PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGRAMMAZIONE DIDATTICA 2004-2005"

Transcript

1 Lettere dalla Facoltà n Settembre 2004, Anno VII - Supplemento n 2 Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università Politecnica delle Marche PROGRAMMAZIONE DIDATTICA SOMMARIO 1. CORSO DI LAUREA IN FISIOTERAPIA 2 2. CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA CORSO DI LAUREA IN ORTOTTICA ED ASSISTENZA OFTALMOLOGICA CORSO DI LAUREA IN OSTETRICIA CORSO DI LAUREA IN TECNICHE DI NEUROFISIOPATOLOGIA 26 Corsi delle Classi di Laurea delle Professioni Sanitarie 6. CORSO DI LAUREA IN TECNICHE DI LAB. BIOMEDICO CORSO DI LAUREA IN TECNICHE DI RADIOLOGIA MEDICA, PER IMMAGINI E RADIOTERAPIA APPENDICE CORSI DI LAUREA IN INFERMIERISTICA: PROGRAMMA 43 DIDATTICO

2 FISIOTERAPIA 1. Corso di Laurea in Fisioterapia 1.1 Presentazione Il Corso di Laurea in Fisioterapia, forma operatori sanitari destinati all assistenza riabilitativa, cioè al potenziamento delle capacità fisiche, psicologiche, sociali ed occupazionali dell individuo che ha subito una malattia invalidante. Il Fisioterapista è chiamato a svolgere interventi di prevenzione, cura e riabilitazione delle disabilità motorie e di quelle conseguenti alle diverse patologie. L attività riabilitativa si svolge presso gli Ospedali Generali, negli Istituti dedicati alla riabilitazione, ma anche negli ambulatori e a domicilio del paziente. Al terapista sono richieste competenze riguardanti il recupero del movimento, del linguaggio, dell attenzione e della memoria, del controllo sfinterico, dell efficienza articolare e muscolare; egli deve essere in grado di utilizzare terapie con mezzi fisici, trattamenti manuali, massaggi e terapie mirate a recuperare le attività della vita quotidiana ( mangiare, vestirsi, lavarsi, ecc..). Il Corso di studio si svolge in tre anni, con diciannove Insegnamenti suddivisi in quarantasei moduli; la formazione teorica è integrata da attività tecnico-pratica, che inizia dal secondo semestre del primo anno ed è svolta mediante la frequenza dei servizi ospedalieri ed extraospedalieri. L impegno nella didattica teorico-pratica è particolarmente consistente al fine di garantire un adeguata formazione culturale e fornire operatori di elevato profilo professionale. Sulla base delle convenzioni esistenti, l'attività di tirocinio è svolta a rotazione presso le strutture delle Azienda Ospedali Riuniti Umberto I, Salesi, Lancisi, presso le sedi INRCA di Ancona e di Fermo, presso l Istituto S. Stefano di Ancona e di Porto Potenza Picena, presso l Istituto Don Gnocchi di Falconara, presso l ASL 5 di Jesi, presso l ASL 3 di Fano e presso la Lega del Filo d Oro di Osimo. Sono in corso di attivazione le convenzioni con l ASL 9 di Macerata e l ASL 2 di Urbino. Prof. Leandro Provinciali 1.2 Discipline e Docenti Moduli didattici e Docenti Modulo didattico Docente Sede Telefono A1 Fisica Medica Da nominare A1 Statistica Sanitaria Prof.ssa F. Carle Facoltà Torrette 071/ A1 Informatica Prof. L. Ferrante Facoltà Montedago 071/ A2 Anatomia Umana Dr. A. Giordano Facoltà Torrette 071/ A2 Istologia Dr.ssa A. Pugnaloni Facoltà Torrette 071/ A3 Medicina Fisica e Riabilitativa Prof.ssa M.G. Ceravolo Ospedali Riuniti 071/ A3 Chinesiologia TdR G. Censi Osp. INRCA Ancona 071/ B1 Biologia Generale Prof. G. Principato Facoltà Montedago 071/ B1 Biochimica Prof.ssa M. Emanuelli Facoltà Montedago 071/ B2 Fisiologia Umana Dr.ssa M.Fabri Facoltà Torrette 071/ B2 Storia della Medicina Prof.ssa S. Fortuna Facoltà Torrette 071/ B3 Neurologia e Neuroanatomia Prof. L. Provinciali Ospedali Riuniti 071/ B3 Riabilitazione Neurologica Dr. G. Lagalla Ospedali Riuniti 071/ B3 Psicologia Clinica Dr.ssa L. Mariani Ospedali Riuniti 071/ C1 Patologia Generale Dr. G. Fulgenzi Facoltà Montedago 071/ C1 Immunologia Dr.ssa M.R. Rippo Facoltà Montedago 071/ C1 Microbiologia Dr. R. Tarsi Facoltà Montedago 071/ C2 Patologia Clinica Dr. C. Ferrari Facoltà Montedago 071/ C2 Anatomia Patologica Prof.ssa M. Scarpelli Ospedali Riuniti 071/ C3 Reumatologia Prof. W. Grassi Osp. Murri - Jesi 0731/ C3 Ortopedia e Traumatologia Prof. L. De Palma Ospedali Riuniti 071/ C3 Chinesiterapia TdR P. Talevi Osp. INRCA Ancona 071/ C5 Radioprotezione Prof. L. De Florio Ospedali Riuniti 071/ D1 Psichiatria Prof. G. Borsetti Ospedali Riuniti 071/ D1 Medicina Fisica e Riabilitazione Dr. T. Carboni Osp. S. Benedetto del T. 0735/

