Circuito relè riscald. supplem. candelet. liquido raffred. motore

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Circuito relè riscald. supplem. candelet. liquido raffred. motore"

Transcript

1 Circuito relè riscald. supplem. candelet. liquido raffred. motore AU D b A al relè principale ( term 87 ) A DM8 ) Connettore centralina / ) Relè candelette preriscaldamento ) Candelette preriscaldamento N.B. Il riscaldamento supplementare viene inserito ad una temperatura del collettore di aspirazione (segnale del sensore di temperatura collettore di aspirazione) minore di + Grad C.

2 LEGENDA AU D ) Centralina iniezione VE/EDC V- ( pin ) ) Gruppo pompa iniezione: A) Attuatore quantità carburante B) Controllo posizione attuatore carburante C) Sensore temperatura combustibile ) Attuatore anticipo iniezione ) Elettrovalvola arresto motore ) Misuratore massa aria ) Elettrovalvola attuatrice pressione sovralimentazione 7) Elettrovalvola commutazione farfalla collettore aspirazione 8) Elettrovalvola gas di scarico ( EGR ) 9) Interruttore pedale frizione ) Interruttore sicurezza freni ) Relè principale ) Relè preriscaldamento candelette ) Candelette ) Sensore temperatura motore ) Sensore sovrapressione con sensore temperatura aria ( all'interno del sensore pressione assoluta ) ) Potenziometro pedale acceleratore 7) Sensore di giri 8) Iniettore strumentato N.B. Dopo il disinserimento dell'accensione aspettare minuti prima di sfilare la spina dalla centralina. Connettore centralina pin

3 OPERAZIONI DA ESEGUIRE SUL SISTEMA IN ESAME AU D ( N.B. DISINSERITA/ASPETTARE MINUTI E SCOLLEGARE SPINA ) Spina centralina Controllo alimentazioni e masse Controllo circuito masse ( con centralina scollegata ) Controllo continuità alimentazione attuatore di portata Max Ω 8 Controllo circuito masse ( solo con centralina collegata ) Alimentazione centralina / attuatori 7 a chiave inserita per chiusura relè ( collegare pin 8 a massa ) Interruttore pedale freno ( poli ) di alimentazione di alimentazione Volt Controllo luci freni Controllo sicurezza freni a riposo premuto a fondo corsa a riposo premuto a fondo corsa Volt Volt Interruttore frizione Pedale frizione a riposo premuto a fondo corsa Volt Controllo segnale velocità vettura ( alzare la ruota anteriore sinistra e farla ruotare ) ( oscillazioni da ) Volt = Commutatore non inserito; = Commutatore inserito; = re avviato

4 OPERAZIONI DA ESEGUIRE SUL SISTEMA IN ESAME AU D COMPONENTI Prove statiche 7 Sensore temperatura motore Sensore temperatura aria ( nel sensore pressione assoluta ) Ω 9 8 T C Su gruppo pompa () (8) () () () 7 Sensore di temperatura carburante ( ) ( ) ( ) ( 8 ) 7 KΩ KΩ Ω Ω Elettrovalvola arresto motore ( ELAB ) Ω 9 Elettrovalvola regolazione anticipo Ω (9) (7) () () () 8 99 Sensore corsa cursore 7 Ω 7 Ω 8 99 Totale dei due sensori 8 Ω 9 7 Sensore di portata carburante Potenziometro acceleratore Contatto del minimo acceleratore Contatto del max ( cambio automatico ) ( a riposo ) ( a riposo ) ( pieno carico ) riposo premuto riposo premuto,, Ω 8 Ω 8 Ω Ω 8 Ω 8 Ω Sensore di giri Ω 9 Iniettore strumentato 8 Ω EGR Elettrovalvola gas di scarico ( EGR ) Ω Elettrovalvola pressione sovralimentazione Ω 8 Elettrovalvola farfalla collettore aspirazione Ω = Commutatore non inserito; = Commutatore inserito; = re avviato

5 COMPONENTI OPERAZIONI DA ESEGUIRE SUL SISTEMA IN ESAME CONNETORE RELE' Relè principale AU D VALORI pin 8 Alimentazione centrale e attuatori ( permanente ) ( comando relè ) ( per chiusura relè ) COMPONENTI ( connettori vista lato attuatori ) Centralina scollegata Controllo circuito masse Max Ω Centralina collegata 7 a chiave inserita Potenziometro posizione pedale acceleratore 7 comando relè principale alimentazione centralina / attuatori alimentazione ( su spina scollegata ) Pedale a riposo in uscita Pedale premuto a fondo corsa Contatto del minimo Pedale a riposo ( Azionando il pedale dell'acceler. si deve ottenere un salto di tensione ) Pedale poco premuto Contatto del max ( cambio automatico ) Pedale a riposo Pedale premuto In caso di guasto, il motore gira a giri / min costante Sensore temperatura motore, Volt,,8 Volt,8, Volt. Volt,8 Volt, Volt, Volt () () alimentazione ( su spina scollegata ) Volt () () Uscita segnale ( V in diminuzione con l'aumento della temperatura ) V T C = Commutatore non inserito; = Commutatore inserito; = re avviato

6 COMPONENTI OPERAZIONI DA ESEGUIRE SUL SISTEMA IN ESAME ( connettori vista lato attuatori ) Iniettore strumentato AU D 9 d'alimentazione dopo sec..8 Volt.8 Volt d'uscita ( motore al minimo ) mvolt [ mvolt ] () () () 9 inizio iniezione ( il primo picco deve essere in positivo) ( al regime minimo, Volt ) ( apertura bar ) - Sensore di giri / P.M.S. Uscita segnale ( in avviamento circa Vp ) 8-8 () () () Misuratore massa aria d'alimentazione ( su spina scollegata ) 9 di riferimento,, Volt 8 9 in uscita ( al minimo Volt ), Volt ( accelerando ) Sensore pressione e temperatura collettore d'aspirazione Sensore pressione d'alimentazione ( su spina scollegata ),, Volt V 7 d'uscita ( regolazione,8, bar ), mmhg Sensore temperatura aria 7 in uscita ( in diminuzione con l'aumento della temperatura ) V T C = Commutatore non inserito; = Commutatore inserito; = re avviato

7 COMPONENTI OPERAZIONI DA ESEGUIRE SUL SISTEMA IN ESAME ( connettori vista lato attuatori ) Gruppo pompa iniezione Elettrovalvola arresto motore ( ELAB ) AU D comando ( su elettrovalvola ) Sensore corsa cursore ( B ) 8 99 alimentazione ( su spina scollegata ). Volt (9) (7) () () () Se il valore d'alimentazione non viene raggiunto, sostituire la centralina elettronica 99 Se i valori sono inferiori a. Volt o superiori a.7 Volt, indicano che la pompa d'iniezione è regolata in modo errato ( motore al minimo )..7 Volt ) () (8) () () () 8 comando Elettrovalvola regolazione anticipo 99 ( fermo start:.8 Volt ) ( fermo stop:..88 Volt ) Elettrovalvola Regolatore di portata carburante ( A ) arresto motore alimentazione (su spina scollegata) elettrovalvola comando regolazione dosaggio carburante 8 [ Hz ] A B C Sensore temperatura carburante ( C ) alimentazione (su spina scollegata) d'uscita ( V in diminuzione con l'aumento della temperatura ) V.8 Volt T C Elettrovalvola regolazione anticipo d'alimentazione 9 Valvola aperta ( ritardo ) comando ( in fase avviamento circa, Volt ) a motore in moto (min. anticipo) albero motore Valvola chiusa ( anticipo ) (max anticipo ) = Commutatore non inserito; = Commutatore inserito; = re avviato

8 OPERAZIONI DA ESEGUIRE SUL SISTEMA IN ESAME AU D COMPONENTI ( connettori vista lato attuatori ) Elettrovalvola gas di scarico ( EGR ) d'alimentazione ( su spina scollegata ) EGR () () () () Uscita segnale comando (Ricircolo gas esausti per riduzione NOX con motore in temperatura ) ( motore al minimo 9 9 % ) 8 (esclusione oltre giri/min) Elettrovalvola attuatrice pressione sovralimentazione d'alimentazione ( su spina scollegata ) di comando ( al minimo % ) Veicolo in marcia da a giri/min acceleratore a fondo corsa la pressione nel collettore di aspirazione deve essere da,7 a, mbar Elettrovalvola commutazione farfalla collettore aspirazione 8 [ Hz ] [ Hz ] d'alimentazione ( su spina scollegata ) 8 di comando ( Disinserimento dell'accensione la farfalla sul collettore di aspirazione si chiude, dopo circa secondi la farfalla si apre di nuovo ) Test: con motore in moto collegare pin 8 a massa, il motore deve arrestarsi. al minimo in accelerazione regime costante Volt in caso di rilascio accelerare fino ad un regime motore di circa giri/min Volt Interruttore stop (Doppio) Pin al relè Pin + d'alimentazione ( a riposo ) Sicurezza freni ( premuto ) d'alimentazione ( a riposo ) Sicurezza freni ( premuto ) Volt Volt Interruttore frizione d'alimentazione al relè pin Pedale ( a riposo ) ( premuto ) Volt = Commutatore non inserito; = Commutatore inserito; = re avviato

9 OPERAZIONI DA ESEGUIRE SUL SISTEMA IN ESAME 7 AU D COMPONENTI Indicatore velocità Sensore di velocità 9 7 Km/h 7 9 Movimento ( utilizzato per regolazione della quantità di carburante reg. del minimo / Cut - Off ) 9 9 Inserimento climatizzatore ( se presente ) Inserimento condizionatore ( per incremento minimo ) Comando compressore Controllo carica alternatore Dati non disponibili Pin 8 8 ricarica ( a giri / min ). Volt Relè preriscaldamento candelette d'alimentazione pin + Candelette di preriscaldo Term 87 del relè principale di comando ( per il tempo di attivazione delle candelette ) Preincandescenza Nel motore ad iniezione diretta una preincandescenza è necessaria, per motivi costruttivi, solo al di sotto di + 9 Grad C. La durata di preincandescenza dipende dalla temperatura del liquido di raffreddamento (segnale del sensore di temperatura liquido di raffreddamento) L'operazione di preincandescenza viene visualizzata dalla spia di controllo incandescenza nella plancia portastrumenti. Postincandescenza Dopo la fase di preincandescenza segue, dopo l'avviamento del motore, la fase di postincandescenza. Essa permette di ridurre il rumore del motore, di migliorare la qualità del minimo e l'emissione di idrocarburi con una migliore combustione già subito dopo l'avviamento. La postincandescenza viene eseguita fino a quando viene identificata una temperatura di esercizio del motore. La fase di postincandescenza viene interrotta ad un regime del motore di /min. N.B. La spia di diagnosi rimane accesa fissa ( spia candelette ): ) Scostamento segnalazione di portata ) Elettrovalvola arresto ) Iniettore strumentato ) Trasduttore spostamento cursore ) Sensore numero di giri RISCALDAMENTO SUPPLEMENTARE Esso viene disinserito se si raggiunge una determinata temperatura del liquido di raffreddamento ( segnale del sensore di temperatura liquido di raffreddamento ). Vale quanto segue: Quanto più bassa è la temperatura del collettore di aspirazione all'avviamento del motore, tanto maggiore è la temperatura del liquido di raffreddamento, alla quale il riscaldamento supplementare viene disinserito. = Commutatore non inserito; = Commutatore inserito; = re avviato

10 OPERAZIONI DA ESEGUIRE SUL SISTEMA IN ESAME 8 AU D COMPONENTI Relè comando riscald. candeletta liquido raffred. motore ( permanente ) ( a chiave inserita ) pin + al relè principale pin + al relè principale comando relè alimentazione 87 Min Volt d'alimentazione candeletta Relè comando riscald. candelette liquido raffred. motore 8 ( permanente ) ( a chiave inserita ) comando relè alimentazione 87 Min Volt d'alimentazione candelette Circuito relè riscald. supplem. candelet. liquido raffred. motore al relè principale ( term 87 ) A DM8 ) Connettore centralina / ) Relè candelette preriscaldamento ) Candelette preriscaldamento N.B. Il riscaldamento supplementare viene inserito ad una temperatura del collettore di aspirazione (segnale del sensore di temperatura collettore di aspirazione) minore di + Grad C. = Commutatore non inserito; = Commutatore inserito; = re avviato

11 Vista e disposizione componenti a b c d e f 9 AU D a) Valvola vapori benzina b) Sensore temperatura motore c) Elettrovalvola vapori benzina d) Spina sensore di giri / iniettore e) Sensore temperatura aria / pressione collettore d'aspirazione f) Pompa iniezione distributore a poli: ELAB e elettrovalvola inizio iniezione attuatore portata / trasduttore corsa regolazione sensore temperatura carburante g n m l i h g) Centralina elettronica EDC h) Sensore di giri / PMS i) Pompa iniezione distributore l) Iniettore m) Elettrovalvola attuatrice pressione sovralimentazione n) Misuratore massa aria Relè principale Relè candeletta d'incandescenza motore Relè elettropompa carburante ( solo per veicoli a trazione integrale ) La piastra relè si trova dietro una copertura laterale, nella plancia portastrumenti a sinistra. Presa diagnosi I seguenti fusibili si trovano in un portafusibili dietro un'apertura laterale, nella plancia portastrumenti a sinistra. Fusibile ( 7, A ) posto Fusibile ( A ) posto Fusibile ( A ) posto Fusibile ( A ) posto Fusibile ( A ) posto Nel vano motore si trovano: Fusibile ( A ) Fusibile ( A ) Relè potenza riscaldamento piccola Relè potenza riscaldamento grande

PE 019 RIF F2 34. Condensatore antidisturbo. Al term 2 del relè principale Presa diagnosi

PE 019 RIF F2 34. Condensatore antidisturbo. Al term 2 del relè principale Presa diagnosi PE F 7 6 F 6 ondensatore antidisturbo 7 7 6 7 6 + 7 6 L l term del relè principale B D Presa diagnosi 7 7 6 6 K 7 Spina elettron. centr. carroz. ( gialla da 6 poli ) 6 6 6 al term del relè principale Spina

Dettagli

B13 C46 A1 C43 C20 C25 B17 C37 C50 E2 E8 C6 C22 C17 E4 E7 D36 D27 C35 C48 D22 D35 D33 D17 D15 D18 C23 C10 D25 C31 C45 D21 D31 C49

B13 C46 A1 C43 C20 C25 B17 C37 C50 E2 E8 C6 C22 C17 E4 E7 D36 D27 C35 C48 D22 D35 D33 D17 D15 D18 C23 C10 D25 C31 C45 D21 D31 C49 A MB D G GGGG DL 7 7 Centralina Air-bag C C C B7 B C A A7 7. A Riscaldam. spurgo basamento A EGR C7 C C C C7 A E9 E E E + 9 7 re disinserimento condotto aspirazione Hall M B D D7 D D D7 D D C C C9 C C

Dettagli

2 EGR RIF RE / 47. Lunotto termico Centralina ABS ( vedi prova sensore velocità ) 15 / 54. Quadro strumenti 26/ 36 6/ 42. Segnale climatizzatore

2 EGR RIF RE / 47. Lunotto termico Centralina ABS ( vedi prova sensore velocità ) 15 / 54. Quadro strumenti 26/ 36 6/ 42. Segnale climatizzatore 7. RE 7 9 7 / 7 9 / term Lunotto termico entralina S ( vedi prova sensore velocità ) Spia Indicat. avaria contagiri RPM 7 x 9 7 Km/h 7 9 Indicatore velocità vettura a b b Quadro strumenti - - / Hall /

Dettagli

RIF RE 008. Quadro strumenti 15 / 54 52/ / 54. Centralina Code ( antifurto ) 58 CODE. Segnale climatizzatore.

RIF RE 008. Quadro strumenti 15 / 54 52/ / 54. Centralina Code ( antifurto ) 58 CODE. Segnale climatizzatore. 9 6 7. Quadro strumenti Indicat. velocità vettura 9 7 Km/h 7 9 Indicat. livello carb. / 7 Spia temp. max motore Spia avaria 9 6 9 7 6 / a b b 66 9 / 9 9 7 7 7 9 77 / D 6 6 9 6 ODE Luci stop entralina ode

Dettagli

RIF RE 007. Quadro strumenti 15 / 54. Alla centralina cambio automatico 17 8/ 54. Centralina Code ( antifurto ) Raffreddam. Segnale climatizzatore

RIF RE 007. Quadro strumenti 15 / 54. Alla centralina cambio automatico 17 8/ 54. Centralina Code ( antifurto ) Raffreddam. Segnale climatizzatore 7 9 7 6 7. Quadro strumenti Spia Indicatore temp. velocità max vettura motore 9 7 Km/h 7 9 Spia avaria 7 9 6 / a b b 7 UTO lla centralina cambio automatico ( se presente ) 6 9 6 7 / entralina ode ( antifurto

Dettagli

RIF RE 013. Quadro strumenti 15 / 54. Centralina Code ( antifurto ) Segnale climatizzatore. Presa diagnosi. Raffreddam. motore

RIF RE 013. Quadro strumenti 15 / 54. Centralina Code ( antifurto ) Segnale climatizzatore. Presa diagnosi. Raffreddam. motore Indicat. velocità vettura 9 7 Km/h 7 9 Quadro strumenti Indicat. contagiri RPM 6 7 x Spia avaria 7 9 66 9 6 9 RE 6 / a b b 9 7 7 7 9 77 9 9 6 7 OE entralina ode ( antifurto ) 9 6 7 7 6 9 climatizzatore

Dettagli

RIF RE 005D +15 / 54. Strumento temperatura +15 / 54. Al collettore di aspirazione C D 7,5 D3 D1 D2 D5 D3

RIF RE 005D +15 / 54. Strumento temperatura +15 / 54. Al collettore di aspirazione C D 7,5 D3 D1 D2 D5 D3 , RE D B C C D D D D D + / B B C E L K F G E F B C D D C G B + / Strumento temperatura l collettore di aspirazione LEGEND ) Centralina gestione motore Lucas EPIC pin ) Interruttore luci stop su pedale

Dettagli

Document Name: RIF + - I.A.W. 08F.6B 156 L K - AC BD 20 A 15/54 B C A

Document Name: RIF + - I.A.W. 08F.6B 156 L K - AC BD 20 A 15/54 B C A I..W. 8F.6B 56 9 3 4 3 5/54 3 85 86 87 87 3 85 86 87 87 2 8 C 35 4 23 22 5 7 L K 5 6 8 6 C B 32 4 5 B C 3 9 6 4 3 3 3 29 7 2 28 7 34 B 27 8 24 3 2 2 2 C BD 8 LEGGEND Document Name: I..W. 8F.6B 56 ) Centralina

Dettagli

https://webista.bmw.com/webista/show?id= &lang=it&print=1

https://webista.bmw.com/webista/show?id= &lang=it&print=1 https://webista.bmw.com/webista/show?id=2581878667&lang=it&print=1 G1 X1369 B+ 35.0 X18261 F101 F102 F103 F104 F105 A46 Portafusibili posteriore 250A 100A 100A 100A X10209 X1984 1 2 X10004 1 X9230 30H

Dettagli

C52 C30 B13 C46 C38 C51 C48 D2 D3 D12 D36 C43 D27 C24 C49 C1 C28 D13 D24 D34 E9 E2 E3 E7 E4 E5 D14 D1 D4 D11 D23 C26 C37 C50 C8 C21 C9 C40 D8 D7 D6

C52 C30 B13 C46 C38 C51 C48 D2 D3 D12 D36 C43 D27 C24 C49 C1 C28 D13 D24 D34 E9 E2 E3 E7 E4 E5 D14 D1 D4 D11 D23 C26 C37 C50 C8 C21 C9 C40 D8 D7 D6 0 0 0 0 0 0 FI 00D 7 6 0 0 6 7 + C B 7, C0 B C6 0 9 7 6 H K B B C D D D D6 D7 C C C D D D D D D D D 7 C C B C C9 E9 E E E7 E E C6 C7 C0 + + 7, KM/h C D E 6 7 6 C C C9 C C C0 C0 D D7 D6 0 0 0 0 0 x 00 0

Dettagli

RIF FI 004D 30 A 30 A. KM/h EGR. x

RIF FI 004D 30 A 30 A. KM/h EGR. x x 6 7 FI D 7 9 7 9 6 69 9 B 6 67 7 6 EGR C D G H F 7 KM/h E L K 9 6 6 66 7 6 6 6 7 6 7 6 I 9-7 7 7 6 O 9 M N L 9 7 LEGEND ) Centralina EDC - C pin ( vano motore lato destro ) FI D ) Sensore di fase Hall

Dettagli

GESTIONE ELETTRONICA MOTORI DIESEL

GESTIONE ELETTRONICA MOTORI DIESEL Page 1 of 9 GESTIONE ELETTRONICA MOTORI DIESEL 116-156 Page 2 of 9 GESTIONE ELETTRONICA MOTORI DIESEL - DESCRIZIONE Un sistema di controllo elettronico sovrintende e regola tutti i parametri del motore,

Dettagli

Motore a iniezione da 1,8 l 110kW / 132kW / 165 kw, motronic, 4 cilindri, sigle motore AUM / AUQ, ARY / BAM

Motore a iniezione da 1,8 l 110kW / 132kW / 165 kw, motronic, 4 cilindri, sigle motore AUM / AUQ, ARY / BAM N. 8/ Motore a iniezione da,8 l 0kW / kw / 65 kw, motnic, cilindri, sigle motore AUM / AUQ, ARY / BAM a partire dall anno modello 00 Portafusibili Portarelè a posti 8 6 0 5 9 7 6 0 8 7 5 9 5 6 7 8 5 8

Dettagli

RIF FI 006 ABS /54 60 A (!) OBD 15/54. pin 11. Stop RR LR RF LF

RIF FI 006 ABS /54 60 A (!) OBD 15/54. pin 11. Stop RR LR RF LF FI 006 B 0 0 5/5 60 F E B 6 (!) 0 5 0 5/5 K L OBD pin 5 top 6 LR LF 5 RR RF 6 B M C RR LR RF LF D LEGEND RIF FI 006 B ) Gruppo elettroidraulico con centralina B ( 6 pin ) ( vano motore lato sinistro )

Dettagli

Le informazioni seguenti sono riprese da altre pagine Web, per conseguenza non possiamo garantirne l affidabilità.

Le informazioni seguenti sono riprese da altre pagine Web, per conseguenza non possiamo garantirne l affidabilità. InfoTech n 20/2013 STRUMENTO Tutti Oggetto Codici EOBD Mercedes Le informazioni seguenti sono riprese da altre pagine Web, per conseguenza non possiamo garantirne l affidabilità. 0105 - [1] Controllare

Dettagli

Gruppo A Apparecchiature non menzionate in altri gruppi Tavola n.

