ROMA CAPITALE ISTITUZIONE SISTEMA BIBLIOTECHE CENTRI CULTURALI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ROMA CAPITALE ISTITUZIONE SISTEMA BIBLIOTECHE CENTRI CULTURALI"

Transcript

1 ROMA CAPITALE ISTITUZIONE SISTEMA BIBLIOTECHE CENTRI CULTURALI SERVIZIO DI MANUTENZIONE ORDINARIA, PROGRAMMATA E PERIODICA DEI SISTEMI ANTINTRUSIONE, SISTEMI RILEVAZIONE FUMI E SISTEMI DI VIDEOSORVEGLIANZA INSTALLATI PRESSO LE SEDI DELL ISTITUZIONE BIBLIOTECHE DI ROMA CAPITALE. CAPITOLATO TECNICO CIG. ZDE0A

2 SOMMARIO Art. 1 Oggetto della gara Art. 2 - Durata del contratto Art. 3 - Importo del servizio Art.4 - Variazione del servizio: Art. 5 Descrizione e modalità di espletamento del servizio di manutenzione ordinaria, programmata e periodica dei Sistemi Antintrusione, dei Sistemi rilevazione Fumi e dei Sistemi di Videosorveglianza. Art. 5.A SISTEMI ANTINTRUSIONE indicati nell Allegato A Descrizione e modalità di espletamento servizio di manutenzione. Art. 5.A.1 Attività a canone: Descrizione, Periodicità e Documentazione degli interventi conduzione degli impianti manutenzione preventiva e programmata Interventi di ripristino e/o manutenzione di lieve entità Art. 5.A. 2 Attività extra canone e interventi straordinari : Descrizione degli interventi Interventi di ripristino Interventi relativi ad attività di manutenzione Interventi straordinari - richieste di pronto intervento (Interventi di estrema urgenza) - richieste urgenti (Interventi urgenti) - richieste su preventivo (Interventi da ordinativo) Art. 5.B SISTEMI RILEVAZIONE FUMI indicati nell Allegato B Descrizione e modalità di espletamento servizio di manutenzione. Art. 5.B.1 Attività a canone: Descrizione, Periodicità e Documentazione degli interventi Manutenzione preventiva e programmata Tenuta e aggiornamento del Registro antincendio Art. 5.B. 2 Attività extra canone e interventi straordinari : Descrizione degli interventi Interventi di sostituzione di apparecchiature complete Interventi relativi ad attività di manutenzione a guasto Eventuali materiali, ricambi e/o ore uomo escluse Art. 5.C SISTEMI VIDEOSORVEGLIANZA indicati nell Allegato C Descrizione e modalità di espletamento servizio di manutenzione. Art. 5.C.1 Attività a canone: Descrizione, Periodicità e Documentazione degli interventi conduzione degli impianti manutenzione preventiva e programmata Interventi di ripristino e/o manutenzione di lieve entità Art. 5.C. 2 Attività extra canone e interventi straordinari : Descrizione degli interventi Interventi di ripristino Interventi relativi ad attività di manutenzione Interventi straordinari - richieste di pronto intervento (Interventi di estrema urgenza) - richieste urgenti (Interventi urgenti) - richieste su preventivo (Interventi da ordinativo) 2

3 Art. 5. D Servizio di Reperibilità per eventuali emergenze Art. 6 Programmazione degli interventi di manutenzione ordinaria e periodica dei Sistemi Antintrusione e dei Sistemi rilevazione Fumi Art. 7 - Penali Art. 8 Modalità di pagamento. Art. 9 Aggiudicazione. Art. 10 Cauzione definitiva Art. 11- Adeguamento prezzi Art. 12 Obblighi del fornitore Art. 13 Obblighi di riservatezza Art.14- Divieto di cessione del contratto Art.15 Risoluzione del contratto Art. 16 Informativa ai sensi del D.Lgs. n 196/2003 Art. 17 Spese contrattuali Art.18 Riferimento normativo Art. 19 Foro Competente 3

4 Capitolato Tecnico Servizio di manutenzione ordinaria, programmata e periodica dei Sistemi Antintrusione, Sistemi rilevazione Fumi e Sistemi di Videosorveglianza, installati presso le sedi dell Istituzione Biblioteche di Roma Capitale. Art. 1 Oggetto della gara Costituisce oggetto del presente disciplinare di gara l insieme dei servizi finalizzati al mantenimento dello stato funzionale e alla conservazione (manutenzione ordinaria, programmata e periodica) degli impianti di allarme installati presso le sedi dell Istituzione Biblioteche di Roma Capitale, e, in particolare: Sistemi Antintrusione indicati nell Allegato A, parte integrante del presente capitolato. Sistemi Rilevazione Fumi indicati nell Allegato B, parte integrante del presente capitolato. Sistemi Videosorveglianza indicati nell Allegato C, parte integrante del presente capitolato Sistema di Reperibilità 24 ore su 24 in caso di emergenza Servizio di Custodia delle chiavi di tutte le Biblioteche e dei codici d allarme Tutta la documentazione tecnica e le dichiarazioni inerenti gli impianti oggetto dell appalto saranno messe a disposizione della Società aggiudicataria. Il contratto si estenderà ad eventuali nuovi impianti attivati durante la durata del contratto. Art. 2 - Durata del contratto Il contratto avrà durata di 11 mesi, ed in particolare dal 1 settembre 2013 al 31 luglio 2014, o comunque dal giorno di sottoscrizione della Convenzione. L Istituzione si riserva la facoltà di prorogare il contratto, alle stesse condizioni, per il periodo strettamente necessario per addivenire all aggiudicazione del servizio successivo. Art. 3 - Importo del servizio L importo complessivo posto a base di gara per lo svolgimento delle attività descritte nel presente Capitolato Tecnico, parte integrante e sostanziale dell invito a gara, riferito a 12 mesi, è pari ad ,00 compresi IVA al 21% e oneri della sicurezza, (pari ad ,16 oltre IVA di cui ,16 soggetti a ribasso, ed 520,00 per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso), ripartito come segue: - Anno 2013 : 7.324,06 iva esclusa e oneri della sicurezza esclusi (1 settembre dicembre 2013) - Anno 2014 : ,10 iva esclusa e oneri della sicurezza esclusi (1 gennaio luglio 2014) Art.4 -Variazione del servizio: Il valore dell appalto, per eventuali ulteriori esigenze, può essere ridotto o aumentato fino alla concorrenza di un quinto dell importo netto contrattuale, senza che la Società aggiudicataria possa sollevare eccezioni o pretendere indennità. Art. 5 Descrizione e modalità di espletamento del servizio di manutenzione ordinaria, programmata e periodica dei Sistemi Antintrusione, dei Sistemi rilevazione Fumi e dei Sistemi Videosorveglianza. La manutenzione ordinaria, programmata e periodica ha lo scopo, mediante ispezioni e misure, di individuare tutte le possibili situazioni che potrebbero dare origine al malfunzionamento. Il fine è quindi quello di verificare che i parametri dei sistemi corrispondano a quelli caratteristici di regolare funzionamento, provvedere a tutte le regolazioni necessarie al fine di garantire i livelli prestazionali previsti, garantire la piena fruibilità degli impianti e la programmazione temporale degli eventuali interventi di ripristino e/o sostituzione che dovessero rendersi necessari. La programmazione degli interventi, attuata tramite un Piano dettagliato degli Interventi, redatto a cura della impresa aggiudicataria, sarà concordata con l Istituzione al fine di produrre un Piano operativamente attuabile e per il quale siano state preventivamente svolte tutte le attività non specificatamente tecniche (quali preavviso ai servizi interessati, accordo sulle date degli interventi ecc.) e propedeutiche alla buona riuscita delle attività programmate. Gli interventi di manutenzione ordinaria e periodica, oggetto dell appalto dovranno essere eseguiti dall aggiudicatario dei lavori a regola d arte, tenendo conto delle tecniche più idonee e nel rispetto delle norme vigenti, con l obiettivo di mantenere e migliorare lo stato di conservazione e di fruibilità degli immobili. Nell ambito delle attività di manutenzione rientrano tutti gli oneri conseguenti allo smaltimento, trasporto e conferimento punto di raccolta autorizzato di eventuali materiali di risulta connessi con le attività stesse. 4

