SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA CITTADINO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA CITTADINO"

Transcript

1 SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA CITTADINO

2 IMPIANTO DI VIDEOSORVEGLIANZA Premessa L impianto in oggetto è stato progettato con l obiettivo di garantire un adeguato controllo del territorio comunale basandosi sulla scelta, concordata con i responsabili dell Ufficio di Polizia Municipale, dei punti di controllo di maggior interesse. Il Comune di Maruggio con la vicina località turistica Campomarino, ha beneficiato di un finanziamento per la realizzazione del sistema di videosorveglianza cittadino il cui progetto è stato denominato Maruggio in safety e pertanto la complessità dell impianto, compatibilmente con le risorse finanziare disponibili, è risultata essere un compromesso tra qualità del sistema e degli apparati e scelta dei siti di controllo. Non essendoci preesistenti sistemi di videosorveglianza, a parte qualche apparato isolato ed ormai obsoleto o non funzionante, l impianto deve essere progettato ex-novo. Rete di connessione Di solito la scelta tecnica più ovvia, per interconnettere i siti di ripresa, è quella in fibra ottica essendo la più affidabile ed anche quella che permette una maggiore larghezza di banda che si traduce in una migliore qualità e fluidità delle immagini fornite dalle telecamere dislocate sul territorio. Non esistendo la possibilità di utilizzare tale sistema di comunicazione a causa degli alti costi di cablaggio, si è scelta la soluzione radio con tecnologia HIPERLAN (HIgh PErformance Radio LAN) che permette di collegare dispositivi dotati di porta ETHERNET (computer, telecamere, ecc.) in una rete IP virtuale con collegamenti a lunga distanza (decine di chilometri) come se fossero in rete locale. Apparati di ripresa Il progetto prevede l installazione di tre tipologie di telecamere: (FBG) Fisse o brandeggiabili ad alta definizione e corta focale (obiettivo grandangolare) per riprese in aree senza modifica dell inquadratura prestabilita. (PTZ) A focale variabile sempre ad alta definizione con possibilità di orientamento spaziale per riprese in aree con possibilità di modifica del punto di interesse da parte di un operatore nel centro di controllo del sistema. (FLT) Fisse ad altissima sensibilità e velocità di ripresa e focale lunga (teleobiettivo) per il riconoscimento delle targhe delle vetture transitanti per le principali vie di accesso al centro urbano. Tutte le telecamere dovranno essere di tipo IP (Internet Protocol), cioè totalmente digitali o trasformati in tali tramite opportuni encoder, ed essere in grado di collegarsi direttamente ad una rete informatica tramite presa di rete. Queste telecamere generano un segnale streaming video digitale già pronto per essere gestito attraverso computer. La gestione e la registrazione delle telecamere si effettuerà da PC con un apposito software in dotazione. Per limitare anche le complessità legate al cablaggio, ove possibile si utilizzeranno dispositivi che supportano la tecnologia PoE (Power of Ethernet) che permette di alimentare le apparecchiature utilizzando lo stesso cavo LAN che le collega alla rete dati Ethernet. Tale sistema è possibile solo se l apparato ha un limitato assorbimento di corrente, diversamente si useranno alimentatori dedicati.

3 Le telecamere fisse FBG saranno installate in modo stabile con riferimento al punto di ripresa prescelto. L orientamento iniziale sarà facilitato da un supporto a brandeggio che permetterà un agevole posizionamento. Si è scelto di utilizzare telecamere professionali ad alta definizione con una risoluzione minima di 720 punti a scansione progressiva che garantisce immagini più stabili rispetto a quella interlacciata. Il sensore da almeno 1,4 Megapixel, dovrà avere una sensibilità di almeno 0,5 lux e gestire automaticamente il guadagno nelle varie condizioni di luminosità ambientale. Pur essendo destinate a riprese fisse, l ottica dovrà essere a focale variabile per consentire una regolazione in fase di installazione per ottenere un ottimale angolo di ripresa. La velocità dell otturatore sarà regolabile automaticamente per consentire le riprese più nitide nelle varie condizioni di luminosità. Per consentire il trasferimento di immagini di qualità anche su reti con larghezza di banda limitata, la telecamera dovrà supportare il formato di compressione H.264 con un frame rate di almeno 30 fps alla risoluzione di 1280x720 punti. Le telecamere fisse, saranno installate in un involucro con grado di protezione IP66 per proteggerle sia dagli agenti atmosferici ma anche da eventuali atti vandalici. Poiché tali involucri sono dotati in genere di vetro anteriore, per evitare il formarsi di condensa davanti all obbiettivo, l involucro dovrà essere predisposto con un sistema di riscaldamento integrato. Nel caso di aree estese da sorvegliare rispetto al punto ripresa, si è scelto di utilizzare telecamere PTZ, che possono essere orientate dal centro di controllo tramite un apposito software. La regolazione prevede sia l orientamento rispetto al piano orizzontale (destra e sinistra: funzione Pan) che quella rispetto al piano verticale (su e giù: funzione Tilt). Con queste regolazioni, insieme alla funzione Zoom, è possibile inquadrare qualunque punto interessato nella zona di copertura. A livello prestazionale queste telecamere dovranno soddisfare le specifiche già indicate per quelle fisse riguardo alla risoluzione, la compressione H.264, ecc. Per quanto riguarda l involucro, le telecamere PTZ per esterni sono alloggiate in una custodia a cupola (Dome) che essendo in plexiglass non presenta problemi di condensa e non necessita di sistemi di riscaldamento integrato. Le telecamere per lettura targhe infine, devono avere caratteristiche specifiche per questo tipo di ripresa. Essendo destinate ovviamente all esterno, sono già predisposte in involucro stagno con grado di protezione elevato e non inferiore a IP66. La differenza sostanziale tra una telecamera ordinaria ed una per lettura targhe è legata alla presenza di un obbiettivo a lunghezza focale lunga (teleobbiettivo), con il quale si riesce ad inquadrare solo metà carreggiata e pertanto per sorvegliare una strada è necessario montare una coppia di queste apparecchiature affiancate. Altra differenza molto importante è la presenza di un sensore ad acquisizione di tipo Global Shutter con il quale l insieme dei pixel dell immagine vengono catturati istantaneamente, mentre con i sensori ordinari denominati Rolling Shutter i pixel vengono catturati in sequenza ed anche se ciò avviene abbastanza rapidamente, oggetti in movimento come le targhe delle vetture potrebbero non apparire nitidi. Sistemi di illuminazione Pur essendo le telecamere dotate di sensori a bassissima luminosità, per i punti di osservazione situati nelle zone periferiche, il progetto prevede la dotazione di un proiettore a LED ad attivazione automatica con lunghezza d onda di emissione nel campo dell infrarosso e che garantisca una adeguata illuminazione dell area per almeno metri. Questo riguarda ovviamente solo i siti in cui sono

4 presenti le telecamere fisse di contesto e non le PTZ che saranno invece installate in zone adeguatamente illuminate anche di notte. Molto importante è la posizione del proiettore quando sul palo di installazione oltre alla telecamera di contesto, esiste anche una coppia di telecamere per lettura targhe. Queste ultime infatti sono già dotate di un proprio illuminatore integrato che è in genere adattivo rispetto alle condizioni di luce presenti durante la ripresa. Per evitare che l illuminatore della telecamera di contesto disturbi le telecamere per la lettura targhe è opportuno montare gli apparati in modo diametralmente opposto come illustrato in figura. La presenza dell illuminatore montato anche ad una certa distanza dalla telecamera di contesto permette un ulteriore vantaggio. Infatti la luce all infrarosso, pur essendo invisibile all occhio umano, nei mesi estivi attrae inevitabilmente insetti e farfalle notturne, lasciando liberi così gli obiettivi delle telecamere da questi animali con indubbi vantaggi ai fini della nitidezza delle immagini. Punti di ripresa Con riferimento agli elaborati grafici allegati, sono stati individuati i siti indicati nella tabella seguente con le relative dotazioni di ripresa per un totale di 24 telecamere. UBICAZIONE FBG PTZ FLT A MUNICIPIO CENTRO DI CONTROLLO 2 B CIMITERO 1 2 C VIA ROMA 1 2 D VIA CROCIFISSO 2 E 1 PIAZZA SAN GIOVANNI 1 F PIAZZA DEL POPOLO 1 G SCUOLA ELEMENTARE 1 H SCUOLA MATERNA 1 I VIA PER MARE 3 L 1 STADIO COMUNALE 1 M VIA ARMANDO DIAZ 1 2 N TORRE DELLE MOLINE 1 N 1 VIA DANTE ALIGHIERI 2 TOTALE