Gruppo A Apparecchiature non menzionate in altri gruppi Tavola n. Gruppo A Apparecchiature non menzionate in altri gruppi Tavola n. A1 Presa collegamento rimorchio a 7 poli (opt.) 08-12-14 A2 Specchio retrovisore esterno dx 11 A3 Specchio retrovisore esterno sx 11 A4

Dettagli

Vettura non parte. 1. Analisi della situazione. Tipo Auto: fiat punto jtd 1.3. Telaio: Anno 1 imm: Impianto: sistema common rail marelli 6jf

Vettura non parte. 1. Analisi della situazione. Tipo Auto: fiat punto jtd 1.3. Telaio: Anno 1 imm: Impianto: sistema common rail marelli 6jf Scheda Metodologica di Diagnosi 1. Analisi della situazione Tipo Auto: fiat punto jtd 1.3 Km:105000 Telaio: Anno 1 imm: 2004 Impianto: sistema common rail marelli 6jf 2. Colloquio con il cliente Vettura

Dettagli

Motore diesel OM 660/1. Descrizione del motore. Motore diesel turbocompresso

Motore diesel OM 660/1. Descrizione del motore. Motore diesel turbocompresso Motore diesel turbocompresso Con l'introduzione sul mercato del tipo 451 è disponibile una variante con motore diesel turbocompresso (OM660/1). Il motore OM660/1 rappresenta l'evoluzione dell'om660 della

Dettagli

Document Name: RIF. Marelli G - 6 / 11 304 15/54 10 A 10 A. 12a. 12b. 12c C B E 23

Document Name: RIF. Marelli G - 6 / 11 304 15/54 10 A 10 A. 12a. 12b. 12c C B E 23 Marelli G 6 / 0 6 8 9 / 0 0 9 8 6 0 9 8 0 0 0 6 9 a D 0 8 c b 9 6 D L K 8 6 0 E LEGEND Document Name: Marelli G 6 / 0 ) entralina ( vano motore lato guida ) ) Sensore di giri / P.M.S. ) Motorino passo

Dettagli

Zavoli Liquid Injection

Zavoli Liquid Injection Zavoli Liquid Injection Il sistema ZLI (Zavoli Liquid Injection, Iniezione di GPL allo stato liquido) della ZAVOLI è un sistema che dà inizio ad una nuova generazione di impianti a GPL. Zavoli Liquid Injection

Dettagli

FI 012D RIF. FIAT Ulysse 1.9 JTD 2000 EDC 15C-2 + 44 71 34 - Ventilazione. (Schema a parte) Presa diagnosi. Antifurto (code) (Schema a parte)

FI 012D RIF. FIAT Ulysse 1.9 JTD 2000 EDC 15C-2 + 44 71 34 - Ventilazione. (Schema a parte) Presa diagnosi. Antifurto (code) (Schema a parte) FI D FIT Ulysse.9 JTD EDC C- 7 9 7 9 7 6 6 6 69 9 EGR 6 67 9 Ventilazione (Schema a parte) 6 7 7 7 Presa diagnosi L K ntifurto (code) CODE (Schema a parte) 6 66 9 6 9 6 Luci stop 7 6 + 7-7 6 7 6 6 9 Interrutore

Dettagli

BREL GAMMA EURO 75E15 440E35 EUROTRAKKER STRALIS EUROTRAKKER GAMMA EURO CITYCLASS 60E10 440E52 EUROTECH EUROTRAKKER STRALIS

BREL GAMMA EURO 75E15 440E35 EUROTRAKKER STRALIS EUROTRAKKER GAMMA EURO CITYCLASS 60E10 440E52 EUROTECH EUROTRAKKER STRALIS 500375023 BRM5023 INTERRUTTORE A PEDALE BREL5023 99446866 GAMMA EURO 75E15 440E35 41211006 BRF1006 POMPA FRIZIONE 41285356 500369986 BREL9986 RELÈ 99476425 4859914 BREL9914 INTERRUTTORE PRESSIONE OLIO

Dettagli

SM 35 SMT 35 SM 55 SMT 55. Schema elettrico. Cod. EG rev.00 del 04/04

SM 35 SMT 35 SM 55 SMT 55. Schema elettrico. Cod. EG rev.00 del 04/04 SM 35 SMT 35 SM 55 SMT 55 Schema elettrico Cod. EG.016.00.27 rev.00 del 04/04 Tabella di identificazione veicolo VEICOLO N. SERIE MACCHINA - Cod. AFAM Rif. SCAM EG.016.00.27 - DATA Rev. del 16/02/2004

Dettagli

FI 034/a RIF B.C. Bobine A.T., elettroiniettori. Elett. vapori benzina. ( a valle ) CONNETTORE LATO VEICOLO ( grigio ) ( a monte ) 30 A 50 A 4 7.

FI 034/a RIF B.C. Bobine A.T., elettroiniettori. Elett. vapori benzina. ( a valle ) CONNETTORE LATO VEICOLO ( grigio ) ( a monte ) 30 A 50 A 4 7. 0 FI 0/a 0 R 0 0 0 7. 7. 0 0 0 D 9 F 8 F F F F F F F 7 0 8 9 8 C F C obine.t., elettroiniettori MN Z C C R H V R Elett. vapori benzina M H 6 SN NZ V G ( a valle ) 8 6 7 8 8 M CONNETTORE LTO VEICOLO ( grigio

Dettagli

CAMBIO AUTOMATICO

CAMBIO AUTOMATICO Page 1 of 8 CAMBIO AUTOMATICO 136-166 Page 2 of 8 CAMBIO AUTOMATICO - Descrizione Un sistema di controllo elettronico sovrintende e regola il funzionamento del cambio automatico AISIN. Una centralina elettronica

Dettagli

Attivazione della presa di forza EK tramite BWS. Informazioni generali. Requisiti di sicurezza. Requisiti di sicurezza permanenti

Attivazione della presa di forza EK tramite BWS. Informazioni generali. Requisiti di sicurezza. Requisiti di sicurezza permanenti Informazioni generali Informazioni generali La funzione di attivazione della presa di forza EK consente di attivare la presa di forza azionata dal volano dal posto guida e/o dall esterno della cabina,

Dettagli

file://c:\elearn\web\tempcontent4.html

file://c:\elearn\web\tempcontent4.html Page 1 of 5 GRANDE PUNTO 1.3 Multijet GENERALITA'' - ALIMENTAZIONE INIEZIONE DIESEL CARATTERISTICHE FUNZIONE Il Common Rail Magneti Marelli MJD 6F3 è un sistema di iniezione elettronica ad alta pressione

Dettagli

AEB 3000 DIRECT INJECTION CONTROL UNIT CILINDRATA 1598 ANNO D IMMATRICOLAZIONE CODICE MOTORE NORMATIVA ANTINQUINAMENTO MODELLO

AEB 3000 DIRECT INJECTION CONTROL UNIT CILINDRATA 1598 ANNO D IMMATRICOLAZIONE CODICE MOTORE NORMATIVA ANTINQUINAMENTO MODELLO DIRECT INJECTION CONTROL UNIT AEB 3000 COSTRUTTORE VOLKSWAGEN MODELLO GOLF 1.6 FSI CILINDRATA 1598 POTENZA 85 KW ANNO D IMMATRICOLAZIONE CODICE MOTORE NORMATIVA ANTINQUINAMENTO MODELLO CENTRALINA BENZINA

Dettagli

Document Name: RIF. MonoMotronic MA 3.0 512 15/54 30 15 A 10 A 10 M 1 234

Document Name: RIF. MonoMotronic MA 3.0 512 15/54 30 15 A 10 A 10 M 1 234 MonoMotronic MA.0 6 7 8 9 / 0 8 7 6 0 9 A B A L K 7 8 6 9 0 8 0 A 0 0 C E D 6 7 7 M - 6 0 9 7-9 LEGENDA Document Name: MonoMotronic MA.0 ) Centralina ( nel vano motore ) ) Sensore di giri e P.M.S. ) Attuatore

Dettagli

AEB 3000 DIRECT INJECTION CONTROL UNIT CILINDRATA POTENZA ANNO D IMMATRICOLAZIONE CODICE MOTORE NORMATIVA ANTINQUINAMENTO MODELLO

AEB 3000 DIRECT INJECTION CONTROL UNIT CILINDRATA POTENZA ANNO D IMMATRICOLAZIONE CODICE MOTORE NORMATIVA ANTINQUINAMENTO MODELLO DIRECT INJECTION CONTROL UNIT AEB 3000 COSTRUTTORE MODELLO CILINDRATA POTENZA ANNO D IMMATRICOLAZIONE CODICE MOTORE NORMATIVA ANTINQUINAMENTO MODELLO CENTRALINA BENZINA CODICE CENTRALINA BENZINA ALFA ROMEO

