Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Patrimoniale verso Terzi e della Responsabilità Amministrativa ed Amministrativo - Contabile

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Patrimoniale verso Terzi e della Responsabilità Amministrativa ed Amministrativo - Contabile"

Transcript

1 Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Patrimoniale verso Terzi e della Responsabilità Amministrativa ed Amministrativo - Contabile Convenzione Nazionale per Amministratori e Dipendenti della Pubblica Amministrazione, compresi i soggetti in rapporto di servizio Comune di Ferrara, 9 novembre 2010 "Questo testo non potrà essere nè integralmente nè parzialmente distribuito a terzi per nessun fine. Le informazioni contenute all'interno di questo documento non costituiscono parere definitivo e vincolante e non devono essere utilizzate come base per dare pareri senza verificare le fonti primarie." Presupposto della copertura assicurativa L art. 3, comma 59 della Legge 244/ Legge Finanziaria 2008 sancisce che È nullo il contratto di assicurazione con il quale un Ente pubblico assicuri i propri amministratori per i rischi derivanti dall espletamento dei compiti istituzionali connessi con la carica e riguardanti la Responsabilità per i danni cagionati allo Stato o ad altri Enti pubblici e la Responsabilità contabile. I contratti di assicurazione in corso alla data di entrata in vigore della presente legge cessano di avere efficacia alla data del 30 giugno In caso di violazione della presente disposizione, l Amministratore che pone in essere o che proroga il contratto di assicurazione e il beneficiario della copertura assicurativa sono tenuti al rimborso, a titolo di danno erariale, di una somma pari a dieci volte l ammontare dei premi complessivamente stabiliti nel contratto medesimo. 2 1

2 Interpretazione della norma Secondo le interpretazioni prevalenti, la norma ha voluto sancire la nullità dei contratti di assicurazione stipulati da parte di Enti Pubblici a favore dei propri Amministratori a fronte di danni da questi arrecati agli Enti stessi, allo Stato ed alla Pubblica Amministrazione in genere, laddove detti contratti fossero stati stipulati con costo a carico dello stesso Ente Pubblico. Inoltre, le deliberazioni di alcune Sezioni Regionali di Controllo della Corte dei Conti hanno affermato che la norma si applicherebbe anche ai Dipendenti ed ai soggetti che intrattengono un rapporto di servizio con la Pubblica Amministrazione. A tal proposito riportiamo di seguito un estratto di due Pareri rilasciati rispettivamente dalla Corte dei Conti Lombardia e dalla Corte dei Conti Emilia Romagna. 3 Interpretazione della norma la Pubblica Amministrazione può stipulare una polizza di cui sia contraente e parimenti beneficiaria, non potendo quindi stipulare..omissis.. un contratto assicurativo per "Colpa Lieve", con una clausola estensiva che copra anche la "Colpa Grave", anche quando l'onere economico venga posto a carico degli amministratori e dei dipendenti Deliberazione n. 57 del 22/07/2008 della Sezione Regionale di Controllo della Corte dei Conti della Lombardia..deve pertanto ritenersi che la nullità sancita dall art 3., comma 59, della legge 24 dicembre 2007, si estenda a tutti i casi di polizze stipulate da amministrazioni pubbliche a favore dei propri dipendenti a copertura delle conseguenze derivanti da illeciti amministrativi di cui si rendano responsabili. oltre a omissis. pare coerente con quanto appena affermato sostenere che la scelta di accollare ad amministratori e funzionari la quota di costi che li riguarda, risulterebbe, per tale parte, del tutto estranea all interesse pubblico perseguito dall Ente e sarebbe pertanto priva di giustificazione deliberazione n. 3/2009/PAR della Sezione Regionale di Controllo della Corte dei Conti della Emilia Romagna In forza di quanto sopra, la Responsabilità Amministrativa e Contabile nei confronti dell Ente Pubblico in genere non solo è assicurabile esclusivamente con oneri a carico degli Amministratori e dei Dipendenti, ma esclusivamente per il tramite di contratti separati dalla copertura assicurativa principale, comunemente detta e conosciuta come Colpa Lieve, di cui l Ente Pubblico è soggetto Contraente, essendo esclusa ogni possibile commistione in un unico contratto dei diversi soggetti. 4 2

3 La Proposta Assicurativa di Aon Categorie di Enti cui è rivolta la Proposta Assicurativa Aon S.p.A. ha attuato una Convenzione relativa alla Responsabilità Civile Patrimoniale Responsabilità Amministrativa e Responsabilità Contabile rivolta a diverse categorie di soggetti operanti nei settori della Pubblica Amministrazione, di seguito elencati: Miglior Broker di assicurazione >$250M Comuni/Unioni e Associazioni di Comuni/Comunità Montane Province Regioni Ospedali/Case di Riposo ASL/ARPA/IPAB Camere di Commercio Autorità Garante Ministeri/Agenzia delle Entrate/Altre Amministrazioni Statali Università/Istituti Scolastici pubblici e scuole pubbliche in genere Porti/Autorità Portuali ASP Aziende Servizi alla Persona/ATER Consorzi vari/comunità Montane/Magistrato Acque AATO Organismi di Diritto Pubblico e Società a Partecipazione Pubblica Enti Strumentali (enti dotati e non dotati di personalità giuridica) Miglior Broker di riassicurazione 5 La Proposta Assicurativa di Aon Categorie di Enti cui è rivolta la Proposta Assicurativa Si riportano di seguito le categorie dei soggetti assicurabili, precisando sin d ora che le stesse sono quelle indicate nella tabella allegata alla Convenzione: Dirigenti Tecnici/Dirigenti Legali iscritti all Albo Speciale/Alte Professionalità Organo di vertice/commissario Straordinario/Amministratore Unico Posizioni Organizzative Tecniche, altri dipendenti tecnici e collaboratori tecnici in genere Altri Organi Dirigenti Amministrativi/Attività Specifiche/Collegio Revisori/Collegio Sindacale Altri Amministratori/Assessori Posizioni Organizzative Amministrative e Altri Dipendenti Amministrativi Componenti di altri organi collegiali e altre specifiche professionalità CATEGORIA A CATEGORIA B CATEGORIA C CATEGORIA D CATEGORIA E CATEGORIA F CATEGORIA G CATEGORIA H 6 3

