PATRIMONIO IMMOBILIARE DISPONIBILE REGIONALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PATRIMONIO IMMOBILIARE DISPONIBILE REGIONALE"

Transcript

1 PATRIMONIO IMMOBILIARE DISPONIBILE REGIONALE DIREZIONE CENTRALE FINANZE, PATRIMONIO, COORDINAMENTO E PROGRAMMAZIONE POLITICHE ECONOMICHE E COMUNITARIE Servizio gestione patrimonio immobiliare [ ]

2 PATRIMONIO IMMOBILIARE DISPONIBILE REGIONALE Il patrimonio immobiliare disponibile regionale è l insieme di tutti quei beni immobili non vincolati, destinati ad essere sfruttati economicamente e che formano oggetto di negozi giuridici che, la Regione, pone in essere, come se fosse un soggetto privato. Sono pertanto assoggettati totalmente alle regole del diritto comune, sono alienabili, possono essere acquistati per usucapione, possono formare oggetto di diritti reali di godimento, ecc. I beni indisponibili che cessano dalla destinazione a pubblico servizio vanno ricondotti ai beni disponibili. Fanno parte di tale fattispecie ad esempio ex alvei di fiumi, o di rogge o di torrenti, beni di Enti soppressi etc. All attualità il patrimonio immobiliare disponibile regionale è iscritto in 91 schede attive inventariali, relative sia a singoli beni che ad insiemi di beni aventi caratteristiche diverse, definiti compendi, il cui valore inventariale ammonta complessivamente ad Euro ,64 così distribuito in base al soggetto gestore dei beni medesimi: TURISMO FVG ,00 _ 21% PATRIMONIO DISPONIBILE SUDDIVISO PER SOGGETTO GESTORE IN BASE AL VALORE SGPI ,53 _ 38% SGFPL ,11 _ 14% ERSA ,00 _ 27% 70 SGPI 4 SCHEDE ERSA 11 SCHEDE SGFPL 6 SCHEDE TURISMO FVG Difatti, tali beni sono affidati alla gestione del Servizio gestione patrimonio immobiliare (SGPI) della Direzione centrale finanze, patrimonio coordinamento e programmazione politiche e comunitarie, ed anche ad altre strutture dell Amministrazione, quali il Servizio gestione forestale e produzione legnosa (SGFPL) della Direzione centrale attività produttive, commercio, cooperazione, risorse agricole e forestali e, in attuazione a specifiche 1

3 normative, sono assegnati alla gestione diretta ed indiretta di Agenzie regionali quali l Agenzia regionale per lo sviluppo rurale (ERSA) e l Agenzia per lo sviluppo del turismo Friuli Venezia Giulia (Turismo FVG). Analizzando il seguente grafico si può vedere come, per quanto riguarda i beni gestiti dal Servizio gestione patrimonio immobiliare, gli stessi siano appartenenti a tipologie estremamente varie, tali da comportare molteplici approcci gestionali: BENI GESTITI DA SGPI 38 SCHEDE FABBRICATI/TERRENI/SDEMANIALIZZATI 3 SCHEDE FABBRICATI EX SEDI FABBRICATI E TERRENI EX ENTV - S.QUIRINO, FONTANAFREDDA VIVARO, MANIAGO 4 SCHEDE _ ,57 4,55% VILLA PANFILI - TRIESTE 1 SCHEDE_ ,00 4,66% TERRENI/FABBRICATI MINORI 20 SCHEDE_ ,30 12,58% FABBRICATI/TERRENI/ SDEMANIALIZZATI 38 SCHEDE _ ,25 4,27% FABBRICATI EX SEDI 3 SCHEDE _ ,00 7,27% 1 SCHEDA COMPENDIO FONTANABONA - PAGNACCO 1 SCHEDA VILLA HAGGICONSTA - TRIESTE 2 SCHEDE EX AZIENDA VITTORIA - FOSSALON DI GRADO E FIUMICELLO 4 SCHEDE FABBRICATI E TERRENI EX ENTV - S.QUIRINO, FONTANAFREDDA,VIVARO, MANIAGO 1 SCHEDE VILLA PANFILI - TRIESTE 20 SCHEDE TERRENI/FABBRICATI MINORI COMPENDIO FONTANABONA - PAGNACCO 1 SCHEDA _ ,71 28,78% EX AZIENDA VITTORIA - FOSSALON DI GRADO E FIUMICELLO 2 SCHEDE_ ,70 24,44% VILLA HAGGICONSTA - TRIESTE 1 SCHEDA _ ,00; 13,44% Tra i compendi gestiti direttamente dal SGPI si mette in rilievo: Il compendio immobiliare di Fontanabona Pagnacco, di fatto azienda agricola, inteso nel suo insieme come unico complesso formato da castello, borgo con fabbricati urbani e rurali e terreni circostanti per una superficie complessiva di mq e per un valore in nuda proprietà regionale gravato d usufrutto pari ad ,71. Tale patrimonio, che proviene da un lascito a favore della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia con vincolo di destinazione finalizzato a scopi d istruzione, educazione ed assistenza, è gravato dal diritto d usufrutto a favore dell attuale conduttrice dell azienda agricola. Il compendio è interamente sottoposto a vincolo dalla Soprintendenza per i beni culturali e paesaggistici, poiché riveste notevole interesse culturale. pag 2/4

4 L ex Azienda Vittoria di Fossalon di Grado e Fiumicello. Il compendio denominato ex Azienda Vittoria ubicato in località Fossalon di Grado e Fiumicello, già di proprietà dell ex Ente Nazionale Tre Venezie, è costituito da alcuni fabbricati in parte utilizzati (Villa Feusi, Villa Augusta, centro dopolavoro ecc.) e da terreni. All interno del compendio, figurano ancora oggi, come parte del patrimonio immobiliare disponibile, beni costituiti da opere di bonifica, canali, argini, golene, per le quali sono in corso le opportune procedure di demanializzazione a favore del demanio idrico regionale. Il compendio Villa Haggiconsta sito a Trieste in via Romolo Gessi n. 8-8/1-10, pervenuto in proprietà regionale a seguito della soppressione dell Ente Gioventù Italiana in base alla Legge , n. 764, è costituito dalla villa, annessi edifici accessori e dal parco di pertinenza per un valore complessivo pari ad ,00. Non essendo il compendio in parola utilizzato per le finalità istituzionali della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, è parso degno di considerazione l interesse pubblico sotteso alla richiesta di cessione gratuita del compendio presentata dal Comune di Trieste che si pone in armonia con lo strumento urbanistico vigente. Terreni e fabbricati ex ENTV nei comuni di San Quirino, Fontanafredda, Vivaro e Maniago (PN). Tali beni pervenuti in proprietà regionale a seguito dello scioglimento dell Ente Nazionale Tre Venezie (ENTV) sono stati gestiti dall ERSA e dall ex Azienda delle Foreste ai sensi della legge regionale n. 70/1980 e, successivamente, a seguito della normativa di trasformazione dei citati enti, la gestione è passata direttamente in capo alla Regione al Servizio gestione patrimonio immobiliare. Villa Panfili sita a Trieste in Strada del Friuli,54. Il compendio, già patrimonio disponibile statale, è costituito da una villa padronale e annessi edifici accessori e parco circostante per una superficie complessiva di circa mq e per un valore inventariale pari ad ,00. L intero compendio, interamente sottoposto a vincolo culturale architettonico, è dato in locazione da decenni al Consolato Generale della Repubblica Serba ed è storicamente destinato a tale utlizzo. Fabbricati ex sedi. A conclusione della riorganizzazione e razionalizzazione delle sedi regionali di Tolmezzo, intervenuta con l acquisto dell immobile di via Linussio e, sulla base del piano afferente l assetto logistico delle sedi, di cui alla DGR n.901/2012, deve essere pianificata la valorizzazione e la dismissione delle restanti proprietà regionali site a Tolmezzo, sia quelle ancora classificate indisponibili che quelle già facente parte dei beni disponibili, tra cui due immobili siti in via Morgagni e via Divisione Osoppo. Tra i beni già classificati disponibili e finalizzati a una dismissione risulta anche l ex sede regionale sita a Udine in via San Francesco d Assisi,4. pag 3/4

5 Fabbricati e terreni sdemanializzati. Le alienazioni di beni sdemanializzati hanno a oggetto beni appartenenti al demanio idrico regionale che, vengono sdemanializzati e trasferiti al patrimonio disponibile regionale, previo parere di cessata funzionalità idraulica emanato dal competente organo regionale e sono assoggettate alla normativa specifica di settore. I terreni e fabbricati di minore rilevanza sono iscritti in n. 20 schede patrimoniali il cui valore è complessivamente pari ad ,30 e sono beni dalla tipologia varia, tra cui unità condominiali, terreni e fabbricati già di proprietà di enti soppressi. Tra i soggetti gestori dei beni disponibili figura anche il Servizio gestione forestale e produzione legnosa che gestisce, oltre i compendi silvo-pastorali e boschivi facenti parte del patrimonio indisponibile regionale, anche i beni appartenenti al patrimonio disponibile, in specifico siti in Comune di Tarvisio, Malborghetto- Valbruna e Pontebba, per un valore complessivo pari ad ,11. Tra questi figurano i beni interessati all attuazione del project financing per la realizzazione e gestione di un sistema di impianti di collegamento a fune fra Pontebba ed il comprensorio sciistico di Pramollo per una valore pari ad ,00. Risultano altresì gestiti dal SGFPL i beni, situati nei territori comunali di Malborghetto, Pontebba e Tarvisio posti a ridosso del confine italo-austriaco e sono ricompresi anche i beni per i quali non vi sono esigenze particolari che richiedano una loro riclassificazione, anche in relazione al fatto che sui suddetti compendi, essendo classificati come patrimonio disponibile, viene esercitata l attività venatoria, ad esempio nel compendio forestale ex Weissenfels Azienda faunistico-venatoria Picco di Mezzodì di Tarvisio. Per quanto riguarda i beni gestiti dall Agenzia regionale per lo sviluppo rurale (ERSA), si precisa che l ERSA gestisce, in via diretta ed indiretta le Aziende agricole di Volpares, Marianis e Pantianicco, ai sensi dell art.11 della Lr. 8/2004 con le modalità disposte con decreto n. 0234/Pres. dd In specifico, per i beni iscritti a patrimonio disponibile, con contratto di locazione di fondi rustici l Ersa ha concesso in affitto a Ersagricola S.p.A., per il periodo i beni immobili costituenti l Azienda Pantianicco di Codroipo, Basiliano e Mereto di Tomba, destinata alla all attività fruttiviticola altamente specializzata, mentre il ramo aziendale denominato Marianis, con il quale Ersagricola S.p.A. aveva esercitato l attività di gestione nei settori della zootecnia, orticoltura e cerealicoltura del compendio denominato Marianis di Palazzolo dello Stella è stato ceduto gestionalmente dall Ersagricola S.p.A. dal a terzi. Per quanto concerne i beni gestiti dall Agenzia per lo sviluppo del turismo Friuli Venezia Giulia (Turismo FVG), si evidenzia che, figurano a patrimonio disponibile solo i beni da essa gestiti, derivanti dallo scioglimento delle AIAT che non sono utili a fini propri istituzionali, tra cui beni posti in locazione a Lignano e a Grado. Si precisa altresì che, in comune di Grado, gran parte degli immobili sono intestati a favore della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia con diritto di superficie fino al , data in cui tutti i fabbricati realizzati dall ex AIAT verranno retrocessi in proprietà al Comune di Grado, proprietario delle pertinenti aree di sedime. 17/12/2013 pag 4/4