Dettagli

Accesso e cancellazione

Accesso e cancellazione Accesso e cancellazione È possibile accedere e cancellare la memoria guasti della soltanto utilizzando l'attrezzatura diagnostica collegata al connettore di trasferimento dati. Identificazione codici guasto

Dettagli

Dati tecnici Audi A4 allroad quattro 2.0 TDI S tronic (120 kw) Offerta in Germania Ultimo aggiornamento: aprile 2016

Dati tecnici Audi A4 allroad quattro 2.0 TDI S tronic (120 kw) Offerta in Germania Ultimo aggiornamento: aprile 2016 Dati tecnici Audi A4 allroad quattro 2.0 TDI S tronic (120 kw) Diesel, 4 cilindri in linea, con turbocompressore a gas di scarico VTG, DOHC, iniezione diretta TDI Distribuzione / n valvole per cilindro

Dettagli

PE 009 RIF F2 10 A. Spia avaria. Climatizzatore. Indicat. velocità. Antifurto ( Code ) Presa diagnosi. Contagiri 10. ( se presente ) Hall L 19 C B C B

PE 009 RIF F2 10 A. Spia avaria. Climatizzatore. Indicat. velocità. Antifurto ( Code ) Presa diagnosi. Contagiri 10. ( se presente ) Hall L 19 C B C B PE 9 F 7 6 F 9 7 6 9 F limatizzatore ( se presente ) Spia avaria 9 9 6 7 6 F D 6 7 7 7 RPM 6 6 7 ntifurto ( ode ) ODE 6 7 9 x Indicat. velocità Hall 7 L 9 Presa diagnosi 7 K RPM 6 ontagiri 7 x 7 7 9 6

Dettagli

CONTROLLO MOTORE MARELLI CR/EDC MULTIJET 6

CONTROLLO MOTORE MARELLI CR/EDC MULTIJET 6 CONTROLLO MOTORE MARELLI CR/EDC MULTIJET 6 Fiat Idea 1.3 JTD 16V Motore Diesel 188 A 9.000 (04-) Schema elettrico Fiat Idea 1.3 JTD 16V Motore Diesel 188 A 9.000 (04-) 1 Fiat Idea 1.3 JTD 16V Motore Diesel

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT FASTNESS A GPL SU CHEVROLET NUBIRA 1.6i 16V SW e LACETTI 1.4i 16V

MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT FASTNESS A GPL SU CHEVROLET NUBIRA 1.6i 16V SW e LACETTI 1.4i 16V MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT FASTNESS A GPL SU CHEVROLET NUBIRA 1.6i 16V SW e LACETTI 1.4i 16V Lacetti 1.4i 16V Anno: dal 2005 kw: 70 Sigla Motore: F14D3 EURO 4 Iniezione: elettronica multipoint

Dettagli

IMPIANTO DI EROGAZIONE

IMPIANTO DI EROGAZIONE Pagina: 1 RISORSA IMPIANTO DI EROGAZIONE INDICE Pagina CONFIGURAZIONE DELL'IMPIANTO 2 COMPONENTI PRINCIPALI 3 FLUSSO DEL CARBURANTE 4 POMPA CARBURANTE 5 REGOLATORE DI PRESSIONE 7 INIETTORE CARBURANTE 9

Dettagli

Frizione Haldex della II generazione (Golf 2004 e Passat 2006 ): smontaggio nelle singole parti e rimontaggio (vista d'insieme)

Frizione Haldex della II generazione (Golf 2004 e Passat 2006 ): smontaggio nelle singole parti e rimontaggio (vista d'insieme) Frizione Haldex della II generazione (Golf 2004 e Passat 2006 ): smontaggio nelle singole parti e rimontaggio (... Frizione Haldex della II generazione (Golf 2004 e Passat 2006 ): smontaggio nelle singole

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT A GPL SU CHEVROLET MATIZ 1.0i

MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT A GPL SU CHEVROLET MATIZ 1.0i Anno: dal 2005 kw: 46 Sigla Motore: ---- Iniezione: elettronica multipoint (Ecu 2 connettori) Accensione: elettronica MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT A GPL SU CHEVROLET MATIZ 1.0i I kit sono sprovvisti

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT A GPL SU CHEVROLET NUBIRA 1.6i 16V (Station wagon)

MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT A GPL SU CHEVROLET NUBIRA 1.6i 16V (Station wagon) MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT A GPL SU CHEVROLET NUBIRA.6i 6V (Station wagon) Anno: dal 2005 kw: 80 Sigla Motore: F6D3 Iniezione: elettronica multipoint (Ecu 2 connettori) Accensione: elettronica

Dettagli

DB 260 CBV - SHORT MANUAL

DB 260 CBV - SHORT MANUAL DB 260 CBV - SHORT MANUAL - Questo non è un manuale d uso ma solo un richiamo per facilitare l operatore a ricordare le funzioni più frequenti. REV. 02 AVVIAMENTO B C A D NON SI AVVIA IL MOTORE - Selettore

Dettagli

Davide La Mantia (DavideLamantia) 16 November 2004

Davide La Mantia (DavideLamantia) 16 November 2004 Davide La Mantia (DavideLamantia) COMMON RAIL 16 November 2004 SISTEMA DI INIEZIONE ELETTRONICA DIESEL COMMON RAIL Letteralmente, common rail, vuol dire "collettore comune". Questo vuol dire che con l'introduzione

Dettagli

DB 460 SL - SHORT MANUAL

DB 460 SL - SHORT MANUAL DB 460 SL - SHORT MANUAL - Questo non è un manuale d uso ma solo un richiamo per facilitare l operatore a ricordare le funzioni più frequenti. REV. 03 AVVIAMENTO B C A D NON SI AVVIA IL MOTORE - Selettore

Dettagli

Il motore è in funzione. I DTC sono presenti in continuo quando sono soddisfatte le condizioni suddette.

Il motore è in funzione. I DTC sono presenti in continuo quando sono soddisfatte le condizioni suddette. Gruppi: Comandi motore e carburante 2.0L Diesel DTC P2282 Istruzioni diagnostica Eseguire Controllo sistema diagnostico veicolo prima di ricorrere alla procedura diagnostica. Consultare Diagnosi basata

Dettagli

OPERAZIONE VARIAZIONE NUMERO Ore INCLUDE

OPERAZIONE VARIAZIONE NUMERO Ore INCLUDE F00 DIAGNOSI SISTEMA EGI, Prova su strada F0009XDX 0.5 LETTURA DTC CON STRUMENTO DIAGNOSTIC Il codice per l utilizzo degli STRUMENTI DIAGNOSTICI (F9999* * *) può essere imputato solo quando la diagnosi

Dettagli

Monojetronic Bosch. Training. Fiat Panda 1000ie Fiat Uno 1100ie Fiat Tipo Lancia Delta 1.6 Lancia Y10 Lancia Dedra 1.6 Fiat Tempra 1.

Monojetronic Bosch. Training. Fiat Panda 1000ie Fiat Uno 1100ie Fiat Tipo Lancia Delta 1.6 Lancia Y10 Lancia Dedra 1.6 Fiat Tempra 1. Training Monojetronic Bosch Fiat Panda 1000ie Fiat Uno 1100ie Fiat Tipo 1.4-1.6 Lancia Delta 1.6 Lancia Y10 Lancia Dedra 1.6 Fiat Tempra 1.6 Vw Passat 1.8 Peugeot 106 Vw Golf II 1.6 Vw Golf III 1.6-1.8

Dettagli

SIGLA E IDENTIFICAZIONE. Pag. 5 CARATTERISTICHE. CURVE CARATTERISTICHE Di POTENZA, COPPIA MOTRICE, CONSUMO SPECIFICO

SIGLA E IDENTIFICAZIONE. Pag. 5 CARATTERISTICHE. CURVE CARATTERISTICHE Di POTENZA, COPPIA MOTRICE, CONSUMO SPECIFICO SIGLA E IDENTIFICAZIONE CARATTERISTICHE CURVE CARATTERISTICHE Di POTENZA, COPPIA MOTRICE, CONSUMO SPECIFICO MANUTENZIONE - OLIO PRESCRITTO - RIFORNIMENTI ELIMINAZIONE INCONVENIENTI INGOMBRI COPPIE DI SERRAGGIO

