Master Universitario di II Livello in Post Graduate Programme in

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Master Universitario di II Livello in Post Graduate Programme in"

Transcript

1 Master Universitario di II Livello in Post Graduate Programme in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) Building Information Modelling & Management nelle Costruzioni e nelle Infrastrutture Sostenibili Università degli Studi di Brescia Anno Accademico 2015/2016 DESTINATARI Il Master Universitario di II Livello in BIM(M)-BASED PROJECT, DESIGN & CONSTRUCTION MANAGEMENT è rivolto a partecipanti in possesso di Laurea Specialistica o Laurea Magistrale in Architettura, Ingegneria Civile, Ingegneria Edile, Ingegneria Edile-Architettura FINALITA Il Corso di Master Universitario si propone di formare la figura professionale del BIM-Based Project, Design & Construction Manager dedicato ai processi di realizzazione delle opere architettoniche ed edilizie e, in seconda istanza, delle opere infrastrutturali. Il nucleo di competenze è, in effetti, dato dalle conoscenze derivanti dal Project Management che consentono una migliore integrazione tra i processi decisionali della Valutazione di Fattibilità, della Progettazione, della Selezione dei Costruttori, della Esecuzione e del Collaudo. Il Project & Construction Manager è, 1

2 infatti, preposto a coordinare e a integrare un processo complesso e multidisciplinare in un contesto che non debba essere avulso dalla Gestione del Portafoglio degli Interventi dell Attore, ma neppure dal sistema di vincoli amministrativi, organizzativi, economici, finanziari. Il Project & Construction Manager appartiene solitamente direttamente a Strutture di Committenza o, più spesso, a Società di Gestione del Risparmio, Società di Consulenza e di Ingegneria specializzate che operano a vantaggio della Committenza, il cosiddetto Cliente, mutuando il termine dal contesto anglosassone, oppure a Imprese di Costruzioni Generali o a Fornitori. Il Master Universitario in Project & Construction Management si propone, pertanto, di fornire ai partecipanti i metodi e gli strumenti necessari per la Gestione delle/gli Commesse/Interventi nel settore delle Costruzioni all interno di Strutture di Committenza Pubbliche o Private, Società di Ingegneria, Organismi di Progettazione, Imprese di Costruzioni, Fornitori Industriali. Saranno approfonditi i temi del Project Management, del Quantity Surveying, del Design Management e del Construction Management. 2

3 ARTICOLAZIONE DEL CORSO I Moduli e le Unità di Insegnamento su cui è impostato il Corso sono: M 1. Project Sponsorship and Programme Management (12 ECTS) A. BIM-Based Visual Project Management (36 ore) B. BIM-Based Design Briefing & Design Management (18 ore) C. Project Information Management System and Design Review & Control (12 ore) M 2. Building Information Modelling and Management (20 ECTS) D. Building Information Modelling & Collaborative Design (42 ore) E. Multidimensional (nd) Project Planning (42 ore) F. BIM-Based Quantity Surveying & Cost Control (20 ore) G. BIM-Based Facility Management (20 ore) M 3. Compliance & Contract Management (20 ECTS) H. BIM-Based Alliancing & Integrated Project Delivery (20 ore) I. BIM-Based Health & Safety Management (40 ore) J. BIM-Based (Automatic) Project Monitoring & Control (20 ore) K. BIM-Based Quality & Low Carbon Construction Management (20 ore) L. BIM-Based Operations & Management (12 ore) Tirocinio e Tesi (8 ECTS) DIREZIONE Prof. Arch. Angelo Ciribini (Dipartimento ICATAM dell Università degli Studi di Brescia). COORDINAMENTO E SEGRETERIA Dott.ssa Barbara Piccoli (Dipartimento ICATAM dell Università degli Studi di Brescia). 3

4 SBOCCHI PROFESSIONALI Il Master Universitario mira a formare la figura professionale del Project, Design & Construction Manager nell ottica del Building Information Modelling and Management, vale a dire di un operatore specializzato nel Governo di Processi Complessi nel Settore Edile e in quello Infrastrutturale, in grado di effettuare la Gestione Sostenibile di una Commessa all interno di Strutture di Committenza Pubbliche o Private, Società di Ingegneria, Organismi di Progettazione, Imprese di Costruzioni, Fornitori Industriali. PERIODO: L inizio è previsto per il 15 Settembre 2015, la conclusione è prevista entro il 16 Settembre NUMERO MINIMO PREVISTO DI PARTECIPANTI 20. NUMERO MASSIMO PREVISTO DI PARTECIPANTI 30. ORE PREVISTE 1500 ore in totale, di cui 300 ore di lezione frontale, laboratorio informatico e visite tecniche e 700 ore di stage aziendale. A esse si aggiungono 700 ore di studio individuale. TASSA DI ISCRIZIONE: Eur

5 TITOLO RILASCIATO Diploma di Master Universitario di II Livello dell Università degli Studi di Brescia. Il Master Universitario consente, inoltre, di ottenere il riconoscimento di 60 crediti formativi. SCADENZA ISCRIZIONI 22/05/2014. Informazioni: Prof. Angelo Ciribini, DICATAM, Università degli Studi di Brescia Via Branze Brescia BS Tel Fax: Dott.ssa Barbara Piccoli, DICATAM, Università degli Studi di Brescia Via Branze Brescia BS Tel Fax:

6 MODULO 1. Project Sponsorship and Programme Management UNITA DI INSEGNAMENTO A BIM-Based Visual Project Management L Unità si propone di fornire agli studenti le nozioni fondamentali relative alle metodologie e alle tecniche di Programme Management, di Project Sponsorship e di Project Management nell ottica del Building Information Modelling e della Low Carbon Construction Redigere i differenti documenti di programmazione (Process Map, OBS, WBS, Master Plan, Project Execution Plan, ecc.) Redazione della Process Map, delle Breakdown Structure e del Project Execution Plan Conoscere le tecniche di organizzazione e di strutturazione organizzative del Processo di Committenza nell ottica del Building Information Modelling e della Low Carbon Construction Programme & Portfolio Management; Project Sponsorship, Project Management Pianificare il Portafoglio delle Commesse Pianificare la Commessa 6

7 MODULO 1. Project Sponsorship and Programme Management UNITA DI INSEGNAMENTO B BIM-Based Design Briefing & Design Management L Unità si propone di fornire agli studenti le nozioni fondamentali relative alle metodologie e alle tecniche di Design Briefing e di Design Management nell ottica del Processo di Progettazione che dallo Sketching giunge sino al nd Modelling. Redigere il Brief (Documento Preliminare di Avvio della Progettazione) e il Programma Temporale dello Sviluppo della Progettazione Redazione del Brief e del Programma Temporale dello Sviluppo della Progettazione Conoscere le tecniche di organizzazione e di redazione del Brief e del Programma Temporale dello Sviluppo della Progettazione Design Briefing; Design Management, Scope Management, Collaborative Design, Optioneering Pianificare la Fase di Avvio della Progettazione Programmare e Coordinare il Processi Integrato di Progettazione 7

8 MODULO 1. Project Sponsorship and Programme Management UNITA DI INSEGNAMENTO C Project Information Management System and Information Modelling L Unità si propone di fornire agli studenti le nozioni fondamentali relative alla Configurazione del Sistema Informativo di Gestione della Commessa e al Processi di Verifica dei Progetti ai fini della Validazione Gestire il Sistema Informativo della Commessa, gestire la Piattaforma di Gestione dei dati e dei documenti, Pianificare, Programmare ed eseguire le Verifiche del Progetto Data Modelling; Data Mining; Process Mapping; Verifica del Progetto Conoscere i criteri di Progettazione del Sistema Informativo di Gestione della Commessa e di Gestione del Gruppo di Ispezione per la Verifica Communication Management; Document Management; Design Review; Design Control Progettare e gestire il Sistema Documentale della Commessa Progettare e gestire il Sistema Informativo della Commessa Monitorare la Gestione della Piattaforma di Commessa Gestire il Gruppo di Ispezione e Redigere i Rapporti 8

9 MODULO 2. Building Information Modelling and Management UNITA DI INSEGNAMENTO D Building Information Modelling & Collaborative Design L Unità si propone di fornire agli studenti le nozioni fondamentali relative al Building Information Modelling, considerato alla luce del Collaborative Design Configurare e progettare entità multidimensionali su base parametrica nell ottica del Concurrent & Collaborative Approach tra gli Specialismi della Progettazione nell ottica dell Optioneering Progettazione Digitale, Computational Design Conoscere le metodologie del Collaborative Design e gli applicativi informatici basati sul Computational Design Progettazione Digitale Predisporre un Progetto Esecutivo in 3D BIM 9

10 MODULO 2. Building Information Modelling and Management UNITA DI INSEGNAMENTO E Multi-dimensional (nd) Project Planning L Unità si propone di fornire agli studenti le nozioni fondamentali relative ai principi e alle tecniche di Modellazione Multimensionale di carattere parametrico di un Opera Realizzare un Modello Virtuale 4D/6D di un Opera Project Scheduling, 4D Modelling, 6D Modelling Conoscere i metodi e gli applicativi informatici necessari per la Modellazione Parametrica Multidimensionale di un Opera nd Modelling Predisporre Modelli Virtuali 4D/5D/6D di un Opera 10

11 MODULO 2. Building Information Modelling and Management UNITA DI INSEGNAMENTO F BIM-Based Quantity Surveying & Cost Control L Unità si propone di fornire agli studenti le nozioni fondamentali relative ai Sistemi di Preventivazione e di Gestione dei Documenti Contabili di una Commessa grazie al 5D Modelling e al Location-Based Management Realizzare un Computo Metrico Estimativo di natura parametrica e gestire la Contabilità di Cantiere su base parametrica (inclusa la Gestione delle Forniture e l Expediting) Redazione del BIM-Based Bill of Quantites; Gestione Economica e Finanziaria della Commessa Conoscere i principi e le tecniche del 5D Modelling & Planning 5D Modelling Redigere un Computo Metrico Estimativo di natura parametrica Gestire la Contabilità di Cantiere su base parametrica (inclusa la Gestione delle Forniture e l Expediting) 11

12 MODULO 2. Building Information Modelling and Management UNITA DI INSEGNAMENTO G BIM-Based Facility Management L Unità si propone di fornire agli studenti le nozioni fondamentali relative alla Gestione Documentale As Built dell Opera al fine della Life Cycle Analysis e del Facility Management Gestire la Documentazione Multidimensionale di natura parametrica al fine del Whole Life Cycle Management e del Facility Management As Built nd Modelling Gestire le attività di Facility Management sulla base di un Sistema Informativo BIM-Based Facility Management Sistema Informativo BIM-Based ai fini del Facility Management 12

13 MODULO 3. Compliance & Contract Management UNITA DI INSEGNAMENTO H BIM-Based Alliancing & Integrated Project Delivery Il Modulo si propone di fornire agli studenti le nozioni fondamentali relative alla Predisposizione e alla Gestione dei Contratti e del Contenzioso nell ottica delle Forme Relazionali e Partenariali Gestire i contenuti legati di forme contrattuali basate su Key Performance Indicator e sul Partenariato Redazione del Contratto Gestione del Contratto Conoscere i principi e i metodi del Public Procurement e del Contract Management basati sulle Forme Partenariali BIM-Based Contract Management Gestire il Contratto nell ottica delle Forme Partenariali 13

14 MODULO 3. Compliance & Contract Management UNITA DI INSEGNAMENTO I BIM-Based Health & Safety Management L Unità si propone di fornire agli studenti le nozioni fondamentali relative alla redazione del Piano di Sicurezza e di Coordinamento e del Fascicolo dell Edificio e alla consulenza progettuale a favore della sicurezza nell ottica del Collaborative Design e del BIM(M) Gestire i rischi connessi alla Salute e alla Sicurezza dei lavoratori nella Fase di Progettazione, in quella di Esecuzione e in quella di Gestione Analisi delle Soluzioni Progettuali e dei Method Statement Conoscere i metodi di Pianificazione e di Gestione Multidimensionale dell H&S Management 6D Modelling Analizzare i rischi relativi alle condizioni di Salute e di Sicurezza dei lavoratori nelle diverse Fasi 14

15 MODULO 3. Compliance & Contract Management UNITA DI INSEGNAMENTO J BIM-Based (Automated) Project Monitoring & Control L Unità si propone di fornire agli studenti le nozioni fondamentali relative all Automatic Project Monitoring & Control basato sulla Realtà Aumentata e sulle Scansioni Laser Ricostruire Scene 3D As Built e confrontarle con Rappresentazioni 3D As Planned Automatic Tracking of the Progressed Works Conoscere i metodi di Project Monitoring & Control Augmented Reality; Laser Scanning Predisporre i Report e indicare le Azioni Correttive con relativo nd Plan 15

16 MODULO 3. Compliance & Contract Management UNITA DI INSEGNAMENTO K BIM-Based Site Quality & Low Carbon Construction Management L Unità si propone di fornire agli studenti le nozioni fondamentali all Automatic Quality Control e alla Gestione Ambientale del Cantiere in Remoto Monitorare e controllare l andamento qualitativo e ambientale della Commessa nella Fase di Esecuzione Remote Quality Control Carbon Foot Print delle Entità presenti in Cantiere Conoscere i criteri di Controllo Automatico della Qualità e di Gestione dell Impatto Ambientale del Cantiere Automatic Quality Control; Construction Site Environmental & Waste Management Sovrintendere la Gestione della Qualità e dell Ambiente nel Cantiere 16

17 MODULO 3. Compliance & Contract Management UNITA DI INSEGNAMENTO L BIM-Based Site Operations & Maintenance L Unità si propone di fornire agli studenti le nozioni fondamentali all'operational Clientship Monitorare e controllare il Soft Landings e le Operations Operational Clientship Conoscere i criteri di impostazioni delle Operations Digitalizzate Smart Cities Sovrintendere l'operational Clientship 17

18 DURATA DELLE UNITA DI INSEGNAMENTO M 1. Project Sponsorship and Programme Management (12 ECTS) A. BIM-Based Visual Project Management (36 ore) B. BIM-Based Design Briefing & Design Management (18 ore) C. Project Information Management System and Design Review & Control (12 ore) M 2. Building Information Modelling and Management (20 ECTS) D. Building Information Modelling & Collaborative Design (42 ore) E. Multidimensional (nd) Project Planning (42 ore) F. BIM-Based Quantity Surveying & Cost Control (20 ore) G. BIM-Based Facility Management (20 ore) M 3. Compliance & Contract Management (20 ECTS) H. BIM-Based Alliancing & Integrated Project Delivery (20 ore) I. BIM-Based Health & Safety Management (40 ore) J. BIM-Based (Automatic) Project Monitoring & Control (20 ore) K. BIM-Based Quality & Low Carbon Construction Management (20 ore) L. BIM-Based Operations & Maintenance (12 ore) MODALITA DI AMMISSIONE Si prevede, innanzitutto, di effettuare un Colloquio Motivazionale di Selezione e successivamente di tenere un Test Conoscitivo che verta sui seguenti argomenti: 01. La Dottrina del Project Management (PMI e APM BOK, BS 6079, BS 7000) 02. La Legislazione in materia di Edilizia Privata e di Lavori Pubblici 03. La Legislazione in materia di Sicurezza nei Cantieri Temporanei o Mobili e di Gestione Ambientale dei Cantieri 04. Le norme della serie UNI EN ISO 9000, 14000, BS OHSAS Il Building Information Modelling 18

19 06. La norma BS 1192:2007 e le BS PAS 1192:2, :3 e :4 19

20 PROVA FINALE La Prova Finale, successiva,alla conclusione dello Stage aziendale, consisterà nella discussione della Tesi Conclusiva del Corso di Master, controfirmata da un Relatore Accademico e da un Relatore Aziendale. La Tesi Conclusiva è relazionata a una specifica tematica appartenente alla Disciplina e deve essere correlata alle esperienze e alle attività svolte durante il periodo di stage presso l Azienda Ospitante. La struttura della tesi Conclusiva dovrà tenere in considerazione: 01. l avanzamento delle conoscenze generali sulla tematica trattata a livello di letteratura nazionale e internazionale; 02. la descrizione del caso di studio oggetto dell esperienza di Internship aziendale; 03. l estendibilità e la validazione delle conclusioni tradibili dal caso di studio; 04. la bibliografia. La Tesi Conclusiva sarà, in seguito, presentata e discussa (tramite un.ppt) per 30 minuti innanzi a una Commissione appositamente nominata. 20

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

PROJECT & CONSTRUCTION MANAGEMENT NEL SETTORE DELLE COSTRUZIONI

PROJECT & CONSTRUCTION MANAGEMENT NEL SETTORE DELLE COSTRUZIONI ANNO ACCADEMICO 2007/2008 MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO IN PROJECT & CONSTRUCTION MANAGEMENT NEL SETTORE DELLE COSTRUZIONI presso la Facoltà di Ingegneria dell Università degli Studi di Brescia MASTER

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO

POLITECNICO DI MILANO ! Caratteristiche del Master Titolo del Master universitario: Livello: CONSTRUCTION MANAGEMENT (Gestione dei Processi Costruttivi e dei Cantieri) I Anno di attivazione: 2003 Facoltà: VI Facoltà di Ingegneria

Dettagli

3. Collegio dei docenti L elenco dei docenti, interni ed esterni, con relative qualifiche e competenze, è riportato in allegato 1.

3. Collegio dei docenti L elenco dei docenti, interni ed esterni, con relative qualifiche e competenze, è riportato in allegato 1. Università degli Studi G. D annunzio di Chieti - Pescara Master di primo livello in Building Manager - progettazione e gestione della manutenzione e della sicurezza. 1. Motivazioni In Italia si e' assistito

Dettagli

SISTEMI DI QUALIFICAZIONE AMBIENTALE NEL MERCATO EDILIZIO EUROPEO E ITALIANO: ECONOMIA DEL GREEN BUILDING E DEL GREEN RETROFITTING.

SISTEMI DI QUALIFICAZIONE AMBIENTALE NEL MERCATO EDILIZIO EUROPEO E ITALIANO: ECONOMIA DEL GREEN BUILDING E DEL GREEN RETROFITTING. UNIVERSITA EUROPEA DI ROMA Master di 2 livello in SISTEMI DI QUALIFICAZIONE AMBIENTALE NEL MERCATO EDILIZIO EUROPEO E ITALIANO: ECONOMIA DEL GREEN BUILDING E DEL GREEN RETROFITTING. a.a. 2015 2016 SCHEDA

Dettagli

MASTER di I Livello. BIM Manager. 1ª Edizione 1500 ore 60 CFU Anno accademico 2015/2016 MA453

MASTER di I Livello. BIM Manager. 1ª Edizione 1500 ore 60 CFU Anno accademico 2015/2016 MA453 MASTER di I Livello 1ª Edizione 1500 ore 60 CFU Anno accademico 2015/2016 MA453 Pagina 1/7 Titolo Edizione 1ª Edizione Area INGEGNERIA Categoria MASTER Livello I Livello Anno accademico 2015/2016 Durata

Dettagli

I NOSTRI SERVIZI. www.aakhon.it

I NOSTRI SERVIZI. www.aakhon.it I NOSTRI SERVIZI www.aakhon.it RESEARCH & DEVELOPMENT Ci dedichiamo al settore della ricerca e dello sviluppo, per gestire ogni progetto di innovazione in sinergia con diversi partner impegnati nella ricerca,

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL MASTER DI PRIMO LIVELLO IN GESTIONE DELLA SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI

BANDO PER L AMMISSIONE AL MASTER DI PRIMO LIVELLO IN GESTIONE DELLA SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI BANDO PER L AMMISSIONE AL MASTER DI PRIMO LIVELLO IN GESTIONE DELLA SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA Facoltà di Ingegneria ANNO ACCADEMICO 2008/2009 1. Attivazione

Dettagli

RESPONSABILE DELLA GESTIONE PROGETTI IN IMPRESA COOPERATIVA

RESPONSABILE DELLA GESTIONE PROGETTI IN IMPRESA COOPERATIVA Corso di Alta Formazione Corso di Alta Formazione RESPONSABILE DELLA GESTIONE PROGETTI IN IMPRESA COOPERATIVA ID. 11673 CATALOGO INTERREGIONALE ALTAFORMAZIONE V Edizione Anno 2013 Ente di formazione In

Dettagli

Obiettivo formativo e sbocchi occupazionali...3. Sbocchi Occupazionali...3. Contenuti e organizzazione didattica...4. Requisiti di ammissione...

Obiettivo formativo e sbocchi occupazionali...3. Sbocchi Occupazionali...3. Contenuti e organizzazione didattica...4. Requisiti di ammissione... SOMMARIO Obiettivo formativo e sbocchi occupazionali...3 Sbocchi Occupazionali...3 Contenuti e organizzazione didattica...4 Requisiti di ammissione...9 Adempimenti formali...9 Titolo e Riconoscimenti...10

Dettagli

Il programma è articolato su più livelli con approfondimento di tematiche relative a

Il programma è articolato su più livelli con approfondimento di tematiche relative a Programma 2015-2016 Il programma è articolato su più livelli con approfondimento di tematiche relative a Project Management e BIM Caratteri distintivi del progetto Modelli organizzati dello staff di progetto

Dettagli

Progettazione Integrata Gestione Appalti Direzione Lavori Collaudi e consegne

Progettazione Integrata Gestione Appalti Direzione Lavori Collaudi e consegne Progettazione Integrata Gestione Appalti Direzione Lavori Collaudi e consegne 1 LA FORZA DI UN TEAM A VANTAGGIO DEL PROGETTO è un consorzio di professionisti singoli e società di ingegneria che offre servizi

Dettagli

WEBLAB - SCHEDA DOCUMENTO

WEBLAB - SCHEDA DOCUMENTO WEBLAB - SCHEDA DOCUMENTO N 164 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 livello TITOLO: Building Manager SOTTOTITOLO: Progettazione

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Il Building Information Modelling (BIM)

Il Building Information Modelling (BIM) Sede dell'ordine degli Ingegneri di Lecco Lecco,16 aprile 2015 Il Building Information Modelling (BIM) Processi di progettazione e metodi di verifica del progetto: il ruolo del Building Information Modelling,

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1313 Prot. n 13379 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Il VISUAL PM: la Quadratura del Cerchio

Il VISUAL PM: la Quadratura del Cerchio Il VISUAL PM: la Quadratura del Cerchio Angelo Ciribini Bologna, Ottobre 2014 TEAM Angelo Ciribini Marzia Bolpagni Giovanni Caratozzolo Tiziana Chiamone Silvia Mastrolembo Michela Paneroni Andrea Vanossi

Dettagli

Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management

Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di Quality Solutions Contesto di riferimento Framework Lo standard

Dettagli

Classe delle lauree in Ingegneria Industriale CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE

Classe delle lauree in Ingegneria Industriale CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE 54 Classe delle lauree in Ingegneria Industriale CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE Referente del Corso di Laurea Prof. Mario Tucci e-mail mario.tucci@unifi.it, tel 055/479708, http://www.gestionale.unifi.it

Dettagli

Laurea in D.M. 270/04 SCUOLA DI INGEGNERIA EDILE ARCHITETTURA SCUOLA DI INGEGNERIA DEI SISTEMI SCUOLA DI ARCHITETTURA E SOCIETÀ LAUREA MAGISTRALE IN

Laurea in D.M. 270/04 SCUOLA DI INGEGNERIA EDILE ARCHITETTURA SCUOLA DI INGEGNERIA DEI SISTEMI SCUOLA DI ARCHITETTURA E SOCIETÀ LAUREA MAGISTRALE IN Laurea in D.M. 270/04 LAUREA MAGISTRALE IN (D.M. 270/04) I nuovi scenari La sfida ambientale Le potenzialità della tecnologia Le dinamiche dell innovazione 2 Queste sfide richiedono: Nuove abilità e aggregazioni

Dettagli

Ing. Antonio Giustino Presidente Giovani Costruttori ACEN

Ing. Antonio Giustino Presidente Giovani Costruttori ACEN Ing. Antonio Giustino Presidente Giovani Costruttori ACEN Antonio Salzano, Phd Università Federico II di Napoli Amministratore Future Environmental Design BIM: Sperimentazione e trasferimento tecnologico

Dettagli

Come pianificare un opera in c.a.

Come pianificare un opera in c.a. Come pianificare un opera in c.a. Ing. Colombo Zampighi, Leader Auditor ICMQ Qualsiasi attività relativamente complessa richiede di essere adeguatamente pianificata al fine di raggiungere lo scopo previsto

Dettagli

Innoviamo l ingegneria, Ingegnerizziamo l innovazione.

Innoviamo l ingegneria, Ingegnerizziamo l innovazione. Innoviamo l ingegneria, Ingegnerizziamo l innovazione. BUILD.ING S.r.l Viale Sondrio, 2 20124 Milano Italy info@buildingegneria.it info@pec.buildingegneria.it T. +39 389 9230800 LA STORIA BUILD.ING S.r.l.

Dettagli

DOCENTI Docenti universitari provenienti da università Statali e Pontificie; professionisti, ricercatori, esperti del settore italiani e stranieri.

DOCENTI Docenti universitari provenienti da università Statali e Pontificie; professionisti, ricercatori, esperti del settore italiani e stranieri. OBIETTIVI FORMATIVI Scopo del Master è di consentire l approfondimento delle tematiche della progettazione, dell adeguamento e del recupero degli Edifici per il culto. DOCENTI Docenti universitari provenienti

Dettagli

Project Management (IV edizione) Livello CFU Direttore del corso Comitato Scientifico

Project Management (IV edizione) Livello CFU Direttore del corso Comitato Scientifico Project (IV edizione) Livello I CFU 60 Direttore del corso Prof. Francesco Rossi Comitato Scientifico 1. Prof. Giorgio Savio, Università degli Studi di Verona; 2. Prof. Francesco Rossi, Università degli

Dettagli

Master annuale di secondo livello Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie. a.a. 2011-2012 IUAV - ARPAV

Master annuale di secondo livello Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie. a.a. 2011-2012 IUAV - ARPAV Master annuale di secondo livello Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie a.a. 2011-2012 IUAV - ARPAV Obiettivi del master Migliorare il grado di percezione, interpretazione, gestione e comunicazione

Dettagli

Il master universitario è il titolo rilasciato dalle università italiane al termine di corsi di perfezionamento scientifico e di alta formazione

Il master universitario è il titolo rilasciato dalle università italiane al termine di corsi di perfezionamento scientifico e di alta formazione Il master universitario è il titolo rilasciato dalle università italiane al termine di corsi di perfezionamento scientifico e di alta formazione permanente e ricorrente (Decreti MURST 509/1999 e MIUR 270/2004,

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. XI Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. XI Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture XI Edizione 2014-2015 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Applicazione delle metodologie di Project Management in ambito pubblico

Applicazione delle metodologie di Project Management in ambito pubblico wwwisipmorg Applicazione delle metodologie di Project Management in ambito pubblico Arch Eugenio Rambaldi Presidente ISIPM Istituto Italiano di Project Management wwwisipmorg Intervento all interno del

Dettagli

Con il contributo di:

Con il contributo di: Con il contributo di: Il Politecnico di Torino Il Politecnico di Torino nasce come istituzione universitaria nel 1906. E Leader in Italia e in Europa nel campo della formazione tecnico- scientifica e della

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VI EDIZIONE)

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VI EDIZIONE) MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VI EDIZIONE) Livello: I CFU: 60 Direttore del corso: Prof. Alberto Roveda Comitato Scientifico 1. Prof. Francesco Rossi, Università degli Studi di Verona; 2. Prof. Federico

Dettagli

IL PROJECT MANAGEMENT Project Manager, gestione dei progetti, standard ISO 21500 e best practice

IL PROJECT MANAGEMENT Project Manager, gestione dei progetti, standard ISO 21500 e best practice IL PROJECT MANAGEMENT Project Manager, gestione dei progetti, standard ISO 21500 e best practice CORSO DI ALTA FORMAZIONE 38 ORE IN AULA 8 Moduli Didattici Roma, dal 13 novembre al 5 dicembre 2015 Hotel

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - TECNICO CONDUZIONE CANTIERE: gestione tecnico amministrativa

Dettagli

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE IN PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI IMPIANTI DI PROCESSO. Technip Italy, Dicembre 2008 Maggio 2009

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE IN PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI IMPIANTI DI PROCESSO. Technip Italy, Dicembre 2008 Maggio 2009 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE IN PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI IMPIANTI DI PROCESSO Technip Italy, Dicembre 2008 Maggio 2009 Introduzione Il corso di specializzazione è rivolto ad un massimo di 15 laureati

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Master Diritto e Ingegneria delle Imprese Aereo Spaziali D.I.A.S. Master Universitario di primo livello

Master Diritto e Ingegneria delle Imprese Aereo Spaziali D.I.A.S. Master Universitario di primo livello Università degli Studi di Roma "La Sapienza" Facoltà di Economia Sede di Latina Master Diritto e Ingegneria delle Imprese Aereo Spaziali D.I.A.S. Master Universitario di primo livello REGOLAMENTO Anno

Dettagli

CORSO A CATALOGO 2011

CORSO A CATALOGO 2011 Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: M A S T E R di I livello in CONSERVAZIONE E RESTAURO DEI BENI CULTURALI Attivato ai sensi del D.M. 09/99 e D.M. 270/2004 Il Master fa riferimento all'art.

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO ORGANIZZATIVO CORSI di MASTER di I e II LIVELLO. Corso di Master e suoi Organi

REGOLAMENTO DIDATTICO ORGANIZZATIVO CORSI di MASTER di I e II LIVELLO. Corso di Master e suoi Organi REGOLAMENTO DIDATTICO ORGANIZZATIVO CORSI di MASTER di I e II LIVELLO Corso di Master e suoi Organi 1. Per l anno accademico 2014-2015 è istituito il Corso di Master di II livello in: OPEN - ARCHITETTURA

Dettagli

MANSIONARIO DELL AGENZIA FORMATIVA ALL.03

MANSIONARIO DELL AGENZIA FORMATIVA ALL.03 MANSIONARIO DELL AGENZIA FORMATIVA ALL.03 Pagina 1 di 7 DATA I EMISSIONE: 12/01/2008 Resp. Redazione RGSQ Resp. Verifica RGSQ Resp. Approvazione DIR REVISIONI DATA MODIFICHE RESP. VERIFICA GESTIONE SISTEMA

Dettagli

IL PROCESSO EDILIZIO. Tecnologia dell Architettura I prof. arch. Sergio Russo Ermolli a.a. 2009-2010

IL PROCESSO EDILIZIO. Tecnologia dell Architettura I prof. arch. Sergio Russo Ermolli a.a. 2009-2010 Università degli Studi della Basilicata Facoltà di Architettura Laurea Specialistica in Ingegneria Edile-Architettura Tecnologia dell Architettura I prof. arch. Sergio Russo Ermolli a.a. 2009-2010 IL PROCESSO

Dettagli

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA IDRAULICA, DEI TRASPORTI E DEL TERRITORIO

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA IDRAULICA, DEI TRASPORTI E DEL TERRITORIO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA IDRAULICA, DEI TRASPORTI E DEL TERRITORIO CLASSE DI APPARTENENZA Il Corso di Studio appartiene alla Classe n. 28/S, lauree specialistiche in INGEGNERIA CIVILE,

Dettagli

6 ore = 1 credito. 1 credito. 1 credito. 1 credito. Complementari Informatica A 5 IUS/14 Caratterizzanti Giuridico. 5 INF/01 Affiniintegrative

6 ore = 1 credito. 1 credito. 1 credito. 1 credito. Complementari Informatica A 5 IUS/14 Caratterizzanti Giuridico. 5 INF/01 Affiniintegrative UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Economia Varese MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2004/2005 Corso di laurea specialistica in Economia e Commercio Corso di laurea specialistica in Economia

Dettagli

CORSO DI EUROPROGETTAZIONE PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

CORSO DI EUROPROGETTAZIONE PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE PROGRAMMA INTENSIVO IN 2 GIORNI CORSO DI EUROPROGETTAZIONE PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE I FONDI EUROPEI 2014-2020 PER LE IMPRESE E GLI STRUMENTI OPERATIVI PER PRESENTARE LE DOMANDE DI FINANZIAMENTO Il

Dettagli

Il Rettore. Decreto n. 122264 (1101) Anno 2015

Il Rettore. Decreto n. 122264 (1101) Anno 2015 Pubblicato sull'albo Ufficiale (n. 5870) dal 23 settembre 2015 al 20 novembre 2015 Il Rettore Decreto n. 122264 (1101) Anno 2015 VISTI gli articoli 16 e 17 del decreto del Presidente della Repubblica n.

Dettagli

MARKETING MANAGEMENT. Master serale. Anno Accademico 2010-2011. Master universitario di primo livello Facoltà di Economia

MARKETING MANAGEMENT. Master serale. Anno Accademico 2010-2011. Master universitario di primo livello Facoltà di Economia MARKETING MANAGEMENT Master serale Anno Accademico 2010-2011 Master universitario di primo livello Facoltà di Economia Presentazione La gestione delle relazioni con i mercati è elemento fondamentale del

Dettagli

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino. Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino. Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum DIALOGO INTERRELIGIOSO DIDATTICA E METODOLOGIA DELLE RELIGIONI Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum Venezia

Dettagli

GLOBAL MANAGEMENT FOR CHINA LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016

GLOBAL MANAGEMENT FOR CHINA LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 GLOBAL MANAGEMENT FOR CHINA LIVELLO I - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 Presentazione Il Master, organizzato in consorzio con quattro delle principali università italiane dedite alla ricerca e alla didattica

Dettagli

CORSO PROJECT MANAGEMENT PRIMA PARTE

CORSO PROJECT MANAGEMENT PRIMA PARTE CORSO PROJECT MANAGEMENT PRIMA PARTE METODI E STRUMENTI DI PROJECT MANAGEMENT E DESIGN MANAGEMENT NEGLI APPALTI DI PROGETTAZIONE, DI COSTRUZIONE E IMPIANTISTICI, PUBBLICI E PRIVATI Argomento Contenuti

Dettagli

Bando per il Master Universitario di I livello in TRANSPORTATION DESIGN PER LA MOBILITA SOSTENIBILE

Bando per il Master Universitario di I livello in TRANSPORTATION DESIGN PER LA MOBILITA SOSTENIBILE Bando per il Master Universitario di I livello in TRANSPORTATION DESIGN PER LA MOBILITA SOSTENIBILE Anno accademico 11/ L Università degli Studi di Camerino, VISTO lo Statuto, emanato con Decreto Rettorale

Dettagli

Master Universitario di secondo livello

Master Universitario di secondo livello Università degli Studi di Perugia Facoltà di Ingegneria Master Universitario di secondo livello IN Management della riqualificazione urbana: strumenti per il recupero, la gestione e la valorizzazione del

Dettagli

IX edizione a.a. 2013-2014

IX edizione a.a. 2013-2014 IX edizione a.a. 201-2014 1 Il Master Cosa è Il master EFER - Efficienza Energetica e Fonti Energetiche Rinnovabili - è un master universitario di II livello, finalizzato alla formazione di diverse figure

Dettagli

PS030 - CORSO AGGIORNAMENTO RESPONSABILE SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI

PS030 - CORSO AGGIORNAMENTO RESPONSABILE SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI CORSO DI FORMAZIONE I EDIZIONE PS030 - CORSO AGGIORNAMENTO RESPONSABILE SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI (ex. D. Lgs. 494/96) 40 ore Anno Accademico 2014/2015 PS030 www.unipegaso.it Titolo PS030 - CORSO AGGIORNAMENTO

Dettagli

QUALITÀ: I PROCESSI TESI AL RAGGIUGIMENTO DEGLI OBIETTIVI AZIENDALI

QUALITÀ: I PROCESSI TESI AL RAGGIUGIMENTO DEGLI OBIETTIVI AZIENDALI Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione: Caratteristiche del percorso formativo QUALITÀ: I PROCESSI TESI AL RAGGIUGIMENTO DEGLI

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA Facoltà di architettura Valle Giulia BANDO DEL MASTER

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA Facoltà di architettura Valle Giulia BANDO DEL MASTER BANDO DEL MASTER GOVERNO DEL TERRITORIO DELL'AMBIENTE E SVILUPPO LOCALE Presso la Facoltà d Architettura Valle Giulia, dell Università di Roma La Sapienza, è istituito il Master Universitario di 2 livello

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT E PROCESSO EDILIZIO

PROJECT MANAGEMENT E PROCESSO EDILIZIO UNIVERSITA Mediterranea DI REGGIO CALABRIA FACOLTÀ DI ARCHITETTURA CORSO DI LAUREA IN COSTRUZIONE E GESTIONE DELL ARCHITETTURA CORSO DI PROJECT MANAGEMENT E PROCESSO EDILIZIO Prof.ssa Maria Teresa Lucarelli

Dettagli

f a c o l t à d i INGEGNERIA

f a c o l t à d i INGEGNERIA f a c o l t à d i INGEGNERIA UNIVERSITÀ politecnica delle marche facoltà di Via Brecce Bianche, 12 60131 Tel. 071 2204778 INGEGNERIA Per informazioni più approfondite relative alla didattica dei singoli

Dettagli

CASACLIMA BIOARCHITETTURA

CASACLIMA BIOARCHITETTURA MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2015-2016 VIII Edizione CASACLIMA BIOARCHITETTURA Certificazione e consulenza energetico-ambientale Presso l'università LUMSA di Roma viene organizzato

Dettagli

Energy Management DI PRIMO LIVELLO

Energy Management DI PRIMO LIVELLO Energy Management MASTER MIP POLITECNICO DI MILANO DI PRIMO LIVELLO A PORDENONE Energy Management MASTER MIP POLITECNICO DI MILANO DI PRIMO LIVELLO Il Master si propone nel territorio in risposta alla

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI, U.O. PROCESSI E STANDARD CARRIERE STUDENTI SERVIZIO POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI, U.O. PROCESSI E STANDARD CARRIERE STUDENTI SERVIZIO POST-LAUREAM CORSO DI PERFEZIONAMENTO E AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN PROJECT MANAGEMENT: DAL PROGETTO AL BUSINESS - A.A. 2013/14 CFU 10 Lingua: Italiano ANAGRAFICA DEL CORSO - A Percentuale di frequenza obbligatoria

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Bianchini Stefano E-mail Nazionalità ste.bianchini@pec.it bncsfn@unife.it SBianchini@regione.emilia-romagna.it

Dettagli

a r c h i t e t t o L U C I A B A R O N I

a r c h i t e t t o L U C I A B A R O N I VIA SETTALA, 82 20124 MILANO +393409092835 arch.lbaroni@gmail.com P.I.11892890150 CURRICULUM VITAE LUCIA BARONI Nata a Milano Il 13.10.1964 PROFILO PROFESSIONALE DIRETTORE TECNICO C/O SOCIETÀ DI ENGINEERING-

Dettagli

2008 Iscritto all Albo Regionale dei Certificatori energetici n.332

2008 Iscritto all Albo Regionale dei Certificatori energetici n.332 CURRICULUM VITAE EUROPEO Arch. Marco Vannucci INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Vannucci Marco 2ar, Via Marsilio Da Padova, 16146 Genova- Italia Telefono Fax +39 010 381627 +39 335 7222464 E-mail Nazionalità

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN DESIGN E ARCHITETTURA DEGLI INTERNI

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN DESIGN E ARCHITETTURA DEGLI INTERNI REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN DESIGN E ARCHITETTURA DEGLI INTERNI ACCADEMIA DELLA MODA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN

Dettagli

CORSI DI LAUREA TRIENNALI IN SCIENZE DELL'ECONOMIA E DELLA GESTIONE AZIENDALE

CORSI DI LAUREA TRIENNALI IN SCIENZE DELL'ECONOMIA E DELLA GESTIONE AZIENDALE CORSI DI LAUREA TRIENNALI IN SCIENZE DELL'ECONOMIA E DELLA GESTIONE AZIENDALE Gli studenti che si iscrivono al I anno nell anno accademico 2003/2004 possono scegliere tra: ECONOMIA AZIENDALE - EA ECONOMIA

Dettagli

acustica e controllo del rumore

acustica e controllo del rumore seconda università degli studi di napoli facoltà di architettura luigi vanvitelli universitario di primo livello master di primo livello in ANNO ACCADEMICO 2004/2005 3 CICLO Premesse La legislazione vigente

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento disciplina l'organizzazione didattica e lo svolgimento delle attività formative del

Dettagli

Corso di Laurea in Arredamento, Interno Architettonico e Design Classe delle lauree in Scienze dell Architettura e dell Ingegneria edile, Classe 4

Corso di Laurea in Arredamento, Interno Architettonico e Design Classe delle lauree in Scienze dell Architettura e dell Ingegneria edile, Classe 4 Corso di Laurea in Arredamento, Interno Architettonico e Design Classe delle lauree in Scienze dell Architettura e dell Ingegneria edile, Classe 4 Presidente: Prof. arch. FILIPPO ALISON Obiettivi formativi

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO NELLA SCUOLA DELL AUTONOMIA

IL DIRIGENTE SCOLASTICO NELLA SCUOLA DELL AUTONOMIA Master Universitario annuale di II livello in IL DIRIGENTE SCOLASTICO NELLA SCUOLA DELL AUTONOMIA (1.500 ore 60 Crediti Formativi Universitari) Anno Accademico 2014/2015 Art. 1 FINALITA E OBIETTIVI DEL

Dettagli

Ricerca di personale interno

Ricerca di personale interno Ricerca di personale interno Diplomati e laureati in Real Estate (RIF RE1) Cerchiamo risorse da inserire presso le Aree Immobiliari nell ambito della funzione Real Estate. Realizzazione e implementazione

Dettagli

CASACLIMA BIOARCHITETTURA

CASACLIMA BIOARCHITETTURA MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2013-2014 VI Edizione CASACLIMA BIOARCHITETTURA Certificazione e Consulenza Energetico ambientale Presso l'università LUMSA di Roma viene organizzato

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO

POLITECNICO DI MILANO Registrato il 28.06.2005 Reg 1 Fog 10 N 115 /AD-ID POLITECNICO DI MILANO IL RETTORE VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 22.10.2004, n. 270; VISTO il Regolamento Didattico di Ateneo;

Dettagli

AMMINISTRAZIONE E LEGISLAZIONE AZIENDALE

AMMINISTRAZIONE E LEGISLAZIONE AZIENDALE .UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI LM77 AI SENSI DEL D.M. 270/2004 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN AMMINISTRAZIONE E LEGISLAZIONE AZIENDALE (Sede di

Dettagli

a.a. 2014/2015 IX MODULO

a.a. 2014/2015 IX MODULO a.a. 2014/2015 IX MODULO QUALITY & OUTSOURCING MANAGEMENT Perché formazione sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che nella Pubblica Amministrazione.

Dettagli

Anno Accademico 2008/2009 MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO MASTER IN ORGANIZZAZIONE DELLO SPORT E DELLO SPETTACOLO SPORTIVO.

Anno Accademico 2008/2009 MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO MASTER IN ORGANIZZAZIONE DELLO SPORT E DELLO SPETTACOLO SPORTIVO. Anno Accademico 2008/2009 MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO MASTER IN ORGANIZZAZIONE DELLO SPORT E DELLO SPETTACOLO SPORTIVO 1 a EDIZIONE PIANO DIDATTICO Il Piano Didattico prevede i seguenti insegnamenti:

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA FACOLTÀ DI INGEGNERIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA FACOLTÀ DI INGEGNERIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA FACOLTÀ DI INGEGNERIA RELATORE Prof. Lorenzo Fedele Innovazione nei modelli di impresa per l erogazione di servizi di manutenzione avanzati Anno Accademico 2012/2013

Dettagli

da giugno 2001 abilitazione al coordinamento della sicurezza in cantiere

da giugno 2001 abilitazione al coordinamento della sicurezza in cantiere CURRICULUM VITAE dati generali nome Civico3 laboratorio di architettura indirizzo viale A. Lutti n. 3, 38066 Riva del Garda (TN) telefono 0464-557793 fax 0464-557793 e-mail info@civico3.it sito web www.civico3.it

Dettagli

8^ edizione del Master in Modelli di System Dynamics per il Controllo di Gestione nei processi di risanamento e sviluppo

8^ edizione del Master in Modelli di System Dynamics per il Controllo di Gestione nei processi di risanamento e sviluppo Master in Modelli di System Dynamics per il 1. Finalità del Master Il Master si propone di formare esperti in governo dello sviluppo aziendale attraverso la metodologia innovativa della System Dynamics

Dettagli

Diploma presso il Centro Italiano di Ricerche sulla Pianificazione Territoriale.

Diploma presso il Centro Italiano di Ricerche sulla Pianificazione Territoriale. prof. ing. Carlo De Maria CURRICULUM VITAE Nato a Cosenza il 16 giugno 1947. Laureato in Ingegneria Civile - Università di Roma La Sapienza. Iscritto all'ordine Professionale degli Ingegneri della Provincia

Dettagli

Il Project Management nelle opere infrastrutturali e negli impianti Industriali

Il Project Management nelle opere infrastrutturali e negli impianti Industriali Con il patrocinio di : Associazione Italiana Di Ingegneria Chimica Corso di formazione : Il Project Management nelle opere infrastrutturali e negli impianti Industriali Durata 60 ore PROGRAMMA DEL CORSO

Dettagli

Esperto in Impianti e Sistemi per la Domotica e la Building Automation

Esperto in Impianti e Sistemi per la Domotica e la Building Automation Esperto in Impianti e Sistemi per la Domotica e la Building Automation Sede: PALERMO - Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Elettronica e delle Telecomunicazioni Coordinatore: prof. ing. Mariano Giuseppe

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN SCENOGRAFIA

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN SCENOGRAFIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN SCENOGRAFIA Art. 1 - Denominazione del Corso di studio È istituito presso la Rome University of Fine Arts - Accademia di Belle

Dettagli

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA CIVILE (Classe Ingegneria Civile)

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA CIVILE (Classe Ingegneria Civile) 139 CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA CIVILE (Classe Civile) Referente del Corso di Laurea - Prof. Giovanni Vannucchi (Tel. 0/479621 e-mail: giovan@dicea.unifi.it.) OBIETTIVI FORMATIVI Il corso

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI IN SERVIZIO SOCIALE E POLITICHE SOCIALI (LM-87) Ai

Dettagli

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi. MiMeC. Master in Marketing e Comunicazione

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi. MiMeC. Master in Marketing e Comunicazione MiMeC Master in Marketing e Comunicazione Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MiMeC Master in Marketing e Comunicazione Pensare in termini di mercato è una necessità per la vita delle

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Obiettivo didattico L obiettivo principale del corso di laurea è quello di formare

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Marketing Management - serale

Marketing Management - serale Marketing Management - serale Master Universitario di primo livello Facoltà di Economia X edizione Anno Accademico 2013/2014 Presentazione La gestione delle relazioni con i mercati è elemento fondamentale

Dettagli

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MDT. Master in Diritto tributario dell impresa. XII Edizione

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MDT. Master in Diritto tributario dell impresa. XII Edizione Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MDT Master in Diritto tributario dell impresa XII Edizione 2013-2014 MDT Master in Diritto tributario dell impresa Il diritto tributario è un tema spesso

Dettagli

CASACLIMA BIOARCHITETTURA

CASACLIMA BIOARCHITETTURA MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2014-2015 VII Edizione CASACLIMA BIOARCHITETTURA Certificazione e Consulenza Energetico-ambientale Presso l'università LUMSA di Roma viene organizzato

Dettagli

METODOLOGIE DI LAVORO

METODOLOGIE DI LAVORO MATERIA : GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA DELL AMBIENTE DI LAVORO. METODOLOGIE DI LAVORO Gli argomenti vengono contestualizzati nell ambito della normativa vigente in materia di sicurezza nei cantieri

Dettagli

Il controllo di progetto come strumento di IT Governance

Il controllo di progetto come strumento di IT Governance Il controllo di progetto come strumento di IT Governance ing. Giorgio Beghini 20 febbraio 2003 - Vicenza OST Organizzazione Sistemi Tecnologie Via T. Aspetti, 157-35134 Padova tel: 049-60 90 78 fax:049-88

Dettagli

Il Project Management in Italia visto dall osservatorio accademico

Il Project Management in Italia visto dall osservatorio accademico Il Project Management in Italia visto dall osservatorio accademico Franco Caron Dipartimento di Ingegneria Gestionale POLITECNICO DI MILANO Dall inizio degli anni 90 si diffondono nelle università italiane

Dettagli

CONSULENZA FILOSOFICA LIVELLO II - VI EDIZIONE BIENNALE: A.A. 2015-2016 E A.A. 2016-2017

CONSULENZA FILOSOFICA LIVELLO II - VI EDIZIONE BIENNALE: A.A. 2015-2016 E A.A. 2016-2017 CONSULENZA FILOSOFICA LIVELLO II - VI EDIZIONE BIENNALE: A.A. 2015-2016 E A.A. 2016-2017 Presentazione Il Master ha lo scopo di qualificare professionalmente nell ambito della consulenza filosofica i laureati

Dettagli

Facoltà di Scienze della Formazione

Facoltà di Scienze della Formazione Facoltà di Scienze della Formazione Corso di laurea magistrale in Management delle Politiche e dei Servizi Sociali LINEE GUIDA PER LO SVOLGIMENTO DELLO STAGE Il percorso formativo del CdLM in Management

Dettagli

MANAGER DELLA SICUREZZA INTEGRATA

MANAGER DELLA SICUREZZA INTEGRATA Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione: Caratteristiche del percorso formativo MANAGER DELLA SICUREZZA INTEGRATA Corsi di specializzazione

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea specialistica in Classe Facoltà ECONOMIA E LEGISLAZIONE D IMPRESA 84/S Classe delle lauree specialistiche in Scienze economico-aziendali Economia Art. 1. Finalità Il presente

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN --ESPERTO IN PROGETTI EUROPEI E SISTEMI E-LEARNING-- MASTER EU-LEARN

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN --ESPERTO IN PROGETTI EUROPEI E SISTEMI E-LEARNING-- MASTER EU-LEARN Università Ca Foscari di Venezia Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Centro di Eccellenza Interateneo per la Ricerca, l Innovazione e la Formazione Avanzata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN --ESPERTO

Dettagli