La Direttiva 2013/34/UE Le nuove regole per i bilanci

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La Direttiva 2013/34/UE Le nuove regole per i bilanci"

Transcript

1 La Direttiva 2013/34/UE Le nuove regole per i bilanci Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili della circoscrizione del Tribunale di Bergamo Stefano Mazzocchi Bergamo, 25 febbraio 2016

2 Agenda 1 Costo ammortizzato e attualizzazione 2 Principio di prevalenza della sostanza sulla forma 3 Gli effetti del cambiamento e le scelte gestionali 1

3 Novità per la redazione del bilancio d'esercizio Costo ammortizzato e attualizzazione Le novità introdotte dal D.Lgs. 139/2015 Le immobilizzazioni rappresentate da titoli sono rilevate in bilancio con il criterio del costo ammortizzato, ove applicabile. I crediti e i debiti sono rilevati in bilancio secondo il criterio del costo ammortizzato, tenendo conto del fattore temporale e, per quanto riguarda i crediti, del valore di presumibile realizzo. [Art. 2426, c. 1, n. 1) e n. 8) - Criteri di valutazione] Criterio del costo ammortizzato, tenendo conto del fattore temporale Costo ammortizzato Criterio di ripartizione temporale dei flussi di un'attività o passività finanziaria. Tale ripartizione è effettuata utilizzando il criterio dell'interesse effettivo. Attualizzazione Rilevazione iniziale ad un valore attuale calcolato al tasso di mercato se diverso dal tasso contrattuale. 2

4 Reminder Ruolo e funzioni dell'organismo Italiano di Contabilità D.Lgs. 139/2015 e Relazione Ministeriale D.Lgs. 139/2015 Il comma 3 dell'art. 12 (Disposizioni Transitorie) dispone che: l'organismo Italiano di Contabilità, aggiorni i principi contabili nazionali sulla base delle disposizioni contenute nel decreto. Relazione Ministeriale Tali principi risulteranno di particolare utilità con riferimento alla prima applicazione delle nuove disposizioni e dei principi in esse contenuti. Ai principi contabili nazionali occorrerà fare riferimento per quanto riguarda la necessaria declinazione pratica, ivi compresa la descrizione delle possibili casistiche. Analogamente, i principi contabili nazionali potranno fornire elementi applicativi ed indicazioni per aspetti specifici di carattere tecnico riguardanti, ad esempio, le operazioni di copertura, il costo ammortizzato e l'attualizzazione. L'OIC ha costituito un tavolo di lavoro finalizzato all'aggiornamento dei principi contabili cui partecipa anche Assirevi. 3

5 Nuovi principi contabili Bozza OIC 15 Crediti e OIC 19 Debiti Nuovi principi contabili OIC 15 Crediti e OIC 19 Debiti Le bozze dei due principi sono di prossima pubblicazione per avvio del processo di consultazione. Criterio di valutazione del costo ammortizzato Novità in tema di attualizzazione dei crediti e debiti Novità negli schemi di stato patrimoniale e di conto economico 4

6 Nuovi principi contabili bozza OIC 15 Crediti e OIC 19 Debiti Costo ammortizzato Definizione di costo ammortizzato e rilevazione iniziale Il costo ammortizzato di un'attività o passività finanziaria è il valore: a cui l attività o la passività finanziaria è stata valutata al momento della rilevazione iniziale al netto dei rimborsi di capitale aumentato o diminuito dall'ammortamento cumulato utilizzando il criterio dell interesse effettivo su qualsiasi differenza tra il valore iniziale e quello a scadenza, e dedotta qualsiasi riduzione (operata direttamente o attraverso l'uso di un accantonamento) a seguito di una riduzione di valore o di irrecuperabilità. 5

7 Nuovi principi contabili bozza OIC 15 Crediti e OIC 19 Debiti Criteri di valutazione - costo ammortizzato Tassi di riferimento OIC 15 e 19 Il tasso di interesse New nominale di un credito/debito è il tasso di interesse contrattuale che, applicato al suo valore nominale, consente di determinare i flussi finanziari costituiti da interessi attivi/passivi nominali lungo la durata del credito/debito. Il tasso di interesse effettivo è il tasso che attualizza esattamente i pagamenti o gli incassi futuri stimati lungo la vita attesa dello strumento finanziario o, ove opportuno, un periodo più breve al valore contabile netto dell attività o passività finanziaria. Il tasso di interesse di mercato è il tasso che sarebbe stato applicato se due parti indipendenti avessero negoziato un operazione similare con termini e condizioni comparabili con quella oggetto di esame che ha generato il credito/debito. Qualora il tasso di interesse effettivo sia significativamente diverso dal tasso di interesse di mercato, il tasso di interesse di mercato deve essere utilizzato per attualizzare i flussi finanziari futuri derivanti dal credito al fine di determinare il suo valore iniziale di iscrizione. 6

8 valore di iscrizione Nuovi principi contabili bozza OIC 15 Crediti e OIC 19 Debiti Costo ammortizzato Criterio dell'interesse effettivo - definizione Il tasso di interesse effettivo è il tasso che attualizza esattamente i pagamenti o gli incassi futuri stimati lungo la vita attesa dello strumento finanziario o, ove opportuno, un periodo più breve al valore contabile netto dell attività o passività finanziaria. valore nominale (rettificato per fattore temporale) + - costi transazione Σ flussi di cassa futuri (1 + tasso ) (t) Tasso di interesse effettivo 7

9 Nuovi principi contabili bozza OIC 15 Crediti e OIC 19 Debiti Costo ammortizzato Costi di transazione Nuovi OIC 15 OIC 19 I costi di transazione sono costi marginali direttamente attribuibili all acquisizione, all emissione o alla dismissione di un attività o di una passività finanziaria. Un costo marginale è un costo che non sarebbe stato sostenuto se l entità non avesse acquisito, emesso o dismesso lo strumento finanziario. OIC 24 Oneri accessori sostenuti per ottenere finanziamenti, quali le spese di istruttoria, l'imposta sostitutiva su finanziamenti a medio termine, e tutti gli altri costi iniziali. 8

10 Tasso di interesse effettivo Nuovi principi contabili bozza OIC 15 Crediti e OIC 19 Debiti Costo ammortizzato Casi pratici - Costo ammortizzato Flussi di cassa Finanziamento passivo rimborso capitale a scadenza Data di stipula 1 gennaio 200X. Data scadenza 31 dicembre 200X+2. Quota capitale Costi di transazione: Data Flusso 1 gen 200X dic 200X ( 5.000) 31 dic 200X+1 ( 5.000) 31 dic 200X+2 ( ) TIR 7,3% Tasso di interesse nominale 5% annuo. Debito Trattamento attuale valore nominale Nuovo trattamento costo ammortizzato Costi di transazione Interessi Ammortamenti imm. immateriali Tasso di interesse nominale 5% annui (possibile opzione) diretta deduzione del debito Tasso di interesse effettivo 7,3% n.a. 9

11 Nuovi principi contabili bozza OIC 15 Crediti e OIC 19 Debiti Costo ammortizzato Casi pratici - Costo ammortizzato - riepilogo effetti patrimoniali ed economici Debito Immobilizzazioni immateriali Interessi Trattamento attuale X: X: X+1: X+2: X: X: X+1: X+2: 0 200X: X+1: X+2: Nuovo trattamento X: X: X+1: X+2: 0 n.a. 200X: X+1: X+2: Ammortamenti 200X: X+1: X+2: (possibile opzione) I costi di transazione, prima capitalizzati e annualmente ammortizzati, vengono contabilizzati tra gli interessi passivi. n.a. 10

