Beatrice Panebianco Antonella Varani. Metodi e fantasia. Poesia e teatro

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Beatrice Panebianco Antonella Varani. Metodi e fantasia. Poesia e teatro"

Transcript

1 Beatrice Panebianco Antonella Varani Metodi e fantasia Poesia e teatro

2 V O L U M E Indice degli autori Achmatova Anna, 234 Angiolieri Cecco, 196 Arbasino Alberto, 19 Baudelaire Charles, 312 Beaumarchais de Pierre-Augustin, 491 Beckett Samuel, 499 Bellocci Gianpiero, 269 Bellone Enrico, 336 Bencivenga Ermanno, 460 Bertolucci Attilio, 249 Brecht Bertolt, 264 Calvino Italo, 340 Caproni Giorgio, 72 Cardarelli Vincenzo, 59 Carducci Giosue, 36, 39, 128, 294 Catullo Gaio Valerio, 225, 301 Chiarelli Luigi, 505 Compiuta Donzella, 201 D Annunzio Gabriele, 79, 126, 316 De André Fabrizio, 14, 455 Euripide, 537 Filippi Rustico, 193 Fortini Franco, 252, 351 Francesco d Assisi, 164 Giacomo da Lentini, 176 Giusti Anna, 273 Goldoni Carlo, 467, 570 Govoni Corrado, 41 Gozzano Guido, 130 Guglielmo d Aquitania, 171 Guinizzelli Guido, 183, 203 Guittone d Arezzo, 180 Hack Margherita, 328 Ibsen Henrik, 580 Jahier Piero, 17 József Attila, 322 Lamarque Vivian, 254 Leopardi Giacomo, 87, 308 Lepre Aurelio, 348 Lucrezio, 331 Machiavelli Niccolò, 472 Marinetti Filippo Tommaso, 495 Miller Arthur, 479 Montale Eugenio, 22, 92, 243, 247 Neruda Pablo, 212 Nomadi, 344 Pascoli Giovanni, 99, 106, 118, 369, 372, 380, 381, 382, 388, 391, 394, 446 Pascoli Maria, 362 Penna Sandro, 319 Pessoa Fernando, 453 Petrarca Francesco, 84, 228 Pirandello Luigi, 556 Plauto Tito Maccio, 475 Poliziano Angelo, 219 Porta Antonio, 25 Prévert Jacques, 260 Quasimodo Salvatore, 61 Rambaldo di Vaqueiras, 189 Rimbaud Arthur, 47 Saba Umberto, 10, 64, 238, 451 Saffo, 222 Sbarbaro Camillo, 124 Shakespeare William, 563 Sofocle, 524, 530 Szymborska Wislawa, 283 Tasso Torquato, 305 Terenzio, 544 Trilussa, 114 Ungaretti Giuseppe, 44, 406, 416, 419, 424, 426, 430, 433, 435, 438, 440, 448 Valeri Diego, 112 Indice delle opere Alcyone, 79, 126 Allegria (L ), 419, 424, 426, 430, 440, 448 Aspettando Godot, 499 Canti di Castelvecchio, 99, 106, 118 Canti di G. Leopardi, 87 Canto novo, 316 Canzoniere (Il) di F. Petrarca, 84, 228 Canzoniere (Il) di U. Saba, 10, 64, 238, 451 Canzoniere di C. Donzella, 201 Canzoniere di G. da Lentini, 176 Canzoniere di G. d Arezzo, 180 Canzoniere di G. Guinizzelli, 183, 203 Carmi di Catullo, 225, 301 Carmina Burana, 156 Casa di bambola, 580 Città invisibili (Le), 340 Con me e con gli alpini, 17 Condannato volontario (Il), 544 Della natura, 331 Dolore (Il), 435, 438 Ed è subito sera, 61 Edipo re, 530 Famiglia dell antiquario (La), 467 Fanciullino (Il), 369 Filosofia in quarantadue pagine (La), 460 Fiori del male (I), 312 Frammenti di Alcmane, 297 Frammenti di Saffo, 222 Fuochi in novembre, 249 Locandiera (La), 570 Lodi di creature, 164 Lungo la vita di Giovanni Pascoli, 362 Mandragola (La), 472 Maschera e il volto (La), 505 Matinée. Un concerto di poesia, 19 Medea, 537 Morte di un commesso viaggiatore, 479 Myricae, 372, 380, 381, 382, 388, 391, 394 Nozze di Figaro (Le), 491 Odi barbare, 128 Ogni caso, 283 Opera da tre soldi (L ), 264 Opera in versi (L ) di G. Caproni, 72 Opere di A. Rimbaud, 47 Ossi di seppia, 22, 92 Parole, 260 Passi passaggi, 25 Patente (La), 556 Poesie di A. József, 322 Poesie di D. Valeri, 112 Poesie di S. Penna, 319 Poesie di Trilussa, 114 Poesie di V. Cardarelli, 59 Quaderno dei sogni e delle stelle (Il), 41 Rimanenze, 124 Rime di A. Poliziano, 219 Rime di T. Tasso, 305 Rime nuove, 36, 39, 294 Romeo e Giulietta, 563 Satiri alla caccia (I), 524 Satura, 243, 247 Sentimento del tempo, 44, 433 Sera, 234 Signore d oro (Il), 254 Soldato fanfarone (Il), 475 Teoria e invenzione futurista, 495 Venti poesie d amore e una canzone disperata, 212 Via del rifugio (La), 130 Violinista pazzo (Il), 453 Vita di un uomo. Saggi e interventi, 416 Volta per sempre (Una), 252, 351

3 Beatrice Panebianco Antonella Varani Metodi e fantasia Poesia e teatro

4 Copyright 2009 Zanichelli editore S.p.A., Bologna [6709] I diritti di elaborazione in qualsiasi forma o opera, di memorizzazione anche digitale su supporti di qualsiasi tipo (inclusi magnetici e ottici), di riproduzione e di adattamento totale o parziale con qualsiasi mezzo (compresi i microfilm e le copie fotostatiche), i diritti di noleggio, di prestito e di traduzione sono riservati per tutti i paesi. L acquisto della presente copia dell opera non implica il trasferimento dei suddetti diritti né li esaurisce. Le fotocopie per uso personale (cioè privato e individuale, con esclusione quindi di strumenti di uso collettivo) possono essere effettuate, nei limiti del 15% di ciascun volume, dietro pagamento alla S.I.A.E del compenso previsto dall art. 68, commi 4 e 5, della legge 22 aprile 1941 n Tali fotocopie possono essere effettuate negli esercizi commerciali convenzionati S.I.A.E. o con altre modalità indicate da S.I.A.E. Per le riproduzioni ad uso non personale (ad esempio: professionale, economico, commerciale, strumenti di studio collettivi, come dispense e simili) l editore potrà concedere a pagamento l autorizzazione a riprodurre un numero di pagine non superiore al 15% delle pagine del presente volume. Le richieste per tale tipo di riproduzione vanno inoltrate a Associazione Italiana per i Diritti di Riproduzione delle Opere dell ingegno (AIDRO) Corso di Porta Romana, n Milano e sito web L editore, per quanto di propria spettanza, considera rare le opere fuori del proprio catalogo editoriale, consultabile al sito La fotocopia dei soli esemplari esistenti nelle biblioteche di tali opere è consentita, oltre il limite del 15%, non essendo concorrenziale all opera. Non possono considerarsi rare le opere di cui esiste, nel catalogo dell editore, una successiva edizione, le opere presenti in cataloghi di altri editori o le opere antologiche. Nei contratti di cessione è esclusa, per biblioteche, istituti di istruzione, musei ed archivi, la facoltà di cui all art ter legge diritto d autore. Maggiori informazioni sul nostro sito: Impara a imparare Il simbolo Impara a imparare segnala argomenti ed esercizi che sviluppano la capacità di apprendere, una delle competenze chiave che l Unione europea ha individuato per i cittadini della società della conoscenza. Imparare a imparare mette in gioco diverse competenze: cercare e controllare le informazioni, individuare collegamenti e relazioni, comunicare, progettare, collaborare e risolvere problemi della vita reale. In questo libro, il simbolo Impara a imparare segnala gli esercizi che sviluppano la competenza di scrittura creativa e parlare in classe. Realizzazione editoriale Coordinamento redazionale: Marinella Lombardi Redazione: Luca Bonafè, Maria Giovanna Zini Riletture critiche, integrazioni ed editing: Luca Bonafè, Luciana Saetti, Maria Giovanna Zini Organizzazione del materiale: Antonella Avventuroso Segreteria di redazione: Claudia Patella Progetto grafico e impaginazione: Mara Fontanelli per Segni di Immagine Ricerca iconografica: Arianna Ulian, con la collaborazione di Claudia Patella Composizione: Belle Arti Contributi: Stesura dei testi: Mario Gineprini (integrazione del Percorso B, I temi della poesia; stesura del Percorso D, Incontro con l autore: Giuseppe Ungaretti; integrazione del Percorso F, I generi del teatro); Chiara Panzieri (schede Controllo grammaticale) Revisioni: Mario Gineprini (revisione e integrazione delle Verifiche finali); Luciana Saetti (Metodi della poesia; Metodi del teatro) Stesura/Risoluzione degli esercizi: Mario Gineprini (attività del Percorso B, I temi della poesia, del Percorso D, Incontro con l autore: Giuseppe Ungaretti e del Percorso F, I generi del teatro); Luciana Saetti Copertina: Progetto grafico: Miguel Sal & C., Bologna Immagine di copertina: Artwork Miguel Sal & C., Bologna In copertina versi di Giacomo Leopardi, L infinito (1819), Canti Prima edizione: marzo 2009 Ristampa: L impegno a mantenere invariato il contenuto di questo volume per un quinquennio (art. 5 legge n. 169/2008) è comunicato nel catalogo Zanichelli, disponibile anche online sul sito ai sensi del DM 41 dell 8 aprile 2009, All. 1/B. File per diversamente abili L editore mette a disposizione degli studenti non vedenti, ipovedenti, disabili motori o con disturbi specifici di apprendimento i file pdf in cui sono memorizzate le pagine di questo libro. Il formato del file permette l ingrandimento dei caratteri del testo e la lettura mediante software screen reader. Le informazioni su come ottenere i file sono sul sito Suggerimenti e segnalazione degli errori Realizzare un libro è un operazione complessa, che richiede numerosi controlli: sul testo, sulle immagini e sulle relazioni che si stabiliscono tra essi. L esperienza suggerisce che è praticamente impossibile pubblicare un libro privo di errori. Saremo quindi grati ai lettori che vorranno segnalarceli. Per segnalazioni o suggerimenti relativi a questo libro scrivere al seguente indirizzo indicando il nome e il luogo della scuola: Zanichelli editore S.p.A. Via Irnerio Bologna fax: sito web: Zanichelli editore S.p.A. opera con sistema qualità certificato CertiCarGraf n. 477 secondo la norma UNI EN ISO 9001:2000