4 Convenzione RC Patrimoniale Colpa Grave Le principali garanzie (1/3) (Art. 2 Oggetto dell Assicurazione Responsabilità civile e professionale per perdite patrimoniali e danni erariali Responsabilità amministrativa ed amministrativa contabile) L assicurazione è prestata a copertura: Della responsabilità civile e professionale per perdite patrimoniali cagionate a terzi; Della responsabilità amministrativa e amministrativo Pubblica Amministrazione in genere; contabile per danni erariali cagionati all Ente di Appartenenza e alla Delle perdite patrimoniali ed i danni erariali conseguenti a smarrimento, distruzione o deterioramento di atti, documenti o titoli non al portatore purché non derivanti da incendio, furto o rapina; Delle perdite patrimoniali ed i danni erariali che l Assicurato sia tenuto a risarcire per multe e/o ammende, sanzioni amministrative e/o perdite pecuniarie inflitte a terzi, all Ente di Appartenenza ed alla Pubblica Amministrazione in genere a seguito di propri errori. 7 Convenzione RC Patrimoniale Colpa Grave Le principali garanzie (2/3) L assicurazione è prestata a copertura di: Attività di rappresentanza (art. B.1); Estensione al D.Lgs. 81/2008 (art. B.2); Ecologia ed Ambiente (art. B.3); Perdite per interruzione o sospensione di attività di terzi (art. B.4); Perdite patrimoniali e danni erariali per attività connesse all assunzione e gestione del personale (art. B.5); Danni patrimoniali, perdite non patrimoniali e Danni erariali derivanti dall attività di cui al D.Lgs. 196/2003 (art. B.6); Vincolo di solidarietà (art. B.6). 8 4

5 Convenzione RC Patrimoniale Colpa Grave Le Principali Garanzie (3/3) Art. C.1 Responsabilità civile professionale dei dipendenti tecnici L assicurazione è prestata a copertura della Responsabilità Civile Professionale dei dipendenti tecnici ed in particolare: Per i danni conseguenti a lesioni personali, morte o danneggiamento a cose, connessi all esercizio dell attività di Dipendente Tecnico (es. progettista direttore di lavori e collaudatore, geologo, attività di consulenza e controlli in ambito di ecologia e ambiente, verifica e validazione dei progetti, responsabile del procedimento, ecc.) Per i danni conseguenti a rovina totale o parziale delle opere in costruzione; spese per neutralizzare le conseguenze di un grave difetto che incida sulla stabilità dell opera; le perdite patrimoniali e i danni erariali conseguenti a gravi difetti alle opere riscontrati dopo la ultimazione dei lavori e che rendano l opera inidonea all uso al quale è destinata. 9 Caratteristiche della Convenzione Scelta di cinque massimali per sinistro/anno assicurato: ,00 Euro, ,00 Euro, ,00 Euro, ,00 Euro e ,00 Euro; Massimale per corresponsabilità di più assicurati coinvolti in un unico sinistro pari a ,00 Euro (art. A.6 Corresponsabilità ); Nessun massimale annuo aggregato di Convenzione; Nessuna franchigia; Retroattività: la copertura è operante per gli eventi successivi al 31/12/2003 (art. A.3 Periodo di efficacia retroattiva ed ultrattiva della Assicurazione (Claims Made) ); Postuma di 5 anni in caso di cessazione dell attività o di pensionamento (art. A.3 Periodo di efficacia retroattiva ed ultrattiva della Assicurazione (Claims Made) ); Copertura anche di attività svolte presso altri Enti (art. 7 Calcolo del premio annuo ); Mantenimento delle condizioni di copertura anche nel caso di cambio di Ente (art. 6 Pagamento del premio in caso di variazione dell attività ); Durata della Convenzione: dal 30/09/2010 al 31/12/2014; Durata delle adesioni: la prima fino al 31/12 di ogni anno a prescindere dalla finestra di adesione, poi annuali, tacitamente rinnovabili (art. 5 Disciplina per le adesioni alla Convenzione Attivazione dell Assicurazione Inizio e Termine della Assicurazione Termini di pagamento del premio ). 10 5

6 Modalità di adesione La Convenzione prevede l adesione on - line tramite il sito internet: Collegandosi al sito internet sopra citato sarà possibile accedere ai link utili per la consultazione di tutta la documentazione afferente la Convenzione ivi compresa la modulistica necessaria per la richiesta di adesione. La modalità on line consente di beneficiare dei seguenti vantaggi: Possibilità di scaricare tutta la documentazione, prevista dalla vigente normativa, in ordine all attività di intermediazione (ai sensi del Regolamento ISVAP n. 5/2006), nonché il contratto assicurativo; Scelta del massimale e riscontro immediato dell importo del premio da corrispondere; Semplicità di adesione attraverso la compilazione automatica del modulo appositamente previsto; Individuazione di apposito Call Center da poter contattare, presso cui trovare il personale pronto a rispondere alle varie esigenze; Indicazione di altri referenti, dipendenti di Aon S.p.A. e territorialmente individuati, a cui potersi rivolgere, sia in caso di sinistro che per la soluzione di tutte le problematiche. 11 Invio della Modulistica Scaricato e compilato il Modulo di Adesione, l Assicurando dovrà inviarlo al numero di fax (right fax) ivi previsto, unitamente a copia della disposizione di bonifico recante, oltre il timbro della banca o numero di CRO, la data valuta ordine bonifico; Nel Modulo stesso l Assicurando trova l apposita dichiarazione di assenza sinistri che è necessario inviare al Sottoscrittore Lloyd s secondo quanto previsto dalle condizioni contrattuali; Successivamente Aon provvederà a trasmettere all Assicurato, a mezzo e.mail, la copia del personale Certificato di Assicurazione; pertanto, l Assicurato è esonerato dal compiere altre attività (firma del predetto certificato e relativo invio ad Aon). 12 6

7 Modalità di Calcolo del Premio Una sola carica: 100% (cento per cento) del premio riferito alla carica da assicurare (da individuare sulla tabella allegata al modulo di adesione in considerazione del massimale prescelto) Sino a tre cariche afferenti a più fasce di rischio o in caso di tre cariche presso diversi Enti di Appartenenza: 75% (settantacinque percento) della somma dei premi per singola fascia di rischio e/o per ciascun Ente di Appartenenza Oltre tre cariche: 75% (settantacinque percento) della somma dei premi riferiti alle tre cariche più elevate. QUANTO SOPRA IN CONSIDERAZIONE DELLE FINESTRE DI ADESIONE DI CUI ALLA SUCCESSIVA SLIDE. ESEMPIO Il sig. Tizio è Assessore al Comune Alfa nonché Dirigente, RUP e Dipendente Tecnico al Comune Beta; vorrebbe assicurarsi con un massimale di ,00 Euro. Dipendente Tecnico -> Riga C (375 ) Dirigente Amministrativo -> Riga E (215 ) Assessore -> Riga F (210 ) RUP -> Riga H (168 ) Totale da corrispondere - > ( )*75% = 600 Euro Resta inteso che, qualora il Sig. Tizio voglia aderire alla convenzione dal 1 luglio il premio da corrispondere sarà pari a 300 Euro Totale da corrispondere - > 600 *50% = 300 Euro 13 Periodo di Assicurazione Per le nuove adesioni vale la seguente disciplina: Periodo A Moduli di adesione ricevuti dal Broker entro le ore 24 del 31/03 di ogni anno unitamente a copia della disposizione di bonifico recante, oltre il timbro della banca o del numero di CRO, data ordine bonifico non successive al 31/03 di ogni anno: data di decorrenza dell Assicurazione ore del 31/12 dell anno precedente; data di termine dell Assicurazione ore del 31/12 di ogni anno in corso; premio 100% del premio annuo. Periodo B Periodo C Moduli di Adesione ricevuti dal Broker successivamente alle ore del 31/03 di ogni anno e fino alle ore del 30/06 di ogni anno, unitamente a copia della disposizione di bonifico recante, oltre al timbro della banca o numero di CRO, data ordine di bonifico non successive al 30/06 di ogni anno: data di decorrenza dell Assicurazione ore del 30/03 dell anno in corso; data di termine dell Assicurazione ore del 31/12 dell anno in corso; premio 75% del premio annuo. Moduli di Adesione ricevuti dal Broker successivamente alle ore del 30/06 di ogni anno e fino alle ore del 31/12 di ogni anno, unitamente a copia della disposizione di bonifico recante, oltre al timbro della banca o numero di CRO, data ordine di bonifico non successive al 31/12 di ogni anno: data di decorrenza dell Assicurazione ore del 30/06 dell anno in corso; data di termine dell Assicurazione ore del 31/12 dell anno in corso; premio 50% del premio annuo. 14 7

8 Compilazione della dichiarazione di assenza sinistri Qualora l aderente/assicurato in fase di compilazione dei moduli contenenti la dichiarazione di assenza sinistri dichiari di essere a conoscenza di Richieste di Risarcimento e/o Circostanze (così come definite nella Convenzione) a lui pervenute: la Struttura Affinity inoltrerà immediatamente il modulo in questione ad AIB; entro un termine di 45 giorni dalla ricezione del Modulo AIB segnalerà: A. L eventuale aumento del premio (ad oggi non superiore al 30%) B. L eventuale mancata accettazione dell Adesione o della possibilità di acquisto della garanzia accessoria (ad oggi, fatto mai verificatosi) Nel caso in cui si verifichi la situazione di cui al punto A.: la Struttura Affinity comunicherà all aderente/assicurato l aumento del premio e lo stesso aderente/assicurato avrà 30 giorni dal ricevimento della comunicazione per decidere nel merito; in caso di pagamento del sovrappremio nel termine di 30 giorni la copertura assicurativa avrà decorrenza dalla data del primo pagamento, trascorso tale termine la Struttura Affinity provvederà alla restituzione del premio; Nel caso in cui si verifichi la situazione di cui al punto B.: la Struttura Affinity comunicherà all aderente/assicurato la mancata accettazione dell adesione o della richiesta di acquisto della garanzia accessoria da parte degli Assicuratori e provvederà alla restituzione del premio. Tutte le richieste di risarcimento conseguenti alle circostanze dichiarate saranno comunque escluse dalla copertura assicurativa. L eventuale percentuale di sovrappremio richiesto dagli Assicuratori è applicato ai successivi premi di rinnovo. 15 Cosa succede se l aderente dichiara un sinistro in corso d anno Qualora l assicurato dichiari un sinistro, AIB si riserva di non procedere al rinnovo dell assicurazione o di procedervi a diverse condizioni che saranno comunicate dalla Struttura Affinity all assicurato 45 (quarantacinque) giorni prima della scadenza annuale della polizza. In assenza di ricezione da parte dell assicurato, di comunicazione da parte degli assicuratori, l assicurazione si intenderà rinnovata alle normali condizioni contrattuali. In caso di rinnovo a condizioni differenti l assicurato avrà a disposizione ulteriori 30 giorni dalla ricezione dell offerta da parte della Struttura Affinity per accettare o rifiutare la nuova proposta. Nel caso di accettazione delle nuove condizioni l assicurazione decorrerà dal pagamento del nuovo premio. 16 8