5 A - Municipio La casa comunale è il sito in cui sarà ubicato il centro di controllo dove fluiranno tutti i dati di ripresa su un server di rete. Le telecamere saranno fissate alle pareti dell edificio ed inquadreranno l antistante Corso Vittorio Emanuele in entrambe le direzioni. Data la vicinanza al centro di controllo, queste saranno le uniche telecamere cablate direttamente attraverso cavo di rete. Essendo la via adeguatamente illuminata anche nelle ore notturne, non è prevista l installazione di un illuminatore. B Cimitero, C via Roma, M via Armando Diaz Questi punti di ripresa sono simili per apparati di installazione, cioè due telecamere lettura targhe orientate in uscita dal centro abitato, ed una telecamera di contesto con illuminatore orientata in entrata. Le postazione B controlla il transito di accesso al comune di Maruggio rispettivamente dalle s.p. 130 e 131 (Monacizzo e Torricella), la postazione C controlla quello dalla s.p. 136 (Manduria), mentre la postazione M controlla il traffico in transito sulla s.p. 122 litoranea verso Campomarino da San Pietro in Bevagna e viceversa. D via Crocifisso, H scuola materna, I via per Mare, N 1 via Dante Alighieri Queste postazioni sono dotate esclusivamente di telecamere di contesto (una in H, due in D ed N 1 e tre in I). Le strade in uscita da Maruggio verso Avetrana (D) e Campomarino (I), sono state ritenute più importanti a livello di controllo contestuale e non sono presenti dispositivi per la lettura delle targhe. La postazione di via Dante Alighieri (N 1 ) a Campomarino è particolarmente importante nei mesi estivi ed è, al contrario delle altre postazioni, mancante di illuminatore essendo la strada illuminata anche nelle ore notturne. In questa postazione la mancanza di dispositivi per la lettura targhe è giustificata in quanto le telecamere di contesto possono svolgere analoga funzione a causa del traffico veicolare presente nei mesi di interesse. E 1 - piazza San Giovanni, F - piazza del Popolo, G - scuola elementare, L 1 - stadio comunale, N - Torre delle Moline In queste postazioni, data la vastità dell area da controllare, saranno installate solo telecamere PTZ controllabili dal centro operativo. Connettività degli apparati HiperLAN è una tecnologia d accesso wireless a larga banda basata su standard ETSI con prestazioni simili al Wi-Fi per quanto riguarda la capacità di banda, ma nettamente superiori per quanto riguarda la copertura e la possibilità di realizzare reti cosiddette triple-play cioè capaci di integrare trasmissioni dati, voce e video. Questa tecnologia consente, a differenza del Wi-Fi, di raggiungere distanze superiori (fino a 20 Km) anche in presenza di ostacoli (NLoS). In Italia la legislazione vigente prevede per tali sistemi di trasmissione una potenza massima non superiore ad un Watt di potenza equivalente irradiata dall antenna isotropa (EiRP) che comunque è sufficiente per coprire distanze anche superiori a quelle citate pur di trovarsi in uno spazio libero da ostacoli. Grazie all OFDM (multiplexing a divisione di frequenza ortogonale), la connessione può sfruttare anche i cammini multipli generati da fenomeni di fading con un alta qualità di ricezione Il sistema di comunicazione HiperLAN è commercializzabile Italia liberamente in quanto utilizza il range di frequenze 5,470 5,725 GHz previsto dal Piano di Ripartizione delle Frequenze per applicazioni Radio Lan. In linea di principio la tecnologia HiperLAN consente di realizzare collegamenti Punto-Punto (PTP) e Punto-Multipunto (vedi figura).

6 Nella fattispecie la rete è stata strutturata in una configurazione a stella, dove i punti nodali coincidono anche con i punti di ripresa tranne nel caso della Torre Faro dello stadio comunale (punto L) che è l unica a non essere dotata di telecamere. Ai fini della verifica delle tratte radio, il territorio su cui sorgerà l impianto è essenzialmente pianeggiante. Tramite misurazioni con sistema GPS, per ogni punto di trasmissione e/o ricezione sono state rilevate le coordinate geografiche di latitudine e longitudine e quelle altimetriche in modo da poter scegliere adeguatamente i pali su cui montare i ponti radio. Negli elaborati grafici sono indicate le distanze e gli angoli di puntamento delle tratte relative, per agevolare l installatore nel montaggio ei ponti radio.

7 RILIEVO GPS LATITUDINE (gradi) LONGITUDINE (gradi) ELEVAZIONE (metri) A MUNICIPIO CENTRO DI CONTROLLO 40,323 17,570 27,49 B CIMITERO 40,324 17,564 29,13 C VIA ROMA 40,329 17,574 32,43 D VIA CROCIFISSO 40,323 17,575 27,16 E BIBLIOTECA 40,318 17,573 25,50 E 1 PIAZZA SAN GIOVANNI 40,318 17,573 25,23 F PIAZZA DEL POPOLO 40,322 17,572 27,29 G SCUOLA ELEMENTARE 40,318 17,571 30,64 H SCUOLA MATERNA 40,317 17,570 31,85 I VIA PER MARE 40,316 17,568 22,94 L TORRE FARO STADIO COMUNALE 40,314 17,571 17,70 L 1 STADIO COMUNALE 40,315 17,570 19,19 M VIA ARMANDO DIAZ 40,300 17,571 8,83 N TORRE DELLE MOLINE 40,299 17,564 6,69 N 1 VIA DANTE ALIGHIERI 40,299 17,564 8,23 Dalla tabella seguente, si evince come non vi siano apprezzabili dislivelli e pertanto la scelta del tipo di palo è stata vincolata solo dalla presenza di eventuali ostacoli lungo la tratta considerata. TRATTA DISTANZA (metri) DISLIVELLO (*) (metri) ANGOLO (gradi) ATTENUAZIONE DELLA TRATTA (db) ATTENUAZIONE TOTALE (db) POTENZA IN RICEZIONE (**) (dbm) GUADAGNO ANTENNA (db) N 1 - N 41,35-1,54-2,13 79,7 99,7-35,7 17 N - M 611,3 2,14 0,20 103,1 128,9-64,9 17 M - L 1586,5 8,87 0,32 111,4 139,3-75,3 17 I - L 323,5-5,24-0,93 97,6 122,0-58,0 17 L 1 L 146,2-1,49-0,58 90,7 113,4-49,4 17 H L 334,8-14,15-0,04 97,9 122,4-48,4 20 L G 415,5 12,94 1,78 99,8 124,7-60,7 17 G A 546,2-3,15-0,33 102,1 127,7-63,7 17 D E 214,9-1,66-0,44 94,0 117,6-53,6 17 E 1 E 21,2 0,27 0,73 73,9 92,4-28,4 17 E A 330,4 1,99 0,35 97,8 122,2-58,2 17 F A 151,8 0,20 0,08 91,0 113,8-49,8 17 C A 580,7-4,94-0,49 102,7 128,3-64,3 17 B A 535,2-1,64-0,18 102,0 127,5-63,5 17 (*) VALORI A TERRA (**) CALCOLATA CON UNA POTENZA IN TRASMISSIONE PARI A 30dBm

8 La tabella indica anche l attenuazione lungo la tratta e la potenza sul ricevitore in base al guadagno dell antenna prescelta per il ponte radio. Tale valore è stato determinato ipotizzando la massima potenza di trasmissione consentita dalle norme (30dBm = 1 W) e che comunque il sistema autoregolerà sulla base della qualità del collegamento; lo standard ETSI HiperLAN è in partica uguale a IEEE a ma con qualche limitazione addizionale obbligatoria come il TCP (Transmitter Power Control), cioè la capacità dell apparato Hiperlan di modificare istantaneamente la sua potenza di trasmissione in funzione di diversi fattori. In altre parole gli apparati usano solo la potenza necessaria a portare a buon fine la trasmissione. Quindi se i due apparati sono vicini tra loro, la potenza sarà di soli pochi mw, mentre se sono lontani, si può arrivare anche a 1W ovvero 30dBm +/- 3dB. Per il calcolo dell attenuazione lungo le tratte, si è fatto ricorso alla nota espressione: dove d è la distanza e è la lunghezza d onda, data dal rapporto tra la velocità di propagazione e la frequenza di trasmissione f. Dato che la frequenza di trasmissione è pari a 5,6 GHz (valore medio della banda HiperLAN), la relazione precedente può essere scritta: Se la lunghezza della tratta viene fornita in chilometri, si ottiene: che può essere semplificata, separando il termine costante da quello variabile: Si ottiene in definitiva: che fornisce direttamente il valore in decibel dell attenuazione nello spazio libero alla frequenza media di 5,6 GHz nota la distanza della tratta in chilometri.

