Progettazione Reti IP. Corso Progetto di Impianti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Progettazione Reti IP. Corso Progetto di Impianti"

Transcript

1 Progettazione Reti IP Corso

2 Rete Pubblica IP Driver della progettazione della rete pubblica IP Piano di sviluppo elaborato sulla base dei programmi commerciali definiti dalle forze di Vendita; Stato di avanzamento di tali programmi; Requisiti di servizio formulati dal Marketing: specifiche, copertura, target di clientela, modalita di tariffazione, SLA, tempistica; Monitoraggio effettuato sul traffico smaltito dalla rete in esercizio; Evoluzioni architetturali e/o tecnologiche; Progetti/Gare Cliente di impatto significativo sulle risorse disponibili 2

3 Rete Pubblica IP Il problema del dimensionamento (1/2) Valutare l adeguato impiego di risorse in campo tali da garantire lo smaltimento del traffico offerto in ingresso pesato con un opportuno rapporto di concentrazione statistica da applicare al trasporto sul backbone. Nodo/POP/Rete Rete di accesso BB Traffico in ingresso Traffico sul BB aggregazione concentrazione 3

4 Rete Pubblica IP Il problema del dimensionamento (2/2) 1) - Stima del profilo di traffico offerto; 2) - Overhead di protocollo; 3) - Capacita dei nodi, giunzioni e schede (prestazioni di apparato); 4

5 Rete Pubblica IP 1) - Stima del profilo di traffico offerto Si deduce fondamentalmente sulla base dell ampiezza del bacino di clientela da servire (numero utenti) e dall analisi del profilo di servizio da offrire (ad es. in termini di banda di trasporto garantita e di picco ). Il valore aggregato delle velocita di trasferimento garantite (analisi statica) consente di definire la capacita trasmissiva in accesso. 5

6 2) - Overhead di protocollo (1/2) Rete Pubblica IP Le velocita di trasferimento dati in una interfaccia devono sempre essere valutate tenendo in conto il valore del livello di protocollo su cui ci si pone. Se ad esempio si vuole valutare la capacità di trasferimento da assicurare sulla connessione Router B.B. in corrispondenza della offerta di traffico T b/s calcolata in ingresso, lato porta di accesso ATM, è necessario tenere conto del overhead. A tale riguardo, ad es., in termini di bit il livello ATM può presentare un eccesso di banda di circa 13% o 44% a fronte rispettivamente di un pacchetto IP di 1064 Bytes o di 60 Bytes. IP Packet Convergence layer SAR-PDU ATM Overhead ATM 6

7 2) - Overhead di protocollo (2/2) Rete Pubblica IP Centrale T.I. Centrale T.I. Cliente GW SDH Router Nodo ATM DSLAM SDH ATM TCP/IP 7

8 Rete Pubblica IP 3) - Capacita dei nodi, giunzioni e schede (prestazioni di apparato) I servizi supportati sono caratterizzati anche dal carico elaborativo che le prestazioni offerte (Qualita differenziata, Liste di Accesso, Traffic Shaping, Rate Limiting, etc.) determinano sugli apparati di rete. Questo fattore contribuisce, insieme ai vincoli tecnologici intrinseci, alla definizione di limiti prestazionali da considerare nell impiego degli impianti in campo. La valutazione di tali limiti deriva anche dalla stima del traffico realmente generato in accesso: analisi dinamica. Tale tipo di analisi viene anche utilizzata per il dimensionamento delle risorse Trasmissive ed Elaborative del BackBone. 8

9 Esempio 1: Connessioni Gateway IP/ATM per l accesso ai servizi della rete pubblica IP Nodo IP 155 Mbps. 34 Mbps Rete Pubblica IP Nodo ATM I collegamenti interposti tra nodi ATM e router di accesso sono a 34 Mbps o 155 Mbps e sono governati dal protocollo ATM. Su di essi vengono pertanto configurati i VC dei clienti aggregati dalla rete ATM e terminati sui router IP. Il consumo di banda da considerare a tutti gli effetti è quindi in termini statici, a prescindere da quello che sarà il traffico reale sviluppato su detti VC. VC Su ciascun collegamento di gateway e possibile configurare un numero di VC tale che la somma dei valori di banda statica garantita (MCR) per ciascuno dei VC non ecceda il valore nominale di banda del collegamento. La definizione del n. di VC configurabili deve comunque tenere conto anche di due limitazioni: 1) - il numero max di VC supportabili da ciascuna porta di Gateway; 2) - il numero max di connessioni logiche (VCC) che il router nel suo complesso può gestire (es. alcune centinaia) 9

10 Rete Pubblica IP Esempio 2: Circuiti di uplink tra POP GateWay e BackBone della rete IP (1/2) Backbone Switch Nodo di accesso IP Gateway Fast Ethernet (100 Mbps) Nodo ATM 10

11 Rete Pubblica IP Esempio 2: Circuiti di uplink tra POP GateWay e BackBone della rete IP (2/2) Il traffico di ingresso al B.B. è di tipo IP. Pertanto il traffico equivalente indotto dai VC, di cui all esempio 1, deve essere dapprima epurato del overhead ATM ; quindi il risultato viene tipicamente ridotto in funzione del trend reale del traffico (analisi dinamica). Il valore risultante viene poi dato in carico ai link verso il B.B.. A questo punto il dimensionamento dei detti link viene fatto tenendo conto di quanto segue: La connessione di uplink verso il Backbone (Fast Ethernet a 100 Mbps Gigabit Ethernet a 1000 Mbps) è tipicamente duplicata; i link lavorano a bilanciamento di carico. Normalmete i link sono dimensionati in modo che ciascuno sia in grado di assorbire l intero traffico del link con cui condivide il bilanciamento di carico. I link sono monitorati sistematicamente. Quando il traffico dinamico rilevato raggiunge la soglia del 50% della capacita trasmissiva si avviano gli ampliamenti di rete con l aggiunta di ulteriori circuiti. 11

12 Rete Pubblica IP Il router Cisco 7513 Capacita di switching pari a 2 Gbps full duplex; 2 alimentatori a -48 vdc; Processore RSP8 (RISC 250 Mhz 256 MB RAM) ridondato; 22 slot disponibili per l inserimento delle schede di interfaccia LAN/WAN: PA-A3-E3 (ATM 34 Mbps) singola porta; PA-A3-OC3SMI (ATM 155 Mbps) singola porta; GEIP (Gigabit Ethernet 1 Gbps) singola porta; PA-FE-FX (Fast Ethernet ottica 100 Mbps) singola porta; PA-MC-2E1/120 (PRI ISDN) doppia porta. 12

13 Rete Pubblica IP Lo switch Catalyst 6509 Matrice di commutazione scalabile da 32 a 256 Gbps; duplicabile; 9 slot per alloggiamento schede; Supervisor Engine in grado di trattare 30 Mpps, con 512 MB di RAM, ridondata; Doppio alimentatore da -48 vdc Schede di linea supportate: WS porte Fast Ethernet ottiche; WS porte Fast Ethernet elettriche WS porte Gigabit Ethernet; 13

14 Esercitazione Esercitazione Dimensionamento di router di accesso alla rete IP, raggiungibile tramite rete ATM Router Switch Backbone IP Router Nodo ATM Gateway Accesso Rete IP Rete ATM 14

15 Esercitazione Approccio al progetto di un PoP di accesso alla rete IP (gateway ATM IP) Caratterizzare i Clienti costruendone il profilo di servizio Individuare i requisiti di rete ( Topologia, tecnologia degli apparati ) derivanti dai livelli di servizio desiderati (in termini di affidabilità, ritardo, disponibilità..) Individuare le configurazioni di impianto mediante : - Analisi statica - Interessa soprattutto le risorse di accesso (porte di router) che devono essere dimensionate in relazione al valore di banda garantita (statica) ai Clienti (lato ATM), di valore di banda concentrata sul collegamento con il Backbone IP, di Fan-Out. - Analisi dinamica - Si basa sul traffico effettivamente generato in rete (analizzato mediante strumenti di monitoraggio) ed ha lo scopo di definire i limiti prestazionali degli apparati (router, switch) utilizzati e di dimensionare correttamente i collegamenti con il BackBone IP. 15

16 Esercitazione Panoramica dei Servizi disponibili Navigazione in Internet ( , Browsing ) Videoconference E-Learning VoD (Video on Demand) Video Streaming VoIP (Voice over IP) Video Sorveglianza Data Storage VPN Banda Necessaria Indirizzi IP Parametri di Rete Si compone di: 1 Flusso Video 1 Flusso Audio 1 Flusso Dati Video Dati Audio 16

17 Esercitazione Composizione del Profilo di Servizio Si vuole garantire la possibilità di svolgere simultaneamente 2 sessioni di videoconferenza ed 1 flusso di video Streaming, bisogna allora garantire banda sufficiente per consentire lo scambio di tutti i dati necessari (flussi video, audio e dati). Rimane la possibilità di effettuare traffico di Navigazione ( , browsing.) senza garanzie di banda (Best Effort) Dati Video Audio Videoconferenza Dati Video Audio Videoconferenza Dati Video Dati Audio Video Streaming Navigazione 17

18 Disponibilità (A) Ogni elemento di rete è caratterizzato da un proprio parametro di disponibilità (ovvero il complementare della probabilità di fuori servizio) ; valgono i seguenti principi: La disponibilità di due elementi in serie è pari al prodotto delle le disponibilità dei singoli elementi: A (X e Y): A (X) * A (Y) La disponibilità di due elementi in parallelo è pari a 1 A = Π (1 Ai) Disponibilità (A) = MTTF MTTF+MTTR MTTF=Mean Time To Failure MTTR= Mean Time To Repair 18

19 Esercitazione Topologia e disponibilità del PoP gateway ATM-IP X Nodi di Transito (BackBone) X Indisponibilità! GE GE X Switch L2 X Indisponibilità! FE FE FE X Router di Accesso Indisponibilità! 19

20 Esercitazione Configurazione di impianto - Limiti di hardware e di elaborazione Gli apparati di Rete sono caratterizzati da due limiti di scalabilità: 1. Limite di espandibilità dell apparato in termini di banda statica garantita e conseguenti schede istallabili (limite statico); 2. Limite di capacità elaborativa dipendente dal numero di pacchetti / sec effettivamente trattabili (limite dinamico) Case Study: Gateway Rete ATM / ReteIP Cliente Rete di accesso (ATM) Router di accesso Rete IP Backbone IP Celle ATM / Banda preassegnata Pacchetti IP / Best Effort 20

21 Analisi statica (1/2) Schede disponibili: Processore ATM 155 Mbit/s Fast Ethernet Esercitazione Backbone IP Aggregazione Dimensionamento statico sulla base della banda complessivamente garantita alla Clientela ATM 155 Rete di accesso (ATM) Process. Fast Eth. Concentrazione Dimensionamento sulla base di parametri di concentrazione da applicare alla banda garantita in accesso (derivanti dal monitoraggio) 21

22 L aumentare dei Clienti può comportare la necessità di inserire nuove schede. La crescita di schede ATM, e quindi della banda configurata in accesso, comporterà anche l adeguamento dei link che rilegano l apparato al BackBone ATM 155 Rete di accesso (ATM) Esercitazione Analisi statica (2/2) - Limite di fan - out Process. Backbone IP SATURAZIONE DEGLI SLOT! Fast Eth. L equipaggiamento potrà essere potenziato fino all esaurimento degli Slot disponibili (limite di Fan -Out). Per ulteriori sviluppi bisognerà affiancare nuovi apparati 22

23 Analisi dinamica (1/2) Le schede Processore rappresentano l intelligenza dell apparato e gestiscono tutti i processi, dal Forwarding dei pacchetti alla gestione delle tabelle di routing. Come tutti i processori, hanno un limite massimo di funzionamento (tipicamente individuato nel NUMERO MAX di PACCHETTI GESTIBILI) Esercitazione Backbone IP Fast Eth. Process. ATM 155 Rete di accesso (ATM) 23

24 Esercitazione Analisi dinamica (2/2) - Limite di CPU 100% CPU Backbone IP N Clienti ATM 155 Rete di accesso (ATM) Process. SATURAZIONE della CPU! Fast Eth. Pur avendo ancora slot disponibili la crescita dei Clienti ha portato alla saturazione della CPU dell apparato 24

25 Dimensionamento risorse logiche: indirizzi IP 1 Classe C (/24) = 256 indirizzi IP La tecnica IP 1 Classe B (/16) = 256 Classi C = indirizzi IP 32 bit Network (N) Host (H) 8 bit 8 bit 8 bit 8 bit 25

26 Dati comuni Esercitazione Reti Dati IP ATM

27 Specifiche generiche: Throughput IP max sulle porte Fast Ethernet pari all 90% del valore nominale Dimensione Celle ATM 53 Bytes di cui 5 bytes di Overhead Overhead derivante dalle Funzionalità di SAR (Segmentation & reassembling) IP/ATM pari al 7% Fattore di concentrazione applicabile sui router di accesso (ovvero Traffico proveniente dai Clienti / Traffico verso il BackBone) = 5 Il traffico che il router di accesso genera verso il Backbone viene instradato su coppie di Porte (Fast Eth., Gigabit Eth. ) funzionanti a bilanciamento di carico e l una Back-up dell altra (ovvero in caso di fault di uno dei due link, l altro deve poter supportare tutto il traffico) Il dimensionamento delle porte ATM presenti sui router di accesso viene fatto in base all MCR (banda ATM garantita) dei collegamenti Cliente Il dimensionamento delle porte per rilegare i router di accesso verso il Backbone viene fatto in base all MCR pesato con il fattore di concentrazione Il dimensionamento del router (limite della capacità elaborativa) viene fatto sulla base del traffico dinamico generato in media dalla Clientela. 27

28 Servizi di Base E- Learning: Flusso video: necessita di una banda garantita pari a 160 Kbit/s Flusso audio: necessita di una banda garantita pari a 24 Kbit/s Flusso dati: necessita di una banda garantita pari a 56 Kbit/s La dimensione media dei pacchetti IP generati è di 450 Bytes Videoconference: Flusso video: necessita di una banda garantita pari a 280 Kbit/s Flusso audio: necessita di una banda garantita pari a 24 Kbit/s Flusso dati: necessita di una banda garantita pari a 6 Kbit/s La dimensione media dei pacchetti IP generati è di 500 Bytes Video on Demand (VoD): Flusso del Codec utilizzato: necessita di una banda garantita pari a 2600 Kbit/s La dimensione media dei pacchetti IP generati è di 400 bytes 28

29 Servizi di Base Data Storage: Flusso dati: necessita di una banda garantita pari a 56 Kbit/s La dimensione media dei pacchetti IP generati è di 1500 Bytes Video sorveglianza: Flusso video: necessita di una banda garantita pari a 64 Kbit/s Flusso dati: necessita di una banda garantita pari a 16 Kbit/s La dimensione media dei pacchetti IP generati è di 350 Bytes Video Streaming: Flusso del Codec utilizzato: necessita di una banda garantita pari a 2600 Kbit/s La dimensione media dei pacchetti IP generati è di 400 bytes Voice Over IP (VoIP): Flusso complessivo audio/segnalazione: necessita di una banda garantita pari a 64 Kbit/s La dimensione media dei pacchetti IP generati è di 80 bytes 29

30 Le seguenti due slides sono applicabili ai gruppi dall 1 al 17 30

31 Specifiche degli apparati : Switch Cisco Catalyst 6509 con 7 slot disponibili per l istallazione delle seguenti tipologie di schede: 16 porte Gigabit Ethernet 24 porte Fast Ethernet Il processore dell apparato è in grado di gestire fino a 22 Mpps (mil. Di pacchetti al secondo). Router Cisco 7513 con 22 slot disponibili per l istallazione delle seguenti tipologie di schede: 1 porta ATM 155 Mb/s 1 porta Fast Ethernet Il processore dell apparato è in grado di gestire fino a pps. Router Cisco con 10 slot disponibili per l istallazione delle seguenti tipologie di schede: 8 porte POS 155 Mb/s 1 porta POS 2,5 Gb/s 3 porte Gigabit Ethernet Il processore dell apparato è in grado di gestire fino a 28 Mpps. 31

32 Layout degli apparati (per la soluzione dell esercizio 3 Dimensionamento PoP): Switch ATM Cisco MGX 8850 equipaggiato con 96 porte 155 Mb (distribuite su 6 schede distinte) per l interconnessione ai router di accesso Cisco 7513 e 8 porte 622 Mb (distribuite su 2 schede) per l interconnessione al Backbone ATM; Switch Cisco Catalyst 6509 equipaggiato con 32 porte Gigabit Ethernet (distribuite su due schede) e 48 porte Fast Ethernet (distribuite su due schede ); Router Cisco 7513 equipaggiato con 3 porte ATM 155 Mb utilizzate per l attestazione delle connessioni dei Clienti e due porte Fast Ethernet utilizzate per il rilegamento verso il BackBone; Router Cisco equipaggiato con 2 schede 1 porta POS 2,5 Gb/s e 2 schede 3 porte Gigabit Ethernet Si consideri la configurazione degli apparati invariante se non diversamente specificato 32

33 Le seguenti due slides sono applicabili ai gruppi dall 18 al 34 33

34 Specifiche degli apparati : Switch Cisco Catalyst 6509 con 7 slot disponibili per l istallazione delle seguenti tipologie di schede: 16 porte Gigabit Ethernet 24 porte Fast Ethernet Il processore dell apparato è in grado di gestire fino a 22 Mpps (mil. Di pacchetti al secondo). Router Cisco con 8 slot disponibili per l istallazione delle seguenti tipologie di schede: 4 porte ATM 155 Mb/s 1 porta Gigabit Ethernet Il processore dell apparato è in grado di gestire fino a 2,6 Mpps. Router Cisco con 14 slot disponibili per l istallazione delle seguenti tipologie di schede: 8 porte POS 155 Mb/s 1 porta POS 2,5 Gb/s 3 porte Gigabit Ethernet Il processore dell apparato è in grado di gestire fino a 28 Mpps. 34

35 Layout degli apparati (per la soluzione dell esercizio 3 Dimensionamento PoP): Switch ATM Cisco MGX 8850 equipaggiato con 96 porte 155 Mb (distribuite su 6 schede distinte) per l interconnessione ai router di accesso Cisco 7513 e 8 porte 622 Mb (distribuite su 2 schede) per l interconnessione al Backbone ATM; Switch Cisco Catalyst 6509 equipaggiato con 32 porte Gigabit Ethernet (distribuite su due schede) e 48 porte Fast Ethernet (distribuite su due schede ); Router Cisco equipaggiato con 1 scheda 4 porte ATM 155 Mb utilizzate per l attestazione delle connessioni dei Clienti e due porte Gigabit Ethernet utilizzate per il rilegamento verso il BackBone; Router Cisco equipaggiato con 2 schede 1 porta POS 2,5 Gb/s e 2 schede 3 porte Gigabit Ethernet 35

36 Regole per lo svolgimento degli esercizi Giustificare tutte le risposte mediante brevi commenti, riportando anche i passaggi significativi alla determinazione del risultato; Approssimare tutti i risultati alla seconda cifra decimale; NON inserire slides aggiuntive, utilizzare gli appositi riquadri per rispondere alle singole domande; Utilizzare come font Arial di dimensione minima 8. 36

37 Gruppo 1 - Esercitazione Reti Dati IP ATM

38 Es. 1: Profili di Servizio pippo Classic: I Clienti che sottoscrivo tale profilo di servizio vogliono sostanzialmente realizzare traffico dati (navigazione, , FTP ). BANDA GARANTITA: 128 Kbit/s NUMERO INDIRIZZI IP: 8 DIMENSIONE MEDIA PACCHETTI IP: 1500 Bytes TRAFFICO DINAMICO: pari al 20% della banda garantita a) Determinare la banda minima da garantire, quella massima (di picco) e la dimensione media dei pacchetti per i seguenti profili di Servizio: pippo Conference: Tale profilo di servizio deve garantire la possibilità di realizzare simultaneamente un minimo di 3 sessioni di Videoconferenza ed un massimo (qualora vi siano risorse disponibili in rete) di 5. BANDA GARANTITA(PICCO): NUMERO INDIRIZZI IP: 8 DIMENSIONE MEDIA PACCHETTI IP: TRAFFICO DINAMICO: pari al 20% della banda garantita 38

39 pippo TV: Tale profilo di servizio deve garantire la possibilità di realizzare simultaneamente un minimo di una sessione di Video Streaming ed una di VoD ed un massimo (qualora vi siano risorse disponibili in rete) di 2 sessioni sia di Video Streaming che di VoD. BANDA GARANTITA(PICCO): NUMERO INDIRIZZI IP: 4 DIMENSIONE MEDIA PACCHETTI IP: TRAFFICO DINAMICO: pari al 20% della banda garantita 39

40 Es. 2: Dimensionamento del Router a) Supponendo che sul router Cisco 7513 sia configurato il 58% di Clienti con profilo di servizio pippo Classic, il 34% di Clienti con profilo di servizio pippo Conference e l 8% di Clienti con profilo di servizio pippo TV, determinare la banda IP media da garantire in accesso per ogni connessione (in Mbit/s). 40

41 b) Determinare il n max di collegamenti che il router può raccogliere avendo a disposizione solamente due collegamenti verso il Backbone (si utilizzi la banda media precedentemente determinata) 41

42 c) Determinare il n di schede ATM 155 Mb necessarie a gestire i collegamenti precedentemente determinati 42

43 d) Determinare il numero di Classi C che è necessario assegnare al router per gestire i Clienti determinati ai punti precedenti 43

44 Es. 3: Dimensionamento del PoP Nodi di Transito BB Cisco Switch L2 Catalyst 6509 Router di Accesso Disponibilità (D) dei collegamenti= 0,98 Disponibilità (D) dei Cisco 12012= 0,997 Disponibilità (D) dei Catalyst 6509= 0,995 Disponibilità (D) dei Cisco 7513= 0,99 I valori di disponibilità si riferiscono al singolo apparato/collegamento 44

45 a) Determinare la Disponibilità per la parte di rete che va dal router di accesso a quello di Backbone (si veda slide precedente); calcolare tale parametro per un Cliente che richiede un secondo link di Back-up attestato su un router di accesso distinto (doppio collegamento in parallelo). 45

46 b) Considerando la topologia del PoP illustrata precedentemente ed il layout degli apparati riportato nella slide precedente come invarianti, determinare il numero massimo di Router di accesso Installabili nel PoP ed il conseguente numero di Clienti pippo Conference configurabili 46

47 c) Supponendo di avere a disposizione spazi in centrale per 20 apparati complessivi (compresi gli switch ATM di Gateway), fornire il numero di Clienti pippo TV configurabili 47

48 d) Definire il numero di Classi B necessarie per gestire tutti i Clienti calcolati al punto precedente 48

49 Es. 4: Analisi di Rete PoP1 PoP4 PoP2 PoP3 a) Completare la figura sopra riportata realizzando una topologia di rete a Centro Stella (con centro sul PoP1) e garantendo la ridondanza di percorso per ogni router di accesso ed in ogni segmento di rete. 49

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

IL FUTURO DELLA RETE FISSA HA UN CUORE ANTICO

IL FUTURO DELLA RETE FISSA HA UN CUORE ANTICO 4 NETWORK IL FUTURO DELLA RETE FISSA HA UN CUORE ANTICO Giancarlo Lepidi, Roberto Giuseppe Opilio 5 La rete di Telecom Italia ha un cuore antico e il suo futuro, con la sua capacità di innovarsi e di rimanere

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

Elementi di rete che permettono lo scambio dei messaggi di segnalazione

Elementi di rete che permettono lo scambio dei messaggi di segnalazione SEGNALAZIONE Segnalazione e sistemi di segnalazione Segnalazione Messaggi tra elementi di una rete a commutazione di circuito (apparecchi di utente e centrali o fra le varie centrali) che permettono la

Dettagli

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE...

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... GUIDA ALLE RETI INDICE 1 BENVENUTI... 4 2 GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... 5 2.1 COMPONENTI BASE DELLA RETE... 5 2.2 TOPOLOGIA ETHERNET... 6 2.2.1 Tabella riassuntiva... 7 2.3 CLIENT E

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com Redatto da Product Manager info@e4company.com Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com 2 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE... 4 2 SOLUTION OVERVIEW... 5 3 SOLUTION ARCHITECTURE... 6 MICRO25... 6 MICRO50...

Dettagli

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Listino Gennaio 2001 pag. 1 Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Profilo aziendale Chi è il Gruppo Queen.it Pag. 2 Listino connettività Listino Connettività RTC Pag. 3 Listino Connettività

Dettagli

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi:

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Routing (instradamento) in Internet Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Stub AS: istituzione piccola Multihomed AS: grande istituzione (nessun ( transito Transit AS: provider

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 NB: alcune domande hanno risposta multipla: si richiede di identificare TUTTE le risposte corrette.

Dettagli

PROVE POWERLINE. Cablaggio di rete:

PROVE POWERLINE. Cablaggio di rete: Di Simone Zanardi Cablaggio di rete: offre la casa La tecnologia Powerline consente di sfruttare l impianto elettrico domestico per collegamenti Ethernet; un alternativa alla posa dei cavi Utp e alle soluzioni

Dettagli

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it)

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) In una rete TCP/IP, se un computer (A) deve inoltrare una richiesta ad un altro computer (B) attraverso la rete locale, lo dovrà

Dettagli

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori

COME NON CADERE NELLA RETE. Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori COME NON CADERE NELLA RETE Guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le scuole secondarie superiori Come non cadere nella rete guida alla progettazione di un cablaggio strutturato per le

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

Considerazioni generali nella progettazione di una rete

Considerazioni generali nella progettazione di una rete Considerazioni generali nella progettazione di una rete La tecnologia che ormai costituisce lo standard per le reti LAN è l Ethernet per cui si sceglie di realizzare una LAN Ethernet 100BASE-TX (FastEhernet)

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

GSM: Global System for Mobile communications

GSM: Global System for Mobile communications GSM: Global System for Mobile communications Sommario Introduzione Architettura di rete Tecnologia radio Canali GSM Procedure Introduzione Introduzione GSM è il primo standard di comunicazione cellulare

Dettagli

Modulo 11. Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice

Modulo 11. Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice Pagina 1 di 14 Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice servizi del livello trasporto multiplexing/demultiplexing trasporto senza connesione: UDP principi del trasferimento dati affidabile trasporto

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

Qualità di Servizio - Tutorial - Mauro Campanella INFN-GARR Mauro.Campanella@garr.it

Qualità di Servizio - Tutorial - Mauro Campanella INFN-GARR Mauro.Campanella@garr.it Qualità di Servizio - Tutorial - Mauro Campanella INFN-GARR Mauro.Campanella@garr.it Agenda - Introduzione alla Qualità di Servizio - Definizione quantitativa della QoS - Architetture di QoS - QoS : compiti

Dettagli

Access point wireless Cisco Small Business serie 500

Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Scheda tecnica Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Connettività Wireless-N, prestazioni elevate, implementazione semplice e affidabilità di livello aziendale Caratteristiche principali

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

ALLEGATO 1. Prodotti/ Servizi presenti in Convenzione

ALLEGATO 1. Prodotti/ Servizi presenti in Convenzione ALLEGATO 1 Prodotti/ Servizi presenti in Convenzione SOMMARIO 1 PRODOTTI E SERVIZI PRESENTI IN CONVENZIONE...3 1.1 SERVIZI TEMPORANEI DI RETE E COPERTURE AD HOC...3 1.1.1 Servizi di copertura temporanei...

Dettagli

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione Allegato 2a alla lettera d invito QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE GARA A LICITAZIONE PRIVATA PER L APPALTO DEI SERVIZI DI

Dettagli

Il World Wide Web: nozioni introduttive

Il World Wide Web: nozioni introduttive Il World Wide Web: nozioni introduttive Dott. Nicole NOVIELLI novielli@di.uniba.it http://www.di.uniba.it/intint/people/nicole.html Cos è Internet! Acronimo di "interconnected networks" ("reti interconnesse")!

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di

Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di Trapa L., IBN Editore, a cui si può fare riferimento per maggiori approfondimenti. Altri argomenti correlati

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive 1 MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive Cos è un servizio di e-learning SaaS, multimediale, interattivo

Dettagli

Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015

Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015 Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015 Definizione Mentre una LAN è una rete locale costituita da un certo numero di pc connessi ad uno switch, una VLAN è una LAN VIRTUALE (Virtual

Dettagli

[HOSTING] Shared (S) Entry (S) Professional (S) VPS (S) [CF] Cold Fusion9 9,00 39,00 79,00

[HOSTING] Shared (S) Entry (S) Professional (S) VPS (S) [CF] Cold Fusion9 9,00 39,00 79,00 [HOSTING] Shared (S) Entry (S) Professional (S) VPS (S) [CF] Cold Fusion9 9,00 39,00 79,00 [CF] Domain & Space - Dominio di 2 Liv. (.IT,.COM) 1 1 1 - Dominio di 3 Liv. (mapping IIS/Apache) 1 10 100 - Disk

Dettagli

Introduzione alle reti e all architettura TCP/IP

Introduzione alle reti e all architettura TCP/IP Introduzione alle reti e all architettura TCP/IP Indice dei contenuti: 1) Introduzione alle reti Topologia di Internet e topologie di rete I mezzi fisici Il software di rete: architetture a livelli Reti

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

Capitolo 1. Voce su IP: i concetti fondamentali

Capitolo 1. Voce su IP: i concetti fondamentali Pag Capitolo 1. Voce su IP: i concetti fondamentali 1.1. Introduzione L'argomento Voce su IP è, sicuramente, uno dei più gettonati dell'intero mondo del networking. Tecnicamente, con questa tecnologia

Dettagli

Introduzione alle reti radiomobili. Meglio wireless o wired???

Introduzione alle reti radiomobili. Meglio wireless o wired??? GSM - GPRS Introduzione alle reti radiomobili Wireless Vs Wired L unica differenza sembra consistere nel mezzo trasmissivo radio, eppure: Le particolari caratteristiche del mezzo trasmissivo hanno un grosso

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Imola Prontuario di configurazioni di base

Imola Prontuario di configurazioni di base Imola Prontuario di configurazioni di base vers. 1.3 1.0 24/01/2011 MDG: Primo rilascio 1.1. 31/01/2011 VLL: Fix su peso rotte 1.2 07/02/2011 VLL: snmp, radius, banner 1.3 20/04/2011 VLL: Autenticazione

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

Intrusion Detection System

Intrusion Detection System Capitolo 12 Intrusion Detection System I meccanismi per la gestione degli attacchi si dividono fra: meccanismi di prevenzione; meccanismi di rilevazione; meccanismi di tolleranza (recovery). In questo

Dettagli

Voice Over IP NAT Traversal

Voice Over IP NAT Traversal Voice Over IP Traversal Giorgio Zoppi zoppi@cli.di.unipi.it Tecnologie di Convergenza su IP a.a.2005/2006 VoIP Traversal 1 57 Tecnologie di Convergenza su IP Che cosa è il (Network Address Translation?

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

SKY on DEMAND. Guida all attivazione e navigazione

SKY on DEMAND. Guida all attivazione e navigazione SKY on DEMAND Guida all attivazione e navigazione . Il Nuovo Sky On Demand: dettagli 1/2 Che cosa è il nuovo Sky On Demand Il nuovo Sky On Demand è il Servizio che consente di accedere ad un intera videoteca

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Web Conferencing and Collaboration tool

Web Conferencing and Collaboration tool Web Conferencing and Collaboration tool La piattaforma Meetecho Piattaforma di Web Conferencing e Collaborazione on line in tempo reale Caratteristiche generali Soluzione client-server progettata per essere

Dettagli

VIDEOCONFERENZA STREAMING. Prodotti per. Audioconferenza e

VIDEOCONFERENZA STREAMING. Prodotti per. Audioconferenza e Prodotti per VIDEOCONFERENZA Audioconferenza e STREAMING C/O Polo Tecnologico - Via dei Solteri, 38-38121 Trento TEL +39 0461 1865865 - FAX +39 0461 1865866 E-mail: info@edutech.it Sito web: www.edutech.it

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Appunti di Antonio Bernardo

Appunti di Antonio Bernardo Internet Appunti di Antonio Bernardo Cos è Internet Internet può essere vista come una rete logica di enorme complessità, appoggiata a strutture fisiche e collegamenti di vario tipo (fibre ottiche, cavi

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE V.00 AGOSTO 2012 CARATTERISTICHE TECNICHE Il modulo TRACER218 485 è un dispositivo con porta di comunicazione RS485 basata su protocollo MODBUS

Dettagli

1. Si consideri uno spazio di indirizzamento logico di otto pagine di 1024 parole ognuna, mappate su una memoria fisica di 32 frame.

1. Si consideri uno spazio di indirizzamento logico di otto pagine di 1024 parole ognuna, mappate su una memoria fisica di 32 frame. 1. Si consideri uno spazio di indirizzamento logico di otto pagine di 1024 parole ognuna, mappate su una memoria fisica di 32 frame. (a) Da quanti bit è costituito l indirizzo logico? (b) Da quanti bit

Dettagli

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Applicazione gestionale progettata per gestire tutti gli aspetti di palestre, centri sportivi e centri benessere Sicuro Personalizzabile

Dettagli

PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY. I linguaggi. Web. del. HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP

PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY. I linguaggi. Web. del. HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY I linguaggi del Web HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP Paolo Camagni Riccardo Nikolassy I linguaggi del Web HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP EDITORE ULRICO

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Dati GSM e GPRS: sistema e servizi

Dati GSM e GPRS: sistema e servizi Torino, novembre 2003 Reti e sistemi telematici - 2 Dati GSM e GPRS: sistema e servizi Gruppo Reti TLC giancarlo.pirani@telecomitalia.it http://www.telematica.polito.it/ GIANCARLO PIRANI TELECOM ITALIA

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

Architetture CISC e RISC

Architetture CISC e RISC FONDAMENTI DI INFORMATICA Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine Architetture CISC e RISC 2000 Pier Luca Montessoro (si veda la nota di copyright alla slide n.

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

ALLEGATO 6 CAPITOLATO TECNICO SERVIZI DI TELEFONIA MOBILE AI SENSI DELL ART. 26 LEGGE N. 488/1999 E DELL ART. 58 LEGGE N.

ALLEGATO 6 CAPITOLATO TECNICO SERVIZI DI TELEFONIA MOBILE AI SENSI DELL ART. 26 LEGGE N. 488/1999 E DELL ART. 58 LEGGE N. ALLEGATO 6 CAPITOLATO TECNICO SERVIZI DI TELEFONIA MOBILE AI SENSI DELL ART. 26 LEGGE N. 488/1999 E DELL ART. 58 LEGGE N. 388/2000 LOTTO 1 Allegato 6 Capitolato Tecnico Lotto 1 pag. 1 di 100 INDICE 1 PREMESSA...

Dettagli

Le funzioni di una rete (parte 1)

Le funzioni di una rete (parte 1) Marco Listanti Le funzioni di una rete (parte 1) Copertura cellulare e funzioni i di base di una rete mobile Strategia cellulare Lo sviluppo delle comunicazioni mobili è stato per lungo tempo frenato da

Dettagli

Confronto tra switch gestiti stackable per PMI Cisco D-Link Hewlett-Packard Netgear

Confronto tra switch gestiti stackable per PMI Cisco D-Link Hewlett-Packard Netgear Report dettagliato dei test di laboratorio DR120911 Confronto tra switch gestiti stackable per PMI Cisco D-Link Hewlett-Packard Netgear 12 ottobre 2012 Miercom www.miercom.com Sommario 1.0 Executive Summary...

Dettagli

Figura 1 - Schermata principale di Login

Figura 1 - Schermata principale di Login MONITOR ON LINE Infracom Italia ha realizzato uno strumento a disposizione dei Clienti che permette a questi di avere sotto controllo in maniera semplice e veloce tutti i dati relativi alla spesa del traffico

Dettagli

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Sicurezza delle reti wireless Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Concetti di base IEEE 802.11: famiglia di standard tra cui: 802.11a, b, g: physical e max data rate spec. 802.11e: QoS (traffic

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

Routers and Routing process explanation through the Network Address Translation

Routers and Routing process explanation through the Network Address Translation Routers and Routing process explanation through the Network Address Translation 0x100 Router 0x110 Cos è? Quello che nel gergo informatico viene chiamato Router (o Switch Router) è un dispositivo di rete

Dettagli

Stratix 8000 Lo switch Ethernet di nuova generazione Il meglio di due grandi marchi

Stratix 8000 Lo switch Ethernet di nuova generazione Il meglio di due grandi marchi Stratix 8000 Lo switch Ethernet di nuova generazione Il meglio di due grandi marchi Sommario SOMMARIO 3 STRATIX 8000 LO SWITCH ETHERNET DI NUOVA GENERAZIONE IL MEGLIO DI DUE GRANDI MARCHI 5 INFORMAZIONI

Dettagli

Utilizzo del server SMTP in modalità sicura

Utilizzo del server SMTP in modalità sicura Utilizzo del server SMTP in modalità sicura In questa guida forniremo alcune indicazioni sull'ottimizzazione del server SMTP di IceWarp e sul suo impiego in modalità sicura, in modo da ridurre al minimo

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

Determinare la grandezza della sottorete

Determinare la grandezza della sottorete Determinare la grandezza della sottorete Ogni rete IP possiede due indirizzi non assegnabili direttamente agli host l indirizzo della rete a cui appartiene e l'indirizzo di broadcast. Quando si creano

Dettagli

Caro collega finalmente il corso sul tablet a scuola è on line in videoconferenza!

Caro collega finalmente il corso sul tablet a scuola è on line in videoconferenza! Scheda corso ipad edition Caro collega finalmente il corso sul tablet a scuola è on line in videoconferenza! E' pronto il nuovo corso Il tablet a Scuola, un corso rivoluzionario per due motivi: primo perchè

Dettagli

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione L Impresa Estesa come motore dell Innovazione VOIP e RFID Andrea Costa Responsabile Marketing Clienti Enterprise 0 1. Innovazione: un circolo virtuoso per l Impresa Profondità e latitudine (l azienda approfondisce

Dettagli

Web Hosting. Introduzione

Web Hosting. Introduzione Introduzione Perchè accontentarsi di un web hosting qualsiasi? Tra i fattori principali da prendere in considerazione quando si acquista spazio web ci sono la velocità di accesso al sito, la affidabilità

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Livello di applicazione. Reti di Calcolatori. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Livello di applicazione DNS A.A.

Livello di applicazione. Reti di Calcolatori. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Livello di applicazione DNS A.A. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Reti di Calcolatori Livello di applicazione DNS A.A. 2013/2014 1 Livello di applicazione Web e HTTP FTP Posta elettronica SMTP, POP3, IMAP DNS Applicazioni P2P

Dettagli

CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA

CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA La più potente analisi retrospettiva dei dati relativi a un evento cardiaco. Prestazioni migliorate. Livello di assistenza più elevato. 1

Dettagli

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof.

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof. Interfacce di Comunicazione Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica I semestre 03/04 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ 2 Trasmissione

Dettagli

Strato di rete. Argomenti: Obiettivi:

Strato di rete. Argomenti: Obiettivi: Strato di rete Obiettivi: Principi e servizi dello strato di rete: Routing (selezione del cammino da host sorg. (. dest a host Problemi di scala Come funziona un router Implementazione in Internet Argomenti:

Dettagli

Introduzione alle applicazioni di rete

Introduzione alle applicazioni di rete Introduzione alle applicazioni di rete Definizioni base Modelli client-server e peer-to-peer Socket API Scelta del tipo di servizio Indirizzamento dei processi Identificazione di un servizio Concorrenza

Dettagli