REMAKE. è sempre la stessa storia?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REMAKE. è sempre la stessa storia?"

Transcript

1 REMAKE è sempre la stessa storia?

2 IL FANTASMA DELL OPERA di Rupert Julian USA b/n con Lon Chaney, Mary Philbin, Norman Kerry di Joel Schumacher USA / GB colore con Gerard Butler, Emmy Rossum, Patrick Wilson, Miranda Richardson

3 la trama e poco altro tappa fissa per chi va a Londra: musical che va in scena da 18 anni ininterrottamente oltre ad aver viaggiato nei teatri di mezzo mondo storia nota: innumerevoli le versioni tratte dal romanzo di Leroux al Teatro dell'opera il grande spettacolo va in scena sotto la direzione di un misterioso burattinaio, il Fantasma dell'opera, geniale musicista che vive nei sotterranei del teatro quando Christine, la sua favorita, debutta fortuitamente come prima donna, il giovane e bel visconte de Chagny, neo proprietario del teatro si innamora di lei, ricambiato rabbia e gelosia del Fantasma con conseguenze funeste (incidenti, rapimenti, fughe) finale: sulla tomba della protagonista una rosa rossa listata a lutto e l anello del Fantasma = lui vive ancora; nemmeno la morte mette fine al suo amore per Christine

4 : similitudini contenuto della storia modalità narrative annuncio presenza del fantasma è elemento scatenante della vicenda (1925: paura nel palco e tra le ballerine 2004: dà il via al flash back sulla storia del 1870) presenza di personaggi essenziali: il vecchio e i nuovi proprietari incipit legato alla simbologia luce / tenebra (1925: uomo con lanterna e ombra del fantasma : candela in primo piano che illumina la fotografia nel buio e, più in là, luce elettrica che riporta il teatro all'antico splendore e fa luce sul mistero della vicenda del 1870) presenza del fantasma a teatro: elemento narrativo giocato presto (tuttavia: subito nel 1925 e visibilissimo; accennato a parole e appena un po' più in là dell'incipit nel 2004) uso delle didascalie uso frequente e narrativo della musica (sottolinea stati d animo e atmosfere); musica sia di scena che colonna sonora inquadrature dall'alto in campo lungo su interni teatro (1925: apertura sipario e durante spettacolo di balletto / 2005: sia nelle sequenze in b/n, sia nelle riprese di backstage e prove di spettacolo) alcune informazioni essenziali arrivano dall'esterno della narrazione cinematografica: 1925 le numerose didascalie; 2004 i momenti di voce fuori campo idea narrativa: luce e ombra come contrapposizione verità e mistero (1925: molto più dichiarata, unico effetto speciale che ci si possa permettere; 2005: presentata in più aspetti e con più effetti) alternanze: inquadrature che stringono su personaggi, su ambiente e oggetti e inquadrature che allargano inquadrature dentro il teatro e inquadrature fuori dal teatro è il ritmo narrativo del cinema (ma anche della letteratura) che non cambia perché è il ritmo della nostra narrazione (è il ritmo del nostro respiro)

5 : differenze modalità narrative solo cambi di inquadrature esclusivamente campi pochi volti, emozioni condivise da un gruppo (ballerine, nuovi e vecchi proprietari) tutto in bianco e nero con virate di colore molte didascalie con fini diversi (narrativi, descrittivi, elementi di dialogo) pochi cambi di inquadratura e inquadrature tenute più a lungo con montaggio dai ritmi lenti camera ferma; l'azione si svolge all'interno dell'inquadratura scelta dal regista = unico punto di vista; spettatore quasi teatrale (molto più vicino allo sguardo reale) tanti movimenti di macchina anche primi piani e dettagli tanti volti, sguardi, emozioni introduzione del colore dopo il bianco e nero (impossibile nel 1925) due sole didascalie che servono a collocare la storia nel tempo e nello spazio molti cambi di inquadrature con ritmo di montaggio accelerato macchina da presa va in cerca dei personaggi, si muove dentro lo spazio dell'azione, propone punti di vista differenti, si sostituisce agli sguardi di alcuni personaggi (soggettive)

6 : differenze contenuto della storia 1925 assistiamo già allo spettacolo di balletto pochi personaggi mistero subito svelato con apparizione fin dalla prima sequenza del fantasma linearità del racconto che procede cronologicamente senza salti temporali concentrazione della storia su e intorno soltanto ad alcuni personaggi 2004 grande spazio a prove e allestimento tanti personaggi e tra loro caratterizzati mistero del fantasma solo accennato dalle parole del banditore utilizzo del flashback: la storia comincia già oltre la fine della reale vicenda narrata tante micro-situazioni legate a una serie quasi infinita di personaggi (anche macchiette) arricchire la vicenda di personaggi consente una ricostruzione più precisa, consente di variare i toni della narrazione (anche comico), di introdurre anche altri sentimenti oltre la paura (amore), di creare dualismi e conflittualità che portano avanti la storia

1 Laboratorio La gabbianella e il gatto che le insegnò a volare

1 Laboratorio La gabbianella e il gatto che le insegnò a volare 1 Laboratorio La gabbianella e il gatto che le insegnò a volare LA GABBIANELLA E IL GATTO Messaggio: -importanza della diversità -diversità come ricchezza -rispetto dell altro -sostegno del gruppo nella

Dettagli

SE LA PIANTIAMO DI FAR A INIZIARE LA LEZIONE

SE LA PIANTIAMO DI FAR A INIZIARE LA LEZIONE HP 1a PARTE SE LA PIANTIAMO DI FAR CASINO FORSE attenzione! RIUSCIAMO A INIZIARE LA LEZIONE SE LA PIANTIAMO DI FAR CASINO FORSE attenzione! RIUSCIAMO A INIZIARE LA LEZIONE GRAZIE! PREMESSA Il fumetto è

Dettagli

DESCRIZIONE SINTETICA

DESCRIZIONE SINTETICA ALL A REGISTA DESCRIZIONE SINTETICA Il Regista è in grado di curare l'ideazione e la realizzazione di uno spettacolo dal vivo o di un opera coordinando il lavoro tecnico ed artistico di un gruppo di professionisti

Dettagli

La foto di scena - G. Prisco

La foto di scena - G. Prisco Obiettivi e problematiche della foto di scena In pratica: quando si fotografa, e con quali attrezzature Documentare l evento: equilibrio tra fattori Un caso di studio: Dove andate, Softmachine? Una variante:

Dettagli

LA DIREZIONE DEGLI ATTORI / ATTRICI durata: 72 ore

LA DIREZIONE DEGLI ATTORI / ATTRICI durata: 72 ore Workshop area REGIA LA DIREZIONE DEGLI ATTORI / ATTRICI Il workshop, condotto da importanti professionisti del cinema italiano e internazionale, sarà dedicato all'approfondimento delle tecniche e delle

Dettagli

INTRODUZIONE AL VIDEOMAKING PARTE II: LA POSTPRODUZIONE

INTRODUZIONE AL VIDEOMAKING PARTE II: LA POSTPRODUZIONE INTRODUZIONE AL VIDEOMAKING PARTE II: LA POSTPRODUZIONE PROGRAMMA 10.15 11.30 Teoria del montaggio 11.30 13.00 Cinetecnica: uso di AVS editor 13.00 14.00 Pausa pranzo 14.00 17.30 Laboratorio: montaggio

Dettagli

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO Il progetto teatro nasce dalla necessità di avvicinare gli alunni al mondo teatrale perché

Dettagli

Capitolo 6. Il montaggio: la grammatica del cinema

Capitolo 6. Il montaggio: la grammatica del cinema Capitolo 6 Il montaggio: la grammatica del cinema Frammentazione dello spazio DÉCOUPAGE LA GRAMMATICA DEL CINEMA IL MONTAGGIO Operazione che consiste nell unire la fine di una inquadratura con l inizio

Dettagli

Lezione 15: Animazione

Lezione 15: Animazione Lezione 15: Animazione Informatica Multimediale Docente: Umberto Castellani Sommario Introduzione Origini Produrre animazioni Animazione tradizionale (2D) Animazione digitale 2D Animazione digitale 3D

Dettagli

Ass. culturale Domus de Jana. Località Vigna della Corte s.n.c. 01020 Bomarzo (VT) www.domusdejana.org IO SONO, TU SEI LABORATORIO DI TEATRO E MUSICA

Ass. culturale Domus de Jana. Località Vigna della Corte s.n.c. 01020 Bomarzo (VT) www.domusdejana.org IO SONO, TU SEI LABORATORIO DI TEATRO E MUSICA Ass. culturale Domus de Jana Località Vigna della Corte s.n.c. 01020 Bomarzo (VT) www.domusdejana.org L Associazione culturale Domus de Jana propone: IO SONO, TU SEI LABORATORIO DI TEATRO E MUSICA Oggetto:

Dettagli

Oltre il muro. Corsi di formazione. per insegnanti, educatori, operatori culturali, genitori e cittadini interessati

Oltre il muro. Corsi di formazione. per insegnanti, educatori, operatori culturali, genitori e cittadini interessati Corsi di formazione per insegnanti, educatori, operatori culturali, genitori e cittadini interessati Il cinema e le nuove tecnologie come strumenti di inclusione Oltre il muro Oltre il muro è un progetto

Dettagli

UU. DD. Classe 2^ A.S.2015/16

UU. DD. Classe 2^ A.S.2015/16 PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE CLASSE 2^ Anno Scolastico 2015-2016 ITALIANO Utilizzare gli strumenti fondamentali per una fruizione consapevole del Strutture essenziali dei testi argomentativo, narrativo,

Dettagli

I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista. Musical

I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista. Musical Rimini, Centro Tarkosvkij - 31 ottobre e 1 novembre 2007 I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista presentano Musical Regia di Christine Joan in collaborazione con Don Alessandro Zavattini e

Dettagli

Il Cineforum. Cineforum: 25/12/2011. 1. Come si prepara 2. Come si realizza 3. Come si conduce

Il Cineforum. Cineforum: 25/12/2011. 1. Come si prepara 2. Come si realizza 3. Come si conduce Il Cineforum prof. Fabio Sandroni - prof.ssa Nadia Ciambrignoni Cineforum: 1. Come si prepara 2. Come si realizza 3. Come si conduce Progetto: Sentieri di Cinema CGS ACEC Marche Circuito di cinema di qualità

Dettagli

Capitolo 5. La fotografia: Il punto di vista

Capitolo 5. La fotografia: Il punto di vista Capitolo 5 La fotografia: Il punto di vista Luce INTRADIEGETICA (la fonte di luce fa parte della messa in scena) IL PUNTO DI VISTA LA FOTOGRAFIA Attraverso il gioco delle luci e delle ombre lo spazio cinematografico

Dettagli

Trimestre. Cercare, scegliere e raccogliere informazioni da fonti diverse in funzione delle modalità comunicative e dei temi proposti

Trimestre. Cercare, scegliere e raccogliere informazioni da fonti diverse in funzione delle modalità comunicative e dei temi proposti Discipline audiovisivo Audiovisivo e multimediale Terzo anno Trimestre Mod 1: BREVE STORIA DELLA FOTOGRAFIA, dalla camera oscura alla macchina fotografica COMPETENZE NAZIONALI PECUP Avere approfondito

