COMMEDIA ANTICATTOLICA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMMEDIA ANTICATTOLICA"

Transcript

1 CHIAVE DELLA COMMEDIA ANTICATTOLICA DI DANTE ALIGHIERI pastore della chiesa albigese, affiliata all'ordine del tempio con la spiegazione del linguaggio simbolico DEI FEDELI D'AMORE nelle composizioni liriche, romanzi ed epopee cavalleresche DEI TROVATORI DI EUGÈNE AROUX nella traduzione di Angelo Gemmi

2

3 Questa chiave è destinata a quelli che, possedendo abbastanza la lingua italiana, per poter leggere la Commedia nell'originale, vorranno procurarsi il piacere di ricercare essi stessi il pensiero del poeta e di spogliarlo dai veli misteriosi di cui l'ha avviluppato. Ma essa non sarà meno utile a quelli che fanno i loro studi sulla letteratura du midi, poiché li metterà sulla via di svelare una parte dei procedimenti messi in opera dai trovatori nelle loro composizioni liriche o satiriche; ma soprattutto nelle epopee cavalleresche di cui si è voluto, a torto o a ragione, attribuire i primi saggi ai trovieri della lingua d'oil. Infatti, quasi tutto il loro sistema di allegorie, tutti i loro artifici di stile, sono impiegati da Dante, che non si stanca si proclamarli suoi maestri e che doveva poi cancellarli. Infine, essa rivelerà l'ordine d'idee a cui si è ispirato l'autore del grande poema così a lungo additato come capolavoro del genio cattolico, a quelli che non avranno il tempo o la pazienza di seguire, nelle sue investigazioni dettagliate, l'autore della traduzione commentata della Commedia.

4

5 A ACHÀN Sterminato dal Signore, come doveva esserlo Filippo il Bello, per essersi appropriato, nel saccheggio del tempio, del bottino riservato al signore. Pg. XX ACHILLE Federico II, figlio dell'imperatore Enrico VI, travisato in Peleo e di Costanza, figlia di Ruggero I, la Teti siciliana; allevato sotto la tutela di papa Innocenzo III, travestito in Chirone. Inf. XII, XXVI Pg. IX ACQUA Figura dell'insegnamento e della dottrina che era destinata a spandere. Di conseguenza, l'acqua viva, chiara e limpida, simboleggia la dottrina settaria, le acque nere, torbide, stagnanti, ruscellanti fiotti confusi o sanguinolenti, sono le credenze e le predicazioni della chiesa ortodossa, da cui derivano tutti i fiumi infernali. Le sorgenti, le fontane, i laghi, le coste, abbondano in tutte le epopee cavalleresche, perché la cavalleria è essenzialmente albigese, con tutto ciò che si rapporta ai corsi d'amore. ADAMO Dante, come creatore del linguaggio dogmatico sostituito al linguaggio erotico dei trovatori, che era divenuto sospetto all'inquisizione, e come sposo della chiesa settaria di Firenze, Eva ingannata, che si lasciò sedurre dalle belle parole di Satan Aleppe. Pg. IX, XI, XXIII, ecc... vedi EVA ADAMO (MASTRO) Mastro Adamo di Brescia, falsificatore di metalli, personificazione dei ghibellini che hanno falsificato i loro giuramenti all'impero e alla fede settaria, designati sotto il nome di alchimisti. ADRIANO V Personificante l'avarizia. Pg. XIX AFFABILITÀ Una delle quattro virtù cardinali dell'iniziato settario, la sola in cui si deve riconoscere la vera nobiltà. Convivio, IV AGLAURO Cambiato in pietra, personificazione dell'invidia guelfa AGNELLI I membri della chiesa dissidente, innocenti e puri, o catari, in opposizione alle capre e ai lupi ortodossi 7

6 ALBERI (MORTI) I cattolici. I trovatori trattano i membri del clero cattolico, da alberi autunnali morti ALBERI (VIVI) I settari ALBIGESISMO, ALBIGESI Parola introvabile nella Commedia, quando l'idea è dappertutto presente. Non conosciamo le dottrine albigesi che per i rapporti dei vincitori. Forse non accoglievano il manicheismo che per ammettere che il principio di ogni bene abbia creato il principio d'ogni male, lasciandogli campo libero nel suo antagonismo con esso. ALCHIMIA Scienza che non era irta di formule così misteriose se non per il fatto che si ricollegava all'eresia, come ugualmente l'astrologia ALCHIMISTI Gli apostati per aver falsificato i loro giuramenti all'impero e alla fede albigese ALCMEONE Federico II, per aver fatto pagare a caro prezzo alla chiesa albigese, sua madre, tirando con forza il ferro contro di lei, la corona imperiale che gli aveva serbato Innocenzo III, sventurato ornamento, Pg. XII e, spinto dal papa, dal padre suo, ridotto a farsi impietoso verso i suoi correligionari, per non perder pietà si fe' spietato. Parad. IX ALESSANDRO Il papa Alessandro III, in lotta con Federico Barbarossa, nella lotta per le investiture. Inf. XIII ALESSANDRO IL GRANDE Enrico VII, che aveva fatto calpestare dai suoi militari, il suolo turbolento di Lombardia, rivoltatasi a immagine di Brescia ALESSIO INTERMINEI Personificazione dell'adulazione guelfa ALETTO Megera e Tisifone, personificanti l'orgoglio, l'invidia e l'avarizia, nelle mura di Firenze-Dite. ALI Mezzo di progresso; propulsore delle idee o dell'influenza buona o cattiva, secondo la natura celeste o infernale del soggetto, vale a dire a seconda che si tratti di uno spirito settario od ortodosso. ALÌ Il genero di Roberto II re di Napoli o suo figlio, il principe Giovanni, ucciso dal conte Neri di Pisa. Inf. XXVIII ALICHINO Il priore fiorentino Medico Aliotti. Inf. XXI ALTRI Sigla segreta, parola combinata per offrire ai suoi iniziati, le prime lettere di Arrigo Lucemburg, Templaro Romano Imperatore. 8

7 ALTRUI Nell'ortografiante, secondo la scrittura del tempo, ALTRVI, si ritrovano le stesse iniziali di ALTRI, con l'aggiunta di RE VI al nome. Altri, altrui e tal, si ritrovano ognora nella Commedia, con l'identico significato AMATA L'Italia, patria amata. Pg. XVII AMORE Chi non ama, non conosce Dio, dice San Giovanni (ep. I, ch. IV, v. 8) perché Dio è amore. Essendo l'amore, con la potenza e la saggezza, una delle tre forme sotto le quali la divinità è accessibile alla comprensione umana, diveniva così, principio di religione in antagonismo con il cattolicesimo persecutore, considerato come una religione d'odio. Le parole dello stesso apostolo, suggeriscono ai settari l'idea di opporre il principio della vita a quello della morte, i figli del Diavolo ai figli di Dio, lo spirito del mondo e i suoi principi, allo spirito del cielo e i suoi angeli, ecc... ANFIARAO Leopoldo d'austria che, con il pretesto di un'aria malsana, portò via le truppe che aveva condotto con sé all'assedio di Brescia, e abbandonò la causa di Enrico di Lussemburgo. Inf. XXII ANFIONE Enrico VII all'assedio di Brescia. Inf. XXXII ANGELI I dignitari della chiesa dissidente, chiamata dagli albigesi e dai templari, eccellentissima e pura o perfetta, vale a dire catara. I figli di Dio, in opposizione ai figli del Diavoli, princeps mundi. ANGELI RIBELLI Gli alti dignitari della chiesa cattolica romana. - I cardinali, principes terrae ANTEO Il municipio di Bologna, Guelfo dai suoi membri, Ghibellino affiliato alla setta per via del suo capo. Inf. XXX APOCALISSE Personificata in San Giovanni, nell'aquila e in Santa Lucia. APOLLO Il sole, l'astro della ragione, della luce, della verità AQUILA Simbolo dell'impero e di San Giovanni, patrono dei templari; così la stessa figura per i due principi alleati egualmente ostili alla chiesa romana AQUILONE Vento del nord che soffia via l'ignoranza e le tenebre della superstizione; simbolo della guerra dei barbari condotti da Guido di Monforte e i suoi legati romani 9

