Open Source e ricostruzione archeologica: l'eseprienza del Cineca per il progetto Museo della Città

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Open Source e ricostruzione archeologica: l'eseprienza del Cineca per il progetto Museo della Città"

Transcript

1 Open Source e ricostruzione archeologica: l'eseprienza del Cineca per il progetto Museo della Città Micaela Spigarolo, Antonella Guidazzoli, Copyright 2011 Micaela Spigarolo Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the GNU Free Documentation License, Version 1.2 or any later version published by the Free Software Foundation; with no Invariant Sections, no Front-Cover Texts, and no Back-Cover Texts. A copy of the license can be found at:

2 CH e nuove tecnologie Interattività L'utente e' reso protagonista di una personale esperienza Cultural Heritage Logica del data base (Manovich) Nuove vie di condivisione del sapere secondo un modello sempre più affine a quello di produzione e distribuzione del software open source 2

3 CH e nuove tecnologie PASSAGGIO DAL FILOLOGICO ALL'EMOZIONALE DEMOCRATIZZAZIONE DELL'OPERA D'ARTE Modellazione 3D Agevola la comprensione del messaggio appartenente a ciascuna opera d'arte in quanto segno; Si rende oggetto di scambio e studio 3

4 Musei nella Città Riunire in un percorso interculturale comune (artistico e museale) alcuni edifici del centro storico di Bologna, restaurati e recuperati all uso pubblico. 4

5 Il progetto MDC Museo della Città Cortometraggio 3D stereoscopico Impiego di ricostruzioni 3D filologicamente corrette per raccontare il `big bang' della storia di Bologna C om it scien ato tifico 20 pero nse 2 anni Spar k DE 5

6 Sfida comunicativa Numerosi i modelli di cui era gia' in possessa il Cineca, frutto di precedenti collaborazioni con l'universita', ma anche con CNR Itabc, il settore Cultura del comune e i Musei civici. Tessere intorno a queste ricostruzioni una narrazione che fungesse da espediente per trasmettere allo spettatore il contenuto culturale minimo sforzo cognitivo massimo apprendimento significativo 6

7 Sfida comunicativa 7

8 Sfida implementativa Gestione della pipeline tradizionale di produzione di un cortometraggio 3D Selezionare il software piu' indicato e farlo dialogare Prodotti generati dalle varie fasi di produzione della pipeline Modelli eterogenei gia' in possesso del Cineca Realizzare strumenti di dialogo e collaborazione per coordinare le maestranze esterne Consentire l'implementazione degli asset (qualsaisi elemento costituente uno scenario 3D) con il software più consono alle esigenze specifiche dell'it interna all'azienda astraendo, invece, a più alto livello le fasi della pipeline di produzione. 8

9 Sfida implementativa specifiche di progetto Integrare la gestione dei vincoli filologici nel processo di produzione della pipeline tradizionale di un filmato 3D; AMBIENTAZIONI = ricostruzioni filologiche supportate dalle fonti Continuo feedback degli esperti Stretto contatto con gli STORICI Determinare un modalità di produzione dei modelli volta al riutilizzo Esperienze MEANING-DRIVEN uno stesso modello puo' essere impiegato per numerose differenti esperienze a seconda dello specifico messaggio connesso all'opera d'arte in quanto segno si voglia trasmettere attraverso l'eseprienza. 9

10 La scelta Open Source Abbattimento dei costi Ottima reperibilità e buona compatibilità Possibilità di fare affidamento su di una ricca community di sviluppatori COMUNICAZIONE Possibilita' di esportare in numerosi formati insieme a una buona compatibilità FORMATI APERTI Essere sempre in grado di riutilizzare il modello Apprendere conoscenze immediatamente riutilizzabili ACCESSO AL CODICE Essere sempre in grado di far fronte ai problemi SUPPORTO ALLA COLLABORAZIONE valorizzazione dell'apporto del singolo per il bene comune (filosofia hacker del dono) 10

11 Architettura della Partecipazione (O'Reilly) Approccio del progetto MDC come Open Project di Blender Modelli filologicamente corretti Interdisciplinarità 11

12 Open Source pipeline tradizionale The Gimp Grass Gis Blender MeshLab Arc 3D Qgis 12

13 Ubuntu Distribuzione Linux nata nel 2004 e basata su Debian Focalizza sull'utente Massimizza facilità di utilizzo Comprende oltre software liberi dell'universo Linux Xubuntu Lubuntu Remote Desktop 13

14 Blender Insieme integrato di strumenti per la creazione di un ampia Phyton scripting gamma di contenuti 3D. ANIMAZIONE SCENOGRAFIE COMPOSITING ILLUMINAZIONE PERSONAGGI RENDERING 14

15 The Gimp Es. di mock-up realizzato dall Art Director del cortometraggio Enrico Valenza 15

16 City Engine Modellazione procedurale regole Dati Gis e fotopiani Blender16

17 Open Source pipeline integrata Aggiunta di un sotto albero al repository di gestione degli asset per la gestione del MATERIALE DI RIFERIMENTO per le FONTI De visu Bibliografia Feedback di esperti Reperimento di fonti con motori di ricerca, in primis Google e Bing; Reperimento di immagini e foto mediante Google Immagini; Confronto di mappe e location grazie a Google Maps e Bing Maps; Interrogazione di Wiki ed altre enciclopedie online; Uso di Wikimapia per effettuare dei match tra le location e le relative informazioni storiche. 17

18 Architettura del repository integrato SOTTOALBEROINTEGRATO PER LA GESTIONE DELLE FONTI 18

19 Cloud computing Servizi di supporto alla collaborazione MSwindows 7 SVN Lilliwood Asset 1 repository SVN NFS Spam Cineca Spark DE Asset 2 Asset 3 INDIRECTION LAYER ASSETS LIFE CYCLE MANAGEMENT 19

20 Google Docs Implementa una forma di cloud che consente di realizzare documenti con un interfaccia (Open) Office like (documenti di testo e fogli di calcolo nei formati.doc,.odt e.pdf; presentazioni, fogli di calcolo e moduli HTML). L'applicazione risiede sulla `nuvola ed è accessibile da remoto attraverso un qualsiasi browser web. Nemmeno i dati risiedono in locale ma come l applicazione, sulla `nuvola. Il suo utilizzo non richiede l'installazione di alcun software sul computer locale. Non si tratta di una applicazione che lavori da remoto, 20

21 Rapid SVN E' un software open source per il controllo di versione. Consente di: tenere traccia di chi sta modificando che cosa; unire le modifiche una volta complete; segnalare eventuali conflitti; tenere una copia di ogni precedente versione e fare in modo che sia facilmente recuperabile. Box verdi = rappresentano la versione ufficiale detta trunk Box gialli = contributi dei singoli utenti alla versione che si sono copiati dal trunk. Tali contributi vengono elaborati dai singoli sviluppatori in copie temporanee del trunk, dette branches. Quando un contributo viene fuso con il trunk principale, si dice che viene effettuato il Merge del branch. 21

22 Il Blog https://rvn05.plx.cineca.it:12001/php/mdc/portal/wordpress/ Tutorial di Blender Relazioni interne Link a documentazione di interesse generale Messaggistica sull'avanzamento del progetto 22

23 Google docs e comunità online 23

24 Conclusioni Il presente lavoro ha mostrato problematiche e necessità di impiego di una pipeline open source nell'esperienza del progetto Cineca MDC inerente la realizzazione di un cortometraggio steroscopico 3D per raccontare la storia di Bologna. Questo ha reso necessario l'individuazione non solo del software più adatto per la pipeline tradizionale di produzione di un filmato 3D stereo ma anche per implementare le peculiarità specifiche del progetto, prime fra tutte l'inserimento dei vincoli filologici nel processo di produzione e la l impiego di una modalità di realizzazione delle ricostruzioni 3D volta al riutilizzo In questa sfida, l open source ha fornito gli strumenti più adeguati per corrispondere anche alle esigenze di cominicazione e coordinamento del progetto. In particolar modo, ha evidenziato nuove interessanti vie di impiego dei paradigmi emergenti (e.g. virtualizzazione e Cloud computing) in ambito distribuito come supporto alla collaborazione e al processo di sviluppo comunitario (sempre piu' affine in qualsiasi ambito del sapere al modello di implementazione e distribuzione del software open source) In questo versante si dirigono gli sviluppi futuri: (i) integrazione degli strumenti di cloud in un'interfaccia insieme a una (ii) forma di virtualizzazione per l'accesso al sottolabero del repository inerente le fonti per consentirne la customizzazione della vista indipendentemente dall'organizzazione in memoria; (iii) automatizzazione della gestione del ciclo di vita degli asset nell'astrazione ad alto livello. 24

25 25

26 Bibliografia (1) L. Manovich, The Language of New Media, Cambridge, MA: MIT Press, 2001 (2) F. Antinucci, Comunicare nel museo, Percorsi Laterza, 2010 (3) Nu.Me., A cura di Bocchi F. - Smurra R. La storia della città per il museo virtuale di Bologna, Bononia University Press, 2011 (4) L. Calori, C. Camporesi, and S. Pescarin Virtual Rome: a FOSS approach to WEB3D. In Proceedings of the 14th International Conference on 3D Web Technology (Web3D '09), Stephen N. Spencer (Ed.). ACM, New York, NY, USA, (5) Costruttivismo e Apprendimento Significativo, URL: (6) F. Latrive, Sul buon uso della pirateria. Proprietà intellettuale e libero accesso nell'ecosistema della conoscenza, DeriveApprodi, 2005 (7) ViSMan, A.Coralini, A.Guidazzoli, D.Scagliarini, E.Toffalori ViSMan-DHER Project: Integrated Fruition of Archaeological Data through a Scientific Virtual Model in M. Ioannides (ed.) Euromed 2010 Proceedings, Limassol Nov 2010, LNCS 6436, Springer-Verlag Berlin Heidelberg, 2010, pp

27 Linkografia (1) Ubuntu Linux, URL: (2) Blender, URL: (3) the GIMP, URL: (4) Grass, URL: (5) Qgis, URL: (6) MeshLab, URL: (7) Arch3D, URL: (8) Debian, URL: (9) Inkscape, URL: (10) Xubuntu, URL: (11) Lubuntu, URL: (12) Phyton, URL: (13) City Engine, URL: (14) Google, URL: (15) Bing, URL: (16) Google maps, URL: (17) Bing maps: URL: (18) Wikimapia, URL: (19) Rapid SVN, URL: (20) Subversion svn, URL: 27

28 Open Source e ricostruzione archeologica: l'eseprienza del Cineca per il progetto Museo della Città Micaela Spigarolo, Antonella Guidazzoli, Copyright 2011 Micaela Spigarolo Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the termsproject of the GNU Free Documentation Cineca MDC License, Version 1.2 or any later version published by the Free Software Foundation; with no Invariant Sections, no Front-Cover Texts, and no Back-Cover Texts. A copy of the license can be found at: 1 Questo intervento illustra la filiera open source impiegata nel progetto Cineca MDC- museo della cità per la realizzazione di un cortometraggio 3D stereoscopico che ha l'obiettivo di raccontare la storia della città attraverso i secoli. Fatta eccezione per il singolo caso di City Engine che useremo per mostrare come software proprietario possa comunque essere integrato all'interno di una pipeline open, evidenzieremo le caratteristiche che hanno reso ciascun software idoneo ad essere impiegato in una simile formula di produzione che sottende due sfide: comunicativa (l'impiego di una narrazione come espediente per trasmettere cultura) e al tempo stesso implementativa. Non si è trattato, infatti, soltanto di individuare il software migliore per la produzione in termini generali ma anche quelli che meglio corrispondessero alle esigenze specifiche di progetto. In particolar modo, il progetto ha raccolto le sfide sollevate oggi dalle potenzialità offerte dalle nuove tecnologie non solo per lo studio ma anche e soprattutto per la divulgazione dei contenuti in ambito storico e archeologico.

29 CH e nuove tecnologie Interattività L'utente e' reso protagonista di una personale esperienza Cultural Heritage Logica del data base (Manovich) Nuove vie di condivisione del sapere secondo un modello sempre più affine a quello di produzione e distribuzione del software open source 2 Le possibilità offerte dall'ict e il diffondersi di tecnologia COTS (Commodity Off the Shelf) aprono oggi nuove opportunità per la divulgazione e la fruizione della Cultural Heritage (CH). Se da una parte l'interattività, peculiarità del mezzo, determina per l'utente la possibilità di essere reso protagonista di una personale esperienza, la digitalizzazione dei vecchi media introduce anche una nuova logica del database (Manovich (1)) nell'accesso all'informazione, aprendo, così, nuove vie di condivisione del sapere secondo un modello sempre più affine a quello di produzione e distribuzione del software open source: creazione di community di sviluppo e libera partecipazione da parte dei singoli, diminuzione dei tempi di accesso ai risultati, condivisione in forma di oggetti del sapere, sviluppo del software cablato sulle reali esigenze determinate dalla community di utlizzo.

30 CH e nuove tecnologie PASSAGGIO DAL FILOLOGICO ALL'EMOZIONALE DEMOCRATIZZAZIONE DELL'OPERA D'ARTE Modellazione 3D Agevola la comprensione del messaggio appartenente a ciascuna opera d'arte in quanto segno; Si rende oggetto di scambio e studio 3 In questo processo di passaggio dal filologico all'emozionale e al tempo stesso di democratizzazione dell'opera d'arte, la modellazione 3D funge da ponte tra divulgazione e studio. Agevola la comprensione del messaggio collegato a ciascun opera d'arte in quanto segno (Antinucci (2)) e al tempo stesso si rende oggetto di scambio e studio per gli addetti ai lavori, avvalendosi del principio per cui `il visivo si spiega da solo' (ovvero, tutto ciò che è visivo può essere meglio spiegato da qualcosa a sua volta di visivo).

31 Musei nella Città Riunire in un percorso interculturale comune (artistico e museale) alcuni edifici del centro storico di Bologna, restaurati e recuperati all uso pubblico. 4 In questo contesto si inserisce il progetto Cineca MDC, acronio per Museo della Città, che fa capo all'iniziativa Genus Bononiae Musei nella Città, patrocinata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna e che nasce con l intento di riunire in un percorso interculturale comune (artistico e museale) alcuni edifici del centro storico di Bologna, restaurati e recuperati all uso pubblico. Viene chiesto al Cineca di realizzare un filmato 3D stereoscopico che racconti la storia di Bologna nelle sue tappe fondamentali e che fin da subito si decide di porre al centro del percorso museale del palazzo che sarà dedicato appunto alla storia della città: palazzo Pepoli vecchio. Il tema del filmato viene fissato nella frase: Il big bang della storia di Bologna e l'importanza comunicativa che viene ad esso attribuita è fin da subito sottolineata dalla commissione in parallelo (sempre al Cineca) della sala immersiva che sarà interamente dedicata alla sua proiezione.

