Sintesi lezione n. 1 Fondazione di Roma SIAMO AL 21 APRILE 753

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sintesi lezione n. 1 Fondazione di Roma SIAMO AL 21 APRILE 753"

Transcript

1 Sintesi lezione n. 1 Fondazione di Roma SIAMO AL 21 APRILE 753 CALENDARIO ROMULEO -> 10 MESI DICEMBRE ERA L ULTIMO MESE, MARZO IL PRIMO NEI CALENDARI EPIGRAFICI PERVENUTICI ACCANTO ALLA DATA APPAIONO INCISE LE FESTIVITA, ALCUNE DI ESSE HANNO CARATTERI PIU GRANDI E SI E RITENUTO TRATTARSI DELLE FESTE ORIGINARIE DI ROMA NEL CALENDARIO ROMANO IL 21 APRILE ERA CONTRASSEGNATO DALLA SCRITTA ROMA CONDITA = LETT. ROMA NASCOSTA (CòNDERE) FONDATA IL 21 APRILE ERA GIA FESTA PRIMA DELLA FONDAZIONE DI ROMA IN QUEL GIORNO INFATTI LA COMUNITA DI PASTORI CHE ABITAVA SULLA CIMA DEL PALATINO CELEBRAVA UN ANTICA FESTA DEDICATA ALLA DEA PALES, DIVINITA DEL PALATINO, LUOGO OVE ROMA VENNE FONDATA -> LA FESTA ERA DENOMINATA PARILIA, DA PARERE = PARTORIRE, DAL MOMENTO CHE IN QUEL PERIODO PARTORIVANO LE CAPRE

2 UNA SORTA, QUINDI, DI CAPODANNO DEI PASTORI, IL PIU ANTICO CAPODANNO CONOSCIUTO, QUELLO DEI PASTORI -> NASCE LA CITTA STATO (META VIII SEC. A.C.) -> LE PRIME TESTIMONIANZE MATERIALI (ARCHEOLOGICHE) RELATIVE ALL URBE DI ROMA: LE MURA, LA CASA DEL RE, IL LUOGO DELLE ASSEMBLEE PUBBLICHE SI DATANO PROPRIO A QUESTO PERIODO MA CHE COSA C ERA PRIMA DEL 753 A.C.? DIVERSI AUTORI ANTICHI (CICERONE, LIVIO, DIONIGI DI ALICARNASSO, PLUTARCO, VARRONE E VERRIO FLACCO) CI RACCONTANO CHE ROMA SAREBBE NATA DAL NULLA, CHE AVREBBE RAPPRESENTATO, LA SUA FONDAZIONE UNA SORTA DI MIRAVCOLO GLI STORICI HANNO PENSATO CHE PRIMA DI ROMA CI FOSSE UN INSEDIAMENTO PRE-URBANO, FATTO DI VILLAGGI SPARSI PER L ESATTEZZA DI TRE POPOLI ALBANI (LATINIENSI VELIENSI -

3 QUERQUETULANI) CHE SI SAREBBERO INSIEDATI SUL PALATINO I POPOLI ALBANI ERANO 30 (LE FONTI PARLANO DI TRIGINTA POPULI ALBENSES E ELENCANO LE 30 DENOMINAZIONI) APPARTENEVANO AD UN FEDERAZIONE CON A CAPO LA CITTA DI ALBA LONGA (CI RITORNEREMO) UNA CITTA POSTA LUNGO L ORLO DEL CRATERE DI UN ANTICO VULCANO CHE CONTENEVA UN LAGO (OGGI IL LAGO ALBANO) AI PIEDI DEL MONTE ALBANO (OGGI MONTE CAVO) AVEVANO SCELTO QUESTO LUOGO PER LE SUE CARATTERISTICHE FAVOREVOLI: ALTURE PIENEGGIANTI VICINE AL TEVERE, MA NON TROPPO DA SUBIRNE LE INONDAZIONI, PRESENZA DI UN GUADO CHE FAVORIVA L ATTRAVERSAMENTO, PASSAGGIO DELLA VIA DEL SALE, SALARIA, RACCOLTO NELLE SALINE A NORD DELLA FOCE DEL TEVERE UN GRANDE CENTRO PROTO-URBANO OVVERO UN GRANDE INSEDIAMENTO UNITARIO SUDDIVISO IN RIONI O CURIAE (CO-VIRIA), PER L ESATTEZZA 27 _> VARRONE CE NE RIVELA IL NOME: SEPTIMONTIUM -> OSSIA UN GRANDE CENTRO ESTESO SU 7 MONTI (NON DOVETTE ESSERE FACILE REALIZZARE TALE AGLOMERATO UNITARIO, DAL

4 MOMENTO CHE LE PROFONDE VALLI CHE COLLEGAVANO I MONTES ERANO PERCORSE DA RUSCELLI E PERIODICAMENTE INVASE DAL TEVERE, OPPURE SI PRESENTAVANO PALUDOSE, IL CHE LE ISOLAVA L UNA DALL ALTRA) INIZIALMENTE FURONO UNITI GLI INSEDIAMENTI POSTI SULLE ALTURE MAGGIORI DEL PALATINO (PALATIO, VELIA E CERMALO), SI AGGIUSERO POI GLI INSEDIAMENTI POSTI SULLE CIME DELL ESQUILINO E DEL CELIO, QUINDI QUELLI POSTI SULLE CIME DEL VIMINALE E DEL QUIRINALE FESTA DEL SETTIMONZIO (11 DICEMBRE), che si celebrava con sacrifici sulle TRE CIME DEL PALATINO (PALAZIO, CERMALO E VELIA) sulle TRE CIME DELL ESQUILINO (CISPIO, OPPIO, FAGUTAL) e sul CELIO oltreché nella SUBURA, la valle tra il Cispio, l Oppio e la Velia -> si rivela l esistenza di una LEGA SACRA TRA I VILLAGGI, CHE DEVE ESSERE ANTERIORE ALLA FONDAZIONE DELLA CITTA SUL PALATINO (POICHE LE TRE CIME DEL PALATINO VI PARTECIPAVANO DISTINTAMENTE) NON ERANO RICOMPRESI IL QUIRINALE CENTRO DELLA COMUNITA SABINA DI TITO TAZIO, L AVENTINO EXTRA POMERIUM CHI ERA ROMOLO E CHI ERANO I SUOI ANTENATI SECONDO LA LEGGENDA IL PADRE NON E UN UOMO MA UNA DIVINITA MARTE GENEALOGIA

5 PROCA (RE DI ALBALONGA, CITTA FONDATA DA ASCANIO, IULIO, FIGLIO DI ENEA E DI LAVINIA, FIGLIA DEL RE LATINO-> RICOSTRUZIONE ALTERNATIVA, DIFFUSASI ATTORNO AL VI SEC. A.C. E VOLTA A NOBILITARE LE ORIGINI DI ROMA LEGANDO L EROE TROIANO A ROMOLO, EROE ANCH EGLI DI STIRPE TROIANA) HA DUE FIGLI UNO PERFIDO AMULIO E UNO BUONO NUMITORE, AVREBBE DOVUTO REGNARE NUMITORE, MA AUMULIO PRENDE IL SUO POSTO, NUMITORE INOLTRE HA UNA FIGLIA REA SILVIA, CHE IL RE AMULIO COSTRINGE A DIVENTARE VESTALE (COSI DA IMPEDIRLE DI GENERARE IN QUANTO SACERDOTESSA) -> UN GIORNO DAL REGIO FOCOLARE DI ALBA SPUNTA UN FALLO, QUELLO DEL DIO MARTE, CHE FECONDA LA VESTALE (VIENE MESSA A MORTE -> AVEVA INFRANTO IL VOTO DI CASTITA -> FUSTIGATA E SEPOLTA VIVA CON UN PICCOLO CORREDO IN UNA TOMBA POSTA NEL C.D. CAMPUS SCELERATUS) NASCONO - REMO E ROMOLO (GEMELLI -> MOLTI DEI MITI ELABORATI DALLE CIVILTA ANTICHE O DA POPOLI PRIMITIVI HANNO PER PORTAGONISTI DEI FRATELLI, SPESSO GEMELLI, SPESSO CONTRAPPOSTI L UNO ALL ALTRO, FINISCONO PER UCCIDERSI -> SI

6 PENSI ALLE DIVINITA EGIZIE SET E OSIRIDE O AI PERSONAGGI BIBLICI GIACOBBE E ESAU O CAINO ED ABELE -> IN QUESTI CASI POI LA GEMELLARITA REQUISITO ESSENZIALE PER L AVVIO DELL IMPRESA DIVIENE NOCIVA ED ANNULLATA DAL SOCCOMBERE DI UNO DEI DUE FRETELLI, DI SOLITO, POI, E IL SECONDOGENITO AD AVERE LA MEGLIO-> SI RITENEVA INFATTI CHE IL PRIMOGENITO FOSSE NATO ANZITEMPO, ANTICIPANDO IL VOLERE DIVINO, NEL NOSTRO CASO ROMOLO, MA ANCHE GIACOBBE SECONDO NATO OTTERRA LA TERRA PROMESSA MENTRE IL PRIMOGENITO ESAU DOVRA ESPATRIARE E FORSE, STANTE ALCUNE VERSIONI, MORIRA, ATTACCANDO LA CITTADELLA DI GIACOBBE, PROPRIO COME REMO, CHE ATTACCO ROMA. - ROMULUS (NOME DI PERSONA DI RADICE ETRUSCA E NON ROMANO ), AVEVA ANCHE UN APPELLATIVO ATELLUS, PICCOLO ALTER, OSSIA ALTER E SECONDO RISPETTO AD UN PRIMUS, AD UN PRIMOGENITO, REMO PRELEVATI DA ALCUNI SERVI DI AMULIO VENGONO PORTATI LONTANO DA ALBALONGA PROPRIAMENTE LADDOVE SORGERA POI ROMA, AI PIEDI DEL PALATINO, ABBANDONATI NELLE ACQUE STRARIPATE DEL TEVERE.

7 SALVATI DALLA LUPA CHE LI ALLATTO RUMA = MAMMELLA, PRESSO LA GROTTA DEL LUPERCALE (DA CUI OGNI 15 FEBBRAIO LA FESTA DEI LUPERCALI -> ALCUNI GIOVANI, LUPERCI, UCCIDEVANO DEI CAPRI LI SCUOIAVANO, NE TAGLIAVANO LA PELLE A STRISCE E NE CUOCEVANO LE CARNI; CONSUMATO IL BANCHETTO ALCUNI LUPERCI SI DENUDAVANO E SI CINGEVANO LA VITA CON LE STRISCE DI PELLE DI CAPRA APPENA TAGLIATE ALTRE LE PRENDEVANO IN MANO E LE USAVANO COME SFERZE PER PERCUOTERE CHIUNUQE CAPITASSE A TIRO, DURANTE UNA CORSA CHE SI SVOLGEVA INTORNO AL PALATINO, A TALE PERCOSSE SI ESPONEVANO IN PARTICOLARE LE DONNE DESIDEROSE DI AVERE FIGLI, RITO DI PURIFICAZIONE E DI FECONDITA (ACCA LARENZIA COMPAGNA DEL PASTORE FAUSTOLO, FORSE PROSTITUTA, PER QUESTO APPELLATA LUPA) SCONTRO TRA BANDE DI PASTORI, REMO VIENE FATTO PRIGIONIERO DA UOMINI DI NUMITORE (IL FRATELLO DI AMULIO, RE DI ALBALONGA, MA SOPRATTUTTO IL PADRE DI REA SILVIA, DUNQUE IL NONNO DI REMO E DI ROMOLO), REMO FU CONDOTTO PRIGIONIERO AD ALBA E CONDANNATO A MORTE, MA NUMITORE RICONOBBE IL NIPOTE, LO SALVO E GLI PROPOSE DI

8 LIBERARSI DEL PERFIDO AMULIO; NEL FRATTEMPO ROMOLO CON UN MANIPOLI DI COMPAGNI MARCIA VERSO ALBA PER LIBERARE IL FRATELLO, NELL IMMINENZA DEL PERICOLO FAUSTOLO LO INFORMA DELLA SUA NASCITA REALE. I GEMELLI ASSALTANO LA REGGIA DI AMULIO, LO UCCISERO E RESTITUIRONO IL POTERE AL NONNO. NUMITORE ACCORDA LORO IL PRIVILEGIO DI FONDARE UN ABITATO PRESSO IL GUADO DEL TEVERE, OVE ERANO STATI SALVATI ED ALLEVATI Era lecito fondare la citta? Chi e in che giorno l avrebbe fondata? Quale dei due gemelli ne sarebbe stato re? Quale sarebbe stato il nome della citta? Bisogna sondare il favore di Giove ROMOLO CHIEDE CHE POSSA ESSERE CHIAMATA ROMA REMO CHIEDE CHE SI CHIAMI REMORA O REMORIA ROMOLO VORREBBE ERIGERLA SUL PALATINO REMO SULL AVENTINO LA SEDE OVE SI DIRIMERA IL CONTRASTO E L AVENTINO, LA CIMA C.D. MAGGIORE PER ROMOLO QUELLA C.D. MINORE PER REMO

9 ENTRAMBI ALLESTISCONO SULLA RISPETTIVA RUPE UNA SEDE AUGURALE (UN PICCOLO RECINTO OSSERVATORIO DETTO TEMPLUM, RETTANGOLARE, LARGO UNA DECINA DI METRI, DEFINITO DA PALI DI LEGNO POSTI AGLI ANGOLI) IL RE E AUGURE (ROMOLO SARA L OPTIMUS AUGUR) BASTONE RICURVO ->LITUO GUARDARONO ENTRAMBI VERSO SUD-EST OVVERO VERSO LA CITTA DI ALBA LONGA, VERSO LA CIMA DEL MONTE ALBANO OVE SI TROVAVA IL SANTUARIO DI GIOVE LA TRADIZIONE VUOLE CHE ROMOLO ABBIA OTTENUTO ALL ALBA UN AUSPICIO PIU FAVOREVOLE DI REMO ROMOLO DIVIENE COSI AUGUSTUS (INAUGURATO, BENEDETTO) 1. ROMOLO OTTIENE LA BENEDIZIONE DEL PALATINO, UNA BENEDIZIONE SPECIALE DEFINITA AUGURIUM, DA AUGERE = INCREMENTARE, AUMENTARE. PALATINO, COSI CONQUISTATO, DOVE SAREBBE STATA FONDATA LA CITTA DI ROMA SUL PALATINO, QUINDI, SORGERA LA SEDE DELL URBS, CHE SI CHIAMERA ROMA QUADRATA (IL PALATINO HA UNA FORMA QUADRANGOLARE), in tutto circa 240 ettari, il Settimonzio ne occupava più o

