Il mondo del Low Cost

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il mondo del Low Cost"

Transcript

1 Convegno C e il Low Cost nel futuro dell automobile? Bologna 16 giugno 2010 Giorgio Rizzo LONGVIEW Consulting Il mondo del Low Cost Moda passeggera, scelta obbligata o nuovo stile di vita? (Un opportunita opportunita per Imprese e Consumatori)

2 Di che cosa parleremo oggi? * Il crescente successo del Low Cost - High Value * Le ragioni alla base di una nuova attenzione * La sbronza consumistica e la nuova parsimonia * I prodotti / servizi Low Cost sul mercato * Il vero Low Cost nasce dalla strategia aziendale Giorgio.Rizzo 16 giugno 2010

3 Il fenomeno Low Cost in Italia.. Fatturato 2009 : 67.7 miliardi di Euro Crescita rispetto al 2008: + 12 % Pari a circa il 4.5 % del PIL nazionale prevista un ulteriore crescita nel biennio fino al 6 % del PIL

4 La voce dei Media: Il bello di spendere meno Corriere della Sera Il mercato si tuffa nel Low Cost Italia Oggi Shopping meditato come stile di vita Il Mondo Il risparmio da l immagine vincente La Repubblica Il ritorno alla frugalita Corriere della Sera Una vita Low Cost Il Sole 24 Ore

5 il mondo del Low Cost un po di storia. a partire dagli anni 80 sono arrivati in Italia: i voli irlandesi RYANAIR gli hard-discount tedeschi LIDL gli stores svedesi di IKEA i superstore sportivi francesi di DECATHLON i FastFashion spagnoli ZARA o svedesi H&M i servizi finanziari olandesi ING DIRECT gli outlet inglesi McArthur Glen le assicurazioni inglesi Direct Line

6 il mondo del Low Cost ALCUNI PUNTI FONDAMENTALI Alcuni Prodotti e Servizi sono disponibili sul mercato attuale ad un prezzo che tempo fa avremmo ritenuto inimmaginabile. la qualita di tali beni e talvolta di ottimo livello!

7 il mondo del Low Cost ALCUNI PUNTI FONDAMENTALI spendere meno oggi non significa sempre acquistare prodotti / servizi peggiori spendere meno non necessariamente significa vivere peggio tale mutamenti nei consumi, oggi diffusi e previsti in crescita anche nei prossimi anni, non risultano solo dalla ricerca del risparmio a tutti i costi

8 il mondo del Low Cost ALCUNI PUNTI FONDAMENTALI Un autentica offerta Low Cost: a) non e sinonimo solo di Prodotto/Servizio Low Price b) non risulta oggi un esclusiva dei consumatori meno abbienti ( maggiormente colpiti dalla recessione ) c) e appetibile anche presso le fasce piu benestanti e ricche della popolazione ( meno influenzate dalla crisi )

9 le ragioni alla base di una nuova attenzione: Aspetti macro e micro-economici Aspetti sociali, psicologici ed etici in sintesi: una miscela complessa + un grande catalizzatore...la CRISI ECONOMICA!!

10 le ragioni alla base di una nuova attenzione: una premessa nel periodo si e scatenata nella maggior parte dei Paesi una serie di eventi socio-economici, concatenati da rapporti causa-effetto, che non trova paragoni negli ultimi decenni

11 un vortice molto pericoloso.. Crisi finanziaria Crisi economica Calo occupazionale Indice di Fiducia dei consumatori in diminuzione Calo dei Consumi!

12 L Indice di Fiducia degli Italiani : (indagine AssoLowCost sulle aspettative degli italiani per il 2009) il 35% dei consumatori teme per il posto di lavoro il 45% si dichiara ansioso per il proprio futuro il 43% e teso per la propria situazione finanziaria il 37% ritiene che il peggio debba ancora arrivare il 42% si aspetta lunghi tempi di ripresa il 66% ridurra il proprio livello di spesa

13 La crescita dell universo Low Cost: alcuni fattori extra-economici.. un Consumatore più attento e informato (grazie anche al dilagare di Internet) una progressiva polarizzazione dei consumi (a discapito dei Prodotti / Servizi di fascia media) le recenti sbornie iperconsumistiche un ripensamento del mix Prezzo-Qualita -Marchio un più intimo concetto di Status il ritorno del concetto di Parsimonia >>>> tenuta nel prossimo futuro di comportamenti di acquisto più sobri

14 Le spese a cui NON vorremmo rinunciare: (fonte: rapporto CENSIS 2008) l 85% alle cure mediche specialistiche il 75% alle attivita extra-scolastiche dei figli il 60% a moto e scooter il 59% al cellulare il 54% ad (almeno) una settimana di vacanza il 50% all automobile il 48% ad attivita sportive / fitness

15 L atteggiamento verso il risparmio si nota una maggior propensione al risparmio, inteso pero come estremo meccanismo preventivo di difesa verso un futuro incerto Il 56% degli italiani ritiene che una riduzione consapevole della propria spesa debba forzatamente essere indirizzata verso il risparmio

16 La sbornia consumistica Alcuni dati italiani su cui riflettere: Il 25 % delle famiglie spende piu di quanto guadagna (primo trimestre 2009) Esposizione delle famiglie verso le banche: 650 m.ldi Euro (+87% rispetto al 2000) Oggi si compra a rate: non solo la Casa o l Automobilel ma anche elettrodomestici, elettronica, mobili, vacanze e servizi sanitari

17 gli Italiani e i Consumi le classi meno abbienti sono quelle piu sensibili al consumo, certi desideri sono percepiti ormai come bisogni Il ricorso al debito, tramite il crescente utilizzo del credito al consumo, negli ultimi anni ha permesso a molti l accesso indiscriminato ad alcuni beni-simbolo

18 Nelle fasce sociali socio-economiche piu evolute i valori di Misura, Moderazione, Sobrieta, Discrezione e Morigeratezza stanno oggi nuovamente emergendo

19 il mondo del Low Cost ha felicemente attecchito in molti business differenti, alcuni dei quali sono stati rivoluzionati in pochi anni

20 Come ha speso la famiglia italiana nel 2009 CASA Euro ALIMENTAZIONE Euro TRASPORTI Euro ABBIGLIAMENTO Euro ARREDAMENTO & ELETTRODOMESTICI Euro TEMPO LIBERO Euro SANITA...90 Euro ALTRO Euro Euro / mese

