WiMax e Femtocelle, il futuro delle comunicazioni mobili

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "WiMax e Femtocelle, il futuro delle comunicazioni mobili"

Transcript

1 WiMax e Femtocelle, il futuro delle comunicazioni mobili Il successo di queste due tecnologie, che mirano a migliorare il grado di copertura e di efficienza delle comunicazioni mobili, è legato alla capacità di definire business case profittevoli Busacca & Associati U n nuovo scenario si sta aprendo nelle telecomunicazioni ed è legato a due business nascenti: WiMAX e Femtocelle. La focalizzazione è sull incremento di copertura ed efficienza delle comunicazioni mobili, puntando da un lato su un effettiva convergenza fisso-mobile, dall altro sulla capillarità della copertura indoor del cellulare. Nel caso del WiMAX il Ministero delle Comunicazioni ha recentemente assegnato le licenze: questa tecnologia si propone come punto di incontro tra la banda larga ad accesso fisso e la connessione a banda stretta fruita in condizioni di mobilità (GSM, UMTS), con lo scopo di fornire elevate prestazioni in termini di velocità di trasmissione dati, ad un costo modico. Le Femtocelle, d altro canto, rappresentano la tecnologia più promettente per migliorare la copertura indoor delle reti mobili con costi ridotti e garantire un rapido decollo della trasmissione dati su cellulare, contrastando la concorrenza delle nuove offerte VoIP e Wi-Fi. I potenziali benefici per 53

2 CARTESIO gli operatori sono rilevanti, ma il successo di WiMAX e Femtocelle dipenderà soprattutto dalla capacità di definire business case profittevoli. L articolo approfondisce modelli di business e paradigmi d offerta di queste due tecnologie, cercando di delineare prospettive, opportunità e aree di rischio per il mercato italiano. Convergenza fisso-mobile, nodi da sciogliere e quesiti chiave Il mercato broadband nazionale presenta bacini di utenza non serviti, a causa del cosiddetto digital divide. In Italia infatti ci sono ancora circa 4,2 milioni di cittadini che non hanno accesso alla banda larga (il 7,5% della popolazione totale) distribuiti in comuni (il 32% del totale) 1. Il grado di copertura ADSL e i vincoli strutturali sono sintetizzati nella figura che segue. La copertura ADSL in Italia COPERTURA ADSL - % di popolazione coperta, dati dicembre COPERTURA ADSL PER DENSITA DI POPOLAZIONE - % di popolazione coperta, dati Dicembre COPERTURA BB (% popolazione) In Area Urbana In Area Suburbana In Area Rurale 94% 99% 94% 56% Vincoli strutturali Comuni Popolazione Senza DSLAM senza fibra % DD lungo periodo Senza DSLAM con fibra % DD medio periodo Con DSLAM (copertura BB oltre il 95%) % Coperto TOTALE % Fonte: elaborazioni Busacca & Associati su dati Osservatorio Banda Larga, Ministero delle Comunicazioni Base: dicembre 2007; Urbana: > 500 ab./km 2 ; Suburbana: ab./km 2 ; Rurale: <500 ab./km 2. 1 Ministero delle Comunicazioni, 28 febbraio 2008, Iniziative realizzate per promuovere la banda larga. La popolazione in digital divide risulta maggiore nel Centro-Nord ( abitanti) che nel Mezzogiorno ( ). Inoltre circa comuni sono serviti da quella che viene definita ADSL Lite a limitata capacità di collegamento (640 kbit/s). 54

3 WiMax e Femtocelle, il futuro delle comunicazioni mobili Lo sviluppo delle infrastrutture attraverso le reti di comunicazione di nuova generazione è quindi un obiettivo strategico per la competitività del Paese. Proprio l assegnazione delle licenze per i diritti d uso delle frequenze WiMAX nella banda GHz può costituire un importante contributo alla diffusione della banda larga in Italia. Infatti, nei piani industriali degli aggiudicatari sono obbligatoriamente inseriti anche i Comuni in digital divide nei quali si andrà ad operare. Il problema del digital divide può essere affrontato con successo anche ricorrendo a soluzioni flessibili di convergenza fisso-mobile: là dove sussistono difficoltà di copertura ADSL, o tecnologiche in genere, la rete mobile potrebbe supplire integrandosi con quella fissa e fornendo così un servizio competitivo sia per efficienza tecnica che per livelli di prezzo al cliente finale. In tale contesto, recenti stime prevedono circa 310 milioni di euro di investimenti nei prossimi 5 anni per la realizzazione di infrastrutture in grado di supportare servizi convergenti 2. Del resto si tratta di un mercato di tutto riguardo, se in Europa Occidentale il 57% del traffico mobile viene effettuato in casa o in ufficio 3 e la percentuale relativa al traffico 3G indoor crescerà fino a raggiungere il 75% nel Puntando decisamente a quella fascia di mercato che predilige l uso del cellulare a casa o in ufficio, anche quando dispone di linea fissa, al momento la convergenza fisso-mobile è concretamente realizzata attraverso due soluzioni differenti: Dual-mode (Unica di Telecom Italia e BT Fusion di BT) basato sulla proposta di terminali Wi-Fi/3G con un punto d accesso domestico collegato alla linea DSL dell utente; Home Zone (Vodafone Casa) basato sul riconoscimento a livello di sistemi informativi della cella di residenza del singolo cliente, con la conseguente applicazione di tariffe preferenziali. Tuttavia queste soluzioni non sembrano aver incontrato il favore del mercato per diversi ordini di motivi. Per quanto riguarda il Dual-mode: gli utenti finali devono acquistare specifici terminali e l handover tra le differenti tecnologie di accesso non è sempre immune da problemi tecnici. 2 Stime ABI Research. 3 Fonte Northstream. 4 Fonte VisionGain. 55

4 CARTESIO Per quanto attiene all Home Zone: la penetrazione del segnale 3G indoor è spesso insoddisfacente e le tariffe si rivelano penalizzanti poiché il traffico entrante viene, in alcune circostanze, tariffato parzialmente a carico della parte ricevente. Dal lato degli operatori occorre inoltre considerare che la tariffa Home Zone fa riferimento alla macrocella. La copertura del servizio si estende quindi oltre le mura domestiche, con conseguente riduzione dell ARPU quando l utente utilizza il servizio in mobilità nei pressi della propria abitazione. Dato tale scenario, le condizioni per il superamento dei vincoli legati al digital divide risiedono nelle opportunità di armonizzare il business tradizionale con soluzioni flessibili e convergenti minimizzando al contempo le condizioni generali di rischio. WiMAX e Femtocelle sembrano essere le tecnologie che promettono di risolvere gli inconvenienti elencati sia dal punto di vista tecnico sia economico, a patto di approfondire le reali esigenze del cliente, di modo che la soluzione venduta sia frutto del reale ed effettivo incontro tra domanda ed offerta. Pertanto nella formulazione delle soluzioni convergenti, gli operatori interessati devono essere preparati a saper rispondere rapidamente ed efficacemente ai seguenti temi chiave: Quale posizionamento strategico per le offerte WiMAX e Femtocelle? - Come differenziarsi dalle attuali offerte banda larga/3g? - Quali servizi core? Quali servizi accessori? - Quali i contenuti specifici per il mercato business? - Quali i contenuti specifici per il mercato consumer? Come definire prodotti e tariffe al contempo aggressivi e redditizi? - Come bilanciare adeguatamente il pricing per i contenuti e i servizi erogati? - Come gestire efficacemente il portafoglio di servizi offerti? - Fino a che livello spingere la personalizzazione delle tariffe? 56

5 WiMax e Femtocelle, il futuro delle comunicazioni mobili Nella fase di disegno del nuovo business, si presentano quindi per l operatore interessato specifiche istanze relative all equilibrio strategia/struttura: Quali competenze aggiuntive per aggredire il nuovo business? - Brand? - Rete distributiva? - Prodotti o servizi esistenti su cui fare leva? - Segmenti di clientela accessibili in via preferenziale? - Sistemi di front-office e di back-office? Quali strategie per il presidio della catena del valore? - Realizzare e gestire direttamente le infrastrutture? - Outsourcing in partnership con un nuovo enabler? - Costituzione di joint venture? In definitiva i temi cui è necessario dare risposta sono così sintetizzabili: Quale posizionamento strategico sulla catena del valore? Quali fasi successive nello sviluppo del business? Quali sono i margini attesi? Quale può essere il ritorno dell investimento? WiMax, un business in fase di decollo La possibilità di essere utilizzato su qualsiasi tipo di territorio, a prescindere dalle caratteristiche geografiche, rende il WiMAX competitivo sul mercato per ogni tipo di utenza, dall azienda all utente singolo. Il business del WiMAX ad oggi conta 5 : oltre 250 operatori nel mondo; circa 100 progetti trial in corso; oltre 1,3 milioni di clienti; 5 Fonte Maravedis, gennaio

6 CARTESIO investimenti complessivi per 450 milioni di euro nel 2006; 1,7 miliardi di euro di ricavi al 2007, di cui il 60% in Europa; 58% di sottoscrittori Consumer; circa 100 milioni di clienti stimati entro il Da un punto di vista infrastrutturale la rete WiMAX è composta da: Base Station (BS): trasmettitore che copre una determinata area geografica collegato via cavo (es. fibra ottica) con l ISP; Subscriber Station (SS): gateway, indirizza il traffico dall utente alla Base Station; Terminal Equipment (TE): terminale tramite cui l utente si connette alla rete (es. PC); Repeater Station (RS): ripetitore di segnale che si frappone tra BS e SS su vaste aree geografiche. Schema di funzionamento di una rete WiMax Base Station Base Station Subscriber Station Terminal Equipment Repeater Station Fonte: elaborazioni Busacca & Associati su dati WiMax Forum. Base: gennaio

7 WiMax e Femtocelle, il futuro delle comunicazioni mobili Le stazioni base WiMAX dovrebbero riuscire a coprire intere aree metropolitane (una stazione base potrebbe irraggiare connessioni Internet ad alta velocità verso abitazioni e aziende per un raggio di circa 50 km) collocando ciascuna di esse entro una wireless area e facendo sì che all interno di questa si realizzi una vera mobilità senza fili. La banda larga fruita agevolmente in mobilità prescinde dalla velocità di movimento: Mobilità completa: sessione operativa ad alta velocità con servizio continuo tra celle differenti; Mobilità semplice: sessione operativa in movimento a velocità veicolare; Accesso portabile: sessione operativa sotto copertura rete a velocità di una persona a piedi; Accesso nomadico: terminale di accesso fisso associato sempre all interno della stessa cella; Accesso fisso: terminale utente fisso in una singola posizione geografica. In ogni caso va evidenziato che offrire banda larga a case e uffici è l uso prevalente, ma non esclusivo, di questa tecnologia. Vi sono infatti operatori, soprattutto nel Regno Unito, che usano il WiMAX per dare banda larga di alta qualità ad aziende coperte da Dsl. In altri casi, il WiMAX è una pedina centrale di una rete che poi offre accesso Wi-Fi pubblico, in luoghi turistici o persino sui treni. Stime istituzionali prevedono una graduale ma costante crescita del business WiMAX soprattutto in Europa, con CAGR al 2012 superiore all 80%. In tale contesto gli scenari competitivi ipotizzabili non sono da intendersi unicamente in termini di sovrapposizione con le offerte di rete fissa, ma soprattutto in termini di integrazione tra piattaforme e reciproche potenzialità di business. Prospettive e tassi di crescita attesi per grado di mobilità sono sintetizzati nella figura seguente. 59

8 CARTESIO Prospettive di crescita del business Wi-Max PROSPETTIVE DI CRESCITA SOTTOSCRITTORI -Mln - 60 CAGR 82% TASSI DI CRESCITA ATTESI PER GRADO DI MOBILITA CAGR Fisso: +61% CAGR Accesso portabile: +68% CAGR Mobilità completa: +128% Mobilità completa Mobilità semplice / Acc. Portabile Accesso fisso Fonte: elaborazioni Busacca & Associati su dati Senza Fili Consulting LLC. Base: gennaio L introduzione della tecnologia WiMAX implica dunque una serie di vantaggi tra i quali investimenti molto limitati ed un elevata flessibilità. I principali target di riferimento sono: Mercato BB Consumer; Mercato BB Business; Mercato Mobile; Aree geografiche a bassa densità abitativa. I possibili attori interessati sono invece: Operatori di telecomunicazioni; Pubbliche amministrazioni locali; Grandi aziende o consorzi con sedi limitrofe; Broadcaster televisivi. 60

9 WiMax e Femtocelle, il futuro delle comunicazioni mobili L ASSEGNAZIONE DELLE LICENZE WIMAX Il febbraio scorso il Ministero delle Comunicazioni ha reso noti i risultati della gara per l assegnazione dei 35 diritti d uso delle frequenze WiMAX (Worldwide Interoperability for Microwave Access) nella banda GHz (banda 3.5 GHz). La gara si è svolta attraverso 9 giornate di rilanci, articolate in 48 tornate, con un incasso finale pari a ,00 euro (+ 176% sulla base d asta), il più elevato fra le gare WiMAX finora svolte nell Unione Europea. La competizione nell asta è stata elevatissima - ha dichiarato il Ministro Gentiloni - a testimonianza sia dell interesse per questa nuova tecnologia di banda larga senza fili, sia dell impegno che le imprese vincitrici vorranno sostenere per far partire in Italia i servizi WiMAX. La banda larga ed Internet veloce per tutti sono un impegno che presto diventerà realtà. La conclusione della gara WiMAX pone una pietra miliare lungo la strada per abbattere il digital divide e per garantire il diritto all accesso ad Internet veloce come nuovo servizio universale del XXI secolo. In base alla procedura stabilita dal Ministero delle Comunicazioni, sono stati rilasciati 3 diritti d uso complessivi delle frequenze disponibili, indicati come Blocco A, Blocco B e Blocco C, ciascuno di ampiezza frequenziale pari a 2x21 MHz. Di tali diritti d uso, 2 (Blocco A e Blocco B) sono rilasciati per aree di estensione geografica macroregionale, per 7 Macroregioni, mentre 1 diritto d uso (Blocco C) è rilasciato a livello regionale (con suddivisione provinciale nel caso delle Province Autonome di Trento e Bolzano) per 21 regioni. Le aggiudicazioni dei diritti d uso, suddivise per aree di estensione geografica macro regionali e regionali, sono riportate nella figura che segue. Broadband Wireless Access: assegnazioni definitive diritti d uso nazionali BLOCCO A ARIADSL S.p.A A.F.T. Fonte: Ministero delle Comunicazioni. Base: febbraio BLOCCO B E-VIA GRUPPO RETELIT TELECOM ITALIA S.p.A. TOURIST FERRY-BOAT/ TEMIX/MEDIANET COMUNICAZ. BLOCCO C A.F.T. BRENNERCOM MGM Productions /Profit Group Ribes/ Hal Service/Lan Service/ Informatica System/Tex97/B.B. Bell Assomax Infracom City Carrier ARIADSL 61

10 CARTESIO I diritti d uso delle frequenze di gara avranno una durata di 15 anni a partire dalla data di rilascio, sono rinnovabili e non possono essere ceduti a terzi senza la preventiva autorizzazione del Ministero. Ogni aggiudicatario ha garantito una significativa copertura territoriale ed un particolare impegno nelle aree a digital divide. La copertura territoriale è stata calcolata con un meccanismo a punti previsto dal disciplinare di gara e risultante dall installazione di impianti nei Comuni dell area interessata. Trascorsi i 30 mesi dal rilascio del relativo diritto d uso, gli aggiudicatari che non utilizzino completamente le frequenze assegnate, sono tenuti a soddisfare richieste di soggetti terzi di accesso alle frequenze stesse, sulla base di negoziazione commerciale. Nella figura che segue sono evidenziati gli incassi delle gare WiMAX dei principali Paesi ed il dettaglio di investimenti degli aggiudicatari in Italia. Incassi gare WiMax nei diversi Paesi e dettaglio aggiudicatari in Italia PAESE Italia Francia Australia Germania Gran Bretagna Nuova Zelanda Norvegia Slovenia Svezia Austria INCASSO (mln ) 136,3 125,8 71,5 56,1 14,7 8,4 6,4 1,7 0,5 0,5 A.F.T. ( ) ARIADSL ( ) Assomax ( ) Brennercom ( ) City Carrier ( ) E-VIA GRUPPO RETELIT ( ) Infracom ( ) MGM Productions Profit Group ( ) Ribes Informatica-Hal Service-Lan Service- Informatica System-Tex97-B.B.Bell ( ) Telecom Italia ( ) Tourist Ferry Boat -Temix-Medianet Comunicazioni ( ) Fonte: Ministero delle Comunicazioni. Base: febbraio

11 WiMax e Femtocelle, il futuro delle comunicazioni mobili Femtocelle, alto potenziale di una tecnologia in miniatura Le femtocelle sono punti di accesso wireless, a bassa potenza, che permettono di connettere i terminali cellulari standard alla rete di un operatore mobile utilizzando le connessioni a banda larga o via cavo esistenti nelle abitazioni. Attraverso questi trasmettitori mobili in miniatura 6 il traffico voce e dati viene indirizzato con protocollo IP sull accesso DSL, permettendo agli utenti di usufruire di una migliore copertura e di una maggiore ampiezza di banda. Il sistema di gestione della rete cellulare deve essere in grado di riconoscere il cliente quando si trova nella propria femtocella e rilasciarlo dalla macrocella mantenendo attivi tutti i riferimenti nei registri. L introduzione delle femtocelle rende quindi possibile la transizione dal concetto di fixed-mobile convergence a quello di fixed-mobile substitution. Grazie a questa tecnologia, gli operatori mobili potranno conquistare una percentuale crescente di traffico indoor a spese delle tecnologie VoIP e Wi- Fi. Architettura di rete di una Femtocella Fonte: Femto Forum. Base: maggio Femto è l unità di misura al di sotto del micro, del nano e del pico. 63

12 CARTESIO Le femtocelle garantiscono vantaggi rilevanti sia dal punto di vista degli operatori sia dal punto di vista degli utenti. Per gli operatori: incremento della copertura e della capacità della rete in modo efficace ed efficiente dal punto di vista dei costi. Non occorre infatti sostenere investimenti aggiuntivi e maggiori costi operativi normalmente necessari per il deployment di nuove macrocelle; ampliamento del portafoglio di servizi a valore aggiunto erogabili. Le femtocelle innescano infatti un impulso decisivo al traffico dati su rete 3G; miglioramento rilevante della customer experience: si concentra in un unico dispositivo l esperienza del cliente, si incrementa la sua soddisfazione per il servizio in termini di prezzi ed efficienza di banda. Per gli utenti: introduzione di tariffe vantaggiose per il servizio voce e dati all interno delle mura domestiche; disponibilità di un maggior numero di servizi dati a prezzi competitivi grazie alla miglior copertura e all incremento della capacità di banda; possibilità di utilizzare un unico terminale in casa e in mobilità. Stime di mercato indicano che, a partire dal 2009, le vendite di access point femto cresceranno fino a raggiungere quota 32 milioni di punti d accesso femto a livello mondiale nel 2011, per un numero di clienti serviti che dovrebbe avvicinarsi ai 102 milioni. Per quanto riguarda nello specifico il mercato dell Europa occidentale, le vendite di femtocelle potrebbero raggiungere i 12 milioni entro il 2010 e salire a 17 milioni di unità nell anno successivo 7. I ricavi globali generati dalla vendita di dispositivi femto potrebbero superare i 430 milioni di euro entro il Le maggiori opportunità di guadagno deriveranno da quelle 3G destinate agli utenti residenziali e solo in minima parte da quelle GSM/GPRS. 7 Dati Ovum. 8 Dati Infonetics Research, Femtocell Access Points Market Outlook. 64

13 WiMax e Femtocelle, il futuro delle comunicazioni mobili Architettura di rete di una Femtocella ANDAMENTO DELLE VENDITE MONDIALI DI DISPOSITIVI FEMTO - migliaia di unità vendute; periodo 2008/ RIPARTIZIONE DEI RICAVI MONDIALI DA PUNTI D ACCESSO FEMTO - stima % % 59% W-CDMA CDMA2000 GSM/GPRS Fonte: elaborazioni Busacca & Associati su dati ABI Research e Ovum Base: Fonte: elaborazioni Busacca & Associati su dati Infonetics Research Base: L esperienza internazionale e i punti chiave per il successo I vantaggi e le stime di mercato fin qui proposte per le due tecnologie necessitano di una lettura critica alla luce di ciò che accade all estero e di quelli che sono i punti aperti e i quesiti da sciogliere per la costruzione di un business profittevole. Le esperienze internazionali in ambito WiMAX riconducono le tipologie d offerta a tre categorie principali: Completamento della copertura a Banda Larga. Pipex Wireless (Tiscali UK) offre da dicembre 2007 servizi WiMAX sia al target consumer sia business. Aggredisce le aree prive di copertura ADSL sposando il progetto anti digital divide promosso dall amministrazione pubblica locale. 20 sterline al mese per il consumer e 60 sterline al mese per il business, con tariffe scontate per studenti e famiglie disagiate. 65

14 CARTESIO Sviluppo del potenziale di banda larga installata. T-Mobile ha scelto il WiMAX per coprire segmenti di mercato non serviti. Ha steso la fibra fino alle rotaie dei treni e poi utilizza il WiMAX come ripetitore di segnale lungo tutte le tratte. In sostanza offre collegamento Wi-Fi sui treni in tutte le tratte del Sud del Regno Unito. Urban WiMAX, a Londra, offre servizi per il target business con ampiezza di banda garantita ed elevate performance in uploading, molto richieste dalle aziende. Stesse performance della S-DSL (offerta da BT a 200 sterline al mese), non sviluppata in Italia perché troppo costosa, ma a prezzi più contenuti (100 sterline al mese). Superamento dell ultimo miglio e servizi wholesale. Hdrr, che opera in Normandia, vende all ingrosso i servizi WiMAX a piccoli operatori locali che poi vi costruiscono sopra i servizi al pubblico. E un caso questo abbastanza diffuso in Europa e che potrebbe presentarsi anche in Italia: soggetti che non sono operatori tlc gareggiano all asta perché intendono costruire una rete WiMAX da affìttare poi ai provider. La figura che segue riassume le possibili strategie per tipologia di accesso (fisso o mobile) e target di riferimento (consumer o business). Wi-Max: possibili strategie per tipo di accesso e target di riferimento Es. Offrire connessioni simmetriche ad elevata velocità di upload Es. Offrire il BB in zone rurali o confezionare offerte flessibili per velocità e pricing CONSUMER BUSINESS Incontrare i needs di velocità e sicurezza Connessioni simmetriche Elevata sicurezza dei dati Maggiore QoS Incrementare il bacino potenziale per i servizi BB Copertura aree rurali Connessione personalizzata Capitalizzare il potenziale di domanda di servizi broadband Connessioni su rete ferroviaria Connessioni su tratte aeree Utilizzare il WiMax per completare l offerta mobile Convergenza fisso-mobile Unico abbonamento Es. Portare la connessione ADSL su treni o aerei Es. Offrire connessioni BB da PC in mobilità con schede PMCIA Pricing ad hoc Servizi VoiP Fonte: elaborazioni Busacca & Associati. Base: febbraio FISSO MOBILE 66

15 WiMax e Femtocelle, il futuro delle comunicazioni mobili La tecnologia femtocelle è in fase di studio e sperimentazione in diverse aree del mondo. I grandi protagonisti delle telecomunicazioni puntano sulle femtocelle per migliorare le performance dei network 3G. In particolare Motorola ha recentemente annunciato di aver avviato la sperimentazione commerciale in Europa. Anche Google vi ha rivolto la sua attenzione investendo su Ubiquisys, uno dei primi costruttori di femtocelle. Tra gli operatori infine, stanno puntando sulle femtocelle Vodafone, France Telecom, SFR, la giapponese Softbank Mobile Corporation e Sprint Nextel. Quest ultima ha commercializzato per prima una soluzione basata su femtocelle con l offerta AIRAVE. L access point AIRAVE viene venduto a 49,99 dollari, mentre il servizio, che costa 15 dollari al mese per singolo cliente e 30 dollari al mese per le famiglie (oltre al piano tariffario mobile del cliente), include chiamate illimitate all interno dell abitazione utilizzando qualsiasi telefono Sprint. Sebbene le femtocelle abbiano riscosso l attenzione degli addetti ai lavori per la loro capacità potenziale di far risparmiare denaro e di migliorare la qualità delle chiamate, alcuni produttori e analisti affermano che c è ancora molto lavoro da fare perché questa tecnologia possa avere un impatto significativo sul mercato wireless. Oltre a ridurre il costo di realizzazione, i produttori hanno la necessità di capire come gestire con priorità il traffico voce su IP, standardizzare l architettura al fine di evitare la frammentazione del settore, nonché attenuare le interferenze delle trasmissioni con altre stazioni radiobase o femtocelle. Il potenziale di mercato in Italia: prospettive e opportunità La domanda WiMAX ha peculiari caratteristiche per i target consumer e business. In particolare i principali bacini di utenza sono, per il mercato consumer: residenti nelle aree rurali non coperte dall ADSL; con ADSL a consumo per controllo spesa. 67

16 CARTESIO Per il mercato business: residenti nelle aree rurali non coperte dall ADSL; con esigenze di velocità e sicurezza non soddisfatte dall ADSL; in mobilità su treni o aerei. In Italia 5 milioni di famiglie preferiscono soluzioni BB a consumo con l obiettivo evidente di controllo della spesa. Il WiMAX potrebbe puntare a questi segmenti con soluzioni modulari a costo più contenuto dell ADSL (come già avviene in Europa). Il potenziale di mercato in numero di clienti e il valore per il mercato WiMAX sono sintetizzati dalla figura seguente. Potenziale di mercato in clienti e in valore per il mercato WiMax MERCATO CONSUMER ~ 2 Mln di famiglie non coperte ~ 5 Mln di famiglie con connessioni a consumo ARPU: ~ 2 / 2,5 Bn/Anno MERCATO BUSINESS ~ 1,3 Mln di imprese non coperte ~ 0,5 Mln di imprese con needs di velocità e sicurezza ARPU: ~ 2 / 2,4 Bn/Anno Fonte: elaborazioni Busacca & Associati su dati WiMaxcounts.com. Base: febbraio Per quanto riguarda il mercato Femtocelle, invece, gli operatori mobili europei che per primi lanceranno le offerte potrebbero garantirsi un significativo vantaggio competitivo, anche se la definizione di business case profittevoli per entrare nel mercato deve essere valutata attentamente. Uno dei problemi che potrebbero precludere alle femtocelle le applicazioni domestiche e per uffici è il loro prezzo. Gartner afferma che, sebbene siano ancora nella prima fase di sviluppo, molti dei produttori hanno accennato a costi intorno ai 200 dollari per unità. Si tratta di circa due volte il 68

17 WiMax e Femtocelle, il futuro delle comunicazioni mobili prezzo che si sostiene sia adeguato perché le femtocelle risultino un successo. Gartner ritiene che un prezzo pari a 200 dollari potrebbe essere eccessivo per un consumatore finale, ma osserva che potrebbe invogliare le imprese che desiderano risparmiare sulle proprie bollette. Affinché le femtocelle si affermino definitivamente dovranno inoltre essere risolte alcune questioni tecniche: l interferenza creata dagli apparecchi tra di loro; la sicurezza delle connessioni; i problemi relativi all interoperabilità delle reti; la natura del canale di ritorno. Infine, per realizzare economie di scala adeguate e stimolare il mercato sarà fondamentale l adozione di standard aperti. Di questo si occupa l associazione industriale indipendente Femto Forum, nata nel luglio 2007, che raggruppa 78 aziende 9 operanti a livello internazionale in questo nuovo mercato. Conclusioni Il fermento attorno allo sviluppo di queste due nuove tecnologie lascia presagire significativi impatti sul settore delle telecomunicazioni. I mercati di WiMAX e Femtocelle si preparano alla fase di diffusione nel panorama europeo, promettendo elevati tassi di sviluppo in termini di clienti e ricavi. L analisi di scenario ha permesso di evidenziare come variabili determinanti sia i vincoli di natura infrastrutturale, sia la declinazione di offerte attrattive che giustifichino il passaggio a tecnologie alternative. In tale contesto la sfida che si prospetta all apertura del mercato italiano è quella di riuscire a realizzare una concreta generazione di valore sotto il triplice aspetto dei profili di offerta, dei mercati obiettivo e della struttura organizzativa. Tale attività richiede un chiaro posizionamento in funzione sia delle peculiarità del mercato mobile e broadband italiano, sia delle strategie di business degli operatori tradizionali. 9 Il numero di aziende aderenti al Femto Forum è aggiornato al 21/05/

Sviluppi della copertura WIMAX e servizi abilitabili

Sviluppi della copertura WIMAX e servizi abilitabili Sviluppi della copertura WIMAX e servizi abilitabili Una estesa e moderna rete in Fibra Ottica Retelit è l operatore indipendente leader nel mercato wholesale grazie a Una rete costruita lungo le strade

Dettagli

Evoluzione dei servizi convergenti, tendenze del mercato e prospettive di policy

Evoluzione dei servizi convergenti, tendenze del mercato e prospettive di policy Evoluzione dei servizi convergenti, tendenze del mercato e prospettive di policy Relazione Osservatorio ANFoV, in collaborazione con Baker & McKenzie. Integrazione e convergenza di servizi e piattaforme

Dettagli

Alcune domande: La banda larga: serve proprio?

Alcune domande: La banda larga: serve proprio? Alcune domande: A chi serve la banda larga? Per fare cosa? Quanta banda serve? le infrastrutture a banda larga nella Bassa Padovana sono sufficienti? Esiste un digital divide nel territorio? Quanti comuni

Dettagli

Piano di sviluppo della rete VODAFONE OMNITEL N.V. per il comune di Ortona

Piano di sviluppo della rete VODAFONE OMNITEL N.V. per il comune di Ortona Piano di sviluppo della rete VODAFONE OMNITEL N.V. per il comune di Ortona Ottobre 2008 Fax. +39 6 5092.3401 Pag. 1/9 Introduzione è una delle 5 società vincitrici della gara per l assegnazione delle licenze

Dettagli

Il gruppo TSC è presente sul mercato italiano da oltre 30 anni è formato dai seguenti brand

Il gruppo TSC è presente sul mercato italiano da oltre 30 anni è formato dai seguenti brand Il gruppo TSC è presente sul mercato italiano da oltre 30 anni è formato dai seguenti brand Telematic Service Communication s.r.l. (TSC), viene fondata a Torino nel 1984 ed è un System Integrator, già

Dettagli

La banda larga nelle regioni italiane

La banda larga nelle regioni italiane La banda larga nelle regioni italiane a cura di Osservatorio Banda Larga, Between Il Consiglio europeo ad ottobre 2003 1 ha sottolineato l importanza di un rapido sviluppo di reti europee dei trasporti,

Dettagli

Roma, 24 Novembre 2014

Roma, 24 Novembre 2014 Roma, 24 Novembre 2014 Piano di rete Comune di GUARDIAGRELE (CH) Piano 2015 Indice dei contenuti INTRODUZIONE 1 ACCENNI SUL SISTEMA CELLULARE 1.1 UMTS E HSDPA: LA NUOVA TECNOLOGIA E LA SUA EVOLUZIONE 1.2

Dettagli

Pianificazione e progetto di reti geografiche

Pianificazione e progetto di reti geografiche Pianificazione e progetto di reti geografiche 1 Architettura delle reti di telecomunicazioni e contesto infrastrutturale regionale 1 Indice Architettura delle reti di Telecomunicazioni Banda Larga nella

Dettagli

Rete a Larga Banda GRANDE MANTOVA Il progetto GRANDE MANTOVA Obbiettivi : affrontare insieme problematiche comuni per il bene del territorio e dei cittadini Temi : viabilità e mobilità, sicurezza, piani

Dettagli

2. La stato di diffusione della banda larga residenziale

2. La stato di diffusione della banda larga residenziale Il Wi-Fi: Una Corsa ad Ostacoli Marco Cantamessa*, Daniele Deleonardis +, Enrico Ferro +, Emilio Paolucci* *Politecnico di Torino, DISPEA; + Istituto Superiore Mario Boella 1. Introduzione La diffusione

Dettagli

Infratel: dalla fase di start - up..

Infratel: dalla fase di start - up.. INFRASTRUTTURE DI RETE PER IL MEZZOGIORNO Il piano Infratel Salvatore Lombardo Resp Infrastrutturazione RETE Catania 19 Maggio 2006 1 Infratel: dalla fase di start - up.. 13 Novembre 2003 22 Dicembre 2003

Dettagli

Pianificazione e progetto di reti geografiche

Pianificazione e progetto di reti geografiche Pianificazione e progetto di reti geografiche 1 e contesto infrastrutturale regionale 1 2 Modello della rete Architettura delle reti ditelecomunicazioni 3 4 Principali segmenti di rete Rete di accesso

Dettagli

ACCORDO COMMERCIALE FASTWEB-VODAFONE

ACCORDO COMMERCIALE FASTWEB-VODAFONE Newsletter Retail Accordo commerciale FASTWEB-Vodafone Intesa commerciale FASTWEB-Sky Accordo tra FASTWEB e BBC per contenuti in Alta Definizione I risultati consolidati: III trimestre 2006 News FASTWEB

Dettagli

AUDIZIONE DI FIMI - FEDERAZIONE DELL INDUSTRIA MUSICALE ITALIANA -

AUDIZIONE DI FIMI - FEDERAZIONE DELL INDUSTRIA MUSICALE ITALIANA - Camera dei Deputati IX Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni Indagine conoscitiva sull assetto e sulle prospettive delle nuove reti del sistema delle comunicazioni elettroniche AUDIZIONE DI

Dettagli

Progetto Banda Larga con tecnologia. WiMax. nel Comune di Bentivoglio

Progetto Banda Larga con tecnologia. WiMax. nel Comune di Bentivoglio Progetto Banda Larga con tecnologia WiMax nel Comune di Bentivoglio Indice La copertura della banda larga... Specifiche di progetto per la copertura del territorio del Comune di Bentivoglio... Potenze

Dettagli

Rimini - 23 giugno 2005. Patrizio Fausti Responsabile e-government della Provincia di Roma

Rimini - 23 giugno 2005. Patrizio Fausti Responsabile e-government della Provincia di Roma Rimini - 23 giugno 2005 Patrizio Fausti Responsabile e-government della Provincia di Roma Esiste il digital divide nei territori periferici? La discriminazione nasce dalla carenza di infrastrutture o da

Dettagli

COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA: APPROVATI I RISULTATI PRELIMINARI AL 31 DICEMBRE 2014

COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA: APPROVATI I RISULTATI PRELIMINARI AL 31 DICEMBRE 2014 COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA: APPROVATI I RISULTATI PRELIMINARI AL 31 DICEMBRE 2014 GRUPPO TELECOM ITALIA RISULTATI PRELIMINARI RICAVI CONSOLIDATI: 21,573 MILIARDI DI EURO (-5,4% IN TERMINI ORGANICI

Dettagli

Strategie della Regione del Veneto per lo sviluppo della. Le iniziative nella provincia di Belluno. La banda larga tra presente e futuro

Strategie della Regione del Veneto per lo sviluppo della. Le iniziative nella provincia di Belluno. La banda larga tra presente e futuro La banda larga tra presente e futuro Strategie della Regione del Veneto per lo sviluppo della Banda Larga. Le iniziative nella provincia di Belluno Villa Patt di Sedico Belluno,18 marzo 2009 A cura di:

Dettagli

Profilo della Frosinone Wireless

Profilo della Frosinone Wireless Profilo della Frosinone Wireless (Aggiornamento del 12 Giugno 2012) PRESENTAZIONE DELL AZIENDA Frosinone Wireless s.p.a. nasce dalla sinergia tra professionisti del settore delle telecomunicazioni e un

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso RETELIT

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso RETELIT Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso RETELIT Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.9 Innovare la comunicazione aziendale

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Attesa una crescita organica dei ricavi di Gruppo tra 3% ed il 4%

COMUNICATO STAMPA. Attesa una crescita organica dei ricavi di Gruppo tra 3% ed il 4% COMUNICATO STAMPA ILLUSTRATE ALLA COMUNITA FINANZIARIA LE STRATEGIE E GLI OBIETTIVI PER IL TRIENNIO 2006-2008 DEL GRUPPO TELECOM ITALIA E DELLA BUSINESS UNIT OPERATIONS Attesa una crescita organica dei

Dettagli

Rete di accesso. Reti di accesso

Rete di accesso. Reti di accesso Rete di accesso Gruppo Reti TLC nome.cognome@polito.it http://www.telematica.polito.it/ INTRODUZIONE ALLE RETI TELEMATICHE - 1 Reti di accesso Per arrivare all utenza residenziale ( ultimo miglio ), l

Dettagli

DIREZIONE E COORDINAMENTO REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA

DIREZIONE E COORDINAMENTO REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA DIREZIONE E COORDINAMENTO REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA 1 IL QUADRATO DELLA RADIO Le nuove realtà del mondo ICMT: la rete, gli operatori e l l industria L' IMPIEGO DELLE TECNOLOGIE WIRELESS PER

Dettagli

Osservatorio SosTariffe.it ADSL Consumer

Osservatorio SosTariffe.it ADSL Consumer Osservatorio SosTariffe.it ADSL Consumer Le tariffe per l abbonamento ADSL in Europa: analisi su prezzi e velocità proposti dai principali Provider europei INDICE p. 1 1. Le tariffe ADSL in Europa e in

Dettagli

LINKSYS LANCIA LINKSYS ONE, SOLUZIONE PER LE COMUNICAZIONI AZIENDALI COMPLETA, SEMPLICE E ACCESSIBILE PER LE PICCOLE IMPRESE

LINKSYS LANCIA LINKSYS ONE, SOLUZIONE PER LE COMUNICAZIONI AZIENDALI COMPLETA, SEMPLICE E ACCESSIBILE PER LE PICCOLE IMPRESE Ufficio Stampa: Investor Relations: Linksys Fleishman Hillard Italia Cisco Melodie Testelin Francesca Tolimieri/Laura Meroni Ken Bond +00 33 1 58 04 31 02 + 39 02 318041 +14085266001 mtestelin@cisco.com

Dettagli

Infrastrutture tecnologiche e Banda Larga

Infrastrutture tecnologiche e Banda Larga Infrastrutture tecnologiche e Banda Larga La connettività a banda larga rappresenta un fattore strategico per lo sviluppo di un territorio in termini di crescita economica e di coesione sociale, come ormai

Dettagli

Forum PA Roma 11/05/06

Forum PA Roma 11/05/06 Forum PA Roma 11/05/06 L ecosistema del wireless italiano :come liberiamo risorse per rendere la larga banda veramente utile ai cittadini: la ricetta di Assoprovider A Cura di Matteo Fici Presidente Assoprovider

Dettagli

Newsletter Retail LE NOVITA DELL OFFERTA RESIDENZIALE DI FASTWEB INDICE. NEWSLETTER RETAIL 08 Settembre 2006 http://company.fastweb.

Newsletter Retail LE NOVITA DELL OFFERTA RESIDENZIALE DI FASTWEB INDICE. NEWSLETTER RETAIL 08 Settembre 2006 http://company.fastweb. Newsletter Retail Le novità dell offerta residenziale di FASTWEB I risultati consolidati: 1 semestre 2006 News FASTWEB in borsa L angolo dell azionista INDICE ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER RETAIL FASTWEB La

Dettagli

La gestione dell impatto sociale a ambientale dei campi elettromagnetici in Italia

La gestione dell impatto sociale a ambientale dei campi elettromagnetici in Italia Roma, 14 dicembre 2006 La gestione dell impatto sociale a ambientale dei campi elettromagnetici in Italia Mario Frullone Fondazione Ugo Bordoni Le onde della comunicazione Ambiente, Salute, Informazione:

Dettagli

Profilo Huawei Italia

Profilo Huawei Italia Profilo Huawei Italia Huawei in Italia Presente sul territorio nazionale dal 2004, Huawei ha due sedi principali (Milano e Roma), uffici nelle maggiori città italiane, oltre 550 dipendenti, un centro di

Dettagli

ADSLSUBITO.IT. WEB: www.adslsubito.it Email: info@adslsubito.it. Documentazione tecnica

ADSLSUBITO.IT. WEB: www.adslsubito.it Email: info@adslsubito.it. Documentazione tecnica WEB: www.adslsubito.it Email: info@adslsubito.it Documentazione tecnica Broadband immediata nei Comuni medio/piccoli Decreto Ministero delle Telecomunicazioni 4 Ottobre 2005 DECRETO LANDOLFI : BANDA LARGA

Dettagli

Regolamentazione della condotta e regolamentazione strutturale: il caso Telecom Italia e l esperienza dei Paesi dell OECD

Regolamentazione della condotta e regolamentazione strutturale: il caso Telecom Italia e l esperienza dei Paesi dell OECD Regolamentazione della condotta e regolamentazione strutturale: il caso Telecom Italia e l esperienza dei Paesi dell OECD Corso di Economia Industriale 2 Davide Arduini Facoltà di Economia - Università

Dettagli

La banda 800 MHz per servizi radiomobili in Italia: opportunità e problemi

La banda 800 MHz per servizi radiomobili in Italia: opportunità e problemi La banda 800 MHz per servizi radiomobili in Italia: opportunità e problemi Valerio Zingarelli Telecommunications Studies and Consulting Convegno L armonizzazione europea della banda 800 MHz Fondazione

Dettagli

Digital Divide: superarlo grazie alle alternative alle connessioni via cavo aprile 2013

Digital Divide: superarlo grazie alle alternative alle connessioni via cavo aprile 2013 Digital Divide: superarlo grazie alle alternative alle connessioni via cavo aprile 2013 Confronto tra diverse tecnologie per connettersi a Internet Indice: Indice p. 1 Introduzione p. 2 Il problema del

Dettagli

RTP WiMax RETE TELEMATICA PROVINCIALE

RTP WiMax RETE TELEMATICA PROVINCIALE RTP WiMax RETE TELEMATICA PROVINCIALE Realizzazione di una Rete di telecomunicazione in tecnologia WiMax (Worldwide Interoperability for Microwave Access) per l interconnessione degli edifici della Pubblica

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2005

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2005 Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2005 Crescita dei ricavi: 185,7 milioni di Euro nel trimestre (+16% su base annua) portano i ricavi nei nove mesi a 539,3

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15. Pietro Frasca. Parte II Lezione 3

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15. Pietro Frasca. Parte II Lezione 3 Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15 Parte II Lezione 3 Giovedì 12-03-2015 Reti a commutazione di pacchetto datagram Le reti a commutazione

Dettagli

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Osservatorio trimestrale sulle Telecomunicazioni (*) - Aggiornamento al 30 settembre 2013 - (*) - I valori indicati nelle figure che seguono rappresentano elaborazioni

Dettagli

ADSLSUBITO.IT. WEB: www.adslsubito.it Email: info@adslsubito.it. Documentazione tecnica

ADSLSUBITO.IT. WEB: www.adslsubito.it Email: info@adslsubito.it. Documentazione tecnica ADSLSUBITO.IT WEB: www.adslsubito.it Email: info@adslsubito.it Documentazione tecnica Progetto per la realizzazione di infrastruttura rete Internet a Larga Banda su tecnologia Wireless nei piccoli Comuni.

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14. Pietro Frasca. Parte II Lezione 3

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14. Pietro Frasca. Parte II Lezione 3 Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14 Pietro Frasca Parte II Lezione 3 Martedì 11-03-2014 1 Accesso alla rete Gli host possono connettersi

Dettagli

Audizione al Parlamento. ViceMinistro On. Paolo Romani

Audizione al Parlamento. ViceMinistro On. Paolo Romani Audizione al Parlamento ViceMinistro On. Paolo Romani 1 L Italia per la sua crescita economica, in tutti i settori, ha bisogno di un infrastruttura di rete elettronica a banda larga. Le misure di policy

Dettagli

Wireless Internet Banda Larga

Wireless Internet Banda Larga Wireless Internet Banda Larga SERVIZI FORNITI DA ROMAGNA RIPETITORI Romagna Ripetitori Srl Via Lasie 10/L - Imola (BO) www.romagnaripetitori.it info@romagnaripetitori.it Tel. 0542.066536 Fax. 051.3764109

Dettagli

Capitolo 6 Wireless e reti mobili

Capitolo 6 Wireless e reti mobili Capitolo 6 Wireless e reti mobili Reti di calcolatori e Internet: Un approccio topdown 4 a edizione Jim Kurose, Keith Ross All material copyright 1996 2007 J.F Kurose and K.W. Ross, All Rights Reserved

Dettagli

Rete di computer mondiale e ad accesso pubblico. Attualmente rappresenta il principale mezzo di comunicazione di massa

Rete di computer mondiale e ad accesso pubblico. Attualmente rappresenta il principale mezzo di comunicazione di massa Sommario Indice 1 Internet 1 1.1 Reti di computer........................... 1 1.2 Mezzo di comunicazione di massa - Mass media.......... 2 1.3 Servizi presenti su Internet - Word Wide Web........... 3

Dettagli

Indirizzi in Internet

Indirizzi in Internet Contenuti Architettura di Internet Principi di interconnessione e trasmissione World Wide Web Posta elettronica Motori di ricerca Tecnologie delle reti di calcolatori Servizi Internet (come funzionano

Dettagli

- British Telecom - H3G - Edison

- British Telecom - H3G - Edison Res Consulting Srl è una società di consulenza aziendale che ha come fine il risparmio sui consumi di telefonia fissa, mobile, energia elettrica e gas grazie alla partnership con i migliori gestori del

Dettagli

Capitolo 15 Reti di calcolatori e sistemi distribuiti

Capitolo 15 Reti di calcolatori e sistemi distribuiti Capitolo 15 Reti di calcolatori e sistemi distribuiti Indice Mezzi e tecniche di trasmissione dati Cavi in rame Fibre ottiche Onde radio e sistemi wireless Modulazione e demodulazione Reti di calcolatori

Dettagli

Casi Antitrust. Davide Arduini. Corso di Economia Industriale 2. Facoltà di Economia - Università degli Studi di Urbino

Casi Antitrust. Davide Arduini. Corso di Economia Industriale 2. Facoltà di Economia - Università degli Studi di Urbino Casi Antitrust Corso di Economia Industriale 2 Davide Arduini Facoltà di Economia - Università degli Studi di Urbino 1. Il caso Caronte e le politiche di prezzo predatorie (1) - Quando: caso trattato dall

Dettagli

9a Giornata dell Economia

9a Giornata dell Economia 9a Giornata dell Economia Ravenna, 6 maggio 2011 L economia digitale: quale futuro? G. Andrea Farina Presidente & Amministratore Delegato Gruppo Itway 1 INNOVAZIONE ED ECONOMIA DIGITALE l l primo dominio

Dettagli

Expanding the Horizons of Payment System Development. Università Luiss «Guido Carli» Sala delle Colonne Viale Pola, 12 Roma

Expanding the Horizons of Payment System Development. Università Luiss «Guido Carli» Sala delle Colonne Viale Pola, 12 Roma Expanding the Horizons of Payment System Development Università Luiss «Guido Carli» Sala delle Colonne Viale Pola, 12 Roma Domenico Santececca Vice Direttore Generale ICBPI I sistemi di pagamento: confronto

Dettagli

COMUNE DI MARTELLAGO

COMUNE DI MARTELLAGO Regolamentazione per l'installazione delle stazioni radio base per telefonia mobile - Aggiornamento COMUNE DI MARTELLAGO PROVINCIA DI VENEZIA Piano di localizzazione per l installazione delle stazioni

Dettagli

Progetto per la realizzazione di infrastrutture di rete in Banda Larga con tecnologia Hiperlink/Wireless

Progetto per la realizzazione di infrastrutture di rete in Banda Larga con tecnologia Hiperlink/Wireless Progetto per la realizzazione di infrastrutture di rete in Banda Larga con tecnologia Hiperlink/Wireless La soluzione wdsl wireless alla portata di tutti 1 Premessa A seguito del recentissimo Decreto Legge

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. Agevolazioni per l accesso alla rete INTERNET N. 2958 GASPARRI, BOCCHINO

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. Agevolazioni per l accesso alla rete INTERNET N. 2958 GASPARRI, BOCCHINO Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2958 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI GASPARRI, BOCCHINO Agevolazioni per l accesso alla rete INTERNET Presentata il 10 gennaio

Dettagli

8 ICT Business Summit

8 ICT Business Summit 8 ICT Business Summit L integrazione fisso mobile nella telefonia : scenario e prospettive per un mercato In forte cambiamento Stefano Parisse Head of Vodafone Italy Execution Unit Trend di sviluppo del

Dettagli

Wireless IP e Digital Divide

Wireless IP e Digital Divide Wireless IP e Digital Divide una promessa da mantenere Enrico Carlin I-Tec S.r.l. La Mappa del Digital Divide Definizione di Digital Divide Nella Società dell informazione, il divario, la disparità o la

Dettagli

Newsletter Retail LA LETTERA DEL PRESIDENTE INDICE. NEWSLETTER RETAIL 07 Aprile 2006 http://company.fastweb.it

Newsletter Retail LA LETTERA DEL PRESIDENTE INDICE. NEWSLETTER RETAIL 07 Aprile 2006 http://company.fastweb.it Newsletter Retail La lettera del Presidente L evoluzione del mercato Il posizionamento di FASTWEB nel mercato tlc italiano L espansione geografica Risultati economico-finanziari 2005 FASTWEB in borsa L

Dettagli

Il Wi-Fi e il suo uso per reti pubbliche

Il Wi-Fi e il suo uso per reti pubbliche Il Wi-Fi e il suo uso per reti pubbliche Francesco Vatalaro Dipartimento di Ingegneria dell Impresa Mario Lucertini Università di Roma Tor Vergata Padova, Orto Botanico - Aula Emiciclo, 27 Marzo 2015 Contenuti

Dettagli

Le soluzioni per l accesso alle reti ad alta velocità

Le soluzioni per l accesso alle reti ad alta velocità Giornata di studio: Infrastrutture avanzate per reti ad alta velocità Modena, 5 Aprile 2006 Università di Modena e Reggio Emilia, Facoltà di Ingegneria Le soluzioni per l accesso alle reti ad alta velocità

Dettagli

LO SVILUPPO DI UN'INFRASTUTTURA DI TELECOMUNICAZIONE A LARGA BANDA IN ITALIA - IL CASO DEL PROGETTO SOCRATE

LO SVILUPPO DI UN'INFRASTUTTURA DI TELECOMUNICAZIONE A LARGA BANDA IN ITALIA - IL CASO DEL PROGETTO SOCRATE LO SVILUPPO DI UN'INFRASTUTTURA DI TELECOMUNICAZIONE A LARGA BANDA IN ITALIA - IL CASO DEL PROGETTO SOCRATE PRIMA PARTE: LO SCENARIO TECNOLOGICO E COMPETITIVO La seconda metà degli anni '90 è un periodo

Dettagli

Per una buona pratica nella gestione di progetti di connettività wireless in aree svantaggiate

Per una buona pratica nella gestione di progetti di connettività wireless in aree svantaggiate CARTA DI FIRENZE Per una buona pratica nella gestione di progetti di connettività wireless in aree svantaggiate Firenze, Palazzo Medici Sala Luca Giordano Giovedì 9 novembre 2006 CARTA DI FIRENZE per una

Dettagli

Antonio Vellucci. Ministero dello sviluppo economico Dipartimento per le Comunicazioni DG Pianificazione e Gestione Spettro Radioelettrico

Antonio Vellucci. Ministero dello sviluppo economico Dipartimento per le Comunicazioni DG Pianificazione e Gestione Spettro Radioelettrico Tecnologie senza fili per la PERSONA, l ABITAZIONE, l AMBIENTE e il TERRITORIO Torino 17 maggio 2012 "Il futuro delle reti di radiocomunicazione e le applicazioni per la riduzione del divario digitale

Dettagli

I mercati digitali fra collaborazione e competizione

I mercati digitali fra collaborazione e competizione I mercati digitali fra collaborazione e competizione 9 TMT Summit - Tecnologia Media e Telecomunicazioni Marc Vos La convergenza: un concetto in continua evoluzione Convergenza sul Consumatore Convergenza

Dettagli

Lo sviluppo sostenibile della rete di accesso FTTC/FTTH a banda ultra larga nella trasparenza della qualità del servizio

Lo sviluppo sostenibile della rete di accesso FTTC/FTTH a banda ultra larga nella trasparenza della qualità del servizio Lo sviluppo sostenibile della rete di accesso FTTC/FTTH a banda ultra larga nella trasparenza della qualità del servizio Alberto Calcagno Roma, 12 giugno 2013 Il mondo always on e la broadband equation

Dettagli

> LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco.

> LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco. > LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco. Perché investire in innovazione 2 Perché scegliere MediaNET 4 A chi si rivolge MediaNET 6 I numeri 7 Soluzioni e servizi 8 L identità MediaNET

Dettagli

RAPPORTO SULLA BANDA LARGA NELLA PROVINCIA DI ROMA

RAPPORTO SULLA BANDA LARGA NELLA PROVINCIA DI ROMA RAPPORTO SULLA BANDA LARGA NELLA PROVINCIA DI ROMA PRESENTAZIONE Marco Mena - Between 1 CONTENUTI 1. ANALISI DELLA DOMANDA NELLA PROVINCIA DI ROMA 2. INFRASTRUTTURE E SERVIZI A BANDA LARGA NELLA PROVINCIA

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO Corso di Strategia d impresa A.A. 2010/2011 Prof. Tonino Pencarelli, Dott. Simone Splendiani Andrea Cristiana Padua Giovanni Iaffaldano Marta Porrà Vito Mastronardi

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Wi-Fi Cloudper la PA. Innovazione al servizio della comunità. www.wropcloud.com 1

Wi-Fi Cloudper la PA. Innovazione al servizio della comunità. www.wropcloud.com 1 Wi-Fi Cloudper la PA Innovazione al servizio della comunità www.wropcloud.com 1 Le reti Wireless pubbliche Molte amministrazioni pubbliche ed enti locali stanno guardando con interesse allo sviluppo di

Dettagli

ATM: strategie ed innovazioni

ATM: strategie ed innovazioni ATM: strategie ed innovazioni Business e tecnologie Gli investimenti delle banche in tecnologia e nello sviluppo del canale Atm devono andare in direzione non solo dell efficienza e del cost saving, ma

Dettagli

UNA RETE SENZA FILI. C O N L E A Z I E N D E V E R S O N U O V E I M P R E S E

UNA RETE SENZA FILI. C O N L E A Z I E N D E V E R S O N U O V E I M P R E S E UNA RETE SENZA FILI. C O N L E A Z I E N D E V E R S O N U O V E I M P R E S E LA MOBILITÀ WLAN La mobilità aziendale non è più una frontiera tecnologica, ma una concreta necessità per competere ed essere

Dettagli

Trentino Territorio dell Innovazione

Trentino Territorio dell Innovazione DIPARTIMENTO INNOVAZIONE, RICERCA E I.C.T. Trentino Territorio dell Innovazione Presentazione sintetica dei progetti della Provincia Autonoma Trento in relazione alla banda larga e ultralarga La vision

Dettagli

MVNO: un business da maneggiare con cura

MVNO: un business da maneggiare con cura MVNO: un business da maneggiare con cura Il successo di un Mobile Virtual Network Operator è legato ad una corretta strategia di posizionamento sulla catena del valore delle comunicazioni mobili G li operatori

Dettagli

ALLEGATO B ALLA DELIBERA N. 606/07/CONS ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE

ALLEGATO B ALLA DELIBERA N. 606/07/CONS ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE Allegato B alla Delibera n. 606/07/CONS ALLEGATO B ALLA DELIBERA N. 606/07/CONS ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE Allegato B alla Delibera n 606/07/CONS 1 ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE

Dettagli

La migliore offerta per i tuoi clienti

La migliore offerta per i tuoi clienti Offerta commerciale La migliore offerta per i tuoi clienti La TV di Sky con una tecnologia unica Tutte le chiamate incluse e Internet illimitato Sky TV La TV che non trovi da nessuna altra parte. My Sky

Dettagli

Situazione al quarto trimestre 2003

Situazione al quarto trimestre 2003 IL TERMOMETRO DELLA NET ECONOMY Situazione al quarto trimestre 2003 In collaborazione con Tavola dei contenuti 1. Temperatura Sistema Italia... 5 2. La situazione al 4 trimestre 2003... 6 2.1. L audience

Dettagli

CBI 2011 Corporate Banking and Electronic Invoice

CBI 2011 Corporate Banking and Electronic Invoice CBI 2011 Corporate Banking and Electronic Invoice Dematerializzazione e Transazioni elettroniche: una necessità per lo sviluppo 0 Paolo Angelucci Presidente Assinform Milano, 1 dicembre 2011 Il profilo

Dettagli

Camp for Company. Business Model Generation La tela

Camp for Company. Business Model Generation La tela Camp for Company Business Model Generation La tela marzo 2013 Mario Farias 1 Business Model Generation Come creare un Business Model 2 Business Model Generation 3 Business Model Generation 4 I segmenti

Dettagli

Banda Larga: Le Partnerships tra il Pubblico ed il Privato per lo Sviluppo Economico e Sociale

Banda Larga: Le Partnerships tra il Pubblico ed il Privato per lo Sviluppo Economico e Sociale Banda Larga: Le Partnerships tra il Pubblico ed il Privato per lo Sviluppo Economico e Sociale Catania, 18 Maggio 2006 Nicola Villa Direttore Pubblica Amministrazione Locale & Banda Larga Europa & Mercati

Dettagli

Politecnico di Milano. Facoltà di Ingegneria dell Informazione. Reti Radiomobili. Prof. Antonio Capone

Politecnico di Milano. Facoltà di Ingegneria dell Informazione. Reti Radiomobili. Prof. Antonio Capone Politecnico di Milano Facoltà di Ingegneria dell Informazione Reti Radiomobili Prof. Antonio Capone Politecnico di Milano Facoltà di Ingegneria dell Informazione 1 - Introduzione al corso Reti Radiomobili

Dettagli

Mobile Payment: il futuro è diventato realtà

Mobile Payment: il futuro è diventato realtà Mobile Payment: il futuro è diventato realtà Alessandro Perego Responsabile scientifico Osservatorio NFC & Mobile Payment School of Management del Politecnico di Milano Due mondi a confronto: Payment vs

Dettagli

Anfov. Osservatorio Mobile VAS. 14 marzo 2007

Anfov. Osservatorio Mobile VAS. 14 marzo 2007 Anfov Osservatorio Mobile VAS 14 marzo 2007 Executive Summary Il settore Telecom e il concetto di MVNO MVNO: un opportunità di business Executive Summary Il mercato Telecom presenta segnali tipici di saturazione,

Dettagli

Marketing globale e R & S

Marketing globale e R & S EDITORE ULRICO HOEPLI MILANO Capitolo sedici Marketing globale e R & S 16-3 Caso di apertura Kodak entrò in Russia agli inizi degli anni Novanta - Il paese stava attraversando una turbolenta transizione

Dettagli

ll Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva il progetto di bilancio al 31 dicembre 2005

ll Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva il progetto di bilancio al 31 dicembre 2005 ll Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva il progetto di bilancio al 31 dicembre 2005 Crescita dei ricavi: 736,2 milioni di Euro, +12% su base annua: accelerazione in Regno Unito, Olanda e Italia

Dettagli

Le cifre chiave delle comunicazioni elettroniche in Francia Cifre del 2010

Le cifre chiave delle comunicazioni elettroniche in Francia Cifre del 2010 RÉPUBLIQUE FRANÇAISE Giugno 211 Le cifre chiave delle comunicazioni elettroniche in Francia Cifre del 21 Caratteristiche degli operatori Salvo precisazione contraria, le cifre presentate in questo documento

Dettagli

WiMAX UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO POLO DIDATTICO E DI RICERCA DI CREMA. Sistemi wireless a larga banda di futura generazione:

WiMAX UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO POLO DIDATTICO E DI RICERCA DI CREMA. Sistemi wireless a larga banda di futura generazione: UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO POLO DIDATTICO E DI RICERCA DI CREMA Sistemi wireless a larga banda di futura generazione: WiMAX Prof. Giovanni Rapacioli Alberto Braghieri 123456 Luca Uberti Foppa 123456

Dettagli

Obiettivi. Patti Territoriali

Obiettivi. Patti Territoriali Obiettivi realizzare infrastrutture in fibra ottica nelle aree svantaggiate rispetto alla disponibilità di infrastrutture di telecomunicazioni, secondo i principi di precompetitività e salvaguardia del

Dettagli

Osservatorio SosTariffe.it ADSL CONSUMER

Osservatorio SosTariffe.it ADSL CONSUMER 1 Osservatorio SosTariffe.it ADSL CONSUMER ADSL E TELEFONIA DOMESTICA: LE MIGLIORI SOLUZIONI PER CONNETTERSI E TELEFONARE DA CASA INDICE p. 1 1. Introduzione p.2 2. I profili di consumo: l utilizzo di

Dettagli

FUTURE INTERNET 4 FUTURE SERVICES

FUTURE INTERNET 4 FUTURE SERVICES Nel Semestre di Presidenza del Consorzio ELIS FUTURE INTERNET 4 FUTURE SERVICES Executive Summary Sistema integrato di iniziative formative di innovazione per la famiglia professionale ICT Febbraio 2011

Dettagli

UN PATTO PER L INNOVAZIONE DEL PAESE

UN PATTO PER L INNOVAZIONE DEL PAESE Proposta aperta a consultazione 20/5/2009 UN PATTO PER L INNOVAZIONE DEL PAESE Premessa Le reti di Telecomunicazione rappresentano una parte importante del sistema Paese, il loro destino influenzerà in

Dettagli

di Andrea Papavero Marketing e Vendite >> CRM

di Andrea Papavero Marketing e Vendite >> CRM RICONOSCERE I CLIENTI PROFITTEVOLI : GLI STRUMENTI DI VALUTAZIONE di Andrea Papavero Marketing e Vendite >> CRM DEFINIRE IL GRADO DI PROFITTABILITA DEL CLIENTE Avere un'organizzazione orientata al cliente

Dettagli

INTERNET WIRELESS VELOCE

INTERNET WIRELESS VELOCE INTERNET WIRELESS VELOCE EOLO porta internet a banda ultra-larga ovunque, senza fili né contratto telefonico, anche dove gli altri non arrivano. Con EOLO navighi veloce, senza complicazioni e senza sorprese.

Dettagli

POSIZIONAMENTO DELLA SOCIETÀ

POSIZIONAMENTO DELLA SOCIETÀ POSIZIONAMENTO DELLA SOCIETÀ MC-linkoggi è un operatore di Telecomunicazioni la cui mission è quella di fornire servizi dati, telefonia, internet e data center di eccellenza. INTERNET La sua attività è

Dettagli

COMUNE DI FONTE PIANO DI LOCALIZZAZIONE PER GLI IMPIANTI DI TELEFONIA MOBILE

COMUNE DI FONTE PIANO DI LOCALIZZAZIONE PER GLI IMPIANTI DI TELEFONIA MOBILE COMUNE DI FONTE PIANO DI LOCALIZZAZIONE PER GLI IMPIANTI DI TELEFONIA MOBILE RELAZIONE COMUNE DI FONTE Indice RELAZIONE Conferimento incarico Scopo dell incarico Premessa tecnica Descrizione delle operazioni

Dettagli

Informatica. Prof. M. Colajanni Università di Modena Reggio Emilia

Informatica. Prof. M. Colajanni Università di Modena Reggio Emilia Informatica Prof. M. Colajanni Università di Modena Reggio Emilia PARTE 3 - COMUNICAZIONI INFORMATICHE (Internet) Importanza delle comunicazioni Tutti vogliono comunicare Oggi un computer che non è in

Dettagli

L area delle telecomunicazioni

L area delle telecomunicazioni L area delle telecomunicazioni Quest Area occupazionale comprende tutte le attività legate all erogazione dei servizi di Telecomunicazioni, come la comunicazione a distanza di suoni, parole, immagini,

Dettagli

LIBRO VERDE. Verso un mercato europeo integrato dei pagamenti tramite carte, internet e telefono mobile. I punti salienti

LIBRO VERDE. Verso un mercato europeo integrato dei pagamenti tramite carte, internet e telefono mobile. I punti salienti LIBRO VERDE Verso un mercato europeo integrato dei pagamenti tramite carte, internet e telefono mobile I punti salienti Nell ottica di migliorare i pagamenti elettronici (tramite carta di credito, internet

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ORANGE TIRES

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ORANGE TIRES Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso ORANGE TIRES Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.1 L innovazione nella gestione

Dettagli

Listino Offerte Dicembre 2014

Listino Offerte Dicembre 2014 Pag 1/20 - Listino Aria Valido dal 1 al 31 dicembre Listino Offerte Dicembre 2014 Valido dal 1 al 31 dicembre 2014 Pag 2/20 - Listino Aria Valido dal 1 al 31 dicembre La novità di Dicembre IP STATICO PER

Dettagli

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Osservatorio trimestrale sulle Telecomunicazioni (*) -Aggiornamento al 31 marzo 2013 - (*) - I valori indicati nelle figure che seguono rappresentano elaborazioni

Dettagli

Tecnologia ADSL. Che cos è l ADSL. Origini: ADSL e xdsl. Percorsi di informatica

Tecnologia ADSL. Che cos è l ADSL. Origini: ADSL e xdsl. Percorsi di informatica Che cos è l ADSL Tecnologia ADSL ADSL è l'acronimo di Asymmetric Digital Subscriber Line. È una vera e propria rivoluzione per la connessione di aziende e privati al Web, impensabile fino a qualche tempo

Dettagli