6 PATRIMONIO IMMOBILIARE REGIONALE BENI DISPONIBILI Scheda n. Descrizione Tipologia Scheda Indirizzo Comune Provincia Denominazione scheda Gestore Valore 020 FABBRICATI / ALLOGGI VIA DELLA ZONTA 9 TRIESTE TRIESTE UNITA' CONDOMINIALI SGPI , TERRENI LOCALITA' VERMATA VILLESSE GORIZIA TERRENO VERMATA - VILLESSE SGPI , FABBRICATI E TERRENI STRADA DEL FRIULI 54 TRIESTE TRIESTE VILLA PANFILI SGPI , TERRENI LOCALITA' GLERIE TOLMEZZO UDINE TERRENI ALLUVIONALI SITI ALLA CONFLUENZA DEI FIUMI BUT E TAGLIAMENTO SGPI , TERRENI LOCALITA' OSOPPO OSOPPO UDINE EX DEPOSITO MUNIZIONI COMUNE DI OSOPPO SGPI 70, TERRENI LOC. SAN VALENTINO FIUMICELLO UDINE RELITTO SCOLO N. 10 SGPI 90, TERRENI CAMPO SPORTIVO DI SPILIMBERGO SPILIMBERGO PORDENONE EX ALVEO FIUME TAGLIAMENTO SGPI 8.000, FABBRICATI E TERRENI LOCALITA' FONTANABONA PAGNACCO UDINE LASCITO CAPSONI DE RINOLDI RAIMONDO SGPI , FABBRICATI E TERRENI VIALE ROMOLO GESSI 8 TRIESTE TRIESTE VILLA HAGGICONSTA CON ANNESSE PERTINENZE SGPI , FABBRICATI VIA DI SERVOLA 127 TRIESTE TRIESTE CASA DELLA GIOVENTU' ITALIANA - RICREATORIO "E. GENTILLI" SGPI , TERRENI LOCALITA' FIUME FIUME VENETO PORDENONE LOC. FIUME "FIUME" SGPI , FABBRICATI VIA SAN FRANCESCO D'ASSISI 4 UDINE UDINE PALAZZO REGIONALE SGPI , FABBRICATI E TERRENI VIA PALAZZATTO FIUMICELLO UDINE EX AZIENDA VITTORIA SGPI , FABBRICATI E TERRENI LOCALITA' FOSSALON GRADO GORIZIA EX AZIENDA VITTORIA SGPI , TERRENI / COMPENDI FORESTALI LOCALITA' UGOVIZZA MALBORGHETTO VALBRUNA UDINE FORESTA MALBORGHETTO - EX ENTV SGFPL , TERRENI / COMPENDI FORESTALI LOCALITA' BAGNI DI LUSNIZZA MALBORGHETTO VALBRUNA UDINE FORESTA MALBORGHETTO - EX ENTV SGFPL , FABBRICATI E TERRENI / COMPENDI FORESTALI LOCALITA' UGOVIZZA MALBORGHETTO VALBRUNA UDINE FORESTA MALBORGHETTO - EX ENTV SGFPL , LOCALITA' CAMPOROSSO IN FABBRICATI E TERRENI / COMPENDI FORESTALI VALCANALE TARVISIO UDINE BENI EX ENTV SGFPL , TERRENI LOCALITA' RUTTE TARVISIO UDINE BENI EX ENTV SGFPL , TERRENI / COMPENDI FORESTALI LOCALITA' CAVE DEL PREDIL TARVISIO UDINE BENI EX ENTV SGFPL , TERRENI / COMPENDI FORESTALI TARVISIO TARVISIO UDINE BENI EX ENTV SGFPL 5.000, FABBRICATI E TERRENI / COMPENDI FORESTALI LOCALITÀ COCCAU TARVISIO UDINE BENI EX ENTV SGFPL , FABBRICATI E TERRENI / COMPENDI FORESTALI LOCALITA' ORTIGARA TARVISIO UDINE BENI EX ENTV SGFPL , MALGA E PASSO PRAMOLLO - EX AZIENDA AGRICOLA ENTV NR FABBRICATI E TERRENI / COMPENDI FORESTALI PONTEBBA UDINE MALGA WINKEL E I LOTTO SGFPL , FABBRICATI E TERRENI LOCALITA' PIANCADA PALAZZOLO DELLO STELLA UDINE AZIENDA MARIANIS ERSA , TERRENI LOC. BEANO CODROIPO UDINE AZIENDA PANTIANICCO ERSA 0, FABBRICATI E TERRENI VILLAORBA DI BASILIANO BASILIANO UDINE AZIENDA PANTIANICCO ERSA 0, FABBRICATI E TERRENI PANTIANICCO MERETO DI TOMBA UDINE AZIENDA PANTIANICCO ERSA , TERRENI VIA DEL BOSCUT VILLA SANTINA UDINE RELITTO STRADALE - BENE EX ENLRP SGPI 1.000, FABBRICATI E TERRENI LOCALITA' VILLOTTE SAN QUIRINO PORDENONE TERRENI ''VILLOTTE'' SGPI , TERRENI LOCALITA' TORNIELLI FONTANAFREDDA PORDENONE TERRENI " TORNIELLI " SGPI , FABBRICATI E TERRENI LOCALITA' DANDOLO VIVARO PORDENONE TERRENI DANDOLO SGPI , FABBRICATI VIA MORGAGNI ANGOLO VIA FORNI DI SOTTO TOLMEZZO UDINE CONDOMINIO XXV APRILE SGPI , FABBRICATI VIA DIVISIONE OSOPPO 1 TOLMEZZO UDINE "CONDOMINIO AURORA" SGPI , TERRENI LOCALITA' FUSINE TARVISIO UDINE TERRENI BOSCHIVI DELL'EREDITA' "MARZANO - UIAI" SGPI , FABBRICATI VIA ADELAIDE RISTORI CIVIDALE DEL FRIULI UDINE EREDITA' MARZANO - UIAI SGPI , TERRENI UDINE UDINE UDINE TERRENI DELL'EREDITA' MARZANO - PAPPALETTERA SGPI , TERRENI POZZUOLO DEL FRIULI POZZUOLO DEL FRIULI UDINE TERRENI - BENI EX ERSA SGPI , FABBRICATI FAGAGNA FAGAGNA UDINE BENI EX ERSA SGPI 6.700, FABBRICATI E TERRENI VIA ROMA 20 SAN VITO AL TAGLIAMENTO PORDENONE BENI EX ERSA SGPI , TERRENI / SDEMANIALIZZATI FRAZIONE BASALDELLA CAMPOFORMIDO UDINE EX TORRENTE CORMOR SGPI 1.000, TERRENI / SDEMANIALIZZATI LOCALITA' RONCHIS FAEDIS UDINE EX TORRENTE CERNEA SGPI 476, TERRENI / SDEMANIALIZZATI FRAZIONE ESEMON DI SOPRA RAVEO UDINE TERRENO ESEMON DI SOPRA SGPI 8.000, FABBRICATI E TERRENI PIAZZALE MARIO DELLA PUPPA AVIANO PORDENONE EX AIAT CENTRO COMMERCIALE III LOTTO TURISMO FVG , FABBRICATI E TERRENI GRADO - AQUILEIA - PALMANOVA GRADO GORIZIA EX AIAT GRADO, AQUILEIA E PALMANOVA TURISMO FVG , TERRENI / SDEMANIALIZZATI LOCALITA' SOTTOFRATTA BUIA UDINE TERRENO EX ALVEO "ROGGIA CORMOR" SGPI 4.643,93 Estrapolazione beni disponibili per gestori.xls.xlsx 1/2

7 PATRIMONIO IMMOBILIARE REGIONALE BENI DISPONIBILI Scheda n. Descrizione Tipologia Scheda Indirizzo Comune Provincia Denominazione scheda Gestore Valore 500 TERRENI / SDEMANIALIZZATI VARMO VARMO UDINE TERRENO EX ALVEO "ROGGIA BELGRADO" SGPI , TERRENI / SDEMANIALIZZATI LOCALITA' VICO E CELLA FORNI DI SOPRA UDINE TERRENO EX ROGGIA FIUME TAGLIAMENTO SGPI 583, TERRENI / SDEMANIALIZZATI LOCALITA' BANDO MORSANO AL TAGLIAMENTO TERRENO EX ALVEO ROGGIA FOSSO PORDENONE SCOLATORE SGPI 4.554, TERRENI / SDEMANIALIZZATI BORGO MOIA VILLA SANTINA UDINE TERRENO EX ALVEO ROGGIA SGPI 947,49 COMPENDIO FORESTALE EX WEISSENFELS 514 TERRENI / COMPENDI FORESTALI LOCALITA' FUSINE VALROMANA TARVISIO UDINE AZIENDA FAUNISTICO - VENATORIA "PICCO DI SGFPL ,48 MEZZODI" 523 TERRENI / SDEMANIALIZZATI VIA SAN GIACOMO SAN MARTINO AL TAGLIAMENTO CANALE AD USO IRRIGUO "CANALE DI PORDENONE VALVASONE" SGPI 3.536, TERRENI / SDEMANIALIZZATI BORGO LINUSSIO MOGGIO UDINESE UDINE EX CORSO D'ACQUA TORRENTE AUPA SGPI 1.470, TERRENI / SDEMANIALIZZATI VIA IV NOVEMBRE PORPETTO UDINE EX ALVEO FIUME CORNO SGPI 1.104, TERRENI / SDEMANIALIZZATI BERTIOLO BERTIOLO UDINE EX ROGGIA FIUME RIBARA SGPI 4.450, FABBRICATI E TERRENI LOCALITA' MONTE ZONCOLAN RAVASCLETTO UDINE EX AIAT CARNIA TURISMO FVG , FABBRICATI E TERRENI SISTIANA - BORGO SAN MAURO DUINO-AURISINA 133 TRIESTE EX CASERMA GUARDIA DI FINANZA SGPI , TERRENI BORGO SAN LAZZARO CIVIDALE DEL FRIULI UDINE TERRENO SGPI , FABBRICATI VIA LATISANA 44 LIGNANO SABBIADORO UDINE BENI EX AIAT - EX "BENVENUTI" TURISMO FVG , FABBRICATI E TERRENI VIALE ITALIA 50 LIGNANO SABBIADORO UDINE BENI EX AIAT COMPLESSO YACHT CLUB SABBIADORO TURISMO FVG , FABBRICATI E TERRENI STRADA LOVATO 5 LIGNANO SABBIADORO UDINE BENI EX AIAT TURISMO FVG , TERRENI / SDEMANIALIZZATI VIA POZZUOLO UDINE UDINE EX ALVEO "ROGGIA UDINE" SGPI , TERRENI / SDEMANIALIZZATI LOCALITA' SALT - RONCHIS POVOLETTO UDINE EX CANALE RIO MAGGIORE SGPI , TERRENI / SDEMANIALIZZATI LOCALITA' ISOLA DEL FIUME STELLA PALAZZOLO DELLO STELLA UDINE ANSA EX FIUME STELLA SGPI , TERRENI / SDEMANIALIZZATI LOCALITA' CONFLUENZA DEL TORRENTE VINADIA NEL FIUME VILLA SANTINA UDINE EX DEMANIO IDRICO VINADIA SGPI ,00 TAGLIAMENTO 562 TERRENI / SDEMANIALIZZATI VIA MUSERS CERCIVENTO UDINE ALVEO EX ROGGIA DELLA SEGA SGPI 1.094, TERRENI / SDEMANIALIZZATI VIA DEL FILATOIO FARRA D'ISONZO GORIZIA TERRENO EX DEMANIO IDRICO "CASERMA ENRICO TOTI" SGPI 3.800, TERRENI BORGO SAN SERGIO TRIESTE TRIESTE BENI RESIDUI EX "E.N.L.R.P." SGPI , TERRENI / SDEMANIALIZZATI RIVIGNANO RIVIGNANO UDINE EX RAMO SECONDARIO DELLA "ROGGIA MILIA" SGPI , TERRENI / SDEMANIALIZZATI BORGO DI SOTTO RIVE D'ARCANO UDINE EX ALVEO TORRENTE "PATOC" SGPI 5.500, TERRENI VIA MARSURE GEMONA DEL FRIULI UDINE COLLEGAMENTO S.P. OSOVANA CON RACCORDO AUTOSTRADALE SGPI , TERRENI / SDEMANIALIZZATI STRADA PROVINCIALE VIVARINA VIVARO PORDENONE EX CANALETTA IRRIGUA SGPI 4.600, TERRENI / SDEMANIALIZZATI VIA PONTE DI SOTTO BRUGNERA PORDENONE EX FOSSO DEMANIALE "LAVANEL" SGPI , FABBRICATI E TERRENI / SDEMANIALIZZATI VIA TRE CROCI ZUGLIO UDINE EX CORSO D'ACQUA SGPI 6.000, FABBRICATI E TERRENI / SDEMANIALIZZATI VIA GIOVANNI CLEMENTE 9 RESIA UDINE EX ALVEO "RIO SAN GIORGIO" SGPI 480, TERRENI / SDEMANIALIZZATI PALAZZOLO DELLO STELLA PALAZZOLO DELLO STELLA UDINE SCOLO PUBBLICO "LAVADUZZO" SGPI , TERRENI / SDEMANIALIZZATI VIA TORRICELLA 7 SAN VITO AL TAGLIAMENTO PORDENONE EX ALVEO ROGGIA SELVATA (RIO PRODOLON) SGPI , TERRENI / SDEMANIALIZZATI SESTO AL REGHENA SESTO AL REGHENA PORDENONE EX ROGGIA RIO "SELVATA" SGPI , TERRENI / SDEMANIALIZZATI CAPOLUOGO TOLMEZZO UDINE EX ROGGIA SENZA NOME SGPI 4.250, TERRENI / SDEMANIALIZZATI LOCALITA' AONES PAULARO UDINE EX ALVEO "TORRENTE CHIARSO'" SGPI , TERRENI / SDEMANIALIZZATI LOCALITA' PORCIA PORCIA PORDENONE EX ALVEO " RIO MOLINATA" SGPI 7.200, TERRENI / SDEMANIALIZZATI FRAZIONE DI NAVE FONTANAFREDDA PORDENONE EX ROGGIA RIO " FOSSA " SGPI 3.820, FABBRICATI E TERRENI / SDEMANIALIZZATI VIA NAZIONALE MAGNANO IN RIVIERA UDINE EX ALVEO " RIO DEL BOSCO " SGPI 5.100, TERRENI / SDEMANIALIZZATI LOCALITA' ROVEREDO IN PIANO ROVEREDO IN PIANO PORDENONE EX PISTA CARRI SGPI , FABBRICATI E TERRENI LOCALITA' DANDOLO MANIAGO PORDENONE EX AZIENDA AGRICOLA SGPI , FABBRICATI VIA MOLIN PALMANOVA UDINE EX OSPEDALE CIVILE (PORZIONE) SGPI 1, FABBRICATI E TERRENI / SDEMANIALIZZATI LOC. PONTE DELLA DELIZIA CODROIPO UDINE EX MAGAZZINO IDRAULICO SGPI , FABBRICATI E TERRENI / SDEMANIALIZZATI VIA CARBONA,10 (23) SAN VITO AL TAGLIAMENTO PORDENONE EX MAGAZZINO IDRAULICO SGPI , FABBRICATI E TERRENI / SDEMANIALIZZATI LOC. AURAVA SAN GIORGIO DELLA RICHINVELDA PORDENONE EX MAGAZZINO IDRAULICO SGPI , FABBRICATI E TERRENI / SDEMANIALIZZATI LOC. SAN MARTINO AL TAGL. SAN MARTINO AL TAGLIAMENTO PORDENONE EX MAGAZZINO IDRAULICO SGPI , FABBRICATI E TERRENI / SDEMANIALIZZATI VIA SANTISSIMA CANEVA PORDENONE EX ALVEO "RIO VALLONGO" SGPI ,00 TOTALE ,64 Estrapolazione beni disponibili per gestori.xls.xlsx 2/2

Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n.

Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n. Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n. 613 di data 12 novembre 1992 è stata affidata in concessione

Dettagli

QUALITÀ DELLE ACQUE POTABILI. Elena Pezzetta ARPA FVG Laboratorio Unico Multisito Anna Lutman Laboratorio Unico Multisito - Udine

QUALITÀ DELLE ACQUE POTABILI. Elena Pezzetta ARPA FVG Laboratorio Unico Multisito Anna Lutman Laboratorio Unico Multisito - Udine AMBIENTE, SALUTE E QUALITÀ DELLA VITA 148 QUALITÀ DELLE ACQUE POTABILI La maggior parte dei grandi acquedotti attingono e distribuiscono acqua di elevata qualità (nitrati inferiori a 10 mg/l). Solo alcune

Dettagli

Repertorio n. CONVENZIONE PER LA CESSIONE IN PROPRIETA DI AREA P.E.E.P. GIA CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) L anno duemila il giorno

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 13 maggio 2013 - Delibera n. 35 INDICE: Articolo

Dettagli

AMBIENTE SIA PER IL COLLEGAMENTO A23-A28 IN FRIULI

AMBIENTE SIA PER IL COLLEGAMENTO A23-A28 IN FRIULI DESCRIZIONE DEL PROGETTO Data: Agosto 2010 Oggetto: Affidamento concessione avente con ad procedura oggetto la aperta della progettazione, costruzione e gestione del raccordo Autostradale A23-A28 Cimpello

Dettagli

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI dell Ambiente del 6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI In questo capitolo esporremo i risultati che ci sembrano di maggior interesse tra quelli emersi dall elaborazione dei dati restituitici dagli

Dettagli

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 Nuovo Piano Casa Regione Lazio Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 AMBITO DI APPLICAZIONE (Art. 2) La Legge si applica agli edifici: Legittimamente realizzati

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

DESCRIZIONE ZDD03B2719 13 REGGIMENTO CARABINIERI FVG GORIZIA SERVIZIO AMMINISTRATIVO 34170 GORIZIA STRUTTURA PROPONENTE

DESCRIZIONE ZDD03B2719 13 REGGIMENTO CARABINIERI FVG GORIZIA SERVIZIO AMMINISTRATIVO 34170 GORIZIA STRUTTURA PROPONENTE ZDD03B2719 GORIZIA SERVIZIO AMMINISTRATIVO MANUTENZIONE ASCENSORI KONE SPA VIA FIGINO NR. 41 PERO (MI) MAM ASCENSORI SRL VIA ROMANA 27 34074 MONFALCONE (GO) ELTEC SNC VIA LAVORO ARTIGIANO 3 34077 RONCHI

Dettagli

I beni pubblici. Università degli Studi Roma Tre DIRITTO AMMINISTRATIVO. Cattedra del prof. GIANFRANCO D ALESSIO -

I beni pubblici. Università degli Studi Roma Tre DIRITTO AMMINISTRATIVO. Cattedra del prof. GIANFRANCO D ALESSIO - Università degli Studi Roma Tre DIRITTO AMMINISTRATIVO Cattedra del prof. GIANFRANCO D ALESSIO - I beni pubblici Prof. ssa Francesca DI LASCIO (dilascio@uniroma3.it) SOMMARIO: 1. BENI ED INTERESSI PUBBLICI;

Dettagli

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO Comune di Cabras Provincia di Oristano Comuni de Crabas Provìncia de Aristanis Ufficio Tecnico S e r v i z i o l l. p p. - U r b a n i s t i c a - P a t r i m o n i o REGOLAMENTO PER LA VENDITA DA PARTE

Dettagli

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali ENERGIA 269 ENERGIA Il ricorso all utilizzo di fonti rinnovabili sovvenzionate comporta dei potenziali impatti ambientali. Fra questi, vi sono l alterazione dei corsi d acqua a causa delle derivazioni

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

COMUNE DI VENEZIA. Estratto dal registro delle deliberazioni del COMMISSARIO STRAORDINARIO nella competenza del Consiglio comunale

COMUNE DI VENEZIA. Estratto dal registro delle deliberazioni del COMMISSARIO STRAORDINARIO nella competenza del Consiglio comunale COMUNE DI VENEZIA Estratto dal registro delle deliberazioni del COMMISSARIO STRAORDINARIO nella competenza del Consiglio comunale N. 87 DEL 14 MAGGIO 2015 E presente il COMMISSARIO STRAORDINARIO: VITTORIO

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres.

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. LR 12/2006, articolo 6, commi da 82 a 89. Regolamento concernente i criteri

Dettagli

SETTORE TERRITORIO Servizio Urbanistica

SETTORE TERRITORIO Servizio Urbanistica SETTORE TERRITORIO Servizio Urbanistica VARIANTE CONNESSA A S.U.A. IN ZONA C3 DEL VIGENTE PRG RELAZIONE E NORME DI ATTUAZIONE IL DIRIGENTE SETTORE TERRITORIO (Ing. Gian Paolo TRUCCHI) IL PROGETTISTA (Arch.

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

ARCHIVIO DI STATO Gorizia - via dell Ospitale n. 2

ARCHIVIO DI STATO Gorizia - via dell Ospitale n. 2 ARCHIVIO DI STATO Gorizia - via dell Ospitale n. 2 A DATI CATASTALI : : CONTADO F.M : 6 e. : 587/1 ente urbano mq 1.868 B DATI TAVOLARI : : CONTADO P.T : 1053 c.t. 1 : 587/1 archivio di stato e corte PROPRIETA

Dettagli

I.U.C. Imposta Unica Comunale

I.U.C. Imposta Unica Comunale COMUNE DI MARCON I.U.C. Imposta Unica Comunale Con la Legge n. 147/2013 (Legge di stabilità 2014) è stata istituita a decorrere dal 01/01/2014 l Imposta Unica Comunale (IUC). L imposta unica comunale (IUC)

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Aliquota ordinaria rurali LE ALIQUOTE Aliquota ordinaria I casa Aliquota ordinaria altri 2 per mille 4 per

Dettagli

Progetto preliminare e SIA della IIIa corsia dell autostrada A 4 nel tratto tra Quarto d Altino e Duino/Sistiana Osservazioni

Progetto preliminare e SIA della IIIa corsia dell autostrada A 4 nel tratto tra Quarto d Altino e Duino/Sistiana Osservazioni Progetto preliminare e SIA della IIIa corsia dell autostrada A 4 nel tratto tra Quarto d Altino e Duino/Sistiana Osservazioni WWF Friuli Venezia Giulia e Veneto Giugno 2003 0. Premessa Si rileva ancora

Dettagli

e r r e 3 s t u d i o t e c n i c o a s s o c i a t o a r c h. c r i s t i n a r o s t a g n o t t o

e r r e 3 s t u d i o t e c n i c o a s s o c i a t o a r c h. c r i s t i n a r o s t a g n o t t o Come disposto nelle norme di attuazione, artt. 15, 16, 17 e dall Allegato 5 alle NTA del PTC2 gli strumenti urbanistici generali e le relative varianti assumono l obbiettivo strategico e generale del contenimento

Dettagli

COMUNE DI LENDINARA Provincia di Rovigo REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DIFESA DELL ASSETTO IDRAULICO DEL TERRITORIO

COMUNE DI LENDINARA Provincia di Rovigo REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DIFESA DELL ASSETTO IDRAULICO DEL TERRITORIO COMUNE DI LENDINARA Provincia di Rovigo REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DIFESA DELL ASSETTO IDRAULICO DEL TERRITORIO Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n 74 del 30.11.2009 ESECUTIVO DAL 28.12.2009

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Avvertenze: il testo vigente qui pubblicato è stato redatto dal Settore Legislativo dell'a.g.c. 01 della Giunta Regionale al solo fine di facilitare la lettura delle disposizioni della legge, integrata

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it COMUNE DI CELLE LIGURE PROVINCIA DI SAVONA VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it Ufficio Entrate Tributarie e Tariffarie A decorrere

Dettagli

VÉÇá zä É exz ÉÇtÄx wxäät câzä t

VÉÇá zä É exz ÉÇtÄx wxäät câzä t LEGGE REGIONALE 20 MAGGIO 2014, N. 26 Disposizioni per favorire l accesso dei giovani all agricoltura e contrastare l abbandono e il consumo dei suoli agricoli 2 LEGGE REGIONALE Disposizioni per favorire

Dettagli

DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO

DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO DIREZIONE URBANISTICA SERVIZIO Edilizia Privata, DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO Deliberazione Consiglio Comunale n. 13/2014 SCHEDA INFORMATIVA Aprile 2014 In data 25 marzo

Dettagli

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione Proposta di iniziativa popolare concernente il programma di recupero urbano laurentino e l'inserimento del Fosso della Cecchignola nella componente primaria della rete ecologica e destinazione dell'intera

Dettagli

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 OGGETTO DELL IMU L IMU sostituisce l ICI e, per la componente immobiliare, l IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali, dovute

Dettagli

RIDUZIONE CONTRIBUTO ORDINARIO A SEGUITO DEL PRESUNTO MAGGIOR GETTITO ICI FABBRICATI EX-RURALI, CAT. E, B

RIDUZIONE CONTRIBUTO ORDINARIO A SEGUITO DEL PRESUNTO MAGGIOR GETTITO ICI FABBRICATI EX-RURALI, CAT. E, B RIDUZIONE CONTRIBUTO ORDINARIO A SEGUITO DEL PRESUNTO MAGGIOR GETTITO ICI FABBRICATI EX-RURALI, CAT. E, B L articolo 2 commi da 39 a 46 del D.L. 262/2006 conv. L. 286/2006 aveva previsto per gli enti locali

Dettagli

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria IMU - che cos'è L IMU si continua a pagare sulle case di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9), sulle seconde case e su tutti gli altri immobili (ad esempio laboratori, negozi, capannoni, box non di pertinenza

Dettagli

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA ai sensi degli articoli 41 e 42 L.R. 11.03.2005 n.12 e successive modifiche ed integrazioni

Dettagli

Norme del Documento di Piano

Norme del Documento di Piano Norme del Documento di Piano SOMMARIO: ART. 1. DISPOSIZIONI GENERALI... 3 ART. 2. CONTENUTO DEL DOCUMENTO DI PIANO... 4 ART. 3. RINVIO AD ALTRE DISPOSIZIONI DIFFORMITÀ E CONTRASTI TRA DISPOSIZIONI, DEROGHE...

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 9^ legislatura Struttura amministrativa competente: Direzione Competitivita Sistemi Agroalimentari Presidente Luca Zaia Vicepresidente Marino Zorzato Assessori Renato Chisso Roberto Ciambetti Luca Coletto

Dettagli

Elenco Ditte. : (A1) : MILANO - NAPOLI Tratto : Barberino di Mugello - Incisa Valdarno Lotto 7 : [I1AA] FIRENZE (FI) Ditta

Elenco Ditte. : (A1) : MILANO - NAPOLI Tratto : Barberino di Mugello - Incisa Valdarno Lotto 7 : [I1AA] FIRENZE (FI) Ditta N. ORDINE 1 Commessa 110110-19 (A1) MILANO - NAPOLI Tratto Barberino di Mugello - Incisa Valdarno Lotto 7 Ditta BONCOMPAGNI Giuseppe n. a Citerna il 07.01.1952 propr. per 1/2;BONCOMPAGNI Luigi n. a Citerna

Dettagli

Itinerario ciclopedonale lungo il fiume Brenta

Itinerario ciclopedonale lungo il fiume Brenta PREMESSA L itinerario lungo il corso del fiume Brenta è motivato dalla presenza di un area di notevole interesse ambientale che merita una sua specifica valorizzazione anche a livello di turismo minore

Dettagli

Il CLIMA del Friuli-Venezia Giulia

Il CLIMA del Friuli-Venezia Giulia Il CLIMA del Friuli-Venezia Giulia Estratto: B) SUDDIVISIONE CLIMATICA DEL FRIULI-VENEZIA GIULIA pag.2 C) VALORI MEDI pag. Livio Stefanuto OSMER Osservatorio Meteorologico Regionale ARPA Friuli-Venezia

Dettagli

CIRCOLARE N. 2/E. R RrRrrr. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 2/E. R RrRrrr. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 2/E R RrRrrr Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Modifiche alla tassazione applicabile, ai fini dell imposta di registro, ipotecaria e catastale, agli atti di trasferimento o di costituzione

Dettagli

Domanda di autorizzazione allo scarico in corpo ricettore diverso dalla fognatura. .Sottoscritt.. nato a... il. residente/ con sede a... Via.. n..

Domanda di autorizzazione allo scarico in corpo ricettore diverso dalla fognatura. .Sottoscritt.. nato a... il. residente/ con sede a... Via.. n.. DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO DI ACQUE REFLUE DOMESTICHE CHE NON RECAPITANO NELLA RETE FOGNARIA (La domanda dovrà essere compilata su carta legale o resa legale). Al Signor Sindaco del Comune

Dettagli

Indice degli elaborati del PdG PIANO DI GESTIONE. Ambito territoriale dei Monti di Trapani. versione conforme al DDG ARTA n 588 del 25/06/09

Indice degli elaborati del PdG PIANO DI GESTIONE. Ambito territoriale dei Monti di Trapani. versione conforme al DDG ARTA n 588 del 25/06/09 Unione Europea Regione Siciliana Dipartimento Regionale Azienda Foreste Demaniali Codice POR: 1999.IT.16.1.PO.011/1.11/11.2.9/0334 Ambito territoriale dei Monti di Trapani PIANO DI GESTIONE versione conforme

Dettagli

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni)

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni) ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Gli immobili in Italia - 2015 ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Nel presente capitolo è analizzata la distribuzione territoriale

Dettagli

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 1010203 240/21 SPESE MANUTENZIONE IMMOBILI ED 17.424,61 17.424,61 17.424,61 IMPIANTI UFFICI COMUNALI 1010203 400/10 SPESE PER

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa COMUNE DI LARI Provincia di Pisa DETERMINAZIONE N. 519 Numerazione servizio 201 Data di registrazione 17/12/2009 COPIA Oggetto : DECRETO DI ESPROPRIO RELATIVO A PROCEDIMENTO ESPROPRIATIVO PER PUBBLICA

Dettagli

ATTRIBUZIONE/AGGIORNAMENTO CLASSAMENTO CATASTALE. COMUNICAZIONE ADESIONE DEFINIZIONE AGEVOLATA I.C.I. art. 16 bis del regolamento comunale ICI

ATTRIBUZIONE/AGGIORNAMENTO CLASSAMENTO CATASTALE. COMUNICAZIONE ADESIONE DEFINIZIONE AGEVOLATA I.C.I. art. 16 bis del regolamento comunale ICI ATTRIBUZIONE/AGGIORNAMENTO CLASSAMENTO CATASTALE COMUNICAZIONE ADESIONE DEFINIZIONE AGEVOLATA ICI art 16 bis del regolamento comunale ICI Il sottoscritto Nato a il CF Residente a in via tel con riferimento

Dettagli

RISOLUZIONE N. 20/E. Roma, 14 febbraio 2014

RISOLUZIONE N. 20/E. Roma, 14 febbraio 2014 RISOLUZIONE N. 20/E Direzione Centrale Normativa Roma, 14 febbraio 2014 OGGETTO: Tassazione applicabile agli atti di risoluzione per mutuo consenso di un precedente atto di donazione articolo 28 del DPR

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA ARGOMENTI DA TRATTARE: DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

AZIENDE PE ASSISTENCE SANITARIE N. 3 "FRIÛL DE ALTE-CULINÂR-DI MIEÇ"

AZIENDE PE ASSISTENCE SANITARIE N. 3 FRIÛL DE ALTE-CULINÂR-DI MIEÇ SERVIZI SANITARI NAZIONÂL - REGJON AUTONOME FRIÛL-VIGNESIE JULIE AZIENDE PE ASSISTENCE SANITARIE N. 3 "FRIÛL DE ALTE-CULINÂR-DI MIEÇ" Cul prin di Zenâr dal 2015 e je stade dade dongje la AZIENDE PE ASSISTENCE

Dettagli

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI Agevolazioni all acquisto L acquisto di un montascale a poltroncina, a piattaforma e di una piattaforma elevatrice per l utilizzo in abitazioni

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Prima iscrizione degli immobili al CEU (estensione procedure di cui alla circ. n.1/2009) e controlli sulle titolarità

Prima iscrizione degli immobili al CEU (estensione procedure di cui alla circ. n.1/2009) e controlli sulle titolarità Direzione Centrale Catasto e Cartografia Modalità di aggiornamento relative alle intestazioni catastali presenti nelle dichiarazioni di DOCFA e nelle Domande di Volture Prima iscrizione degli immobili

Dettagli

INTERAZIONE CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI TERRITORIALI

INTERAZIONE CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI TERRITORIALI INTERAZIONE CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI TERRITORIALI 48 Come si diceva non ci si deve dimenticare che la rete provinciale va intesa come substrato per un successivo allargamento, come proposta propedeutica

Dettagli

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti)

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) La zona è destinata ad accogliere attrezzature e servizi pubblici o ad uso pubblico di interesse generale su scala territoriale: uffici pubblici o privati di interesse

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 2525 Seduta del 17/10/2014

DELIBERAZIONE N X / 2525 Seduta del 17/10/2014 DELIBERAZIONE N X / 2525 Seduta del 17/10/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

Domanda di autorizzazione all'allacciamento e allo scarico di acque reflue domestiche nella rete fognaria

Domanda di autorizzazione all'allacciamento e allo scarico di acque reflue domestiche nella rete fognaria DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALL'ALLACCIAMENTO ED AMMISSIONE AL SERVIZIO DI FOGNATURA E DEPURAZIONE PER SCARICO DI ACQUE REFLUE DOMESTICHE NELLA RETE FOGNARIA PROVENIENTI DA UN INSEDIAMENTO RESIDENZIALE (La

Dettagli

Commissione parlamentare di vigilanza sull'anagrafe tributaria. Roma, 18 marzo 2015

Commissione parlamentare di vigilanza sull'anagrafe tributaria. Roma, 18 marzo 2015 Commissione parlamentare di vigilanza sull'anagrafe tributaria Audizione del Direttore dell Agenzia del Demanio Roma, 18 marzo 2015 Indice Audizione presso la Commissione Parlamentare di Vigilanza sull

Dettagli

2013 REGIONE IN CIFRE 2013 REGIONE IN CIFRE

2013 REGIONE IN CIFRE 2013 REGIONE IN CIFRE 2013 REGIONE IN CIFRE REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Presidenza della Regione Direzione generale Servizio programmazione, pianificazione strategica, controllo di gestione e statistica Dirigente:

Dettagli

Indice. Parte Prima. Premessa... pag. 2. Contenuti e limiti previsti dal Piano Casa 2 3. Parte Seconda. A) Definizioni. pag. 9

Indice. Parte Prima. Premessa... pag. 2. Contenuti e limiti previsti dal Piano Casa 2 3. Parte Seconda. A) Definizioni. pag. 9 Indice Parte Prima Premessa... pag. 2 Contenuti e limiti previsti dal Piano Casa 2 3 Parte Seconda A) Definizioni. pag. 9 B) Disposizioni riguardanti aspetti generali. 10 C) Disposizioni in materia di

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 30 OTTOBRE 2013

LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 30 OTTOBRE 2013 LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 30 OTTOBRE 2013 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SOCIETA PARTECIPATE DALLA REGIONE CAMPANIA DEL POLO SVILUPPO, RICERCA E I.C.T. IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

C M Y K C M Y K. 5. La normativa

C M Y K C M Y K. 5. La normativa 5. La normativa 5.1 Il quadro normativo Numerose sono le norme di riferimento per la pianificazione e la progettazione delle strade. Vengono sinteticamente enunciate quelle che riguardano la regolazione

Dettagli

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI INFORMATIVA N. 204 14 SETTEMBRE 2011 IVA LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI Artt. 7-ter, 7-quater e 7-sexies, DPR n. 633/72 Regolamento UE 15.3.2011, n. 282 Circolare Agenzia Entrate

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI di Luigi Cenicola 1. Premessa. A decorrere dall anno 2014, per il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani e per i servizi indivisibili comunali, si pagheranno

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo.

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo. 17875 LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27 Disposizioni urgenti in materia di prevenzione del rischio e sicurezza delle costruzioni Istituzione del fascicolo del fabbricato. IL CONSIGLIO REGIONALE HA

Dettagli

COSTO SERVIZI EROGATI - ANNO 2013

COSTO SERVIZI EROGATI - ANNO 2013 - ANNO 2013 TIPOLOGIA DEI A DEI (*) PERSONA LE A STAFF 1 - GIURICO ISTITUZIONALE Servizio sportello per il cittadino Organizzazione e guida alle opere d'arte presenti nelle sale della sede. Concessione

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Allegato 2 Rilevazioni dei dati quantitativi relativi alle leggi per il rapporto sullo stato della legislazione della Camera dei Deputati 2000-2003

Allegato 2 Rilevazioni dei dati quantitativi relativi alle leggi per il rapporto sullo stato della legislazione della Camera dei Deputati 2000-2003 Allegato 2 Rilevazioni dei dati quantitativi relativi alle leggi per il rapporto sullo stato della legislazione della Camera dei Deputati 2000-2003 progr. Anno legge Titolo della legge articoli commi

Dettagli

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI»

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Avellino a cura del dr. Pasquale Trocchia Dirigente del Ministero dell Interno Responsabile delle

Dettagli

CIRCOLARE N. 2/DF. Ai Comuni

CIRCOLARE N. 2/DF. Ai Comuni CIRCOLARE N. 2/DF MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLE FINANZE Roma, 11 maggio 2010 DIREZIONE FEDERALISMO FISCALE PROT. 10968/2010 Ai Comuni Alle Regioni Friuli-Venezia Giulia e Valle

Dettagli

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA DIREZIONE CENTRALE AMBIENTE E LAVORI PUBBLICI SERVIZIO EDILIZIA RESIDENZIALE

REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA DIREZIONE CENTRALE AMBIENTE E LAVORI PUBBLICI SERVIZIO EDILIZIA RESIDENZIALE ALLEGATO A AVVISO PUBBLICO Manifestazione di interesse alla presentazione di progetti, iniziative e misure da inserire nella proposta di Accordo di Programma della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Dettagli

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese l unione fa la forza per restituire valore aggiunto alla produzione 1 Il Consorzio Il Consorzio CO.PA.VIT. è nato nel 2008 a partire da un iniziativa

Dettagli

2001 - Aggiornamento CI0703ur15 VOCE I 7.3 LRG/XV,1. ASSETTO ISTITUZIONALE ENTI LOCALI L.R. 29 giugno 1998, n. 10

2001 - Aggiornamento CI0703ur15 VOCE I 7.3 LRG/XV,1. ASSETTO ISTITUZIONALE ENTI LOCALI L.R. 29 giugno 1998, n. 10 LEGGE REGIONALE 29 giugno 1998, n. 10 «Disposizioni per la valorizzazione, lo sviluppo e la tutela del territorio montano in attuazione della legge 97/1994». (B.U. 29 giugno 1998, n. 26, 1º suppl. ord.)

Dettagli

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito RISOLUZIONE N. 69/E Roma, 16 ottobre 2013 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Consulenza giuridica Art. 2, comma 5, d.l. 25 giugno 2008, n. 112 IVA - Aliquota agevolata - Opere di urbanizzazione primaria

Dettagli

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa Allegato B COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa SETTORE 2 GESTIONE DEL TERRITORIO E DEL PATRIMONIO U.O. URBANISTICA EDILIZIA Modifica all Appendice 2 Schede norma dei comparti di trasformazione

Dettagli

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 COMUNE DI VIGONZA UNITA OPERATIVA TRIBUTI GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 Il decreto legge 21 maggio 2013 n 54 ha sospeso il versamento dell'acconto IMU per alcuni

Dettagli

MANUALE UTENTE PER LA RICHIESTA DI TRASFERIMENTO DI TITOLARITÁ

MANUALE UTENTE PER LA RICHIESTA DI TRASFERIMENTO DI TITOLARITÁ MANUALE UTENTE PER LA RICHIESTA DI TRASFERIMENTO DI TITOLARITÁ Novembre 2014 INDICE Sezione 1: Documentazione e Classificazione dei Cambi di Titolarità... 4 1. TIPOLOGIE DI CAMBI DI TITOLARITÀ... 8 1.1.

Dettagli

PRESENTAZIONE INTERVENTO PARCO COMMERCIALE AREA EX-SMA

PRESENTAZIONE INTERVENTO PARCO COMMERCIALE AREA EX-SMA PRESENTAZIONE INTERVENTO PARCO COMMERCIALE AREA EX-SMA 1 Realizzazione Parco Commerciale Osimo (AN) STRADA CLUENTINA 57/A 62100 MACERATA Indice INTRODUZIONE ALL INTERVENTO DESCRIZIONE GENERALE DELL INTERVENTO

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UG40U ATTIVITÀ 41.10.00 ATTIVITÀ 42.99.01 ATTIVITÀ 68.10.00 ATTIVITÀ 68.20.02 SVILUPPO DI PROGETTI IMMOBILIARI SENZA COSTRUZIONE

STUDIO DI SETTORE UG40U ATTIVITÀ 41.10.00 ATTIVITÀ 42.99.01 ATTIVITÀ 68.10.00 ATTIVITÀ 68.20.02 SVILUPPO DI PROGETTI IMMOBILIARI SENZA COSTRUZIONE STUDIO DI SETTORE UG40U ATTIVITÀ 41.10.00 SVILUPPO DI PROGETTI IMMOBILIARI SENZA COSTRUZIONE ATTIVITÀ 42.99.01 LOTTIZZAZIONE DEI TERRENI CONNESSA CON L URBANIZZAZIONE ATTIVITÀ 68.10.00 COMPRAVENDITA DI

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Comune di San Giustino STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Presentazione pubblica del 19.02.2015 IPOTESI PROGETTUALI CONSIDERAZIONI PRELIMINARI TUTELARE L ACCESSIBILITÀ AI

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

COMUNE DI DOLO Provincia di Venezia

COMUNE DI DOLO Provincia di Venezia COMUNE DI DOLO Provincia di Venezia REGOLAMENTO Variazioni ecografiche- numerazione civica esterna Numerazione civica interna Riferimenti normativi: Legge 24 dicembre 1954, n. 1228 artt. 9 e 10 D.P.R.

Dettagli

Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti

Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti ........ Reperimento risorse per interventi in ambito culturale e sociale Il comune non può costituire una fondazione per ricerca di finanziamenti di Federica Caponi Consulente di enti locali... Non è

Dettagli

2013-2018 ROMA CAPITALE

2013-2018 ROMA CAPITALE 2013-2018 ROMA CAPITALE Proposte per il governo della città Sintesi stampa IL VINCOLO DELLE RISORSE ECONOMICO-FINANZIARIE Il debito del Comune di Roma al 31/12/2011 ammonta a 12,1 miliardi di euro; di

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE Circolare 10 febbraio 2014, n. 4567 Termini e modalità di presentazione delle domande per la concessione e l erogazione

Dettagli

Piano di Ambito ALLEGATO 3. Revisione. Triennio 2009-2011

Piano di Ambito ALLEGATO 3. Revisione. Triennio 2009-2011 Piano di Ambito Revisione Triennio 2009-2011 ALLEGATO 3 CANONI DI CONCESSIONE per: - concessioni ex ANAS - concessioni ANAS-Ferrovie - concessioni derivazioni idriche - concessioni ai fini idraulici REPORT

Dettagli

Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio

Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio Edificio Ai sensi dell art. 3 del ordinanza sul Registro federale degli edifici e delle abitazioni, l edificio è definito come segue: per

Dettagli

della Regione Toscana Bollettino Ufficiale: via F. Baracca, 88-50127 Firenze - Fax: 055-4384620

della Regione Toscana Bollettino Ufficiale: via F. Baracca, 88-50127 Firenze - Fax: 055-4384620 Anno XLI Repubblica Italiana BOLLETTINO UFFICIALE della Regione Toscana Parte Prima n. 9 mercoledì, 17 febbraio 2010 Firenze Bollettino Ufficiale: via F. Baracca, 88-50127 Firenze - Fax: 055-4384620 Portineria

Dettagli

RISTORANTI 2014 RESTAURANTS

RISTORANTI 2014 RESTAURANTS RISTORANTI 2014 RESTAURANTS NB Il giorno di chiusura è riferito ai periodi di bassa stagione, in alta stagione normalmente sono sempre aperti RISTORANTI PERGINE - S.CRISTOFORO - ISCHIA - VALCANOVER Al

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI COMUNE DI SIRIGNANO PROVINCIA DI AVELLINO Piazza Aniello Colucci 83020 SIRIGNANO (AV) Tel. 081-5111570 Fax 081-5111625 CF 80004370641 P. IVA 00256240649 PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI

Dettagli