PUNT DI INCONTR. Saluto del Dirigente Scolastico

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PUNT DI INCONTR. Saluto del Dirigente Scolastico"

Transcript

1 Anno III Numero 1 Sett. Ott Istituto Comprensivo Statale di Villa del Conte G I O R N A L E DELL ISTITUTO COMPRENSIVO DI VILLA DEL CONTE Sommario Saluto del Dirigente Scolastico Scuola Primaria E. De Amicis Villa del Conte Scuola Primaria Giovanni XXIII Abbazia Pisani Rubricolandia: Pronto... Chi risponde? Non tutti sanno che OltreVilla Associazioni e territorio 9 Il giornalino Rieccomi qua sono tornato, il nuovo anno è cominciato e il mio vestito si è rinnovato. Saluto la passata commissione e offro il benvenuto alla nuova redazione. Ti informerò sulle novità e su quanto a scuola si fa. Consulta le rubriche con attenzione e partecipa attivamente alla discussione. Pronto?...Chi risponde è una rubrica in evoluzione e anche il tuo aiuto può servire alla sua realizzazione. Auguro a tutti una buona lettura e ci vediamo alla prossima tiratura!!! La Redazione Saluto del Dirigente Scolastico Care alunne, cari alunni, che cosa vi posso dire in questo inizio d anno scolastico? Potrei dirvi che dovete studiare con impegno per il vostro futuro. Chissà quante volte avete sentito questa frase! Ma è la verità: lo studio è fondamentale per il vostro avvenire. Sì, certo, studiare è faticoso, ma le cose che si fanno per se stessi si fanno volentieri. E quando voi studiate vi regalate qualcosa che nessuno potrà mai portarvi via. Ogni piccola cosa che voi imparate resterà sempre con voi e vi sarà d aiuto nella vita. Vi chiedo di appassionarvi allo studio e a puntare in alto. In alto non vuol dire diventare ricchi, belli e famosi ma realizzare nella vita qualcosa che vi renda soddisfatti. Ciascuno di voi ha delle aspettative, ma per raggiungerle avete bisogno di cultura, di saperi, di conoscenze, dovete essere in grado di esprimervi in modo chiaro, di saper scrivere correttamente, di avere quelle competenze matematiche e scientifiche sempre più richieste nel mondo del lavoro. Un tempo si diceva che la scuola è la palestra della vita, cioè luogo di incontro e di confronto, luogo dove ci si allena alla realtà. In effetti a scuola trovate occasioni per conoscere, riflettere, cercare soluzioni e operare scelte concrete e, soprattutto, occasioni per imparare a convivere, a discutere, a scambiarvi idee. La scuola è lo strumento più completo di formazione e di socializzazione, l occasione di un confronto vero con la realtà, del tutto simile all impegno al quale, da adulti, sarete chiamati sul terreno del lavoro, della famiglia e della società. La scuola di oggi è una palestra molto impegnativa, ma molto stimolante, perché si Scuola Secondaria I grado D.Valeri - Villa del Conte incontrano tradizioni e culture molto diverse. Questo è un bene per tutti perché di più sono le occasioni per prepararsi a vivere insieme in uno spirito di tolleranza e di libertà, nel rispetto di valori condivisi. Cari genitori, a voi chiedo di sentirvi orgogliosi della nostra scuola che s impegna ogni giorno per accompagnare per mano i ragazzi, anche i più deboli, per diventare i cittadini di domani. Non si tratta solo della trasmissione delle conoscenze, la scuola è molto di più: la sua funzione è quella dell educazione e della formazione umana e spirituale dei giovani. Quando si parla della scuola si parla del futuro del Paese, delle speranze, delle aspettative, dell impegno di milioni di cittadini, di famiglie, di ragazzi e ragazze che stanno costruendo non solo l avvenire della nostra società, ma anche il loro personale destino. Sebbene in questi anni la vita della scuola italiana sia turbata da veloci cambiamenti, dobbiamo, tutti, continuare a dare fiducia ai giovani, a credere negli insegnanti e nella loro capacità di rinnovarsi, ad avere stima di coloro che hanno una posizione di responsabilità nel mondo dell istruzione. Occorre cooperazione continua tra scuola e famiglia, disponibilità, dedizione ed altruismo da parte di tutti. Lavoriamo tutti, operatori scolastici e famiglie con appassionato impegno nella risoluzione dei problemi complessi che ci troviamo ad affrontare quotidianamente. Con questo invito auguro a tutti buon anno scolastico. 12

2 Pagina 2 Scuola Primaria E. De Amicis Quest anno ci siamo anche noi... e con noi c è un nuovo amico che abbiamo conosciuto i primi giorni di scuola: il Lupo Ruggero che ci accompagnerà tutto l anno scolastico verso nuove scoperte! Eccoci in una bella foto; alle nostre spalle c è il cartellone che rappresenta la nostra scuola e soprattutto c è il nostro nuovo amico, Lupo Ruggero!!! sopra Le classi prime della scuola primaria di Villa del Conte sotto I nomi dei piccoli alunni LE CLASSI 1^A -1^B