Dettagli

INDICE 11.1 LISTA DEGLI SCHEMI ALLEGATI... 2

INDICE 11.1 LISTA DEGLI SCHEMI ALLEGATI... 2 11 - SCHEMISTICA CENTAURO Rev.04 IT INDICE 11.1 LISTA DEGLI SCHEMI ALLEGATI... 2 11.1.1 Schema idraulico... 3 11.1.2 Schema elettrico bassa tensione... 4 11.1.3 Schema elettrico alta tensione... 5 11.2

Dettagli

Revente Interdite - Revendita Vietata - Resaling Forbiden - Wiederverkauf Verboten

Revente Interdite - Revendita Vietata - Resaling Forbiden - Wiederverkauf Verboten 1 14 V 19 59 3 Ar/G 5 G 3 Az/Ar 2 Ro/M 1 1 4 59 1 M Gr Ro/M M/Vi M/Vi G/Vi 5 6 G/N 5 V/N 3 V 2 M/N 1 R/N Gr/Az Az/Ar B/V 4 B/V G/R 1 3 2 1 G/Vi V/M TRIP 1 7 TRIP 2 MODE 1 58 GPS 1 2 Gr/N V/M R B B 8 SCROLL

Dettagli

DB X35 - SHORT MANUAL - Questo non è un manuale d uso ma solo un richiamo per facilitare l operatore a ricordare le funzioni più frequenti. REV.

DB X35 - SHORT MANUAL - Questo non è un manuale d uso ma solo un richiamo per facilitare l operatore a ricordare le funzioni più frequenti. REV. DB X35 - SHORT MANUAL - Questo non è un manuale d uso ma solo un richiamo per facilitare l operatore a ricordare le funzioni più frequenti. REV. 00 AVVIAMENTO B A D C NON SI AVVIA IL MOTORE - Selettore

Dettagli

Scheda di installazione

Scheda di installazione ZAVOLI s.r.l. Via Pitagora n 400 47023 CESENA Fr. Case Castagnoli (FC) Italy Tel. 0547/ 646409 Telefax 0547 / 646411 Web site: www.zavoli.com E-mail: zavoli@zavoli.com Scheda di installazione SCHEDA N

Dettagli

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO By ISTRUZIONI DI MONTAGGIO ALIMENTAZIONE DEL MODULO Trovare un positivo sotto chiave ed un negativo (massa). 1 Nel installazione della elettrovalvola di comando, è indifferente inserire i fi li di collegamento

Dettagli

SISTEMA BOSCH EDC 16C39

SISTEMA BOSCH EDC 16C39 SISTEMA BOSCH EDC 16C39 Sommario CIRCUITO DI ASPIRAZIONE 4 Misuratore massa aria digitale HF6 con integrato 10 Sensore pressione collettore d aspirazione 16 Attuatore corpo farfallato 22 Attuatore modificatore

Dettagli

Ama il tuo Verde. Guida al Funzionamento del Carburatore a Membrane Walbro mod. WA

Ama il tuo Verde. Guida al Funzionamento del Carburatore a Membrane Walbro mod. WA Ama il tuo Verde Guida al Funzionamento del Carburatore a Membrane Walbro mod. WA Funzioni Operative 1. Impulso del motore (Pulse): il motore fornisce un impulso alternato (pressione/depressione) che aziona

Dettagli

Motore a benzina M132. Descrizione del motore. Motore M132

Motore a benzina M132. Descrizione del motore. Motore M132 Descrizione del motore Motore M132 Con l'introduzione sul mercato la nuova smart fortwo viene offerta con un nuovo motore a benzina a 3 cilindri con una cilindrata aumentata a 999 cm 3. Sono disponibili

Dettagli

# $ % &' ()*+,-. & / 01 % &$%(& ') *+,-( *+,. / - 0 *+, 1 "-,, /) 2% 345 $6784$69.,,# :, " :,, -

# $ % &' ()*+,-. & / 01 % &$%(& ') *+,-( *+,. / - 0 *+, 1 -,, /) 2% 345 $6784$69.,,# :,  :,, - ! " # $% &' !" # $ % &' ()*+. & / 01 % 11 1 2 &$%(& ') *+( *+. / 0 *+ 1 " 3 /) 2% 345 $6784$69. # : " : 6&$%"< $%(&/.."".6 & $%.&'$%##; &6 " & &$%(.&. 6)8(*=9.(( &$%(&. ; 4 > ) 2% > ## > 6)8(*=9 (? ( 5

Dettagli

Dove viene costruita la GOLF?

Dove viene costruita la GOLF? Dove viene costruita la GOLF? Basta guardare il codice identificativo sul parabrezza in fondo a destra. Troverete una serie di numeri tipo: WVW2221K45B909032 La settultima lettera da destra (nel nostro

Dettagli

Principio di Funzionamento Descrizione Componenti Procedura Installazione Software Manutenzione

Principio di Funzionamento Descrizione Componenti Procedura Installazione Software Manutenzione Principio di Funzionamento Descrizione Componenti Procedura Installazione Software Manutenzione Il sistema ZLI (Zavoli Liquid Injection, Iniezione di GPL allo stato liquido) della ZAVOLI è un sistema

Dettagli

SISTEMA BOSCH EDC 16C39

SISTEMA BOSCH EDC 16C39 SISTEMA BOSCH EDC 16C39 Sommario CIRCUITO DI ASPIRAZIONE 4 Misuratore massa aria digitale HF6 con integrato sensore temperatura aria 10 Sensore pressione collettore aspirazione 16 Attuatore corpo farfallato

Dettagli

COMMANDO A FUNZIONAMENTO PNEUMATICO

COMMANDO A FUNZIONAMENTO PNEUMATICO COMMANDO A FUNZIONAMENTO PNEUMATICO Il commando è costituito da una leva azionata manualmente provvista di movimento di sicurezza che esclude l azionamento accidentale e con ritorno spontaneo a folle in

Dettagli

Fusibili UBICAZIONE DELLE SCATOLE DEI FUSIBILI

Fusibili UBICAZIONE DELLE SCATOLE DEI FUSIBILI Fusibili UBICAZIONE DELLE SCATOLE DEI FUSIBILI Quando si toglie il coperchio di una scatola fusibili, prestare attenzione a proteggere la scatola dall umidità e rimontare il coperchio il prima possibile.

Dettagli

FRENO DI STAZIONAMENTO

FRENO DI STAZIONAMENTO Manuale di assistenza tecnica2007 Matiz-Spark FRENO DI STAZIONAMENTO Pagina 1 di 11 SEZIONE 4G FRENO DI STAZIONAMENTO SPECIFICHE Specifiche generali Applicazione Numero punzonato sulla leva del freno di

Dettagli

elearn - Stampa funzione elettrica file://c:\program Files\eLearn\Web\tempschprint.html LUCI FENDINEBBIA

elearn - Stampa funzione elettrica file://c:\program Files\eLearn\Web\tempschprint.html LUCI FENDINEBBIA Page 1 of 7 LUCI FENDINEBBIA 156 Page 2 of 7 LUCI FENDINEBBIA - Descrizione La vettura è dotata di due proiettori supplementari di profondità "fendinebbia", utilizzabili in tutti i casi di scarsa visibilità.