8 ARACNE Roma nell'atto di tessere le vesti pontificali a imitazione di quelle dei pagani e che ordisce trame tenebrose in opposizione alla Minerva gnostica, la dea ragione. Inf. XVII, Pg. XII ARCA Tomba di pietra in cui si seppellivano i settari obbligati a dissimulare la loro fede; da qui il cognome di Petrae-arca, Petrarca, il cui cognome di famiglia era Petracco ARCO Arma dell'amore, per la bocca, che ne offre la forma e di cui la lingua è il dardo ch'essa scocca, attraverso la parola a doppio e a triplo senso, triplice saetta ARCO VI Contrazione del nome di Arrigo (Arrico), Enrico di Lussemburgo, il settimo con questo nome, ma solo il sesto come imperatore. Inf. XXI, Pg. XIX ARGENTI (FILIPPO) Personificazione dello spirito fiorentino, degli uomini d'affari del suo tempo ARGO Figura dell'inquisizione, che sorveglia Io o l'iside settaria ARGO (LA NAVE) Contrazione di Arrigo, Enrico VII e per conseguenza, simbolo del vascello dell'impero, in opposizione alla barca di San Pietro ARGONAUTI I Ghibellini settari saliti sul vascello dell'imperatore alla conquista del vello d'oro, altrimenti detti armati, per strappare al pontefice romano il suo doppio potere, fonte di immense ricchezze e della sua influenza sul mondo cattolico ARIANNA La chiesa cattolica, sorella di Pasifae, figura della corte di Roma, che genera il Minotauro, metà uomo e metà bestia ARIETE Segno celeste che inaugura l'equinozio di primavera epoca delle iniziazioni. Bianco montone senza macchia, in opposizione con il capro nero e fetido, o capricorno, figurazione degli ultraguelfi fiorentini chiamati neri ARNALDO DANIELLO Rappresentante il linguaggio mistico, clus, o car nei romanzi e nei componimenti in versi dei trovatori ARPIE Gli ordini monastici. inf. XIII Nell'Orlando Furioso, canto XX- XIII, Astolfo, rappresentante della chiesa d'inghilterra come Zerbino, l'amante d'isabella, principessa di Galizia, questo paese caro ai pellegrini albigesi, è il rappresentante dello scozzismo, abbandonato alle persecu- 10

9 zioni delle arpie, con l'aiuto del suo corno incantato, simbolo della predicazione dalla parola potente, un principe d'oriente, chiamato il senape, altrimenti detto senatore-papa, o imperatore pontificio. Questo monarca ha per scettro la croce, in loco tien di scettro la croce; i suoi sudditi sono battezzati non con l'acqua, ma col fuoco, come Guinizelli e Dante al battesimo usano il fuoco, Il suo nome è prete Gianni. Ora, questo re pontificio, su cui si sono raccontate tante assurdità, cercandolo un po' dappertutto, non è altro che il Khan dei Tartari, questo gran maestro del grande oriente che tormentava molto i predicatori dei diversi ordini, soprattutto i domenicani, impedendo di distribuire il pan degli angeli e di nutrirsene egli stesso, senza esporsi a mille soprusi. ARTE Tutto l'insieme dei mezzi adoperati per il trionfo della fede dissidente, la restaurazione dell'impero universale e la rovina della chiesa cattolica ARTE D'AMORE O gaia scienza, gaio sapere. La poetica dei trovatori della lingua d'oc, consistente nel velare i pensieri sotto immagini e a dare alle parole un'accezione differente dal senso usuale, ciò che si chiama parler clus, car, couvert, onesto, cortese ARTÙ (RE) Personificazione dell'impero universale nel romanzo del santo graal, vale a dire della coppa del santo tempio ARUNTE (L'AUGURE) Uno dei membri della famiglia dei Malaspina, alleata dei Fieschi di Genova che possedeva più castelli nelle vicinanze di Carrara e sulle pendici della Lunigiana. Inf. XX ASSUERO Monarca universale che recupera il suo potere usurpato da un ministro prevaricatore. Pg. XVII ASTRI Sfere simboliche raffiguranti i diversi gradi dell'iniziazione settaria e, a questo titolo, legate a ciascuna delle branche delle conoscenze umane, insegnate al di fuori delle scuole ortodosse ATAMANTE Personificazione dei furori di Brescia, rivoltatasi contro Enrico VII. Inf. XXX ATENE Città del sapere e della filosofia, in opposizione a Roma, città dell'ignoranza e dell'autorità. L'Atene celeste doveva, secondo l'ottica di Dante, veder filosofare d'accordo i dotti di tutte le scuole. Convivio 11

10 ÀUGURI I propagatori di cattive novelle, che gettano lo scoramento nei ranghi di Enrico VII. Inf. XX AURORA Ce ne sono due: una, la chiesa romana, concubina già sull'età del veglio dell'ida; le sue rose appassite, sono i fiori rossi dei fiorentini e i suoi gigli gialli, i gigli francesi. Pg. II. L'altra, l'amante di Cefalo (testa) del capo, del gran maestro venuto dall'oriente, è la chiesa settaria, bianca e civettuola, mostrandosi, ornata di perle al soglio d'oriente, ma affettante esteriorità ortodosse, per mezzo di un diadema a forma di scorpione dal doppio dardo che lancia il suo veleno mortale con la coda. Pg. IX AVARIZIA Appannaggio esclusivo di Roma, in opposizione alla liberalità, larghezza, spartiacque dell'animo nobile o iniziato settario. Convivio. IV. Il gigante Erifile dell'ariosto, cavalcante un lupo nei giardini della vecchia maga, mostrando nei suoi vestimenti il colore ch'i vescovi e prelati usano in corte, simboleggia il non ingannarsi sull'avarizia della corte di Roma 12

11 B BABILONIA Roma, ricettacolo di tutte le corruzioni BARATTIERI I funzionari prevaricatori e, più particolarmente, i Neri fiorentini. Inf. XXI BARBARICCIA Il gonfaloniere di giustizia, Jacopo Ricci, chiamato familiarmente il barba o il padre Ricci. ivi BEATRICE La parola-pensiero di Dante, la sua fede settaria, il suo animo e il suo spirito personificato. Ennoia che riunisce sotto questo nome-epiteto gli attributi della ragione, della verità e della libertà. La stessa, sotto i nomi diversi di Laura, Lucia, Fiammetta, della stella d'oriente o di Siria del fiore o della rosa per eccellenza, con tutti gli epiteti che poteva ispirare l'enfasi mistica ai fedeli d'amore. Conformemente alla formula rituali dei massoni, io ho pianto e riso, Beatrice piange nell'inferno e nel Purgatorio, mentre è raggiante di gioia nel Paradiso, dove il suo riso non cessa di farla risplendere. BELZEBÙ Il pontefice romano BENE Tutto ciò che deriva all'uno o dall'altro (Beatrice ed Enrico) BENE (SUPREMO, SOMMO BENE) Dio, dal punto di vista settario, ogni bontà, ogni giustizia, ogni amore e l'imperatore, suo rappresentante sula terra, Ben dà Beatrice ed Enrico (B. E.N) BERTRAND DE BORN Rappresentante del linguaggio politico presso i trovatori provenzali. BIANCHI Fazione nel giusto mezzo in Firenze, tendente alla riconciliazione di quelli che, tra i Guelfi e i Ghibellini, erano d'accordo per desiderare una riforma religiosa e che avevano per avversario la fazione ultraguelfa dei Neri, che non aderivano se non al partito del papa armato della doppia potenza spirituale e temporale BICE Nome misterioso che sembrerebbe essere una contrazione di Beatrice, ma che, in realtà, dando le iniziali di Beatrice, di Gesù Cristo e di En- 13

12 rico, o B.I.C.E. Riassume la fede politica e religiosa di Dante. BONAGIUNTA (di Lucca) rappresentante dell'antico linguaggio erotico in Italia.Pg. XXIV BONIFAZIO VIII Dannato a prescindere Inf. XIX come simoniaco, nel canto XXVII come profanatore, nel XX del Purgatorio come in orrore a tutta la cristianità, in questo verso a doppio senso: che ciascun suo nemico era cristiano, ogni cristiano era suo nemico, segnalato infine come morto in mezzo a ladroni perché, trasportato in Roma, dopo l'attentato di Anagni, esalò l'ultimo sospiro attorniato dai cardinali, vivi ladroni dice l'ottimo commento. BRIAREO Filippo il Bello. Designato insieme come legato e delegato dalla parola legato, il che sembrerebbe indicare che avrebbe ottenuto questo titolo da Clemente V per non essere in resta con Roberto II, investito di queste funzioni in Sicilia. Là si troverebbe la spiegazione della maniera sbrigativa con cui procedette questo principe al riguardo dei templari, senza consultare il papa che per la forma. Inf. XXXI. Pg. XXXII BRUTI I cattolici, per il fatto che fanno abnegazione del loro intelletto per sottomettersi all'autorità BRUTO Il partito dei neri fiorentini come complici dell'avvelenamento dell'imperatore Enrico VII. Inf. XXXIV 14

13 C CACO Il principe Giovanni di Napoli, figlio di Roberto II d'angiò, che aveva, come i Guelfi, dell'uomo e del bruto. Inf. XXV CAIFA Clemente V, designato sotto questo nome per aver esitato nella morte del giusto, rendendosi complice dell'avvelenamento di Enrico VII. Inf. XXIII CAINO Tipo di pontefici assassini dei loro fratelli, da cui il nome di Caina, dato all'antro di Lucifero, personificazione della papità CALCHAS ED EURIFILE I due fratelli Antonio e Bassano Fislaga CALISTO Figlia di Licaone, cambiato in lupo, ella stessa cambiata in orsa, simboleggiante la chiesa romana. Pg. XXV CALORE La benigna influenza della dottrina albigese e del governo imperiale universale CAN MASTINO Nome dato a due membri della famiglia Della Scala a Verona, in qualità di capi della setta in Lombardia, con l'allusione al gran Khan dei tartari; gli eretici erano designati sotto il nome di tartarini. Da lì i paladini tartari dell'ariosto e il famoso prete Gianni, della gran Tartaria, o il patron del grande oriente. Da lì il veltro, destinato a dare la caccia alla lupa CANA (Nozze di) banchetto dell'amore, da cui sono esclusi i Guelfi, ciechi privi della luce del sol della ragione che vanno a cercare indulgenze a Roma. Pg. XXII CANE, CANI Bruti arcigni che si gettano sul debole e il povero; espressione di disprezzo impiegata per designare i membri della chiesa ortodossa. L'epiteto di cani è quasi sempre da intendersi nel senso pagano o miscredente; non è fatta eccezione che per il veltro che dà la caccia ai lupi nemici della truppa settaria CAPANEO Tebaldo Brissato, creato principe da Enrico VII, di cui aveva dapprima abbracciato il partito, fece in seguito rivoltare Brescia. Da al- 15

14 lora questa città divenne un'altra Tebe in rivolta contro il Giove imperiale, il dio dei Ghibellini, il loro Messia CAPOCCHIO Personificazione dei felloni che falsificarono i loro giuramenti all'impero e alla setta, designati sotto il nome di Alchimisti, per aver cambiato l'oro in piombo CAPRE I neri fiorentini CAPRICORNO Il capro, nero e fetido, simboleggiante il partito dei neri, in opposizione al montone, bianco e senza macchia CARLO MAGNO Tipo di monarca universale nei romanzi di questo ciclo, composti originariamente nei paesi in lingua d'oc o limosini come l'aragona, la Catalogna e la Galizia. La famosa cronaca dello pseudo-turpino era molto probabilmente originaria di questi ultimi paesi. Questa figura di Carlo Magno, pareva più spesso ricalcata sugli imperatori di Germania, non agendo da se stessi e comandando senza essere obbediti CARONTE Vecchio bianco. Molto probabilmente Vieri dei Cerchi, il vecchio bianco arcigno che, tutto grondante, fa attraversare il Rubicone o l'acheronte, che simboleggia il lasciare definitivamente la bandiera Guelfa per quella dei Ghibellini. Inf. III CARRO (costellazione del) Tanto il soglio pontificio, quanto il carro imperiale, basterna, carroccio, carro CASSIO Filippo il bello, come complice dell'avvelenamento dell'imperatore Enrico VII CASTRUCCIO CASTRACANI Annunciato sotto il titolo di iniziato o di dama liberata ai pregiudizi ortodossi, che non porta benda, come il vendicatore predestinato delle ingiurie di Dante sui fiorentini, di cui umilierà crudelmente l'orgoglio. Pg. XXIV CATONE DI UTICA Figura simbolica di un misticismo molto complicato, la cui combinazione è spiegata nel dettaglio da Dante, nel Convivio e rappresentante il dio d'amore sotto l'aspetto del famoso baphometus dei templari. Pg. I, II CAVALIERI Dignitari dell'ordine occulto, figuranti nei romanzi di diversi cicli sotto i nomi di cavalieri del sole, dell'aquila bianca e nera, del cigno, dei rosacroce del tempio o templari ecc... titoli ancora usitati nella 16

15 massoneria CENTAURI Personificazione guelfa, partecipe della natura dell'uomo e del bruto CERBERO Lo spirito persecutore dei Guelfi, risiedente più specialmente nelle tre teste, Tebaldo Brissato, Corso donati e Cante Gabrieli, come anche nei tre ordini religiosi incaricati volta per volta o contemporaneamente, del ministero dell'inquisizione, ovvero i benedettini, i francescani e i domenicani. CHIAVE Parola che apre lo spirito alla comprensione con l'aiuto dell'allegoria, chiamata verità mista, perché la verità vi si mescolava all'errore, come il nero al bianco nei pavimenti musivi del tempio. Si chiamava chiave d'argento quella che spiegava l'allegoria non facendone fuoriuscire che in parte il senso politico o mistico; quella che manifestava la verità pure era la chiave d'oro; il tutto in opposizione alle chiavi di San Pietro. CHIRONE Il papa Innocenzo III a cui Enrico Vi aveva raccomandato, morendo, suo figlio di quattro anni e che questo pontefice fece eleggere sotto la sua tutela coprendolo del suo potente patronato contro i suoi avversari; ma Innocenzo aveva proclamato la crociata contro gli albigesi e scomunicato l'achille della setta. Inf. XXII, Pg. IX CIECHI Coloro che seguono le leggi della chiesa. Pg. XIII CIRCE La chiesa romana che cambia gli uomini in bruti COCITO Fiume formato dalle lacrime che fa versare a fiotti nel mondo, il governo teocratico, rappresentato sotto forma di un vegliardo dalla testa dorata e i piedi d'argilla. COLCHIDE Roma, il cui sovrano possedeva il vello d'oro che gli argonauti della setta cercavano di strappargli COLOMBA Figura dello spirito d'amore, dell'intelligenza settaria COLORI Ciascun colore aveva il suo significato simbolico; era lo stesso per i fiori, i metalli e diverse altre sostanze, cose che costituivano l'alchimia. CORTESIA Parola derivata da corte, comprendente tutto ciò che, negli atti, pensieri e linguaggio, si ricollegava alle opinioni imperialiste e set- 17

16 tarie, equivalenti alla nobiltà, in opposizione alla villania, grossolanità, ignobiltà della maniera di pensare di parlare ed agire, appannaggio dei Guelfi Ortodossi. Convivio CRASSO Allusione ai pontefici che si abbeverano del sangue, mostrandosi sempre più alterati CRETA (CRETI) Per Creta, nella Commedia, e nel quarto trattato del Convivio, probabilmente con l'intenzione di designare il capo della chiesa romana come il capo degli eretici; offrendo Creti, una contrazione rovesciata di retici. CRISTIANI I fedeli d'amore o coloro che seguivano la dottrina albigese, in opposizione ai cattolici CRISTO L'unto dal signore, il messia, il redentore sperato dell'italia, l'imperatore che doveva sottrarre al pontefice romano i due poteri temporale e spirituale e ristabilire la monarchia universale CURIONE Maschera destinata a ricordare il ruolo giocato da Dante nei confronti di Enrico VII, che invitò a marciare su Firenze, citandogli l'esempio di Cesare nell'atto di passare il Rubicone. Inf. XXVIII vedere la sua lettera a questo principe 18

17 D DAME Le iniziate al templarismo albigese che, per mezzo di uno sdoppiamento mistico dell'anima e del corpo, erano ritenute aver due sessi, uomini in quanto corpo e forma materiale, donne in quanto ad intelligenza e pensiero libero dai legami della materia DAME FIORENTINE Le templari apostate che furono le prime a deporre contro l'ordine, nell'inchiesta aperta a Firenze. Pg. XXIII DAMIETTA Città d'egitto, per l'oriente, da cui derivava l'albigesismo con la gnosi e il neoplatonismo alessandrino. DAVIDE Alzato trescando. Tipo di pontefici eletti dagli artefici del linguaggio, della scaltrezza e dell'intrigo, che significa tresca, nello stesso tempo che danza. Pg. X DEIANIRA (tunica di) camuffamento ortodosso imbevuto di veleno eretico, destinato a vendicare la setta albigese dai suoi boia DEIDAMIA La setta albigese, vedova di Federico II, suo Achille DIANA Delia, la luna, la tripla Ecate. Figura della papità dalla triplice corona, mobile come essa, regnante come essa nelle tenebre, astro dell'errore, dai raggi senza calore, in opposizione al sole della ragione che illumina, riscalda, vivifica quelli che l'influenza contraria ha ghiacciato del freddo della morte. DIDONE Tipo di chiesa, infedele al Cristo suo sposo come la regina di Cartagine alla memoria di Sicheo. DIOMEDE Enrico VII che si ferisce alla mano, nella sua potenza temporale, il papato, questa Venere terrestre, questa pandemia, di cui la lupa è il simbolo, il compagno di Ulisse-Dante per strappare a Roma il suo palladio. Inf. XXVI DIONIGI (FALSO AEROPAGITA) Il suo libro, ispirato dal misticismo neoplatonico opposto ironicamente alla classificazione degli angeli secondo San Gregorio 19

18 DIONIGI (TIRANNO DI SIRACUSA) Carlo d'angiò, la cui tirannia causò i vespri siciliani. Inf. XII DITE Firenze abitata dalle furie e dominata dai neri. Inf. XI DOMIZIANO Innocenzo III che promuove la crociata contro gli albigesi. Pg. XXII DONNEARE Nella lingua d'oc, domnejar, agire da iniziato, da fedele d'amore, da maestro di gaia scienza, i sapienti vi diranno che queste parole significano solo corteggiare le dame, fare il galante, pavoneggiarsi; nel senso diretto sì, ma all'inverso? DRAGHIGNAZZO Betto Brunelleschi, uno dei sindaci dei neri fiorentini, che si scaglia come dragone contro i suoi antichi fratelli. Inf. XXI DRAGONE (dell'apocalisse) l'ambizione insaziabile dei pontefici che fa del santo soglio la botte delle danaidi Pg. XXXII DRITTA Lato di destra, della rettitudine, della verità, della ragione. 20

19 E EACO Federico Barbarossa che, a dispetto della peste di Egina o dell'influenza cattolica, risollevò le speranze dei settari e li aiutò a riparare alle loro perdite, al punto da vedersi in più gran numero di prima. Convivio IV, Inf. XXIX EBREI Tanto i fedeli d'amore, come popolo eletto, che i cattolici come popolo maledetto per aver versato il sangue del Messia. ECUBA La setta ridotta alla disperazione dalla triste fine della chiesa albigese, o Polissena, sgozzata nel tempio e, per mezzo del supplizio dei templari, l'innocente Polidoro. Inf. XXX EFIALTO (il gigante) Roberto II, re di Napoli, alleato di Clemente V e di Filippo il Bello-Briareo. Inf. XXX. Principe poco guerriero e, per questo motivo, soprannominato la regina Berta, rappresentato, con l'aiuto della parola legato, insieme come incapace di muoversi senza l'assenso del santo soglio pontificio e, come suo legato, i re di Puglia, ne esercitano le funzioni in Sicilia EGITTO Roma, paese barbaro, in cui la ragione è schiava dell'autorità ELICE O Calisto cambiata in orsa. Simbolo del papato che si prostituisce al paganesimo, personificato in Giove. Costellazione del Nord il cui freddo glaciale intorpidisce l'intelligenza. Pg. XXV ELIODORO Clemente V che consegna il tempio a Filippo il Bello, come il pontefice giudeo a Seleuco. Pg. XX ELITROPIA Pietra fantastica analoga alla pietra filosofale e al castone dell'anello di Angelica, simbolo della ragione parlata nel linguaggio settario che la rendeva invisibile ai profani. Inf. XXIV ELSA Fiume di Toscana, la cui virtù pietrificante è comparata al cattolicesimo. Pg. XXXIII ENEA Rappresentante del diritto dei romani all'impero universale come erede dei troiani. 21

20 EPICUREI Nome filosofico sotto cui erano designati i guelfi affiliati alla setta albigese ERIFILE Sposa venale, che prende Anfiarao per una collana, come la chiesa traffica col sangue dello sposo. Pg. XXII. Quella dell'ariosto cavalca un lupo sul quale si pavoneggia vestita di porpora, come un cardinale. ERISITONE Punito con una fame divorante per aver violato i misteri di Cerere, personifica l'indiscrezione presso gli adepti della setta. Pg. XXIII ERITONE La setta albigese che richiama alla via dell'amore i morti cattolici. Inf. IX ERMAFRODITISMO Simbolo mistico esprimente la riunione e lo sdoppiamento della materia e dello spirito, del corpo e dell'intelligenza, presso gli iniziati ai misteri della setta albigese. Pg. XXVI. Stesso simbolo presso i Germani. ERODE Il pontefice romano che ordina il massacro degli innocenti ESTATE Tempo in cui trionfa l'influenza settaria, tutta luce e calore ESTHER La chiesa settaria, sposa del monarca universale, come Assuero, lo spinge a riprendersi il suo potere usurpato dalla mercé pontificia Pg. XVII EUNOÈ Corso d'acqua viva, simboleggiante la pura dottrina della chiesa albigese. Vi si beveva l'amore. È lì la sorgente a cui venivano ad abbeverarsi tante dame e cavalieri, Gli Orlandi, i Rinaldi e la bella Angelica. Vedi Leté EVA La chiesa settaria, in Firenze, che si lascia sedurre dal serpente pontificio, consegnandogli il frutto difeso nel segreto del linguaggio occulto; accelerando, da allora, la disgrazia di Dante, che si designa come il pastore della chiesa nuova, sposo di questa Eva che, testé formata, non volle conservare i veli che la coprivano e, rivelando tutti i suoi segreti non sofferse di star sotto alcun velo, agì come queste dame fiorentine, che mostrano senza arrossire, colle poppe il petto. Vedere questa parola. Pg. VIII, XII, XXIV, XXVIII, XXX, XXXII 22

21 F FALARIDE Bonifazio VIII, le cui parole ebbre, hanno valso all'anima di Guido di Montefeltro di essere rivestita di un viluppo di fiamme nell'inferno. Inf. XXVII FALSARI Quelli che spergiurarono sulla propria fede, sui loro giuramenti alla setta albigese o all'ordine del tempio, comparati ai falsificatori di moneta, agli alchimisti FARINATA DEGLI UBERTI Personificazione eroica del Ghibellino non affiliato alla setta e non agente che per un interesse politico. Inf. VI, X FARISEI I dottori della chiesa ortodossa FEDE (NOSTRA) Quella degli albigesi e dei templari FEDE, SPERANZA E CARITÀ Le tre virtù dogmatiche dei settari che le avevano in grande stima e che le intendevano necessariamente alla loro maniera. Il loro amore non era che carità, ma si è preferito vedere in loro degli innamorati timorosi e riservati, aspiranti ad una perfezione inumana e incomparabile, fino ad ottant'anni e più. Lo si è creduto quia absurdum FEDRA La chiesa romana, sposa infedele che calunnia i suoi figli innocenti per farli mettere a morte FELTRO Parola impiegata in modo da essere intesa nello stesso senso di città e di montagna, come di feltro, nel significato di drappo o drapperia. Inf. I FENICE Simbolo dell'iniziato che passa dalla morte cattolica alla vita albigese per via della palingenesi settaria. FETONTE Il papato incapace di dare la luce al mondo e sorvegliante il carro del sole-ragione. Pg. IV, XXIX FIESOLE (bruti di) i fiorentini ortodossi partigiani del santo soglio FLEGETONTE Simbolo del fanatismo Guelfo e delle predicazioni furibonde dei monaci benedettini e domenicani che percorrono i paesi della lin- 23

22 gua d'oc per convertirvi gli eretici FLEGIÀS Carlo di Valois che mise a fuoco Firenze e vi causò la rovina del tempio del sole-ragione, vale a dire, quella della chiesa settaria che Dante era pervenuto a fondarvi e che, come Eva, si lasciò sedurre dalle promesse di un serpente. Inf. VIII FORTEZZA Una delle quattro virtù cardinali costituenti la nobiltà presso gli iniziati settari. Convivio IV FORTUNA La potenza mobile e capricciosa dei papi, che faceva passare a loro piacimento, le corone, i beni, le grandezze, di razza in razza, di popolo in popolo, di famiglia in famiglia, amministrandola giustizia a caso, spingendo capricciosamente il corso della rota, come la dea cieca fa girare la sua ruota, rota in latino. Inf. VII FRANCESCA (da Rimini e il suo amante) figura femminile simboleggiante l'ermafroditismo mistico dei fedeli d'amore, costretti a lasciarsi trascinare sotto la condotta della prostituta di Babilonia, alla burrasca infernale scatenata da Lucifero che dimora nella Caina, come assassino dei suoi fratelli. Sventurati ridotti a fare professione di apostasia per debolezza di coraggio in vista di interessi materiali, peccatori carnali. Inf. V FRATELLO Frate, nel senso di membro dell'ordine della stessa confraternita religiosa, titolo con cui ci si saluta nelle società segrete FREDDO L'influenza stupefacente, mortale del cattolicesimo FUMO L'atmosfera nella quale sono costretti a vivere quelli che la loro fede lasciò esposti al corruccio pontificio, atmosfera amara e macchiata di sangue. Pg. XVII. Vedi nell'orlando Furioso, l'episodio di Lidia, capitolo XXXIV FURIE L'orgoglio, l'invidia e l'avarizia la cui influenza dominava in Firenze e faceva di questa città di banchieri, l'alleata costante della corte di Roma. 24

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

La Divina Commedia (a cura di Benedetta P., 2C)

La Divina Commedia (a cura di Benedetta P., 2C) La Divina Commedia (a cura di Benedetta P., 2C) La Divina Commedia è un poema scritto da Dante Alighieri e narra di un viaggio immaginario, compiuto dal poeta in nome dell intera umanità, avvenuto durante

Dettagli

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse Dt 8, 2-3. 14-16 Dal libro del Deuteronòmio Mosè parlò al popolo dicendo: «Ricòrdati di tutto il cammino che il Signore, tuo Dio, ti ha fatto percorrere in questi quarant'anni nel deserto, per umiliarti

Dettagli

L AGNELLO E I SETTENARI DEI SIGILLI E DELLE TROMBE

L AGNELLO E I SETTENARI DEI SIGILLI E DELLE TROMBE Parrocchia Maria Ss. Assunta - LIBRO DELL APOCALISSE L AGNELLO E I SETTENARI DEI SIGILLI E DELLE TROMBE (cc 4-11) 1 Schema di Ap. 1-16 1 16 1. Prologo (cap. 1): Introduzione: intento: rivelazione contenuto:

Dettagli

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA Cari figli, la strada sarà breve per colui che verrà con il desiderio di fare un lungo cammino. Sappiate, voi tutti, che il fuoco si diffonderà in varie nazioni,

Dettagli

Carlo Magno e il Sacro Romano Impero

Carlo Magno e il Sacro Romano Impero Leggo il testo e faccio gli esercizi. Non importa se non capisco tutto subito, posso ritornare tante volte sul testo. unità Carlo Magno e il Sacro Romano Impero 5.1 II popolo dei Franchi crea uri grande

Dettagli

Le Sezioni della Bibbia L Apocalisse

Le Sezioni della Bibbia L Apocalisse Le Sezioni della Bibbia L Apocalisse Contiene tre tipi di letteratura: Apocalisse: «Rivelazione (αποκαλυψις) di Gesù Cristo, che Dio gli diede per mostrare ai suoi servi le cose che devono avvenire tra

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà

Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Tipologia Obiettivi Linguaggio suggerito Setting Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Una celebrazione

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Apparizione della Madonna (non c è data)

Apparizione della Madonna (non c è data) Apparizione della Madonna (non c è data) Si tratta di un messaggio preoccupante. Le tenebre di Satana stanno oscurando il mondo e la Chiesa. C è un riferimento a quanto la Madonna disse a Fatima. L Italia

Dettagli

PREGHIERA DI SAN GIROLAMO

PREGHIERA DI SAN GIROLAMO SUPPLICA A SAN GIROLAMO P. Nel nome del Padre. Amen. P. Rivolgiamoci al Signore Gesù con la preghiera di san Girolamo, per ottenere la conversione del cuore, fonte di riconciliazione e di pace con Dio

Dettagli

PREGHIERE A SAN FILIPPO SMALDONE SACERDOTE DIOCESANO FONDATORE DELLE SUORE SALESIANE DEI SACRI CUORI E APOSTOLO DEI SORDI

PREGHIERE A SAN FILIPPO SMALDONE SACERDOTE DIOCESANO FONDATORE DELLE SUORE SALESIANE DEI SACRI CUORI E APOSTOLO DEI SORDI PREGHIERE A SAN FILIPPO SMALDONE SACERDOTE DIOCESANO FONDATORE DELLE SUORE SALESIANE DEI SACRI CUORI E APOSTOLO DEI SORDI INTRODUZIONE La preghiera non è solo elevazione dell anima a Dio ma è anche relazione

Dettagli

www.parrocchiadellaguardia.it Parrocchia Santa Maria della Guardia Ordine Frati Minori Catania

www.parrocchiadellaguardia.it Parrocchia Santa Maria della Guardia Ordine Frati Minori Catania www.parrocchiadellaguardia.it Parrocchia Santa Maria della Guardia Ordine Frati Minori Catania IL PECCATO LA CADUTA e L ORIGINE DUE SPECIE DI PECCATO IL PECCATO ATTUALE IL PECCATO ORIGINALE Il peccato

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA PROPRIA CHIESA

ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA PROPRIA CHIESA ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA PROPRIA CHIESA Solennità SALUTO La grazia e la pace nella santa Chiesa di Dio siano con tutti voi. E con il tuo spirito. L. Oggi la nostra comunità è in festa, ricordando

Dettagli

La religione degli antichi greci

La religione degli antichi greci Unità di apprendimento semplificata Per alunni con difficoltà di apprendimento, per alunni non italofoni, per il ripasso e il recupero A cura di Emma Mapelli La religione degli antichi 1 Osserva gli schemi.

Dettagli

Sacramento del. I segni importanti del Battesimo sono:

Sacramento del. I segni importanti del Battesimo sono: Sacramento del Il Battesimo è la purificazione dal peccato originale e il dono della Nuova Vita, come amati e prediletti Figli di Dio, appartenenti alla famiglia della Chiesa per mezzo dello Spirito Santo.

Dettagli

Il solo male che in questa terra possa

Il solo male che in questa terra possa Vincere la passione e fuggire le occasioni Il solo male che in questa terra possa veramente meritare questo nome è il peccato. Se potessimo vedere lo stato di un anima in peccato, sarebbe impossibile per

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

Tema: Tradimento: culla o tomba dell amore?

Tema: Tradimento: culla o tomba dell amore? Parrocchia Gesù Crocifisso VAJONT Tema: Tradimento: culla o tomba dell amore? INCONTRO CEB E GRUPPI FAMILIARI Marzo 2012 Presso fam. Via giorno Ore Introduzione Tutti abbiamo una grande sete di amore,

Dettagli

La chiamata alla speranza

La chiamata alla speranza La chiamata alla speranza Preghiera mensile Dicembre 2015 1.- Introduzione L'Avvento è un tempo per rispondere alla "chiamata alla speranza". La nostra è la speranza che abbiamo nella nascita di Cristo,

Dettagli

Iniziamola con il segno della Croce: Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Iniziamola con il segno della Croce: Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. È un cam m ino di preghiera m olto presente nella tradizione della Chiesa: essa aiuta i credenti a far m em oria della passione del Salvatore per rendere presente il suo am ore salvifico nella loro vita

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

28 FEBBRAIO B. ANTONIA DA FIRENZE, Clarissa Festa

28 FEBBRAIO B. ANTONIA DA FIRENZE, Clarissa Festa 28 FEBBRAIO B. ANTONIA DA FIRENZE, Clarissa Festa Nata a Firenze nel 1401, fu sposa in età giovanissima e madre di un figlio divenuto successivamente anch esso frate e santo: il beato Giovanni Battista.

Dettagli

LA RIVOLUZIONE FRANCESE

LA RIVOLUZIONE FRANCESE LA RIVOLUZIONE FRANCESE LA SOCIETÀ FRANCESE NEL 1700 In Francia, nel 1700, il re Luigi XVI ha tutti i poteri. I nobili sono amici del re. I nobili hanno molti privilegi. Anche il clero (vescovi e cardinali)

Dettagli

Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio

Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII CARTA di FONDAZIONE Testo approvato dal Pontificio Consiglio per i Laici il 25 marzo 2004 1) Il carisma della Comunità

Dettagli

Percorso didattico Cittadinanza e Costituzione Rosa Sergi

Percorso didattico Cittadinanza e Costituzione Rosa Sergi A SCUOLA DI COSTITUZIONE COLORA IL TITOLO BIANCO, ROSSO E VERDE. PER VIVERE BENE IN CLASSE ABBIAMO BISOGNO DELLE DIRITTI REGOLE DOVE VI SONO DEI DIRITTI E DEI DOVERI SENZA LEGGI e REGOLE DA RISPETTARE

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

La crisi dei poteri unversali. 1 - La crisi dell'impero

La crisi dei poteri unversali. 1 - La crisi dell'impero La crisi dei poteri unversali 1 - La crisi dell'impero Quale crisi? L'Istituzione imperiale permane sino al 1804, tuttavia sin dal '300 perde il suo carattere sacro e universale. L'impero si laicizza e

Dettagli

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio Grado della Celebrazione: Solennità' Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE (solo giorno 6) L Epifania è la manifestazione del Cristo nella carne dell uomo

Dettagli

3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI

3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI 3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI SIGNORI E PRINCIPI Fra la metà del Duecento e il Quattrocento, nell'italia settentrionale e centrale > numerose signorie. Molti signori, dopo avere preso il potere con la

Dettagli

XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014

XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014 per l Omelia domenicale a cura dell Arcivescovo Mons. Vincenzo Bertolone XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014 Non più sofferenza ma amore Introduzione La parabola discendente di queste due

Dettagli

RELIGIONE. In ogni città c era un dio preferito. Tutti però credevano in Baal e la moglie Astarte.

RELIGIONE. In ogni città c era un dio preferito. Tutti però credevano in Baal e la moglie Astarte. RELIGIONE I Fenici erano un popolo molto religioso: erano politeisti, cioè credevano in molti dei. Questi dei erano i fenomeni naturali: la pioggia, i tuoni, i fulmini, i fiumi, i mari, le stagioni, la

Dettagli

Indice MAGNIFICA COMMUNITAS PODII RAINALDI. Premessa... 3

Indice MAGNIFICA COMMUNITAS PODII RAINALDI. Premessa... 3 MAGNIFICA COMMUNITAS PODII RAINALDI Indice Premessa... 3 SECOLI X XI XII L egida edificatrice dei conti di Ventimiglia... 11 Villa Giunco... 14 Podium Rainaldi... 18 La decadenza dei Conti... 20 SECOLO

Dettagli

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 Nicolas Poussin L istituzione dell Eucaristia, 1640, Musée du Louvre, Paris Nella Sinagoga di Cafarnao, Gesù parlò dell Eucarestia LECTIO SUL VANGELO DELLA SOLENNITÀ DEL

Dettagli

RICCARDO I D INGHILTERRA Detto CUOR DI LEONE

RICCARDO I D INGHILTERRA Detto CUOR DI LEONE RICCARDO I D INGHILTERRA Detto CUOR DI LEONE RICCARDO I D'INGHILTERRA, noto anche con il nome di Riccardo Cuor di Leone nacque in Inghilterra l 8 settembre 1157, quarto figlio del re d Inghilterra ENRICO

Dettagli

NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI

NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI Intorno al 1200 a.c. nuovi popoli arrivano in Grecia. Questi popoli partono dal Nord dell'asia e dal Nord dell'europa. Queste persone diventano i nuovi padroni del territorio.

Dettagli

Piccolo Catechismo Evangelico per Bambini

Piccolo Catechismo Evangelico per Bambini Piccolo Catechismo Evangelico per Bambini Domande e risposte sommarie sulla fede cristiana evangelica 1. Chi ti ha creato? Mi ha creato Dio. 2. Che cosa ha fatto d'altro? Egli ha pure creato ogni altra

Dettagli

Religione Cattolica Classe 1 A.S. 2007/2008

Religione Cattolica Classe 1 A.S. 2007/2008 Religione Cattolica Classe A.S. 007/008 O.S.A. U.A. O.F. Contenuti Dio Creatore e Padre di tutti gli uomini Nuova scuola, nuovi compagni, io in crescita insieme agli altri Le bellezze della natura sono

Dettagli

BREVE CATECHESI SUL MATRIMONIO CRISTIANO

BREVE CATECHESI SUL MATRIMONIO CRISTIANO BREVE CATECHESI SUL MATRIMONIO CRISTIANO Il patto matrimoniale con cui l uomo e la donna stabiliscono di vivere insieme per tutta la vita, per sua natura ordinato al bene dei coniugi ed alla procreazione

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

VITTORIA SUL ACCUSATORE DEI FRATELLI 2

VITTORIA SUL ACCUSATORE DEI FRATELLI 2 (Da Revisionare) Apocalisse 12:7 E ci fu una battaglia nel cielo: Michele e i suoi angeli combatterono contro il dragone. Il dragone e i suoi angeli combatterono, 8 ma non vinsero, e per loro non ci fu

Dettagli

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri IL CREATO DONO DI DIO I bambini sono abituati a vedere gli elementi del creato come oggetti usuali in quanto facenti parte del loro universo percettivo, per questo è importante che possano scoprire il

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

Leggete le Beatitudini, vi farà bene.

Leggete le Beatitudini, vi farà bene. Il tema della XXXI Giornata Mondiale della gioventù Cracovia 2016 - è racchiuso nelle parole Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia (Mt 5:7). Il Santo Padre Francesco ha scelto la quinta

Dettagli

La chiesa cattolica a confronto con la Bibbia

La chiesa cattolica a confronto con la Bibbia La chiesa cattolica a confronto con la Bibbia da uno scritto di Claudia Guiati "Noi non siamo infatti come quei molti che falsificano la parola di Dio; ma parliamo mossi da sincerità, da parte di Dio,

Dettagli

Giornata internazionale della Donna

Giornata internazionale della Donna Giornata internazionale della Donna ( venerdì 8 marzo 2013 ) «Tutto ciò che si fa alla Natura, si fa alle donne, e tutto ciò che si fa alla donne, si fa alla Natura. La donna e la Natura sono un tutt uno.»

Dettagli

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto)

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) La Repubblica è una forma di governo. La Repubblica è un modo per governare uno Stato. Nella Repubblica romana c era un Senato e c erano

Dettagli

Scelta dei Guerrieri La banda di una Cavaliere della ricerca deve essere composta da un minimo di tre modelli. Avete a

Scelta dei Guerrieri La banda di una Cavaliere della ricerca deve essere composta da un minimo di tre modelli. Avete a Questa è un epoca in cui l'impero è fatto a pezzi dall'interno. Un'epoca priva della guida di un Imperatore, durante la quale le diverse lande si dividono, mentre le singole città si affidano alla guida

Dettagli

VESPRI PARROCCHIA SAN GIUSEPPE DA COPERTINO. 18 settembre INTRODUZIONE

VESPRI PARROCCHIA SAN GIUSEPPE DA COPERTINO. 18 settembre INTRODUZIONE PARROCCHIA SAN GIUSEPPE DA COPERTINO 18 settembre INTRODUZIONE VESPRI V. O Dio, vieni a salvarmi. R. Signore, vieni presto in mio aiuto.. Alleluia INNO San Giuseppe onoriamo: la sua virtù sublime l'ordine

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

Preghiera, Liturgia, Ministeri

Preghiera, Liturgia, Ministeri Preghiera, Liturgia, Ministeri Primi passi della nuova comunità nel mondo Riunione di preghiera in casa Passaggio dalla casa privata alla casa dedicata al culto Passaggio dalla DOMUS ECCLESIA ai TITOLI

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

Chiesa Cristiana Evangelica Il Libro della Vita CORSO FTM1 www.illibrodellavita.it APOCALISSE

Chiesa Cristiana Evangelica Il Libro della Vita CORSO FTM1 www.illibrodellavita.it APOCALISSE INTRODUZIONE: APOCALISSE Si tratta di un nuovo genere letterario nel panorama del Nt. L apocalisse è un genere ebraico, che si occupa della fine dei tempi e di offrire una visione particolare della storia

Dettagli

Maggio ogni giorno con Maria

Maggio ogni giorno con Maria Maggio ogni giorno con Maria Maria, Maestra di contemplazione: i misteri della luce Il Rosario con San Giovanni Paolo II [BRUNA FREGNI] Proposta ispirata alla lettera apostolica sul Rosario di papa Giovanni

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen PREGHIERE DEL MATTINO Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Ti adoro Ti adoro, mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa

Dettagli

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo:

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo: universale viva in ogni popolo. Ogni giorno, da soli, in famiglia o in comunità, insieme con Maria, la Madre di Dio e dell umanità, percorriamo i continenti per seminarvi la preghiera e il sacrificio,

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

Parte prima RITO DEL BATTESIMO E DELLA CREMAZIONE DEI BAMBINI

Parte prima RITO DEL BATTESIMO E DELLA CREMAZIONE DEI BAMBINI Indice Abbreviazioni e sigle 10 Introduzione generale 11 Parte prima RITO DEL BATTESIMO E DELLA CREMAZIONE DEI BAMBINI Istruzioni generali 17 Riti di introduzione 19 Liturgia della Parola 25 Liturgia del

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Lo studio della Bibbia è benefico

Lo studio della Bibbia è benefico Lo studio della Bibbia è benefico Tanti anni fa, un capitano ancorò la sua nave nel porto di un'esotica isola del Pacifico Meridionale. A veva sentito dire che gli indigeni, un tempo cannibali, ora accoglievano

Dettagli

Carissimi amici. Bellissima Primavera a voi! N 2 Gennaio-Marzo 2012

Carissimi amici. Bellissima Primavera a voi! N 2 Gennaio-Marzo 2012 Newsletter Essena N 2 Gennaio-Marzo 2012 Carissimi amici Bellissima Primavera a voi! Siamo molto felici di ritrovarvi in occasione di questa nuova stagione che sta per fiorire fra qualche tempo e che abbiamo

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

Che cosa chiedi alla Chiesa di Dio? Lettera pastorale per la Quaresima 2013 di Monsignor Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira

Che cosa chiedi alla Chiesa di Dio? Lettera pastorale per la Quaresima 2013 di Monsignor Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Che cosa chiedi alla Chiesa di Dio? Lettera pastorale per la Quaresima 2013 di Monsignor Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Questa Lettera è da leggere in tutte le celebrazioni liturgiche del 17 febbraio

Dettagli

La chiesa primitiva e l Impero Romano

La chiesa primitiva e l Impero Romano La chiesa primitiva e l Impero Romano L Impero Romano La situazione dell Impero L Impero romano e l Ellenismo 323 a.c.-1 sec. d.c. Il Giudaismo tradizionale e quello ellenizzato. Impero Romano: circa 50

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

1Le origini. Una storia che parte dal centro della Terra

1Le origini. Una storia che parte dal centro della Terra 1 Dalle prime forme di vita alle prime civiltà 1Le origini. Una storia che parte dal centro della Terra º 1. Dalle origini della Terra alle origini della vita 4 º 2. L origine delle specie 6 º 3. La nascita

Dettagli

Rivoluzione Francese

Rivoluzione Francese Rivoluzione Francese Alla fine degli anni 80 del XVIII secolo la Francia attraversata una grave crisi economica: la produzione agricola era calata, le spese militari viste le numerose guerre erano aumentate,

Dettagli

UNITA FORMATIVA: IL CRISTIANESIMO LE CONFESSIONI CRISTIANE: ORTODOSSI E RIFORMATI

UNITA FORMATIVA: IL CRISTIANESIMO LE CONFESSIONI CRISTIANE: ORTODOSSI E RIFORMATI UNITA FORMATIVA: IL CRISTIANESIMO LE CONFESSIONI CRISTIANE: ORTODOSSI E RIFORMATI TSC: L alunno si confronta con l esperienza religiosa e distinge la specificità di salvezza del Cristianesimo; identifica

Dettagli

LA RIFORMA PROTESTANTE

LA RIFORMA PROTESTANTE LA RIFORMA PROTESTANTE LE CAUSE DELLA RIFORMA interessi temporali dei papi corruzione diffusa crisi della chiesa grande indulgenza 1517 pubblicazione tesi di Lutero 1. scontro tra principi e imperatore

Dettagli

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15)

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) SIATE SANTI COME IL PADRE VOSTRO è SANTO (Mt 5, 48) (Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) Ci siamo riuniti nel cuore della città di Roma per fare un pellegrinaggio,

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Cristianesimo, Ebraismo e Islam. Sofia Tavella

Cristianesimo, Ebraismo e Islam. Sofia Tavella Cristianesimo, Ebraismo e Islam Sofia Tavella Che cos è una religione? Ritenendo che il termine RELIGIO derivi dal verbo latino RE-LIGARE che significa legare insieme, la religione indica il RAPPORTO tra

Dettagli

L Impero bizantino. L Impero bizantino. 4. L Impero paga ai Germani tanto oro per far rimanere i Germani lontani dai confini delle regioni orientali.

L Impero bizantino. L Impero bizantino. 4. L Impero paga ai Germani tanto oro per far rimanere i Germani lontani dai confini delle regioni orientali. il testo: 01 L Impero romano d Oriente ha la sua capitale a Costantinopoli. Costantinopoli è una città che si trova in Turchia, l antico (vecchio) nome di Costantinopoli è Bisanzio, per questo l Impero

Dettagli

Indice dei soggetti. Medaglie p. 1 Conii p. 3 Punzoni p. 5 Medaglie a stampa p. 5. Medaglie

Indice dei soggetti. Medaglie p. 1 Conii p. 3 Punzoni p. 5 Medaglie a stampa p. 5. Medaglie Indice dei soggetti Medaglie p. 1 Conii p. 3 Punzoni p. 5 Medaglie a stampa p. 5 Medaglie Adriano VI. I santi Pietro e Paolo Adriano VI. Incoronazione Pontificia Adriano VI. Sapienza Alessandro VI. Apertura

Dettagli

IL RISORGIMENTO LE SOCIETÀ SEGRETE

IL RISORGIMENTO LE SOCIETÀ SEGRETE IL RISORGIMENTO LE SOCIETÀ SEGRETE Gli Italiani vogliono essere indipendenti. Gli Italiani cercano di liberarsi dagli austriaci e dagli amici degli austriaci. Questo periodo si chiama RISORGIMENTO. Gli

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 PREAMBOLO Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana, e dei loro diritti, uguali ed inalienabili,

Dettagli

Attività di potenziamento e recupero

Attività di potenziamento e recupero Attività di potenziamento e recupero 7. Dio e l uomo Dio e l uomo (attività e verifiche) 1 ATTIVITA DI POTENZIAMENTO Utilizzando un motore di ricerca in Internet, o materiale fornito dal tuo insegnante,

Dettagli

MESSE PROPRIE DELLA CHIESA CAPUANA PREGHIERE DEI FEDELI

MESSE PROPRIE DELLA CHIESA CAPUANA PREGHIERE DEI FEDELI MESSE PROPRIE DELLA CHIESA CAPUANA PREGHIERE DEI FEDELI 5 febbraio S. AGATA, VERGINE E MARTIRE Patrona principale della città di Capua PREGHIERE: dal comune delle Vergini Al Dio tre volte santo, rivolgiamo

Dettagli

IN PREGHIERA CON IL B. ALBERTO MARVELLI

IN PREGHIERA CON IL B. ALBERTO MARVELLI IN PREGHIERA CON IL B. ALBERTO MARVELLI PER L UNITÀ DEI CRISTIANI Rimini, Chiesa di Sant Agostino 31 gennaio ore 17.30 Che tutti siano una cosa solaǁ (Giovanni 17, 21). In comunione con la Chiesa, insieme

Dettagli

DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO

DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO San Bernardo (1090-1153) Jean Gerson (1363-1429) S. Bernardo (1090-1153) Bernardo ha formato la sua saggezza basandosi principalmente sulla Bibbia e alla scuola della Liturgia.

Dettagli

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I NUCLEI FONDANTI Dio e l uomo 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. 2. Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

Vol I, pp. 176-217. ARTE PALEOCRISTIANA BIZANTINA e BARBARICA

Vol I, pp. 176-217. ARTE PALEOCRISTIANA BIZANTINA e BARBARICA Vol I, pp. 176-217 ARTE PALEOCRISTIANA BIZANTINA e BARBARICA II sec. 476 d.c. Decadenza dell impero romano Dal II sec. al 476 è il periodo della decadenza dell impero romano L esercito era incapace di

Dettagli

14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina

14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina .. mettendoci da parte vostra ogni impegno, aggiungete alla vostra fede (2 Pietro 1:5) Natale Mondello 14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina Dio ha un piano per

Dettagli

PROGRAMMA FINALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015. Libro di testo: F. Bertini Storia. Fatti e interpretazioni Ed. Mursia scuola Vol. 1

PROGRAMMA FINALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015. Libro di testo: F. Bertini Storia. Fatti e interpretazioni Ed. Mursia scuola Vol. 1 PROGRAMMA FINALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 CLASSE III D Professoressa Cocchi Monica Programma svolto di storia Libro di testo: F. Bertini Storia. Fatti e interpretazioni Ed. Mursia scuola Vol. 1 Istituzioni,

Dettagli

Pietro Ciavarella Ebrei 11:4 P 1/9

Pietro Ciavarella Ebrei 11:4 P 1/9 Pietro Ciavarella Ebrei 11:4 P 1/9 Sermone 25 Testo: Ebrei 11:4 Data predicato: 3 novembre 2013 Titolo: La fede di Abele *Per favore, aiutate Mirko e Simona. Grazie! Per capire in che modo, ecco il link

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

La chiesa di S. Giovanni ai campi conserva sulla muratura esterna e all interno una serie di affreschi di notevole valore storico-artistico

La chiesa di S. Giovanni ai campi conserva sulla muratura esterna e all interno una serie di affreschi di notevole valore storico-artistico Gli affreschi La chiesa di S. Giovanni ai campi conserva sulla muratura esterna e all interno una serie di affreschi di notevole valore storico-artistico Affreschi dell abside maggiore Entro una mandorla,

Dettagli

IL PLATONISMO RINASCIMENTALE

IL PLATONISMO RINASCIMENTALE IL PLATONISMO RINASCIMENTALE Il recupero della cultura classica durante l'umanesimo portò alla riscoperta dei testi di Platone. Questa fu favorita anche da alcune circostanze storiche: Concilio di Ferrara

Dettagli

COMITATO PALIO di SANTA GIUSTINA. Titoli dei carri dal 1955 al 1973

COMITATO PALIO di SANTA GIUSTINA. Titoli dei carri dal 1955 al 1973 Titoli dei carri dal al Rione Bergamo La Sirenetta La Resurrezione Le Pie Donne al Sepolcro San Michele Arcangelo I Dieci Comandamenti Decollazione di San Giovanni Mosè fa scaturire l acqua dalla roccia

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA - CLASSE PRIMA Ins. Marongiu Alessandra (Pl. E. Mosca) Ins. Flauret Simona (Pl. Centrale)

RELIGIONE CATTOLICA - CLASSE PRIMA Ins. Marongiu Alessandra (Pl. E. Mosca) Ins. Flauret Simona (Pl. Centrale) RELIGIONE CATTOLICA - CLASSE PRIMA Ins. Marongiu Alessandra (Pl. E. Mosca) Ins. Flauret Simona (Pl. Centrale) OBIETTIVI DI DIO E L UOMO -Imparare a rispettare la propria e l altrui individualità per costruire

Dettagli

SAN TOMMASO DEI BATIUTI

SAN TOMMASO DEI BATIUTI rr;;;:.-~ J/(::il. 10 ~m. "'~"'. TO O H "NT U. CAPPELLANIA OSPEDALE SAN TOMMASO DEI BATIUTI PORTOGRUARO 19 Settelnbre Benedizione Cappella 2014 San Giovanni Paolo II BENEDIZIONE DELL'ACQUA E ASPERSIONE

Dettagli

MEDIOEVO significa (vuol dire) ETÀ DI MEZZO cioè in mezzo tra l'età antica e l'età moderna. (mezzo) (età) MEDIO + EVO

MEDIOEVO significa (vuol dire) ETÀ DI MEZZO cioè in mezzo tra l'età antica e l'età moderna. (mezzo) (età) MEDIO + EVO IL MEDIOEVO IL MEDIOEVO MEDIOEVO significa (vuol dire) ETÀ DI MEZZO cioè in mezzo tra l'età antica e l'età moderna (mezzo) (età) MEDIO + EVO I FATTI PIÙ IMPORTANTI ALL INIZIO DEL MEDIOEVO i barbari e i

Dettagli