Free as in Freedom. L Open Source come modello organizzativo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Free as in Freedom. L Open Source come modello organizzativo"

Transcript

1 Free as in Freedom. L Open Source come modello organizzativo Roma, 17 giugno 2004 Patrizio Di Nicola Facoltà di Scienze della Comunicazione

2 Le origini dell Open Source "Free software'' is a matter of liberty, not price. To understand the concept, you should think of "free speech'', not "free beer.''

3 Il miglioramento è continuo Scambiarsi programmi era un mezzo per conoscere le tecniche degli altri e per migliorare il software Bisognava anche acquisire una forte autorevolezza nella comunità degli sviluppatori Con Internet si pongono le basi per lo sviluppo di una cultura nuova che nasce da quattro componenti: La cultura tecno-meritocratica La cultura hacker La cultura comunitaria-virtuale La cultura imprenditoriale

4 35 anni intensi 1969 Prima ve r s ion e di Unix 1973 Sviluppo del pr otocollo TCP/IP 1979 Sviluppo di Sendm ail 1984 Lancio del pr og etto G N U (S tall ma n) 1991 Lancio pr og etto Linux (T or valds) 1995 Creazione Apache Software Foundation 2000 Linux nei pr o dottti IB M 2000 Sun lancia OpenOffice 2003 Microsoft annuncia rilascio codice di Windows Creazione dell a r ete Arpanet 1972 In tr o d u z io n e del linguaggio C 1979 AT&T inizia com mercio di Unix 1979 Lancio di BSD (Unix in versione open di Berkeley) 1985 Creazione dell a Fr ee Software Foundation 1994 Lancio di Red Hat 1998 Creazione della O pen Source In i tia ti ve (R a ym on d) 1998 Lancio di Mozilla 2001 Il p a r la m e n to te des co considera Linux una valida alter nativa

5 Cattedrale e Bazar Nel 1997, a un congresso dedicato alla comunità di sviluppo del sistema operativo Linux, Eric S. Raymond presenta un documento dal titolo The Cathedral and The Bazaar. In questo documento, vengono confrontati il modello di sviluppo commerciale del software (cathedral) e il nuovo modello di sviluppo basato su una comunità distribuita e sulla libera distribuzione dei codici (bazaar). La cattedrale viene utilizzata per descrivere il modello organizzativo tradizionale: gerarchia, ordine, controllo, programmazione, chiusura e difesa dei confini. Il bazar può invece ben rappresentare la comunità Open Source: disordine, autonomia, libertà di accesso, apertura e auto-organizzazione.

6 La comunità di sviluppo stile Bazaar - La comunità - Segnali Prosumer Sviluppo autonomo del codice e soluzione dei problemi tecnici. Utenza Utilizzo del software e segnalazione del grado di soddisfazione. Direttive Team dei leader Progettazione e produzione iniziale del codice. Responsabilità sui percorsi di sviluppo. Team Virtuale Punto di incontro per lo scambio di: idee informazioni codici Istituzioni Package e supporto Imprese Condivisione di codice proprietario, collaborazione supporto e consulenza. Stimoli Stimolazione di: ricerca, innovazione e competizione. Controllo degli standard. Stimoli

7 Le caratteristiche organizzative dell Open Source (1) Modello tradizionale Open Source Sistema di valori Incentrato sui profitti. Limitate strategie per la qualità. Volontarietà, libertà e meritocrazia. Risultati selezionati sulla qualità. Focus Centrata sulla struttura organizzativa Processi di sviluppo non ottimizzati per i singoli progetti. Centrata sui progetti Organizationcentric Projectcentric Il processo di sviluppo è ottimizzato per ogni progetto. Selezione delle risorse Gestione del personale e dei progetti secondo regole precise. Alto costo di gestione del personale. Risorse attirate dai progetti: autoselezione Bassi costo di gestione delle risorse.

8 Le caratteristiche organizzative dell Open Source (2) Modello tradizionale Open Source Decentramento Limitato. Approccio top-down Lenta evoluzione e minor contenuto innovativo. Esteso. Approccio bottom-up Innovazione. Velocità di sviluppo e qualità dei prodotti. Flusso di informazioni Vincolato da canali interni Struttura organizzativa Processi controllati con precisione ma poco flessibili Libero all interno di una rete di relazioni. Rete Internet Limitati costi di gestione. Learning organization Leadership Basata su esperienza e anzianità di servizio Potere decisionale in mano a pochi Meritocrazia. Leadership basata sulla fiducia e sul consenso Il potere decisionale è distribuito alla comunità.

9 La Comunità al centro Progetto Progetto Organizzazione COMUNITA Struttura Organizzativa Rete Internet non c è il progetto se non c è l organizzazione non c è la comunità se non ci sono i progetti Organizzazione e Comunità

10 Un punto debole? Il fenomeno del Fork: una comunità si spacca in due e nascono due prodotti in concorrenza Questo è una disgrazia se ragioniamo nell ottica dell azienda centralizzata Ma fuori della logica commerciale è una garanzia di miglioramento continuo dei prodotti Ogni Fork attrae nei progetti nuovi talenti, che altrimenti ne sarebbero stati esclusi. Il Caso NUKE : il Nuke Web Portal System è un prodotto CMS scritto dallo sviluppatore venezuelano Francisco Burzi poco più che trentenne che, nell estate del 2000, creò la prima versione di PHPNuke. Il prodotto catturò subito la simpatia di molti sviluppatori, arrivato oggi alla ultima versione 5.6. Nella primavera del 2001 da PhpNuke nasce Postnuke, una variante sviluppato da una comunità di un centinaio di programmatori, che si differenzia subito da PhpNuke per l aspetto multilinguistico, nuovi blocchi aggiuntivi, nuovi layout, una vasta comunità di sviluppatori. Nella primavera del 2002 da Postnuke nasce Envolution, il fork di un fork, col distacco di vari sviluppatori dalla comunità di PostNuke. L idea principale è di rendere completamente personalizzabile il sistema per ogni sviluppatore o Webmaster senza bisogno di dover toccare il Core (il codice base).

