SEGNIAMO ASSIEME CONSEGNATI I DIPLOMI! Corso preparatorio SGB-FSS: AGOSTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SEGNIAMO ASSIEME CONSEGNATI I DIPLOMI! Corso preparatorio SGB-FSS: AGOSTO"

Transcript

1 14 AGOSTO 10 SEGNIAMO ASSIEME Corso preparatorio SGB-FSS: CONSEGNATI I DIPLOMI!

2 Sommario Editoriale... 1 Attività SGB-FSS Serata informativa Procom... 2 Viaggio a Roma... 3 Intervista Intervista con Lorenza Bagutti... 4 Informazioni nazionali Scuola di lingua dei Segni in tournée... 5 Giornata Mondiale di lingua dei segni a Winterthur... 6 Il primo corso preparatorio della SGB-FSS si è concluso con successo!... 7 Reazioni dei partecipanti... 8 Tecnologie per sordi Progetto ViSiCAST ed esign... 9 Politica Sociale 6a revisione AI, pacchetto 6b Cultura Impedimenti Dalle 2 società Polentata del 19 giugno Notizie sportive 15 Congresso EDSO Annunci Assemblea Generale 2010 Associazione ILISSI Appello TUTTORECCHI Indirizzi Utili - Permanenze Editore: Federazione Svizzera dei Sordi SGB-FSS Via Besso 5, CH-6900 Lugano Telefono: Fax: Redattrice resposabile: Catia De Ronzis Grafica e stampa: Color Lito System SA Manno Inserzioni: rivolgersi all editore Abbonamento annuale: 40.- CHF Apparizione: 8 numeri durante il 2010 Copyright: pubblicazione gratuita con citazione della fonte Prossimo numero: n 15 / ottobre 2010 Termine chiusura della redazione: 15 ottobre 2010 Termine invio del n 15: 29 ottobre 2010

3 Editoriale La mia città Come ormai saprete, la giornata mondiale della lingua dei segni di quest anno, avrà luogo il prossimo 25 settembre, a Winterthur. Per me, Winterthur è sempre stata quella che io considero la mia città. Sembra un paradosso perché, in effetti, Winterthur si trova nel Canton Zurigo, mentre io sono nata e cresciuta nella vicinissima Turgovia. Ma il punto è proprio questo: pur trovandosi in un altro cantone, Winterthur non era lontana. Anzi, come città la sentivo molto vicina a me, fin da bambina. A Winterthur, in effetti, vivevano (e, in parte, vivono tuttora) i miei zii e i miei cugini. Lì ero praticamente di casa. E una volta finita la scuola dell obbligo, quando si trattò di scegliere cosa fare del mio futuro, ebbi la possibilità di frequentare il liceo linguistico di Winterthur, perché il liceo linguistico non c era nel mio cantone di residenza. Furono anni bellissimi. Beh, forse lo furono soprattutto perché, d altronde, quelli furono gli anni dei miei vent anni. E, si sa i vent anni hanno qualcosa di mitico, in fondo. Qualcosa di irripetibile, di unico. E forse è proprio per questo che, nemmeno gli anni d università, proprio qui a Lugano, reggono il confronto con gli anni passati a Winterthur. E con ciò che provo per Winterthur stessa. Dal momento che ci incontreremo tutti proprio a Winterthur, il prossimo 25 settembre, ho sentito il desiderio di presentarvi un po meglio la mia città, affinché possiate già conoscerla un po e, magari, vederla attraverso i miei occhi. Spero che vi farà piacere. Piacere ci sarà da attendersi anche dal viaggio a Roma, che è invece una città che non conosco affatto. Sarà sicuramente interessante andare alla scoperta dell antica capitale dell impero romano! A questo proposito, dal 30 settembre al 4 ottobre, è prevista una gita nella città eterna, per festeggiare i 10 anni dell ufficio di Lugano della SGB-FSS. Un altra occasione per stare tutti insieme, assolutamente da non perdere!!! Tornando coi pensieri sul territorio elvetico, sarà da non perdere anche la tournée dell Infomobile, che stavolta però non avrà il titolo di Sound of Silence, bensì sarà intitolata: Scuola di lingua dei segni in tournée. L Infomobile farà tappa anche a Lugano, in piazza Manzoni, e offrirà ai passanti la possibilità di frequentare un mini-corso di lingua dei segni e, dopo, magari iscriversi ai corsi principali di lingua dei segni offerti dalla SGB-FSS. Un occasione davvero unica per presentare al vasto pubblico il funzionamento di questo corsi organizzati dalla SGB-FSS! La data per l unica tappa ticinese è prevista per il 20 e il 21 settembre Vi aspettiamo! Bene, e dopo aver nominato varie città non mi resta altro che augurarvi buona lettura nella speranza di potervi incontrare in una città o l altra! Catia De Ronzis

4 Attività SGB-FSS Serata informativa Procom Come ricorderete, lo scorso 31 maggio si è tenuta la serata informativa Procom. Gli obiettivi erano i seguenti: capire meglio come riempire il formulario di richiesta interprete sul sito Procom, nonché conoscere anche tutti gli altri servizi a favore dei sordi e capire le tecnologie utilizzate. Richiesta interprete secondo l art. 9 OMAI Va ricordato che, l art. 9 OMAI si applica solo per le situazioni lavorative, vale a dire, quando si ha bisogno dell interprete sul posto di lavoro. Va anche rammentato che la somma versata dall AI per questo tipo di servizio, è limitato a circa franchi al mese. Ma questo non è l unico limite imposto: l art. 9 OMAI, infatti, ha anche una scadenza: ogni singolo richiedente deve verificare se l art. 9 OMAI è ancora valido per sé stesso/a. Per quel che riguarda il formulario di per sé: la richiesta va compilata assieme al datore di lavoro. Dopodiché viene inoltrata alla Procom (può essere anche faxata al numero , oppure inviata direttamente online). Cinzia Santo si occupa di redigere una lettera d accompagnamento e poi invia la richiesta all AI. Quest ultima prende poi una decisione in merito. Servizio d interpretariato in caso di emergenze Questo servizio dev essere utilizzato solo in caso d incidenti. L SMS con la richiesta d aiuto dev essere inviato al numero Il servizio corrisponde a quello messo a disposizione degli udenti quando chiamano al telefono il numero d emergenza Altro servizio SMS o tramite sito Internet della Procom La Procom mette a disposizione un servizio SMS per quelle situazioni che non sono propriamente delle emergenze assolute. Infatti, mandando un testo breve al numero , si può richiedere l aiuto necessario per quando l auto è in panne, se si ha bisogno di un taxi, o se si vuole comunicare urgentemente con qualcuno non direttamente raggiungibile per iscritto. In quei casi, va sempre indicato il proprio numero di cellulare ed il proprio nome e cognome! Per dialogare con la Procom ed usufruire di un servizio intermediazione, c è ora la possibilità di farlo anche attraverso il sito Internet della Procom, che offre un servizio chat, come già riportato nello scorso numero di Segniamo Assieme, a pagina 6. Infatti, basta digitare l indirizzo web www. procom-deaf.ch/testo. La casella di dialogo è adattata anche ai bisogni degli ipovedenti. Questo servizio è attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore e dalle ore alle ore In questi orari, è presente una persona di lingua italiana. Tuttavia, si raccomanda di utilizzare questo servizio anche durante i finesettimana. Pur non essendo garantita la presenza di un(a) collaboratore (collaboratrice) italofono(a), è importante dimostrare che c è bisogno di questo servizio anche fuori dagli orari prestabiliti, e che, quindi, c è la necessità reale di prolungare questo tipo di prestazione. Ad ogni modo, la persona sorda viene informata tramite una risposta automatica sullo stato della sua chiamata nel caso che l operatore/ operatrice di lingua italiana sia già occupato/a. C è però anche la possibilità di dire se si tratta, o meno, di un emergenza. Presentazione VPAD Dopo essere stato presentato durante l assemblea dei delegati di Bienne, lo scorso 8 maggio, il VPAD è stato presentato da vicino anche a Lugano. Come già descritto nello scorso numero di Segniamo Assieme, ma anche su Segniamo Assieme numero 5, a pagina 9,il VPAD è un apparecchio che consente un collegamento Internet diretto e, da lì, permette praticamente ogni tipo di comunicazione, sia per iscritto tramite dei campi di testo, sia tramite videofonia, per comunicare in lingua dei segni o altre modalità. Ma non è tutto! Il VPAD ha un sistema AVISO (luce lampeggiante) per le chiamate. Chi, a suo tempo, aveva fatto richiesta di un telefono scrivente (tele script), può richiedere il rimborso dei costi del VPAD presso l AI, che riconoscerà il diritto al rimborso stesso. Dopodiché, ci sono da considerare i SEGNIAMO ASSIEME

5 Attività SGB-FSS costi per ottenere il numero telefonico e per l effettuazione delle chiamate stesse. Va però detto che, questi costi, sono molto abbordabili. In effetti, per l assegnazione del numero di chiamata, si procede nel modo seguente: Invece di farsi assegnare un numero con il prefisso 091 (costerebbe molto di più!), si ottiene un numero con il prefisso 032, che non ha costi fissi mensili. Anche per i collegamenti si paga poco, non ci sono da temere bollette salate! Va però ricordato che, per il VPAD, non è ancora prevista la modalità chat. Inoltre, il VPAD verrà utilizzato per sperimentare il servizio interpreti tramite videofonia. Per il Ticino, la sperimentazione inizierà circa nel La Procom desidera prima collezionare le prime esperienze nella Svizzera tedesca. Da ultimo, va detto che per il VPAD verrà redatto un annuario con i nomi degli utenti, questo sarà molto utile soprattutto per poter fare le chiamate, ma anche e soprattutto per dimostrare la necessità di questa nuova tecnologia. Testo: Tiziana Rimoldi Adattamento: Catia De Ronzis Viaggio a Roma Come sapete, quest anno l ufficio SGB-FSS di Lugano festeggia i suoi 10 anni di attività. Per l occasione, si organizzerà un viaggio nel cuore dell Italia, a Roma. L obiettivo di questo viaggio non è soltanto quello di conoscere le bellezze, i monumenti e la cultura della città eterna, bensì anche e soprattutto quello di fare una visita presso l ISTC, l istituto di Scienza, Tecnologia e Cognizione, che possiede un laboratorio per la lingua dei segni. Al momento, purtroppo, sono note soltanto le date: dal 30 settembre al 4 ottobre. Gli orari ed il programma esatto vi verranno comunicati per tempo, poco dopo la vostra avvenuta iscrizione entro il 13 settembre al più tardi (vedi tagliando d iscrizione!) Vi aspettiamo numerosi! PROSSIME ATTIVITÀ SGB-FSS Serata informativa sulla revisione della legge dell assicurazione contro la disoccupazione Mercoledì, 22 settembre 2010, ore Sala Formazione SGB-FSS, Via Besso 5, 6900 Lugano - Relatore: Daniel Hadorn SEGNIAMO ASSIEME 3

