Definito il calendario del Passaggio alla Tv digitale 2010

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Definito il calendario del Passaggio alla Tv digitale 2010"

Transcript

1 Il Ministero delle Comunicazioni - Comunicati stampa 1 di 1 13/04/ Definito il calendario del Passaggio alla Tv digitale 2010 La proposta di calendario di spegnimento della Tv analogica e di passaggio alla tecnologia digitale presentata, nel corso della riunione del CNID Comitato Nazionale Italia Digitale tenutasi oggi, dal vice ministro alle comunicazioni, Paolo Romani, è stata accolta e condivisa con piena soddisfazione dai rappresentanti delle regioni Lombardia, Piemonte, Liguria, Emilia Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia; delle emittenti nazionali Rai, Mediaset, Telecom Italia Media, Sky, Prima Tv, Rete Capri e Rete A e delle associazioni delle Tv locali FRT e Aeranti-Corallo; del CNCU Consiglio Nazionale Consumatori Utenti; delle associazioni di produttori e distributori di apparati elettronici ANITEC-Confindustria e AIRES. In accordo con tutte le parti è stato quindi fissato, il calendario di passaggio alla Tv digitale del Il calendario prevede una fase di switch over, con il passaggio di Rai 2 e Rete 4 alla sola tecnologia digitale, fissata al 18 maggio solo nella macro area che comprende le regioni della Lombardia (Milano Pavia Cremona Lodi Monza e Brianza Bergamo Brescia Varese Como Lecco Sondrio), Piemonte (Novara Vercelli Asti Alessandria Biella Verbania) ed Emilia Romagna (Piacenza Parma). In tutto saranno coinvolte 19 province e 12 milioni di abitanti. Il passaggio definitivo di tutte le trasmissioni al digitale si articolerà, invece, secondo queste date: dal 15 Settembre al 20 Ottobre in Lombardia, Piemonte Orientale, comprese le province di Piacenza e Parma; dal 21 Ottobre al 25 Novembre saranno coinvolte dalle operazioni le regioni di Emilia Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Con il passaggio della regione Liguria dal 26 novembre al 20 dicembre, si concluderanno le operazioni di transizione al digitale del 2010 coinvolgendo 23 milioni di abitanti e portando in totale al 70% della popolazione italiana in ambiente all digital.

2 Televisione Digitale 1 di 1 13/04/ Cos'è la televisione digitale Consumatore: informazioni utili Installatori: informazioni utili Elenco Comuni Cerca Rivenditore Cerca Installatore Produttori Decoder: informazioni utili Rivenditori: informazioni utili Registrazione rivenditori» Login Consumatori - Contributo per l'acquisto del decoder In questa pagina trovi tutte le informazioni per usufruire del contributo statale per l'acquisto del decoder per la Televisione Digitale che consenta la fruizione diretta e senza restrizione dei contenuti e servizi in chiaro e che forniscano prestazioni di interattività, anche da remoto, attraverso interfacce di programmi (API) aperte e riconosciute tali, conformi alla normativa comunitaria. Il decoder deve essere supportato da un modem abilitato a sostenere, per tale tipo di accesso, la classe di velocità V90/V92, fino a 56 Kbits, ovvero una velocità almeno equivalente per le altre tecnologie trasmissive di collegamento alle reti pubbliche di telecomunicazioni. Dal 3 aprile 2010 agli abbonati TV residenti in alcuni comuni della provincia di Terni e Viterbo di età pari o superiore a 65 anni (da compiersi entro il 31/12/2010) e che abbiano dichiarato nel 2009 (redditi 2008) un reddito pari o inferiore a euro e dal 12 aprile 2010 agli abbonati TV residenti nell'intero Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto, di età pari o superiore a 65 anni (da compiersi entro il 31/12/2010) e che abbiano dichiarato nel 2009 (redditi 2008) un reddito pari o inferiore a euro , è riconosciuto un contributo di 50 euro per l'acquisto o il noleggio di un apparato idoneo a consentire la ricezione, in chiaro e senza alcun costo per l'utente e per il fornitore di contenuti, di segnali televisivi in tecnica digitale. Tale contributo consiste in una riduzione del prezzo complessivo, IVA inclusa, al netto di ogni eventuale sconto commerciale. Tale importo verrà rimborsato al Rivenditore. Il contributo non può essere corrisposto più di una volta per ciascun abbonato. Per poter usufruire del contributo è necessario essere in regola con il pagamento dell'abbonamento TV per l'anno in corso e non aver già beneficiato del contributo. Per usufruire del contributo ed acquistare il decoder: Accertarsi di essere in regola con il pagamento dell'abbonamento TV dell'anno in corso Controllare l'elenco dei rivenditori autorizzati nella pagina Cerca rivenditore» Recarsi dal rivenditore munito di: - copia del documento d'identità - copia del codice fiscale - autocertificazione di non fruizione del contributo in precedenza e di possesso dei requisiti di reddito richiesti (compilabile anche presso i rivenditori) - la ricevuta di pagamento dell'abbonato RAI dell'anno in corso Scegliere il decoder tra quelli per cui è previsto il contributo e acquistarlo: il prezzo sarà scontato automaticamente dei 50 euro previsti Attenzione La documentazione da presentare varia nel caso in cui tu sia: cliente non presente nella Banca Dati: - copia del documento d'identità - copia del codice fiscale - autocertificazione di non fruizione del contributo in precedenza e di possesso dei requisiti di reddito richiesti - la ricevuta di pagamento dell'abbonamento RAI dell'anno in corso cliente non titolare dell'abbonamento TV - copia di un documento d'identità del delegato - copia del Codice Fiscale del delegato - copia di un documento d'identità e del codice fiscale dell'abbonato - la ricevuta di pagamento dell'abbonamento RAI dell anno in corso - autocertificazione di non fruizione del contributo in precedenza e ad agire in nome e per conto dell'abbonato e di possesso dei requisiti di reddito richiesti Ricorda che se hai appena pagato l'abbonamento TV o sei un nuovo abbonato, il sistema di controllo dei pagamenti utilizzato dal rivenditore può non essere aggiornato e quindi è necessario presentare la ricevuta di pagamento. Call Center Consumatori Per informazioni è attivo il numero verde dal lunedì al sabato, escluso i giorni festivi, dalle ore 8:00 alle ore 20:00. Per ulteriori informazioni sulla Televisione Digitale, leggi con attenzione le Domande e Risposte formulate appositamente. Documentazione richiesta per l'acquisto del decoder» Caratteri normali Caratteri grandi