11 Le comunità professionali in azienda il valore delle comunità professionali virtuali interne alle imprese va valutato, sotto il profilo organizzativo, da molteplici punti di vista: come elemento di socializzazione professionale intraaziendale; come area di problem solving a fronte di specifiche problematiche esplicitate in rete da un membro della comunità come area di de-burocratizzazione dei rapporti di lavoro tra professionisti situati a livelli diversi di responsabilità nell'impresa come elemento di rinforzo dell'identità aziendale attraverso l'appartenenza a specifiche e più gratificanti comunità professionali dell'azienda.

12 Oltre la fedeltà aziendale Il concetto di comunità professionale in rete, nonostante gli sforzi messi in atto dalle aziende per creare sistemi di lavoro cooperativo e di discussione, si espande ben oltre i limiti della intranet. Oltre ad essere uno sviluppatore di software dell'azienda X spesso l'individuo si percepisce anche come facente parte della più ampia comunità degli sviluppatori. Si tratta di una vera e propria "appartenenza multipla", che ha le sue regole di lealtà, cooperazione, mutua assistenza. L'appartenenza ad una comunità virtuale allargata, infatti, garantisce l'esistenza di una via di fuga dalla rete aziendale, ed abilita l'ingresso in un nuovo posto di incontro, che promette nuovi discorsi sociali e nuove esperienze di comunione professionale. Le organizzazioni pretendono dai loro membri il massimo della professionalità, ma anche della fedeltà. Le due cose, quando si parla di gruppi altamente professionalizzati ed operanti in rete, sono in contrasto.

13 Verso un nuovo modello di organizzazione del lavoro? Dimensioni Modello Taylor-Fordista Organizzazione Flessibile Organizzazione Bazaar Tempo Organizzazione formale del tempo Organizzazione flessibile del tempo Auto-organizzazione del tempo Spazio Autonomia Luogo di lavoro definito e stabile (Place) Luogo di lavoro Delocalizzato (No Place) Spazio di lavoro indefinito ed instabile (Work Space) Dipendenza gerarchica Self-employment Self-involvement Appartenenza Impresa Categorie e associazioni Comunità professionali Motivazioni Economiche e di stabilità del lavoro Indipendenza e flessibilità Gioia e soddisfazione personale Etica Etica protestante: dovere professionale Etica freelancer: network di relazioni Etica hacker: Piacere, passione e ozio creativo

14 Open Source ed Ozio creativo L Open Source introduce una nuova tipologia di lavoro libera da vincoli di tempo e di spazio. Il luogo di lavoro non è più elemento caratterizzante dell organizzazione e l orario sincronizzato non è più un esigenza. L etica hacker (Pekka Himanen) è un etica del piacere dove si confonde il lavoro con il tempo libero e i risultati del lavoro hanno principalmente un valore sociale. L assenza di un organizzazione precisa dei tempi di lavoro confuta la regola benedettina per cui l ozio è nemico dell anima e fa rinascere l idea di ozio creativo (De Masi).

15 La creazione di Linux? Solo per divertirmi Linus Torvalds

16 Per saperne di più Si raccomanda la lettura del volume: Muffatto M., Faldani M., Open Source. Strategie, organizzazione, prospettive. Il Mulino, 2004 Da tale libro sono tratte alcune delle slide di questa presentazione

17 GRAZIE PER LA VOSTRA ATTENZIONE... Ulteriori informazioni:

OPEN NON E FREE Metodi di ricerca per il progetto Docente Stefano Maffei Politecnico di Milano Facoltà del design

OPEN NON E FREE Metodi di ricerca per il progetto Docente Stefano Maffei Politecnico di Milano Facoltà del design Presentazione di Cristina Zocca 736584 Nicole Galeone 735934 OPEN NON E FREE Metodi di ricerca per il progetto Docente Stefano Maffei Politecnico di Milano Facoltà del design di Ippolita AUTORE IPPOLITA

Dettagli

Le comunità Open Source

Le comunità Open Source Prato via Pomeria,90-24 ottobre Le comunità Open Source Chi sono, Cosa fanno, Chi glielo fa fare? Rachele Muscarà 1 Chi c'è dietro? 2 Facce da sviluppatori Richard Stallman Ian Murdock Linus Torvalds Blake

Dettagli

OPEN SOURCE. Concetti chiave e implicazioni per le scelte aziendali (fornitori e utenti)

OPEN SOURCE. Concetti chiave e implicazioni per le scelte aziendali (fornitori e utenti) OPEN SOURCE Concetti chiave e implicazioni per le scelte aziendali (fornitori e utenti) OBIETTIVI Cosa sono i sw open source? Cosa li distingue dai sofware non open? Quali implicazioni per: I professionisti

Dettagli

Infrastruttura -rete

Infrastruttura -rete Infrastruttura -rete Software OS per l'infrastruttura: rete, efficienza Sistemi operativi: Linux (RedHat, Debian) in molti server della rete (mail, proxy, alcuni Web) Internet: Web server Apache (60% mercato

Dettagli

Software proprietario

Software proprietario Open Source Software proprietario NO Fino a tutti glianni sessanta, anche se in misura decrescente, la componente principale e costosa di un computer era l hardware. Da ciò la scelta dei produttori di

Dettagli

Open Source Solutions per le Aziende e la Pubblica Aministrazione

Open Source Solutions per le Aziende e la Pubblica Aministrazione Open Source Solutions per le Aziende e la Pubblica Aministrazione cura di nizan natural interfacing zone with alternative network [nizan] natural interfacing zone with alternative networks via Marconi,14

Dettagli

Content Management Systems

Content Management Systems Content Management Systems Gabriele D Angelo http://www.cs.unibo.it/~gdangelo Università degli Studi di Bologna Dipartimento di Scienze dell Informazione Aprile, 2005 Scaletta della lezione

Dettagli

Free software e modelli di business. Giornata della libertà digitale. Politecnico di Milano

Free software e modelli di business. Giornata della libertà digitale. Politecnico di Milano Giornata della libertà digitale Politecnico di Milano Gabriele Erba root@gabriele-erba.it Sito Web : www.gabriele-erba.it Tema : Analisi dell'impatto della cultura free nel mondo economico in particolare

Dettagli

Software Libero Alberto Cammozzo Ottobre 2005. Il software libero. Alberto Cammozzo mmzz@stat.unipd.it

Software Libero Alberto Cammozzo Ottobre 2005. Il software libero. Alberto Cammozzo mmzz@stat.unipd.it Il software libero Alberto Cammozzo mmzz@stat.unipd.it Dipartimento di Scienze Statistiche, Università di Padova progetto ReFun, PLUTO FSFE fellow Servizio Formazione Universita' di Padova Ottobre 2005

Dettagli

Open Source e Free Software

Open Source e Free Software Università della Tuscia Facoltà di Economia Cattedra di Organizzazione dei SI Alessio Maria Braccini Francesco Di Punzio Roberto Pettirossi Storia ed origini Il laboratorio del MIT; La scelta ideologica

Dettagli

Temporary Manager Short master per il ruolo di T.M.

Temporary Manager Short master per il ruolo di T.M. Sistema di qualità conforme allo standard ISO 9001:2008 certificato n 9175.AMB3 Autorizzazione Ministero del Lavoro n 13/I/0015692/03.04 per Ricerca e Selezione del Personale Autorizzazione Ministero del

Dettagli

L'associazione Solira

L'associazione Solira L'associazione Solira SoLiRa = Software Libero Ragusa opera sul territorio dal 2003 attività: seminari, conferenze (Linux Day, Giornata del Software Libero) sito internet: http://www.solira.org Riscaldiamo

Dettagli

LE PORTE DELL ACCESSO. iniziativa realizzata nell ambito delle attività di promozione del CSV Napoli

LE PORTE DELL ACCESSO. iniziativa realizzata nell ambito delle attività di promozione del CSV Napoli LE PORTE DELL ACCESSO iniziativa realizzata nell ambito delle attività di promozione del CSV Napoli Le porte dell accesso incontri seminariali per costruire strumenti di inclusione informatica e di contrasto

Dettagli

Le licenze The cathedral and the bazaar Il mercato Open Source l'open Source come soluzione aziendale

Le licenze The cathedral and the bazaar Il mercato Open Source l'open Source come soluzione aziendale L'OPEN SOURCE COME MODELLO AZIENDALE Le licenze The cathedral and the bazaar Il mercato Open Source l'open Source come soluzione aziendale LE LICENZE La licenza Libera più conosciuta è la GNU General Public

Dettagli

Unix, Linux, Software Libero e Open Source: cenni storici e definizioni

Unix, Linux, Software Libero e Open Source: cenni storici e definizioni Corsi di Formazione "Open Source & Scuola" Provincia di Pescara gennaio 2005 aprile 2005 Unix, Linux, Software Libero e Open Source: cenni storici e definizioni Spremere denaro dagli utenti di un programma

Dettagli

Content Management Systems

Content Management Systems Content Management Systems L o Guido Porruvecchio Tecnologia e Applicazioni della Rete Internet Definizione Un Content Management System (CMS) è letteralmente un sistema per la gestione dei contenuti Definisce

Dettagli

Software open source. Cenni. Termini del problema (i) Termini del problema (ii) Scenario. Approfondimento 2. diagram by Chao-Kuei

Software open source. Cenni. Termini del problema (i) Termini del problema (ii) Scenario. Approfondimento 2. diagram by Chao-Kuei Termini del problema (i) Software open source Cenni Approfondimento 2 Il mercato della produzione del software si classifica in base a tre fattori: Proprietà intellettuale del software: software proprietario

Dettagli

LINUX E OPEN INNOVATION

LINUX E OPEN INNOVATION BENVENUTI LINUX E OPEN INNOVATION Storia, filosofia e concept a cura di Fabio Lovato (INFO@SCULDASCIALAB.ORG) COSA SAREBBE UN PC SENZA PROGRAMMI? Un computer per funzionare necessita di un sistema operativo.

Dettagli

Soluzioni innovative per la semplificazione dell infrastruttura IT. Virtualizzazione con il sistema operativo IBM i, PowerVM e Power Systems

Soluzioni innovative per la semplificazione dell infrastruttura IT. Virtualizzazione con il sistema operativo IBM i, PowerVM e Power Systems Soluzioni innovative per la semplificazione dell infrastruttura IT Virtualizzazione con il sistema operativo IBM i, PowerVM e Power Systems Caratteristiche principali La flessibilità e la scalabilità della

Dettagli

La sicurezza nell'uso della rete. 15 aprile 2014 - Claudio Bizzarri Modulo base claudio@bizzarri.net

La sicurezza nell'uso della rete. 15 aprile 2014 - Claudio Bizzarri Modulo base claudio@bizzarri.net La sicurezza nell'uso della rete 15 aprile 2014 - Claudio Bizzarri Modulo base claudio@bizzarri.net Modulo base La sicurezza nell'uso della rete Introduzione internet e Internet obiettivi di un attacco

Dettagli

Team LINUX. Linux in italiano per il gestionale

Team LINUX. Linux in italiano per il gestionale Team LINUX Linux in italiano per il gestionale ARCHITETTURE DI RETE AMBIENTE TEAMLINUX ThinClient ASCII Terminale Unix (3 Sessioni) Supporto stampante locale PC Windows Remoto - Terminale Windows (RDP)

