MODULO INTERNAZIONALIZZAZIONE E ACCESSO A NUOVI MERCATI (LEZIONE 1) Massimo Foletti 10 ottobre 2012

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MODULO INTERNAZIONALIZZAZIONE E ACCESSO A NUOVI MERCATI (LEZIONE 1) Massimo Foletti 10 ottobre 2012"

Transcript

1 INTERNAZIONALIZZAZIONE MODULO INTERNAZIONALIZZAZIONE E ACCESSO A NUOVI MERCATI (LEZIONE 1) Massimo Foletti 10 ottobre 2012

2 Indice del modulo 1. Internazionalizzazione (10 ott) 2. La situazione italiana (16 ott) 3. Il turismo (18 ott) 4. Case history (26 ott)

3 Indice della lezione odierna 1. Internazionalizzazione e globalizzazione 2. Marketing globale 3. Accesso a nuovi mercati

4 Origini

5 INTERNAZIONALIZZAZIONE E GLOBALIZZAZIONE 1

6 INTERNAZIONALIZZAZIONE definizione e storia F A S E 1 D I I N T E R N A Z I O N A L I Z Z A Z I O N E E G L O B A L I Z Z A Z I O N E

7 Definizione Internazionalizzazione Con questo termine s intende la crescita di imprese sui mercati esteri Da non confendere con la globalizzazione che è una situazione radicalmente nuova rispetto al passato in cui le diverse situazioni e specificità economiche, produttive, sociali e culturali possono entrare in interazione, in comunicazione a scala mondiale e, grazie alla diffusione di conoscenze, tecnologie e informazioni, diventare parti interconnesse di un sistema più ampio.

8 La globalizzazione L internazionalizzazione non va confusa con la globalizzazione che è una situazione radicalmente nuova rispetto al passato in cui le diverse situazioni e specificità economiche, produttive, sociali e culturali possono entrare in interazione, in comunicazione a scala mondiale e, grazie alla diffusione di conoscenze, tecnologie e informazioni, diventare parti interconnesse di un sistema più ampio.

9 Internazionalizzazione e globalizzazione Globalizzazione non significa standardizzazione. Infatti, non sono veri i seguenti assunti Mercato mondiale= prodotto globale In realtà non esiste un vero mercato globale, ma segmenti di mercato che hanno tale scala Prodotto globale=prodotto standardizzato Vero solo se il vantaggio competitivo fosse perseguito solo con economie di scala (e.d.s. sono condizione necessaria ma non sufficiente,la diversificazione riveste ruolo importante) Prodotto globale=bene di consumo In realtà i beni intermedi e industriali hanno alta globalizzazione, differenziandosi fra standardizzati e su misura Esiste omogeneità dei modelli di consumo, ma rimane alta la varietà delle domande in base alle differenze locali

10 Breve storia dell internazionalizzazione Inizio nel periodo con forte aumento degli scambi internazionali (Rafforzamento delle principali potenze europee, colonie) Interruzione per le 2 guerre mondiali Ripresa nel 1960 tramite imprese statunitensi (maggiore tecnologia) Strumento in questa fase IDE (investimenti diretti all estero)

11 Breve storia dell internazionalizzazione : appaiono sul mercato mondiale le imprese europee e giapponesi Modello europeo: simile al modello USA Modello Giapponese: nuovo modello, presenza di jointventure ed accordi, supporto delle banche. Scopo non invadere nuovi mercati ma trovare materie prime 1980:internazionalizzione delle imprese del terzo mondo (Brasile, India)

12 Scenario attuale Globalizzazione dei mercati mondiali Tendenze regionalistiche (es Comunità Europea, NAFTA etc..) che tendono a formare mercati omogenei al loro interno

13 FORME DELLA INTERNAZIONALIZZAZIONE F A S E 2 D I I N T E R N A Z I O N A L I Z Z A Z I O N E E G L O B A L I Z Z A Z I O N E

14 1. Internazionalizzazione mercantile L internazionalizzazione mercantile consiste nella semplice attività di esportazione L oggetto dell internazionalizzazione pertanto non è l impresa bensì, molto più semplicemente, la sua produzione Pertanto gli studiosi anglosassoni tendono a non considerare questa attività come vera e propria internazionalizzazione

15 2. Investimenti diretti esteri (IDE) Gli IDE consistono in creazione di sussidiarie estere attraverso: la costituzione ex novo nel paese di destinazione di filiali commerciali, stabilimenti, laboratori di ricerca o altro l acquisizione di business unit già operanti nel mercatoobiettivo Le sussidiarie possono avere natura: commerciale (uffici vendita) produttiva (stabilimenti) riguardare altre funzioni aziendali (ricerca, progettazione, ecc.) riguardare un mix di funzioni

16 3. Le nuove forme di internazionalizzazione Accordi equity acquisizione o scambio di partecipazioni azionarie joint venture (creazione di una nuova realtà) Accordi non equity licenze di produzione/vendita concessione di sfruttamento di marchi, brevetti accordi (di fornitura, distribuzione, altro) franchising altre forme di collaborazione

17 GLOBALIZZAZIONE F A S E 3 D I I N T E R N A Z I O N A L I Z Z A Z I O N E E G L O B A L I Z Z A Z I O N E

18 Globalizzazione è Il termine globalizzazione è utilizzato in modo molto generico per indicare l elevata interdipendenza che attualmente esiste tra le diverse economie nazionali. In parte la globalizzazione ha a che fare con la crescita del volume delle transazioni internazionali, ma è sbagliato ridurre il fenomeno alla crescita degli scambi. Come notato da molti studiosi, la quota relativa del valore degli scambi commerciali internazionali sul prodotto interno dei diversi paesi attualmente non è particolarmente elevata rispetto al passato. Il commercio internazionale negli anni novanta non è stato molto più grande, come quota del prodotto mondiale, rispetto al secolo precedente. Ad esempio negli USA nel 1993 la spesa per importazioni è stata pari all 11 per cento del reddito lordo interno, contro un valore dell 8% nel 1890.

19 Aziende internazionali Le economie nazionali sono interdipendenti non in virtù dei flussi di commercio internazionale, ma soprattutto in virtù delle strategie delle grandi imprese multinazionali. Agli inizi degli anni ottanta le dinamiche competitive interne a molti settori produttivi portarono ad una elevata concentrazione ed al conseguente bisogno delle imprese di espandere il proprio mercato di riferimento. La ricerca di nuovi mercati da colonizzare, il perseguimento di strategie di vantaggio di costo ottenuto con la delocalizzazione degli impianti in paesi a minor costo della manodopera e con ridotti standard ambientali, il processo di finanziarizzazione teso a sfruttare le opportunità di rendita offerte dalla riconfigurazione dei mercati finanziari su scala internazionale, hanno portato le grandi imprese ad operare, sia in termini di attività di vendita che di investimento e finanziamento, in qualsiasi parte del mondo offrisse loro le migliori opportunità.

20 Libertà di manovra Mano a mano che il raggio di azione delle grandi imprese transnazionali si è diffuso oltre il paese di origine, queste hanno chiesto (e ottenuto) alle istituzioni nazionali e sopranazionali garanzie via via maggiori sulla propria libertà di azione. Il rischio di impresa aumenta con l aumentare delle turbolenze e dell instabilità del quadro di riferimento istituzionale e pertanto le grandi imprese da sempre si sono assicurate posizioni eccellenti come lobby e gruppi di pressione capaci di influire sulle scelte di politica economica e sociale dei governi. In un contesto globale le grandi imprese hanno sostenuto e guidato lo sviluppo di organismi internazionali capaci di stabilizzare il quadro di riferimento istituzionale ed orientarne le regole a favore delle attività dei grandi capitali.

21 Governo sopranazionale In definitiva, aumento degli scambi commerciali, raggio di azione sopranazionale delle grandi imprese, cessione ad una organizzazione sopranazionale della politica commerciale da parte dei singoli stati nazionali, sono i principali elementi che denotano il fenomeno della globalizzazione. A tali tre elementi ne va tuttavia aggiunto un quarto, quello della standardizzazione dei modelli di consumo (e insieme ad essi dei modelli culturali e di organizzazione sociale) indotto dalle strategie produttive e di marketing delle grandi imprese transnazionali.

22 WTO F A S E 4 D I I N T E R N A Z I O N A L I Z Z A Z I O N E E G L O B A L I Z Z A Z I O N E

23 WTO (World Trade Organization) OCM (Organizzazione del Commercio Mondiale) In parte il WTO è il frutto di tali dinamiche e la sua istituzione ha segnato effettivamente il passaggio ad una economia globale largamente intesa, vale a dire dove la dimensione globale (e sopranazionale) domina formalmente e di diritto su quella locale (e nazionale

24 Nascita WTO Nasce nel 1994 con il trattato di Marrakech che costituisce insieme il documento della nascita ufficiale del WTO e l atto finale dell Uruguay Round, l ultima serie di negoziati (iniziata nel 1986) del Gatt. Il Gatt (General Agreement on Tariffs and Trade, o accordo generale sulle tariffe doganali ed il commercio) fu istituito nel 1948 ed ha costituito un tavolo di contrattazione multilaterale permanente per la riduzione progressiva dei diritti doganali sui prodotti di manifattura. In 45 anni i paesi membri ed i loro esperti, riunitisi in occasione di round o cicli successivi di negoziati (Kennedy, Tokyo, Uruguay, ecc.) sono riusciti ad abbassare le tariffe doganali del 40-50%, fino ad una soglia del 4-5%. John Maynard Keynes, l artefice della Banca mondiale e del FMI, aveva preparato prima della sua morte (1946) il terreno per un organizzazione internazionale del commercio (ITO). Gli statuti dell ITO furono effettivamente negoziati e la Carta dell Avana, che li promulgava, fu firmata da 56 paesi in occasione di una conferenza internazionale tenutasi a Cuba nel 1947/48. Gli Stati Uniti tuttavia rifiutarono di ratificarla. Ciò che sopravvisse fu solo il capitolo IV di questa carta, che è il noto GATT (General Agreement on Tariffs and Trade, o accordo generale sulle tariffe doganali ed il commercio).

25 Regolamentazione sovranazionale Il trattato di Marrakech nelle sue oltre seicento pagine definisce statuto e funzionamento della nuova organizzazione per il commercio mondiale e pone in una sola volta, e con rare eccezioni, tutti i campi dell attività umana sotto il condizionamento immediato o programmato della nuova organizzazione. Il WTO segna un passaggio epocale nelle politiche di commercio internazionale, e nella politica internazionale in generale, grazie a due elementi: le norme definite dal WTO sono coercitive per una particolare materia rispetto alle norme nazionali (e il WTO definisce sanzioni e procedure di applicazione delle stesse in caso di defezione); rispetto al GATT, che si occupava delle attività manifatturiere, il WTO estende il suo campo di azione a pressappoco tutte le attività umane. Questi due elementi fanno del WTO una istituzione sopranazionale con ampi diritti di regolamentazione delle economie nazionali.

26 Paesi membri Current 153 members of the WTO (in green)

27 MARKETING GLOBALE 2

28 DEFINIZIONE F A SE 1 D I M A R K E T ING G LOBALE

29 Il Marketing globale Approccio di Marketing posto in essere dall Azienda per : identificare un bisogno del consumatore globale (uguale in tutto il mondo) sviluppare un prodotto ed un piano di Marketing che risponda a tale esigenza in ogni paese Oppure: Scelta strategica dell Azienda che decide di commercializzare lo stesso prodotto in maniera sostanzialmente identica in ogni paese del mondo.

30 Condizioni necessarie al successo del Marketing Globale 1. Consumatore Globale ovvero con lo stesso bisogno 2. Piano di comunicazione Efficace verso un ampia platea di consumatori in maniera ugale 3. Contesto Competitivo Globale, ovvero privo di competitori locali di grande rilievo 4. Organizzazione e Risorse Organizzazione globale e risorse finanziarie adeguate al lancio prodotto in tutto il mondo

31 IMPLICAZIONI ORGANIZZATIVE F A SE 2 D I M A R K E T ING G LOBALE

32 Implicazioni organizzative tra centro e periferia Ruolo Centrale Analizza I bisogni e le esigenze del consumatore Sviluppa Prodotto e Supply Chain Definisce Posizionamento, Prezzo e Pubblicità Definisce obiettivi di profitto e budget di marketing(anche locale) Ruolo Periferico Distribuisce il Prodotto localmente e definisce gli investimenti nella catena distributiva Fornisce input al piano di marketing centrale Esegue il Piano di Marketing centrale e sviluppa piano di marketing operativo Analizza I risultati e fornisce feedback

33 Implicazioni organizzative tra centro e periferia Centralizzazione spinta nel Decision Making Marketing Globale Grande importanza degli input che provengono dal Centro e dalla Perifiera per definire una strategia unica efficace Necessità di lavorare in Team internazionali per facilitare il dialogo tra Perifieria (dove si trova il consumatore e si esegue la Strategia di Marketing) e Centro (dove si definisce la strategia globale) Necessità di avere Talenti internazionali con conoscenza multi culturale

34 Vantaggi e limiti del Marketing Globale Vantaggi 1. Forti economia di scala in tutti I settori 2. Abbattimento costi di - Produzione - Marketing - Comunicazione - Organizzazione Limiti 1. Rischio di inefficacia locale per la standardizzazione di prodotto e comunicazione (distacco aziendaconsumatore) 2. Necessità di ingenti risorse finanziarie per lanciare il prodotto ovunque in 12 mesi 3. Rischio operativo nel caso di esistenza di Brand locali di successo

35 FASI DEL PROCESSO F A SE 3 D I M A R K E T ING G LOBALE

36 Fasi del Processo e attività centrali Phase 1 Phase 2 Phase 3 Funzione e posizionamento Sviluppo, Test e Produzione Comunicazione e Prezzo Phase 4 Potenziale economico MKTG Globale Phase 5 Marketing Operativo e Distribuzione Attività centrali Analisi dei bisogni del consumatore Ricerche di mercato sui paesi rappresentativi Analisi della concorrenza

37 Fasi del Processo e attività centrali Phase 1 Phase 2 Phase 3 Funzione e posizionamento Sviluppo, Test e Produzione Comunicazione e Prezzo Phase 4 Potenziale economico MKTG Globale Phase 5 Marketing Operativo e Distribuzione Attività centrali Sviluppo prodotto Ricerche di prodotto in key countries Variazioni di prodotto per adattamenti a paesi locali Localizzazione di siti produttivi Globali

38 Fasi del Processo e attività centrali Phase 1 Phase 2 Phase 3 Funzione e posizionamento Sviluppo, Test e Produzione Comunicazione e Prezzo Phase 4 Potenziale economico MKTG Globale Phase 5 Marketing Operativo e Distribuzione Attività centrali Sviluppo comunicazione pubblicitaria con agenzia globale Test della comunicazione in key countries Gestione e coerenza globale dell immagine e comunicazione Sviluppo comunicazione multimediale Definizione del prezzo netto Globale (che eviti arbitraggio, consideri il diverso purchasing power, massimizzi il profitto globale non locale)

39 Fasi del Processo e attività centrali Phase 1 Phase 2 Phase 3 Funzione e posizionamento Sviluppo, Test e Produzione Comunicazione e Prezzo Phase 4 Potenziale economico MKTG Globale Phase 5 Marketing Operativo e Distribuzione Attività centrali Test virtuali del progetto Potenziale di mkt share e fatturato Definizione investimenti capex e commerciali Calcolo ROI a 3-5 anni e profittabilità prospettica Prioritizzazione dei paesi per lancio prodotto

40 Fasi del Processo e attività centrali Phase 1 Phase 2 Phase 3 Funzione e posizionamento Sviluppo, Test e Produzione Comunicazione e Prezzo Phase 4 Potenziale economico MKTG Globale Phase 5 Marketing Operativo e Distribuzione Attività centrali Assegnazione obiettivi di fatturato, mkt share e investimento marketing locale (processo centralizzato o condiviso) Attività locali Piano media pubblicitari Promozione al consumo Gestione del canale distributivo

41 ACCESSO A NUOVI MERCATI 3 IL CASO JMAC

42 JMAC International Business Solutions JMAC International Business Solutions è la Business Unit di Jmac Europe nata con la missione di supportare le aziende italiane ed europee nei processi di Internazionalizzazione Servizi: valutazione strategica, disegno, pianificazione, implementazione di progetti di sourcing, delocalizzazione produttiva, sviluppo del mercato/vendita Aree target: Far East (Cina in particolare) Est Europa, attraverso partner locali

43 Il gruppo JMAC nel mondo JMA è un associazione di imprese fondata nel 1942 Raggruppa aziende giapponesi, incluse le più importanti Promuove lo sviluppo delle aziende con attività di consulenza, ricerca, formazione e supporto informativo Conta dipendenti JSTC Japan Society for Technical Communication JIOA Japan Institute of Office Automation JIPM Japan Institute of Plant Maintenance JMA Japan Management Association JMAC (società del Gruppo dedicata alla consulenza direzionale) è componente fondamentale del Gruppo JMA Ha una presenza internazionale in continua espansione 500 professionisti nel mondo 50 professionisti nella sede di Milano Japan Management Association Consultants Inc. Italia Francia Olanda Scandinavia JMAS Japan Management Association Systems Corporation JMAR Japan Management Association Research Institute Inc. JMAM Japan Management Association Management Centre Cina Thailandia Corea Stati Uniti 43

44 La visione L attuale scenario competitivo evidenzia la globalizzazione non come moda contingente, ma come cambiamento strutturale. I rischi della globalizzazione sono di due tipi: Starne fuori, mettendo a rischio la competitività e la crescita della propria azienda Internazionalizzare in modo non corretto sia dal punto di vista strategico che dal punto di vista operativo Le opportunità, viceversa, sono significative: sviluppo di nuovi mercati aumento della competitività attraverso la riduzione dei costi 44

45 Il processo di Internazionalizzazione 1/2 L analisi dei casi di successo e di insuccesso evidenzia come principali fattori critici: lo sbilanciamento verso la fase operativa a scapito della fase valutazione iniziale sul perché, cosa, come e dove internazionalizzare; la difficoltà a trovare partner affidabili nei risultati e nel tempo; la sottovalutazione di attività note nei tessuti industriali evoluti, ma che necessitano competenze locali, esperienza e attento controllo in paesi meno conosciuti. In sintesi i Fattori Chiave di Successo sono: definire con chiarezza gli obiettivi e il percorso di internazionalizzazione necessario; bilanciare l esigenza di velocità con un attenta valutazione dei rischi del progetto; affidarsi a professionisti con profonda conoscenza del paese target e presenza sistematica in loco.

46 Il processo di Internazionalizzazione 2/2 Impegno per l impresa Impegno corretto Impegno tipico Valutazione strategica e Business Plan Master Plan, Budget, ricerca Partner Implementazi one e Start Up Gestione Operatività Fasi del processo di internazionalizzazione Eccellenza di Profitti e Performance operative

47 L approccio proposto JMAC IBS ha la missione di aiutare il tessuto industriale Italiano in questo processo strategico ponendosi come partner concreto, esperto e affidabile per la Media e Piccola azienda Valori distintivi: vocazione internazionale del gruppo JMAC con presenza diretta, oltre che in Giappone e in Italia, in Cina (Shangai, Pechino), Thailandia (Bangkok), Europa (Parigi, Stoccolma), USA capacità di comprendere e supportare i bisogni sia strategici che operativi delle aziende capacità di gestire progetti complessi e quindi di proporsi come integratore e regista competenze sviluppate dai propri professionisti in numerosi progetti di internazionalizzazione Network di specialisti funzionali (project manager, buyer, quality controller, legali, fiscali, etc) italiani o locali, presenti nel paese target

48 L offerta: strategia, organizzazione e gestione dell iniziativa ATTIVITA Definizione della strategia di internazionalizzazione e del business plan Project management Partner e Manager selection Organizzazione e risorse operative CONTENUTI E OUTPUT Comprensione dei bisogni e delle specificità dell azienda Valutazione delle alternative disponibili (rischi e opportunità) e orientamento alla scelta Formulazione del business plan dell iniziativa Organizzazione / accompagnamento alle visite in loco Gestione operativa dell iniziativa (dal Basic design, all implementazione, start-up, messa a regime) Gestione dei rischi dell iniziativa Gestione del team (risorse del committente e soggetti locali) Rapporti con il committente (stati avanzamento progetto, controllo del budget) Rapporti con i soggetti locali (fornitori di prodotti e servizi, pubblica amministrazione) Ricerca e valutazione dell eventuale partner locale Ricerca e selezione dei manager locali/expatriates (direttore Generale, Operativo, Acquisti, Logistica, etc.) Training / coaching per i manager Disegno e Implementazione dell Organizzazione e dei Processi Definizione dei sistemi di Governo e Controllo Definizione delle Competenze e delle Job Description Recruiting e Training

49 L offerta: riduzione dei costi e sviluppo del business PROGETTO Acquisto di materiali, prodotti, servizi a basso costo (sourcing) CONTENUTI E OUTPUT Ricerca e valutazione fornitori, stima dei risparmi ottenibili Organizzazione e presidio della predisposizione campionatura Supporto alla definizione dei contratti Expediting/controllo qualità forniture e supporto ai problemi operativi in loco a rapporto avviato Definizione del network logistico ottimale (anche in funzione di vincoli e regolamentazioni locali) Ricerca e valutazione partner logistici (spedizionieri/sdoganatori/warehouse) Test del partner Supporto ai problemi operativi in loco a rapporto avviato Delocalizzazione / realizzazione di nuovi stabilimenti all estero (newplant) Selezione della localizzazione (Zone Economiche Speciali, altro) e del terreno Progettazione preliminare ed esecutiva del nuovo stabilimento Ricerca e selezione dei fornitori di impiantistica, Supporto alla definizione dei contratti Gestione dei rapporti con la PA locale ed esecuzione delle pratiche amministrative Accompagnamento all ottenimento delle Certificazioni Qualità/Ambiente/Sicurezza obbligatorie Project and Construction Management

50 L offerta: riduzione dei costi e sviluppo del business PROGETTO Miglioramento dei processi produttivi delle aziende con cui già si hanno rapporti di fornitura Sviluppo di nuovi mercati e delle vendite (sales) CONTENUTI E OUTPUT Interventi per il miglioramento della qualità dei materiali/prodotti approvvigionati (definizione delle specifiche di processo, identificazione attrezzature e dispositivi di controllo, affiancamento / training al personale) Interventi di supervisione/controllo delle attività di programmazione e gestione della produzione per il miglioramento dell affidabilità delle forniture (tempi) Supporto operativo per le problematiche tecniche, gestionali e amministrative nei rapporti con i fornitori. Analisi del mercato Progettazione e costruzione della rete di vendita e di distribuzione Ricerca dei partner di vendita e delle risorse Supporto alla definizione dei contratti

51 Il network J-IBS Supporto Legale Supporto Finanziario Relazioni con Enti Locali Location e Real Estate Progettazione (Ingegneristica, Architetturale, Impiantistica) Enti certificatori Executive Search, Human Resources and Recruiting Trainer tecnici in lingua Staff Segretariale Organizzazione Viaggi

52 La Durata del Progetto La durata dell intervento varia in funzione di: ampiezza degli obiettivi strategici ampiezza dell intervento specificità aziendali (Prodotto, Mercato, Tecnologie, Cultura, Organizzazione) nazione / area di destinazione

53 La Durata del Progetto A titolo indicativo possono essere ipotizzate le seguenti tempistiche: FASI Sourcing New-plant Sales Process improvement 1 Strategia di internazionalizzazione e business plan 1-2 mesi 2-4 mesi 2-4 mesi 2 Basic & Detailed Design 1-2 mesi 4-6 mesi 2-4 mesi 3 Implementazione e Start-up 2-4 mesi 6-18 mesi 2-6 mesi 4 Stabilizzazione 2-6 mesi 4-8 mesi 2-8 mesi 5 Level-up, Eccellenza 6-12 mesi 6-12 mesi 6-12 mesi 3-12 mesi

54 Sedi JMAC in Cina Shanghai Office 58 Mao Ming Nan-lu, Shanghai Tel Fax Beijing Office 1612b, E2, Office Tower of Oriental Plaza No.1, East ChangAn Avenue, DongCheng DistrictBeijing Tel Fax Per i contatti in Italia JMAC - International Business Solutions JMAC Europe Milano S.p.A Milano Via Meravigli, 12/14 Tel Fax

55 Allegato: China Business Solution Overview

56 China Business Solution Overview Expansion Restructuring Sales enforcement, Branding Channel development Expansion Business restructuring Etc. Entry assessment Preparation China entry strategy Start-up Growth Stabilization Productivity/Quality improvement Cost reduction, visual management Shorten lead time Factory operation management Etc. Factory set up procedures Staff recruitment & training Lean production Production management, procurement, SCM, International logistics, domestic logistics Scale downmarket exit Scale down & market exit plan M&A market exit procedures Etc. China entry strategy Investment environment analysis Measure for domestic issues Etc.

