Glossario della TVCC ed IP

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Glossario della TVCC ed IP"

Transcript

1 Glossario della TVCC ed IP xx Base x: Standard IEEE per le reti Ethernet. Il primo numero indica la Velocità di trasmissione in Mbit/s, la denominazione Base specifica l utilizzo di una tecnica trasmissiva di tipo Baseband, mentre la x indica il tipo di supporto (rame o fibra). 10 Base T: cavo categoria 5e 6 6a UTP o STP 100 Base FX: fibra ottica multimodale o monomodale 100 Base TX: cavo categoria 5e 6 6a UTP o STP (2 coppie utilizzate) 1000 Base LX: fibra ottica monomodale 1000 Base SX: fibra ottica multimodale/ monomodale 1000 Base T: cavo categoria 6 6a UTP o STP (4 coppie utilizzate) 2G: Sistemi mobili di seconda generazione. Queste reti corrispondono all introduzione della tecnologia digitale succeduta alle reti di prima generazione con terminali analogici. Il GSM un sistema 2G. 2,5G: Sistemi mobili di seconda generazione e mezza. Queste reti sono caratterizzate da un doppio core network: un core network per la trasmissione della voce e un core network per la trasmissione dei dati. Anche i terminali sono specifici. GPRS un sistema 2,5G. 3G: Sistemi mobili di terza generazione. Queste reti permettono di accedere a un ampia gamma di nuovi servizi audio, video, testo e grafica per applicazioni multimediali e trasmissione dati. Come per la 2,5G, i terminali sono specifici. L UMTS è un sistema 3G. A AC: Corrente Alternata. ACTIVITY DETECTION: Una forma semplice di rivelazione di movimento basata sulle variazioni dei livelli di grigio del segnale video, ovvero della scena ripresa. Comunemente usato nei multiplexer video per aumentare la velocità di aggiornamento delle telecamere interessate da movimenti. ADATTATORE PASSO C/CS: Ghiera adattatrice filettata di 5mm che permette l uso di obiettivi con attacco C su telecamere con attacco CS. AGC: Controllo automatico del guadagno Circuito elettronico interno alla telecamera che adegua automaticamente il livello del segnale video in funzione delle condizioni di luminosità della scena ripresa. AI: Auto lris Una funzione degli obiettivi che permette di regolare automaticamente la quantità di luce che raggiunge il sensore CCD. ALARMING: Capacità di risposta dei componenti TVCC ad un input esterno di allarme, fornendo diverse funzioni come attivare il segnale della relativa telecamera e fare partire un VCR su allarme. ALC: Controllo Automatico del Livello Taratura negli obiettivi autoiris con drive (VD), detta anche Peak/Average, che consente all obiettivo di rispondere maggiormente ai picchi di luce (Peak) o alle immagini oscure (Average). Opportunamente tarato consente di rilevare soggetti in controluce. I

2 AM: Modulazione d ampiezza. AMPLIFICATORE DI LINEA: Apparato che prepara un segnale per la trasmissione lungo una tratta di cavo molto estesa amplificando l intensità del segnale stesso. ANALOGICO: Voltaggio elettrico direttamente proporzionale ad un input dato, cioè un corrispondente output variabile. ANGOLO DI VISUALE: Area ripresa da una telecamera e relativo obiettivo. APERTURA: La misura della quantità di luce che si raccoglie in un obiettivo. L apertura massima è il minimo f stop di un obiettivo. APERTURE CORRECTION: Circuito elettronico interno alla telecamera che, agendo sulla linearità degli amplificatori e sulla loro banda passante, aumenta la nitidezza (risoluzione) dell immagine generata. ASPECT RATIO: Rapporto tra la grandezza dell immagine orizzontale e quella verticale del sensore di una telecamera, il rapporto è 4:3. ATTENUAZIONE: Termine usato per descrivere e misurare (db) la diminuzione di livello del segnale video quando viene trasmesso da un punto all altro. Access point: Elemento centrale di una rete Wireless. Propaga il segnale radio per la connessione dei vari nodi di rete e garantisce il collegamento con la rete cablata. Gli Access Point operano secondo gli standard IEEE a/b/g/n. ADSL (Asymmetrical Digital Subscriber Line): Tecnica di comunicazione ad alta velocita. Utilizza normali linee telefoniche (RTC). Opera in modalita asimmetrica, cio garantisce un elevata quantità di banda trasmissiva in download (fino a 20 Mbit/s). La banda in upload è normalmente inferiore ad 1 Mbit/s. B BACK FOCUS: Regolazione meccanica della telecamera per la messa a fuoco dell obiettivo. BAUD: Unità di misura della velocità di trasmissione dati ( I Baud = I bit/secondo ). BILANCIAMENTO DEL BIANCO: Nelle telecamere a colori permette la riproduzione fedele dei colori ripresi. BIT: Binary digit, il più piccolo elemento di informazione in un sistema binario. BLC: Back Light Compensation - Funzione di moderne telecamere che permette la visione di scene in controluce. BNC: La più comune forma di connettore video. BRANDEGGIO: Sistema motorizzato, comandabile remotamente, per il posizionamento orizzontale e verticale di una telecamera. Banda passante: Intervallo di frequenza sul quale il segnale non subisce un indebolimento superiore a un certo valore (generalmente 3 db, corrispondente a un indebolimento del segnale del 50%). In informatica, spesso utilizzata per descrivere la quantitdi informazioni digitali che possono essere inviate tramite una connessione di rete, in un tempo determinato (velocitdi trasmissione). Si esprime in bit al secondo. Bit: Acronimo di Binary digit. Unità di base dei dati che può avere 2 valori: 0 o 1. Browser: Programma che permette al computer di scaricare e di visualizzare le pagine Web. I browser pifamosi sono Internet Explorer, Netscape, Mozilla e Google Chrome. Byte: Un byte è una parola di 8 bit. è la più piccola quantità di dati che Può essere letta o scritta nella memoria. Il byte permette di archiviare un carattere o un numero intero variabile da 0 a 255. II

3 C CAVO COASSIALE: Cavo generalmente utilizzato per trasmettere segnali video. È costituito da una protezione metallica con uno o più conduttori centrali protetti da una guaina isolante Cavo twisted pair: Cavo costituito normalmente da 4 coppie di fili di rame isolati e intrecciati. I cavi twisted pair sono disponibili nelle seguenti tipologie: UTP (Unshielded Twisted Pair) - nessuna schermatura STP (Shielded Twisted Pair) - schermatura realizzata con sottile calza metallica intrecciata FTP (Foiled Twisted Pair) schermatura realizzata con fogli di alluminio CCD (CHARGE COUPLED DEVICE): Sensore a trasferimento di carica. E il sensore ottico della telecamera, cioè il componente che permette di trasformare l'immagine proveniente dall'obiettivo in corrente elettrica è quindi in un segnale video.esso è composto da alcune centinaia di migliaia di microscopiche unità pixel ordinate su una griglia.ogni pixel è in grado di reagire alla luce che lo investe immagazzinando una certa carica elettrica. La carica dei vari pixel viene letta in continuazione (con una cadenza variabile) da un circuito di processo del segnale, misura la quantità di luce che ha investito i vari pixel e ricreare un'immagine.è una superficie fine sensibile alla luce, in grado di fornire segnali elettrici per riprodurre un immagine. La dimensione si misura in pollici o frazioni di pollici sulla diagonale, normalmente nella TVCC si utilizzano sensori da 1/4, 1/3 o ½ pollice. CICLICO DA TAVOLO: Un congegno per selezionare segnali provenienti da più telecamere e per visualizzarle su uno o più monitor. CIF: Compression Image Format il formato standard della dimensione di una immagine video digitale, definito in 352 x 288 pixel dal quale derivano a) QCIF = 176 x 144 pixel b) 2CIF = 704 x 288 pixel (paragonabile a risoluzione VHS) c) 4CIF = 704 x 288 pixel (paragonabile a risoluzione S-VHS) d) 2/3CIF = 480 x 576 pixel e) Full D1 = 720 x 576 pixel Client: Computer o apparecchiatura in rete che riceve dati e servizi attraverso la comunicazione con un server. Collegamento multipunto: Collegamento realizzabile tra un entitcentrale e molteplici unita periferiche. Normalmente il termine riferito ad un collegamento wireless. Collegamento punto-punto: Collegamento tra due entità paritetiche. Normalmente il termine è riferito ad un collegamento wireless. Compressione: Algoritmo utilizzato per ottenere una riduzione delle dimensioni dei file dati. Realizzabile sia in software che mediante hardware dedicato. La riduzione delle dimensioni dei file consente un piu agevole trasferimento delle informazioni sulle reti dati (sia locali che geografiche). D DHCP (Dynamic Host Configuration Protocol): Protocollo che permette la configurazione dinamica dei parametri di rete delle workstation (indirizzi IP, maschera di sottorete, gateway ). Digitale: Principio di trasmissione delle informazioni in forma binaria. DNS (Domain Name System): Programma eseguito in un server e che converte automaticamente i nomi di dominio in indirizzi IP o viceversa. DNS dinamico (DynDNS o Dynamic DNS): Ulteriore livello del sistema standard di DNS. Permette al nome del dominio di seguire automaticamente l indirizzo IP. Un server Internet memorizza l indirizzo IP ad intervalli specifici III

4 e verifica se è cambiato. Se necessario, aggiorna il proprio database. DSL (Data Subscriber Line): Tecnica che permette di trasmettere dati ad elevata velocità su una linea telefonica classica. xdsl è un termine generico che designa tutte le varianti di questa tecnica: ADSL (Asymmetrical Digital Subscriber Line) HDSL (High DSL): Tecnica di trasmissione che permette l utilizzo dei cavi in rame twisted pair per trasmettere segnali con bit rate che vanno da 784 Kbps a Kbps a seconda della tecnica di codifica e del numero di coppie utilizzate. Una linea può andare fino a 8 km in base al diametro del cavo. SDSL (Symmetric DSL): Linea DSL simmetrica. Estensione dell HDSL che utilizza soltanto una sola coppia di fili. VDSL (Very high bit rate DSL): Tecnologia che permette di raggiungere Velocità di trasmissione molto elevate. Può fornire fino a 52 Mbit/s in flusso discendente e 50 Mbit/s in flusso ascendente su un unico doppino di rame. L utente deve tuttavia trovarsi a meno di 300m dal DSLAM (apparecchiatura che esegue il collegamento tra le linee telefoniche degli abbonati a Internet e la rete dell operatore al quale appartiene) per avere tale velocità di trasmissione. E Edge: Evoluzione dello standard di telefonia mobile GPRS. Offre una velocità di trasmissione massima di 384 kbps, che permette di avere ad esempio applicazioni di video conferenza su telefono mobile. Questo standard è spesso considerato la 2,75G, la generazione intermedia tra la 2,5G e la 3G. Ethernet: Tipologia di rete locale operante alla velocita di 10 Mbps. Permette la trasmissione di frame di dati tra tra i vari nodi di rete. La tipologia di rete Ethernet è definita nello standard IEEE L evoluzione della rete Ethernet ha dato vita agli standard Fast Ethernet e Gigabit Ethernet operanti a velocita piu elevate. Extranet: Rete esterna che permette ad un impresa o ad un ente di scambiare informazioni digitali con i propri corrispondenti principali (filiali, clienti, fornitori, ecc.) in modo sicuro. F Fibra ottica: Supporto di trasmissione dati ad alta velocità La fibra propaga un segnale luminoso modulato da un diodo led (multimodale) o laser (monomodale) e decifrato da un fotodiodo in ricezione. E costituita da silice o da materia plastica. Di diametro ridotto, propaga il segnale su elevate distanze senza indebolimento. E insensibile alle interferenze elettromagnetiche e propone un ampia banda di frequenza che permette di raggiungere velocità di trasmissione di parecchi megabit. Firewall: hardware o software posizionato tra una rete locale (quella di un impresa) e un altra rete (che può essere su Internet) che permette di filtrare le informazioni che circolano tra le due reti garantendo la sicurezza e/o la restrizione delle informazioni. FORMATO 1/2 o 1/3 : I formati 1/2 e 1/3 esistono per tutti i tipi di telecamera. La dimensione corrisponde alla superficie del sensore CCD. La luce della scena da osservare attraversa l obiettivo, che la concentra sul sensore. Una superficie maggiore del sensore produce generalmente un immagine di maggiore risoluzione, quindi, un immagine migliore. Tuttavia, i progressi ottenuti con alcuni sensori da 1/3 permettono di avere risoluzioni molto vicine a quelle di alcuni sensori da 1/2. IV

5 Gli obiettivi da 1/3 sono meno costosi, consentendo di proporre pacchetti più convenienti. FTP (File Transfer Protocol): Protocollo per il trasferimento e la gestione di file remoti. Full duplex: Modalitdi funzionamento di una linea o di un apparecchiatura nella quale le informazioni sono inviate e ricevute simultaneamente. G Gateway: Soluzione hardware o software che permette di interconnettere reti aventi architetture diverse, che utilizzano protocolli diversi o che prestano servizi diversi convertendo i formati di codifica e di trasmissione delle informazioni. GPRS (General Packet Radio Services): Evoluzione della norma GSM che permette una velocitdi trasmissione di 115 kbit/s e la fatturazione basata sul volume scambiato. GSM (Global System for Mobile Communications): Norma europea di radiocomunicazione cellulare utilizzata dalle reti di telefonia mobile. Veicola la voce e i brevi messaggi di testo (SMS) ad una velocità di trasmissione che può raggiungere 14,4 kbit/s. H H.264: Formato di compressione dell immagine digitale. Rappresenta l evoluzione dell algoritmo MPEG-4 ed estremamente efficace nel garantire elevata qualitdelle immagini e ridotta banda passante. Half duplex: Modalitdi comunicazione nella quale i dati circolano soltanto in un senso alla volta. HTTP (HyperText Transfer Protocol): Protocollo utilizzato per creare collegamenti ipertestuali tra le pagine e trasferire documenti HTML tra server web e browser. Hub: Attrezzatura che permette di concentrare il traffico di rete proveniente da più host. Un hub è un ripetitore multiporta. Recupera i dati che giungono su una porta e li distribuisce su tutte le porte. I IEEE (Institute of Electrical and Electronics Engineers): Ente di standardizzazione scientifico e tecnico americano che dipende dall ISO. La commissione 802 si occupa della normalizzazione delle reti di comunicazione. Indirizzo IP: Identifica in modo univoco un nodo di rete (quando si utilizza il protocollo IP). L indirizzo è composto da 4 terzine, nella forma: Indirizzo MAC (Medium Access Control): Indirizzo assegnato a qualsiasi apparecchiatura di rete dal produttore. Permette di identificare l apparecchiatura in modo univoco a livello mondiale. è strutturato su 6 byte e rappresentato sotto forma esadecimale. ILLUMINAZIONE: Misura della luce in lumens per metro quadro, l unità del quale è il LUX. illuminatori IR e telecamere con IR:sono disponibili con varie lunghezze d onda e varie potenze, dotati di LAMPADA o costruiti con un certo numero di LED IR ad alta potenza. Grazie alle nuove tecnologie, i proiettori a LED riescono a fornire prestazioni ottime con consumi estremamente ridotti, garantendo un risparmio di energia veramente notevole.sotto tensione, un proiettore a lunghezza d onda breve (da 715 a 730Nm) genera una debole luce rossastra. Una lunghezza d onda maggiore (830Nm) è molto più discreta, se non addirittura invisibile. Tuttavia, alcune telecamere non offrono le stesse prestazioni con lunghezze d onda differenti. I diversi tipi d illuminazione hanno diverse lunghezze V

6 d onda. Si tratta di una caratteristica importante per alcuni tipi di telecamere. Le telecamere a colori, ad esempio, sono progettate per funzionare con l intera gamma di luce bianca L illuminazione delle telecamere a colori può essere effettuata con lampade fluorescenti, lampade a luce bianca e alla luce del giorno. Tutti questi tipi di illuminazione offrono risultati accettabili. Tuttavia, se si utilizzano lampade ai vapori di sodio, si assiste ad uno squilibrio d illuminazione dovuto al fatto che la fine del blu dello spettro resta scoperta. Ciò influisce sulla riproduzione dei colori. In condizioni di luminosità insufficiente è fondamentale l utilizzo di proiettori a infrarossi. Attualmente, le telecamere Day/Night sono quelle prevalentemente utilizzate all esterno. Una telecamera che deve funzionare in accoppiamento ad un proiettore IR, deve essere dotata di Filtro IR Removibile (True Day/Night o Day/Night IR Cut). In modalità Notte, la rimozione del filtro permette un corretto ed efficace funzionamento dell illuminazione IR. IMPEDENZA: Misurata in ohm, si riferisce alla combinazione tra la resistenza e la reattanza in un circuito elettrico. Internet (Interconnected Networks/Reti interconnesse): Insieme di reti interconnesse tramite il protocollo IP. Permette di accedere a database, di utilizzare la messaggistica elettronica, di scaricare file e di partecipare a forum di discussione. Internet Service Provider: Ente che offre ai clienti l accesso a Internet o, più in generale, a qualsiasi rete di comunicazione. Intranet: Rete basata sul protocollo IP riservata alle comunicazioni interne di un azienda o di un ente. Permette lo scambio di informazioni e una presentazione delle informazioni di facile utilizzo per l utente attraverso pagine HTML come avviene per i siti web. IP (Internet Protocol): Protocollo di telecomunicazione che funge da supporto a Internet poichpermette l elaborazione e l instradamento dei pacchetti di dati. Il protocollo IP tratta i pacchetti di dati in modo indipendente e ne definisce sia l instradamento che le modalita di invio (frammentazione). Non garantisce, però la consegna dei pacchetti, motivo per cui è spesso associato ad un protocollo di controllo della trasmissione dei dati chiamato TCP (Transfer Control Protocol). ISDN (Integrated Services Digital Network): standard internazionale per la comunicazione di dati e audio che offre una velocità di trasmissione molto migliore rispetto al vecchio standard PSTN. Reti di telecomunicazioni completamente digitalizzate, in grado da trasmettere simultaneamente informazioni che rappresentano immagini, suoni e testi. ISP: Fornitore di accesso a Internet (in inglese: Internet Service Provider). J JPEG (Joint Photographic Experts Group): Gruppo che ha stabilito una norma internazionale per la compressione di immagini fisse. Nome dato all estensione di questo tipo di file. K Kbps: Kilo bit al secondo. L LAN (Local Area Network o rete locale): Rete di comunicazione installata su un area limitata che garantisce l interconnessione ad alta velocità di macchine informatiche. Una rete locale è caratterizzata da: topologia, metodo d accesso, cablaggio e protocollo. LINEA DEDICATA: Connessione telefonica che fornisce un collegamento punto a punto permanente. VI

7 LINE FED: Una telecamera che viene alimentata con lo stesso cavo video utilizzato per inviare il segnale video dalla telecamera al monitor. LOOPING: Caratteristica di un apparecchiatura video che permette che i segnali video passino attraverso per poter andare ad un altra apparecchiatura. LUCE AMBIENTE: Luce generale di ogni scena. LUCE RIFLESSA: Illuminazione di una stesa moltiplicata dal riflesso. Rappresenta il livello di luce disponibile per la telecamera e determina la qualità dell immagine. LUMINANZA: Y componente monocromatica del segnale video. LUNGHEZZA D ONDA: Tempo necessario ad un onda per completare il ciclo. LUNGHEZZA FLANGIE: Riferito agli obiettivi passo C=17.5mm, passo CS= 12.5mm. LUNGHEZZA FOCALE: La lunghezza focale di un obiettivo misurata in millimetri, ha usa relazione diretta con l angolo di visuale che si ottiene. Una lunghezza focale corta fornisce un angolo di visuale ampio e una lunghezza focale lunga forniste un più stretto angolo di visuale. LUX: Unità di misura della luce. M M-JPEG: Motion JPEG, formato di compressione per sequenze di immagini digitali di alta qualità. Ogni immagine di una sequenza video viene compressa indipendentemente dalle altre. Questo formato è utilizzato per il montaggio video. MAN (Metropolitan Area Network): Vedere Rete metropolitana. Maschera di sottorete: Maschera d indirizzo a 32 bit utilizzata per specificare una sottorete IP. Permette al protocollo IP di stabilire la parte dell indirizzo IP che riguarda la rete. La maschera è sempre associata a un indirizzo IP. Tutti i bit più significativi fissati a 1 identificano la parte della sottorete di un indirizzo IP. Mbit/s o Mbps: Megabit al secondo. MB: Megabyte che corrisponde a un milione di byte. MOTION DETECTION: Rilevamento del movimento video o rilevamento attività. Principio di rilevamento del movimento mediante un analisi elettronica dei livelli di contrasto di un immagine. MODEM (Acronimo di MOdulate DEModulate): Modulatore/demodulatore. Hardware di connessione alla rete telefonica, che converte i segnali digitali in segnali analogici e viceversa. Modulazione: Variazione di una grandezza caratteristica di un onda, come l ampiezza, la frequenza o la fase, in funzione delle variazioni di un segnale da trasmettere. Per ritrovare il segnale dopo la trasmissione, necessaria una demodulazione. Monomodale: Trasmissione su fibra ottica che utilizza soltanto la propagazione assiale della luce e fibra che permette questa modalitdi trasmissione. La fibra monomodale una fibra sottile (diametro 9 µm) a bassa dispersione che consente, per una banda passante molto ampia e lunghe distanze di trasmissione. MPEG (Moving Pictures Experts Group): Gruppo di lavoro dell ISO, responsabile dello sviluppo internazionale delle norme per la compressione, la decompressione, il trattamento e la codifica di sequenze audio e video. Per estensione, nome della norma stessa. MPEG-2 (Motion Picture Expert Group, Layer 2): Miglioramento dell MPEG-1 che garantisce una migliore qualitdell immagine. la norma di compressione utilizzata dai DVD video. La risoluzione generalmente utilizzata è 720 X 576 pixel. MPEG-4: Formato di compressione dell immagine digitale estremamente VII

8 efficace che garantisce un alta qualità delle immagini in movimento pur richiedendo una banda passante di rete ridotta. Questo formato particolarmente adatto allo streaming via connessione DSL. Multicast: Metodo di trasmissione che permette di inviare i pacchetti a un elenco di destinatari facenti parte dello stesso gruppo. Multimodale: Trasmissione su fibra ottica che utilizza la propagazione multidirezionale della luce e fibra che sopporta questa modalità di trasmissione. Esiste in due varianti: gradiente d indice: la rifrazione della fibra aumenta dal centro alla periferia. È la versione più diffusa. Viene commercializzata nelle versioni 50/125 µm (la piu utilizzata) e 62,5/125 µm. salto d indice: la riflessione avviene sull interfaccia fibra/guaina. La banda passante è notevolmente più debole. Il diametro delle fibre multimodali comuni varia da 50 a 85 µm. Le distanze percorribili con la fibra multimodale sono pari a 2 Km nel caso di collegamenti a 100 Mb/s (100FX). Se si opera invece su collegamenti a velocita 1000 Mb/s le distanze percorribili sono di circa 220 mt (1000SX) o 550 mt (1000LX). N NAT (Network Address Translation): Meccanismo di traduzione degli indirizzi implementato su un router. Permette di far corrispondere gli indirizzi IP non instradabili delle macchine della rete locale ad un unico indirizzo (Indirizzo IP pubblico). O OBIETTIVO:L iride è la parte dell obiettivo che determina la quantità di luce che raggiunge il sensore CCD. L iride di un obiettivo Iris manuale (MI) viene fissata al momento dell installazione. Anche se le condizioni luminose ambientali variano, l obiettivo non può fare nulla per limitare o aumentare la quantità di luce che penetra nella telecamera. Quasi tutte le telecamere utilizzano un otturatore automatico elettronico (Shutter) per compensare queste variazioni con un obiettivo Iris manuale. Tuttavia, uno shutter elettronico può far fronte soltanto a deboli variazioni. Un obiettivo Iris manuale non deve mai essere utilizzato in esterno, dato che la telecamera non potrebbe fare fronte a grandi variazioni di luminosità. Utilizzare un obiettivo Autoiris in tutti i luoghi soggetti a forti variazioni luminose. Obiettivi con correzione: Gli obiettivi con correzione infrarosso sono destinati specificatamente alle telecamere Day/Night IR Cut con rimozione del filtro IR. La lunghezza d onda di una luce infrarossa (notte) è diversa da quella visibile dall occhio umano (giorno), cosa che genera un punto di focale diverso, e quindi una differenza della messa a fuoco (profondità di campo). L utilizzo di obiettivi con correzione IR permette di conservare una messa a fuoco identica di giorno e di notte e di ottenere un immagine di qualità eccellente. Un obiettivo trattato per l IR permette alle luci di convergere sul sensore CCD nello stesso punto, producendo in ogni caso un immagine nitida. Con un obiettivo non trattato per l IR, i raggi infrarossi non mettono a fuoco sullo stesso piano e creano un riflesso fantasma. OBIETTIVO VARIFOCALE: Obiettivo che permette di inquadrare con diverse lunghezze focali senza soluzione di continuità. I più diffusi gestiscono lunghezze focali da 3,5 a 8 mm, da 2,8 a 12 mm, da 5 a 50 mm su 1/3 e da 4,5 a 10 mm su ½. OSD (ON SCREEN DISPLAY): Menu visualizzato sullo schermo che permette di configurare i parametri di un prodotto (telecamera, videoregistratore, ecc.). VIII

9 P PICCO-PICCO: Un valore basato su punti massimi positivi e massimi negativi. Per il segnale video lo standard è 1 Volt pp PIXEL: Il singolo punto sensibile di un sensore CCD o il più piccolo punto luminoso di un monitor LCD. PROFONDITA DI CAMPO: Area dell immagine a fuoco, ovvero lo spazio (compreso tra il primo piano ed il campo lungo) entro il quale l immagine risulta nitida. La profondità di campo aumenta con il diminuire dell apertura del diaframma e della focale (gli obiettivi grandangoli tendono ad una profondità di campo infinita). PROTOCOLLO: Linguaggio di comunicazione/interfacciamento con il mondo esterno di sistemi a microprocessore. PSTN: Public Switched Telephone Network rete telefonica analogica utilizzata quotidianamente per la trasmissione di informazioni e di telefonia. PUNTO FOCALE: Il punto in cui è concentrata la luce passante attraverso un obiettivo. Ping (Packet Internet Groper): Nome di un comando che permette di verificare la raggiungibilita di un nodo di rete Pixel (Picture element): Elemento base di un immagine digitalizzata. Un pixel puessere rappresentato da un solo bit (nero o bianco) ma più spesso da 8, 16, o persino a volte 32 bit (colore, struttura, trasparenza ). È in pixel che si valuta la dimensione delle immagini visualizzate su uno schermo, precisandone la larghezza e l altezza. Porta:a) Interfaccia fisica tra una linea e un apparecchiatura di rete (ad esempio scheda o commutatore). b) Numero di servizio, ovvero valore di attesa di un servizio particolare nel protocollo TCP/IP. PPP (Point to Point Protocol): Protocollo che permette ad un utente di usare il protocollo TCP/IP attraverso un modem/router e una linea telefonica / ADSL. PPPoA (Point to Point Protocol over ATM): Protocollo utilizzato per la trasmissione dei dati tra il modem ADSL e il fornitore d accesso utilizzando un collegamento di tipo ATM. PPPoE (Point to Point Protocol over Ethernet): Protocollo utilizzato per la trasmissione dei dati tra il modem ADSL e il fornitore d accesso utilizzando un collegamento Ethernet. Protocollo: Insieme di regole standardizzate che permettono lo scambio di informazioni attraverso una rete. PTZ: Abbreviazione comune di Pan/Tilt/Zoom. Attraverso un telecomando o una console è possibile muovere una telecamera brandeggiabile nelle posizioni Pan (brandeggio orizzontale)/tilt (brandeggio verticale) e regolarne la profondità di Zoom IX

10 R RS232: Terminologia dell informatica che indica un tipo di trasmissione per comunicazioni in rete. RS422: Terminologia dell informatica che indica un tipo di trasmissione per comunicazioni in rete. RS485: Terminologia dell informatica che indica un tipo di trasmissione per comunicazioni in rete. RUMORE (NOISE): Appare sullo schermo come granulosità o effetto neve. E più evidente in condizioni di bassa luminosità della scena ripresa. RX: Ricevitore. RAID (Redundant Array of Inexpensive Disks, o Redundant Array of Independent Disks): Architettura di hard disk che permette di costituire un unità di archiviazione partendo da pihard disk. Permette di aumentare la sicurezza, di rendere affidabili i servizi, di offrire una maggiore capacit velocità di scrittura. RAID-0: archiviazione dei dati e ripartizione su tutti i dischi. Nessuna ridondanza, quindi nessuna tolleranza ai guasti. RAID-1: duplicazione delle informazioni su più dischi. Permette un livello di sicurezza molto elevato, ma è molto costoso poiché viene utilizzata solo la metdella capacità di archiviazione totale. RAID-5: ripartizione delle informazioni su tutti i dischi. Permette di ottenere un livello di tolleranza ai guasti molto elevato poiché distribuisce le informazioni su tutti i dischi. Ripetitore: Apparecchiatura che rigenera e propaga i segnali elettrici tra due segmenti. Rete: Insieme dei computer, delle periferiche e dell hardware di rete collegati tra di loro. REGISTRAZIONE TIME LAPSE: Modalità che permette di registrare lunghe riprese video effettuando pause frequenti. Più aumenta la durata di registrazione, più diminuisce il numero di immagini registrate per secondo. Rete a banda larga (Broadband network): Reti ad alta velocità di trasmissione (minimo parecchi Mbit/s). Rete cablata: Rete che utilizza come supporto cavi metallici o fibre ottiche. Rete estesa (WAN): Rete che copre una zona ampia che si estende su un area geografica di grandi dimensioni - solitamente uno stato, una regione o un paese. Rete metropolitana (MAN): Rete che copre una zona geografica delle dimensioni di una città RJ-45: Connettore modulare a otto contatti, utilizzato per collegare i nodi di rete. Disponibile in versione schermata (STP) o non schermata (UTP). Routing: Trasmissione dell informazione tra i nodi della rete. Il routing può essere fisso, cioè il percorso è prestabilito, o dinamico, cioè il percorso si adatta alle condizioni della rete. Router: Attrezzatura che permette di trasferire dati tra reti e di instradare i messaggi verso il destinatario. Può collegare due reti fisicamente diverse ma che utilizzano lo stesso protocollo, due zone separate di una stessa rete o due reti distinte (ad esempio, una rete locale e Internet). RTC (Rete Telefonica Commutata): Indica la rete telefonica classica utilizzata per trasmettere voce o dati digitali utilizzando un modem. X

11 S Server: Computer o programma informatico che consente la condivisione delle risorse, come le periferiche e gli hard disk, con altri computer client di una rete informatica. SENSIBILITÀ: È noto che una telecamera B/N possiede una sensibilità più elevata di una telecamera a colori, in condizioni di scarsa illuminazione. Più in generale, la telecamera B/N deve essere utilizzata, tra l altro, per la visualizzazione notturna unita eventualmente ad un proiettore infrarosso. Alcuni punti di riferimento: Notte di luna piena 0,1 lux. Candela a 20 cm 10 lux. Strada con illuminazione pubblica 150 lux. Raggio di grande superficie 700 lux. Cielo nuvoloso da a lux. Cielo sereno da a lux. SMTP (Simple Mail Transfert Protocol): Protocollo utilizzato per trasmettere i messaggi di posta elettronica su Internet. Questo protocollo gestisce l invio e l instradamento delle tra i server. È necessario anche un altro protocollo per recuperare la posta elettronica dal server (ad esempio, il POP). SNMP (Simple Network Management Protocol): Protocollo che permette di gestire le apparecchiature di rete e di diagnosticare i problemi di rete. Switch (commutatore): Elemento attivo che analizza le frame in arrivo sulle porte d ingresso e filtra i dati per inviarli soltanto alle porte alle quali sono collegate le macchine destinatarie. Permette così di ridurre le trasmissioni di informazioni inutili sulla rete (al contrario dell hub). T Termocamera: è una videocamera in grado di rilevare minime variazioni di temperatura. Tali differenze di temperatura possono essere convertite in un immagine video e visualizzata su un monitor. Questo tipo di telecamera è particolarmente adatta alle applicazioni di visione notturna. Diversamente da altri sistemi di visione notturna che necessitano di piccole quantità di luce per generare un immagine visibile, una termocamera non necessita di alcuna luce. Questo aspetto la rende lo strumento ideale per il buio assoluto, per vedere nella notte più buia. Esse possono essere utilizzate anche in situazioni di scarsa visibilità, ove siano presenti nebbia o fumo: un applicazione significativa è quella che vede impiegate le telecamere termiche per visualizzare navi in entrata nei porti dove le condizioni atmosferiche, o di luce, non permetterebbero alcuna visibilità ad una telecamera tradizionale. TCP (Transmission Control Protocol): Protocollo di trasmissione. Permette di garantire la corretta spedizione dei dati verso la destinazione, di rimettere in ordine i pacchetti di informazioni trasmessi dal protocollo IP e di regolare il flusso dei dati per evitare la saturazione delle reti. Il protocollo TCP si occupa inoltre di gestire la corretta multiplazione di piu applicazioni software operanti fra nodi di rete sullo stesso protocollo di trasporto. Tera: di unità TP: Cavo i cui fili sono intrecciati con un numero minimo di torsione per piede (33 cm). Le torsioni riducono le interferenze di segnale tra le coppie di filo presenti nello stesso cavo. La riduzione delle interferenze è proporzionale al XI

12 numero di torsioni per piede. Topologia: Disposizione dei computer, dei cavi e di altri componenti di una rete. È il termine standard utilizzato dagli specialisti di rete per fare riferimento alla concezione di base della rete. U UMTS (Universal Mobile Telecommunications System): Denominazione della norma di trasmissione Wireless ad altissima velocità usata in Europa per i sistemi di radiocomunicazione mobile di terza generazione, che permettono di offrire un ampia gamma di servizi. Questa norma permette di raggiungere una velocità di trasmissione di 2 Mbit/s. Unbundling (deregolamentazione): Affitto da parte di un operatore ad un altro delle proprie linee di abbonati per proporre servizi. V Velocità di trasmissione: Quantità di informazioni elementari trasmesse al secondo. La velocità di trasmissione si esprime in bit al secondo (Bps o bit/s). 1 Kbit/s = bit/s; 1 Mbit/s = bit/s; 1 Gbit/s = bit/s VLAN (o LAN virtuale): Consente il raggruppamento logico di nodi di rete che comunicano sulla stessa infrastruttura fisica. Ogni rete virtuale di computer non risulta né visibile né raggiungibile dalle altre reti virtuali presenti. Per la realizzazione di un collegamento fra reti virtuali è necessario l utilizzo di un router. VPN (Virtual Private Network o rete privata virtuale): Rete che utilizza un collegamento protetto e criptato per garantire il trasferimento delle informazioni. In questo modo, i dati sono accessibili soltanto agli utenti autorizzati, anche se la trasmissione è effettuata via Internet pubblico. W WEP (Wired Equivalent Privacy): Metodo di cifratura di base utilizzato per i collegamenti di una rete locale Wireless. Ha lo scopo di garantire la riservatezza dei dati. Wi-Fi: Abbreviazione di Wireless Fidelity, è un termine che indica dispositivi che possono collegarsi a reti locali senza fili (WLAN) basate sulle specifiche IEEE Solo i dispositivi certificati dal consorzio Wi-Fi Alliance (Wireless Ethernet Compatibility Alliance), che testa e certifica la compatibilità dei componenti wireless con gli standard x, utilizzano il logo ufficiale Wi-Fi. WPA (Wi-Fi Protected Access): Protocollo di protezione delle reti Wireless. Il WPA è destinato a colmare i gap di sicurezza del WEP utilizzato nelle reti x, con chiavi dinamiche difficili da decifrare. World Wide web (WWW): Rete mondiale informativa. XII

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Il World Wide Web: nozioni introduttive

Il World Wide Web: nozioni introduttive Il World Wide Web: nozioni introduttive Dott. Nicole NOVIELLI novielli@di.uniba.it http://www.di.uniba.it/intint/people/nicole.html Cos è Internet! Acronimo di "interconnected networks" ("reti interconnesse")!

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA Fondamenti Segnali e Trasmissione Trasmissione dati su rete telefonica rete telefonica analogica ISP (Internet Service Provider) connesso alla WWW (World Wide Web)

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI La caratteristica delle trasmissioni digitali è " tutto o niente ": o il segnale è sufficiente, e quindi si riceve l'immagine, oppure è insufficiente, e allora l'immagine non c'è affatto. Non c'è quel

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE...

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... GUIDA ALLE RETI INDICE 1 BENVENUTI... 4 2 GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... 5 2.1 COMPONENTI BASE DELLA RETE... 5 2.2 TOPOLOGIA ETHERNET... 6 2.2.1 Tabella riassuntiva... 7 2.3 CLIENT E

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Guida tecnica alla tecnologia video di rete.

Guida tecnica alla tecnologia video di rete. Guida tecnica alla tecnologia video di rete. Tecnologie e fattori da valutare per sviluppare con successo applicazioni di sorveglianza E di monitoraggio remoto basate su IP. 2 Guida tecnica di Axis alla

Dettagli

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof.

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof. Interfacce di Comunicazione Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica I semestre 03/04 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ 2 Trasmissione

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI GUIDA D INSTALLAZIONE E USO Contenuto della Confezione La confezione Alice Business Gate 2 plus Wi-Fi contiene il seguente

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

Appunti di Antonio Bernardo

Appunti di Antonio Bernardo Internet Appunti di Antonio Bernardo Cos è Internet Internet può essere vista come una rete logica di enorme complessità, appoggiata a strutture fisiche e collegamenti di vario tipo (fibre ottiche, cavi

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori COME NON CADERE NELLA RETE Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori Come non cadere nella rete guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di

Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di Trapa L., IBN Editore, a cui si può fare riferimento per maggiori approfondimenti. Altri argomenti correlati

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY. I linguaggi. Web. del. HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP

PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY. I linguaggi. Web. del. HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY I linguaggi del Web HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP Paolo Camagni Riccardo Nikolassy I linguaggi del Web HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP EDITORE ULRICO

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Sistemi digitali per l ufficio sempre più efficienti e facili da usare Ottenere massima efficienza ed elevata professionalità, pur mantenendo

Dettagli

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless AP Router Portatile Wireless HNW150APBR www.hamletcom.com Indice del contenuto 1 Introduzione 8 Caratteristiche... 8 Requisiti dell apparato... 8 Utilizzo del presente documento... 9 Convenzioni di notazione...

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro

Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro Prof.ssa Grazia Maria La Torre è il seguente: Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro SORGENTE SISTEMA DISPERSIVO CELLA PORTACAMPIONI RIVELATORE REGISTRATORE LA SORGENTE delle radiazioni elettromagnetiche

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

FAQ. 1 Quali sono le differenze con un accesso telefonico?

FAQ. 1 Quali sono le differenze con un accesso telefonico? FAQ 1. Quali sono le differenze con un accesso telefonico? 2. Quali sono le differenze con un collegamento DSL? 3. Funziona come un collegamento Satellitare? 4. Fastalp utilizza la tecnologia wifi (802.11)?

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

Considerazioni generali nella progettazione di una rete

Considerazioni generali nella progettazione di una rete Considerazioni generali nella progettazione di una rete La tecnologia che ormai costituisce lo standard per le reti LAN è l Ethernet per cui si sceglie di realizzare una LAN Ethernet 100BASE-TX (FastEhernet)

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Telecamera IP Wireless/Wired. Manuale d uso

Telecamera IP Wireless/Wired. Manuale d uso Telecamera IP Wireless/Wired VISIONE NOTTURNA & ROTAZIONE PAN/TILT DA REMOTO Manuale d uso Contenuto 1 BENVENUTO...-1-1.1 Caratteristiche...-1-1.2 Lista prodotti...-2-1.3 Presentazione prodotto...-2-1.3.1

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless La configurazione degli indirizzi IP Configurazione statica, con DHCP, e stateless 1 Parametri essenziali per una stazione IP Parametri obbligatori Indirizzo IP Netmask Parametri formalmente non obbligatori,

Dettagli

Caratteristiche. Camcorder Full HD 3D/2D compatto con sensori CMOS Exmor R da 1/4" e software di editing Vegas. www.pro.sony.

Caratteristiche. Camcorder Full HD 3D/2D compatto con sensori CMOS Exmor R da 1/4 e software di editing Vegas. www.pro.sony. Camcorder Full HD 3D/2D compatto con sensori CMOS Exmor R da 1/4" e software di editing Vegas Pro* Operazioni versatili per registrazioni Full HD 3D e 2D professionali HXR-NX3D1E è un camcorder professionale

Dettagli

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it)

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) In una rete TCP/IP, se un computer (A) deve inoltrare una richiesta ad un altro computer (B) attraverso la rete locale, lo dovrà

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

Manuale del fax. Istruzioni per l uso

Manuale del fax. Istruzioni per l uso Istruzioni per l uso Manuale del fax 1 2 3 4 5 6 Trasmissione Impostazioni di invio Ricezione Modifica/Conferma di informazioni di comunicazione Fax via computer Appendice Prima di utilizzare il prodotto

Dettagli

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione Assistenza Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero di serie riportato sull'etichetta del prodotto e utilizzarlo per registrare

Dettagli

ARP (Address Resolution Protocol)

ARP (Address Resolution Protocol) ARP (Address Resolution Protocol) Il routing Indirizzo IP della stazione mittente conosce: - il proprio indirizzo (IP e MAC) - la netmask (cioè la subnet) - l indirizzo IP del default gateway, il router

Dettagli

IP Wireless / Wired Camera

IP Wireless / Wired Camera www.gmshopping.it IP Wireless / Wired Camera Panoramica direzionabile a distanza Questo documento è di proprietà di Ciro Fusco ( Cfu 2010 ) e protetto dalle leggi italiane sul diritto d autore (L. 633

Dettagli

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client Versione 25.4.05 Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori): appunti delle lezioni Architetture client/server: applicazioni client 1 Architetture client/server: un esempio World wide web è un

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Questa nota di applicazione descrive come installare e impostare la comunicazione tra l'inverter e il server di monitoraggio SolarEdge. Questo documento

Dettagli

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Indice Sistemi di citofonia e videocitofonia - Tecnologia e qualità... - Installazione più facile e rapida... 4 - I sistemi

Dettagli

Access point wireless Cisco Small Business serie 500

Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Scheda tecnica Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Connettività Wireless-N, prestazioni elevate, implementazione semplice e affidabilità di livello aziendale Caratteristiche principali

Dettagli

COORDINAMENTO PER MATERIE SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA

COORDINAMENTO PER MATERIE SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA Pagina 1 di 5 COORDINAMENTO PER MATERIE SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA AREA DISCIPLINARE : Indirizzo Informatica e Telecomunicazioni, articolazione Informatica.

Dettagli

DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intel igente per control are i punti vendita: sorveglianza IP

DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intel igente per control are i punti vendita: sorveglianza IP DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intelligente per controllare i punti vendita: sorveglianza IP Guida descrittiva dei vantaggi dei sistemi di gestione e di sorveglianza IP per i responsabili dei punti vendita

Dettagli

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Procedure per la scansione di sicurezza Versione 1.1 Release: settembre 2006 Indice generale Finalità... 1 Introduzione... 1 Ambito di applicazione dei

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

MANUALE D USO. Modem ADSL/FIBRA

MANUALE D USO. Modem ADSL/FIBRA MANUALE D USO Modem ADSL/FIBRA Copyright 2014 Telecom Italia S.p.A.. Tutti i diritti sono riservati. Questo documento contiene informazioni confidenziali e di proprietà Telecom Italia S.p.A.. Nessuna parte

Dettagli

Introduzione alle reti radiomobili. Meglio wireless o wired???

Introduzione alle reti radiomobili. Meglio wireless o wired??? GSM - GPRS Introduzione alle reti radiomobili Wireless Vs Wired L unica differenza sembra consistere nel mezzo trasmissivo radio, eppure: Le particolari caratteristiche del mezzo trasmissivo hanno un grosso

Dettagli

Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza?

Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza? Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza? Con ALLIANCE Uvitec di Eppendorf Italia risparmi tempo e materiale di consumo, ottieni immagini quantificabili e ci guadagni anche in salute.

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente www.ondacommunication.com CHIAVETTA INTERNET MT503HSA 7.2 MEGA UMTS/EDGE - HSDPA Manuale Utente Rev 1.0 33080, Roveredo in Piano (PN) Pagina 1 di 31 INDICE

Dettagli

Introduzione alle applicazioni di rete

Introduzione alle applicazioni di rete Introduzione alle applicazioni di rete Definizioni base Modelli client-server e peer-to-peer Socket API Scelta del tipo di servizio Indirizzamento dei processi Identificazione di un servizio Concorrenza

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility.

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility. V11 Release 1 New Devices. New Features. Highlights dell innovaphone PBX Versione 11 Release 1 (11r1) Con il software Versione 11 dell innovaphone PBX la soluzione di telefonia IP e Unified Communications

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Istruzioni per l uso Sartorius

Istruzioni per l uso Sartorius Istruzioni per l uso Sartorius Descrizione dell interfaccia per le bilance Entris, ED, GK e GW Indice Impiego previsto Indice.... 2 Impiego previsto.... 2 Funzionamento.... 2 Uscita dati.... 3 Formato

Dettagli

TELECOMUNICAZIONI (TLC) Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Trasduttore. Attuatore CENNI DI TEORIA (MATEMATICA) DELL INFORMAZIONE

TELECOMUNICAZIONI (TLC) Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Trasduttore. Attuatore CENNI DI TEORIA (MATEMATICA) DELL INFORMAZIONE TELECOMUNICAZIONI (TLC) Tele (lontano) Comunicare (inviare informazioni) Comunicare a distanza Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Segnale non elettrico Segnale elettrico TRASMESSO s x (t) Sorgente

Dettagli

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Ing. Andrea Zanobini Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Sicurezza delle reti wireless Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Concetti di base IEEE 802.11: famiglia di standard tra cui: 802.11a, b, g: physical e max data rate spec. 802.11e: QoS (traffic

Dettagli

Telecamere di rete AXIS Q1765-LE Telecamere ricche di funzionalità integrate, in formato bullet e pronte per l'utilizzo in ambienti esterni

Telecamere di rete AXIS Q1765-LE Telecamere ricche di funzionalità integrate, in formato bullet e pronte per l'utilizzo in ambienti esterni Scheda tecnica Telecamere di rete AXIS Q1765-LE Telecamere ricche di funzionalità integrate, in formato bullet e pronte per l'utilizzo in ambienti esterni > Zoom 18x e messa a fuoco automatica > OptimizedIR

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

PROVE POWERLINE. Cablaggio di rete:

PROVE POWERLINE. Cablaggio di rete: Di Simone Zanardi Cablaggio di rete: offre la casa La tecnologia Powerline consente di sfruttare l impianto elettrico domestico per collegamenti Ethernet; un alternativa alla posa dei cavi Utp e alle soluzioni

Dettagli

Guida Utente TD-W8960N. Modem Router ADSL2+ Wireless N 300Mbps 1910010952 REV1.0.0

Guida Utente TD-W8960N. Modem Router ADSL2+ Wireless N 300Mbps 1910010952 REV1.0.0 Guida Utente TD-W8960N Modem Router ADSL2+ Wireless N 300Mbps 1910010952 REV1.0.0 TP-LINK TECHNOLOGIES CO., LTD COPYRIGHT & TRADEMARKS Le specifiche sono soggette a modifiche senza obbligo di preavviso.

Dettagli

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 NB: alcune domande hanno risposta multipla: si richiede di identificare TUTTE le risposte corrette.

Dettagli

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE.

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE. 1 DESCRIZIONE GENERALE. DESCRIZIONE GENERALE. L'analizzatore di spettro Mod. 2813-E consente la visualizzazione, in ampiezza e frequenza, di segnali musicali di frequenza compresa tra 20Hz. e 20KHz. in

Dettagli