UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO V GIORNATE PIEMONTESI DEI GIOVANI INTERNISTI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO V GIORNATE PIEMONTESI DEI GIOVANI INTERNISTI"

Transcript

1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Provider: Università degli Studi di Torino - (ID 173) V GIORNATE PIEMONTESI DEI GIOVANI INTERNISTI AOU San Giovanni Battista Aula Magna Dogliotti - C.so Bramante, 88/90 - Torino 18 maggio Dalle ore alle ore Titolo/argomento Docenti Dalle ore 9.30 alle ore 9.50 La coagulazione intravascolare Cesare Poletto disseminata Dalle ore 9.50 alle ore La sindrome da lisi tumorale Massimo Perotto Dalle ore alle ore La porpora trombotica Erika Del Signore trombocitopenica Dalle ore alle ore Titolo/argomento Docenti Dalle ore alle ore Il paziente con TIA Ilaria Grosso Dalle ore11.30 alle ore La sincope cardiogena Stefano Giordanetti Dalle ore alle ore L aneurisma dell aorta Alberto Milan Dalle ore alle ore Titolo/argomento Docenti Dalle ore alle ore12.40 Il TEV non provocato deve essere Fulvio Pomero trattato a tempo indefinito? si Dalle ore alle ore Il TEV non provocato deve essere Francesco Dentali trattato a tempo indefinito? no Dalle ore alle ore Titolo/argomento Docenti Dalle ore alle ore La rabdomiolisi Elisa Scalabrino Dalle ore alle ore L ipertensione nefrovascolare Chiara Bertello Dalle ore alle ore L iposodiemia Valentina Borretta Dalle ore alle ore Titolo/argomento Docenti Dalle ore alle ore Dalle ore alle ore Fibrillazione atriale: i nuovi anticoagulanti orali sono migliori del warfarin? si Fibrillazione atriale: i nuovi anticoagulanti orali sono migliori del warfarin? no Stefania Morra di Cella Alida Pilato

2 Dalle ore alle ore Titolo/argomento Docenti Dalle ore alle ore Dalle ore alle ore EGA: Disturbi primitivamente respiratori EGA: Disturbi primitivamente metabolici Fabrizio Elia Paolo Balzaretti 19 maggio Dalle ore alle ore Titolo/argomento Docenti Dalle ore 9.30 alle ore 9.50 Sindrome da anticorpi Pietrantonio Maldari antifosfolipidi Dalle ore 9.50 alle ore Le crioglobulinemie Simone Baldovino Dalle ore alle ore Arterite di Horton: dal sospetto Sara Severini clinico alla diagnosi Dalle ore alle ore Titolo/argomento Docenti Dalle ore alle ore Quando il paziente con IBD deve Christian Bracco essere trattato con farmaci biologici? Step up Dalle ore alle ore Quando il paziente con IBD deve Alberto Premoli essere trattato con farmaci biologici? topdown Dalle ore alle ore Gli ascessi epatici Cristina Serraino Dalle ore alle ore Titolo/argomento Docenti Dalle ore alle ore12.40 La pancreatite acuta Cristina Runzo Dalle ore alle ore Approccio al paziente con diarrea Costanza Rossi Dalle ore alle ore Titolo/argomento Docenti Dalle ore alle ore Dignità alla persona alla fine della Martina Bertolino vita Dalle ore alle ore La presa in carico della persona Rosalia Butta con patologie croniche Dalle ore alle ore Gli studenti CLI nell assistenza Morena Mellano infermieristica per equipe Dalle ore alle ore Titolo/argomento Docenti Dalle ore alle ore Dalle ore alle ore Alterazioni della funzionalità paratiroidea nel paziente internistico La gestione del diabete nel paziente ospedalizzato Elena Colli Silvia Destefanis

3 Dalle ore alle ore Titolo/argomento Docenti Dalle ore alle ore Le alterazioni subcliniche della Giulia Peraga tiroide: trattare o non trattare? Dalle ore alle ore La polmonite ab ingestis Elsa Sferrazzo Dalle ore alle ore La febbre nel paziente Marco Novelli neutropenico Dalle ore alle ore La tubercolosi Francesco Vitale Valutazione ECM Il tempo dedicato alla verifica NON è compreso nelle ore totali del corso TOTALE ORE DELL INIZIATIVA FORMATIVA 11.20

4 A SEGUIRE INSERIRE BREVI CURRICULA DELLA DOCENZA Cognome(i/)/Nome(i) BRACCO CHRISTIAN Istruzione e formazione Madrelingua(e) DIPLOMA DI MATURITA CLASSICA CONSEGUITO NEL 1996 CON VOTAZIONE 58/60 PRESSO LICEO G.B. BECCARIA DI MONDOVI LAUREA IN MEDICINA E CHIRURGIA CONSEGUITA PRESSO L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO CON VOTAZIONE 110/110 E DIGNITA DI STAMPA DISCUTENDO LA TESI DI LAUREA : STUDIO DI UN PERCORSO DIAGNOSTICO PER IL DOLORE TORACICO NON TRAUMATICO IN PS ; RELATORE PROF. FRANCO VEGLIO. FREQUENZA VOLONTARIA PRESSO UNITA OPERATIVA DI MEDICINA D URGENZA E PRONTO SOCCORSO DELL OSPEDALE SANTA CROCE E CARLE DI CUNEO DAL 2003 AL ATTUALMENTE ISCRITTO 4 ANNO SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN MEDICINA INTERNA UNIVERSITA DI TORINO CON FREQUENZA PRESSO REPARTO DI MEDICINA INTERNA OSPEDALE SANTA CROCE E CARLE DI CUNEO. ALS PROVIDER ACLS PROVIDER 2009 SUPERAMENTO PARTE TEORICA CORSO DI FORMAZIONE ECOGRAFICA SIUMB, IN ATTESA DI SVOLGERE TIROCINIO PRATICO MEDICO SOCCORSO ALPINO STAZIONE DI MONDOVI ITALIANA CONSENSO DELL'INTERESSATO AL TRATTAMENTO DI DATI PERSONALI Pienamente informato, ai sensi dell'art.13 del D. Lgs.196/2003, sul trattamento dei miei dati personali, ai sensi dell'art. 23 dello stesso Decreto: - esprimo il consenso. Per quanto riguarda la comunicazione dei dati personali a soggetti che svolgono attività funzionalmente collegate all'esecuzione dell'operazione o del servizio, quali: - Attività di elaborazione, registrazione e archiviazione dei dati, gestione della corrispondenza; - Ai sensi dell'art. 23 del D. Lgs.196/2003: - esprimo il consenso. Esprimo altresì il mio impegno a comunicarvi tempestivamente le eventuali rettifiche, variazioni e/o integrazioni dei miei dati in Vostro possesso. DOTT. STEFANO GIORDANETTI Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1999 presso l Università degli studi di Pavia, specializzato in Medicina Interna presso l Università degli studi di Pavia nel 2004 discutendo la tesi sperimentale: Lipoproteina(a), polimorfismo di apo(a) ed estensione dell aterosclerosi coronarica in pazienti diabetici di tipo 2. Iscritto all albo dei Medici Chirurghi di Pavia e dal 2 maggio 2005 all albo dei Medici Chirurghi della Provincia di Biella con il n 942 di matricola. E membro della FADOI Federazione delle Associazioni dei Dirigenti Ospedalieri Internisti, della SID Società Italiana di Diabetologia, della SISA Società Italiana per lo Studio dell Aterosclerosi, della AME Associazione Medici Endocrinologi e della SIEC Società Italiana di Ecografia Cardiovascolare. Lavora come Dirigente Medico presso la Struttura Operativa Complessa di Medicina Interna dell Ospedale degli Infermi di Biella (ASL BI), svolgendo attività assistenziale nel Reparto di Degenza ed attività ambulatoriale (Ambulatorio di Medicina Interna), nonché attività di diagnostica strumentale cardiovascolare (Ecocolordoppler cardiaco).