57 China Business Solution Overview 1/5 Collecting information required for entry assessment Acquiring know-how on strategic market entry Re-evaluation of domestic business Entry assessment Preparation Entry assessment Preparation Identify investment purpose & policy Optimum design for production base in Japan & Asia Sales & marketing strategy formulation Entry mode evaluation Industry trend survey Investment environment survey Alliance partner survey Field survey support Retailer & supplier survey Legal system & tax structure survey Counter measures for environmental infrastructure Restructuring & enhancing core competence in domestic market

58 China Business Solution Overview 2/5 Smooth establishment of factory & office Recruiting expatriate & local staff Putting production system on track at early stage Start-up Start-up Consulting for factory land & office Design & construction of factory & office Advice on registration formality Advice on set-up procedures & documentation Capital payment Bank account Preparation of labor contract & working regulations Local staff recruitment Briefing for staff(director Managerial staff) Pre-posting training IT system development Logistics system development Production system, Lean & JIT system

59 China Business Solution Overview 3/5 Upgrade quality & delivery standard Strengthen cost competency by enhancing procurement, production & logistics functions Operation management of local office Growth Stabilization Growth Stabilization Factory audit, lean production audit Increase local procurement ratio(material, Parts Processed goods) Production process improvement Production cost reduction Improve quality Reduce defect Supplier training (QCD) Stock optimization Factory management(visual management) Logo Intellectual property rights Staff development(practical skill enhancement training) HR management Labor issues Taxation & accounting issues

60 China Business Solution Overview 4/5 Strengthening & upgrading sales structure Expanding business by developing & cultivating local market Restructuring business to response to changes in business environment Expansion Restructuring Expansion Restructuring Branding strategy Developing sales system & structure Expanding procurement & sales channel Developing new business & products Alliance with local counterpart Factory expansion Capacity enhancement Sales strategy restructuring Re-assessment & re-positioning of business direction

61 China Business Solution Overview 5/5 Measures to tackle with local business issues Smooth exit from local market Scale down Market exit Scale down Market exit Disposal of non performing business:m&a Advice on market exit Company liquidation procedures Disposal procedures Labor issues Plan for restructuring, scale down & market exit

62 futuro

63 Ringraziamenti Si ringraziano per gli spunti e i materiali forniti per le tre sezioni: 1. Prof. P. Pergolotti e WTO 2. Ing. J.Malacarne 3. JMAC Europe

Company Profile. Our Job? Your Success. Top Recruiting. Strategica. BU HR Service. BU Consulenza

Company Profile. Our Job? Your Success. Top Recruiting. Strategica. BU HR Service. BU Consulenza Company Profile Our Job? Your Success Top Recruiting BU HR Service Strategica BU Consulenza chi siamo Smart Work è una società di consulenza Sales e Marketing che ha sede a Milano. La missione: essere

Dettagli

SALARY SURVEY 2015. Sales & Marketing. Specialists in sales & marketing recruitment www.michaelpage.it. Sales & Marketing

SALARY SURVEY 2015. Sales & Marketing. Specialists in sales & marketing recruitment www.michaelpage.it. Sales & Marketing SALARY SURVEY 2015 Sales & Marketing Sales & Marketing Specialists in sales & marketing recruitment www.michaelpage.it Sales & Marketing Salary Survey 2015 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi

Dettagli

ADVISORY. People & Change. Presentazione Servizi Presentazione dei servizi per la valorizzazione delle risorse umane. kpmg.com/it

ADVISORY. People & Change. Presentazione Servizi Presentazione dei servizi per la valorizzazione delle risorse umane. kpmg.com/it ADVISORY People & Change Presentazione Servizi Presentazione dei servizi per la valorizzazione delle risorse umane kpmg.com/it La Soluzione P&C in Italia In contesti di mercato fortemente competitivi e

Dettagli

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012.

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. 3 Michael Page Salary Survey 2012 - Sales & Marketing 4 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. Michael Page, quale leader nella ricerca

Dettagli

SALARY SURVEY 2014. Retail. Specialists in retail recruitment www.michaelpage.it. Retail

SALARY SURVEY 2014. Retail. Specialists in retail recruitment www.michaelpage.it. Retail SALARY SURVEY 2014 Specialists in retail recruitment www.michaelpage.it Salary Survey 2014 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2014. Michael

Dettagli

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012.

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. 3 Michael Page Page Salary Survey Salary 2009 - Survey Human 2012 Resources - Retail 4 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. Michael Page,

Dettagli

SOCIETA E DIVISIONI DEL GRUPPO

SOCIETA E DIVISIONI DEL GRUPPO 1 SOCIETA E DIVISIONI DEL GRUPPO Ricerca e selezione di executive Ricerca e selezione di fashion designer Management benchmarking Management assessment Assessment e autovalutazione del board Compensation

Dettagli

INNOVARE PER COMPETERE INNOVATION IN FASHION CAMERA DI COMMERCIO PRATO INNOVATION IN FASHION

INNOVARE PER COMPETERE INNOVATION IN FASHION CAMERA DI COMMERCIO PRATO INNOVATION IN FASHION 25 OTTOBRE 2007 IV GIORNATA STRATEGIE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLA DISTRIBUZIONE E DELLA FILIERA PRODUTTIVA RELATORE Dott.sa Azzurra Sani Dott.sa STRATEGIE Azzurra DI INTERNAZIONALIZZAZIONE Sani Assegnista

Dettagli

PROFILO AZIENDALE MISSION & VISION

PROFILO AZIENDALE MISSION & VISION COMPANY PROFILE 2014 PROFILO AZIENDALE Posytron è una società di consulenza tecnologica e gestionale certificata ISO 9001:2008 fondata nel 1999 da Alberto Muritano, attuale CEO, per supportare l'innovazione

Dettagli

IL PROFILO DELL AZIENDA. Cherry Consulting S.r.l 1

IL PROFILO DELL AZIENDA. Cherry Consulting S.r.l 1 IL PROFILO DELL AZIENDA 1 Chi siamo e la nostra missione Chi siamo: un gruppo di manager che hanno maturato esperienze nella consulenza, nel marketing, nella progettazione, nella vendita di soluzioni e

Dettagli

profilo aziendale sviluppo delle vendite ed il recupero di competitività e marginalità dei prodotti. approccio operativo e orientato ai risultati

profilo aziendale sviluppo delle vendite ed il recupero di competitività e marginalità dei prodotti. approccio operativo e orientato ai risultati profilo aziendale ROSTEAM è una società di consulenza direzionale nata nel 2004 su iniziativa di un team di professionisti con ampia visione delle problematiche inerenti lo sviluppo delle vendite ed il

Dettagli

MDA Consulting Srl. Affiancamento e supporto nella gestione d impresa

MDA Consulting Srl. Affiancamento e supporto nella gestione d impresa Affiancamento e supporto nella gestione d impresa Per chi abbiamo lavorato Chi Siamo MDA CONSULTING Srl è una società di consulenza, fondata nel 1991, che offre la propria assistenza alle imprese nella

Dettagli

Il nostro concetto di business

Il nostro concetto di business Il nostro concetto di business Il concetto di business GOANDPLY ruota attorno a tre elementi principali: la volontà di mettere a disposizione delle aziende le proprie idee, creatività, knowledge ed esperienza

Dettagli

COMPANY PROFILE. A cura di: ing. G. Graziadei Founder VALUEPro Tel.: 3939881243 E-mail: gianni.graziadei@valuepro.it

COMPANY PROFILE. A cura di: ing. G. Graziadei Founder VALUEPro Tel.: 3939881243 E-mail: gianni.graziadei@valuepro.it COMPANY PROFILE A cura di: ing. G. Graziadei Founder VALUEPro Tel.: 3939881243 E-mail: gianni.graziadei@valuepro.it 1 1 Il valore che offriamo FORMAZIONE IN AZIENDA - Personalizzazione - Applicazione sul

Dettagli

Le strategie di internazionalizzazione

Le strategie di internazionalizzazione Le strategie di internazionalizzazione Elisabetta Marafioti Il processo di internazionalizzazione delle imprese Brescia, mercoledì 3 marzo 2010 Cos è una strategia di internazionalizzazione? Stiramento

Dettagli

Il processo di internazionalizzazione

Il processo di internazionalizzazione Il processo di internazionalizzazione Brescia, 16 aprile 2015 CONTENUTI Chi e Crossbridge Le fasi del processo di internazionalizzazione Le esperienze Le opportunità nel Far East I partner di Crossbridge

Dettagli

Indice. Prefazione Gli autori Ringraziamenti dell Editore Guida alla lettura XVII XXIII XXV XXVI

Indice. Prefazione Gli autori Ringraziamenti dell Editore Guida alla lettura XVII XXIII XXV XXVI I Prefazione Gli autori Ringraziamenti dell Editore Guida alla lettura XVII XXIII XXV XXVI Parte I Scenari e strategie di entrata sui mercati internazionali 1 Capitolo 1 Globalizzazione, apertura dei mercati

Dettagli

I servizi della rete Enterprise Europe Network per l innovazione e lo sviluppo delle imprese piemontesi

I servizi della rete Enterprise Europe Network per l innovazione e lo sviluppo delle imprese piemontesi I servizi della rete Enterprise Europe Network per l innovazione e lo sviluppo delle imprese piemontesi Ing. Paolo Guazzotti Enterprise Europe Network Confindustria Piemonte Torino, 16 novembre 2015 STRUTTURA

Dettagli

ICT nelle medie imprese: la sfida della complessità tra efficienza e innovazione. Raffaello Balocco Politecnico di Milano

ICT nelle medie imprese: la sfida della complessità tra efficienza e innovazione. Raffaello Balocco Politecnico di Milano ICT nelle medie imprese: la sfida della complessità tra efficienza e innovazione Raffaello Balocco Politecnico di Milano Agenda Investimenti in ICT e competitività Le ICT come reale leva strategica La

Dettagli

Aziende a commessa: come raggiungere prestazioni eccellenti

Aziende a commessa: come raggiungere prestazioni eccellenti Esigenze diverse richiedono soluzioni diverse Aziende a commessa: come raggiungere prestazioni eccellenti Prodotti unici / bassi volumi, Personalizzazione sulla base delle specifiche del cliente V.1.2

Dettagli

Competenze chiave. OCTAGONA elabora, pianifica, attua e gestisce progetti di:

Competenze chiave. OCTAGONA elabora, pianifica, attua e gestisce progetti di: GROW IN BRAZIL WITH US Company Profile: Brazil 2012 Octagona OCTAGONA è una società di consulenza in international business specializzata nella fornitura di servizi che consentono alle aziende di avviare

Dettagli

Come gestire supply chain complesse nel mondo del fashion: prassi adottate e risultati conseguiti

Come gestire supply chain complesse nel mondo del fashion: prassi adottate e risultati conseguiti Come gestire supply chain complesse nel mondo del fashion: prassi adottate e risultati conseguiti Raffaele Secchi Operations & Technology Management Unit Agenda Il progetto di ricerca Fashion e SCM: gli

Dettagli

DESK SVILUPPO RETI Il punto di riferimento per reti dirette e franchising

DESK SVILUPPO RETI Il punto di riferimento per reti dirette e franchising DESK SVILUPPO RETI Il punto di riferimento per reti dirette e franchising CONFIMPRESE IN BREVE Confimprese nasce nel 1999 dall esigenza dei principali player del settore di avere una propria Associazione

Dettagli

Kyber Consulting Strategia, direzione e organizzazione aziendale

Kyber Consulting Strategia, direzione e organizzazione aziendale Kyber Consulting Strategia, direzione e organizzazione aziendale Corporate profile. Il valore di un idea sta nel metterla in pratica. Thomas A. Edison Bergamo V2.2 Per maggiori approfondimenti: www.kyberconsulting.it

Dettagli

AMPLIFON: OTTIMIZZAZIONE DELLE PERFORMANCE DEL NETWORK DI VENDITA ATTRAVERSO LA PIENA INTEGRAZIONE DEI PROCESSI DI BUSSINES

AMPLIFON: OTTIMIZZAZIONE DELLE PERFORMANCE DEL NETWORK DI VENDITA ATTRAVERSO LA PIENA INTEGRAZIONE DEI PROCESSI DI BUSSINES AMPLIFON: OTTIMIZZAZIONE DELLE PERFORMANCE DEL NETWORK DI VENDITA ATTRAVERSO LA PIENA INTEGRAZIONE DEI PROCESSI DI BUSSINES Aggiornare e semplificare le modalità di integrazione tra le diverse piattaforme

Dettagli

idee marketing gmbh e creare mercati e monetizzare potenziali business.development@siga-mas.com Germania, Svizzera, Italia, Austria

idee marketing gmbh e creare mercati e monetizzare potenziali business.development@siga-mas.com Germania, Svizzera, Italia, Austria idee marketing gmbh e creare mercati e monetizzare potenziali θ θ Un unico interlocutore creare business in Svizzera, Italia, Germania, Austria e Messico, America Centrale e Latina, Spagna business.development@siga-mas.com

Dettagli

Fabbrica Intelligente & Formazione

Fabbrica Intelligente & Formazione Fabbrica Intelligente & Formazione Lo scenario emergente Ieri: strategia di costo Delocalizzazione competitiva Oggi: strategia di innovazione servizio Caratteri Strategia di localizzazione Strategia di

Dettagli

Imprenditori con responsabilità diretta sul Responsabili Logistica e loro staff

Imprenditori con responsabilità diretta sul Responsabili Logistica e loro staff Il catalogo MANUFACTURING Si rivolge a: Responsabili Produzione e loro staff Imprenditori con responsabilità diretta sul Responsabili Logistica e loro staff processo produttivo Responsabili Manutenzione

Dettagli

DIAMO LAVORO ALLE AMBIZIONI.

DIAMO LAVORO ALLE AMBIZIONI. DIAMO LAVORO ALLE AMBIZIONI. Presentazione Istituzionale Alessandro Borgialli Responsabile Nazionale Politiche Attive Adecco Università di Bergamo 29 Ottobre 2015 DIAMO LAVORO ALLE AMBIZIONI. BRAND MANIFESTO

Dettagli

IL TRADE MARKETING. Prof. Giancarlo Ferrero - Università di Urbino

IL TRADE MARKETING. Prof. Giancarlo Ferrero - Università di Urbino IL TRADE MARKETING 1 DEFINIZIONE Il trade marketing è l insieme delle attività che puntano a conoscere, pianificare, organizzare e gestire il processo distributivo in modo da massimizzare la redditività

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

With your business in the world

With your business in the world With your business in the world Company profile Accanto alle aziende e agli imprenditori Qualunque sia la loro meta. IC&Partners Gestiamo grandi capitali. Di conoscenza ed esperienza. Siamo una società

Dettagli

With your business in the world

With your business in the world With your business in the world Company profile Accanto alle aziende e agli imprenditori Qualunque sia la loro meta. IC&Partners Gestiamo grandi capitali. Di conoscenza ed esperienza. Siamo una società

Dettagli

Innext La consulenza diventa convergente

Innext La consulenza diventa convergente Innext La consulenza diventa convergente Internazionalizzazione - Passaggio generazionale - Operazioni straordinarie - Training & Coaching Innovazione - ICT Da oltre 10 anni esperienza e professionalità

Dettagli

Company Profile. www.valuelab.it

Company Profile. www.valuelab.it Company Profile www.valuelab.it 1 Profilo VALUE LAB è una innovativa società di consulenza di management e IT solutions specializzata in Marketing, Vendite e Retail. Aiutiamo le Aziende di produzione,

Dettagli

Business School since 1967

Business School since 1967 Business School since 1967 Molte aziende importanti partecipano e contribuiscono allo sviluppo professionale delle figure che escono da questo Master. Il loro impegno accompagna gli allievi dall inizio

Dettagli

L informazione in azienda Problema o fattore di successo? Giorgio Merli Management Consulting Leader - IBM Italia. 23 Ottobre 2007 Milano Area Kitchen

L informazione in azienda Problema o fattore di successo? Giorgio Merli Management Consulting Leader - IBM Italia. 23 Ottobre 2007 Milano Area Kitchen L informazione in azienda Problema o fattore di successo? Giorgio Merli Consulting Leader - IBM Italia 23 Ottobre 2007 Milano Area Kitchen Il contesto di riferimento: le aziende devono far fronte ad un

Dettagli

*oltre ad essere un acronimo, MESA ha molti significati: una montagna, un tavolo per questo abbiamo scelto il nome MESA, perché per i nostri clienti

*oltre ad essere un acronimo, MESA ha molti significati: una montagna, un tavolo per questo abbiamo scelto il nome MESA, perché per i nostri clienti *oltre ad essere un acronimo, MESA ha molti significati: una montagna, un tavolo per questo abbiamo scelto il nome MESA, perché per i nostri clienti significa soprattutto un supporto professionale concreto!

Dettagli

Il percorso formativo è organizzato in OTTO AREE TEMATICHE che corrispondono agli standard ELA:

Il percorso formativo è organizzato in OTTO AREE TEMATICHE che corrispondono agli standard ELA: INTRODUZIONE La Formazione AILOG fornisce i più alti standard qualitativi in linea con le direttive della European Logistics Association (ELA), la federazione delle associazioni europee di logistica. Gli

Dettagli

Parte 1 La strategia di espansione internazionale

Parte 1 La strategia di espansione internazionale Prefazione alla seconda edizione Autori Ringraziamenti dell Editore XIII XVI XVIII Parte 1 La strategia di espansione internazionale Capitolo 1 L internazionalizzazione delle imprese: scenari e tendenze

Dettagli

DOVE LA REALTÀ RAGGIUNGE L IMMAGINAZIONE PRENDONO FORMA LE IDEE

DOVE LA REALTÀ RAGGIUNGE L IMMAGINAZIONE PRENDONO FORMA LE IDEE DOVE LA REALTÀ RAGGIUNGE L IMMAGINAZIONE PRENDONO FORMA LE IDEE Grazie alla sinergia delle sue business unit, GGF Group accorcia la distanza tra il presente che hai costruito e il futuro che sogni per

Dettagli

EXECUTIVE EDUCATION 2015 2016

EXECUTIVE EDUCATION 2015 2016 Business School since 1967 EXECUTIVE EDUCATION 2015 2016 LIVING OPERATIONS BUSINESS IN ACTION TECNOLOGIE E MANAGEMENT DELL INNOVAZIONE MARKETING & COMMERCIAL MANAGEMENT 2 PERCHÉ ISTAO STORIA E FUTURO Fondata

Dettagli

I servizi finanziari per gli investimenti in ricerca e innovazione:

I servizi finanziari per gli investimenti in ricerca e innovazione: I servizi finanziari per gli investimenti in ricerca e innovazione: Il modello Talent Lab di Calabria Innova Il Fondo Equity per le Imprese Innovative L acquisizione di servizi per l innovazione Luca Mannarino

Dettagli

ZeroUno Executive Dinner

ZeroUno Executive Dinner L ICT per il business nelle aziende italiane: mito o realtà? 30 settembre 2008 Milano, 30 settembre 2008 Slide 0 I principali obiettivi strategici delle aziende Quali sono i primi 3 obiettivi di business

Dettagli

THE ART OF BUSINESS PLANNING

THE ART OF BUSINESS PLANNING THE ART OF BUSINESS PLANNING La presentazione dei dati: realizzazione e presentazione di un Business Plan Francesca Perrone - Head of Territorial & Sectorial Development Plans Giusy Stanziola - Territorial

Dettagli

business on demand Giorgio Merli

business on demand Giorgio Merli business on demand Giorgio Merli business on demand Il business on demand è il frutto dell incontro dei trend di fondo dell evoluzione dello scenario di business e delle opportunità offerte da Internet

Dettagli

Lascerei lo stile e le immagini della brochure originale. La cultura è ciò che resta

Lascerei lo stile e le immagini della brochure originale. La cultura è ciò che resta Lascerei lo stile e le immagini della brochure originale La cultura è ciò che resta GT Cooperation Consulting Il nome GT, oltre a ricordare le iniziali dei nomi dei soci fondatori, Giulio Care e Tullio

Dettagli

Create new Connections, Improve, Grow

Create new Connections, Improve, Grow Consulting Strategy Business Requirement Investment MILANO VENTURE COMPANY Group Create new Connections, Improve, Grow We are Milano Venture Company Agenda Chi siamo I nostri servizi Servizio di Funding

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Il ruolo del controller @ POLIMI

Il ruolo del controller @ POLIMI Il ruolo del controller @ POLIMI 22 Novembre 2012 MARIKA ARENA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA GESTIONALE - POLITECNICO DI MILANO Agenda 2 L evoluzione del contesto competitivo L evoluzione del controllo di

Dettagli

Export Development Export Development

Export Development Export Development SERVICE PROFILE 2014 Chi siamo L attuale scenario economico nazionale impone alle imprese la necessità di valutare le opportunità di mercato offerte dai mercati internazionali. Sebbene una strategia commerciale

Dettagli

Calendario Corsi di Formazione 2008-2009

Calendario Corsi di Formazione 2008-2009 Calendario Corsi di Formazione 2008-2009 2009 1 INTRODUZIONE Da anni di esperienza nella certificazione di sistemi gestionali e nella formazione specializzata, CerTo Training arricchisce il ventaglio di

Dettagli

SINTEMA retail services RETAIL

SINTEMA retail services RETAIL SINTEMA retail services RETAIL Servizi in outsourcing per lo sviluppo e la gestione di una rete di punti vendita: contabilità, paghe, bilanci, adempimenti fiscali e societari, servizi di controlling, legali,

Dettagli

AIESEC. GLOBAL Internship Program. A world of new ideas in your organization. Un mondo di nuove idee nella tua azienda.

AIESEC. GLOBAL Internship Program. A world of new ideas in your organization. Un mondo di nuove idee nella tua azienda. AIESEC GLOBAL Internship Program A world of new ideas in your organization Un mondo di nuove idee nella tua azienda. COS È AIESEC Chi siamo? AIESEC è un network globale di studenti universitari e neolaureati

Dettagli

SALARY SURVEY 2015. Tax & Legal. Specialists in tax & legal recruitment www.michaelpage.it

SALARY SURVEY 2015. Tax & Legal. Specialists in tax & legal recruitment www.michaelpage.it SALARY SURVEY 2015 Tax & Legal Specialists in tax & legal recruitment www.michaelpage.it Tax & Legal Salary Survey 2015 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione

Dettagli

Laurea Magistrale in Internazionalizzazione delle relazioni commerciali Anno accademico 2013-2014 OFFERTA TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO

Laurea Magistrale in Internazionalizzazione delle relazioni commerciali Anno accademico 2013-2014 OFFERTA TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO 1-2014 2-2014 Agenzia delle Dogane Dogana 95131 Catania White Dart Communication s.r.l. P.za M. Buonarroti, 34 95126 Catania Pubblica Amministrazione Servizi Ufficio Direzione Ufficio marketing e comunicazione

Dettagli

SALONE FRANCHISING MILANO MILANO, 7.11.2014 COME ESPORTARE UNA RETE ITALIANA ALL ESTERO. Dott.ssa Valeria Colucci Consultant, RDS & Company

SALONE FRANCHISING MILANO MILANO, 7.11.2014 COME ESPORTARE UNA RETE ITALIANA ALL ESTERO. Dott.ssa Valeria Colucci Consultant, RDS & Company SALONE FRANCHISING MILANO MILANO, 7.11.2014 COME ESPORTARE UNA RETE ITALIANA ALL ESTERO Dott.ssa Valeria Colucci Consultant, RDS & Company 1. Perchè crescere all estero: lo scenario internazionale Integrazione

Dettagli

MARIANNA CARBONARI CHI SIAMO MISSION E VALORI

MARIANNA CARBONARI CHI SIAMO MISSION E VALORI MARIANNA CARBONARI Presidente e Amministratore Delegato di Value for Talent. Ha maturato più di dieci anni di esperienza nella gestione di progetti di Executive Search articolati e complessi. Ha condotto

Dettagli

Performing ideas, sewing solutions. Performing ideas, sewing solutions.

Performing ideas, sewing solutions. Performing ideas, sewing solutions. Performing ideas, sewing solutions. Performing ideas, sewing solutions. About us About Formind Formind nasce dall idea e dall esperienza acquisita da Antonio Faralla, in 18 anni di attività professionale

Dettagli

Driver di competitività nel settore Autonoleggio. Report di ricerca sui fattori di successo Workshop 26 febbraio 2014

Driver di competitività nel settore Autonoleggio. Report di ricerca sui fattori di successo Workshop 26 febbraio 2014 Driver di competitività nel settore Autonoleggio Report di ricerca sui fattori di successo Workshop 26 febbraio 2014 Il workshop e la ricerca: gli obiettivi operatori del settore autonoleggio, coinvolgendo

Dettagli

Studio di retribuzione 2015

Studio di retribuzione 2015 Studio di retribuzione 2015 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato. OBIETTIVI: Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati

Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato. OBIETTIVI: Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati Direttori e Commerciali; Tutti coloro che devono gestire un gruppo

Dettagli

Il Piano Industriale

Il Piano Industriale LE CARATTERISTICHE DEL PIANO INDUSTRIALE 1.1. Definizione e obiettivi del piano industriale 1.2. Requisiti del piano industriale 1.3. I contenuti del piano industriale 1.3.1. La strategia realizzata e

Dettagli

La Funzione Acquisti: quale coerenza tra importanza strategica e posizionamento Organizzativo?

La Funzione Acquisti: quale coerenza tra importanza strategica e posizionamento Organizzativo? Il Marketing Interno per valorizzare la Funzione Acquisti Milano, 6 Novembre 2014 PROCUREMENT HOUR La Funzione Acquisti: quale coerenza tra importanza strategica e posizionamento Organizzativo? Indice

Dettagli

INVENT S.r.l. Più di 60 ricercatori sono impiegati nelle start-up

INVENT S.r.l. Più di 60 ricercatori sono impiegati nelle start-up Gennaio 2015 INVENT S.r.l. Fondata nel 2002 come fondo di seed per investire in start-up innovative. Lo scopo è di valorizzare nuovi prodotti (prototipi/brevetti) mediante il trasferimento verso il mercato

Dettagli

BUILDING INFORMATION MODELING - BIM

BUILDING INFORMATION MODELING - BIM ICT MANAGEMENT CORSI BREVI IN BUILDING INFORMATION MODELING - BIM INDICE Executive Education 1 Obiettivi 2 Direzione 3 Calendario corsi brevi 4 Il Building Information Modelling per ridisegnare i processi

Dettagli

La collaborazione con I fornitori oggi nel mondo fashion é alla base della strategia di crescita, SAP PLM la soluzione. Il caso Alliance Footwear

La collaborazione con I fornitori oggi nel mondo fashion é alla base della strategia di crescita, SAP PLM la soluzione. Il caso Alliance Footwear La collaborazione con I fornitori oggi nel mondo fashion é alla base della strategia di crescita, SAP PLM la soluzione. Il caso Alliance Footwear Agenda Il contesto aziendale: Alliance Fottwear Company

Dettagli

Lavorare per progetti investendo nelle risorse umane

Lavorare per progetti investendo nelle risorse umane Lavorare per progetti investendo nelle risorse umane 27 settembre 2002 Agenda Accenture Chi siamo Cosa facciamo Come siamo organizzati I nostri ruoli La complessità dei progetti L organizzazione di un

Dettagli

Obiettivi conoscitivi

Obiettivi conoscitivi Corso di International Accounting Università degli Studi di Parma - Facoltà di Economia (Modulo 1 e Modulo 2) LAMIB Strumenti avanzati di management accounting. Profili internazionali. Anno Accademico

Dettagli

L offerta di consulenza per i processi di ricerca, sviluppo e ingegnerizzazione dei prodotti. Innovation Division

L offerta di consulenza per i processi di ricerca, sviluppo e ingegnerizzazione dei prodotti. Innovation Division L offerta di consulenza per i processi di ricerca, sviluppo e ingegnerizzazione dei prodotti Innovation Division Breve profilo della società Il gruppo JMA (Japan Management Association) è stato fondato

Dettagli

Il manager delle vendite 16.3.2006

Il manager delle vendite 16.3.2006 PROFILI PROFESSIONALI IN EVOLUZIONE Il manager delle vendite 16.3.2006 ATTI DEL CONVEGNO Dopo aver studiato l evoluzione del Profilo Professionale del Financial Controller nel 2004 e l anno successivo

Dettagli

La logistica e lo sviluppo economico: risorse umane Alessandro Perego. alessandro.perego@polimi.it

La logistica e lo sviluppo economico: risorse umane Alessandro Perego. alessandro.perego@polimi.it La logistica e lo sviluppo economico: risorse umane Alessandro Perego alessandro.perego@polimi.it Milano, Matching 2009, 23 Novembre 2009 Non-solo-distribuzione La logistica non è solo distribuzione fisica

Dettagli

L outsourcing della logistica: scelta strategica per la competitività dell impresa? Marco Melacini

L outsourcing della logistica: scelta strategica per la competitività dell impresa? Marco Melacini L outsourcing della logistica: scelta strategica per la competitività dell impresa? marco.melacini@polimi.itmelacini@polimi it Contesto di riferimento 2 La conoscenza di quale sarà il futuro dell economia

Dettagli

Business Design Strategia Organizzazione Controllo di Gestione

Business Design Strategia Organizzazione Controllo di Gestione Lo studio Ronchi & Partners opera nella consulenza di strategia d'impresa con particolare attenzione al settore industriale ad alto contenuto di innovazione. Specializzato in interventi strategici ed operativi

Dettagli

Area Marketing. Approfondimento

Area Marketing. Approfondimento Area Marketing Approfondimento STRATEGIA DI INTERNAZIONALIZZAZIONE STRATEGIA DI INTERNAZIONALIZZAZIONE CONOSCENZE La strategia di espansione internazionale rientra nelle strategie corporate di sviluppo

Dettagli

DCR consulting email: info@dcrconsulting.it website: www.dcrconsulting.it - cellulare: 345.502.0019 - telefono: 0824.42.969 Partiva iva 01559270622

DCR consulting email: info@dcrconsulting.it website: www.dcrconsulting.it - cellulare: 345.502.0019 - telefono: 0824.42.969 Partiva iva 01559270622 PROGRAMMA CORSO MARKETING ED INNOVAZIONE NEL MERCATO FARMACEUTICO TITOLO RAZIONALE PRINCIPALI ARGOMENTI ORE Modulo 1 Modulo 2 Marketing strategico Marketing operativo Questo modulo introduce gli aspetti

Dettagli

L outsourcing nei processi di Marketing & Sales

L outsourcing nei processi di Marketing & Sales L outsourcing nei processi di Marketing & Sales Eventi & Congressi Milano 18 novembre 2010 Copyright 2010 CWT CWT nel settore Healthcare Con un esperienza più che trentennale, CWT affianca alle attività

Dettagli

DIGITAL INDUSTRY 4.0 Le leve per ottimizzare la produttività di fabbrica. Bologna, 19/03/2015

DIGITAL INDUSTRY 4.0 Le leve per ottimizzare la produttività di fabbrica. Bologna, 19/03/2015 DIGITAL INDUSTRY 4.0 Le leve per ottimizzare la produttività di fabbrica Bologna, 19/03/2015 Indice La quarta evoluzione industriale Internet of things sul mondo Manufacturing Le leve per ottimizzare la

Dettagli

La formazione come strumento per facilitare la comunicazione interna e il cambiamento in azienda - Caso DHL Express Italy -

La formazione come strumento per facilitare la comunicazione interna e il cambiamento in azienda - Caso DHL Express Italy - La formazione come strumento per facilitare la comunicazione interna e il cambiamento in azienda - Caso DHL Express Italy - Pasquale Cicchella, HR Training and Development Manager, DHL Express Italy Simonetta

Dettagli

TRANSFER PRICING: la preparazione della documentazione nazionale CAPITOLO 3 STRUTTURA OPERATIVA DELLA SOCIETÀ

TRANSFER PRICING: la preparazione della documentazione nazionale CAPITOLO 3 STRUTTURA OPERATIVA DELLA SOCIETÀ S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO TRANSFER PRICING: la preparazione della documentazione nazionale CAPITOLO 3 STRUTTURA OPERATIVA DELLA SOCIETÀ CAPITOLO 4 STRATEGIE GENERALI PERSEGUITE DALL

Dettagli

Business Innovation Services. Dall innovazione di prodotto all innovazione di mercato Executive Summary

Business Innovation Services. Dall innovazione di prodotto all innovazione di mercato Executive Summary Dall innovazione di prodotto all innovazione di mercato Executive Summary Missione Passione per l innovazione di mercato coinvolgimento, imprenditorialità, ricerca della genesi dei problemi e approfondimento

Dettagli

EXECUTIVE MASTER IN MANAGEMENT FARMACEUTICO Strumenti operativi per lo sviluppo di una cultura e di una gestione manageriale delle farmacie.

EXECUTIVE MASTER IN MANAGEMENT FARMACEUTICO Strumenti operativi per lo sviluppo di una cultura e di una gestione manageriale delle farmacie. MASTER Istituto Studi Direzionali Management Academy EXECUTIVE MASTER Strumenti operativi per lo sviluppo di una cultura e di una gestione manageriale delle farmacie. SEDI E CONTATTI Management Academy

Dettagli

CAPITOLO IX L Ingresso sui mercati esteri e la produzione internazionale

CAPITOLO IX L Ingresso sui mercati esteri e la produzione internazionale CAPITOLO IX L Ingresso sui mercati esteri e la produzione internazionale Valutare le differenti forme di ingresso sui mercati esteri, individuando le diverse motivazioni dietro ciascuna di esse Capitolo

Dettagli

About Us. Uffici India: Mumbai, New Delhi Italia: Roma. Principali Servizi Entry Market Business Development Strategic and Temporary Management

About Us. Uffici India: Mumbai, New Delhi Italia: Roma. Principali Servizi Entry Market Business Development Strategic and Temporary Management Relations at Work India è al servizio dei propri clienti per iniziative di business, opportunità di investimento e gestione delle attivita correnti in territorio indiano. E parte di una rete con sede principale

Dettagli

SEMINARI & CORSI 2016

SEMINARI & CORSI 2016 UCIMA Unione Costruttori Italiani Macchine Automatiche per il Confezionamento e l Imballaggio SEMINARI & CORSI 2016 Planning delle attività Via Fossa Buracchione 84 41126 Baggiovara (MO) T. 059 510 336

Dettagli

Operations Management GIA-L03

Operations Management GIA-L03 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Corso di Gestione dell Informazione Aziendale prof. Paolo Aymon Operations Management Operations Management UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Corso di Gestione dell Informazione

Dettagli

Un patto per promuovere l export Accordo Sistema Moda Italia Intesa Sanpaolo

Un patto per promuovere l export Accordo Sistema Moda Italia Intesa Sanpaolo Un patto per promuovere l export Accordo Sistema Moda Italia Intesa Sanpaolo Maggio 2012 I punti chiave dell Accordo Creare valore e competitività per le imprese del settore tessile e moda attraverso un

Dettagli

9. Strategia delle Operazioni

9. Strategia delle Operazioni 9. Strategia delle Operazioni LIUC - Facoltà di Economia Aziendale Corso di gestione della produzione e della logistica Anno accademico 2009-2010 Prof. Claudio Sella OBJECTIVES Concetto di strategia delle

Dettagli

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso l'impiego

Dettagli

EXECUTIVE PROGRAM IN PROCUREMENT & SUPPLY MANAGEMENT

EXECUTIVE PROGRAM IN PROCUREMENT & SUPPLY MANAGEMENT MILANO ITALY GESTIONE DEGLI ACQUISTI, DELL INNOVAZIONE, DELLE OPERATIONS E DELLA SUPPLY CHAIN EMPOWER YOUR VISION EXECUTIVE PROGRAM IN PROCUREMENT & SUPPLY MANAGEMENT 2016 SDABOCCONI.IT/PROCUREMENT Executive

Dettagli

Contenuti con specializzazione per 218 profili professionali: human resources / management / business/ project (si veda

Contenuti con specializzazione per 218 profili professionali: human resources / management / business/ project (si veda Convenzione Berlitz per i soci di ICF Italia ed i rispettivi familiari Perché scegliere Berlitz? Siamo la scuola di lingue con più anni di esperienza al mondo e con professionalità, efficienza e cortesia

Dettagli

Gentili Clienti, Abbiamo il piacere di presentarvi gli studi di retribuzione di Michael Page Italia per l anno 2011.

Gentili Clienti, Abbiamo il piacere di presentarvi gli studi di retribuzione di Michael Page Italia per l anno 2011. 3 Michael Page Salary Survey 2011 - Tax & Legal 4 Gentili Clienti, Abbiamo il piacere di presentarvi gli studi di retribuzione di Michael Page Italia per l anno 2011. L obiettivo delle nostre Salary Survey

Dettagli

Consulenza Direzionale www.kvalue.net. Presentazione Società. Key Value for high performance business

Consulenza Direzionale www.kvalue.net. Presentazione Società. Key Value for high performance business Key Value for high performance business Consulenza Direzionale www.kvalue.net KValue Srl Via E. Fermi 11-36100 Vicenza Tel/Fax 0444 149 67 11 info@kvalue.net Presentazione Società L approccio KValue KValue

Dettagli

CHI È YOUEXPO COMPANY PROFILE

CHI È YOUEXPO COMPANY PROFILE CHI È YOUEXPO Youexpo è una Video & Content Agency, specializzata nell ideazione e produzione di contenuti per il web, che integra il design con la cultura digital. Centriamo la nostra offerta sul video,

Dettagli

Master Class in Lean Production

Master Class in Lean Production Master Class in Lean Production Practical Workshop in Japan Comprendere le tecniche Lean e aumentare la capacità di gestione del cambiamento Master Class In Lean Production Obiettivi Con questo viaggio

Dettagli

Studio Coluccia Rossetti Dottori Commercialisti e Revisori contabili

Studio Coluccia Rossetti Dottori Commercialisti e Revisori contabili Modulo 0 Aree nelle quali operiamo Contrattualistica Internazionale Contabilità Generale Analitica Consulenza Tributaria Fiscale Certificazioni Processi Prodotti Perizie Giurate Organizzazione Produttiva

Dettagli

BOARD in Mitsubishi Il toolkit BOARD elettrizza Mitsubishi

BOARD in Mitsubishi Il toolkit BOARD elettrizza Mitsubishi BOARD in Mitsubishi Il toolkit BOARD elettrizza Mitsubishi L azienda Nel 1996 nasce la Mitsubishi Electric Europe B.V, società sussidiaria interamente di proprietà di Mitsubishi Electric Corporation Japan,

Dettagli

Tendenze del mercato e loro impatto nella innovazione della Supply Chain

Tendenze del mercato e loro impatto nella innovazione della Supply Chain TRACE-ID 2011 Tendenze del mercato e loro impatto nella innovazione della Supply Chain Milano, 10 novembre 2011 Agenda Scenario macroeconomico: alcuni spunti Fare clic sull'icona per inserire una tabella

Dettagli

SUPPLY CHAIN MANAGEMENT

SUPPLY CHAIN MANAGEMENT Esperienza e Innovazione SUPPLY CHAIN MANAGEMENT L approccio proposto da M&IT per il miglioramento degli Acquisti e per l integrazione dei Fornitori Consulenza di Direzione Risorse Umane Sistemi Normati

Dettagli

La Certificazione ELA in Italia con AILOG

La Certificazione ELA in Italia con AILOG La Certificazione ELA in Italia con AILOG 1 La Certificazione ELA è un attestato delle capacità professionali riconosciuto a livello europeo è basata su STANDARD DI COMPETENZA stabiliti centralmente dall

Dettagli