6 Intervista Intervista a Lorenza Bagutti Lorenza, ho saputo che sei stata vittima di una disavventura. Vuoi raccontarmi cosa è successo? Sì, dunque... tutto è successo mercoledì, 28 aprile 2010, in mattinata. Avevo appuntamento al Centro Lugano Sud di Grancia, con Patrizia Brentini. Volevamo salire al ristorante IKEA, per prenderci un caffé. Avevo giusto preso l ascensore, quando tutto d un tratto c è stata molta animazione intorno a me. Le porte si sono spalancate, ed era un fuggi fuggi generale. Una signora un po sgarbata, sarà stata una commessa di un negozio di abbigliamento, mi ha detto che dovevamo uscire, ma io non capivo nemmeno cosa stava succedendo, ero così confusa! Ho detto alla donna che ero sorda, ma credo che lei non abbia nemmeno capito, perché era molto sbrigativa. E poi, cosa è successo? Beh, poi è arrivata un altra donna, anche lei un impiegata del centro commerciale, era meno nervosa della prima e allora lei ha capito che ero sorda, quando gliel ho detto. Lei allora mi ha detto di non preoccuparmi, di seguirla, e mi ha spiegato che era una prova di evacuazione. Dovevamo uscire tutti fuori, poi potevamo rientrare, se volevamo...! Quindi, sei stata condotta fuori? Sì, e lì c era pure Patty, che tra l altro era quasi fuori di sé, perché diceva agli agenti di sicurezza che io ero ancora dentro, che ero sorda, che doveva rientrare per avvertirmi... Ma non c era neppure un segnale d allarme luminoso? No, non c era niente di visibile, ho visto solo una luce intermittente un po nascosta in un angolo, ma servirebbero dei segnali bene in vista! E, possibilmente, anche un annuncio visivo con la scritta: prova d evacuazione. Hai fatto questa proposta a qualcuno? Sì, l ho detto all agente di sicurezza che è rimasto con noi e che poi ci ha accompagnate al ristorante a prendere un caffé. Lui è stato molto gentile, ha detto che la nostra era una bella idea, che sicuramente bisognerebbe riflettere sulla proposta, che sarebbe il caso di dotare il Centro commerciale di impianti luminosi ben visibili. Ad ogni modo, la signora Françoise Racine, la coordinatrice del settore marketing dell IKEA, si è poi scusata a nome di tutto il Centro commerciale quel giorno stesso, vero? Sì, nel pomeriggio mi ha scritto un , scusandomi per il disagio che avevo subito durante la prova. Mi chiedeva anche l indirizzo per potermi mandare un regalo di scusa. Ho molto apprezzato il gesto, ma sarebbe più tranquillizzante potersi evitare lo spavento! Spero davvero che mettano degli impianti luminosi, in futuro! Lorenza, grazie mille per quest intervista. Di niente. Grazie a te per la tua attenzione. Catia De Ronzis Nota: In futuro, la signora Racine farà sapere alla Federazione Svizzera dei Sordi con largo anticipo la data delle prove di evacuazione, di modo che la Federazione possa mandare un di avviso a tutti i sordi. Ringraziamo la signora Racine per la sua disponibilità. Tuttavia, gli impianti luminosi andrebbero comunque messi, perché in caso di una vera evacuazione, non ci potrebbe essere alcun prevviso! Va detto che è molto triste, e forse anche inconcepibile che, in un mondo che si ritiene sempre più globalizzato, non si tenga invece conto delle particolari esigenze di talune persone, specie in casi di emergenza! Questo stato di cose dev essere assolutamente migliorato! Catia De Ronzis 4 SEGNIAMO ASSIEME

7 Informazioni nazionali Scuola di lingua dei Segni in tournée Quest anno, l evento Sound of Silence, avverrà in maniera leggermente diversa. Infatti, si è voluto puntare maggiormente l attenzione sui corsi di lingua dei segni della Federazione Svizzera dei Sordi SGB-FSS, che sono una parte importantissima delle attività svolte dalla Federazione stessa. Senza questi corsi, in effetti, non sarebbe possibile diffondere la lingua dei segni tra la popolazione udente. Si tratta, dunque, di uno strumento assolutamente essenziale per la diffusione della prima lingua dei sordi segnanti. Per questo, l Infomobile che attraverserà tutte le regioni linguistiche della Svizzera, toccando da vicino ben nove città, sarà intitolato: Scuola di lingua dei Segni in tournée. Al suo interno, non solo sarà possibile assistere o partecipare ad una lezione di lingua dei segni, ma ci si potrà sbizzarrire in maniera ludica con ben tre giochi: - Il gioco dell alfabeto manuale - Il gioco della ruota di lingua dei segni - Il gioco del puzzle dei segni Nel primo gioco, si tratta di compitare con l alfabeto manuale il proprio nome; nel secondo gioco, bisogna girare una ruota molto simile alla famosa ruota della fortuna, con la differenza che, quando la lancetta si ferma non si vince una somma in denaro, bensì bisogna cercare spontaneamente di rappresentare tramite un segno la parola che è stata puntata dalla lancetta stessa. Nel terzo gioco, ci sono diverse tessere che rappresentano vari monumenti famosi della Svizzera; bisogna quindi abbinare una tessera con sopra un segno della lingua dei segni alla tessera di un monumento, collocando il tutto in maniera corretta sulla cartina geografica della Svizzera. In tutti i giochi, che avvengono in postazioni diverse, c è sempre un collaboratore o una collaboratrice che aiuta e che, alla fine, indica la soluzione giusta e mette un timbro su di un apposita scheda, per testimoniare la partecipazione al gioco appena svolto. SEGNIAMO ASSIEME Chiunque abbia collezionato sulla propria scheda almeno un timbro, riceverà una bottiglietta d acqua all aroma di sambuco. Ma non finisce qui! Ci sarà anche l occasione di partecipare ad un concorso, e tra tutti coloro che avranno risposto in maniera esatta, verrà estratto un vincitore o una vincitrice che potrà godersi un bellissimo viaggio al Cairo, che include il volo con Swiss, due pernottamenti e la visita al Museo Egizio, dove potrà essere ammirato un altro tipo di codice dei segni: quello dei geroglifici, che ancora oggi mantengono intantto tutto il loro fascino, proprio come la lingua dei segni mantiene intatto il suo! Tutto questo, potrà essere vissuto nei seguenti giorni e nelle seguenti città: - 6 e 7 settembre: Basilea, Barfüsslerplatz - 8 e 9 settembre: Berna, Unterer Waisenhausplatz - 10 e 11 settembre: San Gallo, Coop Gallus Markt - 13 e 14 settembre: Lucerna, Bahnhofplatz - 15 e 16 settembre: Vevey Place du Marché - 17 e 18 settembre: Ginevra, Place du Rhône - 20 e 21 settembre: Lugano, Piazza Manzoni - 22 e 23 settembre: Coira, Theaterplatz - 25 e 25 settembre: Winterthur, Oberer Graben Com è facile notare, l Infomobile stazionerà in alcune delle piazze cittadine più frequentate in assoluto, soprattutto a livello pedonale. Inoltre, a Winterthur, il 25 settembre verrà festeggiata in concomitanza anche la giornata mondiale della lingua dei segni. Sia la tournée dell Infomobile, sia la giornata mondiale della lingua dei segni, sono un occasione fantastica per vivere da vicino la lingua dei segni, per capirla meglio e rendersi conto che, in effetti, è una lingua a tutti gli effetti, con la quale si può esprimere qualsiasi cosa, dagli oggetti visibili al concetto più astratto! Uno degli obiettivi di questa campagna è dunque quello di risvegliare l interesse delle persone udenti nei confronti della lingua dei segni e di farli riflettere sulla possibilità di divenire addirittura interprete di lingua dei segni, una professione assolutamente affascinante e variegata. Insomma, nella Svizzera si parla tanto di pluralità linguistica: è giunto quindi il momento di far capire che, questa pluralità linguistica, la si può vivere anche attraverso la lingua dei segni, che si può un po considerare come la quinta lingua nazionale della Svizzera. Venite a scoprirla! 5

8 Informazioni nazionali Giornata Mondiale di lingua dei segni a Winterthur Prima di presentarvi il programma per la giornata mondiale dei sordi (vedi locandina in basso!), desidero presentarvi la città che ospiterà quest evento! Anche se la SGB-FSS ha tenuto il suo congresso nazionale nel 2005, questa è la prima volta che si ritorna a Winterthur con una struttura aziendale riunita sotto lo stesso tetto. Città di Winterthur, dati in breve: Superficie: 68 km2 Abitanti nel 2009: (di cui donne: ) Classifica di graduatoria: Winterthur èla 6a città della Svizzera in termini di grandezza Particolarità/Curiosità: - Secondo un sondaggio dell Ufficio Federale di Statistica, Winterthur è la città Svizzera dove le donne si sentono più felici. - Winterthur è considerata anche la città delle biciclette, perché ha dei percorsi ciclabili assolutamente unici - È una città molto verde: il 40% della superficie è boschiva - Winterthur è adagiata nel bel mezzo di ben sette colli (un po come Roma!) - Il suo nome deriva dal latino Vitudurum - A Winterthur manca solo un lago! Però è attraversato da un fiume, il Töss, anche se non in centro città! Personalmente, perché mi piace Winterthur: - Winterthur non è troppo grande, né troppo piccola. - È bello abitare in periferia: si ha tanto verde intorno e in 10 minuti di bus si è già in centro! - Da Winterthur, si hanno eccellenti collegamenti ferroviari, autostradali e anche aeroportuali, visto che l aeroporto di Zurigo-Kloten dista a soli 17 minuti di treno circa! - I bus cittadini sono moderni, circolano con un altissima frequenza, sono sicuri e, soprattutto, sono centralizzati davanti alla stazione centrale di Winterthur: vale a dire che, chi sbaglia bus, può sempre tornare indietro verso la stazione centrale e prendere il bus giusto, senza aver la paura di perdersi. Numerose manifestazioni culturali e festive si svolgeranno a Winterthur in occasione della giornata mondiale della lingua dei segni. E con grande piacere che invitiamo sordi, deboli d udito e udenti in tutta la Svizzera a partecipare con noi a questo evento. SENSI SENSO SENSAZIONE Una festa dei sensi in occasione della Giornata mondiale della lingua dei segni Sabato 25 settembre 2010 Centro culturale Alte Kaserne Winterthur Ore 10:15 Arrivo, Ore 10:30 Ore 11:00 Ore 12:00 il centro fino alla piazza Oberer Graben Cornice hang & xang, in collaborazione con MUX Roland Hermann, Presidente SGB-FSS Rappresentante delle autorità Daniel Hadorn, avvocato e responsabile del servizio giuridico SGB-FSS Ristorazione Salsicce alla griglia e risotto Bevande (sul posto dalle ore alle ore 19.00) Café des Signes Servizio bar in lingua dei segni Spazi sensoriali (entrata libera) Progetto di danza e video, oggetti sonori, percorso a piedi nudi, concorso sms, cucina molecolare, programma per piccoli, approccio alla lingua dei segni Allocuzioni di benvenuto Pascale Bruderer Wyss, Presidente del Consiglio nazionale Ernst Wohlwend, Sindaco Winterthur Corinne Parrat, Miss Handicap Serata teatrale (entrata Fr. 25.-) «Di Tutto e di Piume» di Silvana Gargiulo e Gaby Lüthi: «nett.working» di TheaterTraum e FOCUSFIVE Apertura della cassa alle ore 13, Alte Kaserne. Non si effettua prevendita! Disco & Bar (entrata libera) Un evento organizzato da taktvoll Un progetto culturale avvincente per sordi e udenti, realizzato da sichtbar GEHÖRLOSE ZÜRICH e dal centro culturale Alte Kaserne Winterthur Ore 14:00 (vedi programma a parte!) al centro culturale Kulturzentrum Alte Kaserne Winterthur Café des Signes aperto dalle ore 13:00. Gentilmente sostenuto da Magdalena Hegner Fonds der Stadt Winterthur 6 SEGNIAMO ASSIEME

9 Informazioni nazionali Il primo corso preparatorio nazionale della SGB-FSS si è concluso con successo! Lo scorso 26 giugno ha avuto luogo ad Altdorf la festa die diplomi del primo corso preparatorio nazionale, che la Federazione Svizzera dei Sordi aveva organizzato per le persone interessate alla formazione sull insegnamento della lingua dei segni. Segniamo Assieme ne aveva parlato nel numero 7 (a pagina 9) e nel numero 11 (a pagina 6). Di buon umore, gli studenti e le studentesse del corso preparatorio si sono incontrati insieme alle responsabili di settore delle tre regioni linguistiche davanti al monumento di Guglielmo Tell di Altdorf. Gli/le studentesse avevano appena finito di frequentare il corso preparatorio della durata di un anno, un corso obbligatorio per coloro che vogliono studiare per diventare formatori/formatrici di lingua dei segni. Tutti hanno seguito con molta suspense le interessanti spiegazioni della guida turistica, Daniel Hadorn, che con molta cognizione di causa ha elencato gli sfondi storici,geografici, econimici delle varie costruzioni durante il giro per la città. Dopo tutte quelle storie e tutte quelle spiegazioni, la fame si è fatta sentire e tutta la compagnia si è recata con l autopostale presso il famoso ristorante escursionistico Pouletburg di Attinghausen, dove tutti sono stati rifocillati con uno squisito pollo al cestello. Brigitte Daiss-Klang, responsabile nazionale per il settore di lingua dei segni SGB-FSS, aveva scelto apposta ristorante per il gruppo di studio proveniente dalle tre regioni linguistiche, dal momento che esso si situa lungo la Strada della Svizzera, lunga 35 km, costruita in occasione dei 700 anni della Confederazione in collaborazione con tutti i cantoni elvetici. Durante il pranzo ci sono state molte risate, si è chiacchierato tanto e alla fine sono stati scambiati anche dei regali. Ma più si faceva tardi, più gli/ le allievi/e diventavano pensierosi/e, perché tutti sentivano avvicinarsi l ora del commiato. Alcuni dei presenti frequenteranno in autunno la formazione AGSA 8 presso l Alta Scuola di Pedagogia Curativa (HfH Hochschule für Heilpädagogik) di Zurigo, mentre altri hanno scelto di non frequentare questo studio. Alla fine della manifestazione, Brigitte Daiss-Klang ha riassunto l anno passato e ha ringraziato il team responsabile per la formazione, le signore Tiziana Rimoldi e Chantal Shelton, per le loro eccezionali prestazioni, nonché anche Daniel Hadorn per il suo riuscito giro turistico. Un grazie particolare è andato alla SGB-FSS, che è stata disposta a farsi carico dei grandi costi per questo corso. Con il corso preparatorio di un anno è stato messo in atto un nuovo concetto, dal momento che hanno goduto della stessa formazione 18 partecipanti provenienti dalla Svizzera tedesca (8 partecipanti), dalla Svizzera francese (3 partecipanti) e dal Ticino (7 partecipanti). Insieme, hanno formato gruppi ed elaborato progetti, si sono allenati nella retorica e nell apparire sicuri di sé stessi, hanno imparato a conoscere una nuova qualità di vita, nonché la propria identità, così come anche la lingua dei segni e la cultura sorda dei partecipanti provenienti dalle altre regioni linguistiche della Svizzera. Alla fine del corso, i partecipanti hanno ottenuto un attestato di frequenza. La condizione per ricevere l attestato di frequenza, era quella di aver partecipato almeno al 75% di tutti i corsi e aver svolto almeno 50 o 30 ore di pre-praticantato (50 per i partecipanti della Svizzera tedesca; 30 per i partecipanti della Svizzera francese e del Ticino). Prime reazioni dei/delle partecipanti Pubblichiamo qui di seguito le risposte fornite da alcune partecipanti ticinesi alle domande poste da Jutta Gstrein, presente all evento per fare il seguente servizio e per riportarlo nelle tre riviste interne della SGB-FSS. SEGNIAMO ASSIEME 7

10 Informazioni nazionali DOMANDE AGLI STUDENTI DEL COR- SO PREPARATORIO Cognome: DOSCH Nome: Michaela Domicilio: Genestrerio (TI) Funzione/Professione: Responsabile del settore lingua dei segni in Ticino Hai frequentato il corso preparatorio per un anno. 1.) TI è piaciuto? Perché? Sì, mi è piaciuto, perché c erano molti temi differenti ed è stato interessante. 2.) Quale tema del corso preparatorio ti è piaciuto di più? Cultura sorda, identità e psicologia generale con Sandra Wiegand 3.) Cosa ti ha portato questo corso preparatorio? Un rafforzamento generale delle mie risorse. 4.) Seguirai la formazione per diventare formatore/formatrice di lingua dei segni? Sì. Se sì, cosa ti aspetti da questa formazione e cosa ti incuriosisce? Mi aspetto di fare nuove esperienze e di conoscere nuovi temi e sono molto curiosa di fare la conoscenza dei 5 nuovi compagni di scuola. Voglio fare una formazione per la vita. 5.) Vuoi ancora aggiungere qualcosa di personale? Trovo che il corso preparatorio sia molto importante per potersi veramente preparare sul piano personale. Infine, voglio ringraziare la SGB-FSS per aver organizzato il corso preparatorio. Cognome: ALSOP Nome: Antonella Domicilio: Lugano Funzione/Professione: Impiegata d ufficio e insegnante Hai frequentato il corso preparatorio per un anno. 1.) TI è piaciuto? Perché? Mi è piaciuto perché abiamo imparato molte nozioni che prima non conoscevamo. 2.) Quale tema del corso preparatorio ti è piaciuto di più? Dinamica di gruppo 3.) Cosa ti ha portato questo corso preparatorio? Un miglioramento per il mio ruolo d insegnante. 4.) Seguirai la formazione per diventare formatore/formatrice di lingua dei segni? Seguirò un corso SVEB/FSEA. Se sì, cosa ti aspetti da questa formazione e cosa ti incuriosisce? Mi aspetto di poter approfondire il mio ruolo di formatrice. 5.) Vuoi ancora aggiungere qualcosa di personale? Se potessi tornare indietro nel tempo ed essere più giovane, avrei continuato la formazione HfH. Cognome: OPRENI Nome: Sharon Domicilio: Lugano Funzione/Professione: Impiegata amministrativa presso la SGB-FSS di Lugano Hai frequentato il corso preparatorio per un anno. 1.) TI è piaciuto? Perché? Ho ricavato un impressione molto positiva del corso preparatorio organizzato dalla SGB-FSS, perché è stata un opportunità molto buona per far sì che i sordi provenienti dalle diverse regioni linguistiche potessero scambiarsi le proprie opinioni e conoscere le altre culture regionali, dal momento che la Svizzera e plurilinguistica e multiculturale. Tutti i partecipanti hanno dimostrato molta pazienza nel comunicare in lingua dei segni internazionale per farsi capire, comunque noi del Ticino abbiamo apreso con interesse alcuni segni della Svizzera tedesca e della Svizzera francese. 2.) Quale tema del corso preparatorio ti è piaciuto di più? Quasi tutti i temi tenuti in varie lezioni sono stati molto interessanti, ma sono due quelli che mi hanno colpito di più: ovvero, la psicologia della comunicazione tenutasi in due week end diversi (a St. Maurice nel Vallese e a Passugg GR); inoltre, l attività creativa di F. Bernath. Frequentando psicologia della comunicazione ho dovuto affrontare una sfida abbastanza difficile in merito alla collaborazione con gli altri, perché non sapevo se sarei riuscita ad avere abbastanza fiducia per scambiare le mie esperienze con gli altri. Ma poi mi sono fatta coraggio, ho fatto il primo passo, e finalmente il mio bulbo è riuscito pian piano sbocciare in un bellissimo fiore. Per quanto riguarda l attività creativa, all inizio non pensavo che la mia mente sapesse come fare per essere creativa in modo autonomo. Allora, ho preso il pennarello e, a caso, ho scelto i colori acrilici che più mi piacevano e ho cominciato a colorare a più non posso. E alla fine ho capito che quell esercizio non serviva a diventare un ottima artista, bensì a capire che è importante che la mente sia capace di essere creativa in modo fl essibile e spontaneo nei confronti di qualsiasi attività. In effetti, credo che quest attività mi ha aiutato ad essere una persona più fiduciosa in sé stessa. 3.) Cosa ti ha portato questo corso preparatorio? Direi che una parte di questo corso mi ha portato a sviluppare una maggiore indipendenza nei confronti della SGB- FSS e spero di riuscire, in futuro, di migliorarmi e perfezionarmi professionalmente a vantaggio della SGB-FSS. 4.) Seguirai la formazione per diventare formatore/formatrice di lingua dei segni? No, ma penso di poter diventare animatrice per i corsi di sensibilizzazione e fare da organizzatrice per le serate informative con diversi temi d approfondimento. Dal 2011 ho deciso che frequenterò un corso FSEA (SVEB) nella regione della Svizzera italiana. Se sì, cosa ti aspetti da questa formazione e cosa ti incuriosisce? Come già detto, vorrei frequentare un corso FSEA e spero di ottenere nono solo il certificato di frequenza, ma anche di ricavarne la capacità per lavorare e gestire più autonomamente il mio lavoro a favore della SGB-FSS. Se no, perché ti sei decisa contro questa formazione? Non ho niente contro questa formazione!! Anzi, esprimo un grosso grazie alla SGB-FSS per aver organizzato un occasione così positiva per tutti gli allievi del corso preparatorio. 5.) Vuoi ancora aggiungere qualcosa di personale? Mi auguro che le varie comunità sorde, sparse nelle diverse regioni linguistiche della Svizzera, cerchino un maggiore avvicinamento per formare un unione svizzera di lingua dei segni, e magari anche europea. 8 SEGNIAMO ASSIEME

11 PROGRAMMA ANNUALE 2010 GRUPPO SPORTIVO (GS) GRUPPO RICREATIVO (GR) GRUPPO CULTURALE (GC) GRUPPO TEATRALE (GT) - GRUPPO DONNE (GD) SETTEMBRE 4-5 sab-dom GR Camminata in montagna Pairolo (TI) 12 domenica GR Sportissima Lugano 18 sabato GS Campionato Svizzero di Futsal Lugano OTTOBRE 02 sabato FSSS Conferenza dei Presidenti Olten 10 domenica GR Castagnata Lugano 30 sabato GR 4 Festa di Halloween Lugano NOVEMBRE Campionato Europeo di Futsal 6 14 novembre a Winterthur (ZH) 20 sabato GT Anniversario Maurizio Scarpa Lugano 27 sabato GR Torneo carte Scala 40 Lugano DICEMBRE 18 sabato GR San Nicolao, tombola e cena di Natale Lugano SEGNIAMO ASSIEME A

12 B Prevendita biglietti tramite a: PREZZI: adulti: 20 CHF, bambini fino a 12 anni: 10 CHF POSTI LIMITATI SEGNIAMO ASSIEME

13 GARA DI SCALA 40 SABATO, 16 OTTOBRE 2010 Dalle ore 15.00: ritrovo partecipanti presso la sede del Gruppo Audiolesi c/o Centro ATTE in via San Gottardo a Bellinzona, e le iscrizioni alla gara. Ore 16.00: Inizio gara Ore 19.00: PAUSA * Ore 20.00: Continua gara fino al finale e premiazione I montepremi verrà suddiviso tra i primi 4 classificati. *Durante la PAUSA, per chi vuole cenare in sede: MACCHERONI con sugo di pomodoro + bevande, costo Fr Tassa d iscrizione Fr (.10.-) per tutti i soci e non soci. BUONA FORTUNA! CASTAGNATA 2010 Sabato, 23 ottobre 2010 BELLINZONA, presso la sede del Gruppo Audiolesi, c/o Centro ATTE in via San Gottardo 2. Ritrovo: ore Inizio lotteria d autunno alle ore circa. Seguirà nella serata la cenetta con un piatto ticinese delle ottime caldarroste, con vino e delle bibite. Il costo ammonta a Fr per adulti, Fr. 5.- per ragazzi (gratuito per i bambini meno di 6 anni) Vi preghiamo di voler iscrivervi numerosi per la castagnata entro e non oltre il 14 ottobre 2010 e inviare al Gruppo Audiolesi, CP Bellinzona opp. Fax (Patrizia) oppure E- mail SEGNIAMO ASSIEME C

14 APERTURA SEDE da settembre a dicembre 2010 La sede del Gruppo Audiolesi - Bellinzona sarà aperta presso il Centro diurno ATTE - Via San Gottardo 2, Bellinzona. MESE DATA ATTIVITÀ SETTEMBRE venerdì 03 venerdì 17 Incontri Incontri venerdì 01 Incontri OTTOBRE sabato 16 Gara di scala 40 sabato 23 Castagnata NOVEMBRE venerdì 05 sabato 20 Incontri Concorso fotografico e cena DICEMBRE venerdì 03 venerdì 10 Incontri Incontri ATTIVITA da ottobre a dicembre 2010 MESE DATA ATTIVITÀ OTTOBRE sabato 16 sabato 23 Scala 40 G.A. (Bellinzona) Castagnata G.A. (Bellinzona) NOVEMBRE sabato 6 DICEMBRE sabato 11 Concorso fotografico con cena di selvaggina (Bellinzona) Cena di Natale G.A. (ristorante, luogo da decidere) D SEGNIAMO ASSIEME

15 Tecnologie per sordi Progetto ViSiCAST ed esign: Come tradurre i contenuti Internet in lingua dei segni Lo sappiamo tutti: il mondo reale è pieno di barriere. Ma anche il mondo virtuale di Internet lo è. Molte persone disabili non riescono ad usufruire pienamente di questo potente mezzo tecnologico d informazione e di intrattenimento. Per questo, già da alcuni anni, sono nati dei progetti volti a trovare delle soluzioni al riguardo. Ma mentre lo sviluppo di programmi informatici adatti ai ciechi e agli ipovedenti è stato relativamente facile da ottenere, così non è stato per i sordi. Molte aziende e molte ditte non hanno nessuna idea di come dover realizzare le proprie pagine web per poter garantire una buona comprensione dei contenuti anche alle persone sorde. Non da ultimo, a causa del fatto che la maggior parte delle persone è convinta che i sordi siano in grado di leggere e di comprendere benissimo qualsiasi testo scritto e che, al massimo, bisognerebbe sottotitolare i filmati presenti nel web. Ma le cose non sono così semplici. In realtà, bisognerebbe aver la possibilità di tradurre tutti i testi on-line in lingua dei segni. Già, ma come? Fare delle riprese video con degli interpreti di lingua dei segni non solo è costoso, ma anche oneroso e dispendioso a livello di produzione. Inoltre, con questa soluzione non è facile apportare dei cambiamenti o delle attualizzazioni: per correggere, bisognerebbe rifare l intero filmato! Non da ultimo, con questo metodo i sordi non possono scegliere da sé i testi che andrebbero tradotti. Essi devono accontentarsi di quello che c è. Per ovviare a questo stato di cose, dopo tre anni di fase preparatoria, nel 2000 è stato lanciato il progetto ViSi- CAST, al quale ha fatto seguito anche il progetto esign. La differenza tra i due è che ViSiCAST è più generico, mentre esign è un progetto che si rivolge soprattutto ai governi, affinché i loro portali web possano diventare più accessibili ai sordi. Ma di cosa si tratta? Vediamoli più da vicino! Il progetto ViSiCAST è nato in Germania, all università di Amburgo, ma SEGNIAMO ASSIEME ha coinvolto anche la Gran Bretagna e l Olanda. L idea è quella di lavorare tramite i cosiddetti Avatar (vedi immagine!), cioè degli esseri umani virtuali tridimensionali, anziché con degli interpreti di lingua dei segni in carne ed ossa. I primi esperimenti sono stati fatti presso la televisione britannica (BBC), presso l istituto meteorologico reale dei Paesi Bassi (Olanda) e presso gli sportelli delle poste britanniche. In tutte queste occasioni, un avatar (maschile o femminile) traduceva i contenuti ed addirittura i dialoghi faccia a faccia dalla lingua parlata o scritta in lingua dei segni. Ma come può funzionare una cosa simile? Alla base di tutto, c è il cosiddetto Ham- NoSys (Hamburg Notation System): si tratta di un sistema di notazione internazionale molto conosciuto e diffuso. In secondo luogo, l HamNoSys è stato rielaborato in uno standard XML, cioè in uno di quei linguaggi di programmazione informatica, tenendo conto anche della grammatica della lingua dei segni, grazie alla versione GML di questo linguaggio. Ma il passo davvero decisivo è stato quello di costruire una banca dati alla quale questo standard XML potesse attingere. In poche parole, bisognava creare un dizionario di lingua dei segni. Questo dizionario è stato fatto sia per la lingua dei segni tedesca (DGS), sia per la lingua dei segni olandese (NGT), sia per la lingua dei segni britannica (BSL). Dopodiché, se si marcava un testo, o se si parlava in un microfono, il sistema era in grado di riconoscere le parole contenute nelle frasi e, passando tramite lo standard GML, era capace di animare l avatar in maniera tale da produrre una traduzione in lingua dei segni. Ora, come in tutte le cose, la perfezione non è stata raggiunta. Ma l attendibilità di questo tipo di traduzione cresce ogni giorno di più, grazie anche all avanzare delle tecnologie di traduzione automatizzata. Nel caso degli sportelli postali, in effetti, si prevede un certo successo di riuscita, perché le transazioni che si compiono alla posta, sono sempre più o meno uguali, così come anche le parole che si utilizzano allo sportello. In questo caso, la prevedibilità è di grande aiuto. Ma le potenzialità di sviluppo di questo nuovo metodo sono tutt altro che prevedibili! In effetti, il futuro ci potrebbe riservare delle belle sorprese, nel caso che questo progetto ottenesse il successo sperato! Catia De Ronzis Fonte: Documentazioni PDF redatte dal Prof. Dr. Rolf Schulmeister, Istituto di lingua dei segni tedesca (IDGS) 9

16 Politica sociale 6a revisione AI, pacchetto 6b Per ricordare: con la votazione per il finanziamento aggiuntivo dell AI (innalzamento dell IVA fino al 2018), il Consiglio Federale è stato incaricato di preparare la 6a revisione AI. Il Consiglio Federale ha pianificato due pacchetti: la revisione 6a e la revisione 6b. La revisione 6a è in corso. Abbiamo già informato in merito (vedi Segniamo Assieme numero 12). A fine giugno, il Consiglio Federale ha mandato in consultazione la revisione 6b. Fino a fine ottobre 2010, è possibile esprimere la propria opinione in merito. La SGB-FSS prenderà posizione a questo riguardo. Il pacchetto 6b contiene molte misure, ma si tratta sempre di risparmi e tagli alle prestazioni. Non sono previste nuove entrate per l AI. Presentiamo queste misure con un riassunto semplificato. Il cambiamento più grosso riguarda il sistema delle rendite. Quest ultimo verrà totalmente modificato. Poi si aggiungeranno ulteriori misure di risparmio. In terzo luogo, l AI dovrà diminuire anche i propri debiti. I. Il nuovo sistema delle rendite: Finora c era un sistema delle rendite a quattro livelli: In caso di un invalidità dal 40 al 49%, si otteneva un quarto di rendita, da una gradazione d invalidità dal 50 al 59%, si otteneva una mezza rendita, dal 60% al 69% c erano tre quarti di rendita e a partire dal 70% di invalidità si poteva avere una rendita intera. Questo significa che, per esempio, nel caso di un grado d invalidità del 45%, si percepiva un quarto di rendita (un quarto corrisponde al 25%). In caso di un invalidità stimata al 61%, venivano corrisposti tre quarti di rendita (tre quarti significano il 75%). Con un invalidità al 70%, veniva data una rendita al 100%. Secondo il Consiglio Federale questo sistema non è logico. Un esempio particolarmente pazzesco è il seguente: in caso di un invalidità al 49%, la persona aveva diritto solo ad un quarto di rendita (25%). Poi magari i problemi di salute aumentavano. Si arrivava così a raggiungere un grado di invalidità del 61%, A questo punto, la rendita aumentava fino ad arrivare ai tre quarti (75%). Insomma, per un 12% in più d invalidità (49%+12% = 61%), la rendita percepita improvvisamente si triplicava, diventava cioè tre volte più grande di quella di prima (25% x 3 = 75%) Viceversa: Chi trovava un piccolo lavoro e per questo era considerato un pochino meno invalido (il grado d invalidità significa una perdita di guadagno in %, non è un termine medico!),finiva col perdere più soldi di quanto guadagnava col lavoretto, perché la rendita diminuiva di più dello stipendio percepito. Chi prima veniva considerato invalido al 61% e poi trovava un piccolo lavoro, veniva considerato invalido solo al 49%. Così, la persona in questione guadagnava sì qualcosina, ma perdeva ben 2/3 della rendita che percepiva prima. Spesso, questi 2/3 in meno erano molti più soldi del piccolo stipendio guadagnato. Perciò era meglio restare a casa e percepire ¾ di rendita, anziché andare a lavorare un pochino e percepire dopo solo ¼ di rendita e avere così meno soldi nel borsellino. Spesso, succedeva la stessa cosa coi soldi della cassa pensioni (LPP), anche questa rendita diveniva più piccola Si aveva dunque un piccolo stipendio, ma contemporaneamente andavano perduti due pezzi di pensione. In altre parole: Secondo il Consiglio Federale, l attuale sistema di rendita deve essere abolito e bisogna introdurre qualcosa di completamente nuovo. Obiettivo: Chi trova un posto di lavoro, alla fine deve avere più soldi in tasca, e non di meno! Il nuovo sistema delle rendite, dunque, è il seguente: Si inizia, come sempre, a partire da un grado d invalidità del 40%. Questo 40% dà diritto ad un quarto di rendita (25%), come finora. Poi, però, per ogni 1% di grado d invalidità, la rendita viene aumentata di 1.25%. Quindi: 41% Invalidità = 26,25% Rendita 42% Invalidità = 27,50% Rendita 43% Invalidità = 28,75% Rendita 44% Invalidità = 30,00% Rendita E così via per esempio: 50% Invalidità = 37,50% Rendita 51% Invalidità = 38,75% Rendita E così via poi 60% Invalidità = 50,00% Rendita 61% Invalidità = 51,25% Rendita E via di seguito 70% Invalidità = 62,50% Rendita 79% Invalidità =73,75% Rendita A partire dall 80% d invalidità c è sempre una rendita intera al 100%, se la persona non ha uno stipendio. Se questa persona ha uno stipendio, allora il grado d invalidità viene stabilito con esattezza. Lo stesso succede anche con le rendite delle casse pensioni. Questo comporta dei cambiamenti per i nuovi pensionati (ovvero, coloro che in futuro riceveranno una nuova rendita): Le persone con un grado d invalidità del 41%-49%, approfittano del nuovo sistema, perché le loro rendite non sono più soltanto del 25% (quarto di rendita); bensì si situano tra il 26,25% e il 36,25%. Ma tutte le altre persone perdono: Le loro rendite sono chiaramente più basse, ad eccezione delle invalidità molto gravi a partire dall 80%. Per un invalidità al 50%, ad esempio, si ottiene ora solo il 37,5% di rendita. E questo accade per ben due volte (AI e cassa pensione) per le persone che hanno una cassa pensione. Le attuali rendite vengono anch esse parzialmente adeguate: - Le persone con un grado d invalidità tra il 41 e il 49% non riceveranno aumenti. Loro si dovranno tenere la loro vecchia pensione più piccola rispetto alla nuova. - Alle persone con un grado d invalidità del 50% e più, le rendite vengono diminuite. In futuro, seguendo il nuovo sistema, esisterà soltanto la rendita minore. Eccezione: Le persone che hanno già compiuto il 55 o anno di vita al momento dell entrata in vigore della nuova legge possono tenersi la rendita più alta del vecchio sistema fino al raggiungimento dell età pensionabile. Per molti attuali beneficiari delle rendite, ciò significherà ottenere un bel po di soldi in meno. Chi è invalido al 50%, invece di ottenere 2x50% di rendita (AI e CP), adesso riceve solo 2x37,5%. Ciò equivale ad una perdita di 2x 12,5% = 25% in termini di soldi. Particolarmente colpite sono le persone con un grado di invalidità del 70%: invece di ottenere una rendita del 100%, ora ottengono 10 SEGNIAMO ASSIEME

17 Politica sociale solo il 62,5%. Ciò corrisponde ad una perdita del 37,5% e, assieme alla cassa pensioni, ciò si ripercuote su ben due rendite! Il Consiglio Federale è dell opinione che, chi riceve una rendita insufficiente per vivere, otterrà in compenso delle prestazioni complementari. E, se necessario, esiste anche l aiuto sociale. Perciò, nessuno corre il rischio di diventare povero. In compenso, non ci saranno più delle decurtazioni grossolane delle rendite, quando una persona si trova un piccolo lavoro da svolgere e percepisce un piccolo stipendio per questo. Il grado d invalidità diminuirà solo di pochi punti %, così come la rendita. Così varrà la pena accettare anche piccoli lavori retribuiti. SEGNIAMO ASSIEME II. Ulteriori misure: - Chi percepisce una rendita AI e ha figli a carico (massimo fino a 25 anni se ancora in formazione), riceve una rendita supplementare per il figlio. Finora, la rendita aggiuntiva per il figlio comportava il 40% della propria rendita. Adesso, queste rendite aggiuntive per i figli vengono decurtate, d ora in poi corrisponderanno soltanto al 30% della propria rendita. Nel caso della maggior parte dei genitori, questo significa un doppio taglio: anche la propria rendita viene tagliata (se l invalidità è superiore al 50%) e di questa rendita già tagliata, si percepirà non il 40, ma soltanto il 30% come rendita aggiuntiva per i propri figli. - Ottenere una rendita sarà ancora più difficile. Finora, c era sempre una rendita (parziale) se non si era più (pienamente) in grado di lavorare o se non si era più (pienamente) idoneo allo svolgimento di attività lucrative. Adesso viene aggiunto un nuovo criterio: si valuterà se una persona è ancora idonea all integrazione. Idoneità all integrazione : un nuovo termine. Con esso, s intende che la persona interessata può ancora intraprendere terapie, seguire programmi occupazionali, partecipare a esperimenti lavorativi e simili, per esempio, all interno di un laboratorio protetto. Si valuta solo seguendo dei criteri medico-professionali: Ci sono ancora speranze di miglioramento? Di cosa ha bisogno questa persona? Fintanto ci sono queste speranze, non viene attribuita nessuna rendita. Solo quando tutte le misure cadranno nel vuoto, soltanto allora si otterrà una rendita. In questo modo, si aumenta la pressione in particolar modo sulle persone con malattie psichiche. - Le spese di viaggio saranno valutate più severamente. L AI pagherà d ora in poi soltanto le spese di viaggio attribuibili all handicap. L AI non rimborserà più tanto facilmente un biglietto dei bus cittadini, dal momento che anche tutte le persone non disabili possono prendere il bus cittadino e sono in possesso di un abbonamento per il trasporto coi bus cittadini. - Le organizzazioni mantello (come, p.es. la SGB-FSS, sonos, procom e altre) possono continuare a ricevere sovvenzioni tramite i contratti di prestazione. Ma non verranno più sovvenzionate nuove prestazioni. Se una prestazione viene a decadere, l AI risparmia. Inoltre, il carovita non verrà più corrisposto. In futuro, la SGB-FSS sarà costretta a finanziare tutto questo tramite le donazioni private. Anche le nuove offerte e i nuovi posti di lavoro (p.es. il servizio giuridico della SGB-FSS, lo studio di Zurigo) non verranno accettati dall AI. - Coloro che provengono da una scuola speciale (p.es. scuole per sordi, scuole per ciechi), fanno doppiamente fatica ad imparare un mestiere. Molto spesso, questo tipo di formazione è a malapena sufficiente per usufruire della forma di apprendistato più bassa. Con essa, si hanno grosse difficoltà sul mercato del lavoro. Si finisce col non trovare impiego e con l essere collocati in un laboratorio protetto. Per gli studenti che escono da queste scuole, l AI vuole creare migliori opportunità lavorative. I dettagli in merito verranno rapportati più tardi nell ordinanza AI. - La lotta antitruffa all interno dell AI viene rafforzata. Viene facilitato soprattutto lo scambio di dati con altre assicurazioni. Molto spesso, ci sono infatti persone che tentano di ricevere soldi da più di un assicurazione allo stesso tempo. III. Misure di discarico Con la votazione sul finanziamento aggiuntivo dell AI è stato altresì deciso di separare il fondo comune di riserva dell AVS, AI e IPG. Altrimenti, l AI avrebbe continuato ancora per anni a prendere in prestito i soldi dal fondo per pagare i propri debiti. Alla fine, sarebbe stata in pericolo anche l AVS. Dal , l AI ottiene un fondo indipendente. Quest ultimo riceve un capitale iniziale di 5 miliardi da parte dell AVS. In più, essa continuerà a percepire la sua parte dalle deduzioni sugli stipendi, sull IVA, ecc. Con questo, l AI deve provvedere da sola a sé stessa, indipendentemente dalle riserve dell AVS e, se possibile, deve poter restituire i soldi finora presi in prestito dall AVS. Non appena il fondo AI conterrà un importo superiore al 50% della spesa annua dell AI stessa, la parte eccedente dovrà essere restituita all AVS da parte dell AI, fino a che il fondo non tornerà a stabilirsi di nuovo sul 50% della spesa annua. Se il fondo AI contiene meno del 50% della spesa annua, allora non dovrà restituire nulla all AVS. E se l AI continuerà lo stesso a fare debiti? Per questo scenario esistono due proposte da parte del Consiglio Federale. Il Parlamento deve decidere quale proposta vuole accettare: Variante 1: Non appena il fondo AI conterrà soltanto il 40% della spesa annua, il Consiglio Federale si appresterà a modificare la legge di modo tale da innalzare le deduzioni salariali al massimo dello 0,2%. Oppure: Variante 2: Non appena il fondo dell AI conterrà soltanto il 30% della spesa annua, il Consiglio Federale si appresterà a modificare la legge di modo tale da innalzare le deduzioni salariali al massimo dello 0,3%. Inoltre, tutte le rendite verranno provvisoriamente abbassate del 5%. La SGB-FSS rifletterà su queste proposte ed elaborerà una presa di posizione ufficiale. Ci sono già adesso organizzazioni mantello come Agile e la DOK che hanno detto chiaramente di non voler accettare i tagli alle rendite. Daniel Hadorn Traduzione dal tedesco: Catia De Ronzis 11

18 Cultura Impedimenti Nel numero 7/8 di Visuell Plus di luglio/agosto 2010, alle pagine 5 e 6, è stato pubblicato un articolo del presidente Roland Hermann. In quell articolo, Roland Hermann scrive una lettera aperta al gruppo di lavoro che, nella Svizzera tedesca, si è occupato di chiarire quali termini usare per definire le persone con problemi d udito. In effetti, nella Svizzera tedesca si sta dibattendo molto al riguardo. Nella sua lettera, Roland Hermann fa presente che una persona non può essere ridotta al suo handicap. L attenzione non può concentrarsi tutta su di una caratteristica della persona, tantomeno su di un unica (o su di poche) caratteristiche negative. Ne consegue che non si può parlare semplicemente di disabili, ma bisogna parlare di persone disabili, perché un disabile è anzitutto una persona e resta tale nononstante i propri problemi. Questo principio si applica alle persone sorde. Il valore di una persona, dunque, non può in alcun modo essere sminuito da una qualche imperfezione o diversità e questo dev essere rimarcato anche nell uso del linguaggio, perché esso influisce sulla nostra percezione. Roland Hermann fa inoltre notare come alcune percezioni siano totalmente sbagliate. Una donna del gruppo di lavoro è arrivata a dire che è facile riconoscere un bambino sordo, perché un bambino è da definirsi sordo quando usa la lingua dei segni. Questo non è assolutamente vero e non è accettabile, dal momento che anche i fratellini udenti di bambini sordi imparano la lingua dei segni e la praticano senza farsi troppi problemi, come è giusto che sia. Ma questa definizione è ancora nulla in confronto a quella di impediti della comunicazione. Già, proprio così. Pare che, nella Svizzera tedesca, questo termine esista. Roland Hermann scrive in proposito: Molto dubbio è il termine di impediti della comunicazione. I sordi lo sono forse soltanto quando viene utilizzata la lingua parlata, ma non quando viene utilizzata la lingua dei segni. Anzi, quando viene utilizzata quest ultima lingua, sono gli udenti [...] ad avere un impedimento comunicativo, non i sordi. Eppure, a nessuno verrebbe in mente di definire gli udenti come impediti di lingua dei segni [...]. Al contrario, invece, non ci si fa scrupoli a sminuire noi sordi. Tuttavia, anche se fosse vero, resterebbe da chiarire una questione: chi ha reso i sordi degli impediti della comunicazione? Non sono forse stati gli esperti udenti che, per lunghi decenni, hanno represso la lingua dei segni, salvo poi sminuire i sordi con dei termini indegni? Ma questa è un altra storia. Sì, Roland Hermann ha ragione. Questa è un altra storia. Perché la storia sarebbe andata diversamente se la lingua dei segni non fosse stata repressa tanto a lungo. La storia sarebbe stata diversa, se invece di essere proibita, la lingua dei segni avesse potuto prosperare e diffondersi. Ma il problema prinicipale non è soltanto la mancata diffusione. È anche e soprattutto la mancata possibilità di fare ricerca, perché è la ricerca che fa evolvere una lingua, assieme alla diffusione stessa. Purtroppo, la storia del passato non si può più riscrivere. Possiamo scrivere soltanto nelle pagine del presente, per far storia nel futuro. E, stavolta, senza impedimenti... da parte di nessuno!!! Catia De Ronzis A proposito di storia dei sordi: Vi segnialiamo che, per la grande con il nome di Congresso di Milano gioia di tutti i sordi del mondo intero, del 1880, che sconsigliava l utilizzo durante la cerimonia di apertura del della lingua dei segni nell educazione dei sordi. Questa dichiarazione è 21o Congresso dell ICED (International Congress on the Education of the la conseguenza di una lettera inviata Deaf), ovvero il Congresso internazionale per l educazione dei sordi) a nal Association of the Deaf) e da parte all ICED da parte della NAD (Natio- Vancouver, è stato dato l annuncio che di numerose associazioni e numerosi l ICED rigetta formalmente le risoluzioni del suo 2o Congresso, conosciuto in tutto il mondo, dove veniva leader collegati al settore della sordità chiesto all ICED di rigettare le risoluzioni prese durante il Congresso di Milano e di tener conto dell importanza della lingua dei segni e della cultura dei sordi. L articolo completo di questa grandiosa notizia la potete trovare sul nostro sito Internet sotto la rubrica Attualità! 12 SEGNIAMO ASSIEME

19 Dalle 2 società Polentata, 19 giugno 2010 Quest anno abbiamo offerto ai nostri soci e ai nostri simpatizzanti (circa una cinquantina) una squisita polentata con l ottimo spezzatino preparato dai cuochi Carlo, Lory, Alberto e Pierangelo al campo sportivo della scuola ALA MATERNA a ROVIO. Purtroppo il tempo non è stato dei migliori, perché era variabile e abbastanza freddo e, nel pomeriggio ha iniziato a piovere. Si può dire che il tempo ha cercato di rovinarci la festa però non ci è riuscito, perché ce ne siamo stati tranquillamente al coperto e tutti si sono divertiti con la lotteria estiva. Grazie ai volontari per il lavoro svolto e alle signore per aver offerto le torte come dolce. Anna Stroppini Annuncio La Società Silenziosa Ticinese dei Sordi di Lugano, sezione Gruppo Ricreativo, il prossimo 12 settembre parteciperà come ogni anno, ma in luogo ancora da definire, alla Sportissima organizzata dal Comune di Lugano. Siamo in SEGNIAMO ASSIEME attesa del prospetto, ma vi invitiamo già fin da adesso a venire numerosi perché, come ogni anno, ci verrà fatto anche un piccolo regalo! Antonella Alsop 13

20 Notizie sportive 15 o Congresso EDSO 18 e 19 giugno 2010 ad Essen/GER La vicepresidenza è andata automaticamente a Wassyl Sandugei (UCR), dal momento che l altro candidato in lizza sarebbe stato proprio Björn Roine. Il delegato finlandese, Juha Matti Aaltonen (FIN) è stato scelto come segretario generale. Il tesoriere (treasurer), Guido Zanecchia (ITA) rimane in carica, così come anche gli altri tre membri EDSO. Dogan Ozemir (TUR); Ota Pansky (CZE) e Stoufis Ioannis (GRE). In tutto, dovrebbero esserci 8 postazioni, un posto è ancora vacante. Il prossimo congresso avrà luogo nel 2012 a Mosca (RUS). Alle ore 9.45 la presidentessa dell ED- Craig Crowley (ICSD) ha informato SO, Isabelle Malaurice, ha aperto il sulle Deaflympics dei giochi invernali 15o congresso EDSO, dando il benvenuto ai 57 partecipanti provenienti da stato deciso se avrà luogo o meno. Ci 2011 in Slovacchia. Non è ancora 30 nazioni differenti. Allo stesso modo, sarà una seconda ispezione il 2 e 3 ha potuto salutare tre membri d onore luglio 2010 e poi verrà deciso. Tutti (Werner Kliewer, GER, Edward Webb, i Paesi e anche l ICSD sostengono la GBR, e Sebastiano Manciagli, ITA), Slovacchia per poter organizzare le nonché 2 membri ICSD (il presidente Deaflympics dei giochi invernali! Inoltre, lui ha anche informato sulla nuova Craig Crowley, GBR, e il vicepresidente Josef Willmerdinger, GER). riforma e le nuove strategie dell ICSD. Alcuni minuti più tardi, Isabelle Malaurice ha pregato tutti i presenti di alzarsi per osservare un minuto di silenzio per il presidente decededuto della SGSV- FSSS, Roland Brunner. Punti importanti del congresso erano: - Cambiamento multe: non ci sono state grandi discussioni. L aumento dei prezzi è stato accettato. - Le entrate per il 2008 e il 2009 sono scese. Il motivo sta negli eventi sportivi, troppo pochi. - L EDSO ha ricevuto dall UFEA euro per gli anni Molti delegati si augurano che il budget sia consultabile prima del congresso. - Sono state discusse 10 richieste (tutte le votazioni si trovano su eu) * - Nei programmi molte date per i campionati europei non erano state fissate Alle ore il responsabile TD sezione fustal; Andrew W.Scolding ha provveduto all estrazione per i campionati europei di futsal in Svizzera. Daniel Cuennet, (Presidente comitato organizzatore) ha presentato alcuni punti. Björn Roine (NOR) ha provveduto all estrazione per le donne, Blascikova Ivana ha invece effettuato le estrazioni per gli uomini. Tutto si è svolto a meraviglia! Il giorno dopo, prima del pranzo, ha avuto luogo la votazione per il consiglio esecutivo dell EDSO per gli anni Dapprima, il commissario di votazione, Edward Webb, ha informato che la presidentessa Isabelle Malaurice (FRA) si ritira per motivi di politica sportiva, mentre il membro Riina Kuusk (EST), si ritira dal consiglio per mancanza di supporto da parte del suo Paese. Si poteva scegliere tra due candidati alla presidenza: Björn Roine, NOR, e Dogan Ozemir, TUR. Dopo una votazione scritta, l ha spuntata Björn per 32:23 voti a suo favore. Verso le 15.45, l ex presidentessa Isabelle Malaurice e il nuovo presidente Björn Roine, hanno concluso insieme il 15o congresso EDSO. Dopodiché, il presidente della federazione sportiva dei sordi tedesca DGS, il signor Karl- Werner Broska, ha informato che la DGS festeggiava il suo centennario di esistenza e invitava quindi ad un banchetto con inizio verso le ore Daniel Cuennet ha regalato al presidente della DGS una lastra di vetro da parte della SGSV-FSSS, facendo tanti auguri per il centesimo compleanno. Abbreviazioni: EDSO = European Deaf Sports Organisation ICSD = International Committee of Sports for the Deaf * Il link Internet indicato dagli autori non funzionava, la traduttrice ne ha trovato un altro e l ha cambiato! Servizio e foto: Martin Risch + Daniel Cuennet Traduzione e adattamento: Catia De Ronzis 14 SEGNIAMO ASSIEME

CORSI DI LINGUA DEI SEGNI PROGRAMMA 2013 1 + 2 SEMESTRE

CORSI DI LINGUA DEI SEGNI PROGRAMMA 2013 1 + 2 SEMESTRE CORSI DI LINGUA DEI SEGNI PROGRAMMA 2013 1 + 1 2 Editoriale Benvenuti ai corsi di lingua dei segni della SGB-FSS! Siamo molto felici del vostro interesse per i corsi di lingua dei segni, LS. Affinché la

Dettagli

Esame lingua d interpretariato

Esame lingua d interpretariato Certificato INTERPRET d interprete interculturale: Test modello Gennaio 2014 Esame lingua d interpretariato Contenuto Introduzione pagina 2 Composizione dell esame pagina 3 Parte 1 dell esame: colloquio

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

Cosa ti porti a casa?

Cosa ti porti a casa? 8. L o p i n i o n e d e i r a g a z z i e d e l l e r a g a z z e Cosa ti porti a casa? A conclusione dell incontro di restituzione è stato richiesto ai ragazzi di riportare in forma anonima una valutazione

Dettagli

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la PARTE A PROVA DI COMPRENSIONE DELLA LETTURA A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la lettera A, B o C corrispondente alla risposta scelta. Esempio

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo INTERVISTA 9 I- Prima di svolgere questa attività, svolgeva un altro lavoro B- Io ho sempre lavorato in proprio, finito il liceo ho deciso di non andare all università, prima ho avuto un giornale di annunci

Dettagli

La lunga strada per tornare a casa

La lunga strada per tornare a casa Saroo Brierley con Larry Buttrose La lunga strada per tornare a casa Traduzione di Anita Taroni Proprietà letteraria riservata Copyright Saroo Brierley 2013 2014 RCS Libri S.p.A., Milano Titolo originale

Dettagli

aiutare impegno pensare gesti vivere associazione La solidarietà non è una cosa difficile e non richiede molto tempo. Può essere fatta di piccoli

aiutare impegno pensare gesti vivere associazione La solidarietà non è una cosa difficile e non richiede molto tempo. Può essere fatta di piccoli UNITÀ 2 Collegate la definizione alla parola corrispondente. Persone con handicap. 2 Persone senza genitori. 3 Persone che stanno in carcere. 4 Persone che hanno bisogno di aiuto. Persone che hanno dovuto

Dettagli

CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO

CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO Sommario Questo capitolo l aiuterà a pensare al suo futuro. Ora che è maggiormente consapevole dei suoi comportamenti di gioco e dell impatto che l azzardo

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni

Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni In una riunione del Comitato di direzione, la nostra direzione

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

CAPITOLO DUE GESTIRE IL DENARO

CAPITOLO DUE GESTIRE IL DENARO CAPITOLO DUE GESTIRE IL DENARO Sommario In questo capitolo scoprirà alcune cose su come - gestire il suo denaro - identificare alcune questioni economiche collegate al gioco - cominciare ad operare dei

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

1. Scrivere ad amici e parenti

1. Scrivere ad amici e parenti 1. Scrivere ad amici e parenti In questo capitolo ci concentreremo sulle lettere per le persone che conosciamo. Normalmente si tratta di lettere i cui argomenti sono piuttosto vari, in quanto i nostri

Dettagli

Il mio Portfolio per. l apprendimento. dello spagnolo. Biografia linguistica Passaporto linguistico Dossier. 2005, Paravia Bruno Mondadori Editori

Il mio Portfolio per. l apprendimento. dello spagnolo. Biografia linguistica Passaporto linguistico Dossier. 2005, Paravia Bruno Mondadori Editori S C U O L A S E C O N D A R I A D I P R I M O G R A D O Il mio Portfolio per l apprendimento dello spagnolo Biografia linguistica Passaporto linguistico Dossier 2005, Paravia Bruno Mondadori Editori Che

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

Quale pensi sia la scelta migliore?

Quale pensi sia la scelta migliore? Quale pensi sia la scelta migliore? Sul nostro sito www.respect4me.org puoi vedere le loro storie e le situazioni in cui si trovano Per ogni storia c è un breve filmato che la introduce Poi, puoi vedere

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

NONA LEZIONE L AUTOSTOP

NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE 96 L autostop Scendi pure tu dalla macchina? Devo spingere anch io? Sì, se vuoi. Ma scusa, quanto è distante il distributore di benzina? Non lo so qualche chilometro.

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE.

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE. IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE Istituto ROSMINI DOMANDA 1 Che cosa ti ha portato a scegliere la scuola superiore

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Luisa Mattia Sibilla nel cappello

Luisa Mattia Sibilla nel cappello Luisa Mattia Sibilla nel cappello Prima edizione settembre 2015 Copyright 2015 biancoenero edizioni srl www.biancoeneroedizioni.com Testo di Luisa Mattia Illustrazioni di Andrea Mongia Font biancoenero

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente Una tecnica di Persuasore Segreta svelata dal sito www.persuasionesvelata.com di Marcello Marchese Copyright 2010-2011 1 / 8 www.persuasionesvelata.com Sommario

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Giugno 2010 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Scopri con noi cosa abbiamo in Comune

Scopri con noi cosa abbiamo in Comune Scopri con noi cosa abbiamo in Comune Piccoli cittadini crescono Lidia Tonelli, Scuola Primaria Calvisano INPUT: L Assessorato alla Pubblica Istruzione propone alle classi quinte un percorso di educazione

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI Come assicurarti soldi e posto di lavoro nel bel mezzo della crisi economica. www.advisortelefonica.it Complimenti! Se stai leggendo

Dettagli

GIOVANI E REALTÀ SOCIO-ECONOMICHE

GIOVANI E REALTÀ SOCIO-ECONOMICHE 16a sessione Consiglio Cantonale dei Giovani CARTELLA STAMPA GIOVANI E REALTÀ SOCIO-ECONOMICHE Hotel Ristorante Croce Federale, Viale Stazione 12A, 6500 Bellinzona Mercoledì 13 gennaio 2015, ore 10:00

Dettagli

attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli

attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli QUADERNO DI LAVORO PER I GENITORI attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli Percorso per genitori di studenti/studentesse in uscita dalla scuola

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451

Via Belzoni 80 Via Belzoni 80 35121 Padova 35121 Padova tel +39 049 8278464 tel +39 049 8278458 fax +39 049 8278451 fax +39 049 8278451 La.R.I.O.S. Laboratorio di Ricerca ed Intervento per l Orientamento alle Scelte DPSS Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione Centro di Ateneo di Servizi e Ricerca per la Disabilità,

Dettagli

Le storie di. Alcuni 2011 - Tutti i diritti sono riservati

Le storie di. Alcuni 2011 - Tutti i diritti sono riservati Le storie di Alcuni 2011 - Tutti i diritti sono riservati 1 Un messaggio scontato FIRENZE, IN UN POMERIGGIO D INVERNO. MATILDE È NELLA SUA CAMERA. Uffa! Ma quando finiscono questi compiti? Sono quasi le

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate!

Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate! Assistenza sanitaria a misura di bambino - Bambini e giovani: diteci cosa ne pensate! Il Consiglio d'europa è un'organizzazione internazionale con 47 paesi membri. La sua attività coinvolge 150 milioni

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia

Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto - Prova n.1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento.

Dettagli

CAPITOLO UNO AUTOVALUTAZIONE DELLE ABITUDINI DI GIOCO D AZZARDO

CAPITOLO UNO AUTOVALUTAZIONE DELLE ABITUDINI DI GIOCO D AZZARDO CAPITOLO UNO AUTOVALUTAZIONE DELLE ABITUDINI DI GIOCO D AZZARDO Sommario Questo capitolo tratta di gioco d azzardo e di gioco d azzardo problematico. Le esercitazioni di questo capitolo le consentiranno

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

Dio ricompensa quelli che lo cercano

Dio ricompensa quelli che lo cercano Domenica, 22 agosto 2010 Dio ricompensa quelli che lo cercano Ebrei 11:6- Or senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che Egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo

Dettagli

Progetto accoglienza

Progetto accoglienza ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Direzione e uffici: Via Mazenta, 51 20013 Magenta (Mi) codice fiscale n. 93035720155 e-mail: miis09100v@istruzione.it Posta Elettronica Certificata miis09100v@pec.istruzione.it

Dettagli

competenze trasversali che permettano loro di affrontare con maggiore serenità

competenze trasversali che permettano loro di affrontare con maggiore serenità Il percorso in quinta elementare La proposta di lavoro è finalizzata a sostenere gli alunni nella fase di passaggio alla scuola media. È necessario infatti un azione orientativa che aiuti gli alunni a

Dettagli

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Scopri come i grandi investitori hanno posto le basi per il loro successo. Tutto quello che devi assolutamente conoscere prima

Dettagli

Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011

Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011 Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011 La relazione di Sergio Veneziani contiene tutta la struttura dell idea che noi abbiamo di Auser attraverso gli strumenti per qualificare e migliorare,

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: Ciao Renata.

Dettagli

Maria ha mandato una lettera a sua madre.

Maria ha mandato una lettera a sua madre. GRAMMATICA LE PREPOSIZIONI Osservate: Carlo ha regalato un mazzo di fiori a Maria per il suo compleanno. Vivo a Roma. La lezione inizia alle 9:00. Sono ritornata a casa alle 22:00. Ho comprato una macchina

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

volontario e lo puoi fare bene».

volontario e lo puoi fare bene». «Ho imparato che puoi fare il volontario e lo puoi fare bene». Int. 8 grandi eventi e partecipazione attiva Una fotografia dei volontari a EXPO 2015 Dott.sa Antonella MORGANO Dip. di Filosofia, Pedagogia,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 9 Medici di base e medici specialisti CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sull assistenza sanitaria di base parole relative all assistenza sanitaria di base

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

Preventivo vacanze. Carlo Romanelli. (in collaborazione con Franco Favilli e Laura Maffei) Nucleo: Numeri, relazioni e funzioni

Preventivo vacanze. Carlo Romanelli. (in collaborazione con Franco Favilli e Laura Maffei) Nucleo: Numeri, relazioni e funzioni Carlo Romanelli (in collaborazione con Franco Favilli e Laura Maffei) Nucleo: Numeri, relazioni e funzioni Introduzione Tematica: Costruzione, entro un budget assegnato, di un preventivo per le proprie

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Come va? I N O C C H I P E L L E C O P A N C I A R P O D E N T I R E S O R E C C H I E A T E S T A N P I E D I O

Come va? I N O C C H I P E L L E C O P A N C I A R P O D E N T I R E S O R E C C H I E A T E S T A N P I E D I O Come va? 1 Trova nello schema le parti del corpo scritte di seguito e in orizzontale a cui si riferiscono le seguenti frasi. Le lettere rimaste completano l espressione indicata sotto. 1. Proteggila col

Dettagli

lettera raccomandata. Ecco alcune parole ed espressioni che possono aiutarti a capire meglio il testo.

lettera raccomandata. Ecco alcune parole ed espressioni che possono aiutarti a capire meglio il testo. Unità 12 Inviare una raccomandata CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come inviare una raccomandata parole relative alle spedizioni postali e all invio di una

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Ciao Musica! di Riccardo Nardozzi

Ciao Musica! di Riccardo Nardozzi Ciao Musica! di Riccardo Nardozzi Sono nell aula, vuota, silenziosa, e li aspetto. Ogni volta con una grande emozione, perché con i bambini ogni volta è diverso. Li sento arrivare, da lontano, poi sempre

Dettagli

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Dicembre 2009 ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Sabato 28 novembre si è svolta la tredicesima edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Anche nella nostra provincia la mobilitazione è stata

Dettagli

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto.

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. 1) studente abita a Firenze. 3) Io conosco città italiane.

Dettagli

LEZIONE 3 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 3 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI Nella lezione scorsa, Gabriella Stellutti ci ha parlato delle difficoltà di uno studente brasiliano, dal punto di vista dell apprendente. In questa lezione abbiamo ricevuto la Prof.ssa Roberta Ferroni

Dettagli

8. Credi che le materie scolastiche che ti vengono insegnate ti preparino per questo lavoro? No.

8. Credi che le materie scolastiche che ti vengono insegnate ti preparino per questo lavoro? No. Intervista 1 Studente 1 Nome: Dimitri Età: 17 anni (classe III Liceo) Luogo di residenza: città (Patrasso) 1. Quali fattori ti hanno convinto ad abbandonare la scuola? Io volevo andare a lavorare ed essere

Dettagli

http://www.sprachkurse-hochschule.de

http://www.sprachkurse-hochschule.de Lingua: Italiana Livello: A1/A2 1. Buongiorno, sono Sandra, sono di Monaco. (a) Buongiorno, sono Sandra, sono da Monaco. Buongiorno, sono Sandra, sono in Monaco. 2. Mia sorella chiama Kerstin. (a) Mia

Dettagli

A. Completa con le forme dell'imperfetto o del passato prossimo. Sabato scorso (volere) arrivare puntualmente all appuntamento con

A. Completa con le forme dell'imperfetto o del passato prossimo. Sabato scorso (volere) arrivare puntualmente all appuntamento con LEZIONE 1 ESERCIZI GRAMMATICALI A. Completa con le forme dell'imperfetto o del passato prossimo Sabato scorso (volere) arrivare puntualmente all appuntamento con Valeria. (conoscersi) venti giorni fa a

Dettagli

''I 5 Passi per Dupplicare il modo di fare Network Marketing'' ---> 5) lezione: ''Come Ottimizzare la tua Presenza in facebook e nei Gruppi''

''I 5 Passi per Dupplicare il modo di fare Network Marketing'' ---> 5) lezione: ''Come Ottimizzare la tua Presenza in facebook e nei Gruppi'' J.AThePowerOfSponsorship Di Giuseppe Angioletti http://www.segretidei7uero.altervista.org ''I 5 Passi per Dupplicare il modo di fare Network Marketing'' ---> 5) lezione: ''Come Ottimizzare la tua Presenza

Dettagli

[NRG] Power Sponsoring Video#1 Trascrizione del video:

[NRG] Power Sponsoring Video#1 Trascrizione del video: [NRG] Power Sponsoring Video#1 Trascrizione del video: "Come venire invitato: Perché i contatti dal mercato freddo sono morti, e che cosa fare ora... " Ciao il mio nome è Alessandro Zani e io sono il creatore

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Nicolò UGANDA Gapyear

Nicolò UGANDA Gapyear Nicolò, Diario dall Uganda Se c è il desiderio, allora il grande passo è compiuto, e non resta che fare la valigia. Se invece ci si riflette troppo, il desiderio finisce per essere soffocato dalla fredda

Dettagli

Un legato per Janin. Si ricordi dei sordi e dei deboli d udito nel suo testamento. Pubblicato dalle organizzazioni svizzere dei sordi e deboli d udito

Un legato per Janin. Si ricordi dei sordi e dei deboli d udito nel suo testamento. Pubblicato dalle organizzazioni svizzere dei sordi e deboli d udito Un legato per Janin. Si ricordi dei sordi e dei deboli d udito nel suo testamento. Pubblicato dalle organizzazioni svizzere dei sordi e deboli d udito Indice Editoriale p. 2 Come si scrive un testamento?

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

QUESTIONARIO STUDENTI

QUESTIONARIO STUDENTI Ministero della Pubblica Istruzione CEDE Centro Europeo Dell Educazione Italia Italiano QUESTIONARIO STUDENTI Nome della scuola Codice studente Data di nascita / / 198 Mese Giorno Anno Consorzio internazionale

Dettagli

''Come Vendere ai tuoi Contatti''

''Come Vendere ai tuoi Contatti'' ''Come Vendere ai tuoi Contatti'' @ Secondo Reporter: Che cosa devi fare perche i tuoi contatti comprino quello che tu vendi? Ciao sono GIUSEPPE ANGIOLETTI e sono il creatore di COME GUADAGNARE CON 7EURO

Dettagli

presenta: By: Centro Informazioni

presenta: By: Centro Informazioni presenta: By: Centro Informazioni Sito Internet: http://www.centroinformazioni.net Portale: http://www.serviziebay.com Blog: http://www.guadagnare-da-casa.blogspot.com/ Email: supporto@centroinformazioni.net

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché?

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? unità 8: una casa nuova lezione 15: cercare casa 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? palazzo attico 1. Guarda la fotografia e leggi la descrizione. Questa è

Dettagli

Giornale degli Alunni della Scuola Media "Virgilio" Via Trebbia - CREMONA. Sono in terza media Che cosa provo? Preoccupazione, gioia, speranza,

Giornale degli Alunni della Scuola Media Virgilio Via Trebbia - CREMONA. Sono in terza media Che cosa provo? Preoccupazione, gioia, speranza, Noi in poche pagine Giornale degli Alunni della Scuola Media "Virgilio" Via Trebbia - CREMONA XVI EDIZIONE ~ ANNO 2014-2015 9 ottobre 2014 SOMMARIO SPECIALE CLASSE 3^B Ø RIFLESSIONI DEI PRIMI GIORNI DI

Dettagli

- 1 reference coded [1,15% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [1,15% Coverage] - 1 reference coded [1,15% Coverage] Reference 1-1,15% Coverage ok, quindi tu non l hai mai assaggiato? poi magari i giovani sono più attratti sono più attratti perché

Dettagli

www.iluss.it - Italiano online Scheda grammaticale

www.iluss.it - Italiano online Scheda grammaticale Discorso indiretto - o n 1 Trasformare il discorso diretto in indiretto 1. "Che cosa fai?". Mi chiese che cosa. 2. "Sono venuto a saperlo per caso". Disse a saperlo per caso. 3. "Per favore, telefoni a

Dettagli

SCRIVERE UNA (BUONA) TESINA PER L ESAME DI STATO

SCRIVERE UNA (BUONA) TESINA PER L ESAME DI STATO SCRIVERE UNA (BUONA) TESINA PER L ESAME DI STATO di Aurelio Alaimo I. I. S. Caduti della Direttissima - Castiglione dei Pepoli (Bologna) aurelio.alaimo@iperbole.bologna.it (critiche, osservazioni e commenti

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano GABRIELLA tanti master,

Dettagli