Advanced Cardiac Life Support - ACLS provider Advanced Cardiac Life Support - ACLS refresher... 5

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Advanced Cardiac Life Support - ACLS provider... 3. Advanced Cardiac Life Support - ACLS refresher... 5"

Transcript

1 SCEF 035 "Chiunque smetta di imparare è un vecchio, che abbia 20 anni o 80. Chi continua ad imparare, giorno dopo giorno, resta giovane. La cosa migliore da fare nella vita è mantenere la propria mente giovane ed aperta." Henry Ford (Industriale) - Periodo corsi: 1 gennaio - 31 dicembre 2014

2 Sommario Advanced Cardiac Life Support - ACLS provider... 3 Advanced Cardiac Life Support - ACLS refresher... 5 Advanced Medical Life Support - AMLS provider... 7 Advanced Medical Life Support - AMLS refresher... 8 Advanced Trauma Life Support - ATLS provider... 9 Pediatric Advanced Life Support PALS Pre Hospital Trauma Life Support -PHTLS Provider Pre Hospital Trauma Life Support -PHTLS Provider Refresher Giornata annuale del soccorso FCTSA Corso di gestione del rischio clinico per dirigenti (programma e certificazione in allestimento) Corso di gestione del rischio clinico per operatori sanitari Forum del Salvataggio Giornate di aggiornamento Dispositivo Incidente Maggiore (DIM) Arresto cardiaco: dal vissuto quotidiano al registro preospedaliero dell arresto cardiaco (PREH-UTSTEIN) Aggiornamento istruttori corsi territoriali FCTSA Approfondimento per i responsabili della formazione preposte alla supervisione delle persone di referenza degli studenti della formazione Soccorritore diplomato SSS Approfondimento per le persone di referenza degli studenti della formazione Soccorritore diplomato SSS Istruttore BLS-DAE & First Aid American Heart Association (AHA) e Swiss Resuscitation Council (SRC) Gestire in modo efficace il lavoro di gruppo nella formazione Corso di Medicina d'urgenza Indicazioni per il raggiungimento di Via Vergiò 8, 6932 Breganzona Con macchina privata i partecipanti possono posteggiare nel posteggio Denner (non nei posteggi privati Denner) o nei parcheggi in zona blu di Via Vergiò a Breganzona. Con mezzi pubblici da Lugano, Bus n. 3 dal centro direzione Breganzona o da Piazzale Besso (lato nord Stazione FFS) con discesa fermata Cinque Vie.

3 Advanced Cardiac Life Support - ACLS provider La società svizzera dei medici d'urgenza (SGNOR/SSMUS) propone i ben conosciuti corsi ACLS aperti anche agli operatori professionisti. Si tratta di corsi fondamentali, strutturati secondo pratiche ormai collaudate che permettono al partecipante di acquisire ed esercitare le abilità necessarie alla gestione di una situazione d'urgenza di origine cardiovascolare nel paziente adulto. 14 e 15 febbraio Indicativamente e 24 maggio Indicativamente ore suddivise in due giorni 16 ore suddivise in due giorni Da definire Da definire Istruttori ACLS Diploma di Medico Diploma infermieristico e comprovata esperienza di lavoro in Anestesia, Cure Intense e Cure Urgenti Soccorritori diplomati CRS/UFFP Su richiesta: studenti di Medicina al 5 anno Corsi per gruppi: ospedali o cliniche interessati ad organizzare corsi ACLS certificati per i propri collaboratori possono contattare il segretariato FCTSA E richiesta al partecipante una preparazione antecedente al corso. Questa consiste nella lettura del testo e dalla redazione di un pre-test di ca. 30 domande. Si consiglia di seguire un corso ufficiale BLS poiché queste competenze sono alla base del corso ACLS. Durante il corso ACLS è previsto un test pratico BLS, se questo non è superato non sarà possibile ottenere il certificato ACLS AHA ufficiale. Inviare con l iscrizione il certificato BLS valido (N.B. considerato valido per 2 anni dalla data di emissione). Posti disponibili Partecipanti: massimo 24, minimo 16 Applicare correttamente gli algoritmi proposti da AHA. Conoscere le indicazioni, le precauzioni e l utilizzo corretto delle procedure e delle apparecchiature per interventi di emergenza sanitaria avanzata. Conoscere l utilizzo dei principali farmaci utilizzati nell urgenza cardiovascolare (azione indicazione, dosaggio e precauzioni). Valutazione Primaria e Secondaria delle Vie Aeree e Ventilazione Terapia farmacologia ed elettrica. I contenuti si riferiscono alle linee guida ECC 2010 di AHA Il corso sarà tenuto in lingua italiana. Di regola i testi sono in italiano. Nei periodi di transizione è possibile che siano distribuiti dei supporti didattici in lingua inglese. Apporti teorici, esercitazione pratica su manichini con simulazione di casi clinici e scenari d'intervento, applicazione dei protocolli ACLS. I punti chiave sono trattati mediante simulazioni interattive "Megacode Training". Durante il corso ACLS è previsto un test pratico BLS, se questo non è superato non sarà possibile ottenere il certificato ACLS - AHA. Alla fine del corso è prevista una verifica teorico e pratica delle competenze acquisite. Il superamento di questi esami da diritto al certificato ACLS AHA. Non permesse Riconoscimento Certificato riconosciuto a livello internazionale (AHA). Formazione a valenza disciplinare. 16 crediti FCTSA Ai medici sono riconosciuti : 15 crediti SSC 16 crediti SSA/ SSMI/ SGIM/ SGNOR I corsi sono quelli ufficiali della American Heart Association (AHA) con la supervisione del Training Center ufficiale AHA Rea 2000 di San Gallo. Il certificato del corso ha validità internazionale per due anni dalla data di emissione. Validità 2 anni Scadenza Rinnovabile con il corso refresh ACLS Breganzona, PFP versione 26 marzo 2014 pagina 3 SCEF 035

4 Per l iscrizione del corso i partecipanti devono aver: 1) inviato il formulario d iscrizione (web o richiesto al segretariato) 2) allegato una copia del certificato BLS 3) provveduto al pagamento della quota d iscrizione In caso di mancato pagamento entro i termini, la vostra iscrizione sarà annullata e vi saranno fatturati Fr di spese amministrative. In caso di rinuncia alla partecipazione entro tre settimane prima del corso, vi saranno trattenuti Fr per le spese amministrative e Fr per la documentazione trasmessavi; trascorso questo termine sarà trattenuta l intera quota versata. Per le organizzazioni che intendono iscrivere i propri collaboratori prendere contatto con il segretariato. Costi Fr. 1'000.-, inclusi i pasti. Da versare almeno 6 settimane prima del corso. Breganzona, PFP versione 26 marzo 2014 pagina 4 SCEF 035

5 Advanced Cardiac Life Support - ACLS refresher In questo corso sono riattualizzate le conoscenze acquisite durante il corso base Advanced Cardiac Life Support-ACLS, relative all'approccio pratico nelle situazioni di urgenza internistica di origine cardiovascolare in pazienti adulti. 13 febbraio ore Da definire 12 dicembre ore Da definire Istruttori ACLS Diploma di Medico Diploma infermieristico e comprovata esperienza di lavoro in Anestesia, Cure Intense e Cure Urgenti Soccorritori diplomati CRS/UFFP Su richiesta: studenti di Medicina al 5 anno Corsi per gruppi: ospedali o cliniche interessati ad organizzare corsi ACLS certificati per i propri collaboratori possono contattare il segretariato FCTSA E richiesta al partecipante una preparazione antecedente al corso. Questa consiste nella lettura del testo e dalla redazione di un pre-test di ca. 30 domande. Si consiglia di seguire un corso ufficiale BLS poiché queste competenze sono alla base del corso ACLS. Durante il corso ACLS è previsto un test pratico BLS, se questo non è superato non sarà possibile ottenere il certificato ACLS AHA ufficiale. Inviare con l iscrizione il certificato BLS valido (N.B. considerato valido per 2 anni dalla data di emissione). Posti disponibili Partecipanti: massimo 24, minimo 16 Applicare correttamente gli algoritmi proposti da AHA. Conoscere le indicazioni, le precauzioni e l utilizzo corretto delle procedure e delle apparecchiature per interventi di emergenza sanitaria avanzata. Conoscere l utilizzo dei principali farmaci utilizzati nell urgenza cardiovascolare (azione indicazione, dosaggio e precauzioni). Valutazione Primaria e Secondaria delle Vie Aeree e Ventilazione Terapia farmacologia ed elettrica. I contenuti si riferiscono alle linee guida ECC 2010 di AHA Il corso sarà tenuto in lingua italiana. Di regola i testi sono in italiano. Nei periodi di transizione è possibile che siano distribuiti dei supporti didattici in lingua inglese. Apporti teorici, esercitazione pratica su manichini con simulazione di casi clinici e scenari d'intervento, applicazione dei protocolli ACLS. I punti chiave sono trattati mediante simulazioni interattive "Megacode Training". Durante il corso ACLS è previsto un test pratico BLS, se questo non è superato non sarà possibile ottenere il certificato ACLS - AHA. Alla fine del corso è prevista una verifica teorico e pratica delle competenze acquisite. Il superamento di questi esami da diritto al certificato ACLS AHA. Non permesse Riconoscimento Certificato riconosciuto a livello internazionale (AHA). Formazione a valenza disciplinare. 8 crediti FCTSA Ai medici sono riconosciuti : 7.5 crediti SSC 8 crediti SSA/ SSMI/ SGIM/ SGNOR I corsi sono quelli ufficiali dell'american Heart Association (AHA) con la supervisione del Training Center ufficiale AHA Rea 2000 di San Gallo. Il certificato del corso ha validità internazionale per due anni dalla data di emissione. Validità 2 anni Scadenza Rinnovabile con il corso refresh ACLS Per l iscrizione del corso i partecipanti devono aver: 1) inviato il formulario d iscrizione (web o richiesto al segretariato) 2) allegato una copia del certificato BLS 3) provveduto al pagamento della quota d iscrizione 4) copia del certificato ACLS AHA In caso di mancato pagamento entro i termini, la vostra iscrizione sarà annullata e vi saranno fatturati Fr di spese amministrative. In caso di rinuncia alla partecipazione entro tre settimane prima del corso, vi saranno trattenuti Fr per le spese amministrative e Fr per la documentazione trasmessavi; trascorso questo termine sarà trattenuta l intera quota versata. Per le organizzazioni che intendono iscrivere i propri collaboratori prendere contatto con il segretariato. Breganzona, PFP versione 26 marzo 2014 pagina 5 SCEF 035

6 Vie di ricorso: In caso di contenzioso le vie di ricorso sono quelle previste dalla REA2000 con sede a San Gallo Costi Fr , incluso il pasto. Da versare almeno 6 settimane prima del corso. Breganzona, PFP versione 26 marzo 2014 pagina 6 SCEF 035

7 Advanced Medical Life Support - AMLS provider L'Advanced Medical Life Support offre un approccio pratico alle situazioni di urgenza internistica -di origine non cardiaca- dell'adulto centrate sulle situazioni di: - dispnea - dolori addominali acuti - shock - dolore toracico - alterazione dello stato mentale -sanguinamenti gastrointestinali - sincopi - disturbi metabolici Il testo guida permette un eccellente ripasso delle conoscenze acquisite nella formazione di base; la parte pratica permette di acquisire interessanti skill di azione ragionata. 10 e 11 febbraio ore Aula FCTSA, Palazzo Swisscom, Via Vergiò Breganzona 21 e 22 ottobre ore Aula FCTSA, Palazzo Swisscom, Via Vergiò 8, 6932 Breganzona Istruttori AMLS I corsi sono aperti a medici, infermieri e soccorritori professionisti attivi nel soccorso. Operatori non qualificati, emergenza, possono partecipare. attivi nell urgenza e nell Studio del testo ed esecuzione test teorico preparatorio (la mancata consegna del pre-test o il mancato superamento del 50% di risposte esatte determina l esclusione dal corso). Posti disponibili Partecipanti: massimo 16, minimo 8 Acquisizione delle conoscenze e capacità necessarie a gestire il paziente affetto da patologie internistiche acute non ALS. Definiti dalla NAEMT/USA Apporti teorici, esercitazione pratica su manichini e figuranti con simulazione di casi clinici e scenari d'intervento, applicazione dei protocolli AMLS. Riconoscimento Verifica apprendimenti realizzati con ateliers di simulazione. Esame pratico e test scritto finale. Non permesse FCTSA e National Association of Emergency Medical Technician Provider.16 crediti CECBEMS Formazione a valenza disciplinare. 16 crediti FCTSA Certificato AMLS/NAEMT Provider Validità 4 anni Scadenza: Rinnovabile ogni quattro anni tramite corso refresh Invio del materiale di studio al partecipante: 5 settimane antecedenti alla data del corso unicamente a pagamento avvenuto. Nel costo del corso è compreso il pasto delle 2 giornate. Partecipanti appartenenti ai servizi FCTSA: l iscrizione è vincolante e. In caso di mancato pagamento entro i termini, l importo sarà fatturato direttamente al servizio. Partecipanti esterni: in caso di mancato pagamento entro i termini, la vostra iscrizione sarà annullata e vi saranno fatturati Fr di spese amministrative. In caso di rinuncia alla partecipazione entro tre settimane prima del corso, vi saranno trattenuti Fr per le spese amministrative e Fr per la documentazione trasmessavi; trascorso questo termine sarà trattenuta l intera quota versata. Costi Affiliati FCTSA Fr ; ALTRO Fr , inclusi i pasti. Importo da versare entro 6 settimane antecedenti al corso. Breganzona, PFP versione 26 marzo 2014 pagina 7 SCEF 035

8 Advanced Medical Life Support - AMLS refresher In questo corso sono riattualizzate le conoscenze acquisite durante il corso base Advanced Medical Life-AMLS, relative all'approccio pratico nelle situazioni di urgenza internistica di origine non cardiaca in pazienti adulti. 29 settembre ore Aula FCTSA, Palazzo Swisscom Via Vergiò Breganzona Istruttori AMLS I corsi sono aperti a medici, infermieri e soccorritori professionisti attivi nel soccorso. Operatori non qualificati, attivi nell urgenza e nell emergenza, possono partecipare. Studio del testo ed esecuzione test teorico preparatorio (la mancata consegna del pre-test o il mancato superamento del 50% di risposte esatte determina l esclusione dal corso). Posti disponibili Partecipanti: massimo 16, minimo 8 Acquisizione delle conoscenze e capacità necessarie a gestire il paziente affetto da patologie internistiche acute non ALS. Definiti dalla NAEMT/USA Apporti teorici, esercitazione pratica su manichini e figuranti con simulazione di casi clinici e scenari d'intervento, applicazione dei protocolli AMLS. Riconoscimento Verifica apprendimenti realizzati con ateliers di simulazione. Esame pratico e test scritto finale. Non permesse FCTSA e National Association of Emergency Medical Technician Provider. 8 crediti CECBEMS Formazione a valenza disciplinare. 8 crediti FCTSA Certificato AMLS/NAEMT Provider Validità 4 anni Scadenza: Rinnovabile ogni quattro anni tramite corso refresh Invio del materiale di studio al partecipante: 5 settimane antecedenti alla data del corso unicamente a pagamento avvenuto. Nel costo del corso è compreso il pasto delle 2 giornate. Partecipanti appartenenti ai servizi FCTSA: l iscrizione è vincolante e. In caso di mancato pagamento entro i termini, l importo sarà fatturato direttamente al servizio. Partecipanti esterni: in caso di mancato pagamento entro i termini, la vostra iscrizione sarà annullata e vi saranno fatturati Fr di spese amministrative. In caso di rinuncia alla partecipazione entro tre settimane prima del corso, vi saranno trattenuti Fr per le spese amministrative e Fr per la documentazione trasmessavi; trascorso questo termine sarà trattenuta l intera quota versata. Costi Affiliati FCTSA Fr. 200 ; altri Fr , inclusi i pasti. Importo da versare entro 6 settimane antecedenti al corso. Breganzona, PFP versione 26 marzo 2014 pagina 8 SCEF 035

9 Advanced Trauma Life Support - ATLS provider L'American College of Surgeons (ACS) e la sua commissione Trauma (COT) ha sviluppato l'advanced Trauma Life Support (ATLS), quale programma di formazione destinato ai medici per la presa a carico dei pazienti traumatizzati. Lo sviluppo del programma ATLS ACS in Svizzera è svolto dal Comitato della Società Chirurgica svizzera (SGC / SSC) in conformità con le linee guida dell American College of Surgeons (ACS) ATLS. Si tratta di corsi fondamentali strutturati secondo pratiche ormai collaudate che permettono al partecipante di acquisire ed esercitare le abilità necessarie alla gestione di un paziente politraumatizzato in ambito preospedaliero e in Pronto Soccorso. 1, 2, 3 maggio 2014 Vedi termini sul sito ore suddivise in tre giorni Istruttori ATLS. Direzione organizzativa corsi ATLS Ticino: Dr. med. Luciano Anselmi. Destinato ai medici attivi nel soccorso preospedaliero e di Pronto Soccorso Studio del testo ed esecuzione test teorico preparatorio (inglese). Esame finale scritto in italiano. Posti disponibili: Partecipanti: minimo e massimo 16 Conoscere e applicare correttamente le procedure di valutazione clinica primaria e secondaria del paziente traumatizzato. Riconoscere i casi in cui vi é pericolo per la vita e stabilire le priorità nella gestione del paziente. Utilizzare in modo corretto l'equipaggiamento specifico, riconoscendone l'indicazione, l'uso e le eventuali precauzioni da considerare. Attuare il trattamento di base e avanzato nelle situazioni che mettono in pericolo la vita. Aula FCTSA, Palazzo Swisscom Via Vergiò Breganzona Definiti dal testo Advanced Trauma Life Support, Provider Manual: - ABCD primario e secondario - rianimazione di base e avanzata - valutazione, diagnosi e trattamento dell'insufficienza respiratoria e dello shock - tecniche sanitarie specifiche per la gestione delle vie aeree e per la somministrazione di soluzione in infusione e medicamenti - valutazione radiologica della colonna vertebrale, del torace e del bacino - immobilizzazione spinale e di fratture - organizzazione di trasferimenti in ambulanza e/o elicottero - principi del triage - valutazione, diagnosi e trattamento di situazioni specifiche. Apporti teorici. Esercitazione pratica su manichini con simulazione di casi clinici e scenari d'intervento. Esecuzione delle manovre salvavita su manichino specifico a tale scopo. Applicazione dei protocolli ATLS. Riconoscimento Esame teorico-pratico e test scritto finale Non permesse Certificato con validità internazionale Formazione a valenza disciplinare. 20 crediti FCTSA Swiss Society of Surgery (SGC/SSC) 18 punti Swiss Society of Anesthesiology (SGAR/SSAR) 22 punti Swiss Society of Orthopedic Surgery (SGO/SSO) 20 punti Swiss Society of Internal Medicine (SGIM/SSMI) 20 ore Swiss Society of Emergency and Rescue Medicine (SGNOR) 18 punti Certificato ATLS-ACS-SGC Validità 2 anni Scadenza Rinnovabile con il corso refresh ATLS. Iscrizioni, modalità di pagamento e penalità in caso di disdetta vedi sito ATLS Costi Tutti Fr , inclusi i pasti. Breganzona, PFP versione 26 marzo 2014 pagina 9 SCEF 035

10 Pediatric Advanced Life Support PALS La società svizzera dei medici d'urgenza (SGNOR/SSMUS) propone i ben conosciuti corsi PALS aperti anche agli operatori professionisti. Si tratta di corsi fondamentali, strutturati secondo pratiche ormai collaudate che permettono al partecipante di acquisire ed esercitare le abilità necessarie alla gestione di una situazione d urgenza di origine cardiovascolare, in ambito pediatrico. Il corso, strutturato sulla base delle peculiarità del pubblico, offre momenti di pratica specifica al contesto professionale in cui opera. L integrazione delle diverse figure partecipanti (ospedaliere ed extraospedaliere) permette lo sviluppo di situazioni in cui la presa a carico è simulata nella gestione della sua complessità e l assunzione dei diversi e rispettivi ruoli professionali che si integrano nella gestione del paziente pediatrico. 11 e 12 aprile ore Centro CESAMU c/o Scuola superiore medico-tecnica Via Ronchetto Lugano 12 e 13 settembre ore Centro CESAMU c/o Scuola superiore medico-tecnica Via Ronchetto Lugano Istruttori PALS. Direzione organizzativa corsi PALS Ticino: Dr. med. Luciano Anselmi. Destinato ai professionisti (personale ospedaliero e preospedaliero) potenzialmente coinvolti nel trattamento dei bambini in situazione di pericolo di vita. È ammessa la partecipazione di Studenti di Medicina al 5 anno. E' necessaria una preparazione al corso comprendente lo studio del libro di testo (inglese) e successive indicazioni date al momento della conferma. Durante il primo giorno del corso PALS è previsto un esame pratico inerente alla rianimazione pediatrica. A momento dell iscrizione é necessario inviare il certificato valido di un corso di rianimazione di base (e ritenuti conformi ai certificati BLS-DAE SRC o AHA e ResQ L1-2, PBLS e corsi offerti da strutture sanitarie), oppure la conferma d iscrizione a uno dei corsi citati in precedenza che dovrà essere frequentato antecedentemente al corso PALS. Posti disponibili Partecipanti: massimo 24, minimo 12 Conoscere e applicare correttamente le procedure di valutazione clinica primaria e secondaria del paziente pediatrico. Riconoscere i casi in cui vi è in pericolo per la vita. Utilizzare in modo corretto l'equipaggiamento specifico riconoscendone l'indicazione, l'uso e le eventuali precauzioni da considerare. Distinguere le specificità dei diversi medicamenti (azione, indicazioni, dosaggio, precauzioni) utilizzati nei protocolli PALS. Definiti dal testo Pediatric Advanced Life Support, Provider Manual ABCD primario e secondario. Rianimazione pediatrica di base e avanzata. Riconoscimento dell'insufficienza respiratoria, cardiocircolatoria e trattamento adeguato. Tecniche sanitarie specifiche per la gestione delle vie aeree e per la somministrazione di liquidi e medicamenti. Valutazione e trattamento delle situazioni specifiche. Apporti teorici, esercitazione pratica su manichini (Baby e Junior) con simulazione di casi clinici e scenari d'intervento. Applicazione dei protocolli PALS. Riconoscimento Esame teorico e pratico a fine corso Non permesse Certificato con validità internazionale Formazione a valenza disciplinare. 16 crediti FCTSA Certificato PALS AHA/SRC Validità 2 anni Scadenza Rinnovabile ogni due anni tramite corso refresh : Invio del materiale di studio al partecipante: 5 settimane antecedenti alla data del corso unicamente a pagamento avvenuto. In caso di mancato pagamento entro i termini, la vostra iscrizione sarà annullata e vi saranno fatturati Fr di spese amministrative. In caso di rinuncia alla partecipazione entro tre settimane prima del corso, vi saranno trattenuti Fr per le spese amministrative e Fr per la documentazione trasmessavi; trascorso questo termine sarà trattenuta l intera quota versata. La FCTSA, su specifica richiesta e raggiunto un numero di 6 partecipanti, può organizzare i corsi richiesti come prerequisiti. Costi Fr. 1'000.-, inclusi i pasti. Importo da versare entro 6 settimane antecedenti al corso. Breganzona, PFP versione 26 marzo 2014 pagina 10 SCEF 035

11 Pre Hospital Trauma Life Support -PHTLS Provider Dal 1981 negli Stati Uniti sono organizzati corsi di formazione che preparano i professionisti del soccorso e i loro partner (polizia e pompieri) a gestire la fase di soccorso preospedaliera del paziente traumatizzato o politraumatizzato. Questi corsi sono stati affinati sulla base di un importante lavoro di analisi e studio eseguito dalla National Association of Emergency Medical Technician (NAEMT), in collaborazione con il Committee on Trauma of the American College of Surgeons. Da alcuni anni sono proposti in esclusiva in Svizzera per migliorare la qualità delle prestazioni del soccorso al paziente traumatizzato e concertare un unité de doctrine per questa tipologia di soccorso. Acquisizione delle conoscenze e capacità necessarie a gestire il paziente traumatizzato. Il corso non si limita all insegnamento di misure terapeutiche singole ma trasmette un concetto di presa a carico globale e ottimale del paziente traumatizzato, da parte di ciascun attore del soccorso coinvolto, in funzione delle proprie competenze. 29 e 30 aprile ore Aula FCTSA, Palazzo Swisscom Via Vergiò Breganzona 18 e 19 settembre ore Aula FCTSA, Palazzo Swisscom Via Vergiò Breganzona Istruttori PHTLS I corsi sono aperti a medici, infermieri, soccorritori professionisti e volontari brevettati attivi nel soccorso. Operatori non qualificati attivi nell urgenza e emergenza, possono partecipare quali auditor. Studio del testo ed esecuzione test teorico preparatorio (la mancata consegna del pre-test o il mancato superamento del 50% di risposte esatte determina l esclusione dal corso). Posti disponibili Partecipanti: massimo 16, minimo 8 Acquisire le conoscenze e capacità necessarie a gestire il paziente traumatizzato. Definiti dalla NAEMT /USA: Lesioni e prevenzione Principi, preferenze e pensiero critico, Cinematica del trauma Valutazione della scena Valutazione e la gestione complessiva del paziente traumatizzato Gestione delle vie aeree e ventilazione Shock e reintegrazione dei liquidi Trauma cerebrale Trauma della colonna Trauma toracico Trauma addominale Trauma muscolo-scheletrico Trauma da freddo/caldo Trauma nel paziente pediatrico / geriatrico / gravidanza Tecniche di evacuazione ed immobilizzazione spinale Tecniche di estricazione rapida Apporti teorici, esercitazione pratica su manichini e figuranti con simulazione di casi clinici e scenari d'intervento, applicazione dei protocolli PHTLS. Verifica apprendimenti realizzati con ateliers di simulazione. Esame pratico e scritto finale Non permesse Riconoscimento Certificato con validità internazionale. Formazione a valenza disciplinare. 16 crediti FCTSA Certificato NAEMT/PHTLS Provider 16 crediti CECBEMS - 16 crediti SGNOR Certificato NAEMT/ PHTLS Provider Validità 4 anni Scadenza: Rinnovabile ogni quattro anni tramite corso refresh Invio del materiale di studio al partecipante: 5 settimane antecedenti alla data del corso unicamente a pagamento avvenuto. Nel costo del corso è Breganzona, PFP versione 26 marzo 2014 pagina 11 SCEF 035

12 compreso il pasto delle 2 giornate. Partecipanti appartenenti ai servizi FCTSA: l iscrizione è vincolante. In caso di mancato pagamento entro i termini, l importo sarà fatturato direttamente al servizio. Partecipanti esterni: in caso di mancato pagamento entro i termini, la vostra iscrizione sarà annullata e vi saranno fatturati Fr di spese amministrative. In caso di rinuncia alla partecipazione entro tre settimane prima del corso, vi saranno trattenuti Fr per le spese amministrative e Fr per la documentazione trasmessavi; trascorso questo termine sarà trattenuta l intera quota versata. Costi Affiliati FCTSA Fr ; altri Fr inclusi i pasti. Importo da versare entro 6 settimane antecedenti al corso. Breganzona, PFP versione 26 marzo 2014 pagina 12 SCEF 035

13 Pre Hospital Trauma Life Support -PHTLS Provider Refresher In questo corso sono riattualizzate le conoscenze acquisite durante il corso base Pre Hospital Trauma Life Support -PHTLS, relative all'approccio pratico al paziente traumatizzato in ambito preospedaliero. 28 aprile ore Aula FCTSA, Palazzo Swisscom, Via Vergiò Breganzona 17 settembre ore Aula FCTSA, Palazzo Swisscom, Via Vergiò Breganzona Istruttori PHTLS I corsi sono aperti a medici, infermieri e soccorritori professionisti attivi nel soccorso in possesso di un certificato PHTLS provider. Possesso di un certificato PHTLS provider in corso di validità. Studio del testo ed esecuzione test teorico preparatorio (la mancata consegna del pre-test o il mancato superamento del 50% di risposte esatte determina l esclusione dal corso). Posti disponibili Partecipanti: massimo 16, minimo 8 Aggiornamento delle conoscenze e capacità necessarie a gestire il paziente traumatizzato. Ripetizioni teoriche e pratiche dei contenuti corso base. Aggiornamento su eventuali cambiamenti nella nuova edizione Apporti teorici, esercitazione pratica su manichini e figuranti con simulazione di casi clinici e scenari d'intervento, applicazione dei protocolli PHTLS. Verifica apprendimenti realizzati con ateliers di simulazione. Esame pratico e scritto finale Non permesse Riconoscimento Certificato con validità internazionale. Formazione a valenza disciplinare. 8 crediti FCTSA Certificato NAEMT/PHTLS Refresher 8 crediti CECBEMS 8 crediti SGNOR Validità 4 anni Scadenza: Rinnovabile ogni quattro anni tramite corso refresh Invio del materiale di studio al partecipante: 5 settimane antecedenti alla data del corso unicamente a pagamento avvenuto. Partecipanti appartenenti ai servizi FCTSA: l iscrizione è vincolante. In caso di mancato pagamento entro i termini, l importo sarà fatturato direttamente al servizio. Partecipanti esterni: in caso di mancato pagamento entro i termini, la vostra iscrizione sarà annullata e vi saranno fatturati Fr di spese amministrative. In caso di rinuncia alla partecipazione entro tre settimane prima del corso, vi saranno trattenuti Fr per le spese amministrative e Fr per la documentazione trasmessavi; trascorso questo termine sarà trattenuta l intera quota versata. Costi Affiliati FCTSA Fr. 200 ; altri Fr , inclusi i pasti. Importo da versare entro 6 settimane antecedenti al corso. Breganzona, PFP versione 26 marzo 2014 pagina 13 SCEF 035

14 Giornata annuale del soccorso FCTSA Proponiamo un momento formativo strutturato con atelier pratici, di scambi d esperienza e di lavoro in team e con partner del soccorso rendono sempre attraente e gradita questa offerta aperta a tutte le figure che operano nel preospedaliero. La partecipazione delle figure professionali previste nell èquipe permetterà una migliore e realistica sperimentazione nel corso degli atelier. Non mancherà il consueto momento di convivialità, per unire l utile al dilettevole!! 24 maggio ore Da definire Diversi: Soccorritori Professionisti e Direttore Sanitario del servizio ospitante Soccorritore professionista, Soccorritore Ausiliario d ambulanza UFFT, Soccorritori Volontari dei servizi ambulanza, le quali permetteranno di creare équipe d intervento. Nessuno Posti disponibili: Partecipanti: massimo 30, minimo 20 Coinvolgere le diverse figure operanti e valorizzare il ruolo. Considerare e condividere la visione dell intervento prendendo spunto da situazioni vissute. Applicare tecniche e approcci coerenti alle direttive-raccomandazioni in vigore. Sviluppare le conoscenze le capacità e le abilità tecnico-sanitarie e organizzative nell ambito del team di soccorso. Consolidare le relazioni tra il personale di diversi servizi cantonali e le diverse figure del team. Nelle diverse postazioni si tratteranno: Discussione analisi clinica Aspetti fisiopatologici Valutazione del paziente Procedure, tecniche e materiale di soccorso Approfondimenti e novità Lavoro in equipaggi e rotazioni in postazioni diversificate e discussione dei casi clinici. Riconoscimento Validità Partecipazione attiva Non permesse Valenza disciplinare. 6 crediti FCTSA Scadenza Iscrizioni: tramite formulario specifico che sarà inviato dal segretariato della FCTSA al momento dell iscrizione Penali: la conferma del corso è vincolante. In caso di mancata partecipazione l importo sarà fatturato al servizio d appartenenza a tariffa piena. Costi Fr.110. pasto compreso (al sacco) e spuntino di fine giornata Breganzona, PFP versione 26 marzo 2014 pagina 14 SCEF 035

15 Corso di gestione del rischio clinico per dirigenti (programma e certificazione in allestimento) La valutazione specifica dell ambito sanitario deve essere rivolta alle numerose variabili che caratterizzano il sistema: la peculiarità di ogni singolo paziente, la complessità degli interventi sanitari, la multidisciplinarità, le esperienze professionali di grado e ruolo diverso, il management che consente la sperimentazione e attuazione di diversi modelli organizzativi e gestionali. In tale contesto, in cui la componente umana è ineliminabile, l errore e la possibilità di un incidente sono sempre presenti. Poiché non si può eliminare completamente l errore umano, è assolutamente necessario creare le condizioni lavorative ideali, ossia assicurare un attività di sistema che renda l errore umano il più difficile possibile e attuare delle difese in grado di contenere le conseguenze dell errore che si è verificato. Dalla cultura dell errore e dalla necessità del contenimento, sia in termini numerici sia di gravità delle sequele, nasce il Risk Management che significa letteralmente gestione del rischio, definito come il sistema che consente, attraverso passaggi successivi, di identificare, analizzare, valutare, trattare, monitorare e comunicare i rischi associati a qualsiasi attività. 2 e 3 ottobre Centro CESAMU c/o Scuola superiore medico-tecnica Via Ronchetto Lugano Responsabili scientifici: Dr.ssa E. Zamprogno Capo Servizio Pronto Soccorso ORL D. Pasquali, Prof. Coach ACC ICF, Docente CESAMU Dirigenti e quadri dei servizi sanitari Dirigenti e quadri dei servizi sanitari Posti disponibili Partecipanti: massimo 16, minimo 10 Sviluppare conoscenze sul tema del governo clinico e della gestione del rischio. Sviluppare competenze di team leadership e l applicazione delle NTS (Non Technical Skills) Riflessione sul proprio modo di reagire all'errore. Simulazioni per teambuilding. Concetto di gestione del rischio e gestione della qualità Gestione del rischio proattiva e reattiva Analisi del rischio Non Tecnical Skills (NTS) e CRM (Crisis Resource Management) Familiarizzazione con il simulatore del centro CeSAMU Lezioni frontali, situazioni pratiche, iterazione pubblico-formatori Riconoscimento Non previsto Non permesse Formazione a valenza disciplinare. crediti FCTSA crediti ECS-TI e certificato di partecipazione Corso offerto in partenariato con il centro CESAMU Iscrizioni: tramite formulario specifico che sarà inviato dal segretariato della FCTSA al momento dell iscrizione. Penali: la conferma del corso è vincolante. In caso di mancata partecipazione l importo sarà fatturato al servizio d appartenenza a tariffa piena. Costi Tutti Fr Breganzona, PFP versione 26 marzo 2014 pagina 15 SCEF 035

16 Corso di gestione del rischio clinico per operatori sanitari La valutazione specifica dell ambito sanitario deve essere rivolta alle numerose variabili che caratterizzano il sistema: la peculiarità di ogni singolo paziente, la complessità degli interventi sanitari, la multidisciplinarità, le esperienze professionali di grado e ruolo diverso, il management che consente la sperimentazione e attuazione di diversificati modelli organizzativi e gestionali. In tale contesto, in cui la componente umana è ineliminabile, l errore e la possibilità di un incidente sono sempre presenti. Poiché non si può eliminare completamente l errore umano, è assolutamente necessario creare le condizioni lavorative ideali, ossia assicurare un attività di sistema che renda l errore umano il più difficile possibile, e attuare delle difese in grado di contenere le conseguenze dell errore che si è verificato. Attraverso la sperimentazione nel team e l applicazione concreta degli elementi di Risk Management si porteranno i partecipanti a identificare, analizzare e valutare i rischi associati all attività sanitaria per aumentare le abilità cognitive, sociali e personali, complementari alle competenze tecniche, che contribuiscono all'attivazione di performance lavorative sicure ed efficaci". 3 e 4 aprile e 17 ottobre giorno: giorno: ore Centro CESAMU c/o Scuola superiore medico-tecnica Via Ronchetto Lugano Responsabili scientifici: Dr.ssa E. Zamprogno Capo Servizio Pronto Soccorso ORL D. Pasquali, Prof. Coach ACC ICF, Docente CESAMU Team di collaboratori oppure operatori sanitari Team di collaboratori oppure operatori sanitari Posti disponibili Partecipanti: massimo 16, minimo 8 Sviluppare conoscenze sul tema del governo clinico e della gestione del rischio. Sviluppare competenze di team leadership e l applicazione delle NTS (Non Technical Skills). Riflettere sul proprio modo di reagire all errore. Concetto di gestione del rischio e gestione della qualità Team performance, leadership e valutazione Non Tecnical Skills (NTS) Familiarizzazione con il simulatore SimMan 3G del centro CeSAMU Lezioni frontali, situazioni pratiche, iterazione pubblico-formatori Riconoscimento Non previsto Non permesse Formazione a valenza disciplinare crediti FCTSA 12.5 crediti ECS-TI e certificato di partecipazione Divisa professionale Corso offerto in partenariato con il centro CESAMU Iscrizioni: tramite formulario specifico che sarà inviato dal segretariato della FCTSA al momento dell iscrizione. Penali: la conferma del corso è vincolante. In caso di mancata partecipazione l importo sarà fatturato al servizio d appartenenza a tariffa piena. Costi Tutti Fr. 500 Breganzona, PFP versione 26 marzo 2014 pagina 16 SCEF 035

17 Forum del Salvataggio 2014 Programma specifico sul sito IVR-IAS (stato novembre: 2014 non ancora pubblicato) 8 e 9 maggio 2014 Vedi Vedi Vedi Friburgo Diversi Professionisti e Soccorritori Volontari d Ambulanza Nessuno Posti disponibili Illimitato Vedi programma specifico sul sito Vedi programma specifico sul sito a carattere conferenziale Riconoscimento Validità Formazione a valenza disciplinare Scadenza informazioni e iscrizioni oppure oppure Costi vedi siti indicati Breganzona, PFP versione 26 marzo 2014 pagina 17 SCEF 035

18 Giornate di aggiornamento Dispositivo Incidente Maggiore (DIM) Come di consuetudine, si desidera offrire la formazione continua che permetta agli operatori del Servizio preospedaliero di mantenere le competenze e di agire nel contesto del Dispositivo Incidente Maggiore (DIM). Inoltre, lo sviluppo dei servizi e delle collaborazioni tra partner definisce nel tempo nuovi bisogni di conoscenza e di capacità d integrazione nell ambito degli eventi straordinari e/o in ambienti specifici. In particolar modo per questo periodo di formazione si desidera dare l attenzione al servizio partner Difesa dell Impresa delle Ferrovie Federali Svizzere. La formazione, di carattere obbligatoria, sarà proposta ai circa 150/180 collaboratori organizzandola su più giornate (ca. 15) ripartite nell arco dei 3 semestri. 20 maggio maggio maggio giugno giugno giugno 2014 Franco Ghiggia, coordinatore DIM, formatori scelti e partner del soccorso Professionisti del preospedaliero Nessuno Posti disponibili massimo 12, minimo ore Rivera Bellinzona Biasca (specifiche ancora da definire) Ogni collaboratore professionale: Si aggiorna in merito a nuove particolarità del dispositivo Prende visione del nuovo materiale DIM e ne conosce l adeguato impiego tecnico Conosce le particolarità e possibilità d azione del sistema d intervento della Difesa dell impresa delle FFS garantendo la messa in atto di procedure comuni a favore del Sistema Accompagnamento del Paziente Aggiornamento e punto della situazione inerente il contesto attuale del DIM. Presentazione e formazione sul nuovo sistema di prontezza del materiale del DIM. Conoscenza e collaborazione con il Partner Difesa dell Impresa delle Ferrovie Federali Svizzere. Esercizi pratici in ambito di eventi straordinari legati al Sistema Accompagnamento del Paziente. Formazione interattiva. Discussione/riflessione sulla base di esperienze concrete. Partecipazione attiva Riconoscimento Formazione obbligatoria Valenza disciplinare. 8 crediti FCTSA Attestato di partecipazione FCTSA Iscrizioni: il coordinatore, F. Ghiggia, prenderà contatto direttamente con i servizi per l allestimento dei gruppi dei partecipanti. Costi Affiliati FCTSA: a carico della FCTSA Breganzona, PFP versione 26 marzo 2014 pagina 18 SCEF 035

19 Arresto cardiaco: dal vissuto quotidiano al registro preospedaliero dell arresto cardiaco (PREH-UTSTEIN) L analisi costante degli strumenti e dei risultati forniti dal registro, ha permesso importanti riflessioni che hanno reso evidenti i bisogni di formazione a diversi livelli. La FCTSA, considerando inoltre il concetto delle patologie del First Hour Quintet (FHQ), propone dei momenti di riflessione e di approfondimento che permetteranno ai partecipanti di integrarsi ancor meglio nella presa a carico del paziente, nel concetto di qualità e di comprendere l importanza del lavoro svolto sul campo, come pure del lavoro amministrativo e di coordinamento. 02 aprile ore Aula FCTSA, Palazzo Swisscom, Via Vergiò Breganzona Roman Burkart, specialista clinico e coordinatore cantonale del registro PRE-UTSTEIN Professionisti del preospedaliero Nessuno Posti disponibili massimo 16, minimo 12 Ripercorrere gli elementi costitutivi della catena di salvataggio applicata in ambiente preospedaliero. Integrare il processo di controllo della qualità e del risk management per lo sviluppo delle direttive-procedure della FCTSA e interne al servizio ambulanza. Riflettere sui ruoli delle diverse figure professionali e responsabili, identificando le opportunità di collaborazione. Collocare la presa a carico del paziente trattato in ambito del Ticino- Moesano nella panoramica nazionale e internazionale. Interattiva con il pubblico Presentazione-discussione di casi clinici alternati a momenti di pratica e approfondimento Le tappe delle prestazioni sanitarie offerte in situazione di ACR. Elaborazione della rianimazione nella fase post intervento. Registro e cultura del dato. Opportunità della scheda sanitaria informatizzata. Partecipazione attiva Non permesse Riconoscimento Valenza disciplinare. 6 crediti FCTSA Attestato di partecipazione FCTSA Penali: la conferma del corso è vincolante. In caso di mancata partecipazione l importo sarà fatturato al servizio d appartenenza a tariffa piena. Costi Affiliati FCTSA Fr ,altri Fr Breganzona, PFP versione 26 marzo 2014 pagina 19 SCEF 035

20 Aggiornamento istruttori corsi territoriali FCTSA La FCTSA, a seguito di riflessioni e accompagnamenti svolti e ai criteri di qualità, ritiene importante incontrare periodicamente gli istruttori/formatori che eseguono i corsi in catalogo FCTSA. Con questo momento formativo la FCTSA desidera sostenere i formatori nell approfondimento degli elementi concettuali e didattici dei differenti corsi, anche attraverso la condivisione delle esperienze personali dei diversi partecipanti, alfine di analizzare punti di forza e punti di debolezza. Approfittando di questo incontro sarà presentato brevemente il processo di erogazione dei corsi territoriali eduqua gennaio febbraio maggio giugno ore 4 ore 4 ore 4 ore Aula FCTSA, Palazzo Swisscom, Via Vergiò Breganzona : formatori SF FCTSA : aperta a tutti i formatori dei servizi ambulanza. Obbligatoria per i formatori dei servizi ambulanza abilitati all erogazione dei corsi territoriali in catalogo FCTSA, (esclusi i soli istruttori BLS-D). : formatori Posti disponibili: 12 Familiarizzare con i corsi proposti dalla FCTSA. Gestire la tempistica e la didattica dei corsi in maniera adeguata, conoscendo i contenuti e le peculiarità di ogni corso proposto, nel rispetto delle linee guida vigenti e delle norme previste dalla FCTSA. Condividere le esperienze didattiche vissute in ambito dei corsi erogati e analizzare i diversi punti di vista. Identificare le tappe e i documenti di riferimento relativi al processo erogazione corsi territoriali eduqua Panoramica sui diversi corsi proposti, evidenziandone le peculiarità, gli obiettivi di formazione e le modalità didattiche. Condivisione e analisi delle esperienze personali degli istruttori: difficoltà riscontrate, punti forti del corso, miglioramenti possibili. Rassegna dei seguenti corsi evidenziandone in modo particolare le specificità. BLS-DAE /avanzato nuova didattica AHA Corso Allievi conducenti USTRA Corso Livello 1 FCTSA Corso Livello 2 FCTSA Corso Livello 3 FCTSA Corso MISV conferenza 3 ore Corso First Aid Interattiva con il pubblico Presentazione-discussione di casi clinici alternati a momenti di pratica e approfondimento Partecipazione attiva Non permesse Riconoscimento Valenza pedagogica. 4 crediti FCTSA Attestato di partecipazione FCTSA Penali: la conferma del corso è vincolante. Costi Affiliati FCTSA Gratuito; altri non previsti Breganzona, PFP versione 26 marzo 2014 pagina 20 SCEF 035

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida La formazione professionale di base su due anni con certificato federale di formazione pratica Guida 1 Indice Premessa alla seconda edizione 3 Introduzione 4 1 Considerazioni preliminari 7 2 Organizzazione

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO (FSC) E CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ECM ALLE ATTIVITA di FSC

FORMAZIONE SUL CAMPO (FSC) E CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ECM ALLE ATTIVITA di FSC FORMAZIONE SUL CAMPO (FSC) E CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ECM ALLE ATTIVITA di FSC La formazione sul campo (di seguito, FSC) si caratterizza per l utilizzo, nel processo di apprendimento, delle

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

Profilo e compiti istituzionali dell insegnante della scuola ticinese

Profilo e compiti istituzionali dell insegnante della scuola ticinese Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento dell educazione, della cultura e dello sport Profilo e compiti istituzionali Bellinzona, novembre 2014 Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento dell educazione,

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale Corsi di Perfezionamento Professionale I Corsi di Perfezionamento Professionale costituiscono una struttura creata per fornire determinati servizi centrali all ICEC (Istituto cantonale di economia e commercio)

Dettagli

Rapporto di Autovalutazione. GUIDA all autovalutazione

Rapporto di Autovalutazione. GUIDA all autovalutazione Rapporto di Autovalutazione GUIDA all autovalutazione Novembre 2014 INDICE Indicazioni per la compilazione del Rapporto di Autovalutazione... 3 Format del Rapporto di Autovalutazione... 5 Dati della scuola...

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: PRONTO UNO- UNO- OTTO ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO SETTORE e Area di Intervento: A08 OBIETTIVI DEL PROGETTO L analisi territoriale e settoriale ha permesso la lettura

Dettagli

Ministero, della Salute

Ministero, della Salute Ministero, della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III MORTE O GRAVE DANNO CONSEGUENTI

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI Pagina 1 di 5 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER PREMESSA Il Protocollo di Accoglienza intende presentare procedure per promuovere l integrazione di alunni stranieri, rispondere ai loro bisogni formativi e rafforzare

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

QUALE SIGNIFICATO HA LA FIRMA DEL PDP DA PARTE DELLO STUDENTE / GENITORE E DEI DOCENTI?

QUALE SIGNIFICATO HA LA FIRMA DEL PDP DA PARTE DELLO STUDENTE / GENITORE E DEI DOCENTI? FAQ: AREA DELLA PROGRAMMAZIONE (PDP) QUAL È LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO SUI DSA NELLA SCUOLA? Al momento è in vigore la Legge 170 che regola in modo generale i diritti delle persone con DSA non soltanto

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

Le professioni nello studio medico dentistico

Le professioni nello studio medico dentistico Le professioni nello studio medico dentistico L assistente dentale AFC L assistente di profilassi La segretaria odontoiatrica L igienista dentale SSS L assistente dentale AFC Requisiti Buona formazione

Dettagli

Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post

Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post AGENZIA SANITARIA E SOCIALE REGIONALE ACCREDITAMENTO IL RESPONSABILE PIERLUIGI LA PORTA Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post D.Lgs. 229/99 I principi introdotti dal DLgs 502/92 art. 8

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La sicurezza non è negoziabile Nestlé è convinta che il successo a lungo termine possa essere raggiunto soltanto grazie alle sue persone. Nessun

Dettagli

RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA

RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA A CURA DELLA DOTT.SSA MARIANGELA BRUNO (LOGOPEDISTA E FORMATRICE AID) ANNO SCOLASTICO 2011-2012 1 INDICE 1. ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO...

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011 Gruppo di Studio di Ecografia Pediatrica Società Italiana di Pediatria Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica ECOPED 2011 PISTOIA 27-30 Giugno 2011 PROGRAMMA DOCENTI E TUTORS Giuseppe Atti Carlo

Dettagli

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO Generalità (per informazioni specifiche sui singoli corsi (date, sedi,) consultare il sito del provider

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

Facciamo scuola consapevolmente

Facciamo scuola consapevolmente SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Progettazione e realizzazione di laboratori sull educazione al Consumo consapevole - Anno scolastico 2011/2012 BANDO 2011 ATTENZIONE La scheda progettuale, divisa in una parte

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

CORSO ALLIEVO ALLENATORE

CORSO ALLIEVO ALLENATORE CORSO ALLIEVO ALLENATORE GUIDA DIDATTICA 2013 1. Introduzione La presente guida vuole essere uno strumento a disposizione del Formatore del Corso Allievo Allenatore. In particolare fornisce informazioni

Dettagli

PROGRAMMA DI FORMAZIONE INFERMIERE DIPLOMATO INFERMIERA DIPLOMATA SCUOLA SPECIALIZZATA SUPERIORE

PROGRAMMA DI FORMAZIONE INFERMIERE DIPLOMATO INFERMIERA DIPLOMATA SCUOLA SPECIALIZZATA SUPERIORE PROGRAMMA DI FORMAZIONE INFERMIERE DIPLOMATO INFERMIERA DIPLOMATA SCUOLA SPECIALIZZATA SUPERIORE Bellinzona, 18 agosto 2008 Programma di formazione della Scuola specializzata superiore in cure infermieristiche

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali L Istituto Leopoldo Pirelli si propone di potenziare la cultura dell inclusione per rispondere in modo efficace alle necessità di

Dettagli

Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Che cos è il Bisogno Educativo Speciale? Il Bisogno Educativo Speciale rappresenta

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

10 parole chiave sul Rapporto di Autovalutazione

10 parole chiave sul Rapporto di Autovalutazione 10 parole chiave sul Rapporto di Autovalutazione LA MAPPA Il RAV non è solo prove Invalsi, ci sono molte altre cose da guardare in una scuola: i processi organizzativi, la didattica, le relazioni, ecc.

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Novara. La defibrillazione precoce

Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Novara. La defibrillazione precoce La defibrillazione precoce L'American Heart Association ha stimato che più di una persona ogni mille, in particolare tra i 45 e i 65 anni muore di morte improvvisa. La Morte Cardiaca Improvvisa (MCI) è

Dettagli

capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI

capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI 6.1 ISTRUZIONI PER IL VALUTATORE Il processo di valutazione si articola in quattro fasi. Il Valutatore deve: 1 leggere il questionario;

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari Sistema Regionale ECM Pagina 1 di 7 1 Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari 1. Presentazione: L evento, destinato alle figure professionali di Tecnici

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Come faccio esercitare l acquisizione dei contenuti della mia disciplina

Come faccio esercitare l acquisizione dei contenuti della mia disciplina Riflessione didattica e valutazione Il questionario è stato somministrato a 6 formatori dei CFP di cui 47 del CIOFS FP e 6 del CNOS - FAP Dall analisi dei dati emerge che l 8 % dei formatori conosce abbastanza

Dettagli

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N.

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N. FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2 ULSS n.1 Belluno Autori: PERSONALE AZIENDA ULSS N. 1 BELLUNO: Dr.ssa Mel Rosanna Dirigente medico SISP (Dipartimento

Dettagli

1. QUAL È LO SCOPO DI QUESTO MODULO?

1. QUAL È LO SCOPO DI QUESTO MODULO? Percorso B. Modulo 4 Ambienti di Apprendimento e TIC Guida sintetica agli Elementi Essenziali e Approfondimenti (di Antonio Ecca), e slide per i formatori. A cura di Alberto Pian (alberto.pian@fastwebnet.it)

Dettagli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Gustav Klimt, 1905) CONSULTORIO FAMILIARE RIETI Responsabile: Dr. Attilio Mozzetti ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Immagini tratte dal web e utilizzate per finalità istituzionali)

Dettagli

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio cloruro cloruro Data Revisione Redazione Approvazione Autorizzazione N archiviazione 00/00/2010 e Risk management Produzione Qualità e Risk management Direttore Sanitario 1 cloruro INDICE: 1. Premessa

Dettagli

RICERCA-AZIONE. l insegnamento riflessivo. Caterina Bortolani-2009

RICERCA-AZIONE. l insegnamento riflessivo. Caterina Bortolani-2009 RICERCA-AZIONE ovvero l insegnamento riflessivo Gli insegnanti sono progettisti.. riflettono sul contesto nel quale devono lavorare sugli obiettivi che vogliono raggiungere decidono quali contenuti trattare

Dettagli

FACILITARE APPRENDIMENTI SIGNIFICATIVI, MOTIVARE E COINVOLGERE GLI STUDENTI DELLA SCUOLA SUPERIORE. Progetto di formazione

FACILITARE APPRENDIMENTI SIGNIFICATIVI, MOTIVARE E COINVOLGERE GLI STUDENTI DELLA SCUOLA SUPERIORE. Progetto di formazione FACILITARE APPRENDIMENTI SIGNIFICATIVI, MOTIVARE E COINVOLGERE GLI STUDENTI DELLA SCUOLA SUPERIORE Progetto di formazione Questo progetto si articola in due diversi interventi: - un corso/laboratorio per

Dettagli

STUDIO PROFESSIONALE DI FISIOTERAPIA

STUDIO PROFESSIONALE DI FISIOTERAPIA Studio professionale di fisioterapia: Gli Studi Professionali di Fisioterapia sono strutture dove possono essere erogate prestazioni terapeutiche riconducibili al profilo professionale del fisioterapista

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F.

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Giovanni Caboto GAETA CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. A.S. 2013-2014 1. Richiesta per accedere alle Funzioni strumentali al P.O.F.

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Approvato nella seduta di Consiglio del 10 gennaio 2014 Del.01/2014 IL CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI CONSIDERATO

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 Repertorio Atti n. 1161 del 22 febbraio 2001 Oggetto: Accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale e le Regioni e Province

Dettagli

CONTRATTO FORMATIVO DI TIROCINIO Studenti II anno A.A. 2013-2014

CONTRATTO FORMATIVO DI TIROCINIO Studenti II anno A.A. 2013-2014 Università Politecnica delle Marche Corso di Laurea in Infermieristica Ancona CONTRATTO FORMATIVO DI TIROCINIO Studenti II anno A.A. 2013-2014 U.O. : BLOCCO OPERATORIO I.N.R.C.A. Studente Guida di Tirocinio:

Dettagli

Il Ministro della Pubblica Istruzione

Il Ministro della Pubblica Istruzione Prot. n. 30/dip./segr. Roma, 15 marzo 2007 Ai Direttori Generali Regionali Loro Sedi Ai Dirigenti degli Uffici scolastici provinciali Loro Sedi Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia di Bolzano

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

Percorsi per l ottenimento del livello 1 e 2 FSEA

Percorsi per l ottenimento del livello 1 e 2 FSEA certificati in studi avanzati (cas) per formatori di adulti Percorsi per l ottenimento del livello 1 e 2 FSEA IUFFP Formazione continua INTRODUZIONE L Istituto Universitario Federale per la Formazione

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Process Counseling Master Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Il percorso Una delle applicazioni più diffuse del Process Counseling riguarda lo sviluppo delle potenzialità

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

CARATTERISTICHE PROGETTO

CARATTERISTICHE PROGETTO ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO 1) Ente proponente il progetto: Confederazione Nazionale delle Misericordie d Italia 2) Codice di accreditamento: NZ00042 3) Albo e classe di iscrizione: Nazionale

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Parma, 23 settembre 2011. Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale

Parma, 23 settembre 2011. Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale Parma, 23 settembre 2011 Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale Dopo il meeting europeo svoltosi a Granada e partendo dal percorso formativo l

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

Indice della presentazione. 1. Obiettivo del progetto. 2. Identificazione degli attori coinvolti. 3. Fasi del progetto. Tecnologie e Strumenti

Indice della presentazione. 1. Obiettivo del progetto. 2. Identificazione degli attori coinvolti. 3. Fasi del progetto. Tecnologie e Strumenti OGGETTO: PROGETTO TECO A ATTIVITÀ CINECA AUTORE: MAURO MOTTA Indice della presentazione 1. Obiettivo del progetto 2. Identificazione degli attori coinvolti 3. Fasi del progetto Tecnologie e Strumenti Il

Dettagli

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale.

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale. Progetto di audit clinico. Migliorare la gestione del paziente con BPCO in. Razionale. Numerose esperienze hanno dimostrato che la gestione del paziente con BPCO è subottimale. La diagnosi spesso non è

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

INTRODUZIONE 17. Introduzione

INTRODUZIONE 17. Introduzione INTRODUZIONE 17 Introduzione Questo libro nasce dal desiderio di raccogliere e condividere le idee elaborate dal nostro gruppo di lavoro nel corso della progettazione e realizzazione di progetti inerenti

Dettagli

LEVOSIMENDAN NELL INSUFFICIENZA CARDIACA ACUTA

LEVOSIMENDAN NELL INSUFFICIENZA CARDIACA ACUTA LEVSIMEDA ELL ISUFFIIEZA ARDIAA AUTA 30 marzo 2015 16:30 18:30 ardiocentro Ticino - Sala Zwick PRGRAMMA IL SIMPSI SARÀ AREDITAT 2 REDITI DA: SGAR - SSAR SIETÀ SVIZZERA DI AESTESIA E RIAIMAZIE SGI-SSMI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE I Progetti Personalizzati sono rivolti a minori e adulti con disabilità, residenti nel territorio dell Azienda ULSS n.

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli