l ingegneria apre all innovazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "l ingegneria apre all innovazione"

Transcript

1 l ingegneria apre all innovazione

2

3 COMPANY PROFILE

4

5 l ingegneria apre all innovazione Opengineering è la Società d Ingegneria presente a Roma che si colloca fra le maggiori realtà nell ambito della Progettazione di Impianti Tecnologici, della Direzione Lavori e dei Collaudi. E iscritta all OICE, l Associazione di categoria aderente a Confindustria che rappresenta le organizzazioni italiane di Ingegneria, Architettura e Consulenza Tecnico-Economica. La realtà lavorativa aziendale è quella dello sviluppo di progetti complessi sia a livello nazionale che internazionale per tutti i clienti che desiderino realizzare una progettazione impiantistica impeccabile e sicura. Essendo in grado di soddisfare tutte le esigenze e potendo contare su professionalità specifiche ed evolute, ciascun progetto viene gestito in virtù sia della consolidata esperienza maturata a partire dai progetti realizzati che delle competenze sviluppate al proprio interno. Gli Ingegneri ed i Professionisti che animano la società costituiscono uno Staff altamente qualificato, che grazie al proprio know-how specialistico ed all impiego dei più avanzati strumenti informatici e delle più moderne tecnologie opera garantendo al cliente la piena soddisfazione ed il raggiungimento degli obiettivi prefissati. Negli anni la Società ha saputo ottimizzare la propria organizzazione dotandosi di una gestione efficiente, di strutture idonee e di competenze adeguate. Oggi pertanto si propone come realtà che garantisce affidabilità non solo ai propri dipendenti e collaboratori ma anche a tutti i propri clienti. L Azienda si distingue per la sua cultura lavorativa improntata alla professionalità e alla gestione intelligente, in cui una flessibile organizzazione garantisce elevate performance ed il mantenimento e miglioramento costante del proprio standard qualitativo. 3

6 Company Profile Mission La società è attiva nel campo della Progettazione degli Impianti Elettrici, Meccanici e Speciali, nell ambito della Sicurezza Antincendio e del Risparmio Energetico. A ciò si affiancano i servizi offerti a supporto della progettazione quali Direzione Lavori, Project Management, Gestione della Manutenzione, Collaudi e Consulenze Tecniche. Opengineering si prefigge l obiettivo di fornire un supporto ingegneristico evoluto affrontando la progettazione tecnologica con l ausilio di tutti i servizi globali in ottemperanza alla soddisfazione delle esigenze del cliente.siamo in grado di realizzare l intervento progettuale in tutte le sue diverse fasi, dall analisi dei requisiti, alla realizzazione del disegno fino alla consegna finale, adottando i più elevati standard di qualità ed utilizzando sistemi informatici all avanguardia. Vision Opengineering opera da sempre con l ambizione di poter divenire leader nella progettazione degli impianti tecnologici innovativi ed essere il riferimento costante nello sviluppo di nuovi concept progettuali e di soluzioni tecnicamente all avanguardia. A tale scopo la società dedica sempre più energie e risorse alla formazione ed all aggiornamento costante delle sue professionalità. L obiettivo è quello di consolidare e potenziare, attraverso le proprie risorse, le competenze fondamentali per rafforzare e stabilizzare il posizionamento societario nell ambito del mercato di riferimento e divenire quindi una delle più affermate Società d Ingegneria a livello nazionale. Questa ambizione si fa concreta già oggi poiché Opengineering ha ottenuto la riduzione dei tempi destinati alla graficizzazione grazie all impiego di strumenti hardware e software avanzati, raggiungendo così una sempre crescente indipendenza progettuale. Ovviamente la logica del miglioramento continuo, applicata a tutti i propri processi interni, ne consente il loro aggiornamento e la loro ottimizzazione attraverso la definizione accurata e condivisa delle attività, delle responsabilità e dei livelli di performance da conseguire. Qualità Opengineering segue gli standard prescritti dalla norma ISO 9001:2008 per la Gestione dei Sistemi di Qualità, applicandoli a tutti i suoi processi sin dalla fase contrattuale e fino alla consegna del progetto finito. Tutti i servizi offerti sono strutturati sulla base di processi che mirano alla gestione di tutte le attività progettuali ed organizzative in modo sistematico ed organico. Il sistema di gestione per la qualità ISO 9001:2008 a cui si fa riferimento si propone l obiettivo di garantire il raggiungimento dei risultati che soddisfino adeguatamente le esigenze dei clienti e le loro aspettative, nel rispetto dei requisiti di progetto. 4

7 Company Profile Organizzazione Opengineering presenta una struttura organizzativa flessibile ed integrata in cui all unità di Direzione Generale fanno capo le varie unità operative e gestionali che vengono affiancate dalle unità di supporto aziendale: Ufficio Legale Amministrazione e Contabilità Ufficio Commerciale Pianificazione e Controllo Project Management Direzione Tecnica Unità Operative: UOP Impianti Termofluidici, UOP Impianti Elettrici, UOP Impianti Speciali, UOP Antincendio Qualità e Sicurezza Sistemi Informativi Segreteria Ufficio Acquisti Opengineering struttura la propria organizzazione sulla base di Unità Operative differenziate per tipologia di impianto. Ciascuna unità a sua volta si compone di specifiche professionalità caratterizzate da ben definiti ruoli funzionali. Questo modello organizzativo garantisce la massima flessibilità nel soddisfacimento dei requisiti di ciascun progetto, mettendo a servizio tutte le competenze di volta in volta necessarie. Ogni Unità Operativa è articolata nei seguenti ruoli funzionali: Responsabile Progetto: provvede all organizzazione lavorativa alla predisposizione delle verifiche di progetto multidisciplinari, ai controlli di conformità ed alla soluzione dei conflitti di competenza. Progettista Senior: provvede al dimensionamento, posizionamento e calcolo relativi ad opere e impianti di particolare rilevanza, ne effettua la verifica e correzione per gli aspetti grafici, geometrici, numerici e normativi nell ambito della propria area specialistica. Direzione Generale Segreteria Ufficio Acquisti Ufficio Legale Ammi.ne e Contabilità Ufficio Commerciale Pianificazione Controllo Project Management Direzione Tecnica Qualità Sicurezza Sistemi Informativi UOP Termofluidico UOP Elettrotecnico UOP Imp. Speciali UOP Antincendio 5

8 Company Profile Progettista Junior: provvede al dimensionamento, posizionamento e calcolo relativi ad opere e impianti, ne effettua verifica e correzione per gli aspetti grafici, geometrici, numerici e normativi nell ambito della propria area tecnica. Disegnatore: provvede alla redazione degli elaborati grafici, ne effettua verifica e correzione sia per gli aspetti grafici e geometrici che normativi. Computista: provvede alla redazione dei computi e delle stime, ne effettua verifica e correzione sia per gli aspetti geometrici e numerici che normativi. Opengineering gestisce ciascun progetto nel suo intero ciclo di vita, assegnandovi un Project Manager che ne diviene il referente organizzativo col compito di pianificare, schedulare le attività e monitorarne lo stato di avanzamento. Il Project Manager lavora in accordo con il Responsabile Pianificazione e Controllo che coordina tutti i progetti mantenendo traccia dei loro aspetti economici, affinché venga rispettato il budget di commessa e vengano monitorati costantemente i costi di progetto ed operate tutte le azioni necessarie al controllo degli stessi. Settori Professionali Opengineering vanta un know-how tecnico specialistico nei vari settori della progettazione impiantistica generale. In particolare le opere riguardano impianti complessi di tipo elettrico, termofluidico e speciale e vengono realizzate ponendo una particolare attenzione a quelle che sono le innovazioni tecnologiche di settore, per garantire la massima efficienza d esercizio ed una agevole ed economica manutenzione post-collaudo. Di seguito vengono elencati i settori d intervento. Termofluidico Climatizzazione e ventilazione Idrico sanitari Depurazione e fognari Elettrotecnico Forza motrice Quadri elettrici Illuminazione Tecnologici 6

9 Company Profile Sicurezza Antincendio/Speciale Rete Fonia-Dati Audioallarme Antintrusione Controllo Accessi Videosorveglianza Supervisione TV Servizi Offerti Indagini di Mercato e Studi Preliminari Studi di Fattibilità Tecnico-Economica Studi di Project Financing Studi di Valutazione Rischi Progettazione Preliminare, Definitiva, Esecutiva e Costruttiva Construction Management Analisi Prezzi, Computi Metrici e Stime Project Management Direzione Lavori Collaudi Supporto alle Gare d Appalto Validazione dei Progetti Sistema Informativo L efficiente organizzazione interna è sostenuta dagli avanzati strumenti informatici che Opengineering utilizza nel lavoro di progettazione. Ciò ha consentito il raggiungimento di una totale indipendenza progettuale a cui e stata aggiunta la riduzione dei tempi destinati alla graficizzazione ed al calcolo a garanzia di maggior spazio destinato allo studio delle idee e delle soluzioni innovative. L utilizzo di un Sistema Informativo adeguato agli standard qualitativi di settore permette ad ogni risorsa di poter disporre sempre ed in tempo reale di tutte le informazioni utili ed aggiornate allo svolgimento professionale dell incarico progettuale. Il processo di progettazione nella sua interezza si avvale di una Piattaca e di riepilogo dei costi e dei ricavi che, grazie alle Il controllo costante della dimensione finanziaria di ogni commessa è supportato dai tools di reportistiforma Applicativa molteplici funzionalità grafiche messe a disposizione, consentono di avere un immediata e completa Integrata, impiegata per organizzare visione dello stato economico del progetto. e mantenere sotto controllo tutte le fasi del progetto nel loro avanzamento e per gestirne tutta la documentazione. Tale piattaforma è in grado di gestire anche tutti gli strumenti applicativi tipici della progettazione ingegneristica, quali sono gli strumenti di calcolo, quelli per la redazione dei disegni, la redazione dei computi e delle relazioni tecniche. Ogni attività necessaria allo svolgimento del progetto è inserita all interno di un workflow strutturato che permette di avere costantemente una chiara visione dello Stato del Progetto, consentendo la pianificazione e programmazione delle attività, il controllo delle sue scadenze, l allocazione delle risorse, la gestione dei suoi costi. 7

10

11 OUTSTANDING PROJECTS

12 Residenza Adisu - Roma L Agenzia per il Diritto agli Studi Universitari nel Lazio, denominata fino al novembre 2004 Adisu e poi ridefinita Laziodisu, è l ente che provvede ai sensi della legge regionale n.25/2003 alla attuazione degli interventi in materia di conferimento di borse di studio, posti alloggio e contributi monetari. Essa ha la propria sede legale in Roma e cinque sedi decentrate denominate Laziodisu territoriali le quali fanno riferimento alle università statali, agli istituti universitari statali ed alle istituzioni per l alta formazione artistica. Il progetto, con il quale si è intervenuti sulla sede territoriale ADiSU di Roma-La Sapienza, è consistito nella realizzazione di una residenza universitaria per complessivi 600 posti letto, dotata di servizi comuni ed aule di studio, per una superficie residenziale complessiva di 9908mq ed una cubatura totale di 59573mc. In particolare si è intervenuto su: n.120 stanze singole da 24,00 mq n.192 stanze doppie da 28,80 mq n.12 stanze per disabili da 38,40 mq Tutti gli impianti elettrici e speciali sono stati progettati per assicurare il giusto grado di comfort ambientale sia agli ospiti residenti che al personale ivi operante e per garantire che tutte le attività vengano svolte in totale sicurezza. In particolare la progettazione è stata volta alla definizione delle seguenti opere: impianto elettrico impianto d illuminazione ordinaria e d emergenza rete fonia/dati impianto TV impianto di rivelazione incendi impianto TVCC controllo accessi impianto di protezione dalle scariche atmosferiche ciascun locale, in modo da evitare il crearsi di sensazioni fastidiose per gli occhi. Invece, l illuminazione d emergenza è stata ideata per attivarsi automaticamente nell istante in cui, per una qualsiasi anomalia sulla rete pubblica dell ente distributore o sulla rete principale interna al complesso, dovesse venire a mancare l illuminazione normale. L impianto elettrico generale fornisce l alimentazione a tutti i servizi di lavanderia, stireria, cucina, alle apparecchiature degli impianti tecnologici e a tutte le prese distribuite nel complesso. Per migliorare poi l affidabilità degli impianti, ovvero per diminuire i tempi di disservizio e per aumentare il livello di sicurezza all interno dell intero complesso, è stato previsto un sistema centralizzato di gestione e controllo degli impianti elettrici. La rete fonia-dati è stata progettata secondo la tecnica del cablaggio strutturato, mentre per l impianto TV è stato previsto un sistema integrato di antenne per la ricezione di programmi televisivi irradiati sia per via terrestre che per via satellitare, che gestisce l invio dei segnali televisivi captati alle diverse tipologie d utenze. In merito all impianto di rivelazione incendi, data la specificità dell edificio, è stata prevista la protezione di tutte le zone ad elevato rischio mediante l installazione di rivelatori di tipo ottico direttamente in ambiente. La sorveglianza è stata estesa anche a tutti i locali tecnici ed alle cucine, ove è maggiore il rischio d incendi. La copertura antincendio è stata estesa anche ai volumi interni ai controsoffitti, ai cavedi, ai contro pavimenti, laddove cioè il passaggio degli impianti elettrici possa innalzare il rischio di eventi indesiderati. La progettazione ha adottato un sistema modulare, flessibile e di facile ampliabilità, basato sulle più avanzate tecnologie di settore, in grado di inviare segnalazioni di tipo ottico ed acustico alla centrale d allarme. L impianto d illuminazione è stato pensato per garantire una corretta illuminazione confacente alla destinazione d uso di L impianto TVCC, che è stato progettato, permette il controllo delle aree videosorvegliate 24h/24 ed è composto da: 10

13 Residenza Adisu telecamere B/N ad alta sensibilità selettore ciclico di gestione dei segnali video, con tastiera operatore 3 monitor per le postazioni di presidio video registratore time-lapse con velocità da 3h in real-time a 960h in time-lapse L impianto per il controllo accessi è stato progettato per il controllo degli accessi mediante badge a testine magnetiche e si compone pertanto di lettori di badge magnetici, concentratore per la gestione dei lettori, unità centrale di supervisione. I locali che sono stati sottoposti all impianto di controllo sono: porte d accesso scale garage corridoi segreteria locali del pian terreno L impianto di protezione dalle scariche atmosferiche è stato progettato con lo scopo di difendere l intero complesso dai pericoli derivanti dalle scariche atmosferiche e da quelli derivanti dai contatti accidentali con parti metalliche che normalmente non sono in tensione, ma che potrebbero andare in tensione in caso di cedimento delle parti isolanti che proteggono le apparecchiature elettriche. SCHEDA TECNICA OPERA Azienda per il Diritto allo Studio Universitario (A.Di.S.U.) La Sapienza - Roma COmmiTTEnTE A.DI.S.U. VAlORE OPERA ,03 AnnO 2006 PROgETTO ARChiTETTOniCO Reconsult spa Prof. Arch. Franco Purini Prof. Arch. Laura Thermes PROgETTO impianti TERmOfluiDiCi Studio Ing. Cuda PROgETTO impianti ElETTRiCi E SPECiAli Opengineering S.r.l. SERVizi forniti Progettazione Preliminare e Definitiva per Impianti Elettrici e Speciali incarico AffiDATO DA Reconsult S.p.A. importo impianti ElETTRiCi E SPECiAli ,55 11

14 Centro Olimpico Federale Fijlkam - Lido di Ostia, Roma Il Centro Olimpico Federale FIJLKAM, costituito dal Centro di Preparazione Olimpica e dal Palasport Federale Palafijlkam, è la sede delle attività della Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali. Costruito negli anni 90 è oggi un importante polo di attività internazionali: è la sede ufficiale della Scuola Superiore di Lotta per la Federation Internationale des Luttes Associees (FILA); è sede di incontri e riunioni dell International Judo Federation e dell Union European de Judo; è inoltre la sede della Scuola di Formazione dell Unione delle Federazioni Mediterranee di Karate. Anche i massimi organismi internazionali della Pesistica, International Weightlifting Federation (IWF) ed European Weightlifting Federation (EWF), concentrano alcune delle loro attività presso il Centro. In oramai 15 anni di attività ha visto muoversi sul suo ampio parterre campioni di calibro internazionale e giovani promesse; con i suoi servizi annessi ha superato impegni organizzativi massicci quali concorsi pubblici e affollatissime assemblee federali. Con la sua area di mq, le sue tribune che accolgono fino a spettatori e la sua copertura a vela - unica nel suo genere il Palafijlkam è uno dei luoghi più prestigiosi, nel litorale romano, deputato allo svolgimento di manifestazioni sportive di livello internazionale. 12

15 Centro Olimpico Federale Fijlkam Rappresentazione del particolare sistema di controsoffittature ospitante gli apparati d illuminazione ad incasso per i vari ambienti tra cui la sala riunioni, la zona caffetteria e l area ricevimenti. Particolari tecnici del sistema di dimmerazione dell impianto d illuminazione e schema riepilogativo per la riduzione dei consumi di energia in funzione del tipo di apparato illuminante e delle condizioni d impianto. SCHEDA TECNICA OPERA Centro Olimpico Federale Fijlkam - Lido di Ostia - Roma COmmiTTEnTE FIJLKAM VAlORE OPERA ,07 AnnO PROgETTO ARChiTETTOniCO Arcomproject S.r.l. PROgETTO STRuTTuRE Studio Ing. Peroni PROgETTO impianti Opengineering S.r.l. SERVizi forniti Progettazione Definitiva, Esecutiva per Riqualificazione Impianti Termofluidici, Elettrici e Speciali incarico AffiDATO DA FIJLKAM importo impianti TERmOfluiDiCi ,42 importo impianti ElETTRiCi E SPECiAli ,69 13

16 Multisala Cinematografica Medusa - Rozzano, Milano

17

18 Multisala Cinematografica Medusa - Rozzano, Milano Il Progetto ha realizzato il complesso multisala cinematografico per la Medusa spa e tutte le strutture associate per le attività di servizio, quelle ludico-ricreative e commerciali. Il complesso ospita 13 sale cinematografiche per un totale di posti, più un ulteriore sala cinematografica per 500 posti, dislocata in una struttura indipendente ed al contempo collegata al resto del complesso. La struttura è costituita da 6 livelli più la copertura ed i locali tecnici. I 2 livelli interrati ospitano più di 300 posti auto ciascuno per un totale di mq. Le aree ospitate negli altri livelli sono: Spazi ludici e ricreativi Servizi igienici di piano Foyer di piano ed ingresso alle sale Punti di ristoro/bar di piano Cabine di proiezione Uffici e Spogliatoi personale Opengineering si è occupata della Progettazione degli Impianti Elettrici e degli Impianti Speciali, relativi all intero complesso ed ogni suo singolo ambiente, oltre che della Direzione Lavori. In particolare le opere progettate sono state: impianto elettrico generale condominiale impianto elettrico generale multiplex impianto illuminazione ordinaria impianto illuminazione d emergenza impianto illuminazione esterna impianto di protezione dalle scariche atmosferiche impianto fonia/dati impianto rivelazione incendi impianto di diffusione sonora impianto antintrusione impianto TV circuito chiuso impianto TV terrestre e satellitare 16

19 Multisala Cinematografica Medusa Particolari dell illuminazione ordinaria degli ambienti comuni d accesso alle sale cinematografiche e delle scale mobili. L illuminazione di sicurezza delle vie di fuga e delle uscite è stata realizzata mediante l impiego di apparecchi autonomi a doppio livello d illuminamento autoalimentati. SCHEDA TECNICA OPERA Multisala Cinematografica Medusa, Rozzano - Milano COmmiTTEnTE Arrivederci S.r.l. VAlORE OPERA: ,49 AnnO 2004 PROgETTO ARChiTETTOniCO Reconsult S.p.A. PROgETTO STRuTTuRE Reconsult spa PROgETTO impianti TERmOfluiDiCi Studio Ing. Cuda PROgETTO impianti ElETTRiCi E SPECiAli Opengineering S.r.l. SERVizi forniti Progettazione Preliminare, Definitiva, Esecutiva, Direzione Lavori per Impianti Elettrici e Speciali incarico AffiDATO DA Reconsult S.p.A. importo impianti ElETTRiCi E SPECiAli ,00 17

20 Complesso Residenziale La Leprignana - Fiumicino, Roma Il complesso residenziale sorge sulla collina verde di Leprignana, alle porte di Roma lungo la strada statale Aurelia. Il progetto prevede la costruzione di 450 ville bifamiliari, trifamiliari e quadrifamiliari di lusso, con giardino, seminterrati abitabili e pergolato. A ciò si aggiungono un parco e varie strutture ricettive tra cui campi da tennis, piscine ed una struttura polifunzionale-ricreativa che si sviluppata su 2 livelli per una volumetria totale di mc. Opengineering ha lavorato per l intero complesso agli impianti termo-fluidici, elettrici e speciali. In particolare gli impianti termo fluidici progettati comprendono: produzione e distribuzione acqua calda e refrigerata a servizio dell intero edificio climatizzazione ambiente impianto idrico-sanitario impianto di irrigazione impianto depurazione piscine La climatizzazione degli ambienti viene garantita mediante l impiego di pannelli radianti a pavimento, mediante unità di trattamento aria e radiatori nei servizi igienici. L acqua calda dei circuiti dei pannelli radianti e delle batterie dei condizionatori è realizzata tramite caldaia a condensazione, mentre Planimetria generale del complesso di ville bifamiliari, trifamiliari e quadrifamiliari, con parco, piscine e campi da tennis. lo scambiatore della piscina viene alimentato da caldaia a basamento. Entrambe le caldaie sono alimentate a gas metano. Nella sala polivalente comprensiva di vine bar, sala video e biliardo, nelle salette, negli spogliatoi e nelle aree comuni, il riscaldamento è stato realizzato con un impianto a pannelli radianti installati sotto il pavimento. La canalizzazione per la distribuzione dell aria segue percorsi non a vista, transitando all interno di controsoffitti o cavedi dedicati. Il sistema di regolazione degli impianti di produzione e distribuzione dell acqua calda e refrigerata, prevede una unità di controllo e gestione centralizzata a regolazione automatica, realizzato con apparecchiature di tipo elettrico ed elettronico a logica programmabile. Gli impianti elettrici e speciali che sono stati progettati sono: impianto elettrico generale impianto d illuminazione ordinaria e di sicurezza rete fonia/dati impianti di diffusione audio-video impianto antintrusione L impianto d illuminazione comprende tutti gli apparecchi di illuminazione, i relativi apparecchi di comando, gli accessori di posa e collegamento, le linee secondarie di alimentazione derivate dai quadri secondari e viene distinto in illuminazione ordinaria e di sicurezza. L impianto viene realizzato, attraverso apparecchi completi di lampada fluorescente con rendimenti fotometrici tali da garantire elevati risparmi energetici. Nelle zone di intrattenimento il controllo dei corpi illuminanti è previsto tramite un sistema bus, a gestione centralizzata a microprocessore, per l ottenimento dei diversi scenari di illuminamento attraverso una regolazione variabile e personalizzata. La filosofia di illuminazione delle sale interne allo stabile è del tipo a gola luminosa con una serie di incassi di supporto nella zona interna a tale gola, mentre per l area relativa al bar sono utilizzati apparecchi a sospensione completi di lampada fluorescente compatta discendenti in corrispondenza del bancone 18

21 Complesso Residenziale La Leprignana bar. Per la piscina all interno della vasca e lungo il bordo sono stati previsti dei led a bassa tensione. Per l impianto d illuminazione d emergenza l individuazione delle vie di fuga viene realizzata attraverso apparecchi autonomi con lampade installate sulle uscite di sicurezza, completi di pittogramma conforme alla normativa vigente. Per quanto concerne invece l impianto di fonia e trasmissione dati esso ha la funzione di stabilire dei collegamenti tra elementi periferici e concentratori ipotizzando una serie di servizi ed informazioni che possono essere scambiati tra le diverse parti che partecipano all utilizzo ed alla conduzione delle diverse attività all interno dell edificio. Per il sistema di diffusione del segnale video si è costituita una centrale alla quale fanno capo i seguenti elementi: antenne di ricezione dei segnali televisivi UHF e VHF a diffusione terrestre antenna per ricezione segnale satellitare; Per ciò che concerne l impianto di diffusione sonora base, si sono scelte due tipologie di apparati per i due livelli dell edificio: a pianterreno sono stati installati diffusori ad incasso nel controsoffitto; al primo piano gli incassi sono a muro, per esterni, con grado di protezione adeguato. Nel progetto si è previsto anche un impianto antintrusione in grado di realizzare una protezione attiva interna della struttura. L impianto è realizzato da rivelatori volumetrici a doppia tecnologia collocati in punti strategici, atti a rilevare la presenza di corpi in movimento. Tutti i sensori di campo fanno capo ad una centrale di rivelazione dotata di segnalatore di allarme di tipo ottico-acustico ed a combinatore telefonico. L installazione della centrale di rivelazione è in posizione opportuna all interno del locale tecnico presente a pianterreno. Il controllo remoto della centrale è accessibile attraverso tastierino e display LCD. SCHEDA TECNICA OPERA Complesso Residenziale La Leprignana - Fiumicino (Roma) COmmiTTEnTE Edilizia Roma Ovest (Parsitalia S.p.A. - Lamaro Appalti S.p.A. AnnO 2008 PROgETTO ARChiTETTOniCO Studio Nira PROgETTO STRuTTuRE Ing. Adriano Cera PROgETTO impianti Opengineering S.r.l. SERVizi forniti Progettazione Esecutiva, Direzione Lavori, Collaudo per Impianti Termofluidici, Elettrici e Speciali incarico AffiDATO DA Edilizia Roma Ovest importo impianti TERmOfluiDiCi ,81 importo impianti ElETTRiCi E SPECiAli ,71 19

22 Sala Cineconcertistica - Astana, Kazakhstan

23

24 Sala Cineconcertistica - Astana, Kazakhstan La Sala è stata progettata su committenza della Presidenza Repubblica del Kazakhstan che, tramite il suo Dipartimento di Costruzione, ha voluto realizzare nella capitale Astana una sala Cine-Concertistica e tutti gli ambienti di servizio ad essa collegati, destinandovi un area complessiva di mq. L insieme delle opere è costituito dalle seguenti porzioni funzionali: n 1 sala da 3500 posti, con fossa per l orchestra e locali di supporto n 1 sala da 400 posti e locali annessi n 1 sala da 250 posti e locali annessi piazza, uffici, ristoranti e caffè Opengineering si è occupata della progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva sia degli Impianti Elettrici che degli Impianti Speciali, come dettagliato di seguito: Impianto elettrico generale Impianto d illuminazione ordinaria Impianto d illuminazione d emergenza Impianto rivelazione incendi Impianto di diffusione sonora per l evacuazione guidata Impianto antintrusione Impianto TVCC Rete fonia/dati Impianto TV terrestre e satellitare Per l impianto elettrico sono stati previsti i seguenti interventi: realizzazione nuova cabina di trasformazione MT-BT realizzazione dell impianto di illuminazione ordinaria realizzazione dell impianto di illuminazione di emergenza realizzazione dell impianto prese e forza motrice distribuita realizzazione dell impianto elettrico di alimentazione degli impianti di condizionamento Il sistema elettrico generale è costituito da tre reti elettriche primarie, denominate Rete Normale, Rete Preferenziale e Rete di Continuità. La rete normale è alimentata solo dalla rete elettrica nazionale, la rete preferenziale è alimentata anche dal gruppo elettrogeno, mentre la rete di continuità è alimentata anche dagli UPS. La distribuzione elettrica è suddivisa nei due livelli di Distribuzione Primaria, che è il complesso degli elementi che consentono la connessione elettrica tra le apparecchiature presenti nella centrale elettrica con i quadri elettrici di zona, e di Distribuzione Secondaria, che è la restante parte d impianto, costituita dai circuiti elettrici che partendo dai quadri secondari alimentano le apparecchiature terminali. L impianto d illuminazione è stato progettato combinando l uso delle seguenti sorgenti luminose: Illuminazione sottogradonata Illuminazione platea Illuminazione di rinforzo per pulizie Illuminazione perimetrale a parete Illuminazione indiretta su soffitto Illuminazione generale della sala Illuminazione del palco relatori Illuminazione gradini Contorno luminoso decorativo Luci segnafile 22