9 Garanzie Accessorie (1/5) RESPONSABILITÀ CIVILE PER DANNI MATERIALI E CORPORALI VERSO TERZI L assicurazione è prestata per la responsabilità amministrativa e contabile per i danni erariali cagionati dall assicurato all Ente di Appartenenza, allo Stato e alla P.A. in genere a seguito di danni materiali e corporali cagionati a terzi, all Ente di Appartenenza, allo Stato e alla PA, per fatti generati nell ambito dell attività svolta dall assicurato. Tale garanzia: è prestata con un limite di massimale di Euro; ha una franchigia fissa di 500 Euro per sinistro; comprende la responsabilità amministrativa in capo all assicurato connessa ai danni subiti dai mezzi della P.A. a seguito di circolazione stradale in occasione delle missioni (CON ESCLUSIONE DI QUANTO AFFERENTE I DANNI EX D. Lgs. 209/2005 RCA); tale garanzia è prestata con un sottolimite pari al 50% del massimale scelto per la garanzia base, con il massimo di ,00 Euro e con una franchigia fissa di 500 Euro per sinistro; è concessa seguito pagamento di un premio il cui importo è pari al premio indicato nella tabella premi nella specifica colonna (in caso di più cariche dovrà essere corrisposto il premio riferito alla carica più elevata); è acquistabile esclusivamente in fase di nuova adesione o in fase di rinnovo; in caso di acquisizione al momento del rinnovo il premio sarà ricalcolato dal Broker, che comunicherà il nuovo importo da corrispondere all assicurato. ESEMPIO Il sig. Tizio è Assessore al Comune Alfa nonché Dirigente, RUP e Dipendente Tecnico al Comune Beta; vorrebbe assicurarsi con un massimale di ,00 Euro. Dipendente Tecnico -> Riga C (375 ) premio per garanzia accessoria D (56,50 ) Dirigente Amministrativo -> Riga E (215 ) premio per garanzia accessoria D (32,25 ) Assessore -> Riga F (210 ) premio per garanzia accessoria D (31,50 ) RUP -> Riga H (168 ) premio per garanzia accessoria D (25,25 ) Per la garanzia accessoria RC Danni Materiali 56,50 ( )*75% = 600 Euro (sempre al 100% a prescindere dalla finestra di adesione) Totale da corrispondere - > ,50 =656,50 17 Garanzie Accessorie (2/2) ESTENSIONE ALLA RETROATTIVITÀ ILLIMITATA Con l attivazione della presente garanzia accessoria l assicurazione è operante per le Richieste di Risarcimento e/o Circostanze pervenute all assicurato successivamente al termine di decorrenza dell Assicurazione indicato nel Modulo di Adesione, indipendentemente dal momento in cui si è verificato l Evento Dannoso Tale garanzia: è concessa seguito pagamento dei un premio il cui importo è pari al 25% del premio riferito alle cariche assicurate nonché alle garanzie accessorie attivate; è acquistabile esclusivamente in fase di nuova adesione e/o in fase di rinnovo dell adesione. In caso di acquisizione al momento del rinnovo il premio sarà ricalcolato dal Broker, che comunicherà il nuovo importo da corrispondere all assicurato. ESEMPIO Il sig. Tizio è Assessore al Comune Alfa nonché Dirigente, RUP e Dipendente Tecnico al Comune Beta; vorrebbe assicurarsi con un massimale di ,00 Euro. Dipendente Tecnico -> Riga C (375 ) Dirigente Amministrativo -> Riga E (215 ) Assessore -> Riga F (210 ) RUP -> Riga H (159 ) Per la garanzia accessoria RC Danni Materiali (56,50 Euro) (( )*75%) + 56,50 = 656,50 Euro Per la garanzia accessoria Retroattività Illimitata (+ 25%) Totale da corrispondere - > 656,50 (+25%) = 820,63 Euro 18 9