5 La Società aggiudicataria, al termine delle operazioni di manutenzione previste, è tenuta a compilare il Registro degli interventi, messo a disposizione dall Istituzione. Su tale registro, che deve essere firmato dal tecnico che ha eseguito la manutenzione e da un rappresentante dell Amministrazione, verranno indicate tutte le attività svolte e segnalate eventuali anomalie. La mancata compilazione dello stesso costituisce motivo per la rescissione del contratto con l'eventuale applicazione di penale. Per ogni visita, la Società aggiudicataria si impegna altresì a redigere un Rapporto d intervento, firmato dal tecnico che ha eseguito la manutenzione e da un rappresentante dell Amministrazione, nel quale dovranno essere specificati: data e ora di intervento; nomi o numeri d identificazione dei manutentori; check list delle parti verificate e delle operazioni compiute; proposte o esecuzioni di manutenzioni straordinarie; eventuali materiali, ricambi e/o ore uomo escluse dalla convenzione ed accuratamente valorizzate; Art. 5.A SISTEMI ANTINTRUSIONE indicati nell Allegato A Descrizione e modalità di espletamento servizio di manutenzione Il servizio è volto a garantire la piena efficienza e il buon funzionamento di tutti gli impianti antintrusione installati presso le sedi dell Istituzione Biblioteche di Roma Capitale indicati nell Allegato A. Nello svolgimento di tale attività l Impresa aggiudicataria deve attenersi a quanto previsto dalla normativa vigente, verificando e rispettando le eventuali norme regolamentari di emanazione locale inerenti la materia. Art. 5.A.1 Manutenzione ordinaria, programmata e periodica: Descrizione e Periodicità degli interventi L impresa aggiudicataria si impegna ad eseguire gli interventi di manutenzione di cui al presente art. per le apparecchiature identificate in Allegato A con la seguente periodicità:n. 3 interventi annuali programmati da svolgersi ad intervalli regolari, escluso il mese di agosto, in date concordate con l Istituzione, con un preavviso di 48 ore, durante il normale orario di lavoro. Il servizio comprende le seguenti attività: conduzione degli impianti: tali attività consistono nel sovraintendere al normale funzionamento degli impianti provvedendo a tutte le regolazioni necessarie al fine di garantire i livelli prestazionali previsti e a tutte le operazioni tecniche ed amministrative occorrenti per mantenere in funzione e gestire gli impianti stessi. manutenzione preventiva e programmata: tali attività di verifica e/o controllo e/o monitoraggio e/o manutenzione, come nel seguito meglio specificato, sono volte a garantire la piena fruibilità degli impianti e la programmazione temporale degli eventuali interventi di ripristino e/o sostituzione che dovessero rendersi necessari. La Società aggiudicataria, relativamente alle apparecchiature identificate in Allegato A, è tenuta a tutte le verifiche e controlli di manutenzione preventiva, necessari al mantenimento e al funzionamento ottimale degli impianti oggetto del presente contratto, anche se non elencate nel presente articolo. A titolo esemplificativo ma non esaustivo, si riporta un elenco di verifiche e controlli che dovranno essere effettuati almeno con cadenza quadrimestrale (con riferimento a tutti gli insiemi impiantistici e relativi componenti): 1. verifica della corretta alimentazione di rete 2. verifica della corretta alimentazione delle apparecchiature in campo 3. verifica dello stato delle batterie e loro eventuale sostituzione 4. verifica dei contatti e delle connessioni elettriche 5. verifica e controllo delle programmazioni e centralina di comando 6. verifica della capacità di rivelazione dei sensori 7. verifica della presenza di segnali di tutte le telecamere installate e della corretta inquadratura di ripresa 8. verifica della corretta programmazione sistema di videoregistrazione, prove di registrazione 9. verifica della funzionalità dei vari attuatori e segnalatori di allarme (sirene, luci, avvisatori telefonici, pulsanti, ecc) 10. verifica della disposizione degli arredi in modo da non pregiudicare il buon funzionamento dell impianto di sicurezza Interventi di ripristino e/o manutenzione di lieve entità Qualora, nel corso di questi interventi di cadenza periodica, si riscontri un guasto nel funzionamento dell impianto tale da richiedere un intervento di ripristino e/o di manutenzione di lieve entità, l aggiudicataria deve provvedere immediatamente alla riparazione del malfunzionamento, senza necessità di preventiva autorizzazione da parte dell Istituzione, ma semplicemente con una comunicazione. 5

6 L importo di questi interventi straordinari sarà conteggiato applicando la tariffa dei prezzi di Roma Capitale del 2012, al netto del ribasso offerto in sede di gara. L importo di queste singole operazioni è comprensiva delle prestazioni d opera, macchine, attrezzi, ed ogni materiale di consumo e protezione necessaria ad ogni singola lavorazione finita. Risultano sempre compresi i materiali di consumo e/o di usura ed i ricambi necessari per l effettuazione delle attività previste nel servizio e -scorporate ed indicate una per uno - dovranno essere indicate all interno di un rapporto di intervento. Qualora alcuni interventi siano di importo inferiore a 115,00, questi non saranno liquidati e saranno considerati, come una franchigia, compresi nelle prestazioni di base dell appalto. Ogni intervento di entità superiore a 115,00, sarà inserito nel rapporto di intervento e liquidato nel mese successivo. Art. 5.A. 2 Attività a richiesta e interventi straordinari: Descrizione degli interventi Tutte le attività a richiesta di importo superiore alla franchigia di 115,00 (compresi interventi straordinari per emergenze, per guasti o per il ripristino del regolare funzionamento), saranno gestite attraverso Preventivi, predisposti dall Impresa aggiudicataria e sottoposti all approvazione dell Amministrazione che, qualora decida di far eseguire l intervento all Impresa aggiudicataria, accetterà i preventivi attraverso Ordini di Lavoro. Per il calcolo dell importo degli interventi dovrà farsi riferimento ai listini e ai corrispettivi della manodopera applicando la tariffa dei prezzi del Comune di Roma, edizione 2012, al netto dei ribassi offerti in sede di gara. Per questi interventi la Società aggiudicataria provvederà a singole rendicontazioni complete di contabilizzazioni. Le eventuali sostituzioni di parti o riparazioni di strumenti verranno fatturate a prezzo corrente di listino. Nel caso di attività a richiesta, il cui valore sia superiore alla franchigia (115,00 euro ad intervento), l Amministrazione sarà tenuta a retribuire l Impresa aggiudicataria con un importo pari al valore delle attività, decurtato della franchigia stessa ( ES. nel caso di un intervento il cui costo sia di 500,00 euro, l Amministrazione dovrà corrispondere all Impresa aggiudicataria l importo di 385,00 euro). Per l effettuazione di tali attività l Amministrazione ha facoltà di decidere se avvalersi di soggetti terzi diversi dall Impresa aggiudicataria, ad eccezione degli interventi definiti come indifferibili. Le attività a richiesta sono: Interventi di ripristino e/o manutenzione di importo superiore al valore della franchigia (115,00 euro ad intervento) Interventi relativi ad attività di manutenzione a guasto necessarie al ripristino della normale funzionalità degli impianti, rilevati dalla Società aggiudicataria, in fase di sopralluogo iniziale. Interventi straordinari per emergenze, per guasti o per il ripristino del regolare funzionamento. Le richieste di intervento straordinari per emergenze, per guasti o per il ripristino del regolare funzionamento delle apparecchiature saranno classificate, a seconda della natura, della valorizzazione del corrispettivo e delle motivazioni della richiesta, in : 1. Interventi straordinari di estrema urgenza Si considerano richieste di pronto intervento tutte le richieste fatte per l interruzione del funzionamento di un impianto, che può causare situazioni di rischio per il servizio-biblioteca: richiedono l attivazione delle necessarie risorse, nei giorni feriali e festivi secondo gli orari di apertura delle biblioteche (che saranno prontamente forniti alla Ditta aggiudicataria), entro 3 ore. Tale servizio sarà compensato con: un diritto di chiamata forfettario pari a 85, Interventi straordinari urgenti Richieste urgenti che, se non soddisfatte in breve tempo, determinano le condizioni di cui sopra: richiedono l attivazione delle necessarie risorse entro 3 giorni lavorativi; 3. Interventi complessi da programmare Richieste che per la loro complessità richiedono tempi ragionevoli di approvvigionamento di materiali ed organizzazione delle lavorazioni: da programmare nel Piano Interventi; 6