5 Ha collaborato come autore ad 8 lavori scientifici, pubblicati su riviste indicizzate su Medline e a 2 lavori scientifici pubblicati su riviste scientifiche non indicizzate su Medline, nonché ad abstract e comunicazioni orali presentati a Congressi. SCALABRINO ELISA TITOLI DI STUDIO Diploma di Maturità Classica conseguito presso il Liceo Classico G. e Q. Sella di Biella. Votazione 58/60 Laurea in Medicina e Chirurgia conseguita il 17/07/2001 presso l Università degli Studi di Torino. Votazione 108/110 Tesi di Laurea : Sindrome del Tunnel Carpale e Disendocrinopatie Specializzazione in Medicina Interna con indirizzo di Medicina d Urgenza, conseguita il 20/12/2006 presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università degli Studi di Torino Abilitazione all esercizio della professione di Medico Chirurgo conseguita nell anno 2002 Iscrizione all Ordine dei medici di Biella, albo n 875 M.C. il 23/07/2002 ESPERIENZE PROFESSIONALI Dal 1/01/2002 al 30/10/2004: reparto di Medicina Generale 1, Prof. Cavallo Perin, A.O. San Giovanni Battista Torino Dal 1/11/2004 a 30/04/2005 e dal 1/12/2005 al 20/12/2006: reparto di Medicina d Urgenza, Prof. Valerio Gai, A.O. San Giovanni Battista Torino Da Maggio 2005 a novembre 2005: reparto di Medicina Interna dell ospedale di Kiremba, Burundi Dal 1 gennaio 2007 reparto di Medicina Interna Ospedale Cottolengo di Torino DOTT. FABRIZIO ELIA Il sottoscritto, Fabrizio Elia, ai sensi degli art. 46 e 47 D.P.R. n. 445/2000, consapevole delle sanzioni penali previste dall'art. 76 D.P.R. n. 445/2000 nel caso di mendaci dichiarazioni, falsità negli atti, uso o esibizione di atti falsi o contenenti dati non più rispondenti a verità, dichiara che quanto di seguito riportato corrisponde a verità. CURRICULUM SCOLASTICO-LAVORATIVO Ha conseguito la maturità classica al liceo Massimo D Azeglio di Torino nel luglio 1996, con la votazione di 58\60. Si è laureato in Medicina e Chirurgia a Torino il 28 ottobre 2002, con la votazione di 110/110-lode; la tesi, che aveva come titolo Terapia dell ipertensione arteriosa nei pazienti con diabete di tipo 2: confronto tra trattamento intensivo e convenzionale, ha ottenuto la dignità di stampa. Durante il corso di laurea ha preso parte a lavori in ambito nefrologico-internistico sulla sindrome da anticorpi antifosfolipidi e sul controllo pressorio nei diabetici. Tali lavori sono stati oggetto di abstracts congressuali e di pubblicazioni su riviste internazionali. Ha conseguito l'abilitazione professionale nella prima sessione dell'anno Ha partecipato ai concorsi per l ingresso ai corsi di Specialità in Medicina Interna e Cardiologia (Università di Torino, anno 2002) superandoli entrambi. Ha frequentato dal 2002 al 2007 la I Scuola di Specializzazione in Medicina Interna con indirizzo in Medicina d Urgenza dell Università di Torino. Ha svolto la propria attività lavorativa dal 2003 al 2005 presso il Reparto di Medicina Interna I dell Ospedale Molinette diretto dal Prof. Cavallo Perin e dal 2005 al 2007 presso la Medicina d Urgenza ed il Dea dell Ospedale Giovanni Bosco di Torino, alternando attività di reparto ed attività di pronto soccorso. Ha ottenuto la specializzazione il 18/12/2007 con la votazione di 70/70, lode e menzione. La tesi che aveva come titolo Valore diagnostico dell ecografia toracica in urgenza nei pazienti con dispnea acuta, studio prospettico ha ottenuto la dignità di stampa. Dal 1 febbraio 2008 lavora presso il Dipartimento di Emergenza ed Accettazione dell Ospedale Giovanni Bosco di Torino

6 ALBERTO MILAN Lingue parlate correntemente: Italiano (madre lingua), inglese e francese Posizioni attualmente ricoperte Dottorando di Ricerca in Fisiopatologia Medica Università di Torino, Torino, Italy Ospedale San Giovanni Battista Via Genova, Torino, Italy Dirigente Medico di Medicina Interna indirizzo Medicina d Urgenza A.S.L. TO4 Ospedale di Chivasso Istruzione 2007 ad oggi Dottorando di Ricerca in Sistemi complessi applicati alla biologia post genomica indirizzo in Fisiopatologia Medica, Università di Torino, Torino, Italy 21 dicembre 2006: Scuola di Specializzazione, Università di Torino, Torino, Italy con voto finale di 70/70 Magna cum Laude e dignità di stampa con tesi dal titolo Danno d organo cardiaco e sensibilità del baroriflesso in pazienti affetti da ipertensione arteriosa 2000 Abilitazione alla professione di medico chirurgo 5 aprile 2000 Laurea in Medicina e Chirurgia presso l Università di Torino 108/110 con tesi dal titolo: Studio della sensibilità del controllo del baroriflesso spontaneo della frequenza cardiaca: modificazioni indotte dalla terapia cronica con farmaci antiipertensivi Giugno 1993 Maturità Scientifica con punteggio di 56/60. Esperienza professionale Attività di ricerca Scuola di specialità in Medicina Interna. Attività post doc presso il Laboratorio di Ecocardiografia e Fisiopatologia cardiovascolare Dipartimento di Medicina e Oncologia Sperimentale - Centro Ipertensione, Università di Torino (F.Veglio) Research fellow, echo lab, Division of Cardiology, Department of Medicine, Tufts-New England Medical Center, Boston (N.G.Pandian) Scuola di specialità in Medicina Interna. Attività post doc presso il Laboratorio di Fisiopatologia cardiovascolare Dipartimento di Medicina e Oncologia Sperimentale - Centro Ipertensione, Università di Torino (F.Veglio) Studente di Medicina Allievo interno presso il Laboratorio Fisiopatologia cardiovascolare Dipartimento di Medicina e Oncologia Sperimentale - Centro Ipertensione, Università di Torino (F.Veglio) Attività clinica oggi Dirigente Medico di Medicina Interna a tempo Indeterminato Incarico a tempo determinato presso ASLTO4 (deliberazione n.794 del ) Consulente di Medicina Interna, ASL 7 Ospedale di Chivasso, Torino, Italy Scuola di specialità in Medicina Interna. Attività post doc presso la Medicina d Urgenza dell ospedale Giovanni Bosco, Torino (F.Olliveri) Scuola di specialità in Medicina Interna, attività post doc presso la Medicina 4, Università di Torino, Ospedale San Vito (F.Veglio) Research Fellow, echo lab Division of Cardiology, Department of Medicine, Tufts-New England Medical Center, Boston (N.G.Pandian) 2002 Scuola di specialità in Medicina Interna. Attività post doc presso l ambulatorio di ecocardiografia coordinato dalla Prof.ssa Muiesan, Spedali Civili Brescia, Italy (M.L.Muiesan) Scuola di specialità in Medicina Interna, attività post doc presso la Medicina 4, Università di Torino, Ospedale San Vito (L.Chiandussi) Attività didattica 2007-oggi 2007-oggi 2006-oggi 2004-oggi Istruttore Simulazione (Corsi Simulearn - Bologna) Istruttore Advanced Cardiac Life Support (ACLS - AHA) Istruttore Ecocardiografia c/o Corsi di Ecografia d Urgenza (dr.g.cibinel) Mentore di tesi di laurea in Medicina e Chirurgia e di Specializzazione in Medicina Interna presso la Medicina 4, Università di Torino,

7 Associazioni 2005-oggi 2002-oggi Socio ordinario della Società Italiana di Ecocardiografia (SIEC) Socio ordinario della Società Italiana dell Ipertensione Arteriosa (SIIA) Corsi / certificazioni / accreditamenti 2007 marzo Winter School of European Society of Hypertension Sestrière (TO) Italy 2007 febbraio Accreditamento della Società Italiana di Ecocardiografia (SIEC) per ecografia cardiovascolare generale gennaio accreditamento Istruttore Advanced Cardiac Life Support (ACLS - AHA) 2006 ottobre Corso EUROSON teorico di accreditamento per ecografia generale a Bologna, organizzato dalla SIUMB 2006 gennaio Certificazione BLS-D, ACLS. (AHA) 2005 novembre Certificazione Advanced Life Support (ALS-IRC/ERC) 2002 settembre Summer School of European Society of Hypertension Glasgow (UK) Pubblicazioni In Extenso Riviste Internazionali 26 articoli su riviste internazionali. Pubblicazioni ano Usefulness of tricuspid annular velocity in identifying global rv dysfunction in patients with primary pulmonary hypertension: a comparison with 3d echo-derived right ventricular ejection fraction. De Castro S, Cavarretta E, MILAN A, Caselli S, Di Angelantonio E, Vizza Carmine D, Lucchetti D, Patel A, Kuvin J, Pandian NG. Echocardiography. 2008;25(3): Impact Factor 2006: Letter regarding article by Hood et al, "The Spironolactone, Amiloride, Losartan, and Thiazide (SALT) double-blind crossover trial in patients with low-renin hypertension and elevated aldosterone-renin ratio" Mulatero P, MILAN A, Veglio F. Circulation. 2008; 5;117(5):e151 Impact Factor 2006: Roles of clinical criteria, CT scan and adrenal vein sampling in differential diagnosis of primary aldosteronism subtypes Mulatero P, Bertello C, Rossato D, Mengozzi G, MILAN A, Garrone C, Giraudo G, Passarino G, Garabello D, Verhovez A, Rabbia F, Veglio F. J Clin Endocrinol Metab Impact Factor 2006: Impact Factor Totale: 88.8 DOTT. MARCO NOVELLI - Maturità scientifica conseguita nell anno 1996 con la votazione di sessanta/sessantesimi presso il liceo scientifico N.Copernico, Prato. - Laurea Specialistica in Medicina e Chirurgia (46/S- Classe delle lauree specialistiche in Medicina e Chirurgia), conseguita presso l Università degli Studi di Firenze, Facoltà di Medicina e Chirurgia, in data 16 Ottobre 2003 con votazione di 110 e lode. Tesi: Ruolo del sistema eme-ossigenasi / monossido di carbonio sulle alterazioni emodinamiche della cirrosi epatica. - Abilitazione alla professione medica presso l Università di Firenze nella seconda sessione del Specializzazione quinquennale ai sensi del decreto D. Lgs , n. 257 in Medicina Interna della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Firenze (direttore Prof. Gensini) conseguita in data 10 Novembre 2008 con il massimo dei voti e laude. Tesi di ricerca Cirrosi epatica e circolazione iperdinamica: il ruolo del sistema emeossigenasi/monossido di carbonio. - Formazione in ambito clinico e di ricerca presso la S.O.D. di Medicina Interna ed Epatologia dell Università di Firenze, diretta dal prof. Giacomo Laffi dove ho svolto attività clinica ed ambulatoriale sia in ambito gastroenterologico che di diagnostica vascolare ecografica in quanto in possesso del Diploma di primo livello di Diagnostica Vascolare Ecografica, rilasciato dalla Società Italiana di Diagnostica Vascolare SIDV- GIUV. - A livello della ricerca scientifica, in qualità di dottorando di ricerca in Medicina Interna e Sperimentale (Prof.G.Laffi), presso il Centro Interuniversitario di Fisiopatologia Epatica di Firenze, ho avuto un ruolo nella progettazione e realizzazione di protocolli di ricerca clinica inerenti la fisiopatologia delle complicanze dell ipertensione portale, ed ho affrontato in particolare lo studio del sistema eme-ossigenasi/monossido di carbonio nell emodinamica del paziente

8 cirrotico. Su tali temi ho presentato, in associazione al gruppo di ricerca, molti contributi scientifici che hanno ottenuto riconoscimento a livello nazionale ed internazionale. Attualmente sono impegnato nello sviluppo di un protocollo di ricerca relativo all applicazione nel paziente cirrotico di nuovi approcci terapeutici con inibitori dell eme-ossigenasi che potranno, in prospettiva, migliorare la sindrome circolatoria iperdinamica in tali pazienti. - Dal 9 Febbraio 2009 lavoro in qualità di Dirigente Medico di Medicina Interna I livello presso la Medicina dell Ospedale Civico di Chivasso (Direttore: Dott. P. Bertello) MASSIMO PEROTTO ISTRUZIONE: Liceo Scientifico Statale G. B. Bodoni (Saluzzo) 2000 Maturità Scientifica con votazione 98/ Facoltà di Medicina e Chirurgia (Torino).Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia. 11 Ottobre 2006 : Laurea in Medicina e Chirurgia con votazione: 110/110 e lode. Febbraio 2007: Esame di Stato per l abilitazione alla Professione di Medico Chirurgo con Votazione: 270/270. Marzo 2007: iscrizione all Albo dell Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Cuneo; num. Iscrizione Iscritto al II anno della Scuola di Specializzazione in Medicina Interna presso Ospedale Molinette di Torino S.C. Medicina Interna 3 (Prof. P. Cavallo Perin). LINGUE STRANIERE: Inglese scolastico (scritto e parlato) ESPERIENZE PREGRESSE e ATTIVITA SVOLTE : Attività di ricerca e ambulatoriale presso Ambulatorio Diabetologia Via Chiabrera (Torino) per Screening Complicanze Diabete Mellito tipo 1 attualmente in corso (Prof.ssa G. Bruno) Superato Corso di Addestramento alla Rianimazione Cardiopolmonare di Base con uso di defibrillatori semiautomatici (BLS-D), Alba (CN), 25/11/ Frequenza presso S.C. Pronto Soccorso Ospedale San Giovanni Bosco Torino Nord Emergenza PUBBLICAZIONI: Bruno G, Fornengo P, Novelli G, Panero F, Perotto M, Segre O, Zucco C, Deambrogio P, Bargero G, Cavallo Perin P. C-reactive protein and 5-years survival in type 2 diabetes: the Casale Monferrato Study. Diabetes 2009 Apr; 58(4):

9 Panero F, Novelli G, Zucco C, Fornengo P, Perotto M, Segre O, Grassi G, Cavallo Perin P, Bruno G. Fasting plasma C-peptide and micro- and macrovascular complications in a large clinic-based cohort of type 1 diabetic patients. Diabetes Care 2009 Feb;32(2): Bruno G, Merletti F, Bargero G, Novelli G, Melis D, Soddu A, Perotto M, Pagano G, Cavallo Perin P. Estimated glomerular filtration rate, albuminuria and mortalità in type 2 diabetes: the Casale Monferrato study. Diabetologia 2007 May;50(5): DR. FULVIO POMERO CURRICULUM DI STUDI: Diploma di Maturità Tecnica, presso l Istituto Statale per Geometri ; via Fratelli Ramorino Cuneo, con votazione 58/ Laurea in Medicina e Chirurgia presso l Università degli Studi di Torino con votazione 105/110, discutendo una tesi dal titolo Etiopatogenesi delle complicanze vascolari del diabete: effetti della tiamina sul danno prodotto in vitro da elevate concentrazioni di glucosio su elementi cellulari della parete dei vasi. La commissione valutatrice ha dichiarato la tesi degna di stampa Abilitazione allo svolgimento della professione di Medico Chirurgo Diploma di Specializzazione in Medicina Interna, Università degli Studi di Torino, con votazione di 70/70, discutendo una tesi dal titolo Etiopatogenesi delle complicanze vascolari del diabete: effetti della modulazione della protein chinasi C sul ciclo cellulare e l apoptosi dei periciti capillari retinici. La commissione valutatrice ha dichiarato la tesi degna di stampa. CURRICULUM PROFESSIONALE: Dal 1995 al 1997 ha frequentato il Laboratorio di Biologia Cellulare diretto dal Prof. G.M. Molinatti, presso il Dipartimento di Medicina Interna dell Ospedale Maggiore S. Giovanni Battista, occupandosi dello studio dell etiopatogenesi delle complicanze microvascolari del diabete. Dal 1 maggio 2001 al 1 maggio 2002 ha frequentato in qualità di Medico Specializzando, il Dipartimento di Medicina D Urgenza e Pronto Soccorso dell Ospedale Maggiore S. Giovanni Battista di Torino - Sede Molinette diretto dal Prof. V. Gai. Ha eseguito il corso Basic Life Support, BLS ed Advanced Cardiac Life Support, ACLS American Heart Association nei giorni febbraio 2002, superando con profitto l esame finale. Dal 1999 è co-investigator nello studio clinico europeo (1) A randomisation, controlladed study on the efficacy and safety of sandostatin Lar in the therapy of patients with moderately severe or severe non-proliferative diabetic retinopathy (NPDR) or low risk proliferative diabetic retinopathy (PDR) Dal 2000 è co-investigator nello studio clinico europeo (2) A 6-months multicenter, randomised, double-blind, crossover efficacy and safety comparison of the human insulin analogue insulin aspart and solubile insulin as meal related in a multiple injection regimen in type 2 poorly controlled diabetes. Dal 2001 è co-investigator nello studio clinico europeo (3) DIabetic and REtinopathy Candesartan Trials- DIRECT Dal 01/02/2002 al 13/11/2002 ha prestato servizio presso l ASL 15 di Cuneo in qualità di Sostituto e Reperibile del Servizio di Continuità Assistenziale per n 24 ore settimanali.

10 Dal 31/12/2002 al 30/06/2004 ha prestato servizio in qualità di Dirigente Medico di I livello a tempo indeterminato c/o il Reparto di Medicina Interna dell Ospedale S. Lorenzo di Carmagnola. Dal 15/04/2003 al 30/06/2004 ha frequentato a cadenza settimanale il Reparto di Radiologia Interventistica dell Ospedale Molinette diretto dal Dr. C. Rabbia in Qualità di Medico volontario. Dal 01/07/2004 ad oggi ha prestato servizio in qualità di Dirigente Medico di I livello a tempo indeterminato c/o il Reparto di Medicina Interna dell Ospedale S.S. Annunziata di Savigliano Dr COSTANZA ROSSI - Diploma di maturità classica conseguito nel 1993 presso il liceo classico Massimo D Azeglio di Torino ed iscrizione alla facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Torino nello stesso anno. - Dal 1998 frequenza presso il reparto di medicina IV del prof. Cavallo Perin, c/o ospedale S.Vito: attività di corsia, ambulatori di diabetologia ed ambulatorio per le disautonomie e l ipotensione ortostatica. - Il 12 luglio 1999 laurea in medicina e chirurgia con 110/110, lode e dignità di stampa con una tesi dal titolo L infezione da Helicobacter Pylori nel diabete mellito tipo 2 (relatore prof. Cavallo Perin) - Nel novembre 1999 superamento del concorso di ammissione ed iscrizione al I anno della scuola di specializzazione in medicina interna. Successiva frequenza presso il reparto di medicina generale I Ospedale S. Giovanni Battista di Torino, prof. P.Cavallo Perin. - A maggio 2000 abilitazione professionale a pieni voti. - Nel corso della specialità, oltre all attività di corsia, attività ambulatoriale di diabetologia e ambulatorio per lo screening ed il follow-up della neuropatia diabetica. - Da maggio 2003 a maggio 2004 tirocinio di medicina d urgenza presso il reparto di medicina d urgenza ed il pronto soccorso dell ospedale San Giovanni Battista. - 11/11/2004 Conseguimento della specializzazione in Medicina Interna con una tesi dal titolo: Valutazione della neuropatia autonomica e dell intervallo QT nel follow-up del trapianto combinato rene-pancreas nel diabete mellito tipo 1, con votazione 70/70 con lode. - Da agosto 2004 a giugno 2005 attività di consulenza libero professionale di 40 ore settimanali presso il reparto di Medicina Interna e il DEA dell ospedale di Chivasso (ASL 7) - Da luglio 2005 a settembre 2005 incarico come dirigente medico di I livello a tempo determinato presso il DEA dell Ospedale Gradenigo, Torino - Da settembre 2005 assunzione a tempo indeterminato come dirigente medico di I livello presso la SC di Medicina Interna dell Ospedale Evangelico Valdese di Torino (ASL 1). Svolgimento di attività di corsia ed ambulatoriale (ambulatorio di diagnosi e cura delle dislipidemie, ambulatorio di medicina interna, ambulatorio di consulenza per pazienti in TAO). CRISTINA RUNZO Curriculum formativo: Maturità scientifica conseguita presso il liceo scientifico Galileo Ferraris di Torino a luglio 1997 con votazione pari a 57/60 Laurea in Medicina e Chirurgia presso l Università degli Studi di Torino, conseguita il 15 Luglio 2003, con votazione pari a 110/110 e Lode e dignità di stampa, con tesi dal titolo Studio epidemiologico sul diabete mellito di tipo 1 nell età anni. Il registro della provincia di Torino.