3 FISIOTERAPIA Moduli didattici e Docenti Modulo didattico Docente Sede Telefono D2 Medicina interna Dr. M.M. Lucchetti Ospedali Riuniti 071/ D2 Farmacologia Prof. L. Rossini Facoltà Montedago 071/ D3 Medicina Fisica e Riabilitazione Dr.ssa M. Danni Ospedali Riuniti 071/ D3 Met. della prevenzione terziaria TdR G. Zagaglia AUSL 9 Macerata 0733/ E1 Neuropsichiatria Infantile Dr.ssa M. Zamponi Ospedali Riuniti 071/ E1 Psicomotricità TdR L. Scalini Lega Filo d'oro Osimo 071/72451 E2 Ginecologia ed Ostetricia Dr. N. Cester Osp. Senigallia 071/ E2 Pediatria Prof. V.G.Coppa Ospedali Riuniti 071/ E3 Riabilitazione Sfinterica Dr. D. Minardi Ospedali Riuniti 071/ E3 Riabilitazione Polmonare Dr. B. Farabollini Ospedali Riuniti 071/ E3 Cardiologia riabilitativa Dr. R. Belardinelli Ospedali Riuniti 071/ F1 Neuropsicologia Dr. M. Bartolini Ospedali Riuniti 071/ F1 Medicina Fisica e Riabilitazione Prof.ssa M.G. Ceravolo Ospedali Riuniti 071/ F2 Medicina Legale e deontologia Prof. A. Tagliabracci Ospedali Riuniti 071/ F2 Medicina del lavoro Dr.ssa M. Amati Facoltà Torrette 071/ F2 Igiene Prof.ssa E. Prospero Facoltà Torrette 071/ F2 Economia Aziendale Da nominare F3 Elaborazione delle informazioni Da nominare F3 Medicina Fisica e Riabilitazione Dr.ssa F. Mari Osp. Treia 0733/ F3 Strategie del recupero adattativo TdR S. De Santis Ospedali Riuniti 071/ Lingua Inglese Da nominare 1.3 Obiettivi formativi qualificanti I laureati Fisioterapisti sono, ai sensi del DM 741/94n e dei DL. 42/99 e 251/00, operatori delle professioni sanitarie dell area riabilitativa che svolgono, in autonomia o in collaborazione con altre figure professionali, attività dirette alla prevenzione, cura e riabilitazione e valutazione funzionale, volte al recupero e alla riabilitazione delle funzioni motorie, corticali superiori e viscerali, conseguenti a eventi patologici di varia eziologia. Le strutture didattiche realizzano specifici percorsi formativi atti alla realizzazione della figura di laureato funzionale al suddetto profilo professionale per il raggiungimento dell'acquisizione di competenze professionali attraverso una formazione teorica e pratica (quest'ultima viene svolta con la supervisione e la guida di tutori professionali nominati all'uopo) sulla base di obiettivi formativi specifici: - apprendere le basi fisiologiche dello sviluppo motorio e psicomotorio e delle funzioni fondamentali, sulla base dei fenomeni biologici e fisiologici acquisiti; - identificare le metodologie di intervento, apprendere le conoscenze relative alle alterazioni delle funzioni fondamentali e acquisire i principi scientifici e culturali della metodologia riabilitativa generale e applicata ai vari settori specialistici; - apprendere i principi culturali e professionali di base, che orientano il processo, la concettualità, l agire riabilitativo nei confronti della persona assistita e della collettività, identificando i relativi bisogni riabilitativi e fisioterapici con formulazione degli obiettivi; - conseguire la capacità di analisi dei problemi di salute di una comunità e le risposte dei servizi sanitari e socio-assistenziali ai principali bisogni dei cittadini, realizzando interventi di educazione alla salute e di prevenzione/educazione terapeutica finalizzati all'autogestione della malattia, del trattamento e della riabilitazione; - individuare i bisogni preventivi e riabilitativi tramite la valutazione di dati clinici che consideri le modificazioni motorie, psicomotorie cognitive e funzionali e la significatività dei sintomi, sulla base della conoscenza dei processi cognitivi che sottendono l'attività motoria, della fisiologia del movimento e dei fondamenti della fisiopatologia applicabili alle diverse situazioni cliniche, anche in relazione a parametri diagnostici; - stabilire l'intervento riabilitativo in relazione alla diagnosi e alle disposizioni del medico con eventuali proposte di utilizzo di ausili od ortesi; - conoscere i fondamenti dei valori della medicina e dell etica, del diritto sanitario, del management e degli aspetti legali ed etici della professione. 1.4 L attività professionalizzante I laureati fisioterapisti, in riferimento alla diagnosi e alle prescrizioni del medico, elaborano anche in équipe multidisciplinare, la definizione del programma di riabilitazione volto al superamento 3

4 FISIOTERAPIA del bisogno di salute del disabile; praticano autonomamente attività di valutazione funzionale e terapeutica per la rieducazione funzionale delle disabilità motorie, psicomotorie e cognitive utilizzando chinesiterapia, terapie fisiche, manuali, massoterapiche e occupazionali; propongono l'adozione di protesi ed ausili, ne addestrano all'uso e ne verificano l'efficacia; verificano le rispondenze della metodologia riabilitativa attuata agli obiettivi di recupero funzionale; svolgono attività di studio, di didattica e di consulenza professionale nei servizi sanitari ed in quelli dove si richiedono le loro competenze professionali, svolgono la loro attività professionale in strutture sanitarie pubbliche o private, in regime di dipendenza o libero-professionale. 1.5 Piano di Studi Anno 1 - Semestre 1 Insegnamento Modulo Ore Crediti didattica studio Didattica parziali frontale individuale tutoriale A1 Scienze propedeutiche Fisica medica Informatica Statistica A2 Morfologia umana Anatomia umana Istologia A3 Scienze motorie Medicina fisica e riabilitazione Chinesiologia A4 Lingua inglese Lingua inglese Anno 1 - Semestre 2 B1 Scienze biomediche e Biologia generale Bioetica Biochimica B2 Fisiologia generale Fisiologia generale e Filosofia della scienza Storia della medicina B3 Scienze Neurologia e Neuroanatomia neurologiche Riabilitazione neurologica Psicologia clinica B4 Lingua inglese Lingua inglese Anno 2 - Semestre 1 C1 Patologia, Immunologia Patologia generale e microbiologia Immunologia Microbiologia C2 Scienze diagnostiche Patologia clinica Anatomia patologica C3 Clinica del movimento Reumatologia Ortopedia e traumatologia Chinesiterapia C4 Lingua inglese Lingua inglese 8,5 4 0,5 C5 Radioprotezione Radioprotezione Anno 2 - Semestre 2 D1 Scienze Psichiatriche Psichiatria Medicina fisica e riabilitazione ,5 1,5 4

5 FISIOTERAPIA D2 Medicina interna Medicina interna Farmacologia D3 Prevenzione della Medicina fisica e riabilitazione ,5 1,5 disabilità Metodologia della prevenzione terziaria D4 Lingua inglese Lingua inglese 8,5 4 0,5 Anno 3 - Semestre 1 E1 Riabilitazione Neuropsich. infantile dell età evolutiva Psicomotricità E2 Medicina materno- Ginecol. ed ostetricia infantile Pediatria E3 Riabilitazione speciale Riabilitazione sfinterica Riabilitazione polmonare Cardiologia riabilitativa E4 Lingua inglese Lingua inglese 8,5 4 0,5 Anno 3 - Semestre 2 F1 Riabilitazione Neuropsicologia Neuropsicologia Medicina fisica e riabilitazione ,5 F2 Sanità pubblica Deontol. e Medicina legale Igiene Medicina del lavoro Management sanitario 17 8 F3 Terapia occupazionale Elaboraz. delle Informazioni Medicina fisica e riabilitazione ,5 1,5 Strategie del recupero adattivo F4 Lingua inglese Lingua inglese 8,5 4 0,5 5

6 FISIOTERAPIA 1.5 Calendario dell attività didattica A.A. 2004/2005 6

7 FISIOTERAPIA 1.7 Attività didattica elettiva Lo Studente deve ciascun anno frequentare almeno tre attività elettive da scegliere tra i Corsi Monografici del proprio Corso di laurea, i Forum di Scienze Umane e i Corsi Monografici del Corso di Laurea specialistica in Medicina e Chirurgia, indicati dal Comitato Didattico. CORSI MONOGRAFICI I Anno 43. Validazione ed utilizzo di strumenti di misura in riabilitazione Prof.ssa M.G. Ceravolo Aprile 2005 ore Aula Dipartimentale 44. Organizzazione degli operatori professionali in riabilitazione Prof.ssa M.G. Ceravolo Maggio 2005 ore Aula Dipartimentale II Anno 45. Bilancio strumentale e trattamento disturbi dell equilibrio Dott. G. Lagalla Novembre 2004 ore: Aula Dipartimentale 46. Riabilitazione del paziente oncologico Dott.ssa M. Danni Gennaio 2005 ore: Aula Dipartimentale III Anno 47. Fondamenti di Analisi del cammino Prof.ssa M.G. Ceravolo Ottobre e 3 Novembre 2004 ore: Aula Dipartimentale 48. Deficit cognitivi post-ictus: impatto prognostico e management multidisciplinare Dr. Marco Bartolini Marzo 2005 ore: Aula Dipartimentale FORUM CMF1 - Etica generale, Prof. G. Principato (I Anno) CMF2 - Storia della Medicina, Prof.ssa S. Fortuna (I Anno) CMF3 - Psicologia Clinica, Prof. B. Nardi (II Anno) CMF4 - Informazione - comunicazione, Prof. L. Provinciali (II Anno CMF5 Organizzazione sanitaria, Prof. F. Di Stanislao (III Anno) CMF6 Etica clinica, Prof. G. Danieli, Prof. A.L. Tranquilli (III Anno) Mauro Pennacchioni (Coordinatore del tirocinio) Iommi Benedetta (Studente iscritta al II anno del Corso di Laurea) Laura Pimpini (Segreteria didattica) 1.9 Notizie utili Presidente del Corso di Laurea PROF. LEANDRO PROVINCIALI Direttore Clinica di Neurologia Ospedali Riuniti Tel Fax Coordinatore dell insegnamento tecnico-pratico e di tirocinio SIG. MAURO PENNACCHIONI Clinica di Neuroriabilitazione Ospedali Riuniti Tel c/o Facoltà di Medicina Tel Segreteria Didattica SIG.RA LAURA PIMPINI Clinica di Neuroriabilitazione Ospedali Riuniti Tel Fax Segreteria Amministrativa Facoltà di Medicina e Chirurgia Polo Didattico Scientifico Via Tronto 10 - Torrette di Ancona Tel Orario per il pubblico: - dall 1/9 al 31/12 dalle ore alle ore dei giorni feriali, esclusi Mercoledì e Sabato dalle ore alle ore il mercoledì - dal 2/1 al 31/8 dalle ore alle dei giorni feriali, esclusi Mercoledì e Sabato dalle ore alle ore il mercoledì 1.8 Comitato Didattico Leandro Provinciali (Presidente) Maria Gabriella Ceravolo (Docente) Marco Bartolini (Ricercatore) Mari Fabiola (Docente del S.S.N.) 7

8 INFERMIERISTICA 2. Corso di Laurea in Infermieristica 2.1 Presentazione L obiettivo è quello di formare Infermieri non solo di elevato livello professionale in grado di rispondere con competenza ed umanità alle rinnovate esigenze di una Società che cambia, ma anche Professionisti della Sanità culturalmente dotati e preparati ai nuovi percorsi formativi che li attendono; terminata la formazione di base, gli Infermieri si troveranno di fronte ad un offerta didattica che comprenderà i masters di primo livello e il biennio di laurea specialistica; guardando ancora più in alto nel loro futuro vi sarà anche la possibilità di accedere al dottorato di ricerca ed alla docenza universitaria nel settore scientifico disciplinare MED 45. Si comprende quindi la vera rivoluzione che è intervenuta nella figura dell Infermiere e il cambiamento del rapporto con cui lo stesso si pone nei confronti degli altri professionisti della Sanità, non più di dipendenza ma di fattiva collaborazione e collegialità. Per giungere alla produzione di questa nuova figura, la Regione Marche e la Facoltà di Medicina di Ancona hanno progettato un Corso di Laurea che prevede l esistenza, nella nostra regione, di un polo culturale, suddiviso in due canali formativi, nella sede didattica della Facoltà di Medicina e di alcuni poli periferici nelle sedi ospedaliere di tirocinio. Aspetti peculiari e originali del Corso di Laurea sono costituiti dalla centralità che nel progetto assume lo Studente quale protagonista del percorso didattico, dalla partecipazione significativa all insegnamento di Docenti provenienti dall SSN, dalla istituzione di un Laboratorio informatico, per preparare i discenti all autoformazione e alla ricerca delle evidenze, dalla regionalità della programmazione per la quale obiettivi e programmi d insegnamento sono omogeneamente realizzati nelle diverse sedi; infine dalla trasversalità dell insegnamento stesso, che per alcune discipline è comune ad altri Corsi di Laurea, e infine dalla sua interprofessionalità, che contempla momenti di formazione comune per gli Studenti dei Corsi di Laurea e dei Corsi di Laurea Specialistica. CARATTERISTICHE DEL PROCESSO FORMATIVO 1. la formazione dell Infermiere si svolge su programmi costruiti per raggiungere obiettivi predeterminati; per obiettivo s intende tutto quanto il discente deve essere in grado di realizzare dopo la permanenza nei singoli ambiti nei quali si articola la formazione; i programmi attuati e gli strumenti didattici implicati sono scelti in relazione agli obiettivi da raggiungere; 2. Infermieristica, come d altronde tutta la Medicina, è una Scienza basata sui valori umani; per tale motivo particolare rilievo viene dato all insegnamento/apprendimento delle Scienze umane accanto a quello delle discipline tecniche professionalizzanti; 3. il programma didattico si articola in fasi di insegnamento teorico, pratico, di studio individuale e di tirocinio; 4. sede dell insegnamento teorico (o formale o frontale, in pas- sato ex cathedra) è la Facoltà di Medicina; il tirocinio e l insegnamento pratico si svolgono nelle strutture ospedaliere accreditate, ma in un immediato futuro anche l insegnamento teorico potrà svolgersi in esse; 5. il numero massimo di studenti iscrivibili è determinato ciascun anno d intesa con la Regione sulla base della programmazione regionale e tenuto conto del potenziale (docenti e strutture) esistente nella Facoltà di Medicina e nelle sedi accreditate; 6. l accesso alla Scuola richiede una prova di selezione; la prova di ammissione si svolge nella prima metà di Settembre e verte su domande a scelta multipla in tema di Biologia, Chimica, Fisica e Matematica, Logica; 7. la durata del Corso è triennale; l attività didattica inizia il 1 Ottobre e termina il 30 Settembre dell anno successivo ed è distribuita in due semestri, nei quali si alternano fasi di didattica teorica e pratica e fasi di tirocinio ospedaliero; 8. le attività didattiche sono ordinate in Corsi di insegnamento, corrispondenti agli esami e derivati dalla integrazione di alcuni moduli didattici; 9. gli Insegnamenti sono affidati a Professori e Ricercatori universitari (Art. 9), a Dirigenti dell SSN (Art. 100) e, per le discipline afferenti alle aree professionali, a Personale del Servizio Sanitario Nazionale ed Universitario appartenente al profilo professionale cui il corso si riferisce; 10. l attività di Tutor dei tirocini è affidata ad Infermieri dell Azienda sede del tirocinio stesso; i Tutor sono scelti preferibilmente tra il personale infermieristico dotato del diploma di D.A.I., I.I.D. o, in mancanza di ciò, tra Infermieri professionali in possesso della maturità quinquennale e/o del certificato di abilitazione a funzioni direttive che, per ufficio ricoperto e per attività professionale svolta, siano di riconosciuta competenza; il Tutor svolge funzioni specifiche nell ambito delle attività tecnico-pratiche e di tirocinio, è garante del percorso formativo e del raggiungimento degli obiettivi didattici, cura l integrazione tra programma teorico e attività di tirocinio; 11. sono organi del Corso di Laurea: a) il Comitato Didattico, nominato dal Consiglio di Facoltà su proposta del Preside è costituito da un Professore Ordinario, un Professore Associato, un Ricercatore, due Docenti del Servizio Sanitario Nazionale, il Coordinatore di Tirocinio, uno Studente iscritto al Corso di Laurea, la Segretaria Didattica; b) il Presidente del Corso, responsabile del medesimo, eletto dal Consiglio di Corso di Laurea ogni tre anni tra i Professori di ruolo di prima fascia; c) il Coordinatore della didattica pratica e del tirocinio; d) i Coordinatori delle sedi di tirocinio responsabili dell organizzazione locale dello stesso e del collegamento con la sede universitaria; 12. la frequenza alle lezioni, alle esercitazioni, alla didattica elettiva, una volta scelta, ed al tirocinio è obbligatoria e verificata; 13. il corso termina con una prova pratica generale ed un esame finale, che comprende la discussione della tesi e che ha valore di 8

9 INFERMIERISTICA Esame di Stato abilitante; 14. in appositi protocolli d intesa viene definita la partecipazione, rispettiva, di Università e Regione alla realizzazione del Corso di Laurea. Nelle pagine che seguono abbiamo raccolto tutte le informazioni che possono risultare utili per una miglior conoscenza del Corso e per una sua corretta usufruizione. Prof. Giovanni Danieli 2.2 Comitato Didattico Giovanni Danieli (Presidente) Mario Guerrieri (Prof. associato) Giampiero Macarri (Ricercatore) Giovanni Pomponio, Marcello Bozzi (Docenti del S.S.N.) DDSI Sandro Ortolani (Coordinatore del Tirocinio) Daniela Pianosi (Segreteria Didattica) In corso di nomina lo Studente iscritto al Corso di Laurea 2.3 Articolazione del Corso Il Corso si sviluppa nell arco di un triennio ed è diviso in una parte di didattica teorica e in una parte di didattica pratica, per un totale di 5400 ore, corrispondenti a 180 crediti, 60 per anno. Le attività formative sono distinte in attività formative di base, caratterizzanti, affini o integrative, elettive, dedicate alla preparazione della tesi ed altre. Ogni tipologia è dotata di un numero di crediti; i crediti rappresentano il lavoro richiesto allo Studente per conseguire gli obiettivi propri di ogni attività. Le attività formative sono ordinate in ambiti che definiscono gli obiettivi generali, culturali e professionalizzanti. Gli ambiti comprendono 18 corsi di insegnamento integrato, distribuiti in 6 semestri e corrispondono agli esami che devono essere sostenuti; ai corsi afferiscono i Docenti appartenenti a specifici settori scientificodisciplinari che ne indicano la competenza scientifica e professionale. Il peso relativo di ciascun Corso d insegnamento è definito dal numero dei crediti, corrispondenti ciascuno a 30 ore di lavoro studente, di cui il 30% riservato allo studio individuale (SI). La frequenza alle lezioni, alla didattica interattiva e quella elettiva prescelta ed ai tirocini è obbligatoria e deve essere documentata con rilevazione delle presenze; sono possibili valutazioni di merito in itinere. Le attività didattiche sono anche distinte in core curriculum, corrispondenti ai saperi indispensabili ed irrinunziabili che ogni Studente deve acquisire, ed abilità didattiche elettive, liberamente scelte dallo Studente nell ambito di un ampia offerta didattica della Facoltà; una volta scelta, l attività elettiva, la sua frequenza ed il superamento della relativa prova divengono obbligatorie. È richiesta agli Studenti l acquisizione di nove crediti ottenuti con l attività elettiva, tre per anno. Rientrano tra le attività elettive i Corsi Monografici, Forum di Scienze Umane ed il lavoro svolto per la tesi. L attività formativa professionalizzante o di tirocinio clinico ha lo scopo di far acquisire allo Studente le abilità tecniche necessarie per lo svolgimento della professione e la capacità di elaborazione di un progetto. L apprendimento clinico avviene in contesti di Reparti clinici, Laboratori e servizi sanitari accreditati, sotto la responsabilità dei Tutor e con la collaborazione delle Guide di Tirocinio. Le attività didattiche si sviluppano sulla base della programmazione indicata nella tabella che segue. Programmazione delle attività didattiche Didattica Teorica Didattica Tutoriale Tirocinio Studio Individuale Totale Anno Didattica Didattica Attività CFU Ore CFU Ore CFU Ore CFU Ore di corso frontale frontale elettiva / (CFU) (ore) Altre (CFU) 1 31, , , , , , , , Totali Tutor didattici Marina Falcetelli, Gianna Pergolotti, Caterina Piemontese, Stefania Stefani, Simona Sartarelli (Azienda Ospedaliera-Universitaria, Ospedali Riuniti di Ancona) - Augusta Cucchi, Rita Fiorentini (Univ. Politecnica delle Marche) - Manuela Ceresani (I.N.R.C.A. - An) - Serena Cittadini (Z.T. n. 5 - Jesi) - Tiziana Benedetti, Sandra Giacomi, Francesca Barbarini (Pesaro San Salvatore) - Vanna Bellazzecca, Alda Misunello, Carla Tegacci (Pesaro Zona T. 1) - Donatella Giovannini, Giuseppina Menditti, Roberti Morena (Z.T. n. 3 - Fano) - Brunella Bronzini (Z.T. n. 9 Macerata) - Milvia Malizia, Marinella Sgolastra (Z.T. n. 8 - Civitanova) - Agnese Gionni, Mirella Della Valle (Z.T. n. 13 Ascoli) - Maria Teresa Illuminati (Z.T. n Fermo) 9

10 INFERMIERISTICA 2.4 Discipline e Docenti Moduli didattici Docenti Sedi Telefono Immunologia Cl. (Canale A ) Prof.ssa M. Montroni Polo Didattico Torrette / Immunologia Cl. (Canale B ) Prof.G. Danieli Polo Didattico Torrette 071/ Anatomia Patologica(Canale A) Prof. G. Fabris Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Anatomia Patologica(Canale B) Dott. A. Santinelli Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Anatomia Umana (Canale A) Prof. M. Castellucci Polo Didattico Torrette 071/ Anatomia Umana (Canale B) Prof. G. Barbatelli Polo Didattico Torrette 071/ Anestesiologia e Rianim. (A) Dott. R. Romano Az.Osp. Univ. Ancona 071/ / 4602 Anestesiologia e Rianim. (B) Dott. C. Caputi Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Biochimica (Canale A) Prof.ssa L.Mazzanti Polo Didattico Torrette 071/ Biochimica (Canale B) Prof.ssa A. Zolese Polo Didattico Torrette 071/ Biologia e Genetica (Can A) Prof. G. Principato Polo Didat. Montedago 071/ Biologia e Genetica (Can B) Dott.ssa F. Saccucci Polo Didat. Montedago 071/ Chirurgia Generale (Can A) in corso di nomina Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Chirurgia Generale (Can B) Dott. G. Catalini Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Chirurgia Gen. (Emergenze - A) in corso di nomina Chirurgia Gen. (Emergenze - B) Prof. V. Suraci Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Chirurgia Vascolare (Can A - B) Prof. F. Alò Az.Osp. Univ. Ancona 071/ EBM e Metod.della ricerca(can A) Dott. G. Pomponio Az.Osp. Univ. Ancona 071/ EBM e Metod.della ricerca(can B) Dott.ssa M. Fratini ARS Regione Marche Economia Aziendale (Can A) in corso di nomina Economia Aziendale (Can B) in corso di nomina Farmacologia (Can A e B) Prof. S. Amoroso Polo Didattico Torrette 071/ Fisica applicata (Canale A) Prof. F. Carsughi Polo Didat. Montedago 071/ Fisica applicata (Canale B) Dott. F. Fiori Polo Didat. Montedago 071/ Fisiologia (Canale A) Prof. M. Melone Polo Didat. Montedago 071/ Fisiologia (Canale B) Prof. P. Barbaresi Polo Didattico Torrette 071/ Gastroenterologia(Canale AeB) Dott. G. Macarri Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Geriatria (Canale A) Dott.ssa E. Espinosa Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Geriatria (Canale B) Dott. D. Sabatini Ginecologia e Ostetricia(Can A) Dott. A. Ciavattini Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Ginecologia e Ostetricia(CanB) Dott. A. Turi Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Igiene generale e applicata (A) Dott.ssa E. Martini Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Igiene generale e applicata (B) Prof.ssa E. Prospero Polo Didattico Torrette 071/ Immunologia (Can A e B) Prof. G Biasi Polo Didat. Montedago 071/ Infermieristica applicata alla DAI P. Ciccanti Zt n. 11 Fermo Chirurgia Generale (Can. A) Infermieristica applicata alla DDSI A. Magini Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Chirurgia Generale (Can. B) Infermieristica applicata all area DAI A. Paolini ZT n.3 - Fano 0721/ dell Emergenza (Can A) Infermieristica applicata all area DAI M. Buccolini Zt n. 8 Civitanova M. 0733/ dell Emergenza (Can B) Infermieristica appl. alla Med. DAI L. Passaretti ZT n.13 - Ascoli P. 0736/ Interna e area Geriatrica (Can A) Infermieristica appl. alla Med. DAI R. Fabiani ZT n.13 - Ascoli P. 0736/ Interna e area Geriatrica (Can B) Infermieristica Clinica e Organiz Dott. M. Bozzi Polo Didattico Torrette 071/ della professione (Canale A) Infermieristica Clinica e Organiz Sig.a M. Nicolino Az.Osp.SanSalvatore -PU 0721/ della professione (Canale B) Infermieristica Generale(Can A) DDSI S. Ortolani Polo Didattico Torrette 071/

11 INFERMIERISTICA Moduli didattici Docenti Sedi Telefono Infermieristica Generale(Can B) AFD G. Pelusi Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Informatica (Canale A e B) Dott. S. Bompadre Polo Didat.Montedago 071/ Istologia (Canale A) Prof.ssa G. Biagini Polo Didattico Torrette 071/ Istologia (Canale B) Dott. R. Di Primio Polo Didattico Torrette 071/ Lingua Inglese Dott. E.Fagioli Polo Didattico Torrette 071/ Malattie app. cardiovasc.(can A) Dott. D. Gabrielli Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Malattie app. cardiovasc.(can B) Dott. M. Centanni Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Malattie app. locomotore (A) Dott. N. Specchia Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Malattie app. locomotore (B) Dott. L. Memè Zt n. 13 Ascoli P. Malattie cutanee (Canale A) Dott.ssa I. Cataldi Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Malattie cutanee (Canale B) Dott.ssa O. Simonetti Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Malattie infettive (Canale A) Dott. D. Drenaggi Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Malattie Infettive (Canale B) Dott. F. Barchiesi Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Malattie del sangue (Canale A) Prof. G. Danieli Polo Didattico Torrette 071/ Malattie del sangue (Canale B) Prof. A. Olivieri Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Medicina fisica e riabilit.(can A) Dott.ssa M. Baroni Zt n.5 Jesi 0731/ Medicina fisica e riabilit.(can B) Dott. M. De Rosa Zt n. 8 Civitanova M. Medicina Interna (Can. A e B) Dott.ssa M. G. Danieli Polo Didattico Torrette 071/ Medicina Int. (Emergenze - A) Dott. A. Giovagnoli Zt n.5 Jesi 071/ Medicina Int. (Emergenze - B) Prof. A. Gabrielli Polo Didattico Torrette 071/ Medicina del Lavoro(Can.A e B) Prof. M. Valentino Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Medicina Legale (Can. A e B) Prof. D. Rodriguez Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Metodologia assistenziale e teorie del Nursing (Can. A) Dott.ssa M. Silvestrini Zt n. 4 - Senigallia 071/ Metodologia assistenziale e teorie del Nursing (Can. B) Sig.a A. Cucchi Polo Didattico Torrette 071/ Microbiologia e Microb.Cl. (A) Prof. P.E. Varaldo Polo Didattico Torrette 071/ Microbiologia e Microb.Cl. (B) Dott. M.P. Montanari Polo Didattico Torrette 071/ Neurologia (Canale A) Dott. M. Bartolini Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Neurologia (Canale B) Dott. S.Sanguigni Zt n.12 S. Benedetto Oncologia Medica (Canale A) Dott. D. Tumarello Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Oncologia Medica (Canale B) Dott. S. Cascinu Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Patologia Clinica (Can A e B) Dott. C. Ferrari Polo Didat. Montedago 071/ Patologia e Fisiop. Gen.(A e B) Prof. A. Procopio Polo Didat. Montedago 071/ Pediatria Gen. e Spec.(Can A) Dott. M. Vignini Az.Osp. Univ. Ancona Pediatria Gen. e Spec.(Can B) Dott. C. Catassi Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Psicologia Clinica (Canale A) Dott. B. Nardi Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Psicologia Clinica (Canale B) Dott. G. Rocchetti Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Psicologia Generale (Can. A) in corso di nomina Psicologia Generale (Can. B) in corso di nomina Reumatologia (Canale A) Prof. W. Grassi Zt N.5 - Jesi 0731/ Reumatologia (Canale B) Dott.ssa R.De Angelis Zt N.5 - Jesi 0731/ Sociologia Generale (Can. A) in corso di nomina Sociologia Generale (Can. B) in corso di nomina Statistica Medica (Can.A - B) Dott. L. Ferrante Polo Didat. Montedago 071/ Storia della Medicina (Can. A) in corso di nomina Storia della Medicina (Can. B) Dott.ssa R.Bencivenga Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Urologia (Canale A) Dott. A.Galosi Az.Osp. Univ. Ancona 071/ Urologia (Canale B) Prof. G. Muzzonigro Az.Osp. Univ. Ancona 11

12 INFERMIERISTICA 2.5 Piano di Studi Corsi di insegnamento Moduli didattici Crediti Ore Ore Ore DF DT SI 1 Anno - I Semestre Fisica Medica, Statistica, Informatica Fisica applicata Statistica medica Informatica Morfologia Umana Anatomia umana 2, Istologia Infermieristica Generale Infermieristica generale Psicologia generale Lingua Inglese Lingua Inglese Totale 15, Anno - II Semestre Biologia, Biochimica Biologia applicata e Genetica Biochimica Fisiologia Fisiologia Storia della Medicina Infermieristica Clinica Infermieristica clinica e Organizzaz. della Professione Lingua Inglese Lingua Inglese Totale anno - I semestre Patologia Patologia e Fisiopatol. generale Immunologia Microbiol. e Microb.Clin. 1, Tecniche Diagnostiche Patologia clinica Anatomia patologica Med.Int. (All.Immun.Cl.) Metodologia assistenziale Metodologia assistenziale Teorie del Nursing Sociologia generale Lingua Inglese Lingua Inglese 0, Totale

13 INFERMIERISTICA Corsi di insegnamento Moduli didattici Crediti Ore Ore Ore DF DT SI 2 Anno - II Semestre Farmacologia Farmacologia Medicina Interna Generale e Special. Medicina Interna Geriatria 1, EBM e Metodologia della ricerca 1, Oncologia medica 1, Mal.apparato cardiovascolare Gastroenterologia Malattie del sangue Reumatologia Malattie infettive 1, Neurologia Medicina fisica e riabilitativa Malattie cutanee e veneree Psicologia Clinica e Psichiatria Infermieristica applicata alla Medicina Infermier. appl. alla Med.Interna Interna e all'area geriatrica Lingua Inglese Lingua Inglese 0, Totale 24, Anno - I Semestre Chirurgia Generale e Specialistica Chirurgia generale Malattie apparato locomotore Chirurgia vascolare Urologia Medicina Materno Infantile Pediatria generale e specialistica Ginecologia e Ostetricia Infermieristica applicata alla Chirurgia Inf. applicata alla Chir. generale generale Lingua Inglese Lingua Inglese 0, Totale 13, Anno - II Semestre Emergenze Medico Chirurgiche Anestesiologia e Rianimazione Medicina interna Chirurgia generale Sanità Pubblica, Management San. Igiene generale e applicata Medicina Legale Medicina del Lavoro Economia Aziendale Scienze Inf. Gen. Clin. Ped., SU Inf. appl. all'area dell'emergenza Lingua Inglese Lingua Inglese 0, Totale 12, CFU = Credito Formativo Universitario; DF = Didattica Frontale; DT = Didattica Tutoriale; SI = Studio Individuale. 13

14 INFERMIERISTICA 2.6 Propedeuticità Non si può affrontare Fisiologia Patologia Farmacologia Medicina Interna Chirurgia se non si è superato Morfologia Fisiologia Patologia 2.7 Attività Formativa Professionalizzante L'attività formativa professionalizzante o di tirocinio clinico ha lo scopo di fare acquisire allo Studente le abilità tecniche per lo svolgimento della professione e la capacità di elaborazione di un progetto. I laureati sono operatori sanitari cui competono le attribuzioni previste dal D.M. del Ministero della Sanità 14 settembre 1994, n.739 e successive modificazioni ed integrazioni, ovvero sono responsabili dell'assistenza generale infermieristica. Detta assistenza infermieristica, preventiva, curativa, palliativa e riabilitativa è di natura tecnica, relazionale, educativa. Le loro principali funzioni sono la prevenzione delle malattie, l'assistenza dei malati e dei disabili di tutte le età e l'educazione sanitaria. I laureati in infermieristica partecipano all'identificazione dei bisogni di salute della persona e della collettività; identificano i bisogni di assistenza infermieristica della persona e della collettività e formulano i relativi obiettivi; pianificano, gestiscono e valutano l'intervento assistenziale infermieristico; garantiscono la corretta applicazione delle prescrizioni diagnosticoterapeutiche; agiscono sia individualmente che in collaborazione degli altri operatori sanitari e sociali, avvalendosi, ove necessario, dell'opera del personale di supporto; svolgono la loro attività professionale in strutture sanitarie, pubbliche o private, nel territorio e nell'assistenza domiciliare in regime di dipendenza o libero-professionale; contribuiscono alla formazione del personale di supporto e concorrono direttamente all'aggiornamento relativo al loro profilo professionale e alla ricerca. L'addestramento clinico avviene in contesti di laboratorio e di servizi sanitari e sociali accreditati afferenti alle seguenti aree: Area Chirurgica generale e specialistica Area Medica generale e specialistica Area Materno-infantile Area Sanità pubblica Area Psichiatrica Area Critica Ambiti comunitari Assistenza domiciliare L apprendimento si realizza sotto la guida di Tutor che si avvalgono della collaborazione delle Guide di Tirocinio. Programmazione del Tirocinio Anno di corso Area Crediti Ore totali 1 Medica generale e Chirurgia generale 22, Medica generale e specialistica Chirurgia generale e specialistica 13,5 405 Materno Infantile Sanità Pubblica, Assistenza domiciliare 3 Area Critica Materno Infantile Psichiatria 2.8. Attività Didattica Elettiva A.F.D. G.Pelusi 27 Ottobre, 3-10 Novembre 2004, ore 10,30, Aula D CORSI MONOGRAFICI I Anno 37. Anatomia microscopica Prof. M.Castellucci, Prof. G. Barbatelli Novembre, 1Dicembre 2004, ore 10,30, Aula D 38. Nursing multiculturale II Anno 39. Tecniche di diagnostica per immagini nella pratica clinica Prof. De Nigris Gennaio 2005, ore 10,30, Aula D 40. La chirurgia dell anziano Prof.V. Suraci Aprile 2005, ore 10,30, aula D 14

15 INFERMIERISTICA III Anno 41. L infertilità maschile Prof.G. Muzzonigro Maggio 2005, ore 10,30, Aula D 42. Risk Management Dott. M.Bozzi 9-16 Marzo, 6 Aprile 2005, ore 10,30, Aula D FORUM CMF1 - Etica generale, Prof. G. Principato (I Anno) CMF2 - Storia della Medicina, Prof.ssa S. Fortuna (I Anno) CMF3 - Psicologia Clinica, Prof. B. Nardi (II Anno) CMF4 - Informazione - comunicazione, Prof. L. Provinciali (II Anno CMF5 Organizzazione sanitaria, Prof. F. Di Stanislao (III Anno) CMF6 Etica clinica, Prof. G. Danieli, Prof. A.L. Tranquilli (III Anno) NOTA Nell Appendice (pagg ) sono riportate le schede relative ai diciotto corsi integrati del Corso di Laurea 2.9 Notizie utili Presidente del Corso di Laurea PROF. GIOVANNI DANIELI Direttore Istituto di Clinica Medica Generale, Ematologia e Immunologia Clinica Polo Didattico Scientifico - Via Tronto, 10 -Torrette di Ancona Tel Fax Coordinatore del tirocinio D.D.S.I. SANDRO ORTOLANI Azienda Ospedaliera Umberto I c/o Polo Didattico Scientifico - Via Tronto - Torrette Tel Segreteria Didattica SIG.RA DANIELA PIANOSI Istituto di Clinica Medica Generale, Ematologia e Immunologia Clinica Polo Didattico Scientifico - Via Tronto, 10 - Torrette di Ancona Tel Fax Segreteria Amministrativa Facoltà di Medicina e Chirurgia - Polo Didattico Scientifico Via Tronto, 10 - Torrette di Ancona - Tel Orario di ricevimento: Segreteria amministrativa: dall 1/9 al 31/12: dalle ore alle dei giorni feriali, esclusi mercoledì e sabato dalle alle il mercoledì dal 2/1 al 31/8: dalle alle dei giorni feriali, esclusi mercoledì e sabato dalle ore alle il mercoledì Segreteria didattica: Martedì e Giovedì, ore

16 INFERMIERISTICA 2.10 Calendario dell attività didattica 16

17 ORTOTTISTA/ASSISTENTE IN OFTALMOLOGIA 3. Corso di Laurea per Ortottista/Assistente in Oftalmologia 3.1 Presentazione Il Corso di Laurea in Ortottista e Assistente in Oftalmologia, forma operatori sanitari che trattano, su prescrizione del medico, i disturbi motori e sensoriali della visione ed effettuano le tecniche di semeiologia strumentale-oftalmologica. I laureati in ortottica ed assistenza oftalmologica sono responsabili dell'organizzazione, della pianificazione e della qualità degli atti professionali in strutture sanitarie, pubbliche o private, in regime di dipendenza o libero professionale. Il Corso degli studi si svolge in tre anni.e' richiesta un'attività di tirocinio pratico ed è svolta mediante la frequenza dei servizi ospedalieri. L'impegno della didattica teorico-pratica è particolarmente consistente al fine di garantire un'adeguata formazione culturale e fornire operatori sanitari di elevato profilo professionale. Sulla base delle convenzioni esistenti, l'attività di tirocinio è svolta a rotazione presso le strutture dell' Azienda "Umberto I", Salesi. Prof. Alfonso Giovannini 3.2 Discipline e Docenti Moduli didattici Docenti Sede Numero Chirurgia ed ass. oftalmica Prof. C. Mariotti Az. Osp. Umberto I 071/ Clinica ed ass. oftalmica Prof. A. Giovannini Az. Osp. Umberto I 071/ Deont.,Med. legale,etica Clinica Prof. A. Tagliabracci Az. Osp. Umberto I 071/ Economia Aziendale bando Deviaz.inconcom. e nistagmo Dott. G. Finicelli Az. Osp. Umberto I 071/ Igiene generale ed applicata Prof.ssa E. Prospero Polo Didattico Torrette 071/ Inglese bando Medicina del lavoro Dott.ssa M. Amati Polo didattico Torrette 071/ Neuroftalmologia Prof.M. Borgioli Az. Osp. Umberto I 071/ Neurologia Prof.L Provinciali Az. Osp. Umberto I 071/ Neuropsichiatria infantile Prof. O. Gabrielli Az. Osp.Lancisi 071/ Oftalmologia pediatrica Dott.ssa P.Battistini Az. Osp. Umberto I 071/ Pediatria Prof.G.V.Coppa Az. Osp. Salesi 071/ Semeiot.e metodol. ortottica III Dott. N. De Franco INRCA 071/ Semeiotica Strumentale II Dott. F. Camilletti Az. Osp. Umberto I 071/ Sistemi elab. delle informazioni bando Urgenze medico chir. in oftalm. Dott. G.B.Frongia Az. Osp. Umberto I 071/

18 ORTOTTISTA/ASSISTENTE IN OFTALMOLOGIA 3.3 Piano di Studi Anno 1 Semestre 1 non attivato Insegnamento Modulo didattico SSD Crediti DF DT SI Docente A1 Fisica medica CFU 3 Fisica Medica FIS/ Informatica INF/ Statistica medica MED/ A2 Morfologia umana Anatomia umana BIO/ Istologia BIO/ A3 Ottica Ottica fisiologica e fisiopatologica MED/ Semeiotica strumentale MED/ A4 Lingua Inglese Inglese LIN/ Anno 1 Semestre 2 non attivato Insegnamento Modulo didattico SSD Crediti DF DT SI B1 Scienze Biomediche Bilogia applicata BIO/ Biochimica BIO/ B2 Fisiologia Fisiol. gen.e filos. della scienza BIO/ Storia della medicina MED/ B3 Ortottica I Motilità ocul. e dev. concomitante MED/ Semeiotica e metod. ortottica MED/ B4 Lingua Inglese Inglese LIN/ Anno 2 Semestre 1 (non attivato) Insegnamento Modulo didattico SSD Crediti DF DT SI C1 Patologia Patologia generale MED/ Immunologia MED/ Microbiologia MED/07 1, Anatomia patologica MED/ Radioprotezione MED/ C2 Ortottica II Deviazioni inconcomitante e torcicollo MED/ Semeiot. e metodol. ortottica II MED/ C3 Patologia oculare I Patologia segmento anteriore MED/ Patologia segmento posteriore MED/ C4 Lingua Inglese Inglese LIN/ ,5 4 Anno 2 Semestre 2 (non attivato) Insegnamento Modulo didattico SSD Crediti DF DT SI D1 Patologia oculare II Patologia oftalmoplastica MED/ D2 Medicina interna Medicina Interna MED/ Farmacologia BIO/ D3 Rieducaz. handicap Ipovisione e tecniche riabilitative MED/ funzione visiva Psicologia clinica M-PSI D4 Lingua Inglese Inglese LIN/12 0,5 8,5 4 18

19 ORTOTTISTA/ASSISTENTE IN OFTALMOLOGIA Anno 3 Semestre 1 Insegnamento Modulo didattico SSD Crediti DF DT SI Docenti E1 Ortottica III Deviazioni inconcomitanti e nistagmo MED/ G. Finicelli Semeiotica e metodologia ortottica III MED/ N. De Franco E2 Oftalmologia Pediatrica Oftalmologia pediatrica MED/ P. Battistini Pediatria MED/ G.V. Coppa Neurologia MED/ L. Provinciali E3 Neuroftalmologia Neuroftalmologia MED/ M. Borgioli Neuropsichiatria infantile MED/ O. Gabrielli E4 Lingua Inglese Inglese LIN/12 0,5 5 5,5 4,5 Bando Anno 3 Semestre 2 Insegnamento Modulo didattico SSD Crediti DF DT SI Docenti F1 Clinica ed assistenza Semeiotica strumentale II MED/ F. Camilletti oftalmica Clinica ed assistenza oftalmica MED/ A. Giovannini F2 Sanità pubblica e Medicina legale MED/ A. Tagliabracci management sanitario Medicina del lavoro MED/ M. Amati Economia Aziendale SECS-P/ Bando Sistemi di elab. dell'informazione ING-INF/ Bando Igiene generale ed applicata MED/ E. Prospero F3 Chirurgia ed ass. oftalmica Chirurgia ed ass oftalmica MED/ C. Mariotti Urgenze medico chirurgiche MED/ G.B. Frongia in oftalmologia F4 Lingua inglese Inglese LIN/12 0,5 Bando 3.4 Calendario dell attività didattica Corso di Laurea in: Ortottica ed Assistenza Oftalmologica Calendario dell' attività didattica A. A. 2004/ anno di corso non attivato 2 anno di corso non attivato 3 anno di corso Attività e/o funzioni Ott Nov Dic Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Didattica Frontale 11 ott dic. 28/2-18/3 4apr-13mag ( 9 sett. DF-DT) 3 sett.df 6 sett.df-dt Tirocinio 8-26 novembre 10gen-18 feb 6 giu-15 lug (3 sett.) (6 sett) (6 sett) Esami feb ap 1 giu lug. dic. (1 e2 app.) st 1 e 2 app. Interruzione attività didattiche: Natale: 20/12/04-08/01/05 Pasqua: 21/03/05-01/04/05 19

20 ORTOTTISTA/ASSISTENTE IN OFTALMOLOGIA 3.5 Comitato didattico Professore ordinario: Prof. A.Giovannini Docente universitario: Prof.C. Mariotti Docente universitario:dott.g.b.frongia Docente del Servizio Sanitario: Dr.ssa P. Battistini Docente del Servizio Sanitario: Dr. F. Camilletti Coordinatore del Tirocinio: G.Nicolini Studente iscritto al Corso di Laurea: A. Gervasi (iscritta al III anno) 3.6 Attività didattica elettiva Lo Studente deve ciascun anno frequentare almeno tre attività elettive da scegliere tra i Corsi Monografici del proprio Corso di laurea, i Forum di Scienze Umane e i Corsi Monografici del Corso di Laurea specialistica in Medicina e Chirurgia, indicati dal Comitato Didattico. 3 Anno CORSI MONOGRAFICI 53. Patologia oftalmoplastica Dr. G.B.Frongia Maggio 2005, ore 8,30 Aula C 54. Ulcere ed ascessi corneali Dr. F. Camilletti 9-16 Marzo, 6 Aprile 2005, ore 16,00 Aula Clinica Oculistica 3.7 Notizie utili Presidente del Corso di Laurea PROF. ALFONSO GIOVANNINI Direttore Istituto di Scienze Oftalmologiche Università Politecnica delle Marche Facoltà di Medicina e Chirurgia Via Conca, Torrette di Ancona Tel. 071/ / Fax 071/ Coordinatore del Tirocinio SIG.RA GABRIELLA NICOLINI Ortottista Assistente di Oftalmologia Università Politecnica delle Marche Facoltà di Medicina e Chirurgia Via Conca, Torrette di Ancona Tel. 071/ Fax 071/ Segreteria Didattica SIG.RA GABRIELLA NICOLINI Università Politecnica delle Marche Facoltà di Medicina e Chirurgia Via Conca, Torrette di Ancona Tel. 071/ Fax 071/ FORUM CMF5 - Organizzazione Sanitaria, Prof. F.Di Stanislao CMF6 - Etica Clinica, Prof. G. Danieli Segreteria Amministrativa Ripartizione Didattica Facoltà di Medicina e Chirurgia Via Conca, Torrette di Ancona ( An) Tel Orario per il pubblico: dal 1/9 al 31/12: dalle ore 10:00 alle 13:00 dei giorni feriali esclusi mercoledì e sabato dalle ore 15:00 alle 16:30 il mercoledì dal 2/9 al 31/8: dalle ore 11:00 alle 13:00 dei giorni feriali esclusi mercoledì e sabato dalle ore 15:00 alle 16:30 il mercoledì 20

Regolamento didattico del Corso di Laurea per Ortottista e Assistente di Oftalmologia

Regolamento didattico del Corso di Laurea per Ortottista e Assistente di Oftalmologia UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA Regolamento didattico del Corso di Laurea per Ortottista e Assistente di Oftalmologia ( livello) Presidente: prof. Adriano Magli

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

CONTRATTO FORMATIVO DI TIROCINIO Studenti II anno A.A. 2013-2014

CONTRATTO FORMATIVO DI TIROCINIO Studenti II anno A.A. 2013-2014 Università Politecnica delle Marche Corso di Laurea in Infermieristica Ancona CONTRATTO FORMATIVO DI TIROCINIO Studenti II anno A.A. 2013-2014 U.O. : BLOCCO OPERATORIO I.N.R.C.A. Studente Guida di Tirocinio:

Dettagli

Lista dei Settori Concorsuali con i relativi settori scientifico disciplinari

Lista dei Settori Concorsuali con i relativi settori scientifico disciplinari Lista dei Settri Cncrsuali cn i relativi settri scientific disciplinari 01/A1 - LOGICA MATEMATICA E MATEMATICHE COMPLEMENTARI MAT/01 MAT/04 01/A2 - GEOMETRIA E ALGEBRA MAT/02 MAT/03 01/A3 - ANALISI MATEMATICA,

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura Dip.to di Continuità Assistenziale - U.O.C. di Geriatria Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura 1^ ed. 6 maggio 2014 Centro Servizi alla Persona Fondazione Zanetti di Oppeano

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/201. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Ore lezione, tirocinio, ricerca OS401 BAS1A-BIO

Ore lezione, tirocinio, ricerca OS401 BAS1A-BIO modulo & componenti ANNO 1 - LIVELLO 4 - YEAR 1BSc Scienze di base/mediche 1A: BIOSCIENZE Codice OS401 BAS1A-BIO Ore lezione, tirocinio, ricerca Ore di apprendimento Crediti UK 164 300 30 15 Crediti ECTS

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/1. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 2/. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE

LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE Premessa Obiettivo delle presenti linee-guida è fornire indirizzi per la organizzazione della rete dei servizi di riabilitazione

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Tecniche della Prevenzione nell Ambiente e nei Luoghi di Lavoro (abilitante alla professione sanitaria

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Tecniche della Prevenzione nell Ambiente e nei Luoghi di Lavoro (abilitante alla professione sanitaria Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Tecniche della Prevenzione nell Ambiente e nei Luoghi di Lavoro (abilitante alla professione sanitaria di Tecnico della prevenzione nell ambiente e nei luoghi

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

Organigramma e funzionigramma Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6. DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus

Organigramma e funzionigramma Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6. DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus -ijp ASLLanusei Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6 Organigramma DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus DIREZIONE SANITARIA Direttore: dott. Maria Valentina Marras DIREZIONE AMMINISTRATIVA

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001 (rep.atti n. 1358 del 20 dicembre 2001) CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 20 dicembre 2001 OGGETTO: Accordo tra il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, sugli

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

A cura dei Supervisori SSIS-Sostegno Modena. E.Tarracchini V.Bocchini A.Barbieri. La documentazione. Dall ICF alla DF al PDF al PEI

A cura dei Supervisori SSIS-Sostegno Modena. E.Tarracchini V.Bocchini A.Barbieri. La documentazione. Dall ICF alla DF al PDF al PEI A cura dei Supervisori SSIS-Sostegno Modena. E.Tarracchini V.Bocchini A.Barbieri La documentazione Dall ICF alla DF al PDF al PEI La Diagnosi Funzionale (DF) 1. Utilizzo degli items di ICF nella definizione

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14)

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Curriculum in Consulente del lavoro PIANO DI STUDIO COORTE DI RIFERIMENTO A.A. 2014-2015 I anno II anno IUS 01 - Istituzioni

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA

IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA UFFICIO FORMAZIONE E ECM IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA Mod. -0701-08 a Rev. 02 Del 10/07/2011 LA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: STRATEGIE E STRUMENTI LOW ED HIGH TECH PER LA COMUNICAZIONE,

Dettagli

LA DOCUMENTAZIONE INFERMIERISTICA. Obiettivi della giornata. Obiettivi del progetto

LA DOCUMENTAZIONE INFERMIERISTICA. Obiettivi della giornata. Obiettivi del progetto LA DOCUMENTAZIONE INFERMIERISTICA Obiettivi della giornata Conoscere i presupposti normativi, professionali e deontologici della documentazione del nursing Conoscere gli strumenti di documentazione infermieristica

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Pag. 51 D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Responsabile: Prof. Lucio SANTORO Sedi: Edifici 17 16-11G - 20 Direzione 4645 Segreteria 2788 Fax 2657 Portineria 2355 U.O.C.

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Gustav Klimt, 1905) CONSULTORIO FAMILIARE RIETI Responsabile: Dr. Attilio Mozzetti ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Immagini tratte dal web e utilizzate per finalità istituzionali)

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 Repertorio Atti n. 1161 del 22 febbraio 2001 Oggetto: Accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale e le Regioni e Province

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012

COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012 COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012 La Sol Levante nasce nel 1998 per dare una risposta alle esigenze delle persone, di ogni fascia d età, affette da disagio psichico e con problematiche in

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

Psicopatologia della DI, QdC, QdV

Psicopatologia della DI, QdC, QdV La psicopatologia nella disabilità intellettiva Dr. Luigi Croce psichiatra, docente all Università Cattolica di Brescia Ravenna 09/03/2012 Luigi Croce Università Cattolica Brescia croce.luigi@tin.it Disabilità,

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

.. QUANDO?.. DOVE?... COME?

.. QUANDO?.. DOVE?... COME? S.S.V.D. ASSISTENZA INTEGRATIVA E PROTESCA CHI?.. QUANDO?.. DOVE?... COME? Rag. Coll. Amm. Rita Papagna Dott.ssa Laura Signorotti PRESIDI EROGABILI DAL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE D.M. n.332 del 27 agosto

Dettagli

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale.

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale. Progetto di audit clinico. Migliorare la gestione del paziente con BPCO in. Razionale. Numerose esperienze hanno dimostrato che la gestione del paziente con BPCO è subottimale. La diagnosi spesso non è

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

DISPOSIZIONI IN ORDINE ALLA COSTITUZIONE DEL DIPARTIMENTO REGIONALE DI MEDICINA TRASFUSIONALE

DISPOSIZIONI IN ORDINE ALLA COSTITUZIONE DEL DIPARTIMENTO REGIONALE DI MEDICINA TRASFUSIONALE Deliberazione n. 529 del 13/05/2004. DISPOSIZIONI IN ORDINE ALLA COSTITUZIONE DEL DIPARTIMENTO REGIONALE DI MEDICINA TRASFUSIONALE PREMESSE La legge regionale 28 marzo 1995, n. 28, istituiva il servizio

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Decreto Direttoriale n. 222 del 20 luglio 2012 PROCEDURA PER IL CONSEGUIMENTO DELL ABILITAZIONE SCIENTIFICA NAZIONALE ALLE FUNZIONI DI PROFESSORE UNIVERSITARIO DI PRIMA E SECONDA FASCIA Il Direttore generale

Dettagli

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n.

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n. Legge 15 marzo 2010, n. 38 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore (G.U. 19 marzo 2010, n. 65) Art. 1. (Finalità) 1. La presente legge tutela il diritto del

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

Sistema informativo per il monitoraggio dell assistenza domiciliare

Sistema informativo per il monitoraggio dell assistenza domiciliare GLOSSARIO DEI TRACCIATI SIAD Sistema informativo per il monitoraggio dell assistenza domiciliare Dicembre 2011 Versione 4.0 SIAD Glossario_v.4.0.doc Pag. 1 di 35 Versione 4.0 Indice 1.1 Tracciato 1 Definizione

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale SERVIZIO SANITARIO REGIONALE BASILICATA Azienda Sanitaria Locale di Potenza INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP Relazione Generale A cura degli Uffici URP

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

LA NORMATIVA SULL INCLUSIONE SCOLASTICA: LA RISPOSTA DELLA SCUOLA AI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

LA NORMATIVA SULL INCLUSIONE SCOLASTICA: LA RISPOSTA DELLA SCUOLA AI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI: LA PROSPETTIVA IN BASE AL MODELLO ICF LA NORMATIVA SULL INCLUSIONE SCOLASTICA: LA RISPOSTA DELLA SCUOLA AI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI Ins. Stefania Pisano CTS I.C. Aristide

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI PREMESSA L integrazione è un processo di conoscenza di sé e dell altro, di collaborazione all interno della classe finalizzato a creare le migliori condizioni

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni )

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni ) ORARIO LEZIONI 2 semestre - Anno accademico 2014/2015 2 semestre 1 ANNO GIORNI ORE LUNEDÌ Teologia morale fondamentale Teologia morale fondamentale Psicologia dello sviluppo I Psicologia dello sviluppo

Dettagli

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011 Gruppo di Studio di Ecografia Pediatrica Società Italiana di Pediatria Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica ECOPED 2011 PISTOIA 27-30 Giugno 2011 PROGRAMMA DOCENTI E TUTORS Giuseppe Atti Carlo

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli