Corso di BLS per adul0, bambini e la5an0 per Assisten0 Bagnan0 Linee guida AHA 2010

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corso di BLS per adul0, bambini e la5an0 per Assisten0 Bagnan0 Linee guida AHA 2010"

Transcript

1 Corso di BLS per adul0, bambini e la5an0 per Assisten0 Bagnan0 Linee guida AHA 2010 Do5. Guido Ronsivalle Specializzando in Medicina d Emergenza ed Urgenza UniPd Corso di Assisten0 Bagnan Domenica 3 Aprile 2011 Piscina di Spresiano

2 Adult Basic Life Support 2010 America Heart Associa0on Guidelines for Cardiopulmonary Resuscita0on and Emergency Cardiovascular Care Science Corso di Assisten0 Bagnan Domenica 3 Aprile 2011 Piscina di Spresiano

3 Storia della CPR Corso di Assisten0 Bagnan Domenica 3 Aprile 2011 Piscina di Spresiano

4 Storia della CPR Highlights 1740 L accedemia Parigina della Scienza raccomanda ufficialmente la respirazione bocca bocca per le vipme di annegamento La Società di Recupero delle Persone vipme di annegamento divenne la prima organizzazione a studiare la morte improvvisa Dr. Friedrich Maass sperimentò per primo le compressioni toraciche nell uomo Dr. George Crile riportò il primo caso di massaggio cardiaco esterno con successo nell uomo Primo caso in America di massaggio cardiaco esterno Dr George Crile James Elam fu il primo a dimostrare che l aria espirata era sufficiente per mantenere un adeguata ossigenazione 1956 Peter Safar e James Elam inventarono la respirazione bocca bocca nella rianimazione Gli USA ado5arono la respirazione bocca bocca per tra5are le vipme di arresto. Corso di Assisten0 Bagnan Domenica 3 Aprile 2011 Piscina di Spresiano

5 Storia della CPR Highlights 1960 Sviluppo della Cardiopulmonary resuscita0on (CPR). L American Heart Associa0on inizià un programma di formazione per medici e per laici 1966 La Na0onal Academy of Sciences sviluppò una conferenza apposità sulla CPR, dire5a allo sviluppo di standard comuni per la Croce Rossa e le altre organizzazioni 1972 Il primo programma di formazione di massa a Sea5le sulla CPR, chiamato Medic 2; persone nei primi 2 anni 1981 Nascita a Washington di un programma per fornire informazioni telefoniche sulla CPR (dispatch), per aiutare gli astan0 a ges0re il paziente nell a5esa dell arrivo dei soccorsi Anniversario dei 50 anni dalla nascita dell RCP. Presentate le nuove linee guida aggiornate. Ogni 5 anni revisione delle linee guida su BLS, ACLS, PALS, ATLS. Corso di Assisten0 Bagnan Domenica 3 Aprile 2011 Piscina di Spresiano

6 L Importanza dell RCP CPR & Sudden Cardiac Arrest (SCA) CPR statistics. April 26, 2010 Arresto Cardiaco Improvviso (Dati USA) Il sistema d emergenza tratta circa vittime di arresto cardiaco in ambiente extraospedaliero l anno. Meno dell 8% delle persone che sono vittime di arresto extra-ospedaliero sopravvive. L arresto cardiaco improvviso può colpire chiunque in ogni momento. Molte vittime ignorano di avere problemi cardiologici o fattori di rischio. L arresto cardiaco è differente dall attacco di cuore. L arresto è causato da un problema elettrico, gli impulsi diventano caotici o rapidi, con conseguente arresto della pompa cardiaca. L infarto è causato da un blocco della circolazione sanguigna ad una parte del cuore; può evolvere nell arresto cardiaco. Corso di Assisten0 Bagnan Domenica 3 Aprile 2011 Piscina di Spresiano

7 L Importanza dell RCP Ragazzi/Bambini Circa ragazzi maggiorenni e minorenni sono colpiti da arresto cardiaco extraospedaliero considerando tutte le possibili cause (trauma, cause cardiovascolari e sindrome della morte improvvisa del neonato). L incidenza dell arresto cardiaco extra-ospedaliero negli atleti delle scuole superiori varia da 0,28 a 1 ogni l anno negli USA L American Heart Association non ha alcun requisito minimo di età per poter apprendere la CPR. L abilità di poter eseguire l RCP è basata maggiormente sulla forza muscolare piuttosto che sull età. Alcuni studi hanno dimostrato che bambini di 9 anni possono comprendere e applicare le metodiche di CPR. Corso di Assisten0 Bagnan Domenica 3 Aprile 2011 Piscina di Spresiano

