ASSOCIAZIONE NAZIONALE SANITARIA DELLE PICCOLE ISOLE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ASSOCIAZIONE NAZIONALE SANITARIA DELLE PICCOLE ISOLE"

Transcript

1 ASSOCIAZIONE NAZIONALE SANITARIA DELLE PICCOLE ISOLE

2 Capraia Gorgona Elba Le nostre Isole Un saluto a Maddalena Asinara S. Pietro S. Antioco Caprera Tavolara Molara Ustica Pantelleria Linosa Lampedusa Pianosa Montecristo Roma Marettimo Levanzo Favignana Giglio Giannutri Palmarola Zannone Ponza Ventotene Novembre Alicudi Filicudi tutti i convenuti Ischia 2013 Salina Lipari Vulcano S. Domino Procida Capri Stromboli Panarea

3 OBIETTIVI E FINALITA DELL ANSPI Superare l isolamento Migliorare la qualità dei servizi attraverso il miglioramento della qualità del lavoro Migliorare la qualità della vita delle comunità isolane

4 Una Proposta Ambiziosa LE PICCOLE ISOLE DEVONO DIVENTARE CENTRI DI BENESSERE E LABORATORI DI PRODUZIONE DI MODELLI PER L INNOVAZIONE SANITARIA SECONDO LIVELLI EUROPEI DI SERVIZI

5 L ANSPI e l esperienza di telemedicina nell Arcipelago Eoliano: un modello di riferimento Roma Novembre 2013

6 L ANSPI e l esperienza di telemedicina nell Arcipelago Eoliano: un modello di riferimento La costruzione di un progetto specifico per l Arcipelago Eoliano in merito alla erogazione di servizi sanitari, scaturisce da una attenta analisi della situazione sanitaria esistente. Difatti veniva rilevato e portato all attenzione delle Istituzioni e della Comunità scientifica nazionale che, in determinate zone del nostro Paese, nel nostro caso nelle Isole Minori, la condizione di insularità determina una offerta di salute insufficiente ed inappropriata rispetto alle necessità, con conseguente discriminazione delle popolazioni insulari nella fruizione di appropriati livelli di assistenza rispetto a quelle della maggioranza del territorio italiano.

7 Stante l assunto, il Ministero della Salute, il Ministero della Innovazione e Tecnologia, la regione Siciliana, la Az. USL 5 di Messina e l Associazione Nazionale delle Piccole Isole (A.N.S.P.I.) hanno concordato di costruire un progetto specifico, a finanziamento pubblico, che consentisse di implementare una serie di servizi integrati, anche con l ausilio delle tecnologie informatiche della comunicazione (I.C.T.) in grado di erogare appropriati livelli essenziali di assistenza (L.E.A.), in zone e contesti difficili quali quelli delle Isole Minori, paritari a quelli di altri territori. L Arcipelago Eoliano, fra l altro, per la sua caratteristica di diversificazione fra le varie Isole, ben si prestava allo sviluppo di un progetto modulare, che, con le dovute contestualizzazioni, fosse in grado di essere facilmente replicato anche in altre realtà disagiate.

8 Il progetto EolieNet Promosso nell ambito dei progetti e.gov promanati dall iniziativa del ministero dell innovazione tecnologica su uno stanziamento del Tale progetto, nel complesso di oltre 100 progetti finanziati, rappresentava il solo riguardante la sanità (oltre ad un progetto dell asl di Treviso per la dematerializzazione della refertazione) e, a maggior ragione, l unico a coinvolgere la struttura organizzativa territoriale e le modalità di erogazione del servizio sanitario. Il progetto è stato bandito nel 2005, realizzato tra il 2006 e il 2007 e varato dall ASL di Messina e dalla Regione Sicilia, nel 2008, con un convegno a Malfa, nell isola di Salina, nel quale l ANSPI ha sintetizzato il modello di telemedicina per le isole minori. E stato così costruito un progetto di implementazione di servizi sanitari, quasi tutti territoriali, a sostegno della erogazione dei L.E.A. in questo arcipelago.

9 APPROCCIO AL PROBLEMA Analisi del territorio, della popolazione residente e quella incidente (turismo per sei mesi/anno da a presenze giornaliere); Rilevazione dei bisogni; Analisi dell offerta attuale di servizi sanitari; Analisi dell organizzazione aziendale; Analisi delle infrastrutture esistenti; Individuazione dei servizi da implementare; Analisi dei trasporti e dell offerta dei collegamenti; Analisi del gap da colmare; Ricerca dell offerta di mercato di soluzioni I.C.T. applicate alla sanità

10 La telemedicina come strumento per un efficiente servizio sanitario : Il modello poct per le isole minori

11 Sistema NET-CARE STRUMENTAZIONE ANALITICA TIPO POCT Chimica clinica. SPOTCHEM EZ SP Urine: AUTION MICRO MA Ematologia: MEDONIC CA-620 (16 parametri, no optional) 7 Coagulazione: I.T.C. HEMOCHRON SIGNATURE II 7 Marcatori cardiaci: BIOSITE TRAIGE METER + QC 7 Emogas: I.T.C. IRMA TRUPOINT 7 Q.TA HARDWARE & SOFTWARE P.C.: Hewlett-Packard, CPU P4, R256MB, TFT15, H40MB, CD, tastiera, accessori 8 Stampante laser: Kyocera FS-1020D 8 Lic.d uso NET-CARE SERVER 1 Lic.d uso NET-CARE CLIENT 7 Driver collegamento strumentazione elettromedicale POCT 42

12 TELEMEDICINA EOLIENET

13 PRESIDIO DI CONTINUITA ASSISTENZIALE ISOLA DI FILICUDI

14 PRESIDIO DI CONTINUITA ASSISTENZIALE FRAZ. GINOSTRA ISOLA DI STROMBOLI

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

32

33

34

35

36

37 Obiettivi, Finalità ed applicazioni dell EolieNet Fornire una risposta adeguata alla richiesta di emergenza urgenza Offrire una migliore assistenza (best practice) al paziente Facilitare l attività diagnostica e terapeutica Attraverso strumenti informatici per il teleconsulto e la seconda opinion Garantire appropriatezza clinica Possibilità di consulenza con altri specialisti per via telematica in real time Rendere più omogenei i livelli di assistenza periferici

38 Obiettivi, Finalità ed applicazioni dell EolieNet Razionalizzare la gestione delle risorse estreme ( Elicottero Ospedalizzazione ) Far viaggiare il più possibile le informazioni piuttosto che i pazienti e gli operatori Soluzione aperta al riuso in modo da essere estendibile e attivabile immediatamente in altra realtà Disporre di archivi digitali cronologici che mantengono traccia sia del processo diagnostico che di quello terapeutico garantendo una continuità di cura Risposta al problema dell aggiornamento continuo e della formazione degli operatori sanitari attraverso una soluzione e-learnig integrata nel portale stesso

39 Architettura della rete Eolienet

40

41 Criticità del progetto: complessità non di tipo tecnologico, ma di tipo organizzativo! Le criticità iniziali (2006) erano legate alla progettazione dei collegamenti telematici ed alla sofisticazione della strumentazione. Ciò è stato rapidamente superato e, attualmente, i temi tecnologico e tecnico (funzionalità della rete e dei macchinari medicali) non sono problemi. Viceversa, l evoluzione delle tecnologie informatiche, rende sempre più semplice, affidabile ed economico realizzare questo tipo di infrastruttura di collegamento tra operatori sanitari, affinché viaggino le informazioni e non i pazienti. Ma il vero scoglio è stato il Change Management, la gestione del cambiamento culturale da parte di tutti gli operatori. Indisponibilità della Direzione della ASL, legata ai vincoli di bilancio che riteneva di non poter perseguire anche a causa del progetto. Resistenza culturale degli operatori che, inizialmente, hanno visto nella strumentazione telematica un rischio più che una opportunità, uno strumento di controllo piuttosto che di innalzamento qualitativo del proprio operato.

42 Criticità del progetto il change management ICT ancora percepita come imposisizione verticale del management e non come concreto supporto e valore aggiunto ai professionisti del sistema sanitario. In particolare In particolare, sia il medico che il paziente, devono essere posti al centro dell universo della tecnologia e non dispersi in esso! Assenza di un preciso contesto giuridico ed economico Evitare che il medico nel momento dell emergenza, sia distolto dal trattare il paziente per dedicarsi contemporaneamente alla parte diagnostica e alla lungaggine burocratica.

43 Eolie-Net oggi: un modello in sanità Oggi il progetto non è più sperimentale, ma è consolidato nell operatività dei medici di CA ed è in corso di estensione, anche verso quelle strutture dell emergenza e della protezione civile che sono presenti nelle stesse isole. Oggi il progetto, su valutazione dello stesso Ministero della Salute, è la base su cui implementare l assistenza territoriale, non solo per le isole minori ma anche per le isole sulla terra, quei territori isolati e con gravi difficoltà di accesso, o comunque, a distanza temporale dalle strutture di assistenza. Il modello esteso Oggi il progetto ha già una prima applicazione perché è integrato con le attività di gestione intra-extra ospedaliera dei malati neurologici cronici. In particolare, proprio l attività dell IRCCS Bonino Puleio di Messina, diretta dal prof. Bramanti, tesa a massimizzare la capacità di cura ed assistenza ai malati neurologici, permetterà, con una semplice convenzione tra ASP e IRCCS, di estendere il collegamento con le CA delle isole Eolie per assistere i neurolesi direttamente presso le proprie residenze, con grande effetto sulla gestione delle terapie riabilitative e soprattutto sulla componente psicologica dei malati stessi e dei familiari di questi, comunque coinvolti, non più presso le strutture ospedaliere ma direttamente a casa propria.

44 Conclusioni Eccellenza locale per favorire il riuso e l evoluzione del servizio sanitario. Eolienet costituisce un esempio di eccellenza locale del servizio sanitario che può diffondersi anche in altri territori analoghi attraverso la logica e le opportunità del riuso delle best-practices senza dar corso a nuove progettazioni. Si colloca all interno del PSR e PSN che promuovono il territorio quale primaria sede di assistenza e di governo dei percorsi sanitari

45 La telemedicina come strumento per un efficiente servizio sanitario Superare lo storico handicap dell isolamento e trasformare tali luoghi da isole dei disagi, in isole della salute NON C E SPESA, NON C E INVESTIMENTO CHE NON VALGA LA VITA DI UN UOMO!

46 Lipari L ANSPI e l esperienza di telemedicina nell Arcipelago Eoliano: un modello di riferimento Roma Novembre 2013 Dr. Antonino Scirè

Il sistema delle Isole Minori

Il sistema delle Isole Minori Il sistema delle Isole Minori Universita di Pisa 22 Febbraio 2008 IL SISTEMA DELLE ISOLE MINORI 7 regioni 47 isole abitate 36 comuni 160mila residenti 20 milioni di presenze turistiche ISOLA Quante e quali

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica N Misure a sostegno delle isole minori finalizzate ad uno sviluppo sostenibile

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica N Misure a sostegno delle isole minori finalizzate ad uno sviluppo sostenibile Senato della Repubblica XVII LEGISLATURA N. 962 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori RANUCCI, CASINI, GASPARRI, CALEO e VACCARI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 22 LUGLIO 2013 Misure a sostegno delle

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 706

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 706 Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 706 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori FLERES e FERRARA COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 28 MAGGIO 2008 Interventi per lo sviluppo delle attività economiche

Dettagli

Soccorso sulle piccole isole

Soccorso sulle piccole isole Soccorso sulle piccole isole Dott. Marco Palmeri Convegno H.E.M.S. Association C. O. S.U.E.S. 118 S.U.E.M. 118 Regione del Veneto 1 Bacino Palermo-Trapani Montegrotto Terme (PD) A.R.N.A.S. Ospedale Civico

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N Disposizioni per lo sviluppo sostenibile delle isole minori

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N Disposizioni per lo sviluppo sostenibile delle isole minori Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 1442 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa del senatore D ALÌ COMUNICATO ALLA PRESIDENZA L 11 MARZO 2009 Disposizioni per lo sviluppo sostenibile delle isole minori TIPOGRAFIA

Dettagli

Progetto Trinacria. obiettivi 2 e 3

Progetto Trinacria. obiettivi 2 e 3 Progetto Trinacria obiettivi 2 e 3 Progetto per l ottimizzazione dell assistenza sanitaria delle piccole isole e in località con particolare difficoltà di accesso della Regione Siciliana Redatto ai sensi

Dettagli

REPORT BANDI PIEMONTE

REPORT BANDI PIEMONTE REPORT BANDI PIEMONTE INDICE 1 MINISTERO DELL'AMBIENTE. CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO FINO AL 100% PER INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA, MOBILITA' SOSTENIBILE E ADATTAMENTO NELLE ISOLE MINORI. AREA GEOGRAFICA:

Dettagli

Relatore: Dott.ssa Piera Sau Napoli 19-21 Maggio 2016 XIV Congresso Nazionale CARD ITALIA

Relatore: Dott.ssa Piera Sau Napoli 19-21 Maggio 2016 XIV Congresso Nazionale CARD ITALIA Procedura di dimissione ed ammissione protetta e continuità delle cure a domicilio. Asl n.2 di Olbia Relatore: Dott.ssa Piera Sau Napoli 19-21 Maggio 2016 XIV Congresso Nazionale CARD ITALIA La dimissione

Dettagli

RAZIONALIZZAZIONE DEL SISTEMA INFORMATIVO OSPEDALIERO

RAZIONALIZZAZIONE DEL SISTEMA INFORMATIVO OSPEDALIERO RAZIONALIZZAZIONE DEL SISTEMA INFORMATIVO OSPEDALIERO Premessa Nei moderni sistemi informativi sanitari il sempre maggior bisogno di informazioni è dovuto a nuovi cambiamenti l ingresso di nuovi attori

Dettagli

Prestazioni indispensabili nei servizi pubblici essenziali. Legge 146/90

Prestazioni indispensabili nei servizi pubblici essenziali. Legge 146/90 Prestazioni indispensabili nei servizi pubblici essenziali Legge 146/90 Servizi Siremar Compagnia delle Isole S.p.A. per le isole minori della Sicilia con navi traghetto ed aliscafi Servizi Siremar S.p.A.

Dettagli

Life Tech Forum. 6 Aprile 2016

Life Tech Forum. 6 Aprile 2016 Life Tech Forum 6 Aprile 2016 Sanità digitale L innovazione digitale dei processi sanitari è un passaggio fondamentale per migliorare il rapporto costo-qualità dei servizi sanitari, limitare sprechi e

Dettagli

Anno 2017 Servizi con traghetti

Anno 2017 Servizi con traghetti Anno 2017 Servizi con traghetti Settore Milazzo - Isole Eolie - Napoli Servizio notturno con mototraghetti tradizionali (linee C/1) tra Milazzo, Isole Eolie, Napoli e viceversa - periodo dal 1 gennaio

Dettagli

PAX - Parcel Service to Europe

PAX - Parcel Service to Europe PAX - Parcel Service to Europe Italy Minor Islands Postcodes not serviced by PAX Postcode Town Province Delivery time ex delivery depot Hours) Delivery Depot 04020 LE FORNA LT 72 Latina 04020 LE FORNA

Dettagli

Arcipelaghi e isole d Italia

Arcipelaghi e isole d Italia L Isola di Vulcano, in primo piano, nelle Eolie. La penisola italiana è circondata, oltre che dalla Sicilia e dalla Sardegna, che sono le isole più grandi del Mediterraneo, anche da numerosi arcipelaghi

Dettagli

COMUNE DI PANTELLERIA PROVINCIA DI TRAPANI

COMUNE DI PANTELLERIA PROVINCIA DI TRAPANI COMUNE DI PANTELLERIA PROVINCIA DI TRAPANI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA PROGRAMMAZIONE SVILUPPO ECONOMICO TRASPORTI SERVIZI SOCIALI PUBBLICA ISTRUZIONE N 55 /IV Sett. Del 17.07.2012

Dettagli

dal 1 Gennaio al 31 Gennaio 2016 SERVIZIO CON NAVI Milazzo - Isole Eolie - Napoli C/1 Giorni di effettuazione Lunedì Giovedì Linee

dal 1 Gennaio al 31 Gennaio 2016 SERVIZIO CON NAVI Milazzo - Isole Eolie - Napoli C/1 Giorni di effettuazione Lunedì Giovedì Linee dal 1 Gennaio al 31 Gennaio 2016 Milazzo - Isole Eolie - Napoli Linee C/1 Giorni di effettuazione Lunedì Giovedì Milazzo p. 13:50 13:50 Vulcano a. 15:20 15:20 p. 15:30 15:30 Lipari a. 16:00 16:00 p. 16:20

Dettagli

Gabriella Viberti L evoluzione del ruolo della medicina di famiglia nella sanità nazionale e regionale

Gabriella Viberti L evoluzione del ruolo della medicina di famiglia nella sanità nazionale e regionale Gabriella Viberti L evoluzione del ruolo della medicina di famiglia nella sanità nazionale e regionale Evoluzione della medicina di famiglia: fino al 2000 Prima metà degli anni 2000: le forme di integrazione

Dettagli

COMUNI FRAZIONI PostalCode Univoci Comune PostalCode Frazione Comune PostalCode

COMUNI FRAZIONI PostalCode Univoci Comune PostalCode Frazione Comune PostalCode COMUNI FRAZIONI PostalCode Univoci Comune PostalCode Lampedusa E Linosa 92010 Lampedusa Lampedusa E Linosa 92010 04020 Isole Tremiti 71040 Lampedusa Isola Lampedusa E Linosa 92010 04020 Leni 98050 Linosa

Dettagli

Venerdì 14 settembre, h Sessione Interattiva. Caro Onorevole ti comunico che... Problematiche gestionali da varie realtà sanitarie pediatriche

Venerdì 14 settembre, h Sessione Interattiva. Caro Onorevole ti comunico che... Problematiche gestionali da varie realtà sanitarie pediatriche Venerdì 14 settembre, h 16.30 Sessione Interattiva Caro Onorevole ti comunico che... Problematiche gestionali da varie realtà sanitarie pediatriche Dr. Giuseppe Parisi Direttore UOC Pediatria e Neonatologia

Dettagli

PROGETTO INTERAZIENDALE PER LA GESTIONE DELLA PATOLOGIA UROLOGICA NELL AREA DEL NORD SARDEGNA

PROGETTO INTERAZIENDALE PER LA GESTIONE DELLA PATOLOGIA UROLOGICA NELL AREA DEL NORD SARDEGNA PROGETTO INTERAZIENDALE PER LA GESTIONE DELLA PATOLOGIA UROLOGICA NELL AREA DEL NORD SARDEGNA (AOU SASSARI & ASL OLBIA) Avvio fase Sperimentale A cura di: AOU SS ASL 2 OLBIA (BOZZA) Febbraio 2016 1 Premessa:

Dettagli

LE CURE PRIMARIE nella provincia di Modena.

LE CURE PRIMARIE nella provincia di Modena. LE CURE PRIMARIE nella provincia di Modena. Rassegna di esperienze del medico di famiglia : Attività e progetti della medicina generale ghassan daya Modena 24-02-2007 le tappe del percorso del medico di

Dettagli

Comune PostalCode Frazione Comune PostalCode Lampedusa E Linosa Lampedusa Lampedusa E Linosa Isole Tremiti Lampedusa IsLampedusa E

Comune PostalCode Frazione Comune PostalCode Lampedusa E Linosa Lampedusa Lampedusa E Linosa Isole Tremiti Lampedusa IsLampedusa E COMUNI FRAZIONI Comune PostalCode Frazione Comune PostalCode Lampedusa E Linosa 92010 Lampedusa Lampedusa E Linosa 92010 Isole Tremiti 71040 Lampedusa IsLampedusa E Linosa 92010 Leni 98050 Linosa Lampedusa

Dettagli

Porto di Milazzo. Vista parziale del pontile. Vista della banchina sud provvista RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO DI IMPRESE

Porto di Milazzo. Vista parziale del pontile. Vista della banchina sud provvista RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO DI IMPRESE Porto di Milazzo Vista parziale del pontile. Vista della banchina sud provvista di gru. Regione Siciliana. Studio per la gestione dei collegamenti con la terraferma delle isole minori della regione siciliana.

Dettagli

USL 7, Azienda Ospedaliera Senese Dipartimento Interaziendale di Programmazione Sanitaria Sistema integrato provinciale della diagnostica per immagini

USL 7, Azienda Ospedaliera Senese Dipartimento Interaziendale di Programmazione Sanitaria Sistema integrato provinciale della diagnostica per immagini FORUMPA SANITA' 2001 Parte 1: Anagrafica USL 7, Azienda Ospedaliera Senese Dipartimento Interaziendale di Programmazione Sanitaria Sistema integrato provinciale della diagnostica per immagini Titolo del

Dettagli

Progetto di sviluppo di servizi sanitari nelle Isole Minori della Toscana

Progetto di sviluppo di servizi sanitari nelle Isole Minori della Toscana Progetto di sviluppo di servizi sanitari nelle Isole Minori della Toscana PROGETTO OASI E-HEALTH Ottimizzazione Assistenza Sanitaria Isole 14 Congresso Nazionale ANSPI 3 Convegno ANSPI - SIT Riferimenti

Dettagli

Fascicolo Sanitario Elettronico piattaforma

Fascicolo Sanitario Elettronico piattaforma Cos è il FSE Il Fascicolo Sanitario Elettronico e l insieme di dati e documenti digitali di tipo sanitario e socio-sanitario generati da eventi clinici presenti e trascorsi, riguardanti l assistito. rappresenta

Dettagli

Il CSI Piemonte ed il riuso tra enti della pubblica amministrazione

Il CSI Piemonte ed il riuso tra enti della pubblica amministrazione Il CSI Piemonte ed il riuso tra enti della pubblica amministrazione Incontro con la Regione Siciliana Francesco Pirastu Direzione Commerciale Nazionale Torino, 18/05/2012 Il CSI Piemonte 18/05/2012 2 CSI-Piemonte

Dettagli

Invecchiamento della popolazione. Livelli minimi di assistenza. Gestione delle patologie croniche

Invecchiamento della popolazione. Livelli minimi di assistenza. Gestione delle patologie croniche Il contesto attuale: keywords Invecchiamento della popolazione Livelli minimi di assistenza Gestione delle patologie croniche Appropriatezza del servizio e della risposta sanitaria Sviluppo sostenibile

Dettagli

PDTA. Gruppi Multidisciplinari. Continuità assistenziale tra servizi ospedalieri e territoriali (cure palliative,mmg).

PDTA. Gruppi Multidisciplinari. Continuità assistenziale tra servizi ospedalieri e territoriali (cure palliative,mmg). ASSICURARE LA PRESA IN CARICO DELL ASSISTITO NELL INTERO PERCORSO ASSISTENZIALE GARANTIRE LA SICUREZZA DELLE PRESTAZIONI AL PAZIENTE, STRETTAMENTE CORRELATA ALL EXPERTISE CLINICA E AD UNA ADEGUATA ORGANIZZAZIONE

Dettagli

Il Ruolo della Direzione Sanitaria

Il Ruolo della Direzione Sanitaria Il Ruolo della Direzione Sanitaria Agenda La rete ospedale territorio per la lotta al dolore La rete ospedale territorio per la lotta al dolore Impegno Istituzionale obiettivi alle aziende le norme e gli

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA N. 1006 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori AUGELLO, MANTICA, MATTEOLI, MUGNAI, BATTAGLIA Antonio e NOVI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 20 SETTEMBRE 2006 Norme

Dettagli

Supporto al Direttore (ChiefTechnologyOfficer) - nell analisi dell evoluzione tecnologica e del relativo potenziale applicato all Amministrazione

Supporto al Direttore (ChiefTechnologyOfficer) - nell analisi dell evoluzione tecnologica e del relativo potenziale applicato all Amministrazione Supporto al Direttore (ChiefTechnologyOfficer) - nell analisi dell evoluzione tecnologica e del relativo potenziale applicato all Amministrazione comunale, nonché nella correlata individuazione dei possibili

Dettagli

Ricetta elettronica. Paola Ferrari

Ricetta elettronica. Paola Ferrari Ricetta elettronica 01032016 Paola Ferrari Somm ario ricetta elettronica da il via all evoluzione tecnologica della sanità... 2 Cos è e come funziona... 2 Dispensazione e pagamento erogazioni fuori regione...

Dettagli

TERRITORIO OSPEDALE RESIDENZ.

TERRITORIO OSPEDALE RESIDENZ. continuità posti letto appropriatezza risorse cure intermedie presidi cure primarie Sanità di iniziativa e CCM rete gestita volumi minimi mediabassa compless. osp. di giorno osp. di notte centri elevata

Dettagli

BANDO PUBBLICO. ASSE 3 Qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione dell economia rurale

BANDO PUBBLICO. ASSE 3 Qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione dell economia rurale Programma di Sviluppo Rurale Regione Sicilia 2007-2013 Reg. CE 1698/2005 GRUPPO DI AZIONE LOCALE GAL BANDO PUBBLICO ASSE 3 Qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione dell economia rurale MISURA

Dettagli

Telemedicina. Azienda Sanitaria dell Alto Adige Thomas Schael Direttore generale

Telemedicina. Azienda Sanitaria dell Alto Adige Thomas Schael Direttore generale Telemedicina Azienda Sanitaria dell Alto Adige Thomas Schael Direttore generale L atto medico nel 3 millennio: scenari di evoluzione della telemedicina AUSTRIA Vipiteno Brunico Silandro Merano Bressanone

Dettagli

U.C.C.P. San Giorgio del Sannio: presentazione primi dati di attività

U.C.C.P. San Giorgio del Sannio: presentazione primi dati di attività Emergenza cronicità in Campania: nuovi modelli organizzativi AFT e UCCP U.C.C.P. San Giorgio del Sannio: presentazione primi dati di attività Dott. Alessandro Cataffo Resp.le UOC Assistenza Sanitaria Distretto

Dettagli

IL NUOVO OSPEDALE UNICO DELL AZIENDA SANITARIA LOCALE VCO. 2 dicembre 2016

IL NUOVO OSPEDALE UNICO DELL AZIENDA SANITARIA LOCALE VCO. 2 dicembre 2016 IL NUOVO OSPEDALE UNICO DELL AZIENDA SANITARIA LOCALE VCO dicembre 016 I riferimenti normativi Dgr n. 1-600 del 19/11/014 e dgr. n. 1-94 del 3/01/015 Indirizzi per la riorganizzazione della rete ospedaliera:

Dettagli

Esperienze di cure primarie: l innovazione 2.0 nell assistenza territoriale Centro toscano di formazione e ricerca di medicina generale

Esperienze di cure primarie: l innovazione 2.0 nell assistenza territoriale Centro toscano di formazione e ricerca di medicina generale Esperienze di cure primarie: l innovazione 2.0 nell assistenza territoriale Centro toscano di formazione e ricerca di medicina generale Dario Grisillo 1 Centro Toscano di Formazione e Ricerca in Medicina

Dettagli

Razionale e Finalità delle Reti Oncologiche

Razionale e Finalità delle Reti Oncologiche Periplo L importanza delle reti oncologiche nei percorsi di diagnosi e cura Razionale e Finalità delle Reti Oncologiche Prof Gianni Amunni Dir. Istituto Toscano Tumori 23 giugno 2017, Palazzo Montecitorio.

Dettagli

CRESCERE e MIGLIORARE insieme

CRESCERE e MIGLIORARE insieme un percorso per CRESCERE e MIGLIORARE insieme Monza, 29 marzo 2014 Dr.ssa Désirée Merlini 1 NUOVI COMPITI DEL MMG RUOLO DEL MMG NELLE CURE DOMICILIARI DEL FUTURO LE MEDICINE DI GRUPPO CRITICITA LA SCENA

Dettagli

Foglio Informativo AnSe

Foglio Informativo AnSe Foglio Informativo AnSe Anno 2016 - Numero 7 27 ottobre 2016 Anno13 - Numero 2013 ANSE Associazione Nazionale Seniores Enel Viale Regina Margherita, 125-00198 ROMA Tel. 0683057390-0683057422 Fax 0683057440

Dettagli

La CCE come progetto di qualificazione delle Aziende Ospedaliere. Walter Bergamaschi, Gianni Origgi AISIS - 23 novembre 2012

La CCE come progetto di qualificazione delle Aziende Ospedaliere. Walter Bergamaschi, Gianni Origgi AISIS - 23 novembre 2012 La CCE come progetto di qualificazione delle Aziende Ospedaliere Walter Bergamaschi, Gianni Origgi AISIS - 23 novembre 2012 LE DOMANDE CHIAVE PER I PROGETTI DI CCE 1. Di che cosa stiamo parlando? 2. Esiste

Dettagli

Aggregazione Funzionale Territoriale

Aggregazione Funzionale Territoriale Aggregazione Funzionale Territoriale NB: questa presentazione non costituisce l espressione della piattaforma Fimmg ma strumento di Definizione Le Aggregazioni Funzionali Territoriali (AFT) sono forme

Dettagli

ROMA, 14 MAGGIO 2015 VII RAPPORTO SULLA CONDIZIONE ASSISTENZIALE DEI MALATI ONCOLOGICI

ROMA, 14 MAGGIO 2015 VII RAPPORTO SULLA CONDIZIONE ASSISTENZIALE DEI MALATI ONCOLOGICI La Rete Oncologica Lombarda ROMA, 14 MAGGIO 2015 VII RAPPORTO SULLA CONDIZIONE ASSISTENZIALE DEI MALATI ONCOLOGICI BIBLIOTECA DEL SENATO DELLA REPUBBLICA SALA DEGLI ATTI PARLAMENTARI ANTONIO AGLIONE DELEGATO

Dettagli

Proposta di PSIM (Piano Sanitario Isole Minori) Regione Siciliana

Proposta di PSIM (Piano Sanitario Isole Minori) Regione Siciliana 1 Proposta di PSIM (Piano Sanitario Isole Minori) Regione Siciliana contesto Il particolare contesto orogeografico della Regione Siciliana è costituito anche dagli arcipelaghi delle Eolie (o Lipari), delle

Dettagli

Direttore: Dott.ssa Anna Urbani CARTA DEI SERVIZI

Direttore: Dott.ssa Anna Urbani CARTA DEI SERVIZI Direttore: Dott.ssa Anna Urbani CARTA DEI SERVIZI Via Miranese 18 30035 Mirano (VE) Tel: 041 5795501 Fax: 041 5795501 e-mail: csm.mirano@ulss13mirano.ven.it DIPARTIMENTO DI SALUTE MENTALE Direttore Dr.ssa

Dettagli

Il problema delle risorse ed il ruolo della regione.

Il problema delle risorse ed il ruolo della regione. 7 PQ e Salute - ARTI 08.03.07 Il problema delle risorse ed il ruolo della regione. Ambrogio Aquilino, ARES Puglia Il contesto di riferimento Federalismo e politiche regionali Diritto alla salute Ospedale

Dettagli

L INTEGRAZIONE TRA I SERVIZI PER LA CONTINUITA ASSITENZIALE DELLA PERSONA FRAGILE

L INTEGRAZIONE TRA I SERVIZI PER LA CONTINUITA ASSITENZIALE DELLA PERSONA FRAGILE L INTEGRAZIONE TRA I SERVIZI PER LA CONTINUITA ASSITENZIALE DELLA PERSONA FRAGILE L ospedale e il territorio: opportunità e criticità nell integrazione socio-sanitaria Francesca Busa Direttore Distretto

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA PROGETTO TRINACRIA

REPUBBLICA ITALIANA PROGETTO TRINACRIA REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Allegato 1 al D.A. n. 2145 del8/11/2016 Assessorato della Salute Dipartimento della Pianificazione Strategica PROGETTO TRINACRIA Progetto per l ottimizzazione dell

Dettagli

Metodi e Strumenti del Governo Assitenziale 20/11/2007. Chantal Moiset 1

Metodi e Strumenti del Governo Assitenziale 20/11/2007. Chantal Moiset 1 I Congresso Internazionale Il : una risposta alle esigenze della sanità che cambia? Monza, 13 e 14 novembre 2007 Teatro Manzoni Metodi e strumenti del Chantal Moiset Dipartimento Infermieristico Tecnico

Dettagli

Delibera del Direttore Generale n del 30/12/2014. Oggetto: Piano di attività biennale per la gestione del rischio clinico,

Delibera del Direttore Generale n del 30/12/2014. Oggetto: Piano di attività biennale per la gestione del rischio clinico, Servizio Sanitario Nazionale - Regione dell Umbria AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE UMBRIA N. 2 Sede Legale Provvisoria: Viale Donato Bramante 37 Terni Codice Fiscale e Partita IVA 01499590550 Delibera del

Dettagli

Il Case Management in Psichiatria e in Riabilitazione

Il Case Management in Psichiatria e in Riabilitazione Il Case Management in Psichiatria e in Riabilitazione 06/12/07 Mario Paganessi e Angela Daniela Stabilini 1 Definizione Il Case Management è un metodo di gestione integrato per il quale viene assegnata

Dettagli

Corso di Aggiornamento

Corso di Aggiornamento Corso di Aggiornamento La professione infermieristica ed il risk management: metodi e strumenti per migliorare la sicurezza Governo clinico e responsabilità Concetta Crisanti Governo clinico o clinical

Dettagli

L integrazione Professionale per l assistenza a domicilio: Infermieri e Fisioterapisti a confronto. Paola Raimondi Mercury Longhi

L integrazione Professionale per l assistenza a domicilio: Infermieri e Fisioterapisti a confronto. Paola Raimondi Mercury Longhi L integrazione Professionale per l assistenza a domicilio: Infermieri e Fisioterapisti a confronto Paola Raimondi Mercury Longhi Il contesto ASL di Bologna 6 Distretti 9 Ospedali Popolazione: 836.697 Territorio

Dettagli

Il Ruolo del referente ICT

Il Ruolo del referente ICT Progetto ALI i Referenti ICT della provincia di Latina Referenti ICT 1 Il Ruolo del referente ICT 1. Fare da staff tecnica al sindaco 2. Gestire il piano ICT comunale 3. Interfacciarsi con la rete ICT

Dettagli

La gestione documentale aperta e flessibile dell ASL 20 di Alessandria e Tortona

La gestione documentale aperta e flessibile dell ASL 20 di Alessandria e Tortona La gestione documentale aperta e flessibile dell ASL 20 di Alessandria e Tortona Convegno: Dal Protocollo alla Conservazione Sostitutiva: la gestione efficace dei contenuti e dei processi Torino, 19 giugno

Dettagli

Le motivazioni del progetto CMDBuild e la scelta Open Source

Le motivazioni del progetto CMDBuild e la scelta Open Source L AMBIENTE OPEN SOURCE A SUPPORTO DELLE BEST PRACTICE DI ITIL Le motivazioni del progetto CMDBuild e la scelta Open Source dott. Antonio Scaramuzzi Comune di Udine Servizio Sistemi Informativi e Telematici

Dettagli

I CENTRI PROVINCIALI PER L ADATTAMENTO DELL AMBIENTE DOMESTICO - CAAD - NEL CONTESTO DELLE POLITICHE REGIONALI PER ANZIANI E DISABILI

I CENTRI PROVINCIALI PER L ADATTAMENTO DELL AMBIENTE DOMESTICO - CAAD - NEL CONTESTO DELLE POLITICHE REGIONALI PER ANZIANI E DISABILI I CENTRI PROVINCIALI PER L ADATTAMENTO DELL AMBIENTE DOMESTICO - CAAD - NEL CONTESTO DELLE POLITICHE REGIONALI PER ANZIANI E DISABILI Luigi Mazza Regione Emilia-Romagna UANTE SONO LE PERSONE CON DISABILITÀ?

Dettagli

BIGLIETTERIE degli scali d imbarco

BIGLIETTERIE degli scali d imbarco EDIZIONE FIERE 2017 BIGLIETTERIE degli scali d imbarco Porto di Napoli - Molo Beverello Piazzale Angioino - CAP 80133 Porto di Napoli - Calata Porta di Massa CAP 80133 Porto di Ustica Agenzia: Salvatore

Dettagli

BANDO PUBBLICO. ASSE 3 Qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione dell economia rurale

BANDO PUBBLICO. ASSE 3 Qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione dell economia rurale Programma di Sviluppo Rurale Regione Sicilia 2007-2013 Reg. CE 1698/2005 GRUPPO DI AZIONE LOCALE GAL BANDO PUBBLICO ASSE 3 Qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione dell economia rurale MISURA

Dettagli

Cartella Clinica Elettronica Integrata: l esperienza dell Azienda ULSS 18 di Rovigo

Cartella Clinica Elettronica Integrata: l esperienza dell Azienda ULSS 18 di Rovigo Cartella Clinica Elettronica Integrata: l esperienza dell Azienda ULSS 18 di Rovigo Alessio Gasparetto Referente tecnico per l informatizzazione dei processi clinici SOC Innovazione e Gestione delle Tecnologie

Dettagli

La Carta delle Isole Europee La Carta dell Elba

La Carta delle Isole Europee La Carta dell Elba La Carta delle Isole Europee La Carta dell Elba Premesso che Le Isole minori rappresentano un momento di fermento particolare e costituiscono una esperienza unica come innovazione istituzionale e come

Dettagli

Ferrara 23 settembre 2016

Ferrara 23 settembre 2016 IBD UNIT L'esperienza forlivese del «CASE MANAGEMENT» Verso un modello gestionale multiprofessionale Ferrara 23 settembre 2016 Deborah Tumedei U.O. Gastroenterologia Ausl della Romagna 1 Direttore Prof.

Dettagli

Aderenza e appropriatezza terapeutica: il punto di vista del MMG

Aderenza e appropriatezza terapeutica: il punto di vista del MMG Aderenza e appropriatezza terapeutica: il punto di vista del MMG Maria Maddalena Matarazzo FIMMG ROMA Domus De Maria (CA) 5-10 ottobre 2015 Appropriatezza ASL PAZIENTE MEDICO Appropriatezza clinica L appropriatezza

Dettagli

PIANO TRIENNALE DELLE ATTIVITA DI AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE DEL PERSONALE DOCENTE ED ATA

PIANO TRIENNALE DELLE ATTIVITA DI AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE DEL PERSONALE DOCENTE ED ATA PIANO TRIENNALE DELLE ATTIVITA DI AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE DEL PERSONALE DOCENTE ED ATA ISTITUTO D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE VIA COPERNICO Codice Meccanografico: RMIS071006 sede: Via Copernico,

Dettagli

LIBRO BIANCO SULLO SVILUPPO DEL SISTEMA SOCIOSANITARIO IN LOMBARDIA

LIBRO BIANCO SULLO SVILUPPO DEL SISTEMA SOCIOSANITARIO IN LOMBARDIA LIBRO BIANCO SULLO SVILUPPO DEL SISTEMA SOCIOSANITARIO IN LOMBARDIA UN IMPEGNO COMUNE PER LA SALUTE 30 GIUGNO 2014 UN IMPEGNO COMUNE PER LA SALUTE I NUMERI DELLA LOMBARDIA 10 MILIONI DI PERSONE 1/6 DELLA

Dettagli

Marco Cinquegrani. Capo della Segreteria Tecnica del Ministro. Roma, 14 aprile 2007

Marco Cinquegrani. Capo della Segreteria Tecnica del Ministro. Roma, 14 aprile 2007 Marco Cinquegrani Capo della del Ministro GLOCUS Sessione e-government Roma, 14 aprile 2007 1 PRINCIPI DI RIFERIMENTO La competitività del paese è strettamente legata alla qualità della Pubblica Amministrazione

Dettagli

Tiziana Frittelli. Gestione per processi nelle Aziende da reingegnerizzare

Tiziana Frittelli. Gestione per processi nelle Aziende da reingegnerizzare Tiziana Frittelli Gestione per processi nelle Aziende da reingegnerizzare Criticita interne Grave deficit Organizzazione tradizionale per reparti specialistici Scarsa cultura di processo Forte urgenza

Dettagli

AIPONET e Disease Management in Pneumologia

AIPONET e Disease Management in Pneumologia AIPONET e Disease Management in Pneumologia Anna Maria Moretti 31 marzo 2005 - Roma Il ruolo delle Società Scientifiche Possibilità di realizzare modelli ed esperienze innovative per cogliere vantaggi

Dettagli

RETE DELLE CRONICITÀ IN ETÀ PEDIATRICA DELLA REGIONE LIGURIA

RETE DELLE CRONICITÀ IN ETÀ PEDIATRICA DELLA REGIONE LIGURIA Partecipanti: RETE DELLE CRONICITÀ IN ETÀ PEDIATRICA DELLA REGIONE LIGURIA Prof. Renata Lorini, Responsabile Gruppo Orizzontale 3 - Rete delle Cronicità in età Pediatrica, Clinica Pediatrica, IRCCS G.Gaslini,,

Dettagli

A2.4 Servizi Residenziali

A2.4 Servizi Residenziali A.4 Servizi Residenziali Promozione di raccordi stabili e formalizzati tra il sistema residenziale e il territorio. Questo obiettivo di sistema si centra sulla necessità di lavorare sull appropriatezza

Dettagli

A. O. SAN GERARDO DI MONZA

A. O. SAN GERARDO DI MONZA A. O. SAN GERARDO DI MONZA Il Dipartimento Infermieristico Tecnico Riabilitativo Aziendale DITRA Mission e vision Anna Maria RAIMONDI 13 novembre 2007 1 A. O. SAN GERARDO DI MONZA PRESIDI OSPEDALIERI PRESIDIO

Dettagli

Dipartimento Emergenza Accettazione. IP Carla De Simone TSRM Luca Ponziani

Dipartimento Emergenza Accettazione. IP Carla De Simone TSRM Luca Ponziani Dipartimento Emergenza Accettazione IP Carla De Simone TSRM Luca Ponziani Letteralmente il termine integrazione ha il seguente significato : In senso generico, il fatto di integrare, di rendere intero,

Dettagli

Progetto

Progetto Progetto Scuola@Appennino Azione regionale per la valorizzazione, il consolidamento e lo sviluppo qualitativo delle scuole di montagna dell Emilia-Romagna Informativa alla V Commissione Assembleare 11

Dettagli

Italia. Repubblica democratica di tipo parlamentare

Italia. Repubblica democratica di tipo parlamentare Italia - Dati principali Dato Forma governo Superficie netta Popolazione Densità Capitale Unità monetaria Indice di sviluppo umano Valore Repubblica democratica di tipo parlamentare 301.338 kmq (esclusi

Dettagli

L esperienza delle Case della Salute di Empoli

L esperienza delle Case della Salute di Empoli Toscana Empoli 19 febbraio 2015 L esperienza delle Case della Salute di Empoli Nedo Mennuti direttore Rete Territoriale ASL 11 Empoli Ed i servizi Territoriali? !" #$$ $ % $ $ &#!& '( ( (')* +,-.!!/

Dettagli

La telemedicina come nuova risorsa delle cure primarie

La telemedicina come nuova risorsa delle cure primarie La telemedicina come nuova risorsa delle cure primarie Bologna 31 maggio 2008 Telemedicina e Sanità Elettronica nelle Cure Primarie: la cooperazione come facilitatore. Dott. Crescenzo Simone Referente

Dettagli

Sicurezza e prevenzione in Sanità: il modello dell Azienda San Giuseppe Moscati

Sicurezza e prevenzione in Sanità: il modello dell Azienda San Giuseppe Moscati 8 marzo 2016 Sicurezza e prevenzione in Sanità: il modello dell Azienda San Giuseppe Moscati Dott. Giuseppe Rosato L OPINIONE CONDIVISA E necessario prevenire l errore in Medicina e rendere più sicuri

Dettagli

ROVIGO 31 GENNAIO 2013

ROVIGO 31 GENNAIO 2013 Telelaboratorio nella Regione Veneto: dall esperienza del progetto Health Optimum all applicazione nel contesto organizzativo e gestionale dell Azienda ULSS 12 Veneziana Saverio Stanziale ROVIGO 31 GENNAIO

Dettagli

Dott.ssa Cristina Patrizi Medico di Medicina Generale ASL RMC Roma U.O.CAD ASL RMB Roma U.O. Medicina Legale ASL RMB Roma Segretario Generale Siameg

Dott.ssa Cristina Patrizi Medico di Medicina Generale ASL RMC Roma U.O.CAD ASL RMB Roma U.O. Medicina Legale ASL RMB Roma Segretario Generale Siameg Dott.ssa Cristina Patrizi Medico di Medicina Generale ASL RMC Roma U.O.CAD ASL RMB Roma U.O. Medicina Legale ASL RMB Roma Segretario Generale Siameg S.I.A.ME.G. Società Italiana per l'aggiornamento del

Dettagli

Il malato al centro dell'ospedale per intensità di cura. M. Feri -Arezzo-

Il malato al centro dell'ospedale per intensità di cura. M. Feri -Arezzo- Il malato al centro dell'ospedale per intensità di cura M. Feri -Arezzo- Ospedale per intensità di cura da dove nasce? In Toscana la legge n. 22 (8/3/2000) e la successiva n. 40 (24/2/2005) prevedono

Dettagli

Anno 2015 N.RF105. La Nuova Redazione Fiscale IMU DEI TERRENI AGRICOLI DOPO LA LEGGE DI CONVERSIONE

Anno 2015 N.RF105. La Nuova Redazione Fiscale IMU DEI TERRENI AGRICOLI DOPO LA LEGGE DI CONVERSIONE Anno 2015 N.RF105 www.redazionefiscale.it ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale Pag. 1 / 12 OGGETTO IMU DEI TERRENI AGRICOLI DOPO LA LEGGE DI CONVERSIONE RIFERIMENTI DL 4/2015 CONV. IN LEGGE N. 34/2015

Dettagli

dall adolescenza all età adulta: un modello per i servizi di Salute Mentale

dall adolescenza all età adulta: un modello per i servizi di Salute Mentale Conferenza annuale per la salute mentale : un modello per i servizi di Salute Mentale Venerdì 22 Maggio 2009 Teatro della ASL di Brescia Viale Duca degli Abruzzi 15 1 2 IDENTIFICAZIONE E IMPOSTAZIONE DEL

Dettagli

Il Fascicolo Sanitario Elettronico

Il Fascicolo Sanitario Elettronico Il Fascicolo Sanitario Elettronico Dott.ssa Antonella Di Giacinto, Dott.ssa Maria Pia Randazzo Ufficio Coordinamento e sviluppo NSIS Direzione generale del Sistema informativo Ministero del Lavoro, della

Dettagli

IL PROGETTO MATTONI DEL SSN

IL PROGETTO MATTONI DEL SSN IL PROGETTO MATTONI DEL SSN Corso: Bioingegneria Docente: prof. Mauro Giacomini INTRODUZIONE Nel 2002 il Ministero della Salute avvia la progettazione del Nuovo Sistema Informativo Sanitario (NSIS), con

Dettagli

Direzione Acquisti Pubblica Amministrazione. Stato dell arte e strategie di sviluppo per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Direzione Acquisti Pubblica Amministrazione. Stato dell arte e strategie di sviluppo per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Consip S.p.A. Direzione Acquisti Pubblica Amministrazione Stato dell arte e strategie di sviluppo per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Roma, 20 maggio 2010 La missione di Consip Consip definisce

Dettagli

Elisoccorso verso nuovi modelli di assistenza territoriale

Elisoccorso verso nuovi modelli di assistenza territoriale Elisoccorso verso nuovi modelli di assistenza territoriale Danilo D'Agliano Direttore Esecuzione Contratto Servizio Elisoccorso Regione Siciliana Servizio 6 «Emergenza Urgenza Sanitaria - Isole Minori

Dettagli

INNOVAZIONE TECNOLOGICA ED ORGANIZZATIVA NEI PROCESSI DI LAVORO NELLA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI: RIFLESSI SUL WORKFLOW. Elisabetta Borello

INNOVAZIONE TECNOLOGICA ED ORGANIZZATIVA NEI PROCESSI DI LAVORO NELLA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI: RIFLESSI SUL WORKFLOW. Elisabetta Borello INNOVAZIONE TECNOLOGICA ED ORGANIZZATIVA NEI PROCESSI DI LAVORO NELLA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI: RIFLESSI SUL WORKFLOW Elisabetta Borello INNOVAZIONE TECNOLOGICA Passaggio da sistemi analogici a sistemi

Dettagli

LA CONTINUITÀ ASSISTENZIALE: IL MODELLO PAI

LA CONTINUITÀ ASSISTENZIALE: IL MODELLO PAI LA CONTINUITÀ ASSISTENZIALE: IL MODELLO PAI GIAMPIETRO GASPARINI U O C Oncologia Medica A.C.O. San Filippo Neri Roma RETE SANITARIA IN ONCOLOGIA:OBIETTIVI Presa in carico del paziente in modo globale Riconoscimento

Dettagli

Dimensioni del problema, criticità, costi. Modelli organizzativi gestionali

Dimensioni del problema, criticità, costi. Modelli organizzativi gestionali Rosario Iannacchero Dimensioni del problema, criticità, costi Modelli organizzativi gestionali Patologia molto frequente nella popolazione generale Solo emicrania: prevalenza media annua stimata negli

Dettagli

Change for Changing. Nuovi modelli organizzativi e competenze per l innovazione in Sanità

Change for Changing. Nuovi modelli organizzativi e competenze per l innovazione in Sanità 2 /2017 Change for Changing Nuovi modelli organizzativi e competenze per l innovazione in Sanità in collaborazione con: La Rete della Sanità Digitale www. retesanitadigitale.it Aosta Torino Milano Sassari

Dettagli

DECRETO N Del 30/03/2015

DECRETO N Del 30/03/2015 DECRETO N. 2461 Del 30/03/2015 Identificativo Atto n. 74 DIREZIONE GENERALE SALUTE Oggetto APPROVAZIONE DEL DOCUMENTO TECNICO FINALIZZATO ALLA DEFINIZIONE DEL PERCORSO DIAGNOSTICO-TERAPEUTICO-ASSISTENZIALE

Dettagli

Guida alle immersioni nelle isole italiane Luoghi, diving, fauna e flora Motti Monza Schneider

Guida alle immersioni nelle isole italiane Luoghi, diving, fauna e flora Motti Monza Schneider Guida alle immersioni nelle isole italiane Luoghi, diving, fauna e flora Motti Monza Schneider 2 3 4 5 6 Sommario 7 Sommario Prefazione 8 Alla scoperta dell Italia sommersa 10 Arcipelago toscano 14 Immersioni

Dettagli

e la formazione delle nuove figure professionali

e la formazione delle nuove figure professionali SEMINARIO NAZIONALE EPALE Migranti e rifugiati: nuovi bisogni formativi degli educatori Catania, 20 novembre 2015 I cambiamenti nei CPIA e la formazione delle nuove figure professionali Giovanna Del Gobbo,

Dettagli

Documento organizzativo Servizio di Patologia Clinica e Microbiologia P.O. di Petralia Sottana

Documento organizzativo Servizio di Patologia Clinica e Microbiologia P.O. di Petralia Sottana 1 CONTESTO TERRITORIALE: Territorio Madonita. Mission: La mission del servizio di patologia clinica è espletare test di laboratorio avendo cura di seguire mediante linee guida la raccolta di campioni nella

Dettagli

Il piano per la salute digitale a sostegno dell'integrazione socio-sanitaria

Il piano per la salute digitale a sostegno dell'integrazione socio-sanitaria Il piano per la salute digitale a sostegno dell'integrazione socio-sanitaria Mariano Corso Responsabile Scientifico Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità 26 Maggio 2016 I problemi strutturali del

Dettagli

Inaugurazione nazionale della rete della Gastroenterologia Italiana Gastroepatonet.org

Inaugurazione nazionale della rete della Gastroenterologia Italiana Gastroepatonet.org L organizzazione, in senso economico, è un sistema che elabora informazioni e risolve problemi essa si esprime Intervento a cura di Giovanna Baraldi con la capacità di trasformare le informazioni dei suoi

Dettagli

Insourcing ed Outsourcing: i motivi di una scelta

Insourcing ed Outsourcing: i motivi di una scelta Insourcing ed Outsourcing: i motivi di una scelta Ing. Paola Freda Presidente AIIC Ing. Lorenzo Leogrande Direttivo AIIC L outsorcing: cos è?? Strumento gestionale di carattere tattico-strategico in forte

Dettagli

Nuovi orizzonti per la prossima convenzione nazionale della Medicina e Pediatria di Famiglia. Ovidio Brignoli MMG Brescia

Nuovi orizzonti per la prossima convenzione nazionale della Medicina e Pediatria di Famiglia. Ovidio Brignoli MMG Brescia Nuovi orizzonti per la prossima convenzione nazionale della Medicina e Pediatria di Famiglia Ovidio Brignoli MMG Brescia La disciplina della medicina generale ha le seguenti caratteristiche: 1. è normalmente

Dettagli