32 Il progetto MDC Museo della Città Cortometraggio 3D stereoscopico Impiego di ricostruzioni 3D filologicamente corrette per raccontare il `big bang' della storia di Bologna Co m it scien ato tifico 20 pero nse 2 anni Spar k DE 5 Il progetto ha impegnato per due anni un team di circa venti persone appartenenti a gruppi eterogenei (lo staf del Cineca si è avvalso della collaborazione di Spark D.E. per l'animazione e Lilliwood -www.lilliwood.eu, per la stereoscopia) nella realizzazione di un cortometraggio 3D stereo che raccontasse la storia della città di Bologna a partire da modelli filologicamente corretti. Il filmato mostrerà, pertanto, Bologna attraverso i secoli come molto presumibilmente storici e archeologi concordano che fosse. Si tratta della sfida, per altro già altre volte raccolta dal Cineca (Nu.Me. (3), ViSMan (7)), di ricostruire ambientazioni 3D filologicamente corrette ma che in questo caso sono state impiegate come set per un cortometraggio.

33 Sfida comunicativa Numerosi i modelli di cui era gia' in possessa il Cineca, frutto di precedenti collaborazioni con l'universita', ma anche con CNR Itabc, il settore Cultura del comune e i Musei civici. Tessere intorno a queste ricostruzioni una narrazione che fungesse da espediente per trasmettere allo spettatore il contenuto culturale minimo sforzo cognitivo massimo apprendimento significativo 6 Proprio l'esperienza del Cineca nella ricostruzione archeologica ha consentito di selezionare gli strumenti più adatti per affrontare quella che si è ben presto rivelata una duplice sfida: di divulgazione di contenuti e insieme di realizzazione dei modelli. Numerosi i modelli gia' in possesso del Cineca, frutto di precedenti collaborazioni con l'università, ma anche con il CNR Itabc (4), il settore Cultura del comune e i Musei civici. Dal punto di vista comunicativo, l'idea è stata quella di tessere intorno a queste ricostruzioni una narrazione che fungesse da espediente per trasmettere allo spettatore il contenuto culturale con il minimo sforzo cognitivo ma il massimo risultato in termini di apprendimento significativo (nell accezione costruttivista del termine (5)).

34 Sfida comunicativa 7 Le ambientazioni assumono, dunque, importanza pari al personaggio protagonista, l'etrusco Apa, che funge da filo conduttore del racconto e che possiede anch'esso radici filologiche. Esso è stato infatti desunto dai rilievi su un'antica situla etrusca conservata nel museo archeologico della città

35 Sfida implementativa Gestione della pipeline tradizionale di produzione di un cortometraggio 3D Selezionare il software piu' indicato e farlo dialogare Prodotti generati dalle varie fasi di produzione della pipeline Modelli eterogenei gia' in possesso del Cineca Realizzare strumenti di dialogo e collaborazione per coordinare le maestranze esterne Consentire l'implementazione degli asset (qualsaisi elemento costituente uno scenario 3D) con il software più consono alle esigenze specifiche dell'it interna all'azienda astraendo, invece, a più alto livello le fasi della pipeline di produzione. 8 D'altro canto, l'impegno implementativo si e' principalmente declinato in due forme: da una parte, la gestione della pipeline tradizionale di progetto: non si è trattato solo di selezionare il software più adatto ma di farlo anche dialogare nei vari formati in uscita. I programmi, per esempio, per la modellazione del terreno (Grass) e della città (City Engine) nelle varie epoche storiche così come dati provenienti da sistemi informativi o acquisiti tramite scansione laser (per esempio, il Nettuno) dovevano essere integrati nei set (file.blend di Blemder) insieme ai numerosi modelli di cui era già in possesso il Cineca Strumenti di dialogo e collaborazione sono stati inoltre necessari per coordinare le maestranze che si sono unite al Cineca nell'obiettivo comune. Si voleva, cioè, consentire a ciascun gruppo di produrre internamente gli asset (qualsaisi elemento costituente uno scenario 3D) con il software più consono alle esigenze della specifica IT interna astraendo, invece, a più alto livello le fasi della pipeline di produzione.

36 Sfida implementativa specifiche di progetto Integrare la gestione dei vincoli filologici nel processo di produzione della pipeline tradizionale di un filmato 3D; AMBIENTAZIONI = ricostruzioni filologiche supportate dalle fonti Continuo feedback degli esperti Stretto contatto con gli STORICI Determinare un modalità di produzione dei modelli volta al riutilizzo Esperienze MEANING-DRIVEN uno stesso modello puo' essere impiegato per numerose differenti esperienze a seconda dello specifico messaggio connesso all'opera d'arte in quanto segno si voglia trasmettere attraverso l'eseprienza. 9 Parallelamente, è stato necessario selezionare gli strumenti migliori per affrontare le sfide specifiche del progetto: (i) integrare la gestione dei vincoli filologici nel processo di produzione della pipeline tradizionale di un filmato 3D; (ii) determinare un modalità di produzione dei modelli volta al riutilizzo. Come già accennato, infatti, le ambientazioni sono ricostruzioni filologiche supportate dalle fonti e realizzate insieme agli storici con un continuo feedback degli esperti e insieme del regista, cercando di coniugare il rigore scientifico e le esigenze della storia. In secondo luogo, esperienze come quelle realizzate da progetto (ovvero l'impiego del visivo per trasmettere il messaggio connesso all'oggetto d'arte in quanto segno riducendo lo sforzo cognitivo e al tempo stesso determinando apprendimento significativo nell'accezione costruttivista del termine) sono fortemente meaningdriven. Gli stessi modelli possono determinare numerose differenti esperienze a seconda dello specifico messaggio che si vuole trasmettere.

37 La scelta Open Source Abbattimento dei costi Ottima reperibilità e buona compatibilità Possibilità di fare affidamento su di una ricca community di sviluppatori COMUNICAZIONE Possibilita' di esportare in numerosi formati insieme a una buona compatibilità FORMATI APERTI Essere sempre in grado di riutilizzare il modello Apprendere conoscenze immediatamente riutilizzabili ACCESSO AL CODICE Essere sempre in grado di far fronte ai problemi SUPPORTO ALLA COLLABORAZIONE valorizzazione dell'apporto del singolo per il bene comune (filosofia hacker del dono) 10 In questo contesto, la scelta open source ha fornito gli strumenti più adatti non solo per gestire la pipeline di produzione (Blender innanzi tutto ma anche the Gimp, Grass, etc.) ma anche per affrontare quelle specifiche di progetto (integrazione della gestione dei vincoli filologici all'interno della pipeline di produzione tradizionale e realizzazione dei modelli volta al riutilizzo). A peculiarità quali: possibilità di far fronte alle difficoltà aggiungendo le nuove funzionalità necessarie ottima reperibilità e buona compatibilità possibilità di fare affidamento su di una ricca community di sviluppatori si sono aggiunte le funzionalità specifiche per affrontare le sfide del progetto. La possibilità di esportare in numerosi formati insieme a una buona compatibilità mantenuta dall'open source ha consentito di affrontare il probelma della comunicazione tra software. La possibilità di esportare in formati compatibili ha inoltre consentito di integrare nella catena di produzione open anche software proprietario come City Engine, di cui non si è potuto fare a meno poiché non esiste ancora alternativa open altrettanto valida. L'impiego di formati aperti garantisce, inoltre, di essere sempre in grado di riutilizzare il modello. Non si dimentichino, infine, le possibilità offerte dalla virtualizzazione (appliance di macchine virtuali) contro l'aging del software. La scelta open si è, inoltre, rivelata valido supporto alla collaborazione nel processo produttivo. Tramite Google docs è stato possibile utilizzare la formula del cloud computing per gestire il ciclo di vita degli asset indipendentemente dai singoli strumenti di produzione. Come valore aggiunto, l'open source ha, infine, incentivato l'implementazione di strumenti per valorizzare e massimizzare lo sforzo del singolo a supporto del gruppo. Per tale ragione, parallelamente al processo di produzione, sono stati sviluppati strumenti di collaborazione quali un Blog e la condivisione di documenti in formato Google docs.

38 Architettura della Partecipazione (O'Reilly) Approccio del progetto MDC come Open Project di Blender Modelli filologicamente corretti Interdisciplinarità 11 L'approccio Open di base del progetto e' frutto dell'esperienza del Cineca nel campo delle ricostruzioni acheologiche, e ha introdotto come valore aggiunto l'attitudine a un processo di sviluppo che tenesse conto parallelamente dello sviluppo di quello che O'Reilly definisce Architettura della partecipazione e che a suo parere rappresenta la carettristica oggi maggiormente significativi per l'opens ource piuttosto che la stessa condivisione di codice. Sull'esempio degli open project di Blender, perciò, anche il progetto MDC è stato affrontato come l'occasione per studiare sul campo, ovvero all'interno di una pipeline di produzione reale, gli strumenti e le funzionalità interessanti in termini generali: (i) allo studio di una modalià per l'integrazione dei vincoli filologici all'interno di una pipeline di produzione di un cortometraggio 3D stereoscopico si affianca la finalità di (ii) individuare una forma di implementazione dei modelli che ne favorisca il riutilizzo. Il progetto ha, pertanto, sotteso la sfida di coinvolgere molteplici maestranze anche eterogenee avvalendosi del principio per cui a ognuno il suo mestiere. Si intende, in tal modo, valorizzato lo specifico apporto di ciascuno sulla base delle competenze specifiche acquisite nella propria disciplina al fine di metterlo a disposizione dell'obiettivo comune. Si tratta di una metodologia che il Cineca ha standardizzato nel tempo e dalla quale non è più pensabile prescindere oggi a meno di rischiare di perdere in significatività della proposta. Oggi, infatti, in ambito scientifico così come umanistico non è più possibile prescindere dalle nuove tecnologie né tanto meno poter sapere tutto di tutto. Per essere significativi e proporre soluzioni che durino nel tempo occorre avvalersi del contributo di maestranze specifiche che trovano nel gruppo il supporto e la comunità di intenti che possano convogliare lo sforzo di ciascuno nel raggiungimento del risultato finale. Questa attitudine non solo è supportata dall'istinto insito nell'uomo a costituirsi in comunità (di cui oggi si fanno portavoce le social network) ma anche e soprattutto trova riscontro nelle nuove teorie sull'apprendimento che vedono la costruzione della conoscenza principalmente come un atto sociale (costruttivismo (5)). Questo sta accomunando i vari tipi di sapere a una modalità di creazione e divulgazione affine a quella che caratterizza la distribuzione del software open source: sviluppo del sapere cooperativo, decentralizzato e fondato sul libero accesso alle risorse comuni a tutti (F. Latrive (6)). Questa forma di collaborazione che O Reilly definisce Architettura della partecipazione e che a suo parreresta diventando caratteristica dell open source più significativa rispetto alla condivisione stessa del codice, consente al singolo di trovare nella comunità il supporto e le motivazioni per raggiungere obiettivi che diversamente gli sarebbero preclusi.

