LocalitàChiani n.99, 52100, Arezzo, Italia. Dirigente Medico I livello

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LocalitàChiani n.99, 52100, Arezzo, Italia. giovannifalsini@gmail.com;g.falsini@usl8.toscana.it. Dirigente Medico I livello"

Transcript

1 Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) Giovanni Falsini LocalitàChiani n.99, 52100, Arezzo, Italia Telefono(i) Cellulare Fax Cittadinanza Italiana Luogo e Data di nascita Arezzo, 13/02/1958 Sesso Occupazione desiderata/settore professionale maschio Dirigente Medico I livello Cardiologia Interventistica, Rischio Clinico UO Cardiologia Arezzo Esperienza professionale Date, Lavoro o posizione ricoperti Principali attivitàe responsabilità Nome e indirizzo del datore di lavoro Tipo di attivitào settore - dipendente della USL 8- Arezzo, in servizio presso l U.O. Malattie Cardiovascolari dal trasferimento volontario, con qualifica di Dirigente I Livello - Ex Aiuto Corresponsabile, in data dalla USL 20/A (poi zona Valdarno USL8) - dall' al : dipendente della USL 20/A come Assistente Medico di Cardiologia a tempo pieno; - dall' al e dal al : incarico di Assistente Medico di Cardiologia presso la USL 20/A Cardiologia interventistica e Cardiologia clinica Clinical Risk Manager del Dipartimento Cardiovascolare e Neurologico Azienda USL8 Responsabile della Qualitàed accreditamento del Dipartimento Cardiovascolare e Neurologico Azienda USL8 AUSL 8 Cadiologia interventistica, Rischio Clinico Istruzione e formazione Pagina 1/10 - Curriculum vitae di Per maggioriinformazionisu Europass: Giovanni Falsini Unioneeuropea,

2 Date Titolo della qualifica rilasciata - Master II livello in Teledidattica presso Universitàdegli studi di Pisa, Maggio Master II livello in Clinical Risk Management presso Istituto S.Anna Pisa, 17/7/ : specializzazione in Cardiologia presso l'universitàdi Siena : abilitazione alla professione di medico chirurgo nella prima sessione dell'anno 1984 presso l'universitàdi Bologna; - 20/6/1984:laurea in Medicina e Chirurgia presso l'universitàdi Siena con votazione 110 e lode discutendo una tesi sperimentale dal titolo effetto antalgico della calcitonina iniettata per via epidurale :Diploma di maturitàscientifica presso Liceo Scientifico F. Redi di Arezzo Principali tematiche/competenze professionali possedute - cardiologia clinica - cardiologia strumentale: Ecocardiografia standard, Eco-Color-Doppler, Ecografia transesofagea, Ecostress, Ergometria, ECG dinamico secondo Holter - gestione dei pazienti critici in UTIC. A tal proposito precisa di avere contribuito all apertura dell UTIC della USL 23 (Valdarno) nel 1991; presso tale struttura, oltre le comuni mansioni di gestione clinica dei pazienti ricoverati in UTIC e sub-utic, si èoccupato in particolar modo della gestione dei pazienti in grave scompenso cardiaco (compreso l uso di tecniche avanzate come l ultrafiltrazione veno-venosa, l impiego di farmaci inotropi positivi intermittenti con sistemi porter, il monitoraggio emodinamico con cateterismo cardiaco delle sezioni destre, la contropulsazione intraortica, lo screening per il trapianto cardiaco). - informatica applicata alla Cardiologia; ha curato l informatizzazione della Cardiologia della USL 8, iniziando dal 1993 presso l AGS Valdarno e, successivamente presso la Cardiologia della USL 8 èstato il referente della cardiologia per la realizzazione del programma di informatizzazione integrata della cardiologia in un contesto di rete intraospedaliera e intra-aziendale tra i vari presidi ospedalieri della USL8. - Cardiologia invasiva: dal gennaio 1999 si èoccupato in maniera continuativa di cardiologia invasiva. Da tale periodo infatti ha iniziato ad effettuare presso l Emodinamica di Siena procedure emodinamiche per pazienti della USL 8 (coronarografie come primo operatore e angioplastica come secondo operatore). Dopo l apertura della sala di Emodinamica di Arezzo (a cui ha contribuito attivamente fino dalla fase di progettazione di questa) ha svolto continuativamente attivitàemodinamica sia in campo diagnostico che nel trattamento interventistico della patologia coronarica cronica e in urgenza nelle Sindromi Coronariche acute (infarto miocardio acuto ad ST sopralivellato e sindromi coronariche acute ad ST non sopralivellato) attraverso la pronta disponibilità24ore/24, 365gg/anno. L attivitàinterventistica svolta ad oggi presso l Emodinamica della USL 8 è la seguente (al 2/2/2014): coronarografie (di cui 4425 come primo operatore); PTCA (2185 come primo operatore) angioplastiche in corso di infarto miocardico acuto (di cui 604 come primo operatore). - qualità, rischio clinico ed accreditamento: dal 2008 si èoccupato attivamente delle problematiche di Qualità, Rischio Clinico ed Accreditamento di cui èil Responsabile a livello Dipartimentale. Nel 2008 ha curato la certificazione ISO 9001 della Cardiologia di Arezzo e successive convalide per gli anni 2009 e Dal 2011 si èoccupato dell accreditamento istituzionale regionale. Dal 2010 ècomponente del gruppo aziendale di rischio clinico 2 Curriculum Giovanni Falsini

3 Nome e tipo d'organizzazione erogatrice dell'istruzione e formazione Attivitànell ambito del Rischio Clinico/Qualità/accreditamento - Dal 1985 al 1988 ha frequentato la Scuola di Specializzazione in Cardiologia dell Università degli Studi di Siena - dal 1982 al 1985 ha frequentatoildipartimento di Medicina Interna, Istituto di Semeiotica Medica dell Università degli Studi di Siena approfondendo la formazione medica clinica sul campo - Referente della UO Cardiologia per l accreditamento richiesto dalla Direzione dell AUSL 8 nel 2006 (documentazione agli atti della direzione aziendale, firmata dalle parti interessate in data 30/6/2006: cod SO ); - Corso Clinical governance e progettazione nelle cardiologie di un modello organizzativo accreditabile, organizzato da ANMCO Toscana e OPT (periodo aprile 2007 maggio 2008) a Firenze che ha portato al conseguimento della certificazione di QualitàISO 9001 da parte dell UO Cardiologia della USL 8 in data 11-maggio 2008 e successivi rinnovi annuali negli anni 2009 e 2010; - Corso Valutatori Interni di Sistema Certificato ISO9001:2008 in Sanità promosso da ANMCO Toscana e OPT, tenutosi il 9-10 dicembre 2009 a Firenze con conseguimento dell attestato di Valutatore Interni certificato ISO 9001:2008 in Sanità rilasciato da Bureau Veritas ; - ha partecipato al progetto della USL 8 di valutazione della qualitàdelle cartelle cliniche nel corso del 2010 e 2011; - Corso di Alta Formazione per Clinical Risk Management - IV edizione organizzato dal Laboratorio Management e Sanitàdell Istituto di Management della Scuola Superiore Sant Anna e gestito dal Centro Rischio Clinico della Regione Toscana svoltosi a Pisa dal 3/11/2010 al 14/7/2011, - ha partecipato allo studio di Incidenza degli eventi avversi negli ospedali italiani del SSN e degli Ospedali della Regione Toscana, promosso dal Gruppo Gestione Rischio Clinico e Sicurezza del Paziente della Regione Toscana - Direzione Generale Diritto alla Salute e Politiche della Solidarietà(http://www.regione.toscana.it/regione/export/RT/ sito RT/Contenuti/minisiti/grc/visualizza_asset.html_ html) -dal 2011 componente del gruppo di lavoro AUSL8 di Arezzo per la gestione del rischio clinico (delibera n.400 del AUSL8); Capacitàe competenze personali Madrelingua(e) Altra(e) lingua(e) - ha effettuato il servizio militare di leva dal 31/7/85 al 31/7/86 come Ufficiale Medico di Complemento nell Esercito Italiano - ha effettuato servizio di Ufficiale Medico dell Esercito Italiano, trattenuto in ferma biennale volontaria dal 31/7/86 al 31/7/88 - competenze cardiologiche: vedasi sopra al punto Principali tematiche/competenze Italiano Inglese professionali possedute Autovalutazione Comprensione Parlato Scritto Livello europeo (*) Ascolto Lettura Interazioneo rale Produzioneor ale Lingua inglese base avanzato base intermedio medico (livello scientifico discreto) Pagina 3/10 - Curriculum vitae di Per maggioriinformazionisu Europass: Giovanni Falsini Unioneeuropea,

4 (*) Quadro comune europeo di riferimento per le lingue Capacitàe competenze sociali Capacitàe competenze organizzative Capacitàe competenze tecniche Capacitàe competenze informatiche Capacitàe competenze artistiche Altre capacitàe competenze Patente Comunicazione difficile degli eventi avversi ai pazienti e familiari: corsi di formazione aziendali su comunicazione difficile presso la Azienda USL 8 e presso Istituto S.Anna di Pisa (Master in GRC) Organizzazione iniziale (apertura) dell UTIC della USL 20/A nel 1991 Organizzazione iniziale (apertura) dell emodinamica presso la USL 8 nel 2002 Cardiologia Interventistica: formazione iniziale presso l UO Cardiologia Interventistica dell Azienda Ospedaliera Senese dal 1999 al 2002; prosecuzione dell attivitàpresso la Cardiologia Interventistica della USL 8 dal Corso residenziale a maggio 2004 presso la Cardiologia di Amsterdam diretta dal Prof. Larmaan per acquisizione competenze nell accesso radiale Utilizzo di vari sistemi informatici dal Corso di formazione su DB IV presso la USL 20/A nel Uso avanzato di vari sistemi operativi (windows, Mac OS x, Linux). Ha curato l informatizzazione della Cardiologia della USL 20/A e successivamente della Cardiologia di Arezzo realizzando il database delle attivitàambulatoriali; ha realizzato vari database: per la gestione delle consegne a livello di Dipartimento Cardiovascolare e Neurologico ; per l esecuzione del cateterismo cardiaco destro (FileMaker Pro) Capacità grafiche e pittoriche sviluppate durante il corso di Scuola Media Statale A. Cesalpino Arezzo riportando la votazione nei 3 anni di 10/10 - Referente della UO Cardiologia per l accreditamento richiesto dalla Direzione dell AUSL 8 nel 2006 (documentazione agli atti della direzione aziendale, firmata dalle parti interessate in data 30/6/2006: cod SO ); - Corso Clinical governance e progettazione nelle cardiologie di un modello organizzativo accreditabile, organizzato da ANMCO Toscana e OPT (periodo aprile 2007 maggio 2008) a Firenze che ha portato al conseguimento della certificazione di Qualità ISO 9001 da parte dell UO Cardiologia della USL 8 in data 11-maggio 2008 e successivi rinnovi annuali negli anni 2009 e 2010; - Corso Valutatori Interni di Sistema Certificato ISO9001:2008 in Sanità promosso da ANMCO Toscana e OPT, tenutosi il 9-10 dicembre 2009 a Firenze con conseguimento dell attestato di Valutatore Interni certificato ISO 9001:2008 in Sanità rilasciato da Bureau Veritas ; - ha partecipato al progetto della USL 8 di valutazione della qualità delle cartelle cliniche nel corso del 2010 e 2011; - Corso di Alta Formazione per Clinical Risk Management - IV edizione organizzato dal Laboratorio Management e Sanità dell Istituto di Management della Scuola Superiore Sant Anna e gestito dal Centro Rischio Clinico della Regione Toscana svoltosi a Pisa dal 3/11/2010 al 14/7/2011, - ha partecipato allo studio di Incidenza degli eventi avversi negli ospedali italiani del SSN e degli Ospedali della Regione Toscana, promosso dal Gruppo Gestione Rischio Clinico e Sicurezza del Paziente della Regione Toscana - Direzione Generale Diritto alla Salute e Politiche della Solidarietà (http://www.regione.toscana.it/regione/export/rt/ sito- RT/Contenuti/minisiti/grc/visualizza_asset.html_ html) -componente del gruppo di lavoro AUSL8 di Arezzo per la gestione del rischio clinico (delibera n.400 del AUSL8); Patente B acquisita in data 8/5/1976 presso Motorizzazione di Arezzo 4 Curriculum Giovanni Falsini

5 Esperienze Didattiche - Insegnamento presso la Scuola Infermieri della USL 20/A (poi USL 8, AGS Valdarno) nell'anno scolastico 92/ 93, materia Area Critica: terapia intensiva cardiologica (20 ore di lezione); -insegnamento presso la Facoltàdi Scienze Infermieristiche dell Universitàdegli Studi di Siena, distaccamento di Arezzo negli anni accademici (15 ore), (15 ore) e (15 ore) disciplina Cardiologia, corso integrato di Medicina Clinica - insegnamento presso la Facoltàdi Scienze Infermieristiche dell Universitàdegli Studi di Firenze, distaccamento di S.Giovanni Valdarno nell anno accademico (10 ore) e (10 ore), disciplina Cardiologia, corso integrato di Medicina Clinica - Insegnamento ai corsi dell Azienda USL 8 sul rischio clinico dal 2011 su incident reporting, gli errori in ospedale, Audit e morbilità& mortalitàreview, analisi sistemica degli eventi avversi, la comunicazione difficile degli eventi avversi. Pubblicazioni 1- M Pandolfi, G Falsini, S Lazzerini, I Giani. 24-hours ECG-monitoring in full term healthy newborn babies. Focus on cardiac rhythm and heart variability. PEDIATRIA MEDICA E CHIRURGICA 1993; 15, M Pandolfi, G Falsini, S Amidei, S Lazzerini. Forty-eight-hour ECG monitoring in the full-term healthy newborn baby: focus on cardiac rhythm and heart-rate variability. JOURNAL OF AMBULATORY MONITORING 6, , TAYLOR AND FRANCIS, D Rossini, G Falsini, L Palmerini, M Grazzini. Overdosing on diltiazem in hepatic insufficiency. La Clinicaterapeutica 1995; 146 (4), S Baldassarre, G Falsini, S Amidei, M Romei, M Forzoni. Case of cardiac amyloidosis associated with IgG-K multiple myeloma in the framework of restrictive myocardiopathy. Cardiologia (Rome, Italy) 1999; 44 (2), G Falsini, KJ Ducci, P Angioli, R Perticucci, M Forzoni. Rupture of the interventricular septum in lower myocardial infarction with asymptomatic onset. Italian Heart Journal SupplVol 2 giugno 2001, pag G Falsini, KJ Ducci, P Angioli, R Perticucci, M Forzoni. Rottura del setto interventricolare in infarto miocardico inferiore ad esordio asintomatico. ItalHeart J Suppl ;(6), Francesco Liistro, Giovanni Falsini, Leonardo Bolognese. The clinical burden of contrast media-induced nephropathy. Italian heart journal 2003; 4: L Bolognese, KJ Ducci, R Angioli, G Falsini, F Liistro, S Baldassarre, A Burali. Comparative accuracy of markers of tissue level perfusion for predicting follow-up left ventricular function in high risk patients with non-st elevation acute coronary syndromes. EUROPEAN HEART JOURNAL 2004 vol 25: L Bolognese, P Angioli, KJ Ducci, F Liistro, G Falsini, S Baldassarre, A Burali. Bolognese. Elevations in troponin I after percutaneou coronary interventions are associated with abnormal tissue level perfusion in high risk patients with non-st elevation acute coronary syndromes." EUROPEAN HEART JOURNAL 2004, Vol. 25: F Liistro, G Falsini, P Angioli, K Ducci, S Baldassarre. Rapamycin-eluting stent to treat in-stent restenosis: Midterm clinical outcome. AMERICAN JOURNAL OF CARDIOLOGY 2004, vol 94, n.6a: 136E-137E 11- Leonardo Bolognese, Kenneth Ducci, Paolo Angioli, Giovanni Falsini, Francesco Liistro, Silvia Baldassarre, Antonio Burali. Elevations in troponin I after percutaneous coronary interventions are associated with abnormal tissue-level perfusion in high-risk patients with non ST-segment elevation acute coronary syndromes. Circulation 2004; 110: Leonardo Bolognese, Giovanni Falsini, Francesco Liistro, Paolo Angioli, Kenneth Ducci. Epicardial and microvascular reperfusion with primary percutaneous coronary intervention. Italian heart journal 2005; 6: Leonardo Bolognese, Giovanni Falsini, Francesco Liistro, Paolo Angioli, Kenneth Ducci, Tamara Taddei, Roberto Tarducci, Franco Cosmi, Silvia Baldassarre, Antonio Pagina 5/10 - Curriculum vitae di Per maggioriinformazionisu Europass: Giovanni Falsini Unioneeuropea,

6 6 Curriculum Giovanni Falsini Burali. Randomized comparison of upstream tirofiban versus downstream high bolus dose tirofiban or abciximab on tissue-level perfusion and troponin release in high-risk acute coronary syndromes treated with percutaneous coronary interventionsthe EVEREST trial. Journal of the American College of Cardiology 2006; 47: G Falsini, F Liistro, L Bolognese, P Angioli, K Ducci. Drug eluting stents reduce major adverse cardiac events in elderly patients in comparison with bare metal stent at long-term follow-up. EUROPEAN HEART JOURNAL 2007; 28: L Ricci, F Liistro, S Grotti, I Fabiani, G Falsini. Diabetic foot: a case of limb salvage. G ItalCardiol (Rome) Jul;10(7): F Liistro, I Porto, P Angioli, S Grotti, K Ducci, G Ventoruzzo, L Ricci, G Falsini, G Bellandi, L Bolognese. Drug eluting balloon for below the knee angioplasty evaluation: the DEBATE BTK study. EUROPEAN HEART JOURNAL 2012; vol33: 17- Liistro, I Porto, S Grotti, P Angioli, R Brandini, L Ricci, K Ducci, G Falsini, D Tacconi, L Bolognese. Impact of critical limb ischemia on long term cardiac mortality in diabetic patients undergoing percutaneous coronary revascularization. EUROPEAN HEART JOURNAL 2012; 33, Francesco Liistro, Paolo Angioli, Kenneth Ducci, Giovanni Falsini, Leonardo Bolognese. Transfer for primary angioplasty in elderly patients with acute myocardial infarction. AMERICAN JOURNAL OF CARDIOLOGY 2007 Vol No. 8 A L Bolognese, G Falsini, F Liistro, P Angioli, K Ducci, T Taddei, S Baldassarre, A Burali. Randomised comparison of upstream tirofiban versus downstream high bolus dose tirofiban or abciximab on tissue-level perfusion and troponin release in acute coronary syndromes. EUROPEAN HEART JOURNAL 2005, Vol. 26, pp F Liistro, P Angioli, G Falsini, L Bolognese. Transfer for primary angioplasty in elderly patients with ST elevation acute myocardial infarction. EUROPEAN HEART JOURNAL, 2006; 27: Francesco Liistro, Paolo Angioli, Kenneth Ducci, Giovanni Falsini, Leonardo Bolognese. Transfer for primary angioplasty in elderly patients with acute myocardial infarction. In AMERICAN JOURNAL OF CARDIOLOGY 2007 (Vol. 100, No. 8 A, pp. 215L-215L 22- Giovanni Falsini, Francesco Liistro, Kenneth Ducci, Paolo Angioli, Silvia Baldassarre, Alessandra Sabini, Antonio Burali, Leonardo Bolognese. Shifting from pharmacological to systematic mechanical reperfusion therapy for acute myocardial infarction via a cooperating network: impact on reperfusion rate and in-hospital mortality. Journal of Cardiovascular Medicine 2008, vol 9 n. 3: Aureliano Fraticelli, Silvia Baldassarre, Alessandra Sabini, Giovanni Falsini. Aneurisma coronarico diagnosticato mediante ecocardiografia transtoracica. G ItalCardiol 2009; vol 10, n.5: Costanza F Rosini, Alessandra Sabini, Iacopo Fabiani, Simone Grotti, Rossella Brandini, Giovanni Falsini. Descrizione di un caso di quadricuspidia aortica. G ItalCardiol 2009, vol 10 n.8: Simone Grotti, Francesco Liistro, Paolo Angioli, Iacopo Fabiani, Kenneth Ducci, Giovanni Falsini, Leonardo Bolognese. L ANGIOPLASTICA PRIMARIA NEI PAZIENTI OTTUAGENARI. Giornale Italiano di Cardiologia Invasiva. 2009, vol 2: P. Angioli, K. Ducci, G. Falsini, S. Grotti, R. Brandini, F. Liistro, L. Bolognese LA DIFFICILE GESTIONE DELLA TERAPIA ANTIAGGREGANTE NEL PAZIENTE CON STENT MEDICATO. Cardiologia Paolo Angioli, Simone Grotti, Francesco Liistro, Kenneth Ducci, Giovanni Falsini, Leonardo Bolognese. Long-Term Clinical Follow-Up Of PercutaneousCoronaryIntervention In Nonagenarians." JOURNAL OF THE AMERICAN COLLEGE OF CARDIOLOGY., 2011; Vol. 58, No. 20, pp. B117-B F Liistro, I Porto, P Angioli, S Grotti, K Ducci, G Falsini, L Bolognese. One-year clinical outcome of paclitaxel eluting balloon compared to conventional angioplasty and drug eluting stent implantation in patients with drug-eluting stent restenosis. EUROPEAN HEART JOURNAL 2012, Vol. 33:

7 Pubblicazioni 29- Francesco Liistro, Simone Grotti, Paolo Angioli, RossellaBrandini, Lucia Ricci, Francesca Pancani, Kenneth Ducci, Giovanni Falsini, DaniloTacconi, Marcello Caremani, Leonardo Bolognese. Impact Of The Development And Treatment Of Critical Limb Ischemia On Long-Term Cardiac Mortality In Diabetic Patients Treated With Percutaneous Coronary Intervention. JOURNAL OF THE AMERICAN COLLEGE OF CARDIOLOGY 2011, Vol. 58. No. 20: P Angioli, I Porto, F Liistro, K Ducci, G Falsini, S Grotti, F Turini, G Ventoruzzo, G Bellandi, L Bolognese. Carotid artery stenting in elderly patients: a single center experience. EUROPEAN HEART JOURNAL 2012; 33: , 31- I Porto, K Ducci, G Cautilli, P Angioli, S Grotti, G Falsini, F Liistro, L Bolognese. Nine months optical coherence tomography evaluation of neointimal coverage of a strategy of paclitaxel-eluting balloon plus bare metal stent. EUROPEAN HEART JOURNAL 2012; 33: Francesco Liistro, Giovanni Falsini, Paolo Angioli, Kenneth Ducci, Leonardo Bolognese. Late acute thrombosis after implantation of sirolimus-eluting stent to treat in-stent restenosis. Acute cardiac care 2006; 8: Francesco Liistro, Paolo Angioli, Kenneth Ducci, Giovanni Falsini, Silvia Baldassarre, RossellaBrandini, Leonardo Bolognese. Transfer for primary angioplasty in elderly patients with acute myocardial infarction. Acute Cardiac Care 2008 vol 10 n. 3: Tullio Palmerini, Antonio Marzocchi, Corrado Tamburino, ImadSheiban, Massimo Margheri, Giuseppe Vecchi, Giuseppe Sangiorgi, Andrea Santarelli, Antonio Bartorelli, Carlo Briguori, Luigi Vignali, Francesco Di Pede, Angelo Ramondo, Luigi Inglese, Marco De Carlo, Giovanni Falsini, Alberto Benassi, Cataldo Palmieri, Vincenzo Filippone, Diego Sangiorgi, Fabio Barlocco, Stefano De Servi. Impact ofbifurcationtechnique on 2-year clinicaloutcomes in 773 patients with distalunprotectedleftmaincoronaryarterystenosistreated with drug-elutingstents. Circulation: CardiovascularInterventions 2008; 1: F Liistro, S Grotti, G Venturuzzo, P Angioli, F Turini, K Ducci, G Falsini, G Bellandi, L Ricci, R Anichini, L Bolognese. Clinical outcome of percutaneous revascularization by stent-assisted balloon angioplasty of femoro-popliteal and tibial vessels in diabeticpatients with criticallimb ischemia. Giornale italiano di cardiologia 2009; 10: Francesco Liistro, Massimo Fineschi, Simone Grotti, Paolo Angioli, Arcangelo Carrera, Kenneth Ducci, TommasoGori, Giovanni Falsini, Carlo Pierli, Leonardo Bolognese. Long-term clinical outcome of alternative treatment strategies for drugeluting stents restenosis. EuroIntervention 2009; 5: Francesco Liistro, Simone Grotti, Paolo Angioli, Giovanni Falsini, Kenneth Ducci, Silvia Baldassarre, Alessandra Sabini, RossellaBrandini, Eugenia Capati, Leonardo Bolognese. Impact of thrombus aspiration on myocardial tissue reperfusion and left ventricular functional recovery and remodeling after primary angioplasty. Circulation: Cardiovascular Interventions 2009; 2: Francesco Liistro, Simone Grotti, Paolo Angioli, Giovanni Falsini, Kenneth Ducci, Silvia Baldassarre, Alessandra Sabini, RossellaBrandini, Eugenia Capati, Leonardo Bolognese. Impact of thrombus aspiration on myocardial tissue reperfusion and left ventricular functional recovery and remodeling after primary angioplasty. Circulation: Cardiovascular Interventions 2009; 2: Francesco Liistro, Massimo Fineschi, Simone Grotti, Paolo Angioli, Arcangelo Carrera, Kenneth Ducci, TommasoGori, Giovanni Falsini, Carlo Pierli, Leonardo Bolognese. Long-Term Effectiveness and Safety of Sirolimus Stent Implantation for Coronary In-Stent RestenosisResults of the TRUE (Tuscany Registry of Sirolimus for Unselected In-Stent Restenosis) Registry at 4 Years. Journal of the American College of Cardiology 2010; 55: ImadSheiban, Carlo LA SPINAL, Erika Cavallero, Giuseppe Biondi-Zoccai, Francesco Colombo, Tullio PAIMERINI, Antonio Marzocchi, Corrado Tamburino, Massimo Margheri, Giuseppe Vecchi, Giuseppe Sangiorgi, Andrea Santarelli, Antonio LBartorelli, Carlo Briguori, Luigi Vignali, Francesco di Pede, Angelo Ramondo, Cecilia Fantoni, Marco de Carlo, Giovanni Falsini, Alberto DENASSI, Cataldo Palmieri, Vincenzo Filippone, Diego Sangiorgi, Stefano de Servi. EuroIntervention 2010 vol 5 n. 7: Pagina 7/10 - Curriculum vitae di Per maggioriinformazionisu Europass: Giovanni Falsini Unioneeuropea,