21 Le principali categorie interessate dal LOW COST SPESA QUOTIDIANA alimentari, toiletries, pulizia per la casa, medicinali ABBIGLIAMENTO e CASA abbigliamento, accessori, arredamento, elettrodomestici TRASPORTI e VACANZE Aereo vs.treno, pacchetti turistici, hotel e ristoranti HOBBIES sport, bricolage,libri, dischi, elettronica di consumo SERVIZI assicurazioni, servizi finanziari, servizi professionali e per la persona L offerta LOW COST in Italia oggi

22 Paese che vai Low Cost che trovi. Le logiche di base sono oggi comuni a tutti i paesi occidentali In Europa si notano approcci differenziati alla spesa nelle diverse categorie merceologiche Le peculiarita riscontrabili sono originate da ragioni di tipo storico-culturale Spinta dei Media (Internet) >> processo di omogeinizzazione culturale in corso

23 Low Cost = NON SOLO Low Price. il consumatore attua la sua scelta di acquisto soppesando un mix delle variabili (le 4P) di marketing che contribuiscono a differenziare le varie proposte LowCost. il prezzo (soprattutto per il consumatore italiano) e pur sempre molto importante ma non e piu l unica variabile in gioco per poter conquistare il cliente

24 il mondo del Low Cost un autentica offerta Low Cost - High Value nasce dalla strategia aziendale

25 Low Cost = NON SOLO Low Price. Alcuni esempi: l appeal glamour conquistato dal marchio Intimissimi, la rinnovata cura dei nuovi negozi OVS Industry l efficienza di alcuni servizi IKEA, l immagine ecologica dei farmer market, la giovane eta degli aeromobili EasyJet, la semplicita operativa delle migliori assicurazioni on-line contribuiscono ad amplificare agli occhi del consumatore l innegabile vantaggio offerto sul fronte del PREZZO

26 Le principali ottimizzazioni che caratterizzano la filosofia gestionale di una vera Impresa Low Cost (fonte:assolowcost) adozione di business model innovativi miglior gestione dei processi produttivi utilizzo del canale e-business efficiente gestione dei flussi informativi ottimizzazione della catena del valore controllo della filiera

27 I parametri classificatori del Low Cost di Qualità (fonte: ASSOLOWCOST) Parametro Etico Rispetto dei valori etici, di responsabilità sociale e di rispetto dell ambiente, individuati come guida deontologica al comportamento delle imprese associate

28 I parametri classificatori del Low Cost di Qualità (fonte: ASSOLOWCOST ) Parametro Economico Prezzi praticati significativamente inferiori rispetto alla media di mercato oppure significativamente inferiori rispetto ai diretti concorrenti per posizionamento.

29 I I parametri classificatori del Low Cost di Qualità (fonte: ASSOLOWCOST ) Parametro Produttivo Riduzione generale dei costi non ascrivibile solamente al minor costo della materia prima o ad un minor livello di qualità nella fase di produzione, ma riconducibile all ottimizzazione delle attività della catena del valore.

30 il mondo del Low Cost Opportunita e Rischi per il futuro..

31 La situazione oggi i primi segnali positivi Indicatori economici in leggero miglioramento lieve miglioramento del clima di fiducia di imprese e consumatori PIL Eurolandia in crescita nel 3 trim.09 (dopo 5 trimestri in calo)

32 La situazione oggi i punti di attenzione Disoccupazione ancora elevata nel biennio (area Euro: 10%, in Italia: 8%) delicata situazione della Finanza pubblica Crescita del risparmio >> Clima di austerity perdurante (anche in presenza di alcuni prezzi in calo) Riduzione dell indebitamento per l acquisto di beni/servizi

33 Cosa ci aspetta.. un 2010 prudente anno di transizione, ma non di svolta Tempi di uscita dalla crisi diversi per ogni Paese, meglio BRIC (escluso Russia) poi USA e quindi Europa (paesi PIGS in coda) e Giappone Ripresa dei consumi solo a partire dal 2011!

34 le maggiori opportunita di crescita La SALUTE Farmaci e Prestazioni professionali L ABITAZIONE Il settore dell Edilizia residenziale Il TURISMO Strutture ricettive, Trasporti e Servizi gestionali I SERVIZI Servizi Professionali e Pubblica Amministrazione Le potenziali aree LOW COST domani Le potenziali aree G.Rizzo - LOW master UPA - 9 nov COST 2009 domani

35 il possibile rischio del Low Cost In veste di moderni consumatori, ( informati e previdenti ) dovremmo sempre pretendere che il Prezzo non celi un costo nascosto (che qualcun altro o la collettivita sta pagando altrove) in termini di sfruttamento oppure di danno ambientale per poter permettere di esporre l offerta vantaggiosa che tanto ci stupisce e alletta.

36 Di che cosa abbiamo parlato oggi? * Il crescente successo del Low Cost - High Value * Le ragioni alla base di una nuova attenzione * La sbronza consumistica e la nuova parsimonia * I prodotti / servizi Low Cost sul mercato * Il vero Low Cost nasce dalla strategia aziendale Giorgio.Rizzo 16 giugno 2010

37 Il mondo del Low Cost: maggiori informazioni su.. RAPPORTO ANNUALE ASSOLOWCOST 2009 Introduzione 1. Analisi della congiuntura 2. L evoluzione L dei consumi 3. Offerta di prodotti e servizi Low Cost di qualita Conclusioni a cura di AssoLowCost scaricabile da

Indagine Gennaio 2016

Indagine Gennaio 2016 Pubblicazione mensile A cura della Comunicazione Corporate di Findomestic Banca spa in collaborazione con IPSOS Indagine Gennaio 2016 Dati rilevati nel mese di Dicembre 2015 Milano, 8 gennaio Comunicato

Dettagli

I I passeggeri Low Cost dell Aeroporto Internazionale di Pisa A cura di

I I passeggeri Low Cost dell Aeroporto Internazionale di Pisa A cura di I I passeggeri Low Cost dell Aeroporto Internazionale di Pisa A cura di Alessandro Tortelli Direttore Scientifico Centro Studi Turistici di Firenze Via Piemonte 7 50145 Firenze Tel 055 3438733-055 3438726

Dettagli

INDAGINE APRILE 2016

INDAGINE APRILE 2016 INDAGINE APRILE 2016 COMUNICATO STAMPA MILANO, 1 APRILE 2016 La crisi è passata anzi no, italiani confusi rispetto alla crisi e alla sua durata: il 33% degli intervistati ritiene che sia in atto una debole

