Beatrice Panebianco Antonella Varani. Metodi e fantasia. Poesia e teatro

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Beatrice Panebianco Antonella Varani. Metodi e fantasia. Poesia e teatro"

Transcript

1 Beatrice Panebianco Antonella Varani Metodi e fantasia Poesia e teatro

2 V O L U M E Indice degli autori Achmatova Anna, 234 Angiolieri Cecco, 196 Arbasino Alberto, 19 Baudelaire Charles, 312 Beaumarchais de Pierre-Augustin, 491 Beckett Samuel, 499 Bellocci Gianpiero, 269 Bellone Enrico, 336 Bencivenga Ermanno, 460 Bertolucci Attilio, 249 Brecht Bertolt, 264 Calvino Italo, 340 Caproni Giorgio, 72 Cardarelli Vincenzo, 59 Carducci Giosue, 36, 39, 128, 294 Catullo Gaio Valerio, 225, 301 Chiarelli Luigi, 505 Compiuta Donzella, 201 D Annunzio Gabriele, 79, 126, 316 De André Fabrizio, 14, 455 Euripide, 537 Filippi Rustico, 193 Fortini Franco, 252, 351 Francesco d Assisi, 164 Giacomo da Lentini, 176 Giusti Anna, 273 Goldoni Carlo, 467, 570 Govoni Corrado, 41 Gozzano Guido, 130 Guglielmo d Aquitania, 171 Guinizzelli Guido, 183, 203 Guittone d Arezzo, 180 Hack Margherita, 328 Ibsen Henrik, 580 Jahier Piero, 17 József Attila, 322 Lamarque Vivian, 254 Leopardi Giacomo, 87, 308 Lepre Aurelio, 348 Lucrezio, 331 Machiavelli Niccolò, 472 Marinetti Filippo Tommaso, 495 Miller Arthur, 479 Montale Eugenio, 22, 92, 243, 247 Neruda Pablo, 212 Nomadi, 344 Pascoli Giovanni, 99, 106, 118, 369, 372, 380, 381, 382, 388, 391, 394, 446 Pascoli Maria, 362 Penna Sandro, 319 Pessoa Fernando, 453 Petrarca Francesco, 84, 228 Pirandello Luigi, 556 Plauto Tito Maccio, 475 Poliziano Angelo, 219 Porta Antonio, 25 Prévert Jacques, 260 Quasimodo Salvatore, 61 Rambaldo di Vaqueiras, 189 Rimbaud Arthur, 47 Saba Umberto, 10, 64, 238, 451 Saffo, 222 Sbarbaro Camillo, 124 Shakespeare William, 563 Sofocle, 524, 530 Szymborska Wislawa, 283 Tasso Torquato, 305 Terenzio, 544 Trilussa, 114 Ungaretti Giuseppe, 44, 406, 416, 419, 424, 426, 430, 433, 435, 438, 440, 448 Valeri Diego, 112 Indice delle opere Alcyone, 79, 126 Allegria (L ), 419, 424, 426, 430, 440, 448 Aspettando Godot, 499 Canti di Castelvecchio, 99, 106, 118 Canti di G. Leopardi, 87 Canto novo, 316 Canzoniere (Il) di F. Petrarca, 84, 228 Canzoniere (Il) di U. Saba, 10, 64, 238, 451 Canzoniere di C. Donzella, 201 Canzoniere di G. da Lentini, 176 Canzoniere di G. d Arezzo, 180 Canzoniere di G. Guinizzelli, 183, 203 Carmi di Catullo, 225, 301 Carmina Burana, 156 Casa di bambola, 580 Città invisibili (Le), 340 Con me e con gli alpini, 17 Condannato volontario (Il), 544 Della natura, 331 Dolore (Il), 435, 438 Ed è subito sera, 61 Edipo re, 530 Famiglia dell antiquario (La), 467 Fanciullino (Il), 369 Filosofia in quarantadue pagine (La), 460 Fiori del male (I), 312 Frammenti di Alcmane, 297 Frammenti di Saffo, 222 Fuochi in novembre, 249 Locandiera (La), 570 Lodi di creature, 164 Lungo la vita di Giovanni Pascoli, 362 Mandragola (La), 472 Maschera e il volto (La), 505 Matinée. Un concerto di poesia, 19 Medea, 537 Morte di un commesso viaggiatore, 479 Myricae, 372, 380, 381, 382, 388, 391, 394 Nozze di Figaro (Le), 491 Odi barbare, 128 Ogni caso, 283 Opera da tre soldi (L ), 264 Opera in versi (L ) di G. Caproni, 72 Opere di A. Rimbaud, 47 Ossi di seppia, 22, 92 Parole, 260 Passi passaggi, 25 Patente (La), 556 Poesie di A. József, 322 Poesie di D. Valeri, 112 Poesie di S. Penna, 319 Poesie di Trilussa, 114 Poesie di V. Cardarelli, 59 Quaderno dei sogni e delle stelle (Il), 41 Rimanenze, 124 Rime di A. Poliziano, 219 Rime di T. Tasso, 305 Rime nuove, 36, 39, 294 Romeo e Giulietta, 563 Satiri alla caccia (I), 524 Satura, 243, 247 Sentimento del tempo, 44, 433 Sera, 234 Signore d oro (Il), 254 Soldato fanfarone (Il), 475 Teoria e invenzione futurista, 495 Venti poesie d amore e una canzone disperata, 212 Via del rifugio (La), 130 Violinista pazzo (Il), 453 Vita di un uomo. Saggi e interventi, 416 Volta per sempre (Una), 252, 351

3 Beatrice Panebianco Antonella Varani Metodi e fantasia Poesia e teatro

4 Copyright 2009 Zanichelli editore S.p.A., Bologna [6709] I diritti di elaborazione in qualsiasi forma o opera, di memorizzazione anche digitale su supporti di qualsiasi tipo (inclusi magnetici e ottici), di riproduzione e di adattamento totale o parziale con qualsiasi mezzo (compresi i microfilm e le copie fotostatiche), i diritti di noleggio, di prestito e di traduzione sono riservati per tutti i paesi. L acquisto della presente copia dell opera non implica il trasferimento dei suddetti diritti né li esaurisce. Le fotocopie per uso personale (cioè privato e individuale, con esclusione quindi di strumenti di uso collettivo) possono essere effettuate, nei limiti del 15% di ciascun volume, dietro pagamento alla S.I.A.E del compenso previsto dall art. 68, commi 4 e 5, della legge 22 aprile 1941 n Tali fotocopie possono essere effettuate negli esercizi commerciali convenzionati S.I.A.E. o con altre modalità indicate da S.I.A.E. Per le riproduzioni ad uso non personale (ad esempio: professionale, economico, commerciale, strumenti di studio collettivi, come dispense e simili) l editore potrà concedere a pagamento l autorizzazione a riprodurre un numero di pagine non superiore al 15% delle pagine del presente volume. Le richieste per tale tipo di riproduzione vanno inoltrate a Associazione Italiana per i Diritti di Riproduzione delle Opere dell ingegno (AIDRO) Corso di Porta Romana, n Milano e sito web L editore, per quanto di propria spettanza, considera rare le opere fuori del proprio catalogo editoriale, consultabile al sito La fotocopia dei soli esemplari esistenti nelle biblioteche di tali opere è consentita, oltre il limite del 15%, non essendo concorrenziale all opera. Non possono considerarsi rare le opere di cui esiste, nel catalogo dell editore, una successiva edizione, le opere presenti in cataloghi di altri editori o le opere antologiche. Nei contratti di cessione è esclusa, per biblioteche, istituti di istruzione, musei ed archivi, la facoltà di cui all art ter legge diritto d autore. Maggiori informazioni sul nostro sito: Impara a imparare Il simbolo Impara a imparare segnala argomenti ed esercizi che sviluppano la capacità di apprendere, una delle competenze chiave che l Unione europea ha individuato per i cittadini della società della conoscenza. Imparare a imparare mette in gioco diverse competenze: cercare e controllare le informazioni, individuare collegamenti e relazioni, comunicare, progettare, collaborare e risolvere problemi della vita reale. In questo libro, il simbolo Impara a imparare segnala gli esercizi che sviluppano la competenza di scrittura creativa e parlare in classe. Realizzazione editoriale Coordinamento redazionale: Marinella Lombardi Redazione: Luca Bonafè, Maria Giovanna Zini Riletture critiche, integrazioni ed editing: Luca Bonafè, Luciana Saetti, Maria Giovanna Zini Organizzazione del materiale: Antonella Avventuroso Segreteria di redazione: Claudia Patella Progetto grafico e impaginazione: Mara Fontanelli per Segni di Immagine Ricerca iconografica: Arianna Ulian, con la collaborazione di Claudia Patella Composizione: Belle Arti Contributi: Stesura dei testi: Mario Gineprini (integrazione del Percorso B, I temi della poesia; stesura del Percorso D, Incontro con l autore: Giuseppe Ungaretti; integrazione del Percorso F, I generi del teatro); Chiara Panzieri (schede Controllo grammaticale) Revisioni: Mario Gineprini (revisione e integrazione delle Verifiche finali); Luciana Saetti (Metodi della poesia; Metodi del teatro) Stesura/Risoluzione degli esercizi: Mario Gineprini (attività del Percorso B, I temi della poesia, del Percorso D, Incontro con l autore: Giuseppe Ungaretti e del Percorso F, I generi del teatro); Luciana Saetti Copertina: Progetto grafico: Miguel Sal & C., Bologna Immagine di copertina: Artwork Miguel Sal & C., Bologna In copertina versi di Giacomo Leopardi, L infinito (1819), Canti Prima edizione: marzo 2009 Ristampa: L impegno a mantenere invariato il contenuto di questo volume per un quinquennio (art. 5 legge n. 169/2008) è comunicato nel catalogo Zanichelli, disponibile anche online sul sito ai sensi del DM 41 dell 8 aprile 2009, All. 1/B. File per diversamente abili L editore mette a disposizione degli studenti non vedenti, ipovedenti, disabili motori o con disturbi specifici di apprendimento i file pdf in cui sono memorizzate le pagine di questo libro. Il formato del file permette l ingrandimento dei caratteri del testo e la lettura mediante software screen reader. Le informazioni su come ottenere i file sono sul sito Suggerimenti e segnalazione degli errori Realizzare un libro è un operazione complessa, che richiede numerosi controlli: sul testo, sulle immagini e sulle relazioni che si stabiliscono tra essi. L esperienza suggerisce che è praticamente impossibile pubblicare un libro privo di errori. Saremo quindi grati ai lettori che vorranno segnalarceli. Per segnalazioni o suggerimenti relativi a questo libro scrivere al seguente indirizzo indicando il nome e il luogo della scuola: Zanichelli editore S.p.A. Via Irnerio Bologna fax: sito web: Zanichelli editore S.p.A. opera con sistema qualità certificato CertiCarGraf n. 477 secondo la norma UNI EN ISO 9001:2000

5 Beatrice Panebianco Antonella Varani Metodi e fantasia Poesia e teatro con la collaborazione di Mario Gineprini a Umberto Tasca con gratitudine Sempre caro mi fu quest ermo colle, e questa siepe, che da tanta parte dell ultimo orizzonte il guardo esclude. Ma sedendo e mirando, interminati spazi di là da quella, e sovrumani silenzi, e profondissima quiete io nel pensier mi fi ngo; ove per poco il cor non si spaura. E come il vento odo stormir tra queste piante, io quello infi nito silenzio a questa voce vo comparando: e mi sovvien l eterno, e le morte stagioni, e la presente e viva, e il suon di lei. Così tra questa immensità s annega il pensier mio: e il naufragar m è dolce in questo mare. Giacomo Leopardi, L infi nito (1819), in Canti

6 Sommario Poesia Test di accertamento delle competenze e abilità p. 2 Percorso A I metodi della poesia p. 5 unità A1 Il significato: il linguaggio della poesia p. 7 INVITO AL METODO Le caratteristiche della poesia p. 8 La poesia lirica p. 8 lettura guidata SPAZI BIANCHI U. Saba Goal p. 10 Le parole della poesia p. 11 La comunicazione poetica: io lirico e interlocutore p. 12 lettura guidata IO LIRICO E AUTORE REALE F. De André Il suonatore Jones p. 14 Che cosa sai p. 16 Che cosa sai fare p. 16 LABORATORIO A1.T1 P. Jahier Dichiarazione p. 17 A1.T2 A. Arbasino Io attraverso la strada... p. 19 A1.T3 E. Montale Felicità raggiunta p. 22 INVITO AL METODO Il linguaggio figurato p. 24 Le parole-chiave p. 24 lettura guidata AREE DI SIGNIFICATO E MESSAGGIO POETICO A. Porta Nel cortile p. 25 Linguaggio figurato p. 26 Figure retoriche di significato p. 27 Figure retoriche dell ordine delle parole p. 33 lettura guidata FIGURE RETORICHE E MESSAGGIO DEL POETA G. Carducci Pianto antico p. 36 Che cosa sai p. 38 Che cosa sai fare p. 38 LABORATORIO A1.T4 G. Carducci San Martino p. 39 A1.T5 C. Govoni La trombettina p. 41 A1.T6 G. Ungaretti O notte p. 44 Verifica formativa dell Unità p Analizzare un testo p. 47 A1.T7 A. Rimbaud La mia bohème (Fantasia) p Verso l interrogazione p. 50 unità A2 Il significante: la struttura del testo poetico p. 51 INVITO AL METODO I versi e il ritmo p. 52 Il verso e le sue regole p. 52 La classificazione dei versi p. 52 Il computo delle sillabe e l accento tonico p. 53 Fusione e scissione delle sillabe p. 54 Il ritmo e l ictus p. 55 Effetti ritmici p. 57 lettura guidata LA VERSIFICAZIONE: SILLABE, ACCENTI, RITMO, PAUSE V. Cardarelli Autunno p. 59 Che cosa sai p. 60 Che cosa sai fare p. 60 LABORATORIO A2.T1 S. Quasimodo Specchio p. 61 A2.T2 U. Saba Trieste p. 64 IV

7 SOMMARIO INVITO AL METODO Suoni e composizioni poetiche p. 66 I diversi tipi di rime p. 66 La disposizione anomala delle rime p. 67 Le figure di suono p. 69 Il significato dei suoni p. 70 lettura guidata MUSICALITÀ E LETTURA ESPRESSIVA DI UN TESTO POETICO G. Caproni Per lei p. 72 controllo grammaticale I suoni delle parole: regole e creatività p. 74 I diversi tipi di strofe p. 76 I componimenti metrici p. 77 INVITO AL METODO Commentare una poesia p. 116 Le fasi del lavoro p. 116 lettura guidata COMMENTO G. Pascoli La mia sera p. 118 Che cosa sai p. 123 Che cosa sai fare p. 123 LABORATORIO A3.T3 C. Sbarbaro Ora che sei venuta p. 124 A3.T4 G. D Annunzio I pastori p. 126 A3.T5 G. Carducci Nevicata p. 128 SOMMARIO lettura guidata STROFA LUNGA, CANZONE LIBERA G. D Annunzio La pioggia nel pineto p. 79 Che cosa sai p. 83 Che cosa sai fare p. 83 LABORATORIO A2.T3 F. Petrarca Solo e pensoso p. 84 A2.T4 G. Leopardi A Silvia p. 87 A2.T5 E. Montale Meriggiare pallido e assorto p. 92 controllo grammaticale I modi indefiniti del verbo p. 96 Verifica formativa dell Unità p Analizzare un testo p. 99 A2.T6 G. Pascoli L uccellino del freddo p Verso l interrogazione p. 102 unità A3 Parafrasi e commento p. 103 INVITO AL METODO Parafrasare una poesia p. 104 Impariamo a fare la parafrasi p. 104 lettura guidata PARAFRASI G. Pascoli La mia sera p. 106 controllo grammaticale Le proposizioni indipendenti, principali, coordinate e subordinate p. 109 Che cosa sai p. 111 Che cosa sai fare p. 111 LABORATORIO A3.T1 D. Valeri Sgelo p. 112 A3.T2 Trilussa Er pastore e l agnelli p. 114 Verifica formativa dell Unità p Analizzare un testo p. 130 A3.T6 G. Gozzano La differenza p Verso l interrogazione p. 132 Percorso B I temi della poesia p. 133 SGUARDO D INSIEME Le tematiche della poesia p. 134 Le tematiche del percorso p. 135 TESTO D INVITO B.T1 P. Neruda Posso scrivere i versi p. 138 Che cosa sai p. 140 Che cosa sai fare p. 140 unità B1 Voci liriche e dichiarazioni d amore p. 141 INVITO AL TEMA I volti molteplici di un sentimento universale p. 142 TESTO D INVITO B1.T1 A. Poliziano La ballata delle rose p. 145 Che cosa sai p. 147 Che cosa sai fare p. 147 LABORATORIO B1.T2 Saffo Effetti d amore p. 148 profilo d autrice p. 149 B1.T3 G. V. Catullo Passione d amore p. 151 V

8 POESIA-TEATRO VOLUME profilo d autore p. 151 B1.T4 F. Petrarca I capelli d oro p. 154 profilo d autore p. 155 Il Canzoniere p. 159 B1.T5 A. Achmatova La porta è socchiusa p. 160 profilo d autrice p. 161 Voci femminili p. 163 B1.T6 U. Saba Ed amai nuovamente p. 164 profilo d autore p. 165 Il ritorno alla tradizione p. 166 B1.T7 E. Montale Ho sceso, dandoti il braccio p. 169 profilo d autore p. 170 Poesie dedicate alla moglie p. 171 B1.T8 E. Montale Non ho mai capito se io fossi p. 173 B1.T9 A. Bertolucci La rosa bianca p. 175 profilo d autore p. 175 controllo grammaticale Uso del che: congiunzione e pronome relativo p. 177 B1.T10 F. Fortini L edera p. 178 profilo d autore p. 178 B1.T11 V. Lamarque Due storie d amore p. 180 profilo d autrice p. 180 controllo grammaticale Derivazione delle parole: la trasposizione p. 182 ESPANSIONE Storie d amore e adolescenza: trasgressione, perdono e paure p. 184 Amori e adolescenti p. 184 TESTO D INVITO B1.T12 J. Prévert I ragazzi che si amano p. 186 Che cosa sai p. 188 Che cosa sai fare p. 188 LABORATORIO B1.T13 B. Brecht L amore di Polly p. 190 profilo d autore p. 192 controllo grammaticale Negazioni e interiezioni p. 194 B1.T14 G. Bellocci La dichiarazione stradale p. 195 Una canzone di pelle e di cuore p. 196 B1.T15 A. Giusti Cotta a senso unico? p. 199 B1.T16 L adolescenza... e l amore non corrisposto p. 203 Forme di comunicazione online p. 205 Verifica formativa dell Unità p Analizzare un testo p. 209 B1.T17 W. Szymborska L amore felice p Che cosa sai fare p Verso l interrogazione p. 214 unità B2 La natura p. 215 INVITO AL TEMA Paesaggi lirici e stati d animo p. 216 Natura e arte p. 216 Paesaggi poetici p. 219 TESTO D INVITO B2.T1 G. Carducci Traversando la Maremma toscana p. 220 Che cosa sai p. 222 Che cosa sai fare p. 222 LABORATORIO B2.T2 Alcmane Notturno p. 223 profilo d autore p. 224 La lirica greca p. 226 B2.T3 C.V. Catullo O Sirmione, bellissima tra le isole p. 227 profilo d autore p. 228 La lirica latina p. 228 B2.T4 T. Tasso Ecco mormorar l onde p. 231 profilo d autore p. 231 B2.T5 G. Leopardi Alla luna p. 234 VI

9 SOMMARIO profilo d autore p. 235 L idillio: paesaggio e stato d animo p. 236 B2.T6 C. Baudelaire Corrispondenze p. 238 profilo d autore p. 239 Simbolismo p. 241 B2.T7 G. D Annunzio O falce di luna calante p. 242 profilo d autore p. 243 B2.T8 S. Penna Il mare è tutto azzurro Sul molo il vento soffia forte p. 245 profilo d autore p. 245 B2.T9 A. József Estate p. 248 profilo d autore p. 249 ESPANSIONE Universo, astri e questioni ambientali p. 252 Cosmo e ambiente p. 252 TESTO D INVITO B2.T10 M. Hack Quando il poeta esce a guardare le stelle p. 254 Che cosa sai p. 256 Che cosa sai fare p. 256 LABORATORIO B2.T11 T. L. Caro L universo è mortale p. 257 profilo d autore p. 258 B2.T12 E. Bellone Quei nomi di dèi che parlano di astri p. 262 Plutone, un «pianeta nano» p. 264 B2.T13 Italo Calvino La città spazzatura p. 266 profilo d autore p. 267 B2.T14 Nomadi Chico p. 270 profilo d autore p. 271 B2.T15 A. Lepre Gli antichi e il rapporto con la Natura p. 274 Verifica formativa dell Unità p Analizzare un testo p. 277 B2.T16 F. Fortini Gli alberi p Che cosa sai fare p Verso l interrogazione p. 280 unità B3 La ricerca dell «oltre» p. 281 INVITO AL TEMA Vita umana e ansia d infinito p. 282 La ricerca dell «oltre» p. 282 Il rapporto uomo-divinità p. 283 Le leggi del tempo e dello spazio p. 284 TESTO D INVITO B3.T1 A. Merini Solo una mano d angelo p. 286 Che cosa sai p. 288 Che cosa sai fare p. 288 LABORATORIO B3.T2 Anacreonte Tremendo è l abisso di Acheronte p. 289 Ade e Acheronte nell immaginario greco p. 290 profilo d autore p. 290 B3.T3 F. d Assisi Cantico di frate sole p. 293 profilo d autore p. 295 B3.T4 G. Leopardi L infinito p. 297 profilo d autore p. 298 controllo grammaticale Aggettivi e pronomi dimostrativi p. 300 B3.T5 R. Tagore La fine del viaggio p. 303 profilo d autore p. 304 L armonia universale e l individuo p. 304 B3.T6 E. Montale Come Zaccheo p. 306 profilo d autore p. 306 Chi era Zaccheo p. 307 B3.T7 M. Luzi Come tu vuoi p. 309 profilo d autore p. 310 Ermetismo p. 311 B3.T8 D.M. Turoldo O infinito Silenzio p. 313 profilo d autore p. 314 ESPANSIONE Impegno e ricerca di spiritualità p. 316 Il rapporto tra impegno e spiritualità p. 316 controllo lessicale Utopia, religione buddista, scout p. 317 SOMMARIO VII

10 POESIA-TEATRO VOLUME TESTO D INVITO B3.T9 J. Lennon Imagine p. 318 Che cosa sai p. 320 Che cosa sai fare p. 320 LABORATORIO B3.T10 L. Alari Baggio è tornato nel calcio p. 321 La struttura della cronaca p. 323 B3.T11 P. Griseri Noi, scout p. 326 B3.T12 Pronti a servire p. 330 I motti scout p. 332 Verifica formativa dell Unità p Analizzare un testo p. 334 B3.T13 G. Caproni Preghiera p Che cosa sai fare p Verso l interrogazione p. 338 Percorso C Incontro con l opera: Myricae di Giovanni Pascoli p. 339 SGUARDO D INSIEME Come si studia un opera letteraria: Myricae p. 340 L opera letteraria come sistema di relazioni p. 340 Le esperienze di vita p. 341 La funzione del poeta p. 342 Il contesto storico-culturale p. 344 Le scelte artistiche p. 345 TESTO D INVITO C.T1 M. Pascoli Muoiono la sorella e la mamma p. 346 Che cosa sai p. 348 Che cosa sai fare p. 348 unità C1 Myricae: la struttura, i temi e i testi p. 349 INVITO ALL OPERA Il titolo e le edizioni dell opera p. 350 Il titolo p. 350 Le edizioni di Myricae p. 350 I simboli e la natura p. 351 VIII La rivoluzione espressiva p. 352 TESTO D INVITO C1.T1 G. Pascoli Il fanciullino p. 353 Che cosa sai p. 355 Che cosa sai fare p. 355 LABORATORIO C1.T2 G. Pascoli X agosto p. 356 La cavalla storna. La morte del padre nei Canti di Castelvecchio p. 360 ALTRI LINGUAGGI arte I macchiaioli p. 362 C1.T3 G. Pascoli Temporale p. 364 C1.T4 G. Pascoli Il lampo p. 365 C1.T5 G. Pascoli Il tuono p. 366 controllo grammaticale Lo stile nominale p. 367 controllo grammaticale Il passato remoto p. 368 C1.T6 G. Pascoli L assiuolo p. 372 C1.T7 G. Pascoli Allora p. 375 Verifica formativa dell Unità p Analizzare un testo p. 378 C1.T8 G. Pascoli Novembre p Che cosa sai fare p Verso l interrogazione p. 382 Percorso D Incontro con l autore: Giuseppe Ungaretti p. 383 SGUARDO D INSIEME Come si studia un autore: Ungaretti p. 384 La carta d identità di un autore p. 384 La biografia di Giuseppe Ungaretti p. 385 La Prima guerra mondiale p. 389 TESTO D INVITO D.T1 G. Ungaretti Commiato p. 390 Che cosa sai p. 392 Che cosa sai fare p. 392

11 SOMMARIO unità D1 La produzione poetica di Ungaretti p. 393 INVITO ALL AUTORE Giuseppe Ungaretti p. 394 L Allegria p. 394 Il porto sepolto p. 395 Le Avanguardie p. 396 Sentimento del tempo p. 398 Il dolore p. 398 La terra promessa p. 399 TESTO D INVITO D1.T1 G. Ungaretti Il poeta, uomo fra gli uomini p. 400 Che cosa sai p. 402 Che cosa sai fare p. 402 Teatro Test di accertamento delle competenze e abilità p. 444 Percorso E I metodi del teatro p. 447 unità E1 La struttura del testo drammatico e i personaggi p. 449 INVITO AL METODO Il testo drammatico p. 450 La comunicazione drammatica p. 450 lettura guidata ATTO, SCENA, PERSONAGGI C. Goldoni La famiglia dell antiquario p. 451 Lo spazio e il tempo p. 454 I ruoli dei personaggi p. 455 La caratterizzazione p. 456 SOMMARIO LABORATORIO D1.T2 G. Ungaretti Veglia p. 403 ALTRI LINGUAGGI fotografia La trincea p. 406 D1.T3 G. Ungaretti C era una volta p. 408 D1.T4 G. Ungaretti 26 gennaio 1917: Solitudine, Mattina, Dormire p. 410 D1.T5 G. Ungaretti In memoria p. 414 D1.T6 G. Ungaretti Stelle p. 417 D1.T7 G. Ungaretti «Nessuno, mamma, ha mai sofferto tanto» p. 419 D1.T8 G. Ungaretti Non gridate più p. 422 Verifica formativa dell Unità p Analizzare un testo p. 424 D1.T9 G. Ungaretti I fiumi p Che cosa sai fare p Verso l interrogazione p. 428 Verifiche finali G. Pascoli Lavandare p. 430 G. Ungaretti Fratelli p. 432 U. Saba Ritratto della mia bambina p. 435 F. Pessoa Altrove p. 437 F. De André La canzone dell amore perduto p. 439 lettura guidata TRAMA, STRUTTURA, PERSONAGGI N. Machiavelli La mandragola p. 456 Che cosa sai p. 458 Che cosa sai fare p. 458 LABORATORIO E1.T1 T.M. Plauto Il soldato fanfarone p. 459 profilo d autore p. 461 E1.T2 A.Miller Willy e Linda p. 463 profilo d autore p. 464 unità E2 Le caratteristiche del linguaggio drammatico p. 469 INVITO AL METODO Il linguaggio drammatico p. 470 Le didascalie p. 470 Le battute p. 472 Il linguaggio performativo p. 473 lettura guidata DIDASCALIE E LINGUAGGIO PERFORMATIVO P.-A. de Beaumarchais Un corteggiatore inopportuno p. 475 Che cosa sai p. 478 Che cosa sai fare p. 478 LABORATORIO E2.T1 F.T. Marinetti Vengono p. 479 IX

12 POESIA-TEATRO VOLUME controllo grammaticale Uso dei deittici e dell imperativo nel linguaggio teatrale p. 482 E2.T2 S. Beckett Una tragica attesa p. 483 La messinscena: dal testo scritto al testo rappresentato p. 488 Verifica formativa di Percorso p Analizzare un testo p. 489 E.T1 L. Chiarelli La doppia vita di Savina p Che cosa sai fare p Verso l interrogazione p. 496 Percorso F I generi del teatro p. 497 unità F1 La rappresentazione nel mondo antico p. 499 INVITO AL GENERE La letteratura drammatica p. 500 La tragedia: gli attori, il Coro, la struttura p. 501 I tragediografi p. 503 La commedia: i personaggi e il lieto fine p. 504 I commediografi e le tre fasi della commedia greca p. 505 La commedia latina e il suo pubblico p. 506 TESTO D INVITO F1.T1 Sofocle I Satiri alla caccia p. 508 Che cosa sai p. 513 Che cosa sai fare p. 513 LABORATORIO F1.T2 Sofocle Edipo e Tiresia p. 514 profilo d autore p. 515 trama dell opera p. 516 F1.T3 Euripide Medea p. 521 trama dell opera p. 522 profilo d autore p. 524 L antefatto della tragedia p. 525 F1.T4 Terenzio L educazione dei figli p. 528 profilo d autore p. 529 unità F2 Scene della modernità p. 533 INVITO AL GENERE La drammaturgia moderna p. 534 Gli sviluppi della tragedia p. 534 Gli sviluppi della commedia p. 535 La Commedia dell Arte p. 536 Le caratteristiche del dramma moderno p. 538 Il dramma borghese p. 538 TESTO D INVITO F2.T1 L. Pirandello Rosario Chiàrchiaro p. 540 profilo d autore p. 541 Che cosa sai p. 546 Che cosa sai fare p. 546 LABORATORIO F2.T2 W. Shakespeare Innamorati p. 547 profilo d autore p. 548 F2.T3 C. Goldoni La seduzione di Mirandolina p. 554 profilo d autore p. 556 Verifica formativa di Percorso p Analizzare un testo p. 564 F.T1 H. Ibsen La scelta di Nora p Che cosa sai fare p Verso l interrogazione p. 570 Verifiche finali O. Guerrieri La Locandiera va in scena p. 572 L. Pirandello Il dovere del medico p. 576 Le parole della poesia e del teatro p. 580 X

13 Metodi e fantasia Poesia PERCORSO A I metodi della poesia PERCORSO B I temi della poesia PERCORSO C Incontro con l opera: Myricae di Giovanni Pascoli PERCORSO D Incontro con l autore: Giuseppe Ungaretti Verifiche finali

14 POESIA VOLUME Test di accertamento delle competenze e delle abilità Per verificare le tue competenze e abilità, svolgi gli esercizi che ti vengono proposti. Prerequisiti da verificare Possedere una sufficiente conoscenza della lingua italiana dal punto di vista lessicale, morfologico e sintattico Saper individuare nelle parole la sillaba tonica pronunciata con maggior tono della voce Conoscere e applicare la divisione in sillabe delle parole Individuare il significato globale di una poesia Vincenzo Cardarelli Poesie (1942) Lirica Amore Vincenzo Cardarelli ( ) delinea in questa poesia i momenti conclusivi di una storia d amore. Ogni incontro e ogni situazione diventano presagio della fine imminente prima ancora che venga pronunciata la parola addio. Leggi attentamente il testo e poi esegui le attività. 5. fugace: rapido. commiato: separazione, congedo. 9. vago tumulto: fonte di un inquietudine (tumulto) indefinibile. 13. geme: soffre e si lamenta debolmente. 15. fatale e prescritto: voluto dal destino, deciso da sempre. 2 CCome chi gioia e angoscia provi insieme gli occhi di lei così m hanno lasciato. Non so pensarci. Eppure mi ritorna più e più insistente all anima 5 quel suo fugace sguardo di commiato. E un dolce tormento mi trattiene dal prender sonno, ora ch è notte e s agita nell aria un che di nuovo. Occhi di lei, vago tumulto. Amore, 10 pigro, incredulo amore, più per tedio, che per gioco intrapreso, ora ti sento attaccato al mio cuore (debol ramo) come frutto che geme. Amore e primavera vanno insieme. 15 Quel fatale e prescritto momento che ci diremo addio è già in ogni distacco del tuo volto dal mio. Cosa lieve è il tuo corpo! 20 Basta ch io l abbandoni per sentirti crudelmente lontana.

15 Il più corto saluto è fra noi due un commiato finale. Ogni giorno ti perdo e ti ritrovo 25 così, senza speranza. Se tu sapessi com è già remoto il ricordo dei baci che poco fa mi davi, di quel caro abbandono, 30 di quel folle tuo amore ov io non mordo che sapore di morte. TEST DI ACCERTAMENTO DELLE COMPETENZE E DELLE ABILITÀ 26. remoto: lontano. Verifica (V. Cardarelli, Poesie, A. Mondadori, Milano 1942) COMPRENDERE 1 Il termine commiato (verso 5) significa a dolore b sollievo c dispetto d congedo 2 L espressione s agita nell aria un che di nuovo (versi 7-8) significa che il poeta a ha già in mente un nuovo amore b l addio lo porterà a una nuova, profonda sofferenza c sa che l addio segnerà un cambiamento nella sua vita d è consapevole che la nuova situazione lo renderà agitato 3 L espressione Amore più per tedio che per gioco intrapreso (versi 9-11) significa che quell amore a è iniziato per combattere la noia b ha avuto origine durante un gioco di società c è stato fin dall inizio una passione travolgente d risale al lontano momento in cui si sono abbandonati i giochi dell infanzia 4 L amore frutto che geme attaccato al debol ramo (versi 12-13) significa che il cuore del poeta a prova un amore ormai maturo come un frutto b a ogni distacco è come se perdesse una parte di sé c ha allontanato l amore come un frutto si stacca dall albero d ha generato quel fragile sentimento d amore che ora è moribondo 5 L espressione Ogni giorno ti perdo e ti ritrovo così senza speranza (versi 24-25) significa che a gli incontri con la donna sono del tutto casuali b la donna ha perso la speranza di riconquistarlo c gli appuntamenti quotidiani recano la consapevolezza della fine d il poeta ha perso la certezza di ritrovare la speranza di un tempo 6 L espressione quel folle tuo amore ov io non mordo / che sapore di morte (versi 30-31) vuol dire che a soltanto l amore ha il sapore della morte b l amore finito diviene preannuncio della morte stessa c la morte e l amore sono situazioni folli che portano alla morte d è folle chi associa il sapore della morte al sentimento d amore 7 Nella poesia è prevalente a la narrazione di avvenimenti b la definizione di stati d animo c la descrizione della donna amata d l enunciazione dell insegnamento di valori morali 3

16 POESIA VOLUME ANALIZZARE 8 Nella frase Basta ch io l abbandoni per sentirti crudelmente lontana (versi 20-21) vi sono a quattro pronomi b tre particelle pronominali c un pronome e due particelle pronominali d due pronomi e una particella pronominale 9 L espressione eppure mi ritorna all anima (versi 3-4) può essere sostituita da a tuttavia mi ritorna nell anima b sebbene mi ritorni nell anima c nonostante mi ritorni nell anima d al contrario ho di nuovo nell anima 10 È presente un predicato nominale nella frase a Non so pensarci (verso 3) b Amore e primavera vanno insieme (verso 14) c Cosa lieve è il tuo corpo (verso 19) d Ogni giorno ti perdo e ti ritrovo (verso 24) 11 Nei primi cinque versi della poesia, sono inserite quattro voci verbali: di quali modi e tempi si tratta? Esegui l analisi logica della frase Eppure mi ritorna più e più insistente all anima quel suo fugace sguardo di commiato Nella frase Se tu sapessi com è già remoto il ricordo dei baci che poco fa mi davi (versi 26-28) vi sono a la principale e una subordinata di primo grado b la principale e due subordinate di terzo grado c la principale, una coordinata e una subordinata di primo grado d la principale, una subordinata di primo grado e una subordinata di secondo grado 14 La divisione in sillabe della parola abbandono è a abba-ndo-no b abban-do- no c ab-ban-do-no d ab-ba-ndo-no 15 L accento tonico nella parola crudelmente è sulla sillaba a cru b del c men d te PRODURRE 16 Esponi in righe il contenuto della lirica

17 A PERCORSO I metodi della poesia UNITÀ A1 Il significato: il linguaggio della poesia UNITÀ A2 Il significante: la struttura del testo poetico UNITÀ A3 Parafasi e commento Res Ipsa (particolare). Francesco Clemente, Collezione dell artista.

18

19 PERCORSO A I METODI DELLA POESIA UNITÀ A1 OBIETTIVI Educazione letteraria Riconoscere il diverso valore della denotazione e della connotazione Riconoscere la particolare struttura grafica del testo di poesia Individuare l argomento e il contenuto globale del testo Distinguere «io lirico», interlocutore e autore reale Riconoscere nella poesia lirica il prevalere della funzione emotivo-espressiva Riconoscere le principali figure retoriche Il significato: il linguaggio della poesia INVITO AL METODO Le caratteristiche della poesia LABORATORIO A1.T1 P. Jahier Dichiarazione A1.T2 A. Arbasino Io attraverso la strada A1.T3 E. Montale Felicità raggiunta INVITO AL METODO Il linguaggio figurato LABORATORIO A1.T4 G. Carducci San Martino A1.T5 C. Govoni La trombettina A1.T6 G. Ungaretti O notte verifica formativa dell Unità A1.T7 A. Rimbaud La mia bohème La cattedrale. Auguste Rodin, Collezione privata.

20 A PERCORSO I METODI DELLA POESIA Invito INVITO al AL METODO metodo Fuochi d artificio a Venezia. George Barbier, illustrazione per Fêtes Galantes (Feste galanti) di Paul Verlaine, Collezione privata Stapleton. (Foto Bridgeman/Alinari) La poesia lirica Nell antica Grecia poeti e poetesse (VI sec. a.c.) componevano versi per esprimere il proprio mondo interiore e accompagnavano i testi con il suono di uno strumento chiamato «lira», che ha dato il nome al genere della lirica. Con il passare dei secoli la poesia è stata separata dalla musica e destinata alla recitazione e alla lettura, ma il nome di lirica è rimasto per indicare versi che esprimono emozioni e sentimenti. Da questa forma letteraria è stata distinta culturalmente la lirica popolare, che fonde poesia e musica, e alla quale si può far risalire la canzone d autore dei giorni nostri. La pagina della poesia Osserva i due testi seguenti: sapresti dire a colpo d occhio quale è in poesia e quale è in prosa? CCamminiamo una sera sul fianco di un colle, in silenzio. Nell ombra del tardo crepuscolo mio cugino è un gigante vestito di bianco, che si muove pacato, abbronzato nel volto, 5 taciturno. Tacere è la nostra virtù. 5 Le caratteristiche della poesia L(C. Pavese, I mari del Sud, in Lavorare stanca. Verrà la morte e avrà i tuoi occhi, Einaudi, Torino 1961) La composizione della raccolta è durata tre anni. Tre anni di giovinezza e di scoperte, durante i quali è naturale che la mia idea di poesia e insieme le mie capacità intuitive si sian venute approfondendo. E anche ora, benché quella profondità e quel vigore siano molto scaduti ai miei occhi, non credo che tutta, assolutamente tutta, la mia vita si sia appuntata per tre anni nel vuoto. 8 (C. Pavese, Il mestiere di poeta, in Lavorare stanca. Verrà la morte e avrà i tuoi occhi, Einaudi, Torino 1961)

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO LETTERALE e quando ha SIGNIFICATO METAFORICO (FIGURATO). Questa non

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

ANDREA FONTANA. Storyselling. Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda

ANDREA FONTANA. Storyselling. Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda ANDREA FONTANA Storyselling Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda Impostazione grafica di Matteo Bologna Design, NY Fotocomposizione e redazione: Studio Norma,

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

Tu non ricordi la casa dei doganieri

Tu non ricordi la casa dei doganieri Percorso L autore Eugenio Montale 4. Le occasioni, La bufera e altro, Satura e l ultima produzione testi 13 13 Eugenio Montale Le occasioni La casa dei doganieri in Tutte le poesie, Mondadori, Milano,

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Nel ventre pigro della notte audio-ebook

Nel ventre pigro della notte audio-ebook Silvano Agosti Nel ventre pigro della notte audio-ebook Dedicato a quel po di amore che c è nel mondo Silvano Agosti Canti Nel ventre pigro della notte Edizioni l Immagine Nel ventre pigro della notte

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI COSCIENZA COSMICA FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? Dati identificativi ANNO SCOLASTICO periodo SCUOLA DOCENTI COINVOLTI ORDINE SCUOLA DESTINATARI FORMATRICI 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

su empatia, Liliana Jaramillo - Libro digitale GRATUITO-

su empatia, Liliana Jaramillo - Libro digitale GRATUITO- Attività e giochi su empatia, emozioni e conflitto Liliana Jaramillo - Libro digitale GRATUITO- Liliana Jaramillo Attività e giochi su empatia, emozioni e conflitto http://www.comunicazionepositiva.it

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Dall italiano alla logica proposizionale

Dall italiano alla logica proposizionale Rappresentare l italiano in LP Dall italiano alla logica proposizionale Sandro Zucchi 2009-10 In questa lezione, vediamo come fare uso del linguaggio LP per rappresentare frasi dell italiano. Questo ci

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

Dante Alighieri. Dal Codice Riccardiano 1040 Firenze, Biblioteca Riccardiana

Dante Alighieri. Dal Codice Riccardiano 1040 Firenze, Biblioteca Riccardiana Dante Alighieri Dal Codice Riccardiano 1040 Firenze, Biblioteca Riccardiana 1 Biografia di: Dante Alighieri Nacque a Firenze nel 1265 da una famiglia della piccola nobiltà fiorentina e la sua vita fu profondamente

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti Giovanni Fusetti racconta il ruolo del Clown nella sua pedagogia teatrale Articolo apparso sulla rivista del Piccolo Teatro Sperimentale della Versilia Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO:

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Dall immagine tesa. di Clemente Maria REBORA. Assenze che parlano. commento a cura di Giuseppe Mongelli

Dall immagine tesa. di Clemente Maria REBORA. Assenze che parlano. commento a cura di Giuseppe Mongelli Dall immagine tesa di Clemente Maria REBORA Assenze che parlano commento a cura di Giuseppe Mongelli analisi delle figure retoriche a cura di Daniela Massari e Vincenza Mezzina Il presente documento è

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA.

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. Avere il sospetto o essere a conoscenza che una donna che conosciamo è vittima di violenza da parte del compagno/marito/amante/fidanzato (violenza intrafamiliare)

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA CORO VALCAVASIA Cavaso del Tomba (TV) CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA chi siamo Il progetto sulla grande guerra repertorio discografia recapiti, contatti Chi siamo Il coro Valcavasia

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO

GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO Uno spot pubblicitario è formato da tre elementi principali: IMMAGINI MUSICA PAROLE L INFLUENZA DELLO SPOT SULLO SPETTATORE LE IMMAGINI Possono, anche tramite l'utilizzo

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Un differente punto di vista

Un differente punto di vista A Different Point of View Un differente punto di vista by Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Come sappiamo dal primo principio Huna, (IL MONDO E' COME TU PENSI CHE SIA

Dettagli

La natura del linguaggio e il processo di acquisizione

La natura del linguaggio e il processo di acquisizione La natura del linguaggio e il processo di acquisizione Il bambino nasce con un patrimonio genetico e con una predisposizione innata per il linguaggio. Affinché ciò avvenga normalmente è necessario che

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Il documento va compilato in forma digitale per poter ampliare gli spazi dello schema (ove necessario) e togliere

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE)

MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE) MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE) Contenuti Michelene Chi Livello ottimale di sviluppo L. S. Vygotskij Jerome Bruner Human Information Processing Teorie della Mente Contrapposizione

Dettagli

GRIGLIA DI OSSERVAZIONE E DI RILEVAZIONE DELLE ABILITA IN INGRESSO PER I TRE ANNI

GRIGLIA DI OSSERVAZIONE E DI RILEVAZIONE DELLE ABILITA IN INGRESSO PER I TRE ANNI GRIGLIA DI OSSERVAZIONE E DI RILEVAZIONE DELLE ABILITA IN INGRESSO PER I TRE ANNI INGRESSO Si mostra sereno Ricerca gli altri bambini Porta gli oggetti a scuola SERVIZI IGIENICI Ha il controllo sfinterico

Dettagli

Leopardi - "Il sabato del villaggio"

Leopardi - Il sabato del villaggio Leopardi - "Il sabato del villaggio" La donzelletta vien dalla campagna in sul calar del sole, col suo fascio dell'erba; e reca in mano un mazzolin di rose e viole, onde, siccome suole, ornare ella si

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

[Pagina 1] [Pagina 2]

[Pagina 1] [Pagina 2] [Pagina 1] Gradisca. 2.10.44 Rina amatissima, non so se ti rivedrò prima di morire - in perfetta salute - ; lo desidererei molto; l'andarmene di là con la tua visione negli occhi sarebbe per me un grande

Dettagli

ANNO, MESI, SETTIMANE E CALENDARIO

ANNO, MESI, SETTIMANE E CALENDARIO ANNO, MESI, SETTIMANE E CALENDARIO Iniziamo il percorso ricordando agli alunni le motivazioni che hanno spinto gli uomini a creare sistemi di misurazione del tempo, come fatto già per l orologio. Facciamo

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

Il canale protettivo del Kundalini Yoga

Il canale protettivo del Kundalini Yoga Il canale protettivo del Kundalini Yoga PER COMINCIARE E consigliabile avere un ora ed un luogo determinati dedicati allo yoga. Tempo e spazio sono le coordinate della relatività della nostra esistenza

Dettagli