5 Beatrice Panebianco Antonella Varani Metodi e fantasia Poesia e teatro con la collaborazione di Mario Gineprini a Umberto Tasca con gratitudine Sempre caro mi fu quest ermo colle, e questa siepe, che da tanta parte dell ultimo orizzonte il guardo esclude. Ma sedendo e mirando, interminati spazi di là da quella, e sovrumani silenzi, e profondissima quiete io nel pensier mi fi ngo; ove per poco il cor non si spaura. E come il vento odo stormir tra queste piante, io quello infi nito silenzio a questa voce vo comparando: e mi sovvien l eterno, e le morte stagioni, e la presente e viva, e il suon di lei. Così tra questa immensità s annega il pensier mio: e il naufragar m è dolce in questo mare. Giacomo Leopardi, L infi nito (1819), in Canti

6 Sommario Poesia Test di accertamento delle competenze e abilità p. 2 Percorso A I metodi della poesia p. 5 unità A1 Il significato: il linguaggio della poesia p. 7 INVITO AL METODO Le caratteristiche della poesia p. 8 La poesia lirica p. 8 lettura guidata SPAZI BIANCHI U. Saba Goal p. 10 Le parole della poesia p. 11 La comunicazione poetica: io lirico e interlocutore p. 12 lettura guidata IO LIRICO E AUTORE REALE F. De André Il suonatore Jones p. 14 Che cosa sai p. 16 Che cosa sai fare p. 16 LABORATORIO A1.T1 P. Jahier Dichiarazione p. 17 A1.T2 A. Arbasino Io attraverso la strada... p. 19 A1.T3 E. Montale Felicità raggiunta p. 22 INVITO AL METODO Il linguaggio figurato p. 24 Le parole-chiave p. 24 lettura guidata AREE DI SIGNIFICATO E MESSAGGIO POETICO A. Porta Nel cortile p. 25 Linguaggio figurato p. 26 Figure retoriche di significato p. 27 Figure retoriche dell ordine delle parole p. 33 lettura guidata FIGURE RETORICHE E MESSAGGIO DEL POETA G. Carducci Pianto antico p. 36 Che cosa sai p. 38 Che cosa sai fare p. 38 LABORATORIO A1.T4 G. Carducci San Martino p. 39 A1.T5 C. Govoni La trombettina p. 41 A1.T6 G. Ungaretti O notte p. 44 Verifica formativa dell Unità p Analizzare un testo p. 47 A1.T7 A. Rimbaud La mia bohème (Fantasia) p Verso l interrogazione p. 50 unità A2 Il significante: la struttura del testo poetico p. 51 INVITO AL METODO I versi e il ritmo p. 52 Il verso e le sue regole p. 52 La classificazione dei versi p. 52 Il computo delle sillabe e l accento tonico p. 53 Fusione e scissione delle sillabe p. 54 Il ritmo e l ictus p. 55 Effetti ritmici p. 57 lettura guidata LA VERSIFICAZIONE: SILLABE, ACCENTI, RITMO, PAUSE V. Cardarelli Autunno p. 59 Che cosa sai p. 60 Che cosa sai fare p. 60 LABORATORIO A2.T1 S. Quasimodo Specchio p. 61 A2.T2 U. Saba Trieste p. 64 IV

7 SOMMARIO INVITO AL METODO Suoni e composizioni poetiche p. 66 I diversi tipi di rime p. 66 La disposizione anomala delle rime p. 67 Le figure di suono p. 69 Il significato dei suoni p. 70 lettura guidata MUSICALITÀ E LETTURA ESPRESSIVA DI UN TESTO POETICO G. Caproni Per lei p. 72 controllo grammaticale I suoni delle parole: regole e creatività p. 74 I diversi tipi di strofe p. 76 I componimenti metrici p. 77 INVITO AL METODO Commentare una poesia p. 116 Le fasi del lavoro p. 116 lettura guidata COMMENTO G. Pascoli La mia sera p. 118 Che cosa sai p. 123 Che cosa sai fare p. 123 LABORATORIO A3.T3 C. Sbarbaro Ora che sei venuta p. 124 A3.T4 G. D Annunzio I pastori p. 126 A3.T5 G. Carducci Nevicata p. 128 SOMMARIO lettura guidata STROFA LUNGA, CANZONE LIBERA G. D Annunzio La pioggia nel pineto p. 79 Che cosa sai p. 83 Che cosa sai fare p. 83 LABORATORIO A2.T3 F. Petrarca Solo e pensoso p. 84 A2.T4 G. Leopardi A Silvia p. 87 A2.T5 E. Montale Meriggiare pallido e assorto p. 92 controllo grammaticale I modi indefiniti del verbo p. 96 Verifica formativa dell Unità p Analizzare un testo p. 99 A2.T6 G. Pascoli L uccellino del freddo p Verso l interrogazione p. 102 unità A3 Parafrasi e commento p. 103 INVITO AL METODO Parafrasare una poesia p. 104 Impariamo a fare la parafrasi p. 104 lettura guidata PARAFRASI G. Pascoli La mia sera p. 106 controllo grammaticale Le proposizioni indipendenti, principali, coordinate e subordinate p. 109 Che cosa sai p. 111 Che cosa sai fare p. 111 LABORATORIO A3.T1 D. Valeri Sgelo p. 112 A3.T2 Trilussa Er pastore e l agnelli p. 114 Verifica formativa dell Unità p Analizzare un testo p. 130 A3.T6 G. Gozzano La differenza p Verso l interrogazione p. 132 Percorso B I temi della poesia p. 133 SGUARDO D INSIEME Le tematiche della poesia p. 134 Le tematiche del percorso p. 135 TESTO D INVITO B.T1 P. Neruda Posso scrivere i versi p. 138 Che cosa sai p. 140 Che cosa sai fare p. 140 unità B1 Voci liriche e dichiarazioni d amore p. 141 INVITO AL TEMA I volti molteplici di un sentimento universale p. 142 TESTO D INVITO B1.T1 A. Poliziano La ballata delle rose p. 145 Che cosa sai p. 147 Che cosa sai fare p. 147 LABORATORIO B1.T2 Saffo Effetti d amore p. 148 profilo d autrice p. 149 B1.T3 G. V. Catullo Passione d amore p. 151 V

8 POESIA-TEATRO VOLUME profilo d autore p. 151 B1.T4 F. Petrarca I capelli d oro p. 154 profilo d autore p. 155 Il Canzoniere p. 159 B1.T5 A. Achmatova La porta è socchiusa p. 160 profilo d autrice p. 161 Voci femminili p. 163 B1.T6 U. Saba Ed amai nuovamente p. 164 profilo d autore p. 165 Il ritorno alla tradizione p. 166 B1.T7 E. Montale Ho sceso, dandoti il braccio p. 169 profilo d autore p. 170 Poesie dedicate alla moglie p. 171 B1.T8 E. Montale Non ho mai capito se io fossi p. 173 B1.T9 A. Bertolucci La rosa bianca p. 175 profilo d autore p. 175 controllo grammaticale Uso del che: congiunzione e pronome relativo p. 177 B1.T10 F. Fortini L edera p. 178 profilo d autore p. 178 B1.T11 V. Lamarque Due storie d amore p. 180 profilo d autrice p. 180 controllo grammaticale Derivazione delle parole: la trasposizione p. 182 ESPANSIONE Storie d amore e adolescenza: trasgressione, perdono e paure p. 184 Amori e adolescenti p. 184 TESTO D INVITO B1.T12 J. Prévert I ragazzi che si amano p. 186 Che cosa sai p. 188 Che cosa sai fare p. 188 LABORATORIO B1.T13 B. Brecht L amore di Polly p. 190 profilo d autore p. 192 controllo grammaticale Negazioni e interiezioni p. 194 B1.T14 G. Bellocci La dichiarazione stradale p. 195 Una canzone di pelle e di cuore p. 196 B1.T15 A. Giusti Cotta a senso unico? p. 199 B1.T16 L adolescenza... e l amore non corrisposto p. 203 Forme di comunicazione online p. 205 Verifica formativa dell Unità p Analizzare un testo p. 209 B1.T17 W. Szymborska L amore felice p Che cosa sai fare p Verso l interrogazione p. 214 unità B2 La natura p. 215 INVITO AL TEMA Paesaggi lirici e stati d animo p. 216 Natura e arte p. 216 Paesaggi poetici p. 219 TESTO D INVITO B2.T1 G. Carducci Traversando la Maremma toscana p. 220 Che cosa sai p. 222 Che cosa sai fare p. 222 LABORATORIO B2.T2 Alcmane Notturno p. 223 profilo d autore p. 224 La lirica greca p. 226 B2.T3 C.V. Catullo O Sirmione, bellissima tra le isole p. 227 profilo d autore p. 228 La lirica latina p. 228 B2.T4 T. Tasso Ecco mormorar l onde p. 231 profilo d autore p. 231 B2.T5 G. Leopardi Alla luna p. 234 VI

9 SOMMARIO profilo d autore p. 235 L idillio: paesaggio e stato d animo p. 236 B2.T6 C. Baudelaire Corrispondenze p. 238 profilo d autore p. 239 Simbolismo p. 241 B2.T7 G. D Annunzio O falce di luna calante p. 242 profilo d autore p. 243 B2.T8 S. Penna Il mare è tutto azzurro Sul molo il vento soffia forte p. 245 profilo d autore p. 245 B2.T9 A. József Estate p. 248 profilo d autore p. 249 ESPANSIONE Universo, astri e questioni ambientali p. 252 Cosmo e ambiente p. 252 TESTO D INVITO B2.T10 M. Hack Quando il poeta esce a guardare le stelle p. 254 Che cosa sai p. 256 Che cosa sai fare p. 256 LABORATORIO B2.T11 T. L. Caro L universo è mortale p. 257 profilo d autore p. 258 B2.T12 E. Bellone Quei nomi di dèi che parlano di astri p. 262 Plutone, un «pianeta nano» p. 264 B2.T13 Italo Calvino La città spazzatura p. 266 profilo d autore p. 267 B2.T14 Nomadi Chico p. 270 profilo d autore p. 271 B2.T15 A. Lepre Gli antichi e il rapporto con la Natura p. 274 Verifica formativa dell Unità p Analizzare un testo p. 277 B2.T16 F. Fortini Gli alberi p Che cosa sai fare p Verso l interrogazione p. 280 unità B3 La ricerca dell «oltre» p. 281 INVITO AL TEMA Vita umana e ansia d infinito p. 282 La ricerca dell «oltre» p. 282 Il rapporto uomo-divinità p. 283 Le leggi del tempo e dello spazio p. 284 TESTO D INVITO B3.T1 A. Merini Solo una mano d angelo p. 286 Che cosa sai p. 288 Che cosa sai fare p. 288 LABORATORIO B3.T2 Anacreonte Tremendo è l abisso di Acheronte p. 289 Ade e Acheronte nell immaginario greco p. 290 profilo d autore p. 290 B3.T3 F. d Assisi Cantico di frate sole p. 293 profilo d autore p. 295 B3.T4 G. Leopardi L infinito p. 297 profilo d autore p. 298 controllo grammaticale Aggettivi e pronomi dimostrativi p. 300 B3.T5 R. Tagore La fine del viaggio p. 303 profilo d autore p. 304 L armonia universale e l individuo p. 304 B3.T6 E. Montale Come Zaccheo p. 306 profilo d autore p. 306 Chi era Zaccheo p. 307 B3.T7 M. Luzi Come tu vuoi p. 309 profilo d autore p. 310 Ermetismo p. 311 B3.T8 D.M. Turoldo O infinito Silenzio p. 313 profilo d autore p. 314 ESPANSIONE Impegno e ricerca di spiritualità p. 316 Il rapporto tra impegno e spiritualità p. 316 controllo lessicale Utopia, religione buddista, scout p. 317 SOMMARIO VII

10 POESIA-TEATRO VOLUME TESTO D INVITO B3.T9 J. Lennon Imagine p. 318 Che cosa sai p. 320 Che cosa sai fare p. 320 LABORATORIO B3.T10 L. Alari Baggio è tornato nel calcio p. 321 La struttura della cronaca p. 323 B3.T11 P. Griseri Noi, scout p. 326 B3.T12 Pronti a servire p. 330 I motti scout p. 332 Verifica formativa dell Unità p Analizzare un testo p. 334 B3.T13 G. Caproni Preghiera p Che cosa sai fare p Verso l interrogazione p. 338 Percorso C Incontro con l opera: Myricae di Giovanni Pascoli p. 339 SGUARDO D INSIEME Come si studia un opera letteraria: Myricae p. 340 L opera letteraria come sistema di relazioni p. 340 Le esperienze di vita p. 341 La funzione del poeta p. 342 Il contesto storico-culturale p. 344 Le scelte artistiche p. 345 TESTO D INVITO C.T1 M. Pascoli Muoiono la sorella e la mamma p. 346 Che cosa sai p. 348 Che cosa sai fare p. 348 unità C1 Myricae: la struttura, i temi e i testi p. 349 INVITO ALL OPERA Il titolo e le edizioni dell opera p. 350 Il titolo p. 350 Le edizioni di Myricae p. 350 I simboli e la natura p. 351 VIII La rivoluzione espressiva p. 352 TESTO D INVITO C1.T1 G. Pascoli Il fanciullino p. 353 Che cosa sai p. 355 Che cosa sai fare p. 355 LABORATORIO C1.T2 G. Pascoli X agosto p. 356 La cavalla storna. La morte del padre nei Canti di Castelvecchio p. 360 ALTRI LINGUAGGI arte I macchiaioli p. 362 C1.T3 G. Pascoli Temporale p. 364 C1.T4 G. Pascoli Il lampo p. 365 C1.T5 G. Pascoli Il tuono p. 366 controllo grammaticale Lo stile nominale p. 367 controllo grammaticale Il passato remoto p. 368 C1.T6 G. Pascoli L assiuolo p. 372 C1.T7 G. Pascoli Allora p. 375 Verifica formativa dell Unità p Analizzare un testo p. 378 C1.T8 G. Pascoli Novembre p Che cosa sai fare p Verso l interrogazione p. 382 Percorso D Incontro con l autore: Giuseppe Ungaretti p. 383 SGUARDO D INSIEME Come si studia un autore: Ungaretti p. 384 La carta d identità di un autore p. 384 La biografia di Giuseppe Ungaretti p. 385 La Prima guerra mondiale p. 389 TESTO D INVITO D.T1 G. Ungaretti Commiato p. 390 Che cosa sai p. 392 Che cosa sai fare p. 392