Dettagli

Retail & Consumer Summit 2011

Retail & Consumer Summit 2011 www.pwc.com/it Retail & Consumer Summit 2011 La gestione della discontinuità e del cambiamento: sfide e opportunità 11 ottobre 2011 1 1 Discontinuità nei consumi: come sta cambiando il comportamento d

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania La flessione dell economia tedesca si è drasticamente rafforzata nel primo trimestre 2009 durante il quale il PIL ha subito un calo del 3,5% rispetto all

Dettagli

COMEVENDEREDI PIÙ A CHI CONSUMERÀ MENO

COMEVENDEREDI PIÙ A CHI CONSUMERÀ MENO COMEVENDEREDI PIÙ A CHI CONSUMERÀ MENO Dai nuovi modelli di consumo post crisi: strategie, offerte, comunicazione. Andrea Baracco vicepresidente Assolowcost Brigadier General Norman Cota, Asst. Commander

Dettagli

C E N S I S OUTLOOK ITALIA. Clima di fiducia e aspettative delle famiglie italiane 2015

C E N S I S OUTLOOK ITALIA. Clima di fiducia e aspettative delle famiglie italiane 2015 C E N S I S OUTLOOK ITALIA Clima di fiducia e aspettative delle famiglie italiane 2015 Roma, settembre 2015 1. CLIMA DI FIDUCIA, PREVISIONI PER IL FUTURO Per la prima volta, dall inizio della crisi economica,

Dettagli

Dal Marketing di di destinazione al al Marketing di di motivazione Tendenze di di mercato e proposte per rimanere competitivi

Dal Marketing di di destinazione al al Marketing di di motivazione Tendenze di di mercato e proposte per rimanere competitivi Dal Marketing di di destinazione al al Marketing di di motivazione Tendenze di di mercato e proposte per rimanere competitivi ALESSANDRO TORTELLI Direttore Centro Studi Turistici Firenze Via Piemonte 7

Dettagli

Indagine Maggio 2015. Dati rilevati nel mese di Aprile 2015

Indagine Maggio 2015. Dati rilevati nel mese di Aprile 2015 Pubblicazione mensile A cura della Comunicazione Corporate di Findomestic Banca spa in collaborazione con IPSOS Indagine Maggio 2015 Dati rilevati nel mese di Aprile 2015 Milano, 30 aprile Comunicato stampa

Dettagli

CERMES 2014. CERMES Centro di Ricerche su Marketing e Servizi. La spending review dei consumatori italiani

CERMES 2014. CERMES Centro di Ricerche su Marketing e Servizi. La spending review dei consumatori italiani 2014 La spending review dei consumatori italiani 1 1 STRUTTURA CAMPIONE (1) Le slide successive presentano i risultati di una ricerca Cermes sulla fiducia dei consumatori e sull andamento dei prezzi ;

Dettagli

Rimettere le scarpe ai sogni

Rimettere le scarpe ai sogni www.pwc.com Rimettere le scarpe ai sogni 25 ottobre 2013 Erika Andreetta Retail & Consumer Goods Consulting Leader PwC Agenda Il contesto economico Gli scenari evolutivi del mondo Consumer & Retail: Global

Dettagli

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine giugno 2010

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine giugno 2010 Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine giugno 2010 Dati rilevati nel mese di maggio 2010 Milano, 3 giugno 2010 Comunicato stampa La crescita della fiducia è bloccata dalla crisi

Dettagli

CONGIUNTURA TREND E INVESTIMENTI NEL SETTORE COSMETICO

CONGIUNTURA TREND E INVESTIMENTI NEL SETTORE COSMETICO CONGIUNTURA TREND E INVESTIMENTI NEL SETTORE COSMETICO 2 NOTA ECONOMICA Tenuta del consumo di prodotti per la cura del corpo e per il benessere personale. Anche nel periodo a cavallo tra il 2009 e i primi

Dettagli

INCHIESTA CONGIUNTURALE SUI SERVIZI

INCHIESTA CONGIUNTURALE SUI SERVIZI INCHIESTA CONGIUNTURALE SUI SERVIZI RISULTATI GENERALI Nel secondo trimestre del 2006 le imprese dei Servizi hanno giudicato alto il livello degli ordini e della domanda. Rispetto al trimestre precedente

Dettagli

Ottobre 2013. 89ª Giornata Mondiale del Risparmio

Ottobre 2013. 89ª Giornata Mondiale del Risparmio Ottobre 2013 89ª Giornata Mondiale del Risparmio Obiettivi ACRI ha chiesto ad IPSOS di condurre un indagine con lo scopo di fornire informazioni e dati di trend, ove possibile dal 2001, rispetto a: Percezione

Dettagli

ABBIGLIAMENTO INFANTILE SETTEMBRE PAROLA D ORDINE: DELOCALIZZARE. La voce di Databank EDIZIONE 16. prima parte

ABBIGLIAMENTO INFANTILE SETTEMBRE PAROLA D ORDINE: DELOCALIZZARE. La voce di Databank EDIZIONE 16. prima parte EDIZIONE 16 prima parte SETTEMBRE La voce di Databank 2012 Cerved Group Spa Tutti i diritti riservati Riproduzione vietata ABBIGLIAMENTO INFANTILE PAROLA D ORDINE: DELOCALIZZARE PAROLA D ORDINE: DELOCALIZZARE

Dettagli

ITALIA 2014: Il clima del Paese. Paper by: Nando Pagnoncelli Prepared for: UELCI

ITALIA 2014: Il clima del Paese. Paper by: Nando Pagnoncelli Prepared for: UELCI ITALIA 2014: Il clima del Paese Paper by: Nando Pagnoncelli Prepared for: UELCI Milano, 22 Settembre 2014 Le fonti dei dati I dati presentati derivano da diverse fonti: Dati strutturali: Istat, Eurostat,

Dettagli

Professor Claudio Cacciamani Dottoressa Sonia Peron - Università di Parma -

Professor Claudio Cacciamani Dottoressa Sonia Peron - Università di Parma - Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups II Quadrimestre 2014 Milano, novembre 2014 I risultati del questionario per la rilevazione del Sentiment del mercato immobiliare Secondo Quadrimestre

Dettagli

- 2 trimestre 2014 -

- 2 trimestre 2014 - INDAGINE TRIMESTRALE SULLA CONGIUNTURA IN PROVINCIA DI TRENTO - 2 trimestre 2014 - Sommario Riepilogo dei principali risultati... 2 Giudizio sintetico sul trimestre... 3 1. Il quadro generale... 4 1.1

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 6 maggio 2013 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 Nel 2013 si prevede una riduzione del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari all 1,4% in termini reali, mentre per il 2014, il recupero

Dettagli

Nel 2014 crescita record della domanda di mutui (+30,6%) ma calano ancora le richieste di prestiti da parte delle famiglie (-2,0%).