3 Pagina 3 Scuola Primaria E. De Amicis Le immagini ritraggono i momenti felici passati durante la prima giornata di scuola 15 Settembre 2008, ore 8,00 DRIIINNN Bambini piccoli e grandi, genitori, nonni, insegnanti e collaboratori scolastici ci siamo proprio tutti??? Sssssiiiiiiiiiiii!!! Allora possiamo cominciare. Nel salone della Scuola Primaria di Villa del Conte eravamo proprio in tanti, eppure la confusione era allegra, vivace, felice. I più emozionati erano soprattutto i bambini delle classi prime e alcuni nuovi alunni iscritti da quest anno a Villa del Conte. Ognuno di loro, chiamato per nome, è stato salutato e accolto da tutti con un grande applauso. Subito ci siamo salutati e abbiamo cominciato a raccontarci le nostre avventure estive e vacanziere. Poi tutti noi bambini siamo entrati nelle nostre aule, abbiamo preparato e consegnato un regalino ad ogni bambino di prima: semplici segnalibro a forma di tanti animaletti. Ogni gruppo classe ha poi fatto un cartellone dove ogni bambino si è disegnato e presentato agli altri. Nei giorni successivi le attività principali sono state quelle di raccontare e disegnare le vacanze, conoscere i nuovi compagni, ma soprattutto realizzare gli addobbi per le vetrate e rendere così la nostra scuola un po più colorata e accogliente. Nuova struttura oraria alla primaria De Amicis L anno scolastico alla Scuola Primaria di Villa del Conte è iniziato con una grande novità: non ci sono più i rientri. L orario delle lezioni infatti sarà solo antimeridiano: dalle ore 8.00 alle ore Naturalmente le 5 ore di lezione non saranno tutte continuate, senza interruzioni, ma di momenti di relax e svago ne faremo addirittura due!!! (di merenda però ne mangeremo solo una!). Inoltre non essendo più necessario attivare il servizio mensa, abbiamo potuto riorganizzare alcune attività sfruttando nel modo più adeguato tre ex aule mensa. Ad esempio ora abbiamo un aula attrezzata (di lavandino e acqua) per attività di edu- cazione all immagine. Alcune classi lasceranno le loro minuscole aule per passare in altre più spaziose. Infine sarà possibile entrare in un aula Biblioteca e poter scegliere e leggere con tranquillità un libro senza sentire altri che scrivono al computer o guardano un video alla televisione. Tutti...alla mostra Dal 18 ottobre al 21 dicembre 08 a Sarmede (TV), ci sarà la 26 a edizione della Mostra Internazionale dell Illustrazione per l Infanzia. Durante tutto il periodo di apertura delle Mostra i bambini (o le classi) possono partecipare alle visite guidate e ai laboratori didatticocreativi progettati per fasce d età. La visita guidata: Le immagini della fantasia offre oltre 300 opere originali, realizzate da artisti di tutto il mondo, si propone un viaggio fantastico attraverso le fiabe, le leggende ed i racconti d ogni paese narrati con le parole dell arte. Il tema del 2008 è: I canti dei ghiacci, fiabe dalle regioni artiche. Quest anno ci andremo anche noi di Villa del Conte!!! Le classi prime, seconde e terze effettueranno la visita e parteciperanno ai laboratori didattici il 26 novembre 08, mentre le classi quarte e quinte il giorno 24 novembre 08. Illustrazioni di vari autori tratte dal catalogo della 25a edizione della Mostra dell illustrazione per l Infanzia di Sarmede (TV)

4 Pagina 4 Scuola Primaria Giovanni XXIII

5 Pagina 5 Scuola Primaria Giovanni XXIII Quando tutto comincia da una storia...è più bello e solletica la fantasia Fase iniziale delle attività con la lettura della storia Noi di classe III abbiamo condotto uno STUDIO SULLO GNOMO, scoprendo che in ogni parte del mondo esistono gnomi che, a parte statura e berretto, sono diversi tra loro. L anno scolastico ad Abbazia Pisani è iniziato all insegna del racconto. Dalla voce della nostra abile lettrice, l insegnante Cristina De Agostini, tutti i bambini del plesso sono stati catturati e condotti nel mondo della fantasia. La storia delle mele d oro narra del calore e dell amicizia che una povera famiglia contadina seppe offrire ad un piccolo gnomo in una notte gelida e tempestosa, e di come lo gnomo ripagò tanta generosità d animo. Il pastore invece, dirimpettaio del contadino, spinto dall invidia e dall ingordigia, ricevette soltanto una valanga di mele di pietra dal Re degli Gnomi. In seguito al racconto, la scuola ha preso vita: alle finestre sono apparsi in un batter d occhio funghetti e foglioline autunnali, mentre nell atrio la classe V ha fatto magicamente sorgere un meraviglioso bosco fatato. Ci siamo poi ritrovati tutti insieme per inserire nel bosco uno gnomo per ogni bambino, decorato a piacere e riportante ciascuno il nome di chi l aveva prodotto. Ci siamo scambiati saluti e caramelle, e poi abbiamo danzato in compagnia la DANZA DEGLI GNOMI per accogliere i nuovi arrivati: i bambini di 1^ e 2^. Sulla tematica degli gnomi ogni classe ha lavorato con fantasia e creatività, esponendo poi diversi e originali prodotti. Noi di classe V abbiamo illustrato i momenti principali del racconto (sopra). Noi di classe II ci siamo chiesti che cosa fa uno gnomo tutto il santo giorno e abbiamo organizzato in rima una ipotetica SETTIMANA DEGLI GNOMI. Noi di classe I abbiamo preparato delle bellissime ghirlande di fiorellini selvatici. Noi di classe IV abbiamo costruito degli GNOMI DANZANTI con cartoncini colorati e fermacampioni che, appesi con filo trasparente, sembrano tanti acrobati sospesi nel vuoto. Rimane la consueta struttura oraria La scuola primaria di Abbazia Pisani mantiene la consueta strutturazione oraria, articolata in tempo scolastico antimeridiano e pomeridiano, offrendo così, all interno dello stesso istituto, una proposta organizzativa diversificata. Le lezioni si svolgono, per tutti gli alunni del plesso, nei giorni di - lunedì, mercoledì, giovedì e sabato dalle 8.05 alle ore martedì e venerdì dalle ore 8.05 alle ore 15.25, con un tempo mensa di un ora dalle alle

