Catalogo corsi Formazione per le imprese

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Catalogo corsi 2014. Formazione per le imprese"

Transcript

1 Catalogo corsi 2014 Formazione per le imprese

2 LA FORMAZIONE La formazione rappresenta oggi uno strumento fondamentale per lo sviluppo aziendale e per far crescere la cultura d impresa. Grazie all attività di formazione continua i titolari ed i lavoratori non solo possono acquisire conoscenze necessarie per svolgere il proprio lavoro, per sviluppare le proprie idee o trovarne di nuove, ma anche trovare le risposte alle normative (per esempio sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro). LA CNA DI ROMA OFFRE QUINDI FORMAZIONE A 360 : 1. Corsi di formazione tecnici e di aggiornamento: Lavori Sotto Tensione, Patentino del frigorista, gestione gare d appalto ecc. 2. Corsi e seminari trasversali di formazione per lo sviluppo d impresa: marketing tradizionale e web, business plan, ecc. 3. Corsi obbligatori per: Sicurezza nei luoghi di lavoro (D. Lgs. 81/2008 ): formazione e addestramento per tutte le particolari figure individuate dal decreto come Rspp (datore di lavoro), addetto primo soccorso o antincendio, preposto ecc. o per la conduzione di macchine (carrelli elevatori) o la preparazione di particolari attrezzature (ponteggi, trabattelli ecc.) Igiene degli alimenti (HACCP): formazione e addestramento per responsabile igiene degli alimenti o addetto alla manipolazione erogati dalla Cna di Roma per il tramite della sua società specializzata nel settore, ASQ Srl. Il catalogo elenca i corsi che la Cna di Roma, è in grado di erogare. Le date e le sedi di svolgimento si possono reperire sul sito Per individuare piani formativi per la vostra azienda, rispetto agli obblighi normativi, potete rivolgervi alle sedi di CNA sul territorio della Provincia di Roma. CNA DI ROMA FORMAZIONE PER LE IMPRESE Viale Guglielmo Massaia Roma Tel /533/215 Fax: E ciò che pensiamo già di sapere che ci impedisce di imparare cose nuove Claude Bernard 2

3 INDICE SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO CF1 - Corso per datore di lavoro che assume in proprio i compiti di RSPP rischio basso pag. 4 CF2 - Corso per datore di lavoro che assume in proprio i compiti di RSPP rischio medio pag. 5 CF3 - Corso per datore di lavoro che assume in proprio i compiti di RSPP rischio alto pag. 6 CF4 - Corso di Agg.to per datore di lavoro che assume in proprio i compiti di RSPP rischio alto pag. 7 CF5 - Corso di formazione per lavoratori rischio basso pag. 8 CF6 - Corso di formazione per lavoratori rischio medio pag. 9 CF7 - Corso di formazione per lavoratori rischio alto pag. 10 CF8 - Corso di Aggiornamento formazione per lavoratori rischio alto pag. 11 CF9 - Corso Rappresentante lavoratori per la Sicurezza (R.L.S.) pag. 12 CF10 - Corso di Agg.to Rappresentante lavoratori per la Sicurezza (R.L.S.) pag. 13 CF11 - Corso per Addetti primo Soccorso pag. 14 CF12 - Corso di aggiornamento per Addetti primo Soccorso pag. 15 CF13 - Corso per Addetti Antincendio pag. 16 CF14 - Corso di aggiornamento per Addetti Antincendio pag. 17 CF15 - Corso per Preposti pag. 18 CF16 - Corso di Aggiornamento per Preposti pag. 19 CF17 - Corso Montaggio, Smontaggio e Trasformazione Ponteggi pag. 20 CF18 - Corso di Aggiornamento Montaggio, Smontaggio e Trasformazione Ponteggi pag. 21 CF19 - Corso Montaggio e Smontaggio Trabattelli pag. 22 CF20 - Corso per Conducenti di Carrelli Elevatori pag. 23 IGIENE DEGLI ALIMENTI CF21 - Corso Responsabili Procedure Haccp pag. 24 CF22 - Corso Haccp personale Qualificato pag. 25 CORSI TECNICI E DI AGGIORNAMENTO CF23 - Corso Lavori Elettrici: PES, PAV, PEC, PEI (lavori sotto tensione) pag. 26 CF24 - Corso prove misure e verifica impianto di terra pag. 27 CF25 - Corso per Patentino del frigorista pag. 28 CF26 - Corso per Corso di formazione per partecipazione a gare d appalto pag. 29 CORSI DI SVILUPPO D IMPRESA CF27 - Corso web marketing pag. 30 CF28 - Corso organizzazione aziendale pag. 31 CORSI E-LEARNING CF29 - Corso formazione lavoratori pag. 32 CF30 - Corso formazione dirigenti pag. 33 3

4 CF1 - FORMAZIONE E ADDESTRAMENTO PER DATORE DI LAVORO CHE ASSUME IN PROPRIO I COMPITI DI RSPP RISCHIO BASSO CORSO Saper interpretare il ruolo e svolgere i compiti di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione. Espletare la formazione obbligatoria relativa all art.34 del DLgs 81/08 e dall Accordo Stato Regioni del 21/12/2011, il quale individua la classificazione di rischio in base al codice attività (Ateco). Datori di lavoro (come definiti dall art. 2 comma 1 lettera B del DLgs. 81/08) di aziende appartenenti ai comparti classificati a rischio basso (Ateco commercio, alberghi e ristoranti, assicurazioni, immobiliari, informatica, associazioni, alcune attività artigianali etc.) che svolgono direttamente i compiti propri del servizio di prevenzione e protezione. SAPERI ACQUISITI Il datore di lavoro che assume in proprio i compiti di RSPP deve: Conoscere la legislazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro, pericoli, rischi, misure preventive; Saper fare, o interpretare documenti di valutazione dei rischi, redigere procedure di sicurezza, organizzare attività formative ed informative; Saper essere: interpretare correttamente il ruolo di responsabile della prevenzione in azienda, saper rapportarsi con gli altri soggetti della prevenzione (RLS, preposti, dirigenti, etc.). 16 ore Associati CNA o ASQ: 240,00 + IVA 22% Non associati CNA o ASQ: 290,00 + IVA 22% 4

5 CF2 - FORMAZIONE E ADDESTRAMENTO PER DATORE DI LAVORO CHE ASSUME IN PROPRIO I COMPITI DI RSPP RISCHIO MEDIO CORSO Saper interpretare il ruolo e svolgere i compiti di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione. Espletare la formazione obbligatoria relativa all art. 34 del DLgs 81/08 e dall Accordo Stato Regioni del 21/12/2011, il quale individua la classificazione di rischio in base al codice attività (Ateco). Datori di lavoro (come definiti dall art. 2 comma 1 lettera B del DLgs. 81/08) di aziende appartenenti ai comparti classificati a rischio medio (Ateco: agricoltura, pesca, trasporti, magazzinaggi, comunicazioni, assistenza sociale non residenziale, pubblica amministrazione, istruzione etc. ) che svolgono direttamente i compiti propri del servizio di prevenzione e protezione. SAPERI ACQUISITI Il datore di lavoro che assume in proprio i compiti di RSPP deve: Conoscere la legislazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro, pericoli, rischi, misure preventive; Saper fare, o interpretare documenti di valutazione dei rischi, redigere procedure di sicurezza, organizzare attività formative ed informative; Saper essere: interpretare correttamente il ruolo di responsabile della prevenzione in azienda, saper rapportarsi con gli altri soggetti della prevenzione (RLS, preposti, dirigenti, etc.). 32 ore Associati CNA o ASQ: 330,00 + IVA 22% Non associati CNA o ASQ: 380,00 + IVA 22% 5