Dettagli

CAPITOLO 3. Elementi fondamentali della struttura organizzativa

CAPITOLO 3. Elementi fondamentali della struttura organizzativa CAPITOLO 3 Elementi fondamentali della struttura organizzativa Agenda La struttura organizzativa Le esigenze informative Tipologia di strutture Struttura funzionale Struttura divisionale Struttura per

Dettagli

Introduzione al Software Libero 1

Introduzione al Software Libero 1 Introduzione al Software Libero 1 Roberto Di Cosmo Università di Parigi 7 & INRIA Roquencourt http://www.dicosmo.org Parma, 15 Aprile 2003 Qualche definizione 2 Freeware software gratuito Shareware software

Dettagli

To The Board Short master per diventare Board Member

To The Board Short master per diventare Board Member Sistema di qualità conforme allo standard ISO 9001:2008 certificato n 9175.AMB3 Autorizzazione Ministero del Lavoro n 13/I/0015692/03.04 per Ricerca e Selezione del Personale Autorizzazione Ministero del

Dettagli

Introduzione al sistema operativo. Laboratorio Software 2008-2009 C. Brandolese

Introduzione al sistema operativo. Laboratorio Software 2008-2009 C. Brandolese Introduzione al sistema operativo Laboratorio Software 2008-2009 C. Brandolese Che cos è un sistema operativo Alcuni anni fa un sistema operativo era definito come: Il software necessario a controllare

Dettagli

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione 6 Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta Quadri sulla gestione Impiegati con responsabilità direttive Dirigenti di imprese private e organizzazioni pubbliche, interessati

Dettagli

Secondo la Free Software Foundation, un software si può definire libero solo se garantisce quattro "libertà fondamentali":

Secondo la Free Software Foundation, un software si può definire libero solo se garantisce quattro libertà fondamentali: OPEN SOFTWARE Tecnicamente, Open Source significa a codice sorgente aperto. La maggior parte dei programmi sono infatti scritti in linguaggi (più o meno) leggibili dagli umani, quali il C, C++, C#, ecc.;

Dettagli

Il Sistema Operativo Linux

Il Sistema Operativo Linux Il Sistema Operativo Linux Sistema Linux storia Unix deriva da Unix open source software libero software open source GNU, GPL, LGPL storia Linux amministrazione struttura concetti base comandi shell Unix

Dettagli

Introduzione al Software Libero e a GNU/Linux

Introduzione al Software Libero e a GNU/Linux Introduzione al Software Libero e a GNU/Linux Enrico Albertini 1 Di cosa stiamo parlando? L'hardware è la parte del computer che possiamo toccare, ciò che è composto da atomi. Il software, invece, è una

Dettagli

Open Source e business

Open Source e business Open Source e business I paradigmi attuali e l'esempio di Apache Software Foundation Andrea Pescetti pescetti@apache.org Presentazione Volontario di Free Software Foundation dal 2001 Volontario del progetto

Dettagli

Introduzione al Software Libero

Introduzione al Software Libero Introduzione al Software Libero Linux Day 6 23 novembre 2002 Il software Programma (codice) scritto in un particolare linguaggio di programmazione esistono molti linguaggi di programmazione (Di solito)

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 GIUNTA REGIONE MARCHE Servizio Attività Normativa e Legale e Risorse Strumentali P.F. Sistemi Informativi e Telematici REGIONE MARCHE Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Redatto ai sensi dell articolo

Dettagli

Open Source::cenni. Termini del problema (i)

Open Source::cenni. Termini del problema (i) Operatore Informatico Giuridico Informatica Giuridica A.A 2006/2007 II Semestre Open Source::cenni Lezione 5 prof. Monica Palmirani Termini del problema (i) Il mercato della produzione del software si

Dettagli

OPEN SOURCE CLOSED SOURCE

OPEN SOURCE CLOSED SOURCE OPEN SOURCE CLOSED SOURCE VS Con questi due termini si intendono due strategie di distribuzione software. Questi due modelli si differenziano per le modalità di: REALIZZAZIONE DISTRIBUZIONE MANUTENZIONE

Dettagli

La gestione del personale nelle Aziende Cooperative e Non Profit 2013-Cariplo. Professor Federica Bandini. Copyright SDA Bocconi, protocollo xxxx

La gestione del personale nelle Aziende Cooperative e Non Profit 2013-Cariplo. Professor Federica Bandini. Copyright SDA Bocconi, protocollo xxxx La gestione del personale nelle Aziende Cooperative e Non Profit 2013-Cariplo Professor Federica Bandini TRACCIA RILEVANZA DELLE RISORSE UMANE NELLA STRUTTURA ORGANIZZATIVA DELLE IMPRESE COOPERATIVE E

Dettagli

Alla scoperta del Software Libero

Alla scoperta del Software Libero Alla scoperta del Software Libero Roberto Di Cosmo Université de Paris VII & INRIA Roquencourt http://www.dicosmo.org 10 Dicembre 2001 (C) Roberto Di Cosmo - Alla scoperta del Software Libero 12/2001 1

Dettagli

Open Source e Riuso. Lezione 4bis. Termini del problema (i)

Open Source e Riuso. Lezione 4bis. Termini del problema (i) Open Source e Riuso Lezione 4bis Termini del problema (i) Il mercato della produzione del software si classifica in base a tre fattori: Proprietà intellettuale del software: software proprietario il titolare

Dettagli

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server 1 Prerequisiti Pagine statiche e dinamiche Pagine HTML Server e client Cenni ai database e all SQL 2 1 Introduzione In questa Unità si illustra il concetto

Dettagli

Software libero & Community Ing. Andrea Scrimieri

Software libero & Community Ing. Andrea Scrimieri & Community Ing. Andrea Scrimieri andrea.scrimieri@linux.it Origini del software libero 1984......ma prima un passo indietro... "Penso che nel mondo ci sia mercato forse per 4 o 5 computer" "Il microchip:

Dettagli

Content Development e Open Source Pierluigi Boda Università La Sapienza di Roma

Content Development e Open Source Pierluigi Boda Università La Sapienza di Roma Content Development e Open Source Università La Sapienza di Roma Contenuti: Cos è il content management Aspetti critici nello sviluppo dei CMS Opzioni tecnologiche per il CM Peculiarità dell opzione open

Dettagli

GNU/Linux e *BSD: filosofia del software libero ed open source

GNU/Linux e *BSD: filosofia del software libero ed open source GNU/Linux e *BSD: filosofia del software libero ed open source Origini e filosofie dei sistemi operativi liberi. Principali licenze e libertà del software. Data: 28 ottobre 2006 Relatore: Massimo Masson

Dettagli

Sistema di Gestione dei Contenuti Multimediali

Sistema di Gestione dei Contenuti Multimediali Sistema di Gestione dei Contenuti Multimediali Tonghini Luca Pini Andrea SISTEMI DI ELABORAZIONE 1 INTRODUZIONE Un sistema di gestione dei contenuti ( Content Management System, CMS ) è un insieme di programmi

Dettagli

La Community MiBAC è un applicazione web che sostituirà l attuale rete intranet del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

La Community MiBAC è un applicazione web che sostituirà l attuale rete intranet del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. La Community MiBAC è un applicazione web che sostituirà l attuale rete intranet del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. 17-20 Maggio 2010 FORUM PA 2 ORIENTATI AL PERSONALE DEL MINISTERO AUMENTARE

Dettagli

azioni di rigenerazione sociale

azioni di rigenerazione sociale azioni di rigenerazione sociale I contenuti di questo libro possono essere condivisi rispettando la licenza Chi siamo Indice 3 Chi siamo 5 Cos è concretamente Change Community Model? 6 Quali sono gli ingredienti

Dettagli

PARTE 4 La Macchina Software

PARTE 4 La Macchina Software PARTE 4 La Macchina Software 94 Macchina Hardware e Macchina Software applicativi sistema operativo macchina hardware Agli albori dell'informatica, si programmava in binario, cioe` in linguaggio macchina,

Dettagli

Lezione 3. Il software libero. Linux avanzato. Marco Cesati System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Lezione 3. Il software libero. Linux avanzato. Marco Cesati System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata Lezione 3 Linux avanzato 15 marzo 2013 System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata LA 13 3.1 Di cosa parliamo in questa lezione? Il movimento del software libero 1 Nascita

Dettagli

La piattaforma etwinning: modalità d uso, potenzialità e limiti

La piattaforma etwinning: modalità d uso, potenzialità e limiti La piattaforma etwinning: modalità d uso, potenzialità e limiti Franco Di Cataldo La piattaforma etwinning costituisce un riferimento importante per la valorizzazione ed il potenziamento di progetti europei

Dettagli

Azienda, Banca. Pubblica Amministrazione UN UNIVERSO DI SOLUZIONI PER LE RISORSE UMANE

Azienda, Banca. Pubblica Amministrazione UN UNIVERSO DI SOLUZIONI PER LE RISORSE UMANE Azienda, Banca Pubblica Amministrazione UN UNIVERSO DI SOLUZIONI PER LE RISORSE UMANE HR DATAWAREHOUSE analisi di supporto alle decisioni aziendali immediata conoscenza di dati e informazioni tempi di

Dettagli

soluzioni di e-business knowledge management

soluzioni di e-business knowledge management soluzioni di e-business knowledge management > DIMS 2.0: il knowledge management per le piccole e medie imprese DIMS 2.0 è una soluzione di knowledge management potente e flessibile, completamente web

Dettagli

Software Libero. Nicola Asuni

Software Libero. Nicola Asuni Software Libero Nicola Asuni Software "programmi e procedure utilizzati per far eseguire determinati compiti agli elaboratori elettronici (computer) o qualsiasi altro apparato con capacità di elaborazione

Dettagli

Corso di Sistemi Operativi DEE - Politecnico di Bari. Windows vs LINUX. G. Piscitelli - M. Ruta. 1 di 20 Windows vs LINUX

Corso di Sistemi Operativi DEE - Politecnico di Bari. Windows vs LINUX. G. Piscitelli - M. Ruta. 1 di 20 Windows vs LINUX Windows vs LINUX 1 di 20 Windows vs LINUX In che termini ha senso un confronto? Un O.S. è condizionato dall architettura su cui gira Un O.S. è condizionato dalle applicazioni Difficile effettuare un rapporto

Dettagli

Se tu hai una mela, e io ho una mela, e ce le scambiamo, allora tu ed io abbiamo sempre una mela per uno.

Se tu hai una mela, e io ho una mela, e ce le scambiamo, allora tu ed io abbiamo sempre una mela per uno. Se tu hai una mela, e io ho una mela, e ce le scambiamo, allora tu ed io abbiamo sempre una mela per uno. Ma se tu hai un'idea, ed io ho un'idea, e ce le scambiamo, allora abbiamo entrambi due idee. George

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2015

Obiettivi di accessibilità per l anno 2015 GIUNTA REGIONE MARCHE Servizio Attività Normativa e Legale e Risorse Strumentali P.F. Sistemi Informativi e Telematici REGIONE MARCHE Obiettivi di accessibilità per l anno 2015 Redatto ai sensi dell articolo

Dettagli

Laurea Specialistica in Informatica Struttura e Configurazione di Sistemi Liberi. [Presentazione del Corso]

Laurea Specialistica in Informatica Struttura e Configurazione di Sistemi Liberi. [Presentazione del Corso] Presentazione del Corso 1 Premessa Il software libero/open source si è diffuso oltre le comunità di sviluppo, coinvolgendo altri attori che hanno individuato modelli di sviluppo sostenibili che lo rendono

Dettagli

Aspetti sociali ed economici del software libero / open source. Free as in freedom Free as in free market Free as in free government

Aspetti sociali ed economici del software libero / open source. Free as in freedom Free as in free market Free as in free government Aspetti sociali ed economici del software libero / open source Free as in freedom Free as in free market Free as in free government Il software proprietario 2 Quanto costa un software proprietario? LE

Dettagli

La tecnologia cloud computing a supporto della gestione delle risorse umane

La tecnologia cloud computing a supporto della gestione delle risorse umane La tecnologia cloud computing a supporto della gestione delle risorse umane L importanza delle risorse umane per il successo delle strategie aziendali Il mondo delle imprese in questi ultimi anni sta rivolgendo

Dettagli

Didattica fra aula e web

Didattica fra aula e web Didattica fra aula e web L'aula virtuale... con Moodle 2.3 come LCMS prof. Stefano Longagnani (precario) - ITIS "Alessando Volta" di Sassuolo 1 Didattica fra aula e web «Se tu hai una mela, e io ho una

Dettagli

Lezione III Power Point. Laboratorio di Calcolo Ottica e optometria

Lezione III Power Point. Laboratorio di Calcolo Ottica e optometria Lezione III Power Point Laboratorio di Calcolo Ottica e optometria Microsoft Power Point PowerPoint permette di creare e visualizzare presentazioni Fa parte del pacchetto Microsoft Office È un programma

Dettagli

Software. Algoritmo. Algoritmo INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042)

Software. Algoritmo. Algoritmo INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042) INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042) Gli elaboratori utilizzano memoria per Dati da elaborare Istruzioni eseguite dall elaboratore software differenti risoluzione problemi differenti Algoritmo

Dettagli

L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E L OPEN SOURCE AL SERVIZIO DELLA PA INAIL CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alessandro Simonetta Guido Borsetti

L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E L OPEN SOURCE AL SERVIZIO DELLA PA INAIL CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alessandro Simonetta Guido Borsetti L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E L OPEN SOURCE AL SERVIZIO DELLA PA INAIL CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alessandro Simonetta Guido Borsetti Premessa Il rapporto tra open source e innovazione è un

Dettagli

Open Source: quali software utilizzare nella PA

Open Source: quali software utilizzare nella PA Webinar FormezPA 8 giugno 2011 Open Source: quali software utilizzare nella PA Mauro Murgioni mmurgioni@formez.it ? Codice sorgente #include main() { printf( "Hello, world" ); } Disclaimer Questa

Dettagli

Nascita, sviluppo e risultati dell'open source

Nascita, sviluppo e risultati dell'open source Nascita, sviluppo e risultati dell'open source Gabriele Rota, Andrea Salimbeni, Matteo Marrocu GULCh 1 Protagonisti 2 Software Libero e Software Proprietario 3 Software Libero e Software Proprietario Definizione

Dettagli

La problematica della migrazione. Enrico Gulfi Servizio Organizzazione e Informatica Città di Lugano

La problematica della migrazione. Enrico Gulfi Servizio Organizzazione e Informatica Città di Lugano La problematica della migrazione Enrico Gulfi Servizio Organizzazione e Informatica Trattande Informatica presso l amministrazione cittadina La problematica della migrazione Perché ci interessiamo all

Dettagli

Unix e GNU/Linux Eugenio Magistretti emagistretti@deis.unibo.it Prima Esercitazione Fork Stefano Monti smonti@deis.unibo.it Unix: sviluppato negli anni '60-'70 presso Bell Labs di AT&T, attualmente sotto

Dettagli

Il mercato italiano Open Source: domanda e offerta 1

Il mercato italiano Open Source: domanda e offerta 1 Il mercato italiano Open Source: domanda e offerta 1 Oltre il 12% delle aziende italiane usa soluzioni Open Source.(Istat 2007). Sarebbero molte di più se ci fosse una sufficiente diffusione della conoscenza

Dettagli

Segmentazione: identificazione di gruppi omogenei di consumatori con bisogni simili. Targeting: scelta dei segmenti cui rivolgersi

Segmentazione: identificazione di gruppi omogenei di consumatori con bisogni simili. Targeting: scelta dei segmenti cui rivolgersi LA STRATEGIA DI INTERNET FASI DELLA STRATEGIA Analisi MARKETING Segmentazione: identificazione di gruppi omogenei di consumatori con bisogni simili Targeting: scelta dei segmenti cui rivolgersi Posizionamento:

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

PROFILE. La Kick Off Group ha il suo core business in tre grandi aree di specializzazione:

PROFILE. La Kick Off Group ha il suo core business in tre grandi aree di specializzazione: PROFILE La Kick Off Group ha il suo core business in tre grandi aree di specializzazione: La Kick Off Group nasce con la prospettiva di offrire al mercato il proprio know how, basandosi sull esperienza

Dettagli

LA COMUNICAZIONE ESTERNA

LA COMUNICAZIONE ESTERNA LEZIONE COMUNICAZIONE E MARKETING PROF.SSA CARMENCITA GUACCI Indice 1 LA COMUNICAZIONE ESTERNA --------------------------------------------------------------------------------------- 3 2 IL MARKETING NELLA

Dettagli

Introduzione a LINUX. Unix

Introduzione a LINUX. Unix Introduzione a LINUX Introduzione a Linux 1 Unix 1969: Ken Thompson AT&T Bell Lab realizza un ambiente di calcolo multiprogrammato e portabile per macchine di medie dimensioni. Estrema flessibilità nel

Dettagli

Team Coaching Organizzativo

Team Coaching Organizzativo Team Coaching Organizzativo A chi si rivolge Negli ultimi vent anni si sono sviluppate in modo sempre più pervasive le organizzazioni a rete, insieme ad una grande varietà di team work, permanenti e ad

Dettagli

Maria Aliberti, Sophia Danesino, Aurora Martina, Clotilde Moro, Mario Scovazzi e altri presentano la loro esperienza di DOCENTI COLLABORATIVI

Maria Aliberti, Sophia Danesino, Aurora Martina, Clotilde Moro, Mario Scovazzi e altri presentano la loro esperienza di DOCENTI COLLABORATIVI Maria Aliberti, Sophia Danesino, Aurora Martina, Clotilde Moro, Mario Scovazzi e altri presentano la loro esperienza di DOCENTI COLLABORATIVI Chi siamo? Un gruppo di docenti, tecnici, ricercatori. Cosa

Dettagli

ERP Commercio e Servizi

ERP Commercio e Servizi ERP Commercio e Servizi Sistema informativo: una scelta strategica In questi ultimi anni hanno avuto grande affermazione nel mercato mondiale i cosiddetti sistemi software ERP. Tali sistemi sono in grado

Dettagli

Corso base GNU/Linux 2014. Latina Linux Group. Sito web: www.llg.it. Mailing list:http://lists.linux.it/listinfo/latina

Corso base GNU/Linux 2014. Latina Linux Group. Sito web: www.llg.it. Mailing list:http://lists.linux.it/listinfo/latina Corso base GNU/Linux 2014 Latina Linux Group Sito web: www.llg.it Mailing list:http://lists.linux.it/listinfo/latina 1 / 34 Obiettivi di questo incontro Fornire delle informazioni di base sul funzionamento

Dettagli

Zerouno Executive Dinner

Zerouno Executive Dinner Zerouno Executive Dinner Business e IT per la competitività Annamaria Di Ruscio diruscio@netconsulting.it Milano,18 novembre 2010 Cambia il ruolo dell azienda e dell IT 18 novembre 2010 Slide 1 La New

Dettagli

Il Comune di Modena e l'open Source Mo.Ma 2013

Il Comune di Modena e l'open Source Mo.Ma 2013 Il Comune di Modena e l'open Source Il Comune di Modena e l'open Source A partire dalla seconda metà degli anni '90, inizia l'utilizzo di tecnologie open source: Rete civica, e-mail 1997 nasce la Intranet

Dettagli

Programma Operativo di Cooperazione Transfrontaliera Italia Svizzera 2007-2013 PROGETTO STRATEGIO PTA

Programma Operativo di Cooperazione Transfrontaliera Italia Svizzera 2007-2013 PROGETTO STRATEGIO PTA Programma Operativo di Cooperazione Transfrontaliera Italia Svizzera 2007-2013 PROGETTO STRATEGIO PTA PIATTAFORMA TECNOLOGICA ALPINA: UNO STRUMENTO TRANSFRONTALIERO PER LA CONDIVISIONE DI INFRASTRUTTURE

Dettagli

E-learning & Opensource

E-learning & Opensource Linux Day 2004, 27 Novembre 2004 E-learning & Opensource Relatore : ing. Samuele E. Locatelli presentazione creata con openoffice.org 1.1.3 Key-point Learning - apprendimento Processo evoluzione: inizia

Dettagli

Il Software Open Source per la Statistica Ufficiale

Il Software Open Source per la Statistica Ufficiale Il Software Open Source per la Statistica Ufficiale OSS in Istat. Situazione attuale e prospettive future Istat, 17 Giugno 2004 Vincenzo Patruno OSS in Istat Situazione attuale e prospettive future Software

Dettagli

Forum TERZIARIO FUTURO 2010-2012. Presentazione e discussione dell indagine previsionale

Forum TERZIARIO FUTURO 2010-2012. Presentazione e discussione dell indagine previsionale Forum TERZIARIO FUTURO 2010-2012 Presentazione e discussione dell indagine previsionale Milano, 11 Febbraio 2010 IMPRENDITORIALITÀ TERZIARIA MACRO-RIPRESA DELLA MICRO-IMPRESA. Forte ripresa di natalità

Dettagli

Prefazione. Contenuti

Prefazione. Contenuti Prefazione Il sistema operativo costituisce uno dei componenti fondamentali di ogni sistema di elaborazione, in particolare è quello con cui l utente entra direttamente in contatto quando accede al sistema,

Dettagli

LEADERSHIP E COESIONE DI SQUADRA SECONDO I PRINCIPI DELLA METODOLOGIA OPERATIVA

LEADERSHIP E COESIONE DI SQUADRA SECONDO I PRINCIPI DELLA METODOLOGIA OPERATIVA LEADERSHIP E COESIONE DI SQUADRA SECONDO I PRINCIPI DELLA METODOLOGIA OPERATIVA Sul tema della leadership già a partire dai primi anni del novecento sono stati sviluppati diversi studi, che consideravano

Dettagli

Cosa è il sistema operativo

Cosa è il sistema operativo Sistemi Operativi Cosa è il sistema operativo Software che, tramite l'interfaccia utente, consente l'invio di comandi al computer, e che controlla e gestisce tutto il traffico di dati all'interno del computer

Dettagli

icteamt Funzionalità di valutazione Funzionalità di collaborazione Capacità di integrazione

icteamt Funzionalità di valutazione Funzionalità di collaborazione Capacità di integrazione Funzionalità di valutazione La soluzione WeLearn è stata studiata per consentire interoperabilità con software di assessment di terze parti per analizzare le competenze richieste, verificare gli skills

Dettagli

Fare software nel 2008: l Open Source e il ruolo delle imprese

Fare software nel 2008: l Open Source e il ruolo delle imprese Dipartimento di Elettronica e Informazione Fare software nel 2008: l Open Source e il ruolo delle imprese Eugenio Capra eugenio.capra@polimi.it IBM Softwareland, Monza, 18 settembre 2008 Cos è l Open Source?

Dettagli

Risorsa N 038000. Dal 09/2010 al 08/2011: Corso Cisco CCNA Networking Associate Dal 07/2014 al 08/2014: Corso Cisco CCNA Security Networking Associate

Risorsa N 038000. Dal 09/2010 al 08/2011: Corso Cisco CCNA Networking Associate Dal 07/2014 al 08/2014: Corso Cisco CCNA Security Networking Associate DATI ANAGRAFICI: Nato nel : 1988 Nato e Residente a : Roma Risorsa N 038000 FORMAZIONE E CORSI: Dal 09/2010 al 08/2011: Corso Cisco CCNA Networking Associate Dal 07/2014 al 08/2014: Corso Cisco CCNA Security

Dettagli

Reti Informatiche ed Internet

Reti Informatiche ed Internet Reti Informatiche ed Internet Bari, 21-02-2011-1 - Internet Internet è, per definizione, l insieme dei collegamenti, fra le reti di trasmissione dati esistenti. Alcuni parlano di rete delle reti. cioè

Dettagli

Success story. FIRST CLASS Formazione Medica Continua (http://fad.fclass.it)

Success story. FIRST CLASS Formazione Medica Continua (http://fad.fclass.it) FORMAZIONE A DISTANZA ebrain, è una soluzione scalabile, personalizzabile, modulare che permette di coprire una vasta gamma di applicazioni diverse: Best Practice Network, knowledge management e business

Dettagli

PIANO DI STUDIO DELLA DISCIPLINA DISCIPLINA: Tecnologia e Progettazione di Sistemi Informatici e di Telecomunicazioni

PIANO DI STUDIO DELLA DISCIPLINA DISCIPLINA: Tecnologia e Progettazione di Sistemi Informatici e di Telecomunicazioni PIANO DI STUDIO DELLA DISCIPLINA DISCIPLINA: Tecnologia e Progettazione di Sistemi Informatici e di Telecomunicazioni PIANO DELLE QUARTO ANNO SETTORE INFORMATICA Secondo Biennio Anno 2013/2014 ABILITA

Dettagli

porte aperte sull e-learning di Gianluca Affinito gianluca.affinito@gmail.com

porte aperte sull e-learning di Gianluca Affinito gianluca.affinito@gmail.com porte aperte sull e-learning di Gianluca Affinito gianluca.affinito@gmail.com Cos è Moodle Moodle è un software per la gestione di corsi a distanza utilizzato a livello mondiale nelle Università, nelle

Dettagli

Novità di Visual Studio 2008

Novità di Visual Studio 2008 Guida al prodotto Novità di Visual Studio 2008 Introduzione al sistema di sviluppo di Visual Studio Visual Studio Team System 2008 Visual Studio Team System 2008 Team Foundation Server Visual Studio Team

Dettagli

IBM InfoSphere Information Server: trasformare e distribuire i dati

IBM InfoSphere Information Server: trasformare e distribuire i dati : trasformare e distribuire i dati Punti salienti Crea un'infrastruttura scalabile per supportare una visione unica delle informazioni aziendali. Facilita l accesso e la trasformazione dei dati da vari

Dettagli

2 La tempesta perfetta

2 La tempesta perfetta La tempesta perfetta : perché ora è il momento dell Open Source 2 INtroduzione 2 La tempesta perfetta 3 La promessa di valore dell open source 5 open source = riduzione dei costi per le aziende 6 Quali

Dettagli

Architetture per le applicazioni web-based. Mario Cannataro

Architetture per le applicazioni web-based. Mario Cannataro Architetture per le applicazioni web-based Mario Cannataro 1 Sommario Internet e le applicazioni web-based Caratteristiche delle applicazioni web-based Soluzioni per l architettura three-tier Livello utente

Dettagli

BENVENUTI! Corso di Web Marketing

BENVENUTI! Corso di Web Marketing BENVENUTI! Corso di Web Marketing PRESENTIAMOCI Chi siamo? I DOCENTI : Barbara Gorlini - Marketing, Communication & Digital PR Fabio Dell Orto - Web Marketing, SEO&SEM E TU? raccontaci. Le tue aspettative

Dettagli

COMPLEX LEARNING COMMUNITY

COMPLEX LEARNING COMMUNITY COMPLEX LEARNING COMMUNITY Cos è, Perché attuarla Come attuarla COMPLEX COMMUNITY: CHE COSA È? COMPLEX COMMUNITY: CHE COSA NON È PERCHÉ E QUANDO UTILIZZARE UNA COMPLEX LEARNING COMMUNITY ESPERIENZE DI

Dettagli

New Entity immagina... fatto

New Entity immagina... fatto New Entity immagina... fatto I NOSTRI PRODOTTI E-call E-sms EntityPBX CloudPBX REM Mission Di pari passo con l evoluzione del mercato, abbiamo acquisito sempre maggiore esperienza nel piegare le tecnologie

Dettagli

Marketing Multimedia Innovative Communication Technology

Marketing Multimedia Innovative Communication Technology Marketing Multimedia Innovative Communication Technology Chi siamo Marketing Multimedia nasce nel 1993, dall idea e dall entusiasmo di Roberto Silva Coronel. Roberto Silva Coronel, classe 1969, ha fatto

Dettagli

CICLADI. Gestione delle dosature e della produzione. per il settore della gomma e delle mescole

CICLADI. Gestione delle dosature e della produzione. per il settore della gomma e delle mescole Come disporre di un sistema gestionale costantemente aggiornato con le informazioni provenienti dal processo produttivo? La risposta è in un sistema MES CICLADI Gestione delle dosature e della produzione

Dettagli