7 Art. 5.B SISTEMI RILEVAZIONE FUMI indicati nell Allegato B Descrizione e modalità di espletamento servizio di manutenzione Il servizio, è volto a garantire la piena efficienza di tutti gli impianti antincendio (impianti di rilevazione fumi, pulsanti di allarme-impianto antincendio, sirene-sistema di allertamento, impianti di illuminazione di sicurezza, porte tagliafuoco, maniglioni antipanico e relativi accessori) installati presso le sedi dell Istituzione Biblioteche di Roma Capitale, indicati nell Allegato B. Nello svolgimento di tale attività l Impresa aggiudicataria deve attenersi a quanto previsto dalla normativa vigente, verificando e rispettando le eventuali norme regolamentari di emanazione locale inerenti la materia. Art. 5.B.1 Manutenzione ordinaria, programmata e periodica: Descrizione, Periodicità e Documentazione degli interventi L impresa aggiudicataria si impegna ad eseguire gli interventi di manutenzione ordinaria per le apparecchiature identificate in Allegato B con la seguente periodicità: n. 3 interventi annui programmati da svolgersi ad intervalli regolari, escluso il mese di agosto, in date concordate con l Amministrazione, con un preavviso di 48 ore, durante il normale orario di lavoro. Il servizio comprende le seguenti attività: Attività di Manutenzione preventiva e programmata L attività di manutenzione preventiva e programmata degli Impianti antincendio è volta a garantire la piena disponibilità ed efficienza di tutti gli impianti e la predizione temporale degli eventuali interventi di ripristino/sostituzione che dovessero rendersi necessari. Per tale tipo di servizio non è prevista alcuna franchigia. Sono esclusi i soli interventi riguardanti nuove installazioni e/o modifiche impiantistiche dell esistente. La Società aggiudicataria, relativamente alle apparecchiature identificate in Allegato B, è tenuta a tutte le verifiche e controlli di manutenzione preventiva, necessari al mantenimento e al funzionamento ottimale degli impianti oggetto del presente contratto, anche se non elencate nel presente articolo. A titolo esemplificativo, ma non esaustivo, si riporta un elenco di verifiche e controlli che dovranno essere effettuati almeno con cadenza quadrimestrale (con riferimento a tutti gli insiemi impiantistici e relativi componenti): 1. verifica della corretta alimentazione di rete 2. verifica della corretta alimentazione delle apparecchiature in campo 3. verifica ed eventuale pulizia impianti di rilevazione fumi e rivelatori 4. verifica e manutenzione pulsanti di allarme-impianto antincendio 5. verifica sirene-sistema di allertamento 6. verifica impianti illuminazione di sicurezza 7. verifica e manutenzione gruppo elettrogeno-motori e comandi 8. controllo efficienza e manutenzione porte tagliafuoco (molle,cerniere, maniglioni antipanico, sistemi di auto chiusura) Tenuta e aggiornamento del Registro antincendio: La Società aggiudicataria è delegata, come richiesto dal DPR 37/1998, alla compilazione e aggiornamento del Registro antincendio nei siti in cui sono presenti attività soggette al controllo del VV.F. nel Registro devono essere riportati: dati identificativi dell impianto (matricola e descrizione), dati di manutenzione (data, tipo di intervento, descrizione dell intervento), documentazione consegnata (codice documento, descrizione documento, data documento) Art. 5.B. 2 Attività a richiesta e interventi straordinari: Descrizione degli interventi Tutte le attività a richiesta, (compresi interventi straordinari per emergenze, per guasti o per il ripristino del regolare funzionamento), saranno gestite attraverso Preventivi, predisposti dall Impresa aggiudicataria e, qualora l Amministrazione decida di far eseguire l intervento all Impresa aggiudicataria, accettati dall Istituzione attraverso Ordini di Lavoro. Per il calcolo dell importo degli interventi dovrà farsi riferimento ai listini e ai corrispettivi della manodopera applicando la tariffa dei prezzi di Roma Capitale, edizione 2012, al netto dei ribassi offerti in sede di gara. Per questi interventi la Società aggiudicataria provvederà a singole rendicontazioni complete di contabilizzazioni. Le eventuali sostituzioni di parti o riparazioni di strumenti verranno fatturate a prezzo corrente di listino Per l effettuazione di tali attività l Amministrazione ha facoltà di decidere se avvalersi di soggetti terzi diversi dall Impresa aggiudicataria, ad eccezione degli interventi definiti come indifferibili. Le attività a richiesta sono: Interventi di sostituzione di apparecchiature complete in caso di guasto non riparabile, non imputabile a cattiva o mancata manutenzione da parte della Società aggiudicataria. Interventi relativi ad attività di manutenzione e guasto necessarie al ripristino della normale funzionalità degli impianti, rilevati dalla Società aggiudicataria, in fase di sopralluogo iniziale. Eventuali materiali, ricambi e/o ore uomo escluse dalla convenzione ed accuratamente valorizzate; 7

8 Art. 5.C SISTEMI VIDEOSORVEGLIANZA indicati nell Allegato C Descrizione e modalità di espletamento servizio di manutenzione Il servizio è volto a garantire la piena efficienza di tutti gli impianti do videosorveglianza (telecamere TVCC con sistema di registrazione delle immagini, unità DVR, schede per videosorveglianza, monitor per videosorveglianza) installati presso le sedi dell Istituzione Biblioteche di Roma Capitale, indicati nell Allegato C. Nello svolgimento di tale attività l Impresa aggiudicataria deve attenersi a quanto previsto dalla normativa vigente, verificando e rispettando le eventuali norme regolamentari di emanazione locale inerenti la materia. Art. 5.C.1 Manutenzione ordinaria, programmata e periodica: Descrizione, Periodicità e Documentazione degli interventi L impresa aggiudicataria si impegna ad eseguire gli interventi di manutenzione ordinaria per le apparecchiature identificate in Allegato C con la seguente periodicità: n. 3 interventi annui programmati da svolgersi ad intervalli regolari, escluso il mese di agosto, in date concordate con l Amministrazione, con un preavviso di 48 ore, durante il normale orario di lavoro. Il servizio comprende le seguenti attività: Attività di Manutenzione preventiva e programmata L attività di manutenzione preventiva e programmata degli Impianti videosorveglianza è volta a garantire la piena disponibilità ed efficienza di tutti gli impianti e la predizione temporale degli eventuali interventi di ripristino/sostituzione che dovessero rendersi necessari. Per tale tipo di servizio non è prevista alcuna franchigia. Sono esclusi i soli interventi riguardanti nuove installazioni e/o modifiche impiantistiche dell esistente. La Società aggiudicataria, relativamente alle apparecchiature identificate in Allegato C, è tenuta a tutte le verifiche e controlli di manutenzione preventiva, necessari al mantenimento e al funzionamento ottimale degli impianti oggetto del presente contratto, anche se non elencate nel presente articolo. A titolo esemplificativo, ma non esaustivo, si riporta un elenco di verifiche e controlli che dovranno essere effettuati almeno con cadenza quadrimestrale (con riferimento a tutti gli insiemi impiantistici e relativi componenti): 1. verifica della corretta alimentazione di rete 2. verifica della corretta alimentazione delle apparecchiature in campo 3. verifica funzionalità monitor 4. verifica funzionalità ed eventuale pulizia e controllo telecamere 5. verifica funzionalità unità DVR e schede per videosorveglianza Art. 5.B. 2 Attività a richiesta e interventi straordinari: Descrizione degli interventi Tutte le attività a richiesta, (compresi interventi straordinari per emergenze, per guasti o per il ripristino del regolare funzionamento), saranno gestite attraverso Preventivi, predisposti dall Impresa aggiudicataria e, qualora l Amministrazione decida di far eseguire l intervento all Impresa aggiudicataria, accettati dall Istituzione attraverso Ordini di Lavoro. Per il calcolo dell importo degli interventi dovrà farsi riferimento ai listini e ai corrispettivi della manodopera applicando la tariffa dei prezzi di Roma Capitale, edizione 2012, al netto dei ribassi offerti in sede di gara. Per questi interventi la Società aggiudicataria provvederà a singole rendicontazioni complete di contabilizzazioni. Le eventuali sostituzioni di parti o riparazioni di strumenti verranno fatturate a prezzo corrente di listino. Per l effettuazione di tali attività l Amministrazione ha facoltà di decidere se avvalersi di soggetti terzi diversi dall Impresa aggiudicataria, ad eccezione degli interventi definiti come indifferibili. Le attività a richiesta sono: Interventi di sostituzione di apparecchiature complete in caso di guasto non riparabile, non imputabile a cattiva o mancata manutenzione da parte della Società aggiudicataria. Interventi relativi ad attività di manutenzione e guasto necessarie al ripristino della normale funzionalità degli impianti, rilevati dalla Società aggiudicataria, in fase di sopralluogo iniziale. Eventuali materiali, ricambi e/o ore uomo escluse dalla convenzione ed accuratamente valorizzate; Art. 5. C Servizio di Reperibilità per eventuali emergenze Si intende per reperibilità un servizio che la Società aggiudicataria dovrà erogare, relativamente al servizio di manutenzione attivato. Tale servizio prevede l intervento, su espressa chiamata da parte di un rappresentante abilitato dell Amministrazione, al di fuori dell orario di apertura delle Biblioteche (cioè dell orario concordato all atto della stesura del Piano Dettagliato degli Interventi). Per l erogazione di tale servizio la Società aggiudicataria dovrà rendere attivo un numero di telefono cellulare 8

9 presidiato e dovrà garantire la propria reperibilità tutti i giorni, feriali e festivi, h 24. In sede di offerta si dovrà tenere conto dell obbligo di reperibilità in quanto compensato dalle condizioni economiche offerte. In caso di necessità di intervento diretto in loco, l intervento sarà eseguito entro e non oltre 2 ore (centoventi minuti) dal ricevimento della chiamata. Tale intervento sarà compensato con un diritto di chiamata forfettario pari a 85,00 a prescindere dal luogo, dall orario e dal giorno in cui eventualmente fosse fatta la chiamata ed in cui venisse richiesto l intervento. Si segnala che gli oneri relativi alle attività che verranno effettivamente erogate a seguito dell intervento verranno remunerati applicando la tariffa dei prezzi di Roma Capitale, edizione 2012 al netto dei ribassi offerti in sede di gara, senza l applicazione della franchigia. Per questi interventi la Società aggiudicataria provvederà a singole rendicontazioni complete di contabilizzazioni. Art. 6 Programmazione degli interventi di manutenzione ordinaria e periodica dei Sistemi Antintrusione, dei Sistemi rilevazione Fumi e Sistemi di Videosorveglianza. L impresa aggiudicataria si impegna ad eseguire gli interventi di manutenzione ordinaria di cui ai precedenti art. 5.A, 5.B e 5.C con la predisposizione di mezzi e risorse proprie, al fine di attuare i servizi in modo tempestivo e coordinato, e tenendo altresì conto delle esigenze operative e di natura logistico tecnica delle attività. La programmazione degli interventi, attuata tramite un Piano dettagliato degli Interventi, redatto a cura della impresa aggiudicataria, sarà concordata con l Amministrazione al fine di produrre un Piano operativamente concordato e per il quale siano state preventivamente svolte tutte le attività non specificatamente tecniche (quali preavviso ai servizi interessati, accordo sulle date degli interventi ecc.) e propedeutiche alla buona riuscita delle attività programmate. L impresa aggiudicataria si impegna a comunicare all Amministrazione i propri recapiti in modo che l Amministrazione possa accedere a ciascuno dei canali di comunicazione predisposti: un numero telefonico mobile dedicato; un indirizzo di posta elettronica; un numero fax; un accesso tramite Web; Art. 7 - Penali L Amministrazione Comunale si riserva la facoltà di applicare, nei confronti dell'impresa aggiudicataria, una penale pari a 100,00 (cento) Euro, in caso di irregolarità e inadempienze riscontrate dall Amministrazione nel corso dello svolgimento del contratto e contestate dalla stessa per iscritto. La penale di cui sopra sarà quantificata nel seguente modo: (numero inadempienze riscontrate) x Euro 100,00 (cento) = penale complessiva L'importo della penale sarà trattenuto in sede di liquidazione delle fatture. Art. 8 Modalità di pagamento. Il canone sarà corrisposto in tre rate annue quadrimestrali posticipate, decurtate del ribasso presentato dall aggiudicataria dei lavori, oltre IVA di legge, per i servizi effettivamente eseguiti e riportati sullo stato di avanzamento lavori. Alla liquidazione si provvederà previa presentazione di fatture, redatte a norma di legge, vistate dai competenti uffici dell Istituzione. Le fatture, comprensive di IVA, dovranno essere intestate a: Roma Capitale - Istituzione Biblioteche Centri Culturali Via Zanardelli, n Roma P. IVA Riferimento : Manutenzione ordinaria, programmata e periodica Sistemi Antintrusione, Sistemi rilevazione Fumi e Sistemi di Videosorveglianza, da eseguirsi presso le sedi dell Istituzione Biblioteche di Roma Capitale. Art. 9 Aggiudicazione L aggiudicazione dell appalto sarà effettuata unicamente al prezzo più basso determinato dall applicazione del ribasso percentuale unico offerto, ai sensi dell articolo 82 del Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n