8 8 Curriculum Giovanni Falsini 47- Leonardo Bolognese, Giovanni Falsini, Simone Grotti, UgoLimbruno, Francesco Liistro, Arcangelo Carrera, Paolo Angioli, Andrea Picchi, Kenneth Ducci, Carlo Pierli. The contrast media and nephrotoxicity following coronary revascularization by primary angioplasty for acute myocardial infarction study: design and rationale of the CONTRAST-AMI study. Journal of Cardiovascular Medicine 2010; 11: Giuseppe Biondi-Zoccai, ImadSheiban, Claudio Moretti, Tullio Palmerini, Antonio Marzocchi, Davide Capodanno, Corrado Tamburino, MassimoMargheri, Giuseppe Vecchi, Giuseppe Sangiorgi, Andrea Santarelli, Carlo Briguori, Luigi Vignali, Francesco di Pede, Angelo Ramondo, Massimo Medda, Marco de Carlo, Giovanni Falsini, Alberto Benassi, Cataldo Palmieri, Vincenzo Filippone, Diego Sangiorgi, Fabio Barlocco, Stefano de Servi. Appraising the impact of leftventricularejectionfraction on outcomes of percutaneousdrug-elutingstenting for unprotectedleftmaindisease: insights from a multicenterregistry of 975 patients. Clinical Research in Cardiology 2011; 100: Francesco Liistro, Paolo Angioli, Simone Grotti, Kenneth Ducci, Giovanni Falsini, Leonardo Bolognese. Predilatation With Drug Eluting Balloon Followed By Bare Metal Stent Implantation Versus Drug Eluting Stent In The Treatment Of Simple De-Novo Native Coronary Stenosis. JOURNAL OF THE AMERICAN COLLEGE OF CARDIOLOGY 2011, vol 58 n. 20: B5-B6 50- Francesco Liistro, Paolo Angioli, Simone Grotti, FilippoTurini, Kenneth Ducci, Giorgio Ventoruzzo, Lucia Ricci, Giovanni Falsini, Guido Bellandi, Leonardo Bolognese. Drug eluting balloon for below the knee angioplasty evaluation: the DEBATE BTK study. JOURNAL OF THE AMERICAN COLLEGE OF CARDIOLOGY 2011, vol 58 n. 20: B157-B F Liistro, I Porto, S Grotti, P Angioli, K Ducci, R Brandini, G Falsini, L Bolognese. Comparison on 1-Year MACE of everolimus-eluting stent Xiencevssirolimus-eluting stent cypher in diabetic patients. EUROPEAN HEART JOURNAL 2012, vol 33: Leonardo Bolognese, Giovanni Falsini, CarstenSchwenke, Simone Grotti, UgoLimbruno, Francesco Liistro, Arcangelo Carrera, Paolo Angioli, Andrea Picchi, Kenneth Ducci, Carlo Pierli. Impact of iso-osmolar versus low-osmolar contrast agents on contrast-induced nephropathy and tissue reperfusion in unselected patients with ST-segment elevation myocardial infarction undergoing primary percutaneous coronary intervention (from the Contrast Media and Nephrotoxicity Following Primary Angioplasty for Acute Myocardial Infarction [CONTRAST-AMI] Trial). The American journal of cardiology 2012; 109: F Liistro, I Porto, P Angioli, S Grotti, K Ducci, G Falsini, L Bolognese. Predilatation with drug eluting balloon followed by bare metal stent implantation versus drug eluting stent in the treatment of simple de-novo native coronary stenosis." EUROPEAN HEART JOURNAL 2012; Vol. 33: G Falsini, I Porto, I Rosa, F Liistro, S Amidei and L Bolognese. Bilateral intralobar pulmonary sequestrations receiving separate arterial supply from the right and circumflex coronary arteries: A case report. International Journal of Cardiology, 2013; 166: e12-e Francesco Liistro, Italo Porto, Paolo Angioli, Simone Grotti, Lucia Ricci, Kenneth Ducci, Giovanni Falsini, Giorgio Ventoruzzo, FilippoTurini, Guido Bellandi, Leonardo Bolognese. Drug-Eluting Balloon in Peripheral Intervention for Below the Knee Angioplasty Evaluation (DEBATE-BTK). Circulation. 2013; 128: Francesco Liistro, Paolo Angioli, Simone Grotti, RossellaBrandini, Italo Porto, Lucia Ricci, DaniloTacconi, Kenneth Ducci, Giovanni Falsini, Guido Bellandi, Leonardo Bolognese. Impact of Critical Limb Ischemia on Long-Term Cardiac Mortality in Diabetic Patients Undergoing Percutaneous Coronary Revascularization. Diabetes care 2013, vol 36 n. 6:

9 Pubblicazioni 57- Francesco Liistro, Italo Porto, Paolo Angioli, Simone Grotti, Kenneth Ducci, Giovanni Falsini, Leonardo Bolognese. Elutax paclitaxel-eluting balloon followed by bare-metal stent compared with Xience V drug-eluting stent in the treatment of de novo coronary stenosis: A randomized trial. American heart journal 2013, vol 166 n. 5: Kenneth Ducci, Simone Grotti, Giovanni Falsini, Paolo Angioli, Francesco Liistro, Massimo Mandò, Italo Porto, Leonardo Bolognese. Comparison of pre-hospital 600mg or 900mg vs. peri-interventional 300mg clopidogrel in patients with ST-elevation myocardial infarction undergoing primary coronary angioplasty. The Load&Go randomized trial. International Journal of Cardiology Volume 168, Issue 5, Pages , 12 October Francesco Liistro, Simone Grotti, Italo Porto, Paolo Angioli, Lucia Ricci, Kenneth Ducci, Giovanni Falsini, Giorgio Ventoruzzo, FilippoTurini, Guido Bellandi, Leonardo Bolognese. Drug-Eluting Balloon in Peripheral Intervention for the Superficial Femoral Artery: The DEBATE-SFA Randomized Trial (Drug Eluting Balloon in Peripheral Intervention for the Superficial Femoral Artery). JACC: Cardiovascular Interventions 2013; vol 6: Giovanni Falsini. Incident reporting e sicurezza del paziente nelle organizzazioni sanitarie. Audit e morbility&mortalityreview: istruzioni per l uso. Il Cesalpino Rivista dell Ordine dei Medici di Arezzo 2013; 33: G. Falsini, S. Grotti, P. Angioli, K. Ducci, I. Porto, F. Liistro, L. Bolognese La prevenzione della nefropatia da mezzo di contrasto iodato nelle procedure cardiologiche interventistiche. Approccio basato sulle evidenze. Il Cesalpino Rivista dell Ordine dei Medici di Arezzo 2013; 35: 3-10 Società scientifiche Membro delle seguenti SocietàScientifiche: -Associazione Nazionale dei Medici Cardiologi Ospedalieri (ANMCO) dal 1991; -Associazione di Studi Emodinamici (GISE) dal 1998; - èstato membro del Comitato Editoriale del Giornale Italiano di Cardiologia dal 2008 al 2013; Studi Clinici investigator di numerosi studi clinici nazionali e internazionali soprattutto nel campo della gestione delle sindromi coronariche acute e della cardiologia interventistica, in particolare dei seguenti studi: 1. OASIS V - Comparison of Fondaparinux and Enoxaparin in Acute Coronary Syndromes. N Eng J Med 2006 Volume 354: OSCAR studio del GISE e del Ministero della Salute, osservazionale di outcome di pazienti sottoposti a PTCA; 3. Prasugrelvsclopigogrel in patients with acute coronary syndromes. TRITON TIMI-38 Study. N Eng J Med 2007; 357: European registry on patients with ST-elevation myocardial infarction transferred for mechanical reperfusion with a special focus on early administration of abciximab - EUROTRANSFER Registry. Am Heart J Dec;156(6): A prospective multicentre observational study on the management of patients on oral anticoagulation undergoing coronary artery stenting: rationale and design of the ongoing warfarin and coronary stenting (WAR- STENT) registry. J Cardiovasc Med (Hagerstown) Feb;10(2): CURRENT-OASIS 7. Dose comparisons of clopidogrel and aspirin in acute coronary syndromes. N Engl J Med 2010; 363: ; Mehta SR, Tanguay JF, Eikelboom JW, et al. Double-dose versus standard-dose clopidogrel and high-dose versus low-dose aspirin in individuals undergoing percutaneous coronary intervention for acute coronary syndromes: A randomised factorial trial. Lancet 2010; 7. PROTECT (Patient Related OuTcomes with Endeavor versus Cypher stenting Pagina 9/10 - Curriculum vitae di Per maggioriinformazionisu Europass: Giovanni Falsini Unioneeuropea,

10 Trial) will be the largest randomized trial ever conducted to assess key safety measures of two DES devices. The trial will compare the Medtronic's Endeavor zotarolimus-eluting DES and the Cypher DES made by Cordis (Miami, Florida), a unit of Johnson & Johnson (J&J; New Brunswick, New Jersey). 8. GISE-ELDERLY Study. Clinical Effectiveness of Coronary Stents in Elderly Persons. In this largest ever real-world study 9. BLITZ-4 QualitàANMCO. Aderenza alle linee guida nella gestione delle sindromi coronariche acute. 10. A Comparison of Prasugrel at PCI or Time of Diagnosis of Non-ST Elevation Myocardial Infarction (ACCOAST). ClinicalTrials.gov Identifier: NCT A 30 Day Study to Evaluate Efficacy and Safety of Pre-hospital vs. In-hospital Initiation of Ticagrelor Therapy in STEMI Patients Planned for Percutaneous Coronary Intervention (PCI) (ATLANTIC). 12. Minimizing Adverse Haemorrhagic Events by TRansradial Access Site and Systemic Implementation of angiox (MATRIX). ClinicalTrials.govIdentifier: NCT GLOBAL LEADERS: A Clinical Study Comparing Two Forms of Anti-platelet Therapy After Stent Implantation. ClinicalTrials.govIdentifier: NCT Data 02/02/ Firma 10 Curriculum Giovanni Falsini

LA CORONAROGRAFIA DOPO TROMBOLISI. FACCIAMO IL PUNTO DOPO GLI STUDI ASSENT E TRANSFER AMI

LA CORONAROGRAFIA DOPO TROMBOLISI. FACCIAMO IL PUNTO DOPO GLI STUDI ASSENT E TRANSFER AMI Rel. 01/2009 13-02-2009 13:30 Pagina 1 LA CORONAROGRAFIA DOPO TROMBOLISI. FACCIAMO IL PUNTO DOPO GLI STUDI ASSENT E TRANSFER AMI F. Orso, B. Del Taglia *, A.P. Maggioni* Dipartimento di Area Critica Medico

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Michele Liscio Riassunto L ecocolordoppler dei vasi sovraortici (TSA) rappresenta un

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA INFORMAZIONI PERSONALI Nome GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA OSPEDALIERA VALTELLINA E VALCHIAVENNA

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass I Informazioni personali Cognome(i/)/Nome(i) Rouame Abdelaziz Indirizzo(i) 7, via S. Andrea, 48022, Lugo di Romagna, Italia Telefono(i) 051 6597766/ 0545 24698 Mobile: 3282119380

Dettagli

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo U.O. di Neurochirurgia Ospedale S. Maria di Loreto Nuovo ASL Napoli 1 Direttore: dr. M. de Bellis XLIX Congresso Nazionale SNO Palermo 13 16

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONTU DOMENICO Data di nascita 26-03-1956 Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale DIRETTORE SISP AMBITO FOSSANO-SALUZZO SAVIGLIANO Numero telefonico ufficio

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE corso di aggiornamento GESTIONE DELLA CARDIOPATIA ISCHEMICA CRONICA STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare Direttore scientifico: 18 aprile 2015 Sala Rosangelo Mazzarino (CL) edizione 1 PROGRAMMA

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA IL COLESTEROLO BENVENUTI NEL PROGRAMMA DI RIDUZIONE DEL COLESTEROLO The Low Down Cholesterol DELL American Heart Association ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA www.unicz.it/cardio

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

Anno 2014. Anno 2014 Individuati nel sub obiettivo. Anno 2015. Individuati nel sub obiettivo. Anno 2014 Numero operatori della Struttura partecipanti

Anno 2014. Anno 2014 Individuati nel sub obiettivo. Anno 2015. Individuati nel sub obiettivo. Anno 2014 Numero operatori della Struttura partecipanti A.S.L. TO4 Piano della performance ed obiettivi - S.C. Affari Generali Direttore: Dott.ssa Carla CIAMPORCERO FOR Sviluppare le attività di formazione su appropriatez prescrittiva farmaci e prestazioni

Dettagli

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O CON STRESS FARMACOLOGICO Per la diagnosi e il trattamento delle seguenti patologie è indicato effettuare una scintigrafia

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) Roberto CARUSO Corso Mazzini, 11-87100 Cosenza, Italia Telefono(i) Tel. + 39 0984681824 Fax+ 39 0984681322 E-mail Cittadinanza

Dettagli

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 Il processo infermieristico espresso con un linguaggio comune: sviluppo delle competenze professionali attraverso la capacità di formulare diagnosi infermieristiche

Dettagli

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura Dip.to di Continuità Assistenziale - U.O.C. di Geriatria Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura 1^ ed. 6 maggio 2014 Centro Servizi alla Persona Fondazione Zanetti di Oppeano

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Grazia D Onofrio 1, Daniele Sancarlo 1, Francesco Paris 1, Leandro Cascavilla 1, Giulia Paroni 1,

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II PROVIDER REGIONALE ECM N.41 PROGETTO FORMATIVO AZIENDALE

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II PROVIDER REGIONALE ECM N.41 PROGETTO FORMATIVO AZIENDALE PROGETTO FORMATIVO AZIENDALE TITOLO DEL CORSO NUMERO PARTECIPANTI DESTINATARI (qualifica) Tutela della privacy. Open data e tutela dei dati sanitari 20 Tutti i professionisti della salute ARTICOLAZIONE

Dettagli

Terapia a lungo termine con i bisfosfonati

Terapia a lungo termine con i bisfosfonati Raffaella Michieli 1, Antonella Toselli 2 1 Responsabile Area Salute Donna SIMG; 2 Area Osteomioarticolare SIMG Focus on Terapia a lungo termine con i bisfosfonati L osteoporosi è un difetto sistemico

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome(i/)/Nome(i) Indirizzo(i) LO CONTE Maurizio Viale Tigli, 20, I, 83031, Ariano Irpino - (AV) Telefono(i) +390825871118 / +390825824605 Mobile +39335415735

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE 2013 GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE IDENTIFICAZIONE DI PAZIENTI AD ALTO RISCHIO DI CARDIOTOSSICITA RADIOINDOTTA (RIHD) A cura di: Monica Anselmino (coordinatrice) Alessandro Bonzano Mario

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome e Cognome Indirizzo Lucio Maragoni Residenza: Via Francesco Angeloni n.55, 05100 Terni (TR) Domicilio attuale: Via Sertorio Orsato n.5, 35128 Padova

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

Cardioaritmologia nel Lazio

Cardioaritmologia nel Lazio Cardioaritmologia nel Lazio Regione Lazio Roma, 27-28 marzo 2015 Ergife Palace Hotel PROGRAMMA AVANZATO Con il Patrocinio di ANCE Cardiologia Italiana del Territorio Sezione Regionale Lazio Coordinatori:

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno.

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno. C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARILENA MORANO Data di nascita 04-07-1956 Qualifica Direzione Sanitaria Amministrazione ASP COSENZA Incarico attuale DIRETTORE SANITARIO OSPEDALE

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome/i nome/i Castelli Flavio Email flavio.castelli@gmail.com Sito web personale http://www.flavio.castelli.name Nazionalità Italiana Data di nascita

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Per pazienti con determinate condizioni cardiache, l impiego di una pompa

Dettagli

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA 2 La SINDROME DI BRUGADA è una malattia generalmente ereditaria, a trasmissione autosomica dominante, che coinvolge esclusivamente

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E Dr.ssa La Seta Concetta INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Data di nascita Luogo di nascita Nazionalità Indirizzo Telefono La Seta Concetta 10 Febbraio 1963 Palermo Italiana

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove?

L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove? L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove? Anna Prenestini SDA Bocconi Area Public Policy and Management 09 ottobre 2012 1 Un futuro da scrivere

Dettagli

Europass. Esperienza. Nome / Cognome. Cellulare. Cittadinanza. Date. 07 Sett 03. Funzionario Architetto. Nome e indirizzo. di attività o settore

Europass. Esperienza. Nome / Cognome. Cellulare. Cittadinanza. Date. 07 Sett 03. Funzionario Architetto. Nome e indirizzo. di attività o settore Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome / Cognome Indirizzo Via S. Domenico 93, 80127 Napoli (Italia) Telefono 081 7962009 E-mail dinetti.antonio@tiscali.it Cittadinanza italianaa Data di

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014 Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti Un case report è una dettagliata narrazione di sintomi, segni, diagnosi, trattamento e follow up di uno o più pazienti. Sebbene nell era della

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III

DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III RAZIONALE Scopo di queste Raccomandazioni

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Consensus Conference Il percorso assistenziale del paziente con scompenso cardiaco

Consensus Conference Il percorso assistenziale del paziente con scompenso cardiaco Consensus Conference Il percorso assistenziale del paziente con scompenso cardiaco (G Ital Cardiol 2006; 7 (6): 387-432) 2006 CEPI Srl Per la corrispondenza: Dr. Andrea Di Lenarda S.C. di Cardiologia Università

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

DIFETTO INTERVENTRICOLARE

DIFETTO INTERVENTRICOLARE DIFETTO INTERVENTRICOLARE Divisione di Cardiologia Pediatrica Cattedra di Cardiologia Seconda Università di Napoli A.O. Monaldi Epidemiologia 20% di tutte le CC Perimembranoso: 80% Muscolare: 5-20% Inlet:

Dettagli

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica Pasquale Parisi, MD PhD et. al. Outpatience Service of Paediatric Neurology Child Neurology, Chair

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE D r. C a r l o D e s c o v i c h U.O.C. Governo Clinico Staff Direzione Aziendale AUSL Bologna Bologna 26 Maggio 2010 INDICATORE

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

DRG e SDO. Prof. Mistretta

DRG e SDO. Prof. Mistretta DRG e SDO Prof. Mistretta Il sistema è stato creato dal Prof. Fetter dell'università Yale ed introdotto dalla Medicare nel 1983; oggi è diffuso anche in Italia. Il sistema DRG viene applicato a tutte le

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Organigramma e funzionigramma Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6. DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus

Organigramma e funzionigramma Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6. DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus -ijp ASLLanusei Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6 Organigramma DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus DIREZIONE SANITARIA Direttore: dott. Maria Valentina Marras DIREZIONE AMMINISTRATIVA

Dettagli

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno Metodo epidemiologici per la clinica _efficacia / 1 La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno La buona ricerca clinica Non è etico ciò che non è rilevante scientificamente Non è

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

Impiego clinico della vitamina D e dei suoi metaboliti ABSTRACT. 26 Gennaio 2013, Roma Università di Roma Sapienza

Impiego clinico della vitamina D e dei suoi metaboliti ABSTRACT. 26 Gennaio 2013, Roma Università di Roma Sapienza CORSO DI AGGIORNAMENTO E.C.M. Impiego clinico della vitamina D ABSTRACT 26 Gennaio 2013, Roma Università di Roma Sapienza CORSO DI AGGIORNAMENTO E.C.M. Roma 26/01/2013 Confronto tra 25(OH) -calcifediolo

Dettagli

TARIFFARIO LIBERA PROFESSIONE INDIVIDUALE

TARIFFARIO LIBERA PROFESSIONE INDIVIDUALE TARIFFARIO LIBERA PROFESSIONE INDIVIDUALE Unità operativa BARBIERI PROF. ALBERTO LP6781 CONSULTO A DOMICILIO 0,00 LP6155 ELETTROCARDIOGRAMMA (E.C.G.) 50,00 LP6998 VISITA DI CONTROLLO 70,00 LP9050 VISITA

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE La sottoscritta Nannini Emanuela nata ad Arezzo il 20.08.1965, consapevole della decadenza dai benefici di cui all art. 75 del DPR 445/2000 e dalle norme penali

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT

SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT ARPAT: cos è ARPAT, l Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana, è attiva dal 1996. Attraverso una rete di Dipartimenti provinciali presenti sul territorio

Dettagli

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013 STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA Aggiornamento dicembre 2013 1 ASPETTI DI SISTEMA 2 PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

Misurazione e monitoraggio della complessità assistenziale Monitoraggio dei livelli ottimali di staffing Strumenti disponibili e tendenze

Misurazione e monitoraggio della complessità assistenziale Monitoraggio dei livelli ottimali di staffing Strumenti disponibili e tendenze Misurazione e monitoraggio della complessità assistenziale Monitoraggio dei livelli ottimali di staffing Strumenti disponibili e tendenze Filippo Festini Università di Firenze, Dipartimento di Pediatria,

Dettagli

La valutazione degli indicatori di processo e di outcome Francesco Dotta

La valutazione degli indicatori di processo e di outcome Francesco Dotta La valutazione degli indicatori di processo e di outcome Francesco Dotta U.O. Diabetologia, Policlinico Le Scotte Università di Siena GLI INDICATORI: DEFINIZIONE L indicatore è un informazione, quantitativa

Dettagli

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE Studio prospettico, non interventistico, di coorte, sul rischio di tromboembolismo venoso (TEV) in pazienti sottoposti a un nuovo trattamento chemioterapico per

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli