Università degli Studi di BARI CdL Spec. della Riabilitazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Università degli Studi di BARI CdL Spec. della Riabilitazione"

Transcript

1 PROVA DI AMMISSIONE AL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA DELLE SCIENZE DELLE PROFESSIONI SANITARIE DELLA RIABILITAZIONE Anno Accademico 2006/2007 Test di Teoria/pratica pertinente alla professione sanitaria 1. Nella posizione di Fowler, la persona: A) è seduta con inclinazione del tronco sul piano del letto tra B) è seduta con inclinazione del tronco sul piano del letto tra C) è seduta con inclinazione del tronco sul piano del letto di 90 D) è distesa su un piano E) giace sul fianco destro o sinistro 2. Le vertebre lombari in un uomo sono: A) 5 B) 7 C) 3 D) 8 E) La respirazione di Biot si caratterizza per: A) numerosi atti respiratori brevi e irregolari, seguiti da periodi di apnea B) atti respiratori profondi e regolari C) atti respiratori superficiali che aumentano di profondità, raggiungono un picco e quindi declinano, seguiti da un periodo di apnea D) atti respiratori molto lenti con inspirazione prolungata E) atti respiratori superficiali continui e frequenti 4. Quale alternativa riporta i tre livelli dello sviluppo morale secondo Lawrence Kohlberg? A) Preconvenzionale, convenzionale, postconvenzionale B) Premorale, convenzionale, soggettivo C) Premoralità, realismo morale, soggettivismo morale D) Obbedienza, adesione, universalità E) Amore, potere, comprensione 5. L'afasia espressiva è caratterizzata da: A) linguaggio limitato, articolazione rallentata e grammatica ridotta B) linguaggio grammaticalmente corretto ma difficoltà riguardo l'uso di nomi per particolari oggetti C) linguaggio fluente, ben articolato e contenuti disorganizzati D) disturbo del linguaggio risultante da debolezza del controllo motorio, paralisi e scoordinazione E) incapacità totale sia nel linguaggio verbale sia in quello scritto 1

2 6. Un piano che passa perpendicolarmente all'asse lungo del corpo, dividendolo in una parte superiore e una inferiore, è detto sezione: A) trasversa B) dorsale C) frontale D) coronale E) sagittale 7. Il movimento attraverso il quale si ruota la pianta del piede verso l'esterno è definito: A) eversione B) protrazione C) inversione D) abduzione E) dorsiflessione 8. L'articolazione della spalla è un esempio di: A) sferartrosi B) artroide C) pedartrosi D) ginglimo angolare E) condilartrosi 9. Un danno delle cellule piramidali comporta difficoltà: A) nelle attività motorie B) nella capacità visiva C) nella percezione del dolore D) nella capacità digestiva E) nella capacità linguistica 10. La scarsa capacità di accomodazione dell'occhio nella visione di immagini lontane o vicine è definita come: A) ambliopia B) astigmatismo C) ipermetropia D) miopia E) cataratta 11. Tutte le seguenti sono patologie delle palpebre tranne una: quale? A) Pterigio B) Orzaiolo C) Blefarite D) Dacriocistite E) Xantelasma 12. Un individuo alza gli occhi verso il soffitto. Quale muscolo utilizza nel compiere tale gesto? A) Retto superiore B) Ciliare C) Retto mediale D) Obliquo superiore E) Elevatore della palpebra 2

3 13. Secondo la classificazione stabilita dal Bureau International d'audiophonologie la soglia che definisce una sordità come media è: A) 40/70 db B) 90/110 db C) 20/40 db D) 79/90 db E) nessuna delle altre risposte è corretta 14. Le vie nervose afferenti sono: A) sensitive B) miste C) motorie D) solo simpatiche E) autonome 15. Si definisce capacità inspiratoria : A) la somma fra il volume corrente e il volume di riserva inspiratoria B) la somma fra il volume corrente e la capacità vitale C) la somma fra il volume di riserva espiratoria e il volume residuo D) il volume presente nei polmoni dopo l inspirazione massimale E) la somma fra il volume corrente, il volume di riserva inspiratoria e il volume di riserva espiratoria 16. Quale tra i seguenti termini definisce le caratteristiche della voce parlata relative ad accento, tono, intonazione e quantità? A) Prosodia B) Shimmer C) Enodia D) Tachilalia E) Fonema 17. La deambulazione con stampelle utilizzando la tecnica dell andatura oscillante a livello prevede: A) l appoggio di tre punti sul pavimento, e cioè due stampelle ed entrambi i piedi insieme B) che le stampelle vengano fatte avanzare alternativamente C) l appoggio di due punti sul pavimento, e cioè una stampella e un piede alternativamente D) l appoggio di tre punti sul pavimento, e cioè due stampelle e un piede E) che sia utilizzata da soggetti con alterazioni monolaterali 18. Se una persona giace supina con i piedi più bassi della testa di circa 30, sta assumendo la posizione: A) anti-trendelemburg B) di Fowler C) di Trendelemburg D) semi-fowler E) di sicurezza 3

4 19. Quale fra le seguenti non è una tecnica fisioterapica? A) L'aerosol B) La tecnica di espirazione forzata C) La PEP mask D) L'espirazione a glottide aperta E) Elpr (expiration lente prolongée) 20. Quale dei seguenti termini non rappresenta un elemento fondamentale del processo comunicativo? A) Obiettivo B) Canale C) Emittente D) Contenuto E) Ricevente 21. Nella ICF (International Classification of Functioning, disability and health) una perdita o anomalia delle funzioni mentali è considerata: A) una menomazione B) un'alterazione della struttura corporea C) un handicap D) un deficit cognitivo E) una restrizione alla partecipazione 22. Quale tra i seguenti termini non indica un disturbo di interesse logopedico? A) Dismutismo B) Disodia C) Dislalia D) Disfemia E) Disfonia 23. Il recupero della propriocettività tibio-tarsica in seguito a distorsione è favorito dall'uso di: A) tavolette di Freeman B) idrokinesiterapia C) elettrostimolazione D) step E) cyclette 24. Nella sindrome del tunnel carpale viene interessato il nervo: A) mediano B) ulnare C) femorale D) radiale E) sciatico 25. I monconi degli arti hanno tendenza spontanea alla: A) flessione B) estensione C) abduzione D) postura indifferente E) intrarotazione 4

