extra LA TECNOLOGIA APRE NUOVE STRADE ALLA COMUNICAZIONE DIGITALE SUPER INTERNET

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "extra LA TECNOLOGIA APRE NUOVE STRADE ALLA COMUNICAZIONE DIGITALE SUPER INTERNET"

Transcript

1 extra SPECIALE ADSL LA TECNOLOGIA APRE NUOVE STRADE ALLA COMUNICAZIONE DIGITALE SUPER INTERNET SOMMARIO Incentivo alla banda larga I dettagli sul finanziamento che consente uno sconto di euro pag. 2 Scegliere l abbonamento Le tariffe, i provider, le velocità e i servizi disponibili: ecco cosa si deve sapere pag. 4 Conoscere e capire la tecnologia ADSL Come funziona l ADSL? ZDNet chiarisce tutti i vostri dubbi sulla banda larga pag. 10 Hardware Modem, router, switch e filtri. A cosa servono e come utilizzarli pag. 13 Software I principi di sicurezza e i programmi fondamentali da conoscere pag. 17 Alternativa via satellite Nei comuni italiani senza ADSL possono essere utilizzate tecnologie alternative pag. 19 Salotto da fantascienza ADSL alla velocità della luce. Ma non in tutte le città pag. 22 Siti per banda larga Trailer, telegiornali e videoclip in tempo reale per chi se lo può permettere pag. 23 Glossario Riepilogo dei termini essenziali pag. 24 COME SCEGLIERE E RISPARMIARE, I CONSIGLI PRATICI PER ANDARE AL MASSIMO, LE GUIDE TECNICHE PER CAPIRE. E TUTTO CIÒ CHE PUOI FARE QUANDO LA RETE VA VELOCE Un modo più ricco di usare la rete L abbiamo atteso a lungo: finalmente è arrivato. L accesso a Internet ad alte prestazioni oggi ha prezzi pressoché alla portata di tutti ed è facile da installare e usare. Soprattutto offre un modo diverso di utilizzare la rete. Attenzione però: non si tratta di banda larga vera e propria. Di questa infatti si può parlare quando, dimenticati i kilobit dell ADSL, si ragiona in megabit, le velocità delle reti locali aziendali e della connettività in fibra ottica oggi disponibile in alcune aree metropolitane. Le prestazioni dell ADSL, tuttavia, non sono deludenti, al contrario. Soddisfano e sono più che adeguate per la maggior parte degli utenti e delle applicazioni. Inoltre il collegamento sempre attivo cambia le abitudini. Permette di usare applicazioni importanti e offre anche nuove forme di intrattenimento e comunicazione. Per questo abbiamo pensato di proporre una guida di semplice consultazione alla scoperta delle più entusiasmanti possibilità della rete. speciale ADSL - 1

2 di Emil Abirascid Agevolazioni e finanziamenti: 75 euro per l ADSL L'ADOZIONE DELLE CONNESSIONI A INTERNET A BANDA LARGA PASSA ANCHE PER GLI INCENTIVI FISCALI Per la prima volta una legge Finanziaria mette a bilancio un fondo per favorire la diffusione di Internet veloce, aspetto chiave nell'ottica dei piani europei di sviluppo strategici che fanno capo al programma voluto dall Unione Europea e denominato eeurope La Finanziaria 2003 mette infatti a disposizione 75 euro di "persone fisiche o giuridiche" che "acquistano o noleggiano un apparato utente per la trasmissione e ricezione a larga banda di dati via Internet. Il contributo è corrisposto mediante uno sconto di ammontare corrispondente praticato sull'ammontare previsto nei contratti di abbonamento al servizio di accesso a Internet a larga banda". Così recita il testo della Finanziaria, che specifica: "nel caso dell'acquisto il contributo viene riconosciuto immediatamente sulle prime bollette di pagamento e fino alla concorrenza dello sconto. Nel caso del noleggio il cui contratto deve avere durata annuale, il contributo viene riconosciuto ripartendo lo sconto sulle bollette del primo anno". Infine il testo sottolinea che possono accedere al contributo tutte le persone fisiche o giuridiche che han- speciale ADSL - 2

3 AGEVOLAZIONI E FINANZIAMENTI Internet veloce è un aspetto chiave per lo sviluppo d Europa no stipulato il contratto dopo il primo settembre Complessivamente sono stati stanziati, stabilisce l'articolo 44 della legge Finanziaria 2003, 31 milioni di euro. Cifra sufficiente a soddisfare le richieste di oltre 400 mila utenti, considerando che il fondo comprende anche gli incentivi per i dispositivi che consentono la ricezione delle trasmissioni televisive digitali terrestri (in questo caso il contributo sale a 150 euro). Nel corso del dibattito alla Camera il totale pari a 31 milioni di euro era stato ritoccato verso il basso e portato a 20 milioni di euro. In seguito però, anche dietro proposta dell'anfov (l'associazione per la convergenza nei servizi di comunicazione che raggruppa operatori di rete, di applicazioni e di servizi online nonché produttori di contenuti e dispositivi), questa cifra è stata riportata, in sede referente, agli originali 31 milioni di euro dalla commissione Bilancio del Senato. 31 milioni di euro possono sembrare una goccia nel mare dei finanziamenti necessari per favorire la diffusione della larga banda nel Paese, ma si tratta certamente di un importantissimo segnale che va salutato con favore. Gli incentivi si traducono sia in un vantaggio per i singoli utenti sia nella scintilla capace di dare vita a un fenomeno a catena capace di coinvolgere anche gli operatori e i service provider, stimolandoli a giocare un ruolo più dinamico sia sul fronte della riduzione ulteriore dei prezzi, soprattutto quelli legati ad attivazioni e installazioni, sia su quello della distribuzione capillare delle infrastrutture, che oggi ancora non arrivano a coprire intere e importanti aree geografiche della Penisola. Inoltre l'aumentare degli utenti fisici o giuridici, in grado di collegarsi a Internet con connessioni veloci e permanenti, favorisce lo sviluppo di applicazioni e servizi online sofisticati, quindi capaci di sfruttare le potenzialità offerte dalla larga banda. Più rapidamente questi servizi saranno realizzati, maggiore sarà l incentivo ad abbandonare il tradizionale modemanalogico per passare a connessioni veloci. Ecco il testo dell articolo 44 della legge Finanziaria 2003, che stabilisce le agevolazioni per l acquisto di connettività a banda larga e dispositivi per ricevere trasmissioni televisive digitali terrestri. Art. 44 (Contributo per l'acquisto o il noleggio di ricevitoridecodificatori per i segnali radiotelevisivi, per la televisione digitale terrestre e per l'accesso a larga banda ad INTERNET). 1. Per l'anno 2003, in sostituzione di quanto previsto dall'articolo 22 della legge 5 marzo 2001, n. 57, alle persone fisiche, ai pubblici esercizi ed agli alberghi che acquistano o noleggiano un apparato ricevitoredecodificatore per la ricezione e/o trasmissione di dati, di programmi digitali con accesso condizionato e di programmi radiotelevisivi digitali in chiaro conforme alle caratteristiche determinate dall'autorità per le garanzie nelle comunicazioni ai sensi del decreto-legge 30 gennaio 1999, n. 15, convertito, con modificazioni, dalla legge 29 marzo 1999, n. 78, ovvero un apparato idoneo a consentire la ricezione dei segnali televisivi in tecnica digitale terrestre (T-DVB) e la conseguente interattività, è riconosciuto un contributo statale pari, rispettivamente, a 75 e 150 euro. Un contributo statale pari a 75 euro è altresì riconosciuto alle persone fisiche o giuridiche che acquistano o noleggiano un apparato di utente per la COSA DICE LA LEGGE trasmissione e/o la ricezione a larga banda dei dati via INTERNET. Il contributo viene corrisposto mediante uno sconto di ammontare corrispondente, praticato sull'ammontare previsto nei contratti di abbonamento al servizio di accesso a larga banda ad INTERNET, ovvero nei contratti di abbonamento alla ricezione di programmi radiotelevisivi con accesso condizionato stipulati dopo il 1 settembre Nel caso dell'acquisto, il contributo viene riconosciuto immediatamente sulle prime bollette di pagamento e fino alla concorrenza dello sconto. Nel caso del noleggio, il cui contratto deve avere durata annuale, il contributo viene riconosciuto ripartendo lo sconto sulle bollette del primo anno. 2. La concessione dei contributi previsti al comma 1 è disposta entro il limite di spesa di 31 milioni di euro per l'anno 2003 a valere sulle disponibilità, utilizzabili sulla base della vigente normativa contabile, derivanti dall'autorizzazione di spesa di cui all'articolo 22, comma 1, della legge 5 marzo 2001, n Con decreto del Ministro delle comunicazioni, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze, da emanare entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, sono definiti i criteri e le modalità di attribuzione del contributo. speciale ADSL - 3

4 di Luca Vanzella Scegliere l abbonamento ABBIAMO ANALIZZATO LE PRINCIPALI OFFERTE DI CONNESSIONE ADSL, MA SOPRATTUTTO LE COSE IMPORTANTI DA SCOPRIRE E RICORDARE PRIMA DELL ACQUISTO L acquisto di una connessione ADSL ha tuttora una notevole componente di salto nel buio: un po perché sulle velocità effettive aleggia un certo mistero, un po perché non è facile riuscire a provare le connessioni prima di acquistarle, un po perché i servizi e gli extra offerti sono molto diversi tra loro. Abbiamo analizzato le principali offerte disponibili, ma soprattutto le cose importanti da scoprire e ricordare prima dell acquisto. L indagine si basa su 21 soluzioni ADSL residenziali o da piccola azienda proposte dai cinque fornitori più noti e diffusi (Telecom, Tiscali, Infostrada, Fastweb, Galactica). Abbiamo esaminato le loro offerte cercando di capire come ridurre il livello di incertezza nella scelta di una connessione ADSL. Fare uno studio comparativo tra le connessioni esistenti sul mercato ed elencarle in una tabella in ordine oggettivo di rapporto prezzo/ qualità è un compito praticamente impossibile. Le offerte sono tutte molto diverse e difficilmente paragonabili tra loro, e c è sempre la questione della qualità del segnale: nelle tecnologie DSL questa tende a variare a seconda della distanza dalla centralina telefonica digitale presente sulla linea, cioè da dove è situato fisicamente il modem. VERIFICA DELLA COPERTURA DEL SERVIZIO Telecom (Alice) Cliccate su Verifica la Copertura Tiscali Infostrada Fastweb Cliccate su Mondo Famiglia/Adsl. Innestata sulla tecnologia a fibra ottica, è disponibile solo a Milano, Roma, Torino, Bologna, Napoli e Genova (e probabilmente in alcuni casi non sull intero territorio urbano). Il modulo di ricerca della propria località di residenza appare sulla sinistra. Galactica Cliccate su Prodotti e Servizi/Galadsl speciale ADSL - 4

5 SCEGLIERE L ABBONAMENTO 1. VELOCITÀ DICHIARATA OGARANTITA? Il plus competitivo dell ADSL rispetto alle connessioni tradizionali analogica e ISDN è naturalmente la velocità, e non c è campagna pubblicitaria che non punti sulla velocità utilizzando le metafore più ardite. Il numero magico è 640 kbps, ma la frase chiave è fino a. In verità 640 kbps è più un numero mitologico associato all'adsl nell immaginario collettivo che una velocità realmente raggiunta: normalmente la banda media disponibile è di molto inferiore a quella dichiarata. Naturalmente le offerte non fanno mai riferimento a una velocità minima garantita: se lo facessero scopriremmo che spesso la banda assicurata in ADSL è molto inferiore alle velocità strillate sulle pagine pubblicitarie. Tra le connessioni analizzate, soltanto Tiscali garantisce un minimo di 64Kbps in download per la sua ADSL di punta (Premium, alla non trascurabile cifra di 72 euro al mese). Fastweb si avvantaggia della possibilità di attaccare i suoi utenti ADSL alla rete in fibra ottica da almeno 10Megabit, dichiarando così una velocità (anche questa però non garantita) di 2 Mbps, cioè nettamente superiore a quelle dichiarate come massime dagli altri fornitori. Alcuni fornitori, poi, dichiarano la In genere la banda media effettiva è minore di quella dichiarata QUANTO CI COLLEGHIAMO OGNI GIORNO? Per fare una stima del tempo di utilizzo quotidiano di Internet è necessario sapere quante ore al mese si trascorrono (o si desiderano trascorrere) collegati alla rete. Con questo dato a disposizione, chiamiamolo A, le formule da applicare sono le seguenti: Telecom (Alice) (A - 20) x 60 x 2,4 = B; B/100 = C C rappresenta la cifra in euro che ci si può aspettare di versare in più al mese oltre al canone fisso (che in questo caso è di 24,95 euro al mese, a cui vanno aggiunti 3 euro al mese per il noleggio del modem se non lo si possiede già). Tiscali Light 20 ore (A - 20) x 60 x 2,5 = B; B/100 = C C rappresenta la cifra in euro che ci si può aspettare di pagare in più al mese oltre al canone fisso (che in questo caso è di 24,95 euro al mese). Tiscali non dà indicazioni sulla noleggiabilità del modem, che va quindi messo in conto come acquisto. Questo provider però mette a disposizione anche un tool per calcolare il tipo di offerta più adatta in base al consumo: Nel caso dei contratti Giorno di Tiscali bisogna fare una stima del numero di giorni in un mese in cui si prevede di superare i 20 minuti di navigazione. Con questo dato a disposizione, sempre chiamato A, la formula da applicare è la seguente: Tiscali Light Giorni/Top Giorni/Premium Giorni (A*0,5) = B B rappresenta la cifra in euro che ci si può aspettare di versare in più al mese oltre al canone fisso (che in questo caso è rispettivamente di 24.95, e euro al mese, ai quali vanno aggiunti 4,99 euro al mese per il noleggio del modem, se non lo si possiede già). Fastweb Mega Internet 500 (minuti) (A - 8,3) x 1,9 = C C rappresenta la cifra in euro che ci si può aspettare di pagare in più al mese oltre al canone fisso (che in questo caso è di 35 euro al mese). velocità con riferimento al concetto un po vago di backbone (la dorsale veloce utilizzata per raggiungere il resto del mondo, in particolare gli Usa) proprietario. È opportuno accertare cosa comporta: il rischio è che la velocità cali notevolmente quando il server contattato si trova al di fuori delle strade maestre percorse dal provider. Con questa variabilità e incertezza sulla velocità finale, causata dalla presenza di fattori non misurabili, l unico modo di avere una vaga idea della velocità effettiva della connessione che ci si appresta ad acquistare è fare un test di velocità della connessione. Nel capitolo 7 della guida abbiamo indicato alcune risorse per farlo. 2. LA COPERTURA DEL SERVIZIO È il primo, imprescindibile criterio per operare una scelta tra connessioni diverse. Visto che non tutte le località italiane sono raggiunte dal servizio ADSL (comunque non da quello di tutti gli operatori analizzati), la prima verifica da eseguire è se la propria zona sia coperta, e da chi. Non è possibile pubblicare una lista di tutte le località raggiunte dal servizio, quindi ancora prima di cominciare a pesare i vantaggi di uno o dell altro vi consigliamo di utilizzare i link riportati nel box a pagina 4 per verificare quali operatori siano disponibili nella vostra zona. Se non lo fossero tutti, naturalmente sareste costretti a escludere dalla scelta alcune possibilità. 3. NAVIGAZIONE A TEMPOOILLIMITATA? Le offerte analizzate sono molto diverse tra loro per quanto riguarda metodi di pagamento del tempo di connessione, servizi di mail e spazio Web inclusi nel pacchetto, costi del modem in comodato e di installazione, servizi extra di vario tipo. Per questa ragione il modo migliore di affrontare la scelta è identificare che tipo di utente si è - cioè che uso quotidiano si fa di Internet - e scegliere la soluzione più adatta rispetto ad alcune scelte fondamentali, la prima delle quali è l alternativa tra speciale ADSL - 5

6 SCEGLIERE L ABBONAMENTO A OGNUNO LA SUA BANDA La scelta di una connessione non è semplice: bisogna tenere conto di necessità, budget e utilizzo di ogni utente. Ecco una lista di profili nei quali riconoscervi per aiutarvi a identificare il tipo di connessione più adatto alle vostre esigenze. BUDGET RIDOTTO Per risparmiare il più possibile è necessario accettare qualche limitazione: una connessione a tempo permette di navigare per venti ore al mese (sufficienti per un uso "leggero" di Internet: scaricare la posta, fare qualche ricerca) senza bisogno di velocità particolari e con il minimo danno possibile al portafoglio. La fornitura di una sola casella di e 20MB di spazio web sono sufficienti per l utilizzo di un singolo utente. Banda disponibile: fino a 256 kbps Prezzo: inferiore a 25 /mese Tempo di connessione: 20 ore/mese (per ogni ora extra, 144 cent.) Modem: 3 /mese Caselle 1 da 40 MB Attivazione: gratuita (entro il 31/12/02) Spazio Web: 20MB STUDENTE Lo studente ha qualche necessità in più (soprattutto se è un aspirante Webmaster): pur restando sulla connessione a tempo per limitare la spesa, ha necessità di maggiore velocità di navigazione e più spazio di manovra per quanto riguarda e spazio web. Per questo la connessione scelta prevede 10 caselle di e 100 MB di spazio disco + registrazione di un dominio.it. Banda disponibile: fino a 320 kbps Prezzo: inferiore a 25 /mese Tempo di connessione: 20 ore/mese (per ogni ora extra, 150 cent.) Modem: non previsto Caselle 10 da 50 MB Attivazione: gratuita (entro il 31/10/02*) Spazio Web: 100 MB + dominio.it FAMIGLIA La famiglia solitamente ha necessità di più banda che un singolo utente (può capitare che più membri navighino contemporaneamente) e di diverse caselle di posta elettronica. Con un budget un po più elevato e un utilizzo più intensivo a diverse ore del giorno, la connessione a tempo illimitato proposta prevede 10 caselle di e 100 MB di spazio disco + registrazione di un dominio.it. Banda disponibile: fino a 320 kbps Prezzo: inferiore a 40 /mese Tempo di connessione: illimitato Modem: non previsto Caselle 10 da 50 MB Attivazione: gratuita (entro il 31/10/02*) Spazio Web: 100 MB + dominio.it APPASSIONATO L'appassionato è un utente esigente, che fa un uso intensivo di Internet e ha necessità di velocità e di una connessione sempre attiva. Per questa ragione la connessione suggerita aumenta un po di canone mensile, ma molto di velocità salendo fino a 1,2 Mbps. Banda disponibile: fino a 1,2 Mbps Prezzo: inferiore a 60 /mese Tempo di connessione: illimitato Modem: 3 /mese Caselle 1 da 40 MB Attivazione: gratuita (entro il 31/12/02) Spazio Web: 20 MB PROFESSIONISTA Il professionista ha esigenze ancora più avanzate e critiche: soprattutto se collega più macchine in rete non può permettersi cadute di connessione o eccessivi rallentamenti. La connessione proposta garantisce un minimo di 64 kbps costanti, arrivando fino a 640. È naturalmente illimitata e fornisce 10 caselle di posta con spazio disco adeguato per una piccola attività professionale. Banda disponibile: fino a 640 kbps, 64 kbps garantiti. Prezzo: inferiore a 70 /mese Tempo di connessione: illimitato Modem: 4,99 /mese Caselle 10 da 50 MB Attivazione: gratuita (entro il 31/10/02*) Spazio Web: 100 MB + dominio.it AZIENDA L azienda ha le stesse necessità di sicurezza di banda del professionista, ma anche la necessità di collegare in LAN più macchine. Per questa ragione le necessità aziendali richiedono una banda garantita di almeno 100kbps e servizi professionali (un router e caselle postali illimitate). Banda disponibile: fino a 640 kbps, 100 kbps garantiti. Prezzo: ca. 360 /mese Tempo di connessione: illimitato Modem: Router in comodato gratuito Caselle illimitate Attivazione: 612 una tantum Spazio Web: 200MB + dominio speciale ADSL - 6

7 SCEGLIERE L ABBONAMENTO connessione illimitata e connessione a tempo. Tre operatori su cinque propongono una connessione a tempo, che permette a chi fa un uso limitato di Internet di risparmiare sul canone mensile. Per capire se una di queste offerte ci conviene è necessario fare un paio di calcoli, come si può vedere nel box pubblicato a pagina MODEM IN COMODATO ODI PROPRIETÀ? Anche per navigare in ADSL è necessario un modem (naturalmente diverso da quello analogico a 56K o digitale ISDN che abbiamo usato finora). Quasi tutti i provider propongono il modem in comodato a una cifra che va dai 3 ai 4,99 euro. Galactica è l unico provider a prevedere per alcuni contratti un modem in comodato gratuito. Inoltre per il passaggio da analogico all'adsl sono necessari altri dispositivi, per esempio un filtro su ogni presa telefonica che serve a separare il segnale voce da quello Internet. Se poi sulla linea sono presenti anche un centralino o altre apparecchiature elettroniche è necessario installare uno splitter. Uno o due filtri sono solitamente Altre informazioni su: /adsl forniti gratuitamente insieme alla connessione (comunque meglio verificarlo) ma gli splitter no, e visto che devono essere installati da un tecnico, in questo caso il costo di allacciamento può salire. Se si dispone già di una linea ISDN, splitter e filtri non sono necessari. 5. CASELLE , SPAZIO WEB E DOMINIO Vale la pena di soffermarsi un attimo su questo punto: capire quali sono realmente le proprie necessità di posta elettronica e spazio Web è importante per valutare le offerte (vedi il box pubblicato a pagina 6). Il tipico utente casalingo, ovvero la classica connessione per la famiglia, difficilmente avrà bisogno di più di tre o quattro caselle di posta. Nessuno usa dieci caselle per sé a meno che non debba farne un uso aziendale. Per la stessa ragione è probabile che all utente casalingo medio non servano 50 o 100 megabyte di spazio Web per fare una pagina Web personale. Diverso il discorso per chi avesse un attività e intendesse collegare più postazioni: in questo caso è bene verificare esattamente quante caselle di posta sono comprese nel contratto; se si tratta effettivamente di caselle multiple o di semplici alias di un solo indirizzo ; di quanto spazio ogni casella/alias potrà disporre. Inoltre, se si desidera sfruttare al massimo dominio e spazio Web messi a disposizione, oltre allo spazio su disco previsto è bene chiedere (o far chiedere al proprio sistemista) se il dominio sarà di primo o secondo livello, se sarà possibile trasferire i file in FTP o se sia necessario usare uno strumento Web, se il server supporta tutte le estensioni e i linguaggi normalmente usati: SSI, PHP, MySQL, eccetera, ma soprattutto la disponibilità a mantenere aggiornato il software installato sul server. Se non avete assolutamente la minima idea di cosa stiamo parlando, probabilmente non vi serve nemmeno saperlo: lasciate perdere e passate al punto seguente. Se invece avete intenzione di chiarire i punti precedenti, interpellate l helpdesk del fornitore in questione, telefonando al numero verde presente sulle pagine delle offerte (vedi punto 2). È consigliabile telefonare dopo avere annotato le domande da fare su un foglietto di carta, oppure scrivere una mail all indirizzo del reparto che si occupa dell assistenza alla vendita. In speciale ADSL - 7

8 SCEGLIERE L ABBONAMENTO LE VERIFICHE PRIMA DI ACQUISTARE UNA CONNESSIONE Riassumiamo i passi importanti da compiere prima di mettere una firma su qualunque contratto di acquisto di ADSL. 1. Verificare la copertura del servizio relativa alla zona in cui ci troviamo (vedi box a pagina 4) 2. Verificare che i requisiti minimi del sistema (processore, RAM, presenza di porte USB ) corrispondano a quelli della macchina che si desidera collegare: anche questi sono solitamente disponibili sui siti dei provider. Idem per la compatibilità con il sistema operativo usato: verificare che tutti i software necessari e in dotazione siano disponibili per la versione di sistema operativo che stiamo usando. 3. Calcolare il costo della connessione compresi tutti i particolari sul sito del fornitore in modo da non avere sorprese. In particolare, è importante fare attenzione ai costi di attivazione e configurazione del sistema al momento dell installazione: il costo di attivazione può essere piuttosto salato, e chi desiderasse un installazione completa a domicilio per evitare di impostare da solo il sistema operativo potrebbe presto accorgersi che i costi iniziali di ADSL superano di gran lunga le sue previsioni. 4. Verificare la convenienza dell acquisto del modem in alternativa al comodato (per esempio a cinque euro al mese, il costo di acquisto del modem viene ammortizzato in due anni). 5. Verificare la configurazione del proprio impianto telefonico, per capire quanti filtri servono e se sarà necessario uno splitter (in questo caso calcolarne i costi di installazione, presenti sui siti dei produttori). 6. Verificare sul contratto il diritto di recesso e le condizioni per esercitarlo (che sono comunque sanciti dalla legge), la durata minima specificata dell abbonamento (meglio dover rinnovare di sei mesi in sei mesi che essere legati per un anno a una connessione che si rivela insoddisfacente) e tutte le clausole indicate con caratteri piccoli riguardanti l eventuale velocità di connessione minima garantita. 7. Infine un consiglio che invitiamo a seguire per qualunque acquisto: fate un giro negli ambienti di discussione relativi a questi prodotti, dai forum di ZDNet ai siti di valutazione dei prodotti e servizi come dooyoo.it, ai newsgroup (un buon punto di partenza sono it.tlc.telefonia.adsl e it.tlc.provider, accessibili via Web rispettivamente a: entrambi i casi bisognerà armarsi di pazienza: capita spesso che le linee risultino occupate, ed è necessario un po di tempo per ricevere una risposta via mail. 6. SERVIZI O VANTAGGI EXTRA Alcuni provider mettono a disposizione servizi extra che potrebbero rivelarsi particolarmente utili o vantaggiosi. Per esempio Tiscali dà la possibilità ai suoi utenti di utilizzare in esclusiva Netphone, un sistema di trasmissione voice over IP che consente di fare telefonate attraverso la connessione Internet, e così risparmiare sulle tariffe telefoniche. Alcuni operatori offrono un IP statico pubblico. Molte offerte comprendono, oltre a un numero variabile di filtri, anche un software di firewall gratuito (necessario per questioni di sicurezza quando si desidera utilizzare una connessione always on - cioè sempre attiva - come ADSL: su questo puoi leggere l articolo a pagina 17). Alcuni operatori offrono un kit autoinstallante che dovrebbe consentire a chiunque di attivare la connessione senza la necessità di un intervento a domicilio che farebbe lievitare i costi. 7. TESTARE LA VELOCITÀ EFFETTIVA La velocità effettiva è il classico punto dolente dell'adsl, come abbiamo già accennato. In realtà non esiste modo di conoscere la velocità media di una connessione ADSL, poiché questa dipende da fattori che variano a seconda della località in cui il modem verrà connesso alla rete, della qualità dei cavi telefonici a monte del modem, della distanza dalla centralina abilitata più vicina. Le varie connessioni hanno comunque velocità di accesso molto differenti. Naturalmente un criterio di scelta possibile è - come sempre - il prezzo: una connessione di base tende ad avere per forza di cose una banda inferiore a quella di una connessione professionale molto più costosa. Per farsi un idea generale della velocità di connessione, l unica possibilità è andarla a provare sul campo, cioè nel punto vendita. Questo non è possibile con tutti i rivenditori che abbiamo analizzato: per esempio Galactica e Tiscali non hanno punti vendita sul territorio, e Fastweb può essere testata solo nelle principali città, cioè quelle raggiunte dal servizio. Se si ha la possibilità di provare una connessione ADSL sul punto vendita ci sono due modi di farlo. Sul Web, infatti, sono disponibili diversi servizi per la valutazione della velocità di connessione. Diciamo subito che non vanno presi come oro colato: i risultati dipendono molto dal traffico in rete in quel momento della giornata, dallo stato del backbone di collegamento con gli Usa e da altre variabili. Però ripetendoli in diversi momenti della giornata possono dare un idea: Broadband BandwidthPlace Un metodo probabilmente più affidabile è scaricare un file un po corposo (almeno un paio di megabyte) e speciale ADSL - 8

9 SCEGLIERE L ABBONAMENTO contatto umano e cercare di verificare la competenza e la disponibilità di chi sta all altro lato della linea può essere un inizio, ma non mette al sicuro da spiacevoli sorprese. È però importante conoscere i propri diritti (oltre al link alle leggi vigenti sul diritto di recesso che trovate al punto successivo, questo è un buon punto di partenza: tuttoconsumatori.it), inoltre è buona abitudine segnarsi sempre il nome della persona con cui si è parlato al telefono e trasmettere qualunque comunicazione ufficiale al provider tramite raccomandata con ricevuta di ritorno. cronometrare il tempo di scaricamento. Poiché un Megabyte equivale a Kilobit (cioè la misura comunemente usata per esprimere le velocità di trasferimento dei file in Internet), la formula è la seguente, dove A è la dimensione in Megabyte del file scaricato e B il tempo di scaricamento espresso in secondi: (A*8192)/B = C, dove C rappresenta la velocità effettiva in Kilobit al secondo (Kbps) della connessione durante lo scaricamento. 8. ASSISTENZA CLIENTI A questo punto, esauriti i dati tecnici e le formule di conversione, è il caso di occuparsi di un aspetto che può avere grande importanza e trasformare l esperienza del passaggio all'adsl da liscio come l olio a un incubo : il fattore umano e come questo è gestito dai provider. Purtroppo, a giudicare dai newsgroup e dai forum dedicati all argomento, le esperienze di molte persone sembrano essere deludenti: ritardi nella consegna delle apparecchiature, difficoltà tecniche irrisolte da parte dell assistenza, tempi di attesa biblici per una risposta da parte del customer care, esplicite ammissioni di impotenza sembrano essere frequenti per quanto riguarda molti fornitori. Non è qui il caso di fare le pagelle (anche in questo caso sarebbe impossibile applicare un criterio oggettivo di valutazione), e si deve anche considerare che le persone tendono a scrivere solo quando qualcosa non va; ma la disponibilità e la velocità dell assistenza è una variabile che può assumere un peso importante. A questo proposito possiamo citare il risultato (naturalmente non rappresentativo dei comportamenti medi dei provider) di un piccolo test che abbiamo fatto: chiedendo informazioni commerciali sulla connessione ADSL ai cinque fornitori esaminati, uno ci ha contattati immediatamente e due ci hanno risposto con un giorno o due di ritardo: gli altri non ci hanno mai risposto. Considerando che per loro si trattava di un occasione di vendita, il risultato non è molto rassicurante. Purtroppo in questo caso non abbiamo soluzioni da suggerire: parlare con il customer care, chiedere informazioni, stabilire per quanto possibile un 9. DIRITTODI RECESSO Una volta ricevuto modem e installato il tutto, potreste sempre scoprire che il servizio per qualche ragione non fa per voi: magari nella vostra zona il segnale è debole, o la connessione ADSL non vi permette di sfruttare servizi o software fondamentali per le vostre attività (tipicamente possono esserci problemi con sistemi di teleconferenza, streaming audio o video, software peer-to-peer), o magari semplicemente che con il vecchio Isdn tutto sommato navigavate meglio. In questi casi poter usufruire di un periodo di prova è una buona cosa, e particolarmente importante con tecnologie nuove e fornitori che propongono offerte molto dissimili come in questo caso. La legge garantisce sempre e comunque un diritto di recesso, stabilito dal Decreto legislativo n. 185/99 che recita: Il consumatore ha diritto di recedere da qualunque contratto a distanza, senza alcuna penalità e senza specificarne il motivo, entro il termine di dieci giorni lavorativi (l intera normativa è all indirizzo asp?d=3521). Confronta le tariffe in tempo reale su: /adsl speciale ADSL - 9

10 di Nik Gandolfi Conoscere e capire la tecnologia ADSL L'ACCESSO A INTERNET AD ALTA VELOCITÀ È ORMAI UNA REALTÀ. ECCO ALCUNE INDICAZIONI PER DISTRICARSI NELLA GIUNGLA DELLE SIGLE La Digital Subscriber Line è un servizio di trasmissione dati ad alta velocità funzionante su linee telefoniche in rame. La caratteristica più innovativa della tecnologia DSL è quindi proprio questa: il fatto che funzioni sulle linee telefoniche esistenti (dette confidenzialmente POTS, Plain Old Telephone Service), ovvero sui doppini telefonici di casa. Questo permette di fornire il servizio senza costi aggiuntivi per l installazione di cavi di più alta qualità. Utilizzando una porzione diversa dello spettro di frequenza rispetto a quella utilizzata dai segnali vocali analogici, il DSL funziona congiuntamente al tradizionale servizio POTS analogico, condividendo quindi lo stesso paio di fili. Sembra ovvio, ma la capacità della tecnologia DSL di coesistere con la linea telefonica tradizionale, senza disturbare minimamente questo tipo di servizio, rappresenta proprio uno dei maggiori punti di forza di questo sistema. E' possibile persino utilizzare la porzione analogica della linea telefonica come modem o come fax e, nello stesso tempo, usare la porzione di dati per l'accesso DSL. Ci sono diverse versioni e sfumature della sigla DSL, che hanno portato alla definizione comune di xdsl quando ci si riferisce a questo tipo di tecnologia in generale. Si tratta infatti di una famiglia di diversi protocolli di trasferimento. Il servizio più comune, quello che andremo ad analizzare se prendiamo in considerazione l accesso a Internet DSL da casa, è l ADSL, ovvero Asymmetric Digital Subscriber Line. Essendo questa la forma più comune, spesso e volentieri la A viene eliminata, e quando qualcuno parla di DSL, è probabile che si tratti dell ADSL. PROTOCOLLI E VELOCITÀ L ADSL può tollerare larghezze di banda in ricezione fino a otto megabit per secondo, e in trasmissione fino a 1,5 Mpbs. Una variante importante dell ADSL è la G.Lite, DSL-Lite o UADSL (Universal ADSL), che è una versione leggermente inferiore, rivolta al mercato degli utenti di casa, più che a quello degli uffici. Chiamato con vari nomi, questo servizio fornisce velocità di ricezione fino a 1,5 Mbps e di invio fino a 384 Kbps. Un altro servizio simile è il CDSL (Consumer DSL), che è una variante Rockwell a minore larghezza di banda. La DSL funziona sulle linee telefoniche esistenti Alcune delle altre varianti includono l HDSL (High-bit-rate DSL), l SDSL (Symmetric DSL) e il VDSL (Very-highbit-rate DSL). HDSL era la versione originale della tecnologia DSL, messa a punto al- speciale ADSL - 10

11 CONOSCERE E CAPIRE LA TECNOLOGIA ADSL l inizio degli anni 90, per migliorare il modo in cui venivano forniti i servizi T1/E1 (oltre i 2 Mbps) dalle società telefoniche. Questa versione utilizza quattro fili di rame (due paia) e offre un area di copertura più ampia rispetto ai metodi precedenti. SDSL, chiamato anche HDSL-2, è una versione avanzata di HDSL che permette di lavorare con un solo paio di fili. Questo tipo di servizio presenta una leggera diminuzione della velocità di esecuzione. Sia l HDSL sia l SDSL sono forme simmetriche della tecnologia DSL, il che significa che hanno la stessa capacità di banda in entrambe le direzioni. Il VDSL, chiamato anche BDSL, è una versione rivolta a società che richiedono un accesso a Internet piuttosto frequente e può tollerare velocità di downstream di 52 Mbps e di upstream di 13 Mbps. ADSL PER INTERNET L ADSL (Asimmetrica) è il tipo di servizio DSL offerto per accessi Internet ad alta velocità. Viene chiamato asimmetrico perché fornisce larghezze di banda diverse nelle direzioni downstream e upstream. La diffusione del servizio DSL è in aumento Questo tipo di schema funziona perfettamente nel caso venga usato dal tipico utente Internet, dove l'invio di dati è solitamente ridotto se paragonato alla ricezione, per esempio di pagine Web con molta grafica e possibilità di scaricare programmi, video o altro. Un circuito ADSL funziona collegando un modem ADSL a ogni estremità di una doppia linea telefonica intrecciata, il che porta alla creazione di tre canali di informazioni: un canale downstream ad alta velocità (verso casa), un canale upstream a velocità media (da casa al provider), e un canale vocale per le telefonate tradizionali. Presso la centrale telefonica è inoltre necessario un dispositivo chiamato DSL multiplexor che trasmette diverse connessioni ADSL su fibra ottica dopo averle trasformate in un unico segnale. Per mantenere separato il segnale digitale da quello voce del telefono bisogna installare un filtro chiamato "splitter" sulla linea ADSL che arriva dalla centrale telefonica cui va collegato direttamente il modem, un eventuale router nel caso di rete LAN e un telefono. Nella centrale telefonica un altro splitter separa i diversi segnali in arrivo dalla sede dell'utente. Tali segnali vengono instradati su una rete digitale ad alta velocità verso il provider e quindi a Internet, mentre il segnale voce viene inviato alla rete telefonica. La funzione degli splitter è in pratica quella di aggiungere e prelevare il segnale digitale dalla linea senza interferire con le conversazioni telefoniche. CHI PUÒ AVERE ACCESSO AL SERVIZIO ADSL? Nei prossimi mesi ci sarà molto probabilmente un cambio repentino nel numero delle persone che potranno usufruire dei servizi DSL. Fino a non molto tempo fa l'offerta era molto limitata. Ora, invece, il tasso di diffusione di questo servizio sta salendo, anche se i problemi non sono pochi e molte anche le lamentele dei primi utenti. COSA SERVE PER POTERSI COLLEGARE La maggior parte dei computer attuali può essere facilmente attrezzata per il collegamento a un servizio DSL. Tutto ciò può essere fatto collegando un modem ADSL, che è completamente diverso rispetto al modem analogico tradizionale, a una scheda di rete del computer. Oggi i modem ADSL sono dispositivi esterni che accettano la linea di dati dalla società telefonica e forniscono un interfaccia Ethernet 10- baset per collegarsi al computer o, come capita in molte offerte al momento presenti sul mercato, un collegamento USB verso il pc. Collegarsi a Internet con il servizio ADSL è leggermente diverso dal collegamento effettuato con la solita chiamata a un provider di servizi Internet. Avrete a che fare con la società telefonica locale, il provider del speciale ADSL - 11

12 CONOSCERE E CAPIRE LA TECNOLOGIA ADSL servizio ADSL, oppure con un provider di servizi Internet provvisto di linea ADSL che sarà collegato con la società telefonica. INSTALLAZIONE Il modem ADSL viene generalmente fornito dal provider DSL. Quest ultimo potrà addebitare una certa cifra, oppure potrebbe fornirlo in comodato d'uso, gratuitamente o ancora con una forma di noleggio (e pagamento in rate mensili). Un modello simile ai costi dei decoder per la TV satellitare. Naturalmente ci possono essere anche dei costi di installazione, ma sono molto variabili a seconda dell'offerta. POTENZIALI PUNTI DEBOLI Se le velocità e i costi che spesso vengono associati ai servizi DSL sembrano troppo belli per essere veri, anche in tecnologie di questo tipo esistono dei potenziali punti deboli. I limiti di distanza all interno dei quali un circuito DSL è in grado di funzionare sono piuttosto rigidi. Per ricevere un servizio ADSL, l utente deve trovarsi a una distanza che non superi i sei chilometri dalla centrale. Servizi DSL che forniscono una larghezza di banda di 1,5 Mbps richiedono distanze ancora minori, solitamente dai tre ai quattro km. La qualità delle linee telefoniche è un altro problema. Anche se vivete all interno dei richiesti limiti di distanza dalla sede centrale attrezzata con servizi DSL, se il vostro vicino o l edificio in cui abitate hanno cavi telefonici deteriorati, il collegamento DSL potrebbe non funzionare al meglio. In alcuni casi i circuiti DSL possono subire delle interferenze da parte di apparecchi telefonici che funzionano male. Potrebbe essere necessario installare dei filtri by-pass sulle prese telefoniche danneggiate oppure sostituire alcuni componenti telefonici. SICUREZZA Il servizio DSL fornisce un collegamento continuo al provider di servizi Internet. I proponenti del servizio DSL sostengono che questa tecnologia è più sicura e meno incline alle oscillazioni del traffico locale. Non condividendo un segmento LAN con altri utenti, i sistemi non sono aperti alle intrusioni o suscettibili al deterioramento delle prestazioni, con riferimento al traffico locale. Se la configurazione è stata effettuata correttamente si naviga in Internet senza difficoltà. DOVE CI PORTERÀ LA TECNOLOGIA DSL? Nel corso dei prossimi anni si prevede una forte crescita in ogni direzione del settore. E' infatti una tecnologia molto più economica rispetto alla fibra ottica, per esempio, che è l'unica sostanziale concorrente, a parte Internet via satellite. La fibra ottica offre prestazioni dieci volte superiori e a volte il costo non è neanche molto più alto. Ma è molto difficile pensare a una reale diffusione delle reti a fibra ottica in breve tempo, soprattutto fuori dalle grandi città. Il vantaggio dell'adsl è di operare sulle linee telefoniche esistenti. Il problema è dunque solo l'adeguamento delle centraline, operazione comunque più veloce dell'installazione delle fibre. L'alternativa, molto valida soprattutto se ci si trova fuori dai centri urbani, è Internet via satellite (vedi l articolo a pagina 19). In tal caso è necessario un accesso a Internet tradizionale (via modem analogico è sufficiente) per effettuare le richieste, mentre le risposte si ricevono tramite la parabola e una scheda apposita. La velocità di download è di solito di 400 kilobit per secondo, quindi meno di ADSL (esistono servizi con capacità paragonabili se non superiori all'adsl), ma è già oggi in grado di coprire aree che ADSL e fibra ottica copriranno solo tra molto tempo. speciale ADSL - 12

13 di Paolo Soldan Hardware MODEM, ROUTER, SWITCH E FILTRI. ECCO A COSA SERVONO E COME UTILIZZARLI ADSL (Asymmetric Digital Subscriber Line) è una tecnologia di trasmissione dati in grado di trasformare le linee telefoniche classiche (il cosiddetto doppino telefonico o RJ11) in linee ad alta velocità sfruttandone le qualità digitali. L'attributo asimmetrica si riferisce alla diversità di velocità nelle due direzioni (upload/download). Questa è molto più elevata in download (vale a dire in ricezione) che in upload (ovvero in trasmissione). Questa asimmetria della linea è presto spiegata: chi naviga in Internet da casa lo fa soprattutto per recuperare informazioni e scaricare dati. Se, a fine giornata, si va a vedere l entità dei pacchetti scambiati, si nota che tra inviati e ricevuti c'è un divario davvero considerevole, a dimostrazione che tale tipologia di linea è utilizzata molto più per il download piuttosto che per l upload. Grazie a queste caratteristiche è possibile avere una connessione a Internet con prestazioni ottimizzate. Grazie a un ampiezza di banda molto superiore rispetto a quella analogica o digitale Isdn, è possibile utilizzare l ADSL oltre che per l uso domestico anche per l uso nelle aziende. Ne deriva la possibilità di costruire attorno al modem una rete locale (LAN Local Area Network) per la condivisione delle risorse tra cui, prima fra tutti, la connessione a Internet. Quella che segue è una guida per introdurvi al funzionamento dei diversi componenti di rete e alla loro implementazione all interno della vostra LAN. I MODEM ADSL Per la trasmissione del segnale, le connessioni ADSL utilizzano il normale doppino telefonico (RJ11). Questo tipo di tecnologia consente di sovrapporre al segnale voce (tra 0 e 4 KHz) i due flussi digitali asincroni per download e upload dei dati (nel primo caso viene utilizzata la frequenza di 1 TIPOLOGIE DI LAN MHz, per l upload quella tra i 300 e i 700 MHz). Per impegnare la giusta frequenza sul doppino telefonico e per tradurre il segnale da questo trasmesso è necessario l utilizzo di un modem (Modulatore Demodulatore) il cui funzionamento non è molto dissimile da quello dei vecchi apparati analogici (per Le reti locali seguono delle tipologie (vale a dire delle architetture) standard. Questo significa che i diversi dispositivi hardware vengono posizionati in modo abbastanza uniforme. Come si vede nell immagine (volutamente semplificata) il dispositivo che fa da ponte tra Internet e la rete locale è il modem. A seguire abbiamo il router che, come abbiamo visto, si occupa di destinare i pacchetti in entrata verso lo switch il cui compito è l instradamento dei pacchetti stessi all interno della rete. L hub può essere poi utilizzato per creare sottoreti o per aumentare la dimensione del network esistente quando non possano essere collegati ulteriori cavi agli switch disponibili. Se avessimo la necessità di installare un firewall questo andrebbe a posizionarsi tra il modem e il router così da poter filtrare il traffico in ingresso. speciale ADSL - 13

14 HARDWARE intenderci il classico modem 56Kbps V.9x). Unica visibile differenza rispetto al modem analogico è la presenza, sulla presa telefonica, di un filtro dati/voce. Questo piccolo apparato è quello che serve per pulire la linea sia per telefonare sia per connettersi a Internet. Esistono, principalmente, due diversi tipi di modem ADSL: USB ed Ethernet. La principale differenza tra i due risiede, come dice il nome stesso, nell interfaccia di collegamento al personal computer. I modem USB vengono collegati al computer tramite porta USB (Universal Serial Bus); si tratta del modello base di questi dispositivi poiché le possibilità offerte sono generalmente limitate. D altro canto grazie all utilizzo di un collegamento universale non richiedono, per essere utilizzati, nessun hardware aggiuntivo e nessuna capacità tecnica particolare. Grazie all evoluzione dei sistemi operativi, la configurazione di questo modem risulta davvero semplice. Con Microsoft Windows XP in particolare è sufficiente collegare il modem alla porta USB e, grazie alle procedure guidate, vi basterà conoscere username e password per cominciare a navigare in Internet con la vostra nuova broadband. Altre informazioni su: /adsl I modem Ethernet sono maggiormente sfruttabili ma richiedono hardware specifico e conoscenze tecniche maggiori. Questi dispositivi richiedono una scheda di rete sul personal computer poiché il collegamento modem -> PC avviene con cavi di rete RJ45 standard. Sebbene, nella maggior parte dei casi, la configurazione non sia molto diversa rispetto a quella dei modem USB, essa richiede perciò anche l installazione di una scheda di rete all interno del computer e la sua configurazione. Il vantaggio dei modem Ethernet rispetto a quelli USB risiede anche nella possibilità di collegarli, anziché a un singolo personal computer, a un dispositivo di condivisione quale un hub o uno switch, così da utilizzare un unico modem per condividere la connessione all interno di una rete locale. Sul mercato sono presenti anche modem che integrano sia l USB sia l Ethernet. Questo permette di utilizzare il primo collegamento come console per la gestione e la configurazione dell apparato e la presa di rete per collegarvi i dispositivi di condivisione. I FILTRI ADSL I modem ADSL, a causa del sistema di trasmissione dati utilizzato, si comportano diversamente dai modem analogici e dai terminal adapter ISDN. Per utilizzare il doppino telefonico con frequenze differenti da quelle della comunicazione voce, necessitano di appositi filtri. Questi piccoli apparati, identici alle prese telefoniche standard, servono per filtrare appunto le frequenze dati da quelle voce. E quindi necessario applicarne uno su ogni presa telefonica della linea cui è agganciato il modem. Un esempio può chiarire meglio il concetto. Poniamo di richiedere la linea ADSL per un utilizzo domestico e di avere in casa un unica linea telefonica (in poche parole un solo numero di telefono). Dovremo applicare un filtro a ogni presa telefonica cui è agganciato un telefono o il modem ADSL. Se non procediamo in questo modo avremo la linea Internet con problemi, vale a dire caduta della linea, difficoltà di connessione e così via. Lo stesso dicasi per la comunicazione voce. Mai provato a parlare con un telefono senza filtro quando dall altra parte siete speciale ADSL - 14

15 HARDWARE I CAVI ETHERNET Cavi xtp RJ-45 Categoria 5: dietro questa sigla apparentemente complicata si nasconde il classico cavo Ethernet che siamo abituati a vedere attaccato al nostro pc in ufficio. I cavi di rete 10/100 baset sono composti da 8 cavi ritorti a spirale divisi in quattro coppie. I quattro doppi fili così ottenuti sono nuovamente ritorti a spirale per formare un cavo perfettamente tondo. Esistono due tipi principali di cavi xtp: il cavo STP e il cavo UTP. Il primo (Shielded Twisted Pair) è schermato, il secondo (Unshielded Twisted Pair) no. Ogni singolo filo che compone il cavo ha un colore e una funzione standard: 1 - Arancio/Bianco - TX+ Transmit Data+ 2 - Arancio - TX- Transmit Data- 3 - Verde/Bianco - RX+ Receive Data+ 4 - Blu - non utilizzato 5 - Blu/Bianco - non utilizzato 6 - Verde - RX- Receive Data- 7 - Marrone/Bianco - non utilizzato 8 - Marrone - non utilizzato che identifica l host all interno della rete locale. Come si può ben comprendere l indirizzo MAC garantisce l unicità di una scheda di rete rispetto a tutte le altre. La numerazione segue il formato esadecimale a 16 numeri, consentendo così numerazioni a 48 bit di cui i primi 24 (chiamati OUI Organizationally Inique Identifier) appartengono all azienda produttrice della scheda, e i restanti 24 sono riferiti alla scheda vera e propria. Non si deve dimenticare che le schede di rete vengono collegate agli altri dispositivi di rete tramite appositi cavi. Quelli più diffusi sono conosciuti con la sigla UTP categoria 5: molto simili al doppino telefonico, hanno in genere uno spessore maggiore e terminano con un adattatore RJ-45 in tutto e per tutto identico all RJ-11 del telefono, ma di dimensioni più grandi. Il cavo è composto da otto conduttori a coppia intrecciati tra di loro. La velocità di trasmissione è di 10/100 Mbps e risulta ben protetto da disturbi elettromagnetici esterni. connessi con l ADSL? La differenza si sente, o meglio, non si sente niente! LE SCHEDE DI RETE E I CAVI Per parlare dei dispositivi per la condivisione delle risorse è necessario spendere qualche parola sul funzionamento delle schede di rete o NIC (Network Interface Card) e dei cavi di collegamento. In questa sede esaminiamo solo le schede Ethernet RJ45 ed escludiamo le connessioni con cavo coassiale e attacco BNC (Bayonet Neill-Concelman), ormai quasi in disuso. Una scheda di rete è un apparato relativamente semplice composto da un microprocessore e una presa per cavo RJ-45. Alcune schede presentano anche una Eprom (o uno zoccolo per installarla) così da consentire il boot da remoto (sono comunque prodotti destinati a macchine server e a utenza specializzata). Elemento caratterizzante le schede di rete è l indirizzo fisico, meglio conosciuto come MAC Address. L indirizzo MAC (Media Access Control) è un identificatore unico universale, che identifica in modo univoco ogni host. Non si deve confonderlo con l indirizzo logico, ovvero l IP DISPOSITIVI DI CONDIVISIONE L ADSL rappresenta sicuramente un buon investimento per le piccole e medie imprese che vogliono condividere la risorsa Internet su tutta la rete aziendale. In questo caso, ovviamente, il modem non è più sufficiente e si devono utilizzare dispositivi dedicati appositamente alla condivisione, vale a dire hub, switch e router. Pur sembrando tutti e tre molto simili fra loro, in realtà sono prodotti estremamente diversi con una intelligenza crescente dall hub al router. L HUB DI RETE L hub è lo strumento per la condivisione delle risorse più semplice che esista, ma offre possibilità molto limitate rispetto agli altri dispositivi. Questo apparato consente la realizzazione di una rete cosiddetta a stella : tutte le connessioni provenienti dai computer collegati all hub vi confluiscono per realizzare una connessione elettrica tra tutte le mac- speciale ADSL - 15

16 HARDWARE chine in rete. Questo significa che tutti gli utenti collegati all'hub condividono lo stesso segmento di rete e di conseguenza la stessa ampiezza di banda. Un hub funziona in questo modo: quando un pc invia pacchetti verso l esterno o verso un altra macchina, questi vengono indirizzati all hub il quale li diffonde a tutte le porte e, di conseguenza, a tutte le macchine a queste collegate. Sarà poi lavoro della scheda di rete accettarli o meno confrontando il proprio MAC Address con quello contenuto nei pacchetti ricevuti. LO SWITCH DI RETE Gli switch (o multi-port bridge) sono apparati molto più evoluti rispetto agli hub e sempre più diffusi nelle reti aziendali. Ciò che li differenzia dagli hub è la capacità di gestire l indirizzamento dei pacchetti sulla rete basandosi sull indirizzo MAC. Questo significa che lo switch non crea un collegamento elettrico tra i vari segmenti della rete ma li separa, così da poter garantire connessioni temporanee (che cessano di esistere alla chiusura del collegamento) tra mittente e ricevente dei pacchetti. Utilizzare uno switch risulta fondamentale nelle reti aziendali, in cui il traffico all interno della LAN risulta elevato a causa di un numero di utenti altrettanto alto. Lo switch rappresenta lo strumento ideale per l ottimizzazione dell ambiente di rete. I ROUTER I router sono il dispositivo di rete, tra quelli che abbiamo preso in considerazione, maggiormente evoluto. Questi sono dei mirror (nel senso che, come gli specchi, hanno un funzione riflettente) in grado di ricevere messaggi e instradarli (rifletterli) verso la corretta interfaccia utilizzando apposite tabelle chiamate appunto tabelle di routing. Il router esegue due funzioni principali, vale a dire la commutazione del traffico e il mantenimento dell'ambiente di rete in cui questo processo MODEM ADSL O ROUTER? ENTRAMBI avviene. In questa sede non vale la pena dilungarsi sul funzionamento dei router: questi dispositivi, infatti, sono principalmente destinati all'utilizzo in ambienti di lavoro e, per la loro configurazione, richiedono in genere il supporto di tecnici di rete specializzati. Se dovessimo seguire alla lettera la topografia di una rete ci troveremmo con due, tre o più dispositivi impilati uno sull altro. Alcuni produttori di hardware hanno ovviato a questo problema con piccole appliance (prodotti che incorporano e integrano diversi dispositivi). E evidente che si tratta di prodotti adatti a gestire reti di piccole dimensioni (da quelle domestiche a quelle per piccole imprese con tre o quattro client) che non hanno particolari esigenze di ampliamento delle LAN. Il vantaggio di questi prodotti risiede in una configurazione plug n play semplice e veloce che può essere eseguita anche da utenti poco esperti di reti locali. I sistemi più diffusi incorporano almeno tre apparati, vale a dire un modem ADSL, un router e uno switch a 4 o più porte. Una volta collegato il primo pc e configurato l accesso a Internet, il collegamento degli altri host richiede solo un cavo Ethernet tra l appliance e il computer. I dispositivi più avanzati hanno al loro interno anche un firewall (sistema di sicurezza per evitare accessi indesiderati alle risorse della rete) che, risiedendo all interno dell appliance, non richiede l utilizzo di risorse da parte del pc. speciale ADSL - 16

17 di Paolo Soldan & Nik Gandolfi Software anti-intrusi UNA GUIDA ALLA SICUREZZA DEL NOSTRO PC CON L ANALISI DEI DISPOSITIVI HARDWARE E SOFTWARE IN GRADO DI GARANTIRE LA PROTEZIONE DEI DATI Le connessioni always on come l ADSL sono facile preda per malintenzionati e hacker, soprattutto nel caso in cui siano la porta di accesso a Internet per le aziende. Una porta d accesso, si sa, consente sia l uscita - dei dati, nel caso specifico - sia l entrata. E quindi opportuno difenderla per impedire a malintenzionati di danneggiare la nostra rete o, più semplicemente, ma in modo altrettanto deleterio, rubare i dati in essa custoditi. Oltre a un ovvio e indispensabile antivirus, è ormai consuetudine alzare barriere per aumentare la cosiddetta difesa perimetrale. Gli strumenti atti a raggiungere questo scopo sono i firewall. I firewall proteggono il sistema da tentativi di accesso non autorizzato (intrusione), normalmente tesi a captare flussi di informazioni, rubare dati, sabotare il pc o utilizzarlo per lanciare un attacco ad altri server. La maggior parte dei firewall non protegge da virus: questo compito deve essere eseguito da programmi ad hoc. Dal punto di vista tecnico, un firewall si interpone fra il vostro sistema e il modem ADSL e controlla il traffico di rete da e verso Internet. I canali che trasportano i dati si chiamano porte e ciascuna è destinata a un utilizzo specifico: la porta 80, ad esempio, trasporta il traffico web, la 25 e la 110 sono dedicate all' e la 53 risolve gli indirizzi (le URL che digitiamo nel browser). I firewall controllano gli scambi di dati (che a questo livello della rete vengono solitamente chiamati pacchetti ) e bloccano quelli non autorizzati o che si comportano in modo sospetto. LE TIPOLOGIE DI FIREWALL I firewall si dividono principalmente in due categorie: hardware e software. I firewall hardware implicano la presenza di un dispositivo dedicato che assolve le funzioni di veicolo e blocco del traffico. Nel primo caso esegue le funzioni di instradamento dei pacchetti, nel secondo blocca l accesso non autenticato sia in entrata sia in uscita. Ovviamente i firewall hanno un costo, molte volte non trascurabile, secondo le funzioni che sono in grado di svolgere. Le appliance (dispositivi che di solito eseguono più funzioni) hanno costi abbastanza elevati, ma se si prendono in considerazione i prezzi dei singoli prodotti se ne deduce che l esborso non è poi così alto. Se possedete un router è probabile che un firewall hardware vi sia già installato. Se così non è potete acquistarne uno separato o adottare un firewall software. Questi sono basati su host (per questo motivo vengono chiamati firewallhost), cioè su una singola macchina non dedicata. Questa è la tipologia in genere utilizzata sui computer destinati all uso domestico. La funzione di protezione è svolta da software normalmente reperibili in commercio, molti dei quali anche in versione shareware o anche freeware. Questi ultimi presentano capacità molto diverse secondo il produttore, ma in genere offrono molte più possibilità di gestione e configurazione: i firewall software, ad esempio, offrono qualche grado di protezione in più contro attacchi come i cavalli di Troia e la possibilità di eliminare i seccanti pop-up e pop-under. Viceversa, questi programmi possono risultare un po' difficili da utilizzare in modo corretto. Come al solito la soluzione migliore è quella combinata: un firewall hardware, eventualmente installato nel router, e uno software su una macchina dedicata o su quella da lavoro. PERCHÉ LE RETI SONO PIÙ A RISCHIO Quando vi collegate a Internet state mettendo fisicamente in comunicazione il vostro pc o la vostra rete con migliaia di network e di utenti sconosciuti. Una connessione del genere comporta grandi opportunità di condivisione delle informazioni: ma certo non desiderate che i vostri dati riservati diventino di pubblico dominio. In più, non tutti gli utenti di Internet sono persone oneste. I vostri dati riservati possono essere registrati su un supporto fisico, come un hard disk, o in viaggio sulla vostra rete privata, sotto forma di pacchetti di informazioni. Il secondo caso è certo quello che rende i vostri dati più vulnerabili ad attacchi di diverso tipo, tutti comunque tesi a intercettare questo tipo di informazioni. Termini come sniffer, spoofer e man-in-the-middle risultano ai più privi di significato, ma chi si occupa di sicurezza delle reti sa bene che sono tutti tipi di attacco assai pericolosi. La protezione dei dati ha lo scopo di evitare il furto, la distruzione parziale o totale e l'inserimento di informazioni nel vostro sistema. Queste possono essere riservate o meno, ma i danni possono presentarsi come malfunzionamenti di sistema se non come blocco totale e irrecuperabile del speciale ADSL - 17

18 SOFTWARE vostro pc. Ecco come agiscono i principali tipi di attacco. SNIFFING I pc presenti in una rete comunicano in modo seriale e spezzano le informazioni in pacchetti di dati che si scambiano in continuazione. Se questi dati sono trasmessi in "chiaro" possono essere intercettati e interpretati da qualsiasi applicazione. Gli sniffer sono applicazioni che sfruttano una scheda di rete per intercettare ed elaborare tutti i pacchetti in transito. Dato che i pacchetti, oltre ai dati, trasportano informazioni quali identità e password degli utenti, gli sniffer possono isolare tali dati e renderli disponibili per "rubare" l'identità dell'utente. Il problema più grave è che spesso gli utenti usano i codici di identificazione e le password sottratti illecitamente per accedere a più parti di un sistema di rete. SPOOFING Un attacco di tipo spoofing si verifica quando un estraneo cerca di farsi passare per un utente abilitato all'accesso alla rete. La verifica normalmente avviene sulla base di un indirizzo IP che può essere interno alla rete o esterno ma autorizzato. Normalmente un attacco di spoofing si limita all'inserimento di dati o comandi in un flusso di comunicazione tra server e client o in una rete punto a punto. PASSWORD Gli attacchi alle password si possono effettuare in modi diversi, tra cui si evidenziano la pura "forza bruta", cavalli di Troia, spoofing di IP e sniffing. Lo scopo degli attacchi è quello di individuare i dati di account e quindi di riconoscimento di un utente. Gli attacchi di forza bruta tentano ripetutamente di ottenere l'accesso a una risorsa di rete, come un server, sfruttando una serie di dati su cui elaborare ID e password di un utente. Quando un attacco ha successo, chi lo ha lanciato può spacciarsi per l'utente di cui ha individuato i dati di riconoscimento, e se tale utente ha sufficienti privilegi, l attaccante può creare un accesso personale da utilizzare in futuro. IL FIREWALL DI WINDOWS XP L'Internet Connection Firewall (ICF) integrato in Windows XP controlla le connessioni che dall'esterno si rivolgono verso il vostro pc. In alternativa questo sistema può essere impostato per rifiutare il traffico o le richieste provenienti dall'esterno e non sollecitate dal vostro pc o lungo una VPN (traffico di ritorno). L'ICF può proteggere un singolo pc o un'intera rete e funziona con l'internet Connection Sharing (ICS), funzione di XP che consente la condivisione di un accesso a Internet da parte di più macchine collegate. L'ICF protegge Local Area Network (LAN), Point-to-Point Protocol over Ethernet (PPPoE), Virtual Private Network (VPN) nonché le tradizionali connessioni via telefono (dial-up). L'Internet Connection Firewall di Microsoft può anche bloccare il traffico ICMP, normalmente utile per segnalare errori e informazioni sullo stato della connessione, ma a volte utilizzato da malintenzionati per comporre una mappa dei servizi di rete. Se avete una connessione già predisposta, l'attivazione dell'icf può avvenire dalla linguetta "Avanzate" nelle proprietà della stessa. Per attivarlo basta un click e per passare alla configurazione si deve cliccare sul pulsante Impostazioni. Qui potete definire validi alcuni servizi tra i più utilizzati, come un web server o un telnet server, oppure crearne dei vostri, specificando i permessi per vari indirizzi IP e porte di comunicazione. Per quanto riguarda l'icmp, l'icf appena attivato cerca di bloccarlo ma voi potete definire fino a nove flussi consentiti. L'Internet Connection Firewall è stato pensato per funzionare insieme ad altri firewall, software o hardware. In particolare non può bloccare (né monitorare) alcun traffico verso l'esterno (pericoloso in caso di cavalli di Troia già attivi) e i comandi sono piuttosto basilari. D'altra parte, l'icf non ha alcun costo, la sua configurazione può avvenire tramite Wizard e può rispondere alle esigenze più comuni degli utenti, in particolare quelli meno esperti. speciale ADSL - 18

19 di Luca Ruiu Alternativa via satellite NEI COMUNI ITALIANI SENZA ADSL POSSONO ESSERE UTILIZZATE TECNOLOGIE ALTERNATIVE In questi ultimi anni Telecom ha intensificato gli sforzi per la diffusione del servizio ADSL su tutto il territorio nazionale, ma difficilmente questo potrà raggiungere tutte le famiglie o le aziende italiane. Si valuta che entro il 2005, analizzando i piani Telecom per la diffusione della banda larga, circa i due terzi dei Comuni italiani, quindi il 30/35 % della popolazione, non potrà usufruire di una connessione ADSL via cavo. Una valida e, a seconda delle offerte, economica alternativa alla tradizionale connettività a banda larga è quella offerta dalla connessione ADSL tramite i satelliti geostazionari, quelli che ruotano a circa 36 mila chilometri dalla superficie terrestre e che vengono abitualmente utilizzati dalle televisioni a pagamento. Questi satelliti si muovono nella cosiddetta fascia di Clarke, in cui la forza di attrazione della Terra e quella centrifuga, o di fuga dalla Terra, si equivalgono e quindi si annullano a vicenda. I satelliti geostazionari vengono così denominati perché si muovono in perfetta sincronia con il nostro Pianeta. Collegarsi a Internet sfruttando le connessioni satellitari è sempre possibile e non è condizionato da vincoli territoriali o economici. Rappresenta, attualmente, l'unica alternativa alla tradizionale linea ADSL su doppino telefonico. Esistono due differenti tecnologie per l'adsl via satellite: quelle che si basano sulla trasmissione dati monodirezionale e quelle bidirezionali. La La copertura ADSL in Italia VANTAGGI E SVANTAGGI DELL ADSL SATELLITARE PRO 1. Fornitura della connettività a banda larga su tutto il territorio nazionale, anche in quei Comuni non raggiunti dalla rete telefonica 2. Velocità di attivazione del servizio CONTRO 1. Per ADSL Sat monodirezionale la necessità di effettuare le chiamate tramite modem analogico o TA. Inoltre è necessario sommare al canone ADSL Sat il costo delle stesse chiamate telefoniche 2. Richiede l'uso di un kit satellitare e l'intervento di personale specializzato per l'installazione della parabola 3. La qualità del segnale satellitare può essere influenzata dalle condizioni meteo locali speciale ADSL - 19

20 ALTERNATIVA VIA SATELLITE differenza consiste, come si evince dalla stessa denominazione, dal fatto che i dati possano essere semplicemente ricevuti, oppure inviati e ricevuti sfruttando il satellite. La prima soluzione è ovviamente più economica, quindi indirizzata a un utenza domestica o a chi non utilizza l ADSL per lavoro. La seconda alternativa, più onerosa sia per i dispositivi hardware richiesti sia per i contratti di abbonamento, si rivolge quasi esclusivamente all'utenza professionale. COME FUNZIONA? Il principio di funzionamento è relativamente semplice. Sono necessari: 1. Una parabola satellitare, analoga a quelle utilizzate per la Pay TV, da 75 o 80 cm di diametro, orientata sul satellite che deve offrirci il servizio; 2. Un modem analogico o un TA (Terminal Adapter - per le connessioni digitali ISDN) che sfrutti un abbonamento a Internet via telefono, anche di quelli non a pagamento offerti dai principali ISP (Internet Service Provider) italiani; Netsystem: connessione satellitare monodirezionale MODEM SATELLITARE Denominato sat modem, è sostanzialmente un vero e proprio decoder satellitare con alcuni componenti hardware e software aggiuntivi in grado di convertire il segnale ricevuto dal satellite in un linguaggio interpretabile dal computer. Il sat modem deve essere in grado di estrarre, dal flusso generale di informazioni che arrivano dal satellite, quelle destinate al singolo utente che ne ha fatto richiesta. Ogni modem è pertanto identificato da un particolare codice, denominato MAC ADDRESS, che serve per l'identificazione del singolo utente o gruppo di utenti. Il sat modem può inoltre essere sfruttato per vedere tutti i canali televisivi satellitari in chiaro, quelli ovviamente trasmessi dal satellite verso il quale sarà orientata la parabola satellitare ad esso collegata. Il costo di un modem satellitare è in genere compreso tra i 50 e i 200 euro. 3. Un abbonamento per ADSL Sat; 4. Un modem satellitare. Nel caso di offerta bidirezionale l'investimento iniziale sarà ovviamente maggiore per la presenza di una parabola in grado non solo di ricevere, ma anche di inviare dati al satellite. Questa seconda soluzione offre l'indiscusso vantaggio di poter navigare in Internet svincolandosi completamente dalla linea telefonica e questo, per talune zone non raggiunte da alcun servizio, può rivestire un ruolo di fondamentale importanza. Analizzando lo schema pubblicato in questa pagina, relativo all'offerta monodirezionale di Netsystem, è possibile vedere la struttura hardware richiesta e le modalità con le quali avvengono le chiamate su Internet e la ricezione dei dati. Sfruttando una connessione a Internet via cavo, analogica o digitale, la chiamata viene inoltrata a Netsystem che recupera i dati richiesti su Internet per poi inoltrarli all'utente, non più via cavo, ma sfruttando una connessione assai più performante in termini di velocità, quella del satellite. Dal satellite i dati raggiungono il nostro modem per essere convertiti in un segnale digitale interpretabile dal pc. Per avere soddisfacenti riscontri in termini di velocità è importante utilizzare un ISP per le chiamate affidabile e veloce, e che quindi riduca il disagio legato al maggiore tempo di risposta che il servizio satellitare comporta (a parità di distanza coperta, il rapporto tra collegamento terrestre punto-punto e il corrispettivo satellitare è di 1 a 20). E' bene sottolineare un altro importante aspetto, e cioè che le chiamate verso l'isp generano un traffico decisamente più contenuto rispetto alla mole di dati ricevuti dalla rete e quindi l'asimmetria del processo, in genere, risulta assai poco penalizzante. Le massime velocità di connessione sono legate alle offerte dei vari ISP e possono variare, in genere, tra un minimo di 300 Kbps e un massimo di 640 Kbps, nel segmento consumer. Alcuni ISP che offrono connessioni satellitari garantiscono dei servizi di prenotazione per dati e pagine Internet. L'utente può inoltrare, ad speciale ADSL - 20

Internet. Presentato da N. Her(d)man & Picci. Fabrizia Scorzoni. Illustrazioni di Valentina Bandera

Internet. Presentato da N. Her(d)man & Picci. Fabrizia Scorzoni. Illustrazioni di Valentina Bandera Internet Presentato da N. Her(d)man & Picci Fabrizia Scorzoni Illustrazioni di Valentina Bandera Titolo: Internet Autore: Fabrizia Scorzoni Illustrazioni: Valentina Bandera Self-publishing Prima edizione

Dettagli

i nodi i concentratori le dorsali

i nodi i concentratori le dorsali RETI LOCALI Reti di computer collegati direttamente tra di loro in un ufficio, un azienda etc. sono dette LAN (Local Area Network). Gli utenti di una LAN possono condividere fra di loro le risorse quali

Dettagli

Si introdurranno poi le topologie delle reti di calcolatori per capire meglio come gli apparati vengono interconnessi e secondo quali standard.

Si introdurranno poi le topologie delle reti di calcolatori per capire meglio come gli apparati vengono interconnessi e secondo quali standard. Pagina 1 di 8 Installare e configurare componenti hardware di rete Topologie di rete In questo approfondimento si daranno alcune specifiche tecniche per l'installazione e la configurazione hardware dei

Dettagli

Modulo 8 - Reti di reti

Modulo 8 - Reti di reti Modulo 8 - Reti di reti Modulo 8 - Reti di reti Nelle precedenti lezioni abbiamo parlato dei tipi elementari di topologia di rete: a bus, ad anello, a stella. Si è detto anche che le reti vengono tradizionalmente

Dettagli

Indirizzi in Internet

Indirizzi in Internet Contenuti Architettura di Internet Principi di interconnessione e trasmissione World Wide Web Posta elettronica Motori di ricerca Tecnologie delle reti di calcolatori Servizi Internet (come funzionano

Dettagli

Tiscali HDSL FULL. Offerta commerciale

Tiscali HDSL FULL. Offerta commerciale Tiscali HDSL FULL Offerta commerciale 09123 Cagliari pagina - 1 di 1- INDICE 1 LA RETE DI TISCALI S.P.A... 3 2 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO TISCALI HDSL... 4 2.1 I VANTAGGI... 4 2.2 CARATTERISTICHE STANDARD

Dettagli

Esame di INFORMATICA

Esame di INFORMATICA Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Lezione 6 COS E UNA RETE Una rete informatica è un insieme di PC e di altri dispositivi che sono collegati tra loro tramite cavi oppure

Dettagli

INTRODUZIONE. La prima cosa che qualcuno mi risponde è quasi sempre: "sicuramente usi Skype, ne ho già sentito parlare".

INTRODUZIONE. La prima cosa che qualcuno mi risponde è quasi sempre: sicuramente usi Skype, ne ho già sentito parlare. INTRODUZIONE Ho iniziato ad usare il VoIP l anno scorso e, con il passare del tempo, mi sono reso conto che con tale tecnologia si può realmente risparmiare sui costi telefonici da rete fissa (e non solo!).

Dettagli

Esame di INFORMATICA COS E UNA RETE. Lezione 6 COMPONENTI DI UNA RETE VANTAGGI DI UNA RETE

Esame di INFORMATICA COS E UNA RETE. Lezione 6 COMPONENTI DI UNA RETE VANTAGGI DI UNA RETE Università degli Studi di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA A.A. 2008/09 COS E UNA RETE Una rete informatica è un insieme di PC e di altri dispositivi che sono collegati tra loro tramite

Dettagli

La tecnologia ADSL. Cos è l ADSL

La tecnologia ADSL. Cos è l ADSL La tecnologia ADSL ADSL (Asymmetric Digital Subscriber Line) è una sigla che letteralmente significa linea di abbonamento digitale asimmetrica. Rappresenta ormai una realtà negli Stati Uniti per la connettività

Dettagli

Esame di INFORMATICA Lezione 6

Esame di INFORMATICA Lezione 6 Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Lezione 6 COS E UNA RETE Una rete informatica è un insieme di PC e di altri dispositivi che sono collegati tra loro tramite cavi oppure

Dettagli

Sistemi Di Elaborazione Dell informazione

Sistemi Di Elaborazione Dell informazione Sistemi Di Elaborazione Dell informazione Dott. Antonio Calanducci Lezione III: Reti di calcolatori Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione Anno accademico 2009/2010 Reti di calcolatori Una rete

Dettagli

Rete di computer mondiale e ad accesso pubblico. Attualmente rappresenta il principale mezzo di comunicazione di massa

Rete di computer mondiale e ad accesso pubblico. Attualmente rappresenta il principale mezzo di comunicazione di massa Sommario Indice 1 Internet 1 1.1 Reti di computer........................... 1 1.2 Mezzo di comunicazione di massa - Mass media.......... 2 1.3 Servizi presenti su Internet - Word Wide Web........... 3

Dettagli

Reti di computer. Agostino Lorenzi - Reti di computer - 2008

Reti di computer. Agostino Lorenzi - Reti di computer - 2008 Reti di computer Telematica : termine che evidenzia l integrazione tra tecnologie informatiche e tecnologie delle comunicazioni. Rete (network) : insieme di sistemi per l elaborazione delle informazioni

Dettagli

La telematica. Informatica per le discipline umanistiche Note sulla telematica. Segnale analogico / digitale

La telematica. Informatica per le discipline umanistiche Note sulla telematica. Segnale analogico / digitale Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Lettere e Filosofia La telematica Informatica per le discipline umanistiche Note sulla telematica Marco Lazzari A.A. 2005-2006 Telematica: telecomunicazioni

Dettagli

Le Reti (gli approfondimenti a lezione)

Le Reti (gli approfondimenti a lezione) Le Reti (gli approfondimenti a lezione) Per migliorare la produttività gli utenti collegano i computer tra di loro formando delle reti al fine di condividere risorse hardware e software. 1 Una rete di

Dettagli

RETI -ARGOMENTI. Prof.ssa D'Angelo - Ti presento le reti - www.meatim.eu

RETI -ARGOMENTI. Prof.ssa D'Angelo - Ti presento le reti - www.meatim.eu RETI -ARGOMENTI 1. Definizione di Internet dal punto di vista fisico 2. Definizione di Internet dal punto di vista logico 3. Le reti di accesso 4. I tre tipi di connessione 5. Le reti locali (L.A.N.) 6.

Dettagli

Corso Creare una rete locale Lezione n. 1

Corso Creare una rete locale Lezione n. 1 Introduzione al Networking Introduzione Al giorno d oggi il Networking non è più un sistema riservato solo alle aziende di enormi dimensioni, ma interessa anche i piccoli uffici, le scuole e le case. Infatti

Dettagli

Reti di calcolatori. Condivisione di risorse e comunicazione con gli altri utenti

Reti di calcolatori. Condivisione di risorse e comunicazione con gli altri utenti Reti di calcolatori Condivisione di risorse e comunicazione con gli altri utenti Reti di calcolatori Anni 70: calcolatori di grandi dimensioni, modello time-sharing, centri di calcolo Anni 80: reti di

Dettagli

Informatica Generale Andrea Corradini. 10 - Le reti di calcolatori e Internet

Informatica Generale Andrea Corradini. 10 - Le reti di calcolatori e Internet Informatica Generale Andrea Corradini 10 - Le reti di calcolatori e Internet Cos è una rete di calcolatori? Rete : È un insieme di calcolatori e dispositivi collegati fra loro in modo tale da permettere

Dettagli

Tecnologia ADSL. Che cos è l ADSL. Origini: ADSL e xdsl. Percorsi di informatica

Tecnologia ADSL. Che cos è l ADSL. Origini: ADSL e xdsl. Percorsi di informatica Che cos è l ADSL Tecnologia ADSL ADSL è l'acronimo di Asymmetric Digital Subscriber Line. È una vera e propria rivoluzione per la connessione di aziende e privati al Web, impensabile fino a qualche tempo

Dettagli

Capitolo 15 Reti di calcolatori e sistemi distribuiti

Capitolo 15 Reti di calcolatori e sistemi distribuiti Capitolo 15 Reti di calcolatori e sistemi distribuiti Indice Mezzi e tecniche di trasmissione dati Cavi in rame Fibre ottiche Onde radio e sistemi wireless Modulazione e demodulazione Reti di calcolatori

Dettagli

Internet: Connettività. conoscerlo al meglio per usarlo meglio. 2011 Gabriele Riva - Arci Barzanò

Internet: Connettività. conoscerlo al meglio per usarlo meglio. 2011 Gabriele Riva - Arci Barzanò Internet: conoscerlo al meglio per usarlo meglio Connettività Lezione 3 (connettività): Adsl, Router, Hub, Switch, Wi-Fi Modem GSM - Edge Umts Hsdpa Hsupa Reti Il file di hosts Adsl (Asymmetric Digital

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15. Pietro Frasca. Parte II Lezione 3

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15. Pietro Frasca. Parte II Lezione 3 Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15 Parte II Lezione 3 Giovedì 12-03-2015 Reti a commutazione di pacchetto datagram Le reti a commutazione

Dettagli

Lezione 4. Le Reti ed i Protocolli

Lezione 4. Le Reti ed i Protocolli Lezione 4 Le Reti ed i Protocolli Come nasce internet I computer, attraverso i software applicativi, consentono di eseguire moltissime attività. Nel corso degli anni è emersa la necessità di scambiare

Dettagli

Reti di computer- Internet- Web. Concetti principali sulle Reti Internet Il Web

Reti di computer- Internet- Web. Concetti principali sulle Reti Internet Il Web Reti di computer- Internet- Web Concetti principali sulle Reti Internet Il Web Condivisione di risorse e comunicazione con gli altri utenti n n n Anni 70: calcolatori di grandi dimensioni, modello timesharing,

Dettagli

Crescita di Internet. Torna alla prima pagina

Crescita di Internet. Torna alla prima pagina Crescita di Internet Ogni computer connesso ad Internet viene univocamente identificato dal proprio IP address: stringa di 32 bit costituita dall indirizzo della rete (net-id), e dall indirizzo del computer

Dettagli

ORIZZONTI SCUOLA. Modalità di collegamento alle reti telematiche (Internet)

ORIZZONTI SCUOLA. Modalità di collegamento alle reti telematiche (Internet) Prot. Nr. 17.4/ 12.08/13811 Ihr Z. / Vs. rif. Bozen / Bolzano 24 agosto 2000 Alle scuole in lingua italiana di ogni ordine e grado L O R O S E D I Modalità di collegamento alle reti telematiche (Internet)

Dettagli

Glossario ADSL Asymmetric Digital Subscriber Line ADSL2+ Asymmetric Digital Subscriber Line ADSL ADSL2+ Browser Un browser Client Un client

Glossario ADSL Asymmetric Digital Subscriber Line ADSL2+ Asymmetric Digital Subscriber Line ADSL ADSL2+ Browser Un browser Client Un client Glossario ADSL Asymmetric Digital Subscriber Line ADSL2+ Asymmetric Digital Subscriber Line ADSL è una tecnica di trasmissione dati che permette l accesso a Internet fino a 8 Mbps in downstream ed 1 Mbps

Dettagli

Connettività in Italia

Connettività in Italia Connettività in Italia Tipologie di connettività per clienti business e consumer Dott. Emiliano Bruni Tipologie di connettività PSTN ISDN CDA CDN Frame Relay ADSL HDSL Satellite Wireless Punto-punto Wireless

Dettagli

La Comunicazione tra Computer e le Reti

La Comunicazione tra Computer e le Reti La Comunicazione tra Computer e le Reti Prof. Vincenzo Auletta 1 Rete di Computer Insieme di computer, opportunamente collegati tra loro, che trasmettono informazioni. Stazione/Nodo: Apparecchio collegato

Dettagli

MICHELANGELO USB MODEM ADSL. Manuale Operativo rev. 1.0 del 04/2000. Supporto ADSL full rate 8 Mbit/s Supporto ADSL G.Lite 1.

MICHELANGELO USB MODEM ADSL. Manuale Operativo rev. 1.0 del 04/2000. Supporto ADSL full rate 8 Mbit/s Supporto ADSL G.Lite 1. MODEM ADSL Modem ADSL USB Velocità dati asimmetrica Supporto ADSL full rate 8 Mbit/s Supporto ADSL G.Lite 1.5 Mbit/s Manuale Operativo rev. 1.0 del 04/2000 http://www.digicom.it PMICHELANGELO USB Indice

Dettagli

G. Pettarin ECDL Modulo 7: Internet 5. Cos è Internet

G. Pettarin ECDL Modulo 7: Internet 5. Cos è Internet G. Pettarin ECDL Modulo 7: Internet 5 Cos è Internet Che cosa è Internet ormai è noto a tutti. Internet è la rete a livello mondiale che mette a disposizione degli utenti collegati informazioni, file,

Dettagli

Il collegamento delle reti aziendali: DHCP, DSL, PPPoE

Il collegamento delle reti aziendali: DHCP, DSL, PPPoE Il collegamento delle reti aziendali: DHCP, DSL, PPPoE Contenuti del corso La progettazione delle reti Il routing nelle reti IP Il collegamento agli Internet Service Provider e problematiche di sicurezza

Dettagli

Reti Locali. Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato

Reti Locali. Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato Reti Locali Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato Reti di Calcolatori una rete di calcolatori è costituita da due o più calcolatori autonomi

Dettagli

A cosa serve una Rete

A cosa serve una Rete La Rete Informatica Che cosa è una Rete Una rete non è altro che un insieme di computer tra loro collegati. Tali computer possono essere di marche e capacità elaborative diverse dal personal al MAIINFRAME

Dettagli

Reti di calcolatori protocolli

Reti di calcolatori protocolli Reti di calcolatori Reti di calcolatori Rete = sistema di collegamento tra vari calcolatori che consente lo scambio di dati e la cooperazione Ogni calcolatore e un nodo, con un suo indirizzo di rete, il

Dettagli

Sezione propedeutica. Infrastruttura hardware di una rete

Sezione propedeutica. Infrastruttura hardware di una rete Sezione propedeutica Infrastruttura hardware di una rete Client e Server Una rete, sebbene sia usata da persone, è composta da computer. I computer sono classificabili in due categorie: CLIENT e SERVER

Dettagli

C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto)

C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto) PROGETTO DI UNA SEMPLICE RETE Testo In una scuola media si vuole realizzare un laboratorio informatico con 12 stazioni di lavoro. Per tale scopo si decide di creare un unica rete locale che colleghi fra

Dettagli

INFORMATICA LIVELLO BASE

INFORMATICA LIVELLO BASE INFORMATICA LIVELLO BASE INTRODUZIONE 3 Fase Che cos'è una rete? Quali sono i vantaggi di avere una Rete? I componenti di una Rete Cosa sono gi Gli Hub e gli Switch I Modem e i Router Che cos è un Firewall

Dettagli

LAN. Coassiale Doppino Fibra ottica

LAN. Coassiale Doppino Fibra ottica LAN Il cablaggio Tralascio la stesa dei cavi, in quanto per tale operazione basta una conoscenza di base di elettricità e tanta pazienza. Passiamo invece al tipo di supporto da utilizzare per realizzare

Dettagli

Simulazione prova scritta di sistemi Abacus per l Esame di Stato. Traccia n 1

Simulazione prova scritta di sistemi Abacus per l Esame di Stato. Traccia n 1 Simulazione prova scritta di sistemi Abacus per l Esame di Stato Traccia n 1 La condivisione delle informazioni e lo sviluppo delle risorse informatiche tramite cui esse possono venire memorizzate e scambiate

Dettagli

Anno Accademico 2013-2014. Lucidi del corso di Reti di Calcolatori e Comunicazione Digitale. Introduzione ( parte II) Topologie di rete

Anno Accademico 2013-2014. Lucidi del corso di Reti di Calcolatori e Comunicazione Digitale. Introduzione ( parte II) Topologie di rete INFORMATICA e COMUNICAZIONE DIGITALE Anno Accademico 2013-2014 Lucidi del corso di Reti di Calcolatori e Comunicazione Digitale Introduzione ( parte II) Prof. Sebastiano Pizzutilo Dipartimento di Informatica

Dettagli

1.5 Reti informatiche

1.5 Reti informatiche 1.5 Reti informatiche Una rete informatica è un insieme di computer collegati fra loro da una rete di comunicazione in modo che ogni computer possa comunicare e scambiare dati con ogni altro computer della

Dettagli

Reti e Internet LAN (local-area network) WAN (wide-area network) NIC (Network Interface Card)

Reti e Internet LAN (local-area network) WAN (wide-area network) NIC (Network Interface Card) Reti e Internet Il termine LAN (local-area network) definisce una tipologia di rete, o di parte di una rete, in cui i vari dispositivi che ne fanno parte sono tutti dislocati nell'ambito dello stesso edificio

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14. Pietro Frasca. Parte II Lezione 1

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14. Pietro Frasca. Parte II Lezione 1 Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14 Pietro Frasca Parte II Lezione 1 Martedì 4-03-2014 1 TESTO DI RIFERIMENTO RETI DI CALCOLATORI

Dettagli

Materiali per il Modulo 1 E.C.D.L.

Materiali per il Modulo 1 E.C.D.L. Materiali per il Modulo 1 E.C.D.L. Queste due sigle indicano LAN Local Area Network Si tratta di un certo numero di Computer (decine centinaia) o periferici connessi fra loro mediante cavi UTP, coassiali

Dettagli

Internet in due parole

Internet in due parole Internet in due parole Versione 1.1 18-9-2002 INTERNET IN DUE PAROLE...1 VERSIONE 1.1 18-9-2002...1 COSA È INTERNET?... 2 TIPI DI CONNESSIONE.... 2 Cosa è un modem...2 ADSL...2 Linee dedicate...2 CONNESSIONE

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

DHCP e ISP. DHCP e ISP. DHCP e server. DHCP e server DSL. Soluzioni. Digital Subscriber Line. Regola di dimensionamento

DHCP e ISP. DHCP e ISP. DHCP e server. DHCP e server DSL. Soluzioni. Digital Subscriber Line. Regola di dimensionamento DHCP Dynamic Host Configuration Protocol 09CDUdc Reti di Calcolatori DHCP! RFC 2131, 2132! Protocollo client/server per configurare dinamicamente gli host di una rete! Permette l allocazione automatica

Dettagli

Lo scenario: la definizione di Internet

Lo scenario: la definizione di Internet 1 Lo scenario: la definizione di Internet INTERNET E UN INSIEME DI RETI DI COMPUTER INTERCONNESSE TRA LORO SIA FISICAMENTE (LINEE DI COMUNICAZIONE) SIA LOGICAMENTE (PROTOCOLLI DI COMUNICAZIONE SPECIALIZZATI)

Dettagli

La classificazione delle reti

La classificazione delle reti La classificazione delle reti Introduzione Con il termine rete si intende un sistema che permette la condivisione di informazioni e risorse (sia hardware che software) tra diversi calcolatori. Il sistema

Dettagli

Progettazione di reti AirPort

Progettazione di reti AirPort apple Progettazione di reti AirPort Indice 1 Per iniziare con AirPort 5 Utilizzo di questo documento 5 Impostazione Assistita AirPort 6 Caratteristiche di AirPort Admin Utility 6 2 Creazione di reti AirPort

Dettagli

CORSO EDA Informatica di base. Introduzione alle reti informatiche Internet e Web

CORSO EDA Informatica di base. Introduzione alle reti informatiche Internet e Web CORSO EDA Informatica di base Introduzione alle reti informatiche Internet e Web Rete di computer Una rete informatica è un insieme di computer e dispositivi periferici collegati tra di loro. Il collegamento

Dettagli

Reti di accesso e mezzi trasmissivi

Reti di accesso e mezzi trasmissivi Reti di accesso e mezzi trasmissivi Domanda: come si connettono gli host agli edge router? Reti di accesso residenziale (da casa) Reti di accesso istituzionali (scuole, università, aziende) Reti di accesso

Dettagli

Questo capitolo è estratto dal libro soluzioni di rete 1.0 http://www.soluzionidirete.com/files/presentazione_libro.htm L autore lavora sui PC dal

Questo capitolo è estratto dal libro soluzioni di rete 1.0 http://www.soluzionidirete.com/files/presentazione_libro.htm L autore lavora sui PC dal Questo capitolo è estratto dal libro soluzioni di rete 1.0 http://www.soluzionidirete.com/files/presentazione_libro.htm L autore lavora sui PC dal 1983, ha un attività per la vendita di prodotti informatici

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15. Pietro Frasca. Parte II Lezione 1

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15. Pietro Frasca. Parte II Lezione 1 Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15 Parte II Lezione 1 Giovedì 5-03-2015 TESTO DI RIFERIMENTO RETI DI CALCOLATORI E INTERNET un

Dettagli

Internet e il World Wide Web. Informatica Generale -- Rossano Gaeta 30

Internet e il World Wide Web. Informatica Generale -- Rossano Gaeta 30 Internet e il World Wide Web 30 Tecnologia delle Telecomunicazioni Uso di dispositivi e sistemi elettromagnetici per effettuare la comunicazione a lunghe distanze (telefoni, televisione, radio, etc) Comunicazione

Dettagli

DigitalSubscriberLine(DSL)

DigitalSubscriberLine(DSL) DigitalSubscriberLine(DSL) 1 La famiglia di tecnologie, nota come DSL (DigitalSubscriberLine), è stata introdotta allo scopo di aumentare il ritmo binario sulle ordinarie linee d utente fino a valori dell

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Concetti di base delle tecnologie ICT

Concetti di base delle tecnologie ICT Concetti di base delle tecnologie ICT Parte 2 Reti Informatiche Servono a collegare in modo remoto, i terminali ai sistemi di elaborazione e alle banche dati Per dialogare fra loro (terminali e sistemi)

Dettagli

La migliore offerta per i tuoi clienti

La migliore offerta per i tuoi clienti Offerta commerciale La migliore offerta per i tuoi clienti La TV di Sky con una tecnologia unica Tutte le chiamate incluse e Internet illimitato Sky TV La TV che non trovi da nessuna altra parte. My Sky

Dettagli

Reti di calcolatori. Permettono la condivisione di risorse (hardware e software) e la comunicazione con gli altri utenti. Reti di calcolatori

Reti di calcolatori. Permettono la condivisione di risorse (hardware e software) e la comunicazione con gli altri utenti. Reti di calcolatori Reti di calcolatori Permettono la condivisione di risorse (hardware e software) e la comunicazione con gli altri utenti Reti di calcolatori Anni 70: calcolatori di grandi dimensioni, modello time-sharing,

Dettagli

Internet e il World Wide Web. Informatica di Base A -- Rossano Gaeta 1

Internet e il World Wide Web. Informatica di Base A -- Rossano Gaeta 1 Internet e il World Wide Web 1 Domande chiave 2.1 Quali sono i mezzi di connessione a Internet e qual è la loro velocità? 2.2 Quali sono i tre tipi di provider Internet e quali tipi di servizi offrono?

Dettagli

Rete di accesso. Reti di accesso

Rete di accesso. Reti di accesso Rete di accesso Gruppo Reti TLC nome.cognome@polito.it http://www.telematica.polito.it/ INTRODUZIONE ALLE RETI TELEMATICHE - 1 Reti di accesso Per arrivare all utenza residenziale ( ultimo miglio ), l

Dettagli

Verifica scritta di Sistemi e Reti Classe 5Di 26.11.2015

Verifica scritta di Sistemi e Reti Classe 5Di 26.11.2015 Verifica scritta di Sistemi e Reti Classe 5Di 26.11.2015 Una azienda specializzata nella fornitura di servizi Internet quali hosting, housing, email, file server, in pratica un ISP (Internet Service Provider)

Dettagli

MICHELANGELO PCI ADSL MODEM. Manuale Operativo rev. 1.0 del 03/2000. Modem ADSL per Bus PCI Velocità dati asimmetrica

MICHELANGELO PCI ADSL MODEM. Manuale Operativo rev. 1.0 del 03/2000. Modem ADSL per Bus PCI Velocità dati asimmetrica ADSL MODEM Modem ADSL per Bus PCI Velocità dati asimmetrica Supporto ADSL full rate 8 Mbit/s Supporto ADSL G.Lite 1.5 Mbit/s Manuale Operativo rev. 1.0 del 03/2000 http://www.digicom.it PMICHELANGELO

Dettagli

Programma del corso. Introduzione Rappresentazione delle Informazioni Calcolo proposizionale Architettura del calcolatore Reti di calcolatori

Programma del corso. Introduzione Rappresentazione delle Informazioni Calcolo proposizionale Architettura del calcolatore Reti di calcolatori Programma del corso Introduzione Rappresentazione delle Informazioni Calcolo proposizionale Architettura del calcolatore Reti di calcolatori Sistemi operativi di rete (locale) In una LAN si vogliono condividere

Dettagli

Pound & Star S.r.l. Partita I.V.A. - C.F. 02450980400 C.C.I.A.A. 262683 REGISTRO IMPRESE 91632/96 Capitale Sociale 100.000.000 i.v.

Pound & Star S.r.l. Partita I.V.A. - C.F. 02450980400 C.C.I.A.A. 262683 REGISTRO IMPRESE 91632/96 Capitale Sociale 100.000.000 i.v. GRUPPO QUEEN.IT OFFERTA Molti di Voi già ci conoscono per essere o essere stati nostri clienti ed è con vivo piacere che Vi presentiamo la nostra offerta che sotto meglio specifichiamo. Sapete già da quanto

Dettagli

SISTEMI XDSL PER L ACCESSO A LARGA BANDA SU COPPIE SIMMETRICHE

SISTEMI XDSL PER L ACCESSO A LARGA BANDA SU COPPIE SIMMETRICHE SISTEMI XDSL PER L ACCESSO A LARGA BANDA SU COPPIE SIMMETRICHE L acronimo xdsl indica una famiglia di sistemi che consente di impiegare il doppino telefonico in rame per trasportare il traffico numerico

Dettagli

Tecnologie Informatiche n 6

Tecnologie Informatiche n 6 LE RETI DI COMPUTER Una RETE INFORMATICA è costituita da un insieme di computer collegati tra di loro ed in grado di condividere sia le risorse hardware (periferiche accessibili dai vari computer che formano

Dettagli

Architettura della tecnologia ADSL Tipologie delle tecnologie xdsl

Architettura della tecnologia ADSL Tipologie delle tecnologie xdsl Reti di Telecomunicazioni R. Bolla, L. Caviglione, F. Davoli Aspetti generali della tecnologia xdsl Architettura della tecnologia ADSL Tipologie delle tecnologie xdsl Il DSLAM 10.2 Genericamente le tecnologie

Dettagli

Introduzione a Internet

Introduzione a Internet Contenuti Architettura di Internet Principi di interconnessione e trasmissione World Wide Web Posta elettronica Motori di ricerca Tecnologie delle reti di calcolatori Servizi Internet (come funzionano

Dettagli

Telecomunicazioni RETI DI ELABORATORI

Telecomunicazioni RETI DI ELABORATORI Telecomunicazioni RETI DI ELABORATORI Fino a qualche anno fa, per poter gestire e trasmettere a distanza i dati elaborati si utilizzava il mainframe, in cui tutta la potenza di calcolo era concentrata

Dettagli

Che cos è la Televisione Digitale Terrestre?

Che cos è la Televisione Digitale Terrestre? Che cos è la Televisione Digitale Terrestre? Il digitale terrestre, la cui sigla è DTT, è il nuovo sistema che sarà utilizzato per diffondere il segnale televisivo e che adotta la tecnica digitale, simile

Dettagli

Reti di Calcolatori. Lezione 2

Reti di Calcolatori. Lezione 2 Reti di Calcolatori Lezione 2 Una definizione di Rete Una moderna rete di calcolatori può essere definita come: UN INSIEME INTERCONNESSO DI CALCOLATORI AUTONOMI Tipi di Rete Le reti vengono classificate

Dettagli

I COMPONENTI DI UNA RETE

I COMPONENTI DI UNA RETE I COMPONENTI DI UNA RETE LE SCHEDE DI RETE (O INTERFACCE 'NIC') Tutti I PC, per poterli utilizzare in rete, devono essere dotati di schede di rete (NIC). Alcuni PC sono dotati di NIC preinstallate. Nello

Dettagli

Posta Elettronica Certificata di Impresa Semplice. La tecnologia al servizio di Confartigianato.

Posta Elettronica Certificata di Impresa Semplice. La tecnologia al servizio di Confartigianato. Impresa Semplice è un marchio Telecom Italia Rivolgiti alla tua Associazione Chiama il Numero Verde Associazioni Posta Elettronica Certificata di Impresa Semplice. La tecnologia al servizio di Confartigianato.

Dettagli

Navighi SuperVeloce in casa e da oggi anche in giro. Senza Canone Telecom Italia. Naviga

Navighi SuperVeloce in casa e da oggi anche in giro. Senza Canone Telecom Italia. Naviga Navighi SuperVeloce in casa e da oggi anche in giro Senza Canone Telecom Italia Naviga Introduzione La libertà di scegliere il servizio che più desideri e la flessibilità di combinare più servizi assieme

Dettagli

MobileNet Servizi Internet Integrati per la Connettività Mobile Satellitare Inmarsat-3

MobileNet Servizi Internet Integrati per la Connettività Mobile Satellitare Inmarsat-3 with MobileNet Servizi Internet Integrati per la Connettività Mobile Satellitare Inmarsat-3 Migliorare le Connessioni Satellitari ad Internet Per ottenere il massimo della capacità d'invio dati dal tuo

Dettagli

DIVISIONE TVCC GUIDA ALLA SCELTA E CONFIGURAZIONE DI BASE DEI MODEM-ROUTER ADSL PER IMPIANTI DI TVCC

DIVISIONE TVCC GUIDA ALLA SCELTA E CONFIGURAZIONE DI BASE DEI MODEM-ROUTER ADSL PER IMPIANTI DI TVCC DIVISIONE TVCC GUIDA ALLA SCELTA E CONFIGURAZIONE DI BASE DEI MODEM-ROUTER ADSL PER IMPIANTI DI TVCC MT111-002A MT111-002A/ Ultima revisione: 16/05/2006 Introduzione La crescente offerta di connessioni

Dettagli

offerti da Internet Calendario incontri

offerti da Internet Calendario incontri Introduzione ai principali servizi Come funziona Internet (9/6/ 97 - ore 16-19) offerti da Internet Calendario incontri Navigazione e motori di ricerca (11/6/ 97 - ore 16-19) Comunicazione con gli altri

Dettagli

Lavorare in Rete Esercitazione

Lavorare in Rete Esercitazione Alfonso Miola Lavorare in Rete Esercitazione Dispensa C-01-02-E Settembre 2005 1 2 Contenuti Reti di calcolatori I vantaggi della comunicazione lavorare in rete con Windows Internet indirizzi IP client/server

Dettagli

Reti di computer. Tecnologie ed applicazioni

Reti di computer. Tecnologie ed applicazioni Reti di computer Tecnologie ed applicazioni Da I.T a I.C.T Con I.T (Information Tecnology) si intende il trattamento delle informazioni attraverso il computer e le nuove apparecchiature tecnologiche ad

Dettagli

Prodotti FRITZ!Box Navigare ad alta velocità in modo sicuro e telefonare in modo pratico via Internet

Prodotti FRITZ!Box Navigare ad alta velocità in modo sicuro e telefonare in modo pratico via Internet FRITZ!Box Fon 5124 2 4 FRITZ!Box Fon 7050 3 2 ISDN/FXO analogico S0 ISDN FXS FXS analogico USB Host USB FRITZ!Box Fon 7140 2 4 FRITZ!Box Fon 7170 3 4 FRITZ! USB Stick Per maggiori informazioni su FRITZ!:

Dettagli

> LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco.

> LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco. > LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco. Perché investire in innovazione 2 Perché scegliere MediaNET 4 A chi si rivolge MediaNET 6 I numeri 7 Soluzioni e servizi 8 L identità MediaNET

Dettagli

LE RETI: LIVELLO FISICO

LE RETI: LIVELLO FISICO LE RETI: LIVELLO FISICO Prof. Enrico Terrone A. S: 2008/09 Definizioni La telematica è la disciplina che nasce dalla combinazione delle telecomunicazioni (telefono, radio, tv) con l informatica. L oggetto

Dettagli

Connettività Domenica 19 Dicembre 2010 17:32 - Ultimo aggiornamento Lunedì 24 Novembre 2014 19:34

Connettività Domenica 19 Dicembre 2010 17:32 - Ultimo aggiornamento Lunedì 24 Novembre 2014 19:34 La Suite di servizi Origine.net può essere erogata su reti di telecomunicazioni in tecnolgia Wired e/o Wireless. In base alle esigenze del cliente ed alla disponibilità di risorse tecnologiche, Origine.net

Dettagli

Reti LAN. IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it

Reti LAN. IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it Reti LAN IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it Le LAN Una LAN è un sistema di comunicazione che permette ad apparecchiature indipendenti di comunicare fra loro entro un area limitata

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DELLE RETI

CLASSIFICAZIONE DELLE RETI CLASSIFICAZIONE DELLE RETI A seconda dei ruoli dei computer le reti si classificano in: Reti Client Server in cui sono presenti computer con ruoli diversi, alcuni funzionano da client e uno o più da server

Dettagli

Modem analogici. Modem Rete Modem

Modem analogici. Modem Rete Modem xdsl Modem analogici Linea telefonica Linea telefonica Modem Rete Modem Il canale telefonico ha una banda di circa 3,3 KHz ( tra 300 Hz e 3.400 Hz). I modem utilizzano tale banda per trasmettere i dati

Dettagli

TECNOLOGIA DSL 56 Kb al secondo 128 Kb

TECNOLOGIA DSL 56 Kb al secondo 128 Kb TECNOLOGIA DSL 1 TECNOLOGIA DSL Internet è ormai divenuto strumento di comunicazione essenziale sia a livello residenziale che aziendale. La diffusione di massa che ne ha caratterizzato l evoluzione ha

Dettagli

Evoluzione dei sistemi informatici

Evoluzione dei sistemi informatici Evoluzione dei sistemi informatici Cos è una rete? Insieme di calcolatori autonomi tra loro collegati mediante una rete di comunicazione Gli utenti sono in grado di interagire in modo esplicito con la

Dettagli

Reti di calcolatori: Introduzione

Reti di calcolatori: Introduzione Reti di calcolatori: Introduzione Vittorio Maniezzo Università di Bologna Reti di computer e Internet Rete: sistema di collegamento di più computer mediante una singola tecnologia di trasmissione Internet:

Dettagli

Fondamenti di reti WAN

Fondamenti di reti WAN Indice generale Fondamenti di reti WAN...... Definizione:... Fondamenti di reti WAN Il termine Public Switched Telephone Network (PSTN) è riferito al servizio offerto dalla ditta telefonica per connettere

Dettagli

800 120 420 servizioclienti@trivenet.it

800 120 420 servizioclienti@trivenet.it 800 120 420 servizioclienti@trivenet.it Trivenet S.r.l.- Via Europa, 20, 35015 Galliera Veneta PD Italy REA 305589 P.Iva 03350610287 Capitale sociale Euro 1.600.000 www.trivenet.it CHI SIAMO Trivenet si

Dettagli

Introduzione ai Calcolatori Elettronici

Introduzione ai Calcolatori Elettronici Introduzione ai Calcolatori Elettronici Introduzione al Web Le Reti A.A. 2013/2014 Domenica Sileo Università degli Studi della Basilicata Introduzione al Web : Le reti >> Sommario Sommario n Le reti n

Dettagli

Definizione di rete Una rete è un insieme di nodi collegati tra loro attraverso un mezzo trasmissivo

Definizione di rete Una rete è un insieme di nodi collegati tra loro attraverso un mezzo trasmissivo Definizione di rete Una rete è un insieme di nodi collegati tra loro attraverso un mezzo trasmissivo Lo scopo di una rete Lo scopo di una rete è quello di mettere in condivisione le risorse hardware (es.

Dettagli

prodotti comunicazione evoluta

prodotti comunicazione evoluta prodotti comunicazione evoluta 25 comunicazione evoluta offerta comunica con Cambia il modo di comunicare nella tua azienda. Scegli il centralino Comunica Con. Comunica Con è LA soluzione ai principali

Dettagli

ALLEGATO 1 RETE D UNIVERSITA

ALLEGATO 1 RETE D UNIVERSITA ALLEGATO 1 RETE D UNIVERSITA INDICE - Rete dati - Descrizione fisica e logica. - Protocolli ed indirizzamento - Referenti informatici di struttura - Servizi: - Sicurezza - DNS - Posta elettronica d Ateneo

Dettagli