6 CF3 - FORMAZIONE E ADDESTRAMENTO PER DATORE DI LAVORO CHE ASSUME IN PROPRIO I COMPITI DI RSPP RISCHIO ALTO CORSO Saper interpretare il ruolo e svolgere i compiti di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione. Espletare la formazione obbligatoria relativa all art.34 del DLgs 81/08 e dall Accordo Stato Regioni del 21/12/2011, il quale individua la classificazione di rischio in base al codice attività (Ateco). Datori di lavoro (come definiti dall art. 2 comma 1 lettera B del DLgs 81/08) di aziende appartenenti ai comparti classificati a rischio alto (Ateco: agricoltura, pesca, trasporti, magazzinaggi, comunicazioni, assistenza sociale non residenziale, pubblica amministrazione, istruzione etc. ) che svolgono direttamente i compiti propri del servizio di prevenzione e protezione. SAPERI ACQUISITI Il datore di lavoro che assume in proprio i compiti di RSPP deve: Conoscere la legislazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro, pericoli, rischi, misure preventive; Saper fare, o interpretare documenti di valutazione dei rischi, redigere procedure di sicurezza, organizzare attività formative ed informative; Saper essere: interpretare correttamente il ruolo di responsabile della prevenzione in azienda, sapersi rapportare con gli altri soggetti della prevenzione (RLS, preposti, dirigenti, etc.). 48 ore Associati CNA o ASQ: 420,00 + IVA 22% Non associati CNA o ASQ: 470,00 + IVA 22% 6

7 CF4 - AGGIORNAMENTO FORMAZIONE PER DATORE DI LAVORO CHE ASSUME IN PROPRIO I COMPITI DI RSPP CORSO Aggiornare le competenze del datore di lavoro che svolge in proprio il ruolo di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione ed in possesso della formazione di base come definita dall Accordo Stato Regioni del 21/12/2011. Datori di lavoro di aziende che svolgono direttamente i compiti propri del servizio di prevenzione e protezione, in possesso della formazione di base come definita dall Accordo Stato Regioni del 21/12/2011. Il monte ore di aggiornamento minimo varia in base alla classificazione di rischio del comparto di appartenenza dell azienda: Rischio basso 6 ore in 5 anni Rischio medio 10 ore in 5 anni Rischio alto 14 ore in 5 anni Associati CNA o ASQ: 100,00 + IVA 22% Non associati CNA o ASQ: 150,00 + IVA 22% GRATUITO per chi ha un contratto di assistenza per la sicurezza nei luoghi di lavoro 7

8 CF5 - FORMAZIONE LAVORATORI RISCHIO BASSO Lavoratori, in occasione di assunzione/somministrazione, di aziende appartenenti ai comparti classificati a rischio basso nell Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 (Ateco commercio, alberghi e ristoranti, assicurazioni, immobiliari, informatica, associazioni, alcune attività artigianali etc.). Lavoratori amministrativi, in occasione di assunzione/somministrazione, che non svolgono mansioni che comportano la presenza anche saltuaria in reparti produttivi a prescindere dal settore di appartenenza dell azienda. 8 ore Associati CNA o ASQ: 60,00 + IVA 22% Non associati CNA o ASQ: 90,00 + IVA 22% 8

9 CF6 - FORMAZIONE LAVORATORI RISCHIO MEDIO Lavoratori, in occasione di assunzione/somministrazione, di aziende appartenenti ai comparti classificati a rischio medio nell Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 (Ateco agricoltura, pesca, trasporti, magazzinaggi, comunicazioni, assistenza sociale non residenziale, pubblica amministrazione, istruzione etc..). Lavoratori amministrativi, in occasione di assunzione/somministrazione, che non svolgono mansioni che comportano la presenza anche saltuaria in reparti produttivi a prescindere dal settore di appartenenza dell azienda. 12 ore Associati CNA o ASQ: 80,00 + IVA 22% Non associati CNA o ASQ: 120,00 + IVA 22% 9

10 CF7 - FORMAZIONE LAVORATORI RISCHIO ALTO Lavoratori, in occasione di assunzione/somministrazione, di aziende appartenenti ai comparti classificati a rischio alto nell Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 (Ateco estrazioni, costruzioni, industrie alimentari, lavorazioni tessili, legno, carta, metalli, fabbricazione macchine, autoveicoli, mobili, smaltimento rifiuti etc.). Lavoratori amministrativi, in occasione di assunzione/somministrazione, che non svolgono mansioni che comportano la presenza anche saltuaria in reparti produttivi a prescindere dal settore di appartenenza dell azienda. 16 ore Associati CNA o ASQ: 100,00 + IVA 22% Non associati CNA o ASQ: 150,00 + IVA 22% 10

11 CF8 -AGGIORNAMENTO FORMAZIONE LAVORATORI Lavoratori, in possesso della formazione generale / formazione specifica / crediti formativi pregressi come definito nell Accordo Stato-Regioni del 21/12/ ore 80,00 + IVA 22% GRATUITO per chi ha un contratto di assistenza per la sicurezza nei luoghi di lavoro 11

12 CF9 - CORSO PER RLS RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA Saper interpretare il ruolo e svolgere i compiti di Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza. Espletare la formazione obbligatoria relativa all art. 37 comma 10 ed 11 del DLgs 81/08. Lavoratori designati o eletti Rappresentanti dei lavoratori come previsto all art. 47, comma 2 del Dlgs 81/08. SAPERI ACQUISITI Il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza ha diritto ad una formazione particolare in materia di salute e sicurezza concernente i rischi speci fici esistenti negli ambiti in cui esercita la propria rappresentanza, tale da assicurargli adeguate competenze sulle principali tecniche di controllo e prevenzione dei rischi stessi. 32 ore Associati CNA o ASQ: 330,00 + IVA 22% Non associati CNA o ASQ: 380,00 + IVA 22% 12

13 CF10 - CORSO AGGIORNAMENTO PER RLS RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA Aggiornamento formazione dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza. In ottemperanza di quanto previsto dall art. 37 comma 11 del DLgs 81/08. Lavoratori designati o eletti Rappresentanti dei lavoratori come previsto all art. 47, comma 2 del Dlgs 81/08. RLS in aziende da 15 a 50 lavoratori 4 ore/anno RLS in aziende con più di 50 lavoratori 8 ore/anno Associati CNA o ASQ: 100,00 + IVA 22% 4 ore 200,00 + IVA 22% 8 ore Non associati CNA o ASQ: 150,00 + IVA 22% 4 ore 250,00 + IVA 22% 8 ore 13

14 CF11- CORSO PER ADDETTI PRIMO SOCCORSO Saper svolgere i compiti di addetto al primo soccorso. Espletare la formazione obbligatoria relativa dal DM 388/2003. Lavoratori come de finiti all art. 2 comma 1 lettera A del DLgs 81/08 designatidal datore di lavoro, come previsto all art. 18 comma 1 lettera B del DLgs.81/08. Datori di lavoro nelle imprese o unità produttive fino a 5 lavoratori. SAPERI ACQUISITI Conoscere i rischi speci fici dell attività, i traumi e le patologie nell ambente di lavoro; Saper riconoscere l emergenza sanitaria, allertare il sistema di soccorso, saper attuare gli interventi di primo soccorso; Saper essere: interpretare correttamente il ruolo, rapportarsi con gli altri lavoratori, i soggetti della prevenzione, e con i servizi di assistenza sanitariadi emergenza. Gruppi B e C 12 ore. Gruppo A 16 ore. Le aziende sono classi ficate, per le attività di primo soccorso, tenendo conto del numero di lavoratori occupati e dei fattori di rischio, in 3 gruppi: Gruppo A: Aziende o unità produttive con attività industriali, con più di 5 lavoratori. Gruppo B: Aziende o unità produttive con 3 o più lavoratori che non rientrano nel gruppo A. Gruppo C: Aziende o unità produttive con meno di 3 lavoratori. Associati CNA o ASQ: 180,00 + IVA 22% -12 ore Gruppi B e C 220,00 + IVA 22% -16 ore Gruppo A Non associati CNA o ASQ: 230,00 + IVA 22% -12 ore Gruppi B e C 270,00 + IVA 22% 16 ore - Gruppo A 14

15 CF12 - CORSO DI AGGIORNAMENTO PER ADDETTI PRIMO SOCCORSO Incrementare ed aggiornare le competenze degli addetti al primo soccorso. Addetti al primo soccorso (formati tre anni prima). SAPERI ACQUISITI Capacità di intervento pratico. Gli addetti al pronto soccorso, sono formati con istruzione teorica e pratica per l attuazione delle misure di primo intervento interno e per l attivazione degli interventi di pronto soccorso. Gruppo A 6 ore. Gruppi B e C 4 ore. Le aziende sono classificate, per le attività di primo soccorso, tenendo conto del numero di lavoratori occupati e dei fattori di rischio, in 3 gruppi: Gruppo A: Aziende o unità produttive con attività industriali, con più di 5 lavoratori. Gruppo B: Aziende o unità produttive con 3 o più lavoratori che non rientrano nel gruppo A. Gruppo C: Aziende o unità produttive con meno di 3 lavoratori. Associati CNA o ASQ: 110,00 + IVA 22% Non associati CNA o ASQ: 160,00 + IVA 22% 15

16 CF13 - CORSO PER ADDETTI ANTINCENDIO (RISCHIO, BASSO MEDIO, ALTO) Saper interpretare il ruolo e svolgere i compiti di addetto alla prevenzione incendi. Espletare la formazione obbligatoria relativa all art.18 comma 1 lettera B e del DM 10/03/98. Lavoratori de finiti dall art. 2 comma 1 lettera B del DLgs 81/08. Datori di lavoro, di imprese o unità produttive fino a 5 lavoratori. (art. 34 comma 1bis e 2bis del DLgs 81/08). SAPERI ACQUISITI I lavoratori designati devono: Conoscere la legislazione in materia di prevenzione incendi, i principi della combustione e le attrezzature di spegnimento e protezione individuale; Saper utilizzare le attrezzature di spegnimento, seguire procedure di evacuazione, etc. Saper essere: interpretare correttamente il ruolo, sapersi rapportare con gli altri soggetti della prevenzione (RLS, preposti e dirigenti) e con i VVFF. RISCHIO BASSO: 4 ore; RISCHIO MEDIO: 8 ore compresa esercitazione pratica di spegnimento; RISCHIO ELEVATO: 16 ore compresa esercitazione pratica di spegnimento e uso di dispositivi di protezione individuale. Il rischio elevato comprende esame in presenza di una commissione composta dai VVFF. RISCHIO BASSO: rientrano qui le attività dove le condizioni di esercizio offrono scarsa possibilità di sviluppo di focolai e ove non sussistono probabilità di propagazione delle fiamme. RISCHIO MEDIO: Cantieri temporanei e mobili ove si detengano ed impiegano sostanze in fiammabili e si fa uso di fiamme libere. RISCHIO ELEVATO: si considerano attività a rischio incendio elevato fabbriche e depositi esplosivi, centrali termoelettriche, depositi al chiuso di materiali combustibili, alberghi con oltre 200 posti letto, case di cura e case di ricovero, cantieri temporanei e mobili in sotterraneo oppure ove si impiegano esplosivi etc.; Associati CNA o ASQ: rischio basso 4 ore 100,00 + IVA 22% rischio medio 8 ore 150,00 + IVA 22% Non associati CNA o ASQ: rischio basso 4 ore 150,00 + IVA 22% rischio medio 8 ore 200,00 + IVA 22% 16

17 CF14 - CORSO DI AGGIORNAMENTO PER ADDETTI ANTINCENDIO (RISCHIO, BASSO MEDIO, ALTO) Aggiornare la formazione e le competenze di coloro che sono stati nominati per svolgere i compiti di addetto alla prevenzione incendi. Lavoratori de finiti dall art. 2 comma 1 lettera B del DLgs 81/08 e i Datori di lavoro, di imprese o unità produttive no a 5 lavoratori. (art. 34 comma 1bis e 2bis del DLgs 81/08), nominati addetti alla prevenzione incendi. Il monte ore di aggiornamento varia in base alla classificazione di rischio del comparto di appartenenza dell azienda: Rischio basso 2 ore Rischio medio 5 ore di cui 3 di pratica Rischio alto 8 ore di cui 5 di pratica Associati CNA o ASQ: rischio basso 50,00 + IVA 22% rischio medio 110,00 + IVA 22% rischio alto 150,00 + IVA 22% Non associati CNA o ASQ: rischio basso 100,00 + IVA 22% rischio medio 160,00 + IVA 22% rischio alto 200,00 + IVA 22% 17

18 CF15 - CORSO PER PREPOSTI Saper interpretare il ruolo e svolgere i compiti di preposto. Soggetti dell azienda che sovrintendono altri lavoratori e sono individuati come preposti. SAPERI ACQUISITI I preposti devono: Conoscere la legislazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro, pericoli, rischi, misure preventive; Saper fare o interpretare documenti di valutazione dei rischi e le procedure di sicurezza, saper effettuare attività di controllo dell osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro, e di uso dei mezzi di protezione collettivi e individuali messi a loro disposizione ; Saper essere: interpretare correttamente il ruolo di preposto. Il corso ha una durata di 8 ore. Associati CNA o ASQ: 200,00 + IVA 22% Non associati CNA o ASQ: 250,00 + IVA 22% 18

19 CF16 - CORSO DI AGGIORNAMENTO PER PREPOSTI Aggiornare le competenze di chi svolge i compiti di preposto. L aggiornamento è obbligatorio ogni 5 anni. Soggetti dell azienda che sovrintendono altri lavoratori e sono individuati come preposti. Il corso ha una durata di 6 ore. Associati CNA o ASQ: 80,00 + IVA 22% Non associati CNA o ASQ: 130,00 + IVA 22% 19

20 CF17 - CORSO MONTAGGIO, SMONTAGGIO E TRASFORMAZIONE DI PONTEGGI Saper interpretare il ruolo di preposto al montaggio e smontaggio etrasformazione di ponteggi. Saper montare e smontare ponteggi in sicurezza. Espletare la formazione obbligatoria relativa all art.136 comma 6 del DLgs81/08. Lavoratori definiti all art. 2 comma 1 lettera B del DLgs 81/08 e preposti al montaggio smontaggio e trasformazione dei ponteggi, designati dal datore di lavoro. SAPERI ACQUISITI I lavoratori e i preposti devono: Conoscere la legislazione in materia ed avere conoscenze relative a rischi ed infortuni possibili nelle attività svolte. I lavoratori e i preposti debbono inoltre conoscere le nozioni tecniche e le prassi per il corretto montaggio e smontaggio del sistema di ponteggi. Saper montare e smontare in sicurezza ponteggi a tubi e giunti, a telai prefabbricati e a montanti e traversi. Saper gestire emergenze ed effettuare operazioni di salvataggio, etc. Saper essere: interpretare correttamente il ruolo, sapersi rapportare congli altri soggetti della prevenzione aziendale e con i coordinatori in fase di esecuzione dei lavori. Il corso ha una durata di 28 ore di cui 14 ore di addestramento pratico. Associati CNA o ASQ: 350,00 + IVA 22% Non associati CNA o ASQ: 400,00 + IVA 22% 20

21 CF18 - CORSO DI AGGIORNAMENTO MONTAGGIO, SMONTAGGIO E TRASFORMAZIONE DI PONTEGGI Aggiornamento formativo per chi occupa il ruolo di preposto al montaggio e smontaggio e trasformazione di ponteggi. L aggiornamento è obbligatorio ogni 5 anni Lavoratori definiti all art. 2 comma 1 lettera B del DLgs 81/08 e preposti al montaggio smontaggio e trasformazione dei ponteggi, designati dal datore di lavoro. Il corso ha una durata di 6 ore. Associati CNA o ASQ: 120,00 + IVA 22% Non associati CNA o ASQ: 170,00 + IVA 22% 21

22 CF19 - CORSO MONTAGGIO E SMONTAGGIO TRABATTELLI Saper interpretare il ruolo di preposto al montaggio e smontaggio di trabattelli. Saper montare e smontare trabattelli in sicurezza. Espletare la formazione obbligatoria prevista dalla circolare ministeriale N 30 del 03/11/2006. Lavoratori definiti all art. 2 comma 1 lettera B del DLgs 81/08 e preposti al montaggio smontaggio e trasformazione dei trabattelli. SAPERI ACQUISITI I lavoratori e i preposti devono: Conoscere la legislazione in materia ed avere conoscenze relative a rischi e infortuni nelle attività svolte, tecniche e buone prassi nel montaggio e smontaggio, etc.; Saper montare e smontare in sicurezza trabattelli, saper gestire emergenze ed effettuare operazioni di salvataggio, etc.; Saper essere: interpretare correttamente il ruolo, saper rapportarsi con gli altri soggetti della prevenzione aziendale e i coordinatori in fase di esecuzione dei lavori. Il corso ha una durata di 8 ore di cui 6 ore di addestramento pratico. Associati CNA o ASQ: 200,00 + IVA 22% Non associati CNA o ASQ: 250,00 + IVA 22% 22

23 CF20 - CORSO PER CONDUCENTI DI CARRELLI ELEVATORI Il corso si pre figge l obiettivo di fornire l informazione, la formazione e l addestramento sulla conduzione (guida, carico e scarico dei carrelli elevatori) di carrelli elevatori e sui rischi correlati. Lavoratori che usano carrelli elevatori. SAPERI ACQUISITI I lavoratori e i preposti devono: Conoscere la legislazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro, pericoli, rischi, procedure di sicurezza, modalità di manutenzione relative ai carrelli elevatori; Saper fare, saper effettuare manovre di carico e scarico di carrelli elevatori; Saper essere: interpretare correttamente il ruolo di addetto ai carrelli elevatori, curando e mantenendo l attrezzatura, controllandone l uso e l accesso. Il corso ha una durata complessiva di 12 ore. Associati CNA o ASQ: 250,00 + IVA 22% Non associati CNA o ASQ: 300,00 + IVA 22% 23

24 CF21 - CORSO RESPONSABILI PROCEDURE HACCP Saper interpretare il ruolo e svolgere i compiti di responsabile del piano di autocontrollo HACCP. Datori di lavoro e lavoratori designati come responsabili. SAPERI ACQUISITI Il responsabile delle gestione procedure HACCP deve: Conoscere l igiene alimentare e i rischi connessi di natura chimica, microbiologica, etc.; Saper fare: applicare le misure di autocontrollo e saper interpretare il ruolo di responsabile; Saper essere: interpretare correttamente il ruolo di responsabile delle procedure HACCP e saper rapportarsi con gli altri soggetti implicati nell igiene alimentare, sia come azienda, sia come fornitore. Il corso ha una durata complessiva di 20 ore. Associati CNA o ASQ: 250,00 + IVA 22% Non associati CNA o ASQ: 300,00 + IVA 22% 24

25 CF22 - CORSO HACCP PERSONALE QUALIFICATO Saper interpretare il ruolo di operatore del settore alimentare e svolgere i compiti relativi al ruolo di operatore del settore alimentare. Operatori del settore alimentare. SAPERI ACQUISITI L operatore del settore alimentare deve: Conoscere l igiene alimentare, l igiene personale, i rischi di natura chimica, microbiologica, etc.; Saper fare: applicare le misure di autocontrollo e il piano di sani ficazione; Saper essere: interpretare correttamente il ruolo di addetto alla manipolazione degli alimenti. Il corso ha una durata complessiva di 6 ore. Associati CNA o ASQ: 80,00 + IVA 22% Non associati CNA o ASQ: 130,00 + IVA 22% 25

26 CF23 - CORSI LAVORI ELETTRICI: PES, PAV, PEC, PEI (LAVORI SOTTO TENSIONE) Il corso ha lo scopo di fornire i contenuti della formazione obbligatoria, indicati dalla Norma CEI 11/27. I lavoratori saranno nominati successivamente, anche sulla base della loro esperienza, dal datore di lavoro come PAV, PES, PEC e idonei ai lavori sotto tensione. Titolari e dipendenti delle imprese di impianti elettrici abilitate secondo il DM 37/08 (ex Legge 46/90) lettera A. I partecipanti al corso devono già possedere una reale esperienza pratica e almeno una generica formazione di elettrotecnica e di impiantistica elettrica. SAPERI ACQUISITI I lavoratori del settore devono: Conoscere le normative tecniche e legislative di riferimento e le procedure per lo svolgimento di lavori elettrici fuori tensione (in AT e BT); Conoscere le procedure per lo svolgimento di lavori elettrici sotto tensione (BT) e di lavori in prossimità. Il corso ha una durata complessiva di 16 ore. Associati CNA: 300,00 + IVA 22% Non associati CNA: 350,00 + IVA 22% 26

27 CF24 - CORSO PROVE MISURE E VERIFICA IMPIANTO DI TERRA Il corso si propone di fornire ai partecipanti le competenze necessarie ad effettuare le prove e le misurazioni richieste dalle Normative prima della messa in servizio dell impianto (DM 37/08 - dichiarazione di conformità rilasciata al committente) e durante le successive veri che periodiche previste dai contratti di manutenzione. Titolari e dipendenti delle imprese di impianti elettrici abilitate secondo il DM 37/08 (ex Legge 46/90) lettera A. SAPERI ACQUISITI I titolari e i dipendenti addetti devono: Conoscere la Normativa tecnica e legislativa di riferimento per le prove, le veri fiche iniziali e periodiche degli impianti elettrici; Conoscere le modalità di esecuzione delle prove e veri fiche; Saper compilare il registro delle manutenzioni ed avere piena comprensione delle istruzioni del manuale di uno strumento di misura. Il corso ha una durata complessiva di 15 ore. Associati CNA: 250,00 + IVA 22% Non associati CNA: 300,00 + IVA 22% 27

28 CF25 - CORSO PER IL PATENTINO DEL FRIGORISTA Il DPR 43/2012, che istituisce il c.d. patentino del frigorista è entrato in vigore il 5 maggio L obiettivo del corso è fornire gli strumenti conoscitivi per il superamento dell esame. Imprese che eseguono interventi su impianti frigoriferi, condizionatori, pompe di calore, ed altri apparecchi contenenti gas fluorurati ad effetto serra e che dovranno essere dotate di apposita certificazione, dopo il superamento di un esame teorico e pratico. La CNA di Roma ha stipulato una convenzione con APAVE ITALIA CPM per offrire un servizio di assistenza completa al conseguimento del patentino del frigorista : Corso per la preparazione dell esame di certificazione; Assistenza negli adempimenti necessari per la certificazione delle persone e delle imprese (iscrizione al Registro Nazionale, redazione del Piano di qualità, ottenimento della certificazione definitiva); Accompagnamento delle imprese alla certificazione presso organismi di certificazione seri ed affidabili. Il corso ha una durata complessiva di 12 ore. DEL SOLO CORSO* Associati CNA:. 250,00 + Iva 22% Non associati CNA:. 300,00 + Iva 22% * per i costi delle certificazioni rivolgersi presso le nostre sedi 28

29 CF26 - CORSO DI FORMAZIONE PER PARTECIPAZIONE A GARE D APPALTO NEL SETTORE LAVORI Il corso si propone di fornire alle imprese utili strumenti per la partecipazione a gare per appalti pubblici nel settore lavori quali: normativa e procedure di riferimento i criteri di aggiudicazione la preparazione dell offerta l offerta economicamente vantaggiosa il subappalto le cause d esclusione 3 incontri formativi da 3h ciascuno in orario serale ( ) (comprensivo di materiale didattico) Associati CNA:. 300,00 + Iva 22% a partecipante Non associati CNA:. 350,00 + Iva 22% a partecipante. 150,00 + Iva 22% per ogni partecipante in più della stessa azienda 29

30 CF27 - CORSO WEB MARKETING Fornire alle imprese strumenti di espansione della propria attività attraverso il web ed i social network ARGOMENTI La società moderna: introduzione ai nuovi comportamenti di acquisto Marketing tradizionale e Web marketing: gli strumenti innovativi Il marketing digitale e i grandi mercati globali Focus sull ambiente Web Il concetto di posizionamento Raggiungere i mercati con internet e i motori di ricerca Come convincere il consumatore consapevole SEO, come ottenere risultati veloci Content media, social media e social network DATA INIZIO CORSO da definire Associati CNA: da definire Non associati CNA: da definire 30

31 CF28 - CORSO ORGANIZZAZIONE AZIENDALE Definire l'organizzazione di una PMI e gli obiettivi strategici; gestire le risorse umane; individuare percorsi di sviluppo e stili di leadership. DATA INIZIO CORSO da definire Associati CNA: da definire Non associati CNA: da definire 31

32 CF29 - CORSO E-LEARNING FORMAZIONE LAVORATORI PRESENTAZIONE DEL CORSO Questo corso, destinato a tutti i lavoratori secondo le definizioni del Decreto 81/08 comprende la normativa e i principi di carattere generale in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro. I contenuti, le durate e le modalità di svolgimento dei corsi sono stati definiti con l accordo Stato Regioni del Questa parte generale, che si può svolgere in modalità E-Learning dovrà essere completata con la partecipazione ad una parte specifica, da svolgersi in aula, che varia da 4 a 12 ore in base al livello di rischio, individuato dal settore ATECO cui appartiene l attività svolta dal lavoratore. GENERALI Formare i lavoratori sui rischi presenti nell attività svolta e sulle conseguenti misure adottate per prevenirli e, quando questo è impossibile, ridurli al minimo. 4 ore Tutti i lavoratori, come definiti, nel Decreto 81/08. SINGOLO MODULO Associati CNA:. 35,00 + Iva 22% Non associati CNA:. 85,00 + Iva 22% CORSO COMPLETO E-LEARNING+AULA Associati CNA: Rischio basso. 70,00 + Iva 22% (4h e-learning+4h aula) Rischio medio. 100,00 + Iva 22% (4h e-learning+8h aula) Rischio alto. 120,00 + Iva 22% (4h e-learning+12h aula) Non associati CNA: +. 50,00 32

Data inizio : 2014-01-01 Prezzo per partecipante : 400 EUR Località : Da definire

Data inizio : 2014-01-01 Prezzo per partecipante : 400 EUR Località : Da definire Data inizio : 2014-01-01 Prezzo per partecipante : 400 EUR Località : Da definire DATE, ORARI E SEDI Il corso sarà attivato al raggiungimento del numero minimo di partecipanti con date, orari e sedi DA

Dettagli

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Corso di laurea in Ingegneria Edile CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Anno Accademico 2011/2012 Definire: Obbiettivi della lezione Rischi Interferenziali - DUVRI e PSC Rischi Propri - POS Conoscere gli aspetti

Dettagli

POS: Piano Operativo di Sicurezza. D.Lgs 81/08 art. 96 c.1. Contenuti minimi del POS in presenza di rischi elettrici

POS: Piano Operativo di Sicurezza. D.Lgs 81/08 art. 96 c.1. Contenuti minimi del POS in presenza di rischi elettrici Servizio Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Mantova D.Lgs 81/08 art. 96 c.1 Contenuti minimi del POS in presenza di rischi elettrici Azienda Sanitaria

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

Chi è il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza RLS

Chi è il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza RLS Chi è il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza RLS Definizione di RLS (Art 2, comma 1, lettera i) del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81) persona eletta o designata per rappresentare i lavoratori per

Dettagli

REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI CADUTA DALL ALTO PRESSO LE AZIENDE CERAMICHE IMPRESE

REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI CADUTA DALL ALTO PRESSO LE AZIENDE CERAMICHE IMPRESE PROTOCOLLO DI INTESA PER LA PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI DA CADUTA DALL ALTO PRESSO LE INDUSTRIE CERAMICHE Allegato B REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI

Dettagli

La sicurezza sul lavoro

La sicurezza sul lavoro La sicurezza sul lavoro 1-La storia della sicurezza sul lavoro in Italia 2-I decreti legislativi 626, 81 e i successivi provvedimenti integrativi 3- Il T.U. 81 sostituisce completamente il D. Lgs. 626/94

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

Il RIF è un marchio che l impresa potrà apporre nella sua carta intestata e nelle sue comunicazioni.

Il RIF è un marchio che l impresa potrà apporre nella sua carta intestata e nelle sue comunicazioni. 1. RIF: che cos è Il RIF (Registro dell Impresa Formativa) è lo strumento, approvato dal FORMEDIL e dalla CNCPT, collegato al sito della Banca dati formazione costruzioni (BDFC) del Formedil nel quale

Dettagli

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56 Cosa devo fare per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro se assumo il primo dipendente/collaboratore? Come datore di lavoro devo: 1. valutare i rischi a cui andrà incontro questa persona compiendo il

Dettagli

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili RICHIAMO AL TESTO UNICO PER LA SICUREZZA D.lgs.vo 9 aprile 2008 n 81 Dott. Ing Luigi ABATE DPR N NN 37 3712 12 gennaio 1998 regolamento

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO (ai sensi dell articolo 26 del D.Lgs. 81/2008) Allegato

Dettagli

Città di Spinea Provincia di Venezia

Città di Spinea Provincia di Venezia Città di Spinea Provincia di Venezia APPALTO: servizio di pulizia interna uffici comunali 2013 2014 AFFIDAMENTO: da appaltare REDATTO DA REVISIONE N. DATA APPROVATO DA 1 SOMMARIO 1. SEZIONE DESCRITTIVA...

Dettagli

5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio

5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio 5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio Pag. 1 di 36 DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI PER LA SALUTE E LA SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO ai sensi degli artt. 17, 28 e 29 del D.lgs 81/08

Dettagli

GRUPPO. Sicurezza per scelta

GRUPPO. Sicurezza per scelta Ge.Ma. Sicurezza per scelta Ge. Ma. la Qualità e la Sicurezza sono valori che costruiamo insieme a te GE.MA. company profile UN OCCHIO APERTO SUL FUTURO UNA REALTÀ DINAMICA, UN MODELLO EVOLUTO DI CONSULENZA

Dettagli

SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO SICUREZZA SUL LAVORO In-Formare è già prevenire Questo Mini-Manuale è aggiornato alle più recenti disposizioni 2014 sulla salute, l igiene e la sicurezza sul lavoro: Testo Unico, D.Lgs. 81/2008 e, in particolare,

Dettagli

VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI

VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI Contratto d Appalto : Impresa Affidataria : Importo Lavori : di cui Oneri per la Sicurezza : VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI Responsabile dei Lavori : Coordinatore Sicurezza in

Dettagli

Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO FORMAZIONE

Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO FORMAZIONE Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO 2015 FORMAZIONE HSE - HEALTH SAFETY ENVIRONMENT Salute e Sicurezza RLS - Formazione Base S.S.1 32 RLSA S.S.2 64 RLS - Aggiornamento S.S.3

Dettagli

http://www.tassisto.it/

http://www.tassisto.it/ F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TASSISTO FRANCESCO Indirizzo VIA MARTIRI DELLA LIBERAZIONE, 80/2A 16043 CHIAVARI Telefono 0185325331 Cellulare

Dettagli

QUESTIONARIO PER RACCOLTA DATI E INFORMAZIONI DI POTENZIALI IMPRESE APPALTATRICI PER LAVORI, SERVIZI ORDINARI E FORNITURE SERVIZI

QUESTIONARIO PER RACCOLTA DATI E INFORMAZIONI DI POTENZIALI IMPRESE APPALTATRICI PER LAVORI, SERVIZI ORDINARI E FORNITURE SERVIZI Pag. 1/6 SETTORI DI INTERESSE LAVORI SERVIZI Elettrici Impianti fotovoltaici Idraulici Edili Stradali Pulizie Tappezzerie Tinteggiatura e verniciatura Carpenteria metallica FORNITURE Cavi elettrici bt

Dettagli

Formazione ed Informazione dei Lavoratori ai sensi degli art.li 36-37 del D.lgs. 81/08 MODULO GENERALE (4h)

Formazione ed Informazione dei Lavoratori ai sensi degli art.li 36-37 del D.lgs. 81/08 MODULO GENERALE (4h) Formazione ed Informazione dei Lavoratori ai sensi degli art.li 36-37 del D.lgs. 81/08 MODULO GENERALE (4h) Anno 2013 Intervento formativo secondo l accordo STATO-REGIONI del 21.12.2011 A cura dell R.S.P.P.

Dettagli

LA NUOVA PREVENZIONE INCENDI DM 07.08.2013. Siena, 10 maggio 2013

LA NUOVA PREVENZIONE INCENDI DM 07.08.2013. Siena, 10 maggio 2013 Ministero dell Interno Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile Comando Provinciale Vigili del fuoco SIENA "Noctu et Die Vigilantes" LA NUOVA PREVENZIONE INCENDI DM

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE PERIODICA DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI (ai sensi dell'art. 35 del D.Lgs 81/08).

VERBALE DELLA RIUNIONE PERIODICA DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI (ai sensi dell'art. 35 del D.Lgs 81/08). VERBALE DELLA RIUNIONE PERIODICA DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI (ai sensi dell'art. 35 del D.Lgs 81/08). Il giorno del mese di dell'anno duemila il sottoscritto titolare/legale rappresentante della

Dettagli

- PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

- PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO - PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO G.1. I reati di cui all art. 25 septies del D.Lgs. n. 231/2001 La Legge 3 agosto 2007, n. 123, ha introdotto l art. 25 septies del

Dettagli

Attività soggette al controllo dei VV.F. nei condomini

Attività soggette al controllo dei VV.F. nei condomini Attività soggette al controllo dei VV.F. nei condomini Innocenzo Mastronardi, Ingegnere Civile, professionista antincendio, PhD student in S.O.L.I.P.P. XXVI Ciclo Politecnico di Bari INTRODUZIONE Con l

Dettagli

ELENCO INDICATIVO E NON ESAUSTIVO DEGLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO AI SENSI DEL D.L

ELENCO INDICATIVO E NON ESAUSTIVO DEGLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO AI SENSI DEL D.L ELENCO INDICATIVO E NON ESAUSTIVO DEGLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO AI SENSI DEL D.L. 81/2008 (PER L ELENCO ESAUSTIVO CONSULTARE SEMPRE LA NORMATIVA) - Nomina Rspp Responsabile servizio prevenzione e

Dettagli

D) ATTI DIRIGENZIALI. Giunta regionale. 64 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 44 - Giovedì 31 ottobre 2013

D) ATTI DIRIGENZIALI. Giunta regionale. 64 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 44 - Giovedì 31 ottobre 2013 64 Bollettino Ufficiale D) ATTI DIRIGENZIALI Giunta regionale D.G. Salute Circolare regionale 25 ottobre 2013 - n. 20 Indicazioni in ordine all applicazione dell accordo tra governo, regioni e province

Dettagli

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14 Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi Circolare n. 19/14 contenente disposizioni inerenti gli obblighi di formazione e di aggiornamento

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

CORSO FORMAZIONE FOR O MA M TOR O I

CORSO FORMAZIONE FOR O MA M TOR O I CORSO FORMAZIONE FORMATORI Una metafora per iniziare. Quando fai piani per un anno, semina grano. Se fai piani per un decennio, pianta alberi. Se fai piani per la vita, forma ed educa le persone. Proverbio

Dettagli

Il nominativo dell RLS riguarda il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (R.L.S.), e non, come

Il nominativo dell RLS riguarda il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (R.L.S.), e non, come Breve riassunto operativo per la notifica: 1. La comunicazione all INAIL riguarda gli RLS in carica alla data del 31/12/2008. 2. Se non vi sono RLS in carica in tale data, non va effettuata alcuna comunicazione.

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI Settore Industria e Artigianato Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Nell indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica sono confluiti gli indirizzi del previgente ordinamento

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

ALLEGATO XV. Contenuti minimi dei piani di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili 1. DISPOSIZIONI GENERALI

ALLEGATO XV. Contenuti minimi dei piani di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili 1. DISPOSIZIONI GENERALI ALLEGATO XV Contenuti minimi dei piani di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili 1.1. - Definizioni e termini di efficacia 1. DISPOSIZIONI GENERALI 1.1.1. Ai fini del presente allegato si intendono

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

A cura dello Studio Ingegneria Fiorini di Ferrara

A cura dello Studio Ingegneria Fiorini di Ferrara Provincia di Ferrara Guida alla gestione della sicurezza sul lavoro nelle associazioni sportive dilettantistiche, associazioni culturali, associazioni ricreative e di promozione sociale A cura dello Studio

Dettagli

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122 MINISTERO DELLA SALUTE UFFICIO GENERALE DELLE RISORSE DELL ORGANIZZAZIONE E DEL BILANCIO UFFICIO VIII EX DGPOB LOTTO 2. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DEL COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

Linee Guida per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL)

Linee Guida per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL) Linee Guida per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL) Guida operativa Ottobre 2003 1 SOMMARIO Presentazione pag. 4 Premessa (da Linee Guida UNI-INAIL) pag. 5 A. Finalità (da

Dettagli

OGGETTO: Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali

OGGETTO: Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali Lettera Rischi Interferenziali Spett.le Ditta Appaltatrice Ditta Subappaltatrice Luogo, Data 2 OGGETTO: Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali In relazione alla necessità di una possibile

Dettagli

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011 CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i Arezzo, 06 maggio 2011 Dott. DAVIDDI Paolo STOLZUOLI Stefania Tecnici di Prevenzione Dipartimento della Prevenzione Azienda USL 8 - Arezzo

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO 9 APRILE 2008, N. 81

DECRETO LEGISLATIVO 9 APRILE 2008, N. 81 DECRETO LEGISLATIVO 9 APRILE 2008, N. 81 Testo coordinato con il Decreto Legislativo 3 agosto 2009, n. 106 Attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute

Dettagli

Gli obblighi per le imprese e per il cittadino committente

Gli obblighi per le imprese e per il cittadino committente sulla sicurezza nei cantieri Gli obblighi per le imprese e per il cittadino committente GLI ENTI BILATERALI DELLA PROVINCIA DI L AQUILA CASSA EDILE località san Vittorino - s.s. 80 km 9 n 61 l aquila tel.

Dettagli

ALLEGATO A. DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) Comune di Napoli PROVINCIA DI NAPOLI

ALLEGATO A. DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) Comune di Napoli PROVINCIA DI NAPOLI ALLEGATO A Comune di Napoli PROVINCIA DI NAPOLI Provincia Area Edilizia di Scolastica Na Ufficio Specialistico Tecnico Edilizia Scolastica 1 DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA.

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA. ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA. ARGOMENTI TRATTATI DALL ING. GIULIANO DEGL INNOCENTI NEL SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO PER I COORDINATORI PER LA PROGETTAZIONE E PER L ESECUZIONE DEI LAVORI

Dettagli

I.T.I.S. "S. CANNIZZARO", via Consolare Latina n.263, 00034 Colleferro RM D.S.: Prof.ssa Marisa Pia Zeppa R.S.P.P.: Arch. Vittorio Magliozzi

I.T.I.S. S. CANNIZZARO, via Consolare Latina n.263, 00034 Colleferro RM D.S.: Prof.ssa Marisa Pia Zeppa R.S.P.P.: Arch. Vittorio Magliozzi 1_ Che cosa si intende per SICUREZZA in un qualsiasi luogo di lavoro? Lavorare in un ambiente in cui la probabilità che si verifichino danni (a persone o cose) sia molto bassa, se non nulla. L'obbligo

Dettagli

06/09/2013. Gianfranco Tripi. Deroghe

06/09/2013. Gianfranco Tripi. Deroghe CORSO BASE DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI Analisi di rischio e individuazione delle misure di sicurezza equivalenti. Individuazione delle misure di prevenzione e/o di protezione che permettono

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i.

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i. CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 1088 Versione 001 2015) Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: COMUNICAZIONE

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture 1 di 9 Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture Determinazione n.3/2008 Del 5 marzo 2008 Sicurezza nell esecuzione degli appalti relativi a servizi e forniture. Predisposizione

Dettagli

REGOLAMENTO E POLITICHE AZIENDALI ALLEGATO (J) DOCUMENTO SULLE POLITICHE DI SICUREZZA E TUTELA DELLA SALUTE SUL LAVORO EX D.LGS. N.

REGOLAMENTO E POLITICHE AZIENDALI ALLEGATO (J) DOCUMENTO SULLE POLITICHE DI SICUREZZA E TUTELA DELLA SALUTE SUL LAVORO EX D.LGS. N. REGOLAMENTO E POLITICHE AZIENDALI ALLEGATO (J) DOCUMENTO SULLE POLITICHE DI SICUREZZA E TUTELA DELLA SALUTE SUL LAVORO EX D.LGS. N. 81/2008 Il Consiglio di Amministrazione della Società ha approvato le

Dettagli

I LAVORI IN QUOTA. Expo Edilizia - Roma, 14 novembre 2008. I Dispositivi di Protezione Individuale. Problematiche e soluzioni

I LAVORI IN QUOTA. Expo Edilizia - Roma, 14 novembre 2008. I Dispositivi di Protezione Individuale. Problematiche e soluzioni Expo Edilizia - Roma, 14 novembre 2008 I LAVORI IN QUOTA I Dispositivi di Protezione Individuale Problematiche e soluzioni Luigi Cortis via di Fontana Candida 1, 00040 Monte Porzio Catone (Roma) telefono

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81. IL RUOLO DEI PREPOSTI e DEI LAVORATORI

Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81. IL RUOLO DEI PREPOSTI e DEI LAVORATORI Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 (corretto ed integrato dal Decreto Legislativo 106/2009) IL RUOLO DEI PREPOSTI e DEI LAVORATORI Ing. Fiorenzo Bartolucci Via Scosciacavalli, 5 60121 Ancona Tel.

Dettagli

REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE

REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 16-03-2015 (punto N 33 ) Delibera N 251 del 16-03-2015 Proponente LUIGI MARRONI DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU INTRODUZIONE ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE IN QUALSIASI FORMA COSTITUITE

Dettagli

FORUM PREVENZIONE INCENDI Roma - 18 Giugno 2008

FORUM PREVENZIONE INCENDI Roma - 18 Giugno 2008 FORUM PREVENZIONE INCENDI Roma - 18 Giugno 2008 La corretta progettazione degli impianti antincendio. Dalla 46/90 al decreto 22 gennaio 2008 n. 37: come cambiano le procedure per il rilascio del CPI nel

Dettagli

RICHIESTA DI SUBAPPALTO ATTIVITÀ IN TITOLO I E IN TITOLO IV

RICHIESTA DI SUBAPPALTO ATTIVITÀ IN TITOLO I E IN TITOLO IV RICHIESTA DI SUBAPPALTO ATTIVITÀ IN TITOLO I E IN TITOLO IV DOCUMENTI A CURA DELL APPALTATORE DA INOLTRARE ALL AREA ACQUISTI ALMENO 10 GIORNI PRIMA DELLA DATA PRESUNTA DI INIZIO LAVORI (DA ALLEGARE ALLA

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE Piazza Mazzini, 46 16038 SANTA MARGHERITA LIGURE (GE) REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SULLE COPERTURE DELLA SCUOLA PRIMARIA A.R. SCARSELLA, DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA

Dettagli

L Azienda non è mai stata cosi vicina.

L Azienda non è mai stata cosi vicina. L Azienda non è mai stata cosi vicina. AlfaGestMed è il risultato di un processo di analisi e di sviluppo di un sistema nato per diventare il punto di incontro tra l Azienda e il Medico Competente, in

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

Il datore di lavoro è responsabile della tutela della salute e della sicurezza sul lavoro dei dipendenti.

Il datore di lavoro è responsabile della tutela della salute e della sicurezza sul lavoro dei dipendenti. Il datore di lavoro è responsabile della tutela della salute e della sicurezza sul lavoro dei dipendenti. Già il Codice Civile gli impone il dovere della sicurezza nei confronti dei lavoratori e la legislazione

Dettagli

ICUREZZA SUL LAVORO E CONDOMINIO

ICUREZZA SUL LAVORO E CONDOMINIO professione sicurezza ICUREZZA SUL LAVORO E CONDOMINIO 2 Le norme applicabili sono previste nel Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro (Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81) Sicurezza sul lavoro

Dettagli

Formazione Generale sulla sicurezza sul lavoro

Formazione Generale sulla sicurezza sul lavoro Formazione Generale sulla sicurezza sul lavoro ID 142-115743 Edizione 1 Procedura per sottoscrivere la partecipazione: Il professionista sanitario che voglia conoscere i dettagli per l iscrizione al corso

Dettagli

RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI

RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI Le lavorazioni oggetto della presente relazione sono rappresentate dalla demolizione di n 14 edifici costruiti tra gli anni 1978 ed il 1980

Dettagli

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La sicurezza non è negoziabile Nestlé è convinta che il successo a lungo termine possa essere raggiunto soltanto grazie alle sue persone. Nessun

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Procedure semplificate per l adozione de modelli di organizzazione e gestione (MOG) nelle piccole e medie imprese (PMI)

Procedure semplificate per l adozione de modelli di organizzazione e gestione (MOG) nelle piccole e medie imprese (PMI) Procedure semplificate per l adozione de modelli di organizzazione e gestione (MOG) nelle piccole e medie imprese (PMI) 1. PREMESSA Il d.lgs. 9 aprile 2008, n. 81 Attuazione dell articolo 1 della legge

Dettagli

LA RESPONSABILITÀ IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO

LA RESPONSABILITÀ IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO LA RESPONSABILITÀ IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO I ruoli individuati dal T.U. n. 81/2008 e la delega di funzioni Sicurezza delle Costruzioni Direzione Legislazione Opere Pubbliche INDICE PARTE PRIMA

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 CARTA SEMPLICE FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 ALL A.S.L. N. CN2 ALBA BRA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro Via Vida

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

La nuova prevenzione incendi l'evoluzione del CPI

La nuova prevenzione incendi l'evoluzione del CPI 02/02/12 1 La nuova prevenzione incendi l'evoluzione del CPI Ing. Emanuele Gissi, PhD Direttore, vice dirigente Comando Vigili del Fuoco, Genova emanuele.gissi@vigilfuoco.it 02/02/12 2 Agenda La nuova

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

per la durata di seguito indicata: nel periodo dal al nella/e giornata/e:

per la durata di seguito indicata: nel periodo dal al nella/e giornata/e: Marca da bollo 14,62 AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI BERTINORO OGGETTO: Richiesta licenza di spettacolo o trattenimento pubblici di cui all art. 68/ 69 del regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, a carattere

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

MINISTERO DELL INTERNO COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI CREMONA

MINISTERO DELL INTERNO COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI CREMONA 27/06/13 MINISTERO DELL INTERNO COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI CREMONA Gruppo Interprofessionale Provincia di Cremona Seminario di aggiornamento ai sensi del D.M. 5 agosto 2011 27 giugno 2013

Dettagli

Obblighi dei medici nei casi di infortunio e malattia professionale

Obblighi dei medici nei casi di infortunio e malattia professionale Obblighi dei medici nei casi di infortunio e malattia professionale A cura di: - Inail Direzione Regionale Lombardia - Regione Lombardia - Direzione Generale Sanità Documento realizzato nell ambito della

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli

La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici. Laura Mengoni

La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici. Laura Mengoni La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici Laura Mengoni Milano, 24 febbraio 2011 Seminario di formazione per i dirigenti scolastici sui temi della

Dettagli

LA PREVENZIONE INCENDI NEI LUOGHI DI LAVORO

LA PREVENZIONE INCENDI NEI LUOGHI DI LAVORO LA PREVENZIONE INCENDI NEI LUOGHI DI LAVORO OBBLIGHI, CONTROLLI E PROCEDURE GIUGNO 2004 A cura del settore Qualità, Ambiente e Sicurezza sul lavoro Dott. Maurizio Santonocito 2 Indice Premessa Pag. 5 Parte

Dettagli

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n. Spazio riservato al Servizio Urbanistica AGIBILITA' n del L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.160 ) l sottoscritt...

Dettagli

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori?

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Le proposte emerse dai gruppi di RLS 1 Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Il RLS consulta il documento di valutazione dei rischi e verifica se il rischio

Dettagli

Sicurezza all IUE. All Istituto è presente la seguente struttura organizzativa in tema di sicurezza:

Sicurezza all IUE. All Istituto è presente la seguente struttura organizzativa in tema di sicurezza: Sicurezza all IUE In tema di sicurezza l Istituto, che gode dell autonomia prevista dalla Convenzione che lo istituisce e dall Accordo di Sede con l Italia, si ispira ai principi fondamentali della normativa

Dettagli

PONTE SU RUOTE A TORRE (trabattelli)

PONTE SU RUOTE A TORRE (trabattelli) SCHEDA TECNICA N 25 PONTE SU RUOTE A TORRE (trabattelli) SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE V I A M A S S A R E N T I, 9-4 0 1 3 8 B O L O G N A 0 5 1. 6 3. 6 1 4. 5 8 5 - FA X 0 5 1. 6 3. 6 4. 5 8 7 E-mail:

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE Sede legale: Via G. Cusmano, 24 90141 PALERMO C.F. e P. I.V.A.: 05841760829 Dipartimento Provveditorato e Tecnico Servizio Progettazione e Manutenzioni Via Pindemonte, 88-90129 Palermo Telefono: 091 703.3334

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO In base all art. 256 del D. Lgs. 81/2008, così come modificato dal D. Lgs. 106/2009, i

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE V MOD2 FR GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE INIZIATIVE DI FRANCHISI NG DECRETO LEGISLATIVO 185/00 TITOLO II Introduzione Questa guida è stata realizzata per

Dettagli