9 L attenuazione totale è stata calcolata con un aumento del 25% sul valore teorico per tener conto di tutte le perdite dei collegamenti. Tale ipotesi è giustificata in quanto nessuna tratta presenta particolari criticità. I sistemi di trasmissione dei segnali tra le varie postazioni e la sala di controllo, sono stati dimensionati in base al numero dei canali video che devono attraversare le diverse tratte radio. Per ottenere immagini fluide è stata assegnata ad ogni tratta radio una banda non inferiore a 5 Mbps per ogni segnale video La tabella che segue riassume, quindi, il calcolo della banda necessaria per ciascuna tratta, calcolata sulla base della topologia della rete radio indicata nella figura precedente TRATTA DISPOSITIVI DI RIPRESA THROUGHPUT (Mbps) DATA RATE MAX (Mbps) N 1 - N N - M M - L I - L L 1 L H L L G (*) 2x300 G A (*) 2x300 D E E 1 E E A F A C A B A (*) RIPARTITA SU DUE PONTI RADIO La tabella mostra un apparente sovradimensionamento, in realtà ponti radio forniscono il massimo data rate solo con la minima attenuazione ed inoltre la maggiore capacità in relazione alle apparecchiature installate, permetterà in futuro integrare ed espandere il sistema in base a nuove esigenze senza aggravio di costi. Sicurezza e privacy Per gli impianti di videosorveglianza in ambito comunale, recentemente il Ministero degli Interni ha emanato un direttiva (Documento Tecnico) al quale i nuovi impianti devono adeguarsi. Tale direttiva si è resa necessaria in quanto in passato la scelta prestazionale dei sistemi di videosorveglianza era lasciata a libero arbitrio delle amministrazioni comunali e in taluni casi, l utilizzazione, talora impropria e non sempre funzionale di tali sistemi, ha generato diseconomie a causa di un inappropriato investimento di risorse pubbliche da parte degli Enti locali e da una non costante corrispondenza alle

10 effettive esigenze di sicurezza del territorio, con riguardo anche alla scelta delle soluzioni tecnologiche adottate. Scopo del Documento Tecnico è quello di definire le linee guida per consentire il trasferimento delle immagini rilevate da un generico impianto di videosorveglianza ad un sistema di storage per la memorizzazione delle stesse per motivi di sicurezza e vengono individuate le caratteristiche di riferimento per i nuovi impianti di videosorveglianza cittadina. Riportiamo le caratteristiche indicate nel Documento. Telecamere di contesto Le telecamere di contesto, fisse, dovranno essere tali da permettere una visione quanto più ampia dell area di ripresa. Le caratteristiche tecniche degli apparati di ripresa dovranno essere rispondenti alle caratteristiche minime di seguito descritte: telecamera IP nativa, aggiornabile via IP; ottica fissa intercambiabile o varifocal, da individuare in funzione delle esigenze operative con angolo di ripresa indicativo compreso tra 20 e 120 ; tecnologia del sistema di ripresa mediante sensore di tipo CMOS o CCD a colori; sensibilità del complesso di ripresa almeno 0,5 Lux in modalità colore (day) e almeno 0,05 Lux in modalità B/N (night) misurati a 50 IRE; risoluzione minima del sensore: full HD (1920xl080); caratteristiche minime del flusso video: 1.3 megapixel (1280xl024) e non inferiore 9 fps; modalità di funzionamento di tipo "day&night" con commutazione automatica; algoritmo di compressione dei flussi video: Motion JPEG, H264 e sue evoluzioni; algoritmo di trasporto dei flussi video: RTSP; Funzionalità di Activity Detector incorporate; Client NTP; n l ingresso d allarme a bordo camera; n l uscita; controllo del guadagno, white balance: automatici e regolabili via software; compensazione del controluce di tipo automatico; Possibilità di alloggiare software di analisi video direttamente sulla camera; alimentazione: in bassa tensione con valore non superiore ai 48 Vac, PoE classe 3); Allarme antimanomissione, al minimo è richiesta la gestione dei seguenti allarmi: - apertura custodia; - perdita del segnale video; - offuscamento telecamera; - modifica dell inquadratura (spostamento della telecamera) condizioni di esercizio: sarà cura della ditta individuare la tipologia di custodia per la singola telecamera in funzione delle condizioni climatiche minime e massime (temperatura, umidità) del luogo di installazione in modo che sia garantito il corretto funzionamento per tutto l arco dell anno e comunque in un intervallo non inferiore a (-10 ;+45 ) e umidità (20%;80%); grado di protezione della custodia: l apparato deve essere protetto dagli agenti atmosferici quali pioggia, salsedine, polveri tipiche del luogo di installazione garantendo così il livello massimo di funzionamento e comunque non inferiore a IP65, eccetto nei casi estremi in cui si richieda una tenuta stagna per cui il valore va esteso a IP66; Fornitura SDK per sviluppo terze parti.

11 Telecamere di osservazione Le telecamere dovranno essere brandeggiabili, dovranno assicurare la completa visione a 360 sul piano orizzontale, e 180 sul piano verticale e non dovranno consentire ad un osservatore esterno di individuare l area inquadrata. Le caratteristiche tecniche degli apparati di ripresa dovranno essere rispondenti alle caratteristiche minime di seguito descritte: telecamera IP nativa, aggiornabile via IP; telecamera a colori di tipo "DAY/NIGHT"; matrice attiva del sensore con numero di pixel non inferiore 704 x576 (4CIF); frame rate non inferiore a 15fps; sensibilità del complesso di ripresa almeno 0,5 Lux in modalità colore (day) e almeno 0,05 Lux in modalità B/N (night) misurati a 50 IRE; obiettivo autofocus con zoom (minimo 25X ottico con minimo F.l.8, auto iris); algoritmo di compressione dei flussi video: Motion JPEG, H264 e sue evoluzioni; algoritmo di trasporto dei flussi video: RTSP; brandeggio a velocità variabile orizzontale di tipo endless e verticale controllabile da remoto; PTZ meccanico; Funzionalità di Activity Detector incorporate; Client NTP; n 16 Posizioni angolari preselezionabili (Preset); n 8 Sequenze di Preset (Tour); n l ingressi d allarme a bordo camera; almeno n l uscita d allarme a bordo camera; n 8 Zone di esclusione (Privacy Mask). Pattugliamento automatico; alimentazione: in bassa tensione con valore non superiore ai 48 Vac, oppure PoE classe 3); condizioni di esercizio: sarà cura della ditta individuare la tipologia di custodia per la singola telecamera in funzione delle condizioni climatiche minime e massime (temperatura, umidità) del luogo di installazione in modo che sia garantito il corretto funzionamento per tutto l arco dell anno e comunque in un intervallo non inferiore a (-10 ;+45 ) e umidità (20%;80%); grado di protezione della custodia: l apparato deve essere protetto dagli agenti atmosferici quali pioggia, salsedine, polveri tipiche del luogo di installazione garantendo così il livello massimo di funzionamento e comunque non inferiore a IP65, eccetto nei casi estremi in cui si richieda una tenuta stagna per cui il valore va esteso a IP66; Fornitura SDK per sviluppo terze parti. Architettura di rete Il sistema di video sorveglianza si dovrà basare su un architettura di rete IP che permette la connessione tra gli apparati di campo e le sale apparati/sale controllo. In funzione dei mezzi trasmissivi da utilizzare (ad es. fibra ottica, apparati wireless) le scelte architetturali dovranno rispettare in ogni caso i requisiti di seguito riportati: Capacità di banda necessaria al trasferimento delle immagini in funzione delle caratteristiche delle telecamere e della topologia della rete di trasporto. Crittografia dei flussi video in accordo a quanto richiesto al paragrafo comma f) dal Provvedimento in Materia di Videosorveglianza del 08/04/10 del Garante per la Privacy (utilizzo di reti pubbliche e connessioni wireless); Affidabilità;

12 Eventuale ridondanza. Videoserver I videoserver devono essere in grado di acquisire, in contemporanea, tutti i flussi provenienti dalle telecamere, che vengono convogliati nel sistema rispettando i seguenti requisiti: Gestione camere di differenti produttori, piattaforma aperta. Live View fino a 30 o più FPS; Gestione dei flussi video con algoritmo di compressione MJPEG/MPEG4/H264; Funzionalità di NVR; Esportazione file archiviati con crittografia; Gestione PTZ Patrolling; Funzionalità di WEB Client; Funzionalità di Mobile Client; Gestione Mappe; Integrazione con video analisi; Controllo I/O ed eventi, Sistemi Operativi di ultima generazione (piattaforme a 64 bit); Supporto multi stream per camera; Video Motion Detection (VMD) integrato con gestione zone di esclusione; Supporto canali audio Full-Duplex; Preset Positions per camera; Gestione Preset su Evento; Preset Patrolling; Privacy masking; Ricerca automatica ed auto riconoscimento delle telecamere; Export e import di configurazioni; Gestione e esportazione di archivi storici contenenti tutte le informazioni relative agli eventi di stato del sistema e le operazioni compiute dagli addetti (file di log) Fornitura di SDK per sviluppo applicazioni di terze parti. I video server devono prevedere un alimentazione ridondata. Sistema di Registrazione Il sistema di registrazione e conservazione dei filmati, anche nell ottica delle finalità d impiego da parte dell Autorità Giudiziaria, deve consentire: l archiviazione schedulabile con Playback; la capacità di registrazione per singola camera con gestione del pre e post allarme; la memorizzazione delle immagini provenienti da tutte le telecamere al massimo framerate possibile; l archiviazione di flussi con algoritmo di compressione MJPEG/MPEG4/H264; la registrazione delle immagini deve avvenire in forma cifrata per garantirne la riservatezza e l integrità; l esportabilità (da locale o da remoto) dei filmati con corredo di specifico visualizzatore per la decifratura e verifica dell integrità degli stessi; la capacità di storage deve essere dimensionata per la registrazione contemporanea di tutte le telecamere al massimo frame rate consentito dalle stesse e/o dalla connettività, per un periodo di almeno 7 gg di 24h