Dettagli

UNITÀ DIDATTICA IDEATA DA CLAUDIA GASPERONI E REALIZZATA NELL AMBITO DELLE ATTIVITÀ PER L INTEGRAZIONE

UNITÀ DIDATTICA IDEATA DA CLAUDIA GASPERONI E REALIZZATA NELL AMBITO DELLE ATTIVITÀ PER L INTEGRAZIONE UNITÀ DIDATTICA IDEATA DA CLAUDIA GASPERONI E REALIZZATA NELL AMBITO DELLE ATTIVITÀ PER L INTEGRAZIONE SCUOLA MEDIA DI SERRAVALLE ANNO SCOLASTICO 2004-2005 1 IL FUMETTO HA CARATTERISTICHE PARTICOLARI CHE

Dettagli

TEORIA E TECNICA DELLA COMUNICAZIONE

TEORIA E TECNICA DELLA COMUNICAZIONE TEORIA E TECNICA DELLA COMUNICAZIONE PREMESSA Teoria e tecnica della Comunicazione è presente nel percorso di studio denominato Liceo Classico con potenziamento della Comunicazione e studia i linguaggi

Dettagli

Con il Patrocinio Onorifico di Con il Patrocinio di Con il Patrocinio di

Con il Patrocinio Onorifico di Con il Patrocinio di Con il Patrocinio di DOPO LO STREPITOSO SUCCESSO ED IL CONSENSO DI PUBBLICO AL TEATRO CARCANO, SONO IN VIA DI DEFINIZIONE LE DATE PER GLI SPETTACOLI A MILANO ED HINTERLAND. PRIMA NAZIONALE ASSOLUTA TEATRO CARCANO MILANO SABATO

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA CAMPO DI : I DISCORSI E LE PAROLE E il campo che permette ai bambini, opportunamente guidati, di estendere il patrimonio lessicale, le competenze

Dettagli

PROGRAMMA MARTINA DALLA MURA

PROGRAMMA MARTINA DALLA MURA PROGRAMMA MARTINA DALLA MURA Elementi di grammatica audiovisiva Inquadrature e montaggio Visione e analisi di varie tipologie di video e di montaggi. Generi e stili dell audiovisivo: analisi delle caratteristiche.

Dettagli

Capitolo 1. La realizzazione di un film: la troupe

Capitolo 1. La realizzazione di un film: la troupe Capitolo 1 La realizzazione di un film: la troupe LA REALIZZAZIONE DI UN FILM Giuseppe Bertolucci racconta Le tre scritture del cinema LA REALIZZAZIONE DI UN FILM - Le tre scritture del cinema - PRE-PRODUZIONE

Dettagli

I pirati sono sempre stati considerati un soggetto prettamente maschile, eppure la storia della pirateria mondiale conta famose donne

I pirati sono sempre stati considerati un soggetto prettamente maschile, eppure la storia della pirateria mondiale conta famose donne I pirati sono sempre stati considerati un soggetto prettamente maschile, eppure la storia della pirateria mondiale conta famose donne pirata La storia Il personaggio della piratessa Cora, nato dalla penna

Dettagli

LA SECONDA VIA Regia di Alessandro Garilli. Fronte russo 1943. Non un film di guerra, ma di uomini nella guerra.

LA SECONDA VIA Regia di Alessandro Garilli. Fronte russo 1943. Non un film di guerra, ma di uomini nella guerra. COMUNICATO STAMPA 1 LA SECONDA VIA Regia di Alessandro Garilli Fronte russo 1943. Non un film di guerra, ma di uomini nella guerra. Russia. Villaggio di Popowka. Contadini che mietono il grano e distese

Dettagli

Capitolo 4. L inquadratura: lo spazio della visione

Capitolo 4. L inquadratura: lo spazio della visione Capitolo 4 L inquadratura: lo spazio della visione OGGETTIVA (neutrale) LO SPAZIO FILMICO INQUADRATURA La porzione di realtà (quadro) che è ripresa nell immagine SOGGETTIVA (il punto di vista del personaggio)

Dettagli

obiettivi educare al cinema fornendo ai bambini i primi

obiettivi educare al cinema fornendo ai bambini i primi UN LIBRO UN FILM Un libro un film è un esperienza che nasce come percorso di educazione alla lettura e all immagine. Il progetto punta a far familiarizzare i ragazzi con gli elementi di base della narrazione,

Dettagli

La Progettazione Multimediale

La Progettazione Multimediale La Progettazione Multimediale Design Document comunicare la visione del progetto in modo sufficientemente dettagliato da rendere possibile la sua implementazione DD: Design Document è un documento scritto

Dettagli

Laboratorio di educazione multimediale all'immagine. Luisa Bortolotti Università di Trento, novembre 2006 1

Laboratorio di educazione multimediale all'immagine. Luisa Bortolotti Università di Trento, novembre 2006 1 Laboratorio di educazione multimediale all'immagine Luisa Bortolotti Università di Trento, novembre 2006 1 1 incontro LE IMMAGINI E LE ARTI FIGURATIVE IN INTERNET Educazione Multimediale Sommario 1.1.

Dettagli

LE PAROLE DEL CINEMA. Animazione È la tecnica che impiega disegni al posto dei fotogrammi.

LE PAROLE DEL CINEMA. Animazione È la tecnica che impiega disegni al posto dei fotogrammi. LE PAROLE DEL CINEMA Accelerazione È la tecnica grazie alla quale le immagini sullo schermo si presentano accelerate; è usata in particolare nei film muti o comici. Si realizza riprendendo una scena a

Dettagli

N. corsi da programmare: 2 N. allievi da formare: 30 N. allievi per corso: 15 Sede: Sassari, Nuoro Durata ore: 600

N. corsi da programmare: 2 N. allievi da formare: 30 N. allievi per corso: 15 Sede: Sassari, Nuoro Durata ore: 600 SCHEDA PROGETTO A Settore Spettacolo 1. Figura: Tecnico delle luci Elettricista teatrale (ISFOL, Ministero del Lavoro D.L. 15 marzo 2005). L elettricista teatrale è un operaio specializzato, responsabile

Dettagli

STORIA DI UGO ED ESTER Racconto d amore e di politica

STORIA DI UGO ED ESTER Racconto d amore e di politica 1953/2008 e presentano STORIA DI UGO ED ESTER Racconto d amore e di politica [Digitare il nome dell'autore] Liberamente tratto da Gli anni del giudizio di Giovanni Arpino 1953/2008 In un paese della campagna

Dettagli

Gli eventi sonori nel multimediale Il suono nei documentari - Il suono negli spot pubblicitari Il rapporto audiovisivo nei videoclip musicali

Gli eventi sonori nel multimediale Il suono nei documentari - Il suono negli spot pubblicitari Il rapporto audiovisivo nei videoclip musicali Gli eventi sonori nel multimediale Il suono nei documentari - Il suono negli spot pubblicitari Il rapporto audiovisivo nei videoclip musicali Suono e immagini : contesti I contesti principali in cui le

Dettagli

sequenze colonna sonora

sequenze colonna sonora La musica nel cinema Le componenti fondamentali di un film sono quattro: Le immagini, o inquadrature, che si susseguono in sequenze Le parole, dette dai vari personaggi I suoni e i rumori che ambientano

Dettagli

Chi è lo sceneggiatore

Chi è lo sceneggiatore Chi è lo sceneggiatore Lo sceneggiatore, così come l autore di programmi televisivi, due ruoli assimilabili nei diversi processo di produzione dei rispettivi prodotti audiovisivi, è quel creativo che possiede

Dettagli

Guido Servino e Giuseppe Corso. presentano JIMMY DELLA COLLINA. regia di. Enrico Pau. tratto dall'omonimo romanzo di Massimo Carlotto

Guido Servino e Giuseppe Corso. presentano JIMMY DELLA COLLINA. regia di. Enrico Pau. tratto dall'omonimo romanzo di Massimo Carlotto GuidoServinoeGiuseppeCorso presentano JIMMYDELLA COLLINA regiadi EnricoPau trattodall'omonimoromanzodimassimocarlotto ProduzioneXFILM-FONDAZIONEOPE DistribuzioneARANCIAFILM incollaborazioneconlab80film

Dettagli

Scrivere è una parola!

Scrivere è una parola! Scrivere è una parola! Seminario di scrittura condotto da Luca Chieregato Venerdì 15, Sabato 16, Domenica 17 Maggio 2015 Scrivere. Scrivere una parola, metterla sulla pagina, lasciarla respirare. Guardare

Dettagli

MUSICA E IMMAGINE. musica e cinema. musica e cinema. musica e TV. musica e pubblicità. Copyright Mirco Riccò Panciroli

MUSICA E IMMAGINE. musica e cinema. musica e cinema. musica e TV. musica e pubblicità. Copyright Mirco Riccò Panciroli MUSICA E IMMAGINE musica e cinema musica e TV musica e pubblicità Copyright Mirco Riccò Panciroli musica e cinema musica e cinema La colonna sonora colonna sonora Parlato inciso in varie lingue nelle sale

Dettagli

Il linguaggio dei fumetti

Il linguaggio dei fumetti Il linguaggio dei fumetti I fumetti sono messaggi visivi composti prevalentemente di immagini accompagnate da parole, che servono a rendere più comprensibile ed efficace la comunicazione. Un fumetto racconta

Dettagli

Capitolo 2. Il racconto cinematografico: scrivere un film

Capitolo 2. Il racconto cinematografico: scrivere un film Capitolo 2 Il racconto cinematografico: scrivere un film IL RACCONTO CINEMATOGRAFICO Tim Burton il raccontastorie Big Fish Una storia non sempre ha un senso, e quasi mai è veritiera E la storia sotto forma

Dettagli

oppure raccontare una storia su una sola pagina creando una tavola --> e ancora raccontare tutto su una sola striscia -->

oppure raccontare una storia su una sola pagina creando una tavola --> e ancora raccontare tutto su una sola striscia --> LA GRAMMATICA Il fumetto è una forma d'arte che unisce le regole della scrittura a quelle del disegno e le impiega per numerosi scopi: narrare, divertire, spaventare, inventare, commuovere...dando vita

Dettagli

SCHEDA PROGETTO L Settore Spettacolo

SCHEDA PROGETTO L Settore Spettacolo SCHEDA PROGETTO L Settore Spettacolo 1. Figura: Attore L attore (teatrale, cinematografico, radiotelevisivo, ecc.) è colui che è chiamato ad interpretare un ruolo in una produzione artistica (teatrale,

Dettagli

Schema di classificazione delle sezioni della biblioteca

Schema di classificazione delle sezioni della biblioteca Comune di Ferrara U.O. Manifestazioni Culturali Videoteca VIGOR Schema di classificazione delle sezioni della biblioteca 000 Opere generali 000 Opere generali, enciclopedie, lexicon 010 Dizionari 020 Annuari,

Dettagli

Fondazione Persona. la Veja Masca

Fondazione Persona. la Veja Masca teatro spettacoli musica cultura Fondazione Persona la Veja Masca Lumi... sul Lumi... Cervino sul Cervino SPETTACOLO TEATRALE NUOVA PRODUZIONE Una narrazione con Gianni Dal Bello che vuole ricordare la

Dettagli

Descrizione del progetto: incorniciamo NAPOLI

Descrizione del progetto: incorniciamo NAPOLI Descrizione del progetto: incorniciamo NAPOLI Il progetto incorniciamo NAPOLI nasce dall esigenza di sottolineare la bellezza della città storica e delle sue colline come se fosse una fotografia, l ispirazione

Dettagli

LA SCRITTURA DI UN FILM

LA SCRITTURA DI UN FILM LA SCRITTURA DI UN FILM La scrittura di un film e, nello specifico, di un cortometraggio come nel nostro caso, avviene mediante tre passaggi: SOGGETTO SCALETTA SCENEGGIATURA IL SOGGETTO ovvero il RIASSUNTO

Dettagli

LA MATERIA DEI SOGNI

LA MATERIA DEI SOGNI Cineforum della formica Stagione 2012-2013 www.cineformica.org LA MATERIA DEI SOGNI Lezioni video-guidate + proiezioni per imparare a leggere un film Aula Magna SACMI Istituto delle Scienze Oncologiche,

Dettagli

BREVISSIMO CORSO DI CINEMA 2012 - Schrade Engineering

BREVISSIMO CORSO DI CINEMA 2012 - Schrade Engineering BREVISSIMO CORSO DI CINEMA 2012 - Schrade Engineering 1. Dall idea allo spettatore 1.1 L evoluzione del prodotto 1.1.1 Ideazione e scritture Un idea, opportunamente sviluppata e ampliata, può essere trasformata

Dettagli

Capitolo 7. Il sonoro: sentire i suoni del mondo

Capitolo 7. Il sonoro: sentire i suoni del mondo Capitolo 7 Il sonoro: sentire i suoni del mondo PAROLE, MUSICA E RUMORI IL SONORO Il ruolo del sonoro è quello di avvolgere e unire il flusso delle immagini, dando continuità al racconto: le immagini staccano,

Dettagli

CORTO A SCUOLA PRESENTAZIONE

CORTO A SCUOLA PRESENTAZIONE PRESENTAZIONE L'associazione Culturale Blue Desk di Roma, che opera nel settore audiovisivo e realizza laboratori di cinema nelle scuole di tutta Italia, per l anno scolastico 2012/2013 propone la quinta

Dettagli

2. Fabula e intreccio

2. Fabula e intreccio 2. Fabula e intreccio Abbiamo detto che un testo narrativo racconta una storia. Ora dobbiamo però precisare, all interno della storia, ciò che viene narrato e il modo in cui viene narrato. Bisogna infatti

Dettagli

Elenco dei lavoratori dello spettacolo e dello sport

Elenco dei lavoratori dello spettacolo e dello sport Elenco dei lavoratori dello spettacolo e dello sport Gruppo canto - artisti lirici - cantanti di musica leggera - coristi e vocalisti - maestri del coro, assistenti e aiuti del coro, suggeritori del coro

Dettagli

TITOLO: LABORATORIO ESPRESSIVO Favole giocanti

TITOLO: LABORATORIO ESPRESSIVO Favole giocanti TITOLO: LABORATORIO ESPRESSIVO Favole giocanti DESTINATARI: Il laboratorio è rivolto al gruppo omogeneo per età dei bambini di 5 anni (sezione B) della Scuola dell infanzia di Campitello. PERSONE COINVOLTE:

Dettagli

MASHA E ORSO Official Live Show

MASHA E ORSO Official Live Show MASHA E ORSO Official Live Show PRESENTAZIONE ARTISTICA MASHA E ORSO Masha e Orso è il cartone animato più amato del momento, di origine russa, rivolto ai bambini dai due anni in poi. È liberamente ispirato

Dettagli

PROPOSTE ARTISTICHE E LABORATORI

PROPOSTE ARTISTICHE E LABORATORI PROPOSTE ARTISTICHE E LABORATORI SCUOLA PRIMARIA ANNO SCOLASTICO 2015-2016 - PR. PROPEDEUTICA DEL TEATRO ED EURITMIA (1-2 ) - PR. TEATRO ED EURITMIA (3-4 -5 ) - PR. FOTOGRAFIA E DIREZIONE D ARTE. FOTO

Dettagli

Piano dell Offerta Formativa

Piano dell Offerta Formativa Direzione Didattica del 1 Circolo di San Giorgio a Cremano (Na) Scuola dei bambini che sorridono nella pace Piano dell Offerta Formativa classi Seconde plesso Gianni Rodari Anno scolastico 2012/13 Piano

Dettagli

PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO di PALAZZOLO S/O via Zanardelli n.34 Anno scolastico 2014/2015

PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO di PALAZZOLO S/O via Zanardelli n.34 Anno scolastico 2014/2015 PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO di PALAZZOLO S/O via Zanardelli n.34 Anno scolastico 2014/2015 CURRICOLI DISCIPLINARI SCUOLA DELL INFANZIA e PRIMO CICLO di ISTRUZIONE Percorso delle singole discipline sulla

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA DI LENO-PLESSO BLU PROGETTO ANNO SCOLASTICO 2012/13 IL MAGO DEI MARI

SCUOLA DELL INFANZIA DI LENO-PLESSO BLU PROGETTO ANNO SCOLASTICO 2012/13 IL MAGO DEI MARI SCUOLA DELL INFANZIA DI LENO-PLESSO BLU PROGETTO ANNO SCOLASTICO 2012/13 IL MAGO DEI MARI All inizio di quest anno scolastico era ancora vivo nei bambini il ricordo del periodo estivo, delle situazioni,

Dettagli

Paolo Beneventi David Conati

Paolo Beneventi David Conati Paolo Beneventi David Conati L animazione teatrale costituisce un momento molto importante della formazione di tutti, non solo dei bambini ma anche degli adulti. IMPARIAMO LE REGOLE Il teatro è soprattutto

Dettagli

Percorsi didattico-museali gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie

Percorsi didattico-museali gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie Percorsi didattico-museali gratuiti per le scuole dell infanzia, primarie e secondarie A cura di Donata Ariot e Agata Keran Sezione didattica Gallerie d Italia - Palazzo Leoni Montanari, Vicenza ANNO SCOLASTICO

Dettagli

Corsi di formazione per docenti delle scuole di ogni ordine e grado: Didattica orientativa e percorsi di orientamento con approccio narrativo

Corsi di formazione per docenti delle scuole di ogni ordine e grado: Didattica orientativa e percorsi di orientamento con approccio narrativo Corsi di formazione per docenti delle scuole di ogni ordine e grado: Didattica orientativa e percorsi di orientamento con approccio narrativo MICROPROGETTAZIONE DI UN PERCORSO DI DIDATTICA ORIENTATIVA

Dettagli

SCUOLA DI REGIA Brevi appunti per l apprendimento del Fare Cinema

SCUOLA DI REGIA Brevi appunti per l apprendimento del Fare Cinema SCUOLA DI REGIA Brevi appunti per l apprendimento del Fare Cinema Premessa LA PRE PRODUZIONE Il Soggetto - Trattamento La Sceneggiatura Lo Storyboard - Pianificazione La Struttura LA PRODUZIONE Le Riprese

Dettagli

Anno Scolastico 2014/15

Anno Scolastico 2014/15 COMUNE DI OZZANO DELL EMILIA Provincia di Bologna AUTORI DI MONDI FANTASTICI ATTIVITA' INTEGRATIVE SCUOLA PRIMARIA GNUDI Anno Scolastico 2014/15 PREMESSA PROGETTAZIONE EDUCATIVA Gli obiettivi generali

Dettagli

Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME

Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME A.S. 2014-2015 ITALIANO 1 - Ascoltare e parlare. Ascoltare, comprendere ed

Dettagli

COMPOSIZIONE PER TEATRO E CINEMA

COMPOSIZIONE PER TEATRO E CINEMA CONSERVATORIO DI MUSICA BONPORTI TRENTO Via S. Maria Maddalena CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO BIENNIO SUPERIORE SPERIMENTALE COMPOSIZIONE PER TEATRO E CINEMA PIANO DEGLI STUDI biennio_compos_teatro_cinema.rtf

Dettagli

COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA.

COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA. 2015 www.scuolafilmfest.it COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA. PREMESSA Il concorso, giunto alla V edizione, è promosso dall Associazione Lab CINECITTA Sicilia

Dettagli

Percorso didattico di trasformazione dell esperienza in script

Percorso didattico di trasformazione dell esperienza in script Le briciole del percorso di Pollicino: i copioni. Come si sollecita la loro elaborazione Luciana Coltri, Vania Giacomelli [PUBBLICATO SU L Educatore n. 8/9, dicembre 2003, dossier TRE-SEI sull educazione

Dettagli

CALENDARIO LEZIONI AULA MASTER IN GIORNALISMO 4 Marzo 2013 9.30-13.30 11 Marzo 2013 9.30-13.30 18 Marzo 2013 9.30-13.30 25 Marzo 2013 9.30-13.

CALENDARIO LEZIONI AULA MASTER IN GIORNALISMO 4 Marzo 2013 9.30-13.30 11 Marzo 2013 9.30-13.30 18 Marzo 2013 9.30-13.30 25 Marzo 2013 9.30-13. WORKSHOP A.A. 2012/2013 Ogni workshop ha la durata di 20 ore, pari a 2 CFU. La registrazione al workshop avverrà durante la prima lezione. La frequenza è obbligatoria e sarà ammessa un assenza pari a non

Dettagli

Il Grande Spettacolo dell Acqua Gerardo Maiella il Santo amico dei poveri

Il Grande Spettacolo dell Acqua Gerardo Maiella il Santo amico dei poveri C è un luogo dell anima dove tutte le sere si ripete la stessa magia e gli ideali della solidarietà cristiana diventano realtà. Nell oasi naturalistica del Lago di San Pietro,, lo straordinario evento

Dettagli

SCUOLA CINE VIDEO COMO

SCUOLA CINE VIDEO COMO SCUOLA CINE VIDEO COMO laboratorio DREAMERS è un laboratorio dove si impara facendo e si lavora studiando. DREAMERS è una bottega creativa, aperta alla visione, alla produzione, alla sperimentazione,

Dettagli

FORMATIVI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ITALIANO

FORMATIVI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ITALIANO TRAGUARDI FORMATIVI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ITALIANO - L alunno è capace di interagire in modo efficace in diverse situazioni comunicative, sostenendo

Dettagli

REGOLAMENTO. 3. SEZIONI DEL FESTIVAL Il Festival si suddivide in quattro sezioni:

REGOLAMENTO. 3. SEZIONI DEL FESTIVAL Il Festival si suddivide in quattro sezioni: REGOLAMENTO 1. ORGANIZZATORI Il Festival Cortinametraggio è organizzato dall Associazione Cortinametraggio, ed è sovvenzionato da Enti Pubblici e Sponsor Privati. 2. DATA E DURATA La 11^ edizione del Festival

Dettagli

Progetto Attività parascolastiche condotte in forma ludica

Progetto Attività parascolastiche condotte in forma ludica Il Progetto può essere svolto in collaborazione con le Scuole e/o con le Amministrazioni Comunali interessate Via De Rada - Cosenza Per info: Mario Malizia Tel. 330700022 E-Mail: info@mariomalizia.it Progetto

Dettagli

Aggiungi un posto. Soluzioni Pubblicitarie dedicate. www.teatrodellearti.it

Aggiungi un posto. Soluzioni Pubblicitarie dedicate. www.teatrodellearti.it Aggiungi un posto Soluzioni Pubblicitarie dedicate www.teatrodellearti.it Aggiungi un posto al Teatro Partner del Teatro delle Arti di Salerno Partner del Teatro Official Main Sponsor Media Partner Sponsor

Dettagli

IL CINEMA - PRIMO NUMERO -

IL CINEMA - PRIMO NUMERO - IL CINEMA - PRIMO NUMERO - Comincia il nostro corso breve sul linguaggio cinematografico, nel quale illustreremo i principali aspetti della messa in scena e della realizzazione di un film al fine di offrire

Dettagli

- Pensione di vecchiaia.

- Pensione di vecchiaia. Fondo lavoratori dello spettacolo A) Soggetti in possesso di anzianità contributiva al 31 dicembre 1995 1) Soggetti ai quali si applicano i nuovi requisiti anagrafici e contributivi. - Pensione di vecchiaia.

Dettagli

Stage formativi. Descrizione:

Stage formativi. Descrizione: Stage formativi Docente: Giusy Colamartino in Collaborazione con la DANCEAGENCY GROUP (produzione eventi-spettacoli-moda) e VIVA EVENTI viaggi & villaggi (animatori e villaggi turistico/teatrali) Descrizione:

Dettagli

COMUNICATO STAMPA L ARENA DI VERONA APRE LA STAGIONE CON IL MUSICAL ROCK IN ANTEPRIMA MONDIALE: IL PRIMO PAPA, LA LIBERTÀ DI ESSERE UOMO

COMUNICATO STAMPA L ARENA DI VERONA APRE LA STAGIONE CON IL MUSICAL ROCK IN ANTEPRIMA MONDIALE: IL PRIMO PAPA, LA LIBERTÀ DI ESSERE UOMO COMUNICATO STAMPA L ARENA DI VERONA APRE LA STAGIONE CON IL MUSICAL ROCK IN ANTEPRIMA MONDIALE: IL PRIMO PAPA, LA LIBERTÀ DI ESSERE UOMO Un opera unica che ha già ricevuto la benedizione del Santo Padre

Dettagli

Biancarosa e Il Paese dei Colori

Biancarosa e Il Paese dei Colori Biancarosa e Il Paese dei Colori Scuole elementari Marluna Teatro propone alla Vs. attenzione il suo nuovo spettacolo teatrale per bambini e ragazzi, BIANCAROSA E IL PAESE DEI COLORI. Lo spettacolo affronta,

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA PETER PAN QUATTROPONTI

SCUOLA DELL INFANZIA PETER PAN QUATTROPONTI SCUOLA DELL INFANZIA PETER PAN QUATTROPONTI Progetto Di Plesso I libri sono ali che aiutano a volare i libri sono vele che fanno navigare i libri sono inviti a straordinari viaggi con mille personaggi

Dettagli

INFORMAZIONI SUL CORTO: IL FANTASMA DELLA SCUOLA E ALTRE STRANE COSE

INFORMAZIONI SUL CORTO: IL FANTASMA DELLA SCUOLA E ALTRE STRANE COSE INFORMAZIONI SUL CORTO: IL FANTASMA DELLA SCUOLA E ALTRE STRANE COSE Il corto in questione è stato realizzato presso la scuola media L. da Vinci di Castellanza, nel corso del Laboratorio Creativo Parole

Dettagli

ARTE IMMAGINE (E MUSICA): LINGUAGGI, CREATIVITA, ESPRESSIONE

ARTE IMMAGINE (E MUSICA): LINGUAGGI, CREATIVITA, ESPRESSIONE ARTE IMMAGINE (E MUSICA): LINGUAGGI, CREATIVITA, ESPRESSIONE COMPETENZE SPECIFICHE Padroneggiare gli strumenti necessari ad un utilizzo dei linguaggi espressivi, artistici e visivi SCUOLA INFANZIA TRAGUARDI

Dettagli

Analisi semiotica dell'audiovisivo pubblicitario. Analisi narrativa di GREENE KING IPA (birra inglese) di Eduard Johann Iagaru

Analisi semiotica dell'audiovisivo pubblicitario. Analisi narrativa di GREENE KING IPA (birra inglese) di Eduard Johann Iagaru TESINA Analisi semiotica dell'audiovisivo pubblicitario Analisi narrativa di GREENE KING IPA (birra inglese) di Eduard Johann Iagaru. 1. Decoupage per inquadrature e sequenze 1.1. Il decoupage per inquadrature

Dettagli

CURRICOLI SCUOLA INFANZIA/PRIMARIA ARTE E IMMAGINE

CURRICOLI SCUOLA INFANZIA/PRIMARIA ARTE E IMMAGINE CURRICOLI SCUOLA INFANZIA/PRIMARIA ARTE E IMMAGINE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE (DALLE INDICAZIONI NAZIONALI) TERMINE SCUOLA INFANZIA Il bambino comunica, esprime emozioni, racconta, utilizzando

Dettagli

CODICI RELATIVI ALLA CATEGORIA DI APPARTENENZA DEI LAVORATORI. Lavoratori dello Spettacolo. Raggruppamento A

CODICI RELATIVI ALLA CATEGORIA DI APPARTENENZA DEI LAVORATORI. Lavoratori dello Spettacolo. Raggruppamento A Gruppo canto 011 artisti lirici 012 cantanti di musica leggera 013 coristi, vocalisti 014 maestri del coro, assistenti e aiuti del coro, suggeritori del coro Gruppo attori 021 attori di prosa, mimi, allievi

Dettagli

SaBATi in famiglia ateatro!

SaBATi in famiglia ateatro! Stagione 2015-2016 presenta SaBATi in famiglia ateatro! Spettacoli teatrali per bambini da 3 a 10 anni Con il patrocinio e il sostegno di Città di Arona Con il contributo di In collaborazione con Istituto

Dettagli

SCUOLA MEDIA STATALE UGO FOSCOLO GENOVA RIVAROLO PROGETTO PER UN LABORATORIO TEATRALE NEI CORSI E M TEMPO PROLUNGATO

SCUOLA MEDIA STATALE UGO FOSCOLO GENOVA RIVAROLO PROGETTO PER UN LABORATORIO TEATRALE NEI CORSI E M TEMPO PROLUNGATO SCUOLA MEDIA STATALE UGO FOSCOLO GENOVA RIVAROLO PROGETTO PER UN LABORATORIO TEATRALE NEI CORSI E M TEMPO PROLUNGATO MOVIMENTO E'. Conquista della padronanza di sé. Valorizzazione dell'espressività corporea

Dettagli

Dove e quando. 13-28 Luglio 2013 Padova Centro culturale Altinate - San Gaetano di Padova. 02 64.168.888 leisuretravel@venturatravel.

Dove e quando. 13-28 Luglio 2013 Padova Centro culturale Altinate - San Gaetano di Padova. 02 64.168.888 leisuretravel@venturatravel. Dove e quando 13-28 Luglio 2013 Padova Centro culturale Altinate - San Gaetano di Padova Si trova a Padova in via Altinate n 71 ed è frutto della ristrutturazione dell ex Tribunale, prima complesso conventuale

Dettagli

Evangelizzazione e... Arte e M usica. Liturgia. Iconografia. Multimedialità. Drammatizzazione. Narrazione. Arcidiocedi di Bari-Bitonto

Evangelizzazione e... Arte e M usica. Liturgia. Iconografia. Multimedialità. Drammatizzazione. Narrazione. Arcidiocedi di Bari-Bitonto Evangelizzazione e... Arte e M usica Liturgia Iconografia Multimedialità Laboratori della Fede Arcidiocedi di Bari-Bitonto Drammatizzazione Narrazione Laboratori della Fede tra tradizione e creatività

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER IL CINEMA COMMISSIONE PER LA CINEMATOGRAFIA SEDUTA DEL 25 gennaio 2007

DIREZIONE GENERALE PER IL CINEMA COMMISSIONE PER LA CINEMATOGRAFIA SEDUTA DEL 25 gennaio 2007 DIREZIONE GENERALE PER IL CINEMA COMMISSIONE PER LA CINEMATOGRAFIA SEDUTA DEL 25 gennaio 2007 CRITERI PER LE ATTIVITA DELLA SOTTOCOMMISSIONE PER IL RICONOSCIMENTO DELL INTERESSE CULTURALE. A)CRITERI DI

Dettagli

IL TEATRO PER PARLARE CON LA CITTA DI SALUTE MENTALE ATTRAVERSO L ARTE

IL TEATRO PER PARLARE CON LA CITTA DI SALUTE MENTALE ATTRAVERSO L ARTE IL TEATRO PER PARLARE CON LA CITTA DI SALUTE MENTALE ATTRAVERSO L ARTE L ASSOCIAZIONE PICCOLI PASSI PER opera dal 1996 con familiari e volontari nel campo della salute mentale nel territorio di Bergamo

Dettagli

Indice. Concetti chiave PARTE I. Introduzione

Indice. Concetti chiave PARTE I. Introduzione Introduzione XI PARTE I Concetti chiave I I significati e i media Gli approcci semiotici 3 Lo strutturalismo 6 Esempio: Titanic 7 La denotazione e la connotazione 8 Tipi diversi di segni 11 I codici e

Dettagli

QUARTO BIMESTRE ITALIANO APRILE MAGGIO GIUGNO DISCIPLINA TRAGUARDI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

QUARTO BIMESTRE ITALIANO APRILE MAGGIO GIUGNO DISCIPLINA TRAGUARDI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 1 QUARTO BIMESTRE ITALIANO ITALIANO ASCOLTARE E PARLARE 1. Ascoltare e interviene con chiarezza espositiva nel dialogo e nella conversazione 2. Ascoltare con attenzione testi di vario tipo e dimostrare

Dettagli

BIBLIOTECA CIVICA DEI RAGAZZI

BIBLIOTECA CIVICA DEI RAGAZZI BIBLIOTECA CIVICA DEI RAGAZZI PROGRAMMA DI ATTIVITÀ PER LE SCUOLE 2010/2011 Bì, il centro per i bambini e i giovani che ospita al suo interno la Biblioteca Civica per i ragazzi, un importante spazio museale

Dettagli

L'INQUADRATURA DEFINIZIONI DI INQUADRATURA

L'INQUADRATURA DEFINIZIONI DI INQUADRATURA L'INQUADRATURA Una regola non- scritta del Cinema che sottolinea come una azione possa essere ripresa dal regista in migliaia di modi diversi, ma solo una di queste è quella giusta. DEFINIZIONI DI INQUADRATURA

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SERVIZI CULTURALI E DI SPETTACOLO Processo Produzione audiovisiva e dello spettacolo dal vivo Sequenza

Dettagli

MUSICA RACCORDO TRA LE COMPETENZE

MUSICA RACCORDO TRA LE COMPETENZE MUSICA RACCORDO TRA LE COMPETENZE SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO COMPETENZA NELL ASCOLTO E NELLA COMPRENSIONE DI MESSAGGI MUSICALI Ascoltare e confrontare messaggio musicali, al fine di diventare

Dettagli

UNO SHOW MAGICO UNO SPETTACOLO FANTASTICO

UNO SHOW MAGICO UNO SPETTACOLO FANTASTICO UNO SHOW MAGICO UNO SPETTACOLO FANTASTICO grandi illusioni e oggetti di scena in un turbinio di musica colorato di danza e magia se questa è magia, lascia che sia arte i sogni devono essere realizzati,

Dettagli

La regia del talk show

La regia del talk show La regia del talk show Letteralmente significa spettacolo della parola. Viene ereditato dagli USA. Il più celebre e il primo Talk Show (TS) italiano è il Maurizio Costanzo Show (1982). Il TS è l incontro

Dettagli

IMMAGINI, SUONI, COLORI

IMMAGINI, SUONI, COLORI IMMAGINI, SUONI, COLORI TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE 1. Il bambino comunica, esprime emozioni, racconta, utilizzando le varie possibilità che il linguaggio del corpo consente 2. Inventa storie

Dettagli

FESTIVAL TELEVISIVO DI CORTOMETRAGGI

FESTIVAL TELEVISIVO DI CORTOMETRAGGI Associazione Spettatori Sezione di Pisa FESTIVAL TELEVISIVO DI CORTOMETRAGGI Conoscere, promuovere e valorizzare il territorio REGOLAMENTO 2007/2008 IL PROGETTO Il cortometraggio come sintesi di espressione

Dettagli