6 Anno III Numero 1 Sett. Ott Istituto Comprensivo Statale di Villa del Conte G I O R N A L E DELL ISTITUTO COMPRENSIVO DI VILLA DEL CONTE Sommario Saluto del Dirigente Scolastico Scuola Primaria E. De Amicis Villa del Conte Scuola Primaria Giovanni XXIII Abbazia Pisani Rubricolandia: Pronto... Chi risponde? Non tutti sanno che OltreVilla Associazioni e territorio 9 Il giornalino Rieccomi qua sono tornato, il nuovo anno è cominciato e il mio vestito si è rinnovato. Saluto la passata commissione e offro il benvenuto alla nuova redazione. Ti informerò sulle novità e su quanto a scuola si fa. Consulta le rubriche con attenzione e partecipa attivamente alla discussione. Pronto?...Chi risponde è una rubrica in evoluzione e anche il tuo aiuto può servire alla sua realizzazione. Auguro a tutti una buona lettura e ci vediamo alla prossima tiratura!!! La Redazione Saluto del Dirigente Scolastico Care alunne, cari alunni, che cosa vi posso dire in questo inizio d anno scolastico? Potrei dirvi che dovete studiare con impegno per il vostro futuro. Chissà quante volte avete sentito questa frase! Ma è la verità: lo studio è fondamentale per il vostro avvenire. Sì, certo, studiare è faticoso, ma le cose che si fanno per se stessi si fanno volentieri. E quando voi studiate vi regalate qualcosa che nessuno potrà mai portarvi via. Ogni piccola cosa che voi imparate resterà sempre con voi e vi sarà d aiuto nella vita. Vi chiedo di appassionarvi allo studio e a puntare in alto. In alto non vuol dire diventare ricchi, belli e famosi ma realizzare nella vita qualcosa che vi renda soddisfatti. Ciascuno di voi ha delle aspettative, ma per raggiungerle avete bisogno di cultura, di saperi, di conoscenze, dovete essere in grado di esprimervi in modo chiaro, di saper scrivere correttamente, di avere quelle competenze matematiche e scientifiche sempre più richieste nel mondo del lavoro. Un tempo si diceva che la scuola è la palestra della vita, cioè luogo di incontro e di confronto, luogo dove ci si allena alla realtà. In effetti a scuola trovate occasioni per conoscere, riflettere, cercare soluzioni e operare scelte concrete e, soprattutto, occasioni per imparare a convivere, a discutere, a scambiarvi idee. La scuola è lo strumento più completo di formazione e di socializzazione, l occasione di un confronto vero con la realtà, del tutto simile all impegno al quale, da adulti, sarete chiamati sul terreno del lavoro, della famiglia e della società. La scuola di oggi è una palestra molto impegnativa, ma molto stimolante, perché si Scuola Secondaria I grado D.Valeri - Villa del Conte incontrano tradizioni e culture molto diverse. Questo è un bene per tutti perché di più sono le occasioni per prepararsi a vivere insieme in uno spirito di tolleranza e di libertà, nel rispetto di valori condivisi. Cari genitori, a voi chiedo di sentirvi orgogliosi della nostra scuola che s impegna ogni giorno per accompagnare per mano i ragazzi, anche i più deboli, per diventare i cittadini di domani. Non si tratta solo della trasmissione delle conoscenze, la scuola è molto di più: la sua funzione è quella dell educazione e della formazione umana e spirituale dei giovani. Quando si parla della scuola si parla del futuro del Paese, delle speranze, delle aspettative, dell impegno di milioni di cittadini, di famiglie, di ragazzi e ragazze che stanno costruendo non solo l avvenire della nostra società, ma anche il loro personale destino. Sebbene in questi anni la vita della scuola italiana sia turbata da veloci cambiamenti, dobbiamo, tutti, continuare a dare fiducia ai giovani, a credere negli insegnanti e nella loro capacità di rinnovarsi, ad avere stima di coloro che hanno una posizione di responsabilità nel mondo dell istruzione. Occorre cooperazione continua tra scuola e famiglia, disponibilità, dedizione ed altruismo da parte di tutti. Lavoriamo tutti, operatori scolastici e famiglie con appassionato impegno nella risoluzione dei problemi complessi che ci troviamo ad affrontare quotidianamente. Con questo invito auguro a tutti buon anno scolastico. 12

7 Pagina 7 Rubricolandia Rubricolandia Non Non Non Non tutti tutti tutti tutti sanno sanno sanno sanno che... che... che... che... PEC Patto Educativo di Corresponsabilità PET Comune plastica dei contenitori per liquidi (Polietilentereftalato) Il PEC... Oggi nella scuola c è anche il PEC da non confondere con il PET. Si tratta di un accordo formale tra la scuola e le famiglie, utile per il successo formativo di ogni studente. Il patto è finalizzato a definire in maniera dettagliata e condivisa diritti e doveri dell Istituzione, delle famiglie, degli studenti. La nostra scuola secondaria, già dall anno scolastico 2007/08, ha attivato il contratto formativo che, come il PEC, stabilisce precisi diritti e doveri della scuola, degli alunni e della famiglia. Il PEC oltre alla condivisione delle regole, richiede la firma di ogni componente come impegno di responsabilità. Il rispetto di tale patto costituisce la condizione indispensabile per costruire un rapporto di fiducia reciproca, per potenziare le finalità dell Offerta Formativa e per guidare gli studenti al successo scolastico. Non si tratta di rapporti da stringere solo in momenti critici, ma di relazioni costanti che riconoscano i reciproci ruoli e che si supportino vicendevolmente nelle comuni finalità educative. La scuola affianca al compito dell insegnare ad apprendere, quello dell insegnare ad essere, per valorizzare l unicità e la singolarità dell identità culturale di ogni studente. Il sistema educativo deve formare cittadini che siano nello stesso tempo cittadini del proprio Paese, dell Europa e del Mondo. Il Premio Giorgio Teardo... Il 21 settembre 2008, il nostro prof. Cardella (arte immagine Sc.Secondaria I Grado), ha vinto il Premio Giorgio Teardo alla Scuola Internazionale di Grafica di Venezia. Sono stati apprezzati i suoi lavori di grafica d arte, realizzati con tecniche calcografiche. Si tratta di opere su carta, stampate manualmente, dalle quali emerge il suo personale linguaggio espressivo. Nelle foto (sopra e di lato) alcuni momenti della premiazione e una delle sue opere. Da una giostra l acqua per l Africa Dallo scorso anno le tre scuole del nostro Istituto hanno aderito alla raccolta dei tappi di plastica proposta dall associazione Incontro tra i popoli, in collaborazione con l Amministrazione comunale e la Protezione Civile di Villa del Conte. I bambini e i ragazzi partecipano ancora alla raccolta con entusiasmo, consapevoli che i loro tappi sono destinati a finanziare la costruzione di pozzi d acqua in Camerun. Per illustrare questo progetto sono state attivate due iniziative, una per gli alunni e una per i genitori: - giovedì Marica Pilon, volontaria di Incontro tra i popoli, incontrerà tutti gli alunni delle tre scuole per spiegare a che punto è il progetto, ma soprattutto per mostrare come funziona una pompa azionata da una giostra a carosello. Davanti alla scuola primaria De Amicis verrà installato un prototipo di questa giostra e i bambini, oltre che ammirarla, potranno anche provarla; - venerdì alle ore 20.30, presso la sala polivalente di V.d.C., il prof. Leopoldo Rebellato e l ingegnere Andrea Zecchino dell associazione Ingegneria senza frontiere presenteranno con foto e racconti come si sta realizzando questo progetto. Tutti i genitori sono invitati!!! Un grazie di cuore a tutti i bambini e ragazzi che, con un piccolo gesto, hanno stappato la solidarietà!!!

8 Pagina 8 Rubricolandia Rubricolandia Oltrevilla Pour tous les renseignements consulter le dictionnaire (ou bien Giulia Badaile, Davide Cauzzo, Sonia Pilon, et Chiara Reato - 3B) 1. FRANCESANDO S IMPARA SFIDA ALL ULTIMA PAROLA CLE Un homme trés... PUZZLE- CROISISTE ANIS ARMOIRE DINER ENNUI ENTOIR ENTENDRE GOSSE MEURS ICONE NEO NOLISER ORDRE ROI ULMISTE D N E R B E Z G O S S E N I U L M I S T E A I S T I O R R S I E N I D M E U R S R N O R D R E S E I E N O C I T R N E G U N E E N N U I A E 2. DRAW A RING ROUND EACH COLOUR WORD

9 Pagina 9 Rubricolandia Rubricolandia Oltrevilla 3. Mots Croisés Verticalement/ Horizontalment 1 On y va tous les matins 2 Pour entrer 3 Il y a vos vêtements 4 On y gare les voitures 5 La couleur de la tomate 6 C est la fille de ta mère 7 On la prend avec du café au lait 8 Il répare les voitures 9 La couleur du chocolat 10 Pour confectionner une chemise 11 Le pain typique français 12 Où la famille se réunit le soir 13 Pour écrire 14 Elle marche très très très lentement 15 Debarras... pour les crayons 16 C est le fils de ton père 17 On y fait des cours 18 On le mange avec des pâtes 19 Il peut être sauvage ou domestique 20 Partie d une fleur 4. COLOUR THE BUTTERFLY Colora le diverse parti di farfalla secondo i colori indicati dai numeri 1. RED 2. YELLOW 3. BLUE 4. GREEN 5. PINK 6. BROWN 7. ORANGE 8. WHITE

10 Pagina 10 Associazioni e territorio Più sport a scuola Anche per quest anno scolastico viene riproposto il progetto Più scuola agli alunni delle Scuole Primarie di Villa del Conte ed Abbazia Pisani. Da lunedì 13 ottobre 08 alcuni allenatori, Marco e Mara, grazie al coinvolgimento dell Associaz. Sportiva Comitense Volley, proporranno a tutti i ragazzi della scuola di Villa del Conte (lunedì, martedì e venerdì) e a quelli della scuola di Abbazia Pisani (martedì e sabato) attività di avviamento allo sport: il minivolley. L ora magica Il Comune di Villa del Conte e L Associazione culturale DIADACON O.n.l.u.s. realizzano anche per quest anno, presso il nostro Istituto Comprensivo, il Centro Ricreativo Aperto L ORA MAGICA. L associazione propone delle attività rivolte a bambini e ragazzi, conciliando l esigenza di tempo libero con l impegno scolastico. Momenti di studio sono al- ternati a momenti di svago, di gioco e di laboratori creativi. Dove? Presso la scuola primaria di Villa del Conte. Quando? A partire da lunedì 6 ottobre 2008, dal lunedì al venerdì, dalle ore alle ore (dalle per il servizio mensa). Elezioni rappresentanti genitori Il novembre 2008 si rinnova il Consiglio d Istituto... Si svolgeranno le elezioni per i nuovi rappresentanti dei genitori! Si sono svolte nel mese di ottobre le elezioni dei rappresentanti dei genitori, nei Consigli di Interclasse per la scuola primaria, nei Consigli di Classe per la scuola secondaria I grado. Nelle elezioni del sono stati eletti per le classi della scuola secondaria di I grado i seguenti genitori: 1^A Ballan Bertilla, Antonello M. Luisa, Scalco Lorena, Forlin Gabriella; 1^B Pettenuzzo Monica, Zanchin Nadia, Stocco Patrizia, Zorzo Orianna; 2^A Mattara Ornella, Duregon Mariangela, Pettenuzzo Valentina, Rossi Marina; 2^B Guerra Daniela, Pittarello Natascia, Ceccon Alessandra, Zaramella Paola; 3^A Antonello Roberta; 3^B Masiero Luca, Baggio Nadia, Santinon Daniela, Massarotto Lucia. Il giorno si sono svolte invece le elezioni dei rappresentanti dei genitori nei consigli d interclasse. Gli eletti nelle classi della scuola primaria di Villa del Conte risultano essere i seguenti: 1^A Bonetto Romano; 1^B Pettenuzzo Katia; 2^A Pilon Monica; 2^B Agostini Marisa; 3^A Laio Margherita; 3^B Orrù Devis; 4^A Centenaro Lorenza; 4^B Bonaldo Fernando; 5^A Serraglio Paola; 5^B Bordignon Cristina. I genitori eletti quali rappresentanti nelle classi della scuola primaria di Abbazia Pisani sono i seguenti: 1^A Marcolongo Simone; 2^A Mattara Monica; 3^A Zanchin Maurizio; 3^B Bacchin Emanuela; 4^A Ceron Chiara; 5^A Santinon Stefania. CREDITS Istituto Comprensivo Statale di Scuola Primaria e Scuola Secondaria di I grado di Villa del Conte Via I. Nievo, Villa del Conte (PD) Tel Fax Web- Contatti mail Presidenza Segreteria Scuola primaria Villa del Conte Scuola primaria Abbazia Pisani Scuola secondaria I grado e redazione La redazione è composta dai membri della commissione Documentazione e Archiviazione : Baggio Alba, Cardella Simone, Faggian Angela, Simonetto Imelda.

11 Pagina 11 Associazioni e territorio AAA Cercasi genitori disperatamente Le responsabili del Comitato Ge-G nitori hanno inviato questo accorato appello: Siamo grate per lo spazio che ci viene offerto, per poter ribadire l importanza che ha il Comitato Genitori all interno della scuola, ma prima di tutto intendiamo spiegare correttamente chi può farne parte e quali sono i suoi compiti. Il Comitato è composto da tutti i genitori che desiderano vivere attivamente la scuola: collaborare con gli insegnanti nell organizzazione delle feste che vengono fatte durante l anno scolastico (Natale, Pasqua, Festa del- lo Sport, ecc ) e gestire il comodato d uso dei libri di testo. Nonostante la buona volontà di chi ha svolto il compito quest anno, il lavoro richiesto ha superato di gran lunga le possibilità personali di chi ha gestito l organizzazione. Del Comitato oggi fanno parte tre genitori che, per poter continuare questa iniziativa, l anno prossimo avranno bisogno almeno dell aiuto di altre nove persone: due per classe. Sappiamo quanto sia difficile trovare genitori disponibili, ma contiamo sulla buona volontà di tutti per poter offrire un servizio sem- pre migliore. Questo è un valore aggiunto che viene dato alla scuola a cui apparteniamo, senza sottovalutare il considerevole risparmio di cui possono usufruire i genitori che vi aderiscono. Rivolgiamo un doveroso ringraziamento alle mamme che hanno collaborato, nei mesi di settembre e ottobre, nel sistemare i testi scolastici usati e ritirati dalle varie classi: aiuto preziosissimo! Per ulteriori info: Marina Rossi 049/ Valentina Pettenuzzo 049/ Roberta Antonello 049/

12 Pagina 12 Scuola Secondaria I grado D.Valeri I primi giorni dei nuovi arrivati Il progetto accoglienza, rivolto ai nuovi alunni delle classi prime, è stato organizzato dai professori Zizzi, Di Tore, Da Pra, Pierobon e si è svolto con diverse modalità finalizzate alla conoscenza. Durante il primo giorno gli alunni delle classi prime e i loro genitori sono stati accolti nell aula magna per un augurio iniziale da parte del Dirigente Scolastico. Questo momento è stato particolarmente emozionante sia per i ragazzi sia per gli insegnanti che hanno conosciuto i loro futuri alunni. Successivamente i ragazzi, accompagnati dai loro rispettivi docenti, si sono recati nelle classi per svolgere una serie di attività. E stato distribuito un questionario dal titolo Mi presento finalizzato a conoscere gli alunni e a farli socializzare tra loro; sul retro i ragazzi dovevano completare una sagoma che li rappresentasse colorandola o scrivendo delle parole significative. Gli alunni sono stati poi accompagnati a visitare la scuola lavorando su una piantina dell edificio. Nel corso del giro ogni insegnante ha segnalato agli alunni alcune regole essenziali del regolamento d istituto. Il secondo giorno si sono svolte alcune attività di educazione motoria che hanno coinvolto anche gli studenti delle seconde e delle terze. I ragazzi di prima hanno partecipato al gioco dell oca rispondendo a semplici domande culturali o visitando alcuni ambienti della scuola. Infine gli insegnanti hanno ricordato quelle regole fondamentali per una buona condotta degli studenti, augurandosi che il rispetto e la convivenza civile siano i presupposti fondamentali per un cammino di crescita comune. Prof.sse A. Di Tore E. Zizzi Gli alunni della classe 1^A mentre giocano e prendono confidenza con la nuova scuola Gli alunni di classe 1^B durante il gioco, si concedono momenti di rilassante socializzazione

13 Pagina 13 Scuola Secondaria I grado D.Valeri NOVITA Tempo scuola: la nuova offerta La scuola secondaria di primo grado si colloca all interno del percorso di formazione dell individuo-alunno e si propone il conseguimento di una preparazione cognitiva e culturale di base necessaria alla formazione dell uomo e del cittadino. L organizzazione del tempo scuola è molto importante perché, oltre alla distribuzione funzionale degli orari assegnati alle varie discipline, consente la realizzazione di compresenze che permettono di lavorare contemporaneamente con gruppi distinti di alunni. In questo modo è possibile attuare un percorso personalizzato per ogni alunno in base ai suoi bisogni. Gli Organi Collegiali del nostro Istituto hanno optato per un tempo scuola di 36 ore settimanali, per migliorare la qualità del processo di insegnamento-apprendimento, per promuovere il successo formativo e per introdurre l utilizzo di tecnologie innovative nella didattica. Il tempo scuola prevede un ammontare di 33 unità didattiche settimanali, la cui durata è di 60 minuti ciascuna. Ci sono alcune proposte didattiche comuni a tutte le classi: - un ora di informatica settimanale; - un ora di recupero e/o potenziamento di matematica e di italiano; - un ora di attività di italiano per gruppi di livello e attività di laboratorio che si differenziano tra le varie classi. I laboratori attuati tra classi aperte permettono di apprendere in modo diverso e di mettere in atto le competenze acquisite. Oltre a tutte queste attività si offre anche un corso facoltativo di latino per gli alunni delle classi terze. Tale corso avrà durata annuale e si svolgerà per due ore settimanali di venerdì pomeriggio. Sarà tenuto dalla prof.ssa Zizzi (docente di Lettere - cl. 1^A). Il corso offre un primo approccio al sistema lingua, così come previsto nel primo anno di liceo di qualsiasi indirizzo. Il programma e le metodologie di insegnamento aiuteranno i ragazzi, che sceglieranno i licei, a prendere confidenza con i contenuti della nuova disciplina e a maturare alcuni dei prerequisiti richiesti dalla scuola superiore. Prof.ssa I. Simioni Uno spazio fresco! Nella nostra scuola si è inserito uno spazio fresco non è un nuovo alunno, ma un distributore automatico di ultima generazione! Viste le sue qualità, spazio fresco si è integrato perfettamente nel contesto scolastico e interagisce con tutti ogni giorno. Si ringrazia il Dirigente Scolastico per aver accolto questo nuovo amico calorosamente segnalato dai ragazzi del CCRR a.s.2007/08 e il sig. Luciano Toniolo, per averci fornito il distributore accompagnato dalla seguente nota informativa: Spaziofresco è una moderna azienda che gestisce la distribuzione e la somministrazione di alimenti e bevande mediante distributori automatici fornendo una gamma di prodotti studiati per garantire una sana e corretta alimentazione. Spaziofresco Srl, assieme all ASL n. 15 Alta Padovana, nell anno scolastico 2007/2008 ha sviluppato il progetto NUTRIVENDING volto a promuovere il consumo di cibi sani e nutrizionalmente corretti presso le scuole grazie all uso della distribuzione automatica. Lo studio ha evidenziato che gli alimenti più idonei sono i prodotti freschi quali: macedonia di frutta mista, yogurt, tramezzini, latte, succhi di frutta ecc. Tale progetto verrà riproposto anche quest anno scolastico 2008/2009. Proprio per garantire e far sì che i prodotti siano sempre freschi, i distributori automatici da noi installati sono dei frigoriferi che conservano gli alimenti ad una temperatura che oscilla tra i 2 e i 4 gradi centigradi. Altro aspetto al quale abbiamo posto la massima cura è la qualità dei prodotti stessi. Dalle campagne situate nel territorio circostante, il distributore automatico viene infatti costantemente rifornito con prodotti sempre freschi e realizzati dalle aziende agricole o dalle cooperative agricole di trasformazione. Va sottolineato inoltre il valore salutare coerente con le mobilitazioni della Provincia di Padova, di Coldiretti (la più numerosa Associazione di Categoria italiana del mondo agricolo) e Asl, protese a diffondere una cultura del mangiar sano legata a prodotti di qualità del nostro territorio definiti a "chilometr chilometrozero zero", ovvero che non subiscono lunghi tempi di trasporto, garanzia questa, di freschezza, genuinità e minore inquinamento ambientale. Tutto questo al fine di contribuire nell impegno comune per una buona e sana alimentazione, indispensabile per ridurre rischi di sovrappeso e obesità che interessano una percentuale sempre maggiore di adolescenti. Il Presidente, Luciano Toniolo

14 Pagina 14 Scuola Secondaria I grado D.Valeri Alla fine dell anno scorso... Alcuni momenti durante la festa: la premiazione di una squadra I giochi della Gioventù e la Coppa Magrin sono due manifestazioni collocate alla fine dell anno scolastico e organizzate per riassumere e premiare tutte le attività sportive svolte durante l intero anno. I Giochi, particolarmente graditi agli alunni, si sono svolti parte in palestra e parte all aperto, nel grande cortile interno della scuola, in una luminosa mattina di sole. Questa manifestazione ha permesso ai ragazzi di cimentarsi nelle specialità dell atletica leggera e in alcune attività di squadra. La premiazione alla presenza delle autorità locali, del comitato genitori e del signor Magrin ha evidenziato la grande partecipazione da parte anche delle famiglie degli alunni. Molto sentita è stata la Coppa Magrin, coppa che ogni anno viene assegnata in onore di Nicola Magrin, alunno di questa scuola morto a causa di una grave malattia. Lo stesso, distintosi per meriti sportivi e disciplinari, è stato ricordato dal Sindaco e dal papà, al quale va un sentito ringraziamento da parte della scuola. Numerosi i ragazzi segnalati, ma fra tutti l alunna Anziliero Fanny è stata ritenuta la più meritevole. A lei è stata quindi assegnata la coppa. Fotografie e rinfresco finale, organizzato dal Comitato genitori ed offerto dal signor Magrin, hanno concluso la manifestazione. Il referente, prof. C. Pierobon Fanny Anziliero con il Sig. Magrin dopo la consegna della Coppa L orientamento...idee per il proprio futuro L anno scolastico è cominciato da poco e già sta creando ansie e agitazione tra gli alunni di terza media... Che cosa farò l anno prossimo? Quale sarà il mio futuro? Per aiutare i nostri alunni e le famiglie in questo difficile momento, il nostro istituto sta organizzando in collaborazione con la Rete Sestante, diverse attività rivolte agli alunni, ai genitori e ai docenti. Le attività degli alunni sono le seguenti: visita aziendale - gli alunni potranno effettuare una visita ad una azienda del territorio accompagnati da un responsabile che approfondirà le conoscenze riguardanti il mondo del lavoro e le diverse figure professionali; ministage - presso i due istituti superiori che appartengono alla Rete Sestante, Istituto Newton (liceo scientifico e tecnico industriale) e l Istituto Pertini (tecnico commerciale e professionale per l industria e l artigianato). Gli alunni trascorreranno una mattinata presso i due istituti e parteciperanno a dei laboratori tenuti da docenti della scuola superiore, al termine dei quali verranno illustrate le caratteristiche di ogni indirizzo di studio, i profili in uscita e la coerenza professionale. I genitori saranno invitati alle seguenti serate: presso la scuola media di Villa del Conte dalle ore alle 22.30, si terrà un incontro serale con la neuropsichiatra, dott.ssa D Urso, sul significato di orientamento e sulle strategie della scelta presso la scuola sec. I gr. di Santa Giustina in Colle dalle ore alle ore 22.30, ci sarà un incontro riguardante il nuovo obbligo scolastico, il mondo della scuola e del lavoro. Per i docenti ci sarà un incontro formativo il 17/10/08. E poi...gli alunni possono chiedere al docente referente materiale informativo di qualsiasi istituto, le date delle giornate di Scuola aperta e di ogni possibile ministage. Se ci sono ancora incertezze è possibile partecipare allo sportello di orientamento, avere un colloquio individuale con personale esperto rivolto agli alunni particolarmente in difficoltà. Cari ragazzi riflettete bene, chiedete informazioni, consigli, aiuto, e visitate le scuole superiori. Ricordate che una scelta consapevole avvia ad un inserimento sereno, per ora in una scuola superiore e domani nel mondo del lavoro. La referente, prof.ssa I. Simioni

15 Pagina 15 Scuola Secondaria I grado D.Valeri ANTEPRIME Puliamo il mondo...cominciamo dal nostro Paese Per il secondo anno il nostro Istituto, in collaborazione con, il Comune di Villa del Conte, la Protezione Civile e l associazione Ambiente e Società Circolo Embera Katio, dedicherà una giornata alla pulizia degli spazi verdi dove i nostri alunni sono soliti ritrovarsi per giocare. Sabato 8 novembre 2008, tutti gli alunni della Avete mai pensato di recarvi in visita al Parlamento Europeo o assistere a una seduta plenaria? Gli alunni del Consiglio Comunale dei Ragazzi, grazie al patrocinio del Comune di Villa del Conte (Ass.Pegoraro), hanno avuto questa idea e... martedì 4 novembre le classi 3^ della scuola secondaria, scuola secondaria di primo grado dalle ore 9.00 alle ore 11.00, parteciperanno ad una lezione attiva di educazione ambientale. Muniti di guanti, sacchi e pinze, tutti insieme raccoglieranno i rifiuti che incautamente sono stati abbandonati in alcune aree verdi. Le finalità di questa manifestazione sono di sviluppare un senso di rispetto insieme al Sindaco CCRR Daniel Bianchi, partiranno per questa impresa. Il programma del viaggio è molto ricco: visita alle città di Colmar, Strasburgo, Bruxelles, Metz e Lucerna. A Bruxelles si potrà visitare la sede del Parlamento Europeo e sostare nell Emiciclo per assistere ad un dibattito parlamentare e ad un'introduzione e di responsabilità verso l ambiente, cominciando da quello che ci circonda. E necessario aver consapevolezza delle proprie azioni e dei comportamenti corretti da attuare per uno stile di vita sano e...cosa stai aspettando? Prendi un paio di guanti e vieni con noi La prof.ssa I. Simioni Visita al Parlamento Europeo sede di Bruxelles generale sul ruolo e l'attività del Parlamento europeo da parte dell'on.iles Braghetto al quale gli alunni potranno rivolgere domande e curiosità sull' Unione Europea. Alla fine della visita, in ricordo della stessa, verrà consegnata al capogruppo la bandiera ufficiale dell Unione Europea. Il capogruppo, prof.ssa I.Simioni Divertirsi con i giochi... matematici La matematica difficilmente è la materia preferita dagli studenti poiché viene ritenuta spesso impegnativa e difficile da capire. Da una indagine svolta sulla valutazione degli alunni del nostro Istituto è emerso che, come in tutta Italia, la matematica detiene il primato delle insufficienze. Molte persone, anche personaggi famosi, si vantano di aver avuto difficoltà in matematica. Sono tutti pregiudizi, la matematica non è solo definizioni, regole, formule da memorizzare, la matematica può essere divertente e piacevole. Che cosa si può fare per vincere la paura e l ansia? Presentare la matematica in nuova veste sottoforma di giochi che permettono di sviluppare e valorizzare la logica, l intuizione e la fantasia. L adesione ai giochi matematici, proposti dall Università L. Bocconi di Milano, offre agli alunni la possibilità di giocare con la matematica in un clima di sana competizione, cercando di coinvolgere anche coloro che non hanno mai dimostrato particolare interesse e attitudine per la disciplina. L iscrizione ai giochi è aperta agli alunni di tutte le classi. I giochi si articoleranno in tre fasi: giochi d autunno il 20 novembre presso il nostro istituto, i campionati internazionali dei Giochi matematici a Padova nel mese di marzo e i giochi di primavera nel mese di aprile. I campionati internazionali si articolano in tre fasi: la semifinale a Padova, la finale nazionale a Milano e la finalissima internazionale a Parigi. I giochi consistono in problemi, domande e quesiti graduati nella loro difficoltà in funzione della classe frequentata dagli alunni. Gli alunni delle classi prime e seconde appartengono alla categoria C1 mentre gli alunni delle classi terze alla categoria C2. Come fare per partecipare ai Giochi d Autunno? Ogni concorrente deve dare il proprio nominativo all insegnante referente e versare una quota di 4 euro. Le quote raccolte saranno per il 50% versate all Università Bocconi e il rimanente trattenuto dalla scuola per l acquisto dei premi per i primi tre classificati di ogni categoria. L Università Bocconi dal 2002, sostiene con parte delle quote d iscrizione alcune scuole in Africa. La gara nel nostro Istituto si svolgerà il 20 novembre 2008 alle ore Vuoi partecipare? Vuoi allenarti? Puoi scaricare dal sito tantissimi giochi di allenamento. CHE COSA STAI ASPETTANDO? CORRI AD ISCRIVERTI!!!! La referente, prof.ssa I. Simioni

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N.

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N. FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2 ULSS n.1 Belluno Autori: PERSONALE AZIENDA ULSS N. 1 BELLUNO: Dr.ssa Mel Rosanna Dirigente medico SISP (Dipartimento

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime -

Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime - Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime - Progetto Continuità" Scuola dell Infanzia - Scuola Primaria 2010-11 11 Anno Scolastico 2010 Funzioni Strumentali A. Rubino Scuola Infanzia P. Stramonio Scuola

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA Progetto in rete degli Istituti Comprensivi di: Fumane, Negrar, Peri, Pescantina, S. Ambrogio di Valpolicella, S. Pietro in Cariano. Circolo Didattico

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014. Si trasmette, in allegato, il piano delle attività per l a. s. 2014-2015.

CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014. Si trasmette, in allegato, il piano delle attività per l a. s. 2014-2015. CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014 Ai Docenti Agli Studenti Al Personale A.T.A. Alle Famiglie Al D.S.G.A. Oggetto: Piano delle attività a.s. 2014-2015 Si trasmette, in allegato, il piano delle attività

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr AUTOVALUTAZIONE D ISTITUTO Report Progetto ERGO VALUTO SUM PON Valutazione e miglioramento (Codice 1-3-FSE-2009-3) Anno Scolastico 2012-2013 Relatore

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

Istituto Comprensivo E. De Filippo

Istituto Comprensivo E. De Filippo Istituto Comprensivo E. De Filippo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Via degli Italici, 33 - tel. 0824-956054 fax 0824-957003 Morcone Bn (seconda annualità) Il tempo per leggere,

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1

RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ISTITUTO COMPRENSIVO C. LEVI MANIACE RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1 AUTOANALISI D ISTITUTO Anno scolastico 2012/2013 RELAZIONE In data

Dettagli

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI Pagina 1 di 5 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER PREMESSA Il Protocollo di Accoglienza intende presentare procedure per promuovere l integrazione di alunni stranieri, rispondere ai loro bisogni formativi e rafforzare

Dettagli

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Relatore: Prof.ssa Chiara Frassineti, genitore e insegnante Il rapporto tra genitori e ragazzo (studente)

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Istituto Comprensivo 1 F. GRAVA CONEGLIANO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2012/ 2013 A pagina 2 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA MEDIA A pagina 9 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 Gentile Famiglia, nel presente opuscolo trovate il Contratto di corresponsabilità educativa e formativa ed il Contratto di prestazione educativa e formativa.

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (BR) Tel.

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (BR) Tel. Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (R) Tel. 0831/845057- Fax:0831/846007 bric826002@istruzione.it bric826002@pec.istruzione.it

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI. COMMISSIONE AUTOVALUTAZIONE Catalani-Ginesi

AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI. COMMISSIONE AUTOVALUTAZIONE Catalani-Ginesi Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Comprensivo Statale C. Carminati Via Dante, 4-2115 Lonate Pozzolo (Va) AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI COMMISSIONE

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to

ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to Progetto educativo "Le quattro stagioni" ANNO 2011-2012 Il progetto Le stagioni al nido intende proporre ai bambini un viaggio nelle stagioni e nel tempo finalizzato

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL.

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. ISTITUTO COMPRENSIVO DI CESIOMAGGIORE sc. dell Infanzia di Pez, sc. primarie di Cesio, Soranzen, San Gregorio nelle Alpi, sc. sec. di I gr. di Cesiomaggiore VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. e

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni

Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni A.S. 2011/2012 Giulia Tavellin Via Palesella 3/a 37053 Cerea (Verona) giulia.tavellin@tiscali.it cell. 349/2845085

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Esempi di utilizzazione dell ADVP

Esempi di utilizzazione dell ADVP Esempi di utilizzazione dell ADVP G. Cappuccio Ipssar P. Borsellino ESERCIZIO DI REALIZZAZIONE IL VIAGGIO Guida per l insegnante Questo esercizio è un modo pratico per coinvolgere l alunno nel progetto

Dettagli

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo I corsi del C.A.S. in collaborazione con le Scuole Sci Monte Pora, Spiazzi, Vareno, 90 Foppolo e Alta Valle Brembana Stagione 2010-2011 Formula Località Giorno e Orario Livelli Età bus (*) White M. Pora

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta!

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Scuola dell Infanzia Istituto di Cultura e di Lingue Marcelline Progettazione Didattica Annuale a.s. 2014-2015 Dimensione valoriale L idea fondante del progetto

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Progetto NUOTO. Progetto. Progetto PARLAWIKI EDUCAZIONE ALLA SALUTE. Progetto CENTRO SPORTIVO STUDENTESCO

Progetto NUOTO. Progetto. Progetto PARLAWIKI EDUCAZIONE ALLA SALUTE. Progetto CENTRO SPORTIVO STUDENTESCO CENTRO SPORTIVO STUDENTESCO EDUCAZIONE STRADALE GEMELLAGGIO EDUCAZIONE ALLA LEGALITA NUOTO XX CONCORSO LETTERARIO «POESIA A MEOLO» EDUCAZIONE ALLA SALUTE PARLAWIKI LINGUA LATINA CENTRO SPORTIVO STUDENTESCO

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

La fattoria delle quattro operazioni

La fattoria delle quattro operazioni IMPULSIVITÀ E AUTOCONTROLLO La fattoria delle quattro operazioni Introduzione La formazione dei bambini nella scuola di base si serve di numerosi apprendimenti curricolari che vengono proposti allo scopo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 0434520104 0434520089

ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 0434520104 0434520089 ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 04345204 0434520089 PROT. n. 199/B19 Pordenone, 15 gennaio 2014 Ai Sigg. Genitori Oggetto:

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 3 SAN BERNARDINO BORGO TRENTO Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di Primo Grado Centro Territoriale Permanente Via G. Camozzini, 5 37126 Verona (VR) Tel.

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

RILEVAZIONE COMPETENZE LINGUISTICHE ITALIANO L2 ALUNNI STRANIERI I.C. Leonardo da Vinci

RILEVAZIONE COMPETENZE LINGUISTICHE ITALIANO L2 ALUNNI STRANIERI I.C. Leonardo da Vinci RILEVAZIONE COMPETENZE LINGUISTICHE ITALIANO L2 ALUNNI STRANIERI I.C. Leonardo da Vinci di Sorbolo-Mezzani a.s. 2013-2014 PREMESSA Essere alfabetizzati nella nostra lingua costituisce un buon indicatore,

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA RISULTANZE MONITORAGGIO GENITORI A.S. 2012-13

SCUOLA DELL INFANZIA RISULTANZE MONITORAGGIO GENITORI A.S. 2012-13 SCUOLA DELL INFANZIA RISULTANZE MONITORAGGIO GENITORI A.S. 2012-13 STRUTTURE PULIZIA AMBIENTI 12 10 8 6 4 2 servizio di pulizia efficiente 10 0,0 AMBIENTI ADEGUATI ALLA FUNZIONE 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1 AMBIENTI

Dettagli

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI COSCIENZA COSMICA FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? Dati identificativi ANNO SCOLASTICO periodo SCUOLA DOCENTI COINVOLTI ORDINE SCUOLA DESTINATARI FORMATRICI 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12 Un Mondo Di Feste Proposta di progetto e preventivo economico a cura dell Area Intercultura della Cooperativa Sociale Apriti Sesamo. 1

Dettagli

presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni)

presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni) presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni) Premessa: Sportivissimo a.s.d. è un associazione affiliata all ACSI e al CONI che intende promuovere

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli