CNA: IL PATTO DI STABILITA E PEGGIORE DELLA CRISI E STRANGOLA LE IMPRESE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CNA: IL PATTO DI STABILITA E PEGGIORE DELLA CRISI E STRANGOLA LE IMPRESE"

Transcript

1 CONFEDERAZIONE NAZIONALE DELL ARTIGIANATO E DELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA VITA ARTIGIANA PERIODICO DELLA CONFEDERAZIONE NAZIONALE DELL ARTIGIANATO E DELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA CNA PRATO CNA: IL PATTO DI STABILITA E PEGGIORE DELLA CRISI E STRANGOLA LE IMPRESE PRATO - Il patto di stabilità si sta rivelando peggiore della crisi. Gli enti pubblici hanno soldi in cassa ma non possono pagare le ditte fornitrici. Per i vincoli di questo patto i lavori già fatti e rendicontati restano surgelati nei cassetti degli enti - virtuosi o meno - e nel frattempo le imprese hanno due alternative: o morire di crediti, oppure far causa agli enti locali per ritardato pagamento. Così non è più possibile andare avanti. Giuseppe Marzano, nuovo membro di Presidenza della Cna, alza gli scudi contro il patto di stabilità che definisce un escamotage iniquo che sta mettendo in ginocchio moltissimi imprenditori, costretti, per problemi di liquidità dovuti alle insolvenze, a chiedere anticipi alle banche sui quali si ritrovano a pagare interessi da far tremare i polsi. La Cna ha lanciato l allarme da tempo e le conferme di una situazione al limite del collasso sono piovute in questi giorni dalle dichiarazioni dell assessore al bilancio della provincia di Prato e del sindaco di Livorno e presidente Anci regionale, Alessandro Cosimi. INDAGINE CNA Parla con noi di Comunicazione Partecipa all indagine!! Compila e rinvia il modulo a pag. 3 La Cna, prosegue infatti Marzano, sta facendo uno sforzo straordinario sul fronte del credito per sostenere le pmi, già strangolate da crisi globale, burocrazia, assenza di liquidità, dalla cattiva prassi delle insolvenze tra privati e dal black out dei pagamenti da parte delle istituzioni. Come se non bastasse poi, nella finanziaria 2010 sono programmati ulteriori tagli agli enti locali che andranno sicuramente a peggiorare sia l erogazione dei servizi a cittadini e imprese sia i pagamenti dovuti ai fornitori. Non intendiamo continuare a tollerare questo stato di cose. Sosterremo qualsiasi iniziativa venga presa per sbloccare la situazione e rafforzeremo l azione di sensibilizzazione che abbiamo avviato verso istituzioni, parlamentari e forze politiche, perché dobbiamo impedire che il black out dei pagamenti travolga centinaia di imprese mettendo a rischio posti di lavoro e sviluppo. In questo clima arroventato assume toni poco confortanti anche l ultima buona notizia giunta dall Europa dove è stata varata la direttiva contro i ritardi dei pagamenti nella p.a. che prevede tempi massimi di 60 giorni, trascorsi i quali scatterà una penale dell 8% per gli enti debitori. Bene - dice il vicepresidente - peccato però che il voto definitivo sia previsto solo ad ottobre e gli Stati membri avranno altri due anni di tempo per recepire la direttiva. Tempi biblici e difficili da reggere per le piccole imprese già in crisi liquidità sulle quali, malgrado la moratoria dei debiti bancari che abbiamo ottenuto insieme alle altre associazioni, continuano a pesare negativamente anche i criteri di Basilea 2, pensati per grandi imprese e per un modello economico che niente ha a che vedere con l ossatura economica del nostro paese, vale a dire le pmi sulle quali, non dimentichiamolo mai, si reggono ben due terzi dell occupazione nazionale. INCONTRI CON IL PRESIDENTE Il Presidente della CNA Artigianato, Anselmo Potenza, per incontrare gli associati è a disposizione ogni lunedì dalle ore alle ore nella sede centrale di via Zarini 350/c, previo appuntamento obbligatorio con la Segreteria CNA (Tel ) e specificando le motivazioni della richiesta Informazioni, Consulenze e Servizi su Commenta ogni notizia sul Blog CNA Scopri le novità e parla con noi su CNA n. 7/2010 di Vita Artigiana Periodico Mensile della Poste Italiane s.p.a. - Sped.abb.post. D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n 46), art. 1 comma 1, DCB Prato

2 Vita Artigiana Artigiani disoccupati: entro fine anno scatteranno gli aiuti Gli aiuti di sostegno al reddito per gli ex imprenditori artigiani rimasti senza lavoro potrebbero arrivare entro dicembre. Dopo l impegno messo in campo dalle associazioni - a cui è corrisposto l annuncio dato dalla Provincia in occasione del tavolo di distretto in agosto - ieri si è tenuta la prima riunione politico/operativa per mettere a punto i dettagli dell operazione a cui hanno partecipato Lamberto Gestri (presidente della Provincia), Ambra Giorgi (vicepresidente), Anselmo Potenza (Presidente Cna), Fabio Mazzanti (Direttore Cna) ed esponenti di Confartigianato. Nell incontro si è innanzitutto concordato che il provvedimento si rivolgerà a tutti gli ex lavoratori autonomi artigiani, a prescindere dal settore produttivo. Inoltre, le linee proposte dalla CNA si articolano su 4 fronti: accompagnamento alla pensione, sostegno al reddito, percorsi di riconversione professionale per favorire l occupazione e azioni di sostegno alla creazione di nuove imprese Resta aperta ad approfondimento la possibilità di prevedere un incentivo economico a quelle imprese che assumeranno ex artigiani, emulando un po il principio esistente con le liste di mobilità per i lavoratori dipendenti. La conferma del vicepresidente provinciale Ambra Giorgi sull intervento di sostegno al reddito e formazione sono a dimostrazione dell intesa trovata tra le parti. Come dichiarato dal Presidente Potenza: se vogliamo supportare questi artigiani è fondamentale muoversi su questi 4 punti strategici: un percorso importante sul quale Prato sta facendo da laboratorio e che potrebbe diventare persino un esperienza pilota a livello nazionale. Adesso il lavoro consiste nel mettere in pratica le indicazioni, soprattutto traducendo le necessarie agibilità tecniche agli strumenti a disposizione della Provincia. Per fare questo un gruppo tecnico misto tra funzionari delle associazioni e della Provincia, entro il mese di ottobre, predisporrà uno studio analitico sul possibile numero degli artigiani interessati e modalità per aprire un bando. Se tutto andrà come auspichiamo - conclude Potenza - questa volta entro l anno il lavoro delle associazioni e della Provincia potrebbe trasformarsi in risposte concrete per gli artigiani costretti ad uscire dal mercato per la crisi. GRANDE SUCCESSO DE Il Parco dell Artigianato Imprese protagoniste delle mostre mercato, anche a ottobre, novembre e dicembre Con il pubblico e gli acquirenti che hanno affollato anche il secondo appuntamento al centro commerciale Parco Prato dal 10 al 12 settembre, si conferma il successo dell iniziativa Parco dell Artigianato, la rassegna espositiva organizzata dalla Cna nella piazza centrale del centro commerciale in concomitanza con i week-end di apertura programmati da Unicoop. Queste le aziende di artigianato di eccellenza che hanno partecipato a questa seconda tappa: Vema di Vezzani Massimo / Falegnameria Senape / Confezione L.A. / Nuova Futurdivani / Confetteria Pistoiese / Termoidraulica Benini / La Bottega del Mosaico / Pelletteria / Sorridiamoci / Montaione Tartufi / Via dei Colli Le mostre-mercato delle imprese artigiane che operano nell artigianato artistico e tradizionale, accessori moda, articoli di sartoria, artigianato alimentare, articoli per la casa, articoli da regalo, cosmesi e articoli biologici torneranno protagoniste del Parco Prato in altre tre occasioni: 8-10 ottobre novembre dicembre Per informazioni o adesioni contatta l Ufficio Promozione CNA: Tel. 0574/ o invia una mail a Aut. Trib. Prato n 172 del 18/2/91 Dir. resp.: Mazzanti Fabio - Red. e Amm.: Via Zarini 350/C capo redattore: Alessandra Piersantini Stampa: Centro Stampa PO 2

3 Vita Artigiana INDAGINE CNA Parla con noi di Comunicazione La comunicazione CNA fa un altro passo verso il futuro multimediale e la grande alleanza tra la tradizionale informazione cartacea e il mondo del web produce una tappa epocale nel percorso di realizzazione del Centro di Comunicazione Integrata della CNA. Un Centro che si propone di spalancare a tutti gli imprenditori associati - di qualsiasi tipologia - un universo multimediale di notizie, aggiornamenti, informazioni e servizi sempre più specialistici e capillari per la gestione e lo sviluppo delle loro aziende. L altalena dei mercati e l evoluzione dell economia, del resto, non solo hanno accelerato enormemente il passo, i tempi e le necessità delle imprese, ma hanno fatto della comunicazione innovativa e integrata, ancor prima che un esigenza, un nuovo e fondamentale elemento di competitività, un valore aggiunto che impone la scelta e la sicurezza di essere costantemente aggiornati su qualsiasi novità tecnica, operativa, gestionale, creditizia, promozionale o di servizio, dovunque siamo. In linea con le previsioni di piano strategico sviluppate proprio dal gruppo di lavoro sulla comunicazione, il Centro di Comunicazione integrata CNA intende dunque ampliare, integrare e migliorare gli strumenti di messaggistica multimediale già sperimentati - mail, sms, sito internet Newsletters, Blog CNA, Facebook CNA, circuito Tv Conser - ed offrire agli associati finestre informative accessibili in tempo reale, con un semplice clik o sul cellulare, garantendo così il naturale completamento dei servizi CNA con la diffusione pertinente di notizie chiare, comprensibili e selezionate per accompagnare gli associati in ogni momento della loro realtà aziendale. Non solo. Una delle caratteristiche di questi strumenti è quella di non destinare agli utenti un ruolo passivo di semplici ricettori dei messaggi ma di renderli sempre più interattivi, conferendogli la possibilità di dialogare quotidianamente con la loro associazione e con la comunità CNA. In quest ottica, anche l obiettivo di superare la tradizionale comunicazione cartacea (con i tempi dilatati per la stampa e la non sempre efficace distribuzione postale) per approdare a un informazione moderna fatta soprattutto di partecipazione e di un interscambio costante e costruttivo tra l associazione e gli imprenditori, diventa una sfida che deve essere raccolta; una scelta innovativa a tutto vantaggio delle imprese associate. In questo percorso sono quindi determinanti le esigenze e le necessità informative dei diretti interessati, gli imprenditori, che possono aiutarci fin d ora nel non facile percorso di selezione delle informazioni e delle notizie che desiderano ricevere. Per questo vi sottoponiamo un semplice questionario che vi preghiamo di restituirci, compilato, via fax al numero o via mail ai seguenti indirizzi: oppure Questionario COMUNICAZIONE Segnalaci le tue Aree di Interesse Ragione sociale (facoltativo) Settore di attività Tel Mail Fax Sono interessato a ricevere notizie, aggiornamenti e comunicazioni su (segnala con un X le aree preferite): SERVIZI CNA (Servizi di gestione aziendale) UNIONI DI MESTIERE FINANZIAMENTI e CONTRIBUTI CONVENZIONI E ACCORDI CON LE BANCHE CONSULENZA FINANZIARIA E BUSINESS PLAN PROMOZIONE E VENDITA PRODOTTI INTERNAZIONALIZZAZIONE (Indagini di mercato e selezione operatori) AMBIENTE ENERGIA MEDICINA DEL LAVORO NUOVE IMPRESE SERVIZI CNA PERSONE PATRONATO EPASA / CNA SPORTELLO MIGRANET (Servizi per imprese extracomunitarie) CONVENZIONI NAZIONALI E PROVINCIALI CONSULENZA DEL LAVORO E CONTRATTUALISTICA CONSULENZA FISCALE E TRIBUTARIA CONSULENZA LEGALE E IMMOBILIARE ALTRO.. Compila il modulo entro il 20 ottobre e invialo al FAX 0574/ o via mail a: - Il modulo è scaricabile anche sul sito

4 Vita Artigiana POTENZA: CON LE RISORSE PUBBLICHE, SOSTEGNO DIRETTO ALLE IMPRESE PRATO - In questa crisi, con le scarse risorse pubbliche disponibili, sostenete, in primis, le aziende; non enti o soggetti intermedi che potrebbero anche non dare risultati diretti sui progetti di sviluppo delle imprese. Suona chiaro l appello che Anselmo Potenza lancia agli enti pubblici, prendendo spunto dal complesso degli interventi finanziari dalla Regione con fondi di provenienza europea. Si tratta di una serie di bandi per oltre 40 milioni di euro: risorse sulle quali il presidente della Cna non nasconde la preoccupazione che, per un motivo o per l altro, possano davvero concretizzarsi nei bilanci delle imprese per sostenere i programmi di sviluppo. Preoccupazione che si moltiplica se poi parliamo di piccole e micro imprese, che sono l asse portante del sistema toscano. Sul piatto ci sono 6 m.ni di euro del Fondo sociale europeo (il bando scade il 29 ottobre) destinati alla formazione di lavoratori e imprenditori in vari settori: manifatturiero, energia e ambiente, green economy, antichi mestieri, spettacolo e nautica. Su questi la Regione punta per rilanciare l economia ma soprattutto per stabilizzare e incrementare l occupazione. Scelta condivisibile - dice Potenza - Ma le caratteristiche fissate per l accesso alle risorse rischiano di lasciare fuori quasi tutte le imprese. Non sarebbe male aggiustare il tiro, perché in un momento di crisi come questo non è pensabile rischiare di escludere dai fondi proprio quelle imprese che di recente sono state costrette a licenziare o a ricorrere al lavoro temporaneo. Una seconda riflessione va poi fatta su altri 20 m.ni di euro per l innovazione tecnologica (il bando scade a novembre). Anche qui, dice Potenza le risorse sono destinate a imprecisate macrostrutture provinciali in grado di fornire servizi tecnologici alle imprese. Al contrario, sarebbe preferibile sostenere direttamente le imprese nei percorsi innovativi che sceglieranno, magari coadiuvate da esperti e sfruttando al meglio le strutture esistenti. Detto questo, resta invece positiva e importante la copertura finanziaria garantita attraverso i bandi Por.Creo: dai fondi di rotazione a sostegno degli investimenti delle aziende (14 m.ni di rifinanziamento fino al 2013) alle garanzie Fidi (10 m.ni di euro a sostegno della liquidità delle imprese) e alle consulenza sui servizi qualificati in ogni settore, compreso turismo e commercio. Si tratta di buoni interventi sui quali anche le associazioni svolgono opera di orientamento alle imprese e altrettanto positiva è anche la scelta di promuovere bandi integrati fra i diversi fondi disponibili, ipotesi sulla quale la Regione sta lavorando. Analizzando i vari provvedimenti, insomma, Potenza mette in guardia da quelle procedure e da quei vincoli che, come già accaduto, potrebbero rischiare di rendere inutilizzabili le già risicate risorse pubbliche. Incassato il sostegno al reddito dei lavoratori, del resto, questi sono, ad oggi, gli unici fondi messi a disposizione delle imprese - conclude Potenza - Con questi potremo iniziare le politiche attive su sviluppo, innovazione e formazione: tre temi chiave attorno ai quali si costruiscono le opportunità di crescita per dare futuro al distretto, alle aziende - tessili e non - che con fatica restano sul mercato producendo occupazione, e soprattutto alle imprese create e capitanate da giovani imprenditori sui quali si scommette il destino della nostra economia. CNASERVIZIPIU : CON EUROSHELL CARD, SCONTI ANCHE SUL GPL L emissione della euroshell Card è totalmente gratuita: zero costi per il rilascio delle carte, zero commissioni sulle transazioni, zero spese amministrative scegliendo la fatturazione elettronica. Con EuroShell Card ottieni: SCONTO sui rifornimenti GPL, diesel e benzina di 2 _ cent al litro* su SERVITO, SELF SERVICE e FAI DA TE. Inoltre: - Credito fino a 35 giorni, in media 27 giorni;< br />- Semplifica la contabilità - Puoi richiederla anche se hai 1 SOLO VEICOLO aziendale ed utilizzarla, inoltre, su mezzi a noleggio - Accettata in oltre distributori Shell, API, IP, TAMOIL, ESSO abilitati euroshell Card in Italia e all&r squo;estero - GRATUITA per un anno Questa opportunità è aperta a tutte le Imprese Associate CNA titolari di Partita IVA e iscritte da almeno un anno alla Camera di Commercio o a un Albo Professionale Per ottenere la EuroShell Card rivolgiti al numero CNA 0574/

5 Vita Artigiana NEWS PER LE IMPRESE CNA Federmoda e CNA Produzione incontrano l Assessore Simoncini I primi giorni di settembre una nutrita rappresentanza pratese insieme ai presidenti di Cna Federmoda, di Cna Produzione e del Presidente Cna Toscana Valter Tamburini, ha incontrato l Assessore Regionale alle Attività Produttive, Gianfranco Simoncini. Nel corso dell incontro è stato consegnato all Assessore un documento elaborato e condiviso dalle due Unioni che rappresentano la quasi totalità delle imprese manifatturiere di Cna. Nel documento, si è ribadito il ruolo centrale e strategico che le piccole imprese manifatturiere hanno all interno dell economia regionale mettendo al centro del dibattito il tema delle politiche di tutela del settore, anche attraverso gli ammortizzatori sociali, e di sostegno allo sviluppo, all internazionalizzazione, all innovazione e all etica delle imprese. Per avere un idea dell entità del manifatturiero in Toscana basti pensare che rappresenta oltre imprese di cui circa sono artigiane (fonte: ufficio statistico Regione Toscana), un vero esercito di aziende che garantisce lavoro a migliaia di persone ma che ha bisogno di una politica economica ad hoc per uscire dalla crisi. Nel documento consegnato all Assessore regionale sono stati elencati tutti i provvedimenti necessari al rilancio del manifatturiero toscano e dal canto suo Simoncini ha confermato l intenzione della Regione di intervenire a difesa e rilancio del settore, illustrando i progetti previsti per i prossimi mesi pur evidenziando la limitatezza delle risorse anche a seguito della recente manovra finanziaria del Governo che ha tagliato circa 320 milioni di euro alla Regione Toscana. Per consultare tutto il documento integrale vai sul sito CNA: APPALTI E SUBAPPALTI: ENTRATA IN VIGORE LA NUOVA NORMATIVA ANTIMAFIA E entrata in vigore il 7 settembre scorso la Legge Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia (L. n. 136 del 13 agosto 2010 pubblicata sulla GU n. 196 del 23 agosto 2010). Ecco le novità con immediato impatto sulle imprese che partecipano ad appalti e subappalti: - apertura di conti correnti (bancari o postali) dedicati, anche non in via esclusiva, alle commesse pubbliche; con tali conti devono essere pagati stipendi, contributi e tributi. Tutti i movimenti finanziari devono essere effettuati tramite bonifico bancario o postale, ad eccezione dei pagamenti ad enti previdenziali, assicurativi e istituzionali, quelli in favore di gestori e fornitori di pubblici servizi e quelli riguardanti tributi; per questi ultimi occorre però documentare la spesa. Per le spese giornaliere di importo inferiore o uguale a 500 euro possono essere utilizzati strumenti diversi dal bonifico, fermo restando il divieto di utilizzo del contante e l obbligo di documentare le spese. Entro 7 giorni dall accensione dei conti correnti occorre informare la stazione appaltante (art. 3); - la bolla di consegna del materiale deve indicare il numero di targa e il nominativo del proprietario dell automezzo che trasporta i materiali per l attività nei cantieri (art. 4); - sul tesserino di riconoscimento occorre riportare dei dati integrativi (art. 5): per i dipendenti, oltre alle generalità del lavoratore e al nominativo del datore di lavoro, occorre indicare la data di assunzione e, in caso di subappalto, l autorizzazione ad effettuarlo; per gli autonomi, oltre alle generalità del lavoratore, occorre indicare il nominativo del committente IMPRESE FEMMINILI: PROGETTI PER L INCREMENTO E LA QUALIFICAZIONE Il Comitato Nazionale di parità e pari opportunità nel lavoro ha formulato per il 2010 il Programma-obiettivo per l incremento e la qualificazione dell occupazione femminile (v. Il Programma prevede la possibilità di presentare progetti, dal 1 ottobre al 30 novembre, con tetto massimo di 200mila _ ciascuno, per promuovere l occupazione femminile, per il superamento delle disparità salariali e nei percorsi di carriera, per la creazione, lo sviluppo e il consolidamento di imprese femminili e per la creazione di progetti integrati di rete. Per le modalità di presentazione dei progetti si rimanda, oltre che al Programma-Obiettivo 2010, al DM 15/03/ 01 Disciplina delle modalità di presentazione, valutazione e finanziamento dei progetti di azioni positive per la parità uomo-donna nel lavoro di cui alla legge 10 aprile 1991, n. 125, come modificato dal decreto interministeriale 22/09/ 05 (GU 296 del 21/12/ 05). PER INFORMAZIONI E PER INOLTRARE DOMANDE RIVOLGITI IN OGNI SEDE CNA LEGNO E SERRAMENTI: CONTROLLI ASL DI PRATO La Asl n 4 di Prato ha avviato una ricognizione dei sistemi di captazione e delle lavorazioni del comparto legno e serramenti in legno. Il progetto prevede: 1) Settembre 2010: invio questionari alle aziende del settore legno 2) Ottobre 2010: disponibilità per incontri informativi presso le aziende che ne faranno esplicita richiesta 3) 30 Novembre 2010: termine ultimo per la consegna dei questionari 4) Dicembre 2010: esame della documentazione e prime valutazioni 5) Da Gennaio 2011: programmazione degli interventi di vigilanza presso le aziende. Gli interventi di vigilanza e le conseguenti azioni di controllo saranno indirizzate dall ASL verso le aziende inadempienti alla restituzione del questionario compilato. Gli uffici della CNA sono a disposizione per la compilazione del questionario e per il controllo della documentazione dell azienda in materia di Salute e Sicurezza sul Lavoro. CNA raccomanda l importanza di una manutenzione e pulizia periodica del sistema di aspirazione delle polveri di legno. Per informazioni ed appuntamenti: Ufficio Ambiente - Tel Lavoro e Medicina srl - Tel mail o SOSTEGNO AL REDDITO PER APPRENDISTI LICENZIATI: SIGLATO L ACCORDO Il 6 settembre scorso la Regione Toscana e le Parti Sociali regionali hanno sottoscritto l Accordo Quadro, attraverso il quale si individua una forma di sostegno al reddito nei confronti degli apprendisti licenziati e privi di ammortizzatori sociali. La misura di cui all oggetto viene riconosciuta agli apprendisti licenziati nel corso del 2010, purché siano stati assunti con tale qualifica dopo il 29/11/2008 (non devono, infatti, essere beneficiari dei trattamenti di cui all art. 19, comma 1, lettera c), 1-bis, 1-ter, Legge 2/2009) e abbiano maturato presso il datore di lavoro che effettua il licenziamento un anzianità aziendale di almeno 12 mesi, di cui 6 di lavoro effettivamente prestato. Per la presentazione della domanda si dovrà attendere l emanazione della relativa delibera regionale e la definizione, in accordo con l Inps, dell apposita modulistica. Ulteriori informazioni possono essere richieste agli Uffici Paghe CNA. Seminario Tecnico CNA INSTALLAZIONI CNA Installazioni Toscana, insieme a CNA Installazioni Prato, Firenze e Pistoia organizzano il Seminario Tecnico su: Il deposito presso lo sportello unico per l edilizia del progetto e della dichiarazione di conformità previsti dal Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 22 gennaio 2008 n.37 Venerdì 8 ottobre ore Calenzano (Fi) Hotel Delta Florence L evento è organizzato in collaborazione con Regione Toscana, Direzione Generale diritto alla salute e politiche di solidarietà Settore ricerca, sviluppo e tutela del lavoro. 5

6 PROGRAMMA FORMATIVO PER LE PMI Le aziende sono invitate a prenotarsi subito PRATO - Dopo il via libera ai contributi europei per la formazione di dipendenti, titolari, soci o collaboratori di aziende, CNA insieme ad altre associazioni ha messo a punto - attraverso l agenzia formativa Sophia, accreditata presso la Regione Toscana - un programma di formazione specifico per le piccole e medie imprese, chiamate a prenotare la propria partecipazione urgentemente. La celerità non è di poco conto, visto che le modalità di accesso alle varie tipologie di finanziamento e alle risorse disponibili sono particolarmente complesse e difficoltose. In questo caso infatti, la prenotazione delle aziende è necessaria per accedere a colloqui preliminari con gli esperti che hanno l incarico di costruire i percorsi formativi dopo aver valutato le reali esigenze di ogni singola impresa interessata. Scendendo nel dettaglio, il programma formativo per le pmi prevede pacchetti differenziati di percorsi formativi e consulenziali - che si svolgeranno a partire dal 2011 suddivisi tra teoria e pratica in azienda - studiati appositamente per rafforzare la competitività delle imprese ma anche per valorizzare le competenze e promuovere l innovazione sia nella fase di gestione sia nell organizzazione aziendale. I percorsi formativi che sono stati interamente finanziati saranno suddivisi in tre macro settori: area fiscale e gestione d impresa (strumenti e tecniche per gestire un azienda, efficienza organizzativa e fiscalità d impresa); area commercializzazione, marketing e comunicazione (dalle tecniche di vendita e commercializzazione alla costruzione di reti di vendita, dall internazionalizzazione di impresa alla gestione del rapporto con i clienti) e, infine, area aggiornamenti tecnici e specializzazioni. Per informazioni è possibile telefonare fin d ora allo 0574/ o inviare una mail all indirizzo RIPARTONO I CORSI AMATORIALI DI TAGLIO E CUCITO Quanto costa fare un orlo a pantaloni e gonne, o sostituire una cerniera ai jeans, o applicare sui propri abiti decorazioni personalizzate? Fermo restando che non è facile trovare chi si dedica a queste attività, in tempi di crisi anche il costo per i piccoli lavori di cucito potrebbe risultare una spesa da tenere sotto controllo. E allora, perché non imparare a modificare con le proprie mani i capi di vestiario di tutta la famiglia? Da questa considerazione e da alcune richieste di interesse è nata l idea di Sophia. agenzia formativa della Cna, di organizzare corsi di taglio e cucito per aspiranti sarti amatoriali. Il primo dei quattro percorsi è dedicato al Corso Base di riparazione capi d abbigliamento con cui ci si propone di far riscoprire la tradizionale arte delle riparazioni, per abbellire e perfezionare il proprio guardaroba. I partecipanti impareranno a fare un orlo (gonna, pantalone, maniche), attaccare una cerniera (invisibile, jeans, fischio) fare un occhiello a mano ed a macchina, attaccare bottoni, e stringere o allargare i propri capi di abbigliamento. I percorsi successivi prevedono poi altri tre proposte: corso gonna pantalone, corso gonna, corso pantalone che puntano a far acquisire ai partecipanti le conoscenze necessarie a creare semplici modelli e a confezionare capi d abbigliamento personalizzati. Per iscriversi è sufficiente telefonare allo 0574 / Il corso di base si terrà il 7, 12, 14 e 18 ottobre nella sede di via Zarini 350/c. NUOVO CORSO FORMATIVO PER WEDDING PLANNER Pianificare e gestire in maniera impeccabile l organizzazione di un matrimonio, ed essere retribuiti per curare la regia di un evento dove le emozioni e l atmosfera magica si fondono con mille problemi pratici da risolvere: dalle scenografie alle location, dai decori floreali al catering, dalle acconciature all abbigliamento, dalla colonna sonora al servizio fotografico. Il tutto, rispettando, in primis, preferenze, gusti e capricci dei committenti. E questo il lavoro - tutt altro che facile - del wedding planner, una figura professionale sempre più richiesta non solo dalle giovani coppie ma anche dalle imprese specializzate in questo settore. Proprio per aprire nuove opportunità occupazionali a coloro che aspirano a trasformarsi in wedding planner, Sophia, l agenzia formativa della Cna taglia il nastro del nuovo corso formativo dedicato sia agli operatori del settore matrimoni ed affini, sia a coloro che vogliono avviare un attività di organizzazione eventi e matrimoni o a coloro che vogliono trasformare la propria capacità organizzativa in professione. A partire da settembre e con 18 ore di teoria e 6 di pratica - che verranno effettuate al Faculty Club Aliante di Sesto Fiorentino e allo stand di Crea srl fiera Tutto Sposi a Firenze - i partecipanti potranno ottenere l attestato imparando tutti i segreti di questa nuova professione: dal marketing alle modalità del servizio, dai budget planner alle tempistiche, dalle modalità per fronteggiare gli imprevisti a come costruire progetti di nozze a tema, dagli incontri con la coppia alla contrattualistica, dall organizzazione dei banchetti al bon ton. In questo caso tra l altro, le imprese interessate al corso - con sede in provincia di Prato - potranno richiedere alla C.c.i.a.a. un contributo a fondo perduto pari al 50% del costo dei costi. Per iscrizioni è possibile telefonare allo o inviare una mail a 6

7 UN MONDO DI SCONTI PENSATI PER TE CON IL CATALOGO CNA SOCIO PER SOCIO!! RITIRA LE CARTOLINE IN OGNI SEDE CNA e QUANDO ACQUISTI PRODOTTI O SERVIZI RICHIEDI IL TIMBRO SULLE CARTOLINE!! CONQUISTERAI ALTRI VANTAGGI E BUONI ACQUISTO!!! Gentile Associato, come saprai, è in distribuzione la Nuova Edizione del Catalogo Socio per Socio : per te CENTINAIA di OFFERTE vantaggiose e scontate in ogni categoria merceologica * In più, quest anno, ad ogni acquisto che effettuerai, RICORDA DI FAR TIMBRARE le CARTOLINE PUBBLICITARIE della campagna promozionale Anche noi utilizziamo SOCIO PER SOCIO. CNA una Comunità di opportunità. Potrai ottenere altri BUONI SPESA da 30 _ per il tuo shopping a: Decathlon Prato, Tenuta La Borriana, Pasticceria Caffè Leonardo, Forno e Pasticceria Sans Gluten L offerta è riservata a tutti coloro che, ogni 3 mesi, consegneranno nella sede CNA di Via Zarini, 350/c, 3 cartoline timbrate dagli inserzionisti del Catalogo Socio per Socio che attesteranno gli acquisti effettuati. I buoni spesa potranno essere utilizzati entri 3 mesi dalla consegna. (*) Gli sconti sono riservati agli Associati CNA, Pensionati CNA, e Amici della CNA. Per ottenerli è sufficiente esibire la tessera al momento dell acquisto. La Campagna promozionale è stata realizzata con la collaborazione del Gruppo Giovani Imprenditori CNA

8 Veicoli Commerciali Opel. Se cercavi un occasione per ripartire, l hai trovata. Mentre gli altri pensano ancora alle ferie, Combo, Vivaro e il nuovo Movano pensano già a te. Scegli fino a 22 m 3 di carico, nuovi motori anche euro 5 e con F.AP, tutti a condizioni davvero irripetibili. A settembre, riparti col piede giusto. Parti coi Veicoli Commerciali Opel. SOLO A SETTEMBRE Fino a e di ecoincentivi Opel

a cura del Rag. Daniele LAURENTI, commercialista e revisore contabile

a cura del Rag. Daniele LAURENTI, commercialista e revisore contabile Carlin Laurenti & associati STUDIO COMMERCIALISTI e REVISORI 45014 PORTO VIRO (RO) Via Mantovana n. 86 tel 0426.321062 fax 0426.323497 per informazioni su questa circolare: evacarlin@studiocla.it Circolare

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 11 15/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 9 DOSSIER CONFCOMMERCIO

Dettagli

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE VALTELLINA VALCHIAVENNA. Un partner per crescere

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE VALTELLINA VALCHIAVENNA. Un partner per crescere ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE VALTELLINA VALCHIAVENNA Un partner per crescere API SONDRIO L Associazione Piccole e Medie Industrie di Valtellina e Valchiavenna è una realtà fortemente voluta dagli

Dettagli

Ufficio Promozione e PMI. Bandi Camerali 2016. 20/27 aprile 2016 Sala Lune e Nodi Camera di Commercio di Mantova

Ufficio Promozione e PMI. Bandi Camerali 2016. 20/27 aprile 2016 Sala Lune e Nodi Camera di Commercio di Mantova Bandi Camerali 2016 20/27 aprile 2016 Sala Lune e Nodi Camera di Commercio di Mantova 1 Bandi finanziamento MPMI 2016 Informatizzazione Euro 200.000 Fiere internazionali all estero Euro 200.000 Fiere internazionali

Dettagli

HAI UNA PICCOLA IMPRESA? INSIEME A NOI PUOI FARLA CRESCERE!

HAI UNA PICCOLA IMPRESA? INSIEME A NOI PUOI FARLA CRESCERE! HAI UNA PICCOLA IMPRESA? INSIEME A NOI PUOI FARLA CRESCERE! 2014 FORMAPER SVILUPPO DELL IMPRENDITORIALITÀ Formaper è un azienda speciale della Camera di Commercio di Milano nata nel 1987 con la missione

Dettagli

Regione Toscana. Regione Toscana. Guida

Regione Toscana. Regione Toscana. Guida Regione Toscana Regione Toscana Guida Indice Presentazione Un progetto per l autonomia dei giovani Le opportunità di Giovanisì Tirocini Casa Servizio civile Fare impresa Lavoro Studio e formazione Info

Dettagli

Prot. 0004217/ep Brivio, 15/03/2013. Oggetto: PROMUOVERE LA SOSTENIBILITA ENERGETICA NEL COMUNE DI BRIVIO

Prot. 0004217/ep Brivio, 15/03/2013. Oggetto: PROMUOVERE LA SOSTENIBILITA ENERGETICA NEL COMUNE DI BRIVIO Prot. 0004217/ep Brivio, 15/03/2013 Gentile famiglia Oggetto: PROMUOVERE LA SOSTENIBILITA ENERGETICA NEL COMUNE DI BRIVIO Il Comune di Brivio ha sottoscritto il Patto dei Sindaci, iniziativa Europea nata

Dettagli

CONTI, CARTE E SERVIZI SOLUZIONI PER SEMPLIFICARE IL TUO BUSINESS GUIDA ALLA SCELTA DEL CONTO CORRENTE E DEI SERVIZI SU MISURA PER LA TUA AZIENDA

CONTI, CARTE E SERVIZI SOLUZIONI PER SEMPLIFICARE IL TUO BUSINESS GUIDA ALLA SCELTA DEL CONTO CORRENTE E DEI SERVIZI SU MISURA PER LA TUA AZIENDA CONTI, CARTE E SERVIZI SOLUZIONI PER SEMPLIFICARE IL TUO BUSINESS GUIDA ALLA SCELTA DEL CONTO CORRENTE E DEI SERVIZI SU MISURA PER LA TUA AZIENDA Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Offerta

Dettagli

Sei stato sospeso, ti trovi in mobilità, hai perso il lavoro? Fai la mossa giusta.

Sei stato sospeso, ti trovi in mobilità, hai perso il lavoro? Fai la mossa giusta. UNIONE EUROPEA MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI Direzione Generale per le Politiche per l Orientamento e la Formazione PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Investiamo nel vostro futuro

Dettagli

Città di Caselle Torinese

Città di Caselle Torinese Città di Caselle Torinese Regolamento per l'erogazione di contributi a titolo di prestito d'onore a sostegno del reddito di sopraggiunto licenziamento o CIGS o mobilità. in caso Approvato con deliberazione

Dettagli

IMPRESE IN LOMBARDIA: AGEVOLAZIONE E AIUTI

IMPRESE IN LOMBARDIA: AGEVOLAZIONE E AIUTI DIVIPLUS 2 SRL Via della Vittoria, 47 20025 Legnano (Mi) Telefono 0331.592931 0331.592720 Fax 0331.457504 Pec : diviplus@secmail.it Legnano, Ottobre 2014 Circolare Informativa n. 22/2014 A tutti i gentili

Dettagli

PARTICOLARITA DEL SETTORE E LE START-UP INNOVATIVE NEL TURISMO

PARTICOLARITA DEL SETTORE E LE START-UP INNOVATIVE NEL TURISMO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO PARTICOLARITA DEL SETTORE E LE START-UP INNOVATIVE NEL TURISMO BENEDETTI DOTT. GIULIO Programma Digit Tax Credit Gestione IVA 74ter Consulenza Fiscale per

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna

Regione Autonoma della Sardegna POR SARDEGNA 2000/2006 MISURA 4.2 Direttive di Attuazione - Servizi reali Art. 1 Oggetto 1. Le presenti Direttive di Attuazione disciplinano l erogazione di aiuti per l acquisizione di servizi reali destinati

Dettagli

Donne in impresa, una grande risorsa per il Paese

Donne in impresa, una grande risorsa per il Paese FORUM RIVISTA DELLA CNA DI EMILIA ROMAGNA MARCHE TOSCANA UMBRIA Le politiche femminili nelle regioni del centro nord Donne in impresa, una grande risorsa per il Paese a cura di Paola Morini Responsabile

Dettagli

per una legge regionale sul reddito minimo garantito

per una legge regionale sul reddito minimo garantito per una legge regionale sul reddito minimo garantito YES WE CASH! PER UNA LEGGE REGIONALE SUL REDDITO MINIMO GARANTITO Gli effetti della crisi, sempre più devastanti, sono ormai una realtà per tutti noi;

Dettagli

REGIONE LOMBARDIA CREDITO INCASSA B2B. ESTRATTO DA NEWSLETTER n. 2 LUGLIO 2015

REGIONE LOMBARDIA CREDITO INCASSA B2B. ESTRATTO DA NEWSLETTER n. 2 LUGLIO 2015 ESTRATTO DA NEWSLETTER n. 2 LUGLIO 2015 Pubblichiamo un estratto delle ultime notizie relative alle opportunità offerte da bandi e finanza agevolata. CHIARI SERVIZI Srl è a Vostra disposizione per fornire

Dettagli

soggetti ex artt. 73 e 74, TUIR (società di capitali, cooperative, Enti pubblici, ecc.).

soggetti ex artt. 73 e 74, TUIR (società di capitali, cooperative, Enti pubblici, ecc.). Pesaro, lì 15 aprile 2013 CIRCOLARE n. 08/2013 1- La responsabilità nei contratti di appalto e subappalto; 2- Da quest anno l INPS non invierà più i bollettini INPS gestione commercianti - artigiani; 3-

Dettagli

In che cosa consiste il programma di INFORMATIZZAZIONE. Una risposta immediata alle problematiche più comuni

In che cosa consiste il programma di INFORMATIZZAZIONE. Una risposta immediata alle problematiche più comuni SOLUZIONI e IDEE Programma di INFORMATIZZAZIONE: INFORIV. Modulistica Dedicata per le problematiche più comuni. Servizio SMS e Mailing List. Il circuito delle edicole edishop: www.premiosicuro.it Il Marketing

Dettagli

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi.

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi. Carissimi Soci, anche quest anno di vita associativa si avvia gradualmente a conclusione con moltissimi obiettivi raggiunti, moltissime iniziative a tutela e promozione della nostra Professione concluse

Dettagli

Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca Direzione Generale Regionale per il Piemonte Via Pietro Micca 20 10122 Torino

Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca Direzione Generale Regionale per il Piemonte Via Pietro Micca 20 10122 Torino Circ. Reg. n. 132 Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca Direzione Generale Regionale per il Piemonte Via Pietro Micca 20 10122 Torino dirreg@scuole.piemonte.it Prot. n 5912/P Torino, 28/8/2002

Dettagli

DOTE LAVORO 2012 MOBILITÀ IN DEROGA

DOTE LAVORO 2012 MOBILITÀ IN DEROGA DOTE LAVORO 2012 MOBILITÀ IN DEROGA CONTINUIAMO " A DOTARCI CONTRO LA CRISI Per il quarto anno consecutivo La Regione del Veneto ha promosso attraverso lo strumento della Dote Lavoro, percorsi di politica

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA (data ultimo aggiornamento 14.6.2014)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA (data ultimo aggiornamento 14.6.2014) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA (data ultimo aggiornamento 14.6.2014) Codice del Consumo: Decreto legislativo 6 settembre 2005 n. 206 Le presenti condizioni generali di vendita hanno per oggetto l acquisto

Dettagli

APPRENDISTATO. CORSO DI FORMAZIONE 16 ore TUTORI APPRENDISTI

APPRENDISTATO. CORSO DI FORMAZIONE 16 ore TUTORI APPRENDISTI APPRENDISTATO CORSO DI FORMAZIONE 16 ore TUTORI APPRENDISTI Argomenti oggetto del corso (16 ore) Contesto in cui avviene l apprendistato (tutore, apprendista, formazione) Cenni sulla normativa nazionale

Dettagli

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE DELLA PROVINCIA DI LECCO. Un partner per crescere

ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE DELLA PROVINCIA DI LECCO. Un partner per crescere ASSOCIAZIONE PICCOLE E MEDIE INDUSTRIE DELLA PROVINCIA DI LECCO Un partner per crescere API LECCO Dal 1949 l Associazione Piccole e Medie Industrie della Provincia di Lecco è stata voluta dagli imprenditori

Dettagli

SALVARE IL LAVORO, TUTELARE I REDDITI E RILANCIARE LO SVILUPPO

SALVARE IL LAVORO, TUTELARE I REDDITI E RILANCIARE LO SVILUPPO CGIL TOSCANA SALVARE IL LAVORO, TUTELARE I REDDITI E RILANCIARE LO SVILUPPO 3 REPORT SULL ECONOMIA REGIONALE - MAGGIO 2009 LE AZIENDE TOSCANE IN BORSA Quanto valgono in borsa - dati in milioni di euro

Dettagli

REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE Assessorato Attività Produttive D.G. Presidenza

REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE Assessorato Attività Produttive D.G. Presidenza REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE Assessorato Attività Produttive D.G. Presidenza Settore Tutela dei Consumatori e degli Utenti Politiche di Genere e di Promozione delle Pari Opportunità INIZIATIVE REGIONALI

Dettagli

CONFESERFIDI - BREVI CENNI STORICI VISION CONFESERFIDI

CONFESERFIDI - BREVI CENNI STORICI VISION CONFESERFIDI CONFESERFIDI - BREVI CENNI STORICI I confidi sono nati negli anni 50 per attenuare la maggiore forza contrattuale delle banche rispetto alle micro e piccole Imprese, le quali sono costrette a pagare tassi

Dettagli

UNIONE PROVINCIALE ARTIGIANI PADOVA. Tutte le risposte alle esigenze della tua impresa

UNIONE PROVINCIALE ARTIGIANI PADOVA. Tutte le risposte alle esigenze della tua impresa UNIONE PROVINCIALE ARTIGIANI PADOVA Tutte le risposte alle esigenze della tua impresa Ideazione, progetto grafico e impaginazione di Ferdi Arzenton con Ufficio Grafica e Comunicazione dell Upa. Foto e

Dettagli

COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI

COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI Scopri i Segreti della Professione più richiesta in Italia nei prossimi anni. www.tagliabollette.com Complimenti! Se stai leggendo questo

Dettagli

Gli unici Corsi in Italia con la GARANZIA 100% Soddisfatti o Rimborsati

Gli unici Corsi in Italia con la GARANZIA 100% Soddisfatti o Rimborsati Formazione Professionale MasterWedding è il nuovo progetto creato da Roberto Di Carlo e Stefano Melaragni, fondatori di Eventi Speciali e titolari del gruppo SposiAmo Wedding Planner. Dal 2007 ad oggi

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE. (Master PrevComp)

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE. (Master PrevComp) BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA E DIRITTO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE (Master PrevComp) Università degli Studi della Tuscia Facoltà di Economia Anno Accademico

Dettagli

1 febbraio 2010 avvio della moratoria delle banche sulle rate dei mutui delle famiglie

1 febbraio 2010 avvio della moratoria delle banche sulle rate dei mutui delle famiglie TITOLO 1 febbraio 2010 avvio della moratoria delle banche sulle rate dei mutui delle famiglie Gentile cliente, con la presente desideriamo aggiornarla sull Accordo tra l'associazione bancaria italiana

Dettagli

Manuale per la gestione dei programmi 2013

Manuale per la gestione dei programmi 2013 Manuale per la gestione dei programmi 2013 1 Indice 1. Gestione logistica 2. Fondamenti per la corretta gestione del Programma Risparmio 2013 3. Meccanica della promozione Programma Risparmio 2013 4. Co-Marketing

Dettagli

Relazione del Presidente di ESA Giovanni Frangioni

Relazione del Presidente di ESA Giovanni Frangioni Relazione del Presidente di ESA Giovanni Frangioni La nostra aspettativa è creare le condizioni di una autonomia del nostro territorio riguardante il ciclo dei rifiuti, attraverso una azienda di chiaro

Dettagli

Maurizio Del Corso. Internet CASH. I Segreti per guadagnare veramente dalla rete

Maurizio Del Corso. Internet CASH. I Segreti per guadagnare veramente dalla rete Maurizio Del Corso Internet CASH I Segreti per guadagnare veramente dalla rete 1 Titolo Internet CASH Autore Maurizio Del Corso Editore Top Ebook Sito internet http://www.top-ebook.it ATTENZIONE: questo

Dettagli

SERGIO VACCA & ASSOCIATI

SERGIO VACCA & ASSOCIATI SERGIO VACCA & ASSOCIATI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI STUDIO DI CONSULENZA SOCIETARIA, TRIBUTARIA E DI ECONOMIA AZIENDALE 1 ASSOCIATI DOTT. SERGIO VACCA DOTT. ALBERTO VACCA RAG. MAGDA VACCA

Dettagli

Richiedi una Demo Gratuita

Richiedi una Demo Gratuita 1 Introduzione Utilizzi codici a barre già esistenti oppure generi codici a barre personalizzati SHOP ABBIGLIAMENTO SHOP ABBIGLIAMENTO è un prodotto "ad-hoc" per i negozi di Abbigliamento che viene distribuito

Dettagli

Piano straordinario per l occupazione ASSE II Competitività MISURA II.1. Bando per l accesso agli Innovation Voucher

Piano straordinario per l occupazione ASSE II Competitività MISURA II.1. Bando per l accesso agli Innovation Voucher Piano straordinario per l occupazione ASSE II Competitività MISURA II.1 Bando per l accesso agli Innovation Voucher DOMANDE FREQUENTI Modalità di presentazione delle domande 1. La marca da bollo ogni 4

Dettagli

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI comunicato stampa PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI Le due società, attive in Lazio da alcuni anni, presentano il loro Rendiconto Sociale. Il documento rappresenta

Dettagli

Soluzioni innovative per la mobilità sostenibile e per il risparmio energetico. Presentazione Franchising. www.sargreen.com info@sargreen.

Soluzioni innovative per la mobilità sostenibile e per il risparmio energetico. Presentazione Franchising. www.sargreen.com info@sargreen. Soluzioni innovative per la mobilità sostenibile e per il risparmio energetico Presentazione Franchising www.sargreen.com info@sargreen.com 1 Sommario Il Franchising... 2 Mission Franchising... 2 Il settore

Dettagli

SINTESI CONVENZIONE euroshell Card: la carta carburante leader in Europa anche a partire da un solo automezzo

SINTESI CONVENZIONE euroshell Card: la carta carburante leader in Europa anche a partire da un solo automezzo SINTESI CONVENZIONE Oggi l impresa associata può semplificare la propria contabilità sostituendo, o integrando, le schede carburanti e gli scontrini con euroshell Card: la carta carburante leader in Europa,

Dettagli

gelatouniversity.com CORSI DI FORMAZIONE GELATO ARTIGIANALE

gelatouniversity.com CORSI DI FORMAZIONE GELATO ARTIGIANALE CORSI DI FORMAZIONE GELATO ARTIGIANALE 2008-2009 Carpigiani Gelato University (CGU) è un centro internazionale di formazione al servizio di chi già opera o desidera operare nel settore della gelateria

Dettagli

FARE PUBBLICITA IN TEMPO DI CRISI UNA SEMPLICE GUIDA PER AUMENTARE I VOSTRI CLIENTI ED I VOSTRI PROFITTI

FARE PUBBLICITA IN TEMPO DI CRISI UNA SEMPLICE GUIDA PER AUMENTARE I VOSTRI CLIENTI ED I VOSTRI PROFITTI UNA SEMPLICE GUIDA PER AUMENTARE I VOSTRI CLIENTI ED I VOSTRI PROFITTI 1 CONOSCERE IL PROPRIO PUBBLICO Tutte le attività commerciali, prima di programmare qualsiasi tipo di strategia di marketing, DEVONO

Dettagli

INVITALIA (ex Sviluppo Italia) www.invitalia.it

INVITALIA (ex Sviluppo Italia) www.invitalia.it INVITALIA (ex Sviluppo Italia) www.invitalia.it La legge che agevola l Autoimpiego (D.L. n. 185/2000 - Titolo II) costituisce il principale strumento di sostegno alla realizzazione e all avvio di piccole

Dettagli

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100%

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% Risparmiare in acquisto è sicuramente una regola fondamentale da rispettare in tutti i casi e ci consente di ottenere un ritorno del 22,1% all

Dettagli

categoria) e successive modificazioni e del Reg. (CE) n. 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013 (Regolamento de minimis ).

categoria) e successive modificazioni e del Reg. (CE) n. 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013 (Regolamento de minimis ). Sostegno dei processi di internazionalizzazione delle Piccole e medie imprese del Lazio in forma aggregata Bando: L.R. n. 5 del 2008 Disciplina degli interventi regionali a sostegno Dell internazionalizzazione

Dettagli

Occhi aperti sul territorio A scuola di cittadinanza anno scolastico 2012-13

Occhi aperti sul territorio A scuola di cittadinanza anno scolastico 2012-13 In caso di mancato recapito ritornare all'ufficio Postale Roma Romanina per la restituzione previo addebito. Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. In L. 27/02/2004

Dettagli

Carta dei Servizi Articolo 1 Soluzioni HR Servizi al tuo Servizio.

Carta dei Servizi Articolo 1 Soluzioni HR Servizi al tuo Servizio. Carta dei Servizi Articolo 1 Soluzioni HR Servizi al tuo Servizio. Articolo 1 Srl Soluzioni HR - Aut. Min. Lav. Prot. N. 1118 del 26/11/04 CARTA DEI SERVIZI INDICE Presentazione di Articolo 1 Srl Carta

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PREMESSO CHE

PROTOCOLLO D INTESA PREMESSO CHE ALLEGATO 1 PROTOCOLLO D INTESA TRA REGIONE TOSCANA, COMUNI, FIAT AUTO, UNRAE, FEDERCHIMICA-ASSOGASLIQUIDI, CONSORZIO ECOGAS, FEDERMETANO, PIAGGIO E ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA REGIONALI PER LA PROGRESSIVA

Dettagli

CONSORZIO IMPRESE CANAVESANE

CONSORZIO IMPRESE CANAVESANE IMPRESE CANAVESANE Sistema Qualità Certificato ISO 9001 (N. 50 100 1910) Ivrea, 29 gennaio 2009 Alle Aziende del Canavese Loro Sedi alla c.a. del Legale Rappresentante e del Responsabile delle Risorse

Dettagli

Firma del protocollo di intesa per il miglioramento della comunicazione banca-impresa in provincia di Torino

Firma del protocollo di intesa per il miglioramento della comunicazione banca-impresa in provincia di Torino Firma del protocollo di intesa per il miglioramento della comunicazione banca-impresa in provincia di Torino Torino Palazzo Cisterna 05 luglio 2011 PROTOCOLLO D INTESA PER IL MIGLIORAMENTO DELLA COMUNICAZIONE

Dettagli

INTERVENTI MONETARI DI SOSTEGNO AL REDDITO 2009/bis

INTERVENTI MONETARI DI SOSTEGNO AL REDDITO 2009/bis SSSSSSSSSSSSSSSSSSS SSSS INTERVENTI MONETARI Destinatari: lavoratori in C.I.G. ordinaria o straordinaria o in deroga, che nel periodo dall 01/01/2009 al 31/12/2009 abbiano maturato almeno 1.032 ore o 129

Dettagli

DIFFUSIONE DELLA CULTURA IMPRENDITORIALE E SOSTEGNO ALLO START-UP

DIFFUSIONE DELLA CULTURA IMPRENDITORIALE E SOSTEGNO ALLO START-UP AVVISO START MILANO DIFFUSIONE DELLA CULTURA IMPRENDITORIALE E SOSTEGNO ALLO START-UP 1 INDICE 1. FINALITA DELL INTERVENTO 2. AMBITI DI INTERVENTO 3 DOTAZIONE FINANZIARIA 4. MISURA : SUPPORTO ALLA CREAZIONE

Dettagli

PMI: un aiuto per partecipare alle fiere

PMI: un aiuto per partecipare alle fiere Periodico informatico - Registrazione presso il Tribunale di Varese al n. 457 Anno 2 - Numero 3 - Marzo 2005 Newsletter della Camera di Commercio di Varese - n 3 - Marzo 2005 PMI: un aiuto per partecipare

Dettagli

BANDO SPECIALE n. 2 BORSE LAVORO 2014

BANDO SPECIALE n. 2 BORSE LAVORO 2014 BANDO SPECIALE n. 2 BORSE LAVORO 2014 Premessa La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni,

Dettagli

PROGETTO SCONTI BANCOPOSTA

PROGETTO SCONTI BANCOPOSTA PROGETTO SCONTI BANCOPOSTA Gentile CDG One/CDG Service, nell ottica di ampliare sempre di più le aree di Business del proprio network, CDG- ONE ha sottoscritto un accordo quadro con COBRA ITALIA per un

Dettagli

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI LIVORNO. Bando Provinciale a sostegno Imprenditoria Giovanile

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI LIVORNO. Bando Provinciale a sostegno Imprenditoria Giovanile PROVINCIA DI LIVORNO AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI LIVORNO Bando Provinciale a sostegno Imprenditoria Giovanile Premessa La Provincia promuove e finanzia interventi volti allo sviluppo di imprese giovanili

Dettagli

1. Il 14 gennaio 2013 è stata varata la nuova legge che norma le professioni non organizzate (n. 4

1. Il 14 gennaio 2013 è stata varata la nuova legge che norma le professioni non organizzate (n. 4 c.a. Ministro dell Economia e delle Finanze On. Fabrizio Saccomanni e per conoscenza al Presidente della Repubblica Sen. Giorgio Napolitano al Presidente del Consiglio On. Enrico Letta al Ministro della

Dettagli

LA TRACCIABILITÀ FINANZIARIA...2. Adempimenti connessi alla tracciabilità finanziaria...2. Ambito temporale della legge 136/2010...

LA TRACCIABILITÀ FINANZIARIA...2. Adempimenti connessi alla tracciabilità finanziaria...2. Ambito temporale della legge 136/2010... Sommario Sezione I...2 LA TRACCIABILITÀ FINANZIARIA...2 QUADRO NORMATIVO...2 Adempimenti connessi alla tracciabilità finanziaria...2 Ambito temporale della legge 136/2010...2 Cosa devono fare gli uffici?...2

Dettagli

PIANO INDUSTRIALE 2014/2015. In questa presentazione del Piano industriale 2014/2015 è omessa la parte di

PIANO INDUSTRIALE 2014/2015. In questa presentazione del Piano industriale 2014/2015 è omessa la parte di PIANO INDUSTRIALE 2014/2015 In questa presentazione del Piano industriale 2014/2015 è omessa la parte di introduzione. Tale scelta è imposta da motivi di sintesi perché in realtà le premesse relative alla

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA COMUNICATO STAMPA Siglato il quinto accordo tra il Gruppo bancario e Piccola Industria Confindustria DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE

Dettagli

IL PRIMO PASSO PER NON FARTI SCHIACCIARE DALLA CONCORRENZA

IL PRIMO PASSO PER NON FARTI SCHIACCIARE DALLA CONCORRENZA Con questo special report vogliamo essere d aiuto e di supporto a tutte quelle aziende e professionisti che cercano nuovi spunti e idee illuminanti per incrementare il numero di clienti e di conseguenza

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DOTE 3

AVVISO PUBBLICO DOTE 3 Area Sviluppo Economico Settore Lavoro PIANO PROVINCIALE DISABILI Annualità 2014 AVVISO PUBBLICO DOTE 3 Azioni finalizzate al sostegno all occupazione dei lavoratori con disabilità psichica o intellettiva

Dettagli

Caro Lettore, Buona lettura!

Caro Lettore, Buona lettura! GUIDA PRATICA Caro Lettore, Semplificare e agevolare l accesso al credito. In questo momento di difficile congiuntura economica, sono queste le parole d ordine che hanno portato governo, banche e imprese

Dettagli

L internazionalizzazione delle imprese nei mercati europei Venezia 17 febbraio 2015

L internazionalizzazione delle imprese nei mercati europei Venezia 17 febbraio 2015 Politiche nazionali ed opportunità per le aziende nei mercati energetici locali ed esteri Sebastiano Serra SEGRETERIA TECNICA DEL Ministro dell Ambiente L internazionalizzazione delle imprese nei mercati

Dettagli

DALLA PARTE DEI GIOVANI. Prodotti e servizi che semplificano la vita.

DALLA PARTE DEI GIOVANI. Prodotti e servizi che semplificano la vita. DALLA PARTE DEI GIOVANI Prodotti e servizi che semplificano la vita. LA BANCA COME TU LA DALLA PARTE DEI GIOVANI Prodotti e servizi che semplificano la vita. VUOI Una banca innovativa a mia disposizione

Dettagli

Bando Start. Diffusione della cultura imprenditoriale e supporto allo start up d impresa. www.start.lombardia.it

Bando Start. Diffusione della cultura imprenditoriale e supporto allo start up d impresa. www.start.lombardia.it Bando Start Diffusione della cultura imprenditoriale e supporto allo start up d impresa www.start.lombardia.it Finalità dell intervento Promuovere e sostenere la diffusione di cultura imprenditoriale per

Dettagli

PROVINCIA DI LIVORNO CENTRO PER L IMPIEGO

PROVINCIA DI LIVORNO CENTRO PER L IMPIEGO PROVINCIA DI LIVORNO CENTRO PER L IMPIEGO NEWSLETTER PERIODICA DEL SERVIZIO SVILUPPO IMPRESE maggio 2014 n 18 Livorno, 16 maggio 2014 Questo servizio è a cura del consulente del Servizio Sviluppo Imprese.

Dettagli

AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA Art. 1 comma 411 Legge n. 266/2005 PIANO DI AZIONE PROVINCIALE PER IL REIMPIEGO 2007/2009

AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA Art. 1 comma 411 Legge n. 266/2005 PIANO DI AZIONE PROVINCIALE PER IL REIMPIEGO 2007/2009 AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA Art. 1 comma 411 Legge n. 266/2005 PIANO DI AZIONE PROVINCIALE PER IL REIMPIEGO 2007/2009 DOTI Inserimento Lavorativo DOTI Autoimprenditorialità AVVISO RIVOLTO AGLI OPERATORI

Dettagli

CONVENZIONE CGIL - UNIPOL

CONVENZIONE CGIL - UNIPOL CONVENZIONE CGIL - UNIPOL IL SALTO DI QUALITÀ CHE MIGLIORA LA VITA! Proteggere le persone amate, tutelare le cose importanti, fare il salto di qualità e migliorare la vita? È quello che ogni Iscritto

Dettagli

Novità in materia di riscossione dei tributi iscritti a ruolo

Novità in materia di riscossione dei tributi iscritti a ruolo Studio Commerciale e Tributario TOMASSETTI & PARTNERS Informativa fiscale Ai gentili clienti Loro sedi Novità in materia di riscossione dei tributi iscritti a ruolo Gentile cliente, con la presente desideriamo

Dettagli

INDICE. p. 3 AZIENDA. p. 4. FORMAZIONE - Formazione Finanziata - Formazione Obbligatoria - Formazione Continua. p. 6 RICERCA E SELEZIONE DEL PERSONALE

INDICE. p. 3 AZIENDA. p. 4. FORMAZIONE - Formazione Finanziata - Formazione Obbligatoria - Formazione Continua. p. 6 RICERCA E SELEZIONE DEL PERSONALE Indice INDICE AZIENDA FORMAZIONE - Formazione Finanziata - Formazione Obbligatoria - Formazione Continua RICERCA E SELEZIONE DEL PERSONALE CONSULENZA - Risorse Umane - Sviluppo Organizzativo - Commerciale

Dettagli

PROVINCIA DI FOGGIA. Superare la crisi e costruire un agricoltura competitiva Le proposte dei gruppi del centrosinistra in Consiglio provinciale

PROVINCIA DI FOGGIA. Superare la crisi e costruire un agricoltura competitiva Le proposte dei gruppi del centrosinistra in Consiglio provinciale PROVINCIA DI FOGGIA Gruppo Consiliare PARTITO DEMOCRATICO Foggia, 16 novembre 2009 Superare la crisi e costruire un agricoltura competitiva Le proposte dei gruppi del centrosinistra in Consiglio provinciale

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE SPESE ECONOMALI, DI PRONTA CASSA E DELL UTILIZZO DELLE CARTE DI CREDITO

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE SPESE ECONOMALI, DI PRONTA CASSA E DELL UTILIZZO DELLE CARTE DI CREDITO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE SPESE ECONOMALI, DI PRONTA CASSA E DELL UTILIZZO DELLE CARTE DI CREDITO Indice TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art.1 Ambito di applicazione Art. 2 Definizioni TITOLO

Dettagli

La cooperazione sociale in Italia. Brevi spunti per farsi venire qualche idea

La cooperazione sociale in Italia. Brevi spunti per farsi venire qualche idea La cooperazione sociale in Italia Brevi spunti per farsi venire qualche idea Le coop sociali queste sconosciute 1. Quali e quante sono (3-4) 2. La cooperativa in quanto tale (5-11) 3. Che cosa prevede

Dettagli

Art. 1 (Finalità e ambito di applicazione)

Art. 1 (Finalità e ambito di applicazione) REGOLAMENTO di ESECUZIONE dell articolo 8, comma 72, della legge regionale 18 gennaio 2006, n. 2, (legge finanziaria 2006), riguardante i criteri e le modalità di presentazione delle domande, di erogazione

Dettagli

Valore Professioni. UniCredit e Confprofessioni per il mondo delle libere professioni

Valore Professioni. UniCredit e Confprofessioni per il mondo delle libere professioni Valore Professioni UniCredit e Confprofessioni per il mondo delle libere professioni Global F&SME Marketing and Segments Small Business Offer Innovation Bologna, Novembre 2010 Valore Professioni è un iniziativa

Dettagli

Roberto Ciompi VUOI FARE LA RISTRUTTURAZIONE FINANZIARIA DELLA TUA IMPRESA?

Roberto Ciompi VUOI FARE LA RISTRUTTURAZIONE FINANZIARIA DELLA TUA IMPRESA? Roberto Ciompi VUOI FARE LA RISTRUTTURAZIONE FINANZIARIA DELLA TUA IMPRESA? 7+1 suggerimenti per preparare una richiesta di ristrutturazione finanziaria dell impresa. 1 CIOMPI ROBERTO VUOI FARE LA RISTRUTTURAZIONE

Dettagli

= circolare n. 7 03.12.2008

= circolare n. 7 03.12.2008 = circolare n. 7 03.12.2008 = scadenziario + 16 dicembre + pagamento ritenute, contributi INPS, imposte e l IVA relativo al mese di novembre; versamento del saldo ICI anno 2008 + 29 dicembre + versamento

Dettagli

L idea imprenditoriale

L idea imprenditoriale 16 L idea imprenditoriale Una buona idea Una volta che hai precisato le tue attitudini e propensioni personali, è giunto il momento di muovere i veri primi passi nel mondo dell imprenditoria e di iniziare

Dettagli

COMITATO TECNICO CREDITO E FINANZA

COMITATO TECNICO CREDITO E FINANZA Angelo Camilli COMITATO TECNICO CREDITO E FINANZA Linee di indirizzo 17 dicembre 2012 Scenario L offerta di credito nel Lazio si riduce progressivamente Il tasso di crescita dei prestiti alle imprese,

Dettagli

CATALOGO SERVIZI REALI EXPORT

CATALOGO SERVIZI REALI EXPORT Allegato 5 CATALOGO SERVIZI REALI EXPORT Legge Regionale 24 febbraio 2006, n. 1 art. 6 comma 4 lett. d) 1 Indice Introduzione...3....3 Piano di marketing strategico per l estero... 4 Organizzazione funzione

Dettagli

FININDUSTRIA srl Holding di partecipazione di Confindustria Taranto

FININDUSTRIA srl Holding di partecipazione di Confindustria Taranto Speciale - NIDI Nuove Iniziative D Impresa Regione Puglia PO FESR 2007 2013 Asse VI Competitività dei sistemi produttivi e occupazione Linea di intervento 6.1.5 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia

Dettagli

I Imposta di Bollo di euro 14,62

I Imposta di Bollo di euro 14,62 Imposta di Bollo di euro 14,62 (contrassegno telematico) Alla Direzione Regionale Istruzione, Formazione Professionale e Lavoro Settore Promozione e sviluppo dell imprenditorialità, della cooperazione

Dettagli

SOLUZIONI PER L AGRICOLTURA PRODOTTI E SERVIZI PER L IMPRESA AGRICOLA

SOLUZIONI PER L AGRICOLTURA PRODOTTI E SERVIZI PER L IMPRESA AGRICOLA PER L AGRICOLTURA PRODOTTI E SERVIZI PER L IMPRESA AGRICOLA Professionalità e competenza al servizio della tua attività Credem per l Agricoltura è il servizio dedicato agli agricoltori e alle imprese agricole.

Dettagli

Falcinelli Group premia la fedelta dei suoi clienti con 1000 regali! www.falcinelli.it

Falcinelli Group premia la fedelta dei suoi clienti con 1000 regali! www.falcinelli.it FIDELITY Falcinelli Group premia la fedelta dei suoi clienti con 1000 regali! www.falcinelli.it NUOVA RACCOLTA PREMI 2014/2015 Siamo orgogliosi di presentarvi: Falcinelli Group Un vantaggio tira l altro!..

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA GESTIONE DELLA CONTABILITÀ ORDINARIA

GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA GESTIONE DELLA CONTABILITÀ ORDINARIA WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA GESTIONE DELLA CONTABILITÀ ORDINARIA A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO INTRODUZIONE... 3 I REQUISITI... 3 GLI ADEMPIMENTI CONTABILI E FISCALI: I

Dettagli

REGOLAMENTO DELL'OPERAZIONE A PREMI "Premia la tua passione

REGOLAMENTO DELL'OPERAZIONE A PREMI Premia la tua passione REGOLAMENTO DELL'OPERAZIONE A PREMI "Premia la tua passione SOGGETTO PROMOTORE: Energas S.p.A., Via Domenico Morelli, 75-80121 Napoli, Codice Fiscale e Partita IVA: 00309310605, iscritta al numero 696210

Dettagli

Finleasing. Sede principale è a Conegliano Veneto TV. Uffici commerciali Pordenone PN e Montebelluna TV.

Finleasing. Sede principale è a Conegliano Veneto TV. Uffici commerciali Pordenone PN e Montebelluna TV. www.finleasing.it Finleasing Finleasing è attiva nel settore finanziario da oltre 26 anni e appartiene all area Servizi alle Imprese del gruppo Finanziaria Internazionale. Finleasing opera in modo capillare

Dettagli

FAPI PROVINCIA DI SALERNO P.zza XXIV Maggio n. 14 84122 Salerno Tel./fax: 0893180420 email: fapisalerno@gmail.com

FAPI PROVINCIA DI SALERNO P.zza XXIV Maggio n. 14 84122 Salerno Tel./fax: 0893180420 email: fapisalerno@gmail.com FAPI PROVINCIA DI SALERNO P.zza XXIV Maggio n. 14 84122 Salerno Tel./fax: 0893180420 email: fapisalerno@gmail.com FAPI Federazione Artigiani Pensionati Italiani offre un servizio concreto ai suoi associati.

Dettagli

SEI IN CERCA DELL ATTIVITA GIUSTA PER TE?

SEI IN CERCA DELL ATTIVITA GIUSTA PER TE? SEI IN CERCA DELL ATTIVITA GIUSTA PER TE? Ti piacerebbe gestire la tua giornata lavorativa in LIBERTÀ e AUTONOMIA anche Part-Time o come Secondo Lavoro? Se vuoi dare una svolta definitiva alla tua vita

Dettagli

DALLA PARTE DEGLI ARTIGIANI. La nostra risposta alle esigenze della tua attività.

DALLA PARTE DEGLI ARTIGIANI. La nostra risposta alle esigenze della tua attività. DALLA PARTE DEGLI ARTIGIANI La nostra risposta alle esigenze della tua attività. LA BANCA COME TU LA VUOI DALLA PARTE DEGLI ARTIGIANI La nostra risposta alle esigenze della tua attività. Gestisci un attività

Dettagli

Uniamo i punti per disegnare imprese di successo FEDERAZIONE ITALIANA FRANCHISING

Uniamo i punti per disegnare imprese di successo FEDERAZIONE ITALIANA FRANCHISING Uniamo i punti per disegnare imprese di successo FEDERAZIONE ITALIANA FRANCHISING ASSOCIARSI CHI SIAMO STRUMENTI SERVIZI Federazione Italiana Franchising Confesercenti Via Nazionale, 60 00184 Roma T +

Dettagli

DIREZIONE QUALITÀ. Le finalità, i modi, gli standard e le strutture per un servizio di qualità.

DIREZIONE QUALITÀ. Le finalità, i modi, gli standard e le strutture per un servizio di qualità. DIREZIONE QUALITÀ La carta servizi di Verona Innovazione Le finalità, i modi, gli standard e le strutture per un servizio di qualità. 1 Verona Innovazione 5 servizio nuova impresa 10 sportello comunica

Dettagli

DALLA PARTE DEI GIOVANI. Prodotti e servizi che semplificano la vita.

DALLA PARTE DEI GIOVANI. Prodotti e servizi che semplificano la vita. DALLA PARTE DEI GIOVANI Prodotti e servizi che semplificano la vita. LA BANCA COME TU LA DALLA PARTE DEI GIOVANI Prodotti e servizi che semplificano la vita. VUOI Una banca innovativa a mia disposizione

Dettagli

Il ruolo della Pubblica Amministrazione per lo sviluppo locale.

Il ruolo della Pubblica Amministrazione per lo sviluppo locale. 1 Il ruolo della Pubblica Amministrazione per lo sviluppo locale. Le strategie di sostegno in tempi di crisi. 2 Azioni della Pubblica Amministrazione P.A. SOSTEGNO ALLE IMPRESE S. DIRETTI S. INDIRETTI

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

IMPRESA INNOVAZIONE MARKETING TERRITORIALE OINT. Percorsi e servizi per nuove imprese innovative. www.trentinosviluppo.it

IMPRESA INNOVAZIONE MARKETING TERRITORIALE OINT. Percorsi e servizi per nuove imprese innovative. www.trentinosviluppo.it IMPRESA INNOVAZIONE MARKETING TERRITORIALE i OINT Percorsi e servizi per nuove imprese innovative www.trentinosviluppo.it IMPRESA INNOVAZIONE MARKETING TERRITORIALE Trentino Sviluppo è l agenzia creata

Dettagli

Scheda informativa del modulo B3

Scheda informativa del modulo B3 IN QUALI CASI PUOI UTILIZZARE QUESTO MODULO? - Spacci interni di vendita: esercizio dell attività - Vendita al domicilio del consumatore: esercizio dell attività - Vendita per mezzo di apparecchi automatici:

Dettagli

DALLA PARTE DEGLI ARTIGIANI. La nostra risposta alle esigenze della tua attività.

DALLA PARTE DEGLI ARTIGIANI. La nostra risposta alle esigenze della tua attività. DALLA PARTE DEGLI ARTIGIANI La nostra risposta alle esigenze della tua attività. LA BANCA COME TU LA VUOI DALLA PARTE DEGLI ARTIGIANI La nostra risposta alle esigenze della tua attività. Gestisci un attività

Dettagli