Nel 2014 crescita record della domanda di mutui (+30,6%) ma calano ancora le richieste di prestiti da parte delle famiglie (-2,0%). BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI CREDITO DA PARTE DELLE FAMIGLIE Nel 2014 crescita record della domanda di mutui (+30,6%) ma calano ancora le richieste di prestiti da parte delle famiglie (-2,0%). Le evidenze

Dettagli

Famiglie e Risparmio: nel 2011 si consumerà meno e si risparmerà di più per proteggersi dagli imprevisti

Famiglie e Risparmio: nel 2011 si consumerà meno e si risparmerà di più per proteggersi dagli imprevisti Osservatorio GFK Eurisko ING DIRECT Famiglie e Risparmio: nel 2011 si consumerà meno e si risparmerà di più per proteggersi dagli imprevisti Benessere finanziario delle famiglie: gli italiani si confermano

Dettagli

Le evidenze dell analisi del patrimonio informativo di EURISC Il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF

Le evidenze dell analisi del patrimonio informativo di EURISC Il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF Barometro CRIF della domanda di credito da parte delle famiglie: a ottobre ancora vivace la domanda di mutui (+42,5%) e prestiti finalizzati (+17,8%). In controtendenza, si consolida la flessione dei prestiti

Dettagli

Nuovi modelli di produzione e consumo

Nuovi modelli di produzione e consumo Nuovi modelli di produzione e consumo Francesco Bertolini Francesco.bertolini@unibocconi.it Una crisi senza precedenti La crisi che stiamo attraversando ha caratteristiche che la rendono, nella percezione

Dettagli

Evoluzione dell andamento turistico in Provincia di Treviso

Evoluzione dell andamento turistico in Provincia di Treviso Elaborazioni dai dati ufficiali 2009-2010 Evoluzione dell andamento turistico in Provincia di Treviso - Osservatorio Turistico Provinciale - I flussi turistici nei primi mesi del 2010 ARRIVI Valori Assoluti

Dettagli

LUSSO E CRISI: DIARIO DI SOPRAVVIVENZA

LUSSO E CRISI: DIARIO DI SOPRAVVIVENZA ABSTRACT LUSSO E CRISI: DIARIO DI SOPRAVVIVENZA Per poter comprendere a fondo cosa si intende per lusso e per moda e individuare punti di forza e di debolezza di queste realtà durante la recente crisi

Dettagli

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia III 1 La rilevanza del settore industriale nell economia Il peso del settore industriale nell economia risulta eterogeneo nei principali paesi europei. In particolare, nell ultimo decennio la Germania

Dettagli

L economia della Liguria

L economia della Liguria L economia della Liguria Genova, 15 novembre 2011 Il contesto: la situazione 2010 VARIAZIONI ANNUALI DEL PIL (valori percentuali) VARIAZIONI ANNUALI DEGLI OCCUPATI (valori percentuali) 4 1 2 1,7 1,3 0,5

Dettagli

LE SFIDE PER IL 2015

LE SFIDE PER IL 2015 MERCATO & COMPAGNIE LE SFIDE PER IL 2015 di LAURA SERVIDIO L ATTESA CRESCITA, PER IL PROSSIMO ANNO, SARÀ LENTA. MA PER IL SETTORE ASSICURATIVO NON MANCANO LE OPPORTUNITÀ. TRA QUESTE, L EVOLUZIONE DEL MODELLO

Dettagli

LA CRISI ECONOMICA E L AUMENTO DEL COSTO DELLA BENZINA L HANNO PORTATA A PENSARE DI

LA CRISI ECONOMICA E L AUMENTO DEL COSTO DELLA BENZINA L HANNO PORTATA A PENSARE DI M In questa fermata Audimob, l analisi dei dati riguarda un approfondimento su scelte e possibili cambiamenti per la domanda di mobilità dei cittadini in questa fase di congiuntura economica non favorevole

Dettagli

GERMANIA IL MERCATO TURISTICO

GERMANIA IL MERCATO TURISTICO GERMANIA IL MERCATO TURISTICO Superficie: 357.021 kmq Popolazione: 83.251. Densità: 230 ab/kmq Lingua: Tedesco Religione: Protestanti, Cattolici Capitale: Berlino Forma istituzionale: Repubblica Federale

Dettagli

Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario. Roma 22 giugno 2012

Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario. Roma 22 giugno 2012 Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario Roma 22 giugno 2012 Arrivi e spesa per viaggi internazionali nel mondo (milioni di viaggiatori

Dettagli

DISTRIBUZIONE DEL PRODOTTO TURISTICO ON LINE, ANALISI DI BILANCIO PER INDICI, ANALISI DEGLI SCOSTAMENTI DEI RICAVI E STRATEGIE DI COMUNICAZIONE

DISTRIBUZIONE DEL PRODOTTO TURISTICO ON LINE, ANALISI DI BILANCIO PER INDICI, ANALISI DEGLI SCOSTAMENTI DEI RICAVI E STRATEGIE DI COMUNICAZIONE ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 Temi in preparazione alla maturità DISTRIBUZIONE DEL PRODOTTO TURISTICO ON LINE, ANALISI DI BILANCIO PER INDICI, ANALISI DEGLI SCOSTAMENTI DEI RICAVI E STRATEGIE DI COMUNICAZIONE

Dettagli

I SERVIZI MANTENGONO IL TREND DI CRESCITA :+0,6% NEGATIVO L ANDAMENTO DELLE VENDITE AL DETTAGLIO:-1%

I SERVIZI MANTENGONO IL TREND DI CRESCITA :+0,6% NEGATIVO L ANDAMENTO DELLE VENDITE AL DETTAGLIO:-1% Venezia, 26 dicembre 2008 COMUNICATO STAMPA Indagine congiunturale Unioncamere del Veneto sulle imprese del commercio e dei servizi III trimestre 2008 I SERVIZI MANTENGONO IL TREND DI CRESCITA :+0,6% NEGATIVO

Dettagli

Istituto nazionale per il Commercio Estero. Nota Congiunturale URUGUAY

Istituto nazionale per il Commercio Estero. Nota Congiunturale URUGUAY Istituto nazionale per il Commercio Estero Nota Congiunturale URUGUAY Maggio 2011 L'economia uruguaiana, nel 2010, ha registrato una significativa crescita del PIL dell 8,5% rispetto al 2009 e, nel primo

Dettagli

La crisi cambia i viaggi di San Valentino: gli innamorati scelgono mete più economiche

La crisi cambia i viaggi di San Valentino: gli innamorati scelgono mete più economiche COMUNICATO STAMPA OSSERVATORIO VOLAGRATIS La crisi cambia i viaggi di San Valentino: gli innamorati scelgono mete più economiche Per San Valentino prevalgono i viaggi verso destinazioni a prezzi più accessibili.

Dettagli

OSSERVATORIO SUL CREDITO AL DETTAGLIO

OSSERVATORIO SUL CREDITO AL DETTAGLIO ASSOFIN - CRIF - PROMETEIA OSSERVATORIO SUL CREDITO AL DETTAGLIO GIUGNO 2005 NUMERO DICIOTTO CON DATI AGGIORNATI AL 31 DICEMBRE 2004 INDICE pag.5 PREMESSA TEMI DEL RAPPORTO 7 CAPITOLO 1 LO SCENARIO MACROECONOMICO

Dettagli

Stefano Bartolini. Dal ben-avere al ben-essere. Colloqui di Dobbiaco 2011 01.10. 02.10.2011 Benessere senza crescita

Stefano Bartolini. Dal ben-avere al ben-essere. Colloqui di Dobbiaco 2011 01.10. 02.10.2011 Benessere senza crescita Stefano Bartolini Dal ben-avere al ben-essere SINTESI Come dimostrato dal paradosso di Easterlin, la crescita economica ha tradito largamente la sua promessa di aumentare il nostro benessere. Ma al di

Dettagli

Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups

Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups I Quadrimestre 2014 Roma, luglio 2014 I risultati del questionario per la rilevazione del Sentiment del mercato immobiliare Primo Quadrimestre 2014

Dettagli

IMPORTANZA DEI SERVIZI E DELLA LORO INTEGRAZIONE PER LO SVILUPPO DELLA COMPETITIVITA DEL SISTEMA ITALIA (Giorgio Merli FITA Confindustria)

IMPORTANZA DEI SERVIZI E DELLA LORO INTEGRAZIONE PER LO SVILUPPO DELLA COMPETITIVITA DEL SISTEMA ITALIA (Giorgio Merli FITA Confindustria) IMPORTANZA DEI SERVIZI E DELLA LORO INTEGRAZIONE PER LO SVILUPPO DELLA COMPETITIVITA DEL SISTEMA ITALIA (Giorgio Merli FITA Confindustria) ELEMENTI DI SCENARIO a) le evoluzioni strutturali del business

Dettagli

Digital marketing: scenari

Digital marketing: scenari Università Degli Studi Di Napoli Federico II Dipartimento di Scienze Sociali - Corso di Laurea in Culture Digitali e Della Comunicazione Digital marketing: scenari Dall Internet Marketing a Digital Marketing.

Dettagli

Il Marketing Definizione di marketing cinque fasi

Il Marketing Definizione di marketing cinque fasi 1 2 3 Definizione di marketing: il marketing è l arte e la scienza di conquistare, fidelizzare e far crescere clienti che diano profitto. Il processo di marketing può essere sintetizzato in cinque fasi:

Dettagli

Congiuntura economica

Congiuntura economica Congiuntura economica Periodico trimestrale 1/2013 L economia mondiale L ultima pubblicazione del Fondo Monetario Internazionale - FMI (gennaio 2013), contenente le previsioni relative ai principali indicatori

Dettagli

EDIZIONE N. 37 Aprile 2015 ECOMMERCE INDEX. Evoluzione degli acquisti online degli italiani. Una ricerca di Human Highway www.humanhighway.

EDIZIONE N. 37 Aprile 2015 ECOMMERCE INDEX. Evoluzione degli acquisti online degli italiani. Una ricerca di Human Highway www.humanhighway. EDIZIONE N. 37 Aprile 2015 ECOMMERCE INDEX Evoluzione degli acquisti online degli italiani Una ricerca di Human Highway www.humanhighway.it NET RETAIL Alcuni indicatori del fenomeno in Italia 16,9 milioni

Dettagli

CLIENTELA : LA GERMANIA

CLIENTELA : LA GERMANIA CLIENTELA : LA GERMANIA La Germania è il mercato turistico più importante del mondo : è il paese nel quale la propensione netta al consumo turistico ha la percentuale più elevata e dove il numero di abitanti

Dettagli

L industria immobiliare italiana 2012: opportunità per la crescita

L industria immobiliare italiana 2012: opportunità per la crescita L industria immobiliare italiana 2012: opportunità per la crescita GUALTIERO TAMBURINI ASSEMBLEA ANNUALE FEDERIMMOBILIARE ROMA, 18 GENNAIO 2012 Il quadro macroeconomico PIL ed occupazione (variazioni %

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Indagine sui consumi e lo stile di vita delle famiglie sammarinesi. (anno di riferimento 2014)

COMUNICATO STAMPA. Indagine sui consumi e lo stile di vita delle famiglie sammarinesi. (anno di riferimento 2014) San Marino, 2 Settembre 2015 COMUNICATO STAMPA Indagine sui consumi e lo stile di vita delle famiglie sammarinesi (anno di riferimento 2014) L Ufficio Statistica comunica la sintesi dell indagine sui consumi

Dettagli

La misurazione degli investimenti nel turismo

La misurazione degli investimenti nel turismo OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE Novembre 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro dell opera: Termine rilevazione: ottobre 2013 Casi: 352 Periodo

Dettagli

Viaggiatori. e percorsi d'acquisto. Come il Performance Marketing ispira e orienta la scelta nel settore dei viaggi. tradedoubler.

Viaggiatori. e percorsi d'acquisto. Come il Performance Marketing ispira e orienta la scelta nel settore dei viaggi. tradedoubler. Viaggiatori e percorsi d'acquisto Come il Performance Marketing ispira e orienta la scelta nel settore dei viaggi tradedoubler.com Gli europei sono determinati a scegliere hotel, voli e vacanze alle loro

Dettagli

LE IMPRESE ITALIANE IN RUSSIA: TRA CRISI E NUOVE OPPORTUNITÀ Manuela Marianera, Centro Studi Confindustria, dicembre 2009

LE IMPRESE ITALIANE IN RUSSIA: TRA CRISI E NUOVE OPPORTUNITÀ Manuela Marianera, Centro Studi Confindustria, dicembre 2009 LE IMPRESE ITALIANE IN RUSSIA: TRA CRISI E NUOVE OPPORTUNITÀ Manuela Marianera, Centro Studi Confindustria, dicembre 9 "Non importa quante volte cadi. Quello che conta è la velocità con cui ti rimetti

Dettagli

Nota congiunturale I trimestre 2002

Nota congiunturale I trimestre 2002 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA NOVARA Nota congiunturale I trimestre 2002 a cura dell Ufficio studi 81 80 79 78 77 76 75 74 73 72 6 4 2 0-2 -4-6 -8 71-10 I/98 II/98 III/98 IV/98

Dettagli

Alla riscoperta dell America!

Alla riscoperta dell America! Alla riscoperta dell America! VI Convention Nazionale Federcongressi&eventi Roma, 15 marzo 2013 Gabriella Ghigi Il mercato USA - Gabriella Ghigi 1 Contenuti Informazioni generali sul Paese Posizionamento

Dettagli

Osservatorio sulla Finanza. per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT

Osservatorio sulla Finanza. per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Volume 16 DICEMBRE 2010 Microimprese ancora in affanno ma emergono i primi timidi segnali di miglioramento negli investimenti Calano

Dettagli

Osservatorio Sentiment 2015: La percezione degli italiani sull andamento dei prezzi e sull evoluzione del proprio potere di acquisto

Osservatorio Sentiment 2015: La percezione degli italiani sull andamento dei prezzi e sull evoluzione del proprio potere di acquisto CERMES Centro di Ricerca su Marketing e Servizi Osservatorio Sentiment 2015: La percezione degli italiani sull andamento dei prezzi e sull evoluzione del proprio potere di acquisto Milano, marzo 2015 Conten

Dettagli

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani Indagine maggio 2013 Dati rilevati nel mese di aprile 2013 Pubblicazione mensile A cura della Comunicazione Corporate di Findomestic Banca spa in

Dettagli

I CONSUMI DELLE FAMIGLIE ITALIANE

I CONSUMI DELLE FAMIGLIE ITALIANE in collaborazione I CONSUMI DELLE FAMIGLIE ITALIANE RAPPORTO 2015 GENNAIO 2016 I CONSUMI DELLE FAMIGLIE ITALIANE RAPPORTO 2015 LA SPESA DELLE FAMIGLIE E INFERIORE DEL 6,3% RISPETTO AL 2008 Nonostante un

Dettagli

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani Indagine aprile 2014 Dati rilevati nel mese di marzo 2014 Pubblicazione mensile A cura della Comunicazione Corporate di Findomestic Banca spa in

Dettagli

La ricchezza finanziaria delle famiglie italiane

La ricchezza finanziaria delle famiglie italiane Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

Indagine Giugno 2015. Dati rilevati nel mese di Maggio 2015

Indagine Giugno 2015. Dati rilevati nel mese di Maggio 2015 Pubblicazione mensile A cura della Comunicazione Corporate di Findomestic Banca spa in collaborazione con IPSOS Indagine Giugno 2015 Dati rilevati nel mese di Maggio 2015 La sintesi dei trend Confronto

Dettagli

TENDENZE GENERALI DI SPESA

TENDENZE GENERALI DI SPESA Dicembre 2009 I SEMESTRE 2009: SI E TOCCATO IL FONDO? Uvet American Express I DATI PIÙ SIGNIFICATIVI DEL 1 SEMESTRE 2009 TREND DI SPESA BIGLIETTERIA AEREA Diminuzione delle spese di viaggio Continua a

Dettagli

Automotive. Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine marzo 2013. con approfondimenti e confronti ISTAT

Automotive. Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine marzo 2013. con approfondimenti e confronti ISTAT Automotive con approfondimenti e confronti ISTAT Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani Indagine marzo 2013 Dati rilevati nel mese di febbraio 2013 Pubblicazione mensile A cura della

Dettagli

21 RAPPORTO CONGIUNTURALE E PREVISIONALE CRESME

21 RAPPORTO CONGIUNTURALE E PREVISIONALE CRESME CRESME 21 RAPPORTO CONGIUNTURALE E PREVISIONALE CRESME LO SCENARIO DI MEDIO PERIODO 2013-2017 Novembre, 2013 INDICE INTRODUZIONE: 1. L ECONOMIA: SCENARIO MONDIALE 2013-2015 1.1. CRESCITA ECONOMICA GLOBALE:

Dettagli

Online shopping. & Conversion. Performance Marketing dalla prima impressione all ultimo clic. tradedoubler.com

Online shopping. & Conversion. Performance Marketing dalla prima impressione all ultimo clic. tradedoubler.com Online shopping & Conversion Performance Marketing dalla prima impressione all ultimo clic I consumatori europei in cerca di ispirazione sui brand o sui prodotti da acquistare si rivolgono prima di tutto

Dettagli

Consumeeting 2013. Consumatori, Imprese e Istituzioni: idee a confronto

Consumeeting 2013. Consumatori, Imprese e Istituzioni: idee a confronto Consumeeting 2013. Consumatori, Imprese e Istituzioni: idee a confronto Abstract dei risultati 1 Contesto: percezioni sulla situazione economica La crisi economica continua ad essere fonte di costanti

Dettagli

Osservatorio Professione Architetto nella Provincia di Como

Osservatorio Professione Architetto nella Provincia di Como Osservatorio Professione Architetto nella Provincia di Como L Osservatorio sul Mercato della Progettazione Architettonica realizzato dal Cresme per il Consiglio nazionale dell ordine degli Architetti,

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI

MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI Grexit butta acqua sul fuoco" della ripresa, ma non la ferma MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI In Italia c'è ancora incertezza, ma piace agli investitori esteri Il no greco getta acqua sul fuoco

Dettagli

L ECONOMIA REGGIANA alle soglie del 2015

L ECONOMIA REGGIANA alle soglie del 2015 Osservatorio economico, coesione sociale, legalità L ECONOMIA REGGIANA alle soglie del 2015 i principali indicatori A cura dell Ufficio Studi della Camera di Commercio di Il contesto internazionale Stime

Dettagli

WHITE PAPER. Fattori critici per un successo sostenibile. Il Largo Consumo nell attuale contesto economico

WHITE PAPER. Fattori critici per un successo sostenibile. Il Largo Consumo nell attuale contesto economico Fattori critici per un successo sostenibile Giugno 2014 Lo scenario macroeconomico Gli indicatori economici recenti segnalano che l economia italiana è ancora in difficoltà. Il trend tendenziale del PIL

Dettagli

E UNA RIPRESA NEL 2015 ANCHE IN ITALIA SI SLOW INTERROMPE LA CADUTA DEL PIL

E UNA RIPRESA NEL 2015 ANCHE IN ITALIA SI SLOW INTERROMPE LA CADUTA DEL PIL E UNA RIPRESA SLOW NEL 2015 ANCHE IN ITALIA SI INTERROMPE LA CADUTA DEL PIL. GRAZIE ALLA DISCESA DEL PETROLIO, ALLA BCE E AI PRIMI INTERVENTI DEL GOVERNO UNA FINESTRA DI BUONE OPPORTUNITÀ QE IL DINAMISMO

Dettagli

Factoring tour: Torino Imprese e finanza nella prospettiva della ripresa economica e di Basilea 3: il ruolo del factoring

Factoring tour: Torino Imprese e finanza nella prospettiva della ripresa economica e di Basilea 3: il ruolo del factoring Factoring tour: Torino Imprese e finanza nella prospettiva della ripresa economica e di Basilea 3: il ruolo del factoring La finanza delle imprese tra crisi e ripresa Mario Valletta Università degli Studi

Dettagli

Economia debole, profitti deboli. -Il 2012 si prospetta ancora più duro-

Economia debole, profitti deboli. -Il 2012 si prospetta ancora più duro- NOTIZIE n 42 Economia debole, profitti deboli -Il 2012 si prospetta ancora più duro- 20 settembre 2011 (Singapore) - La IATA (l Associazione internazionale del trasporto aereo) ha annunciato un aggiornamento

Dettagli

7 ANNO DI ATTIVITA DELL OSSERVATORIO MATERIALI ABSTRACT - LEGNO

7 ANNO DI ATTIVITA DELL OSSERVATORIO MATERIALI ABSTRACT - LEGNO Centro Studi OSSERVATORIO FILLEA GRANDI IMPRESE E LAVORO le prime 300 aziende del legno in Italia 7 ANNO DI ATTIVITA DELL OSSERVATORIO MATERIALI ABSTRACT - LEGNO a cura di Alessandra Graziani ROMA, luglio

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA RAPPORTO ANNUALE 2011

OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA RAPPORTO ANNUALE 2011 OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA RAPPORTO ANNUALE 2011 Focus Provincia di Savona Maggio 2012 A cura di I flussi turistici nelle strutture ricettive Le principali dinamiche e tendenze manifestate

Dettagli

Report trimestrale sull andamento dell economia reale e della finanza

Report trimestrale sull andamento dell economia reale e della finanza l andamento dell economia reale e della finanza PL e Credito Bancario Perché un report trimestrale? A partire dal mese di dicembre 2014 SE Consulting ha avviato un analisi che mette a disposizione delle

Dettagli

Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano. Audizione dell Istituto nazionale di statistica:

Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano. Audizione dell Istituto nazionale di statistica: VERSIONE PROVVISORIA Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano Audizione dell Istituto nazionale di statistica: Dott. Roberto Monducci Direttore

Dettagli

GLI ITALIANI E IL VINO Comportamenti e. all acquisto diretto dal produttore

GLI ITALIANI E IL VINO Comportamenti e. all acquisto diretto dal produttore GLI ITALIANI E IL VINO Comportamenti e propensione all acquisto diretto dal produttore DENIS PANTINI Responsabile Area Agricoltura e Industria Alimentare Vinitaly, 8 aprile 2010 I temi di approfondimento

Dettagli

Osservatorio Mensile. Osservatorio Mensile CRED.IT SOCIETA' FINANZIARIA SPA

Osservatorio Mensile. Osservatorio Mensile CRED.IT SOCIETA' FINANZIARIA SPA Osservatorio Mensile CRED.IT SOCIETA' FINANZIARIA SPA Indagine mese aprile 11 Gli italiani hanno fiducia nel risparmio a lungo tempo a differenza di quello a breve periodo. Nord Est e Centro zone maggiormente

Dettagli

Le imprese in questo nuovo scenario.

Le imprese in questo nuovo scenario. Banche credito tassi - imprese: un nuovo scenario Le imprese in questo nuovo scenario. 1 Mercoledì 26 ottobre 2011, ore 16.00 Palazzo Bonin - Corso Palladio 13 Vicenza Aspetti fondamentali del nuovo scenario:

Dettagli

Intervento di. Alberto Corti. Responsabile Settore Turismo Confcommercio

Intervento di. Alberto Corti. Responsabile Settore Turismo Confcommercio Intervento di Alberto Corti Responsabile Settore Turismo Confcommercio FATTURATO TOTALE PACCHETTI DI VIAGGIO 5.703.240.000 47,1 % - 2.685.080.000 52,9 % - 3.018.160.000 Alloggio Transfer/ Trasporti locali

Dettagli

EVOLUZIONE DELLA DOMANDA TURISTICA E IMPATTO SULL INDUSTRIA IMMOBILIARE

EVOLUZIONE DELLA DOMANDA TURISTICA E IMPATTO SULL INDUSTRIA IMMOBILIARE EVOLUZIONE DELLA DOMANDA TURISTICA E IMPATTO SULL INDUSTRIA IMMOBILIARE Milano, 12 giugno 2013 Prof.ssa Maria Antonella Ferri UNIVERSITAS MERCATORUM ASSOIMMOBILIARE INDICE ü Il turismo in Italia: Ø Lo

Dettagli

ANSA. Turismo: tax free shopping, cinese 29% acquisti a Venezia. National newswire October 23rd, 2014

ANSA. Turismo: tax free shopping, cinese 29% acquisti a Venezia. National newswire October 23rd, 2014 ANSA National newswire October 23rd, 2014 Turismo: tax free shopping, cinese 29% acquisti a Venezia VENEZIA, 23 OTT - I globe shopper cinesi che ogni anno scelgono l Italia e, in particolare, Venezia come

Dettagli

La competitività delle imprese turistiche italiane: caratteristiche e dinamiche evolutive

La competitività delle imprese turistiche italiane: caratteristiche e dinamiche evolutive La competitività delle imprese turistiche italiane: caratteristiche e dinamiche evolutive Prof. Antonello Garzoni Preside Facoltà di Economia Università LUM Jean Monnet di Casamassima (Bari) Direttore

Dettagli

PRECARIETA E POLARIZZAZIONE 10 TREND EMERGENTI

PRECARIETA E POLARIZZAZIONE 10 TREND EMERGENTI PRECARIETA E POLARIZZAZIONE 10 TREND EMERGENTI PER IL SETTORE ASSICURATIVO OSSERVATORIO REPUTATIONAL & EMERGING RISK 1 7 PRECARIETA E POLARIZZAZIONE Di fronte al crescente senso di vulnerabilità e alla

Dettagli

Axioma Business Consultant Program

Axioma Business Consultant Program Axioma Business Consultant Program L esclusivo programma Axioma riservato a Consulenti di Direzione, Organizzazione e Gestione Aziendale Le nostre soluzioni, il tuo valore Axioma da 25 anni è partner di

Dettagli

SINTESI E PRINCIPALI CONCLUSIONI

SINTESI E PRINCIPALI CONCLUSIONI SINTESI E PRINCIPALI CONCLUSIONI IL CONTESTO GLOBALE Negli anni recenti, la crescita economica globale si è mantenuta elevata. La principale economia mondiale, cioè gli Stati Uniti, è cresciuta mediamente

Dettagli

Monitor Marca 2009 Si avvertono i segnali della fine della fase critica ABSTRATC INDAGINE

Monitor Marca 2009 Si avvertono i segnali della fine della fase critica ABSTRATC INDAGINE Dicembre 2009 presentazione Monitor Marca 2009 Si avvertono i segnali della fine della fase critica ABSTRATC INDAGINE Il quadro economico provinciale: le prospettive E ritiene che nel futuro la situazione

Dettagli

M079 - ESAME DI STATO DI ISTITUTO PROFESSIONALE (1999)

M079 - ESAME DI STATO DI ISTITUTO PROFESSIONALE (1999) (1999) CORSO DI NUOVO ORDINAMENTO Per il nostro Paese il turismo è una delle attività più importanti dal punto di vista economico. Con il passare del tempo e con le profonde modificazioni sociali, culturali

Dettagli

REAGISCO E MI RIMBOCCO LE MANICHE

REAGISCO E MI RIMBOCCO LE MANICHE INDAGINE: COME I MANAGER VIVONO LA CRISI REAGISCO E MI RIMBOCCO LE MANICHE Il sondaggio effettuato a fine anno da Astra Ricerche per Manageritalia parla chiaro: i manager sentono la crisi sulla propria

Dettagli

A cura di Manuela De Carlo e Silvia Canali Università IULM

A cura di Manuela De Carlo e Silvia Canali Università IULM A cura di Manuela De Carlo e Silvia Canali Università IULM L obiettivo dell overview è quello di fornire agli operatori un quadro d insieme sui principali cambiamenti avvenuti nel settore dei viaggi d

Dettagli

INDAGINE SUI CONSUMI FAMIGLIE SAMMARINESI E LO STILE DI VITA DELLE (ANNO DI RIFERIMENTO 2011)

INDAGINE SUI CONSUMI FAMIGLIE SAMMARINESI E LO STILE DI VITA DELLE (ANNO DI RIFERIMENTO 2011) REPUBBLICA DI SAN MARINO UFFICIO INFORMATICA, TECNOLOGIA, DATI E STATISTICA INDAGINE SUI CONSUMI E LO STILE DI VITA DELLE FAMIGLIE SAMMARINESI (ANNO DI RIFERIMENTO 2011) 1 Indagine sui consumi e lo stile

Dettagli

il contesto turistico maltese

il contesto turistico maltese 29 31 2. Il contesto turistico maltese 2.1 I trend della domanda Dopo aver attraversato un ciclo economico quarantennale, tra periodi di forte crescita e periodi di crisi, il settore turistico è divenuto

Dettagli

Communiqué de presse Pressemitteilung Comunicato Stampa

Communiqué de presse Pressemitteilung Comunicato Stampa Office fédéral de la statistique Bundesamt für Statistik Ufficio federale di statistica Uffizi federal da statistica Service d information Informationsdienst Servizio informazioni Servetsch d infurmaziun

Dettagli

Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT

Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Volume 6 DICEMBRE 2005 CRIF DECISION SOLUTIONS - NOMISMA OVERVIEW CAPITOLO 1 FATTI E TENDENZE INDICE 1.1 L economia internazionale

Dettagli

Outlook finanziario dell agricoltura europea

Outlook finanziario dell agricoltura europea Gian Luca Bagnara Outlook finanziario dell agricoltura europea I prezzi agricoli hanno colpito i titoli dei giornali negli ultimi cinque anni a causa della loro volatilità. Tuttavia, questa volatilità

Dettagli

ANALISI DI TARGETING: GLI ACQUIRENTI DI PRODOTTI COSMETICI NEI PRINCIPALI CANALI D ACQUISTO

ANALISI DI TARGETING: GLI ACQUIRENTI DI PRODOTTI COSMETICI NEI PRINCIPALI CANALI D ACQUISTO GFK EURISKO PER UNIPRO ANALISI DI TARGETING: GLI ACQUIRENTI DI PRODOTTI COSMETICI NEI PRINCIPALI CANALI D ACQUISTO SINOTTICA trend 2009/2 2012/2 COSMOPROF, Bologna 8 Marzo 2013 LA CURA DI SÉ E IL BENESSERE:

Dettagli

MADE IN ITALY SENZA ITALY I nuovi scenari della Moda e del Lusso

MADE IN ITALY SENZA ITALY I nuovi scenari della Moda e del Lusso MADE IN ITALY SENZA ITALY I nuovi scenari della Moda e del Lusso Moda e lusso nell attuale contesto macroeconomico Intervento di Gregorio De Felice Chief Economist, Intesa Sanpaolo 8 Novembre 2013 (Sintesi)

Dettagli

Indagine congiunturale rapida su quarto trimestre 2014 e primo trimestre 2015

Indagine congiunturale rapida su quarto trimestre 2014 e primo trimestre 2015 Indagine congiunturale rapida su quarto trimestre 2014 e primo trimestre 2015 Clima sempre cauto: SI al bonus lettura per rilanciare la cultura del Paese. NO all esplosione dei costi energetici. Il deprezzamento

Dettagli

Prof. Marco Giorgino Ordinario di Finanza, Politecnico di Milano e MIP

Prof. Marco Giorgino Ordinario di Finanza, Politecnico di Milano e MIP Interventi nel capitale di rischio e di debito delle PMI: le iniziative di banche ed operatori specializzati Ordinario di Finanza, Politecnico di Milano e MIP Indice 2 Il fabbisogno finanziario delle PMI

Dettagli