10 meno 205: non una grande differenza, cio che cambia e la nuova organizzazione sociale e di governo, politica -> E LA CITTADELLA DEL REX DOVE ABITA IL RE, CORRISPONDE AL CUORE DELL ABITATO. LA FONDAZIONE E COMPLESSA, DEVE NECESSARIAMENTE OSSERVARSI UN RITUALE CHE ROMOLO NON CONOSCE, IL PROBLEMA E RISOLTO FACENDO VENIRE DA VEIO, UNA DELLE PRINCIPALI CITTA DELL ETRURIA MERIDIONALE, ALCUNI SACERDOTI CON I LORO LIBRI RITUALI OSSERVANDO LE INDICAZIONI DI QUESTI ROMOLO PROCEDE, QUINDI, A - SCAVARE UNA FOSSA DAVANTI ALLA SUA CASA, DENTRO LA QUALE I MEMBRI DEI VARI RIONI CONVENUTI METTONO LE PRIMIZIE DEL RACCOLTO E ZOLLE DELLA TERRA DELLA LORO CURIA. GESTO SIMBOLICO DI CONFUSIONE, TUTTI FANNO PARTE DI QUESTA NUOVA CITTA. POI LA FOSSA VIENE RICOPERTA (ECCO IL CONDERE O NASCONDERE, LEGATO RITUALMENTE ALLA FONDAZIONE) E ACCANTO VIENE RETTA UN ARA E ACCESO UN NUOVO FUOCO. - A TRACCIARE IL SULCUS PRIMIGENIUS A DELIMITARE IL PERIMETRO DELLA

11 CITTA, IL CONFINE SACRO (POMERIUM-> LETTERALMENTE IL CONFINE POSTO DIETRO, POST, LE MURA, MOERIUM CHE AVREBBE POI PROVVEDUTO A FARE ERIGERE) VELATOSI IL CAPO, INDOSSATA UNA TOGA (CINCTUS GABINUS, PERCHE INDOSSATO ALLA MANIERA DI GABII) SPINGE IN AVANTI UNA VACCA E UN TORO ENTRAMBI BIANCHI (COLORE DI GIOVE), CHE TIRANO L ARATRO COL VOMERE DI BRONZO, MUOVENDO VERSO L ANGOLO SUD-OVEST DEL PALATINO, CREA IL SOLCO E OGNI QUAL VOLTA ARRIVA NEI PUNTI DOVE PREVEDE UNA PORTA SOLLEVA L ARATRO. MENTRE IL SOLCO VIENE TRACCIATO, ALCUNI UOMINI SPOSTANO LE ZOLLE FORMATE AI DUE LATI DEL VOMERE, ACCUMULANDOLE SUL LATO ESTERNO, IN MODO DA RAPPRESENTARE IN MINIATURA LE MURA CON IL FOSSATO. POI PONGONO LE PIETRE TERMINALI (COSI DETTE PERCHE CONSACRATE A TERMINUS, DIO DEI LIMITI) PER EVITARE CHE LA PIOGGIA CANCELLI QUESTA TRACCIA RELIGIOSA, CHE SEGNAVA DOVE AVREBBE DOVUTO SORGERE IL MURO A PROTEZIONE DEL POMERIUM, DEL SACRO LIMITE. UNA BAMBINA (SACRIFICIO UMANO) AL TERMINE DI TUTTO VENIVA SACRIFICATA E IL

12 SUO CORREDO (UNA COPPA, UNA TAZZA, UN SONAGLIO) VENIVA SEPOLTO SOTTO LA SOGLIA DI UNA DELLE PORTE (RITROVAMENTI ARCHEOLOGICI) CHE HANNO CONSENTITO DI DATARE LA DEPOSIZIONE E QUINDI QUANTO QUI NARRATO ALLA PRIMA META DELL VIII SEC. A.C.). REMO VIOLERA LE MURA SANTE DI ROMA QUADRATA E SARA UCCISO COME PRIMO NEMICO DELL URBE SECONDA IMPRESA COMOIUTA DA ROMOLO CONSISTE NELL ISTITUZIONE DEL FORO E DEL CAMPIDOGLIO CON L ARCE, CHE DIVENTA IL CENTRO SACRALE E POLITICO DELLO STATO. TRA IL PALATINO ED IL CAMPIDOGLIO ERA SITUATA UNA VALLE, CONTINUAMENTE SOMMERSA DAL TEVERE E PERTANTO INABITABILE. SI DECISE DI RENDERLA AGIBILE DI BONIFICARLA, RIALANDO IL SUOLO DI ALMENO 2 METRI ATTRAVERSO UN RIEMPIMENTO DI TERRA FU COSI CHE NACQUE IL FORO UNA PIAZZA CHE DIVERRA PER ROMA QUELLO CHE L AGORA SARA PER ATENE.

13 PARTE INTEGRANTE DEL COMPLESSO DEL FORO ERANO IL SANTUARIO DI VESTA E IL SANTUARIO DI VULCANO, ENTRAMBE DIVINITA DEL FUOCO, IL FUOCO DOMESTICO COMUNE, DI TUTTI, E IL FUOCO DELLA GUERRA. E IL SANTUARIO DI VULCANO AD ACCOGLIERE IL CONSILIUM PATRUM (GENTIUM, FAMILIAE? E QUI, SI RACCONTA CHE SAREBBE STATO UCCISO ROMOLO, SECONDO UNA TRADIZIONE IL RE SAREBBE STATO FATTO A PEZZI CIASCUN CONSIGLIERE NE AVREBBE PRESO UNA PARTE CHE AVREBBE SEPPELLITO NEL PROPRIO RIONE, CURIA (RELIQUIA), ACCANTO AL SANTUARIO DI VULCANO ERA POI COLLOCATO IL COMITIUM, DOVE SI SVOLGEVANO LE ASSEMBLEE POPOLARI. UNITO AL TEMPIO DI VESTA, PRATICAMENTE UN UNICUM CON LO STESSO, ERA L EDIFICIO DELLA REGIA, LA CASA DEL RE (DAI RITROVAMENTI, SCAVI ARCHEOLOGICI E STATO POSSIBILE RICOSTRUIRE CHE ERA DI FORMA RETTANGOLARE, DI CIRCA 85 MQ. (LA CAPANNA SULLA CIMA DEL PALATINO, LA CASA ROMULI, MISURAVA INVECE 13 MQ.) -> NASCE LA POLITICA???

COME SI VESTIVANO NELL ANTICA ROMA?

COME SI VESTIVANO NELL ANTICA ROMA? COME SI VESTIVANO NELL ANTICA ROMA? Nell antica Roma tutti si mettevano un vestito lungo. Questo vestito si chiama tunica. Uomini e donne legavano la tunica con una cintura. Sopra la tunica le donne ricche

Dettagli

Romolo. Nascita: 24 marzo del 771 a.c Morte: il 5 o il 7 luglio del 716 a.c. Consorte: Ersilia Regno: 753-715 a.c Sucessore:Numa Pompilio

Romolo. Nascita: 24 marzo del 771 a.c Morte: il 5 o il 7 luglio del 716 a.c. Consorte: Ersilia Regno: 753-715 a.c Sucessore:Numa Pompilio Romolo Primo re di Roma Nascita: 24 marzo del 771 a.c Morte: il 5 o il 7 luglio del 716 a.c. Consorte: Ersilia Regno: 753-715 a.c Sucessore:Numa Pompilio Cosa fece? Figlio del dio Marte e di Rea Silvia

Dettagli

PROGETTO SCUOLEINSIEME

PROGETTO SCUOLEINSIEME Bando Fondazione Cariplo PROMUOVERE PERCORSI DI INTEGRAZIONE INTERCULTURALE TRA SCUOLA E TERRITORIO PROGETTO SCUOLEINSIEME UNITÀ DIDATTICA SEMPLIFICATA Elaborata da: Dott.ssa Bellante Ilaria A cura di:

Dettagli

SCRIVIAMO UN IPERTESTO IN HTML

SCRIVIAMO UN IPERTESTO IN HTML SCRIVIAMO UN IPERTESTO IN HTML COMPONENTI DI UN IPERTESTO: home-page (prima pagina) pagine successive STRUTTURA DI UN IPERTESTO: ad albero Home-page Pagina1 Pagina 2 Pagina 1.1 Pagina 1.2 lineare Indice

Dettagli

La religione dei Greci. Classe 5 E Boragine Valerio Massimo Anno scolastico 2014/2015

La religione dei Greci. Classe 5 E Boragine Valerio Massimo Anno scolastico 2014/2015 La religione dei Greci Classe 5 E Boragine Valerio Massimo Anno scolastico 2014/2015 La nascita della civiltà greca Noi quest anno abbiamo studiato la nascita della Grecia, la vita quotidiana dei Greci,

Dettagli

STORIE DI DEI, DI UOMINI E DI EROI

STORIE DI DEI, DI UOMINI E DI EROI Scuola Primaria - Classi 3 A & 3 B a.s. 2012-2013 Scuola in galleria, Galleria Nazionale, Parma 14 Febbraio 2013 STORIE DI DEI, DI UOMINI E DI EROI CHI SONO GLI DEI? CHE COSA HANNO DI DIVERSO DAGLI UOMINI?

Dettagli

01 Statua Barberini I sec ac Marmo 165 cm Roma Musei Capitolini

01 Statua Barberini I sec ac Marmo 165 cm Roma Musei Capitolini Ritrattistica Repubblicana per il culto antenati Realistica Ritrattistica Augustea Patrizia e Aulica tra realismo e simbolismo Arte Plebea e Storico Celebrativa Simbolica 01 Statua Barberini I sec ac Marmo

Dettagli

IL PELLEGRINAGGIO NEL MEDIOEVO GLI ABITI E I SIMBOLI DEL PELLEGRINO

IL PELLEGRINAGGIO NEL MEDIOEVO GLI ABITI E I SIMBOLI DEL PELLEGRINO IL PELLEGRINAGGIO NEL MEDIOEVO GLI ABITI E I SIMBOLI DEL PELLEGRINO I SIMBOLI DEI PELLEGRINI I principali simboli che identificano i pellegrini (signa peregrinationis) sono: la conchiglia: rappresenta

Dettagli

a. Legga questo primo brano e scelga il titolo corretto tra i tre proposti:

a. Legga questo primo brano e scelga il titolo corretto tra i tre proposti: Recupero TVI per matricole straniere a.a. 2010-11 Rosella Bozzone Costa - Lingua Italiana (13049 e 92020) Materiale 1b (Rg) TEST D INGRESSO Data Nome Cognome Matr.: Risultato della prova: PROVA DI COMPRENSIONE

Dettagli

EVOLUZIONE NELLA PREISTORIA

EVOLUZIONE NELLA PREISTORIA EVOLUZIONE NELLA PREISTORIA PREISTORIA SCIMMIE ANTROPOMORFE: SONO SIMILI ALL UOMO VIVONO SUGLI ALBERI NELLE FORESTE DELL AFRICA DIVENTANO ONNIVORE: MANGIANO TUTTO, ANCHE LA CARNE DA QUADRUPEDI DIVENTANO

Dettagli

Cinque occasioni da non perdere. Nazionale.

Cinque occasioni da non perdere. Nazionale. Cinque occasioni da non perdere 1 Il Museo 2 I Templi 3 L anfiteatro. Nazionale. Paestum Una città antica. 4 Il Comune di 5 Il Parco Nazionale del Cilento e Valle di Capaccio, una meraviglia ed una scoperta

Dettagli

5 anno LA LUPA E L AQUILA AL TEMPO DI ROMA MONARCHICA. AUTORE: N. Vittori. APPROFONDIMENTI: N. Vittori. ILLUSTRAZIONI: Caba e Chesi PAGINE: 160

5 anno LA LUPA E L AQUILA AL TEMPO DI ROMA MONARCHICA. AUTORE: N. Vittori. APPROFONDIMENTI: N. Vittori. ILLUSTRAZIONI: Caba e Chesi PAGINE: 160 5 anno UN TUFFO NELLA STORIA scuola primaria LA LUPA E L AQUILA AL TEMPO DI ROMA MONARCHICA AUTORE: N. Vittori APPROFONDIMENTI: N. Vittori ILLUSTRAZIONI: Caba e Chesi PAGINE: 160 PREZZO: 7,00 ISBN: 978-88-472-0788-2

Dettagli

Un complotto in Julia Augusta Taurinorum

Un complotto in Julia Augusta Taurinorum Giulia Piovano Un complotto in Julia Augusta Taurinorum I diritti di traduzione, memorizzazione elettronica, riproduzione e di adattamento totale o parziale con qualsiasi mezzo (compresi i microfilm e

Dettagli

Curricolo verticale di Religione Cattolica

Curricolo verticale di Religione Cattolica Curricolo verticale di Religione Cattolica Classe Prima Primaria Indicatori Obiettivi di apprendimento 1. DIO E L UOMO 2. LA BIBBIA E LE ALTRE FONTI 3. IL LINGUAGGIO RELIGIOSO 1.1 Scoprire che la vita,

Dettagli

Hatshepsut la donna faraone

Hatshepsut la donna faraone Hatshepsut la donna faraone Sai che nell antico Egitto non esisteva la parola regina? Esisteva una parola che significava moglie del re perché, per molto tempo, solo l uomo poteva diventare faraone eppure

Dettagli

Roma: La Leggenda delle Origini

Roma: La Leggenda delle Origini Roma: La Leggenda delle Origini Dopo la distruzione di Troia un principe troiano, Enea, fu costretto dalla madre, Venere, a fuggire dalla città in fiamme con il padre Anchise e il figlio Ascanio, essendo

Dettagli

Le sette cose compiute da Gesù sulla croce!