10 Art. 10 Cauzione definitiva L Impresa che risulterà aggiudicataria, a garanzia degli obblighi contrattuali, dovrà versare un deposito cauzionale definitivo, secondo le condizioni di cui all art.113 del Decreto Legislativo n.163 del 12 aprile 2006 nelle forme ammesse dalla legge. Art. 11- Adeguamento prezzi Il corrispettivo si intende immodificabile per l intera durata del presente contratto. Art. 12 Obblighi del fornitore La Società aggiudicataria si impegna ad espletare le attività dettagliate nel presente capitolato. Sono a totale carico della Società aggiudicataria i materiali e le attrezzature occorrenti per l esecuzione dei lavori. La Società aggiudicataria si impegna ed espletare tutte le prestazioni in modo ineccepibile con idoneo personale, sotto la propria ed esclusiva responsabilità in conformità alle vigenti disposizioni di legge, regolamenti e norme contrattuali in materia. Dichiara a tal fine di esonerare totalmente l Amministrazione da ogni responsabilità civile e penale diretta o indiretta, e di ottemperare a tutti gli obblighi verso i propri dipendenti in base alle disposizioni legislative e regolamentari vigenti in materia di lavoro ed assicurazioni sociali, assumendo a suo carico tutti gli oneri relativi. La Società aggiudicataria assume in proprio ogni responsabilità in caso di infortuni e/o danni arrecati a persone o a cose sia dell Amministrazione che di terzi, in dipendenza di manchevolezza o di trascuratezza nell esecuzione delle prestazioni. In relazione a ciò si impegna a stipulare polizze a copertura dei rischi per infortuni e di responsabilità civile. L Impresa aggiudicataria sarà obbligata ad applicare, nei confronti dei propri dipendenti occupati nelle attività contrattuali, condizioni normative e retributive non inferiori a quelle risultanti dai contratti collettivi ed integrativi di lavoro. L Istituzione potrà in qualsiasi momento chiedere alla ditta aggiudicataria copia dei contratti applicati ai dipendenti, copia delle polizze assicurative e di tutti gli altri obblighi previsti dal presente capitolato. Qualora la certificazione non appaia in regola con la normativa vigente e con gli obblighi contrattuali, l Istituzione potrà immediatamente risolvere il contratto con danni a carico dell aggiudicatario. Art.13 Obblighi di riservatezza Tutti i documenti prodotti dall appaltatore saranno di proprietà dell Istituzione. Le parti si impegnano reciprocamente a scambiarsi tutte le informazioni necessarie ed utili alla corretta esecuzione del presente Capitolato. L impresa da parte sua si impegna ad adottare tutte le misure atte a garantire un adeguata tutela dei dati e dalle informazioni ricevute dall Istituzione assicurando la necessaria riservatezza circa il loro contenuto ed in particolare a: non cedere, consegnare, rendere disponibile a qualsiasi titolo o comunque comunicare/divulgare per qualsiasi motivo ed in qualsiasi momento il contenuto di tali informazioni a terzi senza l Autorizzazione scritta dell Istituzione; limitare al proprio personale strettamente indispensabile la conoscenza o l accesso al contenuto delle informazioni fornite dall Istituzione, rendendolo individualmente e previamente edotto degli obblighi di riservatezza previsti dal Capitolato; non cedere, riprodurre o consegnare, anche provvisoriamente, ad alcuno le chiavi di pertinenza dell Istituzione od i codici degli allarmi di cui verrà in possesso nel corso dei lavori. Art. 14 Divieto di cessione del contratto E' vietato all'impresa aggiudicataria,sotto pena di immediata risoluzione del contratto per sua colpa esclusiva nonché di risarcimento di ogni danno e spesa a favore dell Istituzione, cedere a terzi, in tutto o in parte, il contratto medesimo ai sensi dell art.1456 C.C.. E' altresì vietato cedere in tutto o in parte i crediti derivanti dall'avvenuta esecuzione del contratto, senza l'espressa autorizzazione dell'istituzione. Art. 15 Risoluzione del contratto Ai sensi dell art C.C. il contratto sarà risolto di diritto, su dichiarazione dell Amministrazione, ferma ed impregiudicata l eventuale richiesta di risarcimento per il danno subito, nei seguenti casi: 1. situazioni di fallimento, liquidazione, cessione di attività, concordato preventivo ed equivalenti a carico dell appaltatore; 2. cessione del contratto a terzi o subappalto non autorizzato dall Amministrazione; 3. inosservanza delle norme di legge relative al personale dipendente e mancata applicazione dei contratti collettivi nazionali di lavoro e integrativi locali; 4. frode o grave negligenza dell Appaltatore nell adempimento degli obblighi contrattuali; 10

11 5. per comportamenti tenuti dal personale dell Appaltatore di gravità tale da sconsigliare la continuazione del rapporto contrattuale; 6. sospensione ingiustificata del servizio. 7. reiterate inosservanze e comunque a seguito due richiami scritti dell Amministrazione Nei casi succitati l Istituzione si rivarrà per il risarcimento dei danni e delle spese derivanti sul deposito cauzionale costituito a garanzia delle prestazioni contrattuali, fatta salva la richiesta di risarcimento dell eventuale ulteriore danno. Art. 16 Informativa ai sensi del D.Lgs. n 196/2003 L Istituzione informa che i dati forniti dai concorrenti, obbligatori per le finalità connesse alla gara d appalto e per l eventuale successiva stipula del contratto, saranno trattati conformemente alle disposizione del D.Lgs. 196/2003 e saranno comunicati a terzi solo per motivi inerenti la stipula e la gestione del contratto. Art.17 Spese contrattuali Sono a carico dell aggiudicatario tutte le spese relative al contratto, secondo le norme vigenti (marche da bollo, diritti di segreteria, imposta di registro) Art. 18 Riferimento normativo Per quanto non previsto nel presente capitolato si fa riferimento al Codice Civile, al Capitolato Generale d Appalto del Comune di Roma (deliberazione n del 17 novembre 1983 e successivi aggiornamenti), al Regolamento sull Amministrazione del patrimonio e sulla contabilità generale dello Stato, al Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n 163 e s.m.i., nonché ad ogni altra norma di carattere generale in quanto compatibile. Art Foro Competente Tutte le controversie o vertenze inerenti l interpretazione delle clausole e l esecuzione del contratto saranno decise dal Foro di Roma. E escluso il ricorso all arbitrato. Il Direttore ISBCC Dott. Alessandro Massimo Voglino 11

www.ater.vr.it., protocolloatervr@legalmail.it.

www.ater.vr.it., protocolloatervr@legalmail.it. A.T.E.R. Azienda Territoriale per l Edilizia Residenziale della Provincia di VERONA Piazza Pozza 1/c,d,e - 37123 VERONA telefono 045-8062411 telefax 045-8062432 E-mail: info@ater.vr.it www.ater.vr.it.,

Dettagli

PARTE TERZA - SCHEMA DI CONTRATTO Tra la Provincia di Pavia (di seguito Stazione Appaltante o Committente ) e [ ] (di seguito la Società o il

PARTE TERZA - SCHEMA DI CONTRATTO Tra la Provincia di Pavia (di seguito Stazione Appaltante o Committente ) e [ ] (di seguito la Società o il PARTE TERZA - SCHEMA DI CONTRATTO Tra la Provincia di Pavia (di seguito Stazione Appaltante o Committente ) e [ ] (di seguito la Società o il Fornitore ) Si conviene e si stipula quanto segue: 1. OGGETTO

Dettagli

FRA 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO

FRA 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO CONTRATTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI DELLA CCIAA DI LODI PER IL PERIODO - 01/01/2011-31/12/2013 CIG 06218796C7 FRA Camera di Commercio di Lodi, P.IVA 11125130150

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Affidamento del servizio di noleggio di macchine fotocopiatrici per la Fondazione Teatro di San Carlo. CIG: 641196266D PREMESSA La Fondazione Teatro di San Carlo intende affidare

Dettagli

OPERA PIA PUBBLICA ASSISTENZA 05100 TERNI P.zza S. Pietro, 4 Tel. E Fax 0744 428150 421403 e-mail oppaterni@libero.it

OPERA PIA PUBBLICA ASSISTENZA 05100 TERNI P.zza S. Pietro, 4 Tel. E Fax 0744 428150 421403 e-mail oppaterni@libero.it OPERA PIA PUBBLICA ASSISTENZA 05100 TERNI P.zza S. Pietro, 4 Tel. E Fax 0744 428150 421403 e-mail oppaterni@libero.it www.oppaterni.com P.IVA 00526840558 cod. fisc. 80000070559 CAPITOLATO TECNICO Art.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-7-2005 al 31-12-2006

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-7-2005 al 31-12-2006 COMUNE DI CREMONA Settore Economato CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA Dal 1-7-2005 al 31-12-2006 INDICE 1 ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE CIG 543712162F

CAPITOLATO SPECIALE CIG 543712162F CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO ELETTRONICI IN FAVORE DEI DIPENDENTI DELLE SOCIETÀ DEL GRUPPO SALERNO ENERGIA CIG 543712162F Art. 1 Oggetto

Dettagli

FORNITURA MATERIALE ELETTRICO

FORNITURA MATERIALE ELETTRICO S.C. TECNICO PROGETTI INTEGRATI A ALLEGATO 1) FORNITURA MATERIALE ELETTRICO REDATTO DALL ASSISTENTE TECNICO SORANZO LORIS VISTO: IL DIRETTORE S.C. TECNICO PROGETTI INTEGRATI A Arch. Antonietta PASTORE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-5-2007 al 31-12-2008

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-5-2007 al 31-12-2008 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA Dal 1-5-2007 al 31-12-2008 INDICE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CONDIZIONI DI ESECUZIONE ART.

Dettagli

AREA RISORSE FINANZIARIE DIREZIONE SERVIZI A RETE E PATRIMONIO Servizio Patrimonio P.zza Matteotti n. 3-24121 Bergamo Tel. 035.399412 / fax 035.

AREA RISORSE FINANZIARIE DIREZIONE SERVIZI A RETE E PATRIMONIO Servizio Patrimonio P.zza Matteotti n. 3-24121 Bergamo Tel. 035.399412 / fax 035. AREA RISORSE FINANZIARIE DIREZIONE SERVIZI A RETE E PATRIMONIO Servizio Patrimonio P.zza Matteotti n. 3-24121 Bergamo Tel. 035.399412 / fax 035.399050 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI GESTIONE

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI E SCHEMA DI CONTRATTO

CAPITOLATO D ONERI E SCHEMA DI CONTRATTO CAPITOLATO D ONERI E SCHEMA DI CONTRATTO INDIVIDUAZIONE DI UN OPERATORE ECONOMICO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE E DELLA RELATIVA MANUTENZIONE DI UNA FLOTTA DI BICICLETTE A PEDALATA ASSISTITA

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA MANUTENZIONE PROGRAMMATA E STRAORDINARIA DEGLI AUTOMEZZI SOCIETARI ART.1 OGGETTO ART.2 - MANUTENZIONE PROGRAMMATA

CAPITOLATO SPECIALE PER LA MANUTENZIONE PROGRAMMATA E STRAORDINARIA DEGLI AUTOMEZZI SOCIETARI ART.1 OGGETTO ART.2 - MANUTENZIONE PROGRAMMATA CAPITOLATO SPECIALE PER LA MANUTENZIONE PROGRAMMATA E STRAORDINARIA DEGLI AUTOMEZZI SOCIETARI ART.1 OGGETTO L appalto ha per oggetto l affidamento del servizio di manutenzione programmata e straordinaria

Dettagli

COMUNE DI AGRIGENTO. la nostra civiltà contro il pizzo e l usura. Settore III - Servizi Socio-assistenziali CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI AGRIGENTO. la nostra civiltà contro il pizzo e l usura. Settore III - Servizi Socio-assistenziali CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI AGRIGENTO Settore III - Servizi Socio-assistenziali la nostra civiltà contro il pizzo e l usura CAPITOLATO D ONERI Relativo all affidamento del servizio di assistenza igienico-personale ai soggetti

Dettagli

ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO. relativo alla

ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO. relativo alla ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO relativo alla Procedura selettiva n. 238/2014 ai sensi dell art. 125 comma 11 del D.Lgs. n.163/2006 per l affidamento del servizio di consulenza ed assistenza di carattere

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE SERVIZIO DI TRASLOCO TRASPORTO E FACCHINAGGIO ART. 1 - OGGETTO

CAPITOLATO SPECIALE SERVIZIO DI TRASLOCO TRASPORTO E FACCHINAGGIO ART. 1 - OGGETTO Servizio Sanitario Nazionale Regione dell Umbria AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE CAPITOLATO SPECIALE SERVIZIO DI TRASLOCO TRASPORTO E FACCHINAGGIO ART. 1 - OGGETTO Il presente Capitolato Speciale ha per

Dettagli

COMUNE DI FONTANELLA. Provincia di Bergamo. Oggetto: SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA ED ESECUZIONE

COMUNE DI FONTANELLA. Provincia di Bergamo. Oggetto: SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA ED ESECUZIONE Allegato 7 determinazione n. 68 del 04/05/2012 COMUNE DI FONTANELLA Provincia di Bergamo Oggetto: SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA ED ESECUZIONE DEL SISTEMA DI VIDEO-SORVEGLIANZA REPUBBLICA ITALIANA

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO REGIONALE DELLA TOSCANA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DEI VEICOLI DEL COMITATO REGIONALE CRI DELLA TOSCANA CIG: 28951999C9

Dettagli

Sede legale: Località Torrevecchia 87100 Cosenza - tel. 0984/308011 fax 0984/482332 aziendatrasporticosenza@tin.it web: www.amaco.

Sede legale: Località Torrevecchia 87100 Cosenza - tel. 0984/308011 fax 0984/482332 aziendatrasporticosenza@tin.it web: www.amaco. GARA PER LA FORNITURA DI GASOLIO PER AUTOTRAZIONE C.I.G. 6489807627 CAPITOLATO SPECIALE IL Responsabile Unico del Procedimento Ing. Gianfranco Marcelli pag. 1 di 8 Cap. soc. 2.600.000,00 i.v. socio unico:

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO (Allegato n. 3 all Avviso di selezione)

CAPITOLATO TECNICO (Allegato n. 3 all Avviso di selezione) AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CENTRALINO, CUSTODIA, PORTINERIA, VIGILANZA AGLI STABILI DI PROPRIETÀ E IN USO ALL UNIVERSITÀ PER STRANIERI DI SIENA PARTECIPAZIONE ALLA SQUADRA DI EMERGENZE E DI PRIMO SOCCORSO

Dettagli

A.S.L. 2 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER OPERE DI FALEGNAME - VETRAIO - FABBRO ANNO 2007

A.S.L. 2 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER OPERE DI FALEGNAME - VETRAIO - FABBRO ANNO 2007 A.S.L. 2 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER OPERE DI FALEGNAME - VETRAIO - FABBRO ANNO 2007 1 Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento della manutenzione ordinaria, programmata

Dettagli

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 - OGGETTO DELL APPALTO Il presente capitolato ha per oggetto l appalto del servizio professionale di consulenza

Dettagli

S.C. TECNICO PROGETTI INTEGRATI A

S.C. TECNICO PROGETTI INTEGRATI A S.C. TECNICO PROGETTI INTEGRATI A Allegato 5 DISCIPLINARE DI INCARICO PROFESSIONALE DI COORDINAMENTO DELLA SICUREZZA IN FASE DI ESECUZIONE DEI LAVORI EX D.LGS. 81/2008 E S.M.I. PER LE OPERE DI RIORDINO

Dettagli

La Società con sede e domicilio fiscale in rappresentata da in qualità di, di seguito identificata come Fornitore da una parte

La Società con sede e domicilio fiscale in rappresentata da in qualità di, di seguito identificata come Fornitore da una parte CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PRELIEVO, CARICO, TRASPORTO IN REGIME ADR (SE PREVISTO DALLE NORME), CONFERIMENTO AD IMPIANTO AUTORIZZATO PER RECUPERO E/O SMALTIMENTO DEI RIFIUTI PRODOTTI PRESSO

Dettagli

COMUNE DI GAETA Provincia di Latina DIPARTIMENTO II Ufficio AMBIENTE Telefono 0771.469227 Fax 0771.469265

COMUNE DI GAETA Provincia di Latina DIPARTIMENTO II Ufficio AMBIENTE Telefono 0771.469227 Fax 0771.469265 COMUNE DI GAETA Provincia di Latina DIPARTIMENTO II Ufficio AMBIENTE Telefono 0771.469227 Fax 0771.469265 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO RICOVERO, MANTENIMENTO E CURA DI CANI

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI USSASSAI PROVINCIA OGLIASTRA. Oggetto: CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI USSASSAI PROVINCIA OGLIASTRA. Oggetto: CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI USSASSAI PROVINCIA OGLIASTRA Oggetto: CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO TRIENNALE DI MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DEGLI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO DELLE

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018 SEUS SICILIA EMERGENZA-URGENZA SANITARIA SCpA Sede Legale: Via Villagrazia, 46 Edificio B - 90124 Palermo Registro delle Imprese di Palermo Codice Fiscale e Partita Iva. 05871320825 CAPITOLATO D APPALTO

Dettagli

PROCEDURA DI GARA, SUDDIVISA PER LOTTI, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA ARMATA DI TALUNE DIREZIONI REGIONALI DELL AGENZIA DEL DEMANIO

PROCEDURA DI GARA, SUDDIVISA PER LOTTI, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA ARMATA DI TALUNE DIREZIONI REGIONALI DELL AGENZIA DEL DEMANIO Direzione Centrale Manutenzione, Contratti e Beni Confiscati Acquisti PROCEDURA DI GARA, SUDDIVISA PER LOTTI, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA ARMATA DI TALUNE DIREZIONI REGIONALI DELL AGENZIA

Dettagli

I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA

I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA PROCEDURA APERTA FINALIZZATA ALLʹAFFIDAMENTO DEL SERVIZIO PROFESSIONALE DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO

Dettagli

CONTRATTO PER FORNITURA DEL SERVIZIO DI MAGAZZINAGGIO, STOCCAGGIO, CONFEZIONAMENTO E CONSEGNA METERIALE INFORMATIVO DI TORINO E PROVINCIA

CONTRATTO PER FORNITURA DEL SERVIZIO DI MAGAZZINAGGIO, STOCCAGGIO, CONFEZIONAMENTO E CONSEGNA METERIALE INFORMATIVO DI TORINO E PROVINCIA CONTRATTO PER FORNITURA DEL SERVIZIO DI MAGAZZINAGGIO, STOCCAGGIO, CONFEZIONAMENTO E CONSEGNA METERIALE INFORMATIVO DI TORINO E PROVINCIA Premesso che - in data 23/05/2011 è stato approvato il Regolamento

Dettagli

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Durata e canone. Modalità di aggiudicazione.

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Durata e canone. Modalità di aggiudicazione. QUADERNO D ONERI PER I SERVIZI DI SORVEGLIANZA ARMATA E DI TELESORVEGLIANZA MEDIANTE COLLEGAMENTO AL SISTEMA D ALLARME DEL MUSEO G. FATTORI PRESSO VILLA MIMBELLI E DELLA STRUTTURA ESPOSITIVA ATTIGUA EX

Dettagli

Rio Marina AVVISO PUBBLICO

Rio Marina AVVISO PUBBLICO Rio Marina Comune elbano AVVISO PUBBLICO OGGETTO : Avviso di gara di licitazione privata per l affidamento del servizio di assistenza domiciliare agli anziani non autosufficienti. Si rende noto che con

Dettagli

SERVIZI DI DIREZIONE - Unità ARCHIVIO E PROTOCOLLO GENERALE

SERVIZI DI DIREZIONE - Unità ARCHIVIO E PROTOCOLLO GENERALE Allegato alla determinazione dirigenziale n.6 del 25-08-2014 SERVIZI DI DIREZIONE - Unità ARCHIVIO E PROTOCOLLO GENERALE CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA

Dettagli

CONTRATTO D APPALTO. Tra l Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente e la Società., sede in ( ), per

CONTRATTO D APPALTO. Tra l Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente e la Società., sede in ( ), per CONTRATTO D APPALTO Tra l Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente e la Società, sede in ( ), per l affidamento del servizio di ritiro trasporto e smaltimento rifiuti speciali non pericolosi e

Dettagli

AZIENDA TERRITORIALE DI EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VERONA CONTRATTO DI APPALTO

AZIENDA TERRITORIALE DI EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VERONA CONTRATTO DI APPALTO AZIENDA TERRITORIALE DI EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VERONA CONTRATTO DI APPALTO mediante scrittura privata per l affidamento del servizio triennale di brokeraggio assicurativo a favore dell

Dettagli

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Durata e canone. Modalità di aggiudicazione.

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Durata e canone. Modalità di aggiudicazione. QUADERNO D ONERI PER I SERVIZI DI SORVEGLIANZA ARMATA E DI TELESORVEGLIANZA MEDIANTE COLLEGAMENTO AL SISTEMA D ALLARME DEL MUSEO G. FATTORI PRESSO VILLA MIMBELLI E DELLA STRUTTURA ESPOSITIVA ATTIGUA EX

Dettagli

Comune di Galatina. Provincia di Lecce *********** GESTIONE DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE MANIFESTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI GALATINA E FRAZIONI

Comune di Galatina. Provincia di Lecce *********** GESTIONE DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE MANIFESTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI GALATINA E FRAZIONI GESTIONE DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE MANIFESTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI GALATINA E FRAZIONI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Oggetto dell Appalto è il Servizio di affissione

Dettagli

CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL LIDO - PISCINA COMUNALE DI SUNA

CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL LIDO - PISCINA COMUNALE DI SUNA CITTÀ DI VERBANIA Provincia del Verbano Cusio Ossola CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL LIDO - PISCINA COMUNALE DI SUNA CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL LIDO PISCINA COMUNALE

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. n.7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO TRA

SCHEMA DI CONTRATTO TRA SCHEMA DI CONTRATTO Repertorio n. del REGIONE PUGLIA Contratto relativo ai Servizi di assistenza tecnica e supporto alle attività, connesse all'applicazione dei Regolamenti (CE) 1083/2006 e 1828/06, dell'autorità

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Potenza Centro Direzionale Zona Industriale 85050 TITO SCALO (PZ) Tel.0971/659111 Fax 0971/485881 Sito internet: www.consorzioasipz.it E-mail: asi@consorzioasipz.it

Dettagli

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI ANZIO Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI Art. 1 - OGGETTO L appalto ha per oggetto il servizio di prelievo

Dettagli

Responsabile del Procedimento Dott. Alberto VANELLI

Responsabile del Procedimento Dott. Alberto VANELLI Giardini della Reggia di Venaria Reale Fornitura e installazione di pergolati e strutture in legno per esterni CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Responsabile del Procedimento Dott. Alberto VANELLI 1 INDICE

Dettagli

OGGETTO: SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E L ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI POLIZIA MUNICIPALE

OGGETTO: SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E L ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI POLIZIA MUNICIPALE CITTÀ DI RAGUSA www.comune.ragusa.it SETTORE XIV Corpo di Polizia Municipale Via M. Spadola n 56 97100 Ragusa Tel. 0932 244211 676771 Fax 0932 248826 e mail polizia.municipale@comune.ragusa.it OGGETTO:

Dettagli

Art. 1 Oggetto dei servizi. Art. 2 Ammontare complessivo del contratto, durata dei servizi e vincoli per il Comune.

Art. 1 Oggetto dei servizi. Art. 2 Ammontare complessivo del contratto, durata dei servizi e vincoli per il Comune. CAPITOLATO TECNICO Art. 1 Oggetto dei servizi. Il presente Capitolato tecnico disciplina l esecuzione dei servizi postali per la corrispondenza del Comune di Città di Conversano, comprendente il ritiro

Dettagli

COMUNE DI CASIER CAPITOLATO D ONERI. per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali

COMUNE DI CASIER CAPITOLATO D ONERI. per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali COMUNE DI CAER CAPITOLATO D ONERI per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali Art. 1 Oggetto dell appalto L appalto ha per oggetto il noleggio full-service

Dettagli

COMUNE DI BODIO LOMNAGO Provincia di Varese

COMUNE DI BODIO LOMNAGO Provincia di Varese COMUNE DI BODIO LOMNAGO Provincia di Varese SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA Cimitero di Viale dei Caduti Cimitero di Via Bartolomeo Baj CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Articolo 1 Oggetto dell appalto è

Dettagli

AZIENDA TERRITORIALE DI EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VERONA CONTRATTO DI APPALTO

AZIENDA TERRITORIALE DI EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VERONA CONTRATTO DI APPALTO Imposta di bollo assolta in maniera virtuale. Aut. n. 123039 del 13/10/2011 Agenzia Entrate Direzione Provinciale di Verona AZIENDA TERRITORIALE DI EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VERONA CONTRATTO

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA Questa Amministrazione deve procedere, mediante cottimo fiduciario, ai sensi del D. Lgs. 267/00 e del vigente

Dettagli

Ufficio Gare, Contratti e Acquisti CAPITOLATO PER IL BROKERAGGIO ASSICURATIVO

Ufficio Gare, Contratti e Acquisti CAPITOLATO PER IL BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO PER IL BROKERAGGIO ASSICURATIVO Art. 1 Finalità Il presente capitolato ha per oggetto l affidamento, da parte della Bari Multiservizi S.p.a. (in seguito, per semplicità, denominata società),

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ASL TO 1 S.C. GESTIONE ATTREZZATURE SANITARIE ALLEGATO A Procedura negoziata per l affidamento in economia del servizio di manutenzione ordinaria conservativa, di riparazione di tutti gli impianti gas

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO Art. 1 Oggetto dei servizi Art. 2 Ammontare complessivo del contratto, durata dei servizi e vincoli per il Comune

CAPITOLATO TECNICO Art. 1 Oggetto dei servizi Art. 2 Ammontare complessivo del contratto, durata dei servizi e vincoli per il Comune CAPITOLATO TECNICO Art. 1 Oggetto dei servizi Il presente Capitolato tecnico disciplina l esecuzione dei servizi postali per la corrispondenza del Comune di Città di Castello comprendente il ritiro e la

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

3529,1&,$',%5,1',6, $57 2JJHWWRGHOO DSSDOWR

3529,1&,$',%5,1',6, $57 2JJHWWRGHOO DSSDOWR $OOHJDWR³* DOOD'HWHUPLQD]LRQHQƒGHO 3529,1&,$',%5,1',6, &$3,72/$7263(&,$/(' $33$/72 2JJHWWRGHOO DSSDOWR L appalto ha per oggetto i lavori di manutenzione ordinaria, pronto intervento e interventi straordinari

Dettagli

COMUNE DI CREMONA. Settore Economato

COMUNE DI CREMONA. Settore Economato Allegato A) COMUNE DI CREMONA Settore Economato Capitolato speciale d oneri relativo a: FORNITURA CON CONSEGNE RIPARTITE DI CARTA NATURALE E RICICLATA PER LE FOTOCOPIATRICI DEGLI UFFICI COMUNALI ANNO 2014

Dettagli

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE E DI COMUNITÀ ISTITUTO PENALE MINORENNI DI LECCE

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE E DI COMUNITÀ ISTITUTO PENALE MINORENNI DI LECCE MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE E DI COMUNITÀ ISTITUTO PENALE MINORENNI DI LECCE Contratto in forma pubblica amministrativa per l affidamento del Progetto VIVERE IN COMUNITÀ ANNO

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI GRANCONA PROVINCIA DI VICENZA

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI GRANCONA PROVINCIA DI VICENZA REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI GRANCONA PROVINCIA DI VICENZA Rep. n. del SCHEMA DI CONTRATTO LOCAZIONE FINANZIARIA PER LA REALIZZAZIONE DI UNA STRUTTURA POLIVALENTE CON COPERTURA FOTOVOLTAICA DI 200 KWP.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI GESTIONE

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI GESTIONE CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI GESTIONE DELL IMPIANTO CASA PENTA E TRASPORTO RIFIUTI A SMALTIMENTO FINALE 1 Articolo n 1: (Oggetto Dell appalto) L appalto ha per oggetto l affidamento

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO Di CONCESSIONE DEI SERVIZI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE E DEGLI IMPIANTI SEMAFORCI ALL INTERNO DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI RHO (MI)

SCHEMA CONTRATTO Di CONCESSIONE DEI SERVIZI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE E DEGLI IMPIANTI SEMAFORCI ALL INTERNO DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI RHO (MI) SCHEMA CONTRATTO Di CONCESSIONE DEI SERVIZI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE E DEGLI IMPIANTI SEMAFORCI ALL INTERNO DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI RHO (MI) Tra il Comune di RHO (di seguito, Comune ), in persona

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO Art. 1 OGGETTO DELL INCARICO Il presente capitolato disciplina l'incarico inerente il servizio professionale di

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO L appalto ha per oggetto la

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO L appalto ha per oggetto la CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Art. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO L appalto ha per oggetto la fornitura del servizio di assistenza domiciliare a favore degli

Dettagli

FAC-SIMILE SCHEMA DI CONTRATTO DI SUBAPPALTO

FAC-SIMILE SCHEMA DI CONTRATTO DI SUBAPPALTO FAC-SIMILE SCHEMA DI CONTRATTO DI SUBAPPALTO L Impresa con sede legale in Via n C.F. n. P. I.V.A. nella persona del legale rappresentate nato a il, in appresso per brevità denominata APPALTATORE E L Impresa

Dettagli

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Il presente capitolato ha per oggetto l appalto del servizio professionale

Dettagli

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014.

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014. CAPITOLATO D ONERI Art. 1 Oggetto del servizio, durata e compenso.

Dettagli

La ditta venditrice dovrà assicurare la garanzia e l assistenza dei mezzi tramite una officina autorizzata entro 15 km. dalla sede comunale.

La ditta venditrice dovrà assicurare la garanzia e l assistenza dei mezzi tramite una officina autorizzata entro 15 km. dalla sede comunale. CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO RELATIVO ALLA FORNITURA DI n 1 MINIBUS ELETTRICO, CHIAVI IN MANO, PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO PERSONE ALL INTERNO DEL CIMITERO CIVICO MONUMENTALE 1. ENTE APPALTANTE Comune

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

COMUNE DI GOLFO ARANCI PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Affidamento dell incarico esterno di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) anni 2015 2016 ai sensi dell art. 81 del D.Lgs. 81/2008. CIG ZDC1420648 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Art.

Dettagli

N. Rep... SCHEMA DI CONTRATTO

N. Rep... SCHEMA DI CONTRATTO SCHEMA DI CONTRATTO N. Rep.... LAVORI PER LA NUOVA PAVIMENTAZIONE IN CALCESTRUZZO STAMPATO COME ESISTENTE NEL CORTILE INTERNO DELLA SEDE DI PIAZZA CARDINAL FERRARI DELL AZIENDA OSPEDALIERA ISTITUTO ORTOPEDICO

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER IL SERVIZIO DI LUDOTECA ANNO 2014 CIG Z2D0C32B17

CAPITOLATO D APPALTO PER IL SERVIZIO DI LUDOTECA ANNO 2014 CIG Z2D0C32B17 COMUNE DI ESCOLCA PROVINCIA DI CAGLIARI Via Dante n. 2-08030 www.comune.escolca.ca.it CAPITOLATO D APPALTO PER IL SERVIZIO DI LUDOTECA ANNO 2014 CIG Z2D0C32B17 Il presente Capitolato contiene le indicazioni

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COPIA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA DELIBERAZIONE N. 41 in data: 02.10.2012 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: AFFIDAMENTO A DITTA SPECIALIZZATA DEL SERVIZIO DI

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE OGGETTO: CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA PISCINA COMUNALE UBICATA NELLA CITTADELLA SPORTIVA DEI MONTI ROSSI

SCHEMA DI CONVENZIONE OGGETTO: CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA PISCINA COMUNALE UBICATA NELLA CITTADELLA SPORTIVA DEI MONTI ROSSI SCHEMA DI CONVENZIONE OGGETTO: CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA PISCINA COMUNALE UBICATA NELLA CITTADELLA SPORTIVA DEI MONTI ROSSI Art. 1 - OGGETTO DELLA CONCESSIONE Il Comune di Nicolosi,

Dettagli

(Provincia di Reggio Calabria)

(Provincia di Reggio Calabria) CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER SERVIZIO PUBBLICHE AFFISSIONI Art. 1 Oggetto dell appalto Costituisce oggetto del presente appalto l affidamento dell affissione di manifesti, avvisi e fotografie, di

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DELLE SALE RIUNIONE E DI AREE RISERVATE ALL ACCOGLIENZA DELLA NUOVA SEDE DELL AIFA

SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DELLE SALE RIUNIONE E DI AREE RISERVATE ALL ACCOGLIENZA DELLA NUOVA SEDE DELL AIFA Allegato D SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DELLE SALE RIUNIONE E DI AREE RISERVATE ALL ACCOGLIENZA DELLA NUOVA SEDE DELL AIFA CIG 0456191CB5 Agenzia Italiana del Farmaco 1 Agenzia

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO

CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO Durata : Dal 1 MAGGIO 2012 AL 30 APRILE 2015 PRESCRIZIONI SPECIFICHE E TECNICHE ART. 1 - OGGETTO L

Dettagli

OGGETTO: Atto di indirizzo per affidamento a titolo sperimentale per anni tre della gestione della sala comunale Paolo Grassi LA GIUNTA COMUNALE

OGGETTO: Atto di indirizzo per affidamento a titolo sperimentale per anni tre della gestione della sala comunale Paolo Grassi LA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Atto di indirizzo per affidamento a titolo sperimentale per anni tre della gestione della sala comunale Paolo Grassi LA GIUNTA COMUNALE Premesso che la Sala Comunale Paolo Grassi di Via Bianchi

Dettagli

Tra l Agenzia Regionale per lo Sviluppo e i Servizi in Agricoltura Gestione Liquidatoria ex Art. 5

Tra l Agenzia Regionale per lo Sviluppo e i Servizi in Agricoltura Gestione Liquidatoria ex Art. 5 SCHEMA CONTATTO D APPALTO - art. 279 D.P.R. 207/2010 CONTRATTO D APPALTO Tra l Agenzia Regionale per lo Sviluppo e i Servizi in Agricoltura Gestione Liquidatoria ex Art. 5 L.R. 11.05.2007 n. 9 - e la Società,

Dettagli

C A T A N I A CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO

C A T A N I A CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO C A T A N I A SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO A DISCARICA AI FINI DELLO SMALTIMENTO DEI FANGHI (C.E.R. 19 08 05) E DELLE SABBIE RESIDUALI DEL PROCESSO DI DEPURAZIONE (C.E.R. 19 08 02 ) PRODOTTI DALL'IMPIANTO

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE.

PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. Articolo 1 OGGETTO DELLA FORNITURA Le prestazioni richieste al soggetto appaltatore

Dettagli

C o m u n e d i B a r i

C o m u n e d i B a r i C o m u n e d i B a r i DISCIPLINARE DI GARA Servizi assicurativi polizze rischi: incendio, furto, rca/ard/infortuni, responsabilità civile patrimoniale dell ente, tutela legale, dal 1 gennaio 2012 al

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SERVIZI ASSISTENZIALI SANITARI E ALTRI SERVIZI AUSILIARI

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SERVIZI ASSISTENZIALI SANITARI E ALTRI SERVIZI AUSILIARI 1 SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SERVIZI ASSISTENZIALI SANITARI E ALTRI SERVIZI AUSILIARI Codice CIG L anno duemila, il giorno del mese di nella sede della Casa per Anziani Umberto I - Piazza della Motta

Dettagli

FOGLIO CONDIZIONI. ARTICOLO 1 OGGETTO DELL INCARICO L incarico ha per oggetto:

FOGLIO CONDIZIONI. ARTICOLO 1 OGGETTO DELL INCARICO L incarico ha per oggetto: FOGLIO CONDIZIONI ARTICOLO 1 OGGETTO DELL INCARICO L incarico ha per oggetto: i servizi di videosorveglianza, di pronto intervento e di manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti antintrusione

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

PROVINCIA DI BENEVENTO

PROVINCIA DI BENEVENTO PROVINCIA DI BENEVENTO CAPITOLATO SPECIALE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA PISTA CICLABILE DI C.DA ACQUAFREDDA ART. 1 - OGGETTO DELLA CONCESSIONE La concessione ha per oggetto la gestione della

Dettagli

Documentazione di gara

Documentazione di gara Comune di Santa Maria a Monte Provincia di Pisa SETTORE 3 OGGETTO ALLESTIMENTO DEGLI SPAZI ESPOSITIVI ALL INTERNO DEL PROGETTO DI VALORIZZAZIONE DEL CENTRO STRORICO E RECUPERO DELL AREA DELLA ROCCA CON

Dettagli

COMUNE DI PALERMO SETTORE FINANZIARIO SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Via Roma n. 209 90133 Palermo

COMUNE DI PALERMO SETTORE FINANZIARIO SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Via Roma n. 209 90133 Palermo LOTTO N. 10 Capitolato speciale per la fornitura del SERVIZIO DI NOLEGGIO IMPIANTI DI AMPLIFICAZIONE ED ILLUMINOTECNICA. IMPORTO COMPLESSIVO DELLA FORNITURA 19.166,67 OLTRE I.V.A ART. 1) Questa Amministrazione

Dettagli

FOGLIO CONDIZIONI. C.F. 82005660061 - P.I. 01628780064 - Cap.Soc. 7.000.000,00 i.v.

FOGLIO CONDIZIONI. C.F. 82005660061 - P.I. 01628780064 - Cap.Soc. 7.000.000,00 i.v. FOGLIO CONDIZIONI ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO La scrivente Società intende affidare l incarico per il servizio di carico - trasporto avvio a recupero, presso impianto/i di compostaggio, della frazione

Dettagli

CAPITOLATO ART. 1 ENTE APPALTANTE. Comune di Castrolibero, via XX Settembre snc, 87040 Castrolibero (CS). ART. 2 OGGETTO DELL APPALTO

CAPITOLATO ART. 1 ENTE APPALTANTE. Comune di Castrolibero, via XX Settembre snc, 87040 Castrolibero (CS). ART. 2 OGGETTO DELL APPALTO CAPITOLATO ART. 1 ENTE APPALTANTE Comune di Castrolibero, via XX Settembre snc, 87040 Castrolibero (CS). ART. 2 OGGETTO DELL APPALTO Il Comune di Castrolibero intende affidare il servizio di manutenzione

Dettagli

Sede legale: Località Torrevecchia 87100 Cosenza - tel. 0984/308011 fax 0984/482332 aziendatrasporticosenza@tin.it web: www.amaco.

Sede legale: Località Torrevecchia 87100 Cosenza - tel. 0984/308011 fax 0984/482332 aziendatrasporticosenza@tin.it web: www.amaco. GARA PER LA FORNITURA DI GAS METANO PER AUTOTRAZIONE C.I.G. 60347701BF CAPITOLATO SPECIALE Responsabile Unico del Procedimento Ing. Gianfranco Marcelli 1 INDICE Art. 1 Glossario Art. 2 Oggetto dell Appalto

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE per l affidamento del Progetto Attività Motoria in acqua, Ginnastica Dolce e Posturale per Anziani

SCHEMA DI CONVENZIONE per l affidamento del Progetto Attività Motoria in acqua, Ginnastica Dolce e Posturale per Anziani Municipio Roma XIV Monte Mario U.O. Servizi Sociali ALLEGATO 4 SCHEMA DI CONVENZIONE per l affidamento del Progetto Attività Motoria in acqua, Ginnastica Dolce e Posturale per Anziani Art. 1 Oggetto dell

Dettagli

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n.

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n. C O N V E N Z I O N E PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA NON SANITARIA AGLI OSPITI DELLA STRUTTURA RESIDENZIALE A BASSA INTENSITA ASSISTENZIALE PER PAZIENTI PSICHIATRICI DEL 2 DISTRETTO DELLA

Dettagli

COMUNE DI ACCADIA. (Provincia di Foggia)

COMUNE DI ACCADIA. (Provincia di Foggia) COMUNE DI ACCADIA (Provincia di Foggia) PROGETTO PER LA DOTAZIONE DI IMPIANTO DI VODEOSORVEGLIANZA E FORNITURE ARREDI PER GLI IMMOBILI DI PROPRIETA' COMUNALE DENOMINATI "CASONE PADULI" E "CASONE DIFESA".

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PROCEDURA APERTA PER LA CONTRAZIONE DI LEASING IMMOBILIARE FINALIZZATO ALL ACQUISTO DELL IMMOBILE PROVANA S.P.A. DESTINATO A NUOVA SEDE UFFICI COMUNALI. (leasing immobiliare

Dettagli

COMUNE DI SESTO ED UNITI

COMUNE DI SESTO ED UNITI COMUNE DI SESTO ED UNITI Provincia di Cremona Gestione RSA Casa Soggiorno Nolli-Pigoli Allegato alla delibera G.C. n. 184 del 27.10.2009 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI

Dettagli

L anno duemilatredici il giorno del mese di in Lanusei, Via Pietro Pistis, (Loc.

L anno duemilatredici il giorno del mese di in Lanusei, Via Pietro Pistis, (Loc. REP. CONTRATTO D APPALTO PER L ASSEGNAZIONE DEL SERVIZIO DI CERTIFICAZIONE DELLA QUALITÀ E CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE - NELL AMBITO DEL PROGETTO RELATIVO AL FONDO EUROPEO PER LA PESCA (FEP) 2007-2013 -

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO SERVIZIO DI VIGILANZA DEGLI UFFICI GIUDIZIARI DI LANUSEI.

CAPITOLATO D APPALTO SERVIZIO DI VIGILANZA DEGLI UFFICI GIUDIZIARI DI LANUSEI. COMUNE DI LANUSEI Provincia dell Ogliastra CAPITOLATO D APPALTO SERVIZIO DI VIGILANZA DEGLI UFFICI GIUDIZIARI DI LANUSEI. Durata dall aggiudicazione dell appalto fino al 31/12/2014 INDICE Pagina. TITOLO

Dettagli

COMUNE di SAN COLOMBANO AL LAMBRO BORGO INSIGNE (Titolo Araldico) Provincia di MILANO

COMUNE di SAN COLOMBANO AL LAMBRO BORGO INSIGNE (Titolo Araldico) Provincia di MILANO COMUNE di SAN COLOMBANO AL LAMBRO BORGO INSIGNE (Titolo Araldico) Provincia di MILANO PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER UN PERIODO DI 48 MESI CUP B44I11000010004

Dettagli

CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI TRASLOCO DALL ATTUALE SEDE AIFA IN ROMA - VIA DELLA SIERRA NEVADA N. 60 ALLA NUOVA SEDE IN ROMA - VIA DEL TRITONE N

CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI TRASLOCO DALL ATTUALE SEDE AIFA IN ROMA - VIA DELLA SIERRA NEVADA N. 60 ALLA NUOVA SEDE IN ROMA - VIA DEL TRITONE N CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI TRASLOCO DALL ATTUALE SEDE AIFA IN ROMA - VIA DELLA SIERRA NEVADA N. 60 ALLA NUOVA SEDE IN ROMA - VIA DEL TRITONE N. 181 NONCHÉ PER IL SERVIZIO DI STOCCAGGIO E CUSTODIA DEGLI

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTAL ALLEGATO 4 CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO PER ANNI 3 DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO

Dettagli

REGIONE DEL VENETO ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO I.R.C.C.S.

REGIONE DEL VENETO ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO I.R.C.C.S. REGIONE DEL VENETO ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO I.R.C.C.S. Servizio per la fornitura di prestazioni di radioterapia su pazienti in trattamento presso l Istituto Oncologico Veneto. * * * * * * CIG N.1136442D97

Dettagli

CONTRATTO PER GLI INTERVENTI MIRATI AL RISPARMIO ENERGETICO PRESSO LA REGGIA DI VENARIA REALE FORNITURA DI CORPI ILLUMINANTI A

CONTRATTO PER GLI INTERVENTI MIRATI AL RISPARMIO ENERGETICO PRESSO LA REGGIA DI VENARIA REALE FORNITURA DI CORPI ILLUMINANTI A CONTRATTO PER GLI INTERVENTI MIRATI AL RISPARMIO ENERGETICO PRESSO LA REGGIA DI VENARIA REALE FORNITURA DI CORPI ILLUMINANTI A BASSO CONSUMO PER LE SCUDERIE JUVARIANE CODICE C.I.G... - CUP.. Importo netto:

Dettagli