13 Centrale operativa La centrale operativa è il luogo fisico, sicuro e non accessibile se non a personale autorizzato, dove è presente la postazione di monitoraggio per la gestione e registrazione delle immagini e dove sono centralizzate tutte le segnalazioni video e dati. Sarà ubicata presso locali a piano terra del Municipio e sarà suddivisa in due locali dei quali uno destinato al server per l archiviazione dei dati e l altro destinato al centro di controllo vero e proprio dove sarà possibile visionare la situazione in tempo reale. Il server dovrà essere in grado di memorizzare una notevole quantità di informazioni per un certo tempo in modo da permettere un analisi a posteriori dei filmati per un intervallo adeguato prima della loro cancellazione. Il Documento Tecnico succitato dispone che le immagini fornite dalle telecamere devono essere registrate con il massimo frame rate consentito per 24 ore al giorno per 7 giorni consecutivi prima di essere cancellate. Non è facile prevedere quanta memoria sia necessaria in quanto la codifica H.264 o MPEG 4 è di tipo compresso e la dimensione dei file di registrazione dipendono oltre che dalla risoluzione e dal frame rate, anche dalla complessità della scena. Immagini statiche, come le riprese notturne su strade periferiche, richiedono poca memoria; strade affollate o piazze con molti oggetti in movimento, occupano una maggiore quantità di memoria. Tuttavia si può ipotizzare che un video in formato H.264 abbia bisogno mediamente di circa 1,5 GB per ogni ora di registrazione, pertanto avremo in totale: Quindi il server dovrà essere dotato di hard disk per complessivi 6 TB oltre allo spazio necessario per il sistema operativo e per il software di gestione ai quali sarà dedicato apposito supporto di memorizzazione. Oltre al server di memorizzazione, nella sala di controllo sarà installato un personal computer per la visione ed il monitoraggio del sistema. Il computer, di ultima generazione, sarà dotato di scheda video ad alta risoluzione e doppia uscita VGA e/o HDMI per pilotare due monitor LCD da 32 minimo. I due monitor sono indispensabili dato l alto numero di filmati da visualizzare contemporaneamente. Software di gestione Caratteristiche generali Il software di gestione deve essere in grado di gestire tutte le telecamere installate e permettere anche un eventuale ampliamento almeno in misura doppia dell esistente. Fra le altre caratteristiche deve avere una architettura aperta per essere in grado di interfacciarsi con altri software specifici prodotti da terze parti. L interfaccia di amministrazione deve essere sufficientemente intuitiva e deve contenere routine che facilitano tutte le operazioni di configurazione senza richiedere personale altamente specializzato. Dal lato server, il software deve registrare segnali video e audio in half duplex, deve ricevere eventi tipo allarme e attivare azioni consequenziali e gestire gli accessi di tutti i client in base ai privilegi concessi. Dal lato client deve permettere agli operatori tutte le operazioni giornaliere da effettuare sul sistema di videosorveglianza, come la visualizzazione delle immagini in Live e delle registrazioni su monitor multipli. Deve infine implementare funzioni di client remoto per la gestione via Internet tramite PC remoto o sistemi mobili come smartphone o tablet.

14 Dettagli tecnici Soluzione single server su singolo sito: registrazione illimitata di immagini video da telecamere IP, encoder video IP e DVR selezionati con telecamere analogiche. Gestione delle registrazioni ottimizzata Compatibilità con le periferiche video Supporta tutte le 23 telecamere sul server in registrazione continua o attivate da movimento o evento. Network e storage ottimizzati: larghezza di banda ottimizzata, multi-streaming, e metodi di compressione MPEG4 e H.264 Compatibilità con gli standard ONVIF e PSIA. Built-in Video Motion Detection indipendente dal modello di telecamera. Joystick virtuale per le telecamere PTZ. Amministrazione Menù guidati per la configurazione di sistema Individuazione automatica dei dispositivi IP e ricerca veloce utilizzando metodi come Universal Plug and Play, broadcast e scansione IP Range. Privacy masking disponibile via software per tutte le telecamere Dual Streaming per le telecamere che supportano queste funzionalità Motion Detection Attivazione licenze semplificata Installazione ed aggiornamenti automatici Per le specifiche tecniche dettagliate si faccia riferimento al disciplinare descrittivo degli impianti.

CITTÀ DI GRUMO APPULA

CITTÀ DI GRUMO APPULA CITTÀ DI GRUMO APPULA Provincia di Bari IV Settore - Polizia Locale tel. 0803831215 fax 0807831114 poliziamunicipale@comune.grumoappula.ba.it areapoliziamunicipale@pec.comune.grumoappula.ba.it CAPITOLATO

Dettagli

SPECIFICHE TECNICHE SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE DI BRESSA- NONE

SPECIFICHE TECNICHE SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE DI BRESSA- NONE STADTGEMEINDE BRIXEN Autonome Provinz Bozen CITTÀ DI BRESSANONE Provincia autonoma di Bolzano SPECIFICHE TECNICHE SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE DI BRESSA- NONE Premessa Il seguente documento

Dettagli

INTEGRAZIONE ED ESPANSIONE DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA TITOLO ELABORATO: MODULO VIDEOSORVEGLIANZA MOBILE

INTEGRAZIONE ED ESPANSIONE DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA TITOLO ELABORATO: MODULO VIDEOSORVEGLIANZA MOBILE INTEGRAZIONE ED ESPANSIONE DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA TITOLO ELABORATO: MODULO VIDEOSORVEGLIANZA MOBILE INDICE 1. PREMESSA 4 2. TELECAMERE 4 3. UNITA' DI STORAGE

Dettagli

Infrastrutture di supporto degli insediamenti produttivi dell area consortile ASI di Taranto.

Infrastrutture di supporto degli insediamenti produttivi dell area consortile ASI di Taranto. INDICE INDICE...1 1. DESCRIZIONE DELL INTERVENTO...2 2. CARATTERISTICHE TECNICHE...6 2.1 Apparati video...6 2.2 Apparati di videoregistrazione...6 2.3 Apparati di rete wireless...7 2.4 Sistema di centralizzazione

Dettagli

CONTROLLO DEL TERRITORIO

CONTROLLO DEL TERRITORIO PROGETTO Nuvolento VIDEOSORVEGLIANZA e CONTROLLO DEL TERRITORIO Sicurezza Urbana Relazione Tecnica di gara Indice Introduzione:... 3 Analisi delle esigenze:... 4 Architettura generale:... 4 Localizzazione:...

Dettagli

Realizzazione di un impianto di videosorveglianza

Realizzazione di un impianto di videosorveglianza AMMINISTRAZIONE CAMPO CALABRO PAESE AMICO Riflessioni sulla sicurezza urbana Realizzazione di un impianto di videosorveglianza Documento n. 3 approvato nella seduta del 05.02.13 Il documento è stato realizzato

Dettagli

Allegato A CAPITOLATO TECNICO SISTEMA DI VIDEO SORVEGLIANZA

Allegato A CAPITOLATO TECNICO SISTEMA DI VIDEO SORVEGLIANZA Allegato A CAPITOLATO TECNICO SISTEMA DI VIDEO SORVEGLIANZA Il sistema di videosorveglianza urbana è un impianto asservito a sorveglianza del territorio costituito da telecamere installate opportunamente

Dettagli

Piattaforma di Videosorveglianza

Piattaforma di Videosorveglianza Piattaforma di Videosorveglianza Avigilon Control Center 4.10 Avigilon Control Center Core Avigilon Control Center Standard Avigilon Control Center Enterprise Supporto Streaming in HDSM L architettura

Dettagli

Analisi e necessita della sicurezza e del controllo del territorio

Analisi e necessita della sicurezza e del controllo del territorio CBCom Sistemi Integrati di Videosorveglianza HD over WLAN Analisi e necessita della sicurezza e del controllo del territorio Le esigenze dei cittadini e delle aziende soprattutto nei Comuni al di sotto

Dettagli

Promelit Eox. Tutte le reti portano ad Eox. Gamma di sistemi di videosorveglianza Promelit Eox.

Promelit Eox. Tutte le reti portano ad Eox. Gamma di sistemi di videosorveglianza Promelit Eox. Promelit Eox Tutte le reti portano ad Eox. Gamma di sistemi di videosorveglianza Promelit Eox. Grandi prestazioni, affidabilità, flessibilità totale: i sistemi di videosorveglianza della gamma Promelit

Dettagli

VIDEO SERVER GV-VS02

VIDEO SERVER GV-VS02 VIDEO SERVER GV-VS02 Il Video Server GV-VS02 è un convertitore a 2 canali audio/video che consente di trasformare qualsiasi telecamera analogica tradizionale in una telecamera di rete compatibile con sistemi

Dettagli

La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti

La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti 2015 Un sistema di sicurezza evoluto 01 LA VIDEOSORVEGLIANZA 02 A COSA SERVE? 03 PERCHE GLOBAL SISTEMI La videosorveglianza è un evoluto sistema di

Dettagli

Sistemi di Video Sorveglianza

Sistemi di Video Sorveglianza Sistemi di Video Sorveglianza WEB Based Technology Il sistema di video-sorveglianza è basato su un sistema di visualizzazione-registrazione costituito da un Camera Server e da una o più telecamere Digitali

Dettagli

PROGETTO TORTOLÌ SICURA

PROGETTO TORTOLÌ SICURA PROGETTO TORTOLÌ SICURA VIDEOSORVEGLIANZA e CONTROLLO DEL TERRITORIO RELAZIONE TECNICA DI GARA Progetto Sicurezza Urbana del territorio Comunale di Tortolì Indice Introduzione:... 3 Analisi delle esigenze:...

Dettagli

Tutte le reti portano ad Eox. Gamma di sistemi di videosorveglianza Promelit. Promelit Eox

Tutte le reti portano ad Eox. Gamma di sistemi di videosorveglianza Promelit. Promelit Eox Tutte le reti portano ad Eox. Gamma di sistemi di videosorveglianza Promelit. Promelit Eox Grandi prestazioni, affidabilità, flessibilità totale: i sistemi di videosorveglianza della gamma Promelit Eox

Dettagli

Server e Gateway VSoIP Pro

Server e Gateway VSoIP Pro IP video Server e Gateway VSoIP Pro Software VSoIP Server 3.2 14/12/2012- G215/2/I Caratteristiche principali VSoIP 3.2 Suite è il sistema di gestione video GANZ per reti Ethernet basato su una reale topologia

Dettagli

Promelit DiMavision. Video OverIP. DiMavision. L intelligenza al servizio della videosorveglianza.

Promelit DiMavision. Video OverIP. DiMavision. L intelligenza al servizio della videosorveglianza. Promelit DiMavision Video OverIP DiMavision. L intelligenza al servizio della videosorveglianza. DiMavision. Il sofware per gestire il sistema di videosorveglianza in modo facile, efficace, distribuito

Dettagli

Telecamere IP TB60M231-I/IR. Telecamere IP Megapixel Bullet a Led Day & Night Standard

Telecamere IP TB60M231-I/IR. Telecamere IP Megapixel Bullet a Led Day & Night Standard La nuova telecamera IP Megapixel Full HD linea MASTER Bettini rappresenta in termini di affidabilità e prestazioni un punto di riferimento nel mondo dei dispositivi dedicati ai sistemi di videosorveglianza

Dettagli

Software per la gestione completa e centralizzata di impianti ibridi (analogici e/o IP) di Videosorveglianza

Software per la gestione completa e centralizzata di impianti ibridi (analogici e/o IP) di Videosorveglianza Software per la gestione completa e centralizzata di impianti ibridi (analogici e/o IP) di Videosorveglianza Software per la gestione completa e centralizzata di Impianti ibridi di VideoSorveglianza Multi

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

10 argomenti a favore dell over IP

10 argomenti a favore dell over IP Quello che i fornitori di telecamere analogiche non dicono 10 argomenti a favore dell over IP Le telecamere di rete non sono certo una novità, infatti il primo modello è stato lanciato nel 1996. Nei primi

Dettagli

SISTEMA DI TELEVIGILANZA MEDIANTE TELECAMERE. Sistema SAFECAM

SISTEMA DI TELEVIGILANZA MEDIANTE TELECAMERE. Sistema SAFECAM SISTEMA DI TELEVIGILANZA MEDIANTE TELECAMERE Sistema SAFECAM Il sistema per video sorveglianza SafeCam consente di effettuare il controllo e la video registrazione, in remoto, costantemente ed in tempo

Dettagli

VIDEOSORVEGLIANZA 2014

VIDEOSORVEGLIANZA 2014 2014 KIT DI SORVEGLIANZA 74700 806840 CF 1 1 art. 432311 Il kit comprende i seguenti prodotti: A) DVR a 4 canali video, 1 uscita video BNC, 1 uscita video VGA, funzione QUAD (visione contemporanea di 4

Dettagli

VIDEOSORVEGLIANZA IP

VIDEOSORVEGLIANZA IP OTTIMIZZAZIONE DELLE RISORSE DI RETE VIDEOSORVEGLIANZA IP Ing. Stefano Enea R&D manager Advanced Innovations stefano@ad-in.net L incontro fra due mondi La videosorveglianza IP sottende un incontro di competenze:

Dettagli

Sistemi di sorveglianza IP Axis. Possibilità infinite per la videosorveglianza.

Sistemi di sorveglianza IP Axis. Possibilità infinite per la videosorveglianza. Sistemi di sorveglianza IP Axis. Possibilità infinite per la videosorveglianza. Il settore della videosorveglianza è costantemente in crescita, grazie a una maggiore attenzione alla sicurezza da parte

Dettagli

EzyDrive V I D E O S I C U R E Z Z A P O W E R L I N E

EzyDrive V I D E O S I C U R E Z Z A P O W E R L I N E V I D E O S I C U R E Z Z A P O W E R L I N E Versione 01/10 - In vigore dal 1 GIUGNO 2010 L INNOVATIVO SISTEMA VIDEO E TVCC POWERLINE EzyDrive è l innovativa soluzione per la realizzazione di sistemi

Dettagli

I principali vantaggi economici di un sistema Mobotix

I principali vantaggi economici di un sistema Mobotix I principali vantaggi economici di un sistema Mobotix Meno videocamere grazie alla risoluzione più elevata I sensori a 1536 linee e ad alta definizione offrono una panoramica migliore e consentono di monitorare

Dettagli

PROVINCIA DI CASERTA. UFFICIO TECNICO utc.cales@tiscali.it RELAZIONE TECNICA

PROVINCIA DI CASERTA. UFFICIO TECNICO utc.cales@tiscali.it RELAZIONE TECNICA COMUNE di CALVI RISORTA PROVINCIA DI CASERTA C.A.P. 81042 PIAZZA MUNICIPIO, 1 TEL 0823/651222 13*- FAX 570835 CODICE FISCALE: 80008970610 PARTITA IVA: 01704570611 UFFICIO TECNICO utc.cales@tiscali.it RELAZIONE

Dettagli

Telecamere IP TB67M. Principali caratteristiche. Bullet Camera IP Megapixel Day & Night Standard

Telecamere IP TB67M. Principali caratteristiche. Bullet Camera IP Megapixel Day & Night Standard La nuova gamma di telecamere IP Bettini Idea serie rappresenta un eccellente compromesso fra prestazioni, qualità e prezzo, rispondendo così alla sempre più frequente richiesta del mercato di soluzioni

Dettagli

KIT Completi. Disponibile anche con: - Telecamera da 2 Mega Pixel - Hard Disk da 2TB incluso

KIT Completi. Disponibile anche con: - Telecamera da 2 Mega Pixel - Hard Disk da 2TB incluso - Telecamera da 2 Mega Pixel - Hard Disk da 2TB incluso KIT Completi Oneteck: La videosorveglianza che si evolve Oneteck ha scelto di dare il meglio sia nei sistemi Analogici, nei sistemi IP o negli HD-SDI

Dettagli

Telecamera Speed Dome Full HD Super Dynamic Weather Resistant WV-SW598

Telecamera Speed Dome Full HD Super Dynamic Weather Resistant WV-SW598 Telecamera Speed Dome Full HD Super Dynamic Weather Resistant WV-SW598 Telecamera Speed Dome Full HD / 1920x1080 H.264 Weather Proof con ottica 30x di zoom e Super Dynamic Caratteristiche Principali Full

Dettagli

PLATEVIEW ZOOM. Modello con interfaccia Ethernet - IP GUIDA RAPIDA ALL UTILIZZO

PLATEVIEW ZOOM. Modello con interfaccia Ethernet - IP GUIDA RAPIDA ALL UTILIZZO PLATEVIEW ZOOM Modello con interfaccia Ethernet - IP GUIDA RAPIDA ALL UTILIZZO Contenuto Prima di procedere all installazione del dispositivo, verificare che il contenuto della confezione sia tutto presente

Dettagli

GAMMA AHD SI ARRICCHISCE DI DVR

GAMMA AHD SI ARRICCHISCE DI DVR in collaborazione con Sistemi AHD DVR e Telecamere LA GAMMA AHD SI ARRICCHISCE DI DVR e TELECAMERE 1080p e Formati Video La flessibilità degli impianti AHD consente di collegare non solo telecamere AHD

Dettagli

Telecamera BOX network, risoluzione D1, compatibile

Telecamera BOX network, risoluzione D1, compatibile TELECAMERE IP IPCAM500A Telecamera BOX network, risoluzione D1, compatibile ONVIF. Sensore: 1/2.5 CMOS Trasmissione video: dual streaming (H264, MJPEG) IPCAM501A Telecamera BOX network, risoluzione HD

Dettagli

INNOVATION CASE. Sistema di controllo del traffico in una galleria autostradale

INNOVATION CASE. Sistema di controllo del traffico in una galleria autostradale Sistema di controllo del traffico in una galleria autostradale INNOVARE: COSA? L IDEA Ovunque nel mondo si assiste ad un aumento della densità del traffico veicolare. Il fenomeno porta con sé un enorme

Dettagli

MULTICAM. Free solution. Software lettura Targhe

MULTICAM. Free solution. Software lettura Targhe Free solution Software lettura Targhe MULTICAM Nato come soluzione di videosorveglianza per singole postazioni, MULTICAM nell ambito della lettura targhe svolge una duplice funzione: da un lato opera come

Dettagli

Guida Introduzione Prodotto

Guida Introduzione Prodotto GE Security Truvision TVR10 VideoRegistratore Digitale in Tempo Reale. Informazioni Prodotto Descrizione Prodotto: Videoregistratore Digitale a 4 ingressi della serie Truvision TVR10 con compressione H264

Dettagli

The Power of Simplicity

The Power of Simplicity The Power of Simplicity The Power of Simplicity Samsung Techwin presenta la serie WiseNet Lite, una linea completa di telecamere HD e FullHD per molteplici applicazioni di VideoSorveglianza Professionale.

Dettagli

La Videosorveglianza di nuova generazione

La Videosorveglianza di nuova generazione La Videosorveglianza di nuova generazione Configurazioni e caratteristiche tecniche ed estetiche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Salvo errori ed omissioni. Tutti i marchi sono registrati

Dettagli

Videosorveglianza digitale di alta qualità in ogni angolo

Videosorveglianza digitale di alta qualità in ogni angolo Videosorveglianza digitale di alta qualità in ogni angolo Dopo l 11 settembre l esigenza relativa a progetti di videosorveglianza digitale in qualunque tipo di organizzazione e installazione è aumentata

Dettagli

Telecamere IP TDA101M221-I/IR. Minidome IP Megapixel Day & Night Antivandalo per esterno Standard

Telecamere IP TDA101M221-I/IR. Minidome IP Megapixel Day & Night Antivandalo per esterno Standard La nuova telecamera minidome antivandalo IP Megapixel Full HD serie MASTER rappresenta in termini di affidabilità e prestazioni un punto di riferimento nel mondo dei dispositivi dedicati ai sistemi di

Dettagli

Videoregistratori Digitali GAMS LIBRA EV

Videoregistratori Digitali GAMS LIBRA EV activity detector e da ingressi digitali. LIBRA EV, la nuova generazione Entry Level di videoregistratori digitali GAMS Made in Italy., Evoluzione nelle prestazioni, nelle caratteristiche, nella robustezza

Dettagli

QUESITI CALABRIA. Nel caso di realizzazione della nuova infrastruttura con scavo tradizionale in banchina è necessario riempire lo scavo con cemento

QUESITI CALABRIA. Nel caso di realizzazione della nuova infrastruttura con scavo tradizionale in banchina è necessario riempire lo scavo con cemento QUESITI CALABRIA Nel caso di realizzazione della nuova infrastruttura con scavo tradizionale in banchina è necessario riempire lo scavo con cemento Nel caso di posa di cavi si possono utilizzare sistemi

Dettagli

Libra EV. videoregistrazione digitale. Principali caratteristiche. Videoregistratori Digitali GAMS

Libra EV. videoregistrazione digitale. Principali caratteristiche. Videoregistratori Digitali GAMS LIBRA EV, la nuova generazione Entry Level di videoregistratori digitali GAMS Made in Italy., Evoluzione nelle prestazioni, nelle caratteristiche, nella robustezza e nella semplicità d uso., Evoluzione

Dettagli

DVR H.264 RealTime. Videoregistratori Digitali. Caratteristiche principali

DVR H.264 RealTime. Videoregistratori Digitali. Caratteristiche principali Videoregistratori Digitali 28/10/2010- G184/4/I Caratteristiche principali 4/8/16 canali video per 4 canali audio RealTime Risoluzione massima fino a 704 x 576 Compressione H.264 Interfaccia di rete 10/100

Dettagli

La Videosorveglianza di nuova generazione

La Videosorveglianza di nuova generazione La Videosorveglianza di nuova generazione Configurazioni e caratteristiche tecniche ed estetiche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Salvo errori ed omissioni. Tutti i marchi sono registrati

Dettagli

SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA URBANA CAPITOLATO SPECIALE

SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA URBANA CAPITOLATO SPECIALE SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA URBANA CAPITOLATO SPECIALE 1/11 1. Oggetto del presente capitolato Il, intende dotare l Area cimiteriale comunale, compresa tra via Rimembranza ad Ovest, via della Centuriazione

Dettagli

Tutte le reti portano ad Eox. Gamma di sistemi di videosorveglianza Promelit. Promelit Eox

Tutte le reti portano ad Eox. Gamma di sistemi di videosorveglianza Promelit. Promelit Eox Tutte le reti portano ad Eox. Gamma di sistemi di videosorveglianza Promelit. Promelit Eox Grandi prestazioni, affidabilità, flessibilità totale: i sistemi di videosorveglianza della gamma Promelit Eox

Dettagli

Le network camera sono cambiate. E voi?

Le network camera sono cambiate. E voi? SNC-P1 Network Camera Le network camera sono cambiate. E voi? You make it a Sony Entrate nel mondo del Network Video Monitoring con Sony SNC-P1 La network camera all-in-one Sony presenta la sua nuova network

Dettagli

Telecamere di rete Axis Un ampia gamma di prodotti per la videosorveglianza professionale.

Telecamere di rete Axis Un ampia gamma di prodotti per la videosorveglianza professionale. Telecamere di rete Axis Un ampia gamma di prodotti per la videosorveglianza professionale. La più ampia gamma di telecamere di rete del settore Il settore della videosorveglianza è in pieno boom, soprattutto

Dettagli

Promelit DiMavision. Video OverIP. DiMavision. L intelligenza al servizio della videosorveglianza.

Promelit DiMavision. Video OverIP. DiMavision. L intelligenza al servizio della videosorveglianza. Promelit DiMavision Video OverIP DiMavision. L intelligenza al servizio della videosorveglianza. DiMavision. Il sofware per gestire il sistema di videosorveglianza in modo facile, efficace, distribuito

Dettagli

IL QUAD: VISIONE D INSIEME DELLE TELECAMERE PANNELLO DI CONTROLLO

IL QUAD: VISIONE D INSIEME DELLE TELECAMERE PANNELLO DI CONTROLLO N@Video è un software progettato per l utilizzo in rete e ottimizza il rapporto tra risorse hardware e prestazioni. è un sistema aperto, modulare, ampliabile, aggiornabile e rende semplice la creazione

Dettagli

Software di videosorveglianza per telecamere IP MP

Software di videosorveglianza per telecamere IP MP IP camera Software di videosorveglianza per telecamere IP MP Software MP100 06/05/2009 B061/5/I Caratteristiche principali Visualizzazione in tempo reale di fino a 16 telecamere Megapixel Registrazione

Dettagli

LA VIDEOSORVEGLIANZA MEGAPIXEL

LA VIDEOSORVEGLIANZA MEGAPIXEL LA VIDEOSORVEGLIANZA MEGAPIXEL Documento tecnico Autore: Giuseppe Storniolo Sommario LA VIDEOSORVEGLIANZA MEGAPIXEL 3 GENERALITÀ 3 CARATTERISTICHE TECNICHE RIASSUNTIVE DEL SISTEMA 4 LE TELECAMERE 5 IL

Dettagli

LISTINO PREZZI CONSIGLIATO AL PUBBLICO (IVA esclusa)

LISTINO PREZZI CONSIGLIATO AL PUBBLICO (IVA esclusa) SECURITY EQUIPMENTS LISTINO PREZZI CONSIGLIATO AL PUBBLICO (IVA esclusa) "2 anni di garanzia su tutti i prodotti" (le caratteristiche e funzioni possono variare senza preavviso) DVR Motion detection JPEG2000

Dettagli

L alta definizione. su cavo coassiale

L alta definizione. su cavo coassiale L alta definizione su cavo coassiale Sistemi di Videosorveglianza AHD Fracarro fracarro.com Tutta la qualità del digitale con la semplicità di un impianto analogico. L offerta Fracarro per la videosorveglianza

Dettagli

TVCC = televisione a circuito chiuso

TVCC = televisione a circuito chiuso Negli anni 70 nascono i primi sistemi di videosorveglianza, al fine di effettuare la ripresa e la registrazione di immagini riservate ad un numero ristretto di fruitori. TVCC = televisione a circuito chiuso

Dettagli

Minidome IP Megapixel Day & Night a led Standard

Minidome IP Megapixel Day & Night a led Standard La nuova gamma di minidome IP antivandalo Bettini Idea serie rappresenta un eccellente compromesso fra prestazioni, qualità e prezzo rispondendo così alla sempre più frequente richiesta del mercato di

Dettagli

SNC-DF40P SNC-DF70P Telecamere mini dome fisse collegabili in rete. www.sonybiz.net/networkvideo

SNC-DF40P SNC-DF70P Telecamere mini dome fisse collegabili in rete. www.sonybiz.net/networkvideo Telecamere mini dome fisse collegabili in rete www.sonybiz.net/networkvideo Sorveglianza ad elevate prestazioni, in interni e in esterni. Per 24 ore al giorno, 7 giorni su 7. Sony presenta due nuove telecamere

Dettagli

SISTEMI PER LA VIDEO- REGISTRAZIONE DIGITALE

SISTEMI PER LA VIDEO- REGISTRAZIONE DIGITALE SISTEMI PER LA VIDEO- REGISTRAZIONE DIGITALE edition 02 Sistemi per la Videoregistrazione Digitale I DVR stand alone sono la moderna soluzione per l immagazzinamento delle video riprese, essi rappresentano

Dettagli

Videocamera IP day/night Megapixel HD PoE da esterno TV-IP322P (v1.0r)

Videocamera IP day/night Megapixel HD PoE da esterno TV-IP322P (v1.0r) PANORAMICA DEL PRODOTTO Campo di visione stretto per monitoraggio su lunghe distanze Visione in notturna a distanze fino a venti metri (66 piedi) Pronta per l installazione all esterno con protezione IP66

Dettagli

Telecamera IP MPEG-4 a colori, brandeggiata

Telecamera IP MPEG-4 a colori, brandeggiata IP camera Telecamera brandeggiata serie IP Basic ZN-PT304WL 09/10/2009- G102/7/I Caratteristiche principali Telecamera brandeggiata IP MPEG-4 (Simple profile) Rotazione verticale dell immagine per installazione

Dettagli

VIDEOSORVEGLIANZA. Via Ghisleri, 24/A 26100 CREMONA Tel. +39 0372 22511 Fax +39 0372 537864 italsinergie@fastpiu.it

VIDEOSORVEGLIANZA. Via Ghisleri, 24/A 26100 CREMONA Tel. +39 0372 22511 Fax +39 0372 537864 italsinergie@fastpiu.it VIDEOSORVEGLIANZA VIDEOSORVEGLIANZA: SPECIFICHE TECNICHE Telecamera bullet per esterno / interno a colori night & day, obbiettivo varifocal 2.8:12 mm, 42 led ad infrarossi, 1/3 Sony CCD S-HAD, 600 linee

Dettagli

SERVIZI A VALORE AGGIUNTO Specifiche tecniche per servizi a valore aggiunto

SERVIZI A VALORE AGGIUNTO Specifiche tecniche per servizi a valore aggiunto SPECIFICA TECNICA SERVIZI A VALORE AGGIUNTO Specifiche tecniche per servizi a valore aggiunto RSVA04I02 Rev.02-0714 Pag. 2 di 6 SERVIZI A VALORE AGGIUNTO Specifiche Tecniche rev.02 SERVIZI A VALORE AGGIUNTO

Dettagli

Le caratteristiche tecniche e le immagini dei prodotti sono puramente indicative.

Le caratteristiche tecniche e le immagini dei prodotti sono puramente indicative. Le caratteristiche tecniche e le immagini dei prodotti sono puramente indicative. 1 Open Eye DVR Analogico 4CH Open EyeDVR Basic4CH - Videoregistratore digitale con compressione video H.264. - 4 canali

Dettagli

Telecamere IP TDA100M321-I/IR. Minidome IP Megapixel Day & Night Antivandalo per esterno Standard

Telecamere IP TDA100M321-I/IR. Minidome IP Megapixel Day & Night Antivandalo per esterno Standard La telecamera minidome antivandalo IP Megapixel serie MASTER rappresenta in termini di affidabilità e prestazioni un punto di riferimento nel mondo dei dispositivi dedicati ai sistemi di videosorveglianza

Dettagli

CONVENZIONE TRA I COMUNI DI DUE CARRARE, CARTURA E PERNUMIA Sistema di Videosorveglianza Progetto Esecutivo Relazione Tecnica Illustrativa INDICE

CONVENZIONE TRA I COMUNI DI DUE CARRARE, CARTURA E PERNUMIA Sistema di Videosorveglianza Progetto Esecutivo Relazione Tecnica Illustrativa INDICE INDICE 1 OGGETTO DELLE OPERE E LIMITI DI FORNITURA 2 2 ELABORATI GRAFICI DI PROGETTO 2 3 NORMATIVA DI RIFERIMENTO 2 4 DESCRIZIONE DEI SITI DI RIPRESA 5 4.1 PREMESSA... 5 4.2 SITI DI RIPRESA... 5 4.3 LAYOUT

Dettagli

DVR Lite H.264 100fps 4 canali

DVR Lite H.264 100fps 4 canali DVR Lite H.264 100fps 4 canali DVR Embedded DR4H-Lite 17/01/2011- G185/2/I Caratteristiche principali Sistema FAN-LESS 4 canali video per 1 canale audio Fino a 100 fps in registrazione Risoluzione massima

Dettagli

DOME MOTORIZZATA IP D/N

DOME MOTORIZZATA IP D/N IP camera DOME MOTORIZZATA IP D/N Telecamere dome motorizzate IP 12x ZN-PTZ12VP-XT 08/04/2014- G232/2/I Caratteristiche principali Licenza VCA autotracking inclusa Zoom 12x Codec H.264 25 fps @D1, audio

Dettagli

DVR H.264 Lite. Videoregistratori Digitali serie DRH-Lite. Caratteristiche principali

DVR H.264 Lite. Videoregistratori Digitali serie DRH-Lite. Caratteristiche principali Videoregistratori Digitali serie DRH-Lite 12/02/2014- G200/3/I Caratteristiche principali 4/8/16 canali video per 1/4/4 canali audio Registrazione real-time @CIF Risoluzione massima fino a 704 x 576 Compressione

Dettagli

FUORI TUTTO!! Ottica fissa

FUORI TUTTO!! Ottica fissa FUORI TUTTO!! Ottica fissa 22,00 Art. 1101 Telecamera a colori completa di ottica fissa, Mini Lens, racchiusa in mini contenitore metallico. Dalle dimensioni molto contenute, con una buona qualità di immagine

Dettagli

CCMS2010-IR CCMS2010-IRW

CCMS2010-IR CCMS2010-IRW Telecamera IP compatta a 2 megapixel con illuminazione IR integrata, modelli PoE e WIFI CCMS2010-IR La nuova telecamera IP Siemens incorpora molte funzioni avanzate per soddisfare le esigenze di sicurezza

Dettagli

Telecamere di rete Axis Un ampia gamma di prodotti per la videosorveglianza professionale.

Telecamere di rete Axis Un ampia gamma di prodotti per la videosorveglianza professionale. Telecamere di rete Axis Un ampia gamma di prodotti per la videosorveglianza professionale. La più ampia gamma di telecamere di rete del settore Il settore della videosorveglianza è in pieno boom, soprattutto

Dettagli

Studio Tecnico Nichele Per. Ind. Tullio

Studio Tecnico Nichele Per. Ind. Tullio 1. Premessa La presente relazione ha lo scopo di indicare in modo generale le principali caratteristiche degli impianti e delle apparecchiature utilizzate per l'installazione dell'impianto di videosorveglianza.

Dettagli

Conceptronic Kit di Video Sorveglianza - Gamma completa

Conceptronic Kit di Video Sorveglianza - Gamma completa Conceptronic Kit di Video Sorveglianza - Gamma completa Tutto il necessario per la sicurezza, la sorveglianza sicura della vostra casa o dell ufficio. www.conceptronic.net Kit Video Sorveglianza Panoramica

Dettagli

ELABORATO TECNICO - ALLEGATO A

ELABORATO TECNICO - ALLEGATO A COMUNE DI SACILE AREA LAVORI PUB REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA PROVINCIA DI PORDENONE COMUNE DI SACILE * * * * * * Oggetto: Affidamento della fornitura, installazione, manutenzione preventiva

Dettagli

H3R. Videoregistrazione Digitale. Principali caratteristiche. Video Management Software GAMS

H3R. Videoregistrazione Digitale. Principali caratteristiche. Video Management Software GAMS è il software di centralizzazione immagini dedicato alla gestione di sistemi di videosorveglianza basati su apparati GAMS analogici e IP, che offre straordinarie potenzialità sia su reti cablate che wireless

Dettagli

Premessa. Presentazione

Premessa. Presentazione Premessa Nexera nasce come società del settore ICT, con una forte focalizzazione sulla ricerca tecnologica, e, sin dall inizio della sua attività, ha concentrato la propria attenzione al settore della

Dettagli

TVCC Corso IP. Gli Standard della videosorveglianza professionale Rev. 2.0 (11/2012) www.sicurtime.com

TVCC Corso IP. Gli Standard della videosorveglianza professionale Rev. 2.0 (11/2012) www.sicurtime.com TVCC Corso IP Gli Standard della videosorveglianza professionale Rev. 2.0 (11/2012) www.sicurtime.com TVCC Corso IP Concetti e Definizioni del mondo IP IP tramite applicazioni DVR Videosorveglianza over

Dettagli

INDICE. INTRODUZIONE...2 1 Scelta dell ottica...4. 2 Altezza della telecamera...5. 3 Distanza laterale della telecamera dal centro targa...

INDICE. INTRODUZIONE...2 1 Scelta dell ottica...4. 2 Altezza della telecamera...5. 3 Distanza laterale della telecamera dal centro targa... INDICE INTRODUZIONE...2 1 Scelta dell ottica...4 2 Altezza della telecamera...5 3 Distanza laterale della telecamera dal centro targa...6 4 Puntamento dell illuminatore IR...7 5 Installazione...8 6 Parametri

Dettagli

Telecamere Full HD per ottiche CS

Telecamere Full HD per ottiche CS Telecamere Full HD per ottiche CS SANYO, la prima a proporre sistemi in Full HD Design ultra compatto 1.080p Full HD, 25 ips, massimo framerate in H.264 Risoluzione 4 megapixel (2.288 x 1.712) in MJPEG

Dettagli

Santhià. VIDEOSORVEGLIANZA e CONTROLLO DEL TERRITORIO Sicurezza Urbana. Relazione tecnica di GARA -

Santhià. VIDEOSORVEGLIANZA e CONTROLLO DEL TERRITORIO Sicurezza Urbana. Relazione tecnica di GARA - Santhià VIDEOSORVEGLIANZA e CONTROLLO DEL TERRITORIO Sicurezza Urbana Relazione tecnica di GARA - Indice Santhià Sicura...3 Introduzione:...3 Analisi delle esigenze:...4 Architettura generale:...4 Localizzazione:...5

Dettagli

SRG-120DH. Telecamera PTZ Full HD gestita in remoto. Presentazione

SRG-120DH. Telecamera PTZ Full HD gestita in remoto. Presentazione SRG-120DH Telecamera PTZ Full HD gestita in remoto Presentazione Telecamera PTZ a colori da tavolo con zoom ottico 12x e frame rate elevato di 60 fps, ideale per i settori corporate, education e della

Dettagli

COD. ART. DESCRIZIONE PRODOTTO PREZZO (IVA esclusa) Telecamera Day&Night IP 4CIF Dual Codec Dual Streaming H.264

COD. ART. DESCRIZIONE PRODOTTO PREZZO (IVA esclusa) Telecamera Day&Night IP 4CIF Dual Codec Dual Streaming H.264 VGBN-6000 Telecamera Day&Night IP 4CIF Dual Codec Dual Streaming H.264 CMOS Progressive Scan 1/2.5 Rapporto S/N>50dB 0.7 lux colore (F1.2, 30IRE), 0.08 lux B/W (F1.2, Slow Shutter ON, 30IRE) BLC: compensazione

Dettagli

Protezione Siti Pannelli Fotovoltaici con Analisi Video

Protezione Siti Pannelli Fotovoltaici con Analisi Video Protezione Siti Pannelli Fotovoltaici con Analisi Video 1 Scopo: Realizzazione di una protezione perimetrale contro intrusioni, scavalcamento, sfondamento della recinzione di perimetro presso siti contenenti

Dettagli

DLINK DCS 942L. Presentazione. Utilizzo. La videocamera in questione è di fascia medio-alta, il prezzo si aggira intorno ai 100.

DLINK DCS 942L. Presentazione. Utilizzo. La videocamera in questione è di fascia medio-alta, il prezzo si aggira intorno ai 100. DLINK DCS 942L Presentazione La videocamera in questione è di fascia medio-alta, il prezzo si aggira intorno ai 100. Utilizzo Nel sottosistema autonomo di videosorveglianza del progetto Pascal verranno

Dettagli

PLANET. esterno, custodie ed accessori. prodotto crescono con grande reattività rispetto alla domanda.

PLANET. esterno, custodie ed accessori. prodotto crescono con grande reattività rispetto alla domanda. Le telecamere IP di marchio Planet sono di sicuro interesse nel vasto mercato della videosorveglianza per merito del loro rapporto qualità/prezzo. La completezza della gamma offerta da Planet esterno,

Dettagli

INNOVATION CASE. Soluzione di videosorveglianza Full HD con processori ultrapotenti

INNOVATION CASE. Soluzione di videosorveglianza Full HD con processori ultrapotenti Soluzione di videosorveglianza Full HD con processori ultrapotenti INNOVARE: COSA? L IDEA INNOVARE: COME? Secondo l autorevole analista britannico IHS (che ha recentemente acquisito IMS Research), l arena

Dettagli

Scheda Tecnica TLC_STD

Scheda Tecnica TLC_STD 5 4 3 2 1 II. L interno del carter sono predisposte delle barre in concentriche al palo per il brandeggio manuale orizzontale e verticale delle telecamere (2). Le barre sono state studiate per garantire

Dettagli

Videoregistratori Digitali METRA-NG

Videoregistratori Digitali METRA-NG METRA-NG è una serie di videoregistratori La trasmissione remota video/au-dio/dati a Centri GAMS costituita da modelli a 8 e 16 ingressi video PAL, con elevate prestazioni (Real Time Recording), sistema

Dettagli

DVR H.264 D1 Real Time

DVR H.264 D1 Real Time Videoregistratori Digitali 12/02/2014- G236/2/I Caratteristiche principali 8/16 canali video per 4 canali audio RealTime a risoluzione D1 Risoluzione massima fino a 704 x 576, compressione H.264 Interfaccia

Dettagli

Listino Prodotti 2014.. 05 Videoregistratori Digitali 960H. 19 Dispositivi HD. 39 Dispositivi Speciali. 44

Listino Prodotti 2014.. 05 Videoregistratori Digitali 960H. 19 Dispositivi HD. 39 Dispositivi Speciali. 44 Listino Prodotti 2014. 05 Videoregistratori Digitali 960H. 19 Dispositivi HD. 39 Dispositivi Speciali. 44 2 Videoregistratori Digitali 960 H DVR 4 / 8 / 16 / 32 Ch. Video H.264 4 5 Videoregistratori 960H

Dettagli

Sistemi Integrati di Sorveglianza su infrastruttura IP. NetCyClop

Sistemi Integrati di Sorveglianza su infrastruttura IP. NetCyClop Sistemi Integrati di Sorveglianza su infrastruttura IP NetCyClop CHI USA NetCyClop? Sono molteplici le situazioni in cui è stato utilizzato NetCyClop, infatti il sistema offre numerosi moduli funzionali

Dettagli

Guida Introduzione Prodotto

Guida Introduzione Prodotto GE Security SymSuite VideoRegistratori SymSafe e SymSafe Pro Informazioni Prodotto Descrizione Prodotto: Nuova Linea di Videoregistratori Digitali Serie Hybrid Codice Prodotto: Differenti Codici a seconda

Dettagli

IL SISTEMA DI VIDEO SORVEGLIANZA A BORDO IN C.T.P. Direzione Pianificazione e Ricerca Area Controllo di Gestione, Nuove Tecnologie e Qualita

IL SISTEMA DI VIDEO SORVEGLIANZA A BORDO IN C.T.P. Direzione Pianificazione e Ricerca Area Controllo di Gestione, Nuove Tecnologie e Qualita IL SISTEMA DI VIDEO SORVEGLIANZA A BORDO IN C.T.P. Maggio 2002 Direzione Pianificazione e Ricerca Area Controllo di Gestione, Nuove Tecnologie e Qualita 1 IL SISTEMA CTP DI VIDEO SORVEGLIANZA A BORDO Premessa

Dettagli

SRG-300SE. Telecamera a colori PTZ Full HD controllabile a distanza con streaming IP. Presentazione

SRG-300SE. Telecamera a colori PTZ Full HD controllabile a distanza con streaming IP. Presentazione SRG-300SE Telecamera a colori PTZ Full HD controllabile a distanza con streaming IP Presentazione Registrazione e condivisione di immagini Full HD di qualità elevata e streaming simultaneo tramite IP e

Dettagli

VIDEOSORVEGLIANZA DI NUOVA GENERAZIONE

VIDEOSORVEGLIANZA DI NUOVA GENERAZIONE VIDEOSORVEGLIANZA DI NUOVA GENERAZIONE Immagini ovunque e sempre FACE VALIDATION Powered by www.imavis.com RICONOSCIMENTO TARGHE MONITORAGGIO TRAFFICO ANTITERRORISMO MOTION AVANZATO DVR PROFESSIONALE Il

Dettagli

Server e Gateway VSoIP Pro

Server e Gateway VSoIP Pro IP video Server e Gateway VSoIP Pro Software VSoIP Server 3.1 15/06/2012- G215/1/I Caratteristiche principali VSoIP 3.1 Suite è il sistema di gestione video GANZ per reti Ethernet basato su una reale topologia

Dettagli

MINEO SICURA PON SICUREZZA PER LO SVILUPPO OBIETTIVO CONVERGENZA 2007-2013. COMUNE DI MINEO (Provincia di Catania)

MINEO SICURA PON SICUREZZA PER LO SVILUPPO OBIETTIVO CONVERGENZA 2007-2013. COMUNE DI MINEO (Provincia di Catania) PON SICUREZZA PER LO SVILUPPO OBIETTIVO CONVERGENZA 2007-2013 COMUNE DI MINEO (Provincia di Catania) COMANDO DI POLIZIA MUNICIPALE MINEO SICURA Progettazione esecutiva del Sistema di videosorveglianza

Dettagli