11 Specializzazione in Medicina Interna ad indirizzo urgentistico presso l Università degli Studi di Torino, conseguita il 23 Dicembre 2008, con votazione pari a 70/70 e Lode e dignità di stampa, con tesi dal titolo Effetti dell acido urico sulla mortalità nel diabete mellito di tipo 2. Studio di popolazione di Casale Monferrato Curriculum professionale: Novembre Luglio 2003: collaboratrice del Gruppo di Studio dell Epidemiologia del Diabete del Dipartimento di Medicina Interna dell Università di Torino, Ospedale Molinette, sotto la supervisione del Prof. Paolo Cavallo Perin Luglio 2003 Dicembre 2003: medico chirurgo e ricercatore presso il Gruppo di Studio dell Epidemiologia del Diabete del Dipartimento di Medicina Interna dell Università di Torino, Ospedale Molinette, sotto la supervisione del Prof. Paolo Cavallo Perin Gennaio 2004 Dicembre 2008: Specializzando in Medicina Interna ad indirizzo urgentistico presso il Dipartimento di Medicina Interna del Prof. Cavallo Perin e il Dipartimento di Medicina d Urgenza del Prof. Valerio Gai, Università degli Studi di Torino Vincitrice del premio SIMI 2004 per la miglior presentazione presso la IX Riunione della Sezione interregionale Piemonte- Liguria- Valle D Aosta. Maggio 2005-Novembre 2008: Servizio di Guardia Medica effettuato presso il Presidio Valletta di Torino. Non sussistono le condizioni di cui all'ultimo comma dell art. 46 del D.P.R. 761/1979 Ha conseguito i seguenti attestati: BLS (Basic Life Support) 28/10/2000 BLS-D (Basic Life Support con defibrillatore) 22/01/2008 AMLS (Advanced Medical Life Support) 23/03/2002 PHTLS (Pre Hospital Trauma Life Support) 06/04/2000 ATLS (Advanced Trauma Life Support) 05/06/2008 ACLS (Advanced Cardiac Life Support) 24/01/2008 Conoscenza lingue straniere: Inglese Elenco pubblicazioni: Pubblicazioni internazionali (ISI): Allione A, Quadri R, Lo Cigno D, Runzo C, Zanone MM, Perin PC: Reversibile quadriplegia and nonketotic hyperosmolar coma: is it an exceptional association or an overlooked complication? Diabetes Care 27: , Bruno G, Merletti F, Biggeri A, Bargero G, Ferrero S, Runzo C, Prina Cerai S, Pagano G, Cavallo-Perin P; Casale Monferrato Study: Metabolic syndrome as a predictor of all-cause and cardiovascular mortality in type 2 diabetes: the Casale Monferrato Study. Diabetes Care 27: , Bruno G, Cerutti F, Merletti F, Cavallo-Perin P, Gandolfo E, Rivetti M, Runzo C, Pinach S, Pagano G; Piedmont Study Group for Diabetes Epidemiology: Residual beta-cell function and male/female ratio are higher in incident young adults than in children: the registry of type 1 diabetes of the province of Turin, Italy, Diabetes Care 28:312-7, 2005.

12 Bruno G, Runzo C, Cavallo Perin P, Merletti F, Rivetti M, Pinach S, Novelli G, Trovati M, Cerutti F, Pagano G, Piedmont Study Group for Diabetes Epidemiology: Incidence of type 1 and type 2 diabetes in adults aged years: The population-based registry in the province of Turin, Italy Diabetes Care 28:2319-9,2005 Brignardello E, Runzo C, Aragno M, Catalano MG, Cassader M, Cavallo Perin P, Boccuzzi G: Dehydroepiandrosterone administration countercacts oxydative imbalance and advanced glycation end product formation in type 2 diabetic patients Diabetes Care 30: , Pubblicazioni non ISI Lo Cigno D, Runzo C, Cavallo Perin P: La nefropatia diabetica Minerva Medica, Vol. 96, Supplemento 1, Dicembre 2005 Runzo C, Lo Cigno D, Elia C, Dughera L: L emorragia digestiva non varicosa. Dimensioni del problema e approccio clinico Minerva Medica, Vol 97, Supplemento 1, Dicembre 2006 Balzaretti P, Lo Cigno D, Runzo C, Battista S, Buonafede G, Colli E, Gai V: I disturbi degli elettroliti e dell acqua Minerva Medica, Vol. 98, Supplemento 1, Dicembre 2007 Runzo C, Lo Cigno D, Castagno D, Chirio C, Bergerone S: La Sindrome Coronarica Acuta. Minerva Medica, Vol. 99, Supplemento 2, N 6, Dicembre 2008 Abstracts Allione A, Montanaro M, Pomero F, Runzo C, Lacaria A, Porta M: Endoftalmite fungina in un paziente affetto da leucemia mieloide acuta. Annali Italiani di Medicina Interna, Vol 18, Novembre 2003, Supplemento 2. Pomero F, Allione A, Beltramo E, Berrone E, Buttiglieri S, Lacaria A, Runzo C, Ponte E, D Alù F, Porta M: Effetti dell inibizione della proteinchinasi C sul ciclo cellulare e sull apoptosi di periciti retinici bovini. Pubblicato su Minerva Medica, Allione A, Cantatore A, Runzo C, Maurino M, Lacaria A, Trento M, Carbonari S, Cenci A, Dimiceli S, Onesto V, Pomero F, Montanaro M, Porta M: Confronto tra la tonometria ad insufflazione e la tonometria ad applanazione per determinare l aumento della pressione intraoculare all interno di un programma di screening della retinopatia diabetica. Atti del congresso SID (Società Italiana Diabetologia) 2003 sezione Piemonte e Valle d Aosta. Prina Cerai S, Bruno G, Barbero G, Runzo C, Ferrero S, Ianni A, Lillaz E, Pagano G, Cavallo Perin P: Incremento temporale della prevalenza del diabete noto: Lo studio di Casale Monferrato. Il Diabete Vol.16, n.1, 2004 Bruno G, Merletti F, Biggeri A, Bargero G, Ferrero S, Runzo C, Prina Cerai S, Pagano G, Cavallo Perin P: Albuminuria e fibrinogeno plasmatici sono predittori indipendenti di mortalità cardiovascolare nel diabete mellito di tipo 2: Il Casale Monferrato study. Il Diabete Vol.16, n.1, 2004 Runzo C, Bruno G, Cavallo Perin P, Rivetti M, Ferrero S, Prina Cerai S, Pinach S, Trovati M, Pagano G e Gruppo Piemontese di studio dell Epidemiologia del Diabete: Incidenza del diabete mellito nell età anni: Il registro della Provincia di Torino. Il Diabete Vol.16, n.1, 2004 Ferrero S, Bruno G, Bargero G, Carta Q, Prina Cerai S, Runzo C, Ianni A, Lillaz E, Pagano G, Cavallo Perin P: Andamento temporale di fattori di rischio cardiovascolare nel diabete di tipo 2: Il Casale Monferrato Study. Il Diabete Vol.16, n.1, 2004 Allione A, Cantatore A, Runzo C, Maurino M, Lacaria A, Trento M, Carbonari S, Cenci A, Dimiceli S, Onesto V, Pomero F, Montanaro M, Porta M: Sensitivity and specificity of insufflation tonometry in detecting raised intraocular pressure within a diabetic retinopathy screening programme. Diabetologia, Vol 46, Supplemento 2, Agosto 2003.

13 Allione A, Cantatore A, Runzo C, Maurino M, Lacaria A, Trento M, Carbonari S, Cenci A, Dimiceli S, Onesto V, Pomero F, Montanaro M, Porta M: Reliability of insufflation versus aaplanation tonometry in detecting raised intraocular pressure within a diabetic retinopathy screening programme. European Journal of Ophthalmology, Vol 13, No 4, May Cantatore A, Allione A, Runzo C, Maurino M, Lacaria A, Trento M, Carbonari S, Cenci A, Dimiceli S, Onesto V, Pomero F, Montanaro M, Porta M: Reliability of insufflation versus applanation tonometry in detecting raised intraocular pressure within a diabetic retinopathy screening programme. European Journal of Ophthalmology, Vol 13, No 2 March Allione A, Quadri R, Lo Cigno D, Catalfamo E, Lillaz E, Runzo C, Zanone MM, Cavallo Perin P: Fascite necrotizzante in una paziente con coma non chetosico iperosmolare e tetraplegia reversibile dovuta a polineuropatia da malattia critica. Minerva Medica, Vol 94, Runzo C, Bruno G, Cavallo Perin P, Rivetti M, Pinach S, Trovati M, Pagano G e Gruppo Piemontese di Studio dell epidemiologia del Diabete: Incidenza del diabete mellito nell età anni. Il registro della Provincia di Torino. Minerva Medica, Vol 94, Cavallo Perin P, Allione A, Runzo C, Lo Cigno D, Zanone MM: Le Nuove Terapie del Diabete. Comunicazione orale al Congresso FADOI (Federazione Associazione Dirigenti Ospedalieri Internisti), III congresso Piemonte 03/04/2004 La Medicina Interna in Piemonte. Bruno G, Ferrero S, Masi I, Runzo C, Novelli G, Soddu A, Pagano G, Cavallo Perin P: Sindrome metabolica e rischio di mortalità cardiovascolare nel diabete tipo 2: il Casale Monferrato Study. Minerva Medica, Vol. 95, Dicembre 2004, Supplemento 1 Runzo C, Bruno G, Cavallo Perin P, Cerutti F, Pinach S, Novelli G, Soddu A.R, Pagano G e Gruppo Piemontese dell Epidemiologia del Diabete: Caratteristiche cliniche ed epidemiologiche del diabete di tipo 1 nell età 0-14 e anni: il Registro della Provincia di Torino Minerva Medica, Vol. 95, Dicembre 2004, Supplemento 1 Bruno G, Carta Q, Runzo C, Prina Cerai S, Pagano G: Incidenza e prevalenza di diabete mellito tipo 2 Il Diabete, Vol. 16, No 4, Dicembre Runzo C, Bruno G, Cavallo Perin P, Rivetti M, Ferrero S, Prina Cerai S, Pinach S, Trovati M, Pagano G, Gruppo Piemontese di Studio dell Epidemiologia del diabete: Incidence of diabetes in the age-group years: the Registry of Type 1 diabetes of the Province of Torino Diab Nutr Metab 17:183, Bruno G, Merletti F, Biggeri A, Bargero G, Ferrero S, Runzo C, Prina Cerai S, Pagano G, Cavallo Perin P: Albumin excretion rate and plasma fibrinogen are major independent predictors of 11-yrs cardiovascular mortality in type 2 diabetes: The Casale Monferrato Study. Diab Nutr Metab 17:187, Runzo C, Bruno G, Bargero G, Masi I, Melis D, Soddu A.R., Novelli G, Perotto M, Pagano G, Cavallo Perin P: Ruolo dell acido urico quale predittore di mortalità cardiovascolare nel diabete mellito tipo 2: Il Casale Monferrato Study Minerva Medica, Vol. 96, Supplemento 1, 2005 Lacaria A, Elia F, Runzo C, Brescianini A, Trichiolo S, Salizzoni S, Mabritto B, Bonamini R, Rinaldi M, Cavallo Perin P: Endocardite batterica complicata da pseudoaneurisma della fibrosa mitro aortica ed emboli settici multipli Minerva Medica, Vol 96, Supplemento 1, Agosto 2005 Runzo C, Bruno G, Novelli G, Rivetti M, Pinach S, Cavallo Perin P, Trovati M, Cerutti F, Pagano G: Incidence of type 1 and type 2 diabetes in adults aged years: the population-based registry in the province of Turin, Italy Diabetologia, Vol 48, Supplemento 1, 2005 Masi I, Bruno G, Runzo C, Bargero G, Novelli G, Melis D, Soddu A, Perotto M, Pagano G, Cavallo Perin P: Ruolo dell acido urico quale predittore di mortalità cardiovascolare nel diabete mellito tipo 2: il Casale Monferrato Study Convegno annuale SID Sez Piemonte e Valle D Aosta, 4 febbraio 2006

14 Runzo C, Bruno G, Bargero G, Masi I, Melis D, Soddu A.R., Novelli G, Perotto M, Pagano G, Cavallo Perin P: Ruolo dell acido urico quale predittore di mortalità cardiovascolare nel diabete mellito tipo 2: Il Casale Monferrato Study Il Diabete, Supplemento 1, Marzo 2006 Lo Cigno D, Runzo C, Castagna E, Masi I, Nobili G, Ottaviani D, Racca P, Mussa A, Cavallo Perin P: Metastasi cutanea singola come presentazione di carcinoma gastrico a cellule ad anello con castone XIII Riunione SIMI (Sezione interregionale Piemonte Liguria Valle D Aosta) Problemi clinici emergenti nell età avanzata - Genova, 6 Luglio 2006 Runzo C, Bruno G, Barbero G, Masi I, Novelli G, Melis D, Soddu A, Perotto M, Pagano G, Cavallo Perin P: Serum uric acid is not a predictor of cardiovascular mortality in type 2 diabetes: the Casale Monferrato Study Diabetologia, Vol 49, Supplemento 1, 2006 Melis D, Bruno G, Bargero G, Perotto M, Runzo C, Novelli G, Soddu A, Piano S, Segre O, Pagano G, Cavallo Perin P: Filtrato glomerulare e mortalità cardiovascolare nel diabete di tipo 2: Il Casale Monferrato Study XLII Convegno annuale SID (Sezione Piemonte e Valle D Aosta) Torino, 17 Marzo 2007 Runzo C, Bruno G, Novelli G, Panero F, Perotto M, Bargero G, Aimone B, Tringali C, Cavallo Perin P: QTc e dqtc non sono predittori indipendenti di mortalità cardiovascolare nel diabete mellito di tipo 2. Il Diabete, Supplemento n.1, Marzo 2008 Partecipazione ai seguenti corsi (con esame finale): Corso teorico-pratico sull ipertensione arteriosa da mega trials e linee guida alla pratica clinica. Ischia Ottobre 2003, in qualità di discente Corso di formazione Eurostage on Hypertension Advance 2005, Barcellona Febbraio 2005, in qualità di discente Corso di diabetologia sulle complicanze del diabete mellito. Torino, Maggio-Ottobre 2005, in qualità di discente Corso di formazione in Metodologia della ricerca e della Good Clinical Practice Università di Chieti Febbraio 2006, in qualità di discente Corso Prevenzione degli eventi cardiaci maggiori nei pazienti ad alto rischio cardiovascolare con particolare attenzione al paziente neuropatico-simulearn. Bologna, Marzo 2006, in qualità di discente Corso La Terapia Insulinica: Nuove Opportunità. Catania, Novembre 2006, in qualità di discente Corso avanzato SIMEU Ecografia clinica in emergenza-urgenza. Pinerolo, Maggio 2007, in qualità di discente Corso di perfezionamento sull ipertensione arteriosa, tenuto dal Prof. Veglio. Torino, 3-5 Dicembre 2007, in qualità di discente Corso BLS-D (Basic Life Support con defibrillatore). Torino, 22/01/2008 (in qualità di discente) Corso ACLS (Advanced Cardiac Life Support). Torino, 24/01/2008 (in qualità di discente) Corso Dalla Fibrillazione striale alla prevenzione degli eventi cardiocerebrovascolari-simulearn. Bologna, 6-7 Maggio 2008, in qualità di discente Corso ATLS (Advanced Trauma Life Support). Torino, 5/6/2008 (in qualità di discente). Corso di formazione Ecografia in emergenza nell arresto cardiaco e nel periarresto. US Enhanced ALS/ATLS. Pinerolo, 21/10/2008, in qualità di discente Partecipazione ai seguenti convegni: XX Congresso Nazionale SID (Società Italiana Diabetologia): Roma, maggio 2004, in qualità di relatrice 41 Annual Meeting EASD (European Association for the Study of Diabetes): Atene, Settembre 2005, in qualità di relatrice XXI Congresso Nazionale SID (Società Italiana Diabetologia): Milano Maggio 2006, in qualità di relatrice 42 Annual Meeting EASD (European Association for the Study of Diabetes): Copenaghen, Settembre 2006, in qualità di relatrice XXII Congresso Nazionale SID (Società Italiana Diabetologia): Torino, Maggio 2008, in qualità di relatrice

15 I Giornate Piemontesi dei Giovani Internisti: La Dispnea. Torino, Giugno 2008, in qualità di relatrice XV Convegno SIMI (Società Italiana di Medicina Interna, Sezione Piemonte-Liguria-Valle d Aosta). Torino, 3 Luglio 2008, in qualità di relatrice Top Seminar Diabete e Ipertensione, Firenze Giugno 2004, in qualità di uditrice Prime giornate cuneesi di medicina interna: Dolore toracico non cardiaco. Cuneo, Ottobre 2005, in qualità di uditrice Secondo giornate cuneesi di medicina interna: Dolore addominale non chirurgico. Cuneo, ottobre 2006, in qualità di uditrice V Conferenza nazionale della Società Italiana per la Prevenzione Cardiovascolare (SIPREC). Genova 8-10 Marzo 2007, in qualità di uditrice XLII Convegno annuale SID Sezione Piemonte e Valle d Aosta: Diabete e tecnologia. Torino 17 Marzo 2007, in qualità di uditrice Terze giornate cuneesi di medicina interna: La Febbre di Origine Sconosciuta. Cuneo, Ottobre 2007, in qualità di uditrice XVI Congresso Nazionale AMD (Associazione Medici Diabetologi): Sorrento Novembre 2007, in qualità di uditrice XLIII Convegno annuale SID Sezione Piemonte e Valle d Aosta: Diabete e nuove terapie, tenutosi a Torino il 1 marzo 2008 in qualità di uditrice ERICA DELSIGNORE STUDI E FORMAZIONE: 1990: Diploma di maturità classica presso il Liceo Ginnasio "C. Balbo" di Casale Monferrato con votazione 54/60. Iscrizione alla Facoltà di Medicina e Chirurgia, presso l'università degli Studi di Pavia. 1997: Laurea con votazione 110/110 e lode, discutendo la tesi sperimentale: "Alcuni aspetti della struttura temporale circadiana del soggetto anziano". Diploma di abilitazione alla professione di Medico. Iscrizione alla Scuola di Specialità in Geriatria presso l'istituto "S. Margherita" di Pavia. 1998: Iscrizione all'ordine dei Medici della Provincia di Vercelli (n 2539). 2001: Conseguimento del diploma di specializzazione in Geriatria, con votazione 50/50, discutendo la tesi dal titolo: "Approccio metodologico alla valutazione dell'ipertrofia ventricolare sinistra nel soggetto anziano". 2002: Dall' 1/03/2002 in servizio presso la Comunità Montana Valsesia in qualità di Direttore sanitario di Casa Serena, struttura per anziani in gestione al medesimo Ente; dal 17/12/2002 in servizio presso la SOC Medicina Interna di Vercelli (ASL 11). Ilaria GROSSO La sottoscritta Grosso Ilaria nata a Carmagnola il consapevole delle sanzioni sopra richiamate dichiara: Diploma di Maturità Classica presso il Liceo G.Baldessano di Carmagnola con la votazione di 60/60. Diploma di Laurea in Medicina e Chirurgia presso l Università di Torino il 14/7/2000, discutendo la Tesi di Laurea Valutazione di parametri biochimici e strumentali (DXA e QUS) nel follow up terapeutico dell osteoporosi postmenopausale (Relatore Prof. G.C. Isaia), con la votazione di 110 e lode/110 e dignità di stampa; Iscrizione all Albo dei Medici Chirurghi di Torino in data 11/09/2001 numero 19439

16 Diploma di Specializzazione in Medicina Interna con indirizzo in Medicina d Urgenza conseguito il 22/11/2005, discutendo la Tesi Ruolo delle citochine e della carenza estrogenica nell osteoclastogenesi spontanea (Relatore Prof. Cavallo Perin), con la votazione di 70 e lode/70, menzione onorevole e dignità di stampa. Dal 1 Ottobre 1997 ha frequentato il Reparto di Medicina Interna- Malattie metaboliche dell osso diretto dal Prof. GC Isaia nel Dipartimento di Medicina Interna dell Ospedale S.G. Battista di Torino partecipando all attività clinica ed ambulatoriale ed al lavoro di ricerca sui seguenti argomenti: -diagnostica strumentale dell osteoporosi con tecniche ultrasonografiche -associazione tra metabolismo lipidico e metabolismo fosfo-calcico -diagnostica strumentale dell iperparatiroidismo primitivo -studi in vitro ed in vivo sul ruolo dell acidosi respiratoria acuta sull attività osteoclastica e sul metabolismo fosfocalcico -osteoclastogenesi spontanea in vitro Dal 1 Aprile 2004 al 31 Marzo 2005 ha frequentato il reparto di Medicina d Urgenza ed il DEA dell Ospedale S.G. Battista diretto dal Prof. Gai. Dal 1 Marzo 2002 al 31 Agosto 2005 ha prestato servizio presso l A.S.L. 8 in qualità di Medico di Continuità assistenziale reperibile per un monte ore complessivo di n Dal 6 Aprile al 7 Agosto 2005 ha prestato servizio presso il Pronto Soccorso di Medicina dell Ospedale S. Lorenzo di Carmagnola nella posizione funzionale di medico di Pronto soccorso gettonista. Dal 16 Marzo 2006 al 17 Novembre 2006 ha prestato servizio presso il Pronto Soccorso di Medicina dell Ospedale SS Annunziata di Savigliano A.S.L. 17 in regime di contratto lavorativo a tempo determinato. Dal 18 Novembre 2006 al 30 Novembre 2008 ha prestato servizio presso il Pronto Soccorso di Medicina dell Ospedale S. Lorenzo di Carmagnola in regime di contratto lavorativo a tempo determinato presso l A.S.L. TO5 (ex ASL8). Dal 1 Dicembre 2008 è in servizio a tempo indeterminato in qualità di Dirigente Medico di I livello presso la Medicina e PS dell Ospedale di Carmagnola (ASLTO5) Ha partecipato all ATLS Student Course of the American College of Surgeons presso l ospedale militare di Torino dal 13 al 18 Aprile Ha partecipato al Corso teorico-pratico-residenziale Ventilazione meccanica non invasiva a pressione in emergenza urgenza presso l ASO S.G.Battista di Torino dal 19 al 20 ottobre Ha conseguito la qualifica di Healthcare provider e di ACLS provider dal 23 al 25/5/2005. Ha partecipato al Corso di formazione avanzato SIMEU Ecografia clinica in emergenza- urgenza e ha superato l esame teorico finale in data 29/10/2007. Ha partecipato nel mese di Maggio 2008 al corso di Advanced Life Support conseguendo la qualifica ALS provider Ha partecipato nel mese di Giugno 2008 al Corso sulla Ventilazione non invasiva tenutosi presso il centro di formazione dell ASLTO5 Ha partecipato nel mese di Marzo 2009 al corso di Ecografia polmonare nel paziente dispnoico tenutosi presso l ospedale S.Luigi di Orbassano.

17 DR.SSA SARA SEVERINI CURRICULUM DI STUDI 1998 Diploma di Maturità Classica, presso il Liceo Classico G.B. Beccaria, Mondovì (Cuneo) con votazione 53/ Laurea in Medicina e Chirurgia presso l Università degli Studi di Torino con votazione 108/110, discutendo la tesi dal titolo Screening della Retinopatia Diabetica: valutazione prospettica dei dati raccolti dal 1991 al 2003 presso il Centro Retinopatia Diabetica dell Università di Torino. La commissione valutatrice ha dichiarato la tesi degna di stampa Abilitazione allo svolgimento della professione di Medico Chirurgo. CURRICULUM PROFESSIONALE Da Settembre 2004 a Marzo 2005 ha frequentato il reparto di Medicina Interna diretto dal Prof. P. Cavallo Perin presso l Ospedale Molinette di Torino. Dal 1 luglio 2005 a tutt oggi frequenta il reparto di Medicina Interna diretto dal dott. L. Fenoglio presso l Ospedale S. Croce e Carle di Cuneo. Ha eseguito il corso Basic Life Support, BLS e Pre Hospital Traumatic Life Support, PHTLS American Heart Association rispettivamente nei giorni Maggio 1999 e Marzo Dal 1/8/2005 presta servizio presso l ASL 16 di Mondovì in qualità di Sostituto e Reperibile del Servizio di Continuità Assistenziale. Dott. SIMONE BALDOVINO Nato nel 75, laureato in Medicina e Chirurgia nel 2001 con 110/110 e dignità di stampa con una tesi dal titolo Proteasomicerebrali umani: implicazioni nella presentazione degli antigeni. Dal 2002 è specializzando in Patologia Clinica ed opera presso il Centro Multidisciplinare Universitario di Immunopatologia e Documentazione su Malattie Rare dell ASL-4 di Torino, Centro di Coordinamento tecnico della Rete Regionale delle Malattie Rare ove svolge sia attività clinica che organizzativa relativa alle malattie rare. In particolare si occupa di sclerosi tuberosa, di vasculiti, di amiloidosisistemiche. Dall ottobre 2005 svolge attività in convenzione con l Assessorato della Sanità della Regione Piemonte nel campo delle malattie rare. È segretario del tavolo tecnico-specialistico istituito dalla Regione Piemonte in supporto alla Rete Regionale delle Malattie Rare. Dal novembre 2005 è ricercatore presso in Patologia Clinica presso il Dipartimento di Medicina ed Oncologia Sperimentale dell Università di Torino. Dal settembre 2006 è professore aggregato in Patologia Clinica presso le scuole per Igienisti Dentali e in Scienze Infermieristiche (canale B Torino e canale B S. Luigi) dell Università di Torino. Ha pubblicato articoli su argomenti di ricerca di base e clinica nel campo delle malattie rare immunomediate. Ha inoltre partecipato a numerosi corsi sulle malattie rare organizzati dall Istituto Mario Negri di Bergamo, dall Istituto Superiore di Sanità e da organizzazioni nazionali ed internazionali CRISTINA SERRAINO ISTRUZIONE Università degli Studi di Torino Torino Laurea Specialistica in Medicina e Chirurgia, conseguita in data con la votazione di 110/110 e Lode, Dignità di Stampa. Titolo della tesi: Studio clinico epidemiologico del carcinoma renale in un area del Sud Piemonte nel decennio Relatore: Prof. Franco Veglio.

18 Conseguimento dell abilitazione all esercizio della professione di Medico Chirurgo c/o l Università degli Studi di Torino Iscrizione all Albo dei Medici Chirurghi della provincia di Cuneo al n di posizione. giugno 2009 Scuola Specializzazione in Medicina Interna, Università di Torino (in corso) ALTRE ESPERIENZE UTILI in corso C.R.I. Comitato Locale di Peveragno (CN) Volontaria del soccorso. Attualmente volontaria presso l ambulatorio per il controllo pressorio, glicemico e lipidico, sede di Peveragno Tirocinio post-lauream Attività effettuata presso: ambulatorio di medicina di base (Dott. P. Demaria) - Cuneo, mese di novembre 2007; S.C. Medicina d Urgenza, A.S.O. Santa Croce e Carle - Cuneo, mese di dicembre 2007; S.C. Chirurgia, A.S.O. SS. Annunziata - Savigliano, mese di gennaio S.C. Medicina Interna, A.S.O. Santa Croce e Carle - Cuneo Frequenza volontaria nell ambito delle attività di reparto e ambulatoriali a partire dal (in corso). Impegno orario settimanale: 40 ore 2006 S.C. Medicina d Urgenza, A.S.O. Santa Croce e Carle - Cuneo Frequenza volontaria nell ambito delle attività di reparto. Periodo: Impegno orario settimanale: 20 ore. A.A. 2006/2007 Attività Didattiche Elettive, Università degli Studi di Torino Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso Monografico: Diagnosi e terapia dell ipertensione arteriosa (11.70T), Prof. Franco Veglio A.A. 2005/2006 Attività Didattiche Elettive, Università degli Studi di Torino Facoltà di Medicina e Chirurgia T.E.A.M.: Valutazione e trattamento del trauma (7.25T/05), Prof. Giorgio Olivero Seminario. Aspetti economico-organizzativi dell attività clinica: i percorsi di diagnosi e cura (7.125T/05), Prof. Jeantet Piccoli Stipsi: sindrome da defecazione ostruita o impedita (11.60/T05), Prof. Alessandro Maria Gaetini Le ulcere (7.118/T05), Prof. Pietro Rispoli, Dott. Zan A.A. 2004/2005 Attività Didattiche Elettive, Università degli Studi di Torino Facoltà di Medicina e Chirurgia Elettrocardiografia clinica (7.70T/03), Prof.ssa Lucia Mangiardi, Dott. Alberto Fubini,