Le sette cose compiute da Gesù sulla croce! Le sette cose compiute da Gesù sulla croce 1. Gesù si è fatto peccato affinché io diventassi giusto davanti a Dio. 2. È morto affinché io potessi vivere. 3. Si è fatto maledizione affinché io potessi essere

Dettagli

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto)

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) La Repubblica è una forma di governo. La Repubblica è un modo per governare uno Stato. Nella Repubblica romana c era un Senato e c erano

Dettagli

I SETTE RE DI ROMA. Uno dei sensi possibili della storia è ricostruire un rapporto umano con il passato

I SETTE RE DI ROMA. Uno dei sensi possibili della storia è ricostruire un rapporto umano con il passato I SETTE RE DI ROMA Uno dei sensi possibili della storia è ricostruire un rapporto umano con il passato La storia è una disciplina, anzi un corpo di discipline, perché è ricerca, è narrazione, è studio

Dettagli

Si parla molto oggi di quanti preferiscono

Si parla molto oggi di quanti preferiscono COPERTINA Natale: una grata dipendenza da Cristo Il messaggio per i lettori di 30Giorni di sua grazia Rowan Williams, arcivescovo di Canterbury Si parla molto oggi di quanti preferiscono spiritualità a

Dettagli

Il mio libro di storia Nome alunno classe as.2013/14 maestra Valeria

Il mio libro di storia Nome alunno classe as.2013/14 maestra Valeria Il mio libro di storia Nome alunno classe as.2013/14 maestra Valeria INIZIA Indice arcaica Bang Big primaria secondaria terziaria La Pangea quaternaria Le ere L' evoluzione dell'uomo ETA DELLA PIETRA NEOLITICO

Dettagli

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Siamo figli di Dio Dio Padre ci chiama ad essere suoi figli Leggi il catechismo Cosa abbiamo imparato Ci accoglie una grande famiglia: è

Dettagli

Levitico. fu eretto il Tabernacolo) al 20 Maggio (giorno della partenza dal monte Sinai) Esodo 40:2-17. www.chiesaolgiata.

Levitico. fu eretto il Tabernacolo) al 20 Maggio (giorno della partenza dal monte Sinai) Esodo 40:2-17. www.chiesaolgiata. VAVVICH RAH Levitico Egli chiama Parla dell'appello di Dio ai credenti per entrare in comunione con Lui ed alla santificazione del corpo, dell'anima e dello Spirito. Queste istruzioni furono date a Mosè

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

Curricolo di Religione Cattolica

Curricolo di Religione Cattolica Curricolo di Religione Cattolica Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria - L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli elementi fondamentali della vita di Gesù

Dettagli

La religione degli antichi greci

La religione degli antichi greci Unità di apprendimento semplificata Per alunni con difficoltà di apprendimento, per alunni non italofoni, per il ripasso e il recupero A cura di Emma Mapelli La religione degli antichi 1 Osserva gli schemi.

Dettagli

L uso di imbalsamare i corpi fu probabilmente suggerito agli antichi Egizi dall osservazione di un fenomeno naturale: i morti, sepolti

L uso di imbalsamare i corpi fu probabilmente suggerito agli antichi Egizi dall osservazione di un fenomeno naturale: i morti, sepolti La mummificazione o imbalsamazione è il metodo con cui gli antichi Egizi conservavano i corpi dei defunti, preservandoli dalla decomposizione. Questo risultato era particolarmente importante perché, secondo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA I.C. Gozzi-Olivetti PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2012/2013 Insegnanti: Tanja Lo Schiavo Andrea Musso Silvia Trotta 1 Istituto Comprensivo Gozzi Olivetti PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

Unità dal volto antico. Le radici archeologiche dell immagine dell Italia. Dialogo con il mondo della scuola

Unità dal volto antico. Le radici archeologiche dell immagine dell Italia. Dialogo con il mondo della scuola Unità dal volto antico Le radici archeologiche dell immagine dell Italia Dialogo con il mondo della scuola Un nome, una terra Italia: casa comune fin dall antichità di Luca Mercuri Archeologo della Soprintendenza

Dettagli

LE PRIME CIVILTA. A cura di ANNA CARMELITANO SI SVILUPPARONO. Vicino ai FIUMI TIGRI, EUFRATE NILO INDO GIALLO VISSERO VISSERO VISSERO VISSERO

LE PRIME CIVILTA. A cura di ANNA CARMELITANO SI SVILUPPARONO. Vicino ai FIUMI TIGRI, EUFRATE NILO INDO GIALLO VISSERO VISSERO VISSERO VISSERO A cura di ANNA CARMELITANO LE PRIME CIVILTA SI SVILUPPARONO Vicino ai FIUMI TIGRI, EUFRATE NILO INDO GIALLO VISSERO VISSERO VISSERO VISSERO I SUMERI, GLI EGIZI GLI INDIANI I CINESI I BABILONESI GLI ASSIRI

Dettagli

DELLA SCUOLA DEL SABATO GESTI SIMBOLICI 4 TRIMESTRE 2015

DELLA SCUOLA DEL SABATO GESTI SIMBOLICI 4 TRIMESTRE 2015 LEZIONE 6 DELLA SCUOLA DEL SABATO GESTI SIMBOLICI 4 TRIMESTRE 2015 SABATO 7 NOVEMBRE 2015 «Ho parlato ai profeti, ho moltiplicato le visioni, e per mezzo dei profeti ho proposto parabole.» (Osea 12:11)

Dettagli

La civiltà greca. Mondadori Education

La civiltà greca. Mondadori Education La civiltà greca I Greci, discendenti dei Micenei e dei Dori, vivevano in un territorio montuoso con pochi spazi coltivabili; fondarono città-stato indipendenti, le poleis, spesso in lotta tra loro. Le

Dettagli

Argomento: L Odissea Destinatari: studenti con una competenza linguistica B2 Classi: 1^ Istituto Tecnico Tecnologico e Liceo delle Scienze Applicate

Argomento: L Odissea Destinatari: studenti con una competenza linguistica B2 Classi: 1^ Istituto Tecnico Tecnologico e Liceo delle Scienze Applicate Argomento: L Odissea Destinatari: studenti con una competenza linguistica B2 Classi: 1^ Istituto Tecnico Tecnologico e Liceo delle Scienze Applicate Il contenuto è la semplificazione di un libro di testo

Dettagli

La posizione dei nostri monumenti

La posizione dei nostri monumenti Foro romano Autori: Luca Gray Beltrano, Irene Bielli, Luca Borgia, Alessandra Caldani e Martina Capitani Anno: 2013, classe: 1 N Professoressa: Francesca Giani La posizione dei nostri monumenti Tempio

Dettagli

Programmazione Didattica Scuola Primaria

Programmazione Didattica Scuola Primaria DIREZIONE DIDATTICA DI NAPOLI 5 E. MONTALE Viale della Resistenza 11K-80145 NAPOLI tel. e fax 081/5430772 Codice fiscale: 94023840633 Cod. Mecc. : NAEE005006 E-MAIL: naee005006@istruzione.it Web:www.5circolo.it

Dettagli

IL NON TOFET DI FAVIGNANA. Giovanni Mannino

IL NON TOFET DI FAVIGNANA. Giovanni Mannino IL NON TOFET DI FAVIGNANA Giovanni Mannino Il nome tofet lo troviamo per la prima volta nella Bibbia, nel libro del profeta Geremia (7,30; circa 600 a.c.) e ne viene spiegato il significato: Hanno costruito

Dettagli

Sparta sive Lacedemone

Sparta sive Lacedemone Sparta sive Lacedemone 1 Situata nel Peloponneso, in una valle alluvionale creata dal fiume Eurota, è circondata da monti, tra cui il massiccio del Taigeto a ovest e il Parnone a est Fiume Eurota Monte

Dettagli

Gli Etruschi. Roma Caput Tour della D.ssa Marta De Tommaso telefono 333.4854287 www.romacaputour.it info@romacaputour.it partita iva 02158020566

Gli Etruschi. Roma Caput Tour della D.ssa Marta De Tommaso telefono 333.4854287 www.romacaputour.it info@romacaputour.it partita iva 02158020566 Gli Etruschi Ori, bronzi e terracotte etrusche nel Museo etrusco di Villa Giulia Alla scoperta dei corredi funerari etruschi nel Museo Gregoriano etrusco dei Musei Vaticani Dove riposano gli antenati dei

Dettagli

LA CIVILTÀ CINESE. Dove. Lavoro sul testo. La civiltà cinese è nata lungo il Fiume Giallo, che scende dalla catena dell Himalaya.

LA CIVILTÀ CINESE. Dove. Lavoro sul testo. La civiltà cinese è nata lungo il Fiume Giallo, che scende dalla catena dell Himalaya. LA CIVILTÀ CINESE Dove La civiltà cinese è nata lungo il iume Giallo, che scende dalla catena dell Himalaya. Perché si chiama iume Giallo? Giallastro: un colore giallo sporco, non brillante. Perché in

Dettagli

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il tempo di Natale è un tempo di doni - un dono dice gratuità, attenzione reciproca,

Dettagli

Lo sport nell'antica Roma

Lo sport nell'antica Roma Lo sport nell'antica Roma A Roma gli spettacoli sportivi più praticati erano le corse dei cavalli,che si tenevano al Circo Massimo,che sorgeva nell avvallamento tra il colle Palatino e l Aventino. Si diceva

Dettagli

SANTA. LUISA DE MARILLAC Patrona degli A.S.

SANTA. LUISA DE MARILLAC Patrona degli A.S. SANTA LUISA DE MARILLAC Patrona degli A.S. BIOGRAFIA Luisa nacque il 12 agosto 1591 a Parigi, da Luigi de Marillac, Signore di Ferrières, imparentato con la migliore nobiltà di Francia e da madre ignota,

Dettagli

PDF created with pdffactory Pro trial version www.pdffactory.com

PDF created with pdffactory Pro trial version www.pdffactory.com Unesco: il castello di Erbil costruito ottomila anni fa dichiarato patrimonio dell Umanità Dopo la guerra del Golfo la città è diventata la capitale politica e culturale del Kurdistan iracheno Erbil (Kurdistan

Dettagli

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare.

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare. Secondo noi le cose significative della zona archeologica di Villa Clelia sono molte: innanzitutto la cappella di San Cassiano, di cui oggi restano solo le fondamenta in sassi arrotondati, di forma quadrata.

Dettagli

L Impero bizantino. L Impero bizantino. 4. L Impero paga ai Germani tanto oro per far rimanere i Germani lontani dai confini delle regioni orientali.

L Impero bizantino. L Impero bizantino. 4. L Impero paga ai Germani tanto oro per far rimanere i Germani lontani dai confini delle regioni orientali. il testo: 01 L Impero romano d Oriente ha la sua capitale a Costantinopoli. Costantinopoli è una città che si trova in Turchia, l antico (vecchio) nome di Costantinopoli è Bisanzio, per questo l Impero

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

OSTIA ANTICA DAL CASTRUM ALLA CITTA IMPERIALE. Un viaggio nel tempo tra Storia e curiosità.

OSTIA ANTICA DAL CASTRUM ALLA CITTA IMPERIALE. Un viaggio nel tempo tra Storia e curiosità. OSTIA ANTICA DAL CASTRUM ALLA CITTA IMPERIALE Un viaggio nel tempo tra Storia e curiosità. Prof.sse Cinque Caterina, Martani Rita, Rossi Francesca V., Sabatini Francesca, Tarsi Stefania Ficana e il re

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 ISTITUTO COMPRENSIVO CARLO DEL PRETE DI CASSOLNOVO VIA TORNURA 1 27023 CASSOLNOVO (PAVIA) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 SCUOLA PRIMARIA DI CASSOLNOVO:Fossati, Gavazzi e

Dettagli

Istituto Comprensivo Perugia 9

Istituto Comprensivo Perugia 9 Istituto Comprensivo Perugia 9 Anno scolastico 2015/2016 Programmazione delle attività educativo didattiche SCUOLA PRIMARIA Disciplina RELIGIONE CLASSE: PRIMA L'alunno: - Riflette sul significato dell

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSUOLO 2 NORD Via Zanella, 7 41049 Sassuolo (Mo) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSI 1^ 2^ 3^ 4^ 5^

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSUOLO 2 NORD Via Zanella, 7 41049 Sassuolo (Mo) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSI 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ Via Zanella, 7 41049 Sassuolo (Mo) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSI 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ ANNO SCOLASTICO 2015/2016 www.ic2sassuolonord.gov.it CURRICOLO IRC 6 11 anni Diocesi di Reggio Emilia

Dettagli

Ara Pacis. alle raffigurazioni riguardanti la A RA P ACIS A UGUSTAE

Ara Pacis. alle raffigurazioni riguardanti la A RA P ACIS A UGUSTAE Ara Pacis Votato dal Senato il 4 luglio del 13 a.c. per celebrare il ritorno di Augusto dalla Gallia e dalla Spagna, il grande altare alla Pace, giunto quasi intatto fino ai nostri giorni, fu solennemente

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA ELABORATO DAI DOCENTI DELLA SCUOLA PRIMARIA DIREZIONE DIDATTICA 5 CIRCOLO anno scolastico 2012-2013 RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA TRAGUARDI DI COMPETENZA DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA

Dettagli

Romolo, Remo e i Sette Re di Roma

Romolo, Remo e i Sette Re di Roma Romolo, Remo e i Sette Re di Roma Il mistero e il mito, la leggenda di Romolo e Remo allevati dalla famosa lupa capitolina e il Ratto delle Sabine tramandato da generazione in generazione, le testimonianze

Dettagli

Evoluzione della carta nel corso dei secoli

Evoluzione della carta nel corso dei secoli Evoluzione della carta nel corso dei secoli Introduzione della carta Le prime iscrizioni di cui si ha notizia risalgono a 4.000 anni prima di Cristo. èin Egitto che s inizia a produrre un primo materiale

Dettagli

IL MIO MONDO UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 IL MIO MONDO

IL MIO MONDO UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 IL MIO MONDO IL MIO MONDO UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 IL MIO MONDO L alunno si confronta con l esperienza religiosa e distingue la specificità della proposta di salvezza del cristianesimo. Riconosce che la Bibbia è il

Dettagli

PICCOLA CATECHESI SUL BATTESIMO PRESENTAZIONE PER GENITORI

PICCOLA CATECHESI SUL BATTESIMO PRESENTAZIONE PER GENITORI PICCOLA CATECHESI SUL BATTESIMO PRESENTAZIONE PER GENITORI PERCHE FACCIAMO IL BATTESIMO? 1. Obbedienti al comando di Gesù: Andate, fate discepole tutte le genti battezzandole nel nome del Padre e del Figlio

Dettagli

LA GUERRA DEI NOSTRI NONNI

LA GUERRA DEI NOSTRI NONNI Il Centro Pastorale C. M. Martini nell Università degli Studi di Milano - Bicocca è lieto di invitare alla presentazione del libro La guerra dei nostri nonni di Aldo Cazzullo che si terrà venerdì 14 novembre

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA Istituti Comprensivi di Udine allegato al Piano dell Offerta Formativa CURRICOLO VERTICALE Redatto sulla base delle Nuove Indicazioni Nazionali 2012 e I.N. 2007, in sintonia con le Raccomandazioni del

Dettagli

vivo noi tra VERSIONE MISTA strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi

vivo noi tra VERSIONE MISTA strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi Gruppo Scuola Nuova Percorsi facilitati per lo sviluppo e la valutazione della competenza religiosa è vivo tra noi strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti

Dettagli

La cappella di Santa Teresa di Le Case

La cappella di Santa Teresa di Le Case Elisa Maccioni La cappella di Santa Teresa di Le Case una collettività socio-religiosa in terra toscana (1871-2010) con prefazione di Amleto Spicciani Edizioni ETS www.edizioniets.com Copyright 2013 EDIZIONI

Dettagli

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I NUCLEI FONDANTI Dio e l uomo 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. 2. Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

Passeggiando per Genzano

Passeggiando per Genzano Passeggiando per Genzano Genzano di Roma è un comune di 24.397 abitanti della provincia di Roma nel Lazio ed è situato sul versante esterno del cratere vulcanico del lago di Nemi. ...Forno antichi sapori...

Dettagli

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO La mia vita ad Auschwitz-Birkenau e altri esili a cura di Marcello Pezzetti e Umberto Gentiloni Silveri Il volume è frutto della collaborazione della Provincia di Roma

Dettagli

La strage di Capaci raccontata da Tina Montinaro

La strage di Capaci raccontata da Tina Montinaro La strage di Capaci raccontata da Tina Montinaro Venerdì 17 aprile, è venuta nella nostra scuola signora Tina Montinaro, vedova di Antonio Montinaro, uno dei tre uomini di scorta che viaggiavano nella

Dettagli

Schede di civiltà e letteratura latina. 1

Schede di civiltà e letteratura latina. 1 LA FONDAZIONE DI ROMA La leggenda Secondo il racconto degli storici romani (Tito Livio, Varrone, Ovidio) e greci (Dionigi di Alicarnasso, Plutarco) Roma è stata fondata nel 753 a.c. (metà dell'viii secolo)

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTE SAN PIETRO PROGRAMMAZIONE IRC SCUOLA PRIMARIA ***********

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTE SAN PIETRO PROGRAMMAZIONE IRC SCUOLA PRIMARIA *********** ISTITUTO COMPRENSIVO MONTE SAN PIETRO PROGRAMMAZIONE IRC SCUOLA PRIMARIA *********** Classe Prima 1. Dio creatore e Padre di tutti gli uomini. 2. Gesù di Nazareth, l Emmanuele, Dio con noi. 3. La Chiesa,

Dettagli

IDA MAGLI FIGLI DELL UOMO

IDA MAGLI FIGLI DELL UOMO IDA MAGLI FIGLI DELL UOMO Duemila anni di mito dell infanzia saggi Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-08073-6 Prima edizione BUR Saggi novembre 2015 Realizzazione

Dettagli

Schemi e racconti storici scritti dagli alunni delle classi terze della scuola primaria di Miradolo Terme anno scolastico 2008-2009

Schemi e racconti storici scritti dagli alunni delle classi terze della scuola primaria di Miradolo Terme anno scolastico 2008-2009 La preistoria raccontata da noi bambini Schemi e racconti storici scritti dagli alunni delle classi terze della scuola primaria di Miradolo Terme anno scolastico 2008-2009 AFRICA circa 30 milioni di anni

Dettagli

Bartolomea e il basilisco del Duomo C'era una volta, intorno al 1600, dentro le mura di Modena, una bambina di nome Bartolomea, a cui era morto il

Bartolomea e il basilisco del Duomo C'era una volta, intorno al 1600, dentro le mura di Modena, una bambina di nome Bartolomea, a cui era morto il Bartolomea e il basilisco del Duomo C'era una volta, intorno al 1600, dentro le mura di Modena, una bambina di nome Bartolomea, a cui era morto il padre. La bambina viveva con sua madre, Maria, in via

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

Prova cantonale di storia

Prova cantonale di storia Ufficio dell insegnamento medio 26 maggio 2014 Prova cantonale di storia Nome Cognome Classe Punti Nota Scuola media di. 1 Cara allieva, caro allievo, oggi svolgerai la prova cantonale di storia che prevede

Dettagli

ANNALI DELLA FONDAZIONE PER IL MUSEO CLAUDIO FAINA - PUBBLICAZIONI CATALOGO 2014

ANNALI DELLA FONDAZIONE PER IL MUSEO CLAUDIO FAINA - PUBBLICAZIONI CATALOGO 2014 LA FONDAZIONE PER IL MUSEO CLAUDIO FAINA ORVIETO Un po di storia La collezione Faina si formò nel 1864, ad opera di due esponenti importanti della famiglia: i conti Mauro ed Eugenio. Secondo una tradizione

Dettagli

Natale del Signore - 25 dicembre

Natale del Signore - 25 dicembre Natale del Signore - 25 dicembre La Messa della notte sviluppa il tema di Gesù luce e pace vera donata agli uomini ( colletta); viene commentata attraverso una lettura tipologica la nascita di Gesù con

Dettagli

ASCENSIONE DEL SIGNORE LECTIO DIVINA PER LA VII DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) «Io sono con voi» Mt 28,16-20. Di Emio Cinardo

ASCENSIONE DEL SIGNORE LECTIO DIVINA PER LA VII DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) «Io sono con voi» Mt 28,16-20. Di Emio Cinardo ASCENSIONE DEL SIGNORE LECTIO DIVINA PER LA VII DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) Di Emio Cinardo «Io sono con voi» Mt 28,16-20 Lettura del testo Dal Vangelo secondo Matteo (28,16-20) In quel tempo, gli undici

Dettagli

RELIGIONE. In ogni città c era un dio preferito. Tutti però credevano in Baal e la moglie Astarte.

RELIGIONE. In ogni città c era un dio preferito. Tutti però credevano in Baal e la moglie Astarte. RELIGIONE I Fenici erano un popolo molto religioso: erano politeisti, cioè credevano in molti dei. Questi dei erano i fenomeni naturali: la pioggia, i tuoni, i fulmini, i fiumi, i mari, le stagioni, la

Dettagli

Quando l uomo scoprì di esistere

Quando l uomo scoprì di esistere laboratorio Prerequisiti 1 conoscere i contenuti relativi alla preistoria collocare i contenuti appresi nello spazio e nel tempo comprendere e conoscere il concetto-chiave di cultura Obiettivi riflettere

Dettagli

4 anno GLI SCRIBI REALI AL TEMPO DEGLI EGIZI. AUTORE: N. Vittori. APPROFONDIMENTI: N. Vittori. ILLUSTRAZIONI: Caba e Chesi PAGINE: 160 PREZZO: 7,00

4 anno GLI SCRIBI REALI AL TEMPO DEGLI EGIZI. AUTORE: N. Vittori. APPROFONDIMENTI: N. Vittori. ILLUSTRAZIONI: Caba e Chesi PAGINE: 160 PREZZO: 7,00 4 anno UN TUFFO NELLA STORIA scuola primaria GLI SCRIBI REALI AL TEMPO DEGLI EGIZI AUTORE: N. Vittori APPROFONDIMENTI: N. Vittori ILLUSTRAZIONI: Caba e Chesi PAGINE: 160 PREZZO: 7,00 ISBN: 978-88-472-0640-3

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE PRIMA L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi

SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi 26 maggio SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi SOLENNITÀ Secondo attendibili testimonianze storiche, il 26 maggio 1432 in località Mazzolengo, vicino a Caravaggio, dove c era una

Dettagli

LA STORIA DEI DIRITTI UMANI

LA STORIA DEI DIRITTI UMANI LA STORIA DEI DIRITTI UMANI IL DOCUMENTO CHE SEGNA UNA TAPPA FONDAMENTALE NELL AFFERMAZIONE DEI DIRITTI UMANI È LA DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL UOMO SIGLATA NEL 1948. OGNI DIRITTO PROCLAMATO

Dettagli

UN ESTATE CON GLI INDIANI Un libro di Alda Maria Lusuardi

UN ESTATE CON GLI INDIANI Un libro di Alda Maria Lusuardi UN ESTATE CON GLI INDIANI Un libro di Alda Maria Lusuardi Edizioni Disegni: Maria Elisa Cavandoli Copertina: Fabiano Fedi contributi alla seconda edizione: Fabrizio Carletti I edizione: 1998 ed. Creativ,

Dettagli

LINK CORRELATI: Test interattivo (Quiz Faber): Quiz_evoluzione uomo

LINK CORRELATI: Test interattivo (Quiz Faber): Quiz_evoluzione uomo NOME FILE: L evoluzione dell uomo_a2 CODICE DOCUMENTO: S STORIA A A2 P 2 DESCRIZIONE DOCUMENTO: proposta di testo semplificato di storia SCUOLA: primaria CLASSE: 3^ LINK CORRELATI: Test interattivo (Quiz

Dettagli

Rispondi alle seguenti domande

Rispondi alle seguenti domande Gli affreschi e i rilievi delle pareti di templi e piramidi raccontano la storia dell antico Egitto. Si potrebbero paragonare a dei grandi libri illustrati di storia. Gli studiosi hanno così potuto conoscere

Dettagli

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C)

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C) SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C) Grado della Celebrazione: Festa Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il brano evangelico di oggi ci offre il ritratto di ogni famiglia nelle sue componenti

Dettagli

Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare

Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Il Signore ci fa suoi messaggeri Abbiamo incontrato Gesù, ascoltato la sua Parola, ci siamo nutriti del suo Pane, ora portiamo Gesù con noi e viviamo nel suo amore. La gioia del Signore sia la vostra forza!

Dettagli

Pubblicazioni e Ricostruzioni Storiche Federico Marangoni

Pubblicazioni e Ricostruzioni Storiche Federico Marangoni Le ricostruzioni di giochi dell Antichità e del Medioevo sono un modo nuovo e appassionante di rivivere il passato e di divertirsi in compagnia di amici e parenti. Tutti tavoli sono riproduzioni artigianali

Dettagli

L INCENDIO. In questa sezione i mparerai a conoscere il FUOCO, un fenomeno utile ma che può

L INCENDIO. In questa sezione i mparerai a conoscere il FUOCO, un fenomeno utile ma che può L INCENDIO Che cos è un incendio? In questa sezione i mparerai a conoscere il FUOCO, un fenomeno utile ma che può essere dannoso per le piante e per gli animali e pericoloso per tutti gli esseri viventi

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

ALLEGATO 3. Elemento architettonico: la prospettiva dal Battistero alla Cattedrale nel suo intrecciarsi di linee e percorsi.

ALLEGATO 3. Elemento architettonico: la prospettiva dal Battistero alla Cattedrale nel suo intrecciarsi di linee e percorsi. Elemento architettonico: la prospettiva dal Battistero alla Cattedrale nel suo intrecciarsi di linee e percorsi. 1 2 3 La Cattedrale di Padova La Cattedrale rappresenta il cuore e l espressione più viva

Dettagli

L urbanistica di Segesta è ancora in corso di indagine: sono segnalati alcuni probabili tracciati viari, l area dell agorà e alcune abitazioni.

L urbanistica di Segesta è ancora in corso di indagine: sono segnalati alcuni probabili tracciati viari, l area dell agorà e alcune abitazioni. SEGESTA La città Situata nella parte nord-occidentale della Sicilia, Segesta fu una delle principali città degli Elimi, un popolo di cultura e tradizione peninsulare che, secondo lo storico greco Tucidide,

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre UN LIBRO Novembre-dicembre CHE ANNUNCIA..... LA GIOIA DEL NATALE VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA Parole chiave SEGNI E SIMBOLI DELLA FESTA DI NATALE nella borsina ci sono due scatole che contengono

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA 1. Scoprire nei segni dell ambiente la presenza di Dio Creatore e Padre 2. Conoscere Gesù nei suoi aspetti quotidiani, familiari, sociali e religiosi 3. Cogliere i segni

Dettagli

I SIGNIFICATI DEL TERMINE CHIESA.

I SIGNIFICATI DEL TERMINE CHIESA. LA NASCITA DELLA CHIESA (pagine 170-177) QUALI SONO LE FONTI PER RICOSTRUIRE LA STORIA DELLA CHIESA? I Vangeli, gli Atti degli Apostoli le Lettere del NT. (in particolare quelle scritte da S. Paolo) gli

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

LE CIVILTÀ ITALICHE. Scopro le parole. 1 Voyager 5, pagina 33

LE CIVILTÀ ITALICHE. Scopro le parole. 1 Voyager 5, pagina 33 LE CIVILTÀ ITALICHE La civiltà greca si è sviluppata sulle coste del Mar Mediterraneo; nello stesso periodo nella penisola italica (cioè dell Italia) vivevano altre popolazioni, popoli, che avevano usi

Dettagli

territorio in tribù ma gli etruschi stessi durante la loro monarchia con il fine di suddividere l esercito. Gli etruschi furono i primi a formare la

territorio in tribù ma gli etruschi stessi durante la loro monarchia con il fine di suddividere l esercito. Gli etruschi furono i primi a formare la LA MONARCHIA Le fonti per la ricostruzione della storia istituzionale arcaica. Fino al quarto secolo A.c. il popolo romano era caratterizzato dalla trasmissione orale degli avvenimenti. Solo in casi del

Dettagli

LA PRIMA TESTIMONIANZA

LA PRIMA TESTIMONIANZA LA PRIMA TESTIMONIANZA Nonostante che le frequenti emigrazioni ci abbiano impedito di collegare e unire in maniera omogenea i vari nuclei familiari, si può affermare che i Papei vissuti fra la fine del

Dettagli