5 26. Nel trattamento di quale delle seguenti patologie sono indicate le manipolazioni vertebrali? A) Disturbo intervertebrale minore B) Ernia del disco C) Segni di deficit dell'ela D) Spondilolistesi E) Nessuna delle altre risposte è corretta 27. Il cosiddetto piede piatto è di origine: A) congenita B) iatrogena C) acquisita D) esorecettiva E) endorecettiva 28. La tumefazione locale NON è indice di: A) sciatalgia B) borsite acuta C) distorsione acuta D) artrite acuta E) contusione dei tessuti molli 29. Relativamente al documento dell'oms International classification of Functioning, Disability and Health (ICF) si può affermare che: A) è applicabile a qualsiasi individuo B) classifica le disabilità a prescindere dalle condizioni di salute C) è applicabile solo a persone colpite in misura più o meno grave da menomazioni, disabilità o handicap D) classifica gli handicap a prescindere dal funzionamento E) classifica le cause degli handicap 30. Le persone che subiscono gravi danni al lobo frontale del cervello raramente riacquistano la loro abilità di: A) pianificare ed eseguire progetti B) processare informazioni uditive C) riconoscere stimoli visivi D) processare informazioni olfattive E) parlare 31. L'esercizio respiratorio PEEP (Positive end-expiratory pressure): A) favorisce la pervietà delle vie bronchiali più sottili B) si può eseguire solo se il paziente è portatore di tracheotomia C) ha lo scopo di rinforzare la muscolatura inspiratoria D) è sufficiente a mantenere fluide le secrezioni bronchiali E) è molto indicato in presenza di bolle di enfisema 32. Il termine allodinia definisce: A) una sensazione dolorosa dovuta a uno stimolo che normalmente non provoca dolore B) un dolore primitivo causato da una lesione primaria o da una disfunzione del SNC C) un'aumentata risposta a uno stimolo doloroso D) una mancata risposta a uno stimolo normalmente doloroso E) una sensazione di piacere in risposta a uno stimolo normalmente doloroso 5

6 Test di Logica e Cultura Generale 33. Se la qualità della dieta è importante, non meno importante è la quantità: qualsiasi eccesso di calorie assunte o è compensato da un maggior dispendio energetico (attività fisica) o fatalmente si tradurrà in un aumento di peso, principale fattore di rischio per molte malattie, in particolare quelle cardiocircolatorie. Quale delle seguenti conclusioni NON può essere dedotta dalla precedente affermazione? A) Chi ha avuto un infarto ha mangiato troppo oppure male B) Il peso di una persona è direttamente proporzionale alla quantità di calorie assunte e inversamente proporzionale all attività fisica che svolge C) Chi mangia sempre troppo oppure male corre un rischio maggiore di avere una malattia cardiocircolatoria D) Le persone obese hanno una probabilità maggiore di essere soggette a malattie cardiocircolatorie rispetto alle persone in perfetta forma fisica E) La quantità di calorie assunte è almeno tanto importante quanto la qualità della dieta per la prevenzione delle malattie cardiocircolatorie 34. È assurdo contestare che è sbagliato non riconoscere che la mostra dei quadri di Picasso è stata visitata da molte persone. Basandosi sulla precedente affermazione, individuare quale delle seguenti alternative è esatta: A) molte persone hanno visitato la mostra dei quadri di Picasso B) la mostra dei quadri di Picasso non è stata visitata da molte persone C) non è possibile stabilire se la mostra dei quadri di Picasso sia stata visitata da molte o poche persone D) la mostra dei quadri di Picasso è stata contestata da molte persone E) non si può evitare di negare che non è corretto non affermare che la mostra dei quadri di Picasso è stata visitata da molte persone 35. Quale dei seguenti Stati nati dalla dissoluzione dell'urss si affaccia sul Mar Caspio? A) Kazakistan B) Bielorussia C) Ucraina D) Georgia E) Estonia 36. Il clima caratterizzato da inverni miti ed estati secche è definito clima: A) mediterraneo B) oceanico C) monsonico D) continentale E) balcanico 37. La cacciata degli Austriaci da Venezia, unitamente alla proclamazione della Repubblica Veneta, si inquadra nella: A) Prima guerra di indipendenza B) Terza guerra di indipendenza C) Prima guerra mondiale D) Seconda guerra di indipendenza E) Restaurazione post-napoleonica 6

7 38. Tutti i milanesi usano l auto; Max è un milanese; tutti i milanesi amano andare in bicicletta. Quale delle seguenti conclusioni NON può essere vera, se sono vere le precedenti affermazioni? A) Max non utilizza l auto, ma solo la bicicletta B) È possibile che anche chi non usa l auto ami andare in bicicletta C) Max usa l auto D) È possibile che tutti coloro che usano l auto amino andare in bicicletta E) È possibile che chi ama andare in bicicletta possa non usare l auto 39. Quali Stati firmarono la pace di Brest-Litovsk, il 3 marzo 1918? A) Germania e Russia B) Polonia e Germania C) Austria e Francia D) Ungheria e Polonia E) Germania e Francia 40. In quante zone di occupazione venne divisa Berlino alla fine della seconda guerra mondiale? A) 4 B) 5 C) 2 D) 3 E) Non fu divisa in zone alla fine della seconda guerra mondiale, ma solo nel 1961, con la costruzione del Muro 41. Quale dei seguenti comuni NON si trova nel Lazio? A) Todi B) Orte C) Civitavecchia D) Rieti E) Bolsena 42. Il professore dice a Marcello: Se vai in vacanza, a meno che ci sia brutto tempo, non studiare nulla se non il libro di grammatica. In quale dei seguenti casi Marcello disobbedisce al professore? A) Marcello va in vacanza e, poiché il tempo è sempre bello, non studia alcun libro B) Marcello va in vacanza e, poiché il tempo è sempre bello, studia solo il libro di grammatica C) Marcello non va in vacanza e studia il libro di grammatica e quello di fisica D) Marcello va in vacanza e, quando il tempo è brutto, studia il libro di fisica e quello di grammatica E) Marcello va in vacanza e, poiché il tempo è brutto, studia solo il libro di grammatica 43. Quali tra i termini proposti completano correttamente la seguente proporzione? Tachimetro : velocità = X : Y A) X = termometro; Y = temperatura B) X = igrometro; Y = calore C) X = pressione; Y = barometro D) X = tempo; Y = sole E) X = pressione arteriosa; Y = sfigmomanometro 7

8 44. Quali tra i termini proposti completano correttamente la seguente proporzione? X : Napoleone = Zama : Y A) X = Lipsia; Y = Annibale B) X = Nelson; Y = Cartagine C) X = Waterloo; Y = Giulio Cesare D) X = S. Elena; Y = Napoleone III E) X = Rivoluzione Francese; Y = Guerre puniche 45. Chi non si lava i capelli tutti i giorni diventa calvo prima dei trent anni. In base alla precedente affermazione, è necessariamente vero che: A) chi non diventa calvo prima dei trent anni si è lavato i capelli tutti i giorni B) chi diventa calvo prima dei trent anni non si è lavato i capelli tutti i giorni C) chi si lava i capelli tutti i giorni non diventa calvo prima dei trent anni D) per non diventare calvo prima dei trent anni è necessario lavarsi i capelli tutti i giorni E) chi è calvo non si è lavato i capelli tutti i giorni prima dei trent anni 46. L illuminazione di un giardino prevede, lungo il suo perimetro, la posa di lampioni a distanza di 2 metri l uno dall altro. Quanti lampioni in più sono necessari per illuminare un giardino quadrato di area quadrupla rispetto a un altro giardino quadrato che ha il perimetro pari a 60 metri? A) 30 B) 90 C) 60 D) 45 E) Un solo pasticciere prepara 5 torte in 2 ore e mezza. Quanti pasticcieri dovrebbero lavorare, allo stesso ritmo, per preparare 12 torte in un'ora e mezza? A) 4 B) 3 C) 12 D) 5 E) Dove è stato trasportato il relitto del DC-9 Itavia precipitato nel mare di Ustica il 27 giugno 1980? A) A Bologna B) A Napoli C) A Roma D) A Milano E) A Ustica 49. Nel 2006 ricorre l'anniversario della scoperta dell'aids, quanti anni sono passati? A) 25 B) 35 C) 50 D) 20 E) 75 8

9 50. Di chi ha preso il posto Tarcisio Bertone come Segretario di Stato Vaticano? A) Angelo Sodano B) Michele Giordano C) Carlo Maria Martini D) Severino Poletto E) Camillo Ruini Test di Regolamentazione dell'esercizio delle professioni sanitarie e legislazione sanitaria 51. La determinazione della Classe 1 delle lauree delle professioni sanitarie infermieristiche e della professione sanitaria ostetrica è definita: A) dal Decreto Interministeriale 2 aprile 2001 B) dalla Legge 10 agosto 2000, n. 251 C) dal Decreto Ministeriale 27 luglio 2000 D) dal D.P.R. 5 aprile 1950, n. 221 E) dal Decreto Ministeriale 3 novembre 1999, n La normativa che ha istituito la dirigenza infermieristica e ostetrica è: A) la Legge 10 agosto 2000 n. 251 B) il D.M. 14 settembre 1994 n. 739 C) il R.D. del 1934 n D) la Legge 26 febbraio 1999 n. 42 E) il D.Lgs. 30 dicembre 1992 n Secondo la Costituzione italiana la salute: A) è tutelata dalla Repubblica come diritto dell individuo e della collettività B) è riconosciuta dallo Stato come bene collettivo C) è auspicata dalla Repubblica come diritto inalienabile dell uomo D) è dovere del cittadino E) è diritto del cittadino 54. Rivelare e utilizzare segreti di ufficio è: A) sempre perseguibile d'ufficio B) perseguibile d'ufficio in caso di dolo C) perseguibile solo a querela di parte D) perseguibile a querela di parte in caso di colpa E) nessuna delle altre risposte è corretta 55. Secondo il codice penale un comportamento colposo deriva da tutti e soli i seguenti atti: A) imprudenza, imperizia, negligenza, inosservanza di leggi, regolamenti, ordini o discipline B) imprudenza, imperizia, negligenza, inosservanza di leggi e regolamenti C) imperizia, negligenza, inosservanza di leggi, regolamenti, ordini o discipline D) inosservanza di leggi, regolamenti, ordini o discipline E) imprudenza, imperizia, negligenza 56. Il decreto 14 settembre 1994, n. 743 definisce il profilo di quale figura professionale? A) Ortottista B) Logopedista C) Podologo D) Terapista occupazionale E) Fisioterapista 9

10 57. Il trattamento sanitario obbligatorio (TSO) per malattia mentale: A) necessita della convalida del giudice tutelare B) è un provvedimento che può essere richiesto solo da un medico psichiatra C) è un provvedimento emanato dal prefetto D) dura di norma 10 giorni E) non può essere prorogato 58. Le professioni sanitarie riabilitative individuate dal Decreto 29 marzo 2001 sono tutte le seguenti tranne una; quale? A) Igienista dentale B) Terapista della neuromotricità e psicomotricità dell'età evolutiva C) Podologo D) Ortottista E) Educatore professionale 59. Le lesioni personali sono normate dagli articoli: A) 582 e 583 del Codice Penale B) 365 e 384 del Codice Penale C) 580 e seguenti del Codice Civile D) 201 e seguenti del Codice di Procedura Penale E) nessuna delle altre risposte è corretta 60. Il profilo professionale del logopedista è stato emanato con: A) Decreto Ministeriale 14 settembre 1994, n. 742 B) Decreto Ministeriale 14 settembre 1994, n. 743 C) Decreto Ministeriale 14 settembre 1994, n. 741 D) Decreto Ministeriale 17 gennaio 1997, n. 56 E) nessuna delle altre risposte è corretta Test di Cultura scientifico-matematica, statistica, informatica e inglese 61. Dovendo acquistare una scrivania, Giorgio misura la lunghezza di quattro modelli che gli interessano. La prima misura 150 cm, la seconda 120 cm, la terza 112 cm e la quarta 100 cm. Qual è la mediana di tali valori? A) 116 cm B) 112 cm C) 120,5 cm D) 120 cm E) 125 cm 62. Si lancino due dadi, si consideri il valore ottenuto sommando i punteggi delle due facce. Indicata con P(x) la probabilità di ottenere il punteggio x, quale fra le seguenti affermazioni è corretta? A) P(4) = P(10) B) P(4) = P(5) C) P(4) = P(3) D) P(4) = P(8) E) P(4) = P(9) 10

11 63. Con il programma di videoscrittura Microsoft Word, utilizzando il comando Paragrafo dal menu Formato NON è possibile: A) ingrandire il corpo del testo di un intero paragrafo B) diminuire l'interlinea C) far rientrare il margine sinistro del testo D) giustificare il testo E) cancellare le tabulazioni esistenti 64. Il correttore ortografico per la lingua italiana del programma di videoscrittura Microsoft Word esaminando la frase la spatola di cioccolatini : A) non segnalerà nulla B) segnalerà come errata la parola spatola proponendo la sostituzione con scatola C) segnalerà come errata l'intera frase D) segnalerà come errata la parola cioccolatini perché non ha senso riferita a spatola E) segnalerà come errata la parola spatola senza proporre alcuna parola in sostituzione 65. La legge di Mendel regola: A) la trasmissione dei caratteri ereditari B) le variazioni del tasso di interesse in funzione dell'andamento del costo del danaro C) i cambiamenti fonetici che avvengono spontaneamente in una lingua nel corso del tempo D) la differenziazione cellulare nel corso del periodo embrionale E) il raggruppamento dei metalli nella tavola periodica degli elementi 66. Quando in televisione si cambia canale: A) si sintonizza l'apparecchio su una differente frequenza di emissione B) si cambia il codice digitale con il quale è criptata l'emissione C) si varia l'intensità del segnale emesso dalla trasmittente D) il segnale si trasforma da digitale ad analogico E) ci si connette a un diverso trasmettitore 67. Se una persona cammina con i tacchi a spillo su un tappeto può rovinarlo. Il fattore critico per determinare il rischio di danno è: A) il rapporto fra il peso della persona e la superficie del tacco B) il peso della persona C) il rapporto fra l'altezza e la superficie del tacco D) la superficie del tacco E) il materiale che ricopre la superficie del tacco 68. Choose the word which best completes the following sentence. I will receive the documents the end of the month. A) by B) in C) within D) until E) to 11

12 69. Choose the group of words which best completes the following sentence. This time tomorrow.. the exam and will be having dinner together. A) we will have taken B) we will take C) we will be taking D) we are taking E) we are going to take 70. Choose the word or group of words which best completes the following sentence. They.. not forget Henry s birthday gift. A) had better B) would better C) had rather D) are E) have Test di Scienze Umane e Sociali 71. A quale filosofo greco si può attribuire il pensiero: È necessario adattare l educazione dei giovani a ciascuna costituzione? A) Aristotele B) Epicuro C) Pitagora D) Socrate E) Pirrone 72. Per etnocentrismo si intende: A) l'atteggiamento di chi assume come termini esclusivi di riferimento i modelli culturali del gruppo di appartenenza ritenuti naturali, universali, veri B) la concezione di chi ritiene che l'etnia sia l'origine delle differenze culturali C) la concezione che reputa la terra il centro dell'universo D) la concezione che attribuisce all'uomo in particolare, e agli animali predatori in generale, un ruolo centrale all'interno della catena alimentare E) la branca della scienza che studia l evoluzione dei comportamenti sociali in riferimento ad ogni singola etnia 73. Nella Repubblica di Platone la responsabilità di governo è attribuita: A) ai filosofi B) a un re C) a un'assemblea popolare D) ai sacerdoti E) all'oligarchia del censo 74. Un codice è: A) un sistema di regole e di segni B) un alfabeto C) un vocabolario cifrato D) una normativa comportamentale E) una crittografia 12

13 75. I soci volontari, ove previsti dallo statuto delle cooperative sociali, sono soci: A) che prestano la loro opera gratuitamente, ai quali può essere corrisposto soltanto il rimborso delle spese effettivamente sostenute e documentate B) legalmente autorizzati ad agire in nome e per conto della cooperativa cui appartengono, che possono essere ammessi senza limitazione di numero C) ai quali sono affidati unicamente ruoli direttivi D) ai quali si applicano i contratti collettivi e le norme di legge in materia di lavoro subordinato e autonomo E) il cui numero non può superare un quarto del numero complessivo di soci 76. A Thomas Robert Malthus si deve un'importante teoria nel campo della: A) demografia B) matematica C) astronomia D) psichiatria E) storia 77. Il termine brainstorming si riferisce a: A) una tecnica di analisi in gruppo per ricercare soluzioni a un dato problema che permette di conseguire contemporaneamente obiettivi cognitivi e di socializzazione B) una tecnica di analisi individuale nella ricerca di risoluzioni a problemi di carattere cognitivo C) una tecnica di analisi in gruppo che garantisce di trovare la soluzione ottimale a un problema D) una tecnica di analisi in gruppo per ricercare soluzioni a un dato problema che permette di conseguire obiettivi cognitivi ma non di socializzazione E) una tecnica di memorizzazione 78. In antropologia, con il termine acculturazione ci si riferisce: A) ai processi con i quali un individuo acquisisce la cultura o alcuni tratti di essa da un altro gruppo sociale rispetto a quello a cui appartiene B) ai processi con i quali l alunno acquisisce le conoscenze previste dai programmi scolastici C) ai processi con i quali un individuo acquisisce la cultura del proprio gruppo sociale D) ai comportamenti prescritti all interno di un dato gruppo sociale E) all alfabetizzazione di un gruppo etnico 79. Che cosa si intende con il termine psicoterapia? A) La cura del disturbo comportamentale attraverso colloqui con uno psicologo B) La diagnosi sintomatica della malattia mentale C) Il trattamento farmacologico della malattia mentale D) Il complesso degli esami clinici necessari per accertare le cause del disturbo psichico E) La cura e la prevenzione del disturbo psichico 80. Quale, tra le seguenti discipline, studia stereotipi e pregiudizi? A) La psicologia sociale B) La psicologia differenziale C) La psicoanalisi D) La pedagogia E) La filosofia del linguaggio SOLUZIONI Tutte le domande hanno come risposta esatta quella alla lettera A) 13

14

Metodologie di comunicazione con persone disabili

Metodologie di comunicazione con persone disabili Metodologie di comunicazione con persone disabili Eleonora Castagna Terapista della Neuropsicomotricità dell Età Evolutiva Antonia Castelnuovo Psicomotricista Villa Santa Maria, Tavernerio Polo Territoriale

Dettagli

RITARDO PRIMARIO DI LINGUAGGIO

RITARDO PRIMARIO DI LINGUAGGIO LAVORO DELLA PERCEZIONE UDITIVA NEL LINGUAGGIO Identificazione e rafforzamento delle caratteristiche fonemiche della lingua e, contemporaneamente, inibizione delle caratteristiche che le sono estranee

Dettagli

Psicopatologia della DI, QdC, QdV

Psicopatologia della DI, QdC, QdV La psicopatologia nella disabilità intellettiva Dr. Luigi Croce psichiatra, docente all Università Cattolica di Brescia Ravenna 09/03/2012 Luigi Croce Università Cattolica Brescia croce.luigi@tin.it Disabilità,

Dettagli

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA ACUTA. Approccio razionale dal territorio al PS

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA ACUTA. Approccio razionale dal territorio al PS INSUFFICIENZA RESPIRATORIA ACUTA Approccio razionale dal territorio al PS Dr. Giorgio Bonari 118 LIVORNO LA RESPIRAZIONE CO2 O2 LA RESPIRAZIONE 1) Pervietà delle vie aeree 2) Ventilazione 3) Scambio Alveolare

Dettagli

1 - Cos è l accessibilità e a chi è destinata

1 - Cos è l accessibilità e a chi è destinata 1 - Cos è l accessibilità e a chi è destinata di Michele Diodati michele@diodati.org http://www.diodati.org Cosa significa accessibile 2 di 19 Content is accessible when it may be used by someone with

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

LA COMUNICAZIONE VERBALE E NON VERBALE. MODALITÀ DI COMUNICAZIONE EFFICACE ED INEFFICACE

LA COMUNICAZIONE VERBALE E NON VERBALE. MODALITÀ DI COMUNICAZIONE EFFICACE ED INEFFICACE LA COMUNICAZIONE VERBALE E NON VERBALE. MODALITÀ DI COMUNICAZIONE EFFICACE ED INEFFICACE LA COMUNICAZIONE La comunicazione è una condizione essenziale della vita umana e dell ordinamento sociale, poiché

Dettagli

CONCETTI GENERALI. Tecnologie per l autonomia e la partecipazione delle persone con disabilità corso di alta formazione

CONCETTI GENERALI. Tecnologie per l autonomia e la partecipazione delle persone con disabilità corso di alta formazione Tecnologie per l autonomia e la partecipazione delle persone con disabilità corso di alta formazione Fondazione Don Carlo Gnocchi ONLUS-IRCCS Centro S. Maria Nascente Milano 5 febbraio 2014 Organizzazione

Dettagli

PRESENTAZIONE. On. Antonio De Poli Assessore Regionale alle Politiche Sociali, Programmazione Socio Sanitaria, Volontariato e Non Profit

PRESENTAZIONE. On. Antonio De Poli Assessore Regionale alle Politiche Sociali, Programmazione Socio Sanitaria, Volontariato e Non Profit PRESENTAZIONE Lo scenario sulla disabilità è interessato da un processo di profonda trasformazione che negli ultimi anni ha sollecitato l attenzione dei Governi, delle loro strutture operative, delle associazioni

Dettagli

IL BAMBINO TRA i 3 e i 6 ANNI

IL BAMBINO TRA i 3 e i 6 ANNI IL BAMBINO TRA i 3 e i 6 ANNI Ottobre 2012. CONOSCERE lo SVILUPPO TIPICO Per effettuare una programmazione didattica che - stimoli l acquisizione delle competenze tipiche delle varie età - fornisca i prerequisiti

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

Ergonomia in uffi cio. Per il bene della vostra salute

Ergonomia in uffi cio. Per il bene della vostra salute Ergonomia in uffi cio Per il bene della vostra salute Ogni persona è unica, anche per quanto riguarda la struttura corporea. Una postazione di lavoro organizzata in modo ergonomico si adatta a questa individualità.

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

Griglia di correzione Fascicolo di Italiano Prova Nazionale anno scolastico 2008-2009

Griglia di correzione Fascicolo di Italiano Prova Nazionale anno scolastico 2008-2009 Griglia di correzione Fascicolo di Italiano Prova Nazionale anno scolastico 2008-2009 Il buon nome - Chiavi di risposta e classificazione degli item Item Risposta corretta Ambito di valutazione Processi

Dettagli

Questi effetti variano da una persona ad un altra e dipendono dalla specifica natura della lesione cerebrale e dalla sua gravità.

Questi effetti variano da una persona ad un altra e dipendono dalla specifica natura della lesione cerebrale e dalla sua gravità. Gli effetti delle lesioni cerebrali Dato che il cervello è coinvolto in tutto ciò che facciamo, le lesioni cerebrali possono provocare una vasta serie di effetti. Questi effetti variano da una persona

Dettagli

Disprassia verbale. DVE CAS Valutazione e trattamento Corso di alta formazione

Disprassia verbale. DVE CAS Valutazione e trattamento Corso di alta formazione Disprassia verbale. DVE CAS Valutazione e trattamento Corso di alta formazione Responsabile del corso: Prof.ssa Letizia Sabbadini Razionale La disprassia verbale evolutiva. La disprassia verbale evolutiva

Dettagli

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA Particolare dell incisione chirurgica Componenti di protesi d anca 2 Immagine di atrosi dell anca Sostituzione mediante artroprotesi La protesizzazione dell anca (PTA)

Dettagli

LA NORMATIVA SULL INCLUSIONE SCOLASTICA: LA RISPOSTA DELLA SCUOLA AI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

LA NORMATIVA SULL INCLUSIONE SCOLASTICA: LA RISPOSTA DELLA SCUOLA AI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI: LA PROSPETTIVA IN BASE AL MODELLO ICF LA NORMATIVA SULL INCLUSIONE SCOLASTICA: LA RISPOSTA DELLA SCUOLA AI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI Ins. Stefania Pisano CTS I.C. Aristide

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

Definizione e struttura della comunicazione

Definizione e struttura della comunicazione Definizione e struttura della comunicazione Sono state date molteplici definizioni della comunicazione; la più semplice e comprensiva è forse questa: passaggio di un'informazione da un emittente ad un

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

Salute e Sicurezza sul luogo di lavoro Valori limite di Rumore e Vibrazioni

Salute e Sicurezza sul luogo di lavoro Valori limite di Rumore e Vibrazioni Valori limite di Rumore e Vibrazioni Le Norme UE Protezione sul Lavoro entrano nel diritto tedesco Crescita del livello di Sicurezza e di tutela della Salute sul luogo di lavoro Le Norme relative alla

Dettagli

I DEFICIT COGNITIVI NELL ICTUS

I DEFICIT COGNITIVI NELL ICTUS I DEFICIT COGNITIVI NELL ICTUS Manuale informativo per il paziente e la sua famiglia INTRODUZIONE L'ictus colpisce in Italia 194.000 soggetti ogni anno e di questi 80% sono primi episodi ed il 20% recidive.

Dettagli

Flauto Polmonare/Lung Flute

Flauto Polmonare/Lung Flute Flauto Polmonare/Lung Flute Modello per TERAPIA, DOMICILIO, IGIENE BRONCHIALE Manuale di istruzioni per il paziente: Il Flauto Polmonare è generalmente indicato per una terapia a pressione respiratoria

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

La natura del linguaggio e il processo di acquisizione

La natura del linguaggio e il processo di acquisizione La natura del linguaggio e il processo di acquisizione Il bambino nasce con un patrimonio genetico e con una predisposizione innata per il linguaggio. Affinché ciò avvenga normalmente è necessario che

Dettagli

LAVORO AI VIDEOTERMINALI LA SICUREZZA NELL UTILIZZO DEI VIDEOTERMINALI

LAVORO AI VIDEOTERMINALI LA SICUREZZA NELL UTILIZZO DEI VIDEOTERMINALI LA SICUREZZA NELL UTILIZZO DEI VIDEOTERMINALI DEFINIZIONI LAVORO AI VIDEOTERMINALI VIDEOTERMINALE (VDT): uno schermo alfanumerico o grafico a prescindere dal tipo di procedimento di visualizzazione utilizzato.

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI PREMESSA L integrazione è un processo di conoscenza di sé e dell altro, di collaborazione all interno della classe finalizzato a creare le migliori condizioni

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione John Dewey Le fonti di una scienza dell educazione educazione 1929 L educazione come scienza indipendente Esiste una scienza dell educazione? Può esistere una scienza dell educazione? Ṫali questioni ineriscono

Dettagli

Svolgimento della prova

Svolgimento della prova Svolgimento della prova D1. Il seguente grafico rappresenta la distribuzione dei lavoratori precari in Italia suddivisi per età nell anno 2012. a. Quanti sono in totale i precari? A. Circa due milioni

Dettagli

Presentazione di un caso

Presentazione di un caso Presentazione di un caso Corso Tutor per l autismo (Vr) Roberta Luteriani Direzione Didattica (BS) Caso: Giorgio 8 anni! Giorgio è un bambino autistico verbalizzato inserito in seconda elementare. Più

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Il documento va compilato in forma digitale per poter ampliare gli spazi dello schema (ove necessario) e togliere

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

IL TEMPO METEOROLOGICO

IL TEMPO METEOROLOGICO VOLUME 1 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE IL TEMPO METEOROLOGICO 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: tempo... Sole... luce... caldo...

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

I DISTURBI EVOLUTIVI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO: inquadramento generale

I DISTURBI EVOLUTIVI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO: inquadramento generale Sezione di Treviso I DISTURBI EVOLUTIVI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO: inquadramento generale Treviso, 27.2.2009 Dr.ssa Gabriella Trevisi SCHEMA DELLA RELAZIONE 1. Alcune caratteristiche generali dei DSA

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

DIFETTI VISIVI NEI BAMBINI AFFETTI DALLA SINDROME DOWN

DIFETTI VISIVI NEI BAMBINI AFFETTI DALLA SINDROME DOWN DIFETTI VISIVI NEI BAMBINI AFFETTI DALLA SINDROME DOWN DADDY FADEL OPTOMETRISTA Nel 1866 John Langdon Down ha descritto per la prima volta la sindrome che porta il suo nome. Nel 1959 Lejeune et al. hanno

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Che cosa provoca una commozione cerebrale?

Che cosa provoca una commozione cerebrale? INFORMAZIONI SULLE COMMOZIONI CEREBRALI Una commozione cerebrale è un trauma cranico. Tutte le commozioni cerebrali sono serie. Le commozioni cerebrali possono verificarsi senza la perdita di conoscenza.

Dettagli

Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Che cos è il Bisogno Educativo Speciale? Il Bisogno Educativo Speciale rappresenta

Dettagli

ALLENARE GLI ADDOMINALI

ALLENARE GLI ADDOMINALI ALLENARE GLI ADDOMINALI La teoria di allenamento degli addominali spesso non è ben compresa; molte persone si limitano ad eseguire centinaia di crunch senza però capire come funzionano i muscoli addominali

Dettagli

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato F.I.M.P. Federazione Italiana Medici Pediatri Regione Veneto Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato Il Codice

Dettagli

10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori

10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori L ergonomia al microscopio 10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori 1 Regolare correttamente l altezza della sedia. Per lavorare in maniera confortevole è importante adattare gli

Dettagli

Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP. Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA

Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP. Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA Indicazioni ai fini della stesura del PDP 1. Informazioni

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

LA DOCUMENTAZIONE INFERMIERISTICA. Obiettivi della giornata. Obiettivi del progetto

LA DOCUMENTAZIONE INFERMIERISTICA. Obiettivi della giornata. Obiettivi del progetto LA DOCUMENTAZIONE INFERMIERISTICA Obiettivi della giornata Conoscere i presupposti normativi, professionali e deontologici della documentazione del nursing Conoscere gli strumenti di documentazione infermieristica

Dettagli

Yoga Nidra Yoga Nidra è una forma di riposo psichico e psicologico più efficace del sonno normale

Yoga Nidra Yoga Nidra è una forma di riposo psichico e psicologico più efficace del sonno normale Quant è difficile rilassarsi veramente e profondamente anche quando siamo sdraiati e apparentemente immobili e distesi, le tensioni mentali, le preoccupazioni della giornata e le impressioni psichiche

Dettagli

Disgrafia-Disortografia, un inquadramento diagnostico

Disgrafia-Disortografia, un inquadramento diagnostico IRCCS Burlo Garofolo U.O. Neuropsichiatria Infantile Trieste Disgrafia-Disortografia, un inquadramento diagnostico Dott.ssa Isabella Lonciari Bolzano, 28 Febbraio 2008 Disortografia Aspetti linguistici

Dettagli

DSA e EES ESIGENZE EDUCATIVE DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO SPECIALI

DSA e EES ESIGENZE EDUCATIVE DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO SPECIALI DSA e EES DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO ESIGENZE EDUCATIVE SPECIALI DISTURBI SPECIFICI dell APPRENDIMENTO Interessano alcune specifiche abilità dell apprendimento scolastico in un contesto di funzionamento

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Attività con la fune

Attività con la fune lo sport a scuola Attività con la fune percorso n. 1 Attrezzatura: - uno spazio adatto (palestra, cortile) - una fune Scansione delle attività: 1. Fase motoria 2. Fase espressivo-analogica 3. Fase ludica

Dettagli

«Top 10» per l inverno

«Top 10» per l inverno «Top 10» per l inverno Suva Sicurezza nel tempo libero Casella postale, 6002 Lucerna Informazioni Tel. 041 419 51 11 Ordinazioni www.suva.ch/waswo-i Fax 041 419 59 17 Tel. 041 419 58 51 Autori dott. Hans

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

RAPPORTO GLI ALUNNI CON DISABILITÀ NELLA SCUOLA ITALIANA:

RAPPORTO GLI ALUNNI CON DISABILITÀ NELLA SCUOLA ITALIANA: RAPPORTO GLI ALUNNI CON DISABILITÀ NELLA SCUOLA ITALIANA: BILANCIO E PROPOSTE Edizioni Erickson Presentano il Rapporto: Attilio Oliva Vittorio Nozza Andrea Gavosto Intervengono: Valentina Aprea Maria Letizia

Dettagli

Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita

Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita 1 di Vittoria Gallina - INVALSI A conclusione dell ultimo round della indagine IALS (International Adult

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE PROGRAMMA DI STUDIO SALUTE in AUTOGESTIONE 2013 1 This project has been funded with support from the European Commission. Indice dei contenuti 1. DESTINATARI. 3 2. CARICO DI LAVORO.3 3. ento/insegnamento

Dettagli

Il mondo in cui viviamo

Il mondo in cui viviamo Il mondo in cui viviamo Il modo in cui lo vediamo/ conosciamo Dalle esperienze alle idee Dalle idee alla comunicazione delle idee Quando sono curioso di una cosa, matematica o no, io le faccio delle domande.

Dettagli

EFFETTI FISIOPATOLOGICI DELLA CORRENTE ELETTRICA SUL CORPO UMANO

EFFETTI FISIOPATOLOGICI DELLA CORRENTE ELETTRICA SUL CORPO UMANO EFFETTI FISIOPATOLOGICI DELLA CORRENTE ELETTRICA SUL CORPO UMANO Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d

Dettagli

INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE

INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE Acromioplastica a cielo aperto Lesione della cuffia dei rotatori Sutura della cuffia dei rotatori

Dettagli

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity SALUTE: definizione Nel 1948, la World Health Assembly ha definito la salute come a state of complete physical, mental, and social well-being and not merely the absence of disease or infirmity. Nel1986

Dettagli

ESERCIZI PER COSCE E ANCHE

ESERCIZI PER COSCE E ANCHE ESERCIZI PER COSCE E ANCHE Testo e disegni di Stelvio Beraldo ANDATURA DA SEMIACCOSCIATA Varianti: andatura frontale (a) e andatura laterale (b) (a carico naturale, con manubri o cintura zavorrata) - Con

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA DAI 5 AI 7 ANNI LO SCOPO FONDAMENTALE DELL ALLENAMENTO E CREARE SOLIDE BASI PER UN GIUSTO ORIENTAMENTO VERSO LE DISCIPLINE SPORTIVE DELLA GINNASTICA. LA PREPARAZIONE

Dettagli

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA Codice Descrizione DRG 006 Decompressione tunnel carpale Allegato 6 A 008 INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI

Dettagli

A cura dei Supervisori SSIS-Sostegno Modena. E.Tarracchini V.Bocchini A.Barbieri. La documentazione. Dall ICF alla DF al PDF al PEI

A cura dei Supervisori SSIS-Sostegno Modena. E.Tarracchini V.Bocchini A.Barbieri. La documentazione. Dall ICF alla DF al PDF al PEI A cura dei Supervisori SSIS-Sostegno Modena. E.Tarracchini V.Bocchini A.Barbieri La documentazione Dall ICF alla DF al PDF al PEI La Diagnosi Funzionale (DF) 1. Utilizzo degli items di ICF nella definizione

Dettagli

MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE)

MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE) MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE) Contenuti Michelene Chi Livello ottimale di sviluppo L. S. Vygotskij Jerome Bruner Human Information Processing Teorie della Mente Contrapposizione

Dettagli

Informazioni per i portatori di C Leg

Informazioni per i portatori di C Leg Informazioni per i portatori di C Leg C-Leg : il ginocchio elettronico Otto Bock comandato da microprocessore per una nuova dimensione del passo. Gentile Utente, nella Sua protesi è implementato un sofisticato

Dettagli

Giorni e orari A Torino: Lunedì e Venerdì dalle 9,20 alle 13,20 e dalle 16,00 alle 20,00 Mercoledì dalle 9,20 alle 13,20.

Giorni e orari A Torino: Lunedì e Venerdì dalle 9,20 alle 13,20 e dalle 16,00 alle 20,00 Mercoledì dalle 9,20 alle 13,20. Lo Studio Lo StudioFisiocenter del Dottor Marco Giudice è un team di professionisti che offre supporto e assistenza per la risoluzione di un ampia gamma di problemi fisici. Operano in ambito preventivo,

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

Occhio alle giunture La migliore prevenzione

Occhio alle giunture La migliore prevenzione Occhio alle giunture La migliore prevenzione 1 Suva Istituto nazionale svizzero di assicurazione contro gli infortuni Sicurezza nel tempo libero Casella postale, 6002 Lucerna Informazioni Telefono 041

Dettagli

C.A.S. Teoria dell allenamento PARTE II: IL MOVIMENTO UMANO. Le funzioni Le componenti

C.A.S. Teoria dell allenamento PARTE II: IL MOVIMENTO UMANO. Le funzioni Le componenti Di Marco Mozzi PARTE II: IL MOVIMENTO UMANO Le funzioni Le componenti Avendo riportato, all interno del paragrafo dedicato agli obiettivi, alcuni concetti che possono risultare di difficile comprensione

Dettagli

10 passi. verso la salute mentale.

10 passi. verso la salute mentale. 10 passi verso la salute mentale. «La salute mentale riguarda tutti» La maggior parte dei grigionesi sa che il movimento quotidiano e un alimentazione sana favoriscono la salute fisica e che buone condizioni

Dettagli

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI Daniela Livadiotti Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita INVECCHIAMENTO L invecchiamento può essere definito come la regressione

Dettagli

DALL INTEGRAZIONE ALL INCLUSIONE

DALL INTEGRAZIONE ALL INCLUSIONE DALL INTEGRAZIONE ALL INCLUSIONE IL PASSAGGIO da INTEGRAZIONE a INCLUSIONE NON si basa sulla misurazione della distanza da normalità/standard ma sul processo di piena partecipazione e sul concetto di EQUITA.

Dettagli

ŀregione Lazio Progetto Dioniso

ŀregione Lazio Progetto Dioniso Progetto Dioniso Screening audiologico per la sordità neonatale Ogni anno nascono 3 bambini su mille con problemi gravi di sordità. Con un esame semplicissimo, di pochi secondi, non invasivo, non doloroso

Dettagli

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale SALUTE Aumenti la tua salute, CALORIE Perdi peso, AUTOSTIMA Accresci la tua autostima, LONGEVITÀ Allunghi la tua vita, EFFICIENZA Potenzi i tuoi muscoli e migliori il tuo equilibrio, LE SCALE M U S I C

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE I Progetti Personalizzati sono rivolti a minori e adulti con disabilità, residenti nel territorio dell Azienda ULSS n.

Dettagli

QUALE SIGNIFICATO HA LA FIRMA DEL PDP DA PARTE DELLO STUDENTE / GENITORE E DEI DOCENTI?

QUALE SIGNIFICATO HA LA FIRMA DEL PDP DA PARTE DELLO STUDENTE / GENITORE E DEI DOCENTI? FAQ: AREA DELLA PROGRAMMAZIONE (PDP) QUAL È LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO SUI DSA NELLA SCUOLA? Al momento è in vigore la Legge 170 che regola in modo generale i diritti delle persone con DSA non soltanto

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE

ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE O B I E T T I V I M I N I M I P E R L A S C U O L A P R I M A R I A E S E C O N D A R I A D I P R I M O G R A D O ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE Ascoltare e comprendere semplici consegne operative Comprendere

Dettagli

Che cosa e come valutano le prove di matematica e con quali risultati. nell A.S. 2008 2009

Che cosa e come valutano le prove di matematica e con quali risultati. nell A.S. 2008 2009 Che cosa e come valutano le prove di matematica e con quali risultati nell A.S. 2008 2009 Presentazione a cura di Roberta Michelini Casalpusterlengo, 8 gennaio 2010 http://www.invalsi.it/esamidistato0809/

Dettagli

presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni)

presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni) presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni) Premessa: Sportivissimo a.s.d. è un associazione affiliata all ACSI e al CONI che intende promuovere

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

Il canale protettivo del Kundalini Yoga

Il canale protettivo del Kundalini Yoga Il canale protettivo del Kundalini Yoga PER COMINCIARE E consigliabile avere un ora ed un luogo determinati dedicati allo yoga. Tempo e spazio sono le coordinate della relatività della nostra esistenza

Dettagli

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Il lavoro sedentario può essere all origine di vari disturbi, soprattutto se il posto di lavoro è concepito secondo criteri non

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 LANCIANO - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO VERTICALE - Classe Prima MATEMATICA a.s. 2014/2015

ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 LANCIANO - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO VERTICALE - Classe Prima MATEMATICA a.s. 2014/2015 NUMERI. SPAZIO E FIGURE. RELAZIONI, FUNZIONI, MISURE, DATI E PREVISIONI Le sociali e ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 LANCIANO - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO VERTICALE - Classe Prima MATEMATICA procedure

Dettagli

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O CON STRESS FARMACOLOGICO Per la diagnosi e il trattamento delle seguenti patologie è indicato effettuare una scintigrafia

Dettagli