10 Garanzie Accessorie (3/5) ESTENSIONE DELLE GARANZIE DELLA CONVENZIONE A CARICHE PREGRESSE Con la presente garanzia accessoria l assicurato ha la possibilità di estendere le garanzie previste dalla presente convenzione ad una o più cariche già in essere al momento dell adesione, ma volutamente non dichiarate nel Modulo di Adesione e pertanto non assicurate. Tale garanzia: è acquistabile esclusivamente in fase di rinnovo; per attivare la presente garanzia l Assicurato dovrà inviare al broker l apposito modulo entro e non oltre il di ciascuna annualità; il premio di rinnovo sarà calcolato dal broker in considerazione di tutte le cariche da assicurare e sarà debitamente comunicato all assicurato. ESEMPIO Il sig. Tizio a Giugno 2009 ricopre le cariche di Assessore e Dirigente Amministrativo del Comune Alfa. Il primo Luglio 2009 aderisce alla Convenzione Aon assicurando esclusivamente la propria carica di Dirigente Amministrativo, con massimale di ,00 Euro. Premio da corrispondere: 215 Euro al 50% = > 107,50 A settembre 2010 decide di voler assicurare anche la carica di Assessore; pertanto: dovrà trasmettere entro il il Modulo Garanzia Accessoria F Cariche Pregresse alla Struttura Affinity; la Struttura Affinity ricalcolerà il premio da corrispondere al rinnovo e lo comunicherà all assicurato il premio da corrispondere sarà pari a : ( )*75% = 318,75 Euro 19 Garanzie Accessorie (4/5) MEMBRO DI COMMISSIONE Tutti gli aderenti/assicurati che svolgono l attività di MEMBRO DI COMMISSIONE esterno all ente di appartenenza (con il quale hanno un rapporto di impiego) dovranno indicare (alternativamente): nel Modulo di Adesione (1) (se l acquisizione avviene in fase di adesione) nel Modulo Garanzia Accessoria G Membro di Commissione (6) (se l acquisizione avviene in fase di rinnovo) nel Modulo Garanzia Accessoria G Membro di Commissione (7) (se l acquisizione avviene in corso d anno) tale attività SENZA però specificare l Ente o gli Enti presso i quali tale attività viene svolta. Il premio da corrispondere è quello indicato nella riga I della tabella tariffe Il premio dovrà essere corrisposto sempre al 100% e sarà unico INDIPENDENTEMENTE: dal periodo dell annualità assicurativa in cui la garanzia accessoria viene acquistata; dal numero di volte per cui questo tipo di attività viene svolta durante l anno; dalla tipologia di enti preso i quali viene svolta tale attività. ESEMPIO Il sig. Tizio a Gennaio 2011 ricopre la carica di Assessore del Comune Alfa. Al di fuori dell orario di lavoro il Sig. Tizio svolge anche l attività di Membro di Commissione presso enti diversi dal Comune Alfa. Decide di aderire alla Convenzione Aon assicurando sia la carica di Assessore sia l attività di membro di commissione, con massimale di ,00 Euro. Premio da corrispondere: ,60 = > 369,60 Euro 20 10

11 Garanzie Accessorie (5/5) Estensione piena del periodo di efficacia retroattiva in caso di cessazione totale dell attività presso qualsiasi Pubblica Amministrazione Qualora l assicurato cessi completamente ogni rapporto con la Pubblica Amministrazione (per qualsiasi motivo tranne il caso di licenziamento per giusta causa), la garanzia: OPERA automaticamente per le richieste di risarcimento a lui pervenute relative a fatti, atti od omissioni compiuti nel corso del periodo di durata dell Assicurazione (dalla data di effetto della convenzione fino alla data di cessazione dell attività) MA NON OPERA per le richieste di risarcimento a lui pervenute relative a fatti, atti od omissioni compiuti nel corso del periodo retroattivo (dal alla data di effetto dell adesione). Per ottenere l efficacia della garanzia anche relativamente al periodo retroattivo l Assicurato dovrà: inviare il Modulo Garanzia Accessoria H - Piena Efficacia Retroattiva (8), comunicando la data di cessazione totale dell attività; corrispondere un premio (come una tantum) pari al 75% dell ultimo premio corrisposto. La comunicazione ed il contestuale pagamento devono avvenire entro 60 giorni dalla data di cessazione dell attività; qualora tale tempistica non venga rispettata l assicurato NON AVRA PIU LA FACOLTA di acquistare la garanzia accessoria. 21 Possibilità di Variazione del Massimale - (in corso d anno) In corso d anno, l assicurato ha la facoltà di variare il massimale, scelto al momento dell adesione, alle seguenti condizioni: tale variazione è consentita ESCLUSIVAMENTE nel caso di acquisizione/variazione di una o più cariche che generi un aggravamento di rischio (ad es. il passaggio da P.O Amministrativa a Dirigente Amministrativo). In questo caso l assicurato dovrà compilare il Modulo di Variazione Massimale, comprensivo della dichiarazione di assenza sinistri e trasmettere lo stesso alla Struttura Affinity, al numero di fax riportato sul modulo. Sarà cura della Struttura Affinity comunicare all assicurato il premio da corrispondere, che sarà calcolato tenendo conto della differenza dei premi annui riferiti alle cariche in essere al momento dell adesione e a quelle in corso alla data di variazione del massimale, a prescindere dalla finestra nella quale avviene la richiesta di variazione. ATTENZIONE 1. L invio della richiesta di variazione deve essere fatta entro e non oltre 30 giorni dalla data in cui è avvenuta la variazione di rischio; in questo caso il nuovo massimale è operante dalla data in cui è intervenuta la variazione del rischio. 2. Qualora non fosse rispettato il termine di cui al punto 1. il nuovo massimale sarà operante dalle ore della data di ricezione del modulo da parte del broker IN OGNI CASO Il NUOVO MASSIMALE è operante per le richieste di risarcimento e/o circostanze pervenute all assicurato in data successiva alla sua acquisizione, purchè afferenti ad eventi dannosi anch essi verificatisi in data successiva all attivazione dello stesso

12 Possibilità di Variazione del Massimale (in fase di rinnovo) L assicurato ha la facoltà di variare il massimale, scelto al momento dell adesione, alle seguenti condizioni: tale variazione potrà essere effettuata a prescindere da qualsiasi variazione e/o acquisizione di carica. In questo caso l assicurato dovrà trasmettere alla Struttura Affinity il modulo di variazione massimale con la dichiarazione di assenza sinistri, entro e non oltre il 31 gennaio di ciascuna annualità. la Struttura Affinity si farà cura di ricalcolare il premio di rinnovo in considerazione del nuovo massimale prescelto e la stessa struttura comunicherà all assicurato, a mezzo mail, tale importo. ATTENZIONE la variazione di massimale in riduzione (ad esempio, per diminuzione o cessazione parziale di carica) è consentita ESCLUSIVAMENTE AL MOMENTO DEL RINNOVO. IN OGNI CASO Il NUOVO MASSIMALE è operante per le richieste di risarcimento e/o circostanze pervenute all Assicurato in data successiva alla sua acquisizione, purchè afferenti ad eventi dannosi anch essi verificatisi in data successiva all attivazione dello stesso. 23 Transizione dalla Convenzione n alla Convenzione La Convenzione n non è più sottoscrivibile a far data dal Tutti coloro che hanno già sottoscritto la Convenzione n hanno la possibilità di aderire alla nuova Convenzione n ESCLUSIVAMENTE IN FASE DI RINNOVO mediante la compilazione dello specifico Modulo Cambio Polizza (11)

13 Contatti Aon S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale Via Andrea Ponti 8/ Milano Tel Fax Main Sponsor Manchester United Uffici Ancona Arezzo Bergamo Bologna Brescia Catania Civitanova Marche Corigliano Calabro Cuneo Firenze Genova Latina Mantova Messina Milano Modena Napoli Palermo Parma Pescara Pordenone Roma Terni Torino Treviso Trieste Udine Verona Vicenza 25 "Questo testo non potrà essere nè integralmente nè parzialmente distribuito a terzi per nessun fine. Le informazioni contenute all'interno di questo documento non costituiscono parere definitivo e vincolante e non devono essere utilizzate come base per dare pareri senza verificare le fonti primarie." 13

14 This document was created with Win2PDF available at The unregistered version of Win2PDF is for evaluation or non-commercial use only. This page will not be added after purchasing Win2PDF.

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO CONVENZIONE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO FOR INSURANCE BROKER SRL, Società di Brokeraggio con sede principale a Castelfranco V.to, Ha stipulato con i

Dettagli

INSER S.P.A. Ordine di Milano. Giugno 2014. Riservato e Confidenziale Documento non riproducibile

INSER S.P.A. Ordine di Milano. Giugno 2014. Riservato e Confidenziale Documento non riproducibile INSER S.P.A. Proposta di Agevolazione RC Professionale Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Ordine di Milano Riservato e Confidenziale Documento non riproducibile Giugno 2014 Indice Proposta di

Dettagli

Deliberazione n.57/pareri/2008

Deliberazione n.57/pareri/2008 Deliberazione n.57/pareri/2008 REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Nicola Mastropasqua Presidente dott. Giorgio Cancellieri

Dettagli

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO L articolo 35, comma 5, D.L. n. 223/2006 ha aggiunto il seguente comma all articolo 17, D.P.R. n. 633/72: Le disposizioni di cui al comma precedente si applicano anche alle

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI COS E A CHI E RIVOLTA COSA OFFRE RC PROFESSIONALE È un programma assicurativo studiato per offrire una copertura completa e personalizzabile in base alle specifiche esigenze. Sono previste garanzie in

Dettagli

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende)

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende) RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing (Enti e Aziende) Richiesta di abbonamento del Il/La sottoscritta Nome Cognome Legale Rappresentante dell Azienda Attività Sede Legale

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli

Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli La Compagnia di assicurazione diretta del INDICE Servizio Assistenza Clienti Servizio Sinistri +390306762100 Per chiamate dall estero

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

Guaranteed Asset Protection INSURANCE

Guaranteed Asset Protection INSURANCE CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZA COLLETTIVA N. 5253/02 Guaranteed Asset Protection INSURANCE (data dell ultimo aggiornamento: 31.01.2012) IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO, CONTENENTE LA NOTA

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA REGIONE SICILIANA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA REGOLAMENTO PER L AUTORIZZAZIONE E LA DISCIPLINA DEGLI INCARICHI ESTERNI OCCASIONALi, NON COMPRESI NEI COMPITI E DOVERI D UFFICIO, CONFERITI AL

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

Guida pratica alle Assicurazioni

Guida pratica alle Assicurazioni Guida pratica alle Assicurazioni Le regole delle Assicurazioni R.C. Auto, Vita, Previdenziali e Malattia spiegate dall Autorità di vigilanza del settore Sommario Che cosa è l ISVAP 5 Assicurazioni R.C.

Dettagli

APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE NEL CCNL TERZIARIO

APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE NEL CCNL TERZIARIO APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE NEL CCNL TERZIARIO L apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e all occupazione dei giovani. Possono essere assunti in

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI Mod. 7A COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI La preghiamo di leggere con attenzione il

Dettagli

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia 300/2014/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone dott. Andrea Luberti

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

Fascicolo informativo

Fascicolo informativo Polizza Auto Fascicolo informativo Contratto di Assicurazione per Autovetture Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa comprensiva del Glossario e le Condizioni di Assicurazione,

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 64 del Reg. Delib. N. 6258 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE f.to Antecini IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Scarpari N. 433 REP.

Dettagli

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego Il decreto spiega tutte le possibilità e i limiti dell'eventuale cumulo Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego (Dm Funzione pubblica 331 del 29.7.1997) da CittadinoLex del 12/9/2002

Dettagli

DUAL RC professionale

DUAL RC professionale P.I. LINE - tailor made DUAL RC professionale Proposta di assicurazione per la Responsabilità Civile Professionale di Commercialisti, Tributaristi, Avvocati Consulenti del Lavoro, Società di Servizi (EDP)

Dettagli

Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego

Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego La riforma Brunetta, introdotta dal D.Lgs. 150/09, ha modificato profondamente il sistema disciplinare nel pubblico impiego, intervenendo

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

GENERALI SEI IN AUTO

GENERALI SEI IN AUTO GENERALI SEI IN AUTO AUTOVETTURE Il presente Fascicolo informativo, contenente Nota informativa, comprensiva del Glossario Condizioni di Assicurazione deve essere consegnato al Contraente prima della sottoscrizione

Dettagli

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008.

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008. Offerta pubblica di sottoscrizione di CAPITALE SICURO prodotto finanziario di capitalizzazione (Codice Prodotto CF900) Il presente Prospetto Informativo completo si compone delle seguenti parti: Parte

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

Creditor Protection Insurance

Creditor Protection Insurance CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE N. 5038/01 e 5343/02 Creditor Protection Insurance (data dell ultimo aggiornamento: 31.05.2012) IL PRESENTE FASCICOLO

Dettagli

SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA

SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA Roma 9 marzo 2015 Prot. n. 45-15 001407 All.ti n. Alle Imprese di assicurazione con sede legale in Italia che esercitano la r.c.

Dettagli

FIN+A Vita. Aviva S.p.A. Gruppo Aviva

FIN+A Vita. Aviva S.p.A. Gruppo Aviva Aviva S.p.A. Gruppo Aviva FIN+A Vita Creditor Protection a Premio Unico ed a Premio Annuo Limitato abbinata a Finanziamenti - Contratto di Assicurazione in forma Collettiva ad Adesione Facoltativa. Il

Dettagli

LEGGE REGIONALE 12 febbraio 2014, n. 4

LEGGE REGIONALE 12 febbraio 2014, n. 4 6232 LEGGE REGIONALE 12 febbraio 2014, n. 4 Semplificazioni del procedimento amministrativo. Modifiche e integrazioni alla legge regionale 12 aprile 2001, n. 11 (Norme sulla valutazione dell impatto ambientale),

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali

Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali Art. 1 Definizioni 1.1 Ai fini del presente provvedimento si applicano le seguenti definizioni:

Dettagli

COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE

COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE Deliberazione del 15 luglio 2010, modificata ed integrata con deliberazione del 7 maggio 2014 (Testo consolidato) 1. Regolamento sulle procedure relative all

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI Il presente fascicolo informativo contenente: a) Nota Informativa, comprensiva del glossario; b) Condizioni di assicurazione Deve essere consegnato al contraente

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it 1 OGGETTO ANZIANITÀ DI SERVIZIO QUESITO (posto in data 11 luglio 2013) Sono Dirigente Medico di primo livello dal marzo del 2006 e di ruolo, senza interruzioni di servizio, dal luglio 2007. Mi hanno già

Dettagli

REGOLAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE

REGOLAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE REGOLAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE Approvato con deliberazione del Direttore Generale n. 500 del 9.6.2011 INDICE Art. 1 Oggetto Art. 2 Albo Pretorio on line Art. 3 Modalità di pubblicazione e accesso Art.

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

Circolare n. 1 del 20/01/2015

Circolare n. 1 del 20/01/2015 Circolare n. 1 del 20/01/2015 Inviato da adminweb il 19 Gennaio 2015 SERVIZIO ENTRATE CONTRIBUTIVE Circolare n. 1 del 20/01/2015 e p.c. A TUTTE LE AZIENDE E LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI ISCRITTE Loro Sedi

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE COSA CAMBIA CON LA RIFORMA PREVISTA NEL D.LGS DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE DELEGA 15/2009. L OBBLIGO DI AFFISSIONE DEL CODICE DISCIPLINARE La pubblicazione sul sito istituzionale

Dettagli

Foglio Informativo n AF01 aggiornamento n 023 data ultimo aggiornamento 12.03.2015

Foglio Informativo n AF01 aggiornamento n 023 data ultimo aggiornamento 12.03.2015 Foglio Informativo n AF01 aggiornamento n 023 data ultimo aggiornamento 12.03.2015 Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli artt. 115 e segg. T.U.B. FOGLIO

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI Art. 1 - Oggetto del Regolamento Il presente documento regolamenta l esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi in conformità a quanto

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

AUTOSYSTEM PIÙ. Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni

AUTOSYSTEM PIÙ. Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni AUTOSYSTEM PIÙ Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni Contratto di assicurazione di Tutela Legale per la copertura dei rischi di assistenza stragiudiziale e giudiziale

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

Contratto di assicurazione per autovetture

Contratto di assicurazione per autovetture Contratto di assicurazione per autovetture Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa comprensiva del Glossario, le Condizioni di Assicurazione e, dove prevista, la Proposta, deve

Dettagli

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ).

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). 1 ADESIONE A IOSI 1.1 Possono aderire al Club IoSi (qui di seguito IoSi ) tutti i

Dettagli

PROXILIA CREDIT STANDARD FASCICOLO INFORMATIVO

PROXILIA CREDIT STANDARD FASCICOLO INFORMATIVO PROXILIA CREDIT STANDARD FASCICOLO INFORMATIVO Convenzione assicurativa n. FI/12/791 Proxilia Credit Standard stipulata da Fiditalia S.p.A. per l assicurazione dei rischi: vita caso morte, invalidità permanente

Dettagli

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente"

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente LEGGE 27 LUGLIO, N.212 "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 177 del 31 luglio 2000 Art. 1. (Princìpi generali) 1. Le disposizioni della

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

Contratto di Assicurazione per la Responsabilità Civile Autoveicoli terrestri ed altre garanzie. Modello S09052A/KS Ed. 01.05.2015

Contratto di Assicurazione per la Responsabilità Civile Autoveicoli terrestri ed altre garanzie. Modello S09052A/KS Ed. 01.05.2015 Contratto di Assicurazione per la Responsabilità Civile Autoveicoli terrestri ed altre garanzie. Modello S09052A/KS Ed. 01.05.2015 IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE a) Nota Informativa comprensiva

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Informazione sul prodotto e condizioni contrattuali Edizione 2010 La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Informazione

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

NORME E CONDIZIONI PER L UTILIZZO DEL TELEPASS PER IL PAGAMENTO DEI PARCHEGGI

NORME E CONDIZIONI PER L UTILIZZO DEL TELEPASS PER IL PAGAMENTO DEI PARCHEGGI Norme e Condizioni per il Pagamento dei Parcheggi con il Telepass NORME E CONDIZIONI PER L UTILIZZO DEL TELEPASS PER IL PAGAMENTO DEI PARCHEGGI Art. 1 1.1 Le presenti norme e condizioni disciplinano l

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

DEFINIZIONE DELLE COMPETENZE E DELLE MODALITA PER ACCERTAMENTO DELLA RESPONSABILITA DISCIPLINARE IN CAPO AI DIPENDENTI DELL ERSU DI CAMERINO.

DEFINIZIONE DELLE COMPETENZE E DELLE MODALITA PER ACCERTAMENTO DELLA RESPONSABILITA DISCIPLINARE IN CAPO AI DIPENDENTI DELL ERSU DI CAMERINO. 5 del consiglio di Amministrazione 242 Allegato A DEFINIZIONE DELLE COMPETENZE E DELLE MODALITA PER ACCERTAMENTO DELLA RESPONSABILITA DISCIPLINARE IN CAPO AI DIPENDENTI DELL ERSU DI CAMERINO. Art. 1 Oggetto

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015

DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015 DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015 Identificativo Atto n. 191 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto APPROVAZIONE DELL AVVISO FORMAZIONE CONTINUA COMPETITIVITA EXPO E L'atto si compone

Dettagli

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB TITOLO I: IL CLUB DEI MIGLIORI NEGOZI DI OTTICA IN ITALIA. Il Club dei migliori negozi di ottica in Italia è costituito dall insieme delle imprese operanti nel campo del commercio dell ottica selezionate

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

POPOLARE VITA S.p.A.

POPOLARE VITA S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA MISTA, A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUALE DEL CAPITALE (TARIFFA N. 560) Orizzonte Sicuro Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Scheda Sintetica;

Dettagli

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TFR Guida al Lavoro Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna 14 Confronto di convenienza, anche fiscale,

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/60 del 12 novembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Servizio Idrico Integrato - Approvazione della revisione tariffaria

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE Circolare 10 febbraio 2014, n. 4567 Termini e modalità di presentazione delle domande per la concessione e l erogazione

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente E.P.A.P. Ente di Previdenza ed Assistenza Pluricategoriale Via Vicenza, 7-00185 Roma Tel: 06 69.64.51 - Fax: 06 69.64.555 E-mail: info@epap.it - Sito web: www.epap.it Codice fiscale: 97149120582 Regolamento

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA

COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA Codice ente Protocollo n. 10388 DELIBERAZIONE N. 33 in data: 28.10.2014 Soggetta invio capigruppo Trasmessa al C.R.C. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

Cosa fanno gli altri?

Cosa fanno gli altri? Cosa fanno gli altri? Sig. Morgan Moras broker di riassicurazione INCENDIO (ANIA) Cosa fanno gli altri? rami assicurativi no copertura polizza incendio rischi nominali - rischio non nominato - esplosione,

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI SCUOLA SECONDARIA STATALE DI PRIMO GRADO IGNAZIO VIAN Via Stampini 25-10148 TORINO - Tel 011/2266565 Fax 011/2261406 Succursale: via Destefanis 20 10148 TORINO Tel/Fax 011-2260982 E-mail: TOMM073006@istruzione.it

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

OSSERVAZIONI AL REGOLAMENTO IN PUBBLICA CONSULTAZIONE

OSSERVAZIONI AL REGOLAMENTO IN PUBBLICA CONSULTAZIONE OSSERVAZIONI AL REGOLAMENTO IN PUBBLICA CONSULTAZIONE Quest Associazione apprezza la decisione dell ISVAP di avviare la procedura per la revisione del regolamento n.5/2006, sull attività degli intermediari

Dettagli

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008)

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008) NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008) N O T A I N F O R M A T I V A INFORMAZIONI RELATIVE ALLE IMPRESE Cardif Assurance Vie

Dettagli