3 Televisione Digitale Terrestre 2 di 4 13/04/ La televisione digitale terrestre (DTT). Il sistema televisivo che ci ha accompagnati per cinquant'anni è detto "analogico". La TV digitale terrestre (DTT, Digital Terrestrial Television, o T-DVB, Terrestrial Digitale Video Broadcasting) costituisce una importante innovazione tecnologica che avrà notevoli conseguenze positive sul modo di fruire della televisione stessa. La DTT permette un facile accesso da parte di tutti gli utenti in quanto non richiede l'installazione di un'antenna parabolica ma utilizza le strutture preesistenti create per la televisione analogica terrestre per trasmettere e ricevere i segnali. In questo modo l'utente deve solo dotarsi dell'apposito decoder senza dover in genere intervenire sull'impianto d'antenna preesistente. La televisione digitale satellitare è una tecnologia in cui l'emittente invia i dati video ad un satellite il quale ritrasmette il segnale ad una area geografica. Per ricevere queste trasmissioni l'utente finale deve dotarsi di un'apposita antenna parabolica che raccoglie il segnale proveniente dal satellite e lo invia all apposito decoder collegato a sua volta al televisore. L'IPTV è una tecnologia che sfrutta la banda larga di Internet per consentire all'utente finale di ricevere contenuti multimediali direttamente sulla TV di casa (tramite apposito decoder) o sul computer. La televisione digitale via cavo è una tecnologia di trasmissione televisiva basata su cavo coassiale o su fibra ottica anziché sulle antenne. Con questa tecnologia è necessario che l'utente finale sia connesso direttamente tramite un cavo all'emittente. IL DECODER E IL CONTRIBUTO STATALE Quanti tipi di decoder esistono? Esistono sul mercato: - decoder satellitari "free to air" o zapper per la visione dei programmi "in chiaro" trasmessi da satellite; - decoder satellitari per la visione dei programmi in chiaro e a pagamento (per questi ultimi il decoder deve essere dotato dei relativi sistemi di "decriptaggio" ed è necessaria una scheda); - decoder terrestri non interattivi o zapper per la visione dei programmi "in chiaro" trasmessi via etere terrestre; - decoder terrestri interattivi per la fruizione dei servizi interattivi disponibili con la TV digitale e la visione di tutti programmi (per quelli a pagamento è necessaria una scheda). Generalmente i decoder satellitari per i programmi a pagamento e i decoder per la IPTV sono forniti in comodato d'uso dall'operatore. Solo i decoder conformi alle specifiche prescrizioni normative e accreditati dal Ministero sono oggetto del contributo statale. Quanto costa un decoder? Il prezzo di vendita è assolutamente libero e dettato dal mercato. I decoder non interattivi non sono compresi nel contributo statale. Come posso usufruire delle agevolazioni per l'acquisto di un decoder? Hanno diritto all'agevolazione dal 3 aprile 2010 gli abbonati di alcuni comuni della provincia di Terni e Viterbo di età pari o superiore a 65 anni (da compiersi entro il 31/12/2010) e che abbiano dichiarato nel 2009 (redditi 2008) un reddito pari o inferiore a e dal 12 aprile 2010 gli abbonati dell'intero Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto, di età pari o superiore a 65 anni (da compiersi entro il 31/12/2010) e che abbiano dichiarato nel 2009 (redditi 2008) un reddito pari o inferiore a Per usufruire dell'agevolazione basterà recarsi in un negozio che ha aderito all iniziativa ed essere pronti a fornire gli estremi del proprio abbonamento TV per l anno in corso, di un documento di riconoscimento e del proprio codice fiscale. Il negoziante applicherà immediatamente uno sconto di 50 Euro sul prezzo di vendita su un qualunque modello di decoder accreditato dal Ministero. Perché solo i decoder interattivi sono coperti dal contributo statale? La televisione digitale interattiva è l'occasione per una diffusione di servizi più efficienti, a minore costo per la collettività e utilizzabili comodamente da casa. Solo i decoder che consentono la fruizione diretta e senza restrizione dei contenuti e servizi in chiaro e che forniscono prestazioni di interattività, anche da remoto, attraverso interfacce di programmi (API) aperte e riconosciute tali, conformi alla normativa comunitaria, nonché supportati da un modem abilitato a sostenere, per tale tipo di accesso, la classe di velocità V90/V92, fino a 56 Kbits, ovvero una velocità almeno equivalente per le altre tecnologie trasmissive di collegamento alle reti pubbliche di telecomunicazioni, possono assicurare l'utilizzo di tali servizi. (I requisiti sono stabiliti nella legge 266/2005, art.1, comma 572). I decoder non interattivi possono essere utili per adeguare, in un secondo tempo a costo contenuto, il secondo o il terzo televisore di casa. Se volessi comprare un decoder interattivo dove posso trovarlo? Puoi avere l'elenco dei rivenditori alla pagina Cerca rivenditore. I VANTAGGI DELLA TELEVISIONE DIGITALE Quali sono i vantaggi della televisione digitale rispetto all'attuale televisione analogica? I principali benefici derivanti dall'introduzione della televisione digitale sono: - un maggior numero di programmi disponibili - possibilità di ricevere più versioni audio di uno stessa programma - una migliore qualità immagine/audio - possibilità di programmi interattivi - la possibilità di usare la televisione per l'utilizzo di servizi di informazione di pubblica utilità - un minore inquinamento elettromagnetico. Per usufruite del servizio di televisione digitale si deve pagare un canone o un abbonamento? Attraverso le piattaforme digitali, gli utenti possono, oltre che ricevere i canali in chiaro, sottoscrivere le offerte di pay-tv disponibili. E' vero che si possono ricevere più programmi di quelli attualmente disponibili? Sì, il numero di programmi TV che sarà possibile trasmettere con la televisione digitale è moltiplicabile anche fino a dieci: infatti, su una singola frequenza televisiva, mentre in analogico si può trasportare un solo programma, in digitale ne possono essere trasportati da 5 a 10 (a seconda del tipo di programmi e della qualità prefissata dall'emittente televisiva). Vengono così ampiamente superati i limiti dell'attuale sistema che non consentiva l'introduzione di ulteriori programmi TV. Quali sono le forme di contributo previste dallo Stato per la diffusione di apparecchiature per la ricezione dei programmi digitali? Il contributo previsto dallo Stato per la diffusione del digitale è un contributo diretto di 50 euro per l acquisto di un decoder interattivo come specificato nell apposita voce.

4 Televisione Digitale Terrestre 3 di 4 13/04/ COME VEDERE LA TELEVISIONE DIGITALE Di cosa ho bisogno per vedere la televisione digitale? Nel caso di televisione digitale terrestre di un televisore con sintonizzatore digitale terrestre integrato oppure di un'apparecchiatura di adattamento al tuo televisore in tecnica analogica detta Decoder o Set Top Box, da collegare alla presa d'antenna e al televisore mediante il cavo SCART (lo stesso tipo di cavo usato per collegare il videoregistratore e il decoder satellitare). Per la ricezione della televisione digitale satellitare l'utente finale deve dotarsi di un'apposita antenna parabolica e di un apposito decoder, mentre per ricevere la IPTV l installazione del decoder è a cura degli operatori che forniscono il servizio. Che cos'è, più precisamente, un decoder? Il decoder è un apparecchio che consente di ricevere il segnale digitale e di utilizzare le nuove applicazioni associate ai programmi e ai canali televisivi. E' dotato di un telecomando con l'aggiunta di quattro nuovi tasti colorati che consentono l'accesso ai nuovi servizi interattivi. Come faccio a sapere se la mia zona è coperta dal servizio di Televisione Digitale? Le emittenti televisive pubblicizzeranno sulla stessa televisione analogica le informazioni sulla disponibilità del servizio nelle varie zone del territorio. Anche i punti vendita dei decoder sapranno indicare le condizioni di copertura nell'area in cui risiedi. Devo cambiare il mio televisore? No, è sufficiente aggiungere al televisore analogico l apposito decoder. Ho bisogno di installare una parabola? La parabola serve solo per la TV via satellite, mentre per il digitale terrestre bastano le antenne tradizionali. Per ricevere il digitale terrestre devo cambiare la mia antenna terrestre? No, in quanto gli impianti di radioricezione per la televisione digitale terrestre sono identici a quelli usati per la ricezione analogica. Le attuali antenne (nelle bande III, IV e V) e la rete di distribuzione dalle antenne agli interni degli edifici con gli opportuni dispositivi intermedi (derivatori, partitori, amplificatori, miscelatori/demiscelatori, attenuatori, filtri, ecc.) sono infatti adatte anche alla ricezione digitale. In qualche caso tuttavia potrebbe essere richiesto il montaggio di un'antenna supplementare o la sostituzione/montaggio di un filtro, per migliorare la ricezione. Qualora per motivi di vetustà od altro, si rendesse necessaria la sostituzione dell antenna di canale in banda III, si consiglia in vista della prossima attivazione di nuovi programmi sulla banda in questione l installazione di una antenna in grado di ricevere l intera III banda. Devo cambiare il puntamento della mia antenna? No, in quanto è stato previsto che le nuove reti digitali si avvalgano degli stessi siti di trasmissione della TV analogica. Tuttavia, in alcune zone del territorio, i segnali digitali potrebbero provenire da siti diversi da quelli che irradiano i segnali analogici e potrebbe essere richiesto un diverso orientamento dell antenna esistente o il montaggio di un'antenna supplementare da puntare verso i siti che trasmettono in digitale. Quando devo effettuare la sintonizzazione o una risintonizzazione del decoder? Naturalmente una prima sintonizzazione del decoder va fatta all'atto della sua installazione. In generale è consigliabile effettuare una risintonizzazione del decoder tutte le volte che si ha notizia della attivazione di una nuova trasmissione digitale o del passaggio (al digitale) di una trasmissione analogica. Alcuni decoder possono sintonizzare automaticamente nuovi canali digitali che dovessero essere trasmessi, per altri può essere necessario operare manualmente attraverso semplici operazioni eseguibili con il telecomando per le quali si consiglia di consultare il manuale dell'apparato. Devo aggiornare la lista dei canali attraverso il telecomando? I decoder oggi in commercio si aggiornano ormai quasi tutti automaticamente sintonizzandosi sulle nuove emittenti. Per ordinare i canali in ordine di preferenza bisogna applicare l'apposita procedura prevista nel manuale di istruzioni a corredo del decoder. COME INSTALLARE LA TELEVISIONE DIGITALE E' difficile installare le apparecchiature per la ricezione del digitale terrestre? La difficoltà di installazione di un decoder e di un televisore con sintonizzatore digitale incorporato non è superiore a quella relativa a un normale televisore o un videoregistratore. Prima di comprare il decoder devi accertarti che la tua zona di residenza sia coperta dal segnale. Qualora, nonostante l'accertata copertura del servizio, tu non riesca a vedere alcun segnale, dovrai rivolgerti a un tecnico per verificare la correttezza dell'installazione e l'efficienza dell'impianto di antenna. Cosa richiede l'installazione della tv satellitare? La Televisione satellitare richiede sia l installazione di una parabola che del decoder o di un televisore con sintonizzatore satellitare integrato. Cosa richiede l installazione della IPTV? La IPTV richiede l installazione del decoder a cura degli operatori che forniscono il servizio. Ci sono differenze nel caso di antenna condominiale? No, se non per il rispetto delle regole condominiali per quanto riguarda eventuali interventi tecnici sulle parti comuni dell'impianto nel rispetto di quanto previsto dal Decreto del Ministro delle Comunicazioni del 11 novembre Dove posso trovare un tecnico? Esistono associazioni di categoria in grado di fornire l'elenco di tecnici abilitati. I nominativi segnalati dalle associazioni di categoria al Ministero sono reperibili alla voce Cerca Installatore. Ho eseguito correttamente i collegamenti indicati nel manuale di installazione e non riesco a sintonizzarmi. Cosa posso fare? Verificare che la zona di residenza sia coperta dal segnale e in positivo, chiamare un tecnico specializzato per le opportune verifiche. Riesco a vedere solo una parte dei canali pubblicizzati. Cosa posso fare? Verificare che la zona di residenza sia coperta davvero dai canali pubblicizzati. In caso positivo, chiamare un tecnico che possa correggere eventuali problemi di puntamento dell'antenna. A volte il segnale è disturbato e non ricevo nulla per alcuni secondi. Cosa posso fare? Potrebbe trattarsi di un raro fenomeno detto minore impulsivo. In questo caso devi chiamare un tecnico specializzato in impianti di antenna, che possa verificare la presenza di fonti di disturbo ad alta emissione radio (come grossi motori elettrici) e provvedere a un'eventuale schermatura dell'impianto. Non vi è il rischio di un'elevata obsolescenza dei decoder?

5 Televisione Digitale Terrestre 4 di 4 13/04/ La maggior parte dei costruttori dei decoder qualificati per l'erogazione del contributo hanno implementato la possibilità di un aggiornamento automatico del software dei decoder via etere, utilizzando la stessa trasmissione televisiva digitale. Su internet e su vari giornali vengono forniti software per migliorare le prestazioni del mio decoder posso provvedere da solo all'aggiornamento? Gli operatori ed i costruttori si sono accordati per aggiornare automaticamente i decoder con un software sicuro senza obbligare l'utente ad alcuna operazione. L'utilizzo di altri software potrebbe non garantire il corretto funzionamento del decoder e l'impossibilità di trovare assistenza da parte degli addetti. L'INTERATTIVITA' E' vero che con la televisione digitale posso accedere a servizi di pubblica utilità? Sì, per capire come funzionano tali servizi di utilità si può pensare all'attuale televideo, che è possibile richiamare mentre si sta vedendo un normale programma televisivo. Tuttavia, con la tecnica digitale, i servizi di utilità saranno visibili contemporaneamente ai programmi televisivi (mediante suddivisione dello schermo in zone) e saranno molto più funzionali e attraenti del semplice televideo. Inoltre sarà possibile accedere a una serie di servizi interattivi forniti, per esempio dalle Pubbliche Amministrazioni che renderanno disponibili sulla Televisione digitale servizi attualmente accessibili solo da Internet o dal cellulare. A tal fine, è necessario però che il decoder sia interattivo, cioè dotato di un canale di ritorno o canale di interazione utilizzante la rete telefonica. Che cos'è un'apparecchiatura interattiva? E' un'apparecchiatura dotata di un'uscita verso la rete telefonica, sia mediante modem V.90 o ISDN sia mediante modem a larga banda (ADSL), oppure di un alloggiamento per la sistemazione di una carta SIM identica a quella dei cellulari GSM/GPRS. Che cos'è il canale di interazione? Il canale di interazione è un collegamento stabile del decoder verso una rete telefonica. Il collegamento può avvenire tramite modem V.90 o ISDN sulla linea telefonica di casa, oppure tramite modem a larga banda (ADSL) oppure tramite una carta SIM identica a quella dei cellulari GSM. In futuro potranno essere disponibili altre tecniche di collegamento. Nel caso di collegamento tramite modem V.90 o ISDN, questo viene attivato in automatico dal decoder, ogni volta che l'utente richiede tramite il telecomando un servizio che coinvolga un'interazione con il centro servizi. In tal caso, durante l'utilizzo di un servizio interattivo, non sarà possibile ricevere o effettuare telefonate, nel caso invece di un collegamento ADSL o GSM/GPRS, il telefono risulterà libero. Quanto costa l'utilizzo del canale interazione e dei servizi interattivi? L'utilizzo del canale interattivo dipende dal fornitore di rete di telecomunicazioni. Un canale basato su modem V.90 o ISDN sarà tariffato a tempo come una normale conversazione telefonica, fatto salva la possibilità che alcuni servizi possano avvalersi di un numero verde (a carico del fornitore del servizio). Per un canale basato su ADSL o GSM/GPRS i costi si collocheranno nella fascia bassa di offerte simili per collegamenti di tipo internet. L'utilizzo dei servizi interattivi dipenderà dalle scelte del fornitore dei servizi. Come funziona l'interattività nella Televisione Digitale? Le funzioni d'interattività della Televisione Digitale comportano un dialogo fra l'apparecchiatura e un Centro Servizi. Il dialogo avviene solo quando si accede a un servizio interattivo. Questo collegamento può essere eseguito mediante la linea telefonica, un collegamento di tipo ADSL o un collegamento telefonico mediante rete mobile (GPRS). E' indispensabile disporre di una linea telefonica? La linea telefonica è indispensabile se: - il decoder acquistato non dispone di altre interfacce di interattività (ADSL e/o GPRS) - la casa dove viene installato il decoder non dispone di collegamento ADSL o non dispone di copertura della rete mobile in GPRS. La mia presa ADSL è lontana dall'apparecchiatura interattiva. Come posso collegarmi senza stendere un cavo supplementare? Puoi utilizzare un collegamento WIFI o di tipo Power Line. I PROGRAMMI Posso ricevere programmi anche dall'estero? Sarà possibile riceve i programmi dall estero, ma non usufruire dei servizi interattivi. In ogni caso andrà verificata la compatibilità con il tuo decoder prima dell'acquisto. Posso collegare il decoder alla parabola satellitare? Assolutamente no, in quanto sono diversi sia la banda occupata dal segnale sia il tipo di modulazione. Dove posso trovare informazioni sui programmi previsti per la televisione digitale dalle varie emittenti? Puoi trovare ulteriori informazioni ai siti: Caratteri normali Caratteri grandi

6 Ministero dello Sviluppo Economico Dipartimento per le Comunicazioni Contributo statale per decoder in tecnica digitale interattiva Autorizzazione nr Modulo per la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, ai sensi dell art. 47 del dpr n. 445/2000. Dati dell ABBONATO Nome e Cognome Codice fiscale Nato a il Residente in Via titolare dell abbonamento n. nuovo abbonato Dati del delegato (da compilare solo nell ipotesi C) Nome e Cognome Codice fiscale Nato a il Residente in Via BARRARE E COMPILARE UNA DELLE OPZIONI Autocertificazione A: Titolare di un abbonamento al servizio di radiodiffusione per l anno in corso che dichiara di essere abbonato, di non avere in precedenza usufruito del contributo statale e di aver dichiarato o posseduto nel 2009 (redditi 2008) un reddito pari o inferiore a Autocertificazione B: Titolare non presente nell archivio degli abbonati al servizio di radiodiffusione (nuovo abbonato) e che dichiara: di essere abbonato, di aver assolto il pagamento del canone di abbonamento al servizio di radiodiffusione per l anno in corso, di non avere in precedenza usufruito del contributo statale e di aver dichiarato o posseduto nel 2009 (redditi 2008) un reddito pari o inferiore a Titolare esente dal canone di abbonamento al servizio di radiodiffusione per l anno in corso che dichiara: di non aver usufruito del contributo in precedenza e di aver dichiarato o posseduto nel 2009 (redditi 2008) un reddito pari o inferiore a Autocertificazione C: Delegato che dichiara di ritirare il decoder in nome e per conto del titolare dell abbonamento n. intestato a, abbonato in regola con il pagamento per l anno in corso, che non ha in precedenza usufruito del contributo statale e che ha dichiarato o posseduto nel 2009 (redditi 2008) un reddito pari o inferiore a Titolare che dichiara di essere residente in uno dei comuni interessati dal passaggio al digitale L acquirente dichiara inoltre: -di essere a conoscenza che, ai sensi di quanto previsto dall art. 76 del dpr n. 445/2000, chiunque rilasci dichiarazioni mendaci, formi atti falsi o ne faccia uso è punito ai sensi del codice penale e che l esibizione di un atto contenente dati non più rispondenti a verità equivale all uso di un atto falso; - di essere a conoscenza che, fermo restando quanto previsto dal citato art. 76 del dpr n. 445/2000, qualora dal controllo di cui all art. 71 del predetto DPR emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione il dichiarante decade dai benefici conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non vera. - di essere a conoscenza che il contributo è revocato previa contestazione in esito a un procedimento in contraddittorio e la revoca del contributo comporta l obbligo di riversare all erario entro i termini fissati nel provvedimento l intero ammontare percepito rivalutato secondo gli indici Istat di inflazione in rapporto ai prezzi al consumo per le famiglie di operai e di impiegati, oltre agli interessi corrispettivi al tasso legale e che ove l obbligato non ottemperi al versamento entro i termini fissati, il recupero coattivo dei contributi e degli accessori stessi viene disposto mediante iscrizione al ruolo, come previsto dall art. 7 del decreto ; - di essere a conoscenza che i dati degli utenti beneficiari del contributo sono trasmessi al competente Ufficio dell Agenzia delle entrate per i necessari controlli. Informativa ai sensi dell'art. 13 del DLgs.196/03 Il Ministero dello Sviluppo Economico, con sede in viale America, 201, Roma, in qualità di titolare la informa che i dati personali da lei forniti saranno trattati dal rivenditore, che opera in qualità di responsabile, con modalità cartacee e/o elettroniche esclusivamente per la verifica della titolarità del contributo, l identificazione e l erogazione del contributo statale concernente i decoder con i requisiti tecnici di cui alla legge 266/05. Il conferimento dei dati è obbligatorio; in caso di rifiuto non sarà possibile effettuare le suddette attività. I suoi dati verranno altresì trattati in qualità di incaricati dagli operatori del Ministero, dagli addetti al Centro servizi di Poste Italiane e dal personale di Postecom per effettuare il rimborso del contributo al rivenditore. Per esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D. Lgs 196/03 potrà rivolgersi a Ministero dello Sviluppo Economico Dipartimento per le Comunicazioni - Direzione per i servizi di comunicazione elettronica e di radiodiffusione/ufficio I - Viale America, 201, Roma, al quale potrà altresì chiedere di conoscere gli ulteriori eventuali responsabili del trattamento. Data, Firma

Che cos è la Televisione Digitale Terrestre?

Che cos è la Televisione Digitale Terrestre? Che cos è la Televisione Digitale Terrestre? Il digitale terrestre, la cui sigla è DTT, è il nuovo sistema che sarà utilizzato per diffondere il segnale televisivo e che adotta la tecnica digitale, simile

Dettagli

Televisione Digitale Dal 16 aprile In Aosta + 16 Comuni

Televisione Digitale Dal 16 aprile In Aosta + 16 Comuni Televisione Digitale Dal 16 aprile In Aosta + 16 Comuni Per informazioni dettagliate: www.decoder.comunicazioni.it Call Center 800 022 000 Ver 1.1 29 marzo 2007 1 / 17 Indice Acquisto del decoder per la

Dettagli

Che cos è TivùSat? Che differenza c è fra la tv digitale terrestre e la tv digitale satellitare? Quando parte TivùSat?

Che cos è TivùSat? Che differenza c è fra la tv digitale terrestre e la tv digitale satellitare? Quando parte TivùSat? Che cos è TivùSat? TivùSat è la piattaforma digitale satellitare gratuita italiana realizzata da Tivù s.r.l. (Rai 48,25%, Mediaset 48,25% e Telecom Italia Media 3,5%). TivùSat nasce come piattaforma complementare

Dettagli

DIGITALE TERRESTRE. Roadshow

DIGITALE TERRESTRE. Roadshow DIGITALE TERRESTRE Roadshow LOCANDINA nuova_layout 1 20/10/10 10:14 Pagina 1 Il tour è finalizzato a due azioni di comunicazione, parallele e sinergiche tra loro, sul territorio, al fine di Comunicare

Dettagli

III Edizione. Si spegne in: Liguria, Toscana, Umbria e Marche. la Tv Analogica DIGITALE CHIARO

III Edizione. Si spegne in: Liguria, Toscana, Umbria e Marche. la Tv Analogica DIGITALE CHIARO III Edizione Si spegne in: Liguria, Toscana, Umbria e Marche la Tv Analogica DIGITALE CHIARO L Adiconsum spiega come prepararsi alla transizione verso la tv digitale 2011: LIGURIA, TOSCANA, UMBRIA e MARCHE

Dettagli

AL DIGITALE TERRESTRE. in Emilia-Romagna INTRODUZIONE PER I MENO ESPERTI

AL DIGITALE TERRESTRE. in Emilia-Romagna INTRODUZIONE PER I MENO ESPERTI GUIDA AL DIGITALE TERRESTRE in Emilia-Romagna INTRODUZIONE PER I MENO ESPERTI LA TELEVISIONE DIGITALE Come già accaduto per la telefonia mobile e per Internet le reti di comunicazione stanno gradualmente

Dettagli

AL DIGITALE TERRESTRE. in Emilia-Romagna INTRODUZIONE PER I MENO ESPERTI

AL DIGITALE TERRESTRE. in Emilia-Romagna INTRODUZIONE PER I MENO ESPERTI GUIDA AL DIGITALE TERRESTRE in Emilia-Romagna INTRODUZIONE PER I MENO ESPERTI LA TELEVISIONE DIGITALE Come già accaduto per la telefonia mobile e per Internet le reti di comunicazione stanno gradualmente

Dettagli

IL DIGITALE TERRESTRE: LA TIVU SI VEDE MEGLIO SE SAI COME USARLA. Regione del Veneto - Direzione Comunicazione e Informazione 1

IL DIGITALE TERRESTRE: LA TIVU SI VEDE MEGLIO SE SAI COME USARLA. Regione del Veneto - Direzione Comunicazione e Informazione 1 IL DIGITALE TERRESTRE: LA TIVU SI VEDE MEGLIO SE SAI COME USARLA 1 Che cos è il digitale terrestre? E la nuova tecnologia del futuro che utilizza segnali digitali come già avviene per Internet e la telefonia

Dettagli

Problemi & Soluzioni (F.A.Q.)

Problemi & Soluzioni (F.A.Q.) Problemi & Soluzioni (F.A.Q.) CONSIGLI TECNICI PER L USO DEI RICEVITORI DiPro Interact Come è indicato nelle istruzioni del decoder, collegarlo alla presa d antenna, al televisore (con il cavo SCART in

Dettagli

IL MINISTRO DELLE COMUNICAZIONI. di concerto con IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE

IL MINISTRO DELLE COMUNICAZIONI. di concerto con IL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO INTERMINISTERIALE 14 marzo 2003 per i contributi di cui all'art. 89 legge finanziaria 2003 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 83 del 09.04.2003) IL MINISTRO DELLE COMUNICAZIONI di concerto

Dettagli

Transizione alla televisione digitale nella Provincia autonoma di Trento. Fondazione Ugo Bordoni

Transizione alla televisione digitale nella Provincia autonoma di Trento. Fondazione Ugo Bordoni Transizione alla televisione digitale nella Provincia autonoma di Trento Fondazione Ugo Bordoni Un esempio di transizione: dalla fotografia analogica alla fotografia digitale Alcuni esempi di transizione

Dettagli

ADICONSUM. IV Edizione. Si spegne in: Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. la Tv Analogica DIGITALE CHIARO.

ADICONSUM. IV Edizione. Si spegne in: Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. la Tv Analogica DIGITALE CHIARO. Test Noi Consumatori - Periodico settimanale di informazione e studi su consumi, servizi, ambiente. Anno XXIV - numero 20 del 10 aprile 2012. Direttore: Pietro Giordano - Direttore responsabile: Francesco

Dettagli

Gazzetta Ufficiale N. 18 del 23 Gennaio 2004

Gazzetta Ufficiale N. 18 del 23 Gennaio 2004 Pagina 1 di 6 Home Mappa E-mail facile Ricerca scegli la categoria... Gazzette - Leggi e Normative > Gazzetta Ufficiale Serie Generale > Anno 2004 > Gennaio > Gazzetta n. 18 del 23 Gennaio 2004 Gazzetta

Dettagli

INNOVAZIONE TECNOLOGICA E DIVARIO DIGITALE NELLE VALLI DI LANZO. RACCONTA PROBLEMATICHE E SFIDE

INNOVAZIONE TECNOLOGICA E DIVARIO DIGITALE NELLE VALLI DI LANZO. RACCONTA PROBLEMATICHE E SFIDE INNOVAZIONE TECNOLOGICA E DIVARIO DIGITALE NELLE VALLI DI LANZO. RACCONTA PROBLEMATICHE E SFIDE Tv digitale terrestre, internet a banda larga, ricezione dei telefoni cellulari, ma anche possibilità di

Dettagli

ADIC NSUM. Associazione Difesa Consumatori e Ambiente promossa dalla CISL. Speciale progetto Digitale Chiaro. Cosa serve per vedere i programmi 3D

ADIC NSUM. Associazione Difesa Consumatori e Ambiente promossa dalla CISL. Speciale progetto Digitale Chiaro. Cosa serve per vedere i programmi 3D ADIC NSUM Associazione Difesa Consumatori e Ambiente promossa dalla CISL In questo numero: Speciale progetto Digitale Chiaro 4 a EDIZIONE Telcomunicazioni Ci siamo: la Tv entra definitivamente nell era

Dettagli

DECRETO 8 febbraio 2006. Pc ai giovani. (Gazzetta Ufficiale n 67 del 21-03-2006) IL MINISTRO PER L'INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE

DECRETO 8 febbraio 2006. Pc ai giovani. (Gazzetta Ufficiale n 67 del 21-03-2006) IL MINISTRO PER L'INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE DECRETO 8 febbraio 2006 Pc ai giovani (Gazzetta Ufficiale n 67 del 21-03-2006) IL MINISTRO PER L'INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE VISTA la legge 16 gennaio 2003, n. 3 ed, in particolare, l articolo 27, comma

Dettagli

l Inserto Nuova procedura per l accertamento dell invalidità civile e dell handicap n. 5 - maggio 2010 Argomenti

l Inserto Nuova procedura per l accertamento dell invalidità civile e dell handicap n. 5 - maggio 2010 Argomenti Argomenti A cura di Roberta Lorenzoni Dipartimento Previdenza SPI-CGIL Emilia Romagna Nuova procedura per l accertamento dell invalidità civile e dell handicap Digitale terrestre: informazioni utili Notizie

Dettagli

{slide=ho bisogno di una linea telefonica o di un telefono cellulare per collegarmi attraverso la rete MEDINETWORKS?}

{slide=ho bisogno di una linea telefonica o di un telefono cellulare per collegarmi attraverso la rete MEDINETWORKS?} {slide=ho bisogno di una linea telefonica o di un telefono cellulare per collegarmi attraverso la rete MEDINETWORKS?} No, non è assolutamente necessaria, in quanto la nostra rete Wireless è completamente

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 1931

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 1931 Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 1931 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori VITA, DI GIOVAN PAOLO, VIMERCATI e ZANDA COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 14 DICEMBRE 2009 Misure per favorire la

Dettagli

ADOC, ALTROCONSUMO, CDC, CITTADINANZATTIVA, CRTCU, CTRRCE FEDERCONSUMATORI

ADOC, ALTROCONSUMO, CDC, CITTADINANZATTIVA, CRTCU, CTRRCE FEDERCONSUMATORI ADOC, ALTROCONSUMO, CDC, CITTADINANZATTIVA, CRTCU, CTRRCE FEDERCONSUMATORI IL VADEMECUM PER UN CORRETTO ACQUISTO e PER UNA CORRETTA FRUIZIONE DEL DIGITALE TERRESTRE Perché si passa al digitale? In ottemperanza

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI PER IL CLIENTE RELATIVA AL SERVIZIO IPTV DI TELECOM ITALIA

CARTA DEI SERVIZI PER IL CLIENTE RELATIVA AL SERVIZIO IPTV DI TELECOM ITALIA CARTA DEI SERVIZI PER IL CLIENTE RELATIVA AL SERVIZIO IPTV DI TELECOM ITALIA 1 - Introduzione La presente Carta dei Servizi è rivolta alla clientela che fruisce del servizio di comunicazione elettronica

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI PER IL CLIENTE RELATIVA AL SERVIZIO ALICE HOME TV DI TELECOM ITALIA

CARTA DEI SERVIZI PER IL CLIENTE RELATIVA AL SERVIZIO ALICE HOME TV DI TELECOM ITALIA CARTA DEI SERVIZI PER IL CLIENTE RELATIVA AL SERVIZIO ALICE HOME TV DI TELECOM ITALIA 1 - Introduzione La presente Carta dei Servizi è rivolta alla clientela che fruisce del servizio di comunicazione elettronica

Dettagli

E' quanto previsto dal DPCM 8 febbraio 2006 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale N. 67 del 21 Marzo 2006. (Altalex, 24 marzo 2006)

E' quanto previsto dal DPCM 8 febbraio 2006 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale N. 67 del 21 Marzo 2006. (Altalex, 24 marzo 2006) Pc ai giovani: incentivo a favore di chi compie 16 anni nell'anno 2006 D.P.C.M. 08.02.2006, G.U. 21.03.2006 Rinnovato il progetto "PC ai giovani" che riconosce alle persone fisiche nate nell'anno 1990

Dettagli

Il digitale terrestre sbarca in Trentino

Il digitale terrestre sbarca in Trentino inserto speciale Il digitale terrestre sbarca in Trentino 1 Dal 15 febbraio Rai2 e Rete4 passano sul digitale terrestre Dal 15 febbraio Rai Due non sarà più visibile dagli utenti televisivi serviti dai

Dettagli

Guida rapida. Per ricevere assistenza, digita sul browser del tuo computer assistenza.vodafone.it

Guida rapida. Per ricevere assistenza, digita sul browser del tuo computer assistenza.vodafone.it Per ricevere assistenza, digita sul browser del tuo computer assistenza.vodafone.it Guida rapida Edizione marzo 2010. Il servizio di comunicazione elettronica è regolato dalle relative Condizioni Generali

Dettagli

Decreto 7 marzo 2006: PC alle famiglie. (Pubblicato sulla G.U. n. 134 del 12-6-2006)

Decreto 7 marzo 2006: PC alle famiglie. (Pubblicato sulla G.U. n. 134 del 12-6-2006) PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER L'INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE Decreto 7 marzo 2006: PC alle famiglie. (Pubblicato sulla G.U. n. 134 del 12-6-2006) IL MINISTRO PER L'INNOVAZIONE E

Dettagli

BORSE DI STUDIO. LEGGE REGIONALE 8 GIUGNO 2006 N.15, ARTICOLO 12, COMMA 1, LETTERA A) "Iscrizione e contributi relativi alla frequenza scolastica"

BORSE DI STUDIO. LEGGE REGIONALE 8 GIUGNO 2006 N.15, ARTICOLO 12, COMMA 1, LETTERA A) Iscrizione e contributi relativi alla frequenza scolastica BORSE DI STUDIO LEGGE REGIONALE 8 GIUGNO 2006 N.15, ARTICOLO 12, COMMA 1, LETTERA A) "Iscrizione e contributi relativi alla frequenza scolastica" Oggetto Per rendere effettivo il diritto allo studio e

Dettagli

Internet, TV, webcam, telecontrollo, intrattenimento a bordo e da remoto. sistema wimarine

Internet, TV, webcam, telecontrollo, intrattenimento a bordo e da remoto. sistema wimarine Internet, TV, webcam, telecontrollo, intrattenimento a bordo e da remoto sistema wimarine Wimarine box Schema moduli Wimarine box Internet Video locale remoto GPS Controllo parametri fisici TV Il cuore

Dettagli

COMPRENSORIO DI PRIMIERO - Via Roma, 19 38054 Tonadico (TN) -

COMPRENSORIO DI PRIMIERO - Via Roma, 19 38054 Tonadico (TN) - COMPRENSORIO DI PRIMIERO - Via Roma, 19 38054 Tonadico (TN) - ANNO SCOLASTICO 2008/2009 BANDO PER LA CONCESSIONE DELLE FACILITAZIONI DI VIAGGIO DI CUI ALL ARTICOLO 9, COMMA 2, LETTERA C) DEL REGOLAMENTO

Dettagli

La televisione digitale: una nuova realtà per i sordi? A cura di Giulio Scotto di Carlo Senior Software Engineer

La televisione digitale: una nuova realtà per i sordi? A cura di Giulio Scotto di Carlo Senior Software Engineer La televisione digitale: una nuova realtà per i sordi? A cura di Giulio Scotto di Carlo Senior Software Engineer Abstract Illustrazione nuove possibilità di utilizzare la televisione digitale come uno

Dettagli

Rete di computer mondiale e ad accesso pubblico. Attualmente rappresenta il principale mezzo di comunicazione di massa

Rete di computer mondiale e ad accesso pubblico. Attualmente rappresenta il principale mezzo di comunicazione di massa Sommario Indice 1 Internet 1 1.1 Reti di computer........................... 1 1.2 Mezzo di comunicazione di massa - Mass media.......... 2 1.3 Servizi presenti su Internet - Word Wide Web........... 3

Dettagli

Breve descrizione delle caratteristiche delle antenne terrestri e satellitari.

Breve descrizione delle caratteristiche delle antenne terrestri e satellitari. GUIDA DI CAPITOLATO PER RISTRUTTURAZIONE IMPIANTI D ANTENNA PER LA TV DIGITALE Un impianto di ricezione TV è un insieme di apparati che hanno la funzione di captare dei segnali e trasferirli, tramite un

Dettagli

Guida Rapida all Installazione

Guida Rapida all Installazione Guida Rapida all Installazione Grazie per avere acquistato CuboVision! Con CuboVision avrai accesso al mondo multimediale on line in modo molto semplice! Bastano un antenna e una connessione ADSL per

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI La caratteristica delle trasmissioni digitali è " tutto o niente ": o il segnale è sufficiente, e quindi si riceve l'immagine, oppure è insufficiente, e allora l'immagine non c'è affatto. Non c'è quel

Dettagli

IL PANEL QUANTITATIVO: i questionari di I livello

IL PANEL QUANTITATIVO: i questionari di I livello ????? IL PANEL QUANTITATIVO: i questionari di I livello? A fronte dei 43 questionari di I Livello inviati, ne sono stati compilati 17: Regione Friuli Venezia Giulia Regione Veneto Provincia di Rovigo (Veneto)

Dettagli

RICHIESTA DI ESENZIONE DEL CANONE TELECOM RETE FISSA DELIBERA AGCOM 514/07/CONS

RICHIESTA DI ESENZIONE DEL CANONE TELECOM RETE FISSA DELIBERA AGCOM 514/07/CONS RICHIESTA DI ESENZIONE DEL CANONE TELECOM RETE FISSA DELIBERA AGCOM 514/07/CONS Si informano tutti i sordi italiani che, come previsto dall art. 2 della delibera 514/07/CONS dell Autorità per le Garanzie

Dettagli

Edizione italiana. R Prese TV. e TV satellite. BTicino spa Via Messina, 38 20154 Milano - Italia G 2597 UNI EN ISO 9001

Edizione italiana. R Prese TV. e TV satellite. BTicino spa Via Messina, 38 20154 Milano - Italia G 2597 UNI EN ISO 9001 Edizione italiana BTicino spa Via Messina, 38 20154 Milano - Italia R Prese e satellite UNI EN ISO 9001 G 2597 Prese e satellite L evoluzione della tecnologia e delle tecniche installative Con l avvento

Dettagli

Guida al Contratto Generale per la fornitura di fotocopiatori in noleggio e dei servizi connessi

Guida al Contratto Generale per la fornitura di fotocopiatori in noleggio e dei servizi connessi Guida al Contratto Generale per la fornitura di fotocopiatori in noleggio e dei servizi connessi Guida al Contratto Generale per la fornitura di fotocopiatori in noleggio e dei servizi connessi Pagina

Dettagli

Che cos è Tooway TM. Per chi è Tooway TM. www.open-sky.it

Che cos è Tooway TM. Per chi è Tooway TM. www.open-sky.it Che cos è Tooway TM Tooway è un servizio internet satellitare di terza generazione in grado di portare fino a 10Mbps di banda larga in tutta Italia. Il sistema non necessita di linea telefonica e la connessione

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2015/16 Step By Step PRIMI ANNI (STUDENTI UE)

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2015/16 Step By Step PRIMI ANNI (STUDENTI UE) INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2015/16 Step By Step PRIMI ANNI (STUDENTI UE) Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei

Dettagli

La migliore offerta per i tuoi clienti

La migliore offerta per i tuoi clienti Offerta commerciale La migliore offerta per i tuoi clienti La TV di Sky con una tecnologia unica Tutte le chiamate incluse e Internet illimitato Sky TV La TV che non trovi da nessuna altra parte. My Sky

Dettagli

REGOLAMENTO dell operazione a premi Aderisci online a Sky, per te un Lumia 532"

REGOLAMENTO dell operazione a premi Aderisci online a Sky, per te un Lumia 532 REGOLAMENTO dell operazione a premi Aderisci online a Sky, per te un Lumia 532" IMPRESA PROMOTRICE Sky Italia S.r.l. sede legale in Milano Via Monte Penice, 7 C.F. e P.I. 04619241005 (di seguito Sky ).

Dettagli

La tv digitale: innovazione ed economia

La tv digitale: innovazione ed economia La tv digitale: innovazione ed economia Giuseppe Richeri Università della Svizzera Italiana, Lugano Il processo d innovazione in atto L applicazione delle tecniche digitali ai mezzi di comunicazione oggi

Dettagli

La catena del nella TV analogica

La catena del nella TV analogica La catena del valore nella TV analogica Programma TV EMITTENTE Trasporto EMITTENTE Diffusione TV 1 frequenza = 1 programma TV UTENTE 2 La catena DTT diffusiva Programma TV A Programma TV B Head End, Multiplazione

Dettagli

Coordinato da Valeria Lai. Agenzia Adiconsum - anno XXII - n. 59-18 ottobre 2010. Stampato in proprio in ottobre 2010.

Coordinato da Valeria Lai. Agenzia Adiconsum - anno XXII - n. 59-18 ottobre 2010. Stampato in proprio in ottobre 2010. Coordinato da Valeria Lai Agenzia Adiconsum - anno XXII - n. 59-18 ottobre 2010 Stampato in proprio in ottobre 2010 In questo numero: Speciale progetto Digitale Chiaro 2ª edizione Telecomunicazioni - Ci

Dettagli

Norme e Guide Tecniche

Norme e Guide Tecniche Norme e Guide Tecniche IMPIANTI DI COMUNICAZIONE Le installazioni, nel rispetto della legge C ome realizzare le installazioni a Regola d Arte, nel rispetto della Normativa vigente? L articolo passa in

Dettagli

Al Comune di Muggia Ente Gestore del Servizio Sociale dei Comuni Ambito 1.3

Al Comune di Muggia Ente Gestore del Servizio Sociale dei Comuni Ambito 1.3 Attenzione: la copertina del decreto presidenziale va stampata su carta intestata della presidenza, che ha già il cartiglio Al Comune di Muggia Ente Gestore del Servizio Sociale dei Comuni Ambito 1.3 Oggetto:

Dettagli

STUDIO ECONOMICO DEL SETTORE TELEVISIVO PRIVATO ITALIANO

STUDIO ECONOMICO DEL SETTORE TELEVISIVO PRIVATO ITALIANO STUDIO ECONOMICO DEL SETTORE TELEVISIVO PRIVATO ITALIANO Il presente studio fa parte delle pubblicazioni effettuate ogni anno, sin dal 1994, a cura della FRT - Federazione Radio Televisioni e SLC-CGIL,

Dettagli

Installazione e Impianti PROGETTO TETTI PULITI

Installazione e Impianti PROGETTO TETTI PULITI Installazione e Impianti PROGETTO TETTI PULITI Maggio 2014 1. PREMESSA Il progetto Tetti puliti intende promuovere una iniziativa volta alla incentivazione per la installazione di impianti di antenna centralizzati

Dettagli

Banda larga ACN in collaborazione con Fastweb Panoramica gamma prodotti e mercato di vendita. v13

Banda larga ACN in collaborazione con Fastweb Panoramica gamma prodotti e mercato di vendita. v13 Banda larga ACN in collaborazione con Fastweb Panoramica gamma prodotti e mercato di vendita v13 INDICE DEI CONTENUTI 1. Cos'è Fastweb? 2. Mercato Banda larga in Italia 3. Gamma prodotti 4. Ulteriori informazioni

Dettagli

La tipologia di servizi e la velocità di trasmissione dati sono in funzione del modello di terminale satellitare BGAN utilizzato:

La tipologia di servizi e la velocità di trasmissione dati sono in funzione del modello di terminale satellitare BGAN utilizzato: with BGAN Services Frequently Asked Questions (FAQ) Cos è il BGAN Inmarsat Broadband Global Area Network (BGAN) è un servizio di comunicazione via satellite voce e dati ad alta velocità. I servizi sono

Dettagli

DELIBERA N. 475/10/CONS

DELIBERA N. 475/10/CONS DELIBERA N. 475/10/CONS PIANO DI ASSEGNAZIONE DELLE FREQUENZE PER IL SERVIZIO DI RADIODIFFUSIONE TELEVISIVA IN TECNICA DIGITALE NELL AREA TECNICA CORRISPONDENTE AL TERRITORIO RICOMPRENDENTE LE PROVINCE

Dettagli

Le iniziative a favore dell utenza

Le iniziative a favore dell utenza Eva Spina Le iniziative a favore dell utenza Il passaggio al digitale: il caso Sardegna CONTRIBUTO FINANZIARIO PER ACQUISTO DECODER Beneficiari: abbonati Rai residenti o proprietari di una seconda casa

Dettagli

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni Soggetto Denominazione DATI ANAGRAFICI GENERALI Natura giuridica Anno di costituzione società Codice Fiscale Partita IVA (Solo per i soggetti esteri) Codice Fiscale Estero N Dipendenti N Giornalisti Sede

Dettagli

FRT Federazione Radio Televisioni SLC CGIL - FIStel CISL - UILCOM UIL

FRT Federazione Radio Televisioni SLC CGIL - FIStel CISL - UILCOM UIL STUdIO economico del SeTTORe TeLevISIvO privato ITaLIanO FRT Federazione Radio Televisioni SLC CGIL - FIStel CISL - UILCOM UIL Osservatorio nazionale delle imprese radiotelevisive private Giugno 2013 STUDIO

Dettagli

Procedure Amministrative COPIA PRIVATA PROCEDURA OPERATIVA COPIA PRIVATA Riproduzione vietata

Procedure Amministrative COPIA PRIVATA PROCEDURA OPERATIVA COPIA PRIVATA Riproduzione vietata PROCEDURA OPERATIVA Roma, 1 gennaio 2011 1. AMBITO DI APPLICAZIONE La presente procedura è applicata all interno dell ANICA Servizi S.r.l.. 2. FINALITA Scopo del presente documento è quello di definire

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2014/15 Step By Step PRIMI ANNI (STUDENTI UE)

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2014/15 Step By Step PRIMI ANNI (STUDENTI UE) INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2014/15 Step By Step PRIMI ANNI (STUDENTI UE) Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei

Dettagli

5. Se possiedo già un videotelefono di marca diversa, posso utilizzarlo per la Telefonia Digitale ACN? No.

5. Se possiedo già un videotelefono di marca diversa, posso utilizzarlo per la Telefonia Digitale ACN? No. Telefonia digitale ACN Domande e risposte Condizioni a carattere generale 1. Di che cosa ho bisogno per usufruire della Telefonia Digitale ACN? Per usufruire di tale servizio innovativo, dovrai disporre

Dettagli

Le radio e le tv sul web: F.A.Q.

Le radio e le tv sul web: F.A.Q. Le radio e le tv sul web: FAQ L Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, sulla base delle competenze ad essa assegnate dal decreto legislativo n. 44 del 2010 (cosiddetto decreto Romani, di seguito

Dettagli

T V Digitale Terrestre: Ilprogetto DttSiena

T V Digitale Terrestre: Ilprogetto DttSiena T V Digitale Terrestre: Ilprogetto DttSiena Dott.ssa Miranda Brugi Comune di Siena Direzione Sistema Informativo e Reti Tecnologiche Via Casato di Sotto, 23 53100 Siena Tel: +39 0577 292441 Fax: +39 0577

Dettagli

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE Grazie per avere acquistato CuboVision, la nuova grande televisione via internet di Telecom Italia! COSA TROVI NELLA SCATOLA Con CuboVision avrai accesso al mondo multimediale

Dettagli

Domande e risposte sulla conferenza stampa del 9.03.2010. Informazioni generali sul nuovo portfolio DTV

Domande e risposte sulla conferenza stampa del 9.03.2010. Informazioni generali sul nuovo portfolio DTV Domande e risposte sulla conferenza stampa del 9.03.2010. Informazioni generali sul nuovo portfolio DTV Perché cablecom cambia l offerta digital tv? Le crescenti esigenze dei nostri clienti richiedono

Dettagli

REGOLAMENTO dell operazione a premi Un Lumia 532 se aderisci online a Sky"

REGOLAMENTO dell operazione a premi Un Lumia 532 se aderisci online a Sky REGOLAMENTO dell operazione a premi Un Lumia 532 se aderisci online a Sky" IMPRESA PROMOTRICE Sky Italia S.r.l. sede legale in Milano Via Monte Penice, 7 C.F. e P.I. 04619241005 (di seguito Sky ). TERRITORIO

Dettagli

LODI CARLO 14, V. DEL CURATO 44042 CENTO FE

LODI CARLO 14, V. DEL CURATO 44042 CENTO FE Servizio Clienti Residenziali Casella postale n. 211-14100 Asti Telecom News - Pagina 1 / 2 Maggio 2007 LODI CARLO 14, V. DEL CURATO 44042 CENTO FE ACCESSO SELETTIVO VERSO LE NUMERAZIONI A SOVRAPPREZZO:

Dettagli

Tutela e informativa sulla Privacy

Tutela e informativa sulla Privacy Tutela e informativa sulla Privacy Informazioni in materia di protezione dei dati personali. Art. 13 del Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali) Ai

Dettagli

La televisione digitale in Italia La penetrazione dell offerta allargata presso le famiglie italiane

La televisione digitale in Italia La penetrazione dell offerta allargata presso le famiglie italiane La televisione digitale in Italia La penetrazione dell offerta allargata presso le famiglie italiane 1 semestre 2005 Primo rapporto semestrale sulla penetrazione della tv digitale. Le fonti: dichiarazioni

Dettagli

L offerta TIM SMART FIBRA e Sky include: L offerta TIM SMART CASA e Sky include:

L offerta TIM SMART FIBRA e Sky include: L offerta TIM SMART CASA e Sky include: NOTA TIM SKY Prima di aderire all offerta verifica la copertura nella zona di tuo interesse e per ulteriori informazioni, vai in un Negozio TIM, chiama il Servizio Clienti linea fissa 187 o vai su tim.it.

Dettagli

L art. 17 del D.L. n. 201/2011 convertito nella Legge 214/2011, ha previsto che le imprese e

L art. 17 del D.L. n. 201/2011 convertito nella Legge 214/2011, ha previsto che le imprese e CIRCOLARE A.F. N. 58 del 19 Aprile 2012 Ai gentili clienti Loro sedi Esercenti attività di impresa: il modello Unico vuole l indicazione della detenzione ovvero la non detenzione di apparecchi per i quali

Dettagli

Telefonia digitale ACN. Informazioni a carattere generale

Telefonia digitale ACN. Informazioni a carattere generale Telefonia digitale ACN Informazioni a carattere generale 1. Di che cosa ho bisogno per usufruire della Telefonia Digitale ACN? Per usufruire del servizio, i clienti dovranno disporre di una connessione

Dettagli

Internet. Presentato da N. Her(d)man & Picci. Fabrizia Scorzoni. Illustrazioni di Valentina Bandera

Internet. Presentato da N. Her(d)man & Picci. Fabrizia Scorzoni. Illustrazioni di Valentina Bandera Internet Presentato da N. Her(d)man & Picci Fabrizia Scorzoni Illustrazioni di Valentina Bandera Titolo: Internet Autore: Fabrizia Scorzoni Illustrazioni: Valentina Bandera Self-publishing Prima edizione

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI ROMA

TRIBUNALE CIVILE DI ROMA TRIBUNALE CIVILE DI ROMA SEZIONE PER LA STAMPA E L INFORMAZIONE MODALITA PER L ISCRIZIONE DI GIORNALI E PERIODICI NEL REGISTRO DELLA STAMPA (Art. 5 della Legge 8 febbraio 1948, n. 47) Per ottenere l iscrizione

Dettagli

Relazione annuale 2011. sull attività svolta e sui programmi di lavoro

Relazione annuale 2011. sull attività svolta e sui programmi di lavoro Relazione annuale 2011 sull attività svolta e sui programmi di lavoro Indice 1. L ecosistema digitale 1.1. Introduzione...................................15 1.2. La catena del valore..............................18

Dettagli

CONCORSO A PREMI DENOMINATO TROPPO NAPOLETANO (CL 450/2015)

CONCORSO A PREMI DENOMINATO TROPPO NAPOLETANO (CL 450/2015) CONCORSO A PREMI DENOMINATO TROPPO NAPOLETANO (CL 450/2015) SOGGETTO PROMOTORE: Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza S.p.A con sede legale in via Università 1-43121 Parma (PR) DURATA: Il concorso sarà

Dettagli

AVVISO PER L ASSEGNAZIONE DELLA DOTE SCUOLA ANNO SCOLASTICO 2011/2012

AVVISO PER L ASSEGNAZIONE DELLA DOTE SCUOLA ANNO SCOLASTICO 2011/2012 AVVISO PER L ASSEGNAZIONE DELLA DOTE SCUOLA ANNO SCOLASTICO 2011/2012 ALLEGATO A INDICAZIONI GENERALI Il sistema di Dote Scuola della Regione Lombardia comprende diverse componenti in cui rientrano: per

Dettagli

Contenuti televisivi. Costo di abbonamento mensile (IVA incl.) A partire da 41,90. In PROMOZIONE da 19,95 /mese

Contenuti televisivi. Costo di abbonamento mensile (IVA incl.) A partire da 41,90. In PROMOZIONE da 19,95 /mese Web Aziende Immagini News Prodotti Video altro Pagine Gialle Pagine Bianche Tutto Città Lunedì 16 Luglio :: News :: Sport :: Economia :: Shopping :: Community :: Adsl :: Internet Gratis Alice Home TV Alice

Dettagli

Azienda. Business. Servizi

Azienda. Business. Servizi Azienda Servizi Aetherna è tra i 20 operatori nel settore delle telecomunicazioni abilitati alla posa della fibra ottica in Italia. Con l intento di favorire il progresso delle imprese, Aetherna offre

Dettagli

WORKSHOP DAY DEL RADIOTV FORUM DI AERANTI-CORALLO

WORKSHOP DAY DEL RADIOTV FORUM DI AERANTI-CORALLO WORKSHOP DAY DEL RADIOTV FORUM DI AERANTI-CORALLO Relazione introduttiva dell avv. Marco Rossignoli Coordinatore di Aeranti-Corallo e Presidente Aeranti Milano 3 novembre 2009 Il passaggio al digitale

Dettagli

BANDO DI CONCORSO. per la partecipazione a. Master Executive professionalizzanti CERTIFICATI E CONVENZIONATI DA INPS

BANDO DI CONCORSO. per la partecipazione a. Master Executive professionalizzanti CERTIFICATI E CONVENZIONATI DA INPS BANDO DI CONCORSO per l erogazione di borse di studio in favore dei dipendenti iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (art.1,c.245 della legge 662/96) per la partecipazione

Dettagli

MODULO DI RENDICONTAZIONE Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (artt. 47 e 48 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445)

MODULO DI RENDICONTAZIONE Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (artt. 47 e 48 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) MODULO DI RENDICONTAZIONE Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (artt. 47 e 48 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) A pena di revoca la rendicontazione dovrà essere formulata conformemente al presente

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI. Titolo II AIUTI AGLI INVESTIMENTI PER IL SOSTEGNO Contributi in conto interessi/canoni

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI. Titolo II AIUTI AGLI INVESTIMENTI PER IL SOSTEGNO Contributi in conto interessi/canoni UNIONE EUROPEA DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI Nuovo Regime di Aiuto per le Imprese Artigiane della Regione Campania II Bando Titolo II AIUTI AGLI INVESTIMENTI PER IL SOSTEGNO Contributi in conto

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2015/16 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2015/16 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2015/16 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA ANNO 2012/2013 Modulo per Riduzione Tariffa o Esonero

SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA ANNO 2012/2013 Modulo per Riduzione Tariffa o Esonero MODELLO DA CONSEGNARE ALLA SCUOLA comune di trieste p.zza unità d italia 4 34121 trieste p.i. 00210240321 SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA ANNO 2012/2013 Modulo per Riduzione Tariffa o Esonero Da consegnare

Dettagli

MODULO DI PRE-ISCRIZIONE MASTER IN DISCIPLINE PER LA DIDATTICA Al Magnifico Rettore dell Università degli Studi Guglielmo Marconi

MODULO DI PRE-ISCRIZIONE MASTER IN DISCIPLINE PER LA DIDATTICA Al Magnifico Rettore dell Università degli Studi Guglielmo Marconi MODULO DI PRE-ISCRIZIONE MASTER IN DISCIPLINE PER LA DIDATTICA Al Magnifico Rettore dell Università degli Studi Guglielmo Marconi I campi contrassegnati con il simbolo * sono obbligatori Il/La sottoscritto/a:

Dettagli

La telematica. Informatica per le discipline umanistiche Note sulla telematica. Segnale analogico / digitale

La telematica. Informatica per le discipline umanistiche Note sulla telematica. Segnale analogico / digitale Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Lettere e Filosofia La telematica Informatica per le discipline umanistiche Note sulla telematica Marco Lazzari A.A. 2005-2006 Telematica: telecomunicazioni

Dettagli

c.a. Servizio Promozione Dichiarazione sostitutiva di notorietà (art. 47 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445)

c.a. Servizio Promozione Dichiarazione sostitutiva di notorietà (art. 47 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) (da compilare su carta intestata dell azienda) Marca da bollo 16 Spett.le Camera di Commercio di Padova Piazza Insurrezione 1/A 35137 PADOVA c.a. Servizio Promozione OGGETTO: Bando per la concessione di

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step PRIMI ANNI (Studenti UE)

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step PRIMI ANNI (Studenti UE) INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step PRIMI ANNI (Studenti UE) Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei

Dettagli

Ordine dei Giornalisti Lombardia MODALITA DI ISCRIZIONE ALL ELENCO PUBBLICISTI DEI COLLABORATORI DI EMITTENTI RADIOTELEVISIVE

Ordine dei Giornalisti Lombardia MODALITA DI ISCRIZIONE ALL ELENCO PUBBLICISTI DEI COLLABORATORI DI EMITTENTI RADIOTELEVISIVE Ordine dei Giornalisti Lombardia MODALITA DI ISCRIZIONE ALL ELENCO PUBBLICISTI DEI COLLABORATORI DI EMITTENTI RADIOTELEVISIVE Sono pubblicisti coloro che svolgono attività giornalistica non occasionale

Dettagli

La soluzione ADSL alla portata di tutti

La soluzione ADSL alla portata di tutti La soluzione ADSL alla portata di tutti Wadsl (Wireless Adsl) è la soluzione di Micso per raggiungere con banda larga wireless gli utenti non ancora coperti dai servizi tradizionali Adsl, o coloro che

Dettagli

Circolare N. 62 del 27 Aprile 2016

Circolare N. 62 del 27 Aprile 2016 Circolare N. 62 del 27 Aprile 2016 Bonus acquisto strumenti musicali: al via le dichiarazioni del venditore Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con provvedimento n. 36294 del 8

Dettagli

Con un computer oggi si. Attenti al Canone LABTEST TV TUNER < Come abbiamo effettuato i test. Aprile 2008 Quale Computer 93

Con un computer oggi si. Attenti al Canone LABTEST TV TUNER < Come abbiamo effettuato i test. Aprile 2008 Quale Computer 93 La TV è meglio sul computer Con un tuner TV puoi guardare la televisione direttamente sul computer. Questo mese ne abbiamo testati 13 per ricevere ogni tipo di trasmissione. Ecco come si sono comportati

Dettagli

INDICAZIONI GENERALI. Il sistema di Dote Scuola della Regione Lombardia comprende le seguenti componenti:

INDICAZIONI GENERALI. Il sistema di Dote Scuola della Regione Lombardia comprende le seguenti componenti: AVVISO PER L ASSEGNAZIONE DELLA DOTE SCUOLA COMPONENTI BUONO SCUOLA, DISABILITA E CONTRIBUTO PER L ACQUISTO DEI LIBRI DI TESTO E/O DOTAZIONI TECNOLOGICHE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 INDICAZIONI GENERALI

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

L evoluzione della multicanalità

L evoluzione della multicanalità www.cetif.it Dipartimento di Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale L evoluzione della multicanalità Andrea Carignani Università IULM CeTIF Una storia fatta di previsioni sbagliate Aerei Heavier-than-air

Dettagli

Ricezione satellitare 2014 Totale audio 33

Ricezione satellitare 2014 Totale audio 33 Ricezione satellitare 2014 Totale audio 33 RIC. SATELLITARE Introduzione a TV via satellite 3 Satelliti per telecomunicazioni 2 Posizione satelliti-puntamento 6 Frequenze utilizzate e LNB Scelta della

Dettagli

Guido Salerno Aletta. Direttore Generale Fondazione Ugo Bordoni

Guido Salerno Aletta. Direttore Generale Fondazione Ugo Bordoni Dalla televisione digitale di prima generazione alla Ip-TV Guido Salerno Aletta Direttore Generale Fondazione Ugo Bordoni Il passaggio al digitale nella telefonia mobile e nella televisione inizia dal

Dettagli

Progetto per la realizzazione di infrastruttura rete Internet a Larga Banda su tecnologia Wireless

Progetto per la realizzazione di infrastruttura rete Internet a Larga Banda su tecnologia Wireless Progetto per la realizzazione di infrastruttura rete Internet a Larga Banda su tecnologia Wireless la soluzione adsl wireless alla portata di tutti Premessa A seguito del recentissimo Decreto Legge che

Dettagli

Dichiarazione di conformità Noi dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto è conforme alle disposizioni della

Dichiarazione di conformità Noi dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto è conforme alle disposizioni della Dichiarazione di conformità Noi dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto è conforme alle disposizioni della standby! È possibile installare due SIM GSM e permettere loro l entrambi

Dettagli

Provincia di Piacenza DOMANDA DI BORSA DI STUDIO A. S. 2014/2015 (art. 4 L.R. n. 26/2001) DICHIARA

Provincia di Piacenza DOMANDA DI BORSA DI STUDIO A. S. 2014/2015 (art. 4 L.R. n. 26/2001) DICHIARA Assessorato Scuola, Formazione Professionale, Università e Ricerca, Lavoro Provincia di Piacenza DOMANDA DI BORSA DI STUDIO A. S. 2014/2015 (art. 4 L.R. n. 26/2001) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE

Dettagli