39 Open Source pipeline tradizionale The Gimp Grass Gis Blender MeshLab Arc 3D Qgis 12 Forniamo qui una breve panoramica sul software open source impiegato nella pipeline di produzione tradizionale di un filmato 3D: in particolare, parleremo di Blender. Di seguito, illustreremo problematiche e opportunità offerte, invece, dall'open source per affrontare la duplice sfida sottesa dal progetto: integrare la pipeline di produzione tradizionale con i vincolil filologici e insieme determinare una modalità di produzione dei modelli volta al riuso. Infine, faremo un breve cenno al valore aggiunto al progetto dall impiego di software open source in termini di supporto al lavoro di gruppo. L'ultima slide fornira' alcune conclusioni e le previsioni per il lavoro futuro. I software impiegati nella pipeline di produzione MDC sono prevalentemente Ubuntu Linux come piattaforma e Blender e The GIMP come applicativi. Intorno ad essi gravitanostrumenti come Grass e Qgis per la ricostruzione dei terreni a partire dalle georeferenziazioni; MeshLab e Arch 3D per la gestione dei dati acquisiti tramite scanner (p.e. Il Nettuno e la famosa situla). Approfondiamo qui di seguito l impiego e gli specifici contributi nella pipeline di produzione solo per i primi tre.

40 Ubuntu Distribuzione Linux nata nel 2004 e basata su Debian Focalizza sull'utente Massimizza facilità di utilizzo Comprende oltre software liberi dell'universo Linux Xubuntu Lubuntu Remote Desktop 13 Ubuntu è una distribuzione linux nata nel 2004, basata su Debian, che si focalizza sull'utente e sulla facilità di utilizzo. È corredata da un'ampia gamma di applicazioni libere, le quali sono scaricabili ed installabili gratuitamente e senza alcuna procedura di configurazione: sono presenti oltre pacchetti software liberi dell'universo Linux, tra cui programmi come Inkscape (grafica vettoriale), GIMP (fotoritocco), Blender (grafica 3D) e molti altri. Per tale motivo Ubuntu è stata la piattaforma principale su cui è stato sviluppato il progetto. Il sistema operativo Ubuntu Linux, inoltre, con le sue derivate Xubuntu e Lubuntu, preferite grazie all utilizzo di gestori desktop più performanti e leggeri, hanno consentito di far fronte all aging rendendo nuovamente utilizzabili macchine con sistemi hardware datati al fine, ad esempio, di creare network-renderfarm per Blender per i test di rendering parziali e in alternativa alla renderfarm di progetto. Ricordiamo infine le funzionalita', integrate nella piattaforma, offerte da strumenti come Ubuntu One per la memorizzazione di file ovunque accessibili sulla rete e Remote desktop che ha consentito di utilizzare attraverso un'interfaccia unificata piu' macchine fisiche come se si trattasse di un'unica risorsa..

41 Blender Insieme integrato di strumenti per la creazione di un ampia Phyton scripting gamma di contenuti 3D. ANIMAZIONE SCENOGRAFIE COMPOSITING ILLUMINAZIONE PERSONAGGI RENDERING 14 Blender è il software maggiormente impiegato nel progetto MDC non solo per la creazione delle scenografie e dei personaggi ma anche per l animazione, l illuminazione, il rendering e il compositing. Tutte queste operazioni possono essere performate all interno di questo potente tool. Blender, infatti, non è soltanto un programma di modellazione 3D ma consente anche rigging, animazione, compositing e rendering di immagini tridimensionali. Dispone, inoltre, di funzionalità per mappature UV, simulazioni di fluidi, di rivestimenti, di particelle, altre simulazioni non lineari e creazione di applicazioni/giochi 3D. È disponibile per vari sistemi operativi, tra cui: Microsoft Windows, Mac OS X, Linux. Blender è, insomma, dotato di un robusto insieme di funzionalità paragonabili, per caratteristiche e complessità, ad altri noti programmi proprietari per la modellazione 3D come Softimage XSI, Cinema 4D, 3D Studio Max, LightWave 3D e Maya. Tra le funzionalità di Blender vi è anche l'utilizzo di raytracing e la possibilità di customizzarne il comportamento tramire script (in linguaggio Python). E proprio avvalendosi di questa capacità è stato possibile implementare una versione del programma che comprendesse le funzionalità della camera stereo (stereo target e stereo distance) per le riprese in stereoscopia. La peculiarità di accesso al codice ha inoltre consentito di ricompilare il programma per poterlo integrare nel cluster di super calcolatori del Cineca al fine di realizzare la renderfarm che ha renderizzato appunto l'intero filmato.

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Setup e installazione

Setup e installazione Setup e installazione 2 Prima di muovere i primi passi con Blender e avventurarci nel vasto mondo della computer grafica, dobbiamo assicurarci di disporre di due cose: un computer e Blender. 6 Capitolo

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO Francesco Marchione e Dario Richichi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Palermo Indice Introduzione...

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Modulo 2 - Appendice 3 L'editor vi e cenni su sed

Modulo 2 - Appendice 3 L'editor vi e cenni su sed 1 Modulo 2 - Appendice 3 L'editor vi e cenni su sed Laboratorio di Sistemi Operativi I Anno Accademico 2008-2009 Copyright 2005-2007 Francesco Pedullà, Massimo Verola Copyright 2001-2005 Renzo Davoli,

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY Con Kaspersky, adesso è possibile. www.kaspersky.it/business Be Ready for What's Next SOMMARIO Pagina 1. APERTI 24 ORE SU 24...2

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

TeamViewer introduce l applicazione per Outlook. Il collegamento diretto con i contatti di Outlook è ora possibile grazie a TeamViewer

TeamViewer introduce l applicazione per Outlook. Il collegamento diretto con i contatti di Outlook è ora possibile grazie a TeamViewer Press Release TeamViewer introduce l applicazione per Outlook Il collegamento diretto con i contatti di Outlook è ora possibile grazie a TeamViewer Goeppingen, Germania, 28 aprile 2015 TeamViewer, uno

Dettagli

Le interfacce aptiche per i beni culturali

Le interfacce aptiche per i beni culturali Le interfacce aptiche per i beni culturali Massimo Bergamasco 1, Carlo Alberto Avizzano 1, Fiammetta Ghedini 1, Marcello Carrozzino 1,2 1PERCRO Scuola Superiore Sant Anna, Pisa 2IMT Institude for Advanced

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema Software 2 Insieme di istruzioni e programmi che consentono il funzionamento del computer Il software indica all hardware quali sono le operazioni da eseguire per svolgere determinati compiti Valore spesso

Dettagli

Introduzione al GIS (Geographic Information System)

Introduzione al GIS (Geographic Information System) Introduzione al GIS (Geographic Information System) Sommario 1. COS E IL GIS?... 3 2. CARATTERISTICHE DI UN GIS... 3 3. COMPONENTI DI UN GIS... 4 4. CONTENUTI DI UN GIS... 5 5. FASI OPERATIVE CARATTERIZZANTI

Dettagli

Mini manuale di Audacity.

Mini manuale di Audacity. Mini manuale di Audacity. Questo mini manuale è parte del corso on-line Usare il software libero di Altrascuola. Il corso è erogato all'interno del portale per l'e-learning Altrascuola con la piattaforma

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Analisi della situazione iniziale

Analisi della situazione iniziale Linux in azienda Solitamente quando si ha un ufficio e si pensa all'acquisto dei computer la cosa che si guarda come priorità è la velocità della macchina, la potenza del comparto grafico, lo spazio di

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive 1 MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive Cos è un servizio di e-learning SaaS, multimediale, interattivo

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE INTRODUZIONE BENVENUTO Benvenuto in SPARK XL l applicazione TC WORKS dedicata al processamento, all editing e alla masterizzazione di segnali audio digitali. Il design di nuova

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

BPEL: Business Process Execution Language

BPEL: Business Process Execution Language Ingegneria dei processi aziendali BPEL: Business Process Execution Language Ghilardi Dario 753708 Manenti Andrea 755454 Docente: Prof. Ernesto Damiani BPEL - definizione Business Process Execution Language

Dettagli

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it izticket Il programma izticket permette la gestione delle chiamate di intervento tecnico. E un applicazione web, basata su un potente application server java, testata con i più diffusi browser (quali Firefox,

Dettagli

Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l aldilà tra capolavori e realtà virtuale

Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l aldilà tra capolavori e realtà virtuale Comunicato stampa Venerdì 24 ottobre 2014 alle ore 17.30 presso Palazzo Pepoli. Museo della Storia di Bologna (via Castiglione, 8 Bologna) inaugura la mostra Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Profilo Commerciale Collabor@

Profilo Commerciale Collabor@ Profilo Commerciale Collabor@ 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E REQUISITI Collabor@ è un servizio di web conferenza basato sulla piattaforma Cisco WebEx, che consente di organizzare e svolgere riunioni web,

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

Cosa significa Open Source? Cos'è il software libero? Applicazioni ai GIS

Cosa significa Open Source? Cos'è il software libero? Applicazioni ai GIS MondoGIS_59 29-03-2007 10:31 Pagina 62 Cosa significa Open Source? Cos'è il software libero? Applicazioni ai GIS OPEN SOURCE È UN TERMINE ORMAI DI MODA, ANCHE IN AMBITO GEOGRAFICO. I VANTAGGI DEL SOFTWARE

Dettagli

Progetto VirtualCED Clustered

Progetto VirtualCED Clustered Progetto VirtualCED Clustered Un passo indietro Il progetto VirtualCED, descritto in un precedente articolo 1, è ormai stato implementato con successo. Riassumendo brevemente, si tratta di un progetto

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

UML Component and Deployment diagram

UML Component and Deployment diagram UML Component and Deployment diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania I diagrammi UML Classificazione

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Didattiche con la LIM

Didattiche con la LIM Didattiche con la LIM Modelli e prospettive Luca Ferrari Dipartimento di Scienze dell Educazione, Università di Bologna Index 1. Scenario 2. Definizione e caratteristiche 3. Un modello didattico problematico

Dettagli

Guida all'uso di StarOffice 5.2

Guida all'uso di StarOffice 5.2 Eraldo Bonavitacola Guida all'uso di StarOffice 5.2 Introduzione Dicembre 2001 Copyright 2001 Eraldo Bonavitacola-CODINF CODINF COordinamento Docenti INFormati(ci) Introduzione Pag. 1 INTRODUZIONE COS'È

Dettagli

Accordo d Uso (settembre 2014)

Accordo d Uso (settembre 2014) Accordo d Uso (settembre 2014) Il seguente Accordo d uso, di seguito Accordo, disciplina l utilizzo del Servizio on line 4GUEST, di seguito Servizio, che prevede, la creazione di Viaggi, Itinerari, Percorsi,

Dettagli

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale Il Business Process Management: nuova via verso la competitività Renata Bortolin Che cosa significa Business Process Management? In che cosa si distingue dal Business Process Reingeneering? Cosa ha a che

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

GIS più diffusi. Paolo Zatelli. Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento. GIS più diffusi

GIS più diffusi. Paolo Zatelli. Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento. GIS più diffusi GIS più diffusi GIS più diffusi Paolo Zatelli Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento Paolo Zatelli Università di Trento 1 / 19 GIS più diffusi Outline 1 Free Software/Open

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA SEDE: ORDINE DEI MEDICI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI LECCE Via Nazario Sauro, n. 31 LECCE Presentazione Progetto: Dal 9 Novembre 2013

Dettagli

Analisi per tutti. Panoramica. Considerazioni principali. Business Analytics Scheda tecnica. Software per analisi

Analisi per tutti. Panoramica. Considerazioni principali. Business Analytics Scheda tecnica. Software per analisi Analisi per tutti Considerazioni principali Soddisfare le esigenze di una vasta gamma di utenti con analisi semplici e avanzate Coinvolgere le persone giuste nei processi decisionali Consentire l'analisi

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Enterprise Content Management vi semplifica la vita Enterprise-Content-Management Gestione dei documenti Archiviazione Workflow www.elo.com Karl Heinz

Dettagli

Come difendersi dai VIRUS

Come difendersi dai VIRUS Come difendersi dai VIRUS DEFINIZIONE Un virus è un programma, cioè una serie di istruzioni, scritte in un linguaggio di programmazione, in passato era di solito di basso livello*, mentre con l'avvento

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux DNS (Domain Name System) Gruppo Linux Luca Sozio Matteo Giordano Vincenzo Sgaramella Enrico Palmerini DNS (Domain Name System) Ci sono due modi per identificare un host nella rete: - Attraverso un hostname

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Web Solution 2011 EUR

Web Solution 2011 EUR Via Macaggi, 17 int.14 16121 Genova - Italy - Tel. +39 010 591926 /010 4074703 Fax +39 010 4206799 Cod. fisc. e Partita IVA 03365050107 Cap. soc. 10.400,00 C.C.I.A.A. 338455 Iscr. Trib. 58109 www.libertyline.com

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa

Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Europa Nell'ottobre 2014, Autodesk

Dettagli

Giocare é comunicare.

Giocare é comunicare. Giocare é comunicare. Presentazione del progetto ADIO, AdioScan (realizzazione e copyright CID, Centro Informatica Disabilità cp 61 CH 6903 Lugano (Svizzera)). Gabriele Scascighini, direttore del Centro

Dettagli

agility made possible

agility made possible SOLUTION BRIEF CA IT Asset Manager Come gestire il ciclo di vita degli asset, massimizzare il valore degli investimenti IT e ottenere una vista a portfolio di tutti gli asset? agility made possible contribuisce

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli