I G R -R ARTICOLI SACRI a SENIGALLIA. ARTICOLI SACRI a SENIGALLIA via Andrea Costa 31 tel

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I G R -R ARTICOLI SACRI a SENIGALLIA. ARTICOLI SACRI a SENIGALLIA via Andrea Costa 31 tel 071.60597"

Transcript

1 n. 29 I G R -R I G R -R ARTICOLI SACRI a SENIGALLIA ARTICOLI SACRI a SENIGALLIA via Andrea Costa 31 tel via Andrea Costa 31 tel Settimanale della Diocesi di - giovedì - 1 Poste Italiane spa - Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L 27/02/2004 n 46) art. 1, comma 1, DCB Ancona - Taxe Perçue - Tassa riscossa ufficio PT di - Editoriale PROPOSTE D ESTATE Sincerità In questi giorni d estate mi piace parlare con voi di quelle qualità così importanti per un sano vivere civile. Dopo la cortesia di cui vi ho parlato nel numero scorso (... il titolo era sbagliato), vorrei dire qualcosa sulla sincerità, che vuol dire corrispondenza tra ciò che si sente o si pensa e ciò che si manifesta e si dice. Tutti la desiderano e se l aspettano dagli altri, pochi sono capaci di offrirla. La sincerità inizia con se stessi, ammettendo di provare determinati sentimenti, anche se li valutiamo come qualcosa di negativo, come la rabbia, la gelosia, la noia. E poi bisogna scegliere le modalità comunicative più corrette e rispettose, assumendosi la responsabilità di ciò che si sente e comunicandolo in modo adeguato. Quando ci troviamo in una riunione noiosa, forse è meglio dire: io mi sto annoiando in questa riunione. La sincerità ha come necessaria compagna la discrezione per saper scegliere i tempi e i modi di comunicare i propri sentimenti e le proprie convinzioni. È da augurare a tutti di avere un amico sicuro e sincero che ci informi in modo disinteressato sull effetto che ha la nostra vita sugli altri, al di fuori delle vie ufficiali che spesso sono menzognere e tacciono sull essenziale. Questo vale specialmente se si ha qualche responsabilità, perché tante cose restano nascoste e diventa difficile essere al corrente di ciò che realmente sentono e pensano gli altri. Quant è bello se tutti potessero dire di noi, come hanno detto del card. Roncalli al momento di partire dalla Francia: era una persona leale e pacifica, sempre amico sicuro e sincero di tutti. Non è certamente un riconoscimento da poco. Gesualdo Purziani REGIONE Destate la festa e Agorà dei giovani a Loreto Pastorale giovanile 8-9 CHIESA Voci diverse sul piano sanitario regionale a cura di S. Mengascini 7 IDEE Da in partenza per l Argentina di Giovanni e Caterina 7 Ciò che conta veramente di Romolo Paradiso 12 L estate giovane E molto caldo qui nel mio ufficio in Seminario. Fuori si è fatto tutto nuvoloso, a causa dell evaporazione intensa. Vengo da Camporege di Fabriano dove le colline sono bruciate da veri e propri roghi e mi chiedo se non è questa un immagine calzante per i giorni di intenso impegno pastorale in vista dell Agorà di Loreto: giorni caldi per le tante cose da preparare, dove facilmente la stanchezza farà rannuvolare gli animi e qualche volta farà scoppiare qualche rogo di arrabbiature e guai. Sì, il Papa questa volta ci ha chiesto tanto. A soli tre anni dall incontro del 2004 dell AC che però aveva visto coinvolta un po tutta la realtà ecclesiale, con ancora nella memoria di tanti di noi Eurhope del 1995, a solo due anni da Colonia dove tanti nostri giovani hanno risposto all appello del Papa, sembra proprio che questa Agorà dell 1 e 2 settembre arrivi un po troppo presto. Eppure a me hanno insegnato che chi chiede tanto è perché stima tanto. Un po come nelle nostre realtà ecclesiali: di fronte agli impegni importanti si chiede sempre a quelle stesse persone già pieni di impegni, perché si sa che su di loro si può contare. Ecco io così vedo la chiamata del Papa ai giovani italiani e alle nostre comunità diocesane. Un segno di fiducia in un tempo in cui c è bisogno di un supplemento d anima. Ecco le parole del Papa nell ultimo messaggio ai giovani: Occorrono giovani che lascino ardere dentro di sé l amore di Dio ( ). In particolare, vi assicuro che lo Spirito di Gesù oggi invita voi giovani ad essere portatori della bella notizia di Gesù ai vostri coetanei. L indubbia fatica degli adulti di incontrare in maniera comprensibile e convincente l area giovanile può essere un segno con cui lo Spirito intende spingere voi giovani a farvi carico di questo. Tocca a noi! Quante volte ho sentito in questi anni gli adulti dirmi: che bello quando vediamo i giovani pregare attenti in Chiesa, che gioia quando li vediamo impegnati nella nostra città a fare ed organizzare, perché in loro vediamo la speranza e il futuro della Chiesa. Ci diceva Giovanni Paolo II che alla gioventù spetta il compito di ardere perché quando di raffredda il vostro fuoco si raffredda il mondo intero. E allora rimbocchiamoci le maniche. Non è tempo di lamentele, non è tempo di chiusure. Non diciamo che sono parate inutili. Solo chi non c è mai stato a queste occasioni non si è ancora accorto della potenzialità evangelizzatrice di questi eventi di comunione. Se come Chiesa ci si ama non basta dirlo a parole: se mi vuoi bene vieni ad incontrarmi. Rispondiamo alla chiamata di Pietro e veniamo dall Ac, dagli Scout, dagli Oratori, da Cl, dai Neocatecumenali, da Rinnovamento: la fedeltà alla Chiesa, l apertura alla diversità, il desiderio di incontro in Cristo non si misura a chiacchiere ma a fatti. Anche lo stile di questi giorni dipenderà da noi. Come Pastorale giovanile abbiamo fatto tutto nel più totale stile di condivisione. Dai consigli presbiterali a quelli parrocchiali, passando per associazioni, organismi e movimenti abbiamo continuamente interpellato tutti e informato tutti perché le decisione fossero prese di comune accordo. Certo, chi metodicamente ha pensato che altre cose fossero sempre più importanti ora gli sembra che tutto sia arrivato all improvviso, ma chi ci ha lavorato dall inizio sa che nessun altra iniziativa ecclesiale diocesana dà così tanto spazio alla condivisione e all apporto del parere e dei talenti di ognuno. Fare le cose insieme però è anche attendere i più lenti, rallentare i più veloci, adeguare il nostro stile e la nostra mentalità a quella altrui, e questo non è facile perché sembra scontentare un po tutti. Ma se mancherà qualcosa non chiediamoci di chi è la colpa, bensì se abbiamo fatto di tutto per donare alla nostra Chiesa quello che il Signore ci aveva dato per condividerlo. Duemilaquattrocento giovani pellegrini saranno da noi. Non c è segno più bello come cristiani che quello dell ospitalità. Dai tempi di Abramo a quelli di Betlemme accogliere è spalancare le porte a Cristo o chiuderci alla gioia della sua venuta. E allora spalanchiamo le nostre porte, i nostri cuori, le nostre possibilità e economiche e di tempo: ognuno sa cosa può e cosa non può dare: Dio ama chi dona con gioia. Essere pellegrini è quasi sinonimo di essere cristiani. Rimettiamoci in strada, in quelle strade che anzitutto passano al centro del cuore e conducono al Cielo. Per quelle strade Lui è andato a preparaci un posto. E ci attende. don Andrea Franceschini SONO USCITI I NUOVI IPERALBI PER LA CATECHESTI, CURATI DA DON GIUSEPPE CIONCHI E PENSATI ANCHE PER LA FAMIGLIA Insieme: catechisti, genitori e figli Voce Misena va in ferie. Ci rivedremo il prossimo 30 agosto D on Giuseppe Cionchi non si stanca con la pubblicazione del Rito della mai di lavorare: sono usciti i nuovi Confermazione (1972), dichiarano: Iperalbi per la catechesi, con una bella In via ordinaria, spetta ai genitori novità. Ecco cosa scrive il vescovo Or- cristiani preoccuparsi dell iniziaziolandoni nella prefazione: Tutti siamo ne dei loro figli alla vitasacramentale convinti che senza un coinvolgimento preparandoli ad accostarsi con frutto diretto, attivo, gratificante dei genito- ai sacramenti. Genitori-catechisti ri nell educazione religiosa dei figli, le vuol essere una delle tante proponostre catechesi risultano spesso delu- ste perché i genitori riscoprano la denti, specie per il dopo-cresima.il V bellezza della fede per trasmetterla Incontro Mondiale delle Famiglie in con gioia ai loro figli e per irradiarla Spagna, conclusosi con la visita dibe- nel mondo dove vivono. Il sussidio nedetto XVI nel luglio 2006, ha avu- della Casa editrice salesiana Elledicì to per tema: La trasmissione della ha il testo guida e l Iperalbo insieme fede nella Famiglia. I Vescovi italiani, per le varie tappe dell età evolutiva: per i 5/6 anni; per i 6/7 anni; per il primo e secondo anno per la Messa di Prima Comunione; per il primo e secondo anno per la celebrazione liturgicadel sacramento della Cresima/ Confermazione; per il primo e secondo anno del dopo Cresima/Confermazione (che sarà dato alle stampe quanto prima). Ci auguriamo che i sussidi possano essere utili per tanti catechisti e per tanti genitori per una nuova primavera catechistica nelle nostre comunità parrocchiali. (piano editoriale a pag. 6)

2 2 attualità scuola Il nuovo esame di Stato ha determinato il doppio delle bocciature e voti bassi Recuperare in qualità Sono raddoppiati, quest anno, gli studenti che dovranno ripetere l ultimo anno della scuola superiore. Il dato è stato diffuso ieri dal Ministero della Pubblica istruzione: 6.6% gli studenti che non hanno superato l esame di Stato, di cui il 4% non ammessi e il 2,6% non promossi, contro il 3,3% dei non promossi nel 2005/06 (tutti gli studenti che avevano frequentato l ultimo anno venivano automaticamente ammessi). In calo i voti alti: la percentuale di studenti con una votazione superiore a 90 è scesa dal 20 al 17%, e in particolare solo il 7,5% ha ottenuto 100 (il 9,7% lo scorso anno). Circa i diplomati con lode. È passata, invece, dal 51,6% al 54,6% la percentuale di studenti con votazioni tra 61 e 80. Contestualmente, il ministro Giuseppe Fioroni ha annunciato l introduzione, a partire da settembre, di un certificato di eccellenza per gli studenti meritevoli nel triennio delle superiori. Il certificato darà accesso, tra l altro, a una serie di incentivi: dai benefici di tipo economico all ammissione a tirocini formativi, dai viaggi d istruzione e visite a siti specialistici ai benefit e accreditamenti per l accesso a biblioteche, musei e altri luoghi di cultura. Mentre sarà predisposto un Albo nazionale delle eccellenze, a disposizione di università, istituti di ricerca e imprese, in cui inserire gli studenti titolari del certificato, e quelli che ottengono il massimo del punteggio e la lode all esame di maturità. Ne parliamo con Luciano Corradini, docente di pedagogia alla facoltà di scienze della formazione dell Università di Roma Tre. Più studenti che ripeteranno l ultimo anno delle superiori e voti meno alti. Cosa dimostrano questi dati? lega pesca plaude il fermo, la regione non è convinta Pesca ferma articoli firmati Le cifre diffuse relativamente agli esami di maturità parlano di un criterio più selettivo e di commissioni più responsabili, capaci di distinguere tra studenti buoni e meno buoni. Prima, invece, vigeva un atteggiamento lassista, secondo il quale la maturità non si negava a nessuno, e poi sarebbe stata la vita a porre ciascuno di fronte alle sue responsabilità. Ma è fin da piccoli che si deve avere la consapevolezza che ogni momento, e in particolare, nella scuola, un interrogazione, un compito in classe o un esame, è una prova in cui ci si misura davanti agli altri e alla collettività. La logica corretta non può essere quella dell Io speriamo che me la cavo. In passato, invece, eravamo convinti che i ragazzi se la dovessero cavare, anche copiando o ricorrendo a sotterfugi. Mentre, d altra parte, alcune famiglie pretendono che i propri figli escano con il massimo dei voti, come segno di prestigio sociale. La bocciatura al termine degli studi potrebbe essere segno di uno scollamento tra gli anni di scuola e l esame finale? Non possiamo ignorare che tanti vivacchiano a scuola senza impegnarsi oltremodo, o, peggio, adottando comportamenti da censurare severamente, come abbiamo visto negli ultimi mesi. Ecco, si può supporre che i bocciati non abbiano dedicato tanto tempo alla loro preparazione. L ammissione all esame di maturità, d altra parte, non è una promozione, ma facoltà di accedere a una prova che può avere due esiti differenti. Essa implica una valutazione anche da parte di componenti esterni al corpo insegnante, e avere dei giudici esterni ha una sua logica. Ci sarà un Albo nazionale dove iscrivere gli Il fermo pesca per le Marche è scattato lunedì scorso e si concluderà il 24 agosto: sarà interessata tutta la costa da Trieste a Ortona. Il mare sarà off limits per le barche con strascico e per le volanti mentre non avranno alcun problema la piccola pesca artigianale e le vongolare; in tutto questo periodo il pesce che finirà sulla nostra tavola proverrà dal sud o dal Tirreno. Il fermo biologico è uno strumento essenziale per la salvaguardia e il mantenimento degli stock ittici tanto che abbiamo chiesto come Lega pesca un fermo di almeno 45 giornate consecutive, fa sapere Simone Cecchettini, responsabile regionale Lega Pesca delle Marche. Secondo Cecchettini, ora ci troviamo di fronte ad un fermo che tiene conto delle naturali esigenze delle marinerie e della tutela della risorsa. Spero che il prossimo anno si possa arrivare ad un fermo piu lungo e che oltre agli imbarcati cui viene riconosciuto il minimo monetario garantito sia prevista un indennità per il fermo anche agli armatori. Cecchettini infatti fa notare che il settore vive una perdurante crisi legata principalmente ai costi di gestione studenti che ottengono 100 e lode. Cosa ne pensa? Si tratta di dare un riconoscimento sociale e ufficializzare un valore, promuovendo una considerazione sociale del merito come dote umana. Se un persona è brava, è gusto che lo si manifesti non solo nel mondo dello sport o dello spettacolo. Ma non c è il rischio che vengano adottati differenti criteri nella valutazione degli studenti a seconda dell istituto o dell insegnante giudicante? È difficilissimo avere una valutazione oggettiva: anche nelle sedi universitarie ci sono criteri molto diversi, e talora vi è una tendenza a dare voti alti che, alla fine, squalifica il giudizio. Esso è mutevole, non solo da insegnate a insegnante, ma anche da parte del medesimo valutatore. Tuttavia, bisogna far affidamento a una specie di media statistica: uno studente non troverà sempre insegnanti a lui ostili, o al contrario sempre favorevoli. Piuttosto, bisogna che i valutatori siano consapevoli della responsabilità professionale, civile e sociale che si assumono. E riguardo alla competizione che questi incentivi potrebbero generare? Se per competizione intendiamo la mancanza di solidarietà tra ragazzi, è una concezione sbagliata: non a caso i maggiori successi si ottengono nel gioco di squadra. Piuttosto, preferisco intendere la competizione secondo il concetto psicologico di emulazione: ottenere il meglio guardando ai migliori, provando una stima e anche una sana invidia per chi s impegna e, alla fine, ottiene buoni risultati. a cura di Francesco Rossi delle imprese di pesca che sono aumentati a dismisura negli ultimi anni, in particolare il costo del gasolio. Se Lega Pesca approva, la Regione parla di inadeguatezza del provvedimento. Il pomo della discordia riguarda il mancato trasferimento di poteri su questa materia da Stato a Regioni. La pesca, infatti, a differenza dell agricoltura, è di esclusiva competenza del Ministero, con tutti i disagi connessi, a partire dai fondi: gli unici disponibili ad oggi sono quelli comunitari e che assegnano alle Marche per il 2007 una soma pari a 8 milioni di euro. Il calendario del fermo pesca dice Petrini - non tiene conto dei fattori economici, tecnici e biologici dell Adriatico. Ovvero, spiega l amministratore, appare penalizzante la scelta di precludere la risorsa ittica nel momento di massima offerta turistica con il rischio di alimentare la filiera del congelato o del commercio clandestino del fresco. La modalità del fermo, inoltre, non garantisce i risultati attesi dal punto di vista biologico. riflessioni proposte dagli addetti ai lavori a proposito del dibattito sulla bioetica scatenato dalla morte di giovanni nuvoli La domanda di fondo che non c è Parlare e interessarsi di bioetica è ormai di di esse ritiene essere fondante l etica (le azioni Provincia di Cremona, Liberazione, 24 luglio) da moda da tempo. Il termine biòs in greco significa mutuano la loro moralità sugli obiettivi che si cui l apertura a una nuova etica - quella fondata vita. La bioetica è dunque l applicazione dell etica propriamente intesa al mondo vivente, e si esprime in una riflessione sui problemi morali che accompagnano lo sviluppo della medicina, della biologia, della tecnologia, del diritto, di tutte le scienze che hanno a che fare con la vita dell uomo, con l uomo. All origine della bioetica c è dunque una domanda: quale libertà e quali limiti porre alla scienza, a partire dall uomo. Rispondere a questa domanda è impossibile se non si riconosce un primato, il primato dell antropologia, perché è l antropologia che fonda l etica; pena la confusione che leggiamo sulle cronache quotidiane. Senza il riconoscimento di cosa è l uomo, di che cosa lo costituisce, di quali sono i suoi bisogni costitutivi, originari, non è possibile individuare un etica, né tantomeno una bio-etica. Cioè: non è possibile all uomo impegnato con il proprio lavoro di medico, infermiere, biologo, scienziato, giurista, riconoscere il vero, ciò che è utile o che distrugge, quello che costruisce o fa crollare una vita, una convivenza civile, una civiltà. A riprova di ciò basta guardare alla eterogeneità di concezioni bioetiche che sono sorte nei nostri tempi, dall utilitarismo (P.Singer), al principio di responsabilità (H.Jonas), al situazionismo (J.Fletcher, H.T.Hengelhardt), spesso in contrapposizione tra loro, a seconda del particolare che ciascuna prefiggono,ad es. l eliminazione della sofferenza). L equivoco della bioetica di oggi sta dunque nel fatto che essa tenta, inutilmente, di porre regole stabilite da esperti, ma che prescindono dal dato originario, cioè da chi è l uomo. Quando si riduce l uomo, si può dire tutto e il contrario di tutto. Se si afferma chi è l uomo, la sua verità, non si può più usare di lui, nè giocare con la sua libertà. Di Welby e Nuvoli si è detto tutto, tranne che erano uomini assetati di verità. Il loro grido nella sofferenza era una domanda di verità: perché soffrire, se non c è più speranza, se non c è senso? La risposta del mondo l abbiamo vista: è stata la negazione di questa domanda silenziosa, senza voce, eppure assordante. Vi si è risposto con la menzogna (Quel semplice articolo, Non si nutriva più, Staccata la sonda dell alimentazione, Lo hanno ucciso), l ideologia eretta a sistema (Una sentenza storica, La Chiesa non detti legge, Per colpa dello Stato, Nuvoli costretto a morire di fame, E morto di fame e di sete, ma alla destra va bene così), la confusione del giudizio senza contestualizzazione (Basta con le ipocrisie, La sentenza dimostra che non serve alcuna legge, Non è stato omicidio di consenziente, La desistenza terapeutica). Welby è stato fatto morire e l assoluzione di Riccio è stata ritenuta una conclusione logica (La e riconosciuta dal diritto per cui il magistrato crea il nuovo diritto e non è omicidio staccare la spina (Europa, 25 luglio; L Unità, 24 luglio; La Repubblica, 24 luglio) - e al riconoscimento del principio di autodeterminazione del paziente tout court (L Avvenire, 24 luglio). Nuvoli si è lasciato morire; la sua morte, assistita dall unico medico, fedele, che lo ha curato durante tutta la malattia, ha scatenato la polemica sulla modalità della morte, perché non manipolata. L esito di questi fatti è che serve una legge, (Se non ora, quando?, Subito la legge, Non basta un giudice), che altri, parenti di pazienti in stato vegetativo e disabili coscienti, chiedono di poter finire come Welby (Perchè lei no?, Adesso qualcuno aiuti me, Anche chi è disabile potrà chiedere di morire) e che infine il Ministro Turco indagherà su come si muore negli ospedali italiani, (Il Corriere della Sera, 25 luglio). E azzerata la domanda per cui due uomini sono morti, è fatta fuori la possibilità di imparare a guardare il bisogno costitutivo di ogni uomo e a domandare. Eppure la voglia di vivere prorompe nel bisogno di senso che è insopprimibile ( La vita resta un bene indisponibile, Confusione, bandiere, vittime e leggi, Stiamo vicino a chi soffre. Basta guardare a Welby e a Nuvoli come a due uomini, non come a due bandiere usate per secondi fini (Il parroco parla della morte di Nuvoli). Giuseppe Olivetti Asteriski * Regione Marche. E una bella rivista notiziario della Giunta regionale. Tante le notizie su : Marche, simbolo di crescita, qualità e sviluppo; accordo Governo- Regione sulle opere da realizzare; il ministro Padoa Schioppa elogia il modello di sviluppo; Recuperiamo il patrimonio culturale dell umanità ; l Italia come tesoro di catechesi inesauribile ; la solidarietà scende in campo quattro goal per la legalità; terzo meeting nazionale delle Scuole di Pace; alle Marche la vice presidenza delle attività produttive; nasce la rete dei Musei Piceni; missione in Eritrea della Regione Marche; dentro le carceri: la situazione dell area marchigiana; all ospedale di Osimo il diploma Unicef Amico dei Bambini ; Michele Carmosino è il nuovo manager della Zona 13; piano di sviluppo sostenibile nell Adriatico centrale; un nuovo scenario per la montagna; parco da primato; Ascoli capitale del fritto misto all italiana; sul podio il vino delle Marche; la parola ad alcuni operatori presenti al Vinitaly; tipicità le Marche genuine protagoniste sul palcoscenico; Viaggio nel 900 delle donne, una storia politica ; Udine: il primo Salone delle Pari Opportunità per le donne con le donne; un progetto al femminile il valore della differenza ; il Picchio domina l immagine; una presenza amica in treno e in autobus; Gentile da Fabriano in Tibet; Musicultura Festival: l ascesa di un successo di qualità garantita; Lorenzo Lotto, l arte dell introspezione; l attualità di Maria Montessori; a Spinetoli l archeologia guarda al futuro; una legge regionale per Guidobaldo Del Monte; la civiltà marinara delle Marche; trent anni di teatro; cuochi marchigiani ancora campioni d Italia; Luigi Martellini torna alla poesia: da Fermo a New York; Luigi Dari, ministro quasi dimenticato. *Morro d Alba. Il Comune distribuisce alle famiglie il periodico dell Amministrazione Comunale, n. 92, 1 semestre 2007, che contiene : le delibere; l Archeoclub a Roma; il dibattito politico; il barbiere del Don (Russia); al servizio dei cittadini; Presepi 2006 con le graduatorie e le premiazioni; il futuro della Leopardi. * Brugnetto. Eccezionale seconda edizione del Carnevale promosso dall Associazione Brugnetto CarnevalEventi presieduta da Giorgio Turchi per venerdì,sabato e domenica scorsi. Grandissima la partecipazione di pubblico per gli spettacoli, artisti di strada, attrazioni, fra cui il clown della tinozza molto apprezzato anche lo scorso anno. Giuseppe Cionchi

3 3 attualità sanità Razionalizzazione dei servizi, centralità del cittadino, attenzione alla spesa Voci sul piano sanitario regionale Mettere il cittadino e non le strutture al centro del sistema della salute delle Marche: è questa la filosofia del nuovo Piano sanitario regionale approvato dalla V Commissione consiliare discusso e votato dal Consiglio il 30 e 31 luglio e il 1 agosto. Secondo il documento i livelli di attività saranno decisi per volumi e tipologie di prestazioni per superare la frammentarietà dei servizi che si caratterizzano per essere tendenzialmente dei duplicati e raramente delle forme complementari con gravi dispendi di risorse. Il Piano prevede una riorganizzazione e razionalizzazione della sanità secondo il livello dell area vasta, che coincide più o meno con il territorio di ciascuna delle cinque province. Il Piano segue quello del 2003, che nelle Marche aveva istituito l Azienda sanitaria unica (Asur), un tentativo di centralizzazione organizzativa e finanziaria che non ha dato i risultati sperati. Nel 2006 il deficit sanitario della Regione si è attestato sui 96 milioni di euro e la spesa regionale pro-capite per la salute è stata di 170 euro: quella del Trentino, che ha un aspettativa di vita simile a quella delle Marche, è stata di 140 euro; la mobilità passiva che rappresenta il 10% di tutti i ricoveri (tra l altro la più alta di tutto il centro Italia) è costata nell ultimo anno 136 milioni di euro. Il 50% dei ricoveri ordinari riguardano persone con più di 65 anni, di questi il 30% ha più di 75 anni. I costi della sanità rappresentano l 80% del bilancio regionale. Tra le altre criticità della sanità regionale, le liste d attesa troppo lunghe e il ritardo e la mancata integrazione tra i modelli informatici. Il giudizio sul Piano di Sergio Fattorillo, presidente regionale dell Associazione medici cattolici italiani (Amci), è sostanzialmente positivo, ma ci deve essere - dice - la volontà politica di realizzare ciò che è stato scritto. Io ho visto e letto molti Piani, nazionali e regionali: sulla carta sono tutti ottimi poi vengono attuati in minima parte. Per Fattorillo, la cosa più urgente Giovani protagonisti E stato sottoscritto a Roma, nella sede del Ministero per le Politiche Giovanili e le Attività Sportive, l Accordo di Programma Quadro Giovani. Ri-cercatori di senso, un progetto dell assessorato alle Politiche Giovanili della Regione Marche che vuole fare dei giovani i protagonisti dello sviluppo e della crescita della comunità. Il progetto - ha spiegato l assessore regionale alle Politiche Giovanili, Luigi Minardi - comprende complessivamente interventi per un importo di ,00 euro. Altre quattro iniziative sono dedicate in particolare allo spettacolo dal vivo, per altri 6 milioni di euro. Si parla quindi di risorse per oltre 15 milioni di euro. Con questo documento si vogliono creare maggiori opportunità sociali, culturali ed economiche per i giovani; si vuole far crescere nelle Tempi moderni Storie di splendore italiano Il coraggio di una ragazza Si può essere eroi anche a 12 anni. A Cecilia Michetti, di Ascoli Piceno, non è certo mancato il coraggio e la forza d animo quando ha visto un giovane africano annaspare in mezzo al mare tranquillo del tramonto. Il giovane - di probabile nazionalità senegalese, uno dei tanti venditori abusivi presenti sulle spiagge - stava facendo un bagno refrigerante dopo una giornata di lavoro sotto il solleone. L acqua è calma, i fondali molto bassi, ma vicino alle scogliere di fronte allo stabilimento balneare Giacomino c è un forte dislivello nel fondo, quella che in gergo si chiama buca, a una trentina di metri dalla riva. nuove generazioni la cultura della cittadinanza attiva tramite nuove forme e occasioni di partecipazione e accompagnare percorsi di crescita personale in un ottica globale e comunitaria. Il progetto si suddivide in tre linee strategiche di intervento: Arrivi e Partenze ; Oltre confine. Prove di democrazia ; Individui comunitari. La prima riguarda il confronto tra le diverse forme artistiche in cui si esprime la creatività giovanile; la seconda considera l aspetto della partecipazione dei giovani alla vita pubblica, anche con l ausilio delle moderne tecnologie, e predispone alcune prove di democrazia. La terza linea si occupa dei percorsi di crescita personale e di educazione alla vita collettiva attraverso la memoria, la responsabilita`, il gioco, la riflessione filosofica. Il senegalese non si accorge della fossa e in un baleno passa dall acqua bassissima all acqua alta. Si spaventa, evidentemente non sa neanche nuotare, comincia a bere acqua e fare cenni di aiuto con le mani. A un certo punto - hanno poi riferito alcuni presenti - è con la testa sotto il livello dell acqua e ha solo le mani a galla che disperatamente chiedono aiuto. Probabilmente aveva anche dei crampi muscolari. A quell ora non è più obbligatoria la presenza in spiaggia dell assistente dei bagnanti degli stabilimenti balneari. Cecilia - nuotatrice agonistica con la società sportiva ascolana Albatros - è già in acqua quando assiste alla scena. Subito si avvicina al punto dove si sta consumando il dramma, prende per le braccia il giovane senegalese che nonostante la corporatura robusta pesa almeno il doppio di lei. Poco dopo accorre anche il figlio del proprietario dello chalet, il 17 enne Antonio Trevisani. Intanto il giovane di colore annaspa e da fare è razionalizzare la rete ospedaliera, riqualificare e chiudere le strutture, se è necessario. La moltiplicazione delle specialità non aiuta i cittadini ad avere un buon servizio: nessuno vuole perdere quel che ha a livello territoriale e la politica segue a ruota questa logica, ma così si rischia solo la dispersione delle risorse. Il futuro non è avere l ospedale sotto casa, ma unificare i servizi e le procedure, coordinare gli operatori. Per Fattorillo, l area vasta di cui si parla nel Piano potrebbe essere anche utile se funzionasse davvero: Due anni fa nella nostra zona è stato attivato un organismo con questo nome e ne è stato deciso il responsabile. Poi non è stata fatta più nessuna riunione e il discorso si è fermato lì. Il segretario regionale della Federazione italiana medici di famiglia, Alberto Oliveti, parte dalla constatazione che le Marche sono una delle Regioni più vecchie d Italia ed è logico che la domanda di salute aumenti sempre di più anche con inevitabili ripercussioni sui tempi d attesa. Ma ci sono anche dei gravi problemi organizzativi - sostiene -. Abbiamo troppi ospedali con prestazioni che si ripetono e spesso di basso livello, tanto che molti pazienti se ne vanno fuori Regione. Oggi i sistemi sanitari locali non si parlano tra loro: una cosa che vedrei positivamente per superare questo problema è l istituzione di un portale sanitario regionale. Se ogni operatore avesse la possibilità di accedere ai dati del cittadino, si eviterebbero tanti esami magari inutili e si potrebbe garantire una continuità dell assistenza e un appropriatezza delle cure. In una visione in cui il centro del sistema sanitario deve essere il cittadino e non le strutture, i dati devono poterlo seguire in qualunque punto della rete sanitaria lui si sposti, per cercare l eccellenza e le cure migliori. Più critica è Anna Amadei, del Tribunale dei diritti del malato, che ritiene il Piano condivisibile negli indirizzi e nei principi, ma carente nell individuare gli strumenti precisi per l operatività. La spesa sanitaria delle Marche va riqualificata - dice Amadei - ma per impiegare meglio e razionalizzare le risorse si deve dire cosa si fa, quando e come: le zone territoriali della Asur sono spesso in competizione tra di loro, ma se le risorse sono limitate non si può pensare di poter accontentare tutti. Ci deve essere una forte volontà politica e una tensione ideale che metta insieme tutte le componenti della società per cambiare le cose, i cittadini devono essere aiutati a capire che non serve difendere acriticamente strutture territoriali poco funzionali e costose. Tra le priorità che la sanità regionale dovrebbe avere, secondo Amadei, per andare incontro alle esigenze del malato, ci sono il garantire la sicurezza dell accesso, l abbattimento dei tempi di attesa, un rapporto di più stretta collaborazione tra medici di base e specialisti e da ultimo, ma fondamentale, la creazione di un centro di prenotazione unico, se non regionale almeno di area vasta. a cura di Simona Mengascini Emergenza incendi Il presidente Spacca esprime soddisfazione per la dichiarazione da parte del governo dello stato d emergenza per gli incendi nel centro-sud. Ma osserva che, seppure le Marche rispetto ad altre regioni hanno avuto un numero di incendi minore, le aree interessate sono di vaste proporzioni e soprattutto hanno riguardato zone ad alto valore ambientale e paesaggistico; pertanto, il danno subito è grave, sotto diversi profili, compreso quello economicoturistico. Nonostante la situazione di estrema gravità ed emergenza - prosegue Spacca - è stato garantito un buon livello di coordinamento tra tutte le forze preposte, che hanno trovato un punto di sintesi nel Dipartimento della Protezione civile regionale e nella sua sala operativa. Le aree più colpite sono: Borgo Pace, Piobbico, Frontone, Cagli, Genga e Fabriano, Cingoli, Apiro, Serravalle, Acquasanta Terme, Arquata del Tronto, Roccafluvione, Montemonaco. Dalle analisi delle diverse situazioni, rileva Spacca, sarà possibile partire per mettere a punto interventi mirati che consentano un aiuto a chi è stato danneggiato e una programmazione per riportare la situazione ad una condizione di normalità, ricostruendo quanto è andato distrutto. scalcia, come fa chi sta per affogare. È difficile tenerlo a galla, non ha il controllo delle proprie azioni, la paura lo rende agitatissimo. Si tuffa in acqua anche il padre di Cecilia, Stefano Michetti. Lo segue l amico Marco Marchetti, arriva anche un pattino guidato da un bagnante che si trovava sul posto, che finalmente trasporta il senegalese sulla riva. Alcuni sanitari della Guardia Medica, nel frattempo allertata, hanno rilevato che il giovane aveva ingerito molta acqua e che si trovava in stato di choc. Poco dopo hanno disposto il suo ricovero in ambulanza al Pronto Soccorso dell Ospedale di San Benedetto del Tronto. Incerta l età del senegalese, forse intorno alla ventina. Probabilmente si tratta di un clandestino, data la presenza nella stessa zona di altri giovani connazionali intenti alla stessa attività di vendita ambulante che non hanno voluto dare alcuna generalità e si sono subito dopo dileguati. Block Notes Api, basta! Il nuovo sversamento dell Api nel tratto di mare davanti alla raffineria di Falconara richiede per l assessore regionale all Ambiente, Marco Amagliani, una presa di posizione forte. E quanto è stato ribadito ieri ad Ancona, nella sede della Regione Marche, nel corso della riunione del tavolo tecnico convocato all indomani dell ennesimo incidente che coinvolge la raffineria Api. A discutere dell emergenza, oltre all assessore Amagliani e i rappresentanti dei servizi regionali interessati, anche la Provincia di Ancona con il presidente Patrizia Casagrande, il Comune di Falconara Marittima, l Arpam, la Capitaneria di Porto, l Autorità Portuale, la Prefettura, i Carabinieri del Noe e il CTR Comitato tecnico regionale per l industria a rischio incidenti rilevanti. Dall incontro è emersa la volontà comune ad affrontare di petto una situazione che sta mettendo a grave rischio l ecosistema della zona, con conseguenti danni anche di natura economica. Incidenti, come ha evidenziato anche la presidente Casagrande, sono ormai troppi e frequenti. Pesa infatti ancora il ricordo dello sversamento del 4 aprile scorso. Quattro sono per l assessore Amagliani i punti nell agenda che l Amministrazione Regionale intende seguire nell immediato. I n n a n z i t u t t o, proseguiranno le azioni indicate dalla delibera di Giunta che ha dato mandato all assessorato all Ambiente di verificare l entità del danno ambientale relativo allo sversamento del 4 aprile scorso, in vista di un eventuale risarcimento. A tale fine stanno procedendo gruppi di lavoro incaricati appositamente. Presenterò inoltre ha continuato Amagliani un altra delibera per richiedere all Api il risarcimento per i costi sostenuti dalle Pubbliche Amministrazioni per il personale impiegato in queste continue emergenze. Altro punto, condiviso anche dalla presidente Casagrande, la costruzione di un tavolo congiunto che da una parte controlli il rispetto da parte dell Api delle prescrizioni inserite nel documento che ha rinnovato la concessione, dettando le azioni da seguire in caso di inadempienze, e dall altra riveda in maniera più ampia l impianto.

4 4 viabilità Siglato a Roma l accordo per la realizzazione della complanare Autostrada e bretelle, si va E arrivato l ok per la realizzazione, contestualmente all esecuzione dei lavori di ampliamento della terza corsia della A 14, delle bretelle di collegamento al casello autostradale di connesse alla viabilità provinciale e locale. La scorsa settimana, a Roma, presso la sede del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, si è infatti concluso il relativo iter autorizzatorio, attraverso l approvazione del progetto definitivo delle opere avvenuta in sede di Conferenza dei Servizi. Insieme ai rappresentanti di Ministero, Regione Marche, Provincia,Società Autostrade ed Anas erano presenti per il Comune di il sindaco Luana Angeloni e l assessore all urbanistica Gennaro Campanile. Nella Conferenza dei Servizi svoltasi a Roma lo scorso 5 maggio 2006 l Amministrazione Comunale di, sulla base di una volontà unanime manifestata dal Consiglio Comunale, aveva espresso un parere di compatibilità urbanistica condizionato alla previsione all interno del futuro progetto definitivo del tracciato delle due bretelle autostradali di collegamento dal nuovo casello autostradale alla SS 16, a nord e sud dell abitato. Tali prescrizioni sono state accolte nel progetto definitivo approvato, aprendo così la strada alla concreta realizzazione della complanare. Oggi possiamo dire di aver raggiunto un traguardo storico per sottolinea il Sindaco Luana Angeloni-. è infatti la prima città tra quelle comprese nel tratto di 170 Km. interessato alla terza corsia, ad aver visto l approvazione definitiva nel proprio territorio non solo del progetto dell ampliamento dell autostrada ma anche di quello relativo alle opere di mitigazione ambientale. Le bretelle di collegamento rappresentano un obiettivo strategico per il futuro della città, dal momento che permetteranno un suo sviluppo economico e turistico ed una drastica riduzione della morsa del traffico sul centro abitato. Tale traguardo, raggiunto al termine di una lunga attività di concertazione con Società Autostrade e con il pieno sostegno di Regione e Provincia, dimostra quali importanti risultati un territorio sia in grado di conseguire tutte le volte in cui si presenta unito e con obiettivi strategici condivisi. Per questo motivo ringrazio i Consiglieri Comunali di maggioranza e di opposizione che si sono ritrovati in questa linea comune a tutela degli interessi generali della città. L intesa raggiunta conclude la fase dei permessi e delle autorizzazioni ed apre quella esecutiva. Al più presto sarà varato il progetto esecutivo delle opere e, nella fase di elaborazione di questo atto, Società Autostrade valuterà la possibilità di affrontare due situazioni di criticità da me evidenziate con forza durante l incontro odierno e risolvibili attraverso uno spostamento della bretella tale da ridurre l impatto del tracciato sull attività produttiva della ditta Cacciani e su un nucleo di abitazioni private. A questo punto- conclude il Sindaco- se non insorgeranno particolare impedimenti è ragionevole pensare ad un avvio dei cantieri nel corso del 2009 M.G. Notizie in breve Restauratori con diploma Sabato 28 Luglio presso il Centro per l Impiego, l Orientamento e la Formazione di, si è svolta la manifestazione conclusiva del corso per Conservatore e restauratore di mobili antichi iniziato a Gennaio L offerta formativa di 600 ore, rivolta sia ad occupati che a disoccupati, ha voluto qualificare una figura in grado di gestire autonomamente il processo di restauro grazie ad un sapere teorico-pratico adeguato. Ecci gli allievi: Baldini Matteo, Brescini Giuliana, Brignone Francesca, Cenciarini Francesca, Dalena Giacomo, Mariani Michelangelo, Olivieri Laura, Olivieri Lucia, Rocchi Amedeo, Rusheva Natalia, Saltarelli Cristina, Tittarelli Claudia, Zanchini Mario Giuseppe. E morto Mario Principi La scomparsa di Mario Principi ha destato viva commozione in città. L imprenditore è morto nella notte tra giovedì e ieri a 83 anni: la scorsa primavera era stato ricoverato in ospedale per una brutta caduta e da allora non si era più ristabilito completamente. Erede di Domenico, Mario Principi ha fatto parte di quella schiera di uomini di successo che si sono fatti da sè con un duro lavoro accompagnato da brillanti intuizione: è stato una delle figure più geniali e caratteristiche dell imprenditoria edilizia senigalliese, protagonista assieme alla famiglia Montesi della vita cittadina fin dagli anni Cinquanta. Mario Principi amava il suo lavoro e la sua azienda: fino al giorno dell incidente infatti non era mai mancato in ufficio, affiancato dal figlio Paolo, attuale presidente del collegio del Costruttori della provincia di Ancona. Uffici turistici chiusi: interrogazione in Provincia Un interrogazione in Provincia per gli uffici di informazione e di accoglienza turistica del territorio. L ha presentata nei giorni scorsi il consigliere Marco Giardini dopo gli articoli apparsi sulla stampa circa gli orari di apertura di tali uffici che restano chiusi il sabato pomeriggio e la giornata di domenica. Il problema sollevato a - scrive il consigliere Giardini nella sua interrogazione indirizzata al presidente Patrizia Casagrande e all assessore al Turismo - riguarda tutte le località turisti della provincia di Ancona e che gli uffici comunali competenti non sono in grado di soddisfare le esigenze dei turisti presenti in questi giorni lungo le spiagge della nostra costa, chiedo se non sia il caso di convocare urgentemente una riunione in Provincia per esaminare lo strato della situazione e per decidere fin da ora le priorità da inserire nella ripresa dei lavori dopo la pausa estiva con una seduta monotematica del Consiglio provinciale da concordare con l assessore regionale al Turismo. notizie della settimana Succede a * Investito da un furgone sulle strisce pedonali, muore dopo due ore di agonia. E deceduto in ospedale Maggiorino Amagliani, 79 anni, dopo essere stato investito intorno alle 6 di a due passi da casa sua a Cesanella. Erano circa le 6 quando il settantanovenne, residente in via Michetti, si apprestava ad attraversare la strada statale Adriatica nei pressi di piazzale Michelangelo. Un orario in cui il traffico è sensibilmente inferiore rispetto alle ore di punta. Ma ciò non è bastato perché il settantanovenne non venisse colpito da un furgone, di proprietà di una impresa edile, guidato da R.S. di Montemarciano. * Il caldo aiuta i topi d appartamento. Tante le notti di visite non gradite nelle abitazioni dei senigalliesi che, come è normale che sia in questo periodo, durante la notte lasciano le finestre aperte nella speranza che si crei quella leggera brezza che aiuti il sono. Furti avvenuti a distanza di poco tempo l uno dall altro sia in via delle Rose sia sul lungomare Da Vinci. Nella zona delle Saline per poco la vittima del furto, una ragazza, non si è incontrata, o piuttosto scontrata, con il ladro. * I taxi ci sono e funzionano regolarmente e non possiamo parlare di un disservizio. Confartigianato scende in campo in difesa dei suoi associati, finiti nell occhio del ciclone a seguito delle proteste di operatori turistici e privati per la mancanza di una copertura del servizio. La giunta, dopo la momentanea sospensione dell ipotesi di liberalizzare le licenze dei taxi, è tornata sulla questione, intenzionata ad intervenire direttamente per garantire un servizio taxi 24 ore su 24. * I volontari di Greenpeace Ancona sabato scorso erano lungo le spiagge di per informare con volantinaggio sugli sversamenti Api. Gli attivisti hanno voluto informare riguardo all incidente dello scorso 4 aprile 2007 alle condutture della raffineria Api di Falconara che ha provocato lo sversamento in mare di una quantità imprecisata di olio combustibile semilavorato ad alto tenore di zolfo. Tutto questo mentre la società Api continua ad imporre il proprio piano di due nuove centrali elettriche, contro le quali la Regione non si è ancora espressa chiaramente, nonostante il Piano energetico non preveda nuove grandi centrali: L Api è una continua minaccia per le acque del nostro mare e per la nostra salute. a denti stretti Al Ciarnin Al Ciarnin i bambini giocano tra cumuli di rifiuti. Salgono sull altalena respirando l odore acre e nauseabondo che proviene da sacchetti fatti macerare sotto il caldo insopportabile di questi ultimi giorni, si arrampicano sullo scivolo vicino ad un grande albero a cui sono stati tagliati i rami poi lasciati rinsecchire senza che nessuno se ne curi, si rincorrono tra le panchine ed i tavolini utilizzati come bivacco da tanti stranieri che non sanno dove andare. L incuria e la trascuratezza regnano nel giardino Fratelli bandiera al Ciarnin e accanto all abbandono dell area verde i residenti adesso si preoccupano per le condizioni igienico-sanitarie della zona. Gli abitanti scrivono una lettera aperta al Corriere Adriatico: L area giochi Fratelli Bandiera è luogo di sosta di molti ambulanti che giustamente si riposano lì nelle ore più calde: consumano i pasti e poi lasciano i sacchetti di rifiuti nel giardino che per giorni restano abbandonati. Ma soprattutto, non essendoci i gabinetti pubblici, si liberano delle loro necessità corporali in mezzo all erba. La conseguenza è che tale spazio verde, consigliato dal Comune per i bambini sino a 12 anni, è diventato maleodorante e pressocchè inutilizzabile. Tuttavia, specialmente nel pomeriggio e la sera, questi giardini sono pieni di bambini che si muovo in un luogo igienicamente vergognoso. Tra l altro nelle strade adiacenti e intorno ai cassonetti il servizio di nettezza urbana è quasi inesistente. Un altra conferma di ciò che in tanti avvertono in città. Si sistemano giustamente le piazze storiche, si perde troppo spesso di vista la pulizia ordinaria, la cura delle vie normali e è più sporca. torna a festeggiare l anniversario (63 ) della liberazione dai nazifasciti. Sabato 4 agosto, presso l Aula consiliare, alle ore 18,30 ci sarà la presentazione e e omaggio ai presenti del libro di memorie di Ferruccio Ferroni Eravamo vivi Memorie , a cura di Americo Alessandrini. A seguire l omaggio alla lapide del Sindaco Alberto Zavatti, figura indimenticata della storia istituzionale senigalliese, il primo cittadino che si diede un gran da fare per alleviare le sofferenze dei senigalliesi durante la II guerra mondiale. Ci si sposta in Piazza Roma a cura di Giuseppe Nicoli Dill al monc in piazza Voce Misena va in ferie per tutto il mese di agosto e approfittiamo per segnalare un grosso problema, che potrebbe diventare molto serio e che interessa sia la città che la periferia. Oggi circolano moltissime moto, guidate da giovani e giovanissimi. Li vediamo scorazzare a forte velocità dappertutto ma, in modo particolare, sul lungomare e vie parallele, dove i giovani motociclisti vogliono esibirsi sulla Statale in peripezie, sorpassi azzardati e vietati dalla linea continua. Ci sono anche motorini col motore truccato, che fanno un gran fracasso e non osservano i sensi unici. Ora i problemi sono due: il primo è che possono provocare gravi incidenti sia a se stessi che agli altri; il secondo è che occorre più vigilanza. Si vedono pochi posti di blocco e allora i furbi ne approfittano. In città, poi, sono molte le auto e le moto che passano in vie a traffico limitato senigallia festeggia la liberazione Festa di libertà alle per deposizione di corona di alloro sulla lapide commemorativa della liberazione della città. Poi, in Piazza Garibaldi alle ore 19.45, l omaggio al Sacrario dei Caduti di tutte le guerre e, in Duomo, alla tomba del Vescovo mons. Umberto Ravetta, altra figura molto amata dai senigalliesi che apprezzarono molto la scelta del vescovo di non lasciare, pur potendolo, la città. In Piazza Roma, alle ore 21,30, l immancabile e aprezzatissimo concerto del Complesso Bandistico Città di, una delle bande più vivaci del territorio, diretta dal maestro Mauro Balducci. o zone pedonali. Dice il proverbio: Quando non ci sono i gatti, i topi ballano. Cosa avverrà nel mese di agosto con il grande flusso di turisti? I portici Ercolani, più belli dopo i lavori dei mesi scorsi, hanno fatto da cornice alla Simultanea di scacchi. Iniziative estive senz altro interessanti e lodevoli ma non dimentichiamo che i Portici sono anche luoghi dove i pendolari aspettano le corriere e quindi, come già un altra volta segnalato, una o due panchine non ci starebbero male per coloro che ne hanno bisogno. Riscopriamo in questo periodo estivo, fra i tanti luoghi da visitare, anche via Carducci dove è allestita ogni sabato domenica, dalle 18 la mostra Incontro con l arte, promossa dalla Pro Loco di. In mostra ancheo quaranta, toccanti fotografie in bianco e nero di Giorgio Pegoli.

5 5 senigallia associazioniintervista a Raffaele Mandolini, presidente del Vip Claun Ciofega di I sorrisi che fanno bene Approdata quasi venti anni fa in Italia, la clownterapia sta riscuotendo sempre maggior successo presso ospedali e case di cura, apprezzata da grandi e piccini. Nata negli anni 70 dall intuito del medico statunitense Hunter Patch Adams, la terapia del sorriso e del buon umore risulta, da recenti studi, incidere in maniera considerevole sui tempi di guarigione di diverse patologie, anche gravi. A è presente l Associazione Vip, Viviamo in positivo Claun Ciofega, una delle tante sedi a livello nazionale nate dall Organizzazione madre di Torino fondata nel In soli quattro anni, l unica sede marchigiana è riuscita a consolidarsi e a raccogliere oltre cento volontari. Abbiamo intervistato il presidente, Raffaele Mandolini, che insieme ad altri amici clown porta sollievo agli ammalati ricoverati negli ospedali di e Pesaro, ai bambini incontrati nelle Piazze per raccogliere fondi, alle case di riposo, e in quei Paesi dove i bambini vivono spesso in mezzo alla strada come la Romania ed il Brasile. Raffaele, ovvero clown Mitril, se dovessi presentarti cosa diresti di te? Direi che Raffaele Mandolini, nonostante i suoi 36 anni, è un eterno bambino, che ama stare in mezzo ai bambini e alle persone che hanno una marcia in più. Per questo da diciotto anni lavoro con i ragazzi diversamente abili, una missione più che un lavoro, perché nonostante lo stipendio non sia molto alto, ogni mattina vado a lavorare con molto piacere. Cos è Vip Ciofega? Vip, Viviamo in positivo claun Ciofega Senigalllia. Ciofega perché era il nome da clown di un nostro amico che è venuto a mancare tre anni fa, per un incidente stradale. A lui abbiamo voluto dedicare la nostra sede, che è l unica nelle Marche e la più numerosa in Italia dopo quella di Torino. Quando è nata, quattro anni fa, eravamo solo quindici volontari, oggi siamo più di cento. Vi fanno parte tanti giovani e non giovani, dai diciotto ai sessantacinque anni, persone che hanno voglia di portare un sorriso nelle corsie degli ospedali e di non far pensare all ammalato, anche se solo per cinque minuti, dove si trovi. Il nostro è tempo liberato, non tempo libero. Noi liberiamo un po del nostro tempo per fare volontariato. Prestiamo servizio nell Ospedale di ed in quello di Pesaro. A facciamo volontariato nei reparti di Medicina, Lungodegenza, Ortopedia, otre che Pediatria. A Pesaro siamo in Pediatria ed Ematologia, dove incontriamo bambini malati di leucemia e talassemia, in attesa di trapianto, che permangono in ospedale per diversi mesi, molti dei quali sono stranieri. In cosa consiste il vostro servizio? A rotazione, in gruppetti da 3 o 4 per ogni stanza, facciamo animazione tutti i sabati e le domeniche, escluso agosto. Il servizio dura circa tre ore. Indossiamo dei camici colorati, cerchiamo di truccarci il meno possibile, per non spaventare i bambini, e con il naso rosso e la parrucca il gioco è fatto! Facciamo in modo che ci sia un rapporto uno ad uno con gli ammalati, cercando di prendere delle precauzioni particolari di igiene con i bambini degenti nelle camere sterili, come nell Ospedale di Pesaro. Alcuni bambini quando ci vedono per la prima volta piangono, poi la soddisfazione più grande è quella di riuscire a strappare loro un sorriso e alla fine conquistarli. I bambini di Pesaro ormai ci aspettano, perché sanno che il sabato arrivano i clown. Facciamo animazione anche nelle Case di Riposo, alla Benincasa di Ancona e in quella dell Ospedale di. Anche gli anziani si affezionano a noi e ci benedicono per l allegria che portiamo loro. Puoi raccontarci qualche episodio che ti ha colpito particolarmente? Un episodio triste ma significativo si è verificato a Pesaro, quando poco tempo fa un bambino è venuto a mancare e la sua famiglia ci ha chiesto di partecipare al suo dolore prendendo parte al funerale. Ho vissuto un altra esperienza spiazzante in Romania, quando in un reparto di Ematologia, un bambino non riusciva a sorridere per la mancanza di forze. Quegli occhioni scuri ci guardavano ma non riuscivano ad essere allegri. Molto bello è invece quando rincontriamo i bambini per strada, guariti, che ci riconoscono e si ricordano i nostri nomi. La Vip claun Ciofega Senigalllia prevede delle particolari attività per questa estate? Sì, un altra finalità della nostra Associazione è quella della Missione, tramite le Suore della Provvidenza. Quest anno un gruppo di dieci clown andrà in Brasile, io ed altri dieci volontari alla fine di Agosto andremo in Romania, dove sono già stato tre anni fa, per cercare di insegnare ai ragazzi di strada l arte della giocoleria e della clowneria, oltre che per portare un sorriso ai bambini negli ospedali romeni. Il nostro scopo lì è duplice: togliere dalla strada i ragazzini ed insegnare loro il mestiere del clown, per poter portare, a loro volta, un sorriso agli ammalati. La lingua non è un grande problema, perché con i bambini si comunica con il cuore. Le Suore della Provvidenza, inoltre, ci hanno chiesto aiuto per raccogliere fondi e poter ampliare la loro scuola materna, che funge anche da casa di accoglienza per i bambini abbandonati, un fenomeno molto preoccupante in Romania. Per aiutarle abbiamo fatto dei piccoli spettacoli in Piazza, nei quali la gente si è dimostrata molto generosa. a cura di Sara Giuliodori consiglio comunale Il piano antenne contestato dai residenti nelle aree Antenne, in consiglio con fischi Bagarre in Consiglio comunale dove tra fischi ed insulti è passata la variante per le antenne. Di fronte al comitato delle Saline, presente in aula, la maggioranza ha approvato lo strumento urbanistico che permetterà di cambiare la destinazione d uso di due aree, una alle Saline e l altra alla Cesanella, per installarvi impianti per la telefonia mobile. Il comitato, che si riunirà nei prossimi giorni, verificherà con un legale la fattibilità di un ricorso al Tar. A nulla sono valsi i tentativi dell opposizione di frenare la decisione ormai presa dalla Giunta e poi sostenuta dalla maggioranza compatta. La prima parte del dibattito (trasmessa come di consueto in diretta su Radio Duomo inblu) ha visto duellare dai microfoni il consigliere Roberto Paradisi e l assessore Ceresoni. Queste persone le vengono a dire in silenzio che lei mente l arringa di esordio di Paradisi e quando si mente così spudoratamente si dovrebbe avere il coraggio di dimettersi. Il riferimento andava ad una dichiarazione rilasciata dall assessore in commissione, in cui sosteneva che i nuovi impianti erano stati decisi dopo una fase di concertazione con i cittadini, in realtà contrari. Ceresoni ha rilanciato con altre accuse. Lei è un assenteista delle istituzioni la replica dell assessore. Questa pratica è passata ben nove volte tra Consiglio e commissione dove lei non è mai stato presente. Per due anni non ha detto nulla, ha preferito sempre uscirne lavandosene le mani. Dopo aver ricordato che seguire le commissioni, dove vengono presentate decisioni prese, è una perdita di tempo, Paradisi ha intavolato la questione legale. La normativa vieta l installazione di antenne in zone sportive o parchi urbani quindi è palese, agli occhi del consigliere, la violazione commessa da quanti hanno votato a favore della pratica. Ceresoni si è però avvalso di un escamotage, a suo dire legittimo. Se ancora l impianto sportivo o il parco urbano non sono stati realizzati, come nel caso delle Saline e della Cesanella, la legge permette di cambiare la destinazione d uso. Cavillo cui si è aggrappato l assessore per ricavare all interno delle due aree altrettanti fazzoletti di terra, da destinare agli impianti tecnologici e così è stato. Il dibattito è poi seguito con un paio d ore di digressioni in tema di telefonia mobile, suscitando qualche sbadiglio tra i presenti vista l ora ormai tarda. Finché il consigliere dei Verdi Castriota ha spiegato come a prevalere dovesse essere l interesse collettivo perché, se venissero meno i siti individuati dal Comune nel piano delle antenne, compresi i due discussi l altra sera, si verificherebbe una situazione di deregulation che lascerebbe ai gestori carta bianca sulle installazioni. Vano anche il tentativo in extremis di Roberto Paradisi di riportare la pratica in commissione. parteal centro per l impiego di senigallia Corso autocad Il Ciof (centro per l impiego, l orientamento e la formazione), organizza a presso la propria sede in Via Lungomare Marconi n. 20, un corso gratuito di 100 ore Fse di Autocad 2D-3D approvato con D.G.P. n. 291 del 23/05/2006 e con D.D. 8 settore della Provincia di Ancona n. 648 del 28/06/2007.Il percorso formativo intende fornire le basi necessarie per la comprensione delle caratteristiche principali dei più moderni programmi di Cad e per il corretto uso di tali programmi nell ambito del Disegno Tecnico. Moduli previsti: Orientamento 6 ore. Sistema operativo e applicativi 16 ore. Disegno tecnico 12 ore. Autocad 2D 30 ore. Autocat 3D e rendering 36 ore. A tutti coloro che risultassero aver frequentato il 75% delle ore corso verrà rilasciato l attestato di frequenza di 2 indetta un asta pubblica È per il giorno 29 agosto 2007 alle ore 10 presso la sede amministrativa dell Ente per la vendita, ad unico incanto, a colui che presenterà l offerta più vantaggiosa in aumento rispetto al prezzo base fissato, dei seguenti beni immobili: A Fabbricato ex colonico Strada Arceviese n Trattasi di un fabbricato di civile abitazione sito in Comune di, località Bettolelle, strada Provinciale Arceviese n. 224, categoria A/4, classe 1, consistenza 11,5 vani, piano terra e primo, più accessori e corte urbana per mq = circa. Valore a base d asta euro ,00 B - Fabbricato ex colonico Strada del Crocifisso n. 141 Trattasi di un fabbricato di civile abitazione, sito in Comune di, località Vallone, strada del Crocefisso n. 141, categoria A/4, classe 5, consistenza 9 vani, Via Vallone n. 117, piano terra e primo, più annesso e accessorio staccato, corte scoperta per mq 1800 circa. Valore a base d asta euro ,00. Coloro che intendono partecipare alla gara dovranno far pervenire al Presidente dell Opera Pia in Via Cavallotti n. 36 di non più tardi delle ore 12 del 28 agosto 2007, esclusivamente per posta, in busta chiusa, a proprio rischio, quanto segue: A) dichiarazione di offerta contenente i dati di individuazione dell immobile, il prezzo offerto in euro sia livello cod TE informatica applicata. L inizio è previsto nel mese di ottobre, la domanda di iscrizione potrà essere presentata a mano entro il 28/09/2007 oppure spedita per AR (far fede il timbro postale) e pervenire comunque non oltre il 28/09/2007. Il modulo di iscrizione è disponibile presso la segreteria didattica del Ciof di o sul sito i e dovrà essere corredato dal curriculum vitae. e copia del documento di identità.a coloro le cui domande risulteranno ammissibili verrà data comunicazione tempestiva per la selezione prevista per il giorno 04/09/2007 alle ore 9.00 presso il Ciof. La prova di selezione consisterà nella valutazione del curriculum ed in un colloquio motivazionale per individuare la capacità di utilizzo del sistema operativo windows. avviso di asta della fondazione opera pia Vendita immobili in lettere che in cifre, l impegno a pagare nei termini definiti nel presente bando, il tutto validamente sottoscritto con le proprie generalità e residenza nonché l indicazione del recapito telefonico; B) dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante di aver preso visione dell immobile oggetto della gara, di non avere alcuna riserva al riguardo, di essere consapevole che l offerta è immediatamente vincolante per l offerente, di essere a conoscenza che le spese di stipula e tutte quelle ad essa inerenti e conseguenti, compreso il frazionamento, sono a carico dell acquirente, di autorizzare il trattamento dei propri dati personali ai sensi del D.Lgs n. 196/2003. C) Assegno circolare non trasferibile intestato alla OPMF di pari a euro 5.000,00 (cinquemila euro) quale deposito cauzionale. Il prezzo di vendita sarà quello dell aggiudicazione e sarà versato dall aggiudicatario o chi per lui, come segue: 1) il 20% dell importo di aggiudicazione (meno i euro versati) quale deposito a titolo di caparra ed in conto prezzo entro il 30 agosto 2007; 2) il 30% dell importo di aggiudicazione entro il 29 dicembre ) il saldo del prezzo di aggiudicazione alla stipula dell atto notarile da farsi entro e non oltre il 30 aprile Per informazioni, tel

6 6 Chiesa inizia il 22 agosto una peregrinatio mariana Madonna delle Grotte Sarà il Vescovo Giuseppe Orlandoni a guidare la prima processione che darà avvio, mercoledì 22 agosto, alla peregrinatio della miracolosa immagine della Madonna delle Grotte per la Valle del Cesano. Alle ore 21 il corteo si snoderà dal noto Santuario della Madonna delle Grotte per giungere, dopo un percorso a piedi in preghiera, al Convento Francescano di San Sebastiano. Già il 23 agosto, però, la veneratissima effigie scortata da un corteo d auto, sarà al Santuario di S.Giuseppe di Spicello - Comune di S.Giorgio di Pesaro. Qui la Madonna delle Grotte accoglierà i migliaia di pellegrini che ogni anno si danno appuntamento al grande pellegrinaggio che terminerà a Spicello proprio sabato mattina 25 agosto. Domenica riprenderà il suo peregrinare per la Valle del Cesano. Transitata per Monteporzio, si fermerà appena un giorno solo nella parrocchiale di Castelvecchio, dove tutti i fedeli del Comune la pregheranno per l intera giornata di lunedì 27 agosto quando, a sera, una nuova processione porterà in un altra comunità la miracolosa Madonnina. Sarà la Parrocchia di N.S. di Fatima, a Ponte Rio, ad accogliere lunedì 27 alle ore 22 la Madonna delle Grotte pellegrina per le terre della Valcesano. Qui la preghiera durerà l intera giornata di martedì quando, alle ore 21, in processione si raggiungerà l Abbazia di San Gervasio di Bulgaria. La più antica chiesa della Valcesano, uno dei luoghi dell origine del cristianesimo in tutta la Diocesi di, accoglierà la Madonna per l intera giornata di mercoledì 29 agosto, con il consueto programma religioso animato dai Padri Passionisti che scorteranno la peregrinatio per tutta la sua durata. Poi, la sosta nel quartiere di Centocroci, giovedì 30 agosto, e di qui a sera la partenza per Mengaccio, prima, e quindi per la Parrocchiale di S.Giuseppe a Marotta. Nella cittadina del litorale adriatico la Madonna delle Grotte giungerà venerdì sera 30 agosto, per rimanervi l intera giornata di sabato 1 e domenica 2 settembre, dove sarà pregata nelle liturgie festive e prefestive della giornata. Dopo il trasferimento a Piano Marina, la Madonna delle Grotte sarà accolta nella Parrocchia di S.Giovanni lunedì 3 settembre, per rimanervi poi l intera giornata di martedì. Quindi il trasporto a Monteciappellano, Contrada Carestia e, finalmente, l arrivo a Mondolfo, previsto per giovedì sera 6 settembre, alle ore 22. con la prima processione per le vie del centro cittadino, la Madonna delle Grotte sarà solennemente intronizzata nella Chiesa Monumentale di S.Agostino, cuore di tutte le feste Decennali, cariche di un vasto programma religioso, sociale e culturale, e che avranno la loro giornata principe domenica 16 settembre, con la solenne liturgia in piazza alle ore 17,30 e la processione straboccante di fedeli per le vie del centro. Alessandro Berluti il 1 agosto, al sorgere del sole, il rinnovo della promessa scout L alba dello scoutismo Avevo sognato di diventare un santo e d essere un modello per i Lupetti, gli Scaut e i Rover: forse era un ambizione troppo alta per la mia statura ma era sempre il mio sogno. Così scriveva Guy De la Rigaudie poco prima di morire, a 32 anni, nel difendere la sua terra contro l invasore nazista. Una testimonianza per la libertà che anche nello Scoutismo italiano è stata grande e sofferta in quegli anni di terribile oscurità. In Stella in alto mare - il suo piccolo libro tradotto in italiano da don Tarcisio Beltrame Quattrocchi - si accenna a come questo Scout francese avrebbe voluto realizzare il sogno : missionario in un lebbrosario. All alba del 1 agosto, quando nel centenario dello Scoutismo sonos state rinnovate le promesse, qualcuno forse avrà ricordato anche questo altro pensiero di Guy De La Rigaudie: Segui la pista, tortuosa o diritta che Dio ti ha tracciato e non abbandonare - qualunque essa sia - questa via che è tua. Corri la tua Avventura con cuore ardito e generoso, ma quando venuta l ora bisognerà occuparsi della sola Avventura che ha valore, il dono totale a Dio, accettala di buon grado: non c è che Dio che conti. Alle parole si affiancano i segni: la tenda, lo zaino, la strada e il fuoco che - ricordava père Jacques Sevin, fondatore dello Scoutismo cattolico francese - rivelano l alleanza del linguaggio Scout con quello della Bibbia. Anche molte esperienze di osservazione e orientamento nella natura e tra la gente, previste dal metodo educativo ideato da Baden Powell, rimandano al cammino del popolo ebraico verso la Terra Promessa ed esprimono una costante ricerca della verità. Da queste radici e da una educazione all essenziale nasce la scelta del servizio: scelta di gratuità e del provvisorio che si dispiega nelle diverse situazioni e stagioni di una esistenza. Un centenario non é fatto solo per celebrare, per ricordare e per rinnovare la promessa. Di fronte alla emergenza educativa, richiamata anche nella Nota pastorale dei vescovi dopo il Convegno di Verona, lo Scoutismo, come altre associazioni, pone qualche domanda a se stesso, alla famiglia, alla comunità cristiana e alla società civile. Si chiede e chiede, ad esempio, come arrivare senza altri ritardi alla normalità educativa, perché non si può pensare che per le nuove generazioni l emergenza debba essere infinita. Con il realismo che lo contraddistingue lo Scoutismo richiama l abbondanza di parole sull educazione e la scarsità di educatori, di persone disposte a spendersi, a formarsi con i giovani e per i giovani. Come vincere la paura di un impegno che assorbe, che non lascia molto tempo libero, che costringe a mettersi in dialogo con persone ribelli, che esige la pazienza del seminatore? C è troppa fretta nel volere risultati immediati mentre l educazione ha bisogno di tempo. Il centenario Scout diventa così una provocazione all intelligenza di una comunità cristiana. La carità intellettuale, in particolare, viene interrogata e invitata a farsi carico della questione educativa in termini di volti quotidiani che sappiano dare continuità ai momenti forti. La Nota dopo Verona si pone in questa prospettiva, indica una pista affascinante con i cinque ambiti dell esistenza umana che riconducono alla unitarietà della persona. Ripartire da qui può significare per lo Scoutismo e per la Chiesa italiana che si prepara all Agorà dei giovani, un passo avanti nella grande Avventura. Le nuove generazioni temono la mediocrità non la fatica. Ancora una volta, il 1 agosto, lo ricorda Guy De La Rigaudie: Ci troviamo imbrigliati da ogni parte mentre ci sentiamo fatti per l Infinto. Paolo Bustaffa C è vita in parrocchia Minicamposcuola Adulti di Ac ad Arcevia Dal 24 al 26 agosto prossimi, presso l hotel Alle terrazze di Arcvia, si terrà il Mini - camposcuola adulti di Ac. Il camposcuola è aperto a tutti i laici adulti e adultissimi che desiderano vivere un esperienza di crescita umana e cristiana insieme. Le iscrizioni vannoc comunicate entro il 10 agosto a : Anna Guerri , Lidiola Santini Notizie utili: partenza da piazza del Duomo venerdì alle ore 16,30, rientro domenica alle 19,00 circa. Costo - dal venerdì alla domenica - pensione completa euro 72. Solo pranzo o cena euro 15. Supplemento camera singola euro 5 al giorno. Movimento mariano Dal mese di ottobre 2007 (in data da stabilirsi) avrà inizio il cammino di affidamento-consacrazione a Maria presso il seminario Vescovile di. Il suddetto cammino sarà tenuto dall assistente diocesano del Movimento Mariano don Emanuele Lauretani e avrà termine alla fine del mese di marzo I moduli per l iscrizione si possono ritirare presso gli uffici della Curia (dalla sig.ra Lea). Dal mondo interno per l Agorà di Loreto Le tredici diocesi marchigiane accoglieranno circa giovani, che saranno accolti in parte nelle famiglie che si sono rese disponibili in parte in grandi strutture come palestre o palazzetti. I ragazzi arriveranno dalle diocesi italiane, da vari gruppi, movimenti e associazioni laicali; in più ci sono delle delegazioni di Paesi europei e del Mediterraneo, tra cui 6 ragazzi dalla Libia, 3 dei quali di origine irachena (a San Benedetto), la delegazione ufficiale della diocesi di Cracovia (ad Ancona) e una rappresentanza di 14 ragazzi australiani che annunceranno la prossima Gmg di Sydney, nel Il lavoro di pianificazione del pellegrinaggio è coordinato dalla Protezione civile ed è portato avanti da gruppi di lavoro che riguardano i trasporti, la sanità, la logistica, la comunicazione e altro ancora formati sia da uomini delle istituzioni sia da rappresentanti del comitato organizzatore dell Agorà. L evento - dice don Francesco Pierpaoli, responsabile della pastorale giovanile regionale e responsabile dei gemellaggi per l Agorà - è un occasione per una ripartenza della pastorale giovanile e non si può dire non mi interessa. Loreto poi, non è stato scelto a caso: il Santuario della casa della Madonna rimanda alla ferialità, ai luoghi deve vivono i ragazzi. Il messaggio che si vuole far passare è quello di una Chiesa che si muove, che si sposta e che va in piazza, l agorà appunto, per incontrare tutti i giovani. 15 agosto 2007 Giornata del Seminario catechesi Il piano editoriale delle schede curate da don Giuseppe Cionchi Genitori, ragazzi e catechisti 1. Cos è CATECHISTI GENITORI E FIGLI INSIEME? E un Iperalbo che attualmente per la prima volta vuole i genitori protagonisti nella educazione/catechesi dei figli, seguendo i Catechismi CEI. 1.Preghiamo insieme, 2.La catechesi insieme, 3.Filastrocca, 4.La vita cristiana insieme, 5.Ringraziamento insieme, 6.Un modello : Chi ama Dio ama il della Prima Comunione); 1 rosso (secondo anno della Prima Comunione); 1. azzurro (primo anno della Cresima); 1 azzurro (secondo anno Cresima). Sono previsti due Iperalbo per il dopo Cresima con il titolo : Verso l Amore. prossimo. 2. COME SI REALIZZA QUESTO OBIETTIVO? L Iperalbo ha due schede tipiche : - una per il catechista indicata dal campanile; - una per i genitori segnata con la casa. 3. IN CHE MODO SI SVILUPPA L IN- CONTRO DI CATECHESI? L Iperalbo ha fisse due pagine : - una con la parte scritta (a sinistra); - una con il Laboratorio (a destra). 4. COSA COMPRENDE LA PARTE SCRITTA (di sinistra?) Il 15 agosto si celebra la Giornata per il Seminario. In questo giorno abbiamo l opportunità di una riflessione sul ruolo del Seminario nella nostra diocesi e sulla attenzione alla dimensione vocazionale della vita cristiana. La sua presenza vuole mantenere viva la sollecitudine della nostra Chiesa locale per le vocazioni al sacerdozio. E quindi una struttura al servizio della nostra diocesi per l accompagnamento vocazionale di quei giovani che desiderano scoprire la loro vocazione, per sostenere una efficace pastorale vocazionale, per l accoglienza di gruppi e singoli che vogliono avere un luogo e un tempo per approfondire la loro fede e la scelta di vita cristiana. Il Seminario Vescovile è, allora, di estrema attualità e necessita del sostegno spirituale e materiale di ciascuna comunità parrocchiale e di ciascun fedele. Particolare significato può essere la giornata di questo anno in cui ricorre il 50 anniversario della inaugurazione del nuovo Seminario celebrata il 5 ottobre del La costruzione dell attuale Seminario è in bella vista sulla collina che da ovest guarda 5.COSA COMPRENDE LA PARTE DEL LABORATORIO (di destra)? E un insieme di disegni, quiz, domande, proposte sui quali i genitori e i figli si possono sbizzarrire e fare dell incontro catechistico un momento di festa, di gioia, di educazione reciproca. 6. QUANTI SONO GLI IPERALBO? Attualmente sono sei (come sono presentati nella copertina a colori della Guida): 1 verde per i 5/6 anni; 1 verde per i 6/7 anni; 1 rosso (primo anno verso. Ancora ha quella maestosità con la quale lo pensarono Mons. Umberto Ravetta, allora Vescovo di, e Mons. Macario Tinti, allora Rettore del Seminario. Da quel 1957 molte cose sono cambiate, le esigenze originarie per cui il Seminario è stato pensato e costruito non ci sono più. Ha, allora, ancora senso mantenere e provvedere a questa ampia e costosa costruzione? La risposta si è concretizzata in questi ultimi anni ritagliando per questo luogo una ben precisa collocazione all interno della vita della nostra Chiesa locale. Oltre a continuare a svolgere la sua funzione di accompagnamento vocazionale, anche se in forme diverse rispetto agli anni passati, esso si è posto come riferimento e punto di incontro di diversi gruppi ecclesiali, come luogo di formazione per i laici, per i ministeri e il diaconato permanente e per gli stessi sacerdoti che spesso si ritrovano per i loro incontri. In sintesi il nostro seminario è diventato una struttura al servizio della Chiesa diocesana nelle sue multiformi espressioni ed esigenze. L.G. 7. AVVERTENZE 1. Alle parrocchie verrà inviata una copia-omaggio dell Iperalbo per controllarne la validità. 2. La libreria Mastai, che dal 25 agosto si sposta in via Cavallotti n. 15 (la stessa via del Duomo), riceve le prenotazioni per una consegna immediata dai primi di settembre (tel ). 3. E possibile una presentazione nelle parrocchie ai catechisti/genitori, previo accordo con l équipe : ; M.B.

7 Chiesa altra estate 1 L arcivescovo di Belgrado a Corinaldo Ecumenismo vicino N ei giorni 3, 4 e 5 agosto prossimi sarà presente a Corinaldo l arcivescovo di Belgrado, mons. Stanislav Hocevar, membro del Comitato ecumenico internazionale, il quale terrà un incontro sul rapporto tra la Chiesa cattolica e le altre Chiese cristiane. Venerdì 3 agosto, presso la Sala Polivalente, alle 21 l arcivescovo affronterà il tema del difficile cammino dell unità tra i cristiani. L ecumenismo è un esigenza irrinunciabile per chi crede nello stesso Cristo, ma ci si rende conto che è ha bisogno di coraggio, di comunione vissuta, accoglienza reciproca, esperienze di vita condivise. Invito tutti a questo appuntamento, sicuro che ne usciremo più ricchi dall ascolto di un pastore di una terra complessa, affascinante, che ha molto da dire anche alle nostre comunità. don Umberto Mattioli istantanee degli incontri con i rappresentanti dei cattolici (alto) e ortodossi (basso) 7 ecumenismo L ssemblea ecumenica sarà in Romania Verso Sibiu 2007 L a Terza assemblea ecumenica europea riunirà dal 3 al 9 settembre a Sibiu delegati ufficiali cattolici, evangelici e ortodossi: sono stati rigorosamente ripartiti per ogni Chiesa e nazione dal Consiglio delle Conferenze episcopali europee e dalla Conferenza delle Chiese europee. Ad essi si aggiungono 80 giovani e altre 400 persone tra staff, invitati e giornalisti. Dopo Basilea (città d impronta protestante) nel 1989 e Graz (città a maggioranza cattolica) nel 1997, sarà dunque Sibiu (città adesso in prevalenza ortodossa, quasi 99%) ad ospitare il grande raduno dei delegati ufficiali delle chiese e dei cristiani europei. Un evento promosso congiuntamente dal Consiglio delle Conferenze episcopali europee (Ccee) e dalla Conferenza delle Chiese europee (Kek). La città di Sibiu è stata designata quest anno - insieme a Lussemburgo - quale capitale europea della cultura nel (Sito ufficiale dell Assemblea ecumenica Il tema. Il tema dell incontro è La luce di Cristo illumina tutti. L evento si aprirà martedì 4 settembre alle 19 in una piazza pubblica della città dove tra musiche e canti della cultura rumena daranno il loro benvenuto gli organizzatori e le autorità civili della città. In mattinata i partecipanti si ritroveranno in assemblea plenaria dove rifletteranno su temi tratti dalla Charta Oecumenica: unità-spiritualità-testimonianza (mercoledì 5); Europa-religioni-migrazioni (giovedì 6); Creazione-pace-giustizia (venerdì 7). Nel pomeriggio ci saranno gruppi di lavoro. L Assemblea si chiuderà con la pubblicazione di un documento finale. Le tappe. Articolato il percorso che dal 2006 le Chiese cristiane d Europa hanno intrapreso per Sibiu. La prima tappa si è svolta a Roma dal 24 al 27 gennaio delegati si sono dati appuntamento nel cuore della cristianità per riscoprire le radici del cristianesimo e nuova luce sulla strada delle riconciliazione tra i cristiani di Europa. La seconda tappa si è svolta nella seconda metà del 2006 ed ha visto le Chiese impegnarsi a promuovere una serie di incontri nazionali e regionali nei singoli Paesi su temi ispirati alla Charta Oecumenica ma più legati ai contesti locali. Si sono svolti in tutta Europa. Qualche esempio. In Italia a Terni (5-7 giugno 2006) con la partecipazione di 200 delegati delle diverse Chiese; a Voivodina (una provincia autonoma della Repubblica di Serbia), su Cristo, luce del mondo, fondamento e speranza per l Europa ; in Bulgaria, (29-30 settembre) su Il Cristianesimo in Europa ; a Dublino su iniziativa del Consiglio nazionale delle Chiese irlandesi (IICM). Terza e ultima tappa si è svolta dal 15 al 18 febbraio a Lutherstadt Wittemberg, città tedesca legata alla Riforma. I giovani. Spazio ai giovani. E una delle priorità che si sono dati gli organizzatori della Terza Assemblea ecumenica. E i giovani stanno rispondendo. Dal 14 al 15 aprile di quest anno, oltre 200 giovani delle diverse confessioni cristiane (assieme ad alcuni ebrei e musulmani) hanno partecipato al Secondo incontro ecumenico nazionale promosso a Milano dal comitato Osare la pace, al termine del quale è stato lanciato un messaggio per Sibiu. L ecumenismo - scrivono i giovani - è oggi una sfida difficile, eppure assolutamente necessaria in un Europa che porta nella propria storia e nel proprio presente tutto il peso delle divisioni tra le chiese. Nel messaggio, i giovani sottolineano l importanza dell impegno per la pace, per il dialogo interreligioso, per la giustizia e la salvaguardia del creato. Nella nostra regione ci sono esperienze molto belle e vivaci di animazione ecumenica: si tratta di semplici ma significative esperienze del cosiddetto ecumenismo di base che rende più aperte ed accoglienti le esperienze di ciascuna comunità. Alcuni di noi partiranno per la Romania, soprattutto dalle diocesi di, Fano e Pesaro. Un piccolo seme per tenere desta questa attenzione così importante. don Gesualdo Purziani altra estate 2 Sono in partenza per l Argentina, Monte Qemado, don Luciano Guerri, P. Marcello ed Enrico Paradisi Progetto Argentina, l amicizia cresce I n Agosto tre persone della Diocesi di, don Luciano Guerri, Padre Marcello Birarelli e Enrico Paradisi trascorreranno alcuni giorni nel Nord dell Argentina, a Monte Quemado, località della provincia di Santiago del Estero, per consolidare il rapporto di sostegno e di amicizia che con gli anni si è creato. Per ripercorrere brevemente alcune tappe significative di questo gemellaggio oltreoceano abbiamo pensato di scambiarci alcune impressioni sull esperienza e sul gruppo che la promuove. Il Progetto Argentina ha inizio nell estate del Da quell anno l amicizia con la gente di Monte Quemado, la città dove padre Marcello Birarelli ha svolto la sua missione per trent anni, è cresciuta e si è consolidata grazie ai viaggi che ogni anno gruppi diversi di volontari hanno intrapreso in questa terra lontana e al rapporto che una volta ritornati in Italia si è comunque continuato a mantenere. Io sono entrata a far parte di questo gruppo missionario soltanto nel maggio dello scorso anno, quindi lascio raccontare l inizio di questo gemellaggio ad una persona che da più tempo ne fa parte. La prima volta che ho sentito parlare del progetto Argentina è stata dopo l estate del Tre giovani (Francesco, Lorenzo, Eugenio) avevano deciso di concludere la loro esperienza di sei mesi al centro Caritas con una scelta concreta: quella di dedicare il periodo estivo alla visita di una missione cattolica nel Nord dell Argentina, a Monte Quemado. Accolti dal padre Marcello (proveniente da Casine di Ostra e missionario in quei luoghi) hanno conosciuto la realtà locale e hanno iniziato un progetto di gemellaggio per sostenere le attività della missione, in particolare la scuola. Da quel momento il progetto è andato avanti. Nel 2004 ero anche io nel gruppo dei volontari: insieme abbiamo cercato di capire meglio la cultura del posto e le abitudini delle persone, ci siamo fatti domande sulla situazione politica ed economica dell Argentina e sulle sue numerose risorse, abbiamo instaurato rapporti e vissuto bei momenti. L anno successivo un altro gruppetto ha dato seguito a questa amicizia ripetendo l esperienza e consolidando così la conoscenza reciproca e il rapporto. Questi viaggi di tre settimane (circa) solitamente erano previsti per il mese di agosto in occasione della locale festa della Virgen del Carballo, ma nel 2006 la partenza era stata anticipata in primavera in quanto il 10 maggio si festeggiava il 25 anniversario della scuola S. Juan Newman, fondata da padre Marcello e sostenuta in parte dalla sua parrocchia e in parte dalle offerte raccolte qui in Italia. In questi 25 anni la scuola si è distinta per la sua struttura, la sua organizzazione e qualità educativa e questo grazie anche ai progetti che di anno in anno sono stati resi possibili, come la costruzione del pozzo all interno del cortile, la possibilità di offrire la colazione agli alunni, e altre necessità sostenute anche grazie alla nostra vicinanza. Inoltre in quest ultimo anno, come gruppo Argentina, abbiamo pensato di intensificare la nostra formazione e di incontrarci periodicamente seguendo un percorso che, attraverso le Beatitudini evangeliche, voleva affrontare anche tematiche attuali. In realtà non è sempre facile riuscire ad incontrarsi e ad organizzarsi per portare avanti queste iniziative, ma è stato comunque già importante confrontarsi su questo e ragionare sulle prospettive del gruppo e sulle nostre disponibilità. Purtroppo quest anno, al di là del calendario che solitamente pubblichiamo con le testimonianze e le foto dei nostri viaggi, non siamo riusciti a trovare ancora tempo per ulteriori iniziative, ma sono nati comunque altri interessanti progetti. Infatti le parrocchie delle Grazie e di Roncitelli si sono prese a cuore la realtà di Monte Quemado e della scuola promuo- vendo una raccolta di fondi per adozioni a distanza, per garantire ad alcuni alunni la possibilità di ricevere un sussidio annuale per lo studio e per il materiale scolastico. Il gemellaggio è direttamente con la scuola e il costo per un anno di studio si aggira intorno ai 130 euro. Questa iniziativa riveste un ruolo molto importante per la realtà locale, in quanto l istruzione è uno strumento indispensabile per la crescita autonoma del paese. Un altro progetto che partirà dopo l estate mi riguarda personalmente. Infatti il 22 settembre ritornerò a Monte Quemado per un periodo di tre mesi per una ricerca sull educazione musicale nella fascia di età prescolare, argomento della mia tesi di laurea. In questo periodo sarò ospitata nel convento delle suore Hermanas de la Cruz, ed effettuerò uno stage nell asilo nido locale. La scelta di scrivere la mia tesi in questo luogo trova la sua motivazione nella mia grande voglia di ritornare. Quando una persona ha il desiderio di ripetere un esperienza è soltanto perché quella realtà ti ha appassionato, coinvolto e a tratti divertito e commosso. Questa è la stessa motivazione che ha spinto anche tutti gli altri a decidere di partire e a volte di ritornare. Ma è anche il motivo che si nasconde dietro la disponibilità di tutti gli altri componenti del gruppo missionario e delle persone che sostengono il progetto, che pur non avendo la possibilità di vivere direttamente l esperienza continuano a rendere vivo il progetto e l amicizia che ci lega a questa terra solo apparentemente lontana. Caterina e Giovanni

8 8 il paginone il paginone Ma c era bisogno di Destate la festa? GIOVANI verso Loreto Arcevia Qui a Serra abbiamo iniziato a preparare il terreno per accogliere i pellegrini prima di tutto coinvolgendo i giovani ed il consiglio pastorale e così tutte le realtà presenti in parrocchia si sono subito e con grande disponibilità messe a disposizione per dare una mano. Sulla scia del passaggio dei pellegrini diocesani dello scorso settembre, non è stato difficile trovare famiglie disponibili ad accogliere. L oratorio, poi, con la sua folta squadra di signore, si è reso disponibile ad occuparsi dei pasti dei pellegrini, ma anche le famiglie hanno dato ampiamente la loro disponibilità: non è un problema, dicono, ospitare qualcuno in più per pranzo, basta buttare un po più di pasta. Così, anche chi non può accogliere i giovani per la notte può comunque partecipare! Ma aldilà del dormire e del mangiare, comunque importanti perché sia fatta una buona accoglienza cristiana, faremo conoscere le ricchezze del territorio e della nostra parrocchia ai nostri ospiti, ovviamente in prima fila c è l incontro con le monache clarisse e poi la visita al museo delle arti monastiche, ma non mancheranno dei momenti di incontro e di scambio tra i giovani, come anche di festa e di divertimento. è uno spazio ed un tempo di incontro. Ci appare sempre più chiaro che le nostre parrocchie e le nostre esperienze vengono unite da questa missione comune, che allarga gli orizzonti personali e comunitari di chi in essa viene coinvolto. Certo, l amore per la verità ci chiama ad abbracciare le difficoltà e a diffidare del successo facile : e, infatti, nelle nostre riunioni non mancano divergenze di opinione fra i vari responsabili, sia preti che laici. Ma questo non intacca la testimonianza di fede e di servizio di nessuno, ed anzi presenta a noi giovani in tutto il suo coraggio la grande scommessa di Cristo che è la Chiesa. Ed oggi, nel bel mezzo del cammino Agorà, anche noi abbiamo voluto lanciare la nostra scommessa sulla Chiesa: un esperienza di condivisione e di vita comunitaria, della durata di tre giorni, che faremo presso i locali del Santuario di S. Maria Apparve (Ostra) prima dell arrivo dei pellegrini. Un esperienza di amicizia, rivolta ai giovani di buona volontà del nostro territorio, durante la quale prepareremo noi stessi e la nostra Vicaria ad un accoglienza indimenticabile. E un segno ed un gesto forte da parte dei parroci dei nostri paesi: essi, e con loro le nostre Parrocchie, hanno voluto scommettere su di noi. Sì, noi giovani, con la nostra amicizia, possiamo essere il segno umano dell unità della Chiesa! Per la giornata che i pellegrini passeranno con noi in vicaria, invece, abbiamo previsto diversi gesti di fraternità e di dialogo. Preghiera e festa saranno le protagoniste, che permetteranno a tutti noi di trasformare in danza i passi del nostro pellegrinaggio verso l incontro con il Santo Padre. Loreto, arriviamo! Il Gruppo Giovani della Vicaria di Ostra Tutti all opera per accogliere gli oltre 700 giovani pellegrini che il 29 Agosto arriveranno nella vicaria di. I giorni fino all incontro con il papa, saranno l occasione per uno scambio di esperienze, testimonianze di fede e di realtà che ci circondano, tra noi giovani di e gli altri numerosi giovani italiani e stranieri ospitati Chiaravalle nella città. Il 31 Agosto i giovani ospiti saranno alla sco- Da ormai due mesi, successivamente ad un asperta di. Ecco allora iniziata la scelta semblea di giovani e non di tutta la nostra videi luoghi significativi da far conoscere, delle caria, ci siamo riuniti in commissioni per la iniziative da diffondere, delle bellezze che vo- preparazione dell accoglienza dei pellegrini gliamo condividere; si andrà dalla Rotonda alla dell Agorà. Caritas, alla Rocca e così via. Un modo questo Così la commissione Festa ha costruito il su, che permette a noi giovani, e non solo, di es- permegashow per la serata in vicaria e ha sere più coscienti di ciò che è presente intorno allargato il gruppo a tanti ragazzi che partea noi e che quotidianamente viviamo, sia nelle ciperanno come ballerini, musicisti, attori e nostre parrocchie, che nella città. scenografi. Le prove sono già iniziate, l entuci saranno anche momenti di festa in cui dan- siasmo dei giovani è altissimo ma il lavoro è zare, cantare e giocare insieme nelle nostre tanto e il nostro motto è: dove arriviamo metpiazze. tiamo un punto, perché la preoccupazione del In tutto questo c è bisogno veramente del con- fare non prevalga sulla bellezza e sulla necestributo di tutti, perchè da questi giorni deve sità che questo sia un momento di comunione. soprattutto emergere la realtà che viviamo noi Certo, che con tanti stranieri che saranno precittadini di e che quindi ognuno di senti, dovremo un po modificare lo spettacolo, noi costruisce. pensato tutto in italiano, ma qualche brillante soluzione spunterà. Corinaldo Poi c è una commissione Preghiera che si è riunita per pensare ai momenti liturgici di Sono ormai diversi mesi che la nostra vicaria questi giorni di accoglienza: il filo conduttore si incontra con regolarità per preparare l ac- è l amicizia e sono stati pensati anche dei gesti coglienza dei pellegrini che arriveranno nella da fare nei momenti comunitari. zona. Ma aldilà dell efficienza o del numero La commissione Pasti è, ahimè, un pò povera e delle riunioni quello che colpisce in questo sopratutto non ha mai avuto modo di vedersi a tempo di preparazione è la grande disponi- livello di vicaria: ogni parrocchia si è organizbilità ed anche una relativa facilità a lavorare zata autonomamente e per momenti vicariali insieme da parte dei giovani e dei sacerdoti; si a seconda di dove saremo, ci si è attivati. Qui respira un bel clima, c è voglia di fare comu- ci sarebbe bisogno dell aiuto di qualche adulto nione, c è aiuto reciproco tra le parrocchie: di buona volontà! tu non puoi ospitare 50 giovani? Allora ne Per il resto ogni parrocchia sta pensando e orprendo io 20 in più ), c è la bellezza di veder ganizzando i suoi momenti! coinvolte realtà di solito più separate: credia- Il motore è avviato...basta dare qualche spintamo che questa sarà uno dei doni più preziosi rella ogni tanto! che l Agorà ci lascerà e che potremo custodire e coltivare anche quando torneremo alle no- Mondolfo stre attività quotidiane! Intanto stiamo continuando a raccogliere fa- La vicaria di Marotta-Mondolfo per promuomiglie, stiamo pensando la mattinata in vica- vere l Agorà dei Giovani, che concluderà il ria come un grande gioco a tappe attraverso le primo anno con l incontro del Papa a Loreto quali i pellegrini potranno conoscere le realtà con tutti i giovani, ha organizzato una festa in pastorali, di fede, di arte, presenti sul nostro spiaggia, con musica, balli di gruppo, canti e territorio; stiamo contattando le amministra- giochi. La festa era intitolata Agorà Beach e zioni comunali per poter usufruire di alcune per l occasione si è andati a fare testimonianza strutture pubbliche e ci ha sorpreso la dispo- presso le radio locali, sia per sponsorizzare la nibilità con cui i comuni si sono resi dispo- festa di vicaria, sia per promuovere l incontro nibili e si sono dati da fare per questo evento, nazionale. La serata, svoltasi presso il molo di considerando che a Corinaldo ci sarà anche il Marotta, è riuscita molto bene, essendo la primomento diocesano del pellegrinaggio al san- ma missione parrocchiale al di fuori dei propri tuario di Maria Goretti è un aiuto prezioso: locali. Si è riuscito coinvolgere diversi giovani perciò al lavoro al lavoro!! a partecipare all evento di Settembre. Inoltre I giovani della vicaria di Corinaldo con l aiuto dei parroci si è riusciti a coinvolgere il comune per organizzare le accoglienze Ostra dei giovani che giungeranno presso la nostra vicaria i tre giorni precedenti a Loreto. L Agorà, per noi giovani della Vicaria di Ostra, F inora siamo circa 400 giovani a parte- emarginazione e quella che, nelle paure cipare all incontro con il Santo Padre e nelle fragilità di ogni giorno, attraverl 1 e il 2 settembre a Loreto. Un bel nu- sa tutte le storie di normalità. A questa mero, no?, per la nostra piccola diocesi! periferia, come nel giorno dell AnnunÈ vero che ormai iniziano ad essere fre- ciazione dell angelo del Signore a Maria, quenti le nostre visite a Loreto e sulla il Signore parla e ne fa, oggi come allora, spianata di Montorso, ma in fondo non un luogo privilegiato per incontrarlo e laci si stanca mai di tornarvi come pelle- sciarci rinnovare da Lui. L appuntamento grini per fare memoria, per riscoprire più atteso della giornata sarà quindi un ogni volta questo grande mistero del- tempo di gioia all insegna della fede e di l Amore di Dio che è l Annunciazione di un ascolto reciproco con il Santo Padre. Maria, perché ogni volta sono nuove le Terminata la preghiera con papa BeneParole che Dio ha in serbo per noi, sono detto XVI, la nostra serata nella valle di nuovi i compagni con cui si percorre la Montorso continuerà con testimonianstrada! ze, musica e riflessione: un momento di È una grande gioia poterci mettere di spettacolo per raccontarsi il turbamennuovo in cammino così numerosi, dopo to che, come Maria, coglie il cuore di il pellegrinaggio diocesano dello scorso ciascuno nell incontro con il Signore. settembre, questa volta per incontrare il Per chi lo vorrà, al termine dello spettanostro Papa e ascoltare la sua parola che colo, la notte in attesa delle lodi del matci invita ad accogliere l amore di Dio e tino e della celebrazione eucaristica con a vivere per amore: Cari giovani, osate il Santo Padre potrà essere un momento l amore! per visitare le fontane di luce, otto piazma è bello anche mettersi in cammino ze che, disposte ad emiciclo a formare così numerosi: significa che veniamo da una vera agorà, saranno pronte ad actutta la diocesi, che ci sono giovani pro- cogliere chi di noi sentirà il bisogno di venienti un pò da tutti i movimenti e che attingere risposte per la vita. Come nel Loreto sarà un altra preziosa occasione racconto tradizionale dell annuncio delper far crescere la comunione, per rin- l angelo a Maria presso un pozzo, anche saldare i legami e crearne di nuovi ed è noi potremo vivere un dialogo speciale, questo che fa bella la nostra Chiesa e che la nostra annunciazione, alle fonti della diventa una testimonianza eloquente per preghiera e dell ascolto reciproco. chi ci incontra! Prima fra tutte, incontreremo Maria Dunque sabato 1 settembre arriveremo fonte di salvezza, uno spazio dedicato in treno fino a Loreto, poi da lì ci muo- alla preghiera mariana, poi la una Fonveremo a piedi verso Montorso dove in tana dell Eucaristia, una Fontana della attesa dell arrivo di papa Benedetto XVI, Riconciliazione, per chi desidera accoavremo l occasione di incontrarci e fare starsi al sacramento della Riconciliaziofesta insieme portando, come pellegrini ne. provenienti da tutte le regioni ecclesiasti- Ancora, una Fontana dell ascolto, con che d Italia, il contributo delle nostre ori- esperti disponibili ad ascoltare le nostre gini e della nostra voglia di condivisione storie, le nostre fragilità, la Fontana dele di gioia grazie a rock band, e artisti che l amore vero per chi vive un esperienza ci accompagneranno lungo tutto il po- di coppia, una Fontana della vocazione meriggio fino al momento dell incontro. dedicata ai temi della speciale consacracon l arrivo del Santo Padre inizierà la zione, una Fontana del creato, e infine la lunga notte di Loreto che si snoda attra- Fontana del dialogo. Trascorsa la notte, verso tre momenti: la preghiera dialo- dopo la preghiera delle lodi, l incontro si gata con Papa Benedetto XVI sul tema concluderà con l Eucaristia celebrata da dell incontro Come io vi ho amato, così Benedetto XVI sulla spianata di Montoramatevi anche voi (Gv 13, 34) a partire so. Quindi faremo ritorno a casa, forse dal brano dell Annunciazione del Signo- con poche ore di sonno sulle spalle, ma, re secondo Luca (Lc 1, 26-38). Saranno se Dio vorrà, con il cuore pieno di gratiprotagoniste di questo incontro le no- tudine per aver vissuto un incontro con i stre periferie, i luoghi della solitudine di fratelli, nella Chiesa, in Cristo. noi giovani: quella delle storie difficili di Chiara Pongetti M a c era proprio bisogno di Destate la Festa quest anno? No, diciamocelo, si poteva fare a meno. Allora lasciatemi dare con queste righe il la a Destate la festa 2007, perché poi la sera dell 11 saranno i giovani stessi a dare l avvio a questa XXII edizione del più grande appuntamento estivo giovanile della nostra Chiesa senigalliese. Si poteva fare a meno perché riposarsi un anno fa bene e perché questo con il Papa a Loreto era l anno buono. Ma mettetevi al nostro posto, di noi responsabili di Destate la festa (= dlf ) e responsabili di Pastorale giovanile. Quando a gennaio abbiamo fatto girare la voce che dlf non ci sarebbe stata è scoppiato il putiferio! I giovani ci incontravano e dicevano che non era giusto, che volevamo togliere loro uno dei più bei momenti dell anno ecc. ecc STOP. Chi ha un po di memoria ecclesiale si ricorda di qualche anno fa. Più nessun giovane alle assemblee generali per organizzare la festa, più nessuna presenza in città della no- stra realtà giovanile nel tempo d estate, solo stanchezza e sfiducia. In pochi anni si sono ribaltate le cose. Ad ogni riunione generale quest anno abbiamo avuto sempre un centinaio di giovani; a lavorare l anno scorso eravamo più di 150; alla sola convivenza (dall 8 al 16 agosto) in seminario si sono iscritti quest anno già 100 giovani! Si poteva tradirli dall alto? Non ce la siamo sentita. Ci è sembrato un segno da non trascurare, di un aria bella che si respira tra i giovani della nostra diocesi e abbiamo rischiato di fare dlf anche se ci richiederà uno sforzo non da poco. Certo, qualcuno un po incauto mi dice facile per te, tanto per Loreto il grosso del lavoro pesa sulle parrocchie alla fine dei conti. Lascio a chi ha esperienza sia del lavoro parrocchiale che di quello diocesano a spiegare la differenza di mole di lavoro quando si organizzano questi eventi. Per il resto invece dico: rimaniamo uniti. Testimoniare non è mai un fatto privato, né di una parrocchia, né di un associazione sola: testimoniare è sempre un fatto di Chiesa! Allora non scoraggiamoci ogni volta che le varie dimensioni dell essere Chiesa sembrano incrociarsi e sovrapporsi. Forse è solo la nostra visione (e mi ci metto io per primo..) un po stanca a mostrarci così la realtà. Il Signore ci chiede di più e noi ci aiuteremo tutti gli uni e gli altri a fare del nostro meglio. Evviva allora la nostra estate ecclesiale piena di campiscuola e delle più svariate iniziative parrocchiali, di gruppo o altro. Evviva allora, ancora una volta, Destate la festa! 9 e dizione 2007, il concerto di Nicolò Fabi a Destate la Festa d. Andrea Franceschini PROGRAMMA DEI GIORNI DELL ACCOGLIENZA Agosto 2007 MERCOLEDI 30 AGOSTO I giovani pellegrini italiani e stranieri arriveranno il 29 agosto. Le nostre parrocchie accoglieranno i giovani, con un momento di preghiera, e poi la cena e la festa. GIOVEDI 30 AGOSTO Il mattino i giovani saranno nelle parrocchie dove, dopo la preghiera, vivranno dei momenti di incontro con le nostre comunità, con i nostri giovani, occasione per approfondire la conoscenza, per avere uno scambio sulle realtà pastorali cui apparteniamo. Nel pomeriggio tutti i pellegrini saranno invece a per un pomeriggio dedicato al tema dell amicizia: in Duomo ascolteremo una catechesi di don Domenico Sigalini, vescovo di Palestrina, che è stato responsabile del Servizio di Pastorale Giovanile nazionale, sul tema dell amicizia cristiana. Poi in tre tappe i giovani approfondiranno il tema attraverso una mostra sul tema dell amore e dell amicizia, una testimonianza del Punto Giovane e infine un momento di preghiera in Cattedrale per affidare a San Paolino le amicizie, come i nostri giovani fanno il 4 maggio, festa del nostro patrono. Alle ore 19 al Parco della Pace, celebreremo l Eucaristia con il nostro vescovo e poi avremo un momento di grande festa insieme. Venerdi 31 agosto Il mattino ogni vicaria guiderà gli ospiti attraverso un percorso che li porterà a scoprire i tesori di arte e di fede, alle realtà pastorali significative presenti in ogni vicaria. Nel pomeriggio i giovani compiranno un pellegrinaggio al santuario di S.Maria Goretti a Corinaldo: lungo il percorso conosceranno la figura della santa attraverso i suoi luoghi natali. Giunti al santuario affideranno i loro affetti alla santa della purezza; l idea del pellegrinaggio nasce dal desiderio di fare memoria e riassaporare con i nostri amici ospiti bella esperienza di pellegrinaggio che i nostri giovani hanno vissuto lo scorso settembre sul territorio diocesano. Infine la sera ci sarà una festa-spettacolo in ogni vicaria della diocesi con la quale saluteremo i pellegrini! Destate la festa a misura dei grandi Puoi darci ugualmente una mano, almeno in ciqnue modi 1 - Se hai un attività economica (negozio, azienda, ), puoi sponsorizzare la festa, dando così un contributo all organizzazione della festa. 2 - Puoi contribuire anche restando a cena, gustando il delizioso menu della festa estendendo l invito ad amici e conoscenti! I ricavi alla cassa fanno la differenza. 3 - Se invece ami darti da fare, puoi dare la disponibilità per uno dei ruoli da grandi nello stand gastronomico: c è sempre bisogno di persone alle casse e alla preparazione del cibo, preparare piadine, dare una mano in cucina 4 - Se sei molto mattiniero, se ti piace vedere l alba oppure soffri d insonnia, puoi dare la disponibilità per i turni di veglia dalle 5 alle 9 del mattino per prevenire visite indesiderate alle strutture e attrezzature. 5 - Ma il contributo più prezioso che puoi offrire è passare alla festa, assistere alle serate e invitare gli amici: ogni sera ha un programma diverso, ce n è per tutti i gusti!

9 VENERDI 13 LUGLIO SABATO 14 LUGLIO DOMENICA 15 LUGLIO LUNEDI 16 LUGLIO MARTEDI 17 LUGLIO MERCOLEDI 18 LUGLIO GIOVEDI 19 LUGLIO VENERDI 20 LUGLIO SABATO 21 LUGLIO DOMENICA 22 LUGLIO LUNEDI 23 LUGLIO MARTEDI 24 LUGLIO MERCOLEDI 25 LUGLIO GIOVEDI 26 LUGLIO VENERDI 27 LUGLIO SABATO 28 LUGLIO DOMENICA 29 LUGLIO LUNEDI 30 LUGLIO MARTEDI 31 LUGLIO MERCOLEDI 1 AGOSTO GIOVEDI 2 AGOSTO VENERDI 3 AGOSTO SABATO 4 AGOSTO DOMENICA 5 AGOSTO CINEMA RAGAZZI INIZIO PROIEZIONE ORE 20:30 - SALA INTERNA LUNEDI 6 AGOSTO DOMENICA 22 LUGLIO MARTEDI 7 AGOSTO MARTEDI 7 AGOSTO MARTEDI 24 LUGLIO MERCOLEDI 8 AGOSTO GIOVEDI 26 LUGLIO DOMENICA 15 LUGLIO MARTEDI 17 LUGLIO GIOVEDI 19 LUGLIO GIOVEDI 2 AGOSTO DOMENICA 29 LUGLIO MARTEDI 31 LUGLIO DOMENICA 5 AGOSTO La programmazione all aperto dell Arena Gabbiano prosegue fino al 24 agosto, quando inizierà la nuova stagione cinematografica con il film vincitore della Palama d oro a Cannes mesi, 3 settimane e 2 giorni, del romeno Cristian Mungiu

10 11 Territorio arceviatorna il quadrangolare del cuore Calci e solidarietà Ode alla normalità! Di disservizi che infliggono pene inutili ai disabili ne è piena la letteratura, cartacea e non. D altra parte è facilissimo spendersi in lamentele ogni qualvolta ci si imbatte in cose che non vanno. Un po più difficile è lamentarsi e, nel contempo, suggerire migliorie possibili e realizzabili. In quest occasione non faccio nè l una nè l altra cosa: mi preme solo segnalare una piccola rivoluzione messa in atto dai responsabili della commissione medica locale patenti di guida. Solo pochi anni fa, in occasione della commutazione (per sopravvenuti problemi fisici) della mia patente B in patente B speciale (per portatori di handicap), mi sono trovato negli ambulatori di Via C.Colombo, ad Ancona, insieme ad un ottantina di colleghi disabili. Ad aggravare la situazione climatica (caldo feroce non mitigato da finestre, condizionatori e/o locali d attesa di superficie adeguata al numero di utenti) c era il fatto di trovarci tutti lì con lo stesso appuntamento fissato per le ore 14.00! (o 16.00, non ricordo). Inutile raccontare della confusione immaginabile e dettata dalla non facile autogestione della coda. Nei giorni scorsi, dovendomi sottoporre a Quello del prossimo 3 agosto sarà notturno venerdì di passione (non solo calcistica) per Arcevia, che fara un po fatica a rilanciarsi, dopo i lenti fasti della Sagra della Lumaca di Montefortino. Soprattutto dovranno guizzare i Politici, che, dopo aver molto subito e patito con i Carabinieri ed i Preti nelle scorse edizioni, non possono permettersi di scendere ancora in basso, giocandosi ciò che resta della propria credibilità. Il sindaco Silvio Purgatori ha dato per questo la carica ai suoi (si parla anche di certosino ritiro in altura, per rendere fluidi gli schemi e tradurre in vincenti i riflessi condizionati). Il benefico Quadrangolare del Cuore si disputerà ancora nel Campetto di Conce. Gli Amministratori avranno a che fare ineditamente con altri rampanti: i Postelegrafonici, i Bancari e gli Autisti Pubblici. Ognuno contro tutti. Divertimento assicurato, anche se, assente don Mattioli ed i confratelli della sfera, nessuno potrà calciare alla spera in Dio o azzardare manovre o tattiche a rischio estremo. Nessuno parte con i favori del pronostico. Tutto è blindatissimo. Nessuno conosce nulla degli altri. Oltre allo spettacolo, se ne avvantaggerà l associazione India nel Cuore (Sandrina Ottaviani e collaboratori), che rimarrà ancora in campo, a beneficio degli svantaggiati. Il sodalzio aderisce al progetto di sostegno della SFC (School For Children Bambini a Scuola), che è impegnato sul fronte dell istruzione all infanzia che vive nella povertà più estrema. Seguiranno altre iniziative solidali, nella stessa direzione della sensibilizzazione e del coinvolgimento. Albo d oro della Partita del cuore ragguardevole. A ritroso nel tempo: Carabinieri-bis (2006 e 2005), Sacerdoti (mattatori nel 2004). Tanto per ribadire: sempre a secco i Politici. Visibilità e messaggio: veicolati dalla Digital Photo. Festa pienissima, grazie anche all intrattenimento del Gruppo Ginnastica Artistica di Arcevia (diretto da Anna Rita Mentucci) ed alle squisitezze preparate dalle signore e signorine dell associazione, fondata da Gianfranco Ruffini. Umberto Martinelli di serra de conti E morto P. Giulio L intera comunità di Serra de Conti è in profondo lutto per la scomparsa di padre Giulio Matteucci, dal 1950 missionario in terra terra d India. Padre Giulio, ai molti noto anche come padre Nicola, era nato a Serra de Conti nel 1920 e per diversi anni aveva esercitato fra l altro la professione di muratore sempre distinguendosi per impegno ed innata cordialità con i suoi compagni di lavoro. Nel 1949 prendeva i voti recandosi a Torino presso la sede nazionale dell Ordine dei Salesiani dalla quale, dopo circa un anno di studi e preparazione, partiva per l India, regione di Calcutta, ove iniziava la sua missione a favore delle genti più povere ed abbondante di quell area geografica. Ogni tre o quattro anni si concedeva una breve vacanza nella sua natia Serra de Conti, giusto il tempo necessario per stare alla sorella Giulia, al nipote Vincenzo e agli altri parenti. E, al termine del meritato periodo di riposo, la Caritas di Serra de Conti organizzava in suo onore feste ed iniziative tese allo scopo di raccogliere fondi per la sua missione in India. Domnica mattina alle il parroco don Severino Sebastianelli ha officiato una Santa Messa in suo suffragio presso la Chiesa parrocchiale. L.R. nuovo controllo della suddetta commissione m ero preparato all ennesimo calvario, memore dell esperienza precedente. Invece mi sono trovato in una sala d attesa con un numero di sedie sufficiente ad ospitare gli esaminandi. Io, come gli altri, avevo un numero assegnatomi in fase di prenotazione e l orario di presentazione era appropriato al mio numero d ingresso! Tutta questa normalità aveva il sapore dell incredibile e sono stato felicissimo di attendere il mio turno: l appuntamento era fissato alle 16.30; alle la visita, da parte della commissione, era finita! Non sapendo il nome di colui o colei che, rispettoso del prossimo, ha permesso tanta civiltà, voglio davvero ringraziare tutti i responsabili (piccoli e grandi) della commissione patenti speciali per un simile, inconsueto, trattamento e per aver abbattuto la barriera architettonica più difficile da eliminare: l indifferenza. Magari la nuova organizzazione del servizio giova, in questo modo, anche agli addetti ai lavori ma in una sanità marchigiana fatta più di ombre che luci spero davvero che questa voglia di normalità sia positivamente contagiosa. Paolo Belogi Presidente del Circolo Territoriale di An di la 30 a edizione della mostra di antiquariato Ostra antiquaria Ostra torna capitale dell antiquariato. La Mostra nazionale d antiquariato e artigianato artistico compie 30 anni. Nella conferenza stampa di presentazione, gli organizzatori hanno dichiarato: Trenta edizioni rappresentano il segno preciso e tangibile del prestigio e del successo di questa mostra che da 10 anni ha ottenuto il riconoscimento di mostra nazionale anche per questa edizione la mostra ospita antiquari e restauratori provenienti da tutta Italia, offrendo un ampia panoramica di scuole e di stili di ogni epoca e provenienza. Quello raggiunto quest anno è un risultato importante suggellato dall altissima affluenza di espositori, ben 30 diversi antiquari prenderanno parte alla Mostra occupando interamente i piani del Palazzo. Per l edizione 2007 infatti, come luogo della Mostra, è stato riconfermato il Palazzo dei Conventuali, in pieno centro storico. È nelle stanze dei tre piani dell elegante struttura che il visitatore potrà apprezzare mobili antichi ed elementi d arredo d epoca, testimonianza di un arte del legno, che proprio nel territorio ostrense ha maturato le sue radici. Il mobile antico è il re indiscusso della 30ma rassegna, ma non è secondaria la presenza di prodotti dell artigianato artistico. La Mostra nazionale dell antiquariato, che si ripropone a Ostra per quindici giorni a partire da sabato 4, è arricchita da una fitta serie di iniziative collaterali atte a valorizzare le eccellenze del territorio spiega l assessore Mansanta - in particolare la Mostra vanta la presenza di un liutaio, di un noto rilegatore di libri, il signor Belfioretti, e di artigiani di Fabriano intenti nella lavorazione a mano della carta. Al tempo stesso, all esterno della Mostra viene all allestita la manifestazione Artisti all opera, con pittori, scultori e fotografi che metteranno a disposizione dei visitatori i segreti delle loro produzioni artistiche e la Mostra mercato dei produttori delle tipicità ostrensi dal titolo Sapori di Ostra. Per la buona riuscita della rassegna collaborano da anni Pro Loco, Amministrazione comunale e Confartigianato. A tale proposito il segretario provinciale Cataldi sottolinea: come ogni anno Confartigianato partecipa ad una serie di iniziative finalizzate a promuovere gli aspetti culturali e ambientali del territorio; la Mostra nazionale d antiquariato rientra a pieno tra queste manifestazioni in quanto valorizza il settore dell artigianato artistico e crea continuità con il modo di fare impresa e quindi col mercato marchigiano, sempre più apprezzato dal turista straniero. I mestieri che gravitano nell orbita dell artigianato, rappresentano la parte più affascinante del mondo produttivo, sono l incontro tra manualità e creatività, per questo vanno salvaguardati e pubblicizzati. dal 4 al 19 agosto 2007 Palazzo Padri Conventuali in piazza dei Martiri Ostra vetere: un mese di iniziative, tra musica, sport, serate dialettali e danza Agosto con tanti appuntamenti Mentre il mese di luglio si conclude con il concerto dei Pooh, per quello di agosto si prevede una serie di manifestazioni interessanti Una serie di appuntamenti suggestivi da assaporare, a cui non mancare. Turisti e cittadini sono chiamati ad assistere ad una serie di eventi, tra cui il Festival Lucio Battisti con l allegato concorso canoro nazionale organizzato insieme al Comune di Poggio Bustone (città natale di Lucio Battisti), la serata dedicata alla Compagnia degli Sbandieratori con uno spettacolo dedicato al Graal ed ai Cavalieri della Tavola Rotonda, spettacoli teatrali e musicali degni di tutto rispetto con compagnie amatoriali e professionali, spettacoli di burattini per i bambini, Insomma, una programmazione estiva con tante manifestazioni per tutti i gusti Gli appuntamenti del cartellone estivo, organizzato dall Assessorato alle Politiche turistiche e dalla Pro Loco di Ostra Vetere, sono visitabili sui siti internet del Comune (www.ostravetere.com e www. comune.ostravetere.an.it) Sabato 4 agosto, a partire dalle ore 21, è la volta del Festival internazinale della musica italiana dedicato a Lucio Battisti e del Festival nazionale del premio Poggio Bustone edizione 2007 con la semifinale del Concorso canoro, che si svolgerà nella centralissima Piazza della Libertà. Sabato 4 agosto e domenica 5 agosto a partire dalle ore 8, nella Contrada San Vito, appuntamento con il Gran Premio Montenovo, il Torneo nazionale di Ruzzola Doppi appuntamento per mercoledì 8 agosto con la Giornata del sacrificio del lavoro italiano nel mondo, la cui cerimonia e ricorrenza nazionale si svolgerà presso la Residenza municipale alle ore 11 e la sera, a partire dalle ore 21,30, il Teatro dei Burattini, uno Spettacolo per bambini ed adulti dal titolo A Siviglia c è un Barbiere a cura di Renzo Guerra, direttore artistico del Burattini Opera Festival, che si svolgerà sotto il loggiato dell Ex Chiostro San Francesco in Piazza della Libertà. Mercoledì 9 agosto alle ore 21,30 tanta musica dal vivo nei giardini del centro storico di Via Matteotti con Ostra Vetere in concerto con uno spettacolo musicale dal titolo Una città per cantare eseguito dal Quartetto di Michele Fenati. Domenica 12 agosto, a partire dalle ore 21,30, nella centralissima Piazza della Libertà, è la volta del Teatro in Piazza con lo spettacolo L sogn d Cesar Commedia in tre atti a cura della Filodrammatica La Sciabica. Lunedì 13 agosto alle ore 21,15, nei giardini del centro storico in via Matteotti, di nuovo Ostra Vetere in concerto con uno spettacolo musicale dedicato ai Cantautori degli anni 70 /80 ed eseguito dal Quartetto di Michele Fenati Lunedì 20 agosto è la volta della Compagnia Sbandieratori L Araba Fenice, che presenta lo Spettacolo Graal, da Lucifero ai Cavalieri della Tavola Rotonda, una serie di giochi coreografici con le bandiere, che si svolgerà nella centralissima Piazza della Libertà a partire dalle ore 21,15. Mercoledì 22 agosto e sabato 25 agosto a partire dalle ore 21,15, Ostra Vetere sarà protagonista di due spettacoli internazionali di danza e di ballo: il primo dal titolo Dance Freedom ed il secondo Odissea Dance, che si svolgeranno entrambi nel centro storico in Piazza della Libertà. A.M. i dati di telefono blu nel nostro territorio Vancanza Marche Sono iniziate le ferie agostane ma con qualche defezione rispetto allo scorso anno: almeno il 3% in meno. E questo il quadro che offre Telefono Blu delle Marche. Le città, come ormai è tradizione in questo periodo dell anno, si svuotano. Ancona si svuota al 36% includendo chi è già in vacanza e cioè il 3% in meno appunto rispetto allo scorso anno; Pesaro perderà il 30% della popolazione mentre Ascoli il 32%, Fermo il 25% e Macerata il 28%. Tutta la regione è comunque in movimento, anche dall entroterra verso le spiagge. Ogni provincia assisterà agli spostamenti dai centri cittadini al litorale lungo circa 200 chilometri, con un mare molto bello come non accadeva da anni e servizi garantiti al meglio dagli operatori. I turisti che scelgono le Marche provengono da Emilia Romagna, Umbria e Abruzzo; un buon 27% delle presenze invece giunge dall estero, in particolare tedeschi e scandinavi. Complici le 13 Bandiere Blu cui si sommano quelle Arancioni per l entroterra, sin d ora si confermano ottimi i dati per gli arrivi e per le presenza a Gabicce, sulla riviera del Conero. Ma anche a Fano, a. Spiagge di grande pregio come quelle della riviera delle Palme, di Porto Sant Elpidio e del Fermano. Il traffico dei fine settimana di agosto si prevede molto intenso sull autostrada sia verso Sud sia per chi proviene sulla A14 da Bologna. E se qualcosa non funziona, c è la possibilità di segnalare i disguidi. Le principali denunce giunte a Telefono Blu dalle Marche riguardano il 40% la ricettività di case e alberghi e il 25% spiagge e disagi nell accoglienza turistica.

11 12 Cultura riflessioni Per cosa vale la pena vivere? Dalle risposte dipendono molte cose, pubbliche e private La responsabilità del sentimento Forse è arrivato il momento di dire chiaramente che nella vita ci sono molte più cose importanti del denaro e che occorre cercare di migliorare il senso del benessere generale, inteso come valore del vissuto dei singoli, qualità dei rapporti tra le persone, importanza della cultura di un popolo, rilevanza dei luoghi e della storia di una comunità. Non credo che tutto questo si possa veicolare con la politica, o solo con la politica, né tanto meno per legge, o attraverso il mercato, che più di tutti, di tali concetti è antagonista per costituzione. Penso, invece, che sia più raggiungibile prima con l impegno individuale, che arriva per una presa di coscienza della situazione in cui versa la nostra società e la persona soprattutto che ne fa parte, e poi, sociale, grazie all aiuto degli organismi fondamentali di una comunità: la famiglia, la scuola, le istituzioni, il lavoro. Alla base di tutto però c è da domandarsi per che cosa vale veramente la pena vivere? Grazie a che cosa, l uomo riesce ad esprimere il meglio di sé, inteso come forte partecipazione, coinvolgimento, coraggio, entusiasmo, sogno? Per effetto di quali cose egli si sente ricompensato, sereno, appagato, vivo e capace di percepire rivoli di felicità? La risposta, credo, non può che riferirsi al sentimento, alla passione, all amore. Il resto ha valore sì, ma è un valore che non appaga, che non riempie, che non entusiasma, che non coinvolge intensamente come il sentimento. Di questo è un corollario, un accessorio a volte utile, che vissuto come tale e di riflesso ad esso, può contribuire a creare un ulteriore alone di benessere. Ma è il sentimento vero, quello che alberga nel rapporto vissuto con responsabilità e condivisione di una coppia, nella famiglia, nell amicizia, nel senso di appartenenza, che fa ricco l essere, e lo dispone con vivacità, valo re e stupore, alla vita. Senza di esso l uomo semina sui sassi. Non incide positivamente nel suo e nell altrui percorso. Non dà a questo quel respiro lungo e intenso di cui ha invece bisogno per esprimersi e offrire significato alla sua presenza. Quante disfunzioni della nostra società potrebbero essere superate e vinte se alla base di ogni cosa ci fosse la responsabilità del sentimento. Sentimento nel pensare, nell osservare, nel fare, nel dedicarsi, nel rapportarsi, nel decidere, nel donarsi. Responsabilità che è foriera di quel benessere generale di cui dicevamo. La sola in grado di limare e giustamente indirizzare le logiche attuali del profitto, del mercato, del successo individuale e, non ultimo, della politica. La sola capace di farci riassaporare nel miglior modo e nei tempi giusti, il gusto della vita, quello in cui i sensi, il pensiero, la volontà, l animo e il cuore siano in armonia, integrati all armonia del tutto. Romolo Paradiso ostra Il Centro Romagnoli propone un concerto di Marina Valmaggi Parole e canti di libertà Sabato 4 agosto il Centro Culturale Simona Romagnoli, in collaborazione con il Comune di Ostra, presenta alle ore 21,30 in Piazza dei Martiri ad Ostra lo spettacolo musicale Call of freedom del gruppo vocale strumentale The Outlanders con Marina Valmaggi. (ingresso libero). Storie sempre nuove e sempre antiche arrivano dalle verdi sorelle nordiche, Scozia e Irlanda: dalla più autentica tradizione, con ballate le cui origini affondano nella notte dei tempi, sino alle composizioni di talenti moderni come gli U2. Lo spettacolo non presenta il solito carosello di cornamuse e ritornelli folkloristici che piacciono agli ascoltatori distratti. L offerta è più impegnativa e pertanto più allettante Due itinerari si intrecciano nel concerto: il primo ci parla di queste terre, del loro mare, dei fiumi, del cielo solcato dai gabbiani e delle valli coperte da tappeti di felci, così come delle piccole e grandi città in cui si dipanando le umane vicende. Lì incontriamo Molly Malone che vende cozze e vongole trascinando il suo carretto nelle stradine della vecchia Dublino, o la giovane e sfortunata Mary, conosciuta ormai in tutta l Irlanda come la Rosa di Tralee, dagli occhi lucenti come l alba. C è il pescatore che affida i suoi sogni alle misteriose profondità dell oceano e il vecchio clown che se ne va in Paradiso vestito da lavoro, con le scarpe che sorridono e il vermiglio naso a ciliegia. C è lo storico fiume Tweed, abitato dai salmoni, che scorre tra morbide distese d erica in territori da sempre nemici: inglese una riva, scozzese l altra Il secondo percorso ci fa scoprire paesaggi interiori, che per essere avvistati reclamano il cuore e in cui gli occhi non temono il confine dell orizzonte. E un cammino in cui non esistono più irlandesi o scozzesi o inglesi (ecco il segreto del nome Outlanders ), ma solo uomini che bramano la pace e la libertà e che vogliono camminare verso la felicità. A volte gridando, con un celebre brano degli U2, ancora non ho trovato quello che cerco (I still haven t found what I m looking for), o domandando credi veramente che questa guerra farà cessare tutte le guerre? e che tanta sofferenza valga la pena? (Green fields of France) e sempre ascoltando la chiamata della libertà (Call of Freedom, dalla canzone Song for ireland). Outlanders: stranieri anche perché cantano in una lingua diversa dalla propria. Ma con la stessa passione di chi quei canti li ha scritti e cantati per la prima volta. musica Un edizione itinerante a Montemarciano e M. S. Vito Monsano folk festival Grande attesa per la ventiduesima edizione del Monsano Folk Festival (Rassegna internazionale ed itinerante di Musica Popolare originale e di revival), allargata quest anno a ben undici Comuni dell anconetano. Il Festival si svolgerà nell arco di ben sedici giornate (dal 2 al 17 agosto) ed in forma itinerante, tra i Comuni di Monsano (con tre giornate), Jesi (con ben quattro giornate), Ancona, Castelfidardo, Mergo, Montecarotto, Montemarciano, Monte Roberto, Monte San Vito, Polverigi e Santa Maria Nuova (tutti con una giornata). Il Monsano Folk Festival si caratterizza per la sua particolare formula di rapporto, di scambio, di confronto- scontro, tra la musica originale degli autentici portatori della tradizione e quella dei vari gruppi ed interpreti del folk-revival, in un accostamento di pari dignità, di notevole interesse e di grande valore scientifico. Un Festival singolare, che per la libertà e la spontaneità con cui viene organizzato e vissuto, si distingue nettamente dall attuale, sconfortante panorama di falsificazione e di massificazione operate sulla cultura tradizionale e sulla civiltà popolare. Anche quest anno il Monsano Folk Festival ha un ricco ed interessante cartellone di proposte: Il grande evento musicale del trio Joel Guzman, Sarah Fox, Andrew Hardin, tre dei più conosciuti e quotati musicisti della scena folk/blues/roots del Texas, per la prima volta insieme (Monsano, sabato 5 Agosto, Piazza dei Caduti, ore 22). L attesissimo Concerto Inaugurale del Festival dell inedito duo Gastone Pietrucci & Fabio Verdini, nel loro Concerto per voce e pianoforte Dicono di me (Monsano: giovedì 3 Agosto, Piazza dei Caduti, ore 22). La performance de Macina Gang, capiscuola del folk e del cosiddetto combat-rock, due gruppi più storici e più significativi, rispettivamente della storia del folk e del rock italiano, nel loro fortunatissimo lavoro comune Nel tempo ed oltre cantando. musica La rassegna jazz si conferma tra le più vivaci e si apre al territorio Corinaldo versione jazz Corinaldo e parte del territorio circostante saranno quest anno lo scenario di una vera e propria settimana del jazz, iniziata mercoledì 1 agosto nella Piazza Il Terreno con l esibizione del Bobby Watson & Ray Mantilla Jazz Tribe. L e g - genda viv e n t e del jazz, s a s s o - f o n i s t a e com- p o s i t o r e, B o b b y Watson va soprattutto ricordato come direttore mu- sicale dei Jazz Messengers di Art Blakey dal 1977 al Venerdì 3 agosto prende il via Corinaldo jazz on the border, con cui la mani- festazione si apre verso il territorio circostante e le splendide strutture ricettive in esso inserite. Alle 21, presso il Solea albergo di campagna di Ripe si terrà una cenaconcerto con il Trio of us, formato da Amedeo Nicoletti, Ricki Burattini e Giorgio Bartoloni. Sabato 4 agosto alle 21,30 si torna per l ultima volta al centro di Corinaldo presso il chiosco per l esibizione dell Havona Modern Jazz Project. Corinaldo jazz on the border si sposta, lunedì 6 agosto, sulla via corinaldese presso l agriturismo Acasadifabio, dove alle 21,30 si esibiranno gli Aires Tango. Mercoledi 7 agosto, presso il medesimo agriturismo alla stessa ora, si terrà l evento conclusivo della manifestazione, affidato ad uno dei personaggi più originali della scena musicale italiana: Jimmy Villotti. I concerti del 6 e del 7 agosto sono ad ingresso libero. Per la cena-concerto del 3 agosto è necessaria la prenotazione. In caso di cattivo tempo, le esibizioni programmate presso la piazza Il Terreno si terranno al teatro Goldoni. Per ulteriori informazioni: tel (Uff. Turistico); (Uff. Cultura). Ass. Raound jazz fotografia Un concorso fotografico presieduto da Lorenzo Cicconi Paesaggi del lavoro Il paesaggio del lavoro, quello di retaggio mezzadrile fatto di etica ed estetica, estrema progettazione dello spazio e delle funzioni, ma anche quello contemporaneo delle aree industriali del modello marchigiano, che in questa fase storica gioca un ruolo di primo piano negli indici di sviluppo economico e nella percezione positiva del made in italy di successo. L architettura e la qualità degli spazi del lavoro sono stati e sono un sensore importante per comprendere l evoluzione e il futuro del modello economico marchigiano. Con questa consapevolezza l Associazione Il Paesaggio dell Eccellenza e la rivista Progetti Architettura Restauro e Design, in collaborazione con la Facoltà di Architettura di Ascoli Piceno e il circolo fotografico Obiettivo per tutti promuovono il Concorso fotografico Paesaggi del lavoro 2007, aperto a tutti i fotografi italiani professionisti o iscritti a club fotografici. Il concorso verte su tre temi: l architettura industriale della regione Marche, l architettura industriale delle realtà industriali associate al Paesaggio dell eccellenza (operanti nell area geografica compresa tra i fiumi Potenza e Musone) e l architettura degli interni delle suddette aziende marchigiane. Entro il 30 settembre 2007 dovranno essere consegnati i lavori. Quest ultimi contribuiranno alla costituzione di un fondo della fotografia industriale presso l Associazione Il Paesaggio dell Eccellenza. Una giuria prestigiosa che accorpa in sé le competenze e le sensibilità culturali legate al tema sceglierà i vincitori: ne fanno parte il giovane ma già celebrato fotografo senigalliese Lorenzo Cicconi Massi indicato come presidente, l architetto e critico Pippo Ciorra, il Presidente della Fiaf Fulvio Merlak e l imprenditore pesarese e collezionista Andrea Ugolini, Presidente del Centro Pescheria per l Arte Contemporanea. L evento di premiazione avverrà presso il comune di Recanati nel mese di novembre con l esposizione dei lavori premiati e selezionati e la consegna dei relativi premi. Il Comitato Scientifico che ha lavorato con i promotori alla redazione del bando di concorso è presieduto da Gabriele Basilico. G.M.

12 13 Spettacolo eventi Notte tinte 3 - Al Foro Annonario l Orchestra di Piazza Vittorio Note di tutti i colori La storia parte dal quartiere Esquilino, a Roma. Un quartiere che ruota intorno a una piazza dal cuore romano e tanti colori in più: Piazza Vittorio. Luogo di passaggio e di convivenza per tante razze, la sua atmosfera ha ispirato Mario Tronco nell idea che in tanti avrebbero voluto avere e che solo lui, sostenuto dalla tenacia di Agostino Ferrente, ha avuto il coraggio di mettere in pratica: L Orchestra di Piazza Vittorio. Tanti musicisti differenti tra loro per origini, strumenti, esperienze. Tutti insieme appassionatamente in un Orchestra che suona e reinventa la musica del mondo con una nuova energia, quella che il pubblico si scopre addosso dopo ogni concerto. Adesso l Orchestra è famosa in Italia e all estero, ma nel 2002, anno di nascita, tutto era più difficile e trovare spazio nel mondo della musica e sostegno economico per poter suonare era un impresa. Quella che non è cambiata è la voglia di fare musica e di divertirsi insieme a chi ascolta e sa ascoltare quanto c è di bello nel nuovo suono del mondo. Non mi sarei mai aspettato un coinvolgimento così grande da parte dei musicisti dell orchestra. Sono generosissimi una fonte inesauribile di idee e proposte. C è una sana competitività che non diventa mai individualismo e suonano insieme come se si conoscessero da una vita. Non mi sarei mai aspettato una continuità nel lavoro come quella che stiamo avendo. Non mi sarei mai aspettato di vedere la gente così felice alla fine dei nostri concerti dice Mario Tronco, La cosa che mi è piaciuta subito dell Orchestra è che ha all interno parecchi autori, parecchi orchestrali sono anche autori delle cose che fanno.c è addirittura un gruppo di sette elementi che si sta formando tra i musicisti dell Orchestra e spero che esperimenti di questo tipo ce ne siano di più. C.S. Venerdì 3 agosto ore 21,30 Foro Annonario L ORCHESTRA DI PIAZZA VITTORIO Le Notti Tinte si chiuderanno Venerdì 3 Agosto alle al Foro Annonario proprio con il concerto dell Orchestra di Piazza Vittorio che proporrà al grande pubblico la musica di artisti provenienti da decine di diversi Paesi del mondo. L affiatamento di questa straordinario gruppo di strumentisti multiculturali è in grado di assicurare ogni sera uno spettacolo indimenticabile, all insegna dell incontro tra tradizioni differenti accomunate dall amore per il ritmo, la musica e la poesia. Anche in quest ultima serata è previsto dalle alle in Piazza del Duca un animazione per bambini a cura dell associazione culturale Acchiappasogni e alle una proiezione a cura del circolo cinematografico Linea d Ombra, che proporrà presso la Pescheria del Foro Annonario il film Industrial Sinphony n 1 di David Lynch. L ingresso agli spettacoli è gratuito. festival organistico Roberto Antonello Il maestro di Bach Omaggio al maestro di Bach, Dieterich Buxtehude, a 300 anni dalla morte. si inserisce nel circuito di festival internazionali che celebrano l anniversario, con un concerto il 2 agosto, nell ambito del 6 Festival Internazionale Organistico di. All organo, Roberto Antonello, unico italiano finalista al prestigioso concorso di Chartres in 37 anni. Ingresso libero. Info organsenigallia.com Di Dieterich Buxtheude, compositore e organista della seconda metà del Seicento che affascinò il grande Johann Sebastian Bach, si parla e si esegue poco in Italia come in Europa. Il trecentesimo anniversario dalla morte che ricorre nel 2007 è allora diventato un occasione per riproporne le composizioni e rivelare a molti la bellezza di musiche che affascinarono anche il grande Bach. Si narra infatti che nel 1705 per ascoltarlo, Bach intraprese un lungo viaggio a piedi attraverso la Germania. La stessa città di Lubecca dove Buxtehude visse e morì nel 1707, quest anno ha organizzato una serie di iniziative che lo ricordino, con la consapevolezza dello scarso riconoscimento ottenuto da un musicista invece assolutamente di riferimento. Non poteva dunque mancare all appuntamento, il Festival Organistico Internazionale di che in quest ottica di attenzione alla riproposta di una letteratura organistica splendida e purtroppo poco conosciuta, lavora da anni. Il 2 agosto dunque, nella chiesa di Santa Maria della Neve di dove stabilmente si svolge il Festival 2007, il pubblico potrà ascoltare alcune composizioni di Buxtehude per organo eseguite dal Maestro Roberto Antonello, l unico italiano finalista del prestigioso Grand Prix de Chartres in 37 anni di concorso. Compositore egli stesso, musicologo, Antonello è anche molto quotato come docente e tiene diversi corsi di perfezionamento in Conservatorio. Attualmente è docente titolare di Organo e Composizione Organistica al Conservatorio Pedrollo di Vicenza. È inoltre il primo ad aver registrato l opera integrale di Cesar Franck. Credenziali più che ragguardevoli dunque per il quinto concerto del cartellone 2007 che finora ha riscosso applausi ed entusiasmo da parte del pubblico. Mai come quest anno, gli artisti ospiti del Festival sono esecutori e interpreti completi da un punto di vista teorico e pratico. Alessandro Piccinini il taccuin MOSTRE - Rotonda a Mare, Espresso una storia lunga un secolo, ore 17/24 macchine da caffè. Dal 8 luglio al 2 settembre Museo della Mezzadria, chiostro delle Grazie: Fotografie di Mario Carafòli, dall Archivio fotografico del Museo, fino 13 agosto. - Omaggio a Renzo Paci - Case coloniche marchigiane, fotografie di Gianluigi Mazzufferi e Renzo Paci donate al Museo dopo la mostra che vi allestirono nell estate Inaugurazione 17 agosto, in occasione della conversazione di Augusta Palombarini, 17 agosto - 17 settembre. Orari di visita del Museo, da martedì a domenica ; giovedì e venerdì e EVENTI - Venerdì 3 agosto, ore 18.30, Ada Antonietti, Museo di Storia della Mezzadria. Feste, giochi, riti in paese e in campagna nella prima metà del 900. Roberto Lucarelli - Azienda Agricola Lucarelli - Cartoceto Una piccola azienda per la qualità. Ho attraversato la notte di Alexandre Uwambajimana di Tullio Piersantelli - Mercoledì 8 Agosto ore 22 il forte legame affettivo con porterà di nuovo il popolare cantante in concerto alla Rotonda, in un evento patrocinato dal Comune di insieme alla collaborazione di alcuni sponsor privati. Il ricavato dell incasso sarà devoluto in beneficienza all Associazione Oncologica Senigalliese. Vista la limitata disponibilità dei posti sarà possibile acquistare il biglietto in prevendita alla Rotonda a mare tutti i giorni dalle ore alle ore Per informazuioni è anche possibile chiamare il numero GIOCARE CON LA CULTURA - Da mercoledì 11 luglio, presso la Pinacoteca Diocesana di Arte Sacra c è un attività riservata ai bambini da 6 a 10 anni e intitolata Le storie di Pina : si tratta di suggestivi e stimolanti incontri, a cura dell Assessorato comunale alla Cultura, per mettere i bambini a confronto con le emozioni suscitate dai dipinti. L iniziativa, è gratuita, proseguirà per tutti i mercoledì di luglio e agosto, alle ore 21,30. Per ulteriori informazioni, tel IL LIBRO Sono cittadino ruandese, perciò lasciate che sia io a raccontare, perché in mezzo a quei cadaveri c ero, anzi mi sono salvato per puro miracolo. Ho visto assassinare alcuni dei miei parenti, fratelli, amici e conoscenti. Anche chi non ha perso nessuno dei suoi cari, ma ha vissuto queste atrocità porterà, per il resto della vita, un segno indelebile. Sfido chiunque affermi di sentirsi in pace, dopo essere scampato ai machete e aver assistito alla macellazione dei vicini. Non posso poi non dirvi che il Ruanda, la terra che mi ha cresciuto, prima della guerra era un altra cosa, un Paese che non smetterò di amare, di cantare e di raccontare. La notte è passata e Alexandre adesso vive nei pressi di Padova dove lavora come metalmeccanico e contemporaneamente continua i suoi studi di economia all Università di Padova. Editrice Missionaria italiana - Euro 9,00 - pag. 160 mostre A Palazzo del Duca la mostra fotografica di Giuseppe Cavalli Poeta delle immagini Nella suggestiva cornice di Palazzo Del galliesi, che concepiva la fotografia come Duca il Comune ha allestito una mostra dedicata a Giuseppe Cavalli, uno dei stica e poetica. una privilegiata forma di espressione arti- grandi della fotografia italiana del dopoguerra, scomparso nel L esposizio- Giacomelli, giovani talenti cresciuti nel Artisti come Ferruccio Ferroni e Mario ne raccoglie molte sue opere, alcune delle quali inedite, donate all Ente dal figlio seppe Cavalli da un autentico rapporto di gruppo Misa, furono sempre legati a Giu- Daniele Cavalli e conservate nella Civica stima, affetto e gratitudine. Collezione all interno del Museo d Arte In quel gruppo - ricordava spesso Mario Moderna e dell Informazione. La mostra Giacomelli - ognuno parlava il proprio linguaggio, con umiltà di fronte al soggetto, rimarrà aperta fino al 19 Agosto. Giuseppe Cavalli fu un senigalliese d adozione che amò profondamente la nostra l amicizia, al dialogo, al rispetto di ognuno liberi da ideologie politiche, pensando al- città. Fu ideatore e direttore artistico di di fronte alla realtà. quel privilegiato laboratorio di formazione fotografica che è stato il gruppo Misa. un modo per essere fedeli al grande in- Questa Mostra è prima di ogni altra cosa E attraverso il suo insegnamento che si segnamento di Giuseppe Cavalli: fare di formò, a partire dal 1953, una giovane ed uno dei più importanti centri appassionata generazione di giovani seni- internazionali della fotografia. rotonda Ultimo appuntamento con la rassegna RAMnoteingusto Il mare a tavola piaceri della tavola legati a quelli della Lunedì 6 Agosto il ciclo RAMnoteingusto si chiude con quello che si preannun- I conversazione, della musica, della letteratura, il profondo rapporto tra mangiare cia un evento da annali della gastronomia. bene e vivere bene: l arte sublime del convivio è al centro del ciclo RAMnoteingu- l anima e la bellezza della Rotonda a Mare, Le baruffe tra chef non sono rare, ma sto che si è aperta Giovedì 19 luglio 2007 emblema delle Marche turistiche e luogo alla Rotonda a Mare di. L innovativa serie di appuntamenti RAMno- il miracolo. Già uniti nominalmente con di incontro tra culture e stimoli, faranno teingusto, promossa dall Assessorato alla il titolo di ambasciatori della Rotonda nel Cultura del Comune di, è pensata come sintesi ideale di tre percorsi di- saranno uniti anche in questa eccezionale mondo, Mauro Uliassi e Moreno Cedroni stinti che hanno caratterizzato la Rotonda serata dal titolo Il mare a tavola. l anno scorso: quello gastronomico, quello Eccezionale perché i due professionisti, letterario e quello musicale. Un percorso oltre ad esprimere insieme la loro creatività gastronomica, si cimenteranno anche di tre tappe monotematiche (il 19, il 28 luglio e il 6 agosto) tra gusto, musica, letteratura, aneddoti e qualche sorpresa. In bei libri della narrativa internazionale de- come attori, leggendo brani tratti dai più tutte e tre le serate, a partire dalle 22, assaggi di piatti a tema e vini del territorio. dicati al mare. C.S.

13 14 Sport vigor Prima riunione e squadra fatta: è tempo di pensare seriamente al prossimo campionato Ecco qui la nuova Vigor Lunedì 30 luglio, alle ore 9, nello stadio Goffredo Bianchelli si sono riuniti i calciatori vigorini convocati per la preparazione PRE-CAMPIONATO sotto la guida dell allenatore riconfermato Dino Giuliani. Di seguito la nuova squadra, con la città di provenienza. PORTIERI Andrea ARGENTATI 24/03/85 OSTRA Michele MARCHINI 15/01/90 Juniores Leonardo MEME 29/06/87 DIFENSORI Luca BARTOCCETTI 21/07/79 Pesaro Andrea BERTOZZINI 04/09/85 Rimini Enea CENSI 04/03/89 Juniores Gianluca DAMBRA Ancona 02/09/89 Juniores Rodolfo MONTANARI 28/11/83 Enrico MORBIDELLI 02/07/89 Luca PAMBIANCHI 21/03/87 Alessandro ROSI 03/01/90 Jesi Juniores CENTROCAMPISTI Umberto DE FILIPPI 13/05/74 Ruffano (Le) Stefano GOLDONI 23/12/69 Daniel GREGORINI 06/06/90 Allievi Matteo GUERRA 18/02/88 Lorenzo MOSCA 28/06/90 Chiaravalle Juniores Michele NOBILINI 06/11/89 Ancona Gian-Paolo PAUPINI Juniores 08/06/89 Francesco SAVELLI 04/03/85 Fano Paolo TRAIANI 19/07/83 ATTACCANTI Mirco CAMILLETTI 05/01/79 Fano Riccardo CANDELARESI 11/06/89 Chiaravalle Juniores Eros PANICONI 20/02/89 Fano Andrea VICI 29/12/87 Jesi Fano ALLENATORE Preparatore atletico Dino GIULIANI Allenatore portieri Cesare BER- NACCHIA Massaggiatore Marco CONTI Come si può ben vedere, la squadra è praticamente quella dello scorso campionato, con l integrazione di tanti giovani per non dire giovanissimi. A questo punto la società Vigor ha praticamente chiuso il capitolo acquisti. Resta in sospeso l acquisizione di un forte centrocampista. La Vigor ha contattato Simone Bellagamba, ma al momento attuale la trattativa è ferma. Da noi contattato telefonicamente, il giovane atleta ci ha confermato la trattativa in corso coi dirigenti vigorini, ma al momento attuale non può dare una risposta perché gravi motivi familiari gli impedirebbero di essere presente agli allenamenti, sia mattinieri che pomeridiani. Mi ha assicurato che provvederà lui stesso, privatamente, ad allenarsi giornalmente, cosi che una volta risolti i problemi familiari possa scegliere in quale società prestare la propria opera. Sapremo quindi più avanti quali saranno le sue decisioni Ġiancarlo Mazzotti la goldengas vive la vigilia di campionato con un dubbio ripescaggio o no? La Goldengas è alle prese col solito dilemma (ancorché virtuale, sin quando dalla Fip non pioveranno certezze). E il dilemma somiglia già a un tormentone: ripescaggio sì o ripescaggio no? L evoluzione delle vicende della Viola Reggio Calabria, che nei giorni scorsi ha praticamente dato l addio alla Legadue, aprendo le porte dello stesso torneo all Imola, e, a catena, quelle della B1 a, tiene la stessa compagine del presidente Moroni ancora in bilico tra la B2 e la categoria superiore, anche se il problema attuale non sembra tanto il ripescaggio (ormai certo), quando il budget che la società di via Capanna riuscirà a mettere insieme per tentare ancora la carta B d Eccellenza. I tempi, si sa, sono stretti: Abbiamo cinque giorni di tempo per dare una risposta dal momento in cui ci sarà ufficialmente comunicata l offerta di ammissione alla B1, dichiara il diesse Grande successo del torneo di scacchi organizzato dal Circolo e dall Unione sportiva ACLI di Sant Angelo, in collaborazione con il Circolo scacchistico di, il Comune di, l Assessorato allo Sport, la Presidenza prov.le e reg.le U.S. ACLI, la Federazione scacchi italiana e il CONI. Un appuntamento entrato ormai a pieno titolo nel calendario delle manifestazioni del genere e che per questo richiama giocatori provenienti da diverse località, compresi quelli che si trovano in vacanza sulla riviera. Questa la classifica dei vincitori (dopo il 7 turno) : 1 ) MF Bontempi Piero Ancona, 2 ) M Rago Riccardo, 3 ) 1N Mandolini Riccardo, 4 ) CM Rotoni Matteo Ancona, 5 ) CM Foglia Maurizio Ancona, 6 ) 2N Pazzini Elisa Sant Arcangelo di Romagna,7 ) 2N Marinucci Johnnyy Morrovalle, 8 ) 1N Faini Marco, 9 ) 1N Perogio Lorenzo Serramo, 10 ) 3N Santiloni Stefano Montevarchi, 11 ) 3N Carta Giuseppe, 12 ) 1N Refi Roberto Ancona, 13 ) 3N Piccoli Lorenzo Fano, 14 ) 1N Amaranto Luca Federico Ligi. Che aggiunge: Attendiamo comunicazioni ufficiali della federazione. Di certo, c è che la società è ancora Ligi a parlare farà di tutto per dare al momento opportuno risposta affermativa. Per riuscirci, ovviamente, serve lo sforzo di tutti. Un richiamo che segue quello di qualche giorno fa del presidente Moroni, che aveva ricordato come soci, sponsors, ma anche istituzioni ed imprenditoria locale dovranno rispondere presente. Il messaggio è chiaro: col budget attuale la B1 non si può fare, ma con adeguati sforzi dell imprenditoria cittadina la B1 potrebbe non essere un miraggio. Intanto, qualche novità sul fronte mercato: Catalani è il primo riconfermato in vista della prossima stagione, mentre Filattiera -dopo la super stagione personale vissuta a - ha deciso di tornare a Vigevano. G.M. il circolo Acli ha promosso un torneo di grande successo Scacchi lampo a Sant Angelo, 15 ) 2N Refi Marcello Recanati, 16 ) 1N Guidi Guido Borgo Maggiore Rep. San Marino, 17 ) CM Righi Ezio Don Magnano Rep. San Marino, 18 ) 1N Muccini Marco Sant Arcangelo di Romagna, 19 ) 1N Subissati Massimo Lucrezia, 20 ) NC Frowe Ernesto Cagli, 21 ) 3N Muccitti Andrea Sant Arcangelo di Romagna; 22) CM Fratini Mauro Morrovalle, 23 ) NC Giovagnetti Cesare Filottrano, 24 ) 1N Faini Ivano, 25 ) 1N Bussoli Sauro Fabriano, 26 ) 3N Tittarelli Hedith Jesi, 27 ) NC Rossi Matteo Pergola, 28 ) 2N Cerusico Carlo Ancona, 29 ) NC Bodini Filippo Fano, 30 ) 3N Di Cicco Daniela Ancona, 31 ) NC Tamburini Giovanni Fano 32 ) NC Ciarloni Giuseppe, 33 ) NC Santoni Eleonora Jesi, 34 ) NC Tittarelli Elena Jesi, 35 ) NC Refi Cristina Ancona, 36 ) NC Heroknina Tatiana Ucraina. Domenica 19 agosto 2007, alle ore 9,00 avrà luogo - sempre a Sant Angelo - la XXX Marcialonga della Pace Memorial Tarsi Bruna, organizzata dal Circolo e U.S. ACLI. Us Acli Sant Angelo Ciclismo, una bella gara sulle colline vicine Massi day, una dura corsa Un lombardo, un colombiano ed un ragazzo di casa sui primi tre gradini. Una festa piena. Una bella affluenza di ciclofili. Gli élite-under 23 ritornano sull asfalto miseno-nevolano-cesanense grazie all appassionata imprenditorialità di Rodolfo Massi. La carovana affronta la sfida della sella sull asse Monterado - Corinaldo, dopo aver fatto visita al Massi Point di Ponte Rio. La professionale organizzazione porta la firma del Massi Team - Massi Club - Euronics Cerioni - Nazionale Elettronica - Tombolini Motor Company. In palio viene messo il 1 Trofeo S. Anna. Per il Massi s Day è l undicesima edizione. La distanza ondulata si dipana per km 138,6: sulle strade che hanno reso campione di razza marchigiana il nostro Rodolfo, oggi tradottosi in vincente team manager. Si comincia a pedalare nell area del Giogo - country house - ristorante - agriturismo di Monterado, dal quale si punta sul bivio Castelcolonna/Corinaldo, per toccare la città di Santa Maria Goretti all altezza del bivio Cappuccini. Qui inizia l anello di 25 km, da affrontare 3 volte: toccando S. Isidoro, Castelleone di Suasa, la Corinaldese e bivio Nevola, per ritornare a Corinaldo, transitare nella rotatoria del Borgo e completare il giro al bivio dei Cappuccini. L ultima spettacolare fase della corsa si sviluppa sul duro circuito di km 8,3 da interpretare 6 volte: vero toboga fatto di rampe e costante tensione tecnica, con arrivo nel piazzale Conad di Corinaldo. Il ritrovo è fissato a Monterado, in via Fonti, presso il ristorante Il Giogo. Direttore di corsa: Sergio Latini. Vicedirettore: Giorgio Antonelli. Collegio commissari: Giuliano Giommi, Cristina Cantarini, Danilo Moretti, Saverio Mengucci. Naturalmente attesissimi i battaglieri corridori di casa. I verdi del tecnico Donato Giuliani sono sempre stati protagonisti nell intero primo arco della stagione, che li ha premiati ripetutamente con il podio e con la maglia azzurra (vestita dal costante e coriaceo Americo Novembrini). Iscritti: 128.Partenti: 85 in formula nternazionale. Il copione predilige i massiani, che danno tutto, insieme ad altri generosi, fino Lido di spina, una giornata memorabile di questo sport Campionati di Beachtennis a quando al km 75 non lanciano Pasquale Iachini, il quale si invola con l Olandese di Montappone Alain Van Der Velde (Vega Prefabbricati Acqua & Sapone - Montappone) e con il suo quotato consocio Fabio Terrenzio. Quando arrivano i muri e le insidie altimetriche dell anello finale, le carte si rimescolano. L asso è il lombardo della friulana S.Marco Concrete Caneva, Gianmario Pedrazzini, che vola via per scavare il solco e incamerare il secondo successo in pochi giorni (con dedica all amata nonna, scompara da poco). Il colombiano Edwin Andres Carvajal Aramillo (Calzaturieri Montegranaro - Marini Silvano Cappelli Sportivi) è secondo, a 1 30, precedendo di qualche metro il coriaceo Pasquale Iachini (altro metallo per il Massi Team - Euronics Cerioni - Nazionale Elettronica Tombolini. Ordine d arrivo: 1.Gianmario Pedrazzini (S.Marco Concrete Caneva) km 130 in 3h36 00, media 36,111 km /h; 2.Edwin Andres Carvajal Aramillo (Colombia - Calzaturieri Montegranaro - Marini Silvano Cappelli Sportivi) a 1 30 ; 3.Pasquale Iachini (Massi Team - Euronics Cerioni - Nazionale Elettronica - Tombolini) a 1 32 ; 4.Fabio Terrenzio (Vega Prefabbricati - Acqua & Sapone - Montappone) a 2 00 ; 5.Francesco Piscaglia (Sergio Dal Fiume) a 2 02 ; 6.Oleg Berdos (Moldavia - Permac Brisot Bibanese) a 3 15 ; 7.Alain Van Der Velde (Vega - Acqua & Sapone) a 3 55 ; 8.Leopoldo Rocchetti (Calzaturieri - Marini) a 4 10 ; 9.Marco Padoan (Team Permac) a 4 45 ; 10.Domenico Agosta (S.Marco Concrete) a 5 ; Iscritti 129, partiti 85, arrivati 14. Umberto Martinelli Una giornata memorabile quella che ha visto i campionati italiani di beachtennis a Lido di Spina per i ragazzi e tecnici del Beach Club. E stata scritta una pagina di storia. Infatti ben quattro titoli sono stati vinti dai ragazzi, guidati dal tecnico federale Alberto Girolimetti. Nell under 12 Alessandro Coccioni, in coppia con Giacomo Sartini, ha vinto il titolo sbaragliando il campo e aggiudicandosi tutti i sets. Nell under 14 Giampieri Fabio e De Luca Andrea hanno vinto tutte le partite agevolmente, mentre hanno lottato contro una coppia di Riccione in finalissima, vincendo al tie break 10/8. Nell under 16, titolo ai collaudatissimi Augusto Girolimetti e Luca Minardi, che così stabiliscono il record di 4 titoli consecutivi vinti. Nell under 14 il titolo va a Matteo Bolognesi e Cesare Bascone. Questi ragazzi si sono battuti con altre tre coppie di per le prime posizioni. Secondi sono arrivati Bolognesi Federico e Neri Raffaele, mentre terzi Ferretti Mattia e Castelli Francesco. Altra posizione importante il bellissimo terzo posto nell under 10 per i giovanissimi Pesaresi Giacomo e Flamma Matteo. G.M.

14 15 penultima LA PAROLA DI DIO Qo 1,2; 2,21-23 Salmo 94 Col 3, Lc 12,13-21 di don Paolo Curtaz 5 AGOSTO 2007 XVIII domenica del Tempo ordinario Di chi sono i beni? RUBRICA DI STORIA E CULTURA DEDICATA AL BEATO SENIGALLIESE Lettere di Pio IX dal Cile Pubblichiamo una interessante lettera all amico Simonetti Relazioncella del mio viaggio in Cile (1824) di Giovanni Maria Mastai Ferretti. A trentadue anni, Giovanni Maria Mastai Ferretti, già sacerdote, chiese ed ottenne di far parte di una missione in Cile, guidata da Monsignor Muzzi, che si proponeva di consolidare nei Paesi del Sud-America la religione di Cristo. Benché le madre lo scongiurasse di restare a Roma, ricordandogli la sua salute cagionevole (aveva sofferto di attacchi epilettici) e mostrandogli i pericoli a cui si esponeva nel corso di un viaggio per mare lungo e difficile, fu irremovibile. Giunto in Cile, capì ben presto che quella missione si occupava ben poco della religione cattolica, perché il suo vero scopo era politico. Tornò a casa deluso: aveva sognato di convertire gli idolatri e, invece, aveva assistito alle trattative tra monsignor Muzzi e il governo del Cile. (a cura di Adriana Castracani) Dal della Plata 3 del 1824 Carissimo Amico, stando 50 miglia lontano da Buenos Aires, nel mezzo dell ampio fiume, comincio a darvi una relazioncella del viaggio fatto come cosa che potrà riuscirvi grata, deducendolo dall amicizia che avete sempre per me dimostrata. Ciò che riguarda il viaggio da Genova a Gibilterra lo avrete saputo dal canonico Storace. Partimmo da questo ultimo porto il giorno dei S.S. Apostoli Simone e Giuda, 28 ottobre, dopo il mezzogiorno, con vento propizio e il cielo nuvoloso per cui non si poté vedere l Africa se non quando stavamo assai vicini alla costa, il che accadde la sera stessa. Vidi alcuni lumi che mi supposero a bordo essere le abitazioni dei Solitari dell Alcorano (Alcorano è la variante letteraria del Corano, dall arabo al-quran) e vi confesso che provai moltissima commozione nel ripensare che quella parte di mondo era stata altra volta tanto celebre nel Cristianesimo ed ora stava sepolta nelle più folte tenebre dell empietà e ignoranza; la mattina seguente ci trovammo sul grande oceano senza altra veduta che quella del cielo e dell acqua, ed ebbi il dispiacere di non vedere una balena che mentre stavamo pranzando, ci riferirono i marinai, si era accostata al bastimento. Dopo sei giorni di favorevole navigazione giungemmo alle Canarie, circa 800 miglia da Gibilterra, avendo potuto sempre dire Messa, meno che il giorno più solenne, cioè quello No, non c è bisogno di tirare in ballo Dio per dividere l eredità. Questa scena annotata da Luca, ci introduce allo spinosissimo tema del rapporto con i beni della terra, una specie di riflessione su Marta, dopo avere meditato assieme a Maria il tema dell interiorità e della preghiera. Gesù, quindi, afferma che esiste un autonomia delle realtà terrene, che siamo capaci benissimo da noi a dividere equamente un eredità, che Dio non ci allaccia le scarpe, né ci soffia il naso come con i bambini piccoli, né ci risolve i problemi che riusciamo a risolvere benissimo da noi stessi. Vero: spesso coinvolgiamo Dio in dispute che poco hanno a che fare con l essenziale. Il mondo ha una sua armonia, una sua logica, delle leggi che in ultima analisi dipendono da Dio, ma che funzionano da sé. Dio non si alza al mattino a dare un giro di manovella perché il mondo si metta in moto, lo ha creato pieno di intelligenza e di bellezza, a noi di scoprirne le leggi intrinseche. L atteggiamento della Bibbia, a questo proposito, è adulto e maturo: riconosce in Dio l origine di ogni cosa, ma lascia all uomo la capacità di gestire il creato. Non occorre sfogliare la Scrittura per sapere cosa è bene per l economia, la giustizia, la pace, la solidarietà, è sufficiente ascoltare il nostro cuore, la nostra coscienza illuminata. Liquidati i due rissosi fratelli, Gesù intuisce che colui che pone la domanda, in realtà, si sente vittima di un ingiustizia e, ovviamente, tenacemente nascosto dietro le questioni di principio, c è un problema di soldi. Difficile parlare di soldi, tra cristiani, difficile parlare di possesso. A parole, sempre, siamo tutti liberi e puri, Francescani connaturali. In realtà il possesso rischia di diventare un tema scottante specie, come nel caso del racconto di oggi, quando c è di mezzo un eredità. Ho visto famiglie armarsi di coltelli, dopo la morte di un congiunto, rabbie e bramosie emergere in persone insospettabili. Armiamoci di umiltà, amici, e scrutiamo con la luce della Parola quest aspetto della nostra personalità. Proviamo tutti un connaturale pudore nei confronti del denaro, lo consideriamo qualcosa di pericoloso, di sporco, di ambiguo. Una persona ricca è sempre guardata con sospetto e, specie nel nostro mondo cattolico, siamo sempre in imbarazzo a parlare di denaro. Gesù, paradossalmente, è molto libero a tal proposito: non dice che la ricchezza è una cosa sporca. Dice solo che è pericolosa. Guardate al pover uomo della parabola: un gran lavoratore, non ci viene descritto come un disonesto, né come un avido, anzi, fa tenerezza quella sua preoccupazione di far fruttare bene i suoi guadagni per poi goderseli in pace... La sua morte non è una punizione, ma un evento possibile, sempre nell ordine delle autonomie delle cose di cui sopra. Chissà: forse troppo stress, troppo lavoro, troppe sigarette sono all origine della sua morte improvvisa, non certo l azione di Dio. Gesù ci ammonisce: la ricchezza promette ciò che non può mantenere, ci illude che possedere servirà a colmare il nostro cuore. Come domenica scorsa nel Padre Nostro, Gesù ci insegna che sono veramente poche le cose che ci servono per vivere: il pane (cibo, affetti, lavoro, casa), il perdono, la forza nella prova. Il nostro mondo suscita bisogni fasulli per colmare il grido di assoluto che scaturisce dal nostro cuore e che Dio solo può colmare. Un po di essenzialità, allora, ci può aiutare a ricordarci che siamo pellegrini, che la ricchezza ci può ingannare, e che chi ha avuto dalla Provvidenza un po di fortuna economica, è per accumulare tesori in cielo aiutando i fratelli più poveri. Grande esame di coscienza collettivo, amici, senza inutili sensi di colpa, ma essenzialità nel gestire le cose della terra, assoluta correttezza per chi, nelle comunità, deve gestire il denaro a servizio dell annuncio del Regno. Andiamo all essenziale, come il Signore ci chiede, lasciamo che siano le cose importanti a guidare la nostra vita, le nostre scelte. Non di soldi, ma di ben altre ricchezze ha bisogno il nostro cuore, di beni immensi, di tesori infiniti. Della tenerezza di Dio. dei Santi, e il seguente perché il mare troppo agitato non lo permise. A queste isole la calma e i venti contrari ci trattennero 4 giorni e per 48 ore fummo davanti al famoso Pico de Tanariffa, sempre coperto di neve. In questa dimora scampammo da due pericoli: l uno di mare, l altro degli uomini. Il primo fu originato da un vento impetuosissimo insorto di notte con un cielo stellato, con una calma precedente, per cui la maggior parte dei marinai erano abbandonati al sonno e ci mancò poco che si andasse ad infrangere sugli scogli dell isola, ma l aiuto di Dio e l attività dei pochi marinai svegliati ci liberarono. L altro fu per la visita inaugurata che un altra notte ci fece un corsaro. Stavo a letto, quando circa verso mezzanotte, sento delle voci o, a meglio dire, degli urli che erano i discorsi che si facevano con la tromba il nostro capitano con il corsaro, che ci chiamava a ubbidienza, ci comandava di star fermi, mentre (lui) andava a mandare a bordo alcuni dei suoi. Costretti a ubbidire (giacché aveva 14 cannoni e corrispondente equipaggio) vedemmo alcuni minuti dopo venire due Uffiziali che domandarono e vollero vedere tutte le carte, trattenendosi in questa operazione, e facendoci stare in timore una mezz ora; ma alla fine ci dissero che perseguitavano i soli spagnoli,dei quali avevano bruciato alcuni piccoli legni e donandoci la buona notte e il buon viaggio ci liberarono della loro presenza, avendoci detto che appartenevano alla Repubblica di Colombia. La mattina dei nove si perdettero di vista le isole e, circa le 8 di sera, si giunse al Tropico del Cancro. Proseguendo la felice navigazione si videro dei piccoli pesci alati, che si sostengono in aria finché le ali sono zuppe, difendendosi così il più che possono dai maggiori pesci, che se ne cibano. Verso il mezzogiorno del 12 novembre si vide una delle Isole di Capo Verde, a circa 100 miglia da Gibilterra, e il dì seguente si vide la più meridionale, posta a 14 gradi di distanza dall Equatore. Il 19 cominciarono i venti contrari, per cui non ci potemmo trovare sotto la linea se non il dì 27. In uno di questi giorni fissò tutta la mia attenzione una numerosa compagnia di grossi pesci della forma di un maiale e della grossezza di un bue, i quali, però quando furono assai vicini al bastimento, si nascosero sotto acqua e terminò lo spettacolo. (I - continua) IN BREVE MONTERADO Il tempo delle vacanze non è soltanto per le evasioni, le gite, la spiaggia, il mare, le abbuffate, il ritrovarsi in amicizia e così di seguito, ma è anche un periodo d oro per dedicarsi a tante attività creative e libere con un ottimo obiettivo di volontariato. E quello che avviene anche a Monterado con la fabbrica delle bambole di pezza per la Fiera delle bambole che sarà organizzata a nel mese di agosto dalla non mai troppo lodata Aos (Associazione oncologica senigalliese) che, fra le tante Associazioni, meriterebbe davvero la medaglia d oro. Presso i locali parrocchiali sono in costante lavorazione Angela (direttrice creativa), Annalisa, Ivana, Luana, Mara, Mariangela, Piera, Stefania, Stefania (Montanari), Tiziana, Tiziana (Ciofi ), Velina. Preparano circa ottanta bambole, dell altezza di circa 50 centimetri, ornate come le sognano le bambine e anche le loro mamme! La stoffa è di recupero e proviene da varie fabbriche della zona. Si tratta di ritagli di scarto che vengono riciclati, arricchiti, elaborati elegantemente. Il materiale per i capelli, invece, li fornisce una ditta che lavora la lana. Vengono però anche prelevati fili di lana da maglie ed altri pezze di lana. Chi si vuole aggregare, usando al meglio il proprio tempo libero, basta che si metta in contatto con una delle signore sopra citate. TURISTI FEDELI A SENIGALLIA Sono stati ricevuti in Comune alcuni turisti particolarmente legati alla nostra città i quali da moltissimi anni trascorrono le proprie ferie nella spiaggia di velluto. Questi fedelissimi turisti hanno ricevuto dagli assessori Rebecchini e Campanile una medaglia speciale con alcune immagini di. Questi sono i turisti premiati: i signori Ignazio ed Assunta Spina di Milano -50 anni di soggiorno a. Roberta Tacconi di Santa Maria degl Angeli (Assisi) 50 anni di soggiorno a. Marisa Zucchini di Bologna 40 anni di soggiorno. Giovanna Toti di Brescia 35 anni di soggiorno. I coniugi Carlo e Rosanna Toti di Brescia 31 anni di soggiorno. LUCA CONTI, BLOGGER PIU CLICCATO Luca Conti s è meritato una diretta su Rai Tre e Rai News 24. Il presidente dei Verdi di è balzato agli onori della cronaca nazionale per un primato tutto mediatico. Il suo blog è infatti il primo blog italiano (quello cioè più visitato) secondo la classifica stilata dall autorevole portale Wikio, proprio davanti al blog di Beppe Grillo. Queste classifiche misurano la capacità di generare conversazione e discussione - spiega Luca Conti -. Pandemia si è dimostrato nel tempo una fonte di informazione per tanti blog, che lo citano e ne amplificano il messaggio nella blogosfera. IL GIUSTO RIPOSO DI FABIO E SANDRO In occasione dell ultimo Consiglio Comunale, nel corso di una commovente cerimonia, il Sindaco Lorenzetti ha consegnato delle targhe commemorative al vigile Sig. Sandro Manocchi e al maestro Fabio Bellini che hanno lasciato l attività lavorativa per raggiungimento dell età pensionabile. Al termine della loro lunga carriera lavorativa, il Sindaco ha ricordato come oggi più che mai, il nostro riverente e grato pensiero va alla solerzia ed al tenace impegno, con i quali entrambi si sono dedicati ai giovani. L uno, il maestro Bellini, nelle aule della locale Scuola Elementare, ha curato l educazione e la formazione di generazioni di Castelcolonnesi; l altro, il vigile, e non solo, Sandro Manocchi, ha accompagnato diverse nostre generazioni a scuola, giorno dopo giorno e con tutti i climi, alla guida dello scuolabus comunale, educandoci anch egli come un buon padre di famiglia. Un doveroso e condiviso tributo alla storia di due vite che valgono, un messaggio di laboriosità, dignità e probità, che viene affidato alla comunità e tramandato in particolare ai giovani, per i quali entrambi tanto si sono prodigati, affinché ne traggano esempio e stimolo, un esempio che l Amministrazione Comunale auspica che da oggi rimanga impresso per sempre nelle targhe, loro consegnate quale affettuosa testimonianza della considerazione e della stima di noi tutti Castelcolonnesi. Settimanale della Diocesi di P.zza Garibaldi, (An) Tel Fax Direttore editoriale: Gesualdo Purziani Direttore responsabile: Giuseppe Cionchi Redazione: Laura Mandolini, Tullio Piersantelli, Rosaria Cenerelli, Giancarlo Mazzotti. Collaboratori: Alessandro Berluti, Fabrizio Chiappetti, Roberto Ferretti, Luca Giancarli, Anna Gobbetti, Elvio Grossi, Simone Mandolini, Roberto Mancini, Leonardo Marcheselli, Vittorio Mencucci, Giuseppe Nicoli, Leonardo Pasqualini, Michele Pinto, Stefania Sbriscia, Giorgio Silvestri, Luciano Sole, Federica Spinozzi, Ilario Taus, Raoul Mancinelli, Umberto Martinelli. Tecnici: Speranza Brocchini, Daniele Guidarelli, Anna Maria Roberti, Mariannina Puerini, Pietro Scattolini Stampa: Galeati Industrie Grafiche S.p.A. - Imola (www.galeati.it) Abbonamento annuo ordinario: 35 da versare sul cc.postale n Tiratura: 4000 copie La testata La Voce Misena fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 1990, n

15

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti DOMENICA 27 SETTEMBRE Parrocchia SS. Nazario e Celso MM. - Urgnano Oratorio S. Giovanni Bosco FESTA DI INIZIO ANNO PASTORALE Ore 10.30 S. MESSA di apertura del nuovo ANNO PASTORALE In questa occasione

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI

A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI PREGHIAMO Siamo qui dinanzi a te, o Spirito Santo: sentiamo il peso delle nostre debolezze, ma siamo tutti riuniti nel tuo nome; vieni a noi,

Dettagli

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù.

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù. PREFAZIONE Voglio sottolineare che questo libro è stato scritto su dettatura di Gesù Cristo. Come per il libro precedente, desidero con questo scritto arrivare al cuore di tante persone che nella loro

Dettagli

Un nuovo anno pastorale è iniziato

Un nuovo anno pastorale è iniziato Un nuovo anno pastorale è iniziato Nella lettera pastorale consegnata alla Diocesi all inizio dell anno pastorale il nostro Vescovo Enrico ci ha indicato alcune priorità che concretizzano il tema proposto

Dettagli

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO associazione per il bambino in ospedale numero 34 maggio 2015 Amico ABIO UDINE Periodico quadrimestrale di informazione di ABIO Udine Onlus Direttore Responsabile: Paola Del Degan Redazione: Paola Caselli,

Dettagli

Diocesi di Caserta Santuario di San Michele Arcangelo e Santa Maria del Monte Programma invernale del Santuario 25 Anniversario della Madonna del Monte Anno Mariano 1987-2012 novembre-aprile 2011-2012

Dettagli

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO ENGLISH FRANCAIS ITALIANO 1 ITALIAN L idea L idea nasce in seno al segretariato del Consiglio delle Conferenze Episcopali d Europa (CCEE). All indomani dell elezione di Papa Francesco, del Papa venuto

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Signor Presidente della Repubblica, Gentili Autorità, Cari amici della comunità ebraica,

Dettagli

IN CARCERE MA LIBERI!

IN CARCERE MA LIBERI! PATRIZIO ASTORRI GENNARO CAROTENUTO TULLIO MENGON SILVANO SPAGNUOLO LORENZO ZOCCA IN CARCERE MA LIBERI! Terza edizione Chirico INDICE Presentazione del Cardinale Michele Giordano XI Lettera del cappellano

Dettagli

Parrocchie di Villadossola

Parrocchie di Villadossola I funerali nelle nostre comunità Parrocchie di Villadossola Ai familiari dei fedeli defunti Cari familiari, sono don Massimo, il parroco di Villadossola. Vi raggiungo a nome delle comunità cristiane di

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

Discorso sulla bomba e sua parafrasi

Discorso sulla bomba e sua parafrasi Discorso sulla bomba e sua parafrasi Pubblichiamo un recente discorso che Francesco ha tenuto alla Gendarmeria vaticana (Osservatore Romano, 29/09/2014). Il sermone è espresso con la semplicità e chiarezza

Dettagli

Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10. tel.0522/699134 - Stampato in proprio. parole in famiglia

Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10. tel.0522/699134 - Stampato in proprio. parole in famiglia La Voce della Parrocchia Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10 Tariffa Associazioni Senza Fini di Lucro: Poste Italiane s.p.a. Sped. in Abb. Postale

Dettagli

PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE DI PONTE NUOVO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA

PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE DI PONTE NUOVO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE DI PONTE NUOVO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA Che cos è l iniziazione cristiana? È l introduzione e l accompagnamento di ogni persona all incontro personale con Cristo all

Dettagli

DIÖZESANSYNODE SINODO DIOCESANO SINODA DIOZEJANA

DIÖZESANSYNODE SINODO DIOCESANO SINODA DIOZEJANA DIÖZESANSYNODE SINODO DIOCESANO SINODA DIOZEJANA Preparazione biblica al Sinodo Diocesano Elaborata da Michele Tomasi Il sinodo diocesano è un percorso comune di tutta la comunità cristiana della diocesi.

Dettagli

Anno Internazionale del Fanciullo

Anno Internazionale del Fanciullo Anno Internazionale del Fanciullo COMUNICATO DEL CONSIGLIO PERMANENTE In occasione dell'anno internazionale del fanciullo, sono molte le iniziative che si prendono da ogni parte anche nel nostro paese.

Dettagli

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per Carissimi Giovani, ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per rivitalizzare la pastorale giovanile diocesana, confrontarvi su tali problemi, per scambiarci opinioni e suggerire rimedi,

Dettagli

Dagli Appennini alle Ande Newsletter n 11 Aprile 2008

Dagli Appennini alle Ande Newsletter n 11 Aprile 2008 Formazione montuosa Sierra peruviana Dagli Appennini alle Ande Newsletter n 11 Aprile 2008 In questo numero: Seconda domenica di maggio: Festa della Mamma Volontari in azione! Alcune poesie dedicate alla

Dettagli

Tendenze nella società attuale

Tendenze nella società attuale 1. Introduzione Per molti anni sono stato cappellano del centro di accoglienza per bambini e giovani Theresienheim di Offenbach. Negli ultimi dieci anni la liturgia è stata organizzata sempre nel modo

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

La forza del suo messaggio

La forza del suo messaggio 6 Testimone di vita santa Anche quest anno nelle varie sedi de La Nostra Famiglia, nelle Parrocchie ambrosiane e nelle comunità delle Piccole Apostole della Carità si è celebrata la memoria liturgica del

Dettagli

spettacolo delle luci, dove ciascuno a mostrato la sua abilità roteando fiamme e lanciando in alto palloncini luminosi.

spettacolo delle luci, dove ciascuno a mostrato la sua abilità roteando fiamme e lanciando in alto palloncini luminosi. Cari amici dei Salesiani, all inizio di questo nuovo anno formativo desideriamo presentarvi un breve riassunto delle nostre attività dalla fine del giugno scorso fino a settembre. 1 giugno - Animazione

Dettagli

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI 1 Caro educatore, quest'anno, come ben sai, Il richiamo al Concilio Vaticano II ha rappresentato il filo conduttore del cammino di tutti i ragazzi, i giovani e gli adulti di

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

Diocesi di Rieti. La Pastorale della Salute

Diocesi di Rieti. La Pastorale della Salute Diocesi di Rieti La Pastorale della Salute Che cos è la Pastorale della Salute? Con Pastorale si intende l azione multiforme della comunità cristiana dentro le concrete situazioni della vita. La Pastorale

Dettagli

Intervista esclusiva per Oggi Sposi a Don Luca Violoni, segretario generale della Fondazione Milano Famiglie 2012, in occasione del Family Day 2012.

Intervista esclusiva per Oggi Sposi a Don Luca Violoni, segretario generale della Fondazione Milano Famiglie 2012, in occasione del Family Day 2012. Intervista esclusiva per Oggi Sposi a Don Luca Violoni, segretario generale della Fondazione Milano Famiglie 2012, in occasione del Family Day 2012. di Matteo Losa I l 7 Incontro Mondiale delle Famiglie,

Dettagli

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica E chiedere il dono di nuove vocazioni anche nella nostra parrocchia di PARROCCHIA S. GIOVANNI OLTRONA DI SAN MAMETTE Comunità Appiano Gentile 08-03-2015 All ombra dei campanili L Eucaristia, cuore della

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

LA COMUNITÀ DELLE ORIGINI

LA COMUNITÀ DELLE ORIGINI UNITA PASTORALE BEATA TERESA di CALCUTTA Parrocchie di: PIEVE MODOLENA-RONCOCESI-S. PIO X-CAVAZZOLI Anno Pastorale 2013-14 Progetto Pastorale per Educarci alla vita Fraterna e di Comunione. L Unità Pastorale:

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DEL 27.03.2015 Interventi Sigg. consiglieri Mozione in ordine alla istituzione di un registro dei tumori nel nostro territorio.

CONSIGLIO COMUNALE DEL 27.03.2015 Interventi Sigg. consiglieri Mozione in ordine alla istituzione di un registro dei tumori nel nostro territorio. CONSIGLIO COMUNALE DEL 27.03.2015 Interventi Sigg. consiglieri Mozione in ordine alla istituzione di un registro dei tumori nel nostro territorio. Ultimo punto: Mozione in ordine alla istituzione dei tumori

Dettagli

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda "Andate e fate discepoli tutti i popoli!" Toloto kituruwosi ngitungaangakwapin daadang kgikaswomak kang Venerdì 26 luglio ha preso avvio anche a Moroto

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ITALIANA. Partecipazione e responsabilità dei laici nella Chiesa locale

AZIONE CATTOLICA ITALIANA. Partecipazione e responsabilità dei laici nella Chiesa locale AZIONE CATTOLICA ITALIANA ASSOCIAZIONE DIOCESANA DI TORINO Corso Matteotti, 11 10121 TORINO Tel. 011.562.32.85 Fax 011.562.48.95 E-mail: presidenza.ac@diocesi.to.it Partecipazione e responsabilità dei

Dettagli

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V.

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V. Tre giorni di festa, dal 30 marzo al 1 aprile, hanno animato la Parrocchia di San Pio V che ha vissuto intensamente la propria Missione Cittadina. Una missione che, partendo dall interno della comunità

Dettagli

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 Introduzione unitaria: «Ecco ora il momento favorevole» (2Cor 6,2) Santi nel quotidiano Orientamenti per il triennio

Dettagli

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi.

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Una sera, dopo aver messo a letto mio figlio, stanca dopo una giornata molto impegnata, ho deciso di andare a letto presto, ma non riuscivo ad addormentarmi,

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Lettera alle Mamme_Layout 1 11/09/2015 17:10 Pagina 1 Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Dialogo con le mamme che subiscono violenza in famiglia

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Priority mom Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Cosa posso fare per interrompere subito la violenza? rivolgiti alle Forze dell Ordine o al Servizio Sociale più vicino chiedi aiuto al Centro

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Dialogo con le mamme che subiscono violenza in famiglia per conoscere l intervento della giustizia minorile Indice:

Dettagli

ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI

ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI 1 Ti ringraziamo, Signore, perché ci permetti di entrare in questo itinerario di formazione e di comunione con tutti i fratelli. Guidaci

Dettagli

Obbiettivo: accompagnare i bambini verso la comprensione del senso del peccato.

Obbiettivo: accompagnare i bambini verso la comprensione del senso del peccato. Traccia Obbiettivo: accompagnare i bambini verso la comprensione del senso del peccato. Per la preghiera: impariamo il canto per la celebrazione del perdono recitiamo insieme il Confesso e l Atto di dolore

Dettagli

ti scrivo... padrino Ma,

ti scrivo... padrino Ma, Caro padrino ti scrivo... Se Ti I N T R O D U Z I O N E hai tra le mani questo opuscolo è perché qualcuno ti ha chiesto di fargli da madrina o da padrino... forse una coppia di amici che ti vogliono padrino

Dettagli

22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI

22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI 22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI Parrocchia dei Santi Faustino e Giovita GRUPPO BETLEMME ICFR Primo anno Il percorso del primo anno offre ai genitori la possibilità di scoprire o riscoprire la bellezza

Dettagli

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore. ... stanno arrivando... cosa????... le vacanze!!! Inserto N. 2 2008 Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Dettagli

Parrocchia di San Paolo

Parrocchia di San Paolo Parrocchia di San Paolo Consiglio pastorale 27 Novembre 2011 Questa speciale edizione del Consiglio Pastorale prende vita in una soleggiata domenica novembrina: presenti 45 persone che, dopo aver celebrato

Dettagli

FESTA DEI CRESIMANDI CON IL VESCOVO GIANNI ATTIVITÀ A CATECHISMO

FESTA DEI CRESIMANDI CON IL VESCOVO GIANNI ATTIVITÀ A CATECHISMO FESTA DEI CRESIMANDI CON IL VESCOVO GIANNI ATTIVITÀ A CATECHISMO INTRODUZIONE Le attività proposte in preparazione all incontro con il Vescovo Gianni hanno il loro orizzonte più ampio nei contenuti della

Dettagli

SCHEDA 8.1 CHI È GESÙ? Un itinerario per la prima tappa del discepolato secondo l anno liturgico

SCHEDA 8.1 CHI È GESÙ? Un itinerario per la prima tappa del discepolato secondo l anno liturgico gruppo di lavoro 7 11 anni materiale per la sperimentazione diocesana SCHEDA 8.1 CHI È GESÙ? Un itinerario per la prima tappa del discepolato secondo l anno liturgico Versione aprile 2010 a cura di don

Dettagli

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014 CATEGORIA: POESIA BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica Social day 5 aprile 2014 Saluta il pony e l' asinello prendi la forca ed il rastrello corri a lavorare, è ora di guadagnare!!

Dettagli

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986 La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986 Cari, amici, cari abitanti della Tasmania. 1. La mia

Dettagli

anno ORATORIANO 2015-2016 gennaio 2016 porta la pace come Gesù

anno ORATORIANO 2015-2016 gennaio 2016 porta la pace come Gesù anno ORATORIANO 2015-2016 gennaio 2016 porta la pace come Gesù per tutte le notizie: www.oratoriobvidesio.it CARISSIMI GENITORI, RAGAZZI, ADOLESCENTI e GIOVANI, il tempo dell Epifania è il momento favorevole

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

COMUNITA MISSIONARIE LAICHE Diocesi di Milano. Contributo al Convegno Missionario di Sacrofano

COMUNITA MISSIONARIE LAICHE Diocesi di Milano. Contributo al Convegno Missionario di Sacrofano COMUNITA MISSIONARIE LAICHE Diocesi di Milano Contributo al Convegno Missionario di Sacrofano La Comunità Missionarie Laiche ( CML), risiede attualmente a Legnano, nella Diocesi di Milano, ed è presente

Dettagli

SOFFIA FORTE LA PACE

SOFFIA FORTE LA PACE SOFFIA FORTE LA PACE Cammino formativo dell acr per il mese Della pace proposto a tutti i ragazzi dell iniziazione cristiana 1 INTRODUZIONE Come ormai è tradizione della Chiesa universale (a partire dal

Dettagli

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è?

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è? 5CHIACCIERE5 Anno 2014 2015 Quartiere, dove è? Non è sparito, c è e lavora, anche se avrebbe bisogno di più persone che diano il loro contributo. Partiamo da qua per affermare che spesso confondiamo un

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

Dio ricompensa quelli che lo cercano

Dio ricompensa quelli che lo cercano Domenica, 22 agosto 2010 Dio ricompensa quelli che lo cercano Ebrei 11:6- Or senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che Egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo

Dettagli

l amore criminale 5 uccise vanno solo a ingrossare il numero di una statistica. E a ricordare quelle figlie ammazzate restano solo le madri e i padri.

l amore criminale 5 uccise vanno solo a ingrossare il numero di una statistica. E a ricordare quelle figlie ammazzate restano solo le madri e i padri. «La famiglia ammazza piú della mafia». Tutto è iniziato da qui, dal titolo di un articolo che commentava i dati di una ricerca. Era il 2007 e in Italia la legge sullo stalking non esisteva ancora. Secondo

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

"Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili

Macerie dentro e fuori, il libro di Umberto Braccili La presentazione venerdì 14 alle 11 "Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili "Macerie dentro e fuori" è il libro scritto dal giornalista Umberto Braccili, inviato della Rai Abruzzo, insieme

Dettagli

La Santa Sede DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II DURANTE LA VISITA ALLA PARROCCHIA DI SAN LEONE I. Domenica, 17 dicembre 1989

La Santa Sede DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II DURANTE LA VISITA ALLA PARROCCHIA DI SAN LEONE I. Domenica, 17 dicembre 1989 La Santa Sede DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II DURANTE LA VISITA ALLA PARROCCHIA DI SAN LEONE I Domenica, 17 dicembre 1989 Alla popolazione del quartiere Una visita ad un quartiere difficile quella che compie

Dettagli

PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE

PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE Parrocchia S. Biagio in Ravenna Anni: 2014-2015 e 2015-2016 PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE PER L INIZIAZIONE CRISTIANA Che cos è l iniziazione cristiana? È l introduzione

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

BOZZA DI PROGETTO LAB-ORATORIO 2.0 Chiamati per nome in un laboratorio dei talenti

BOZZA DI PROGETTO LAB-ORATORIO 2.0 Chiamati per nome in un laboratorio dei talenti BOZZA DI PROGETTO LAB-ORATORIO 2.0 Chiamati per nome in un laboratorio dei talenti #Ondemand: cosa desideriamo come oratorio? A partire da una riflessione sulla pastorale giovanile a Scandiano, iniziata

Dettagli

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Un racconto di Guido Quarzo Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Una gita in Un racconto di Guido Quarzo è una bella fortuna che la scuola dove Paolo e Lucia frequentano la seconda elementare, ospiti

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙ ΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙ ΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2006

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙ ΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙ ΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2006 ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙ ΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΙΕΥΘΥΝΣΗ ΑΝΩΤΕΡΗΣ ΚΑΙ ΑΝΩΤΑΤΗΣ ΕΚΠΑΙ ΕΥΣΗΣ ΥΠΗΡΕΣΙΑ ΕΞΕΤΑΣΕΩΝ ΠΑΓΚΥΠΡΙΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ 2006 Μάθηµα: ITAΛΙΚΑ Ηµεροµηνία και ώρα εξέτασης: Σάββατο, 10 Ιουνίου 2006 11:00 13:30

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

IL LIBRO PER L UOMO D OGGI

IL LIBRO PER L UOMO D OGGI Corso Scegli Gesù SG01 Lezione 1 IL LIBRO PER L UOMO D OGGI Troppo difficile? Antiquato? Solo per persone molto religiose? No! Ti dimostreremo che sono solo pregiudizi. LA NOSTRA GENERAZIONE È INSICURA

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO ORATORIO SAN VIGILIO - SPIAZZO - ANNO PASTORALE 2013-2014

PROGETTO EDUCATIVO ORATORIO SAN VIGILIO - SPIAZZO - ANNO PASTORALE 2013-2014 PROGETTO EDUCATIVO ORATORIO SAN VIGILIO - SPIAZZO - ANNO PASTORALE 2013-2014 Chi vuole fare sul serio qualcosa, trova una strada; gli altri, una scusa. (Proverbio Africano) Come un uomo saggio che trae

Dettagli

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993 La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II Domenica, 6 giugno 1993 1. Che il Signore cammini in mezzo a noi (Es 34, 9). Così prega Mosè, presentandosi

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

RINNOVO DEL CONSIGLIO PASTORALE PARROCCHIALE DI CONCORDIA SAGITTARIA

RINNOVO DEL CONSIGLIO PASTORALE PARROCCHIALE DI CONCORDIA SAGITTARIA RINNOVO DEL CONSIGLIO PASTORALE PARROCCHIALE DI CONCORDIA SAGITTARIA Il Consiglio Pastorale Parrocchiale, come organismo di comunione e di corresponsabilità, a servizio della comunità parrocchiale, per

Dettagli

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE - di Deepak Chopra Sette esercizi spirituali per portare la pace all interno delle tua vita e nel mondo che ti circonda. L approccio alla trasformazione personale

Dettagli

apertamente, scambiarsi idee, ragionare sui valori, allargare i propri orizzonti, raccontare la propria giornata e perché no? anche pregare tutti

apertamente, scambiarsi idee, ragionare sui valori, allargare i propri orizzonti, raccontare la propria giornata e perché no? anche pregare tutti Presentazione Diventare genitori è sicuramente un immenso dono di Dio, da accogliere con partecipazione e buona volontà. Purtroppo nessuno insegna ad una coppia di neo-genitori come educare i propri figli;

Dettagli

La Bibbia è contro il sesso

La Bibbia è contro il sesso mito 5 La Bibbia è contro il sesso L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. Woody Allen Facendone un peccato il Cristianesimo ha fatto molto

Dettagli

La prima confessione di nostro figlio

La prima confessione di nostro figlio GLI INTERROGATIVI CHE ATTENDONO LA VOSTRA RISPOSTA Parrocchia San Nicolò di Bari Pistunina - Messina QUANDO MI DEVO CONFESSARE ANCORA? Quando senti in te il desiderio di migliorare la tua condotta di figlio

Dettagli

Relazione al bilancio 2012

Relazione al bilancio 2012 Relazione al bilancio 2012 L assemblea di oggi rappresenta una tappa importante sul cammino della nostra associazione in quanto segna un passaggio importante sulla sua esistenza e più ogni altro elemento

Dettagli

L abc dell ACR.e non solo

L abc dell ACR.e non solo AZIONE CATTOLICA ITALIANA PARROCCHIA SANT IPPOLISTO M. L abc dell ACR.e non solo SCUOLA per EDUCATORI ACR Direi che essere educatori significa avere una gioia nel cuore e comunicarla a tutti per rendere

Dettagli

UN SORRISO PER GUARIRE

UN SORRISO PER GUARIRE UN SORRISO PER GUARIRE Mi chiamo Giulia, ho 24 anni e questa è la mia storia. Fino ai 14 anni la mia vita è stata serena, sono sempre stata una bambina vivace, piena di vita, tutti mi definivano un vulcano

Dettagli

Domenica 2 novembre. COMMEMORAZIONE DI TUTTI I FEDELI DEFUNTI S. Messe ore 8.30, 10.00; 18.30

Domenica 2 novembre. COMMEMORAZIONE DI TUTTI I FEDELI DEFUNTI S. Messe ore 8.30, 10.00; 18.30 Il Richiamo Parrocchia Ognissanti Milano Sabato 1 novembre - FESTA DI OGNISSANTI Vangelo del giorno: Matteo 5,1-12 In quel tempo. Vedendo le folle, il Signore Gesù salì sul monte: si pose a sedere e si

Dettagli

Un Naso Rosso per Sognare Vip Verbano Onlus

Un Naso Rosso per Sognare Vip Verbano Onlus Spett.le Azienda Ospedaliera Sant Antonio Abate di Gallarate Oggetto: Richiesta di collaborazione per Servizio di Volontariato (Clownterapia) L Associazione di Volontariato Un Naso Rosso per Sognare -

Dettagli