Dettagli

Manuale d installazione TARTARINI AUTO

Manuale d installazione TARTARINI AUTO Manuale d installazione TARTARINI AUTO FIAT GRANDE PUNTO 1.400cc 8v Gpl Tartarini Auto S.p.a Via Bonazzi 43 40013 Castel Maggiore (Bo) Italy Tel.:+39 051 632 24 11 Fax: 051 632 24 00 E-mail: info@tartariniauto.it

Dettagli

Controllo dei motori a combustione interna

Controllo dei motori a combustione interna dei motori a combustione interna 1. Perché? Quali sono gli obiettivi? 2. Motori ad accensione comandata: controllo iniezione 3. Motori ad accensione comandata: controllo accensione 4. Motori diesel: controllo

Dettagli

Scheda di installazione

Scheda di installazione ZAVOLI s.r.l. Via Pitagora n 400 47023 CESENA Fr. Case Castagnoli (FC) Italy Tel. 0547/ 646409 Telefax 0547 / 646411 Web site: www.zavoli.com E-mail: zavoli@zavoli.com Scheda di installazione SCHEDA N

Dettagli

IDROPULITRICE INDUSTRIALE AD ACQUA FREDDA MODELLO POLO PROFESSIONAL

IDROPULITRICE INDUSTRIALE AD ACQUA FREDDA MODELLO POLO PROFESSIONAL IDROPULITRICE INDUSTRIALE AD ACQUA FREDDA MODELLO POLO PROFESSIONAL 2) Valvola by-pass con sistema d'arresto totale temporizzato a doppio pressostato, costruita interamente in ottone con interni in acciaio

Dettagli

Impianto elettrico. Rete di bordo/alimentazione di corrente. Generalità. Motorino d'avviamento

Impianto elettrico. Rete di bordo/alimentazione di corrente. Generalità. Motorino d'avviamento Impianto elettrico Rete di bordo/alimentazione di corrente Generalità La rete di bordo assicura per tutti gli utilizzatori elettrici e i componenti della vettura un'alimentazione adatta al fabbisogno e

Dettagli

SBRINAMENTO LUNOTTO E SPECCHI RETROVISORI

SBRINAMENTO LUNOTTO E SPECCHI RETROVISORI Pagina 1 di 7 SBRINAMENTO LUNOTTO E SPECCHI RETROVISORI 156 Pagina 2 di 7 SBRINAMENTO LUNOTTO E SPECCHI RETROVISORI - Descrizione Il lunotto termico e le resistenze di sbrinamento degli specchi retrovisori

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT A GPL SU CHEVROLET NUBIRA 1.8i 16V (berlina e station wagon)

MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT A GPL SU CHEVROLET NUBIRA 1.8i 16V (berlina e station wagon) MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT A GPL SU CHEVROLET NUBIRA.8i 6V (berlina e station wagon) Anno: dal 2005 kw: 90 Sigla Motore: T8SED Iniezione: elettronica multipoint (Ecu 2 connettori) Accensione:

Dettagli

CONTROLLO MOTORE BOSCH MOTRONIC ME 7.3H4

CONTROLLO MOTORE BOSCH MOTRONIC ME 7.3H4 CONTROLLO MOTORE BOSCH MOTRONIC ME 7.3H4 Schema elettrico TCM00085 1 TCM00085 2 TCM00085 3 Descrizione dei componenti A01 ELETTROPOMPA CARBURANTE Azionare la pompa del carburante per misurarne la portata

Dettagli

Scheda di installazione

Scheda di installazione ZAVOLI s.r.l. Via Pitagora n 400 47023 CESENA Fr. Case Castagnoli (FC) Italy Tel. 0547/ 646409 Telefax 0547 / 646411 Web site: www.zavoli.com E-mail: zavoli@zavoli.com Scheda di installazione SCHEDA N

Dettagli

Strumentazione PANORAMICA DEL GRUPPO STRUMENTI. Gruppo strumenti

Strumentazione PANORAMICA DEL GRUPPO STRUMENTI. Gruppo strumenti Strumentazione PANORAMICA DEL GRUPPO STRUMENTI Gruppo strumenti 1 2 3 4 E85173 6 5 1. Contagiri. 2. Indicatore della temperatura. 3. Indicatore del livello del carburante. 4. Tachimetro. 5. Contachilometri

Dettagli

LEM Raffreddati ad aria

LEM Raffreddati ad aria LEM Raffreddati ad aria Caratteristiche Dimensioni (mm) COS FI 0,8 50 HZ. (+/- 5%) Regolazione tensione: +/- 4% Classe di isolamento H Grado di protezione: IP 23 52 LEM Raffreddati ad aria LEM LEM Raffreddati

Dettagli

BANCO DI PROVA EPS 619/25 HP-R

BANCO DI PROVA EPS 619/25 HP-R BANCO DI PROVA EPS 619/25 HP-R Descrizione: Questo banco di prova dispone di una potenza al giunto di 25 Cv modulati da un inverter, che secondo la grandezza della pompa regola sia la potenza che la coppia;

Dettagli

POMPA INIEZIONE CON KSB

POMPA INIEZIONE CON KSB pag. 21 POMPA INIEZIONE CON KSB E2) Dispositivo KSB (Kaltstartbeschleuniger) Allo scopo di ridurre gli ossidi di azoto nei gas di scarico, la pompa iniezione é calettata sul motore con un valore di anticipo

Dettagli

820 NOVA DISPOSITIVO TERMOELETTRICO DI SICUREZZA REGOLATORE DI PRESSIONE SERVOASSISTITO ELETTROVALVOLA DI INTERCETTAZIONE.

820 NOVA DISPOSITIVO TERMOELETTRICO DI SICUREZZA REGOLATORE DI PRESSIONE SERVOASSISTITO ELETTROVALVOLA DI INTERCETTAZIONE. SIT Group 820 NOVA CONTROLLO MULTIFUNZIONALE GAS DISPOSITIVO TERMOELETTRICO DI SICUREZZA REGOLATORE DI PRESSIONE SERVOASSISTITO ELETTROVALVOLA DI INTERCETTAZIONE PIN 3AP700/2 CONTROLLO MULTIFUNZIONALE

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT FAST A GPL SU CHEVROLET NUBIRA 1.6i 16V SW e LACETTI 1.4i 16V

MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT FAST A GPL SU CHEVROLET NUBIRA 1.6i 16V SW e LACETTI 1.4i 16V MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT FAST A GPL SU CHEVROLET NUBIRA 1.6i 16V SW e LACETTI 1.4i 16V Lacetti 1.4i 16V Anno: dal 2005 kw: 70 Sigla Motore: F14D3 EURO 4 Iniezione: elettronica multipoint

Dettagli

Bull Shark 50 LPDFI 2 Tempi Tradizionali 50 Hp * 4 Tempi 50hp * * = Motori Selva

Bull Shark 50 LPDFI 2 Tempi Tradizionali 50 Hp * 4 Tempi 50hp * * = Motori Selva Consumo massimo ( l/h ) 25 Con sum o ( l/h ) 20 15 10 5 0 2500 3000 3500 4000 4500 5000 5500 5900 Regime (giri/1') Bull Shark 50 LPDFI 2 Tempi Tradizionali 50 Hp * 4 Tempi 50hp * * = Motori Selva MAPPA

Dettagli

Scheda di installazione

Scheda di installazione ZAVOLI s.r.l. Via Pitagora n 400 47023 CESENA Fr. Case Castagnoli (FC) Italy Tel. 0547/ 646409 Telefax 0547 / 646411 Web site: www.zavoli.com E-mail: zavoli@zavoli.com Scheda di installazione SCHEDA N

Dettagli

CORSO PPFR 028 TECNOLOGIA DOWNSIZING PROPERTY 2012 GROUPAUTO

CORSO PPFR 028 TECNOLOGIA DOWNSIZING PROPERTY 2012 GROUPAUTO CORSO PPFR 028 TECNOLOGIA DOWNSIZING 1 TECH - AUTOMOTIVE TECNOLOGIA DOWNSIZING INTRODUZIONE Finalità del corso è di favorire nuove conoscenze per migliorare la metodologia sulla ricerca guasti dei nuovi

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT FASTNESS A GPL SU CHEVROLET KALOS 1.2i 8V (EURO 4)

MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT FASTNESS A GPL SU CHEVROLET KALOS 1.2i 8V (EURO 4) MANUALE DI INSTALLAZIONE SISTEMA SEQUENT FASTNESS A GPL SU CHEVROLET KALOS 1.2i 8V (EURO 4) Anno: dal 2005 kw: 53 Sigla Motore: B12S1 Iniezione: elettronica multipoint Accensione: elettronica PRIMA DI

Dettagli

Omologaztone DGM. speciali di adattamento. Manuale di installazione di sistemi BRC. Part Ib - (Manuale. (Euro5-EuroO) A METANO. à6 cn cz.

Omologaztone DGM. speciali di adattamento. Manuale di installazione di sistemi BRC. Part Ib - (Manuale. (Euro5-EuroO) A METANO. à6 cn cz. BRC M.T.M. s.r.l. Via La Morra, 1 12062 - Cherasco (Cn) - ltaly Tel. +39 0172 4860140 Fax +39 0172 593113 Manuale di installazione di sistemi speciali di adattamento A METANO Omologaztone DGM (Euro5-EuroO)

Dettagli

Scheda di installazione

Scheda di installazione ZAVOLI s.r.l. Via Pitagora n 400 47023 CESENA Fr. Case Castagnoli (FC) Italy Tel. 0547/ 646409 Telefax 0547 / 646411 Web site: www.zavoli.com E-mail: zavoli@zavoli.com Scheda di installazione SCHEDA N

Dettagli

Schema di allacciamento e di cablaggio VITOCAL 200-A. per il personale specializzato. Vitocal 200-A Tipo AWCI-AC 201.A07 - A10

Schema di allacciamento e di cablaggio VITOCAL 200-A. per il personale specializzato. Vitocal 200-A Tipo AWCI-AC 201.A07 - A10 Schema di allacciamento e di cablaggio per il personale specializzato Vitocal 200-A Tipo AWCI-AC 201.A07 - A10 Pompa di calore aria/acqua con compressore ad azionamento elettrico, 400 V~ VITOCAL 200-A

Dettagli

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO, TARATURA E CALIBRAZIONE

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO, TARATURA E CALIBRAZIONE 5. CABLAGGIO Pagina di 5 Un unico e semplice cablaggio collega tutti i componenti dell impianto. Le connessioni tra il cablaggio ed i vari componenti avvengono in maniera rapida e semplice poiché tutti

Dettagli

Scheda di installazione

Scheda di installazione ZAVOLI s.r.l. Via Pitagora n 400 47023 CESENA Fr. Case Castagnoli (FC) Italy Tel. 0547/ 646409 Telefax 0547 / 646411 Web site: www.zavoli.com E-mail: zavoli@zavoli.com Scheda di installazione SCHEDA N

Dettagli

APPLICAZIONI. Moduli di pressurizzazione idrica premontati con 1, 2, 3 elettropompe principali di tipo multicellulare

APPLICAZIONI. Moduli di pressurizzazione idrica premontati con 1, 2, 3 elettropompe principali di tipo multicellulare CAMPO DI IMPIEGO Portata fino a: 1 m /h Prevalenza fino a: 11 mc.a. Pressione d esercizio max: 1/1 bar DN Collettori: da a DN 15 Temperatura d esercizio max: da + 5 a + C Temperatura ambiente max: + C

Dettagli

il freno di stazionamento

il freno di stazionamento www.tecnicafuturo.it support@tecnicafuturo.it FOCALIZZIAMO L ATTENZIONE SUL FRENO DI STAZIONAMENTO ELETTRO ASSISTITO DELLA BMW X6 (E71) E SULLE SUE PARTICOLARITA, COSI DA SAPERE COME PROCEDERE IN CASO

Dettagli

Scheda di installazione

Scheda di installazione ZAVOLI s.r.l. Via Pitagora n 400 47023 CESENA Fr. Case Castagnoli (FC) Italy Tel. 0547/ 646409 Telefax 0547 / 646411 Web site: www.zavoli.com E-mail: zavoli@zavoli.com Scheda di installazione SCHEDA N

Dettagli

Scheda di installazione

Scheda di installazione ZAVOLI s.r.l. Via Pitagora n 400 47023 CESENA Fr. Case Castagnoli (FC) Italy Tel. 0547/ 646409 Telefax 0547 / 646411 Web site: www.zavoli.com E-mail: zavoli@zavoli.com Scheda di installazione SCHEDA N

Dettagli

Scheda di installazione

Scheda di installazione ZAVOLI s.r.l. Via Pitagora n 400 47023 CESENA Fr. Case Castagnoli (FC) Italy Tel. 0547/ 646409 Telefax 0547 / 646411 Web site: www.zavoli.com E-mail: zavoli@zavoli.com Scheda di installazione SCHEDA N

Dettagli

file://c:\elearn\web\tempcontent5.html

file://c:\elearn\web\tempcontent5.html Page 1 of 10 GRANDE PUNTO 1.3 Multijet GENERALITA'' - CONTROLLO ELETTRONICO POMPA DI PRESSIONE INIEZIONE DIESEL DESCRIZIONE COMPONENTI CENTRALINA DI INIEZIONE (COMMON RAIL MJD 6F3 MAGNETI MARELLI) E montata

Dettagli

Ama il tuo Verde. Guida al Funzionamento del Carburatore a Membrane Walbro mod. WT

Ama il tuo Verde. Guida al Funzionamento del Carburatore a Membrane Walbro mod. WT Ama il tuo Verde Guida al Funzionamento del Carburatore a Membrane Walbro mod. WT Funzioni Operative 1. Ingresso Carburante: proveniente dal serbatoio. 2. Membrana Pompa: fluttua in risposta all impulso

Dettagli

Manuale d installazione TARTARINI AUTO. VW PASSAT SW FSI 1.6cc 16v Gpl

Manuale d installazione TARTARINI AUTO. VW PASSAT SW FSI 1.6cc 16v Gpl Manuale d installazione TARTARINI AUTO VW PASSAT SW FSI 1.6cc 16v Gpl Tartarini Auto S.p.a Via Bonazzi 43 40013 Castel Maggiore (Bo) Italy Tel.:+39 051 632 24 11 Fax: 051 632 24 00 E-mail: info@tartariniauto.it

Dettagli

La vettura ha, di serie, i più sofisticati sistemi elettronici di ausilio alla frenata e alla dinamica del veicolo:

La vettura ha, di serie, i più sofisticati sistemi elettronici di ausilio alla frenata e alla dinamica del veicolo: IMPIANTO FRENANTE L impianto frenante è stato dimensionato per raggiungere prestazioni eccellenti in termini di spazi di frenata, resistenza all utilizzo sportivo, progressività e prontezza. CARATTERISTICHE

Dettagli

Farfalle gas di scarico

Farfalle gas di scarico Pagina 1/5 Farfalle gas di scarico mpliamento del programma (valvole a comando elettrico, pneumatico, per motocicli) Gamma di prodotti Le farfalle gas di scarico sono un componente importante dei motori

Dettagli

Guida per l identificazione veloce dei particolari Meccanica. Release 1.1

Guida per l identificazione veloce dei particolari Meccanica. Release 1.1 Guida per l identificazione veloce dei particolari Meccanica Release 1.1 Fiat Alfa Romeo Lancia FILTRO OLIO 103 Lubrificazione 10301 Lubrificazione RADIATORE 104 Raffreddamento 10401 Radiatore e tubazioni

Dettagli

Fusibili UBICAZIONE DELLE SCATOLE DEI FUSIBILI

Fusibili UBICAZIONE DELLE SCATOLE DEI FUSIBILI UBICAZIONE DELLE SCATOLE DEI FUSIBILI 319 Quando si toglie il coperchio di una scatola fusibili, prestare attenzione a proteggere la scatola dall umidità e rimontare il coperchio il prima possibile. È

Dettagli

MANUALE D USO DEL REGOLATORE DIGITALE

MANUALE D USO DEL REGOLATORE DIGITALE Karel Skipala Automatizzazione dei processi produttivi, ammodernamento di controllo delle macchine, produzione dell elettronica industriale http://www.skipala.cz MANUALE D USO DEL REGOLATORE DIGITALE Versione:

Dettagli

Sistemi di Iniezione Common Rail

Sistemi di Iniezione Common Rail Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica/Informatica A.A. 2007/2008 II Periodo di lezione Corso di: Dinamica e Controllo delle Macchine Docente: Prof.

Dettagli