Comunicazione ai Naviganti Armatori Capitani Capo Barca Motoristi e Marinai Iscritti nelle matricole della Pesca

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comunicazione ai Naviganti Armatori Capitani Capo Barca Motoristi e Marinai Iscritti nelle matricole della Pesca"

Transcript

1 Comunicazione ai Naviganti Armatori Capitani Capo Barca Motoristi e Marinai Iscritti nelle matricole della Pesca Venerdì 9 Marzo 2012 Oggetto: Regolamento CE 404/ Controlli alla Pesca Giornale di Bordo Codici ALFA 3 applicazione attuativa A tutti gli interessati, In merito all oggetto ed in particolare al richiamato regolamento CE 404/11 per quanto attiene alle dichiarazioni di trasbordo e sbarco a mezzo formato non elettronico si forniscono i chiarimenti del caso : Recita cosi l art. 30 CE 404/11 al 4 comma Gli Stati membri possono continuare ad utilizzare giornali di pesca in formato cartaceo conformemente al regolamento (CEE) n. 2807/83 per i pescherecci dell'unione non soggetti alla compilazione e alla trasmissione per via elettronica dei dati del giornale di pesca a norma dell'articolo 15 del regolamento sul controllo fino al completo esaurimento delle scorte di giornali di pesca cartacei. Recita cosi l art. 31( istruzioni per la compilazione e la presentazione di giornali di pesca, dichiarazione di trasbordo e dichiarazione di sbarco in formato cartaceo) comma 1 Il giornale di pesca, la dichiarazione di trasbordo e la dichiarazione di sbarco in formato cartaceo sono compilati e presentati in conformità alle istruzioni riportate nell'allegato X. Corre l obbligo, alla scrivente organizzazione, di chiarire ai propri iscritti e a quanti interessati che cosa è mai l allegato X. Altro non è che l istruzioni per l uso ai comandanti dei pescherecci. Precisamente sono : I COMANDANTI DEI PESCHERECCI DELL UNIONE EUROPEA I QUALI DEVONO COMPLETARE E PRESENTARE IL GIORNALE DI PESCA E PRESENTARE LA DICHIARAZIONE DI SBARCO E/O TRASBORDO IN FORMATO CARTACEO 1

2 Le informazioni relative al giornale di pesca per il peschereccio che è autorizzato ad utilizzare i modelli di cui agli allegati VI VII e VIII in forma cartacea, deve contenere le seguenti informative : Le seguenti informazioni generali sulla nave o sulle navi, a seconda dei casi, devono essere registrate (ai numeri corrispondenti) nel giornale di pesca: Rigo nr. 15 del Giornale di Bordo Quantitativi Catturati e Detenuti a Bordo per specie (M) > 50 KG Specie Codici Speciali FAO Al n. 15 del Giornale di Bordo - Quantitativi catturati e detenuti a bordo (M) viene specificato: Se i quantitativi di ciascuna specie detenuti a bordo superano i 50 kg di peso vivo equivalente,devono essere registrati nel giornale di pesca. Tali quantitativi comprendono quelli detenuti e non commercializzati ma destinati al consumo da parte dei membri dell'equipaggio. Devono essere utilizzati i codici speciali FAO ALFA 3. La cattura di ciascuna specie deve essere registrata in chilogrammi di peso vivo equivalente. (O) Qualora queste catture siano custodite in CESTE, CASSE, BIDONI, CARTONI, SACCHI, SACCHETTI o altri recipienti, occorre annotare il peso netto dell'unità utilizzata in chilogrammi di peso vivo equivalente, ed il numero esatto delle unità utilizzate. In alternativa, le catture detenute a bordo possono essere registrate in chilogrammi di peso vivo. Nel caso di incapienza di colonne, si utilizzerà una nuova pagina. Per maggior e miglior informativa si allegano tabelle relative alle specie più diffusamente catturabili per sistema di pesca ed i relativi codici ALFA 3 da inserire nel Giornale di Bordo. Buon Lavoro. Il Commissario UNCI PESCA 2

3 PESCI CATTURE PALANGARI LENZE Codice Nome Italiano Nome scientifico Nomi dialettali Fao Alpha 3 GAR AGUGLIA IMPERIALE BELONE BELONE AVUGGHIA IMPERIALI ALB ALALUNGA THUNNUS ALALUONGA ALALUNGA YRS LUCCIO DI MARE O ALUZZO SPHYRAENA ALUZZU SPHYRAENA BLT BISO O TOMBARELLO AUXIS ROCHEI BISU ROCHEI CTZ GALLINELLA O CAPPONE TRIGLOPORUS FRACIANA LASTOVIZA WRF CERNIA DI FONDALE POLYPRION ADDRUOTTU AMERICANUS DOL CORIFENA O LAMPUGA CORYPHAENA CAPUNI HIPPURUS SAU COSTARDELLA SCOMBERESOX TISTARIEDDRI SAURUS SAURUS DEC DENTICE DENTEX DENTEX RINTICI NAU FANFANO NAUCRATES FANFARU DUCTOR SYC GATTUCCIO SCYLIORHINUS CANICULA VUCCA IN FIERNU COE GRONGO CONGER CONGER RUNCU LVM LUVARO IMPERIALE LUVARUS LUVARU IMPERIALIS IMPIRIALI MMH MURENA MURAENA HELENA MURINA FOR MUSDEA PHYCIS PHYCIS MUSTIA HKE NASELLO MERLUZZO MERLUCCIUS MIRRUZZU MERLUCCIUS SBR OCCHIALONE PAGELLUS MUPA RUSSA BOGARAVEO SBG ORATA SPARUS AURATA ARATU PAC PAGELLO FRAGOLINO PAGELLUS LUVARU ERYTHINUS RPG PAGRO PAGRUS PAGRUS PAOLI BON PALAMITA SARDA SARDA PALAMITU SMD PALOMBO MUSTELUS PISCI PALUMMU MUSTELUS POA PESCE CASTAGNA BRAMA BRAMA PESCE LUNA SFS SPATOLA O PESCE LEPIDOPUS CAUDATUS SPATULA SCIABOLA AMB RICCIOLA SERIOLA DUMERILI ARICCIOLA 3

4 PESCI CATTURE PALANGARI LENZE SWA SARAGO DI SCOGLIO DIPLODUS SARACHI SARGUS BRF SCORFANO DI FONDALE HELICOLENUS DACTYLOPTERUS SCUOFANU I FUNNU RSE SCORFANO ROSSO SCORPAENA SCROFA SCUOFANU RUSSU BSS SPIGOLA DICENTRARCHUS SPINULA LABRAX HMM SUGARELLO SAURO TRACHURUS SAVARU MEDITERRANEUS LTA TONNETTO O EUTHYNNUS ALLITTIRATU ALLETTERATO ALLETTERATUS BFT TONNO ROSSO THUNNUS TUNNU RUSSU THYNNUS BSH VERDESCA PRIONACE VIDDRISCA GLAUCA SWO PESCE SPADA XIPHIAS GLADIUS PISCI SPATA N.B. E IMPORTANTE INSERIRE SOLO IL CODICE FAO ALFA 3 PER SEGNALARE LA SPECIE ITTICA ( PESCI O ALTRO ). 4

5 PESCI CATTURE - STRASCICO ATTREZZI DA POSTA CIANCIOLI/LAMPARE Codice Nome Italiano Nome scientifico Nomi dialettali Fao Alpha 3 ANE ACCIUGA O ALICE ENGRALIUS ANCIUOVA ENCRASICOLUS BOG BOGA BOOPS BOOPS UOPA MLR CEFALO CHELON LABROSUS MULIETTU GPW CERNIA EPINEPHELUS CIERNIA AENEUS DEC DENTICE DENTEX DENTEX RIENTICI PIC GARIZZO O SPIGARELLO SPICARA SPICARA FLEXSUOSA COE GRONCO CONGER CONGER RUNCU MAS LANZARDO SCOMBER OCCHIRUOSSU JAPONICUS BPI MENOLA SPICARA MAENA MINULA SSB MORMORA LITHOGNATHUS AIOLA MORMYRUS FOR MUSDEA PHICYS PHICYS MUSTIA HKE NASELLO O MERLUZZO MERLUCIUS MIRRUZZU MERLUCIUS GRE OCCHI VERDI CHLOROPHTHALMUS VUGGIOLU AGASSIZI SBR OCCHIALONE PAGELLUS MUPA RUSSA BOGARAVEO SBS OCCHIATA OBLATA MELANURA UCCHIATA COB OMBRINA UMBRINA CIRROSA LAQUIA SBG ORATA SPARAS AURATA ARATU PAC PAGETTO FRAGOLINO PAGELLUS LUVARI ERYTHINUS RPG PAGRO PAGRUS PAGRUS PRAI UUC PESCE PRETE URANOSCOPUS CUOCCIU SCABER JOD PESCE SAN PIETRO ZEUS FABER PISCI SAN PIETRU SFS PESCE SCIABOLA LEPIDOPUS SPATULA CAUDATUS MON RANA PESCATRICE LOPHIUS LAMIA PISCATORIUS RJA RAZZA BIANCA ROSTORAJA ALBA PICARA A MB RICCIOLA SERIOLA DUMERILI ARICCIOLA 5

6 SLM SALPA SARPA SALPA MANCIARACINA SWA SARAGO DIPLODUS SARGUS SARACU PIL SARDINA SARDINA SARDI PILCHARDUS RSE SCORFANO SCORPAENA SCUOFANU SCROFA SOL SOGLIOLA SOLEA SOLEA LINQUATA BSS SPIGOLA DICENTRARCHUS SPINULA LABRAX MSF SUACIA ARNOGLOSSUS TAMPUNA HMM SUGARELLO TRACHURUS SAVARI MEDITERRANEUS WEG TRACINA DRAGO TRACHINUS DRAGO TRACINA MUT TRIGLIA DI FANGO MULLUS BARBUTUS TRIGHIA BIANCA MUR TRIGLIA DI SCOGLIO MULLUS TRIGHIA RUSSA SURMULETUS GUN GALLINELLA O CAPPONE TRIGLA IYRA FRACIANA GBC GHIOZZO TESTONE GOBIUS COBITIS VUGGIUNA YRS LUCCIO DI MARE SPHYRAENA ALUZZU SPHYRAENA FIM ROSSETTO APHIA MINUTA NUNNATA I LUVARU BRF SCORFANO DI FONDALE HELICOLENUS DACTYLOPTEERUS OCCHIBEDDI N.B. E IMPORTANTE INSERIRE SOLO IL CODICE FAO ALFA 3 PER SEGNALARE LA SPECIE ITTICA ( PESCI O ALTRO ). 6

7 MOLLUSCHI CEFALOPODI POLIPI - CALAMARI E ALTRO SQR CALAMARO LOLIGO VULGARIS EDT MOSCARDINO ELEDONE MOSCHATA OCN POLPESSA OCTOPUS MACROPUS OCC POLPO VERACE OCTOPUS VULGARIS CTC SEPPIA SEPIA OFFICINALIS SQE TOTANO TODARODES SAGITTATUS CALAMARI PUIPPU I SUOLU FRAIEDDRU MAIULINO SICCIA TUORARU CROSTACEI E ALTRO ARS ROSSO ARISTEOMORPHA FOLIACEA ARA VIOLA ARISTEUS ANTENNATUS LKW COBETTO PLESIONIKA EDWARDSII TGS MAZZANCOLLE PENAEUS KERATHURUS MTS PANNOCCHIA O SQUILLA MANTIS CICALA NEP SCAMPO NEPHROPS NORVEGICUS DPS PARAPENAEUS ROSA/BIANCO LONGIROSTRIS NE ROSSO SCACCHIATU DI NASSE IMPERIALE CICALI SCAMPI BIANCO N.B. E IMPORTANTE INSERIRE SOLO IL CODICE FAO ALFA 3 PER SEGNALARE LA SPECIE ITTICA ( PESCI O ALTRO ). 7

BAMPE. Bambini e Prodotti di Eccellenza. P.O. Marittimo Italia Francia IL MARE E I SUOI PRODOTTI. Scuola ELEMENTARE SACRO CUORE 3 B

BAMPE. Bambini e Prodotti di Eccellenza. P.O. Marittimo Italia Francia IL MARE E I SUOI PRODOTTI. Scuola ELEMENTARE SACRO CUORE 3 B P.O. Marittimo Italia Francia Bambini e Prodotti di Eccellenza BAMPE IL MARE E I SUOI PRODOTTI Dr. Agr. Paolo Rosatelli Dipartimento per le Produzioni Zootecniche Servizio Risorse Ittiche Scuola ELEMENTARE

Dettagli

Carta dei Fondali. Zone Fao. Pescazzurro_Mangiasalute

Carta dei Fondali. Zone Fao. Pescazzurro_Mangiasalute Pescazzurro_Mangiasalute 4 3 Carta dei Fondali Zone Fao Il mare Adriatico centrale. Da Termoli ad Ancona abbiamo il pesce naturalmente più saporito d Italia ZONE DI PESCA FAO MEDITERRANEO ZONE DI PESCA

Dettagli

Sfop PROVINCIA REGIONALE DI SIRACUSA. Progetto POR Sicilia 2000/2006 misura 4.17 codice provvisorio 108 un atlante per il mare D.O.P.

Sfop PROVINCIA REGIONALE DI SIRACUSA. Progetto POR Sicilia 2000/2006 misura 4.17 codice provvisorio 108 un atlante per il mare D.O.P. CostardellA AgugliA NasellO TonnO Trigli GamberO Pesce PilotA TombarellO Aguglia ImperialE TotanO LanzardO PolpO Pesce SpadA OcchiatA AcciugA TrigliA Atlante per il mare D.O.P. Guida al consumo sostenibile

Dettagli

Pesca a strascico: razionalizzazione e selettività

Pesca a strascico: razionalizzazione e selettività Iniziativa finanziata dalla Unione Europea DocUP - S.F.O.P. 2000/2006 Misura 4.4 "Azioni realizzate dagli operatori del settore" Assessorato Attività Produttive, Sviluppo Economico e Piano Telematico -Direzione

Dettagli

Gli interferenti endocrini nei prodotti della pesca

Gli interferenti endocrini nei prodotti della pesca Gli interferenti endocrini nei prodotti della pesca Prof. Michele Amorena Conclusioni? I prodotti ittici costituiscono ottimi biosensori dello stato di d inquinamento e riflettono la tipologia e la concentrazione

Dettagli

XIV TROFEO CITTA DI RIMINI

XIV TROFEO CITTA DI RIMINI XIV TROFEO CITTA DI RIMINI BIG GAME IN DRIFTING Catch & Release OPEN FIPSAS RIMINI 26 /07/2014 (DATA DI RISERVA 27 /07/2014) REGOLAMENTO PARTICOLARE DELLA MANIFESTAZIONE Art. 1 DENOMINAZIONE: Gara di Pesca

Dettagli

Piano di Gestione Locale dell Unità Gestionale da Capo Calavà a Capo Milazzo

Piano di Gestione Locale dell Unità Gestionale da Capo Calavà a Capo Milazzo FEP 2007-2013 MISURA 3.1 Azioni collettive (art. 37 lettera m - Piani di gestione locali) Reg. (CE) n. 1198/2006 Piano di Gestione Locale dell Unità Gestionale da Capo Calavà a Capo Milazzo Co.Ge.P.A.

Dettagli

Servizio veterinario d igiene degli allevamenti e delle produzioni zootecniche (Area C)

Servizio veterinario d igiene degli allevamenti e delle produzioni zootecniche (Area C) Studio dell impatto ambientale di tipo radioattivo sugli animali produttori di alimenti perl uomo riscontri di passata e recente attivita veterinaria. Possibili elementi di valutazione per la definizione

Dettagli

NOTA. Dipartimento tematico B Politiche strutturali e di coesione LA PESCA NEL DODECANNESO PESCA 2008 IT

NOTA. Dipartimento tematico B Politiche strutturali e di coesione LA PESCA NEL DODECANNESO PESCA 2008 IT NOTA Dipartimento tematico B Politiche strutturali e di coesione LA PESCA NEL DODECANNESO PESCA 2008 IT Direzione generale delle Politiche interne dell Unione Unità tematica - Politiche strutturali e

Dettagli

VALUTAZIONE DELL EFFETTO RISERVA DELL AREA MARINA PROTETTA DEL PLEMMIRIO SULLE RISORSE ITTICHE PESCABILI

VALUTAZIONE DELL EFFETTO RISERVA DELL AREA MARINA PROTETTA DEL PLEMMIRIO SULLE RISORSE ITTICHE PESCABILI Struttura Tecnico Scientifica di Palermo Laboratorio di Milazzo Via dei Mille 44 98057, Tel 0909224872 Fax 0909241832 RELAZIONE FINALE LUGLIO 2011 VALUTAZIONE DELL EFFETTO RISERVA DELL AREA MARINA PROTETTA

Dettagli

IZSTO IL PESCE E GIUSTO. Guida pratica all acquisto consapevole del pesce A.S.L. TO1

IZSTO IL PESCE E GIUSTO. Guida pratica all acquisto consapevole del pesce A.S.L. TO1 IZSTO Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d Aosta A.S.L. TO1 Azienda Sanitaria Locale Torino IL PESCE E GIUSTO Guida pratica all acquisto consapevole del pesce LE FRODI

Dettagli

Fondo europeo per la pesca: Investiamo per un attività di pesca sostenibile UNIONE EUROPEA Assessorato Agricoltura

Fondo europeo per la pesca: Investiamo per un attività di pesca sostenibile UNIONE EUROPEA Assessorato Agricoltura Fondo europeo per la pesca: Investiamo per un attività di pesca sostenibile UNIONE EUROPEA Assessorato Agricoltura Mangia pesce! Il pesce è un alimento che, secondo le linee guida dei nutrizionisti, dovrebbe

Dettagli

Acciuga o Alice - (Engraulis encrasicolus) Nome Scientifico: Engraulis encrasicolus. Codice FAO ANE. Area di Pesca: Mediterraneo, Mar Nero, Atlantico orientale, dalle coste occidentali dell'africa al nord

Dettagli

Specie. Glassatura 20% Imballo. 6 x 1 Kg. Marchio. Blu Mares. Specie. Glassatura 20% Imballo. 6 x 1 Kg. Marchio. Blu Mares. Specie.

Specie. Glassatura 20% Imballo. 6 x 1 Kg. Marchio. Blu Mares. Specie. Glassatura 20% Imballo. 6 x 1 Kg. Marchio. Blu Mares. Specie. seppie pulite iqf 8/12 6x1 kg Seppia Orientale (Sepiella Japonica) 8001179010663 385 x 195 x 250 260 x 415 seppie pulite iqf 10/20 6x1 kg Seppia Orientale (Sepiella Japonica) 8001179010670 385 x 195 x

Dettagli

Invito a partecipare all ITINERARIO DEL PESCE DIMENTICATO Percorso gastronomico-culturale dedicato alle specie ittiche di minor valore commerciale

Invito a partecipare all ITINERARIO DEL PESCE DIMENTICATO Percorso gastronomico-culturale dedicato alle specie ittiche di minor valore commerciale Invito a partecipare all ITINERARIO DEL PESCE DIMENTICATO Percorso gastronomico-culturale dedicato alle specie ittiche di minor valore commerciale L iniziativa L iniziativa, rivolta ai ristoratori la cui

Dettagli

LE PARASSITOSI ITTICHE TRA VECCHIA E NUOVA LEGISLAZIONE (E NON SOLO)

LE PARASSITOSI ITTICHE TRA VECCHIA E NUOVA LEGISLAZIONE (E NON SOLO) LE PARASSITOSI ITTICHE TRA VECCHIA E NUOVA LEGISLAZIONE (E NON SOLO) CAORLE 30 GIUGNO 2012 DR PAOLO CAPOVILLA I PARASSITI DI INTERESSE SANITARIO: (PRESENTI IN PRODOTTI DELLA PESCA E MOLLUSCHI E TRASMISSIBILI

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA N 1639 DEL 02/10/1968

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA N 1639 DEL 02/10/1968 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA N 1639 DEL 02/10/1968 PESCA SPORTIVA Nelle righe che seguono tratteremo gli aspetti della pesca sportiva in mare riferendoci a quanto è previsto tuttora dalla legislazione

Dettagli

F.I.P.S.A.S. C.O.N.I. C.M.A.S. Libro bianco LE GARE DI PESCA IN APNEA. A cura del Comitato di Settore Attività Subacquee

F.I.P.S.A.S. C.O.N.I. C.M.A.S. Libro bianco LE GARE DI PESCA IN APNEA. A cura del Comitato di Settore Attività Subacquee F.I.P.S.A.S. C.O.N.I. C.M.A.S. Libro bianco LE GARE DI PESCA IN APNEA A cura del Comitato di Settore Attività Subacquee Roma anno 2002 INDICE INTRODUZIONE (di Alberto Azzali). pag.3 CAPITOLO 1 - La Federazione

Dettagli

PESCA ARTIGIANALE SOSTENIBILE NELLE AREE MARINE PROTETTE ITALIANE 1 Stato dell arte e Prospettive future

PESCA ARTIGIANALE SOSTENIBILE NELLE AREE MARINE PROTETTE ITALIANE 1 Stato dell arte e Prospettive future PESCA ARTIGIANALE SOSTENIBILE NELLE AREE MARINE PROTETTE ITALIANE 1 Stato dell arte e Prospettive future La direttiva quadro per la strategia marina 2008/56/CE, promuove l applicazione di un approccio

Dettagli

LEGA CONSUMATORI GUIDA ALLA PESCA SOSTENIBILE

LEGA CONSUMATORI GUIDA ALLA PESCA SOSTENIBILE LEGA CONSUMATORI GUIDA ALLA PESCA SOSTENIBILE QUANTI PESCI CI SONO NEL MARE? Tre pescatori di Livorno Disputarono un anno e un giorno Per stabilire e sentenziare Quanti pesci ci sono nel mare. Disse il

Dettagli

ATTI DEL FORUM. Il prodotto ittico: una risorsa per la produzione, distribuzione e somministrazione a tutela del consumatore

ATTI DEL FORUM. Il prodotto ittico: una risorsa per la produzione, distribuzione e somministrazione a tutela del consumatore 1 ATTI DEL FORUM Il prodotto ittico: una risorsa per la produzione, distribuzione e somministrazione a tutela del consumatore 2 INSERIRE RIFERIMENTO CAPITOLO DOPO AVER FATTO INDICE Pubblicato nel mese

Dettagli

L ISTAMINA IL PROBLEMA DEI PARASSITI. DR. ARMANI ANDREA Facoltà di Medicina Veterinaria Università di Pisa

L ISTAMINA IL PROBLEMA DEI PARASSITI. DR. ARMANI ANDREA Facoltà di Medicina Veterinaria Università di Pisa L ISTAMINA IL PROBLEMA DEI PARASSITI DR. ARMANI ANDREA Facoltà di Medicina Veterinaria Università di Pisa L ISTAMINA NEI PRODOTTI ITTICI CHE COS E L ISTAMINA? L Istamina è un composto organico che si forma

Dettagli

Unità tematica. Pesca. Unità tematica. Politiche strutturali e di coesione. Direzione generale Politiche interne. Ruolo. Aree tematiche.

Unità tematica. Pesca. Unità tematica. Politiche strutturali e di coesione. Direzione generale Politiche interne. Ruolo. Aree tematiche. Direzione generale Politiche interne Unità tematica Politiche strutturali e di coesione Direzione generale Politiche interne Unità tematica Politiche strutturali e di coesione B B Agricoltura e sviluppo

Dettagli

I PROGRAMMA NAZIONALE TRIENNALE DELLA PESCA E DELL ACQUACOLTURA

I PROGRAMMA NAZIONALE TRIENNALE DELLA PESCA E DELL ACQUACOLTURA I PROGRAMMA NAZIONALE TRIENNALE DELLA PESCA E DELL ACQUACOLTURA 1 I PROGRAMMA NAZIONALE TRIENNALE DELLA PESCA E DELL ACQUACOLTURA PAG. 1. INTRODUZIONE 4 1.1 Gli Obiettivi generali del piano 4 1.2 Conservazione

Dettagli

EXECUTIVE SUMMARY. Maggio 2013

EXECUTIVE SUMMARY. Maggio 2013 Maggio 2013 EXECUTIVE SUMMARY Il check up del settore ittico nazionale per il 2012 mostra tutti i segni di una difficoltà che, se già di per sé sembra assumere carattere strutturale, è stata aggravata

Dettagli

IL MERCATO DEI PRODOTTI ITTICI FRESCHI IN ITALIA

IL MERCATO DEI PRODOTTI ITTICI FRESCHI IN ITALIA Studi di settore IL MERCATO DEI PRODOTTI ITTICI FRESCHI IN ITALIA Analisi dell offerta, della domanda e della distribuzione al dettaglio Il settore ittico in Italia I principali indicatori del settore

Dettagli

Procedure per un efficace controllo di filiera in sicurezza alimentare: i prodotti della pesca

Procedure per un efficace controllo di filiera in sicurezza alimentare: i prodotti della pesca I controlli ufficiali nella fase della produzione primaria Procedure per un efficace controllo di filiera in sicurezza alimentare: i prodotti della pesca VALMONTONE 08 OTTOBRE 2014 Dr Nicolini Giuseppe

Dettagli

DISCIPLINARE CONSORZIO PESCA ANCONA

DISCIPLINARE CONSORZIO PESCA ANCONA DISCIPLINARE Indice Emissione del 09.01.2007 2 1. INTRODUZIONE OP con sede in via Molo Mondracchio, s.n 60125 Ancona (indirizzo internet www.conpesca.it) L OP, ai sensi e per gli effetti delle norme comunitarie

Dettagli

I.C.R. Mare s.c.r.l. Via Belvedere 212, 80127 Napoli email: icrmare@libero.it

I.C.R. Mare s.c.r.l. Via Belvedere 212, 80127 Napoli email: icrmare@libero.it SINTESI Autori: D Ambra R., Casola E., Coccorese P., Dell Aquila M., Fiore M., Maccaroni A., Plastina N., Salerno G., Sardone M. e Scardi M. I.C.R. Mare s.c.r.l. Via Belvedere 212, 80127 Napoli email:

Dettagli

WWF Italia - Area Marina Protetta di Miramare Osservatori del pescato: progetto educativo sul consumo consapevole dei prodotti del mare

WWF Italia - Area Marina Protetta di Miramare Osservatori del pescato: progetto educativo sul consumo consapevole dei prodotti del mare WWF Italia - Area Marina Protetta di Miramare Osservatori del pescato: progetto educativo sul consumo consapevole dei prodotti del mare Milena TEMPESTA & Francesco ZUPPA C.E.A.M. - Centro di Educazione

Dettagli

COMUNITÀ CIBO TIPICO IRPINO

COMUNITÀ CIBO TIPICO IRPINO INFORMAZIONI SUL PESCE È impostante scegliere un buon pescivendolo. Questo implica una serie di considerazioni sul locale: pulizia, ordine, odore di mare, non di ammoniaca o avariato; badate che chi serve

Dettagli

I PROGRAMMA NAZIONALE TRIENNALE DELLA PESCA E DELL ACQUACOLTURA

I PROGRAMMA NAZIONALE TRIENNALE DELLA PESCA E DELL ACQUACOLTURA I PROGRAMMA NAZIONALE TRIENNALE DELLA PESCA E DELL ACQUACOLTURA 1 I PROGRAMMA NAZIONALE TRIENNALE DELLA PESCA E DELL ACQUACOLTURA PAG. 1. INTRODUZIONE 4 1.1 Gli Obiettivi generali del piano 4 1.2 Conservazione

Dettagli

La pesca professionale nell AMP Portofino

La pesca professionale nell AMP Portofino La pesca professionale nell AMP Portofino In Liguria la piccola pesca artigianale, un attività praticata sottocosta con piccole imbarcazioni, occupa un posto di rilievo nell economia di molti borghi costieri

Dettagli

deliberazione n. 118

deliberazione n. 118 REGIONE MARCHE 1 ASSEMBLEA LEGISLATIVA VIII LEGISLATURA deliberazione n. 118 PIANO TRIENNALE REGIONALE PER LA PESCA E L ACQUACOLTURA 2009/2011 LEGGE REGIONALE 13 MAGGIO 2004, N. 11, ARTICOLO 4 ESTRATTO

Dettagli

3. IL SISTEMA PESCA AD ANCONA: LE INTERRELAZIONI

3. IL SISTEMA PESCA AD ANCONA: LE INTERRELAZIONI 3. IL SISTEMA PESCA AD ANCONA: LE INTERRELAZIONI 3.1 Le componenti del Sistema Pesca ad Ancona 3.1.1 Il concetto di sistema applicato all economia della pesca ad Ancona Per lo studio dell economia della

Dettagli

RICONOSCERE, CONSERVARE, CONSUMARE

RICONOSCERE, CONSERVARE, CONSUMARE RICONOSCERE, CONSERVARE, CONSUMARE IL PESCE di Diego Ravasin Flavia Verginella con la collaborazione della Cooperativa Pescatori di Grado Coordinamento: Edo Billa e Marco Missio Vignette e disegni: Federico

Dettagli

I protagonisti di gennaio: il grongo e la murena. Ricetta: Grongo cotto 2 volte

I protagonisti di gennaio: il grongo e la murena. Ricetta: Grongo cotto 2 volte I protagonisti di gennaio: il grongo e la murena Ricetta: Grongo cotto 2 volte Il grongo (Conger conger) e la murena (Muraena helena) sono pesci di scoglio molto grassi e per questo fanno parte degli ingredienti

Dettagli

Introduzione 2. 1. La pesca costiera artigianale 2

Introduzione 2. 1. La pesca costiera artigianale 2 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA PIANO D AZIONE PER LO SVILUPPO, LA COMPETITIVITA E LA SOSTENIBILITA DELLA PESCA COSTIERA ARTIGIANALE AI SENSI DEL REG. (CE) 508/2014 art.18, comma 1, lettera i INDICE

Dettagli

Rapporto Annuale sulla Pesca e sull Acquacoltura in Sicilia 2009

Rapporto Annuale sulla Pesca e sull Acquacoltura in Sicilia 2009 DISTRETTO PRODUTTIVO DELLA PESCA OSSERVATORIO DELLA PESCA DEL MEDITERRANEO Rapporto Annuale sulla Pesca e sull Acquacoltura in Sicilia 2009 Regione Siciliana Assessorato delle Risorse Agricole e Alimentari

Dettagli

GSA 19 MAR IONIO STRASCICO

GSA 19 MAR IONIO STRASCICO PIANO DI GESTIONE (ex art.24 del Reg. (CE) n.1198/2006 ) GSA 19 MAR IONIO STRASCICO Maggio 2011 1. Ambiti di applicazione...3 2. Obiettivo globale...3 3. Descrizione generale...3 3.1 Inquadramento ecologico

Dettagli

Piano di Gestione Sicilia. (ex art.24 del Reg. (CE) n.1198/2006) Strascico lft<18 m

Piano di Gestione Sicilia. (ex art.24 del Reg. (CE) n.1198/2006) Strascico lft<18 m Piano di Gestione Sicilia (ex art.24 del Reg. (CE) n.1198/2006) Strascico lft

Dettagli

Piano di Gestione GSA 16 (Stretto di Sicilia) (ex art.24 del Reg. (CE) n.1198/2006 ) STRASCICO > 18 METRI

Piano di Gestione GSA 16 (Stretto di Sicilia) (ex art.24 del Reg. (CE) n.1198/2006 ) STRASCICO > 18 METRI Piano di Gestione GSA 16 (Stretto di Sicilia) (ex art.24 del Reg. (CE) n.1198/2006 ) STRASCICO > 18 METRI Maggio 2011 1 1. Ambiti di applicazione...3 2. Obiettivo globale...3 3. Descrizione generale...4

Dettagli

SeafoodService. prima edizione

SeafoodService. prima edizione SeafoodService prima edizione Alessandro Scarponi, amministratore delegato L AZIENDA QUALITÀ E TRADIZIONE AL SERVIZIO DELLA RISTORAZIONE CHEF è una azienda che trasforma e commercializza da oltre 20 anni

Dettagli

BOMBARDAMENTO A TAPPETO I pesci e gli airgun nell Adriatico AGOSTO 2015

BOMBARDAMENTO A TAPPETO I pesci e gli airgun nell Adriatico AGOSTO 2015 BOMBARDAMENTO A TAPPETO I pesci e gli airgun nell Adriatico AGOSTO 2015 UNA rapida premessa Il governo italiano ha deciso di portare a compimento la strategia della trivella che ha avuto i suoi primi vagiti

Dettagli

Irepa Informa. Anno 2 Numero 2 2 Trimestre 2009. Analisi trimestrale per il settore della pesca e acquacoltura

Irepa Informa. Anno 2 Numero 2 2 Trimestre 2009. Analisi trimestrale per il settore della pesca e acquacoltura Irepa Informa Anno 2 Numero 2 2 Trimestre Analisi trimestrale per il settore della pesca e acquacoltura Le dinamiche congiunturali del secondo trimestre Nel secondo trimestre, i principali indicatori congiunturali

Dettagli

La pesca e l acquacoltura in Friuli Venezia Giulia. Osservatorio Socio Economico della Pesca dell'alto Adriatico

La pesca e l acquacoltura in Friuli Venezia Giulia. Osservatorio Socio Economico della Pesca dell'alto Adriatico La pesca e l acquacoltura in Friuli Venezia Giulia Osservatorio Socio Economico della Pesca dell'alto Adriatico 1 Lavoro realizzato dall Osservatorio Socio Economico della Pesca dell'alto Adriatico. È

Dettagli

La pesca e l acquacoltura in Emilia Romagna

La pesca e l acquacoltura in Emilia Romagna La pesca e l acquacoltura in Emilia Romagna Osservatorio Socio Economico della Pesca dell'alto Adriatico 1 Lavoro realizzato dall Osservatorio Socio Economico della Pesca dell'alto Adriatico. È consentita

Dettagli

Statistiche sulla pesca e zootecnia

Statistiche sulla pesca e zootecnia SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA 2 0 0 3 Settore Agricoltura Statistiche sulla pesca e zootecnia Anno 2001 Informazioni n. 27-2003 SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE

Dettagli

2) nell articolo 7 è aggiunto il paragrafo seguente: 3) l articolo 12 è sostituito dal seguente:

2) nell articolo 7 è aggiunto il paragrafo seguente: 3) l articolo 12 è sostituito dal seguente: IL CONSIGLIO DELL UNIONE EUROPEA, (4) Il regolamento (CE) n. 1386/2007 dovrebbe pertanto essere modificato di conseguenza, visto il trattato che istituisce la Comunità europea, HA ADOTTATO IL PRESENTE

Dettagli

Vista la legge 14 luglio 1965, n. 963, e successive modificazioni concernente la disciplina della pesca marittima;

Vista la legge 14 luglio 1965, n. 963, e successive modificazioni concernente la disciplina della pesca marittima; DECRETO MINISTERIALE 27 MARZO 2002 (Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 84 del 10 aprile 2002) MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI Etichettatura dei prodotti ittici e sistema di controllo.

Dettagli

DISTRETTO PRODUTTIVO DELLA PESCA RAPPORTO ANNUALE 2009 SULLA PESCA E SULL ACQUACOLTURA IN SICILIA

DISTRETTO PRODUTTIVO DELLA PESCA RAPPORTO ANNUALE 2009 SULLA PESCA E SULL ACQUACOLTURA IN SICILIA DISTRETTO PRODUTTIVO DELLA PESCA OSSERVATORIO DELLA PESCA DEL MEDITERRANEO RAPPORTO ANNUALE 2009 SULLA PESCA E SULL ACQUACOLTURA IN SICILIA ABSTRACT DEL RAPPORTO CAPITOLO I - Quadro generale socio-economico

Dettagli

Reti per la pesca di alici, sarde, costardelle, cicerelli e alaccie: il cianciolo

Reti per la pesca di alici, sarde, costardelle, cicerelli e alaccie: il cianciolo SELETTIVITA' DEGLI ATTREZZI DA PESCA CARATTERISTICHE DEI SISTEMI DI PESCA: CIRCUIZIONE I più usati attrezzi da circuizione sono: il cianciolo per il pesce azzurro (acciughe e sardine) e la tonnara volante

Dettagli

la Tavola Blu Realizzazione a cura di Marevivo Coordinamento editoriale Maria Rapini

la Tavola Blu Realizzazione a cura di Marevivo Coordinamento editoriale Maria Rapini la Tavola Blu Realizzazione a cura di Marevivo Coordinamento editoriale Maria Rapini Testi Cecilia Franceschetti Serena Maso Marina Pulcini Maria Rapini la Tavola Foto Marina Pulcini Logo Paolo Capio Progetto

Dettagli

PROGETTO POSEIDON PROMOZIONE

PROGETTO POSEIDON PROMOZIONE CONSORZIO DI RIPOPOLAMENTO ITTICO GOLFO DI PATTI Piano Operativo Regionale 2000-2006 Misura 4.17. sottomisura A Promozione PROGETTO POSEIDON PROMOZIONE Attività A500 Azioni volte all attivazione di campagne

Dettagli

ANISAKIS E ANISAKIASI

ANISAKIS E ANISAKIASI ANISAKIS E ANISAKIASI INTRODUZIONE L anisakiasi è una malattia zoonosica nota da molti anni [Con il termine zoonosi si intende una qualsiasi malattia infettiva o parassitaria degli animali che può essere

Dettagli

Usi Tradizionali della Biodiversità in Sicilia

Usi Tradizionali della Biodiversità in Sicilia Università degli Studi di Palermo PROGETTO FORMATIVO E DI ORIENTAMENTO RELAZIONE DEL TIROCINIO SVOLTO PRESSO L ENTE ARPA SICILIA NELLA SEDE CENTRALE DI PALERMO Usi Tradizionali della Biodiversità in Sicilia

Dettagli

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI DECRETO 27 marzo 2002 Etichettatura dei prodotti ittici e sistema di controllo IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI VISTA la legge 14 luglio 1965,

Dettagli

Antonello Sala, Alessandro Lucchetti, Mario Ferretti, Adriano Mariani, Simone Serra

Antonello Sala, Alessandro Lucchetti, Mario Ferretti, Adriano Mariani, Simone Serra Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) Istituto di Scienze Marine (ISMAR) Sede di Ancona Consorzio Unimar S.c.r.l. Roma Not to be quoted without prior reference to the authors. Rapporto finale Indagine

Dettagli

Decreto 27 marzo 2002 Etichettatura dei prodotti ittici e sistema di controllo. G.U. n. 84 del 10-4-2002

Decreto 27 marzo 2002 Etichettatura dei prodotti ittici e sistema di controllo. G.U. n. 84 del 10-4-2002 FLAI - Decreto 27 marzo 2002 Etichettatura dei prodotti ittici e sistema di controllo... Pagina 1 di 17 Decreto 27 marzo 2002 Etichettatura dei prodotti ittici e sistema di controllo. G.U. n. 84 del 10-4-2002

Dettagli

METODOLOGIA DI RILEVAZIONE E ANALISI DEI CONSUMI DOMESTICI DI PRODOTTI ITTICI

METODOLOGIA DI RILEVAZIONE E ANALISI DEI CONSUMI DOMESTICI DI PRODOTTI ITTICI METODOLOGIA DI RILEVAZIONE E ANALISI DEI CONSUMI DOMESTICI DI PRODOTTI ITTICI Per il monitoraggio degli acquisti di prodotti ittici delle famiglie italiane, l Ismea si avvale di un Panel famiglie gestito

Dettagli

Gaudin, C.; De Young, C. Studies and Reviews. General Fisheries Commission for the Mediterranean. No. 81. Rome, FAO. 2007 - ISBN 978-92-5-105898-5

Gaudin, C.; De Young, C. Studies and Reviews. General Fisheries Commission for the Mediterranean. No. 81. Rome, FAO. 2007 - ISBN 978-92-5-105898-5 Gaudin, C.; De Young, C. La pesca ricreativa nei paesi del Mediterraneo: rassegna delle normative in vigore. Recreational fisheries in the Mediterranean countries: a review of existing legal frameworks.

Dettagli

La ricerca scientifica alza la guardia contro le frodi nel settore ittico

La ricerca scientifica alza la guardia contro le frodi nel settore ittico La ricerca scientifica alza la guardia contro le frodi nel settore ittico Elena Bozzetta SC Istopatologia e Test rapidi FRODI ALIMENTARI: la sanità pubblica in campo per la tutela dei cittadini Torino,

Dettagli

03.11.00 Pesca in acque marine e lagunari e servizi connessi 03.12.00 Pesca in acque dolci e servizi connessi

03.11.00 Pesca in acque marine e lagunari e servizi connessi 03.12.00 Pesca in acque dolci e servizi connessi 04 03..00 Pesca in acque marine e lagunari e servizi connessi 03..00 Pesca in acque dolci e servizi connessi barrare la casella corrispondente al codice di attività prevalente (vedere istruzioni) DOMICILIO

Dettagli

Regolamento n.1224/09 Controllo Pesca

Regolamento n.1224/09 Controllo Pesca Regolamento n.1224/09 Controllo Pesca ATTO ESECUTIVO MIPAAF SIN PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA DI INTEGRAZIONE DELLE COMPONENTI HARDWARE E SOFTWARE NECESSARIE PER L EVOLUZIONE DELLE MODALITÀ DI COMUNICAZIONE

Dettagli

Istituto di Studi sulle Relazioni Industriali. Aggiornamento della valutazione intermedia

Istituto di Studi sulle Relazioni Industriali. Aggiornamento della valutazione intermedia Istituto di Studi sulle Relazioni Industriali Servizio di valutazione indipendente intermedia del Programma Operativo della Regione Autonoma della Sardegna 2000-2006 Aggiornamento della valutazione intermedia

Dettagli

Linee guida e modalità di gestione della pesca nella zona di tutela biologica della Fossa di Pomo Adriatico centrale

Linee guida e modalità di gestione della pesca nella zona di tutela biologica della Fossa di Pomo Adriatico centrale Linee guida e modalità di gestione della pesca nella zona di tutela biologica della Fossa di Pomo Adriatico centrale Relazione tecnica finale DOCUP-PESCA REGIONE ABRUZZO Bando 2005/2006 Asse 4 Misura 4.6

Dettagli

Report ittico 17 dicembre 2012

Report ittico 17 dicembre 2012 Report ittico 17 dicembre 2012 1. Il l settore ittico in i Italia nel 2011 1.1 Il settore in sintesi Si è accentuata, nel 2011, la flessione della produzione ittica in Italia; secondo i dati Irepa, le

Dettagli

UNIONE EUROPEA MINISTERO PER LE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI REGIONE PUGLIA REGOLAMENTO (CE) N. 1198/2006

UNIONE EUROPEA MINISTERO PER LE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI REGIONE PUGLIA REGOLAMENTO (CE) N. 1198/2006 UNIONE EUROPEA MINISTERO PER LE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI REGIONE PUGLIA REGOLAMENTO (CE) N. 1198/2006 FEP - Fondo Europeo per la Pesca 2007-2013 MISURA 4.1 Sviluppo sostenibile delle zone

Dettagli

Classificazione dei crostacei, molluschi e pesci

Classificazione dei crostacei, molluschi e pesci Classificazione prodotti della pesca Classificazione dei crostacei, molluschi e pesci 1 Crostacei Artropodi acquatici provvisti di appendici articolate, corpo rivestito da esoscheletro resistente. Le zampe

Dettagli

Ministero della Salute. Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione

Ministero della Salute. Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione Consumo consapevole benefici nutrizionali Ministero della Salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione Proprietà nutrizionali Proteine I prodotti della pesca, come

Dettagli

CURIOSITÀ CURIOSITÀ DOMANDE CURIOSITÀ DOMANDE CURIOSITÀ

CURIOSITÀ CURIOSITÀ DOMANDE CURIOSITÀ DOMANDE CURIOSITÀ DOMANDE CURIOSITÀ CURIOSITÀ 24 Per alleggerire la pressione di pesca sulle risorse ittiche, quale tra questi provvedimenti non viene utilizzato? a. Allargare le maglie delle reti di pesca per diminuire

Dettagli

IREPA Onlus, Via S. Leonardo 73, 84131 Salerno tel. 089/338978 - fax 089/330835 - e-mail irepa@irepa.org - sito web http://www.irepa.

IREPA Onlus, Via S. Leonardo 73, 84131 Salerno tel. 089/338978 - fax 089/330835 - e-mail irepa@irepa.org - sito web http://www.irepa. L Irepa Onlus, Istituto di ricerche economiche per la pesca e l acquacoltura, è un organizzazione non lucrativa di utilità sociale, dotata di personalità giuridica, ed opera in convenzione con l Università

Dettagli

Filetti di alici marinate

Filetti di alici marinate Ittico Filetti di alici marinate Filetti di alici marinate in olio. filetti di alici engraulls engrasicholus (alici, acqua, aceto di vino, sale) 65% min, olio di semi di girasole, sale, acido citrico,

Dettagli

ISMEA Il settore ittico in Italia Check-up 2010

ISMEA Il settore ittico in Italia Check-up 2010 SMEA l settore ittico in talia Check-up 2010 Responsabile della ricerca Egidio Sardo Responsabile della redazione Fabio Del Bravo Coordinamento operativo Francesca Carbonari Redazione: Sabrina Navarra

Dettagli

delle attività della pesca

delle attività della pesca OSSERVATORIO NAZIONALE DELLA PESCA Sicurezza alimentare valore nutrizionale e sostenibilità delle attività della pesca IL CONTRIBUTO DELLA RICERCA SCIENTIFICA Sicurezza alimentare valore nutrizionale

Dettagli

IMMERSIONI FAVIGNANA

IMMERSIONI FAVIGNANA IMMERSIONI FAVIGNANA Bosco Profondità massima: - 25 m Questa immersione è consigliata solo ai sub esperti. Il cappello della secca è situato a 19 metri e spesso capita di trovare corrente, soprattutto

Dettagli

IL CONTROLLO NELLA FILIERA ITTICA. questioni aperte e difficoltà applicative

IL CONTROLLO NELLA FILIERA ITTICA. questioni aperte e difficoltà applicative IL CONTROLLO NELLA FILIERA ITTICA questioni aperte e difficoltà applicative CONTROLLO DELLA COMMERCIALIZZAZIONE Titolo V Reg. CE 1224/09 Titolo IV Reg. UE 404/11 DM 10 novembre 2011 DD 28 dicembre 2011

Dettagli

Bruno Pistoni consulente enogastronomico

Bruno Pistoni consulente enogastronomico PESCE AZZURRO Il pesce azzurro è un gruppo di pesci che, pur appartenendo ciascuno di essi a specie e generi diversi, ha una comune caratteristica, che è quella relativa al particolare ambiente marino

Dettagli

ANALISI ECONOMICA DELLO SFORZO DI PESCA NEL COMPARTIMENTO MARITTIMO DI REGGIO CALABRIA.(*) Massimo BALDARI, Giovanni GULISANO e Monica PALLADINO

ANALISI ECONOMICA DELLO SFORZO DI PESCA NEL COMPARTIMENTO MARITTIMO DI REGGIO CALABRIA.(*) Massimo BALDARI, Giovanni GULISANO e Monica PALLADINO XXV CONFERENZA ITALIANA DI SCIENZE REGIONALI ANALISI ECONOMICA DELLO SFORZO DI PESCA NEL COMPARTIMENTO MARITTIMO DI REGGIO CALABRIA.(*) Massimo BALDARI, Giovanni GULISANO e Monica PALLADINO DiSTAfA Dipartimento

Dettagli

i pesci da mettere nel piatto e qvelli da lasciare in mare. Miniguida per combinare piacere e responsabilità

i pesci da mettere nel piatto e qvelli da lasciare in mare. Miniguida per combinare piacere e responsabilità i pesci da mettere nel piatto e qvelli da lasciare in mare. Miniguida per combinare piacere e responsabilità sommario prepararsi all acqvisto 4 passi per compilare la lista della spesa 1 ~ Individuare

Dettagli

Regione Siciliana Assessorato delle Risorse Agricole e Alimentari Dipartimento degli Interventi per la Pesca DISTRETTO PRODUTTIVO DELLA PESCA

Regione Siciliana Assessorato delle Risorse Agricole e Alimentari Dipartimento degli Interventi per la Pesca DISTRETTO PRODUTTIVO DELLA PESCA Regione Siciliana Assessorato delle Risorse Agricole e Alimentari Dipartimento degli Interventi per la Pesca DISTRETTO PRODUTTIVO DELLA PESCA OSSERVATORIO DELLA PESCA DEL MEDITERRANEO Rapporto Annuale

Dettagli

ALLEGATO I. Tabelle statistiche e grafici

ALLEGATO I. Tabelle statistiche e grafici ALLEGATO I Tabelle statistiche e grafici Valutazio ex-ante ambientale Figura I.1. Andamento del numero di pescherecci lle Regioni Obiettivo 1, anni 1996- N. battell 5000 4500 4000 3500 3000 2500 1500 1000

Dettagli

REGOLAMENTO (UE) N. 374/2014 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO. del 16 aprile 2014

REGOLAMENTO (UE) N. 374/2014 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO. del 16 aprile 2014 22.4.214 IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea L 118/1 REGOLAMENTO (UE) N. 374/214 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 16 aprile 214 sulla riduzione o sulla soppressione dei dazi doganali sulle

Dettagli

Provincia di Salerno. UN MARE di qualità. Studio per la protezione e valorizzazione delle produzioni ittiche di qualità della Provincia di Salerno

Provincia di Salerno. UN MARE di qualità. Studio per la protezione e valorizzazione delle produzioni ittiche di qualità della Provincia di Salerno Provincia di Salerno UN MARE di qualità Studio per la protezione e valorizzazione delle produzioni ittiche di qualità della Provincia di Salerno Un mare di qualità Studio per la protezione e valorizzazione

Dettagli

Antipasti caldi e freddi

Antipasti caldi e freddi Menu Tutti i nostri piatti sono influenzati dal pescato del giorno, quindi malgrado i nostri sforzi, alcuni prodotti potrebbero non esserci. La nostra cucina è esclusivamente espressa, pertanto si potrebbero

Dettagli

Dal punto di vista gastronomico è importante la distinzione tra i: a) PESCI AFFUSOLATI b) PESCI PIATTI

Dal punto di vista gastronomico è importante la distinzione tra i: a) PESCI AFFUSOLATI b) PESCI PIATTI Modulo integrativo per le classi seconde i prodotti ittici PESCI DI MARE, D ACQUA DOLCE E MISTA I pesci I pesci sono prodotti ittici, sono vertebrati e non vanno confusi con i crostacei e molluschi, che

Dettagli

Le produzioni ittiche

Le produzioni ittiche Capitolo ventottesimo Le produzioni ittiche La pesca La situazione mondiale e comunitaria La pesca mondiale, secondo i dati Fao, ammonta nel 2012 a poco più di 91 milioni di tonnellate, registrando una

Dettagli

14.1.2005 IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea L 12/1. (Atti per i quali la pubblicazione è una condizione di applicabilità)

14.1.2005 IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea L 12/1. (Atti per i quali la pubblicazione è una condizione di applicabilità) 14.1.2005 IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea L 12/1 I (Atti per i quali la pubblicazione è una condizione di applicabilità) REGOLAMENTO (CE) N. 27/2005 DEL CONSIGLIO del 22 dicembre 2004 che stabilisce,

Dettagli

L e norme sulla taglia minima di

L e norme sulla taglia minima di L inchiesta - The Inquiry Minimum sizes: what's new? The regulations about the minimum size for fishing and release on the market, included in what is known as "rational and sustainable exploitation of

Dettagli

PROCEDURA DI ABBATTIMENTO PER IL CONTROLLO DELLA PRESENZA DI PARASSITI [ Valerio Ranghieri

PROCEDURA DI ABBATTIMENTO PER IL CONTROLLO DELLA PRESENZA DI PARASSITI [ Valerio Ranghieri PROCEDURA DI ABBATTIMENTO PER IL CONTROLLO DELLA PRESENZA DI PARASSITI [ Valerio Ranghieri Redatto da:ranghieri Dr Valerio Medico Veterinario Approvato da: 2 1) SCOPO E FINALITA DELLA PROCEDURA La presente

Dettagli

potenzialmente legato al consumo dell alimento e a garantirne l idoneità al consumo umano.

potenzialmente legato al consumo dell alimento e a garantirne l idoneità al consumo umano. LINEE GUIDA ALL ACQUISTO DI PRODOTTI ITTICI E MOLLUSCHI BIVALVI REGOLE E CONTROLLI Il cosiddetto Pacchetto Igiene raccoglie i Regolamenti Comunitari in materia di Igiene degli Alimenti, comprendendo tutta

Dettagli

Cento astuzie per cucinare il pesce di mare

Cento astuzie per cucinare il pesce di mare Collana le guide Alberto e Paola Tassinari Cento astuzie per cucinare il pesce di mare BACCHILEGA EDITORE 4 ISBN 978-88-96328-85-9 2013 Bacchilega editore via Emilia 25 - Imola tel. 0542 31208 - fax 0542

Dettagli

MANUALE OPERATIVO Giornale di Bordo (e-logbook)

MANUALE OPERATIVO Giornale di Bordo (e-logbook) MANUALE OPERATIVO Giornale di Bordo (e-logbook) MANUALE OPERATIVO Giornale di Bordo (e-logbook) Nella presente Guida sono riportate le informazioni di supporto alla compilazione del Giornale di Bordo Elettronico

Dettagli

I PESCI DEL NOSTRO MARE E LA LORO VALORIZZAZIONE GASTRONOMICA

I PESCI DEL NOSTRO MARE E LA LORO VALORIZZAZIONE GASTRONOMICA I PESCI DEL NOSTRO MARE E LA LORO VALORIZZAZIONE GASTRONOMICA A CURA DEGLI ALLIEVI DEL CORSO TECNICO SUPERIORE PER LA VALORIZZAZIONE DI VINI E DI PRODOTTI TIPICI PER UNA RISTORAZIONE DI QUALITÀ SOMMARIO

Dettagli

A z i e n d a A g r i t u r i s t i c a. Antipasti

A z i e n d a A g r i t u r i s t i c a. Antipasti A z i e n d a A g r i t u r i s t i c a I l C a s a l e d e l l E t n a Antipasti Alici in agrodolce Alici fritte Alici marinate Bresaola di tonno Bruschette al patè di tonno Calamaretti conditi (marinati)

Dettagli

Consumo del motore, velocità della barca

Consumo del motore, velocità della barca Consumo del motore, velocità della barca Consumo del motore - Consumo specifico di carburante secondo i vari tipi di motore Motore Densità (d ) del carburat ore Consumo (s) in grammi per CV e per ora 2

Dettagli

Indagine di Mercato Golfo di Patti

Indagine di Mercato Golfo di Patti UNIONE EUROPEA exz ÉÇx f v Ä tçt Consorzio Ripopolamento Ittico Golfo di Patti Indagine di Mercato Golfo di Patti P.O.R. Sicilia 2000-2006 Azioni a Sostegno della Pesca dell Acquacoltura Codice attività:

Dettagli

LIBRO INGREDIENTI PESCHERIA TIGROS DRIVE

LIBRO INGREDIENTI PESCHERIA TIGROS DRIVE LIBRO INGREDIENTI PESCHERIA TIGROS DRIVE COMPLETO DI ELENCO ADDITIVI MODALITA DI CONSERVAZIONE: in Frigorifero 0/+2/4 C SI CONSIGLIA DI CONSUMARE I PRODOTTI ENTRO 2 GG DALL ACQUISTO PER APPREZZARNE MAGGIORMENTE

Dettagli

PESCE FRESCO FORSE QUASI

PESCE FRESCO FORSE QUASI PESCE FRESCO FORSE QUASI I Rapporto su sicurezza alimentare e prodotti ittici in Italia Dicembre 2004 Movimento Difesa del Cittadino Progetto Salute&Gusto Pesce fresco...forse quasi I Rapporto su sicurezza

Dettagli

LA GUIDA DEL PESCATURISMO

LA GUIDA DEL PESCATURISMO LA GUIDA DEL PESCATURISMO Nell oscurità il vecchio sentì giungere il mattino e mentre remava udì il suono tremolante dei pesci volanti che uscivano dall acqua e il sibilo fatto dalle rigide ali tese mentre

Dettagli