12 Principali novità per la redazione del bilancio d'esercizio Costo ammortizzato OIC 15 e 19 Rilevazioni successive Il procedimento per determinare il valore dei crediti è il simmetrico New New Il procedimento per determinare il valore dei debiti valutati al costo ammortizzato da iscrivere in bilancio è il seguente: + - b) c) determinare gli interessi calcolati con il criterio del tasso di interesse effettivo sul valore contabile del debito all inizio dell esercizio, o alla più recente data di rilevazione iniziale; (nel nostro esempio: 6.861) aggiungere gli interessi così ottenuti al precedente valore contabile del debito; (nel nostro esempio: 6.861) sottrarre i pagamenti per interessi e capitale intervenuti nel periodo; (nel nostro esempio: 5.000) = d) Debito valutato con il criterio del costo ammortizzato 11

13 Principali novità per la redazione del bilancio d'esercizio Costo ammortizzato Costo ammortizzato OIC 15 e OIC 19 - Casi di non applicazione New New "Il criterio del costo ammortizzato può non essere applicato ai crediti se gli effetti sono irrilevanti". New "Il criterio del costo ammortizzato può non essere applicato ai debiti se gli effetti sono irrilevanti". [OIC 15] [OIC 19] Crediti / debiti a breve termine (ossia con scadenza inferiore ai 12 mesi) Costi di transazione, le commissioni e ogni altra differenza tra valore iniziale e valore a scadenza sono di scarso rilievo rispetto al valore nominale 12

14 Principali novità per la redazione del bilancio d'esercizio Costo ammortizzato Costo ammortizzato OIC 15 e OIC 19 - Casi di non applicazione New New Nel bilancio in forma abbreviata e nel bilancio delle micro-imprese i crediti possono essere valutati al valore di presumibile realizzo senza applicare il criterio di valutazione del costo ammortizzato e l attualizzazione. [OIC 15 e OIC 19] La rilevazione iniziale del credito/debito è effettuata al valore nominale al netto dei premi, degli sconti, degli abbuoni previsti contrattualmente o comunque concessi. [OIC 15 e OIC 19] I costi di transazione iniziali sono rilevati tra i risconti attivi nella classe D dell attivo dello stato patrimoniale. [OIC 15 e OIC 19] 13

15 Nuovi principi contabili bozza OIC 15 Crediti e OIC 19 Debiti Attualizzazione L'attualizzazione secondo i nuovi OIC 15 e OIC 19 Attualizzazione prevista solo per crediti e New debiti commerciali New OIC OIC a) Attualizzazione per crediti commerciali con scadenza oltre 12 mesi b) I crediti finanziari a medio-lungo termine sono rilevati al valore nominale. La componente finanziaria, ove rilevante, è indicata in nota integrativa a) Attualizzazione per debiti commerciali con scadenza oltre 12 mesi b) I debiti finanziari con scadenza oltre 12 mesi sono rilevati al valore nominale. La componente finanziaria, ove rilevante, è indicata in nota integrativa New New New Attualizzazione per TUTTI i crediti e i debiti al tasso di mercato occorre tenere conto del fattore temporale nella valutazione dei crediti e dei debiti Rilevazione iniziale del credito (importo netto anziché lordo) Determinazione della componente finanziaria sulla base del tasso di interesse di mercato e non del valore a pronti del bene 14

16 Principali novità per la redazione del bilancio d'esercizio Attualizzazione Casi pratici Crediti commerciali con scadenza oltre i 12 mesi senza corresponsione di interessi La Società X in data 31 dicembre 200X vende un prodotto per alla Società Y. Il pagamento è previsto a 24 mesi data fattura, senza corresponsione di interessi. Si ipotizzi una componente finanziaria implicita nell'operazione pari a 100. OIC 2014 OIC 2016 Crediti a Ricavi Dicembre 200X Crediti a Ricavi Dicembre 200X Ricavi a Risconti passivi 100 Dicembre 200X Ricavi a Crediti 100 Dicembre 200X Risconti passivi a interessi attivi 50 Esercizio 200X+1 Risconti passivi a interessi attivi 50 Esercizio 200X+2 Crediti a Interessi attivi 50 Crediti a Interessi attivi 50 Esercizio 200X+1 Esercizio 200X+2 Credito in bilancio pari a Risconto passivo pari a 100 Dicembre 200X Credito in bilancio pari a 900 Dicembre 200X 15

17 Principali novità per la redazione del bilancio d'esercizio Attualizzazione Casi pratici Attualizzazione - dilazione di pagamento Data: 30 giugno Credito commerciale scaduto verso un cliente in difficoltà finanziaria di Accordato un piano di rientro in due tranche di ognuna scadente il 30 settembre 2016 e Tasso di interesse implicito di mercato per finanziare la controparte 6% annuo (0,5% mensile). Valore attuale Σ Flussi di cassa (1 + tasso) (t) (1+0,005) (1+0,005) 27 Differenza fra valore nominale e valore attuale Oneri finanziari o Perdita su crediti bilancio 2015? Interessi attivi per il periodo dal 30 giugno 2015 al 30 settembre

18 Principali novità per la redazione del bilancio d'esercizio Costo ammortizzato OIC 15 Svalutazione di un credito New New L importo di un'eventuale svalutazione di un credito alla data di bilancio è pari a: Svalutazione Valore Contabile - Σ (Flussi di cassa perdite attese) (1 + TIR) (t) Tasso di interesse effettivo calcolato in sede di rilevazione iniziale Il ripristino di valore del credito, nel caso vengano meno le ragioni della sua svalutazione, non deve determinare un valore del credito superiore al costo ammortizzato che si sarebbe avuto se la svalutazione non fosse mai stata rilevata. 17

19 Nuovi principi contabili Bozza OIC 15 Crediti e OIC 19 Debiti OIC 15 e OIC 19 Esempi Le appendici ai nuovi principi contabili OIC 15 e OIC 19 riportano numerosi New esempi applicativi Esempi OIC Crediti commerciali con scadenza superiore a 12 mesi 2. Finanziamenti attivi a tasso fisso con rimborso del capitale a scadenza 3. Finanziamenti attivi con tassi di interesse nominale a scalare predeterminati 4. Finanziamenti attivi a tasso variabile indicizzato ai tassi di interesse di mercato Esempi OIC Prestito obbligazionario con facoltà di rimborso anticipato 2. Finanziamento passivo con tasso di interesse nominale significativamente inferiore ai tassi di interesse di mercato 3. Variazioni a scalare dei tassi di interesse nominali predeterminate e non dovute a indicizzazioni legate a parametri di mercato 4. Finanziamento passivo a tasso variabile indicizzato a parametri di mercato, con rimborso del capitale a scadenza interesse posticipato 18

20 Applicazione e regole di transizione Costo ammortizzato - attualizzazione: deroga alla transizione Applicazione e regole di transizione Le novità introdotte dal D.Lgs. 139/2015 e già in parte declinate nei nuovi principi contabili sono applicabili retroattivamente ai bilanci relativi agli esercizi finanziari aventi inizio il 1 gennaio L'effetto pregresso è portato a rettifica del Patrimonio Netto di apertura al 1 gennaio Sarà necessario rideterminare i dati comparativi D e r o g h e Costo ammortizzato Attualizzazione Ammortamento Avviamento 19

21 Nuovi principi contabili Bozza OIC 15 Crediti e OIC 19 Debiti Tematiche aperte Trattamento contabile della differenza emergente dall attualizzazione di crediti e debiti non commerciali (esempio: finanziamenti infragruppo) Regole per la svalutazione dei crediti Riferimenti ai principi di rilevanza e di significatività Diverse fattispecie non ancora trattate (Earn out, put and call, stock options) 20

22 Il principio di prevalenza della sostanza sulla forma

23 Principali novità per la redazione del bilancio d'esercizio Il principio di prevalenza della sostanza sulla forma Art bis, c. 1 - Principi di redazione del bilancio Attual e La valutazione delle voci deve essere fatta tenendo conto della funzione economica dell'elemento dell'attivo o del passivo considerato. New Nella redazione del bilancio. la rilevazione e la presentazione delle voci è effettuata tenendo conto della sostanza dell'operazione o del contratto. [Art bis, c. 1 - Principi di redazione del bilancio] Considerazioni Chiaro recepimento del principio generale di prevalenza della sostanza (economica) sulla forma. Numerose le circostanze di possibile impatto. Saranno estremamente importanti le modalità con cui l'oic declinerà il principio generale. 22

24 Principali novità per la redazione del bilancio d'esercizio Sostanza sulla forma - Leasing finanziario Chiarimenti Leasing finanziario Nessuna novità in tema di contabilizzazione L'introduzione del principio di prevalenza della sostanza sulla forma porterebbe a contabilizzare le operazioni di leasing secondo il c.d. metodo finanziario. Il D.Lgs. 139/2015 non ha apportato modifiche all'art co. 1 n. 22 c.c. (che individua l'informativa da riportare in Nota integrativa con riferimento ai contratti di locazione finanziaria), circostanza che presuppone l'adozione del c.d. metodo patrimoniale. Il legislatore ha preferito mantenere l'attuale impianto normativo, in attesa che si definisca il quadro regolatorio internazionale sul leasing e si possa, quindi, riorganizzare la materia in modo complessivo (relazione illustrativa al Decreto). 23

25 Principali novità per la redazione del bilancio d'esercizio Il principio di prevalenza della sostanza sulla forma Quale trattamento contabile? Altre potenziali operazioni coinvolte Revenue recognition Operazioni riconducibili ai soci Componenti di un unico contratto Strumenti finanziari compositi Put option su azioni emesse Area di consolidamento 24

26 Principali novità per la redazione del bilancio d'esercizio Sostanza sulla forma - revenue recognition Esempi Vendita di un prodotto con manutenzione offerta in omaggio Vendita del prodotto Alpha (consegna 31 dicembre 200X) e manutenzione omaggio per 12 mesi. Prezzo di vendita: Stima dei costi relativi al servizio di manutenzione: Fair value del servizio di manutenzione Fair value del prodotto Alpha OIC 2014 OIC 2016? Rilevazione ricavo X Rilevazione ricavo X Accantonamento per costi di manutenzione X Rilevazione ricavo relativo alla manutenzione per in funzione della prestazione del servizio 200X+1 25

27 La Direttiva 2013/34/UE Perché parlarne ora? In attesa che l'oic fornisca chiarimenti Predisposizione del budget 2016 Verifica/modifica dei covenant finanziari Verifica/modifica dei parametri su cui si basano i piani di incentivazione del personale Bilanci intermedi e/o reportistica periodica (sia interna che esterna) Manuali contabili e processi amministrativi alcuni aspetti dovrebbero essere valutati ora 26

28 Possibile informativa nella nota integrativa per i bilanci chiusi al 31 dicembre 2015 I principi generali di redazione del bilancio sopra indicati e i criteri di valutazione adottati e descritti nel seguito sono quelli in vigore alla data di bilancio e non tengono conto delle modifiche normative introdotte dal D.Lgs. 139/2015 che troveranno applicazione nel bilancio dell esercizio (Allo stato, non vi sono indicazioni da parte dell OIC in merito alla necessità/obbligatorietà di indicare in Nota Integrativa gli effetti dei cambiamenti introdotti dal D.Lgs. 139/2015 sia dal punto di vista qualitativo sia, ove determinabile, da quello quantitativo. Tuttavia, potrebbero esservi situazioni di impatti già evidenti e significativi per le quali una informativa in Nota potrebbe risultare opportuna/necessaria.) [La Società ha in corso la valutazione degli effetti di tali modifiche, con particolare riferimento all iscrizione al fair value degli strumenti finanziari derivati. Come indicato nel commento relativo alla voce la Società ha in essere strumenti finanziari derivati che al 31 dicembre 2015 evidenziano un fair value negativo di milioni non rilevato in bilancio in quanto l iscrizione in bilancio, così come richiesta dal D.Lgs. 139/2015, comporterebbe ] 27

29 Grazie Stefano Mazzocchi Partner, KPMG S.p.A.

30 I contenuti del presente documento potranno essere utilizzati ad esclusivo uso personale e mai per fini commerciali. Le opinioni e le interpretazioni espresse nel documento elaborato dal relatore sono il frutto di approfondimenti effettuati dalla stessa, aggiornati al momento della loro data e, in ogni caso, si riferiscono alle disposizioni normative e regolamentari, nonché ai principi emanati da organismi anche di carattere professionale, nella versione cui si fa riferimento nel documento stesso. Il presente documento affronta questioni di carattere generale e non tratta necessariamente in maniera esaustiva tutti gli argomenti, né costituisce o sostituisce un assistenza e consulenza professionale per singole e concrete fattispecie. L utilizzatore non è esonerato dal valutare, alla luce del caso concreto e di eventuali diverse interpretazioni, se e come utilizzare e applicare i contenuti del presente documento. Il relatore non garantisce la completezza, l aggiornamento, l adeguatezza del documento al raggiungimento di particolari scopi o risultati, né l assenza di errori, inesattezze, imprecisioni dei contenuti, restando onere dell utilizzatore verificare, al momento dell effettivo utilizzo, i contenuti stessi alla luce delle vigenti disposizioni normative e regolamentari, nonché dei principi emanati da organismi anche di carattere professionale, interpretazioni dottrinali o giurisprudenziali. I contenuti del documento non possono essere utilizzati in maniera difforme da quella prevista. Si declina ogni e qualsiasi responsabilità rispetto a un loro utilizzo improprio, così come per eventuali errori, inesattezze ed omissioni e per eventuali danni da ciò derivanti.

R O S S I & A S S O C I A T I C o r p o r a t e A d v i s o r s

R O S S I & A S S O C I A T I C o r p o r a t e A d v i s o r s R O S S I & A S S O C I A T I C o r p o r a t e A d v i s o r s Main Office: Via S. Radegonda, 8 - Milano www.rossiassociati.it Tel +39 02.874271 Fax +39 02.72099377 NEWS SETTIMANALE Ottobre 2015 nr. 1

Dettagli

Novità del DLgs. 18.8.2015 n. 139 in materia di bilancio d esercizio

Novità del DLgs. 18.8.2015 n. 139 in materia di bilancio d esercizio Circolare 27 del 15 ottobre 2015 Novità del DLgs. 18.8.2015 n. 139 in materia di bilancio d esercizio INDICE 1 Premessa... 3 2 Documenti che compongono il bilancio... 3 2.1 Contenuto del Rendiconto finanziario...

Dettagli

OIC 18 Ratei e Risconti Sintesi dei principali interventi

OIC 18 Ratei e Risconti Sintesi dei principali interventi OIC 18 Ratei e Risconti Sintesi dei principali interventi La disciplina dei ratei e risconti è ampliata prevedendo ulteriori disposizioni sulle condizioni per la loro rilevazione in bilancio. La disciplina

Dettagli

Bilancio al 31/12/2014

Bilancio al 31/12/2014 Informazioni generali sull impresa Denominazione: Dati anagrafici Sede: Capitale sociale: 0,00 Capitale sociale interamente versato: Codice CCIAA: FONDAZIONE OAGE PIAZZA SAN MATTEO 18 GENOVA GE sì Partita

Dettagli

Bilancio al 31/12/2014

Bilancio al 31/12/2014 Informazioni generali sull impresa Denominazione: Dati anagrafici Sede: Capitale sociale: 10.400,00 Capitale sociale interamente versato: Codice CCIAA: C.E.A.M. CULTURA E ATTIVITA' MISSIONARIA SRL VIA

Dettagli

FONDI RUSTICI S.p.A.

FONDI RUSTICI S.p.A. FONDI RUSTICI S.p.A. Sede in Peccioli, via Marconi n 5 Capitale sociale 9.000.000,00 interamente versato Cod.Fiscale Nr.Reg.Imp. 02108740503 Iscritta al Registro delle Imprese di PISA Nr. R.E.A. PI 181649

Dettagli

E.S.CO. BERICA SRL Bilancio al 31/12/2013

E.S.CO. BERICA SRL Bilancio al 31/12/2013 E.S.CO. BERICA SRL Sede legale: VIA CASTELGIUNCOLI, 5 LONIGO (VI) Iscritta al Registro Imprese di VICENZA C.F. e numero iscrizione 03510890241 Iscritta al R.E.A. di Vicenza n. 221382 Capitale Sociale sottoscritto

Dettagli

OIC 15: novità sulla valutazione dei crediti

OIC 15: novità sulla valutazione dei crediti S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I nuovi principi contabili nazionali OIC 15: novità sulla valutazione dei crediti CLAUDIA MEZZABOTTA 1 dicembre 2014 Sala Conferenze Biblioteca Comunale Cernusco

Dettagli

ETICA SERVIZI S.R.L. SOC. UNIPERSONALE. Bilancio al 31/12/2010

ETICA SERVIZI S.R.L. SOC. UNIPERSONALE. Bilancio al 31/12/2010 Società soggetta a direzione e coordinamento di BANCA POPOLARE ETICA S.C. Sede in VIA NAZARIO SAURO N. 15-35100 PADOVA (PD) Capitale sociale Euro 150.000,00 i.v. Bilancio al 31/12/2010 Reg. Imp. 04464490285

Dettagli

PRIMA APPLICAZIONE DEGLI IFRS

PRIMA APPLICAZIONE DEGLI IFRS PRIMA APPLICAZIONE DEGLI PRIMA APPLICAZIONE DEGLI Nella presente nota vengono riportate le informazioni richieste dall 1 e, in particolare, la descrizione degli impatti che la transizione agli ha determinato

Dettagli

Dott. Pasquale SAGGESE

Dott. Pasquale SAGGESE INTERESSI PASSIVI: MODALITÀ DI CONTABILIZZAZIONE E PROFILI FISCALI Dott. Pasquale SAGGESE Diretta 20 aprile 2009 SOGGETTI IRES - DISCIPLINA FISCALE COMMA 1: CRITERIO GENERALE DI DEDUCIBILITÀ DEGLI ONERI

Dettagli

Il leasing in Nota integrativa

Il leasing in Nota integrativa Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale N. 18 19.05.2014 Il leasing in Nota integrativa Categoria: Bilancio e contabilità Sottocategoria: Nota integrativa Le operazioni di leasing

Dettagli

FANCY PIXEL SRL. Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro

FANCY PIXEL SRL. Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro FANCY PIXEL SRL Sede in VIA SARAGAT N.1 FERRARA FE Codice Fiscale 01910420387 - Numero Rea P.I.: 01910420387 Capitale Sociale Euro 20.000 Forma giuridica: SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA Settore di

Dettagli

Nota integrativa al Bilancio chiuso al 31-12-2014

Nota integrativa al Bilancio chiuso al 31-12-2014 Nota integrativa al Bilancio chiuso al 31-12-2014 Nota Integrativa parte iniziale Ai sensi delle disposizioni del codice civile in tema di bilancio si forniscono le informazioni seguenti ad integrazione

Dettagli

I DEBITI NORMATIVA CIVILISTICA. 2426 (Criteri di valutazione) Nelle valutazioni devono essere osservati i seguenti criteri: Nessuna disposizione.

I DEBITI NORMATIVA CIVILISTICA. 2426 (Criteri di valutazione) Nelle valutazioni devono essere osservati i seguenti criteri: Nessuna disposizione. I DEBITI I DEBITI NORMATIVA CIVILISTICA 2426 (Criteri di valutazione) Nelle valutazioni devono essere osservati i seguenti criteri: Nessuna disposizione. Principio contabile nazionale Doc. n. 19 Definizione

Dettagli

CAPITOLO III ATTIVITÀ DI INVESTIMENTO: DIVIETI E NORME PRUDENZIALI DI CONTENIMENTO E FRAZIONAMENTO DEL RISCHIO

CAPITOLO III ATTIVITÀ DI INVESTIMENTO: DIVIETI E NORME PRUDENZIALI DI CONTENIMENTO E FRAZIONAMENTO DEL RISCHIO CAPITOLO III ATTIVITÀ DI INVESTIMENTO: DIVIETI E NORME PRUDENZIALI DI CONTENIMENTO E FRAZIONAMENTO DEL RISCHIO SEZIONE I DISPOSIZIONI DI CARATTERE GENERALE 1. Premessa 2. Fonti normative Il TUF affida

Dettagli

Perdite su crediti e fondo svalutazione crediti

Perdite su crediti e fondo svalutazione crediti Perdite su crediti e fondo svalutazione crediti dott. Mauro Nicola Presidente dell Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Novara VALUTAZIONE CIVILISTICA DEI CREDITI REQUISITI PER LA

Dettagli

Brescia, 9 febbraio 2015. www.pirolapennutozei.it

Brescia, 9 febbraio 2015. www.pirolapennutozei.it Brescia, 9 febbraio 2015 OIC 12 COMPOSIZIONE E SCHEMI DEL BILANCIO DI ESERCIZIO www.pirolapennutozei.it PRELIMINARY REMARKS L OIC (Organismo Italiano di Contabilità) ha elaborato una nuova edizione dell

Dettagli

CONSORZIO ENERGIA LIGURIA Bilancio al 31/12/2014 CONSORZIO ENERGIA LIGURIA

CONSORZIO ENERGIA LIGURIA Bilancio al 31/12/2014 CONSORZIO ENERGIA LIGURIA CONSORZIO ENERGIA LIGURIA Sede legale: VIA PESCHIERA 16 GENOVA (GE) Iscritta al Registro Imprese di GENOVA C.F. e numero iscrizione 01323550994 Iscritta al R.E.A. di Genova n. 400879 Capitale Sociale sottoscritto

Dettagli

Servizio circolari per la clientela

Servizio circolari per la clientela Servizio circolari per la clientela Circolare n. 10 del 21 febbraio 2006 Bilancio 2005 e determinazione dell IRES e dell IRAP Richiesta documentazione INDICE 1 Bilancio, nota integrativa e fondo imposte...

Dettagli

La valutazione dei crediti secondo lo IAS 39: Il criterio del costo ammortizzato

La valutazione dei crediti secondo lo IAS 39: Il criterio del costo ammortizzato La valutazione dei crediti secondo lo IAS 39: Il criterio del costo ammortizzato Costo Ammortizzato Il costo ammortizzato è il valore a cui l attività/passività finanziaria è stata valutata alla rilevazione

Dettagli

3. CONTABILITA GENERALE

3. CONTABILITA GENERALE 3. CONTABILITA GENERALE II) SCRITTURE DI GESTIONE A) SCRITTURE RELATIVE AGLI ACQUISTI 1 Scritture di gestione Si distinguono le seguenti rilevazioni contabili: A. scritture relative agli acquisti; B. regolamento

Dettagli

CONSORZIO TURISTICO AREA PISANA società consortile a responsabilità limitata

CONSORZIO TURISTICO AREA PISANA società consortile a responsabilità limitata società consortile a responsabilità limitata Sede Via Pietrasantina c/o Bus Terminal - 56100 PISA (PI) Codice Fiscale, partita IVA e iscrizione Registro Imprese di Pisa n. 0170429 050 9 Repertorio Economico

Dettagli

Bilancio al 31/12/2014

Bilancio al 31/12/2014 Informazioni generali sull impresa Denominazione: Dati anagrafici Sede: ATM Spa Capitale sociale: 696.800,00 Capitale sociale interamente versato: Codice CCIAA: Via Leonardo da Vinci 13 PIOMBINO LI sì

Dettagli

OIC 19: Debiti. Novara, 27 gennaio 2015. Lorenzo Gelmini

OIC 19: Debiti. Novara, 27 gennaio 2015. Lorenzo Gelmini OIC 19: Debiti Novara, 27 gennaio 2015 Lorenzo Gelmini Introduzione: gli obiettivi e l ambito del nuovo principio contabile o Riordino generale della tematica o Miglior coordinamento con gli altri principi

Dettagli

Principi e procedure relative alle modalità di determinazione del reddito di impresa a

Principi e procedure relative alle modalità di determinazione del reddito di impresa a Giulio Andreani 1 Profili fiscali e opportunità in vista di Basilea 2 Principi e procedure relative alle modalità di determinazione del reddito di impresa a Giulio Andreani Scuola Superiore Economia e

Dettagli

azienda di prova srl

azienda di prova srl azienda di prova srl Sede in sede in Codice Fiscale - Numero Rea RM Capitale Sociale Euro 100.000 Società in liquidazione: no Società con socio unico: no Società sottoposta ad altrui attività di direzione

Dettagli

PUBLICOM SRL - UNIPERSONALE

PUBLICOM SRL - UNIPERSONALE PUBLICOM SRL - UNIPERSONALE Sede in PISTOIA Codice Fiscale 01440660478 - Numero Rea PISTOIA 149810 P.I.: 01440660478 Capitale Sociale Euro 14.295 i.v. Forma giuridica: SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA

Dettagli

Nota Integrativa al bilancio chiuso al 31.12.2014 redatta in forma abbreviata ai sensi dell'art. 2435 - bis c.c.

Nota Integrativa al bilancio chiuso al 31.12.2014 redatta in forma abbreviata ai sensi dell'art. 2435 - bis c.c. Sede in Nuoro - VIA Santa Barbara, 30 Codice Fiscale 80002690917 Partita IVA: 00172880916 Premessa Nota Integrativa al bilancio chiuso al 31.12.2014 redatta in forma abbreviata ai sensi dell'art. 2435

Dettagli

Bilancio al 31/12/2014

Bilancio al 31/12/2014 Informazioni generali sull impresa Denominazione: Dati anagrafici Sede: Capitale sociale: 10.000,00 Capitale sociale interamente versato: Codice CCIAA: DOCCIA SERVICE S.R.L. PIAZZA VITTORIO VENETO 1 SESTO

Dettagli

LA RAPPRESENTAZIONE CONTABILE DEI DERIVATI: UN INTRODUZIONE. Guido Modugno

LA RAPPRESENTAZIONE CONTABILE DEI DERIVATI: UN INTRODUZIONE. Guido Modugno LA RAPPRESENTAZIONE CONTABILE DEI DERIVATI: UN INTRODUZIONE Guido Modugno Programma dell intervento 1. Il quadro generale : le fonti 2. Il trattamento contabile secondo i principi internazionali: a. Un

Dettagli

RATEI ATTIVI E PASSIVI

RATEI ATTIVI E PASSIVI RATEI ATTIVI E PASSIVI Costituiscono ratei attivi o passivi rispettivamente i crediti o debiti, relativi a ricavi o costi di competenza dell esercizio che si chiude e di esercizi successivi, i quali avranno

Dettagli

INFRATARAS SPA IN LIQUIDAZIONE. Controllata da Comune di Taranto Societa' per azioni con socio unico

INFRATARAS SPA IN LIQUIDAZIONE. Controllata da Comune di Taranto Societa' per azioni con socio unico Sede in TARANTO - VIA CESARE BATTISTI 1016, 1018 Capitale Sociale versato Euro 516.400,00 Iscritto alla C.C.I.A.A. di TARANTO Codice Fiscale e N. iscrizione Registro Imprese 90110860732 Partita IVA: 02255820736

Dettagli

OPERAZIONE DI LOCAZIONE FINANZIARIA Leasing Finanziario

OPERAZIONE DI LOCAZIONE FINANZIARIA Leasing Finanziario OPERAZIONE DI LOCAZIONE FINANZIARIA Leasing Finanziario Le operazione di locazione finanziaria, nonostante la loro ampia diffusione, non hanno mai ricevuto una organica disciplina giuridica, consentendo

Dettagli

DEDUCIBILITA INTERESSI PASSIVI. 16 marzo 2009 Dott. Rag. Vito Dulcamare

DEDUCIBILITA INTERESSI PASSIVI. 16 marzo 2009 Dott. Rag. Vito Dulcamare DEDUCIBILITA INTERESSI PASSIVI 16 marzo 2009 Dott. Rag. Vito Dulcamare DEDUCIBILITA INTERESSI PASSIVI ALTRI INTERESSI SU IMMOBILI PATRIMONIO SU VEICOLI A MOTORE SOGGETTI IRPEF SOGGETTI IRES BANCHE ASSICURAZIONI

Dettagli

GOLF DI FRANCIACORTA S.P.A.

GOLF DI FRANCIACORTA S.P.A. Sede in LOCALITA' CASTAGNOLA - 25040 - CORTE FRANCA (BS) Codice Fiscale 01832560179 - Numero Rea BS 271009 P.I.: 01832560179 Capitale Sociale Euro 3.795.960 Forma giuridica: SPA Settore di attività prevalente

Dettagli

Gli Strumenti Finanziari secondo. i Principi Contabili Internazionali IAS 32-39

Gli Strumenti Finanziari secondo. i Principi Contabili Internazionali IAS 32-39 Gli Strumenti Finanziari secondo i Principi Contabili Internazionali IAS 32-39 Relatore: Dott. Stefano Grumolato Verona, aprile 2008 Overview dell intervento Strumenti finanziari e tecniche di valutazione

Dettagli

Principi contabili IAS/IFRS : IL BILANCIO DELLE BANCHE ESERCITAZIONE del 21/02/2011

Principi contabili IAS/IFRS : IL BILANCIO DELLE BANCHE ESERCITAZIONE del 21/02/2011 Principi contabili IAS/IFRS : IL BILANCIO DELLE BANCHE ESERCITAZIONE del 21/02/2011 Dott. PAOLO VITALI Università degli Studi di Bergamo Anno accademico 2010/2011 Bergamo, 21 febbraio 2011 Indice degli

Dettagli

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE In fase di formazione del bilancio di esercizio spesso accade che l effetto economico delle operazioni e degli altri eventi posti in essere dall impresa, non si manifesti

Dettagli

Gruppo di studio: Myriam Amato, Franco Grasso, Fabio Mischi, Luisa Polignano, Barbara Premoli, Anna Maria Sanchirico, Tiziano Sesana (coordinatore),

Gruppo di studio: Myriam Amato, Franco Grasso, Fabio Mischi, Luisa Polignano, Barbara Premoli, Anna Maria Sanchirico, Tiziano Sesana (coordinatore), DOCUMENTO A CURA DELLA COMMISSIONE PRINCIPI CONTABILI dell Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Milano (Presidente Riccardo Bauer) Gruppo di studio: Myriam Amato, Franco Grasso, Fabio

Dettagli

NOTA METODOLOGICA. 1. Nota informativa sull interpretazione dei dati statistici. Tutti i contribuenti persone fisiche

NOTA METODOLOGICA. 1. Nota informativa sull interpretazione dei dati statistici. Tutti i contribuenti persone fisiche NOTA METODOLOGICA 1. Nota informativa sull interpretazione dei dati statistici 2. Base dati statistica 3. Tipologie di contribuenti Tutti i contribuenti persone fisiche Concetto di titolare di partita

Dettagli

FONDAZIONE DELL'ORDINE DEGLI INGEGNERI. Relazione sulla gestione alla relazione economico patrimoniale al 31/12/2014

FONDAZIONE DELL'ORDINE DEGLI INGEGNERI. Relazione sulla gestione alla relazione economico patrimoniale al 31/12/2014 FONDAZIONE DELL'ORDINE DEGLI INGEGNERI Sede in VIA CEFALONIA 70-25100 BRESCIA (BS) Fondo di Dotazione dell Ordine degli Ingegneri di Brescia Euro 51.661,00 I.V. Relazione sulla gestione alla relazione

Dettagli

L ADEGUAMENTO DEL BILANCIO 2004 AL NUOVO CODICE CIVILE

L ADEGUAMENTO DEL BILANCIO 2004 AL NUOVO CODICE CIVILE L ADEGUAMENTO DEL BILANCIO 2004 AL NUOVO CODICE CIVILE Raffaele Rizzardi Bologna 14 dicembre 2004 FONTI NORMATIVE - RIFORMA DEL CODICE CIVILE - D.Lgs. 17 gennaio 2003, n. 6 (applicazione facoltativa per

Dettagli

START SRL. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2013

START SRL. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2013 START SRL Codice fiscale 05135710480 Partita iva 05135710480 VIA TOGLIATTI 6-50032 BORGO SAN LORENZO FI Numero R.E.A. 522757 Registro Imprese di FIRENZE n. 05135710480 Capitale Sociale 70.187,00 di cui

Dettagli

BILANCIO E COMUNICAZIONE FINANZIARIA

BILANCIO E COMUNICAZIONE FINANZIARIA BILANCIO E COMUNICAZIONE FINANZIARIA Lezione 4 IAS 17: Leasing Marco Rossi Senior Manager Deloitte & Touche S.p.A. marrossi@deloitte.it Facoltà di Economia anno 2012 2013 11 marzo 2013 Il PERCORSO BILANCIO

Dettagli

APPROVATA LA RELAZIONE FINANZIARIA CONSOLIDATA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 DEL GRUPPO AUTOSTRADE PER L ITALIA

APPROVATA LA RELAZIONE FINANZIARIA CONSOLIDATA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 DEL GRUPPO AUTOSTRADE PER L ITALIA Comunicato Stampa APPROVATA LA RELAZIONE FINANZIARIA CONSOLIDATA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 DEL GRUPPO AUTOSTRADE PER L ITALIA I risultati consolidati (1) Nel primo semestre 2015 i ricavi consolidati

Dettagli

I brevetti industriali ed i diritti di utilizzazione delle opere dell ingegno 73

I brevetti industriali ed i diritti di utilizzazione delle opere dell ingegno 73 I brevetti industriali ed i diritti di utilizzazione delle opere dell ingegno 73 4. I brevetti: trattamento fiscale Le quote di ammortamento relative al costo sostenuto per acquisizione di marchi di impresa,

Dettagli

La vendita di beni e la prestazione di servizi competenza temporale rilevare nel momento in cui i beni sono consegnati ovvero i servizi sono resi

La vendita di beni e la prestazione di servizi competenza temporale rilevare  nel momento in cui i beni sono consegnati ovvero i servizi sono resi La vendita di beni e la prestazione di servizi L operazione di vendita, analogamente all operazione di acquisto, è caratterizzata da uno schema di svolgimento tipico composto in particolare dalle seguenti

Dettagli

LA RILEVAZIONE DI RATEI E RISCONTI

LA RILEVAZIONE DI RATEI E RISCONTI Circolare N. 32 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 26 aprile 2011 LA RILEVAZIONE DI RATEI E RISCONTI I ratei costituiscono quote di ricavi o costi di competenza dell esercizio ma la cui manifestazione

Dettagli

IMERA SVILUPPO 2010 SOC. CONSORTILE A.R.L. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2011

IMERA SVILUPPO 2010 SOC. CONSORTILE A.R.L. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2011 IMERA SVILUPPO 2010 SOC. CONSORTILE A.R.L. Reg. Imp. 96015140823 Rea 259417 Sede in VIA GARIBALDI 2 C/O UFFICI COMUNALI - 90018 TERMINI IMERESE (PA) Capitale sociale Euro 100.000,00 di cui Euro 79.250,00

Dettagli

Acconti e debiti verso fornitori

Acconti e debiti verso fornitori Le voci di bilancio sotto la lente di ingrandimento di Sergio Pellegrino e Federica Furlani * Acconti e debiti verso fornitori Il presente articolo fornisce un analisi del contenuto delle voci D.6 e D.7

Dettagli

Tassazione delle sopravvenienze attive

Tassazione delle sopravvenienze attive Tassazione delle sopravvenienze attive Sopravvenienze attive Art. 88, comma 4, del TUIR (sostituito) Non si considerano sopravvenienze attive i versamenti in denaro o in natura fatti a fondo perduto o

Dettagli

IL PROBLEMA DELLA CONTABILIZZAZIONE DEL LEASING NELLO IAS 17

IL PROBLEMA DELLA CONTABILIZZAZIONE DEL LEASING NELLO IAS 17 IL PROBLEMA DELLA CONTABILIZZAZIONE DEL LEASING NELLO IAS 17 Il leasing è un contratto per mezzo del quale il locatore (lessor) trasferisce al locatario (lessee), in cambio di un pagamento o di una serie

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 3 II) SCRITTURE DI GESTIONE A) SCRITTURE RELATIVE AGLI ACQUISTI 6 dicembre 2007 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 II) Scritture di gestione

Dettagli

La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo: Profili contabili

La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo: Profili contabili La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo: Profili contabili Dott. Alex Casasola 1 La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo Attendibilità della valutazione Di conseguenza.

Dettagli

Bilancio al 31 dicembre 2012: prorogata la deroga sulla valutazione dei titoli non immobilizzati

Bilancio al 31 dicembre 2012: prorogata la deroga sulla valutazione dei titoli non immobilizzati Focus di pratica professionale di Fabio Giommoni Bilancio al 31 dicembre 2012: prorogata la deroga sulla valutazione dei titoli non immobilizzati Premessa Il Decreto del 18 dicembre 2012 del Ministero

Dettagli

****** DESALL S.R.L. ****** Nota Integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2013 redatta in forma abbreviata ai sensi dell'art. 2435 - bis c.c.

****** DESALL S.R.L. ****** Nota Integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2013 redatta in forma abbreviata ai sensi dell'art. 2435 - bis c.c. Imposta di bollo assolta in modo virtuale tramite la Camera di Commercio di Treviso autorizzata con prov. prot. n. 18132 del 7.9.1973 del Ministero delle Finanze Dip. Delle Entrate Ufficio delle Entrate

Dettagli

Il bilancio delle società di capitali

Il bilancio delle società di capitali Il bilancio delle società di capitali RIMANENZE La voce comprende: - le merci: i prodotti che l impresa acquista per la rivendita; - le materie prime: le materie e le sostanze che sono destinate ad entrare

Dettagli

CONTABILIZZAZIONE DEL LEASING SECONDO IL METODO FINANZIARIO

CONTABILIZZAZIONE DEL LEASING SECONDO IL METODO FINANZIARIO CONTABILIZZAZIONE DEL LEASING SECONDO IL METODO FINANZIARIO SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI CLASSIFICAZIONE DELLE OPERAZIO- NI TRATTAMENTO DEL LEASING FI- NANZIARIO SECONDO I PRINCIPI INTERNAZIONALI TRATTAMENTO

Dettagli

Le perdite su crediti

Le perdite su crediti Il bilancio 2013 : novità e criticità Le perdite su crediti dott. Paolo Farinella Commissione Principi Contabili ODCEC Milano Milano 28 febbraio 2014 sede corso Europa 11 0. Introduzione Sintesi argomenti

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 3 II) SCRITTURE DI GESTIONE A) SCRITTURE RELATIVE AGLI ACQUISTI 11 ottobre 2010 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 II) Scritture di gestione

Dettagli

FONDAZIONE CENTRO STUDI ALLINEARE SANITA' E SALUTE

FONDAZIONE CENTRO STUDI ALLINEARE SANITA' E SALUTE Introduzione Oggetto e scopo FONDAZIONE CENTRO STUDI ALLINEARE SANITA' E SALUTE Sede Legale Via C.G. Merlo, 3 (c/o Studio Tracanella) 20122 Milano MI Codice Fiscale: 97663990154 Nota Integrativa al Bilancio

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Dipartimento Scienze aziendali, economiche e metodi quantitativi Corso di Bilanci secondo i principi contabili internazionali 90001 91070 Ricavi Prof. Daniele Gervasio

Dettagli

DYNAMO ACADEMY SRL IMPRESA SOCIALE UNIPERSONALE. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2010

DYNAMO ACADEMY SRL IMPRESA SOCIALE UNIPERSONALE. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2010 DYNAMO ACADEMY SRL IMPRESA SOCIALE UNIPERSONALE Sede in VIA XIMENES N. 662-51028 SAN PARCELLO PISTOIESE (PT) Capitale sociale Euro 10.000,00 i.v. Cod. fisc. e Reg. Imp. Pistoia 01722500475 - Rea 173738

Dettagli

Parte seconda EFFETTI CONTABILI DELLA RISTRUTTURAZIONE

Parte seconda EFFETTI CONTABILI DELLA RISTRUTTURAZIONE S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Convegno OIC 6: Ristrutturazione del debito e informativa di bilancio Parte seconda EFFETTI CONTABILI DELLA RISTRUTTURAZIONE Dott. Luca Magnano San Lio Senior

Dettagli

LE NOVITÀ DEL BILANCIO 2013

LE NOVITÀ DEL BILANCIO 2013 GLI ASPETTI PRINCIPALI 1. Perdite su crediti Novità della Legge di stabilità 2014 (L. 147/2013) 2. Utilizzo Fondo svalutazione crediti alla luce dei «mini crediti» 3. Correzione errori Circolare 31/E/2013

Dettagli

IAS 32 Financial Instruments: Disclosure and presentation. IAS 39 Financial Instruments: Recognition and measurement

IAS 32 Financial Instruments: Disclosure and presentation. IAS 39 Financial Instruments: Recognition and measurement IAS 32 Financial Instruments: Disclosure and presentation IAS 39 Financial Instruments: Recognition and measurement 1 Argomenti trattati 1) 1) Principali contenuti 2) 2) IAS 32 Financial Instruments: Disclosure

Dettagli

(A) Crediti verso soci per i versamenti ancora dovuti 0 0. Immobilizzazioni immateriali. Costo 20.445 20.445. Fondi ammortamento -18.501-17.

(A) Crediti verso soci per i versamenti ancora dovuti 0 0. Immobilizzazioni immateriali. Costo 20.445 20.445. Fondi ammortamento -18.501-17. Agestel S.r.l. Capitale sociale 775.000,00 i.v. Sede in Pisa - Via Bellatalla, 1 R.I. di Pisa - Cod. Fisc. 01498860509 C.C.I.A.A. di Pisa - R.E.A. n. 132201 Soggetta ad attività di direzione e coordinamento

Dettagli

LE SEGNALAZIONI STATISTICHE DI VIGILANZA CONSOLIDATE ARMONIZZATE (FINREP)

LE SEGNALAZIONI STATISTICHE DI VIGILANZA CONSOLIDATE ARMONIZZATE (FINREP) GRUPPO INTERBANCARIO PUMA2 LE SEGNALAZIONI STATISTICHE DI VIGILANZA CONSOLIDATE ARMONIZZATE (FINREP) Roma, marzo 2015 BANCA D ITALIA Servizio Rilevazioni Statistiche 2 INDICE PREMESSA... 5 1. LE NUOVE

Dettagli

LIVORNO SPORT SRL IN LIQUIDAZIONE Società unipersonale. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2011

LIVORNO SPORT SRL IN LIQUIDAZIONE Società unipersonale. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2011 Registro Imprese di Livorno n.00967250499 Rea 88815 LIVORNO SPORT SRL IN LIQUIDAZIONE Società unipersonale Sede in piazza del Municipio n 1 - Livorno Capitale sociale Euro 19.500,00 i.v. Nota integrativa

Dettagli

RETE DI SPORTELLI PER L'ENERGIA E L'AMBIENTE S.C.A. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2012

RETE DI SPORTELLI PER L'ENERGIA E L'AMBIENTE S.C.A. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2012 Reg. Imp. 05314400960 Rea 1811719 RETE DI SPORTELLI PER L'ENERGIA E L'AMBIENTE S.C.A Sede in VIA VIVAIO 1-20100 MILANO (MI) Capitale sociale Euro 72.510,00 i.v. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2012

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

Nota 14 Patrimonio netto

Nota 14 Patrimonio netto Nota 14 Patrimonio netto E così composto: (migliaia di euro) 31.12.2008 31.12.2007 Capitale emesso 10.673.804 10.673.793 meno Azioni proprie (14.450) (700) Capitale 10.659.354 10.673.093 Riserva da sovrapprezzo

Dettagli

MARIO ANTONIO VINZIA. Copyright SDA Bocconi 2010. SDA Bocconi - Corporate Finance and Real Estate Department

MARIO ANTONIO VINZIA. Copyright SDA Bocconi 2010. SDA Bocconi - Corporate Finance and Real Estate Department LA GESTIONE DELL ESPOSIZIONE VALUTARIA MARIO ANTONIO VINZIA SDA Bocconi - Corporate Finance and Real Estate Department Risk management Come si copre? Previsione dell esposizione esposizione aziendale al

Dettagli

Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2013

Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2013 Reg. Imp. Tribunale LIVORNO n. 62780 Rea Camera Commercio I.A.a. LIVORNO n.105302 CONSORZIO LA STRADA DEL VINO-COSTA DEGLI ETRUSCHI Sede in LOC.SAN GUIDO 45-57022 CASTAGNETO CARDUCCI (LI) Capitale Consortile

Dettagli

Il patrimonio netto contabile e i Fondi propri (patrimonio di vigilanza)

Il patrimonio netto contabile e i Fondi propri (patrimonio di vigilanza) Il patrimonio netto contabile e i Fondi propri (patrimonio di vigilanza) 1 Agenda Il patrimonio netto contabile Elementi che compongono il patrimonio netto contabile Principali novità introdotte dagli

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 39 Strumenti finanziari: Rilevazione e valutazione

Principio contabile internazionale n. 39 Strumenti finanziari: Rilevazione e valutazione IAS 39 Principio contabile internazionale n. 39 Strumenti finanziari: Rilevazione e valutazione Finalità 1 La finalità del presente Principio è stabilire i principi per rilevare e valutare le attività

Dettagli

LIMITI ALLA DEDUCIBILITA DEGLI INTERESSI PASSIVI ART. 96 DEL DPR 917-1986

LIMITI ALLA DEDUCIBILITA DEGLI INTERESSI PASSIVI ART. 96 DEL DPR 917-1986 COMMISSIONE IMPOSTE DIRETTE LIMITI ALLA DEDUCIBILITA DEGLI INTERESSI PASSIVI ART. 96 DEL DPR 917-1986 a cura di Stefano Coleti, Anna Gallo, Biagio Lanzillotti, Luigi Migliore, Annamaria Simonetti 1. RIFERIMENTI

Dettagli

Il 31 marzo 2009, le obbligazioni BETA sono vendute ad un prezzo unitario di 11.

Il 31 marzo 2009, le obbligazioni BETA sono vendute ad un prezzo unitario di 11. ESERCIZIO N 1 Il 10 febbraio 2007, la società BIOX acquista i seguenti titoli a reddito fisso: - 10.000 obbligazioni quotate emesse dalla società ALFA al prezzo unitario di 8. Il valore nominale dei titoli

Dettagli

Università degli Studi di Parma CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO. I crediti, i debiti e i fondi per rischi e oneri. Università degli Studi di Parma

Università degli Studi di Parma CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO. I crediti, i debiti e i fondi per rischi e oneri. Università degli Studi di Parma Università degli Studi di Parma CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO I crediti, i debiti e i fondi per rischi e oneri Università degli Studi di Parma I crediti 1 I crediti Definizione e riferimenti Definizione:

Dettagli

NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO CHIUSO il 31/12/2011

NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO CHIUSO il 31/12/2011 NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO CHIUSO il 31/12/2011 Criteri di formazione Il presente bilancio è stato redatto in forma abbreviata in quanto sussistono i requisiti di cui all articolo 2435 bis, 1 comma del

Dettagli

Nota Integrativa CONSORZIO GROSSETO LAVORO. Bilancio abbreviato al 31/12/2011. Introduzione alla Nota integrativa. Criteri di formazione

Nota Integrativa CONSORZIO GROSSETO LAVORO. Bilancio abbreviato al 31/12/2011. Introduzione alla Nota integrativa. Criteri di formazione CONSORZIO GROSSETO LAVORO (consorzio costituito ai sensi dell'art. 2602 e seg. del Codice Civile) Sede Legale: VIA CAIROLI 3 GROSSETO (GR) Iscritta al Registro Imprese di: GROSSETO C.F. e numero iscrizione:

Dettagli

Situazione patrimoniale ed economica al 31 dicembre 2006

Situazione patrimoniale ed economica al 31 dicembre 2006 Pavimental S.p.A. Società soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade S.p.A. Situazione patrimoniale ed economica al 31 dicembre 2006 Elaborata sulla base degli adottati nel Gruppo

Dettagli

Bilancio 2011: adempimenti e principali novità

Bilancio 2011: adempimenti e principali novità Bilancio 2011: adempimenti e principali novità Trattamento contabile dell'imposta sostitutiva su Leasing Immobiliare Ancona Sede Confindustria, giovedì 15 marzo 2012 Relatore: Dott. Fabiano Falasconi GENERALITA

Dettagli

FONDAZIONE CRUI PER LE UNIVERSITA' ITALIANE. Sede legale in ROMA (RM) - Piazza Rondanini, 48. Codice fiscale 97240790580

FONDAZIONE CRUI PER LE UNIVERSITA' ITALIANE. Sede legale in ROMA (RM) - Piazza Rondanini, 48. Codice fiscale 97240790580 FONDAZIONE CRUI PER LE UNIVERSITA' ITALIANE Sede legale in ROMA (RM) - Piazza Rondanini, 48 Codice fiscale 97240790580 NOTA INTEGRATIVA ABBREVIATA AI SENSI DELL ART. 2435 BIS CODICE CIVILE DEL BILANCIO

Dettagli

Le tecniche di finanziamento: il confronto di convenienza tra mutuo e leasing

Le tecniche di finanziamento: il confronto di convenienza tra mutuo e leasing Le tecniche di finanziamento: il confronto di convenienza tra mutuo e leasing Metodologie di tipo finanziario per la valutazione di convenienza Requisiti base di una metodologia finanziaria di valutazione:

Dettagli

PROSPETTI DI RICONCILIAZIONE AGLI INTERNATIONAL FINANCIAL REPORTING STANDARDS (IFRS) AL 1 GENNAIO 2004, AL 31 DICEMBRE 2004 E PER L ESERCIZIO 2004

PROSPETTI DI RICONCILIAZIONE AGLI INTERNATIONAL FINANCIAL REPORTING STANDARDS (IFRS) AL 1 GENNAIO 2004, AL 31 DICEMBRE 2004 E PER L ESERCIZIO 2004 PROSPETTI DI RICONCILIAZIONE AGLI INTERNATIONAL FINANCIAL REPORTING STANDARDS (IFRS) AL 1 GENNAIO 2004, AL 31 DICEMBRE 2004 E PER L ESERCIZIO 2004 TRANSIZIONE AI PRINCIPI IAS/IFRS Fino al 2004 Telecom

Dettagli

Principi contabili IAS/IFRS : IL BILANCIO DELLE BANCHE ESERCITAZIONE del 18/02/2015

Principi contabili IAS/IFRS : IL BILANCIO DELLE BANCHE ESERCITAZIONE del 18/02/2015 Principi contabili IAS/IFRS : IL BILANCIO DELLE BANCHE ESERCITAZIONE del 18/02/2015 Dott. PAOLO VITALI Università degli Studi di Bergamo Anno accademico 2014/2015 Crediti non performing e derivati Bergamo,

Dettagli

Banche: valutazione degli strumenti finanziari e dei finanziamenti

Banche: valutazione degli strumenti finanziari e dei finanziamenti Banche: valutazione degli strumenti finanziari e dei finanziamenti Siena, giugno 2012 dr GILIBERTO Camillo Le opinioni espresse non impegnano le responsabilità delle società di appartenenza Riproduzione

Dettagli

VERSILIA AMBIENTE SRL

VERSILIA AMBIENTE SRL VERSILIA AMBIENTE SRL Sede in VIAREGGIO - VIETTA DEI COMPARINI, 186 Codice Fiscale 02286460460 - Numero Rea LUCCA LU-212120 P.I.: 02286460460 Capitale Sociale Euro 10.000 Forma giuridica: SRL Società in

Dettagli

FONDAZIONE CRUI PER LE UNIVERSITA ITALIANE NOTA INTEGRATIVA DEL BILANCIO CHIUSO AL 31/12/2013

FONDAZIONE CRUI PER LE UNIVERSITA ITALIANE NOTA INTEGRATIVA DEL BILANCIO CHIUSO AL 31/12/2013 FONDAZIONE CRUI PER LE UNIVERSITA ITALIANE Sede legale in ROMA (RM) - Piazza Rondanini, 48 Codice fiscale 97240790580 NOTA INTEGRATIVA DEL BILANCIO CHIUSO AL 31/12/2013 Gli importi presenti sono espressi

Dettagli

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi dott. Gianluca Odetto Eutekne Tutti i diritti riservati Interessi passivi soggetti a monitoraggio AMBITO OGGETTIVO Tutti gli interessi passivi sostenuti

Dettagli

FASE UNO SRL UNIPERSONALE

FASE UNO SRL UNIPERSONALE Reg. Imp. 03085840928 Rea 245496 FASE UNO SRL UNIPERSONALE Sede in VIALE TRENTO 69-09100 CAGLIARI (CA) Capitale sociale Euro 120.000,00 i.v. Nota integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2012 redatta in

Dettagli

2.2.7 Strumenti finanziari - fair value e gestione dei rischi

2.2.7 Strumenti finanziari - fair value e gestione dei rischi 114 2.2.7 Strumenti finanziari - fair value e gestione dei rischi 2.2.7.1 Gerarchia del fair value 2. Bilancio consolidato Le tabelle di seguito forniscono una ripartizione delle attività e passività per

Dettagli

Nota Integrativa al Bilancio al 31/12/2014

Nota Integrativa al Bilancio al 31/12/2014 Sede in VIA PRAMOLLO 16 - PONTEBBA Codice Fiscale, Partita Iva e N. Iscrizione al Registro Imprese di UDINE 02055820308 N.REA UD232281 Capitale Sociale Euro 76.950,74 interamente versato Introduzione Nota

Dettagli

Provvedimenti 2008 di avvicinamento IAS

Provvedimenti 2008 di avvicinamento IAS Immobilizzazioni materiali Codice civile e PC nazionali Art. 2426 C.C. Immobilizzazioni Immateriali Materiali Finanziarie Circolante Scorte Crediti Attività finanziarie Liquidità valutazione Costo storico

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 8/2013

NOTA OPERATIVA N. 8/2013 NOTA OPERATIVA N. 8/2013 OGGETTO: La correzione degli errori contabili - Introduzione Malgrado l ausilio di sistemi informatici sempre più avanzati e l affinamento della tecnica professionale rimane quasi

Dettagli

SOLIDARIETA' SOC.COOP.SOCIALE

SOLIDARIETA' SOC.COOP.SOCIALE SOLIDARIETA' SOC.COOP.SOCIALE Reg. Imp. Di Brescia 02942200177 Rea di Brescia 306117 Albo cooperative a mutualità prevalente n. A136324 Sezione: Mutualità prevalente di diritto Categoria: Cooperative sociali

Dettagli

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS)

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS) TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS) (DOCUMENTO SOGGETTO A VERIFICA, IN CORSO, DA PARTE DELLA SOCIETA DI REVISIONE) Nel 2002 l Unione europea ha adottato il regolamento n. 1606 in base

Dettagli

Strumenti finanziari derivati

Strumenti finanziari derivati OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Strumenti finanziari derivati xx BOZZA PER LA CONSULTAZIONE Si prega di inviare eventuali osservazioni preferibilmente entro il 31 maggio 2016 all

Dettagli