8 Che manovre si eseguono nella maggior parte degli arres0 cardiaci extraospedalieri? Meno di NESSUNA!!! 1/3 delle vittime riceve RCP dagli astanti Cosa possiamo fare per migliorare? Corso di Assisten0 Bagnan Domenica 3 Aprile 2011 Piscina di Spresiano

9 L Importanza dell RCP Rianimazione Cardio-Polmonare (CPR) Meno di un terzo delle vittime extra-ospedaliere di arresto cardiaco riceve una CPR dagli astanti. Una CPR efficace da parte degli astanti, subito dopo l arresto cardiaco, potrebbe raddoppiare o triplicare le possibilità di sopravvivenza della vittima. L American Heart Association istruisce più di 12 milioni di persone all anno all RCP, tra professionisti e laici. La più efficace frequenza di compressioni toraciche è superiore alle 100 compressioni/ minuto lo stesso ritmo della canzone dei BeeGee Stayin Alive. Corso di Assisten0 Bagnan Domenica 3 Aprile 2011 Piscina di Spresiano

10 L Importanza dell RCP Defibrillatori esterni automatici (DAE) Senza CPR e defibrillazione a pochi minuti dall arresto, solo pochi tentativi di ripresa del circolo hanno successo. Anche se viene eseguita la CPR, è necessaria una defibrillazione con DAE per fermare le aritmie anomale e per ripristinare un regolare ritmo cardiaco. Grazie alle nuove tecnologie sono stati costruiti DAE più semplici e più facili da utilizzare. Messaggi video ed audio spiegano all utilizzatore cosa fare, indicando la scarica o indicando di riprendere l RCP. Lo shock è indicato solo se la vittima ne ha bisogno. I DAE sono ora disponibili sempre più diffusamente nei luoghi pubblici come scuole, aeroporti e luoghi di lavoro. Corso di Assisten0 Bagnan Domenica 3 Aprile 2011 Piscina di Spresiano

11 Perché l RCP in piscina? Luogo affollato, fino a 600 persone al giorno durante il periodo es0vo. Stru5ura complessa e dis0nta in aree, talvolta difficili da controllare. Ospita persone dalle età più disparate dal la5ante all anziano. Luogo di pra0ca apvità spor0va agonis0ca, amatoriale, ludica, occasionale. Luogo ad elevato rischio di annegamento (2 vasche esterne, 3 vasche interne) Tempo di percorrenza Ospedale Piscina circa 10 minu0, anche se comodo accesso dall autostrada. Corso di Assisten0 Bagnan Domenica 3 Aprile 2011 Piscina di Spresiano

12 Catena della Sopravvivenza Corso di Assisten0 Bagnan Domenica 3 Aprile 2011 Piscina di Spresiano

13

14 BASSISSIME PROBABILITA SI SOPRAVVIVENZA ELEVATO RISCHIO DI DANNO NEUROLOGICO Corso di Assisten0 Bagnan Domenica 3 Aprile 2011 Piscina di Spresiano

15 SOPRAVVIVENZA AUMENTATA DI 4 VOLTE SE RCP DI ALTA QUALITA RIDOTTO RISCHIO DI DANNO NEUROLOGICO Corso di Assisten0 Bagnan Domenica 3 Aprile 2011 Piscina di Spresiano

16 SOPRAVVIVENZA AUMENTATA DI 10 VOLTE Corso di Assisten0 Bagnan Domenica 3 Aprile 2011 Piscina di Spresiano

17 Corso di Assisten0 Bagnan Domenica 3 Aprile 2011 Piscina di Spresiano

18 Immediato riconoscimento dell arresto cardiaco e apvazione del sistema d emergenza

19 Immediato riconoscimento dell arresto cardiaco e apvazione del sistema d emergenza Riconoscere un arresto cardiaco è paradossalmente difficile! Si perde troppo tempo a non fare nulla a causa dell ansia e della confusione della situazione Peri arresto ed arresto cardiaco possono avere quadri clinici simili e difficili da discriminare BISOGNA SEMPLIFICARE

20 Immediato riconoscimento dell arresto cardiaco e apvazione del sistema d emergenza ACCERTARSI CHE LA SCENA SIA SICURA!! - L ambiente in cui mi trovo è pericoloso? - Se intervengo metto a rischio la mia incolumità? - La persona si trova in acqua? - Prevenzione di ulteriori incidenti (elettricità, gas, fumi, traffico stradale, pericolante)

21 Immediato riconoscimento dell arresto cardiaco e apvazione del sistema d emergenza Persona che NON RISPONDE Non respira o respiro affannoso (boccheggia) Chiamo o faccio chiamare il 118 Richiedo DEFIBRILLATORE se disponibile

22 Immediato riconoscimento dell arresto cardiaco e apvazione del sistema d emergenza Quan0 di voi conoscono, della propria piscina: Indirizzo preciso? Numero di telefono

23 Immediato riconoscimento dell arresto cardiaco e apvazione del sistema d emergenza RANAZZURRA Roncade INDIRIZZO: Via Vivaldi, 32/D TELEFONO: RANAZZURRA Spresiano INDIRIZZO:via Gasparo5o Vecellio, 48/A TELEFONO: RANAZZURRA Conegliano INDIRIZZO:Via Zona Colnù TELEFONO:

24 RCP precoce e di alta qualità con par0colare a5enzione alle compressioni toraciche

25 Quando si deve iniziare l RCP? Persona che NON E COSCIENTE! Che NON RESPIRA! O che ha un respiro anomalo (boccheggia) Se ho il dubbio inizio RCP

26

27 C Compressioni toraciche Premi forte e veloce al centro del torace Almeno 100 compressioni/minuto Almeno 5 cm di profondità PermeP il completo rilasciamento del torace ad ogni compressione Su un piano rigido

28 C Compressioni toraciche Rapporto compressioni ven0lazioni 30 : 2 Si inizia dalle compressioni toraciche 30 Seguite dalle ven0lazioni 2 E si con0nua così senza fermarsi mai Se 2 o più soccorritori è importante il cambio!!

29 C Compressioni toraciche Mai lasciare il torace scoperto Mani del soccorri5ore Piastre del defibrillatore

30 ALTA QUALITA Evitare il più possibile le interruzioni dell RCP Importanza delle Compressioni di alta qualità Ven0lazioni efficaci, ma non eccessive Rotazione dei soccorritori dopo 2 minu0 per prevenire l affa0camento Mai il torace scoperto Unica interruzione per posizionare il DAE e controllo del ritmo Lavoro di Team

31 A Airway Pervietà delle vie aere Iperestensione della testa Previene la caduta della lingua all indietro ed il soffocamento Uno dei fa5ori più importan0 per una buona ven0lazione Una mano sulla fronte e due dita so5o la punta del mento A5enzione se trauma cervicale evidente

32 B Breathing Respirazione Ven0lazione bocca bocca o bocca maschera dopo le compressioni toraciche Rapporto compressioni ven0lazioni 30 : 2 Controllare l espansione del torace durante le ven0lazioni Durata della singola ven0lazione di circa un secondo Evitare l iperven0lazione (sia con bocca bocca, sia con bocca maschera)

33 B Breathing Presidi e tecniche Bocca bocca : facile, eseguibile da tup, ovunque. Rischio infepvo basso ma presente. Spesso bloccava l inizio dell RCP. Bocca naso: raramente nell adulto, si in acqua, si nel pediatrico! Pocket mask: facile da usare, efficace, igienica, bassisimo rischio infepvo. Bisogna avercela. Pallone Ambu: tecnica più efficace, ma solo se si sa u0lizzarla;con possibilità di a5acco per O2. Troppo complicata.

34 B Presidi e tecniche Pocket Mask

35 Fino a quando? Non arriva qualcuno più esperto di noi. Non arriva il defibrillatore. Non si esauriscono le energie. La vipma si riprende.

36 Defibrillazione rapida

37 Defibrillazione precoce, se indicata Defibrillatore semiautoma0co DAE Corregge il ritmo Facile da usare, ma serve un minimo di preparazione Guida chi lo u0lizza Scarica solo se indicato

38

39 Video AHA

40 BLS pediatrico e nel la5ante Neonato: 0 30 gg di vita La5ante: 1 12 mesi di vita Bambino: 1 8 anni di vita Pochissimi bambini ricevono RCP dagli astan0 Cause di arresto: malformazioni congenite, complicanze della prematurità, SIDS, dopo l anno cause trauma0che, annegamento. Prevalenza di problemi respiratori, ASFISSIA! Maggior importanza della ven0lazione.

41 CAB o ABC? Nonostante l importanza della ven0lazione, poiché pochissimi bambini ricevono il BLS, si è deciso di uniformare la sequenza CAB. Non ci sono evidenza di un peggioramento della sopravvivenza. Il ritardo nella ven0lazione è comunque minimo: 18 secondi se solo un soccorritore, anche meno con due soccorritori.

42 BLS pediatrico e nel la5ante PREVENZIONE DELLA CAUSE DI ARRESTO! Cause di arresto: malformazioni congenite, complicanze della prematurità, SIDS, dopo l anno cause traumatiche, incidenti stradali, annegamento.

43 BLS pediatrico e nel la5ante Inizio della RCP secondo lo schema CAB, se il bambino è incosciente e se non respira o respira in maniera anomala Si inizia la RCP, se singolo soccorritore, prima di atvare i soccorsi, che sono atvau dopo 2 minuu di RCP (circa 5 cicli).

44 BLS pediatrico e nel la5ante RCP di alta qualità: comprimi veloce, almeno 100/minuto comprimi forte, circa 4 cm nei la5an0, circa 5 nei bambini permep il rilascio del torace ad ogni compressione minimizza le interruzioni delle compressioni toraciche evita l iperven0lazione

45 BLS pediatrico e nel la5ante

46 LATTANTI P BLS C compressioni toraciche Un solo soccorritore: rapporto compressioni ven0lazioni = 30:2 Due soccorritori: rapporto compressioni ven0lazioni = 15:2 Consigliata in 2 soccorritori

47 P BLS C compressioni toraciche BAMBINI Rapporto compressioni ven0lazioni = 30:2 Tecnica ad una o due mani non ci sono evidenze di quale sia la migliore

48 P BLS A Airway Pervietà delle vie aree Iperestensione della testa ha un ruolo minore

49 P BLS B Breathing Ven0lazione La lingua dei bambini è proporzionalmente più grande di quella degli aduu e può interferire con la venulazione LATTANTI Tecnica bocca bocca naso BAMBINI Tecnica bocca bocca Presidi per la venulazione dedicau

50 BLS pediatrico e nel la5ante Se singolo soccorritore: atvazione della risposta di emergenza solo dopo 2 minuu di RCP circa 5 cicli Se due soccorritori: uno inizia RCP, l altro atva il 118

51 BLS pediatrico e DAE LATTANTI Meglio MANUALE (con energia prokg: 2 J/Kg) Se non c è il manuale: DAE con a5enuatori pediatrici Non evidenze di sicurezza nell u0lizzo del DAE senza a5enuatore BAMBINI Meglio MANUALE (con energia prokg: 2 J/Kg) Se non c è il manuale: DAE con a5enuatori pediatrici Se non c è a5enuatore pediatrico: DAE per adul0

52

53 Posizione laterale di sicurezza Recovery posi0on A chi si deve fare? Alla persona incosciente, non trauma0zzato con chiari segni di respiraro e di circolo Cosa serve? A prevenire il soffocamento per la lingua stessa o per il vomito

54 Posizione laterale di sicurezza La vipma va monitorata!!

55 Staying Alive Bee Gees 1977 Beh, lo puoi capire dal modo in cui uso la mia camminata Sono un uomo delle donne: non ho tempo per parlare Musica alta e donne calde, sono stato preso a calci in giro da quando sono nato Adesso va tu5o bene, è ok E tu puoi guardare dall'altra parte Possiamo provare a capire L'effe5o del NY Times sull'uomo Se sei un fratello o se sei una madre Rimani vivo, rimani vivo Sen0 la ci5à irrompere e tup tremare E rimaniamo vivi, rimaniamo vivi Beh adesso, mi deprimo e mi 0ro su E se non posso fare entrambi, ci provo davvero Ho le ali del cielo nelle scarpe Sono un uomo che balla e semplicemente non posso perdere Sai che va tu5o bene, è tu5o ok Vivrò per vedere un altro giorno Possiamo provare a capire L'effe5o del NY Times sull'uomo Qualcuno mi aiu0 La vita non sta andando da nessuna parte Qualcuno mi aiu0 Beh, lo puoi capire dal modo in cui uso la mia camminata Sono un uomo delle donne: non ho tempo per parlare Musica alta e donne calde, sono stato preso a calci in giro da quando sono nato Adesso va tu5o bene, è ok E tu puoi guardare dall'altra parte Possiamo provare a capire L'effe5o del NY Times sull'uomo Se sei un fratello o se sei una madre Rimani vivo, rimani vivo Sen0 la ci5à irrompere e tup tremare E rimaniamo vivi, rimaniamo vivi La vita non sta andando da nessuna parte Qualcuno mi aiu0 La vita non sta andando da nessuna parte Qualcuno mi aiu0 Se sei un fratello o se sei una madre Rimani vivo, rimani vivo Sen0 la ci5à irrompere e tup tremare E rimaniamo vivi, rimaniamo vivi La vita non sta andando da nessuna parte

56 Ques0onario valuta0vo finale 1_ Lo scopo del BLS è... 2_ La prima cosa da fare in caso di ritrovamento di un adulto in stato di incoscienza è: a) mettere il soggetto in posizione laterale di sicurezza b) chiamare subito il 118 c) iniziare le manovre di rianimazione cardio-circolatoria 3_ I primi 3 anelli della catena della sopravvivenza sono? Descrivi in 2 parole: _ Quando è indicato iniziare l RCP nell adulto? E nel bambino?

57 Ques0onario valuta0vo finale 5_ Il rapporto compressioni toraciche ventilazione nell adulto è. :., nel bambino è :.., nel lattante 6_ L insufficienza respiratoria è la principale causa di morte nei. e... 7_ Cosa si intende per RCP di alta qualità? 8_ Se trovo una persona incosciente, che non respira o respira in maniera anomala? e. A _ Un argomento che non mi è piaciuto o non è stato chiaro in questa lezione:... B_ Un argomento che mi è piaciuto e che mi piacerebbe approfondire è.

Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Novara. La defibrillazione precoce

Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Novara. La defibrillazione precoce La defibrillazione precoce L'American Heart Association ha stimato che più di una persona ogni mille, in particolare tra i 45 e i 65 anni muore di morte improvvisa. La Morte Cardiaca Improvvisa (MCI) è

Dettagli

www.areu.lombardia.it

www.areu.lombardia.it www.areu.lombardia.it OPERATORE LAICO INDICE PREMESSA RIANIMAZIONE CARDIOPOLMONARE DI BASE -BASIC LIFE SUPPORT and DEFIBRILLATION - CATENA DELLA SOPRAVVIVENZA SEQUENZA DEL DEFIBRILLAZIONE PRECOCE ALGORITMO

Dettagli

dell'american Heart Association Sindromi coronariche acute 17 Supporto di base delle funzioni vitali pediatriche

dell'american Heart Association Sindromi coronariche acute 17 Supporto di base delle funzioni vitali pediatriche Si nt e si d e l l e l i n e e g u i da de l 2010 dell'american Heart Association pe r R C P e d E C C Sommario Problemi principali comuni a tutti i soccorritori 1 Soccorritore non professionista RCP negli

Dettagli

BLS SUPPORTO VITALE DI BASE NELL ADULTO

BLS SUPPORTO VITALE DI BASE NELL ADULTO Ven. Arciconfraternita della Misericordia di Firenze BLS SUPPORTO VITALE DI BASE NELL ADULTO A cura di Nora Elisa Ronchi Gruppo Formazione Sanitaria AVVERTENZA!!! LE INFORMAZIONI CONTENUTE IN QUESTO OPUSCOLO

Dettagli

Se si ferma il Cuore...

Se si ferma il Cuore... Giuliano Altamura in collaborazione con Alessandro Totteri e Francesco Lo Bianco Se si ferma il Cuore...... defibrillazione precoce e la vita continua La perdita di coscienza L arresto cardiaco Il dolore

Dettagli

CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA

CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA La più potente analisi retrospettiva dei dati relativi a un evento cardiaco. Prestazioni migliorate. Livello di assistenza più elevato. 1

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA ACUTA. Approccio razionale dal territorio al PS

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA ACUTA. Approccio razionale dal territorio al PS INSUFFICIENZA RESPIRATORIA ACUTA Approccio razionale dal territorio al PS Dr. Giorgio Bonari 118 LIVORNO LA RESPIRAZIONE CO2 O2 LA RESPIRAZIONE 1) Pervietà delle vie aeree 2) Ventilazione 3) Scambio Alveolare

Dettagli

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu Collaboriamo con i pazienti, le famiglie e i professionisti sanitari per offrire assistenza e informazioni sulla sincope e sulle convulsioni anossiche riflesse Soffre di episodi inspiegati di Lista di

Dettagli

LIFEPAK CR PLUS DEFIBRILLATORE. Vivere ogni giorno in sicurezza.

LIFEPAK CR PLUS DEFIBRILLATORE. Vivere ogni giorno in sicurezza. LIFEPAK CR PLUS DEFIBRILLATORE Vivere ogni giorno in sicurezza. Sicurezza perchè La reputazione e la missione di Physio-Control sono basate sull affidabilità. Un affidabilità costruita in più di 50 anni

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: PRONTO UNO- UNO- OTTO ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO SETTORE e Area di Intervento: A08 OBIETTIVI DEL PROGETTO L analisi territoriale e settoriale ha permesso la lettura

Dettagli

Che cosa provoca una commozione cerebrale?

Che cosa provoca una commozione cerebrale? INFORMAZIONI SULLE COMMOZIONI CEREBRALI Una commozione cerebrale è un trauma cranico. Tutte le commozioni cerebrali sono serie. Le commozioni cerebrali possono verificarsi senza la perdita di conoscenza.

Dettagli

CARATTERISTICHE PROGETTO

CARATTERISTICHE PROGETTO ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO 1) Ente proponente il progetto: Confederazione Nazionale delle Misericordie d Italia 2) Codice di accreditamento: NZ00042 3) Albo e classe di iscrizione: Nazionale

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

NOTIZIE della Fondazione

NOTIZIE della Fondazione NOTIZIE della Fondazione SPECIALE Defibrillatori per Imola Attraverso il Centro per lo Sviluppo Economico del Territorio Imolese la Fondazione dona 30 defibrillatori alle strutture sportive imolesi 2 CSETI

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Vademecum per la gestione della sicurezza e della salute sul lavoro

Vademecum per la gestione della sicurezza e della salute sul lavoro Vademecum per la gestione della sicurezza e della salute sul lavoro Il Vademecum... Il documento contiene le direttrici generali per la tutela della salute e della sicurezza sul lavoro con alcune verticalizzazioni

Dettagli

GUIDA PRATICA ALLE GRANDI E PICCOLE EMERGENZE COME SI AFFRONTA UN'EMERGENZA? COSA POSSO FARE?

GUIDA PRATICA ALLE GRANDI E PICCOLE EMERGENZE COME SI AFFRONTA UN'EMERGENZA? COSA POSSO FARE? GUIDA PRATICA ALLE GRANDI E PICCOLE EMERGENZE COME SI AFFRONTA UN'EMERGENZA? COSA POSSO FARE? Il modo per aiutare una persona spesso dipende dal problema che ha. A volte, il sistema più rapido per soccorrere

Dettagli

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Per pazienti con determinate condizioni cardiache, l impiego di una pompa

Dettagli

Questa pubblicazione ha lo scopo di fornire alle persone che hanno avuto un

Questa pubblicazione ha lo scopo di fornire alle persone che hanno avuto un ??? Questa pubblicazione ha lo scopo di fornire alle persone che hanno avuto un infarto alcune informazioni utili a condurre la vita di ogni giorno con serenità e consapevolezza. Viene consegnata al momento

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

Effetti dell incendio sull uomo

Effetti dell incendio sull uomo Effetti dell incendio sull uomo ANOSSIA (a causa della riduzione del tasso di ossigeno nell aria) AZIONE TOSSICA DEI FUMI RIDUZIONE DELLA VISIBILITÀ AZIONE TERMICA Essi sono determinati dai prodotti della

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

EFFETTI FISIOPATOLOGICI DELLA CORRENTE ELETTRICA SUL CORPO UMANO

EFFETTI FISIOPATOLOGICI DELLA CORRENTE ELETTRICA SUL CORPO UMANO EFFETTI FISIOPATOLOGICI DELLA CORRENTE ELETTRICA SUL CORPO UMANO Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

Effetti fisiopatologici della corrente elettrica sul corpo umano

Effetti fisiopatologici della corrente elettrica sul corpo umano Effetti fisiopatologici della corrente elettrica sul corpo umano La vita è regolata a livello cerebrale, muscolare e biologico da impulsi di natura elettrica. Il cervello è collegato ai muscoli ed a tutti

Dettagli

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA IL COLESTEROLO BENVENUTI NEL PROGRAMMA DI RIDUZIONE DEL COLESTEROLO The Low Down Cholesterol DELL American Heart Association ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA www.unicz.it/cardio

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE

ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE Definizione Dilatazione segmentaria o diffusa dell aorta toracica ascendente, avente un diametro eccedente di almeno il 50% rispetto a quello normale. Cause L esatta

Dettagli

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 Il processo infermieristico espresso con un linguaggio comune: sviluppo delle competenze professionali attraverso la capacità di formulare diagnosi infermieristiche

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

AIUT ALPIN DOLOMITES

AIUT ALPIN DOLOMITES AIUT ALPIN DOLOMITES Base Provinciale Elisoccorso Malga Sanon (mt. 1856 s.l.m.) Alpe di Siusi ( Bolzano ) Dr. Michele Nardin Responsabile sanitario AAD Raffael Kostner Responsabile tecnico AAD Premessa:

Dettagli

Dov è finita la voglia di studiare?

Dov è finita la voglia di studiare? Dov è finita la voglia di studiare? Demo5vazione, insicurezza, paura di me:ersi alla prova, difficoltà a ges5re gli insuccessi: vissu5 frequen5 del percorso scolas5co di oggi CERCASI VOGLIA DI STUDIARE!!!

Dettagli

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Gustav Klimt, 1905) CONSULTORIO FAMILIARE RIETI Responsabile: Dr. Attilio Mozzetti ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Immagini tratte dal web e utilizzate per finalità istituzionali)

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Diabete di tipo 2 ed Obesità. Serie N.16

Diabete di tipo 2 ed Obesità. Serie N.16 Diabete di tipo 2 ed Obesità Serie N.16 Guida per il paziente Livello: facile Diabete di tipo 2 ed Obesità - Serie 16 (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto dal dott. Fernando Vera,

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O CON STRESS FARMACOLOGICO Per la diagnosi e il trattamento delle seguenti patologie è indicato effettuare una scintigrafia

Dettagli

I.R.C.C.S. Oasi Maria SS. Troina (EN)

I.R.C.C.S. Oasi Maria SS. Troina (EN) I.R.C.C.S. Oasi Maria SS. Troina (EN) VALUTAZIONE DELLA TERAPIA FARMACOLOGICA PER LA CURA DEI COMPORTAMENTI PROBLEMATICI IN SOGGETTI CON SINDROME DI PRADER WILLI State per compilare un questionario sull'utilizzo

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

ELIMINARE LO STRESS La prevenzione dello stress nelle aziende

ELIMINARE LO STRESS La prevenzione dello stress nelle aziende ELIMINARE LO STRESS La prevenzione dello stress nelle aziende Formazione e informazione perla prevenzione nell hotellerie e nella Gastronomia 2 Traduzione e adattamento italiani a cura di: Gruppo di lavoro

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Guida alle attività. Tutto sulle cellule staminali

Guida alle attività. Tutto sulle cellule staminali Guida alle attività è un attività da usare con studenti dagli 11 ai 14 anni o con più di 16 anni. Consiste in un set di carte riguardanti le conoscenze basilari sulle cellule staminali e sulle loro applicazioni

Dettagli

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona?

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Nel Western Australia, la legge permette di redigere una dichiarazione anticipata di trattamento per stabilire quali cure si vogliono

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

STUDIO PROFESSIONALE DI FISIOTERAPIA

STUDIO PROFESSIONALE DI FISIOTERAPIA Studio professionale di fisioterapia: Gli Studi Professionali di Fisioterapia sono strutture dove possono essere erogate prestazioni terapeutiche riconducibili al profilo professionale del fisioterapista

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

Trattamento dei casi in cui vi è pericolo di vita

Trattamento dei casi in cui vi è pericolo di vita Trattamento dei casi in cui vi è pericolo di vita EMORRAGIE CHE 1 Proteggersi dalle infezioni. Indossare i guanti di lattice. Se i guanti non sono disponibili usare diversi strati di tamponi di ganza o

Dettagli

Cosa succede in un laboratorio di genetica?

Cosa succede in un laboratorio di genetica? 12 laboratori potrebbero utilizzare campioni anonimi di DNA per lo sviluppo di nuovi test, o condividerli con altri in quanto parte dei programmi di Controllo di Qualità, a meno che si chieda specificatamente

Dettagli

INFORTUNI SUL LAVORO E MALATTIE PROFESSIONALI

INFORTUNI SUL LAVORO E MALATTIE PROFESSIONALI INFORTUNI SUL LAVORO E MALATTIE PROFESSIONALI Dott. Sergio Biagini Tecnico della Prevenzione Perché Sicurezza e Igiene del Lavoro? Tutela della salute dei lavoratori La salute, intesa come lo stato di

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

Sicurezza all IUE. All Istituto è presente la seguente struttura organizzativa in tema di sicurezza:

Sicurezza all IUE. All Istituto è presente la seguente struttura organizzativa in tema di sicurezza: Sicurezza all IUE In tema di sicurezza l Istituto, che gode dell autonomia prevista dalla Convenzione che lo istituisce e dall Accordo di Sede con l Italia, si ispira ai principi fondamentali della normativa

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

LMA Supreme Second Seal

LMA Supreme Second Seal LMA Supreme Second Seal Mantenimento della pervietà delle vie aeree. Gestione del contenuto gastrico. Pieno rispetto delle raccomandazioni del report NAP4. Una doppia tenuta clinicamente provata L importanza

Dettagli

Indicazioni per la certificazione

Indicazioni per la certificazione Il nuovo modello per la certificazione delle cause di morte: peculiarità e indicazioni per una corretta certificazione Indicazioni per la certificazione Stefano Brocco Coordinamento del Sistema Epidemiologico

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA INCAPACITA VENTILATORIA (flussi e/o volumi alterati alle PFR) INSUFFICIENZA RESPIRATORIA (compromissione dello scambio gassoso e/o della ventilazione alveolare) Lung failure (ipoossiemia) Pump failure

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

Siamo così arrivati all aritmetica modulare, ma anche a individuare alcuni aspetti di come funziona l aritmetica del calcolatore come vedremo.

Siamo così arrivati all aritmetica modulare, ma anche a individuare alcuni aspetti di come funziona l aritmetica del calcolatore come vedremo. DALLE PESATE ALL ARITMETICA FINITA IN BASE 2 Si è trovato, partendo da un problema concreto, che con la base 2, utilizzando alcune potenze della base, operando con solo addizioni, posso ottenere tutti

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

Corrente elettrica e corpo umano

Corrente elettrica e corpo umano Corrente elettrica e corpo umano 1/68 Brevi richiami di elettrofisiologia 1790 Luigi Galvani effettuò esperimenti sulla contrazione del muscolo di rana per mezzo di un bimetallo: concluse che si trattava

Dettagli

Dipartimento di Elettronica e Informazione

Dipartimento di Elettronica e Informazione Sommario 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 3 2. RIFERIMENTI... 3 3. DEFINIZIONI... 5 4. COMPITI E RESPONSABILITÀ... 5 5. DESCRIZIONE DELL IMMOBILE... 5 6. ORGANIZZAZIONE DEL PIANO DI EMERGENZA... 6 6.1

Dettagli

CORSO di AGGIORNAMENTO BLS & OXYGEN PROVIDER

CORSO di AGGIORNAMENTO BLS & OXYGEN PROVIDER For Correctly Technical Diving Underwater Technical Research Mixed Gas Diving International Agency P.za Quattro Novembre, n 4 20124 Milano ITALY www.utrtek.it Il giornale di UTRtek Informazioni generali

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita

Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita 1 di Vittoria Gallina - INVALSI A conclusione dell ultimo round della indagine IALS (International Adult

Dettagli

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Introduzione Gli indicatori calcolati sugli anni di vita persi per morte prematura (PYLLs) combinano insieme le informazioni relative alla numerosità

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE

LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE SOMMARIO pag.4 Sintesi della normativa pag.6 LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: disposizioni per

Dettagli

Introduzione. Alessandro Centi

Introduzione. Alessandro Centi Introduzione La PEDIATRICA SPECIALIST nasce nel 2012 e si avvale dell esperienza e del know-how formulativo di Pediatrica, consolidata azienda del settore parafarmaceutico da sempre orientata ai bisogni

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE!

SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE! SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE! Perché si inizia a fumare Tutti sanno che fumare fa male. Eppure, milioni di persone nel mondo accendono, in ogni istante, una sigaretta! Non se ne conoscono

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Ambientamento Galleggiamento Scivolamento Propulsioni Partenze e tuffi. Br = braccio/a R.R. = Ritmo Respiratorio

Ambientamento Galleggiamento Scivolamento Propulsioni Partenze e tuffi. Br = braccio/a R.R. = Ritmo Respiratorio Brevetto N. 1 Seduti sul bordo con gambe in acqua (valutare emotività) Discesa dalla scaletta (valutare emotività) Studio equilibrio verticale Andature con Remate, movimenti braccia SL e Do (M.I.) Valutazione

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani Antibiotici quandosì quandono Lavarsi le mani semplice ma efficace Lavarsi le mani è il modo migliore per arrestare la diffusione delle infezioni respiratorie. L 80% delle più comuni infezioni si diffonde

Dettagli

Manuale per gli incaricati di Primo Soccorso

Manuale per gli incaricati di Primo Soccorso Manuale per gli incaricati di Primo Soccorso Edizione 2010 Manuale per gli incaricati di Primo Soccorso Edizione 2010 Questa pubblicazione è stata realizzata dalla Sovrintendenza Medica Generale, a cura

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia Indice Presentazione dell edizione originale Presentazione dell edizione italiana Prefazione Ringraziamenti Panoramica sulla diffusione del Metodo INTERMED La griglia INTERMED pediatrica per la valutazione

Dettagli

Flauto Polmonare/Lung Flute

Flauto Polmonare/Lung Flute Flauto Polmonare/Lung Flute Modello per TERAPIA, DOMICILIO, IGIENE BRONCHIALE Manuale di istruzioni per il paziente: Il Flauto Polmonare è generalmente indicato per una terapia a pressione respiratoria

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Ministero, della Salute

Ministero, della Salute Ministero, della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III MORTE O GRAVE DANNO CONSEGUENTI

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale SERVIZIO SANITARIO REGIONALE BASILICATA Azienda Sanitaria Locale di Potenza INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP Relazione Generale A cura degli Uffici URP

Dettagli

Occhio alle giunture La migliore prevenzione

Occhio alle giunture La migliore prevenzione Occhio alle giunture La migliore prevenzione 1 Suva Istituto nazionale svizzero di assicurazione contro gli infortuni Sicurezza nel tempo libero Casella postale, 6002 Lucerna Informazioni Telefono 041

Dettagli

C era una volta... Nel castello di Roccabisaccia è un giorno di festa tutti sono contenti perché è finalmente pace con i vicini del regno, dopo una guerra lunga dieci anni! Re Baldassarre medita di preparare

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città 1 Ciao!! Quando guardi il cielo ogni volta che si fa buio, se è sereno, vedi tanti piccoli punti luminosi distribuiti nel cielo notturno: le stelle. Oggi si apre l immaginario Osservatorio per guardare...

Dettagli

ORGANIZZA Corsa podistica non competitiva su strada di km. 6.

ORGANIZZA Corsa podistica non competitiva su strada di km. 6. ASSOCIAZIONE MEZZAMARATONA DEL GIUDICATO DI ORISTANO REGOLAMENTO CORSA PODISTICA NON COMPETITIVA SU STRADA L Associazione MEZZAMARATONA DEL GIUDICATO DI ORISTANO, con il patrocinio del Comune e della Provincia

Dettagli