11 SOMMARIO unità D1 La produzione poetica di Ungaretti p. 393 INVITO ALL AUTORE Giuseppe Ungaretti p. 394 L Allegria p. 394 Il porto sepolto p. 395 Le Avanguardie p. 396 Sentimento del tempo p. 398 Il dolore p. 398 La terra promessa p. 399 TESTO D INVITO D1.T1 G. Ungaretti Il poeta, uomo fra gli uomini p. 400 Che cosa sai p. 402 Che cosa sai fare p. 402 Teatro Test di accertamento delle competenze e abilità p. 444 Percorso E I metodi del teatro p. 447 unità E1 La struttura del testo drammatico e i personaggi p. 449 INVITO AL METODO Il testo drammatico p. 450 La comunicazione drammatica p. 450 lettura guidata ATTO, SCENA, PERSONAGGI C. Goldoni La famiglia dell antiquario p. 451 Lo spazio e il tempo p. 454 I ruoli dei personaggi p. 455 La caratterizzazione p. 456 SOMMARIO LABORATORIO D1.T2 G. Ungaretti Veglia p. 403 ALTRI LINGUAGGI fotografia La trincea p. 406 D1.T3 G. Ungaretti C era una volta p. 408 D1.T4 G. Ungaretti 26 gennaio 1917: Solitudine, Mattina, Dormire p. 410 D1.T5 G. Ungaretti In memoria p. 414 D1.T6 G. Ungaretti Stelle p. 417 D1.T7 G. Ungaretti «Nessuno, mamma, ha mai sofferto tanto» p. 419 D1.T8 G. Ungaretti Non gridate più p. 422 Verifica formativa dell Unità p Analizzare un testo p. 424 D1.T9 G. Ungaretti I fiumi p Che cosa sai fare p Verso l interrogazione p. 428 Verifiche finali G. Pascoli Lavandare p. 430 G. Ungaretti Fratelli p. 432 U. Saba Ritratto della mia bambina p. 435 F. Pessoa Altrove p. 437 F. De André La canzone dell amore perduto p. 439 lettura guidata TRAMA, STRUTTURA, PERSONAGGI N. Machiavelli La mandragola p. 456 Che cosa sai p. 458 Che cosa sai fare p. 458 LABORATORIO E1.T1 T.M. Plauto Il soldato fanfarone p. 459 profilo d autore p. 461 E1.T2 A.Miller Willy e Linda p. 463 profilo d autore p. 464 unità E2 Le caratteristiche del linguaggio drammatico p. 469 INVITO AL METODO Il linguaggio drammatico p. 470 Le didascalie p. 470 Le battute p. 472 Il linguaggio performativo p. 473 lettura guidata DIDASCALIE E LINGUAGGIO PERFORMATIVO P.-A. de Beaumarchais Un corteggiatore inopportuno p. 475 Che cosa sai p. 478 Che cosa sai fare p. 478 LABORATORIO E2.T1 F.T. Marinetti Vengono p. 479 IX

12 POESIA-TEATRO VOLUME controllo grammaticale Uso dei deittici e dell imperativo nel linguaggio teatrale p. 482 E2.T2 S. Beckett Una tragica attesa p. 483 La messinscena: dal testo scritto al testo rappresentato p. 488 Verifica formativa di Percorso p Analizzare un testo p. 489 E.T1 L. Chiarelli La doppia vita di Savina p Che cosa sai fare p Verso l interrogazione p. 496 Percorso F I generi del teatro p. 497 unità F1 La rappresentazione nel mondo antico p. 499 INVITO AL GENERE La letteratura drammatica p. 500 La tragedia: gli attori, il Coro, la struttura p. 501 I tragediografi p. 503 La commedia: i personaggi e il lieto fine p. 504 I commediografi e le tre fasi della commedia greca p. 505 La commedia latina e il suo pubblico p. 506 TESTO D INVITO F1.T1 Sofocle I Satiri alla caccia p. 508 Che cosa sai p. 513 Che cosa sai fare p. 513 LABORATORIO F1.T2 Sofocle Edipo e Tiresia p. 514 profilo d autore p. 515 trama dell opera p. 516 F1.T3 Euripide Medea p. 521 trama dell opera p. 522 profilo d autore p. 524 L antefatto della tragedia p. 525 F1.T4 Terenzio L educazione dei figli p. 528 profilo d autore p. 529 unità F2 Scene della modernità p. 533 INVITO AL GENERE La drammaturgia moderna p. 534 Gli sviluppi della tragedia p. 534 Gli sviluppi della commedia p. 535 La Commedia dell Arte p. 536 Le caratteristiche del dramma moderno p. 538 Il dramma borghese p. 538 TESTO D INVITO F2.T1 L. Pirandello Rosario Chiàrchiaro p. 540 profilo d autore p. 541 Che cosa sai p. 546 Che cosa sai fare p. 546 LABORATORIO F2.T2 W. Shakespeare Innamorati p. 547 profilo d autore p. 548 F2.T3 C. Goldoni La seduzione di Mirandolina p. 554 profilo d autore p. 556 Verifica formativa di Percorso p Analizzare un testo p. 564 F.T1 H. Ibsen La scelta di Nora p Che cosa sai fare p Verso l interrogazione p. 570 Verifiche finali O. Guerrieri La Locandiera va in scena p. 572 L. Pirandello Il dovere del medico p. 576 Le parole della poesia e del teatro p. 580 X

13 Metodi e fantasia Poesia PERCORSO A I metodi della poesia PERCORSO B I temi della poesia PERCORSO C Incontro con l opera: Myricae di Giovanni Pascoli PERCORSO D Incontro con l autore: Giuseppe Ungaretti Verifiche finali

14 POESIA VOLUME Test di accertamento delle competenze e delle abilità Per verificare le tue competenze e abilità, svolgi gli esercizi che ti vengono proposti. Prerequisiti da verificare Possedere una sufficiente conoscenza della lingua italiana dal punto di vista lessicale, morfologico e sintattico Saper individuare nelle parole la sillaba tonica pronunciata con maggior tono della voce Conoscere e applicare la divisione in sillabe delle parole Individuare il significato globale di una poesia Vincenzo Cardarelli Poesie (1942) Lirica Amore Vincenzo Cardarelli ( ) delinea in questa poesia i momenti conclusivi di una storia d amore. Ogni incontro e ogni situazione diventano presagio della fine imminente prima ancora che venga pronunciata la parola addio. Leggi attentamente il testo e poi esegui le attività. 5. fugace: rapido. commiato: separazione, congedo. 9. vago tumulto: fonte di un inquietudine (tumulto) indefinibile. 13. geme: soffre e si lamenta debolmente. 15. fatale e prescritto: voluto dal destino, deciso da sempre. 2 CCome chi gioia e angoscia provi insieme gli occhi di lei così m hanno lasciato. Non so pensarci. Eppure mi ritorna più e più insistente all anima 5 quel suo fugace sguardo di commiato. E un dolce tormento mi trattiene dal prender sonno, ora ch è notte e s agita nell aria un che di nuovo. Occhi di lei, vago tumulto. Amore, 10 pigro, incredulo amore, più per tedio, che per gioco intrapreso, ora ti sento attaccato al mio cuore (debol ramo) come frutto che geme. Amore e primavera vanno insieme. 15 Quel fatale e prescritto momento che ci diremo addio è già in ogni distacco del tuo volto dal mio. Cosa lieve è il tuo corpo! 20 Basta ch io l abbandoni per sentirti crudelmente lontana.

15 Il più corto saluto è fra noi due un commiato finale. Ogni giorno ti perdo e ti ritrovo 25 così, senza speranza. Se tu sapessi com è già remoto il ricordo dei baci che poco fa mi davi, di quel caro abbandono, 30 di quel folle tuo amore ov io non mordo che sapore di morte. TEST DI ACCERTAMENTO DELLE COMPETENZE E DELLE ABILITÀ 26. remoto: lontano. Verifica (V. Cardarelli, Poesie, A. Mondadori, Milano 1942) COMPRENDERE 1 Il termine commiato (verso 5) significa a dolore b sollievo c dispetto d congedo 2 L espressione s agita nell aria un che di nuovo (versi 7-8) significa che il poeta a ha già in mente un nuovo amore b l addio lo porterà a una nuova, profonda sofferenza c sa che l addio segnerà un cambiamento nella sua vita d è consapevole che la nuova situazione lo renderà agitato 3 L espressione Amore più per tedio che per gioco intrapreso (versi 9-11) significa che quell amore a è iniziato per combattere la noia b ha avuto origine durante un gioco di società c è stato fin dall inizio una passione travolgente d risale al lontano momento in cui si sono abbandonati i giochi dell infanzia 4 L amore frutto che geme attaccato al debol ramo (versi 12-13) significa che il cuore del poeta a prova un amore ormai maturo come un frutto b a ogni distacco è come se perdesse una parte di sé c ha allontanato l amore come un frutto si stacca dall albero d ha generato quel fragile sentimento d amore che ora è moribondo 5 L espressione Ogni giorno ti perdo e ti ritrovo così senza speranza (versi 24-25) significa che a gli incontri con la donna sono del tutto casuali b la donna ha perso la speranza di riconquistarlo c gli appuntamenti quotidiani recano la consapevolezza della fine d il poeta ha perso la certezza di ritrovare la speranza di un tempo 6 L espressione quel folle tuo amore ov io non mordo / che sapore di morte (versi 30-31) vuol dire che a soltanto l amore ha il sapore della morte b l amore finito diviene preannuncio della morte stessa c la morte e l amore sono situazioni folli che portano alla morte d è folle chi associa il sapore della morte al sentimento d amore 7 Nella poesia è prevalente a la narrazione di avvenimenti b la definizione di stati d animo c la descrizione della donna amata d l enunciazione dell insegnamento di valori morali 3

16 POESIA VOLUME ANALIZZARE 8 Nella frase Basta ch io l abbandoni per sentirti crudelmente lontana (versi 20-21) vi sono a quattro pronomi b tre particelle pronominali c un pronome e due particelle pronominali d due pronomi e una particella pronominale 9 L espressione eppure mi ritorna all anima (versi 3-4) può essere sostituita da a tuttavia mi ritorna nell anima b sebbene mi ritorni nell anima c nonostante mi ritorni nell anima d al contrario ho di nuovo nell anima 10 È presente un predicato nominale nella frase a Non so pensarci (verso 3) b Amore e primavera vanno insieme (verso 14) c Cosa lieve è il tuo corpo (verso 19) d Ogni giorno ti perdo e ti ritrovo (verso 24) 11 Nei primi cinque versi della poesia, sono inserite quattro voci verbali: di quali modi e tempi si tratta? Esegui l analisi logica della frase Eppure mi ritorna più e più insistente all anima quel suo fugace sguardo di commiato Nella frase Se tu sapessi com è già remoto il ricordo dei baci che poco fa mi davi (versi 26-28) vi sono a la principale e una subordinata di primo grado b la principale e due subordinate di terzo grado c la principale, una coordinata e una subordinata di primo grado d la principale, una subordinata di primo grado e una subordinata di secondo grado 14 La divisione in sillabe della parola abbandono è a abba-ndo-no b abban-do- no c ab-ban-do-no d ab-ba-ndo-no 15 L accento tonico nella parola crudelmente è sulla sillaba a cru b del c men d te PRODURRE 16 Esponi in righe il contenuto della lirica

17 A PERCORSO I metodi della poesia UNITÀ A1 Il significato: il linguaggio della poesia UNITÀ A2 Il significante: la struttura del testo poetico UNITÀ A3 Parafasi e commento Res Ipsa (particolare). Francesco Clemente, Collezione dell artista.

18

19 PERCORSO A I METODI DELLA POESIA UNITÀ A1 OBIETTIVI Educazione letteraria Riconoscere il diverso valore della denotazione e della connotazione Riconoscere la particolare struttura grafica del testo di poesia Individuare l argomento e il contenuto globale del testo Distinguere «io lirico», interlocutore e autore reale Riconoscere nella poesia lirica il prevalere della funzione emotivo-espressiva Riconoscere le principali figure retoriche Il significato: il linguaggio della poesia INVITO AL METODO Le caratteristiche della poesia LABORATORIO A1.T1 P. Jahier Dichiarazione A1.T2 A. Arbasino Io attraverso la strada A1.T3 E. Montale Felicità raggiunta INVITO AL METODO Il linguaggio figurato LABORATORIO A1.T4 G. Carducci San Martino A1.T5 C. Govoni La trombettina A1.T6 G. Ungaretti O notte verifica formativa dell Unità A1.T7 A. Rimbaud La mia bohème La cattedrale. Auguste Rodin, Collezione privata.

20 A PERCORSO I METODI DELLA POESIA Invito INVITO al AL METODO metodo Fuochi d artificio a Venezia. George Barbier, illustrazione per Fêtes Galantes (Feste galanti) di Paul Verlaine, Collezione privata Stapleton. (Foto Bridgeman/Alinari) La poesia lirica Nell antica Grecia poeti e poetesse (VI sec. a.c.) componevano versi per esprimere il proprio mondo interiore e accompagnavano i testi con il suono di uno strumento chiamato «lira», che ha dato il nome al genere della lirica. Con il passare dei secoli la poesia è stata separata dalla musica e destinata alla recitazione e alla lettura, ma il nome di lirica è rimasto per indicare versi che esprimono emozioni e sentimenti. Da questa forma letteraria è stata distinta culturalmente la lirica popolare, che fonde poesia e musica, e alla quale si può far risalire la canzone d autore dei giorni nostri. La pagina della poesia Osserva i due testi seguenti: sapresti dire a colpo d occhio quale è in poesia e quale è in prosa? CCamminiamo una sera sul fianco di un colle, in silenzio. Nell ombra del tardo crepuscolo mio cugino è un gigante vestito di bianco, che si muove pacato, abbronzato nel volto, 5 taciturno. Tacere è la nostra virtù. 5 Le caratteristiche della poesia L(C. Pavese, I mari del Sud, in Lavorare stanca. Verrà la morte e avrà i tuoi occhi, Einaudi, Torino 1961) La composizione della raccolta è durata tre anni. Tre anni di giovinezza e di scoperte, durante i quali è naturale che la mia idea di poesia e insieme le mie capacità intuitive si sian venute approfondendo. E anche ora, benché quella profondità e quel vigore siano molto scaduti ai miei occhi, non credo che tutta, assolutamente tutta, la mia vita si sia appuntata per tre anni nel vuoto. 8 (C. Pavese, Il mestiere di poeta, in Lavorare stanca. Verrà la morte e avrà i tuoi occhi, Einaudi, Torino 1961)

Programma di ITALIANO. classe VB a.s. 2014/2015

Programma di ITALIANO. classe VB a.s. 2014/2015 Programma di ITALIANO classe VB a.s. 2014/2015 GRAMMATICA: La frase complessa o periodo La struttura del periodo:proposizioni principali, coordinate e subordinate La proposizione principale I vari tipi

Dettagli

IIS LICEO NICCOLO MACHIAVELLI ROMA II LICEO LINGUISTICO SEZIONE E PROGRAMMA DI ITALIANO A.S. 2014/2015

IIS LICEO NICCOLO MACHIAVELLI ROMA II LICEO LINGUISTICO SEZIONE E PROGRAMMA DI ITALIANO A.S. 2014/2015 IIS LICEO NICCOLO MACHIAVELLI ROMA II LICEO LINGUISTICO SEZIONE E PROGRAMMA DI ITALIANO A.S. 2014/2015 Prof.ssa Paola Zanzarri Contenuti: MODULO 1 IL LINGUAGGIO DELLA POESIA: Il testo come disegno: l aspetto

Dettagli

PROGRAMMA DI ITALIANO

PROGRAMMA DI ITALIANO LICEO SCIENTIFICO STATALE "Ettore Majorana" CALTAGIRONE PROGRAMMA DI ITALIANO Anno scolastico 2013/2014 CLASSE II SEZIONE C IL TESTO POETICO La differenza tra poesia e prosa. Cos è la poesia; il poeta.

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO

MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO PROGRAMMA DI ITALIANO CLASSE 5 PASTICCERIA MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO Inquadramento storico culturale: la crisi del Positivismo La poesia simbolista in Francia. C. Baudelaire Da I Fiori

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO PAGINA: 1 PROGRAMMA CONSUNTIVO A.S. 2013/14 SCUOLA: Liceo linguistico Manzoni DOCENTE: Elena Bordin MATERIA: Italiano Classe: V Sezione: M OBIETTIVI: COGNITIVI (Conoscenze, competenze): Riconoscere i sottocodici

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. STICOTTI LAURA A.S. 2015/2016 CLASSE IIALL MATERIA: ITALIANO

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. STICOTTI LAURA A.S. 2015/2016 CLASSE IIALL MATERIA: ITALIANO PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. STICOTTI LAURA A.S. 2015/2016 CLASSE IIALL MATERIA: ITALIANO Modulo n. 1 LA SINTASSI DEL DISCORSO: ANALISI LOGICA E DEL PERIODO Collocazione temporale: DURANTE L INTERO

Dettagli

ML 160 PROGRAMMA SVOLTO

ML 160 PROGRAMMA SVOLTO Pagina 1 di 6 ANNO SCOLASTICO 2012/13 CLASSE 2PA DOCENTE: Giovanni De Nardus DISCIPLINA ITALIANO LIBRO DI TESTO IN ADOZIONE: AUTORE: N: BOTTA TITOLO: Galeotto fu il libro (Il testo narrativo, Il testo

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Attimi d amore Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Distesa davanti alla collina Occhi verdi come il prato distesa e non pensi a nulla. Ricordo

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) PER COMINCIARE: IL TESTO, I TESTI Es, Misto (Verbale/Non verbale) Fumetto Verbale Non verbale (Visivo/Acustico)

Dettagli

PROGETTAZIONE DELLE ATTIVITA

PROGETTAZIONE DELLE ATTIVITA PROGETTAZIONE DELLE ATTIVITA Tempo Tema Destinatari Evento e progettazione delle attività Organizzazione Campi di esperienza e Obiettivi formativi e di apprendimento Settembre-Ottobre Io quaggiù, il cielo

Dettagli

PROGETTAZIONE CORSO DI STUDIO (materia: ITALIANO; classe 1^) Unità di apprendimento n. 1

PROGETTAZIONE CORSO DI STUDIO (materia: ITALIANO; classe 1^) Unità di apprendimento n. 1 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale di Calolziocorte Via F. Nullo,6 23801 CALOLZIOCORTE (LC) e.mail: lcic823002@istruzione.it - Tel: 0341/642405/630636

Dettagli

Giovedì 15 Marzo 2012

Giovedì 15 Marzo 2012 Giovedì 15 Marzo 2012 L ESPERIENZA DEL MORIRE COME AIUTARE I BAMBINI AD AFFRONTARE LA PERDITA DI UNA PERSONA CARA SILVIA VARANI Psicoterapeuta Fondazione ANT Italia Onlus Fratelli, a un tempo stesso, Amore

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO n. 21 - BOLOGNA. PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE Anno Scolastico 2015/16

ISTITUTO COMPRENSIVO n. 21 - BOLOGNA. PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE Anno Scolastico 2015/16 ISTITUTO COMPRENSIVO n. 21 - BOLOGNA *** *** *** DOCENTE: ELISABETTA PILLASTRINI CLASSE: III B MATERIA: ITALIANO PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE Anno Scolastico 2015/16 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO (CURRICOLO

Dettagli

Protocollo dei saperi imprescindibili a.s. 2012-2013 Ordine di scuola: professionale Indirizzi Servizi Commerciali

Protocollo dei saperi imprescindibili a.s. 2012-2013 Ordine di scuola: professionale Indirizzi Servizi Commerciali INDICE PROTOCOLLO SAPERI IMPRESCINDIBILI CLASSE 1 P. 2 PROTOCOLLO SAPERI IMPRESCINDIBILI CLASSE 2 P. 3 PROTOCOLLO SAPERI IMPRESCINDIBILI CLASSE 3 P. 4 PROTOCOLLO SAPERI IMPRESCINDIBILI CLASSE 4 P. 5 PROTOCOLLO

Dettagli

vivo noi tra VERSIONE MISTA strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi

vivo noi tra VERSIONE MISTA strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi Gruppo Scuola Nuova Percorsi facilitati per lo sviluppo e la valutazione della competenza religiosa è vivo tra noi strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti

Dettagli

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE - di Deepak Chopra Sette esercizi spirituali per portare la pace all interno delle tua vita e nel mondo che ti circonda. L approccio alla trasformazione personale

Dettagli

LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA

LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA L obbiettivo di questo laboratorio è quello di rielaborare ed interpretare un antica fiaba usando i significati profondi

Dettagli

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Scarica questo libretto Ascolta le canzoni in MP3 http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Canti con accordi 1 Lo spirito e la sposa z do

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO PROGRAMMA CONSUNTIVO Anno scolastico 2014-2015 MATERIA ITALIANO CLASSE 5 SEZIONE A Liceo scientifico opzione scienze applicate DOCENTE DOSSO BARBARA ORE DI LEZIONE 4 SETTIMANALI **************** OBIETTIVI

Dettagli

Istituto Comprensivo statale Girolamo Fracastoro Cavaion Veronese. SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI italiano

Istituto Comprensivo statale Girolamo Fracastoro Cavaion Veronese. SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI italiano Istituto Comprensivo statale Girolamo Fracastoro Cavaion Veronese SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI italiano Competenze chiave Comunicazione nella madre lingua competenza digitale imparare a imparare competenze

Dettagli

LO SGUARDO CURIOSO DI CLARA, Cristina Leocata, La Cassandra EDIZIONI www.cleocata.com

LO SGUARDO CURIOSO DI CLARA, Cristina Leocata, La Cassandra EDIZIONI www.cleocata.com LO SGUARDO CURIOSO DI CLARA, Cristina Leocata, La Cassandra EDIZIONI www.cleocata.com PROPOSTE OPERATIVE: Per insegnanti di scuola primaria e secondaria di primo grado Capitolo 1 Entrare in un quadro Capitolo

Dettagli

Scritto da Marzio Domenica 27 Febbraio 2011 19:49 - Ultimo aggiornamento Domenica 27 Febbraio 2011 20:16

Scritto da Marzio Domenica 27 Febbraio 2011 19:49 - Ultimo aggiornamento Domenica 27 Febbraio 2011 20:16 Giacomo Leopardi dedica i versi della poesia A Silvia ad una ragazza in cui si può riconoscere Teresa Fattorini, vicina di casa dello scrittore e morta giovanissima di tubercolosi. Questo poema, che si

Dettagli

(da La miniera, Fazi, 1997)

(da La miniera, Fazi, 1997) Che bello che questo tempo è come tutti gli altri tempi, che io scrivo poesie come sempre sono state scritte, che questa gatta davanti a me si sta lavando e scorre il suo tempo, nonostante sia sola, quasi

Dettagli

Scuola Secondaria Statale di I grado Manara Valgimigli ALBIGNASEGO

Scuola Secondaria Statale di I grado Manara Valgimigli ALBIGNASEGO PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA Anno scolastico 2011/12 Docente Di Bella Carmela Disciplina Italiano Classe I Sezione F n. alunni 25 SITUAZIONE DI PARTENZA Livello della classe (indicare con X a sinistra):

Dettagli

L Infinito di Leopardi. Innovazione nella tradizione

L Infinito di Leopardi. Innovazione nella tradizione L Infinito di Leopardi Innovazione nella tradizione Tradizione - Innovazione Giacomo Leopardi (1798-1837) Un illuminista romantico Un classicista moderno Un conservatore progressista Un provinciale europeo

Dettagli

Giuseppe Ungaretti. Studiò a Parigi alla Sorbonne e collaborò con gli intellettuali d avanguardia del

Giuseppe Ungaretti. Studiò a Parigi alla Sorbonne e collaborò con gli intellettuali d avanguardia del Giuseppe Ungaretti Giuseppe Ungaretti nacque nel 1888 ad Alessandria d Egitto, dove i suoi genitori, che erano originari di Lucca, si erano trasferiti in quanto il padre lavorava alla realizzazione del

Dettagli

ESERCITAZIONE DI RIEPILOGO

ESERCITAZIONE DI RIEPILOGO ESERCITAZIONE DI RIEPILOGO SOTTOLINEA IN NERO LE VOCI VERBALI AL CONGIUNTIVO E IN ROSSO QUELLE AL CONDIZIONALE Che cosa faresti se vincessi al totocalcio? Sarebbe opportuno che prendessero una decisione

Dettagli

Dipartimento di Lettere (Coordinatore: prof. Maria Elisa Tessarin)

Dipartimento di Lettere (Coordinatore: prof. Maria Elisa Tessarin) Dipartimento di Lettere (Coordinatore: prof. Maria Elisa Tessarin) PROGRAMMAZIONE GENERALE DI ITALIANO PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO 1 biennio, 2 biennio, 5 anno. Conoscenze disciplinari Conoscere le strutture

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA CAMPO DI : I DISCORSI E LE PAROLE E il campo che permette ai bambini, opportunamente guidati, di estendere il patrimonio lessicale, le competenze

Dettagli

Conoscenze, abilità e competenze. Saper collocare. fatti nel tempo e nello spazio;conoscere il contesto storico in cui nasce la letteratura

Conoscenze, abilità e competenze. Saper collocare. fatti nel tempo e nello spazio;conoscere il contesto storico in cui nasce la letteratura Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE BUCCARI MARCONI Indirizzi: Trasporti Marittimi / Apparati ed Impianti

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

ALL.A - CURRICOLO D ISTITUTO

ALL.A - CURRICOLO D ISTITUTO ALL.A - CURRICOLO D ISTITUTO CURRICOLO SCUOLA DELL INFANZIA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA (dalle INDICAZIONI NAZIONALI) IL SE E L ALTRO: Il bambino gioca

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

PROGETTAZIONE CORSO DI STUDIO (materia: ITALIANO; classe 3^)

PROGETTAZIONE CORSO DI STUDIO (materia: ITALIANO; classe 3^) Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale di Calolziocorte Via F. Nullo,6 23801 CALOLZIOCORTE (LC) e.mail: lcic823002@istruzione.it - Tel: 0341/642405/630636

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014/2015 ABILITA CONOSCENZE CONTENUTI PERIODO

ANNO SCOLASTICO 2014/2015 ABILITA CONOSCENZE CONTENUTI PERIODO CLASSE TERZA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ABILITA CONOSCENZE CONTENUTI PERIODO Ascolto e parlato Ascoltare testi prodotti da altri, anche trasmessi dai media, riconoscendone la

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Donato Panza LA VOCE DELLA LUNA

Donato Panza LA VOCE DELLA LUNA La voce della luna Donato Panza LA VOCE DELLA LUNA Poesie Con questo libro ci sarebbero tanti da ringraziare, ma mi limito solo a ringraziare tutti coloro che mi vogliono bene, e un ringraziamento speciale

Dettagli

IL VIAGGIO DI SCIANTAH di Kamil Kileny

IL VIAGGIO DI SCIANTAH di Kamil Kileny لش حن لطح ح ل ة ر كام ل ك يالني IL VIAGGIO DI SCIANTAH di Kamil Kileny traduzione italiana riga per riga, parola per parola curata da Pier Luigi Farri plfarri@vbscuola.it 1 Due buoni fratelli. Sciantah

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

Programma svolto. Modulo 1. Modulo di collegamento Recupero e consolidamento di contenuti e competenze del primo anno.

Programma svolto. Modulo 1. Modulo di collegamento Recupero e consolidamento di contenuti e competenze del primo anno. Iti Fermi - Modena Classe 2 H Docente Elisa Boldrini Disciplina Lingua e lett. italiane a. s. 2014/2015 Programma svolto Modulo 1. Modulo di collegamento Recupero e consolidamento di contenuti e competenze

Dettagli

nel nel giardino del gigante...

nel nel giardino del gigante... nel nel giardino del del gigante... Scuola dell infanzia Scuola dell infanzia - Scuola primaria classi 1^ 2^ 3^ Scuola primaria classi 4^ 5^ - Scuola secondaria di I grado Visita autogestita al Giardino

Dettagli

Corso di Laurea Triennale in Lettere. Anno Accademico 2009/2010

Corso di Laurea Triennale in Lettere. Anno Accademico 2009/2010 SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FACOLTA DI LETTERE E FILOSOFIA Corso di Laurea Triennale in Lettere Anno Accademico 2009/2010 Docente: Caterina Verbaro email: caterina.verbaro@unina2.it Titolo

Dettagli

Luigi Giulio Bonisoli GIGISLAND

Luigi Giulio Bonisoli GIGISLAND Luigi Giulio Bonisoli GIGISLAND Gigisland I edizione 2011 Luigi Giulio Bonisoli Responsabile della pubblicazione: Luigi Giulio Bonisoli Riferimenti web: www.melacattiva.com www.scribd.com/luigi Giulio

Dettagli

L alunno esprime: vissuti; emozioni, fatti.

L alunno esprime: vissuti; emozioni, fatti. CURRICOLO D ISTITUTO a. s. 2012 / 2013 CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA EUROPEA DI LEGITTIMAZIONE INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICOLO 2012 L alunno: SVILUPPO DELLE ASCOLTO L alunno ascolta: il lessico di

Dettagli

Contro i miei occhi. È la carezza che ognuno di noi vorrebbe fare al proprio nemico, ma non ci riesce, perché il nemico sfugge sempre.

Contro i miei occhi. È la carezza che ognuno di noi vorrebbe fare al proprio nemico, ma non ci riesce, perché il nemico sfugge sempre. Contro i miei occhi È la carezza che ognuno di noi vorrebbe fare al proprio nemico, ma non ci riesce, perché il nemico sfugge sempre. Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone

Dettagli

I colori dell autunno

I colori dell autunno I quaderni di Classe II A Scuola Secondaria di I Grado A. Zammarchi Castrezzato (BS) I colori dell autunno Haiku Poëtica Novembre 2009 Poëtica Classe II A - Scuola Secondaria di I Grado A. Zammarchi -

Dettagli

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono COLLANA VITAE A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono Serena Milano HO SCELTO DI GUARIRE Un viaggio dal Cancro alla Rinascita attraverso le chiavi della Metamedicina, della Psicologia,

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PROGETTAZIONE DIDATTICA DI ITALIANO ABILITA CONOSCENZE CONTENUTI PERIODO

ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PROGETTAZIONE DIDATTICA DI ITALIANO ABILITA CONOSCENZE CONTENUTI PERIODO CLASSE PRIMA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PROGETTAZIONE DIDATTICA DI ITALIANO OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ABILITA CONOSCENZE CONTENUTI PERIODO Ascolto e parlato Ascoltare testi prodotti da altri, anche trasmessi

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA

SCUOLA DELL INFANZIA IL SE E L ALTRO IL CORPO IN MOVIMENTO Prendere coscienza della propria identità Scoprire le diversità Apprendere le prime regole di vita sociale Osservare l ambiente che lo circonda Ascoltare le narrazioni

Dettagli

Luigi Broggini. In fondo al Corso. poesie. Le Lettere

Luigi Broggini. In fondo al Corso. poesie. Le Lettere Luigi Broggini In fondo al Corso poesie Le Lettere Paesaggio romano con leone di pietra, 1932. Se qualcuno chiede di me digli che abito sul Corso dove i giorni sono ugualmente felici e le ragazze più belle.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CASALSERUGO. Classe 1 Anno scolastico 2008/09

ISTITUTO COMPRENSIVO CASALSERUGO. Classe 1 Anno scolastico 2008/09 ISTITUTO COMPRENSIVO CASALSERUGO PROGRAMMAZIONE ANNUALE Ambito disciplinare: ITALIANO Classe 1 Anno scolastico 2008/09 TRAGUARDI DELLO SVILUPPO DELLE COMPETENZE al termine della scuola secondaria di 1

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Inchiostro in libertà

Inchiostro in libertà Autopubblicati Inchiostro in libertà di Roberto Monti Ci sono parole nascoste in noi, elementi celati negli angoli invisibili dell anima. Fondamenta per la logica umana Abbiamo tutti il diritto ai nostri

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO ABILITA

UNITÀ DI APPRENDIMENTO ABILITA NUMERO UNITÀ D APPRENDIMENTO 1 ASCOLTARE Comprendere l argomento e le informazioni principali di discorsi affrontati in classe. Seguire la narrazione di testi ascoltati o letti mostrando di saperne cogliere

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

ROSSETTI CHRISTINA GEORGINA

ROSSETTI CHRISTINA GEORGINA ROSSETTI CHRISTINA GEORGINA Rossetti, Christina Georgina (Londra 1830-1894) poetessa inglese, di genitori italiani: Gabriele Rossetti noto carbonaro abruzzese e Francesca Polidori amica di Lord Byron e

Dettagli

Io sono dono di Dio. Progetto educativo Di Religione Cattolica. Servizio Educativo San Michele Arcangelo Villanova del Ghebbo

Io sono dono di Dio. Progetto educativo Di Religione Cattolica. Servizio Educativo San Michele Arcangelo Villanova del Ghebbo Io sono dono di Dio Progetto educativo Di Religione Cattolica Servizio Educativo San Michele Arcangelo Villanova del Ghebbo Anno scolastico 2014 2015 PREMESSA L insegnamento della Religione Cattolica nella

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MUSSOLENTE SCUOLA MEDIA. Obiettivi specifici di apprendimento e relativi contenuti Primo biennio.

ISTITUTO COMPRENSIVO MUSSOLENTE SCUOLA MEDIA. Obiettivi specifici di apprendimento e relativi contenuti Primo biennio. ISTITUTO COMPRENSIVO MUSSOLENTE SCUOLA MEDIA Obiettivi specifici di apprendimento e relativi contenuti Primo biennio Obiettivi specifici ITALIANO Attività ASCOLTO - Applicare le strategie dell ascolto

Dettagli

Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra

Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra 1 Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra STILEMA / UNOTEATRO di e con Silvano Antonelli collaborazione drammaturgica Alessandra Guarnero Ogniqualvolta si utilizzino e

Dettagli

B. Comprendere il tema e le informazioni essenziali di un esposizione; comprendere lo scopo e l argomento di messaggi ascoltati.

B. Comprendere il tema e le informazioni essenziali di un esposizione; comprendere lo scopo e l argomento di messaggi ascoltati. ISTITUTO COMPRENSIVO DI CLUSONE A.S. 2014-2015 CURRICOLO DI ITALIANO Scuola Primaria Classe QUARTA _ QUARTO BIMESTRE_ COMPETENZE Indicazioni ABILITA CONOSCENZE AMBIENTE DI APPRENDIMENTO ASCOLTO E PARLATO

Dettagli

ANGELA RAINONE POESIE

ANGELA RAINONE POESIE 1 ANGELA RAINONE POESIE EDIZIONE GAZZETTA DIE MORRESI EMIGRATI Famiglia Rainone Angela Lugano Svizzera 2 3 PREFAZIONE Tra i giovani che hanno sporadicamente inviato delle poesie per pubblicarle sulla Gazzetta

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino

PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino Anno Scolastico PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino 2012-2013 Classe: V D Sezione TURISTIC O Docente: Disciplina: Pericolosi Walter Italiano e storia Descrizione: PROGRAMMA DI ITALIANO Modulo 1 L età del

Dettagli

Il libro vuole invitare i giovani che ancora cercano il loro cammino ad una conoscenza più intima e approfondita della vita di padre Mario Borzaga,

Il libro vuole invitare i giovani che ancora cercano il loro cammino ad una conoscenza più intima e approfondita della vita di padre Mario Borzaga, Saggistica Aracne Il libro vuole invitare i giovani che ancora cercano il loro cammino ad una conoscenza più intima e approfondita della vita di padre Mario Borzaga, missionario Oblato di Maria Immacolata.

Dettagli

Io sono l attimo come il fiume che scorre

Io sono l attimo come il fiume che scorre Io sono l attimo come il fiume che scorre Cristina Pia Sessa Sgueglia IO SONO L ATTIMO COME IL FIUME CHE SCORRE Le mie poesie teatro di vita www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Cristina Pia Sessa

Dettagli

LA RAGAZZA DELLA FOTO

LA RAGAZZA DELLA FOTO dai 9 anni LA RAGAZZA DELLA FOTO LIA LEVI Illustrazioni di Desideria Guicciardini Serie Arancio n 78 Pagine: 240 Codice: 978-88-566-3995-7 Anno di pubblicazione: 2014 L AUTRICE Lia Levi, di famiglia ebrea,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3, 4, 5 ANNI

PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3, 4, 5 ANNI PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3, 4, 5 ANNI 3 anni IL SÉ E L ALTRO Supera il distacco dalla famiglia Prende coscienza di sé Sviluppa

Dettagli

Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE

Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE Urlo d amore Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE racconti brevi www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Maria Antonietta Bafile Tutti i diritti riservati A tutti gli innamorati... A tutti gli amori assurdi

Dettagli

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan)

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) PROGETTO: Una vita, tante storie Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) Introduzione: Il racconto della propria vita è il racconto di ciò che si pensa

Dettagli

1. PREGHIERA, INVOCAZIONE. 1. Richiesta di salvezza salmo 3 8 Alzati, Iavè, salvami, mio Dio.

1. PREGHIERA, INVOCAZIONE. 1. Richiesta di salvezza salmo 3 8 Alzati, Iavè, salvami, mio Dio. I - RICHIESTA A DIO La preghiera è la relazione fondamentale dell anima che riconosce, ascolta e dialoga con Dio. Preghiera è superamento dell angoscia della propria solitudine; è liberarsi dal terrore

Dettagli

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2 Volto che sfugge, nebbia di idee, 9 tu sei solo una grossa bugia! SIb7+ Ti dicono tutti che hai dei talenti, LA9 in fondo ci speri che così sia! RITORNO ALLA CAVA RAP Questo è il mio mondo, qui sono il

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI FESTE E RICORRENZE Le feste rappresentano esperienze belle e suggestive da vivere e ricordare per

Dettagli

ALLA SERA. Vagar mi fai co' miei pensier su l'orme che vanno al nulla eterno; e intanto fugge questo reo tempo, e van con lui le torme

ALLA SERA. Vagar mi fai co' miei pensier su l'orme che vanno al nulla eterno; e intanto fugge questo reo tempo, e van con lui le torme ALLA SERA For/se/ per/chè /del/la /fa/tal/ quï/e/te Tu/ sei /l'ima/go a /me/ sì /ca/ra /vie/ni O /se/ra! E/ quan/do/ ti /cor/teg/gian/ lie/te Le /nu/bi e/sti/ve e i /zef/fi/ri /se/re/ni, E/ quan/do/ dal

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5 C Indirizzo:

Dettagli

33 poesie. una dedicata al calcio e una alla donna

33 poesie. una dedicata al calcio e una alla donna 33 poesie una dedicata al calcio e una alla donna Salvatore Giuseppe Truglio 33 POESIE una dedicata al calcio e una alla donna www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Salvatore Giuseppe Truglio Tutti

Dettagli

SIAMO TUTTI POETI. Percorso alla scoperta del testo poetico in cooperative learning. Classe IV A Maria Immacolata a.s. 2012-13

SIAMO TUTTI POETI. Percorso alla scoperta del testo poetico in cooperative learning. Classe IV A Maria Immacolata a.s. 2012-13 SIAMO TUTTI POETI Percorso alla scoperta del testo poetico in cooperative learning Classe IV A Maria Immacolata a.s. 2012-13 Docente Anna Maria Pirisi Premessa La poesia è un tipo di testo a misura dei

Dettagli

Collegamento con discipline scuola primaria. Cittadinanza e costituzione. Storia/ cittadinanza e costituzione. Cittadinanza e costituzione

Collegamento con discipline scuola primaria. Cittadinanza e costituzione. Storia/ cittadinanza e costituzione. Cittadinanza e costituzione IL SE e L ALTRO Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. Sviluppa il senso dell identità personale,

Dettagli

Esercizi pronomi accoppiati

Esercizi pronomi accoppiati Esercizi pronomi accoppiati 1. Rispondete secondo il modello: È vero che regali una casa a Marina?! (il suo compleanno) Sì, gliela regalo per il suo compleanno. 1. È vero che regali un orologio a Ruggero?

Dettagli

La poesia per mia madre

La poesia per mia madre La poesia per mia madre Oggi scrivo una poesia per la mamma mia. Lei ha gli occhi scintillanti come dei diamanti i capelli un po chiari e un po scuri il corpo robusto come quello di un fusto le gambe snelle

Dettagli

Codice Deontologico del Volontario adottato dalla Federazione Cure Palliative

Codice Deontologico del Volontario adottato dalla Federazione Cure Palliative Art.5. Agisce senza fini di lucro anche indiretto e non accetta regali o favori, se non di modico valore. ASSOCIAZIONE VOLONTARI ASSISTENZA PAZIENTI ONCOLOGICI Codice Deontologico del Volontario adottato

Dettagli

IL GRILLO PARLANTE. www.inmigrazione.it. Laboratorio sul Consiglio: dalle vicende del burattino di legno ai grandi temi personali.

IL GRILLO PARLANTE. www.inmigrazione.it. Laboratorio sul Consiglio: dalle vicende del burattino di legno ai grandi temi personali. IL GRILLO PARLANTE Laboratorio sul Consiglio: dalle vicende del burattino di legno ai grandi temi personali. www.inmigrazione.it collana lingua italiana l2 Pinocchio e il grillo parlante Pinocchio è una

Dettagli

NEL MARE DELLA NOSTRA FANTASIA OGNI PESCE E DIVERSO NELLE SUE FORME E COLORI, COME NOI RAGAZZI CHE ABBIAMO ESPRESSO QUESTO BELLISSIMO DISEGNO.

NEL MARE DELLA NOSTRA FANTASIA OGNI PESCE E DIVERSO NELLE SUE FORME E COLORI, COME NOI RAGAZZI CHE ABBIAMO ESPRESSO QUESTO BELLISSIMO DISEGNO. SEMPLICEMENTE INSIEME per condividere esperienze, notizie, gioie, conquiste, vittorie, delusioni, difficoltà, sofferenze come in famiglia, senza giudizi, rispettando l opinione di ciascuno, certi che ognuno

Dettagli

U.A. ITALIANO. ANNO SCOLASTICO 2013/2014 Scuola Primaria di BELLANO Classe 3^A e 3^B LE NOSTRE PAROLE VALGONO. Alunni di classe 3^ A e 3^B DESTINATARI

U.A. ITALIANO. ANNO SCOLASTICO 2013/2014 Scuola Primaria di BELLANO Classe 3^A e 3^B LE NOSTRE PAROLE VALGONO. Alunni di classe 3^ A e 3^B DESTINATARI U.A. ITALIANO ANNO SCOLASTICO 2013/2014 Scuola Primaria di BELLANO Classe 3^A e 3^B TITOLO DOCENTI OBIETTIVI FORMATIVI DISCIPLINE COINVOLTE STRUMENTI LE NOSTRE PAROLE VALGONO Ascoltare le comunicazioni

Dettagli

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA Sulle ali del tempo, sorvolo il vento. Viaggio per conoscere i luoghi del mondo. Il sentiero è la scia dell arcobaleno. Nei miei ricordi il verde della foresta, il giallo del sole, l azzurro ed il blu

Dettagli

MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE

MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE Dalle lunghe meditazioni solitarie di fratel Carlo de Foucauld, ora beatificato dalla Chiesa, era nata l idea della Fraternità. Gesù si era fatto chiamare

Dettagli

E ora inventiamo una vita.

E ora inventiamo una vita. E ora inventiamo una vita. - Venga Cristina, facciamo due chiacchiere. Il ragioniere dell'ufficio personale si accomoda e con un respiro inizia il suo discorso. Lei sa vero che ha maturato l'età per il

Dettagli

ITALIANO - CLASSE PRIMA

ITALIANO - CLASSE PRIMA ITALIANO - CLASSE PRIMA L alunno partecipa a scambi comunicativi con compagni e docenti (conversazione) attraverso messaggi semplici, chiari e pertinenti. Comprende semplici testi di intrattenimento e

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Comprensivo Statale Donato Bramante 61033 Fermignano (PU) Via Carducci, 2 SCUOLA DELL INFANZIA

Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Comprensivo Statale Donato Bramante 61033 Fermignano (PU) Via Carducci, 2 SCUOLA DELL INFANZIA Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Comprensivo Statale Donato Bramante 61033 Fermignano (PU) Via Carducci, 2 PIANO DI LAVORO ANNUALE DISCIPLINARE a.s 2015-16 SCUOLA DELL INFANZIA Sezioni 3^A

Dettagli