Provvedimenti urgenti da assumere nei primi giorni Idee per la crescita del territorio I cittadini e il Comune

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Provvedimenti urgenti da assumere nei primi giorni Idee per la crescita del territorio I cittadini e il Comune"

Transcript

1 Varese Ligure Elezione del Sindaco e del Consiglio Comunale Domenica 25 maggio 2014 Programma amministrativo della Lista CRESCERE INSIEME col candidato alla carica di Sindaco Sergio alla Spezia il Gabrovec, nato a Contrassegno:

2 P a g i n a 2 La nostra proposta è la sola vera novità delle elezioni amministrative 2014 a Varese Ligure, in grado di far compiere un balzo in avanti al nostro Comune. Il candidato sindaco e la maggior parte dei candidati consiglieri provengono dalla cosiddetta società civile e si apprestano ad affrontare per la prima volta questa sfida con entusiasmo e abnegazione impegnandosi a privilegiare i fatti più che le promesse. Altri componenti del gruppo hanno acquisito nel tempo una notevole esperienza amministrativa che sarà preziosa nella gestione del bene comune. Siamo inoltre affiancati da associazioni e da persone che hanno più volte dato prova che l impegno e la dedizione a un progetto sono più forti dello scetticismo e della burocrazia. Porteremo avanti i compiti che ci attendono nella massima trasparenza e con il concorso di tutti. Il nostro contrassegno porta la dicitura Crescere insieme e in queste due parole si compendia la filosofia della nostra azione. Crescere perché vogliamo far decollare la nostra comunità e il nostro bellissimo paese e le sue frazioni; insieme perché cercheremo la partecipazione dell intera collettività per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati. Faremo infatti continui incontri con la popolazione del capoluogo e delle frazioni e ognuno di noi sarà sempre a disposizione del cittadino. Pensiamo di regolamentare una Consulta popolare che abbia come scopo quello di favorire la partecipazione di tutti alla gestione della cosa pubblica. A differenza di altri non guardiamo al passato ma le nostre energie saranno rivolte al futuro; dobbiamo operare con spirito costruttivo, sempre avendo presenti i principi che hanno ispirato la nostra vita: correttezza e integrità morale. Varese ha conosciuto in questi ultimi anni una frattura che ha causato disagio nella popolazione. Ora è possibile ripartire tutti uniti con maggiore vigore; noi vogliamo rappresentare tutti e soprattutto ascoltare tutti. Al primo posto della nostra azione abbiamo messo i cittadini e agiremo per dare loro sicurezza e massima assistenza e per migliorare tutti i servizi. Il cittadino diventa quindi il massimo protagonista dell azione amministrativa. Vogliamo lavorare sui bisogni della collettività affrontando i problemi con un ordine di priorità che sarà formato assieme agli abitanti del capoluogo e delle frazioni,

3 P a g i n a 3 assegnando ragionevoli obiettivi ai singoli componenti del Consiglio che opereranno personalmente secondo le proprie competenze per poi proporre e discutere le iniziative collettivamente. Abbiamo formato una lista i cui componenti hanno assicurato il massimo impegno e l assunzione di specifiche responsabilità, persone tutte di provata integrità morale e capacità che concentreranno le loro risorse per il bene di Varese e delle sue frazioni. Ma molti altri che condividono i nostri principi hanno assicurato dall esterno la messa a disposizione delle loro competenze con impegno e spirito di collaborazione. Le decisioni più importanti, quelle strategiche per lo sviluppo del nostro territorio, saranno poi oggetto di assemblee pubbliche e tutti potranno portare il loro contributo a prescindere dalla loro scelta politica. Provvedimenti urgenti da assumere nei primi giorni La prima questione da risolvere è garantire l apertura della piscina per non perdere parte del flusso turistico estivo. Esamineremo immediatamente i problemi relativi alla sua manutenzione, alla sua copertura e quelli legati agli aspetti amministrativi e al bando per la concessione. Qualora non fosse possibile in tempi brevi l attribuzione definitiva, si esaminerà la possibilità di assegnare la gestione in via provvisoria. Altro problema è la scuola dell infanzia, ci attiveremo subito per garantire l istruzione a tutti nostri bambini. Il territorio comunale è vastissimo per cui diviene indispensabile curarne le infrastrutture. Uno dei primi provvedimenti riguarderà infatti il monitoraggio delle strade comunali dal quale ricavare gli interventi da doversi effettuare. Alcuni dei molti progetti per stimolare il flusso turistico, indispensabile volano di molte attività economiche, dovranno essere attivati tempestivamente per l imminenza della stagione estiva. Idee per la crescita del territorio I cittadini e il Comune Il Comune rappresenta la comunità dei cittadini, ne cura gli interessi e ne promuove lo sviluppo. Ecco che per conoscere i bisogni di ciascun cittadino diviene prioritario il dialogo con l amministrazione attraverso il contatto diretto (ufficio informazioni; sindaco e consiglieri) e con l utilizzo dei canali informatici (informazioni prestate attraverso il sito internet;

4 P a g i n a 4 sondaggi di opinione su temi importanti). Anche la sicurezza avrà un ruolo centrale nell azione dell amministrazione che cercherà forme di collaborazione con le forze che operano nel Comune (Carabinieri, Forestale) e posizionerà telecamere nelle zone strategiche per controllare tutto il territorio. Siamo consapevoli che la macchina amministrativa deve funzionare perfettamente perché possa adempiere al suo scopo principale: essere al servizio del cittadino e del proprio territorio. Sarà nostro compito migliorarne la funzionalità sentiti i suggerimenti del personale. L amministrazione deve poi continuare a curare i rapporti con la Regione e con gli altri Comuni per portare avanti strategie collaborative su piani di sicurezza, sulle infrastrutture, sui collegamenti e sulla gestione dei servizi pubblici. Compiti di coordinamento e sostegno si svolgeranno nei confronti delle associazioni ed Enti che operano sul territorio comunale. Importante sarà il rapporto con la partecipata Società Sviluppo Varese per favorire la sua operatività e mantenere tariffe per l acqua inferiori rispetto a quelle praticate in provincia. Un cenno al bilancio. Pur nelle difficoltà economiche generali e in presenza dei vincoli dettati dal patto di stabilità, si cercherà di operare (sempre nella massima trasparenza e chiarezza) per risolvere le esigenze urgenti, prestando attenzione al contenimento dei costi e senza aumentare il peso fiscale. Un sistema fiscale equo è indispensabile nel nostro territorio dove vive una popolazione anziana e con scarsi redditi. La sanità e i servizi sociali La popolazione del Comune è composta per una buona percentuale di persone anziane e in alcuni casi di persone non più in grado di gestirsi da sole. Diviene necessario fare opera di coordinamento delle associazioni di volontari per l assistenza domiciliare e dotare queste famiglie di strumenti di telemedicina che possano dialogare coi sanitari. Una soluzione auspicabile sarebbe la realizzazione sul territorio comunale di una Casa di riposo per anziani e l amministrazione cercherà di cogliere tutte le opportunità che si presenteranno. I servizi ambulatoriali, il primo presidio di pronto soccorso, la guardia medica, saranno organizzati in stretto contatto con l ASL. Per favorire il pronto intervento nelle situazioni di emergenza si individueranno zone idonee per la costruzione di aree attrezzate per l atterraggio anche notturno di elicotteri. Attenzione

5 P a g i n a 5 particolare sarà poi prestata nei confronti delle persone più povere, dei disoccupati, dei disabili, degli stranieri, chiedendo collaborazione alle associazioni di volontariato e alle parrocchie. La scuola Preoccupazione generale è che alcuni bambini del nostro territorio non possano iscriversi alla scuola dell infanzia per mancanza di insegnanti. L amministrazione comunale si impegnerà sin da subito per affrontare e risolvere questo problema. Altro aspetto importante è quello di condividere coi più giovani alcune scelte che condizioneranno il loro futuro. Dovremo coinvolgerli in iniziative sociali, culturali, ambientali e spiegare loro la gloriosa storia del paese in cui vivono. L agricoltura biologica e non L agricoltura biologica da un lato ha consentito al nostro territorio di emergere e farsi conoscere anche a livello europeo. D altro canto il rispetto delle rigide regole imposte dalla normativa di settore ha causato grandi difficoltà alle nostre imprese agricole. Diviene pertanto necessario che il Comune affianchi queste aziende per aiutarle a superare gli ostacoli offrendo consulenza sulle leggi, snellimento delle pratiche burocratiche, confronto costante con gli imprenditori. Contemporaneamente la stessa attenzione deve essere prestata alle imprese agricole che non hanno potuto o voluto scegliere il biologico. Anche queste imprese hanno contribuito e contribuiscono sotto vari punti di vista (produzione di prodotti tipici, impiego di risorse umane, presidio del territorio ecc.) al progresso economico dell intero territorio. Fondamentali per l economia varesina sono poi le imprese di allevamento e le cooperative e anch esse saranno sostenute dall amministrazione comunale, così come le nuove attività imprenditoriali che saranno favorite con l attenuazione dei vincoli burocratici. L amministrazione sarà poi attenta ad attivarsi in presenza di finanziamenti regionali, statali e comunitari diretti a sostenere l agricoltura, l allevamento e gli altri settori economici. Il commercio, la ristorazione e l artigianato Come per altre attività economiche, anche il commercio, la ristorazione e l artigianato hanno bisogno di iniziative che favoriscano un costante flusso di visitatori nel corso dell anno su tutto il territorio comunale, il che consentirà l apertura di nuovi esercizi e il progresso degli esistenti con la creazione di posti di lavoro. Queste iniziative saranno studiate e condivise con gli stessi

6 P a g i n a 6 esercenti. Il commercio, il consumo e la produzione dei prodotti locali alimentari e le attività artigianali saranno promossi dal Comune diffondendone la conoscenza per conquistare nuovi mercati. In particolare, la ristorazione potrà avvantaggiarsi dell uso di alimenti prodotti localmente tipicizzando il locale e contemporaneamente fungere da stimolo e propaganda alla produzione che potrà usufruire anche di vendita diretta nei mercati organizzati durante l anno. Il Comune favorirà contatti con altre realtà economiche della Valle per creare sinergie e coinvolgerà, con incontri periodici da concordare, le associazioni di categoria dei commercianti e degli artigiani per ottenere un sempre maggiore impegno nella tutela dei propri assistiti. Storicamente Varese è stata la culla di molteplici attività artigianali praticate da generazioni; questo patrimonio deve essere recuperato. L amministrazione cercherà collaborazione dalla scuola pubblica per diffondere tra i giovani la conoscenza del lavoro dell artigiano con la speranza di appassionarli creando lavoro e la conservazione della tradizione. I giovani e l informatica - Siamo certi che per puntare al futuro occorre una politica rivolta ai giovani. Bisognerà stimolare le loro idee e realizzare iniziative che li coinvolgano e che possano gestire direttamente. I giovani sanno che la gestione della cosa pubblica può contribuire a migliorare il loro futuro. Da alcuni di loro sono già pervenute proposte quali, ad esempio, la creazione di una piccola redazione giovanile che curi la pubblicazione di un giornalino locale bimestrale su temi che riguardano loro, la comunità e il territorio e l opportunità di fare un esperienza lavorativa accompagnando i turisti nelle visite al territorio. Un altra idea avanzata è relativa alla creazione di una pagina, sul sito internet del Comune, che riporti le proposte dei giovani e ancora la richiesta di disponibilità del salone della Compagnia per la proiezione di film nei fine settimana. Anche l organizzazione di eventi sportivi e musicali e di attività ricreative potrà essere curata dai giovani. Il Comune potrà favorire la nascita di cooperative sociali che offrano ai giovani un occupazione lavorativa e contemporaneamente mettere a disposizione della popolazione nuovi servizi. La creazione di una wifi zone, di un app scaricabile da android e i-phone con la storia del borgo, le foto del paese, delle frazioni e dei paesaggi e le mappe con i percorsi e le

7 P a g i n a 7 passeggiate e il miglioramento delle coperture telefoniche sono altre proposte pervenute dai giovani di Varese. La cultura - La cultura è poi uno strumento da utilizzare per la crescita dell intera collettività. E appena il caso di citare il fenomeno delle nostre associazioni che, senza alcuno scopo di lucro, hanno saputo attivare iniziative che hanno catturato l attenzione di turisti e dei media. La cultura può anche essere potente motore economico che può rinforzare le attività commerciali, artigianali e agricole del territorio. Anche qui i giovani potranno offrire l indispensabile supporto per iniziative da svolgere anche nelle frazioni, per contribuire a rivitalizzare le nostre comunità. La biblioteca comunale sarà riaperta e riordinata con l apporto del volontariato, si organizzeranno mostre, conferenze, esposizioni, si realizzeranno pubblicazioni, targhe per chiese e monumenti e si valorizzerà la ricca storia di Varese e delle personalità che l hanno resa grande. A titolo di esempio, vi sarà l impegno a intitolare a un grande parroco, don Vittorio Valerio, i giardini pubblici di San Pietro Vara e a proseguire l iter già iniziato per l intitolazione, in Varese, di parte della via Portici al sacerdote e storico Antonio Cesena, principale fonte storica della nostra terra. Anche la cura dei monumenti ai caduti delle guerre mondiali presenti a Varese e in tutte le frazioni sarà uno degli obiettivi da perseguire per mantenere viva la memoria di chi ha sacrificato la propria vita per la Patria. Il Comune darà poi sostegno alle iniziative in corso da anni e alle associazioni che le organizzano. Il turismo - La valorizzazione del capoluogo e delle frazioni dipende dalle iniziative che saremo in grado di attuare e dalla comunicazione che riusciremo a diffondere e che ci aiuterà ad attrarre visitatori. Pensiamo alla ricchezza del nostro territorio: panorami bellissimi, importanti vestigia medievali, arte nelle nostre chiese, negli oratori e nei palazzi, il costruendo polo museale Maghella che attirerà turisti desiderosi di conoscere la valle, la sana cucina, i prodotti tipici ecc.; starà alla nostra capacità far risaltare questo patrimonio attraverso proposte che si sviluppino nelle varie stagioni. Le iniziative che possiamo intraprendere sono moltissime, occorrono idee e poi la loro messa in pratica. Si potranno attivare accordi con le parrocchie per visite guidate alle chiese e con le associazioni d arma per organizzare

8 P a g i n a 8 raduni. Proviamo a dare alcuni input al riguardo pervenuti dalla popolazione: riscoprire e curare gli antichi sentieri che collegano le frazioni tra loro e queste con i ruderi dei castelli; contattare le associazioni che organizzano escursioni per richiamare più persone nel nostro territorio; costruire nuovi percorsi per passeggiate che partono dal centro storico di Varese verso località di interesse paesaggistico e storico; predisporre aree attrezzate per ricevere gli escursionisti e un area attrezzata per la sosta dei camper; proporre alle agenzie turistiche pacchetti-vacanza per la scoperta del nostro territorio e delle sue peculiarità; organizzare mostre di fotografia, pittura, manufatti, mercatini dell antiquariato e di Natale, presepe vivente nel quartiere Grexino; apporre cartelli stradali nello svincolo autostradale di Brugnato indicanti il centro medievale di Varese e i monumenti di interesse turistico nonché le aziende ricettive del nostro territorio per informare i visitatori dell Outlet; attrarre i turisti che frequentano le vicine Cinque Terre; creare un portale turistico da inserire nel sito del Comune per consentire un giro virtuale della vallata. Negli ultimi anni alcune fiere storiche hanno visto una riduzione nel numero dei partecipanti; per rivitalizzarle portando un maggior numero di visitatori si potrebbe proporre la loro tenuta nei giorni del sabato o della domenica. L ambiente e il territorio Nel panorama ligure il nostro territorio si è imposto per le scelte operate nel campo delle energie rinnovabili. La tutela dell ambiente resta elemento irrinunciabile. Il Comune promuoverà iniziative tese a diffondere nelle scuole la cultura ambientale. Interesse particolare sarà rivolto alla raccolta dei rifiuti per ottenere migliori percentuali di smaltimento e recupero. Anche la conservazione dei boschi di castagni sarà obiettivo del Comune che coopererà coi privati e col Consorzio mirando in particolare alla lotta al cinipide galligeno. Oltre a preservare e potenziare quanto già fatto in materia di protezione civile con la rilevazione delle zone critiche del nostro territorio, si esaminerà la possibilità di inviare sms automatici a tutti i cellulari dei residenti in caso di allarme meteo 2. L attenzione dell amministrazione sarà rivolta al mantenimento dell identità delle frazioni tutelandone le comunità che contribuiscono al controllo del territorio.

9 P a g i n a 9 La viabilità, i trasporti e i lavori pubblici La cura delle strade comunali è compito prioritario del Comune e si procederà sin da subito a un preciso monitoraggio sullo stato delle stesse per programmare gli interventi. Si solleciterà la Provincia a intervenire con urgenza sulle strade di sua competenza specie nelle vicinanze del capoluogo. Ci si impegnerà con gli Enti preposti ai lavori di miglioramento della strada ex statale 523 considerata opera strategica per lo sviluppo di tutto il territorio. Il servizio di trasporto scolastico e quello di collegamento con le varie frazioni sarà mantenuto e possibilmente incrementato. Per quanto concerne le opere pubbliche, il Comune ha in progetto il secondo lotto dei lavori per completare la nuova scuola con la costruzione dell asilo e della palestra. Per rendere più sicure le opere pubbliche esistenti sul territorio si faranno eseguire controlli a tutela delle persone che ne usufruiscono. Si proseguirà nel potenziamento della rete idrica e della fognatura con gli interventi programmati da tempo.

PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014

PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 CANDIDATO SINDACO Patrizia Sbardolini CANDIDATI CONSIGLIERI Luca Felappi Raffaella Zanardini Serafino Frassi Luisa Manella Davide Morgera Alessandra Frassi

Dettagli

UMILTÀ E SPIRITO DI SERVIZIO

UMILTÀ E SPIRITO DI SERVIZIO IL NOSTRO STILE Prima del cosa c è il come : lo stile ed il metodo sono essenziali per capire la persona, per capire il modus operandi della squadra di governo. OSARE Buttiamo il cuore oltre l ostacolo,

Dettagli

QUESTIONARIO. Turismo individuale Turismo di gruppo Turismo delle famiglie Turismo giovanile Turismo senior/terza età Turismo sociale

QUESTIONARIO. Turismo individuale Turismo di gruppo Turismo delle famiglie Turismo giovanile Turismo senior/terza età Turismo sociale QUESTIONARIO Allo scopo di fotografare la Destinazione Turistica di Fiesole ed elaborare una analisi Swot che consenta di focalizzare i punti di forza, di debolezza, le opportunità e le minacce Le chiediamo

Dettagli

Benvenuto turista : conoscere il territorio e informare

Benvenuto turista : conoscere il territorio e informare Benvenuto turista : conoscere il territorio e informare Il Palazzo Ducale di Modena e il castello di Spezzano o quello di Formigine; il Duomo e il sito Unesco di piazza Grande e il lambrusco; il Museo

Dettagli

REGOLAMENTO INTERVENTI DI MUTUALITA E SOLIDARIETA

REGOLAMENTO INTERVENTI DI MUTUALITA E SOLIDARIETA REGOLAMENTO INTERVENTI DI MUTUALITA E SOLIDARIETA Principi Ispiratori e Obiettivi Gli interventi di mutualità e solidarietà rientrano nella missione della Cassa Rurale che, come realtà radicata sul territorio,

Dettagli

Nome del Progetto: TERRA DEI CASTELLI. Comune Capofila: COMUNE DI AGUGLIANO

Nome del Progetto: TERRA DEI CASTELLI. Comune Capofila: COMUNE DI AGUGLIANO ALLEGATO B ESTRATTO DEL PROGETTO ESECUTIVO Nome del Progetto: TERRA DEI CASTELLI Comune Capofila: COMUNE DI AGUGLIANO 1. DATI PROGETTO Nome del Progetto: TERRA DEI CASTELLI Comune capofila: (AGUGLIANO

Dettagli

LISTA N. 3 "SI PUO' FARE DI PIU'" candidato alla carica di Sindaco BERTI GIANPIERO. candidati alla carica di Consiglieri Comunali

LISTA N. 3 SI PUO' FARE DI PIU' candidato alla carica di Sindaco BERTI GIANPIERO. candidati alla carica di Consiglieri Comunali LISTA N. 3 "SI PUO' FARE DI PIU'" candidato alla carica di Sindaco BERTI GIANPIERO candidati alla carica di Consiglieri Comunali LOMBARDI GIULIANO CRESPIANI ROMANO FRANCINI GIUSEPPE MICHELI FRANCESCO MOSTI

Dettagli

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO 2013-2018 CANDIDATO SINDACO DOMENICO GUARNERI

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO 2013-2018 CANDIDATO SINDACO DOMENICO GUARNERI ELEZIONI AMMINISTRATIVE 26-27 MAGGIO 2013 COMUNE DI ORBASSANO PROGRAMMA AMMINISTRATIVO 2013-2018 CANDIDATO SINDACO DOMENICO GUARNERI Il cittadino sarà al centro dell attività amministrativa dei Socialisti:

Dettagli

PROGETTO Impari S. Impari S. Repubblica Italiana

PROGETTO Impari S. Impari S. Repubblica Italiana PROGETTO Interventi di informazione, formazione e azioni di sistema per le aree GAL della Sardegna PROGETTO Interventi di informazione, formazione e azioni di sistema per le aree GAL della Sardegna Lo

Dettagli

Turismo di Comunità in Val di Rabbi

Turismo di Comunità in Val di Rabbi Turismo di Comunità in Val di Rabbi Sintesi del progetto Il Turismo di Comunità : definizione Il turismo responsabile di comunità è una nuova forma di accoglienza turistica, recentemente sviluppatasi in

Dettagli

Comune di Serrenti. Dichiarazioni programmatiche del Sindaco Gian Luca Becciu

Comune di Serrenti. Dichiarazioni programmatiche del Sindaco Gian Luca Becciu Comune di Serrenti Provincia del Medio Campidano Dichiarazioni programmatiche del Sindaco Gian Luca Becciu Azioni e progetti da realizzare nel corso del mandato amministrativo 2010-2015 Serrenti, giugno

Dettagli

Idee e strategie emergenti

Idee e strategie emergenti Idee e strategie emergenti Turismo sostenibile nel Parco Nazionale ValGrande Dr Luca Dalla Libera Federparchi IL TERRITORIO AMBITO VIGEZZO 1 tav.tecnico:20 2 tav.tecnico:12 AMBITO OSSOLA 1 tav.tecnico:30

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELL ECOMUSEO DEL VASO RE E DELLA VALLE DEI MAGLI INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELL ECOMUSEO DEL VASO RE E DELLA VALLE DEI MAGLI INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI INDICE Art. 1 Istituzione Art. 2 Sede, dominio internet, marchio TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI TITOLO II CARATTERISTICHE IDENTITARIE DELL ECOMUSEO, MISSIONE, SCOPI E FINAILITA Art. 3 Caratteristiche identitarie

Dettagli

PROGRAMMA ELETTORALE AMMINISTRATIVE 2014

PROGRAMMA ELETTORALE AMMINISTRATIVE 2014 PROGRAMMA ELETTORALE AMMINISTRATIVE 2014 Linee guida, criteri e principi ispiratori della lista N. 2 per le elezioni amministrative 25.05.2014 SOMMARIO: PREMESSA LINEE PROGRAMMATICHE CONCLUSIONI PREMESSA

Dettagli

PER CRESCERE INSIEME PROGRAMMA ELETTORALE 2011

PER CRESCERE INSIEME PROGRAMMA ELETTORALE 2011 PER CRESCERE INSIEME PROGRAMMA ELETTORALE 2011 ELEZIONI COMUNALI AL COMUNE DI FISCIANO - 15/16 MAGGIO 2011 Programma 1 Area Politiche Sociali e Servizi alla Persona 2 Ambiente e Territorio 3 Giovani -

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è?

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è? 5CHIACCIERE5 Anno 2014 2015 Quartiere, dove è? Non è sparito, c è e lavora, anche se avrebbe bisogno di più persone che diano il loro contributo. Partiamo da qua per affermare che spesso confondiamo un

Dettagli

MANIFESTO PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA TERRITORIALE

MANIFESTO PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA TERRITORIALE MANIFESTO PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA TERRITORIALE L AMMINISTRAZIONE COMUNALE SI IMPEGNA A 1. promuovere forme di collaborazione con la scuola, con le famiglie, gli Enti e le Associazioni locali

Dettagli

C O M U N E DI C A I V A N O. Provincia di Napoli SETTORE POLITICHE SOCIALI CORSO UMBERTO N. 413 80023 CAIVANO (NA) TEL. 0818800812/13 FAX 0818305224

C O M U N E DI C A I V A N O. Provincia di Napoli SETTORE POLITICHE SOCIALI CORSO UMBERTO N. 413 80023 CAIVANO (NA) TEL. 0818800812/13 FAX 0818305224 C O M U N E DI C A I V A N O Provincia di Napoli SETTORE POLITICHE SOCIALI CORSO UMBERTO N. 413 80023 CAIVANO (NA) TEL. 0818800812/13 FAX 0818305224 GUIDA AI SERVIZI 2011 Comune di Caivano - Guida ai Servizi

Dettagli

ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014

ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 La situazione economico e sociale dalla quale partiamo per la elaborazione del nostro programma elettorale è completamente variata rispetto

Dettagli

PROGRAMMA TELEVISIVO BUON VENTO NELLE TERRE DEL SUD

PROGRAMMA TELEVISIVO BUON VENTO NELLE TERRE DEL SUD PROGRAMMA TELEVISIVO BUON VENTO NELLE TERRE DEL SUD SINOSSI Dal mare alle terre del Sud. Il programma nasce come naturale evoluzione di BUON VENTO NEL MARE DEL SUD, dedicato alla promozione e alla valorizzazione

Dettagli

DIRE IL VERO, FARE SUL SERIO. L IMPEGNO CHE SERVE PER CAMBIARE DAVVERO.

DIRE IL VERO, FARE SUL SERIO. L IMPEGNO CHE SERVE PER CAMBIARE DAVVERO. PROGRAMMA ELETTORALE DEL CANDIDATO SINDACO LORELLA PERETTI E LISTE: PD PER ARZIGNANO, LISTA CIVICA PERETTI SINDACO, NOSTRARZIGNANO E ARZIGNANO AL CENTRO DIRE IL VERO, FARE SUL SERIO. L IMPEGNO CHE SERVE

Dettagli

ASILO AZIENDALE BPM. Il patto di valori e servizi tra BPM e BD Bimbi srl. Milano, 25 gennaio 2011

ASILO AZIENDALE BPM. Il patto di valori e servizi tra BPM e BD Bimbi srl. Milano, 25 gennaio 2011 ASILO AZIENDALE BPM Il patto di valori e servizi tra BPM e BD Bimbi srl Milano, 25 gennaio 2011 BREVE STORIA L asilo nido Il giardino di Bez nasce per volontà del consiglio di amministrazione della Banca

Dettagli

SINTESI DEL PROGRAMMA #IoScelgoClaudio #Castelfranco2015

SINTESI DEL PROGRAMMA #IoScelgoClaudio #Castelfranco2015 Primarie Castelfranco Veneto Claudio Beltramello Sindaco #Castelfranco2015 SINTESI DEL PROGRAMMA #IoScelgoClaudio #Castelfranco2015 È ora di ripartire Castelfranco Veneto ha urgente necessità di un rilancio:

Dettagli

Periferie educative 2014 - LA SPEZIA

Periferie educative 2014 - LA SPEZIA Presidenza del Consiglio dei Ministri Ufficio Nazionale per il Servizio Civile PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA della Caritas Diocesana della LA SPEZIA TITOLO DEL PROGETTO

Dettagli

STATUTO FORUM DEI GIOVANI

STATUTO FORUM DEI GIOVANI STATUTO FORUM DEI GIOVANI ART.1 ADOZIONE DELLO STATUTO L Amministrazione Comunale di Osimo, con deliberazione del Consiglio Comunale del 3.8.2011, riconosciute: - l importanza di coinvolgere i giovani

Dettagli

Comune di Galzignano Terme (Prov. Pd)

Comune di Galzignano Terme (Prov. Pd) ELEZIONE DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE (Art. 71, comma 2, D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267) (Comuni sino a 15.000 abitanti) Comune di Galzignano Terme (Prov. Pd) Votazioni del giorno 26 e 27 maggio

Dettagli

Costruendo valore per il turismo in Lombardia

Costruendo valore per il turismo in Lombardia Costruendo valore per il turismo in Lombardia Chi siamo Explora S.C.p.A. ha il compito di promuovere la Lombardia e Milano sul mercato turistico nazionale ed internazionale. La società opera esattamente

Dettagli

CODICE ETICO E DEI VALORI ASSOCIATIVI. di Confindustria

CODICE ETICO E DEI VALORI ASSOCIATIVI. di Confindustria CODICE ETICO E DEI VALORI ASSOCIATIVI di Confindustria 19 giugno 2014 1 Il presente Codice, approvato dalla Assemblea straordinaria di Confindustria del 19 giugno 2014, è parte integrante dello Statuto

Dettagli

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO (Artt. 71 e 73, comma 2 del D.Lgs. 18 agosto 2000, n.267)

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO (Artt. 71 e 73, comma 2 del D.Lgs. 18 agosto 2000, n.267) PROGRAMMA AMMINISTRATIVO (Artt. 71 e 73, comma 2 del D.Lgs. 18 agosto 2000, n.267) AI CITTADINI DEL COMUNE DI GRANCONA LISTA PROGETTO GRANCONA ELEZIONI AMMINISTRATIVE DEL 25 Maggio 2014 Un progetto per

Dettagli

ACCORDO PER ATTIVITA DI PROMOZIONE E GESTIONE DELLA RETE MUSEALE

ACCORDO PER ATTIVITA DI PROMOZIONE E GESTIONE DELLA RETE MUSEALE COMUNE DI LEDRO PROVINCIA DI TRENTO N. 140 rep. A.P di data 20.05.2015 ACCORDO PER ATTIVITA DI PROMOZIONE E GESTIONE DELLA RETE MUSEALE LEDRO ReLED TRA COMUNE DI LEDRO E MUSEO DELLE SCIENZE L anno 2015,

Dettagli

MADRE ANNUNCIATA COCCHETTI IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

MADRE ANNUNCIATA COCCHETTI IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA SCUOLA PARITARIA dell INFANZIA e PRIMARIA MADRE ANNUNCIATA COCCHETTI IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Chi è chiamato ad educare e ad animare educazione, deve offrire nutrimento, nascondendo la mano che

Dettagli

LA MOSTRA SENSATIONAL UMBRIA CON GLI SCATTI DI STEVE

LA MOSTRA SENSATIONAL UMBRIA CON GLI SCATTI DI STEVE DAL 1 AL 30 NOVEMBRE PROTAGONISTA L UMBRIA CON FRANTOI APERTI 5 WEEKEND DEDICATI ALL OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA E AI PRODOTTI AGROALIMENTARI DI QUALITA TRA DEGUSTAZIONI, PASSEGGIATE, CONVEGNI, MUSICA LA

Dettagli

- Schema-tipo regolamento per il funzionamento della Conferenza dei Sindaci

- Schema-tipo regolamento per il funzionamento della Conferenza dei Sindaci CRONOPROGRAMMA GENERALE ASSESSORATO POLITICHE SOCIALI, TERZO SETTORE, COOP. SVILUPPO, POLITICHE GIOVANILI, PARI OPPORTUNITA PARTE 1: AZIONI DI SISTEMA 1. Assetti organizzativi e istituzionali a. Ruolo

Dettagli

PROGETTO Impari S. Impari S. Repubblica Italiana

PROGETTO Impari S. Impari S. Repubblica Italiana PROGETTO Interventi di informazione, formazione e azioni di sistema per le aree GAL della Sardegna PROGETTO Interventi di informazione, formazione e azioni di sistema per le aree GAL della Sardegna Lo

Dettagli

Programma amministrativo

Programma amministrativo Programma amministrativo AMBIENTE E SOSTENIBILITA Riduzione dei rifiuti: Redazione del Piano Comunale per la Riduzione della Produzione dei Rifiuti. Il Piano è uno strumento necessario per individuare

Dettagli

Proposte Didattiche. Asilo Nido Bolle di Musica Via Somalia 1a/5 Grugliasco

Proposte Didattiche. Asilo Nido Bolle di Musica Via Somalia 1a/5 Grugliasco Proposte Didattiche Asilo Nido Bolle di Musica Via Somalia 1a/5 Grugliasco Il Progetto Un bambino è una persona piccola, con piccole mani, piccoli piedi e piccole orecchie, ma non per questo con idee piccole.

Dettagli

Le Vostre idee per migliorare il nostro paese

Le Vostre idee per migliorare il nostro paese I giovani e Cavour Le Vostre idee per migliorare il nostro paese Questionario Ai giovani dai 21 ai 30 anni rivolto ai giovani dai 21 ai 30 anni Carissimo/a giovane, quante volte, passeggiando per Cavour

Dettagli

Candidato Sindaco Danilo D Agliano Programma amministrativo Sommario

Candidato Sindaco Danilo D Agliano Programma amministrativo Sommario Candidato Sindaco Danilo D Agliano Programma amministrativo Sommario Il coraggio di cambiare Programma amministrativo... 1 Premessa... 1 Cambiare con... 3 1. I principi ispiratori... 3 2. Bilancio... 3

Dettagli

COMITATO PROMOTORE DEL GRUPPO DI AZIONE LOCALE COLLINE JONICHE QUESTIONARIO E SCHEDA PER LA RACCOLTA PROPOSTE

COMITATO PROMOTORE DEL GRUPPO DI AZIONE LOCALE COLLINE JONICHE QUESTIONARIO E SCHEDA PER LA RACCOLTA PROPOSTE Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali Commissione Europea Regione Puglia COMITATO PROMOTORE DEL GRUPPO DI AZIONE LOCALE COLLINE JONICHE QUESTIONARIO E SCHEDA PER LA RACCOLTA PROPOSTE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO. Accesso al Circuito FIRENZE CARD PLUS: Promozione degli Esercizi Commerciali, Pubblici Esercizi Attività Artigianali e di Servizio

AVVISO PUBBLICO. Accesso al Circuito FIRENZE CARD PLUS: Promozione degli Esercizi Commerciali, Pubblici Esercizi Attività Artigianali e di Servizio AVVISO PUBBLICO Accesso al Circuito FIRENZE CARD PLUS: Promozione degli Esercizi Commerciali, Pubblici Esercizi Attività Artigianali e di Servizio PREMESSO CHE: 1. Il Comune di Firenze, con deliberazione

Dettagli

Abbiamo cercato di costruire una rete significativa di riferimenti con il mondo al quale la nostra scuola appartiene.

Abbiamo cercato di costruire una rete significativa di riferimenti con il mondo al quale la nostra scuola appartiene. Tracce d opera Esserci insieme Scuola d Infanzia comunale Marc Chagall di Via Cecchi, 2 in collaborazione con la Redazione del Centro Multimediale di Documentazione Pedagogica della Città di Torino Introduzione

Dettagli

CONVENZIONE PER LA COLLABORAZIONE, IN FORMA NON ESCLUSIVA, IN ATTIVITA DI GESTIONE DEL PARCO DELLE OROBIE BERGAMASCHE. tra

CONVENZIONE PER LA COLLABORAZIONE, IN FORMA NON ESCLUSIVA, IN ATTIVITA DI GESTIONE DEL PARCO DELLE OROBIE BERGAMASCHE. tra CONVENZIONE PER LA COLLABORAZIONE, IN FORMA NON ESCLUSIVA, IN ATTIVITA DI GESTIONE DEL PARCO DELLE OROBIE BERGAMASCHE. tra il Consorzio di gestione del Parco regionale delle Orobie Bergamasche, di seguito

Dettagli

Albergo diffuso. Un po casa e un po albergo - Partly a house and partly a hotel -

Albergo diffuso. Un po casa e un po albergo - Partly a house and partly a hotel - Albergo diffuso Un po casa e un po albergo - Partly a house and partly a hotel - Francesco Testa, Antonio Minguzzi Università degli Studi Del Molise Angelo Presenza Università G. D Annunzio di Chieti-Pescara

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA NIDO DON LUCIANO SARTI Segreteria: Via Palestro 38 40024 Castel San Pietro Terme 051 944590 donlucianosarti@libero.it Sede: Via Palestro 32 40024 Castel San Pietro Terme 051

Dettagli

ESITO DEL FORUM TEMATICO SINERGIE DELLA FILIERA TURISMO AMBIENTE AGRICOLTURA: TRA SPECIFICITÀ LOCALI E OPPORTUNITÀ

ESITO DEL FORUM TEMATICO SINERGIE DELLA FILIERA TURISMO AMBIENTE AGRICOLTURA: TRA SPECIFICITÀ LOCALI E OPPORTUNITÀ Agenda 21 della Comunità Montana Valtellina di Tirano ESITO DEL FORUM TEMATICO SINERGIE DELLA FILIERA TURISMO AMBIENTE AGRICOLTURA: TRA SPECIFICITÀ LOCALI E OPPORTUNITÀ Tirano, 15 Novembre 25 ore 2.15

Dettagli

N. 43 del 29.09.2009. Aperto il dibattito si hanno i seguenti interventi:

N. 43 del 29.09.2009. Aperto il dibattito si hanno i seguenti interventi: OGGETTO: PRESENTAZIONE ED APPROVAZIONE LINEE PROGRAMMATICHE RELATIVE ALLE AZIONI ED AI PROGETTI DA REALIZZARE DURANTE IL MANDATO POLITICO AMMINISTRATIVO. ART. 11 DELLO STATUTO COMUNALE Introduce l argomento

Dettagli

In questi mesi ho chiesto a ciascuno di voi di contribuire alla redazione del programma per il futuro di Torino. Mi sono rivolto direttamente a tutte

In questi mesi ho chiesto a ciascuno di voi di contribuire alla redazione del programma per il futuro di Torino. Mi sono rivolto direttamente a tutte In questi mesi ho chiesto a ciascuno di voi di contribuire alla redazione del programma per il futuro di Torino. Mi sono rivolto direttamente a tutte le donne e agli uomini che vivono in questa nostra

Dettagli

Sportello Europa Informa Bollettino sulle opportunità europee di finanziamento INDICE

Sportello Europa Informa Bollettino sulle opportunità europee di finanziamento INDICE COMUNE DI FERRARA Città Patrimonio dell Umanità Servizio Attività Produttive, Commercio e Turismo Ufficio Sportello Europa Sportello Europa Informa Bollettino sulle opportunità europee di finanziamento

Dettagli

Cose in Comune. Capralba 2004-2014: DIECI ANNI DI FATTI. Cose in Comune

Cose in Comune. Capralba 2004-2014: DIECI ANNI DI FATTI. Cose in Comune Cari cittadini di Capralba, il prossimo Maggio terminerà il mandato di questa Amministrazione, in questi ultimi 10 anni, mossi da passione e senso civico, abbiamo trasformato Capralba; vogliamo, continuando

Dettagli

DOCUMENTO PROGRAMMATICO PREVISIONALE 2013

DOCUMENTO PROGRAMMATICO PREVISIONALE 2013 DOCUMENTO PROGRAMMATICO PREVISIONALE 2013 II Documento programmatico previsionale annuale determina le finalità, le priorità, le risorse disponibili e le modalità operative della Fondazione nello svolgimento

Dettagli

IL MIO MONDO IL TUO MONDO. Punto d ascolto ammalati e disabili Garante mondo disabilità

IL MIO MONDO IL TUO MONDO. Punto d ascolto ammalati e disabili Garante mondo disabilità IL MIO MONDO IL TUO MONDO Punto d ascolto ammalati e disabili Garante mondo disabilità L'idea di creare uno sportello d'ascolto presso il Comune di Aversa nasce da un approfondito confronto tra persone

Dettagli

PROGRAMMA ELETTORALE del CENTRO SINISTRA SCARPERIA E SAN PIERO

PROGRAMMA ELETTORALE del CENTRO SINISTRA SCARPERIA E SAN PIERO PROGRAMMA ELETTORALE del CENTRO SINISTRA COMUNE di SCARPERIA E SAN PIERO La fusione tra i comuni di Scarperia e San Piero a Sieve, conclusasi il 31/12/2013 con lo scioglimento dei rispettivi Consigli Comunale,

Dettagli

Roma, 21 settembre 2011. Oggetto:

Roma, 21 settembre 2011. Oggetto: COMUNITA' MISSIONARIA DI VILLAREGIA Roma, 21 settembre 2011 Oggetto: II a Edizione del Concorso Sogna il tuo presepe Egr. sig. Dirigente Scolastico, la (CMV) è un Associazione Internazionale composta da

Dettagli

Programma del candidato Pepi Morgia

Programma del candidato Pepi Morgia Programma del candidato Pepi Morgia Per un Principato trasparente.. moderno. dinamico testimone di un passato, proiettato nel futuro: turismo, cultura e tradizione) Premessa Seborga 18 aprile 2010 E mia

Dettagli

Associazione CENTRO GIOVANILE DON GIOVANNI MACCANI

Associazione CENTRO GIOVANILE DON GIOVANNI MACCANI Associazione CENTRO GIOVANILE DON GIOVANNI MACCANI Largo Fermo Stella, 3 23100 - Sondrio Bilancio dell anno 2013 Caro Socio, anche quest anno, come previsto dallo statuto vigente, la nostra Associazione

Dettagli

MANIFESTO per la Buona politica e per il Bene comune

MANIFESTO per la Buona politica e per il Bene comune Forum delle Persone e delle Associazioni di ispirazione cattolica nel Mondo del Lavoro MANIFESTO per la Buona politica e per il Bene comune I Promotori del Forum delle Persone e delle Associazioni di ispirazione

Dettagli

CARTA PER LA CITTADINANZA SOCIALE dell Ambito Sociale n. 22 Lanciano

CARTA PER LA CITTADINANZA SOCIALE dell Ambito Sociale n. 22 Lanciano CITTADINANZA SOCIALE dell Ambito Sociale n. 22 Lanciano La carta della cittadinanza è un documento/strumento rivolto alla società civile per informare sull offerta dei servizi sociali, assumere impegni

Dettagli

DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DEL MARCHIO PRODOTTO DEL BALDO

DISCIPLINARE PER L UTILIZZO DEL MARCHIO PRODOTTO DEL BALDO Villa Nichesola Loc. Platano 6, 37013 Caprino Veronese (Verona) Tel. 045/6230877 878 Fax 045/6230873 Email: baldo@comunitamontanabaldo.vr.it Internet: www.comunitamontanabaldo.vr.it DISCIPLINARE PER L

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

IL CONSIGLIO DELL UNIONE EUROPEA E I RAPPRESENTANTI DEI GOVERNI DEGLI STATI MEMBRI, RIUNITI IN SEDE DI CONSIGLIO, I. INTRODUZIONE

IL CONSIGLIO DELL UNIONE EUROPEA E I RAPPRESENTANTI DEI GOVERNI DEGLI STATI MEMBRI, RIUNITI IN SEDE DI CONSIGLIO, I. INTRODUZIONE C 463/4 IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea 23.12.2014 Conclusioni del Consiglio e dei Rappresentanti dei governi degli Stati membri, riuniti in sede di Consiglio, su un piano di lavoro per la cultura

Dettagli

Istituto Paritario Minerva. Progetto Educativo di Istituto (P.E.I)

Istituto Paritario Minerva. Progetto Educativo di Istituto (P.E.I) Istituto Paritario Minerva Progetto Educativo di Istituto (P.E.I) ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PREMESSA La legge 62 del 10 Marzo 2000, recante Norme sulla parità scolastica e disposizioni sul diritto allo

Dettagli

Fundraising. Un altro welfare è possibile. Sintesi dell intervento introduttivo di Massimo Coen Cagli Direttore Scientifico della Scuola di Roma

Fundraising. Un altro welfare è possibile. Sintesi dell intervento introduttivo di Massimo Coen Cagli Direttore Scientifico della Scuola di Roma Fundraising. Un altro welfare è possibile Sintesi dell intervento introduttivo di Massimo Coen Cagli Direttore Scientifico della Scuola di Roma Premessa: il senso dell itinerario Fundraising un altro Welfare

Dettagli

Carta dei Servizi SERVIZI DI QUALITA

Carta dei Servizi SERVIZI DI QUALITA Carta dei Servizi SERVIZI DI QUALITA Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di religione, di opinioni politiche, personali

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA TUTELA E VALORIZZAZIONE DEI PRODOTTI TIPICI LOCALI E PER L ISTITUZIONE DELLA De.C.O. - DENOMINAZIONE COMUNALE DI ORIGINE -

REGOLAMENTO PER LA TUTELA E VALORIZZAZIONE DEI PRODOTTI TIPICI LOCALI E PER L ISTITUZIONE DELLA De.C.O. - DENOMINAZIONE COMUNALE DI ORIGINE - REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO REGOLAMENTO PER LA TUTELA E VALORIZZAZIONE DEI PRODOTTI TIPICI LOCALI E PER L ISTITUZIONE DELLA De.C.O. - DENOMINAZIONE COMUNALE DI ORIGINE - Approvato con delibera

Dettagli

ASSOCIAZIONE 100 CASCINE

ASSOCIAZIONE 100 CASCINE ASSOCIAZIONE 100 CASCINE RIQUALIFICAZIONE E MESSA A SISTEMA DELLE CASCINE LOMBARDE ACCOGLIENZA PER EXPO 2015 V. 20110926 IL PATRIMONIO: LA RETE 320 Cascine hanno manifestato il loro interesse 106 Cascine

Dettagli

La nostra missione. AFC luxury advertising & events

La nostra missione. AFC luxury advertising & events La nostra missione nasce forte di un esperienza trentennale di Alessandro Francesco Colombo nel settore del turismo, degli eventi, dei servizi e della pubblicità ed offre una competenza sviluppata a livello

Dettagli

il CONCORSO DI BANDO PER LA REALIZZAZIONE DEL NUOVO SITO INTERNET DEL VOLONTARIATO PER LUMEZZANE

il CONCORSO DI BANDO PER LA REALIZZAZIONE DEL NUOVO SITO INTERNET DEL VOLONTARIATO PER LUMEZZANE 2+2Cinque! 2+2CINQUE! VOLONTARIATO IN LABORATORIO insieme alla Consulta del Sociale e con il patrocinio del Comune di Lumezzane PRESENTA: il CONCORSO DI BANDO PER LA REALIZZAZIONE DEL NUOVO SITO INTERNET

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DI SICILIA

COMUNE DI CASTIGLIONE DI SICILIA COMUNE DI CASTIGLIONE DI SICILIA Provincia di Catania AVVISO PUBBLICO NATALE NEL BORGO Concorso I PRESEPI NEI QUARTIERI 2015 L Amministrazione Comunale, nell ambito della valorizzazione dei quartieri e

Dettagli

LA PAROLA AI TURISTI. Dipartimento di Scienze Aziendali INDAGINE SULLA DESTINAZIONE TURISTICA: MONSUMMANO TERME INTERVISTE. Comune di Monsummano Terme

LA PAROLA AI TURISTI. Dipartimento di Scienze Aziendali INDAGINE SULLA DESTINAZIONE TURISTICA: MONSUMMANO TERME INTERVISTE. Comune di Monsummano Terme Dipartimento di Scienze Aziendali Comune di Monsummano Terme LA PAROLA AI TURISTI INDAGINE SULLA DESTINAZIONE TURISTICA: MONSUMMANO TERME INTERVISTE Marzo 2012 dott.ssa Ilaria Ferrati dott.ssa Eva Accardo

Dettagli

Gruppo di lavoro territorio. I questionari conoscitivi

Gruppo di lavoro territorio. I questionari conoscitivi Gruppo di lavoro territorio I questionari conoscitivi Aprile 2010 Presentazione Questionario sul "Puc Partecipato" a cura di Alessia Fracchia e Valentina Rivera In previsione della redazione del nuovo

Dettagli

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI Via Madonna del Rosario, 148 35100 PADOVA Tel. 049/617932 fax 049/607023 - CF 92200190285 e-mail: pdic883002@istruzione.it sito web:6istitutocomprensivopadova.gov.it

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato NASTRI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato NASTRI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 4342 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato NASTRI Norme per la promozione delle attività turistiche legate al vino piemontese e istituzione

Dettagli

Progetto Civico PROGRAMMA ELETTORALE AMMINISTRATIVE 2015. Palombara, Maggio 2015 [Selezionare la data]

Progetto Civico PROGRAMMA ELETTORALE AMMINISTRATIVE 2015. Palombara, Maggio 2015 [Selezionare la data] Progetto Civico PROGRAMMA ELETTORALE AMMINISTRATIVE 2015 Palombara, Maggio 2015 [Selezionare la data] URBANISTICA Progetto civico si propone di realizzare i seguenti obiettivi per l area urbanistica :

Dettagli

!"" #""$%&! #'$ " # &%"!$! ' &!"" &$)#$*!"!# + $!# &'$!$"!#$"$

! #$%&! #'$  # &%!$! ' &! &$)#$*!!# + $!# &'$!$!#$$ !"" #""$%&! #'$ % ( " # &%"!$! ' &!"" &$)#$*!"!# + $!# &'$!$"!#$"$ L anno duemilasette il giorno trenta del mese di maggio nella sala Informalavoro del Comune di Busalla, TRA Il Presidente in rappresentanza

Dettagli

Progetto Educativo PEI Pagina 1 Approvato e adottato il 07/07/2011

Progetto Educativo PEI Pagina 1 Approvato e adottato il 07/07/2011 PEI Pagina 1 LA DOMANDA FORMATIVA La nostra scuola è consapevole di essere una risposta alle esigenze formative delle famiglie del territorio come descritto nel PEN:

Dettagli

CMAPAM1EM Concorso d idee per la riqualificazione e sviluppo del sito minerario di Balangero e Corio

CMAPAM1EM Concorso d idee per la riqualificazione e sviluppo del sito minerario di Balangero e Corio CMAPAM1EM Concorso d idee per la riqualificazione e sviluppo del sito minerario di Balangero e Corio PIANO DI GESTIONE Il Piano di gestione per la proposta progettuale di riqualificazione dell Amiantifera

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE. In Arte Lab. Associazione Culturale

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE. In Arte Lab. Associazione Culturale STATUTO DELL ASSOCIAZIONE In Arte Lab Associazione Culturale Articolo 1 - E costituita l Associazione denominata In Arte Lab, libera associazione di fatto, apartitica, apolitica e aconfessionale, con durata

Dettagli

PROTOCOLLO DI ALMERIA ASSOCIAZIONE EUROPEA DEI CENTRI STORICI

PROTOCOLLO DI ALMERIA ASSOCIAZIONE EUROPEA DEI CENTRI STORICI PROTOCOLLO DI ALMERIA ASSOCIAZIONE EUROPEA DEI CENTRI STORICI ORIGINI Dopo l approvazione della proposta della città di Almeria per il recupero del suo centro storico, nel giugno del 2008, nel contesto

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA SALUTE

EDUCAZIONE ALLA SALUTE ISTITUTO COMPRENSIVO GARIBALDI-LEONE TRINITAPOLI EDUCAZIONE ALLA SALUTE Anno scolastico 2015/2016 La salute è creata e vissuta dalle persone all interno degli ambienti organizzati della vita quotidiana:

Dettagli

COMUNE DI MENAGGIO Provincia di Como

COMUNE DI MENAGGIO Provincia di Como COMUNE DI MENAGGIO Provincia di Como ASSESSORATO ALLE POLITICHE GIOVANILI ASSESSORATO ALLA PARTECIPAZIONE STATUTO DELLA CONSULTA COMUNALE DEI GIOVANI CAPO I - NORME ISTITUTIVE E ATTRIBUZIONI Art. 1 - Istituzione...

Dettagli

Comunità Ospitali. gente che ama ospitare

Comunità Ospitali. gente che ama ospitare Comunità Ospitali gente che ama ospitare Cos'è una Comunità Ospitale? La Comunità Ospitale è un luogo e una destinazione in cui gli ospiti/turisti si sentono Cittadini seppure temporanei identificandosi

Dettagli

REPORT WORLD CAFÈ 07 E 14 MARZO 2015

REPORT WORLD CAFÈ 07 E 14 MARZO 2015 REPORT WORLD CAFÈ 07 E 14 MARZO 2015 Facciamo Centro è un percorso partecipativo promosso dal Comune di Reggiolo per costruire con i cittadini una decisione condivisa sulla rigenerazione e sul rilancio

Dettagli

Progetto NuovisPazzi. Recupero Spazi ad uso Pubblico a Mombello. Ente Promotore: ASSOCIAZIONE BRUCALIFFO LIMBIATE

Progetto NuovisPazzi. Recupero Spazi ad uso Pubblico a Mombello. Ente Promotore: ASSOCIAZIONE BRUCALIFFO LIMBIATE Progetto NuovisPazzi Recupero Spazi ad uso Pubblico a Mombello Ente Promotore: ASSOCIAZIONE BRUCALIFFO LIMBIATE Luogo: Padiglione Lavanderia, Ex O.P. Antonini di Limbiate ( Loc. Mombello) Premessa: Non

Dettagli

LA FASE 2 DEL FONDO FAMIGLIA LAVORO

LA FASE 2 DEL FONDO FAMIGLIA LAVORO LA FASE 2 DEL FONDO FAMIGLIA LAVORO DELL ARCIDIOCESI DI MILANO: FRA CONTINUITÀ E NOVITÀ DARE CONTINUITÀ AL METODO DI LAVORO: VALORIZZARE L INIZIATIVA LOCALE E PROMUOVERE UNA LOGICA DI RECIPROCITÀ Lanciato

Dettagli

LAVORO, FUTURO, ITALIA RIPARTIAMO INSIEME! ALLEANZA DELLE COOPERATIVE ITALIANE ASSEMBLEA NAZIONALE 2013

LAVORO, FUTURO, ITALIA RIPARTIAMO INSIEME! ALLEANZA DELLE COOPERATIVE ITALIANE ASSEMBLEA NAZIONALE 2013 LAVORO, FUTURO, ITALIA RIPARTIAMO INSIEME! ALLEANZA DELLE COOPERATIVE ITALIANE ASSEMBLEA NAZIONALE 2013 LE COOPERATRICI E I COOPERATORI PROTAGONISTI DEL FUTURO DELL ITALIA UN NUOVO IMPEGNO PER LO SVILUPPO

Dettagli

Articolo 4 Oggetto Sociale

Articolo 4 Oggetto Sociale Articolo 4 Oggetto Sociale La Cooperativa, con riferimento ai requisiti e agli interessi dei soci, ha per oggetto: 1. Istituire o gestire comunità alloggio, a carattere residenziale o semiresidenziale,

Dettagli

«IL PAESE DELLA CUCCAGNA»

«IL PAESE DELLA CUCCAGNA» «IL PAESE DELLA CUCCAGNA» S. P. 99 - CORSO ROMA n. 1/A CASTELLAR GUIDOBONO (AL) (tra Tortona e Salice Terme, area ex Mayerling fronte Q8 Oil) IL PRESENTE PASSATO IL POTERE DI ACQUISTO DELLE FAMIGLIE ITALIANE

Dettagli

NUOVA PROGRAMMAZIONE 2014-2020

NUOVA PROGRAMMAZIONE 2014-2020 PSR 2007-20132013 Nuova programmazione 2014-20202020 La Spezia, 14 dicembre 2012 - Sede della Provincia (Via Vittorio Veneto, 2) SETTORE POLITICHE AGRICOLE E DELLA PESCA NUOVA PROGRAMMAZIONE 2014-2020

Dettagli

PROGRAMMA ELETTORALE MOVIMENTO 5 STELLE 2015-2020

PROGRAMMA ELETTORALE MOVIMENTO 5 STELLE 2015-2020 PROGRAMMA ELETTORALE MOVIMENTO 5 STELLE 2015-2020 PUNTO (3) SANITA E SERVIZI SOCIALI 1 2 SANITA' E SERVIZI SOCIALI L indirizzo sociale, ovvero il cittadino al centro del progetto comunale, è un punto fondamentale

Dettagli

SOMMARIO. Presentazione Il progetto Il risultato

SOMMARIO. Presentazione Il progetto Il risultato SOMMARIO Presentazione Il progetto Il risultato PARTE I - Identità Le origini del nome La storia Ragusa patrimonio dell umanità Le persone Il territorio L amministrazione - Gli organi di governo - La struttura

Dettagli

Sviluppatori immobiliari. Progettazione e Direzione Lavori MIRTO

Sviluppatori immobiliari. Progettazione e Direzione Lavori MIRTO MIRTO Sviluppatori immobiliari MIRTO s.r.l. Via S. Luisa De Marillac, 15-80122 Napoli Tel 081-3619808 Fax 081-3619809 E-Mail info@mirtosrl.com Progettazione e Direzione Lavori Ra Consulting s.r.l. Via

Dettagli

La Biennale 2015. A Genova, dal 5 al 7 giugno 2015. Cos è la Biennale della Prossimità. Chi partecipa alla Biennale della Prossimità

La Biennale 2015. A Genova, dal 5 al 7 giugno 2015. Cos è la Biennale della Prossimità. Chi partecipa alla Biennale della Prossimità La Biennale 2015 Cos è la Biennale della Prossimità La Biennale della Prossimità si svolgerà a Genova dal 5 al 7 giugno 2015. È un appuntamento nazionale dedicato interamente alle comunità locali, alle

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

sustainable Codice di condotta del settore tessile e della moda tedesco

sustainable Codice di condotta del settore tessile e della moda tedesco sustainable Codice di condotta del settore tessile e della moda tedesco Premessa Le aziende del settore tessile e della moda tedesco professano la propria responsabilità com-merciale a prescindere del

Dettagli

Indice. In pillole. Bergamo protagonista. Storia. Proposta artistica. Una città da vivere. Network. Expo 2015. La musica per la SLA.

Indice. In pillole. Bergamo protagonista. Storia. Proposta artistica. Una città da vivere. Network. Expo 2015. La musica per la SLA. Indice In pillole Bergamo protagonista Storia Proposta artistica Una città da vivere Network Expo 2015 La musica per la SLA I plus Piano di comunicazione Contatti 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 2 In pillole

Dettagli

Fondazione OPERA SANTA RITA PRATO CARTA DEI SERVIZI. Il sostegno ai minori in difficoltà

Fondazione OPERA SANTA RITA PRATO CARTA DEI SERVIZI. Il sostegno ai minori in difficoltà Fondazione OPERA SANTA RITA PRATO CARTA DEI SERVIZI Il sostegno ai minori in difficoltà Edizione maggio 2002 1 LA MISSION ED I VALORI LA MISSION Ciascuna persona è titolare di diritti, ad ognuno deve essere

Dettagli

Campus Impresa ed Expo Generation L impresa forma i giovani a scuola

Campus Impresa ed Expo Generation L impresa forma i giovani a scuola Campus Impresa ed Expo Generation L impresa forma i giovani a scuola Milano, 12 febbraio 2015 Buongiorno a tutti. Grazie per avermi invitata a questo importante talk su un tema prioritario e fondamentale

Dettagli

ALCUNE IDEE PER UN PARCO DA VIVERE

ALCUNE IDEE PER UN PARCO DA VIVERE ALCUNE IDEE PER UN PARCO DA VIVERE A 25 anni dall istituzione del Parco e 10 dalla Legge Regionale sulle Aree Protette, Legambiente propone al Parco e agli enti locali alcune di iniziative per rafforzare

Dettagli

QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE PER IL RICONOSCIMENTO DEI MUSEI E DELLE RACCOLTE MUSEALI DI ENTE LOCALE EDI INTERESSE LOCALE

QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE PER IL RICONOSCIMENTO DEI MUSEI E DELLE RACCOLTE MUSEALI DI ENTE LOCALE EDI INTERESSE LOCALE QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE PER IL RICONOSCIMENTO DEI MUSEI E DELLE RACCOLTE MUSEALI DI ENTE LOCALE EDI INTERESSE LOCALE DATI GENERALI Dati informativi - descrittivi Denominazione del museo o della

Dettagli