Cognome e Nome

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "E-mail Cognome e Nome"

Transcript

1 CORSO INTEGRATO DI EMERGENZE MEDICO-CHIRURGICHE Settore Scientifico-Disciplinare: MED/41, MED/09, MED/11, MED/18, MED/33 Pertinenza crediti per settore scientifico-disciplinare: MED/41: 3 MED/09: 4 MED/11: 1 MED/18: 2 MED/33: 1 AFP: 6 CFU Tot.: 17 N. ore ADF: 42 N. ore : 82 N. ore ADP: 90 Coordinatore : Prof. Francesco. Dip. di Scienze Chirurgiche-Ortopediche-Traumatologiche ed Emergenze Ed. 12. Segreteria didattica : Ed. 12 VI P. tel (sig. Alvino) DOCENTI Qual. Disciplina Tel. Orario Ric. ed Cognome e Nome Edificio Giovanni*** PA Medicina Interna Lu 9-10, Ed.1 Giovanni PO Medicina Interna 2060 Lu 13-14, Ed.1 Pasquale PO Anestesiologia 3545 Lu 12-13, Ed.8 Francesco* PO Chirurgia d Urgenza 3067 Me 13-14, Ed.12 unina.it Pasquale PO Medicina Interna 3686 Rosalba PO Anestesiologia 3544 Ma 10-13, Ed.12 Edoardo PA Anestesiologia 3708 Lu 13-15, Ed.8 Liberato Aldo PA Medicina interna 2302 Elvira** PA Anestesiologia 3542 Ma 13-14, Ed.8 Marinò Domenico PA App.Locomotore 2791 Ma 10-11, Ed.12 Mario PA Chirurgia d Urgenza 2880 Me 13-14, Ed.12 Rosa PA Anestesiologia 3542 Lu 13-14, Ed.8 Sadile Francesco PA App. Locomotore 2388 Lu 12-13, Ed.12 Benvenuti Dino RC Neurochirurgia 2599 Lu 13-14, Ed.16 Di Palma Roberto RC Chirurgia d Urgenza 2880 Lu 12-13,Ed.12 Iannuzzi Michele RC Anestesiologia 3550 Sergio RC Chirurgia d Urgenza 3794 Me.11-12,Ed.12 Mariconda Massimo RC App.Locomotore 2798 Lu 13-14,Ed.12 Scermino Gaetano RC Anestesiologia 3550 Lu 13-14,Ed.8 Sica Giuseppe RC Anestesiologia 3549 Ma 10-12,Ed.8 Maresca Alfedo TL Anestesiologia 3550 Lu 13-14,Ed.8 Vivona Giovanni TL Anestesiologia 3548 Lu 13-14,Ed.8 * Coordinatore del Corso ** Referente Anestesia e Rianimazione *** Referente Medicina Interna

2 OBIETTIVI FORMATIVI Conoscere le linee generali dell organizzazione territoriale delle emergenze e saper comunicare con una centrale operativa. Saper distinguere sul luogo dell incidente, le situazione patologiche di maggiore gravità per formulare il Triage. Conoscere le più comuni manovre rianimatorie, in particolare le tecniche e le manualità fondamentali per l ACLS. Acquisire una corretta metodologia clinica.in situazioni di emergenza-urgenza. Conoscere le situazioni patologiche alla base delle urgenze ed emergenze medico chirurgiche. Saper diagnosticare un emergenza medica, chirurgica o traumatologica. Saper valutare le alterazioni biologiche indotte da singole urgenze. Sapersi avvalere nella diagnostica e nella valutazione dello stato del paziente delle varie tecniche diagnostiche. Saper indicare in una situazione di emergenza, il trattamento più appropriato. Conoscere le principali tecniche di analgo-sedazione. CONTENUTI Il Corso integrato ha come obiettivo la conoscenza delle più comuni emergenze medico-chirurgiche, sia dal punto di vista fisiopatologico che clinico. Il Corso è finalizzato, inoltre, all apprendimento delle più comuni tecniche diagnostiche e terapeutiche da mettere in atto in situazioni di emergenza-urgenza. PREREQUISITI Conoscenza di base della fisiopatologia, della metodologia medica e chirurgica, nonché della medicina generale e chirurgia generale PROPEDEUTICITÀ Vedi Allegato B MODALITÀ DI ACCERTAMENTO DEL PROFITTO L esame di profitto consisterà di una prova scritta ed una prova orale che si svolgeranno nello stesso giorno. La prova scritta sarà composta di 30 domande, attinenti alla Medicina d Urgenza, alla Chirurgia d Urgenza e alla Rianimazione. Accederanno alla prova orale soltanto gli studenti che avranno raggiunto un risultato di almeno 18/30 domande esatte.

3 CALENDARIO DELL ATTIVITA DIDATTICA DEL C.I.: Emergenze Medico Chirurgiche Settimana Marzo Marzo Marzo 4 25 Mar.-5 Apr Aprile Aprile Giorno e Orario Lun 4 Marzo Gio.7 Marzo 11,30-14,30 Lun 11 Marzo 8,30 9,30 10, Gio.14 Marzo Lun 18 Marzo Gio.21 Marzo Lun 25 Marzo Gio. 4 Aprile Lun.8 Aprile 10,30-10,30 Gio 18 Aprile Lezioni Ufficiali (ADF) I servizi di emergenza in sede extra ed intra ospedaliera Approccio all emergenza. Triage. Il dolore toracico. Sindromi coronariche acute. Insufficienza cardiaca acuta.shock cardiogeno Traumatologia Generale. Emergenze ipertensive La sincope Rianimazione cardiopolmonare Coma post-anossico Insufficienza respiratoria acuta. Gestione delle vie aeree.tracheostomia Squilibri metabolici. Coma metabolico Il dolore acuto, fisiop. e terapia Aritmie in P.S. Il P.S. al politraumatizzato Approccio chirurgico al politraumatizzato. Traumi del torace e dell addome Trauma osteo-articolare. Trauma vertebro-midollare Trauma cranico e cranio-cervicale Fratture degli arti Ferite Addome acuto spontaneo Coma post anossico Trattamento del dolore in P.S. Emorragie digestive Le ustioni Ischemia acuta degli arti Embolie e trombosi acute Squilibri idroelettrolitici Alterazioni dell equilibrio acido-base Insufficienza respiratoria acuta Docenti Paolomba Marinò Mariconda Benvenuti Marinò

4 Aprile 8 29 Apr.-3 Maggio Maggio 12,30-13,30 Gestione delle vie aeree Tracheostomia De Roberis Lun 22 Aprile 10,30-15,30 Gio.25 Aprile Lun 29 Aprile Gio.2 Maggio Lun 6 Maggio Gio 9 Maggio 8,30-11,30 11,30-14,30 Infarto intestinale Traumi vascolari Pancreatiti : inquadramento medico-chirurgico Ipertemia maligna Ictus cerebrale Shock ipovolemico Shock anafilattico TVP in Chirurgia Sepsi e Shock settico Annegamento, ipotermis, folgorazioni Emostasi in urgenza B:P.C.O. Intossicazioni Intossicazione da CO. Ossigenoterapia iperbarica Piazza Iannuzzi

5 CORE CURRICULUM -PROGRAMMA DI ESAME del C.I. DI EMERGENZE MEDICO-CHIRURGICHE PRONTO SOCCORSO Organizzazione del soccorso BLS, ACLS, PTC Il soccorso extraospedaliero ed intraospedaliero Il Sistema Integrato Regionale per l Emergenza Sanitaria (SIRES) Le leggi nazionali e regionali Le Centrali Operative Le telecomunicazioni Ambulanze di tipo A, tipo B e rianimative Autoambulanza, motoambulanza, idroambulanza ed elicottero CHIRURGIA D URGENZA Addome acuto spontaneo Infarto intestinale Occlusione intestinale Peritoniti Strozzamento erniario Pancreatite acuta Ipertensione portale Embolie e trombosi acute degli arti Patologia acuta del diverticolo di Meckel Emoperitoneo TRAUMATOLOGIA GENERALE E SPECIALE Traumatologia generale Organizzazione del soccorso Traumi craniospinali Traumi toracici Traumi addominali Traumi pelvici e degli arti Ferite e amputazioni Drenaggi: tipi e tecniche di applicazione. Emostasi in urgenza. Trattamento delle ferite superficiali. Cateterismo vescicale. Medicazioni ed immobilizzazioni. Punture evacuative: paracentesi, toracentesi, pericardiocentesi. Cannulazioni venose periferiche e centrali. I corpi estranei: localizzazione ed estrazione. RIANIMAZIONE Monitoraggio del paziente critico Rianimazione cardiocircolatoria. Arresto cardiocircolatorio Shock ipovolemico. Shock anafilattico. Shock settico. Sepsi Rianimazione respiratoria: insufficienza respiratoria acuta. Gestione delle vie aeree. Ventilazione meccanica Rianimazione neurologica e metabolica; il coma: classificazione, fisiopatologia e trattamento Il politraumatizzato. Il trauma cranico. Il trauma midollare L ictus cerebrale Equilibrio idroelettrolitico. Equilibrio acido-base Nozioni generali su: ustioni, tetano, folgorazioni, annegamento, principali intossicazioni Malattia da decompressione. Intossicazione da monossido di carbonio. Gangrena gassosa. Ossigenoterapia iperbarica Fisiopatologia della nocicezione Trattamento del dolore acuto: farmaci e tecniche Tecniche di depurazione extracorporea in urgenza Turbe della coagulazione MEDICINA D URGENZA Le emergenze cardiovascolari: il pronto soccorso cardiologico Il dolore toracico Le sindrome coronariche acute: angina instabile e infarto del miocardio: l organizzazione dell emergenza preospedaliera, prevenzione e terapia delle complicanze. Le aritmie in pronto soccorso: pronto riconoscimento clinico ed elettrocardiografico, trattamento farmacologico e strumentale. I defibrillatori La stimolazione cardiaca temporanea e permanente: i pacemakers La morte improvvisa, prevenzione e trattamento La sincope Le emergenze ipertensive Insufficienza cardiaca acuta, l edema polmonare La dissecazione aortica L icuts cerebrale: diagnosi differenziale e trattamento L embolia polmonare L insufficienza renale acuta Il coma epatico La chetoacidosi diabetica, il coma iperosmolare, il coma ipoglicemico La crisi tireotossica La crisi iposurrenalica L assistenza cardiorespiratoria TESTI CONSIGLIATI AA.VV., a cura di R. TUFANO. Emergenze Medico-Chirurgiche. Edizioni UTET, Torino BALZANELLI: Manuale di Medicina di emergenza e P.S. CIC 2011 ZANNINI G. Chirurgia Generale.Edizioni UTET, Torino 1995 Mengent, Eisenberg, Copas. Emergency medical therapy, 4th Edition TESTI UTILI PER LA CONSULTAZIONE CORAGGIO F, BALZANELLI MG. Trattato delle emergenze medico-chirurgiche e di terapia intensiva. CIC Edizioni Internazionali. Roma, 2003 SABISTON. Trattato di chirurgia. Antonio Delfino Editore JOVINO R ED ALTRI AA. Chirurgia d Urgenza. Edizioni PICCIN, Padova 1981 AA.VV., tradotto e adattato da D.. Traumatologia. Edizioni EDISES, Napoli 1998 AHA. Manuale di ACLS. Edizioni Centro Scientifico

U.A.L. (Unione Amici di Lourdes) U.A.L. PIA UNIONE AMICI DI LOURDES - FOGGIA - DOSSIER

U.A.L. (Unione Amici di Lourdes) U.A.L. PIA UNIONE AMICI DI LOURDES - FOGGIA - DOSSIER U.A.L. PIA UNIONE AMICI DI LOURDES - FOGGIA - DOSSIER PROPOSTE PROGETTUALI INTEGRATIVE CON RELAZIONI SUPPLEMENTARI ALLA SCHEDA PROGETTO SCELTA D AMORE RELATIVA AL BANDO VOLONTARI 2013 PER IL SERVIZIO CIVILE

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Caltagirone Il Commissario

Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Caltagirone Il Commissario Protocollo n.189 Al Presidente del Comitato Provinciale di Catania Oggetto : Ordinanza commissariale n.8 del 23/03/2015 Si trasmette per seguito di competenza la Ordinanza commissariale in oggetto. Cordiali

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM PIANO DIDDATICO DEL MASTER IN CHIRURGIA TROPICALE E DELLE EMERGENZE UMANITARIE. A.A. 00-0 Denominazione Moduli Denominazione insegnamenti ORE di didattica frontale per insegnamento CFU tot. Per modulo

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA (LM- 41)

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA (LM- 41) VI ANNO EMERGENZE MEDICO-CHIRURGICHE SSD INSEGNAMENTO DOCENTI MED/41 Anestesiologia Dauri Mario 3 MED/09 Medicina Interna (Medicina Urgenza Pronto Soccorso) Legramante Jacopo Maria 2 CFU 7 MED/18 Chirurgia

Dettagli

Corso di Laurea in FISIOTERAPIA

Corso di Laurea in FISIOTERAPIA Disciplina: MEDICINA INTERNA Docente: Prof. Alessandro SQUIZZATO Scopo del corso è la trattazione sistematica delle più comuni patologie della Medicina Interna e delle sue principali Specializzazioni.

Dettagli

Corso teorico pratico per i lavoratori addetti al Pronto Soccorso Aziendale Aziende di gruppo A (D.Lgs. 626/94 D.M. 15 luglio 2003 n.

Corso teorico pratico per i lavoratori addetti al Pronto Soccorso Aziendale Aziende di gruppo A (D.Lgs. 626/94 D.M. 15 luglio 2003 n. TITOLO Corso teorico pratico per i lavoratori addetti al Pronto Soccorso Aziendale Aziende di gruppo A (D.Lgs. 626/94 D.M. 15 luglio 2003 n.388) OBIETTIVI GENERALI Saper riconoscere tempestivamente le

Dettagli

Corso teorico pratico di elettrocardiografia

Corso teorico pratico di elettrocardiografia Corso teorico pratico di elettrocardiografia Corso base per l interpretazione dell ECG nella pratica clinica I Edizione Responsabile Scientifico Alfredo De Nardo 30 novembre e 1 Dicembre 2012 Vibo Valentia

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BOLOGNA - SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ANESTESIA RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BOLOGNA - SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ANESTESIA RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BOLOGNA - SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ANESTESIA RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA I ANNO Corso Integrato area pre-clinica Tipologia: attività formative di base Ore: 40/0/0/0

Dettagli

PROGRAMMA REGIONALE DI FORMAZIONE PER IL SERVIZIO DI ELISOCCORSO 118

PROGRAMMA REGIONALE DI FORMAZIONE PER IL SERVIZIO DI ELISOCCORSO 118 ALLEGATO 1 di cui alla Determinazione n. 867 del 31/08/2006 PROGRAMMA REGIONALE DI FORMAZIONE PER IL SERVIZIO DI ELISOCCORSO 118 Il Corso di Formazione è indirizzato al personale sanitario che risulterà

Dettagli

URGENZA-EMERGENZA. Clinical Competence

URGENZA-EMERGENZA. Clinical Competence PREMESSA L accreditamento delle nuove Strutture Sanitarie destinate all attività di: Pronto Soccorso, Osservazione Breve Intensiva, Terapia Semintensiva Terapia Intensiva e Rianimazione prevede il mantenimento

Dettagli

Educazione Continua in Medicina (E.C.M.)

Educazione Continua in Medicina (E.C.M.) REGIONE PUGLIA AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA CONSORIALE POLICLINICO DI BARI Educazione Continua in Medicina (E.C.M.) PROGETTO FORMATIVO AZIENDALE La Golden Hour nel Trauma Maggiore: percorso clinico-assistenziale

Dettagli

CORSI DI EMERGENZA SANITARIA

CORSI DI EMERGENZA SANITARIA CORSI DI EMERGENZA SANITARIA BLS- d esecutore cat. A (per laici) Finalità: Scopo del corso è trasmettere agli allievi un metodo che consenta di gestire il soccorso in caso di arresto cardiaco, con il supporto

Dettagli

TRIAGE. Docente: infermiere prof. Palumbo Filippo. Associazione Volontari Protezione Civile Noicàttaro onlus

TRIAGE. Docente: infermiere prof. Palumbo Filippo. Associazione Volontari Protezione Civile Noicàttaro onlus TRIAGE Docente: infermiere prof. Palumbo Filippo DEFINIZIONE Parola di origine francese che significa semplicemente "selezionare". Il TRIAGE è la metodica di selezione dei pazienti, cioè il riconoscimento

Dettagli

PATOLOGIE MEDICHE in EMERGENZA

PATOLOGIE MEDICHE in EMERGENZA PATOLOGIE MEDICHE in EMERGENZA COSA SONO, COME SI RICONOSCONO, COME SI OPERA Patologia Ischemica (Infarto) Cuore (infarto) Cervello (Ictus) Scompenso Cardiaco Difficoltà Respiratorie Shock Che cosa sono,

Dettagli

C R O C E R O S S A I T A L I A N A C O M I T A T O C E N T R A L E

C R O C E R O S S A I T A L I A N A C O M I T A T O C E N T R A L E C R O C E R O S S A I T A L I A N A C O M I T A T O C E N T R A L E ORDINANZA COMMISSARIALE N 528/04 DEL 20.07.2004 IL COMMISSARIO STRAORDINARIO VISTO lo Statuto della Croce Rossa Italiana approvato con

Dettagli

ALLEGATOB alla Dgr n. 1515 del 29 ottobre 2015 pag. 1/8

ALLEGATOB alla Dgr n. 1515 del 29 ottobre 2015 pag. 1/8 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOB alla Dgr n. 1515 del 29 ottobre 2015 pag. 1/8 REQUISITI FORMATIVI E PROFESSIONALI PER IL PERSONALE ADDETTO ALL ATTIVITA DI SOCCORSO E TRASPORTO SANITARIO ALLEGATOB

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Melloni Monica Data di nascita 19/12/1961. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 051683248

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Melloni Monica Data di nascita 19/12/1961. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 051683248 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Melloni Monica Data di nascita 19/12/1961 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia ASL DI FERRARA Staff - Pronto Soccorso 0516838248

Dettagli

PROPOSTA FORMATIVA ASSOCIAZIONI SPORTIVE ASSOCIAZIONE O.I.S.I.

PROPOSTA FORMATIVA ASSOCIAZIONI SPORTIVE ASSOCIAZIONE O.I.S.I. PROPOSTA FORMATIVA ASSOCIAZIONI SPORTIVE ASSOCIAZIONE O.I.S.I. Centro accreditato http://www.ircouncil.it/ Associazione Organizzazione Italiana Sviluppo Innovativo O.I.S.I. Attività di organizzazioni per

Dettagli

Master II livello in Medicina d Emergenza Urgenza (codice 15613) AVVISO DI CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO A.A.

Master II livello in Medicina d Emergenza Urgenza (codice 15613) AVVISO DI CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO A.A. Master II livello in Medicina d Emergenza Urgenza (codice 15613) AVVISO DI CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO A.A. 2012/2013 DATA DI PUBBLICAZIONE:17 gennaio 2013 DATA DI SCADENZA: 26 gennaio 2013

Dettagli

CORSI TECNICI Anno scolastico 2015-2016

CORSI TECNICI Anno scolastico 2015-2016 CORSI TECNICI Anno scolastico 2015-2016 e della responsabilità 1 P R E M E S S A La FISM di Venezia, in collaborazione con l Organizzazione di Volontariato Mons Odino Spolaor, organizza i corsi che trovate

Dettagli

ISTRUZIONI COMPILAZIONE DELLA SCHEDA PAZIENTI. per ASSOCIAZIONI di VOLONTARIATO. Sez. 1 SEZ. 7 SEZ. 1 SEZ. 8 SEZ. 2 SEZ. 3 SEZ. 9 SEZ. 4 SEZ.

ISTRUZIONI COMPILAZIONE DELLA SCHEDA PAZIENTI. per ASSOCIAZIONI di VOLONTARIATO. Sez. 1 SEZ. 7 SEZ. 1 SEZ. 8 SEZ. 2 SEZ. 3 SEZ. 9 SEZ. 4 SEZ. ISTRUZIONI COMPILAZIONE DELLA SCHEDA PAZIENTI per ASSOCIAZIONI di VOLONTARIATO SEZ. 1 SEZ. 2 SEZ. 3 SEZ. 4 SEZ. 5 SEZ. 6 SEZ. 7 SEZ. 8 SEZ. 9 SEZ. 10 SEZ. 11 sez. 1 Dati Servizio sez. 2 Tipologia mezzo

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE Dichiarazione resa ai sensi dell'art. 46 D.P.R 28 dicembre 2000, n.445, consapevole che in caso di dichiarazione mendace sarà punito ai sensi dell'art. 76 cod.

Dettagli

a cura di : Alessandro Trevisan Croce Rossa Italiana Ambulanza ALS CRI-118

a cura di : Alessandro Trevisan Croce Rossa Italiana Ambulanza ALS CRI-118 a cura di : Alessandro Trevisan Croce Rossa Italiana Ambulanza ALS CRI-118 Importanza dell identificazione precoce del paziente critico Cause dell arresto cardiorespiratorio nell adulto Identificare e

Dettagli

SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ANESTESIA E RIANIMAZIONE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FOGGIA

SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ANESTESIA E RIANIMAZIONE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FOGGIA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ANESTESIA E RIANIMAZIONE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FOGGIA STATUTO E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 E istituita la Scuola di Specializzazione in Anestesia e Rianimazione presso

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F O R M A T O E U R O P E O CARMELLO,ROSA. rosa.carmello@sanita.padova.it

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F O R M A T O E U R O P E O CARMELLO,ROSA. rosa.carmello@sanita.padova.it F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail CARMELLO,ROSA rosa.carmello@sanita.padova.it Nazionalità Italiana Data di nascita

Dettagli

La sincope: Modalità di codifica

La sincope: Modalità di codifica GIAC Volume 6 Numero 3 Settembre 2003 NOTE DI ECONOMIA SANITARIA La sincope: Modalità di codifica a cura di AIAC e Medtronic G Ital Aritmol Cardiostim 2003;3:152-157 S econdo il recente accordo Stato-Regioni,

Dettagli

Pediatric Alarm. Intercettamento precoce del peggioramento clinico. C. Bondone, I. Bergese, M.C. Rossi, A. F. Urbino

Pediatric Alarm. Intercettamento precoce del peggioramento clinico. C. Bondone, I. Bergese, M.C. Rossi, A. F. Urbino Pediatric Alarm Intercettamento precoce del peggioramento clinico C. Bondone, I. Bergese, M.C. Rossi, A. F. Urbino Centro di Riferimento SIMEUP Torino, Ospedale Infantile Regina Margherita REGIONE PIEMONTE

Dettagli

I traumi addominali sono la terza causa di morte per trauma nei paesi industrializzati Vengono suddivisi in traumi chiusi e traumi aperti L anatomia

I traumi addominali sono la terza causa di morte per trauma nei paesi industrializzati Vengono suddivisi in traumi chiusi e traumi aperti L anatomia Trauma addominale: ruolo dell infermiere nel Trauma Team Dott.ssa Maria Lombardi Coordinatrice attività infermieristiche Dipartimento Area Critica A.O.U. S. Govanni di Dio E Ruggi d Aragona SALERNO 1 Note

Dettagli

Scuola di specializzazione in ANESTESIA RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA.

Scuola di specializzazione in ANESTESIA RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA. Scuola di specializzazione in ANESTESIA RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA. La Scuola di specializzazione in Anestesia Rianimazione e Terapia Intensiva afferisce all Area Servizi clinici sotto area Servizi

Dettagli

Emergenza Urgenza Soccorso

Emergenza Urgenza Soccorso Emergenza Urgenza Soccorso I corsi di formazione...poche ore della tua vita possono salvare una vita... Premessa Una serie di anelli può formare una catena, dove la forza della catena è costituita dalla

Dettagli

DEFINIZIONE. L annegamento è una sindrome asfittica

DEFINIZIONE. L annegamento è una sindrome asfittica SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA ANNEGAMENTO PROF.SSA A. SCAFURO DEFINIZIONE L annegamento è una sindrome asfittica caratterizzata t dall alterazione lt degli scambi

Dettagli

ACLS RIANIMAZIONE CARDIOPOLMONARE AVANZATA (Corso ACLS) Gaeta, 13..3.2010 14.3. 2010

ACLS RIANIMAZIONE CARDIOPOLMONARE AVANZATA (Corso ACLS) Gaeta, 13..3.2010 14.3. 2010 1 Croce Rossa Italiana Comitato Provinciale di Latina Direzione Sanitaria Unità Operativa Didattica Sud Piazza Traniello 19 04024 GAETA (LT) Fax : 0771 465247 - Cell. 334 6407971 Posta elettronica : ecm.crilatina@gmail.com

Dettagli

Nozioni di Primo Soccorso

Nozioni di Primo Soccorso Corso RLS Nozioni di Primo Soccorso Roberto Volpe CNR-SPP, Roma Roma, 10 Aprile 2008 Regolamento sul pronto soccorso aziendale Ogni azienda, a prescindere dal numero di dipendenti che vi sono impiegati,

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. 39, via Sardegna, 09047 Selargius, Italia] patamat01@tiscali.it ESPERIENZA LAVORATIVA PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. 39, via Sardegna, 09047 Selargius, Italia] patamat01@tiscali.it ESPERIENZA LAVORATIVA PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome PAOLETTI PATRIZIA Indirizzo 39, via Sardegna, 09047 Selargius, Italia] Telefono 3400659077 Fax E-mail patamat01@tiscali.it Nazionalità

Dettagli

UNITÀ OPERATIVA RIANIMAZIONE ED EMERGENZA TERRITORIALE 118

UNITÀ OPERATIVA RIANIMAZIONE ED EMERGENZA TERRITORIALE 118 UNITÀ OPERATIVA RIANIMAZIONE ED EMERGENZA TERRITORIALE 118 Dipartimento Emergenza 1/7 Attività Presso il reparto dell unità operativa sono assistiti utenti affetti da patologie acute o traumatiche o di

Dettagli

CORSO DI PRIMO SOCCORSO. AGGIORNAMENTO 4 ore AI SENSI DEL D.M. 338/03 D.LGS. 81/08

CORSO DI PRIMO SOCCORSO. AGGIORNAMENTO 4 ore AI SENSI DEL D.M. 338/03 D.LGS. 81/08 CORSO DI PRIMO SOCCORSO AGGIORNAMENTO 4 ore AI SENSI DEL D.M. 338/03 D.LGS. 81/08 ARGOMENTI CORSO AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO per aziende di gruppo B e C (4 ore), ex D.M. 388/2003 e D.Lgs. 81/2008 UNICA

Dettagli

CORSO BASE DI ECOCARDIOGRAFIA PER MEDICI DI AREA CRITICA

CORSO BASE DI ECOCARDIOGRAFIA PER MEDICI DI AREA CRITICA CORSO BASE DI ECOCARDIOGRAFIA PER MEDICI DI AREA CRITICA Rivolto a medici di pronto soccorso, medici dell emergenza territoriale, medici d urgenza, anestesisti rianimatori, cardiologi. Premessa: l ecografia

Dettagli

La Scuola di specializzazione in Reumatologia afferisce all Area Medica, Classe della Medicina specialistica.

La Scuola di specializzazione in Reumatologia afferisce all Area Medica, Classe della Medicina specialistica. Scuola di specializzazione in REUMATOLOGIA. La Scuola di specializzazione in Reumatologia afferisce all Area Medica, Classe della Medicina specialistica. L ammissione alla Scuola è riservata ai laureati

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Nome

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Nome INFORMAZIONI PERSONALI Nome sambuco monica Data di nascita 14/01/1970 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico OSPEDALE DI CIRCOLO E FONDAZIONE MACCHI

Dettagli

PERCORSO DI TERAPIA INTENSIVA E MEDICINA D URGENZA (Prima Parte)

PERCORSO DI TERAPIA INTENSIVA E MEDICINA D URGENZA (Prima Parte) Provider: Prof ConServizi Servizi per le Professioni ID. 2502 PERCORSO DI TERAPIA INTENSIVA E MEDICINA D URGENZA (Prima Parte) Dipartimento di Medicina Veterinaria e produzioni animali Via F. Delpino -

Dettagli

Catalogo dell Offerta Formativa TecnoAmbiente Srl

Catalogo dell Offerta Formativa TecnoAmbiente Srl Catalogo dell Offerta Formativa TecnoAmbiente Srl Sommario Addetto lotta agli incendi - Luogo di lavoro a rischio di incendio basso - DM 10/03/1998... 2 Addetto lotta agli incendi - Luogo di lavoro a rischio

Dettagli

LAUREA MEDICINA E CHIRURGIA Sede Università degli Studi di Perugia Voto 110/110 Data 25/10/1983

<Emilia Filicetti> LAUREA MEDICINA E CHIRURGIA Sede Università degli Studi di Perugia Voto 110/110 Data 25/10/1983 INFORMAZIONI PERSONALI Nome FILICETTI EMILIA CF FLC MLE 57B55I896I Indirizzo Via Roma 191/D, 87058 Spezzano Sila- Cosenza Telefono 0984 435940 340 6884568 e-mail emiliafilicetti@tiscali.it Nazionalità

Dettagli

DRG s: risposta compatibile con la medicina della complessità? Anna Micaela Ciarrapico Università di Roma Tor Vergata

DRG s: risposta compatibile con la medicina della complessità? Anna Micaela Ciarrapico Università di Roma Tor Vergata DRG s: risposta compatibile con la medicina della complessità? Anna Micaela Ciarrapico Università di Roma Tor Vergata DRG s Metodo adeguato di valutazione, valorizzazione e gestione della complessità??

Dettagli

Dirigente - U.O. di Anestesia e Rianimazione

Dirigente - U.O. di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Lattante Caterina Data di nascita 06/04/1975 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente medico I livello AZIENDA OSPEDALIERA 'S. MARIA'

Dettagli

Nella trattazione dei singoli quadri clinici non sono stati riportati i dosaggi dei farmaci, che sono invece stati riassunti nella tabella finale.

Nella trattazione dei singoli quadri clinici non sono stati riportati i dosaggi dei farmaci, che sono invece stati riassunti nella tabella finale. IL PAZIENTE CARDIOPATICO: STABILIZZAZIONE E TRATTAMENTO P. Rosi, F. Marian SUEM Treviso Emergenza Ospedale S.Maria dei Battuti - Azienda ULSS 9 Treviso Introduzione: Se da un lato molti dei pazienti cardiopatici

Dettagli

Scuola di specializzazione in GASTROENTEROLOGIA.

Scuola di specializzazione in GASTROENTEROLOGIA. Scuola di specializzazione in GASTROENTEROLOGIA. La Scuola di specializzazione in Gastroenterologia afferisce all Area Medica, Classe della Medicina specialistica. L ammissione alla Scuola è riservata

Dettagli

Dirigente ASL I fascia - medicina e chirugia accettazione e urgenza

Dirigente ASL I fascia - medicina e chirugia accettazione e urgenza INFORMAZIONI PERSONALI Nome Calandra Salvatore Data di nascita 04/07/1967 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico AZIENDA OSPEDALE PIEMONTE Dirigente

Dettagli

FISIOPATOLOGIA. dello SHOCK

FISIOPATOLOGIA. dello SHOCK FISIOPATOLOGIA dello SHOCK SHOCK O COLLASSO CARDIOCIRCOLATORIO insufficienza acuta del circolo periferico, causata da uno squilibrio tra massa liquida circolante e capacità del letto vascolare Si verificano:

Dettagli

BLS E PRIMO SOCCORSO. M.E Della Marta C. Piluso- A. Montecalvo Azienda Ospedaliera della Provincia di Pavia

BLS E PRIMO SOCCORSO. M.E Della Marta C. Piluso- A. Montecalvo Azienda Ospedaliera della Provincia di Pavia BLS E PRIMO SOCCORSO M.E Della Marta C. Piluso- A. Montecalvo Azienda Ospedaliera della Provincia di Pavia DEFINIZIONE Il Bls (Basic Life Support) è una sequenza coordinata di azioni da intraprendere immediatamente

Dettagli

AGGIORNAMENTO PREVENZIONE INCENDI RISCHIO BASSO

AGGIORNAMENTO PREVENZIONE INCENDI RISCHIO BASSO SICUREZZA AGGIORNAMENTO PREVENZIONE INCENDI RISCHIO BASSO OBIETTIVI Il corso di aggiornamento antincendio rischio basso è destinato agli addetti antincendio che dovranno svolgere tale compito presso aziende

Dettagli

PRIMO SOCCORSO. nei luoghi di lavoro PRIMO SOCCORSO NEI LUOGHI DI LAVORO TITOLO

PRIMO SOCCORSO. nei luoghi di lavoro PRIMO SOCCORSO NEI LUOGHI DI LAVORO TITOLO nei luoghi di lavoro TITOLO PRIMO SOCCORSO PROGETTAZIONE E PRODUZIONE PROVIDER ECM CREDITI FORMATIVI MODALITÀ DI FRUIZIONE CURATORI E RESPONSABILI SCIENTIFICI ESPERTI DEI CONTENUTI E COLLABORAZIONI Oriente

Dettagli

I profili di apprendimento della classe della MEDICINA CLINICA GENERALE sono i seguenti:

I profili di apprendimento della classe della MEDICINA CLINICA GENERALE sono i seguenti: SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN MEDICINA D'EMERGENZA-URGENZA (SCUOLE DI AREA MEDICA - CLASSE DELLA MEDICINA CLINICA GENERALE) La classe della MEDICINA CLINICA GENERALE e integrata con la seguente tipologia:

Dettagli

Infermieristica in area critica

Infermieristica in area critica Anno Accademico 2012/13 Master di primo livello Infermieristica in area critica V edizione Coordinatore: Prof. G. Iapichino Università degli Studi di Milano - Master Infermieristica in area critica A.A.

Dettagli

Calendario didattico. Master in scienze infermieristiche di Anestesia e Terapia intensiva - AA 2015/2016

Calendario didattico. Master in scienze infermieristiche di Anestesia e Terapia intensiva - AA 2015/2016 Master in scienze infermieristiche di Anestesia e Terapia intensiva - AA 2015/2016 Calendario didattico sede aule : Ex Centrale 118 Monza e Brianza - AAT Mozna e brianza, Azienda Ospedaliera San Gerardo,

Dettagli

Scuola di specializzazione in PSICHIATRIA.

Scuola di specializzazione in PSICHIATRIA. Scuola di specializzazione in PSICHIATRIA. La Scuola di specializzazione in Psichiatria afferisce all Area Medica, Classe delle Neuroscienze e scienze cliniche del comportamento. L ammissione alla Scuola

Dettagli

CORSO SOCCORRITORE-ESECUTORE N. P.A.CROCE DELL'ADDA Cassano d'adda

CORSO SOCCORRITORE-ESECUTORE N. P.A.CROCE DELL'ADDA Cassano d'adda CORSO SOCCORRITORE-ESECUTORE N Inizio lezioni ore 1 P.A.CROCE DELL'ADDA Cassano d'adda DATA GIORNO ARGOMENTO ORE TEORIA ORE PRATICA ISTRUTTORE 14/01/1 LUNEDI Introduzione e presentazione, ANPAS ANPASLOMBARDIA

Dettagli

www.regione.piemonte.it/sanita 1

www.regione.piemonte.it/sanita 1 1 PREMESSA L infarto miocardico acuto (IMA) e l angina instabile (AI) fanno parte di un gruppo di malattie globalmente definite sindromi coronariche acute (SCA). Gli aspetti elettrocardiografici di esordio

Dettagli

Comando Regionale GUARDIA di FINANZA BARI Sezione Acquisti M.c. Contursi

Comando Regionale GUARDIA di FINANZA BARI Sezione Acquisti M.c. Contursi C.A. Comando Regionale GUARDIA di FINANZA BARI Sezione Acquisti M.c. Contursi Argomento: Curriculum Vitae come da richiesta Dr. STEFANO SPECIALE - Medico Chirurgo Ordine di appartenenza: MEDICI CHIRURGHI

Dettagli

Facoltà di Farmacia e Medicina BANDO DI CONCORSO A.A. 2014/2015

Facoltà di Farmacia e Medicina BANDO DI CONCORSO A.A. 2014/2015 Facoltà di Farmacia e Medicina BANDO DI CONCORSO A.A. 2014/2015 MASTER DI I LIVELLO IN Nefropatie, Dialisi e Patologie Cardiovascolari (CODICE 26769) DIRETTORE: PROF. GIANFRANCO RAIMONDI AVVISO DI CONFERIMENTO

Dettagli

La Formazione del Medico di Emergenza. Dinamiche di Reclutamento dei Medici

La Formazione del Medico di Emergenza. Dinamiche di Reclutamento dei Medici La Formazione del Medico di Emergenza. Dinamiche di Reclutamento dei Medici Cinzia Barletta, MD, PhD Segretario Nazionale SIMEU MCAU Ospedale S. Eugenio - Roma www.simeu.it cinzia.barletta@simeu.it Seminario

Dettagli

Il corso sarà attivato al raggiungimento del numero minimo di partecipanti con date, orari e sedi DA DEFINIRE.

Il corso sarà attivato al raggiungimento del numero minimo di partecipanti con date, orari e sedi DA DEFINIRE. PREISCRIZIONE AL CORSO DI FORMAZIONE PER ADDETTI AL PRONTO SOCCORSO AZIENDALE PER A Data inizio : 2014-01-01 Prezzo per partecipante : 190 EUR Località : Da definire DATE, ORARI E SEDI Il corso sarà attivato

Dettagli

Università degli Studi G. d Annunzio - Chieti. Corso di Patologia Sistematica I Malattie cardiovascolari. Prof. Raffaele De Caterina

Università degli Studi G. d Annunzio - Chieti. Corso di Patologia Sistematica I Malattie cardiovascolari. Prof. Raffaele De Caterina Università degli Studi G. d Annunzio - Chieti Corso di Patologia Sistematica I Malattie cardiovascolari Prof. Raffaele De Caterina 22-10-2013 13:00-15:00 Università degli Studi G. d Annunzio - Chieti Corso

Dettagli

La diagnosi di morte: la morte encefalica. Dr. Maurizio Cecconi A.O. San Giovanni Addolorata Roma, 12 Ottobre 2012

La diagnosi di morte: la morte encefalica. Dr. Maurizio Cecconi A.O. San Giovanni Addolorata Roma, 12 Ottobre 2012 La diagnosi di morte: la morte encefalica Dr. A.O. San Giovanni Addolorata Roma, 12 Ottobre 2012 Premessa indispensabile per poter parlare di prelievi d organo a scopo di trapianto è il concetto di morte

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO INCARICATO DI PRIMO SOCCORSO AZIENDA GRUPPO A

PROGRAMMA DEL CORSO INCARICATO DI PRIMO SOCCORSO AZIENDA GRUPPO A PROGRAMMA DEL CORSO INCARICATO DI PRIMO SOCCORSO AZIENDA GRUPPO A (Decreto Legislativo coordinato 81/2008 e 106/2009 art. 45 e DM 15/07/03, n.388) Durata del corso Date e orari del corso Sede del corso

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 03 Agosto 1973 Dirigente Medico Anestesista Qualifica Amministrazione ASL n 2 Olbia Tempio

Dettagli

Tigullio 2014 Cardiologia

Tigullio 2014 Cardiologia Tigullio 2014 Cardiologia Dott.ssa Roberta Volpin Dott. Franco Tosato Santa Margherita Ligure 3-4 Aprile Medico di Pronto Soccorso Specialista SEGNI E SINTOMI DIAGNOSI Gestione del Paziente Critico Rapido

Dettagli

57 CORSO DI PRIMO SOCCORSO

57 CORSO DI PRIMO SOCCORSO 57 CORSO DI PRIMO SOCCORSO 15 2016-08 ottobre 2016 programma del corso INFORMAZIONI GENERALI Per essere ammessi all esame finale è necessario aver partecipato: per i Gruppi prioritari di popolazione: a

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO 2016

PROGRAMMA FORMATIVO 2016 PROGRAMMA FORMATIVO 2016 SEGRETERIA ORGANIZZATIVA U.O. POLITICHE PER IL PERSONALE E FORMAZIONE COMUNICAZIONE - URP e-mail: ecm@ospedaliriunitipalermo.it urp@ospedaliriunitipalermo.it U.O. POLITICHE PER

Dettagli

Azienda Ospedaliera Fatebenefratelli e Oftalmico Corso di Porta Nuova, 23 Milano SEMINARI DEL FATEBENEFRATELLI ANNO 2002

Azienda Ospedaliera Fatebenefratelli e Oftalmico Corso di Porta Nuova, 23 Milano SEMINARI DEL FATEBENEFRATELLI ANNO 2002 Azienda Ospedaliera Fatebenefratelli e Oftalmico Corso di Porta Nuova, 23 Milano I SEMINARI DEL FATEBENEFRATELLI ANNO 2002 Addestramento alla rianimazione cardiopolmonare di base(bls) 9-18 10 aprile 8

Dettagli

primo soccorso nel settore delle costruzioni

primo soccorso nel settore delle costruzioni 2 I MANUALI DEL COMITATO PARITETICO TERRITORIALE DI TORINO primo soccorso nel settore delle costruzioni manuale informativo per imprese, lavoratori e figure della sicurezza sul primo soccorso nel settore

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL CORSO E CONTENUTI GENERALI

PRESENTAZIONE DEL CORSO E CONTENUTI GENERALI Titolo del Master Titolo (traduzione in lingua inglese) Livello Durata Scienze dell'area Critica Critical Care Sciences I livello Annuale Crediti 93 Settori scientifici disciplinari coinvolti - Anestesiologia

Dettagli

Supporto vitale di base nel paziente traumatizzato

Supporto vitale di base nel paziente traumatizzato Supporto vitale di base nel paziente traumatizzato 1 OBIETTIVO DEL CORSO Acquisire conoscenze teoriche e abilità pratiche per trattare l evento traumatico secondo linee Guida della Regione Toscana 2 EPIDEMIOLOGIA

Dettagli

CORSO DI AGGIORNAMENTO CARDIO SCHOLAR LOMBARDIA L URGENZA CARDIOLOGICA: MANUALE DI ISTRUZIONI PER IL CARDIOLOGO DI GUARDIA

CORSO DI AGGIORNAMENTO CARDIO SCHOLAR LOMBARDIA L URGENZA CARDIOLOGICA: MANUALE DI ISTRUZIONI PER IL CARDIOLOGO DI GUARDIA CORSO DI AGGIORNAMENTO CARDIO SCHOLAR LOMBARDIA L URGENZA CARDIOLOGICA: MANUALE DI ISTRUZIONI PER IL CARDIOLOGO DI GUARDIA 17-18 aprile 2015 Settecento Hotel - Presezzo (Bg) 14.00 Registrazione dei partecipanti

Dettagli

Master in scienze infermieristiche di Anestesia e Terapia intensiva - AA 2010/2011 Calendario didattico. Lezioni Anno 2011

Master in scienze infermieristiche di Anestesia e Terapia intensiva - AA 2010/2011 Calendario didattico. Lezioni Anno 2011 Master in scienze infermieristiche di Anestesia e Terapia intensiva - AA 2010/2011 Calendario didattico sede aule : struttura villa serena, Azienda Ospedaliera San Gerardo - Monza, via Pergolesi 33 "Raccontamelo,

Dettagli

La Scuola di specializzazione in Medicina interna rientra nella Classe della Medicina clinica generale.

La Scuola di specializzazione in Medicina interna rientra nella Classe della Medicina clinica generale. Scuola di specializzazione in MEDICINA INTERNA. La Scuola di specializzazione in Medicina interna rientra nella Classe della Medicina clinica generale. L ammissione alla Scuola è riservata ai laureati

Dettagli

Corso Base di primo. Il Corso Base è suddiviso in otto lezioni frontali sulle materie riguardanti il primo soccorso.

Corso Base di primo. Il Corso Base è suddiviso in otto lezioni frontali sulle materie riguardanti il primo soccorso. Informazioni generali Corso Base di primo soccorso Il corso è articolato in 8 lezioni della durata di 90 minuti ciascuna, per un totale di 10 ore di lezione. Gli otto incontri saranno tenuti da personale

Dettagli

ARRESTO CARDIACO B.L.S.

ARRESTO CARDIACO B.L.S. Corso Base per Aspiranti Volontari del Soccorso della CROCE ROSSA ITALIANA ARRESTO CARDIACO B.L.S. OBIETTIVO DELLA LEZIONE conoscere il protocollo di intervento in caso di arresto cardiaco Saper effettuare

Dettagli

MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE

MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE DATI PERSONALI Cognome e nome MILANI LOREDANO Qualifica MEDICO CHIRURGO SPECIALISTA CARDIOLOGIA Amministrazione Incarico attuale DIRETTORE UOC DI CARDIOLOGIA OSPEDALE CIVILE

Dettagli

SALUTE Il nostro impegno per la persona

SALUTE Il nostro impegno per la persona SALUTE Il nostro impegno per la persona Internet www.enicorporateuniversity.it 1 2 Intranet http://eww-formazione.eni.it Indice SALUTE Il nostro impegno per la persona Medicina e igiene del lavoro Protezione

Dettagli

UOC MEDICINA 2 - UOS DIABETOLOGIA UOCMEDICINA E CHIRURGIA ACCETTAZIONE URGENZA. Protocollo rispetto qualità della diagnosi secondo criterio APRO3

UOC MEDICINA 2 - UOS DIABETOLOGIA UOCMEDICINA E CHIRURGIA ACCETTAZIONE URGENZA. Protocollo rispetto qualità della diagnosi secondo criterio APRO3 UOC MEDICINA 2 - UOS DIABETOLOGIA UOCMEDICINA E CHIRURGIA ACCETTAZIONE URGENZA Protocollo rispetto qualità della diagnosi secondo criterio APRO3 Diabete Il Diabete Mellito rappresenta uno dei problemi

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA Modalità di gestione delle urgenze di persone non r icoverate

ISTRUZIONE OPERATIVA Modalità di gestione delle urgenze di persone non r icoverate AZIENDA OSPEDALIER A UNIVERSITA DI PADOVA ISTRUZIONE OPERATIVA Modalità di gestione delle urgenze di persone non r icoverate Preparato da Ref. GdL Dott.ssa C. Destro. Verificato da Direttore S.C. Qualità

Dettagli

CURRICULUM VITAE Aggiornato 01/01/2014 INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE Aggiornato 01/01/2014 INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE Aggiornato 01/01/2014 INFORMAZIONI PERSONALI Giorgione Anna 12/08/1956 Dirigente Medico I livello ASL DI Staff -Emergenza Sanitaria Territoriale 118 0825873264 0825877206 augusto.laluna@libero.it

Dettagli

Infermieristica in area critica

Infermieristica in area critica Facoltà di Medicina e Chirurgia Anno Accademico 2007/08 Master di primo livello Infermieristica in area critica Coordinatore: Prof. G. Iapichino Novembre 2007 novembre 2008 Università degli Studi di Milano

Dettagli

TRASFERIMENTI INTEROSPEDALIERI

TRASFERIMENTI INTEROSPEDALIERI TRASFERIMENTI INTEROSPEDALIERI L attuale organizzazione del Sistema 1-1-8 della Regione Toscana ha evidenziato, fra l altro, una rilevante criticità in merito alla problematica riguardante i Trasporti

Dettagli

EMERGENZA CARDIO RESPIRATORIA

EMERGENZA CARDIO RESPIRATORIA EMERGENZA CARDIO RESPIRATORIA Nel 1969 la World Federation of Societies of Anaesthesia, basandosi sui lavori di Safar e collaboratori, diffuse, per la prima volta, una metodologia d'approccio agli stati

Dettagli

EPIDEMIOLOGIA CARDIOPATIA ISCHEMICA 1 CAUSA DI MORTE IN ITALIA 44% DI TUTTI I DECESSI ANNUI TOLGONO OGNI ANNO OLTRE 300.000 NEGLI UOMINI E 68

EPIDEMIOLOGIA CARDIOPATIA ISCHEMICA 1 CAUSA DI MORTE IN ITALIA 44% DI TUTTI I DECESSI ANNUI TOLGONO OGNI ANNO OLTRE 300.000 NEGLI UOMINI E 68 1 OBIETTIVI RICONOSCERE LE PRINCIPALI PATOLOGIE CARDIOCEREBRO VASCOLARI, CHE RICHIEDONO L ATTIVAZIONE DEL SISTEMA D EMERGENZA CON UN FOCUS PARTICOLARE SU ICTUS ED IMA IDENTIFICARE IL RUOLO DEL SOCCORRITORE

Dettagli

IL RUOLO DEL PS NELLA CATENA DEL SOCCORSO

IL RUOLO DEL PS NELLA CATENA DEL SOCCORSO ARRESTO CARDIACO: IL RUOLO DEL PRONTO SOCCORSO Dr.ssa Rita Previati U.O. Medicina Emergenza-Urgenza Azienda Ospedaliero Universitaria Ferrara Società Medico Chirurgica Azienda Ospedaliero-Universitaria

Dettagli

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA ACUTA. INFARTO MIOCARDICO ACUTO. LIPOTIMIA. SHOCK.

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA ACUTA. INFARTO MIOCARDICO ACUTO. LIPOTIMIA. SHOCK. INSUFFICIENZA RESPIRATORIA ACUTA. INFARTO MIOCARDICO ACUTO. LIPOTIMIA. SHOCK. Andrea Lupo U.O. Anestesia e Rianimazione Ospedale Infermi Rimini Novembre 2006 È impossibile semplificare l insemplificabile......

Dettagli

Partecipazioni a comitati consigli Convegni e Corsi di aggiornamento. Date Anno 2011

Partecipazioni a comitati consigli Convegni e Corsi di aggiornamento. Date Anno 2011 Partecipazioni a comitati consigli Convegni e Corsi di aggiornamento Date Anno 2011 Partecipazio ne al Corso Aziendale ECM Funzioni e compiti del Coordinatore Infermieristico Partecipazione al Corso Aziendale

Dettagli

LA CHIUSURA DELL AURICOLA: ASPETTI ORGANIZZATIVI DELLA SALA DI EMODINAMICA

LA CHIUSURA DELL AURICOLA: ASPETTI ORGANIZZATIVI DELLA SALA DI EMODINAMICA LA CHIUSURA DELL AURICOLA: ASPETTI ORGANIZZATIVI DELLA SALA DI EMODINAMICA E DELLA DEGENZA Antonella Corona Sala Cardiologia Interventista, Presidio ospedaliero Santa Corona Pietra Ligure (SV), ASL2 STROKE

Dettagli

LO SHOCK Cors r o s B as a e s.. Relat a ore: Mo M nitore C RI R oberto Va V l a erian a i

LO SHOCK Cors r o s B as a e s.. Relat a ore: Mo M nitore C RI R oberto Va V l a erian a i LO SHOCK Corso Base. Relatore: Monitore CRI Roberto Valeriani Lo shock è l insieme dei sintomi che sopravvengono quando l organismo subisce un aggressione acuta. Questo stato patologico esprime la reazione

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA ISPETTORATO REGIONALE V.d.S. PIEMONTE

CROCE ROSSA ITALIANA ISPETTORATO REGIONALE V.d.S. PIEMONTE CROCE ROSSA ITALIANA ISPETTORATO REGIONALE V.d.S. PIEMONTE COMMISSIONE REGIONALE FORMAZIONE V.d.S. ed EDUCAZIONE SANITARIA PROGRAMMA DEL CORSO PER ASPIRANTI VOLONTARI DEL SOCCORSO C.R.I. Argomenti B1.

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo PETROZZINO GERARDINA MARINA LOCALITÀ LE STREGONIE 110, GABBRO,57016 ROSIGNANO MARITTIMO (LIVORNO)

Dettagli

Idra: monitoriamo le zone a rischio idrogeologico

Idra: monitoriamo le zone a rischio idrogeologico PROVINCIA DI BRINDISI Titolo Progetto Idra: monitoriamo le zone a rischio idrogeologico DOSSIER PER IL PUNTEGGIO AGGIUNTIVO Denominazione Ente: PROVINCIA DI BRINDISI Codice Ente: NZ05753-1 - Il presente

Dettagli

Dal 01 Ottobre 2011 a tutt oggi Dirigente Medico del Servizio Emergenza Urgenza 118 ASM

Dal 01 Ottobre 2011 a tutt oggi Dirigente Medico del Servizio Emergenza Urgenza 118 ASM FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome DI PEDE IMMACOLATA Indirizzo VIA BONACCHI N.3, 75100-MATERA Telefono 0835-312516 3388618893 E-mail imma.dipede@alice.it Nazionalità Italiana

Dettagli

Croce Rossa Italiana - Emilia Romagna

Croce Rossa Italiana - Emilia Romagna Corso Base per Aspiranti Volontari della CROCE ROSSA ITALIANA ARRESTO CARDIACO B.L.S. OBIETTIVO DELLA LEZIONE conoscere il protocollo di intervento in caso di arresto cardiaco Saper effettuare le manovre

Dettagli

MODULO. X DIDSM X DIDMPOB X DSAMI X PI X PrS MOD X TAB X ALL X Altro Aggiornamento 05 data 08 luglio 2015 sigla IS. Dipartimento Salute Mentale

MODULO. X DIDSM X DIDMPOB X DSAMI X PI X PrS MOD X TAB X ALL X Altro Aggiornamento 05 data 08 luglio 2015 sigla IS. Dipartimento Salute Mentale Pagina 1 di 6 Tipologia di documento: X DIDSM X DIDMPOB X DSAMI X PI X PrS MOD X TAB X ALL X Altro Aggiornamento 05 data 08 luglio 2015 sigla IS Cod. documento Rev data di emissione Titolo/Descrizione

Dettagli

Acquisire le conoscenze teoriche del comportamento in caso di

Acquisire le conoscenze teoriche del comportamento in caso di Corso per Operatori P.S.T.I. della CROCE ROSSA ITALIANA ARRESTO CARDIACO B.L.S. OBIETTIVO DELLA LEZIONE Acquisire le conoscenze teoriche del comportamento in caso di arresto cardiaco e respiratorio Conoscere

Dettagli