25 Sala Cineconcertistica In tutte le aree è stata prevista un illuminazione preferenziale che garantisce un livello di illuminamento di circa 1/3 rispetto all illuminazione normale ed ha la funzione di integrare l illuminazione di sicurezza nel caso manchi tensione di rete generale. Essa sarà normalmente accesa e si spegnerà al mancare della tensione di rete. La segnalazione e l illuminazione delle vie d esodo è garantita da apparecchi a led dedicati, collegati alla rete normale, completi di pittogramma e posizionati al di sopra delle porte di uscita ed ovunque sia necessario segnalare una direzione. All esterno, sopra le porte di emergenza principali, saranno poi installati una serie di proiettori alogeni da 150 W collegati ai circuiti di continuità e funzionanti in assenza di tensione di rete, al fine di permettere un sufficiente livello di sicurezza durante l esodo delle persone. L intero complesso è costantemente sorvegliato da un complesso impianto di rivelazione incendi del tipo analogico indirizzabile, che è stato progettato in modo tale da permettere di avvisare tempestivamente il servizio di sicurezza interno all insorgere di un focolare. La segnalazione di un incendio può avvenire sostanzialmente con due modalità, manuale ed automatica. La particolarità del sistema analogico indirizzabile risiede nel fatto che tutti gli elementi, sia essi appartenenti al sistema di rivelazione manuale che a quello automatico, sono dotati di un proprio indirizzo tale che dopo un attenta programmazione della centrale sia possibile in modo estremamente veloce risalire a quale elemento abbia generato una segnalazione d allarme. Nello specifico l impianto di rivelazione incendi è composto da circa 1500 indirizzi facenti capo a 2 centrali di controllo e segnalazione. L intero complesso è stato dotato di un impianto centralizzato di diffusione sonora per la gestione delle emergenze. L impianto è costituito da una centrale di gestione, ubicata in locale dedicato e da una serie di diffusori acustici. Oltre alle funzioni specifiche legate agli avvisi, il sistema ha la possibilità di inviare anche messaggistica di cortesia. L edificio è stato provvisto di un impianto antintrusione e di TV a circuito chiuso per il controllo e la prevenzione degli accessi non autorizzati all interno di tutto l edificio. Al sistema è stato sostanzialmente affidato il compito di sorvegliare principalmente tutti gli accessi che dall esterno conducono all interno e ad alcune zone di particolare interesse, quali ad esempio sale e foyer. Il sistema integrato dovrà evitare il verificarsi di eventi quali furti, vandalismo, rapine, sabotaggi ed altro che possano mettere a repentaglio la sicurezza fisica delle persone e comportare la perdita o il danneggiamento di beni materiali o immateriali di valore. Per l intero edificio è stata prevista anche la realizzazione di una rete integrata per la fonia e la trasmissione dati, con lo scopo di stabilire dei collegamenti tra elementi periferici e concentratori per lo scambio di una serie di servizi ed informazioni tra le diverse parti che partecipano all utilizzo ed alla conduzione delle attività all interno dell edificio. L edificio è stato dotato di un impianto di ricezione dei segnali TV del tipo terrestre e satellitare, in grado di ricevere e distribuire i segnali provenienti dalle emittenti televisive nazionali ed internazionali. SCHEDA TECNICA OPERA Sala Cine-Concertistica Universale - Astana (Kazakhstan) COmmiTTEnTE Presidenza della Repubblica del Kazakhstan - Dipartimento di Costruzione di Astana AnnO 2005 PROgETTO ARChiTETTOniCO Studio Nicoletti PROgETTO STRuTTuRE Mario Salabè - Ingegneri Associati PROgETTO impianti Enetec S.r.l. SERVizi forniti Progettazione Preliminare, Definitiva, Esecutiva per Impianti Elettrici e Speciali incarico AffiDATO DA Enetec S.r.l. importo impianti ElETTRiCi E SPECiAli ,6 23

CARATTERISTICHE TECNICHE DIMENSIONALI

CARATTERISTICHE TECNICHE DIMENSIONALI CARATTERISTICHE TECNICHE DIMENSIONALI Dimensioni edificio - Volume: mc. 35.000 - Superficie: mq. 4.537 Autorimessa - Superficie: mq. 970 - Altezza: mt. 3,70 - Interrata con n 32 posti auto. Hall d ingresso

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA

IMPIANTI ELETTRICI RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA COMUNE DI SESTRI LEVANTE PROGETTO DEFINITIVO DI RISTRUTTURAZIONE DEL PALAZZO FASCIE ROSSI POLO CULTURALE E MUSEALE PER LA CITTA E PER IL TIGULLIO ORIENTALE IMPIANTI ELETTRICI RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA

Dettagli

Specifiche caratteristiche richieste

Specifiche caratteristiche richieste Specifiche caratteristiche richieste TERMINI DI CONSEGNA L immobile dovrà essere consegnato entro il 1/12/2013. Il canone di locazione verrà in ogni caso corrisposto a far data dal primo giorno del mese

Dettagli

Nuovo Centro Civico e Stazione Tramvia Veloce - Scandicci

Nuovo Centro Civico e Stazione Tramvia Veloce - Scandicci Nuovo Centro Civico e Stazione Tramvia Veloce - Scandicci POLITECNICA SOC. COOP. ING. M. GUSSO GENNAIO 2007 Relazione tecnica descrittiva impianti elettrici - gennaio/07 (ai sensi dell art. 20 D.P.R. 554/99)

Dettagli

NUOVA PISCINA OLIMPICA COPERTA

NUOVA PISCINA OLIMPICA COPERTA Comune di Piacenza UNITÀ DI PROGETTO GRANDI PROGETTI NUOVA PISCINA OLIMPICA COPERTA RELAZIONE DESCRITTIVA Piacenza, luglio 2010 IL RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO (arch. Taziano Giannessi) Unità di

Dettagli

AMPLIAMENTO DEL PERCORSO MUSEALE PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE SUGLI IMPIANTI

AMPLIAMENTO DEL PERCORSO MUSEALE PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE SUGLI IMPIANTI 1 COMUNE DI CASTIGLIONE DEL LAGO (PROVINCIA DI PERUGIA) PROGRAMMA URBANO COMPLESSO PUC 2/2008 (D.G.R.351/08) LA CITTA DEL LAGO CENTRO STORICO AREA MONUMENTALE AMPLIAMENTO DEL PERCORSO MUSEALE PROGETTO

Dettagli

Programma SPQR Strategia di valorizzazione BNL. BNL Direzione Immobiliare Roma, 9 Dicembre 2013

Programma SPQR Strategia di valorizzazione BNL. BNL Direzione Immobiliare Roma, 9 Dicembre 2013 Programma SPQR Strategia di valorizzazione BNL BNL Direzione Immobiliare Roma, 9 Dicembre 2013 Programma SPQR Strategia Il programma SPQR prevede la razionalizzazione del patrimonio immobiliare BNL a Roma

Dettagli

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione lusso. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione lusso. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche CAPITOLATO Sistema di automazione domestica Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione lusso Pagina 1 di 17 25/09/06 Introduzione Divisione My Home Da alcuni anni si sta assistendo ad una radicale trasformazione

Dettagli

Specifiche caratteristiche richieste

Specifiche caratteristiche richieste Specifiche caratteristiche richieste TERMINI DI CONSEGNA L immobile dovrà essere consegnato entro il 1/12/2013. Il canone di locazione verrà, in ogni caso, corrisposto a far data dal primo giorno del mese

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI RELATIVI ALLE STRUTTURE. (Allegato al DVR dell Azienda DSU Toscana) Residenza Universitaria G.

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI RELATIVI ALLE STRUTTURE. (Allegato al DVR dell Azienda DSU Toscana) Residenza Universitaria G. Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI RELATIVI ALLE STRUTTURE (Allegato al DVR dell Azienda DSU Toscana) Residenza Universitaria G.

Dettagli

TIPOLOGIE IMPIANTISTICHE

TIPOLOGIE IMPIANTISTICHE TIPOLOGIE IMPIANTISTICHE La scelta della tipologia impiantistica varia a seconda della destinazione d uso: EDILIZIA CIVILE: Classe Esempi 1 Locali per la residenza Alloggi ad uso privato 2 Locali per il

Dettagli

Capitolo 3 EDIFICIO ED IMPIANTI TECNOLOGICI

Capitolo 3 EDIFICIO ED IMPIANTI TECNOLOGICI Capitolo 3 EDIFICIO ED IMPIANTI TECNOLOGICI 3.1. Descrizione dell edificio 3.2. Descrizione delle vie di esodo 3.3. Impianto elettrico 3.3.1. Impianto di illuminazione 3.3.2. Impianto di illuminazione

Dettagli

40 Anniversario GRUPPO. itieffe. itf QUALITÀ E PROFESSIONALITÀ

40 Anniversario GRUPPO. itieffe. itf QUALITÀ E PROFESSIONALITÀ 40 Anniversario QUALITÀ E PROFESSIONALITÀ 40 DA ANNI QUALITÀ E PROFESSIONALITÀ DA ANNI SPECIALISTI IN: IMPIANTI TERMOIDRAULICI IMPIANTI ELETTRICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI RIQUALIFICAZIONI ENERGETICHE IMPIANTI

Dettagli

Sede di Milano Palazzo Lombardia

Sede di Milano Palazzo Lombardia Informazioni sui rischi specifici esistenti, sulle misure di prevenzione e protezione e di emergenza adottate presso: Sede di Milano 1. ATTIVITA PRESENTI NELLA SEDE è un grande complesso edilizio pubblico

Dettagli

Bando per la Realizzazione del nuovo Palazzo dell Innovazione

Bando per la Realizzazione del nuovo Palazzo dell Innovazione Bando per la Realizzazione del nuovo Palazzo dell Innovazione Scheda Tecnica 1. Che cos è il Palazzo dell Innovazione La realizzazione del Palazzo dell Innovazione è indicata tra gli interventi prioritari

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

IMPIANTI ELETTRICI RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA COMUNE DI SESTRI LEVANTE PROGETTO DEFINITIVO DI RISTRUTTURAZIONE DEL PALAZZO FASCIE ROSSI POLO CULTURALE E MUSEALE PER LA CITTA E PER IL TIGULLIO ORIENTALE IMPIANTI ELETTRICI RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

Dettagli

ELAB. F01 - RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

ELAB. F01 - RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA Il presente documento riguarda il progetto esecutivo per la sostituzione della centrale termica a servizio della Villa Andrea facente parte del complesso Ville Ponti in Varese. E inoltre compresa l installazione

Dettagli

Capitolo 3 EDIFICIO ED IMPIANTI TECNOLOGICI

Capitolo 3 EDIFICIO ED IMPIANTI TECNOLOGICI Capitolo 3 EDIFICIO ED IMPIANTI TECNOLOGICI 3.1. Descrizione dell edificio 3.2. Descrizione delle vie di esodo 3.3. Impianto elettrico 3.3.1. Impianto di illuminazione 3.3.2. Impianto di illuminazione

Dettagli

BUNT Innovation. Efficienza e comfort per il tuo hotel a cinque stelle INTEGRATED SYSTEMS AND CONTROLS

BUNT Innovation. Efficienza e comfort per il tuo hotel a cinque stelle INTEGRATED SYSTEMS AND CONTROLS BUNT Innovation INTEGRATED SYSTEMS AND CONTROLS Efficienza e comfort per il tuo hotel a cinque stelle HOTEL automation and control BUNT Innovation si adatta alle Vostre esigenze ed al Vostro personale

Dettagli

Caratteristiche della Home Automation Le tecnologie per la domotica permettono inoltre di ottenere alcuni vantaggi quali ad esempio:

Caratteristiche della Home Automation Le tecnologie per la domotica permettono inoltre di ottenere alcuni vantaggi quali ad esempio: La domotica è la disciplina che si occupa dell integrazione delle tecnologie che consentono di automatizzare una serie di operazioni all interno della casa. Si occupa dell integrazione dei dispositivi

Dettagli

Documento illustrativo per automazione di residenze universitarie e servizi universitari. www.apice.org apice@apice.org

Documento illustrativo per automazione di residenze universitarie e servizi universitari. www.apice.org apice@apice.org Documento illustrativo per automazione di residenze universitarie e servizi universitari 1. INTRODUZIONE APICE è dal 1990 un azienda italiana specializzata nella produzione di dispositivi per il controllo

Dettagli

LYNX. LYNX è ideale per essere incassato a soffitto o su mensole, nicchie, librerie e scaffali.

LYNX. LYNX è ideale per essere incassato a soffitto o su mensole, nicchie, librerie e scaffali. LYNX LYNX è un faretto spot da incasso con 1 LED di potenza di ultima generazione, fornibile in versione monocromatica bianco caldo, bianco naturale, bianco freddo, blu o RGB. LYNX è ideale per essere

Dettagli

PLESSO SCOLASTICO VIA PEPE, 40. Zona 9

PLESSO SCOLASTICO VIA PEPE, 40. Zona 9 PLESSO SCOLASTICO VIA PEPE, 40 Zona 9 Lavori di ristrutturazione: Bonifica delle facciate in cemento amianto, sostituzione dei serramenti, riordino interno ed esterno, rifacimento impianto elettrico e

Dettagli

La progettazione integrata degli impianti per la domotica Ing. Paolo Mongiovì

La progettazione integrata degli impianti per la domotica Ing. Paolo Mongiovì La progettazione integrata degli impianti per la domotica Ing. Paolo Mongiovì Verona - 12 Ottobre 2010 1 Multidisciplinarietà L evoluzione impiantistica comprende interconnessioni tra differenti funzioni

Dettagli

Il complesso edilizio NEGOZI. Il nuovo segno sul territorio della città di Udine

Il complesso edilizio NEGOZI. Il nuovo segno sul territorio della città di Udine Il complesso edilizio MERIDIANA si compone di 6 piani per un totale di 50 mila metri cubi con tre differenti destinazioni d uso: Spazi commerciali sono disponibili al piano terra e 1 piano Uffici e ambienti

Dettagli

ATTIVITÀ DELLO STUDIO PROFESSIONALE

ATTIVITÀ DELLO STUDIO PROFESSIONALE ATTIVITÀ DELLO STUDIO PROFESSIONALE Lo studio professionale, specializzato in attività di consulenza tecnica alle imprese, nasce dall unione di un gruppo di professionisti operanti da circa 12 anni nei

Dettagli

MANUTENZIONI E FACILITY MANAGEMENT IMPIANTISTICA E RISTRUTTURAZIONI

MANUTENZIONI E FACILITY MANAGEMENT IMPIANTISTICA E RISTRUTTURAZIONI MANUTENZIONI E FACILITY MANAGEMENT IMPIANTISTICA E RISTRUTTURAZIONI GLOBAL SERVICE nasce come sinergia operativa e fusione del know-how aziendale di realtà operanti nel settore impiantistico e manutentivo

Dettagli

Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Campania

Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Campania Ministero per i Beni e le Attività Culturali Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Campania LAVORI DI BONIFICA, DISINFESTAZIONE E SPOLVERATURA DEL PATRIMONIO LIBRARIO E DELLA SCAFFALATURA

Dettagli

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione base. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione base. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche CAPITOLATO Sistema di automazione domestica Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione base Pagina 1 di 11 25/09/06 Introduzione Divisione My Home Da alcuni anni si sta assistendo ad una radicale trasformazione

Dettagli

Sentirsi bene al lavoro Uffici ad efficienza energetica con l insieme di luce naturale e artificiale

Sentirsi bene al lavoro Uffici ad efficienza energetica con l insieme di luce naturale e artificiale Comunicato stampa Dornbirn, febbraio 2012 Sentirsi bene al lavoro Uffici ad efficienza energetica con l insieme di luce naturale e artificiale Numero crescente di impiegati e bisogno di unire diverse filiali

Dettagli

Dipartimento di Informatica, aule e laboratori nel complesso Piero della Francesca

Dipartimento di Informatica, aule e laboratori nel complesso Piero della Francesca Dipartimento di Informatica, aule e laboratori nel complesso Piero della Francesca L IDEA DI PROGETTO A Torino, nel grande ed articolato complesso terziario chiamato Piero della Francesca,nei pressi dell

Dettagli

Documento integrativo in risposta alla lettera Prot. n. 0035330 del 21-10-2013 recante oggetto: PRATICA N. 74057

Documento integrativo in risposta alla lettera Prot. n. 0035330 del 21-10-2013 recante oggetto: PRATICA N. 74057 Documento integrativo in risposta alla lettera Prot. n. 0035330 del 21-10-2013 recante oggetto: FONDAZIONE CLINICAL INDUSTRIAL RESEARCH PARK Fabbricato ad uso uffici e laboratori di ricerca, in comune

Dettagli

SEDI MINISTERIALI ED ENTI

SEDI MINISTERIALI ED ENTI 41 42 42 Ministero degli Affari Esteri Ministero delle Infrastrutture Ministero delle Economie e delle Finanze 43 Ministero di Grazia e Giustizia 43 44 45 45 45 46 Procura della Repubblica Tribunale Civile

Dettagli

RELAZIONE TECNICA IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI

RELAZIONE TECNICA IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI RELAZIONE TECNICA IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI PREMESSA La Presente relazione tecnica di progetto definitivo intende illustrare la metodologia seguita nella progettazione e descrivere le principali caratteristiche

Dettagli

Guida Tecnica MEFA. Antisismica per: Impianti di Ventilazione Impianti Elettrici e Speciali Impianti di Distribuzione dei Fluidi Impianti Antincendio

Guida Tecnica MEFA. Antisismica per: Impianti di Ventilazione Impianti Elettrici e Speciali Impianti di Distribuzione dei Fluidi Impianti Antincendio Guida Tecnica MEFA Antisismica per: Impianti di Ventilazione Impianti Elettrici e Speciali Impianti di Distribuzione dei Fluidi Impianti Antincendio Rev.0 Marzo_2011 MEFA Italia S.r.l. Via G.B. Morgagni,

Dettagli

SOMMARIO. STUDIO CANALI per. ind. LEONARDO GOZZI

SOMMARIO. STUDIO CANALI per. ind. LEONARDO GOZZI Relazione Illustrativa impianti elettrico e speciali - Pag.1 SOMMARIO SOMMARIO... 1 1. OGGETTO E LIMITI DELLA FORNITURA... 2 2. ELENCO ELABORATI... 3 3. DESTINAZIONE e CLASSIFICAZIONE DEI LOCALI... 3 4.

Dettagli

INDICE 1. DESCRIZIONE GENERALI DELLE COMPONENTI DELL IMPIANTO MECCANICO...

INDICE 1. DESCRIZIONE GENERALI DELLE COMPONENTI DELL IMPIANTO MECCANICO... INDICE 1. DESCRIZIONE GENERALI DELLE COMPONENTI DELL IMPIANTO MECCANICO... 2 1.1 IMPIANTO DI SCARICO... 2 1.1.1 Calcolo delle Unità di scarico... 3 1.2 IMPIANTO IDROSANITARIO... 5 1.2.1 Alimentazione...

Dettagli

Schede Attività Programmate

Schede Attività Programmate Servizi di manutenzione integrata edifici-impianti degli immobili istituzionali della Scuola Normale Superiore Schede Attività Programmate Pisa, lì 13 gennaio 2014. Piazza dei Cavalieri, 7 56126 Pisa-Italy

Dettagli

Controllo degli Accessi

Controllo degli Accessi Controllo degli Accessi Sistema all avanguardia che consente il controllo di varchi e porte, attraverso terminali e software adatti ad ogni singola esigenza. Controllo Accessi Garanzia di sicurezza di

Dettagli

P E S C H I E R A D E L G A R D A

P E S C H I E R A D E L G A R D A SOTEL s i c u r e z z a e s i s t e m i ha realliizzato gllii iimpiiantii speciiallii per ill Garda Resort Village P E S C H I E R A D E L G A R D A Sotel Sicurezza S.r.l. via armando diaz n 45-25121 brescia

Dettagli

Peduzzi dott. ing. Amalio

Peduzzi dott. ing. Amalio Nome Cognome CURRICULUM FORMATIVO-PROFESSIONALE Amalio Peduzzi Nato a Como il 24/11/1972 Residente a Cerano d Intelvi (Como) in Via Roma n. 37 cap 22020 Stato civile Coniugato. Congedo per svolgimento

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO COMUNE DI BOLZANO Progetto: PROGETTO PER LAVORI DI ADEGUAMENTO FUNZIONALE, ANTINCENDIO E DI SUPERAMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE DELLA SCUOLA ELEMENTARE RODARI IN VIA

Dettagli

Pensiamo, creiamo e conserviamo l Italia di domani.

Pensiamo, creiamo e conserviamo l Italia di domani. Pensiamo, creiamo e conserviamo l Italia di domani. Lavori Servizi Pensiamo, creiamo e conserviamo l Italia di domani. CHI SIAMO Il Consorzio Italwork consta oggi di 400 risorse, di cui fanno parte professioni

Dettagli

DomoDigit. DomoDigit. Il controllo della vostra casa a portata di dito

DomoDigit. DomoDigit. Il controllo della vostra casa a portata di dito DomoDigit Il controllo della vostra casa a portata di dito DomoDigit DomoDigit è la tecnologia che unisce, integra e controlla i dispositivi elettrici ed elettronici utili per la gestione della casa.

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI RELATIVI ALLE STRUTTURE. (Allegato al DVR dell Azienda DSU Toscana) RESIDENZA NETTUNO PISA

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI RELATIVI ALLE STRUTTURE. (Allegato al DVR dell Azienda DSU Toscana) RESIDENZA NETTUNO PISA Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI RELATIVI ALLE STRUTTURE (Allegato al DVR dell Azienda DSU Toscana) RESIDENZA NETTUNO PISA 1

Dettagli

Caratteristiche Infrastrutturali del sito di DR

Caratteristiche Infrastrutturali del sito di DR Allegato 1 alle Modalità presentazione domanda partecipazione Gara procedura ristretta n. 1/2010 (servizio disaster recovery) Caratteristiche Infrastrutturali del sito di DR Il presente allegato elenca

Dettagli

Nuovo Centro Civico e Stazione Tramvia Veloce - Scandicci

Nuovo Centro Civico e Stazione Tramvia Veloce - Scandicci Nuovo Centro Civico e Stazione Tramvia Veloce - Scandicci POLITECNICA SOC. COOP. ING. M. GUSSO GENNAIO 2007 Relazione tecnica descrittiva impianti meccanici - gennaio/07 (ai sensi dell art. 20 D.P.R. 554/99)

Dettagli

Comune di Siena Spedale Santa Maria della Scala Magazzini della Corticella Relazione Illustrativa impianti elettrico e speciali - Pag.

Comune di Siena Spedale Santa Maria della Scala Magazzini della Corticella Relazione Illustrativa impianti elettrico e speciali - Pag. Relazione Illustrativa impianti elettrico e speciali - Pag.1 SOMMARIO SOMMARIO... 1 1. OGGETTO... 2 2. IMPIANTO ELETTRICO... 2 3. ILLUMINAZIONE... 2 4. ILLUMINAZIONE E SEGNALAZIONE DI SICUREZZA... 3 5.

Dettagli

Immobiliare LE MURA. Immobiliare LE MURA di Frati Roberto & C. s.a.s. - Iscrizione Re. Agenti Immobiliari N 6402 P.IVA 03686340963

Immobiliare LE MURA. Immobiliare LE MURA di Frati Roberto & C. s.a.s. - Iscrizione Re. Agenti Immobiliari N 6402 P.IVA 03686340963 La prestigiosa Residenza VISCONTI consiste in un elegante complesso Residenziale/Commerciale immerso nel verde e nella tranquillità, a pochi passi dal centro cittadino di MILANO 3, ben servito dalle maggiori

Dettagli

VARIANTE IN CORSO D OPERA RELAZIONE TECNICA

VARIANTE IN CORSO D OPERA RELAZIONE TECNICA CAPO 1 DESCRIZIONE GENERALE DELL APPALTO...2 Art. 1 - Oggetto dell appalto...2 Art. 2 Descrizione sommaria delle opere in variante...2 CAPO 2 CARATTERISTICHE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI DA REALIZZARE...2

Dettagli

COMPANY PROFILE IMPIANTI TECNOLOGICI AUTOMAZIONE INDUSTRIALE ENERGIE RINNOVABILI BUILDING AUTOMATION IMPIANTI TECNOLOGICI

COMPANY PROFILE IMPIANTI TECNOLOGICI AUTOMAZIONE INDUSTRIALE ENERGIE RINNOVABILI BUILDING AUTOMATION IMPIANTI TECNOLOGICI COMPANY PROFILE AUTOMAZIONE INDUSTRIALE ENERGIE RINNOVABILI BUILDING AUTOMATION La mente per competere, il cuore per vincere. Insieme da oltre 30 anni. Intelligenza e passione: SINECTRA è un importante

Dettagli

è giusto che si parta dall uomo per arrivare all uomo

è giusto che si parta dall uomo per arrivare all uomo DOMOTICA è giusto che si parta dall uomo per arrivare all uomo Acmei Sud S.p.A. innovazione nella distribuzione e commercializzazione di prodotti elettrici ed illuminotecnici. Presente da quaranta anni,

Dettagli

DATI IDENTIFICATIVI ORGANIGRAMMA AZIENDALE. Spett.le Cliente. Centrale di Zugliano, ottobre 2013. OGGETTO: Presentazione ns. azienda.

DATI IDENTIFICATIVI ORGANIGRAMMA AZIENDALE. Spett.le Cliente. Centrale di Zugliano, ottobre 2013. OGGETTO: Presentazione ns. azienda. Spett.le Cliente Centrale di Zugliano, ottobre 2013 OGGETTO: Presentazione ns. azienda. DATI IDENTIFICATIVI AZIENDA: F.LLI CAROLLO S.r.l. ANNO DI FONDAZIONE: 1977 SEDE LEGALE E AMMINISTRATIVA: Centrale

Dettagli

Protezione dal fuoco semplice ed affidabile con i Sistemi di RILEVAZIONE INCENDIO

Protezione dal fuoco semplice ed affidabile con i Sistemi di RILEVAZIONE INCENDIO Protezione dal fuoco semplice ed affidabile con i Sistemi di RILEVAZIONE INCENDIO La norma UNI 9795 regola i criteri per la realizzazione di impianti fissi automatici di rilevazione e segnalazione di incendio

Dettagli

POWERTECHSRL. Presentazione Aziendale

POWERTECHSRL. Presentazione Aziendale POWERTECHSRL Presentazione Aziendale POWERTECHSRL L AZIENDA E LA SUA MISSIONE. ESPERIENZA E PROFESSIONALITA PER SCEGLIERE, PROGETTARE, REALIZZARE E SODDISFARE LE ESIGENZE DEI NOSTRI CLIENTI VIA TICINO,

Dettagli

Acqua azzurra residence

Acqua azzurra residence Acqua azzurra residence Treviso - località Sant ANGELO ACQUA AZZURRA RESIDENCE La tua casa di lusso immersa nel verde con tutti i confort delle abitazioni moderne. Immerso in un oasi di natura e privacy,

Dettagli

Fabbricati per stabilimenti

Fabbricati per stabilimenti Impostazioni progettuali dello stabilimento Fabbricati per stabilimenti industriali Classificazione dei fabbricati e sistemi costruttivi Elementi principali dei fabbricati industriali Strutture varie Piano

Dettagli

DESCRIZIONE DELLE DOTAZIONI PREVISTE PER CIASCUN AMBIENTE

DESCRIZIONE DELLE DOTAZIONI PREVISTE PER CIASCUN AMBIENTE PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Il presente progetto comprende forniture, attrezzature e opere complementari per l allestimento del punto informativo centrale dell Ecomuseo della Montagna

Dettagli

Presentazione Aziendale

Presentazione Aziendale Presentazione Aziendale Il sottoscritto Dott. Ing. Ezio Combi, in qualità di responsabile della Co-Energy (Ingegneria degli Impianti e delle Energie Alternative), nato ad Anzio il 21-12-1980 con studio

Dettagli

lumen group snc impianti elettrici civili e industriali

lumen group snc impianti elettrici civili e industriali impianti elettrici civili e industriali L essere Lumen Group è un azienda con esperienza ventennale nel settore degli impianti elettrici e speciali, che si avvale del contributo di tecnici di alta professionalità

Dettagli

Estratto. ANAS S.p.A. Condirezione Generale Tecnica Direzione Centrale Progettazione

Estratto. ANAS S.p.A. Condirezione Generale Tecnica Direzione Centrale Progettazione ANAS S.p.A. Condirezione Generale Tecnica Direzione Centrale Progettazione Linee Guida per la progettazione della sicurezza nelle Gallerie Stradali secondo la normativa vigente Ottobre 2009 Pag. 71 di

Dettagli

RELAZIONE DI CALCOLO IMPIANTI ELETTRICI

RELAZIONE DI CALCOLO IMPIANTI ELETTRICI RELAZIONE DI CALCOLO IMPIANTI ELETTRICI 1. premessa Il complesso immobiliare oggetto dell intervento consta di due edifici, CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE PER L ARTE E LA CULTURA e OSTELLO DELLA GIOVENTU

Dettagli

Dati di progetto. Descrizione delle opere.

Dati di progetto. Descrizione delle opere. Dati di progetto. La relazione tecnica in oggetto è parte integrante del progetto ed ha lo scopo di fornire una descrizione delle opere inerenti la realizzazione dell impianto elettrico, posto a servizio

Dettagli

Nuovo sistema tebis, l impianto elettrico diventa benessere.

Nuovo sistema tebis, l impianto elettrico diventa benessere. Nuovo sistema tebis, l impianto elettrico diventa benessere. Nuovo sistema l impianto elettrico t e bi s ecnologia evoluta aperta a tutti i sistemi di spandibilità in tempi successivi e senza limitazioni

Dettagli

La nostra esperienza. La vostra energia. Trasformiamo Produciamo Gestiamo Energia. www.cteenergy.it

La nostra esperienza. La vostra energia. Trasformiamo Produciamo Gestiamo Energia. www.cteenergy.it La nostra esperienza. La vostra energia. Trasformiamo Produciamo Gestiamo Energia www.cteenergy.it Chi siamo DA TRENT ANNI LA NOSTRA AZIENDA INSTALLA IL FUTURO. a trent anni, noi di CTE Energy installiamo

Dettagli

DOMANDA DI LICENZA PER PUBBLICI SPETTACOLI E INTRATTENIMENTI (artt. 68 e 80 T.U.L.P.S.) Al Comune di MACERATA 0 4 3 0 2 3

DOMANDA DI LICENZA PER PUBBLICI SPETTACOLI E INTRATTENIMENTI (artt. 68 e 80 T.U.L.P.S.) Al Comune di MACERATA 0 4 3 0 2 3 Marca da bollo DOMANDA DI LICENZA PER PUBBLICI SPETTACOLI E INTRATTENIMENTI (artt. 68 e 80 T.U.L.P.S.) Al Comune di MACERATA 0 4 3 0 2 3 Il sottoscritto Cognome C.F. Nome Data di nascita / / Cittadinanza

Dettagli

I PROCESSI MANUTENTIVI IN AEROPORTO

I PROCESSI MANUTENTIVI IN AEROPORTO MaintenanceStories 2013 Kilometro Rosso 13 Novembre 2013 I PROCESSI MANUTENTIVI IN AEROPORTO Ing. Felice Cottino Presidente dell Osservatorio sulle attività di Manutenzione degli Aeroporti INDICE Premessa

Dettagli

Energetiqa srl PRESENTAZIONE SOCIETARIA

Energetiqa srl PRESENTAZIONE SOCIETARIA L energia è quella risorsa di cui ogni organismo ha bisogno per vivere e per svolgere qualsiasi attività. Per muoverci, come per pensare, utilizziamo infatti l energia immagazzinata nel nostro corpo. Anche

Dettagli

Costruire con sole, vento, acqua

Costruire con sole, vento, acqua Costruire con sole, vento, acqua Il progetto D.A.R.E. BIO per un architettura sostenibile a Cecina La certificazione energetica degli edifici Roberto Bianco Cecina - 4 maggio 2006 DIRETTIVA EUROPEA SUL

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI VALUTAZIONE DEL RISCHIO INCENDIO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI VALUTAZIONE DEL RISCHIO INCENDIO PAGINA 1 di 13 SOMMARIO RIFERIMENTI NORMATIVI... 2 PREMESSA... 3 OBBIETTIVI DELLA VALUTAZIONE DEI RISCHI D INCENDIO... 3 CRITERI ADOTTATI NELLA VALUTAZIONE DEI RISCHI D INCENDIO... 4 INDIVIDUAZIONE DEI

Dettagli

Dal plug and play alla gestione integrata.

Dal plug and play alla gestione integrata. Monitoraggio: l anello versatile. Dal plug and play alla gestione integrata. Domenico Morello, STAFF S.r.l. Presentazione STAFF S.r.l. \ L importanza della misura dei consumi È fondamentale MISURARE per

Dettagli

Torino Nuova Economia S.p.A. Corso G. Marconi, 10 10125 Torino

Torino Nuova Economia S.p.A. Corso G. Marconi, 10 10125 Torino 13/288 Torino Nuova Economia S.p.A. Corso G. Marconi, 10 10125 Torino ASSUNZIONE DI UN FINANZIAMENTO FINALIZZATO ALLA RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO RESIDUO CORRELATO ALLA REALIZZAZIONE DEL CENTRO DEL DESIGN

Dettagli

Bantec, un passo nel futuro.

Bantec, un passo nel futuro. Bantec, un passo nel futuro. Vivere in anticipo il tuo futuro Per ogni edificio, per la sicurezza e il comfort dei tuoi cari BantEc SoluzIonI a 360 Si occupa della fornitura e gestione di ogni tipo di

Dettagli

RAFFRESCAMENTO E RISCALDAMENTO RADIANTE A PAVIMENTO CLIMATIZZAZIONE E RAFFRESCAMENTO A PANNELLI RADIANTI

RAFFRESCAMENTO E RISCALDAMENTO RADIANTE A PAVIMENTO CLIMATIZZAZIONE E RAFFRESCAMENTO A PANNELLI RADIANTI RAFFRESCAMENTO E RISCALDAMENTO RADIANTE A PAVIMENTO CLIMATIZZAZIONE E RAFFRESCAMENTO A PANNELLI RADIANTI Contrariamente al passato dove, di norma, venivano annegati nel pavimento delle linee in acciaio,

Dettagli

NELL AMBITO DELL OPERA DI

NELL AMBITO DELL OPERA DI f di Maurizio Livraghi, Tecnoprogen srl MEGASTORE A MILANO IMPIANTO SPRINKLER E IDRANTI NELL AMBITO DELL OPERA DI RISTRUTTURAZIONE DI UNA STORICA SALA CINEMATOGRAFICA, RICONVERTITA IN MEGASTORE NEL CENTRO

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO MIS. A RICERCHE SULLE ENERGIE

RELAZIONE PROGETTO MIS. A RICERCHE SULLE ENERGIE RELAZIONE PROGETTO MIS. A RICERCHE SULLE ENERGIE Il progetto realizzato dall Ati Energy4 Life ha sviluppato un sistema di utilizzo di energie alternative per usi civili e industriali tramite l assistenza

Dettagli

WWW.MASSAIMPIANTI.IT A S S A PROMO MASSA IMPIANTI: UN ESPLOSIONE DI OFFERTE PREZZI IVA ESCLUSA

WWW.MASSAIMPIANTI.IT A S S A PROMO MASSA IMPIANTI: UN ESPLOSIONE DI OFFERTE PREZZI IVA ESCLUSA PREZZI IVA ESCLUSA A S S A IL PARTNER IDEALE PER UNA RISTRUTTURAZIONE COMPLETA O EX NOVO DELLA TUA ABITAZIONE CON UNA VISIONE MODERNA DEL MODO DI COSTRUIRE PROMO MASSA IMPIANTI: UN ESPLOSIONE DI OFFERTE

Dettagli

Edilizia. Urbanistica. Sicurezza cantieri e luoghi di lavoro. Consulenza tecnica e normativa. Interior Design. Gestione patrimoni immobiliari

Edilizia. Urbanistica. Sicurezza cantieri e luoghi di lavoro. Consulenza tecnica e normativa. Interior Design. Gestione patrimoni immobiliari Edilizia Urbanistica Sicurezza cantieri e luoghi di lavoro Consulenza tecnica e normativa Interior Design Gestione patrimoni immobiliari Project Financing Bioarchitettura Pragma Engineering è una società

Dettagli

PROGETTO PRELIMINARE PER L ADEGUAMENTO ALLE NORME DI SICUREZZA ANTINCENDIO DI EDIFICIO COMUNALE ADIBITO AD ASILO NIDO

PROGETTO PRELIMINARE PER L ADEGUAMENTO ALLE NORME DI SICUREZZA ANTINCENDIO DI EDIFICIO COMUNALE ADIBITO AD ASILO NIDO STUDIO TECNICO ING. MERIZZI PAOLO PROGETTAZIONI E CONSULENZE IN MATERIA TERMOTECNICA E ANTINCENDIO Via Roncari, 39a 21023 BESOZZO (VA) Tel. - Fax 0332/970477 - e-mail: pmerizzi@gmail.com PROGETTO PRELIMINARE

Dettagli

I SISTEMI INTEGRATI DI SICUREZZA PER LA PROTEZIONE DEI BENI CULTURALI

I SISTEMI INTEGRATI DI SICUREZZA PER LA PROTEZIONE DEI BENI CULTURALI I SISTEMI INTEGRATI DI SICUREZZA PER LA PROTEZIONE DEI BENI CULTURALI Fabio Garzia Ingegneria della Sicurezza - DICMMPM Università degli Studi di Roma La Sapienza Via Eudossiana, 18-00184 Roma tel. 0644585626,

Dettagli

Il programma è articolato su più livelli con approfondimento di tematiche relative a

Il programma è articolato su più livelli con approfondimento di tematiche relative a Programma 2015-2016 Il programma è articolato su più livelli con approfondimento di tematiche relative a Project Management e BIM Caratteri distintivi del progetto Modelli organizzati dello staff di progetto

Dettagli

CENTRALE DI RIVELAZIONE "1" (EDIFICIO "B", PIASTRA)

CENTRALE DI RIVELAZIONE 1 (EDIFICIO B, PIASTRA) SISTEMA DI SUPERVISIONE ED APPARATI DI REGOLAZIONE - CARTA PUNTI RIVELAZIONE INCENDI DESCRIZIONE DI AI DO AO SERIALE LOTTO CENTRALE DI RIVELAZIONE "1" (EDIFICIO "B", PIASTRA) SALA CONFERENZE (LOOP 1) 2

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA FISSO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E ALLARME D INCENDIO

GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA FISSO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E ALLARME D INCENDIO GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA FISSO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E ALLARME D INCENDIO La presente guida mette in risalto solo alcuni punti salienti estrapolati dalla specifica norma UNI 9795 con l

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI

INFORMAZIONI GENERALI TERMINI DI CONSEGNA L immobile dovrà essere consegnato entro il 31/10/2015. Il canone di locazione verrà corrisposto a far data dal giorno successivo alla consegna. INFORMAZIONI GENERALI Il presente documento

Dettagli

SALA BRUXELLES. Capienza totale posti a sedere 30. Capienza totale posti in piedi ------- Numero totale di sedie / poltrone disponibili 30

SALA BRUXELLES. Capienza totale posti a sedere 30. Capienza totale posti in piedi ------- Numero totale di sedie / poltrone disponibili 30 SALA BRUXELLES Capienza totale posti a sedere 30 Capienza totale posti in piedi ------- Disposizione delle sedie Intorno a tavolo riunioni Numero totale di sedie / poltrone disponibili 30 Superficie 76.62

Dettagli

RELAZIONE BILANCIO 2015-2016-2017 PIANO ANNUALE E TRIENNALE DELLE OPERE

RELAZIONE BILANCIO 2015-2016-2017 PIANO ANNUALE E TRIENNALE DELLE OPERE RELAZIONE BILANCIO 2015-2016-2017 PIANO ANNUALE E TRIENNALE DELLE OPERE La Sapienza dispone di un patrimonio immobiliare considerevole, dal punto di vista non solo della sua vastità ma anche e soprattutto

Dettagli

Professione: Installatore Elettrico

Professione: Installatore Elettrico Professione: Installatore Elettrico Su questo numero di Contatto Elettrico introduciamo la rubrica A scuola di..., che dà spazio alle importanti attività di formazione professionale e alle aziende che

Dettagli

La composizione dei consumi di utenze nel 2010

La composizione dei consumi di utenze nel 2010 LA GESTIONE DELLE UTENZE COMUNALI Relatore: Ing. Michele Mazzoni La composizione dei consumi di utenze nel 2010 Elettricità kwh 55.924.936 Gas metano mc 5.717.428 Gasolio lt 1.009.940 Acqua mc 1.507.985

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ELIMINAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE Legge 09.01.1989 n 13 DICHIARAZIONE DI CONFORMITA RELAZIONE TECNICA DI ACCESSIBILITA

RELAZIONE TECNICA ELIMINAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE Legge 09.01.1989 n 13 DICHIARAZIONE DI CONFORMITA RELAZIONE TECNICA DI ACCESSIBILITA Progetto di trasformazione ex Cinema Fox in Centro Culturale Comunale CENTRO CIVICO CINE FOX RELAZIONE TECNICA ELIMINAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE Legge 09.01.1989 n 13 DICHIARAZIONE DI CONFORMITA RELAZIONE

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO LAVORI DI MESSA IN SICUREZZA EDIFICI SCOLASTICI ED EDIFICIO MUNICIPALE DI TORCHIARA RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

PROGETTO ESECUTIVO LAVORI DI MESSA IN SICUREZZA EDIFICI SCOLASTICI ED EDIFICIO MUNICIPALE DI TORCHIARA RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA PROGETTO ESECUTIVO LAVORI DI MESSA IN SICUREZZA EDIFICI SCOLASTICI ED EDIFICIO MUNICIPALE DI TORCHIARA RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA Il sottoscritto è stato incaricato dall Amministrazione Comunale di

Dettagli

AUDITORIUM GIOVANNI AGNELLI

AUDITORIUM GIOVANNI AGNELLI AUDITORIUM GIOVANNI AGNELLI Capienza totale posti a sedere Da 1901 a 2099 Capienza totale posti in piedi ------- Disposizione delle sedie Platea Galleria Palchi Coro 1320 pax (40 file da 33 poltrone) ampliabile

Dettagli

S.P.T. spa via A. Moro n 23 - Como -

S.P.T. spa via A. Moro n 23 - Como - S.P.T. spa via A. Moro n 23 - Como - PROGETTO PER REALIZZAZIONE NUOVI UFFICI in via Anzani n 37 - COMO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO OPERE ELETTRICHE E CABLAGGI Il progettista Agosto 2011 1 1 QUADRI ELETTRICI

Dettagli

L Efficienza Energetica per gli Hotel Investire nel Risparmio. Relatore: Ing. Roberto Canu, A.D. Myenergy S.p.A.

L Efficienza Energetica per gli Hotel Investire nel Risparmio. Relatore: Ing. Roberto Canu, A.D. Myenergy S.p.A. L Efficienza Energetica per gli Hotel Investire nel Risparmio Relatore: Ing. Roberto Canu, A.D. Myenergy S.p.A. INTERNATIONAL TOURFILM FESTIVAL 2012 Convegno Nazionale su ECOTURISMO, IL FUTURO COMPATIBILE

Dettagli

AZIENDA VERSO LO SVILUPPO

AZIENDA VERSO LO SVILUPPO AZIENDA VERSO LO SVILUPPO Metroservices è un Azienda di servizi che opera da molti anni su tutto il territorio nazionale nei vari settori dei servizi integrati, della sicurezza e della gestione del personale

Dettagli

2. DESCRIZIONE IMPIANTO

2. DESCRIZIONE IMPIANTO INDICE 1 PREMESSA 2 DESCRIZIONE IMPIANTO 2.1 Impianto di condizionamento... 2.2 Regolazione... 3 CARATTERISTICHE PRINCIPALI DELL IMPIANTO PROPOSTO 3.1 Tecnologia ad inverter... 3.2 Carica automatica del

Dettagli

LORIM ELETTRICA snc. Impianti elettrici civili e industriali Apparecchiature elettroniche e automatismi LA DOMOTICA. HOME and INDUSTRY AUTOMATION

LORIM ELETTRICA snc. Impianti elettrici civili e industriali Apparecchiature elettroniche e automatismi LA DOMOTICA. HOME and INDUSTRY AUTOMATION LA DOMOTICA HOME and INDUSTRY AUTOMATION IL PRIMO PASSO DI UN NUOVO MODO DI VIVERA LA CASA 1 La parola "Domotica" vorrebbe rappresentare la capacità di far convivere e parlare i sistemi elettrici ed elettronici

Dettagli

C O M U N E D I C E R V I A

C O M U N E D I C E R V I A C O M U N E D I C E R V I A MANUTENZIONE DI ALLOGGIO DELLE CASE DEI SALINARI pag.1 di 10 RELAZIONE ILLUSTRATIVA INDICE PARTE 1... 3 OGGETTO DELL INTERVENTO... 3 DESIGNAZIONE DELLE OPERE DA ESEGUIRE...

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI DOCUMENTAZIONE INNOVAZIONE E RICERCA EDUCATIVA Palazzo Gerini Via Michelangelo Buonarroti n 10 Firenze

ISTITUTO NAZIONALE DI DOCUMENTAZIONE INNOVAZIONE E RICERCA EDUCATIVA Palazzo Gerini Via Michelangelo Buonarroti n 10 Firenze ISTITUTO NAZIONALE DI DOCUMENTAZIONE INNOVAZIONE E RICERCA EDUCATIVA Palazzo Gerini Via Michelangelo Buonarroti n 10 Firenze Progetto Definitivo Esecutivo Sistemazione degli uffici ex IRRE Campania in

Dettagli

PLANIMETRIA GENERALE. Area Monastero Area Resort MONASTERO & RESORT. Ingresso principale. Strada Corato - Ruvo (S.P. 2 km 6,800) Parking.

PLANIMETRIA GENERALE. Area Monastero Area Resort MONASTERO & RESORT. Ingresso principale. Strada Corato - Ruvo (S.P. 2 km 6,800) Parking. PLANIMETRIA GENERALE MONASTERO & principale Strada Corato - Ruvo (S.P. 2 km 6,800) Area Monastero Area Resort via Bracco PLANIMETRIA PIANO TERRA MONASTERO & principale 113 auto 105 auto 3.500 mq 3.000

Dettagli

Il restyling del palaeib dovrà costituire un segno urbano destinato a stupire filosofia del progetto Stadio Olimpico di Pechino

Il restyling del palaeib dovrà costituire un segno urbano destinato a stupire filosofia del progetto Stadio Olimpico di Pechino La riqualificazione ed il restyling del padiglione fieristico EIB sarà il primo e significativo passo per la rigenerazione di tutto il quartiere Fiera, in modo che esso possa diventare una specie di portale

Dettagli