19 Dott.ssa Mara Morello A.A. 2001/2002 Attività Didattiche Elettive, Università degli Studi di Torino Facoltà di Medicina e Chirurgia Attività teorico - pratica di anatomia umana (2.45T/01), Prof.ssa Carla Viglietti B.L.S.: corso di primo soccorso di base (7.21T/01), Prof. Giorgio Olivero Elementi di propedeutica biochimica (3.21T/01), Prof. Dario Ghigo Biomeccanica (1.50 T/01), Prof. Gian Pietro Soardo L origine della vita (1.36T/01), Prof. Gian Pietro Soardo Fondamenti di Fisica (1.49 T/01), Prof. Gian Pietro Soardo Metodi quantitativi nella ricerca medica (1.42T/01), Prof. Paolo Vineis Etica nella pratica clinica (1.55T/01), Prof. Paolo Vineis PUBBLICAZIONI PUBBLICAZIONI O LAVORI IN EXTENSO INTERNAZIONALI: 1. FENOGLIO L., CENA P., MIGLIORE E., BRACCO C., FERRIGNO D., SILVESTRI A., LINGUA G., GOLLE G., BRIGNONE C., SERRAINO C., GALLARATO G., POMERO F., GROSSO G.. Vertebroplasty in the treatment of osteoporosis vertebral fractures: report on 52 cases. Journal of Endocrinological Investigation (in press). PUBBLICAZIONI O LAVORI IN EXTENSO NAZIONALI: 1. FENOGLIO L., BRACCO C., CASTAGNA E., MIGLIORE E., SEVERINI S., SERRAINO C.. Aspetti epidemiologici e clinici dell abuso alcolico. Biochimica Clinica, Vol. 31, n. 6, MIGLIORE E., SERRAINO C., BRIGNONE C., GOLLE G., FENOGLIO L., TARTAGLINO B.. Morbo di Still dell adulto: una difficile diagnosi? Decidere in Medicina (in press). 3. MIGLIORE E., BRIGNONE C., SERRAINO C., POMERO F., LECCARDI S., SCAGLIONE N., FENOGLIO L., TARTAGLINO B.. Rischio trombotico ed estroprogestinici: un caso di TVP bilaterale. Decidere in Medicina (in press). 4. MARENGO S., BRIGNONE C., SERRAINO C., CARDELLICCHIO A., FENOGLIO L.. Metodi di misurazione della temperatura corporea. Minerva Medica, vol. 99, suppl. 1, fascicolo n 1, 2008 (in press). 5. PANZONE S., BRIGNONE C., SERRAINO C., CASTAGNA E., FENOGLIO L.. FUO Approccio in Medicina Interna. Minerva Medica, vol. 99, suppl. 1, fascicolo n 1, BRACCO C., SERRAINO C., BRIGNONE C., CURCIO A., FENOGLIO L.. Caso clinico FUO in un paziente anziano HIV positivo. Minerva Medica, vol. 99, suppl. 1, fascicolo n 1, POMERO F., SERRAINO C., BRIGNONE C., BRACCO C., FENOGLIO L.. Febbre e tumori solidi. Minerva Medica, vol. 99, suppl. 1, fascicolo n 1, SEVERINI S., VERRA E., SERRAINO C., BRIGNONE C., FENOGLIO L.. Caso clinico La gestione medico-infermieristica della febbre in un paziente oncologico. Minerva Medica, vol. 99, suppl. 1, fascicolo n 1, GOLLE G., BRIGNONE C., SERRAINO C., CAVALLERO G., FENOGLIO L.. La patologia osteo-articolare e la FUO. Minerva Medica, vol. 99, suppl. 1, fascicolo n 1, BRIZIO C., CASTAGNA E., SERRAINO C., BRIGNONE C., FENOGLIO L.. Caso clinico - Febbre e Eosinofilia nel viaggiatore: dal territorio all ospedale. Minerva Medica, vol.

20 99, suppl. 1, fascicolo n 1, SILVESTRI A., SERRAINO C., BRIGNONE C., CAPUCCI F., FENOGLIO L.. Le cause cardiache. Minerva Medica, vol. 99, suppl. 1, fascicolo n 1, DELUCCHI M., SEVERINI S., SERRAINO C., BRIGNONE C., FENOGLIO L.. Le cause pleuro-polmonari di FUO. Minerva Medica, vol. 99, suppl. 1, fascicolo n 1, FENOGLIO L., SERRAINO C., BRIGNONE C., ZECCHINO A.M., CASTAGNA E.. Le cause gastroenteriche di FUO. Minerva Medica, vol. 99, suppl. 1, fascicolo n 1, MIGLIORE E., SERRAINO C., BRIGNONE C., FERRIGNO D., FENOGLIO L.. Caso clinico Morbo di Still nell adulto. Minerva Medica, vol. 99, suppl. 1, fascicolo n 1, ABSTRACT INTERNAZIONALI: 1. COMINO A., FORTUNATO M., POMERO F., BRIGNONE C., SERRAINO C., BRACCO C., MIGLIORE E., LUCHINO C., CARDELLICCHIO A., FENOGLIO L.. Proximalisation of colorectal carcinoma: a ten year study in Italy. Digestive Disease Week 2008, San Diego (California), maggio SERRAINO C., BRIGNONE C., BRACCO C., LUCHINO C., CASTAGNA E., MIGLIORE E., POMERO F., FENOGLIO L.. Right-shift of colorectal carcinoma. A ten year study in the North of Italy. Digestive and Liver Disease, Vol. 40, Supplement 1, March 2008, Page S BRIGNONE C., SERRAINO C., BRACCO C., GARNERO C., CASTAGNA E., CENA P., GROSSO M., FENOGLIO L.. Epidemiology of hepatocellular cancer (HCC) in an area of Northern Italy 1995 to Digestive and Liver Disease, Vol. 40, Supplement 1, March 2008, Page S SERRAINO C., BRIGNONE C., BRACCO C., CASTAGNA E., SEVERINI S., MIGLIORE E., SILVESTRI A., FENOGLIO L.. A case of chronic diarrhea in a patient with Kaposi disease HIV related. Digestive and Liver Disease, Vol. 40, Supplement 1, March 2008, Page S MIGLIORE E., GOLLE G., BRIGNONE C., SERRAINO C., SEVERINI S., FENOGLIO L.. Behcet s disease with mucocutaneous lesions, ocular and central nervous system involvement: long-term efficacy of Infliximab with extended administration intervals. Poster, The Fifth International Congress on Familial Mediterranean Fever and Systemic Autoinflammatory Diseases, Roma, 4-8 aprile BRACCO C., SERRAINO C., BRIGNONE C., CASTAGNA E., MIGLIORE E., SEVERINI S., POMERO F., FENOGLIO L. A case of chronic diarrhea HIV-related in an old patient. Poster, European Federation of Internal Medicina, 7 congresso, Roma, 7-10 maggio ABSTRACT NAZIONALI: 1. BRACCO C.,SERRAINO C., SEVERINI S., FERRIGNO D., CARDELLICCHIO A., FENOGLIO L.. Studio clinico epidemiologico del carcinoma renale in un area del Sud Piemonte nel periodo Sessione poster per il 108 Congresso Nazionale SIMI, Roma, ottobre MIGLIORE E., SERRAINO C., GOLLE G., SEVERINI S., CASTAGNA E., FENOGLIO L.. Sindrome SAPHO: presentazione di due casi. Sessione poster per il 108 Congresso Nazionale SIMI, Roma, ottobre MELCHIO R., BRACCO C., POMERO F., BRIGNONE C., SERRAINO C., SEVERINI S., CASTAGNA E., GOLLE G., FENOGLIO L.. Il dolore toracico nel paziente diabetico. Sezione poster per il II Convegno Prevenire le complicanze del diabete: dalla ricerca di base all assistenza, Roma, febbraio 2008.

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

Dettagli

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Michele Liscio Riassunto L ecocolordoppler dei vasi sovraortici (TSA) rappresenta un

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

ESENZIONE 048:LE PRINCIPALI CRITICITA PER LA SUA APPLICAZIONE

ESENZIONE 048:LE PRINCIPALI CRITICITA PER LA SUA APPLICAZIONE ESENZIONE 048:LE PRINCIPALI CRITICITA PER LA SUA APPLICAZIONE Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema I CAS DELLE AZIENDE OSPEDALIERE DOTT. A. CAPALDI I.R.C.C.s Candiolo Regione

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A.

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. Marra PROGETTO OBIETTIVO MATERNO INFANTILE ( POMI) DM 24 APRILE 2000 TRE

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE 2013 GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE IDENTIFICAZIONE DI PAZIENTI AD ALTO RISCHIO DI CARDIOTOSSICITA RADIOINDOTTA (RIHD) A cura di: Monica Anselmino (coordinatrice) Alessandro Bonzano Mario

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO Generalità (per informazioni specifiche sui singoli corsi (date, sedi,) consultare il sito del provider

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

Ministero, della Salute

Ministero, della Salute Ministero, della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III MORTE O GRAVE DANNO CONSEGUENTI

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine VITAMINA D: SINTESI, METABOLISMO E CARENZA Il 40-50% della

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) Roberto CARUSO Corso Mazzini, 11-87100 Cosenza, Italia Telefono(i) Tel. + 39 0984681824 Fax+ 39 0984681322 E-mail Cittadinanza

Dettagli

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA IL COLESTEROLO BENVENUTI NEL PROGRAMMA DI RIDUZIONE DEL COLESTEROLO The Low Down Cholesterol DELL American Heart Association ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA www.unicz.it/cardio

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome(i/)/Nome(i) Indirizzo(i) LO CONTE Maurizio Viale Tigli, 20, I, 83031, Ariano Irpino - (AV) Telefono(i) +390825871118 / +390825824605 Mobile +39335415735

Dettagli

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Ble Consulting srl id. 363 BISFOSFONATI E VITAMINA D: RAZIONALI D'USO - 119072 Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Dr. Gandolini Giorgio Medici chirurghi 8,8 crediti

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

DIFETTO INTERVENTRICOLARE

DIFETTO INTERVENTRICOLARE DIFETTO INTERVENTRICOLARE Divisione di Cardiologia Pediatrica Cattedra di Cardiologia Seconda Università di Napoli A.O. Monaldi Epidemiologia 20% di tutte le CC Perimembranoso: 80% Muscolare: 5-20% Inlet:

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D)

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D) DAI Diagnostica di Laboratorio - Laboratorio Generale - Direttore Dr. Gianni Messeri Gentile Collega, negli ultimi anni abbiamo assistito ad un incremento delle richieste di dosaggio di vitamina D (25-

Dettagli

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE Studio prospettico, non interventistico, di coorte, sul rischio di tromboembolismo venoso (TEV) in pazienti sottoposti a un nuovo trattamento chemioterapico per

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E Dr.ssa La Seta Concetta INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Data di nascita Luogo di nascita Nazionalità Indirizzo Telefono La Seta Concetta 10 Febbraio 1963 Palermo Italiana

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

Si terrà il 29. e 30 giugno. incremento. pediatrica. Diabetico. via Salvatore Puglisi, 15

Si terrà il 29. e 30 giugno. incremento. pediatrica. Diabetico. via Salvatore Puglisi, 15 Si terrà il 29 e 30 giugno 2015, presso la Sala Magna di Palazzo Chiaramonte Steri, il convegno dal titolo La Rete diabetologica pediatrica in Sicilia. Novità Organizzative e assistenziali: le nuove lineee

Dettagli

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno Metodo epidemiologici per la clinica _efficacia / 1 La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno La buona ricerca clinica Non è etico ciò che non è rilevante scientificamente Non è

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

Il Presidente: GNUDI. Il Segretario: SINISCALCHI

Il Presidente: GNUDI. Il Segretario: SINISCALCHI intermedi di lavorazione del plasma, eccedenti i fabbisogni nazionali, al Þ ne di prevenirne la scadenza per mancato utilizzo, anche con recupero dei costi di produzione. 8. Per l attuazione di quanto

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli

Indicazioni per la certificazione

Indicazioni per la certificazione Il nuovo modello per la certificazione delle cause di morte: peculiarità e indicazioni per una corretta certificazione Indicazioni per la certificazione Stefano Brocco Coordinamento del Sistema Epidemiologico

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONTU DOMENICO Data di nascita 26-03-1956 Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale DIRETTORE SISP AMBITO FOSSANO-SALUZZO SAVIGLIANO Numero telefonico ufficio

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA INFORMAZIONI PERSONALI Nome GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA OSPEDALIERA VALTELLINA E VALCHIAVENNA

Dettagli

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE corso di aggiornamento GESTIONE DELLA CARDIOPATIA ISCHEMICA CRONICA STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare Direttore scientifico: 18 aprile 2015 Sala Rosangelo Mazzarino (CL) edizione 1 PROGRAMMA

Dettagli

L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove?

L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove? L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove? Anna Prenestini SDA Bocconi Area Public Policy and Management 09 ottobre 2012 1 Un futuro da scrivere

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo Malattia Renale Cronica Stadiazione Stadio Descrizione VFG (ml/min/1.73

Dettagli

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia Indice Presentazione dell edizione originale Presentazione dell edizione italiana Prefazione Ringraziamenti Panoramica sulla diffusione del Metodo INTERMED La griglia INTERMED pediatrica per la valutazione

Dettagli

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo U.O. di Neurochirurgia Ospedale S. Maria di Loreto Nuovo ASL Napoli 1 Direttore: dr. M. de Bellis XLIX Congresso Nazionale SNO Palermo 13 16

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Pag. 51 D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Responsabile: Prof. Lucio SANTORO Sedi: Edifici 17 16-11G - 20 Direzione 4645 Segreteria 2788 Fax 2657 Portineria 2355 U.O.C.

Dettagli

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99)

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99) Mod. 6322/triennale Marca da bollo da 16.00 euro Domanda di laurea Valida per la prova finale dei corsi di studio di primo livello Questo modulo va consegnato alla Segreteria amministrativa del Corso a

Dettagli

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011 Gruppo di Studio di Ecografia Pediatrica Società Italiana di Pediatria Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica ECOPED 2011 PISTOIA 27-30 Giugno 2011 PROGRAMMA DOCENTI E TUTORS Giuseppe Atti Carlo

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO Ospedali: Legnano - Cuggiono - Magenta - Abbiategrasso AVVISO INTERNO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO Ospedali: Legnano - Cuggiono - Magenta - Abbiategrasso AVVISO INTERNO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO Ospedali: Legnano - Cuggiono - Magenta - Abbiategrasso AVVISO INTERNO PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO DI RESPONSABILE DELLA: STRUTTURA SEMPLICE Gestione

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE La sottoscritta Nannini Emanuela nata ad Arezzo il 20.08.1965, consapevole della decadenza dai benefici di cui all art. 75 del DPR 445/2000 e dalle norme penali

Dettagli

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura Dip.to di Continuità Assistenziale - U.O.C. di Geriatria Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura 1^ ed. 6 maggio 2014 Centro Servizi alla Persona Fondazione Zanetti di Oppeano

Dettagli

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 Il processo infermieristico espresso con un linguaggio comune: sviluppo delle competenze professionali attraverso la capacità di formulare diagnosi infermieristiche

Dettagli

ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE

ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE Definizione Dilatazione segmentaria o diffusa dell aorta toracica ascendente, avente un diametro eccedente di almeno il 50% rispetto a quello normale. Cause L esatta

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Emergenze emorragiche in corso di terapia anticoagulante: quale gestione?

Emergenze emorragiche in corso di terapia anticoagulante: quale gestione? Società Medico Chirurgica di Ferrara FIBRILLAZIONE ATRIALE E TROMBOSI VENOSA PROFONDA ASPETTI FISIOPATOLOGICI, CLINICI E TERAPEUTICI Emergenze emorragiche in corso di terapia anticoagulante: quale gestione?

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Parere n. 5 del 22/6/2011 Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Oggetto: Programmazione nazionale dei

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Anno 2014. Anno 2014 Individuati nel sub obiettivo. Anno 2015. Individuati nel sub obiettivo. Anno 2014 Numero operatori della Struttura partecipanti

Anno 2014. Anno 2014 Individuati nel sub obiettivo. Anno 2015. Individuati nel sub obiettivo. Anno 2014 Numero operatori della Struttura partecipanti A.S.L. TO4 Piano della performance ed obiettivi - S.C. Affari Generali Direttore: Dott.ssa Carla CIAMPORCERO FOR Sviluppare le attività di formazione su appropriatez prescrittiva farmaci e prestazioni

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

Bilancia emostatica. Ipercoagulabilità. Ipocoagulabilità. Normale. Trombosi. Emorragie

Bilancia emostatica. Ipercoagulabilità. Ipocoagulabilità. Normale. Trombosi. Emorragie Coagulazione 1 Bilancia emostatica Ipercoagulabilità Ipocoagulabilità Normale Trombosi Emorragie 2 emostasi primaria emostasi secondaria Fattori coinvolti nell emostasi Vasi + endotelio Proteine della

Dettagli

Cardioaritmologia nel Lazio

Cardioaritmologia nel Lazio Cardioaritmologia nel Lazio Regione Lazio Roma, 27-28 marzo 2015 Ergife Palace Hotel PROGRAMMA AVANZATO Con il Patrocinio di ANCE Cardiologia Italiana del Territorio Sezione Regionale Lazio Coordinatori:

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

LA VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA COME MISURA CHIAVE PER LA DIAGNOSI PRECOCE DEL DNC LIEVE: L ESPERIENZA DELLA REGIONE PIEMONTE

LA VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA COME MISURA CHIAVE PER LA DIAGNOSI PRECOCE DEL DNC LIEVE: L ESPERIENZA DELLA REGIONE PIEMONTE VIII Convegno IL CONTRIBUTO DELLE UNITA VALUTAZIONE ALZHEIMER NELL ASSISTENZA DEI PAZIENTI CON DEMENZA LA VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA COME MISURA CHIAVE PER LA DIAGNOSI PRECOCE DEL DNC LIEVE: L ESPERIENZA

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli