BENVENUTO DEL PRESIDENTE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BENVENUTO DEL PRESIDENTE"

Transcript

1

2 BENVENUTO DEL PRESIDENTE Cari Soci e amici della SISET, è con vero piacere che, a nome del Comitato Scientifico e del Comitato Organizzatore locale, porgo il benvenuto a Firenze per il XX Congresso Nazionale della nostra Società. Tutte le attività congressuali avranno luogo in questa sede gradevole e funzionale, a pochi passi dalla stazione ferroviaria di Firenze S.M. Novella e a pochi minuti dagli alberghi che abbiamo scelto per Voi. In apertura del congresso riproporremo, come già a Milano, la giornata educazionale. E un momento che riteniamo molto importante, in cui saranno esposti i risultati delle nuove linee guida SISET e lo stato di avanzamento lavori di quelle ancora in opera. Il progetto Linee Guida, fortemente voluto da un gruppo di noi con in testa il Past president Marco Cattaneo, è improntato a rigore metodologico ed è basato sull entusiasta lavoro di tanti di Voi. Durante il congresso vi saranno inoltre numerose sessioni di comunicazioni orali, simposi scientifici spesso in collaborazione con altre Società, una sessione poster che ci accompagnerà per due giorni, e simposi, letture, e lunch session sponsorizzati dalle aziende. Gli argomenti trattati saranno scelti in modo da coprire tutto l ambito di interesse della nostra Società, e saranno sia clinici, relativi ad aspetti innovativi o controversi dell attuale pratica nel campo dell emostasi e della trombosi, che di base. Riproporremo anche la sessione dedicata alla presentazione di studi collaborativi e registri di pazienti (che sarà un vero simposio), con l intento di promuovere la collaborazione fra diversi gruppi di ricercatori. Introdurremo invece per la prima volta, presto al mattino, sessioni di incontro con gli esperti, in cui sarà possibile un contatto diretto con l esperto su tematiche di diagnostica e terapia. Da anni penso di creare qualcosa sul modello di quanto realizzato ai congressi dell American Society of Hematology e spero che l iniziativa sia di vostro gradimento ed abbia successo. Nell ambito del Congresso avremo poi il piacere di premiare giovani ricercatori che avranno presentato lavori originali e interessanti, di particolare valore scientifico. Non è difficile immaginare quanto lavoro ci sia dietro un congresso ricco e vario come il nostro vuol essere! Molti hanno lavorato con me per preparare il Congresso Nazionale di Firenze (il Comitato Esecutivo della SISET, il segretario, i revisori degli abstract, la segreteria organizzativa della SISET, i Responsabili dei gruppi di lavoro delle Linee Guida e il Comitato Organizzatore locale): a tutte queste persone sono particolarmente grato e rivolgo un affettuoso ringraziamento. A Firenze abbiamo mantenuto i nostri consueti appuntamenti artistici e conviviali ma abbiamo cercato anche, al di là delle tradizionali maratona e partita di calcio, di aumentare la vostra partecipazione ad attività ludiche. Venerdì 26 a fine lavori, gli autobus ci porteranno sulle rive dell Arno per divertirci tutti insieme, sportivi e non. Vi invito a venire numerosi! A tutti Voi auguro di poter passare con noi giornate interessanti e piacevoli, mantenendo e rinfrescando vecchie amicizie e creandone di nuove e di ritornare a casa arricchiti di spunti per nuove collaborazioni e progetti e preziose conoscenze scientifiche e, non da ultimo, con un piacevole ricordo della mia Firenze. Il Presidente della SISET Domenico Prisco

3 Società Italiana per lo Studio dell Emostasi e della Trombosi XX CONGRESSO NAZIONALE SISET

4 Società Italiana per lo Studio dell Emostasi e della Trombosi Firenze, settembre 2008 Palazzo dei Congressi Presidente del Congresso Domenico Prisco Presidenti Onorari Gian Gastone Neri Serneri Rosanna Abbate Gian Franco Gensini Comitato Scientifico Domenico Prisco Marco Cattaneo Gualtiero Palareti Walter Ageno Ugo Armani Armando D Angelo Mario Schiavoni Alfonso Iorio Comitato Organizzatore Locale Agatina Alessandrello Liotta Anna Paola Cellai Cinzia Fatini Sandra Fedi Betti Giusti Anna Maria Gori Lucia Mannini Rossella Marcucci Massimo Morfini Rita Paniccia Daniela Poli Angela Rogolino Francesco Sofi 3

5 INDICE GENERALE Ringraziamenti 5 Benvenuto del Presidente 6 Esposizione Tecnico-Scientifica 7 nel paziente ematologico (Aula 208) 26 Metodi di studio delle piastrine (Aula Magna) 27 Sessioni sponsorizzate (Aula Magna e Aula 208) 28 Sessione Poster (Largo San Nazaro) 29 4 GIOVEDÌ 14 SETTEMBRE Programma Educazionale Linee Guida SISET - I (Aula Magna) 8 Sessioni sponsorizzate (Aula Magna e Aula 208) 9 Lettura Complicanze vascolari del diabete. Meccanismi e profilassi (Aula Magna) 10 Programma Educazionale Linee Guida SISET - II (Aula Magna) 11 Sessioni sponsorizzate (Aula Magna) 12 Cerimonia Inaugurale (Aula Magna) 13 VENERDÌ 15 SETTEMBRE Comunicazioni Orali Piastrine: alterazioni qualitative e quantitative (Aula Scienze) 14 Tromboembolismo venoso: epidemiologia, fattori di rischio, diagnosi (Aula Magna) 16 Infiammazione e Trombosi: sistemi sperimentali (Aula 109) 18 Malattie emorragiche: diagnosi e difetti molecolari (Aula 104) 20 Farmaci anticoagulanti (Aula 208) 22 Varianti genetiche e trombosi (Aula 102) 24 Simposi Alterazioni dell emostasi Simposi Realtà e prospettive nella terapia antitrombotica in cardiologia (Aula Magna) 30 Il sistema fibrinolitico: cos è cambiato negli ultimi anni (Aula 208) 31 Sessione sponsorizzata (Aula Magna) 32 Assemblea dei Soci SISET (Aula Magna) 33 SABATO 16 SETTEMBRE Comunicazioni Orali Farmaci antipiastrinici (Aula Scienze) 34 Tromboembolismo venoso: epidemiologia, fattori di rischio, recidive(aula Magna) 36 Infiammazione e Trombosi: studi clinici ed epidemiologici (Aula 109) 38 Malattie emorragiche: clinica (Aula 104) 40 Aterotrombosi - cardioembolismo (Aula 208) 42 Biologia cellulare dell emostasi (Aula 102) 44 Simposio Presidenziale Accademia, Industria e Medicina(Aula Magna) 46 Sessione sponsorizzata (Aula 208) 47 Lettura Inquinamento atmosferico e trombosi(aula Magna) 48 Sessione Poster (Largo San Nazaro) 49 Simposi La terapia anticoagulante nel 2006: dubbi e certezze (Aula Magna) 50 Stress ossidativo e attivazione cellulare(aula 208) 51 Sessione sponsorizzata (Aula Magna) 52 5

6 DOMENICA 17 SETTEMBRE RINGRAZIAMENTI Comunicazioni Orali Piastrine: biochimica, fisiologia e metodi di studio (Aula Scienze) 53 Tromboembolismo venoso: profilassi e terapia (Aula Magna) 55 Tumori e trombosi (Aula 109) 57 Fattore von Willebrand e ADAMTS-13(Aula 104) 59 Fattori nutrizionali/omocisteina (Aula 208) 61 Protocolli di studio - Registri di pazienti(aula 102) 63 Simposi Aggiornamenti sulle sindromi emorragiche congenite (Aula 208) 64 Dalla trombosi ai tumori e ritorno(aula Magna) 65 Consegna Premi SISET a giovani ricercatori (Aula Magna) 66 Poster Piastrine: alterazioni qualitative e quantitative 67 Piastrine: biochimica e fisiologia 68 Farmaci antipiastrinici 69 Malattie emorragiche: aspetti diagnostici e clinici 70 Malattie emorragiche: aspetti clinici 72 Farmaci anticoagulanti 75 Fattore von Willebrand e ADAMTS Fattori nutrizionali/omocisteina 80 Varianti genetiche e trombosi 82 Aterotrombosi - Cardioembolismo 84 Tromboembolismo venoso: epidemiologia, fattori di rischio, diagnosi 88 Tromboembolismo venoso: epidemiologia, fattori di rischio, recidive 93 Tromboembolismo venoso: profilassi e terapia 97 Biologia cellulare dell'emostasi 100 Tumori e trombosi 101 Infiammazione e trombosi: sistemi sperimentali 103 Protocolli di studio - Registri di pazienti 106 Il Presidente del Congresso desidera ringraziare per la loro collaborazione: Sessioni sponsorizzate (programmi dettagliati) 109 Informazioni Scientifiche Informazioni Generali 120 7

7 RINGRAZIAMENTI ESPOSIZIONE TECNICO-SCIENTIFICA Con il patrocinio di 8 9

8 Giovedì 25 settembre (Sala Onice) 8.30 Assemblea Referenti Regionali SISET 10 11

9 SESSIONE EDUCAZIONALE Giovedì 25 settembre (Auditorium) SESSIONE EDUCAZIONALE Giovedì 25 settembre (Auditorium) Moderatori: Marco Cattaneo (Milano), Domenico Prisco (Firenze) IPARTE 9.30 Introduzione Marco Cattaneo (Milano) 9.45 Screening di trombofilia e indicazioni alla profilassi farmacologica in gravidanza (lg5) Responsabili: Federico Lussana (Milano)*, Francesco Dentali (Varese) Gruppo di lavoro: Rosanna Abbate (Firenze) Ernesto d Aloja (Cagliari) Armando D Angelo (Milano), Valerio De Stefano ( Roma) Elena M. Faioni ( Milano) Elvira Grandone (Foggia) Cristina Legnani (Bologna) Ida Martinelli (Milano) Paolo Simioni (Padova) Daniela Tormene (Padova) Diagnosi e terapia della trombocitopenia indotta da eparina (lg7) Responsabile: Adriano Alatri (Cremona) Gruppo di lavoro: Walter Ageno (Varese), Mario Bazzan (Torino), Marco Cattaneo (Milano), Fabrizio Fabris (Padova), Esmeralda Filippucci (Perugia), Fabio Malberti (Cremona), Marco Moia (Milano), Gualtiero Palareti (Bologna), Federico Pappalardo (Milano), Antonio Squintani (Cremona) Intervallo Moderatori: Marco Cattaneo (Milano), Domenico Prisco (Firenze) Profilassi del tromboembolismo venoso in oncologia (lg8) Responsabile: Sergio Siragusa (Palermo) Gruppo di lavoro: Ugo Armani (Genova), Monica Carpenedo (Vimercate), Anna Falanga (Bergamo), Fabio Fulfaro (Palermo), Davide Imberti (Piacenza), Renzo Laurora (Venezia), Marco Lotti (Bergamo), Angelo Claudio Molinari (Genova), Domenico Prisco (Firenze), Mauro Silingardi (Reggio Emilia), Melina Verso (Perugia), Adriana Visonà (Castelfranco Veneto) Diagnosi e terapia della coagulazione intravascolare disseminata (lg9) Responsabile: Marcello Di Nisio (Chieti) Gruppo di lavoro: Francesco Baudo (Milano), Benilde Cosmi (Bologna), Armando D Angelo (Milano), Andrea De Gasperi (Milano), Alessandra Malato (Palermo), Mario Schiavoni (Scorrano), Alessandro Squizzato (Varese), Luca Valsecchi (Milano) Profilassi antitrombotica nello scompenso cardiaco (lg10) Responsabile: Francesco Dentali (Varese) Gruppo di lavoro: Domenico Prisco (Firenze); Alfonso Iorio (Perugia); Vittorio Pengo (Padova); Rossella Marcucci (Firenze); Raffaele De Caterina (Chieti); Corrado Lodigiani (Rozzano); Marco Ambrosetti (Varese) Profilassi della trombosi venosa profonda con mezzi meccanici (lg11) Responsabile: Daniela Tormene (Padova) Gruppo di lavoro: Gualtiero Palareti (Bologna); Alberto Tosetto (Vicenza); Cecilia Becattini (Perugia); Guido Arpaia (Vimercate); Raffaele Pesavento; Giancarlo Landini (Cecina); Eugenio Bucherini (Faenza); Martin Langer (Milano) Commenti e prospettive Walter Ageno (Varese) Intervallo 12 13

10 SESSIONE EDUCAZIONALE LUNCH SESSION Giovedì 25 settembre 2008 Giovedì 25 settembre (Auditorium) (Sala Verde) Moderatori: Marco Cattaneo (Milano), Domenico Prisco (Firenze) II PARTE La metodologia: aspetti generali e approfondimento Alfonso Iorio (Perugia) Panel discussion: casi difficili Davide Imberti (Piacenza) - Sergio Siragusa (Palermo) Lettura Linee guida SPREAD sull ictus cerebrale: oltre il X anno Gian Franco Gensini (Firenze) Fine lavori sessione educazionale Moderatori: Franco Piovella (Pavia) Direct antithrombin drugs in prophylaxis and treatment of venous thromboembolism In attesa nome 14 15

11 LUNCH SESSION SIMPOSIO Giovedì 25 settembre 2008 Giovedì 25 settembre (Limonaia) (Auditorium) Moderatori: da definire??? Alfonso Iorio (Perugia)??? Massimo Morfini (Firenze) In collaborazione con IL TROMBOEMBOLISMO NEL PAZIENTE NON CHIRURGICO Moderatori: Giancarlo Agnelli (Perugia), Domenico Prisco (Firenze) Il tromboembolismo nel panorama dei registri Sergio Siragusa (Palermo) Il paziente con cancro Paolo Prandoni (Padova) Il paziente con ictus Davide Imberti (Piacenza) La profilassi a lungo termine Claudio Cimminiello (Vimercate) Discussione In collaborazione con 16 17

12 CERIMONIA INAUGURALE Giovedì 25 settembre (Auditorium) COLAZIONE CON L ESPERTO Venerdì 26 settembre (Sala 5) Le microangiopatie trombotiche: diagnosi e terapia Pier Mannuccio Mannucci (Milano) 18 19

13 COLAZIONE CON L ESPERTO COLAZIONE CON L ESPERTO Venerdì 26 settembre 2008 Venerdì 26 settembre (Sala 4) (Sala 9) Gestione pratica della terapia anticoagulante orale Gualtiero Palareti (Bologna) Approccio clinico al paziente emorragico Mario Schiavoni (Scorrano) 20 21

14 COMUNICAZIONI ORALI Venerdì 26 settembre (Sala Onice) COMUNICAZIONI ORALI Venerdì 26 settembre (Sala Onice) 22 Aterotrombosi e infiammazione: aspetti fisiopatologici Moderatori: Licia Iacoviello (Campobasso), Pasquale Pignatelli (Roma) 8.30 CAROTID ARTERY DISEASE: IDENTIFICATION OF NOVEL PATHOPHYSIOLOGICAL MECHANISMS BY GENE EXPRESSION PROFILING OF PERIPHERAL BLOOD CELL PERTURBATION (C001) Rossi L, Lapini I, Magi A, Pratesi G, Capalbo A, Pulli R, Lavitrano M, Biasi GM, Pratesi C, Gensini GF, Abbate R, Giusti B Department of Medical and Surgical Critical Care, University of Florence,and Department of Heart and Vessels, Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi, Florence, Italy; Vascular Surgery Unit, Department of Surgery, University of Rome Tor Vergata, Rome, Italy; Department of Surgical Sciences, University of Milano- Bicocca, Italy; Department of Vascular Surgery, University of Florence, Italy 8.45 GENE EXPRESSION PROFILING OF PERIPHERAL BLOOD PERTURBATION IN ABDOMINAL AORTIC ANEURYSM. IDENTIFICATION OF NOVEL PATHOPHYSIOLOGICAL MECHANISMS (C002) Giusti B, Rossi L, Lapini I, Magi A, Pratesi G, Lavitrano M, Biasi GM, Fatini C, Pulli R, Pratesi C, Gensini GF, Abbate R Department of Medical and Surgical Critical Care, University of Florence,and Department of Heart and Vessels, Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi, Florence, Italy; S.Maria agli Ulivi, Don C.Gnocchi Foundation, Florence, Italy; Department of Histology, Embryology and Applied Biology, University of Bologna, Bologna, Italy; Department of Medicine, Surgery and Dentistry, University of Milan, San Paolo Hospital, Milan, Italy; Institute of Physical Exercise, Health and Sport, University of Milan, Milan, Italy; Center of Sport Medicine, Don C.Gnocchi Foundation, Milan, Italy 9.00 OXIDATIVE STRESS IS ASSOCIATED WITH ARTERIAL DYSFUNCTION AND ENHANCED INTIMA-MEDIA THICKNESS IN CHILDREN WITH HYPERCHOLESTEROLEMIA. POTENTIAL ROLE OF NADPH OXIDASE (C003) Loffredo L*, Martino F, Carnevale R*, Sanguigni V**, Perri L*, Martino E, Catasca E, Zanoni C, Pignatelli P* and Violi F* *Department of Experimental Medicine, University of Rome La Sapienza, Italy. Center of Clinic Lipid Research, Department of Pediatrics, University of Rome La Sapienza, Italy. **Department of Internal Medicine, University of Rome "Tor Vergata", Rome, Italy Aterotrombosi e infiammazione: aspetti fisiopatologici Moderatori: Licia Iacoviello (Campobasso), Pasquale Pignatelli (Roma) 9.15 PHOSPHODIESTERASE -TYPE IV-cAMP-PKA AXIS REGULATES SFK- PYK2 PATHWAY, PMN/PLATELET ADHESION AND PMN ACCUMULATION AT THE SITE OF VASCULAR INJURY (C004) Totani L*, Pamuklar Z, Piccoli A*, Pecce R*, Federico L, Martelli N*, Manarini S*, Evangelista V*, Smyth SS *Consorzio Mario Negri Sud, Santa Maria Imbaro, Italy. The Gill Heart Institute, The University of Kentucky 9.30 WHOLE BLOOD PROCOAGULANT ACTIVITY AS A POSSIBLE CELLULAR MARKER OF CARDIOVASCULAR RISK (C005) Napoleone E, Zurlo F, Gozdzikiewicz J, De Curtis A, Costanzo S, Vohnout B, Iacoviello L, Donati MB, Lorenzet R Research Laboratories, Center for High Technology Research and Education in Biomedical Sciences, Catholic University, Campobasso, Italy 9.45 ENDOTHELIAL DYSFUNCTION IN HIV-INFECTED PATIENTS: EFFECTS OF HAART (C006) Giannini S 1, Francisci D 2, Belfiori B 2, Leone M 1, Camanni G 2, Malincarne L 2, Guglielmini G 1, Baldelli F 2, Gresele P 1 1 Dipartimento di Medicina Interna, Sezione di Medicina Interna e Cardiovascolare, Universita' di Perugia. 2 Dipartimento di Medicina Sperimentale, Sezione di Malattie Infettive, Universita' di Perugia RAPID AND REVERSIBLE INCREASE OF INDUCIBLE CYCLOOXYGENASE (COX-2) IN MONOCYTES OF PATIENTS WITH TYPE II DIABETES MELLITUS (T2DM) EXPOSED IN VIVO TO HYPERGLYCEMIC SPIKES (C007) Gresele P, Corazzi T, Porcellati F, De Angelis M, Cecchetti L, Fanelli C, Bury L, Bolli GB Department of Internal Medicine, University of Perugia, Perugia, Italy 23

15 COMUNICAZIONI ORALI Venerdì 26 settembre (Limonaia) COMUNICAZIONI ORALI Venerdì 26 settembre (Limonaia) Sindromi trombofiliche Moderatori: Guido Finazzi (Bergamo), Rossella Marcucci (Firenze) 8.30 INHERITED OR ACQUIRED THROMBOPHILIC ALTERATIONS IN PATIENTS WITH SUPERFICIAL VEIN THROMBOSIS (SVT) (C008) Legnani C, Cini M, Monteduro P, Lo Manto G, Frascaro M, Boggian O, Palareti G Dept. Angiology and Blood Coagulation Marino Golinelli, University Hospital S. Orsola-Malpighi, Bologna 8.45 ENDOGENOUS THROMBIN POTENTIAL (ETP) ANALYSIS OF LUPUS ANTICOAGULANT PLASMA WITH THE BMS (DADE BEHRING SIEMENS) SYSTEM (C009) Della Valle P, Pattarini E, Sampietro F, Fattorini A, D Angelo A Coagulation Service and Thrombosis Research Unit, Scientific Institute San Raffaele, Milano, Italy 9.00 ABSENCE OF THE JAK2 EXON 12 MUTATIONS IN PATIENTS WITH SPLANCHNIC VENOUS THROMBOSIS AND WITHOUT OVERT CHRONIC MYELOPROLIFERATIVE DISORDERS (C010) Fiorini A, Chiusolo P, Rossi E, Za T, De Ritis DG, Ciminello A, Leone G, De Stefano V Institute of Hematology, Catholic University, Rome 9.15 INFLUENCE OF THE JAK2 V617F HOMOZYGOUS OR HETEROZYGOUS MUTATION AND OF INHERITED THROMBOPHILIA ON THE THROMBOTIC RISK AMONG PATIENTS WITH ESSENTIAL THROMBOCYTHEMIA (C011) De Stefano V, Za T, Fiorini A, Rossi E, Ciminello A, Chiusolo P., Sica S, Leone G Institute of Hematology, Catholic University, Rome Sindromi trombofiliche Moderatori: Guido Finazzi (Bergamo), Rossella Marcucci (Firenze) 9.45 HYPERHOMOCYSTEINEMIA IS AN INDEPENDENT RISK FACTOR FOR VENOUS THROMBOEMBOLISM RECURRENCE AFTER A FIRST EPISODE OF PULMONARY EMBOLISM (C013) Grifoni E, Ciuti G, Poli D*, Marcucci R, Antonucci E, Lapini I, Mannini L*, Arcangeli C*, Miniati M, Gensini GF, Abbate R, Prisco D Department of Medical and Surgical Critical Care, University of Florence; *Department of Heart and Vessels, Thrombosis Centre, AOU Careggi, Florence HIGH THROMBIN GENERATION MEASURED IN THE PRESENCE OF THROMBOMODULIN IS ASSOCIATED WITH AN INCREASED RISK OF RECURRENT VENOUS THROMBOEMBOLISM (C014) Chantarangkul V, Tripodi A, *Legnani C, *Cosmi B, *Palareti G, Mannucci PM Angelo Bianchi Bonomi Hemophilia and Thrombosis Center, Department of Internal Medicine and Medical Specialties, University and IRCCS Maggiore Hospital, Mangiagalli and Regina Elena Foundation, Milano and *Department of Angiology and Blood Coagulation Marino Golinelli, University Hospital Sant Orsola-Malpighi, Bologna, Italy PATIENTS WITH PRIMARY ANTIPHOSPHOLIPID ANTIBODY SYNDROME AND WITHOUT ASSOCIATED VASCULAR RISK FACTORS PRESENT A NORMAL ENDOTHELIAL FUNCTION (C012) Gresele P a, Migliacci R b, Vedovati MC a, Ruffatti A c, Becattini C a, Facco M d, Guglielmini G a, Boscaro E d, Mezzasoma AM a, Momi S a, Pengo V e a Internal and Cardiovascular Medicine, University of Perugia; b Internal Medicine, Ospedale della Valdichiana,Arezzo; c Clinical Rheumatology; d Clinical and Experimental Medicine; e Clinical Cardiology, University of Padova and, Italy 24 25

16 COMUNICAZIONI ORALI Venerdì 26 settembre (Sala 9) COMUNICAZIONI ORALI Venerdì 26 settembre (Sala 9) Piastrine: biochimica e fisiologia Moderatori: Carlo Luigi Balduini (Pavia), Luigi De Marco (Aviano) 8.30 CHARACTERIZATION OF PLATELET NITRIC OXIDE PRODUCTION TRIGGERED BY PLATELET ADHESION UNDER FLOW USING MICROSCOPIC IMAGE SEQUENCE ANALYSIS (C015) Guglielmini G 1, Cozzi MR 2, Battiston M 2, Mazzucato M 2, Gresele P 1, De Marco L 2 1Dipartimento di Medicina Interna Sezione di Medicina Interna e Cardiovascolare-Università degli Studi di Perugia and 2Centro di Riferimento Oncologico-Istituto di Ricerca e Cura a Carattere Scientifico, National Cancer Institute, Aviano; Italia GP91PHOX DEPENDENT ISOPROSTANE GENERATION ENHANCES PLATELET RECRUITMENT AND GP IIB/IIIA ACTIVATION (C016) Di Santo S *, Pignatelli P *, Sanguigni V, Carnevale R *, Nocella C *, Mormina P * and Violi F * *Dipartimento di Medicina Sperimentale,Università di Roma "La Sapienza" Dipartimento di Medicina Interna,Università di Roma "Tor Vergata" 9.00 PLATELET-DERIVED NITRIC OXIDE REGULATES ARTERIAL BLOOD PRESSURE IN MICE (C017) Momi S 1, Ruggeri L 2, Cecchetti L 1, Gresele P 1 1Divisione of Internal and Cardiovascular Medicine, Department of Internal Medicine; 2Division of Hematology; University of Perugia; Italy 9.15 PLATELETS EXPRESS mrnas FOR MATRIX METALLOPROTEINASES AND THEIR INHIBITORS: PROTEIN EXPRESSION AFTER PLATELET ACTIVATION? (C018) Cecchetti L *, Tolley N, Weyrich A S, Gresele P * *Division of Internal and Cardiovascular Medicine, Department of Internal Medicine, University of Perugia, Italy and Eccles Institute of Human Genetics, University of Utah, Salt Lake City, USA Piastrine: biochimica e fisiologia Moderatori: Carlo Luigi Balduini (Pavia), Luigi De Marco (Aviano) 9.30 INHIBITION OF P2Y12 ON HUMAN MEGAKARYOCYTES REDUCES PROPLATELET FORMATION (C019) Balduini A, Pallotta I, Badalucco S, Torti M, Balduini C, Cattaneo M Dipartimento di Biochimica, Universita' di Pavia; Unità di Ematologia e Trombosi, Dipartimento di Medicina, Chirurgia e Odontoiatria, Ospedale San Paolo Università di Milano 9.45 RESVERATROL STIMULATES PLATELET NITRIC OXIDE PRODUCTION AT CONCENTRATIONS ATTAINABLE IN HUMAN PLASMA WITH MODERATE WINE CONSUMPTION (C020) Gresele P 1, Pignatelli P 2, Guglielmini G 1, Carnevale R 2, Mezzasoma AM 1, Ghiselli A 3, Momi S 1, Violi F 2 1 Department of Internal Medicine, Division of Internal and Cardiovascular Medicine, University of Perugia, Perugia, Italy; 2Division of IV Clinical Medicine, Department of Pathology and Experimental Medicine, Umberto I Hospital, Rome, Italy and 3 National Institute for food and Nutrition Research, Università di Roma La Sapienza SYK-MEDIATED TYROSINE PHOSPHORYLATION OF THE TRANSPORTER SERT CONTROLS THE SEROTONIN (5-HT) TRANSPORT IN HUMAN PLATELETS (C021) Deana R, Folda A, Pavanetto M, Zarpellon A, and Donella-Deana A Dipartimento di Chimica Biologica, Università di Padova, Padova, Italy 26 27

17 COMUNICAZIONI ORALI Venerdì 26 settembre (Sala 4) COMUNICAZIONI ORALI Venerdì 26 settembre (Sala 4) Von Willebrand e ADAMTS-13 Moderatori: Giancarlo Castaman (Vicenza), Augusto Bradamante Federici (Milano) 8.30 RELEVANCE OF CHLORIDE BINDING TO VON WILLEBRAND FACTOR IN TYPE 2B VON WILLEBRAND DISEASE PATIENTS (C022) Peyvandi F, Punzo M, Canciani MT, Di Stasio E, Federici AB, Mannucci PM, De Cristofaro R Foundation IRCCS Maggiore Policlinico Hospital,Mangiagalli, Regina Elena, Milan Hemostasis Research Centre, Institute of Internal Medicine and Geriatrics and Institute of Biochemistry, Catholic University School of Medicine, Rome 8.45 MODULATION OF VON WILLEBRAND A1 DOMAIN FUNCTION BY THE HOMOLOGOUS DOMAINS A2 AND A3 (C023) Podda GM, Roberts JR, Ruggeri ZM Department of Molecular and Experimental Medicine, The Scripps Research Institute, La Jolla, United States 9.00 THE VON WILLEBRAND DISEASE TYPE 2A (IIH): A UNIQUE VARIANT OF VON WILLEBRAND FACTOR DUE TO COMBINED 2A(IIC)/2N DEFECTS (C024) La Marca S, Rubini V, Cozzi G, Canciani MT, Baronciani L, Mannucci PM, Federici AB Centro Emofilia e Trombosi "Angelo Bianchi Bonomi" - Dipartimento di Medicina Interna e delle specialità Mediche, Università degli studi di Milano 9.15 DISTINCT VON WILLEBRAND FACTOR A1 DOMAIN INTERACTIONS WITH GLYCOPROTEIN Ib DURING PLATELET ADHESION AND AGGREGATION (C025) Podda GM, Roberts JR, Savage B, Ruggeri ZM Department of Molecular and Experimental Medicine, The Scripps Research Institute, La Jolla, California, USA Von Willebrand e ADAMTS-13 Moderatori: Giancarlo Castaman (Vicenza), Augusto Bradamante Federici (Milano) 9.30 EVALUATION OF ASSAYS TO MEASURE ADAMTS13 ACTIVITY IN PATIENTS PLASMA (C026) Palla R, Spreafico M, Valsecchi C, Mannucci PM, Peyvandi F A. Bianchi Bonomi Hemophilia and Thrombosis Center, IRCCS Maggiore Hospital, Mangiagalli and Regina Elena Foundation, University of Milan and Luigi Villa Foundation, Italy 9.45 EFFECT OF SITE-SPECIFIC OXIDATION OF VWF ON ITS CATALYTIC INTERACTION WITH ADAMTS-13: PROTHROMBOTIC IMPLICATIONS OF OXIDATIVE STRESS IN DIABETES MELLITUS (C027) Lancellotti S, Di Maggio A, Pitocco D, Ghirlanda G Istituto di Medicina Interna e Geriatria, Centro Ricerche Fisiopatologia dell'emostasi, Università Cattolica S. Cuore e Ist. di Patologia Speciale Medica e Semeiotica Medica, Università Cattolica S. Cuore, Roma VON WILLEBRAND FACTOR- GLYCOPROTEIN IBALPHA INTERACTIONS PLAY A ROLE IN GENERATING PLATELET MICROPARTICLES: DATA FROM EX VIVO AND IN VITRO STUDIES (C028) Artoni A, Lecchi A, Mancuso EM, Santagostino E, Federici AB, Mannucci PM Centro Emofilia e Trombosi Angelo Bianchi Bonomi, IRCCS Ospedale Maggiore, Fondazione Mangiagalli & Regina Elena, Milano, Italy 28 29

18 COMUNICAZIONI ORALI Venerdì 26 settembre (Auditorium) COMUNICAZIONI ORALI Venerdì 26 settembre (Auditorium) 30 Tromboembolismo venoso: diagnosi Moderatori: Giuseppe Camporese (Padova), Cristina Legnani (Bologna) 8.30 CONFRONTO FRA DUE STRATEGIE DIAGNOSTICHE PER LA DIAGNOSI DI TROMBOSI VENOSA PROFONDA: STUDIO RANDOMIZZATO (C029) Camporese G, Büller HR, Siragusa S, Imberti D, Berchio A, Ghirarduzzi A, Verlato F, Anastasio R, Prati C, Piccioli A, Noventa F, Prandoni P on behalf of the ERASMUS Study Group U.O Angiologia; Dipartmento di Medicina Clinica e Sperimentale - Gruppo di Epidemiologia Clinica; e Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche: Azienda Ospedale-Università di Padova; the Academic Medical Center, University of Amsterdam; Servizio di Emostasi e Trombosi, Azienda Ospedale- Università di Palermo; Centro per la Emostasi e la Trombosi, Dipartimento of Emergenza, Ospedale Civile di Piacenza; Dipartimento di Emergenza, Ospedale San Giovanni, Torino; U.O. di Angiologia, Dipartimento di Medicina Interna, Ospedale Santa Maria Nuova, Reggio Emilia 8.45 DIAGNOSIS AND MANAGEMENT OF VENOUS THROMBOEMBOLISM: RESULTS OF A QUESTIONNARIE ON CURRENT CLINICAL PRACTICE (C030) Squizzato A, Micieli E, Galli M, Ageno W Dipartimento di Medicina Clinica, Università dell'insubria, Varese 9.00 PRESENCE OF RESIDUAL THROMBOEMBOLI AT LEAST SIX MONTHS AFTER A FIRST EPISODE OF SYMPTOMATIC PULMONARY EMBOLISM: DO PERFUSION SCINTIGRAPHY AND CT- ANGIOGRAPHY AGREE? (C031) Donadini MP, Dentali F, Cosmi B, Bozzato S, Neri C, Ageno W Ospedale di Circolo-Università dell Insubria, Varese; Università di Bologna 9.15 D-DIMER LEVELS AT DIAGNOSIS IN RELATION TO THE SITE AND EXTENSION OF LEG DEEP VEIN THROMBOSIS (DVT) (C032) Legnani C, Cini M, Cavallaroni K, Rodorigo G, Caniato A, Valdrè L, Amato A, Palareti G. Dept. Angiology and Blood Coagulation Marino Golinelli, University Hospital S. Orsola-Malpighi, Bologna Tromboembolismo venoso: diagnosi Moderatori: Giuseppe Camporese (Padova), Cristina Legnani (Bologna) 9.30 IMPROVEMENT OF THE SPECIFICIY AND DIAGNOSTIC UTILITY OF A D-DIMER (Dd) TEST FOR DEEP VEIN THROMBOSIS (DVT) EXCLUSION USING DIFFERENT CUT-OFF LEVELS ACCORDING TO AGE AND GENDER (C033) Cini M, Legnani C, Poggi M, Abate C, Valdrè L, Monteduro P, Guazzaloca G, Palareti G Dept. Angiology and Blood Coagulation Marino Golinelli, University Hospital S. Orsola-Malpighi, Bologna 9.45 EVOLUZIONE DEL QUADRO CLINICO DI PAZIENTI CON SOSPETTA TROMBOSI VENOSA PROFONDA ED ESAME ECO DOPPLER BASALE NORMALE. UNO STUDIO PROSPETTICO (C034) Camporese G*, Verlato F*, Scarano L, Palareti G^, Ghirarduzzi G, Tomasi C#, Prandoni P& *U.O. Angiologia, Università di Padova; U.O. Medicina, Ospedale di Cittadella (PD); ^U.O. Angiologia, Università di Bologna; U.O. Angiologia, Arcispedale Reggio Emilia; #U.O. Angiologia, Ospedale di Bolzano; & Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche, Clinica Medica II, Università di Padova USEFULNESS OF TRANSTHORACIC ECHOCARDIOGRAPHY IN PATIENTS WITH A FIRST EPISODE OF PULMONARY EMBOLISM FOR THE DETECTION OF CHRONIC THROMBOEMBOLIC PULMONARY HYPERTENSION (C035) Poli D, Antonucci E*, Grifoni E*, Ciuti G*, Mannini L, Marcucci R*, Miniati M, Gensini G F*, Prisco D*, Abbate R*, Arcangeli C Dept of Heart and Vessels, Thrombosis Centre, Azienda Ospedaliera Universitaria Careggi, Florence; *Dept of Medical and Surgical Critical Care, University of Florence 31

19 COMUNICAZIONI ORALI Venerdì 26 settembre (Sala Verde) COMUNICAZIONI ORALI Venerdì 26 settembre (Sala Verde) 32 Terapia anticoagulante - I Moderatori: Cesare Manotti (Parma), Mario Pini (Fidenza) 8.30 A MULTICENTRE RANDOMISED CLINICAL END-POINT STUDY OF PARMA 5 COMPUTER- ASSISTED ORAL ANTICOAGULANT DOSAGE (C036) Poller L (1), Moia M (2), Tripodi A (2), Palareti G (3), Jespersen J (4) 1) EAA Central Facility, Faculty of Life Sciences, University of Manchester, UK; 2) A. Bianchi Bonomi Hemophilia and Thrombosis Center, University and IRCCS Maggiore Hospital Policlinico, Mangiagalli and Regina Elena Foundation, Milan, Italy; 3) Department of Angiology and Blood Coagulation, University Hospital Sant Orsola- Malpighi, Bologna, Italy; 4) Department of Clinical Biochemistry, Institute for Thrombosis Research, Ribe County Hospital, Ostergade, DK 8.45 RISK OF STROKE IN ATRIAL FIBRILLATION PATIENTS ON WARFARIN: PREDICTIVE ABILITY OF RISK STRATIFICATION SCHEMES FOR PRIMARY AND SECONDARY PREVENTION (C037) Poli D, Antonucci E*, Grifoni E*, Ciuti G*, Mannini L, Marcucci R*, Cecchi E*, Alessandrello Liotta A, Gensini GF*, Abbate R*, Prisco Dept of Heart and Vessels, Thrombosis Centre, Azienda Ospedaliera Universitaria Careggi, Florence; *Dept of Medical and Surgical Critical Care, University of Florence 9.00 NOT IRRELEVANT RISK OF BLEEDING IN ATRIAL FIBRILLATION (AF) PATIENTS ON WARFARIN WAITING FOR ELECTIVE CARDIOVERSION (C038) Poli D, Antonucci E*, Ciuti G*, Grifoni E*, Cesari F*, Marcucci R*, Mannini L, Attanasio M*, Fedi S*, Gensini GF*, Abbate R*, Prisco D* Dept of Heart and Vessels, Thrombosis Centre, Azienda Ospedaliera Universitaria Careggi, Florence; *Dept of Medical and Surgical Critical Care, University of Florence Terapia anticoagulante - I Moderatori: Cesare Manotti (Parma), Mario Pini (Fidenza) 9.15 INCIDENCE OF MAJOR BLEEDINGS ASSOCIATED WITH THE USE OF FIXED DOSE SUBCUTANEOUS LOW MOLECULAR WEIGHT HEPARIN COMPARED TO INTRAVENOUS ADJUSTED DOSE UNFRACTIONATED HEPARIN FOR TREATMENT OF ACUTE THROMBOTIC EVENTS: A METANALYSIS (C039) Costantino G *, Cerini E *, Rusconi AM *, Casazza G #, Podda GM +, Montano N *, Duca P #, Cattaneo M + * Dipartimento di Scienze Cliniche L. Sacco, Medicina Interna II, Ospedale L. Sacco, #Unità di statistica medica e biometria, Dipartimento di scienze precliniche, DISP LITA Vialba, +Unità di Ematologia e Trombosi, Dipartimento di Medicina, Chirurgia e Odontoiatria, Ospedale San Paolo; Università di Milano, Milano, Italy 9.30 THE ROLE OF GENERAL PRACTITIONERS IN THE MANAGEMENT OF ORAL ANTICOAGULANT THERAPY IN PARMA AREA (C040) Manotti C *, Pini M **, Pattacini C**, Parodi C ***, Emanuele R, Fabi M, Lazzarato M *Centro Sorveglianza TAO P.O. Fidenza AUSL Parma; ** 2^ Divisione Medica P.O. Fidenza AULS Parma; *** Medico Medicina Generale (GP) Parma; Direzione Distretto Sanitario Sud-Est AULS Parma; Direzione Sanitaria AUSL Parma; Direzione Generale AUSL Parma 9.45 A NEW TOOL TO IDENTIFY POSSIBLE INTERACTIONS WITH ORAL ANTICOAGULANTS (C041) Martini G, Del Bono R, Volpi R, Jager A, Bettoni D, Loardi G, Caimi L U.O. Laboratorio di Analisi Chimico Cliniche, Dipartimento di Diagnostica di Laboratorio, Cattedra di Biochimica Clinica e Biologia Molecolare, Azienda Ospedaliera Spedali Civili di Brescia, Brescia Italy Farmacia Interna, Azienda Ospedaliera Spedali Civili di Brescia, Brescia- Italy SAMPLE CARRYOVER IN PT-INR DETERMINATION. IS IT AN ISSUE IN OAT CONTROL? (C042) Redaelli R, Borroni L, Lavagni MG, Somaini MG, Caimi TM, Mostarda G, Morra E Thrombosis and Hemostasis Unit, Department of Hematology - Ospedale Niguarda Ca' Granda 33

20 SIMPOSIO SIMPOSIO Venerdì 26 settembre 2008 Venerdì 26 settembre (Auditorium) (Sala Verde) PROFILASSI E TERAPIA DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEI PAZIENTI INTERNISTICI Moderatori: Giuseppe Licata (Palermo), Antonino Mazzone (Legnano) Fattori di rischio per tromboembolismo venoso in Medicina Interna Ida Martinelli (Milano) La profilassi del tromboembolismo venoso nei reparti ospedalieri di Medicina Interna: lo studio GEMINI Ido Iori (Reggio Emilia) Terapia del tromboembolismo venoso: percorsi ospedale territorio Giancarlo Landini (Firenze) La gestione della profilassi e terapia con EBPM da parte del Medico di Medicina Generale: indicazioni ed adeguatezza prescrittiva Renzo Laurora (Venezia) Discussione PREVENZIONE E TERAPIA DELLE EMORRAGIE MAGGIORI IN PAZIENTI IN TERAPIA ANTICOAGULANTE Moderatori: Walter Ageno (Varese), Francesco Marongiu (Cagliari) Predictors of major bleeding in patients on warfarin and potential preventive strategies Mark Crowther (Hamilton, Canada) Treatment of major bleeding events during oral anticoagulant treatment: evidences from the literature and actual clinical pratice in North America David Garcia (Albuquerque, NM, USA) Doppia anti-aggregazione ed anticoagulanti orali: valutiamo il rischio emorragico Vittorio Pengo (Padova) Come gestire il paziente che ha avuto un evento emorragico maggiore Alberto Tosetto (Vicenza) Discussione In collaborazione con SIMI - Società Italiana di Medicina Interna FADOI - Federazione delle Associazioni dei Dirigenti Ospedalieri Internisti SIMG - Società Italiana di Medicina Generale In collaborazione con Anticoagulation Forum FCSA - Federazione Centri per la diagnosi della trombosi e la Sorveglianza delle terapie Antitrombotiche 34 35

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE Studio prospettico, non interventistico, di coorte, sul rischio di tromboembolismo venoso (TEV) in pazienti sottoposti a un nuovo trattamento chemioterapico per

Dettagli

SCREENING DI TROMBOFILIA E INDICAZIONI ALLA PROFILASSI FARMACOLOGICA IN GRAVIDANZA

SCREENING DI TROMBOFILIA E INDICAZIONI ALLA PROFILASSI FARMACOLOGICA IN GRAVIDANZA SREENING I TROMBOFILIA E INIAZIONI ALLA PROFILASSI FARMAOLOGIA IN GRAVIANZA 1. Introduzione ed obiettivi 3 2. Sinossi delle raccomandazioni 4 3. Screening di trombofilia in gravidanza 9 3.1 Test da includere

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

MALATTIE RARE DELLA COAGULAZIONE: CIO CHE NON SI SA. Aspetti sociali e progetti europei

MALATTIE RARE DELLA COAGULAZIONE: CIO CHE NON SI SA. Aspetti sociali e progetti europei MALATTIE RARE DELLA COAGULAZIONE: CIO CHE NON SI SA. Aspetti sociali e progetti europei Flora Peyvandi Centro Emofilia e Trombosi Angelo Bianchi Bonomi, Fondazione IRCCS Ospedale Maggiore Policlinico,

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Michele Liscio Riassunto L ecocolordoppler dei vasi sovraortici (TSA) rappresenta un

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

Emergenze emorragiche in corso di terapia anticoagulante: quale gestione?

Emergenze emorragiche in corso di terapia anticoagulante: quale gestione? Società Medico Chirurgica di Ferrara FIBRILLAZIONE ATRIALE E TROMBOSI VENOSA PROFONDA ASPETTI FISIOPATOLOGICI, CLINICI E TERAPEUTICI Emergenze emorragiche in corso di terapia anticoagulante: quale gestione?

Dettagli

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT 9.00-11.00 I SESSIONE L essenziale di... in Anestesia Presidente: A. De Monte Udine Moderatori: F.E. Agrò Roma, Y. Leykin Pordenone 9.00 La gestione delle

Dettagli

Cardioaritmologia nel Lazio

Cardioaritmologia nel Lazio Cardioaritmologia nel Lazio Regione Lazio Roma, 27-28 marzo 2015 Ergife Palace Hotel PROGRAMMA AVANZATO Con il Patrocinio di ANCE Cardiologia Italiana del Territorio Sezione Regionale Lazio Coordinatori:

Dettagli

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica Pasquale Parisi, MD PhD et. al. Outpatience Service of Paediatric Neurology Child Neurology, Chair

Dettagli

Bilancia emostatica. Ipercoagulabilità. Ipocoagulabilità. Normale. Trombosi. Emorragie

Bilancia emostatica. Ipercoagulabilità. Ipocoagulabilità. Normale. Trombosi. Emorragie Coagulazione 1 Bilancia emostatica Ipercoagulabilità Ipocoagulabilità Normale Trombosi Emorragie 2 emostasi primaria emostasi secondaria Fattori coinvolti nell emostasi Vasi + endotelio Proteine della

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

LINEE GUIDA SULLA GESTIONE DEL PAZIENTE A RISCHIO EMORRAGICO O CON EMORRAGIA IN ATTO

LINEE GUIDA SULLA GESTIONE DEL PAZIENTE A RISCHIO EMORRAGICO O CON EMORRAGIA IN ATTO Dipartimento Clinico Assistenziale Oncologico Unità Operativa di Ematologia Centro Trapianto di Cellule Staminali Direttore Prof. Attilio Olivieri Versione del 18-2-2008 LINEE GUIDA SULLA GESTIONE DEL

Dettagli

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica Altri Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico IRCCS (area di ricerca oncologica) presenti sul territorio nazionale, suddivisi per area geografica Gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org 48 Congresso Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors COMITATI Presidente del Congresso: Carlo Signorelli, Presidente Presidente Comitato organizzatore: Francesco Auxilia,

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE 2013 GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE IDENTIFICAZIONE DI PAZIENTI AD ALTO RISCHIO DI CARDIOTOSSICITA RADIOINDOTTA (RIHD) A cura di: Monica Anselmino (coordinatrice) Alessandro Bonzano Mario

Dettagli

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Grazia D Onofrio 1, Daniele Sancarlo 1, Francesco Paris 1, Leandro Cascavilla 1, Giulia Paroni 1,

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

Linee Guida di terapia antitrombotica nel paziente anziano

Linee Guida di terapia antitrombotica nel paziente anziano Gig_7-419-477 CN 11-01-2002 17:01 Pagina 419 GIORN GERONTOL 2000; 48: 419-433 LINEE GUIDA Linee Guida di terapia antitrombotica nel paziente anziano Antithrombotic strategies in the elderly A.M. CERBONE,

Dettagli

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine VITAMINA D: SINTESI, METABOLISMO E CARENZA Il 40-50% della

Dettagli

Linee guida per la gestione dei pazienti in terapia con anticoagulanti orali che devono sottoporsi ad intervento chirurgico

Linee guida per la gestione dei pazienti in terapia con anticoagulanti orali che devono sottoporsi ad intervento chirurgico Linee guida per la gestione dei pazienti in terapia con anticoagulanti orali che devono sottoporsi ad intervento chirurgico PREMESSA La chirurgia dei pazienti in terapia con anticoagulanti orali è un problema

Dettagli

Che fare se il paziente scoagulato ha una complicanza emorragica?

Che fare se il paziente scoagulato ha una complicanza emorragica? Che fare se il paziente scoagulato ha una complicanza emorragica? La gestione dei pazienti in terapia anticoagulante orale (TAO) con complicanza emorragica gastrointestinale presenta aspetti problematici

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6 Convegno AL TERMINE DI TELEMACO riflessioni a margine dell esperienza svolta www.telemaco.regione.lombardia.it Codice evento: SDSS 10092/AE VENERDI 12 NOVEMBRE 2010, ore 10.000 18.00 Politecnico di Milano

Dettagli

ANESTESIA NEUROASSIALE, ANTICOAGULANTI ED ANTIAGGREGANTI

ANESTESIA NEUROASSIALE, ANTICOAGULANTI ED ANTIAGGREGANTI Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione Direttore Dr. Agostino Dossena Crema, lì 06/03/2013 ANESTESIA NEUROASSIALE, ANTICOAGULANTI ED ANTIAGGREGANTI Il presente documento contiene le indicazioni principali

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

Si terrà il 29. e 30 giugno. incremento. pediatrica. Diabetico. via Salvatore Puglisi, 15

Si terrà il 29. e 30 giugno. incremento. pediatrica. Diabetico. via Salvatore Puglisi, 15 Si terrà il 29 e 30 giugno 2015, presso la Sala Magna di Palazzo Chiaramonte Steri, il convegno dal titolo La Rete diabetologica pediatrica in Sicilia. Novità Organizzative e assistenziali: le nuove lineee

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA INFORMAZIONI PERSONALI Nome GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA OSPEDALIERA VALTELLINA E VALCHIAVENNA

Dettagli

TEST INGEGNERIA 2014

TEST INGEGNERIA 2014 scienze www.cisiaonline.it TEST INGEGNERIA 2014 Ing. Giuseppe Forte Direttore Tecnico CISIA Roma, 1 ottobre 2014, Assemblea CopI DATI CISIA - MARZO, SETTEMBRE 2014 test erogati al 15 settmebre CARTACEI

Dettagli

Elenco enti, istituti e aziende per il diritto allo studio universitario

Elenco enti, istituti e aziende per il diritto allo studio universitario Elenco enti, istituti e aziende per il diritto allo studio universitario Ancona Ente regionale per il diritto allo studio universitario (Ersu), Vicolo della Serpe 1, 60121 Ancona, tel. 071-227411 (centr.),

Dettagli

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo Malattia Renale Cronica Stadiazione Stadio Descrizione VFG (ml/min/1.73

Dettagli

Valutazione delle tecnologie emergenti

Valutazione delle tecnologie emergenti Dott Tom Jefferson Consulente Sez. Innovazione, Sperimentazione e Sviluppo Valutazione delle tecnologie emergenti Dispositivi Impiantabili: revisioni legislative" - Roma, 7 novembre 2013 L Agenzia Ente

Dettagli

Farmaci anticoagulanti. Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia e Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna

Farmaci anticoagulanti. Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia e Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna Farmaci anticoagulanti Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia e Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna Emostasi Emostasi Adesione e attivazione delle piastrine Formazione della fibrina

Dettagli

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Pag. 51 D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Responsabile: Prof. Lucio SANTORO Sedi: Edifici 17 16-11G - 20 Direzione 4645 Segreteria 2788 Fax 2657 Portineria 2355 U.O.C.

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

343 TROMBOEMBOLISMO VENOSO

343 TROMBOEMBOLISMO VENOSO TROMBOEMBOLISMO VENOSO 343 TROMBOEMBOLISMO VENOSO tromboembolismo venoso Il Tromboembolismo Venoso (TEV) rappresenta una delle principali cause di morbilità e mortalità ospedaliera, anche se la sua incidenza

Dettagli

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo del Trasporto Ferroviario e dell Alta Velocità in Italia Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo della mobilità in treno: i grandi corridoi europei La rete TEN (Trans European Network) gioca un ruolo

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale.

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale. Progetto di audit clinico. Migliorare la gestione del paziente con BPCO in. Razionale. Numerose esperienze hanno dimostrato che la gestione del paziente con BPCO è subottimale. La diagnosi spesso non è

Dettagli

Il Presidente: GNUDI. Il Segretario: SINISCALCHI

Il Presidente: GNUDI. Il Segretario: SINISCALCHI intermedi di lavorazione del plasma, eccedenti i fabbisogni nazionali, al Þ ne di prevenirne la scadenza per mancato utilizzo, anche con recupero dei costi di produzione. 8. Per l attuazione di quanto

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali

Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali Convegno PREVENZIONE E SALUTE UN BINOMIO INSCINDIBILE SANIT Roma, 25 giugno 2009 Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali I Ciaramella SISP - ASL RM B In collaborazione con D D

Dettagli

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo U.O. di Neurochirurgia Ospedale S. Maria di Loreto Nuovo ASL Napoli 1 Direttore: dr. M. de Bellis XLIX Congresso Nazionale SNO Palermo 13 16

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

11 Congresso Regionale. 2 Congresso Nazionale SIMG LOMBARDIA SIMG AREA PNEUMOLOGICA. Società Italiana di Medicina Generale

11 Congresso Regionale. 2 Congresso Nazionale SIMG LOMBARDIA SIMG AREA PNEUMOLOGICA. Società Italiana di Medicina Generale MONZA BRIANZA, 6-7 Maggio 2011 Devero Hotel Società Italiana di Medicina Generale 1 11 Congresso Regionale PRESIDENTI DEL CONGRESSO Claudio Cricelli e Aurelio Sessa PRESIDENTE ONORARIO Ovidio Brignoli

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Neuropsicologia: Valutazione, Diagnosi e Riabilitazione V edizione

Neuropsicologia: Valutazione, Diagnosi e Riabilitazione V edizione ALTA SCUOLA DI PSICOLOGIA AGOSTINO GEMELLI Facoltà di Psicologia Master Universitario di secondo livello Neuropsicologia: Valutazione, Diagnosi e Riabilitazione V edizione Sedi di Milano e Brescia Master

Dettagli

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno Metodo epidemiologici per la clinica _efficacia / 1 La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno La buona ricerca clinica Non è etico ciò che non è rilevante scientificamente Non è

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONTU DOMENICO Data di nascita 26-03-1956 Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale DIRETTORE SISP AMBITO FOSSANO-SALUZZO SAVIGLIANO Numero telefonico ufficio

Dettagli

Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI

Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI CONSERVAZIONE DEL DENTE CON STRAUMANN EMDOGAIN Dal 5 al 15 % della popolazione soffre di gravi forme di parodontite, che possono portare alla caduta dei

Dettagli

LA TERAPIA DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEI PAZIENTI CON NEOPLASIA MALIGNA

LA TERAPIA DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEI PAZIENTI CON NEOPLASIA MALIGNA LA TERAPIA EL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEI PAZIENTI CON NEOPLASIA MALIGNA 1. Introduzione ed obiettivi 3 2 Sinossi delle raccomandazioni 3 3. Pazienti con neoplasie solide e TEV (TVP, EP) 6 3.1 Eparine e

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA IL COLESTEROLO BENVENUTI NEL PROGRAMMA DI RIDUZIONE DEL COLESTEROLO The Low Down Cholesterol DELL American Heart Association ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA www.unicz.it/cardio

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI LISTE REGIONALI SEZ. 1 SEZ. 2 SEZ.3 SEZ.4 SEZ. 5 SEZ. 6 SEZ. 7 SEZ. 8 SEZ. 9 SEZ. 10 SEZ. 11 SEZ. 12 SEZ. 13 TOTALE LISTA N. 1 CANCELLERI Giovanni Carlo 72 103 104 106 70 53 90 91 59 86 77 89 96 1096 LISTA

Dettagli

La profilassi con vitamina K: un approccio basato sull evidenza

La profilassi con vitamina K: un approccio basato sull evidenza La profilassi con vitamina K: un approccio basato sull evidenza Fiammengo P., Coscia A., De Donno V., Tulisso S., Maula S., Bianco M., Dall Aglio M., Farinasso D., Alessi D., Foco L., Costa L. Mentre la

Dettagli

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va di Alberto Pagliarino e Nadia Lambiase Una produzione di Pop Economy Da dove allegramente vien la crisi e dove va Produzione Banca Popolare

Dettagli

LE PROTEINE VITAMINA K DIPENDENTI: UN LINK ULTERIORE TRA OSSO E PARETE VASALE

LE PROTEINE VITAMINA K DIPENDENTI: UN LINK ULTERIORE TRA OSSO E PARETE VASALE LE PROTEINE VITAMINA K DIPENDENTI: UN LINK ULTERIORE TRA OSSO E PARETE VASALE Dott.ssa M.Pasquali VITAMINA K K1 fillochinone K2 menachinone (Carl Peter) Henrik Dam (1895-1976) Glutammato Proteina noncarbossilata

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014 Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti Un case report è una dettagliata narrazione di sintomi, segni, diagnosi, trattamento e follow up di uno o più pazienti. Sebbene nell era della

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E Dr.ssa La Seta Concetta INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Data di nascita Luogo di nascita Nazionalità Indirizzo Telefono La Seta Concetta 10 Febbraio 1963 Palermo Italiana

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI

PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI Giovedì 28 agosto 2014: inizio operazioni ore 10,00 PROV. 1 CISCO EMANUELA 02/02/1982 VI 2 RONCAGLIA FRANCESCA 06/03/1983 VI 3 PAGLIAMINUTA

Dettagli

IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI

IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI ALLEGATO II 1 0 R A P P O R T O S U L L A F O R M A Z I O N E N E L L A P A : I L G R U P P O D I L A V O R O E G L I A U T O R I D E G L I A P P

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi)

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) Autorizzazione/Atto Contenuto Destinatario Documentazione ANNA MARCHI MAZZINI Autorizzazione

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

Grad. Codice Candidato Punt. Scelte Status

Grad. Codice Candidato Punt. Scelte Status Grad. Codice Candidato Punt. Scelte Status MP ASPERI LUCA. Medicina Pavia, Medicina Vercelli "Avogadro", Medicina Milano, Medicina Torino I Facoltà MP CASTI VALENTINA. Medicina Cagliari CMP LUPPI RICCARDO.

Dettagli

20 SETTEMBRE - 2 a SESSIONE: Infermiere e Project Management

20 SETTEMBRE - 2 a SESSIONE: Infermiere e Project Management Il unitamente all Università degli Studi di Foggia Facoltà di Medicina e Chirurgia - Master di II livello in Project Manager in Sanità - ed i Collegi di Bari, BAT, Benevento, Bergamo, Campobasso, Caserta,

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Roma, aprile 2015 c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Bolzano, Pesaro, Ferrara e Treviso capitali della bici, almeno un quarto degli abitanti in bici tutti

Dettagli

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA Graduatoria Docenti aspiranti all UTILIZZAZIONE nei LICEI MUSICALI Anno Scolastico 0/ Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA sul posto o sulla quota orario assegnata nell anno scolastico 0/ (docenti titolari

Dettagli