ISTITUTO COMPRENSIVO SASSUOLO 4 OVEST

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ISTITUTO COMPRENSIVO SASSUOLO 4 OVEST"

Transcript

1 ISTITUTO COMPRENSIVO SASSUOLO 4 OVEST L.go Bezzi Sassuolo Tel (0536) Fax (0536) posta certificata: PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2015/16 INSEGNANTE: INNELLA NARIO COMPETENZE EUROPEE e COMPETENZE IRC : Imparare ad imparare; sviluppata come aiuto ad acquisire le abilità di base della letture e della scrittura. Le competenze specifiche I.R.C. legate a questa competenza chiave europea sono le seguenti: L alunno è aperto alla sincera ricerca della verità e sa interrogarsi sul trascendente e porsi domande di senso, cogliendo l intreccio tra dimensione religiosa e culturale. A partire dal contesto in cui vive, sa interagire con persone di religione differente, sviluppando una identità capace di cogliere confronto e dialogo. Individua a partire dalla Bibbia, le tappe essenziali e i dati oggettivi della storia della salvezza, della vita e dell insegnamento di Gesù, del cristianesimo delle origini. Ricostruisce gli elementi fondamentali della storia della Chiesa e li confronta con le vicende della storia civile passata e recente elaborando criteri per avviarne una interpretazione consapevole. Competenze civiche; sviluppata come aiuto ad acquisire gli strumenti per una partecipazione attiva e democratica. Le competenze specifiche I.R.C. legate a questa competenza chiave europea sono le seguenti: Coglie le implicazioni etiche della fede cristiana e le rende oggetto di riflessione in vista di scelte di vita progettuali e responsabili. Inizia a confrontarsi con la complessità dell esistenza e impara a dare valore ai propri comportamenti, per relazionarsi in maniera armonica con se stesso, con altri, con il mondo che lo circonda. Consapevolezza ed espressione culturale; sviluppata come aiuto ad acquisire la consapevolezza dell importanza dell espressione creativa di idee attraverso la letteratura sacra e le arti visive. Le competenze specifiche I.R.C. legate a questa competenza chiave europea sono le seguenti: Riconosce i linguaggi espressivi della fede (simbolo, preghiera, riti, ecc.), ne individua le tracce presenti in ambito locale, italiano, europeo e nel mondo imparando ad apprezzarli dal punto di vista artistico, culturale e spirituale. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE PRIMA AMBITO TEMATICO A) DIO e L UOMO OBIETTIVI SCHEDA di VALUTAZIONE A) conoscere i contenuti essenziali della religione. OBIETTIVI SPECIFICI A1- Cogliere nelle domande dell uomo e in tante sue esperienze tracce di una ricerca religiosa. A2- Comprendere alcune categorie fondamentali della fede ebraicocristiana (rivelazione, promessa, alleanza, messia, risurrezione, grazia, regno di Dio, salvezza ecc) e confrontarle con quelle di altre, maggiori religioni. 1

2 B) LA BIBBIA e LE ALTRE FONTI. C) IL LINGUAGGIO RELIGIOSO D) I VALORI ETICI e RELIGIOSI B) Riferirsi in modo corretto alle fonti bibliche e agli altri documenti. C) Leggere i principali segni religiosi espressi dai diversi popoli e i linguaggi specifici. D) Riconoscere ed apprezzare i valori religiosi. A3- Approfondire l identità storica, la predicazione e l opera di Gesù e correlarle alla fede cristiana che, nella prospettiva dell evento pasquale(passione, morte e resurrezione) riconosce in Lui il Figlio di Dio fatto uomo, Salvatore del mondo che invia la Chiesa nel mondo. B1- Saper adoperare la Bibbia come documento storicoculturale e apprendere che nella fede della Chiesa è accolta come parola di Dio. B2- Individuare il contenuto centrale di alcuni testi biblici, utilizzando tutte le informazioni della Chiesa è accolta come parola di Dio. C1- Comprendere il significato principale dei simboli religiosi. C2- Riconoscere il messaggio cristiano nell arte e nella cultura in Italia e in Europa, nell epoca tardo-antica, medioevale, moderna e contemporanea. C3- Focalizza le strutture e i significati dei luoghi sacri dall antichità ai nostri giorni. D1- Cogliere nelle domande dell uomo e in tante sue esperienze tracce di una ricerca religiosa METODOLOGIA: Lo strumento didattico di base è il libro di testo. Il testo permette l utilizzo di svariate attività quali: i giochi didattici, il corredo iconografico, questionari, esercizi per la comprensione del testo e le sintesi dei concetti fondamentali. La struttura per gli audiovisivi della scuola consentono la proiezione di CD e DVD didattici e Mappe concettuali. Nella gestione dei gruppi classe si terrà conto dell esperienza personale del ragazzo facendo riferimento al suo vissuto e sollecitando la partecipazione attraverso domande stimolo. Per gli alunni a rischio di insuccesso scolastico si cercherà di promuovere l apprendimento attraverso la semplificazione dei contenuti ed alcune strategie di intervento sull autostima e l autonomia degli allievi. In base al tipo di unità di apprendimento l insegnante si riserva di utilizzare la metodologia e i sussidi più appropriati. VALUTAZIONE: I metodi di verifica della preparazione raggiunta degli alunni terranno in considerazione: il quaderno personale. controllo del regolare svolgimento dei compiti assegnati a casa. prove oggettive basate su items: le prove oggettive consistono in esercizi strutturati: a completamento,vero o falso,corrispondenza e a scelta multipla. NELLA VALUTAZIONE GLOBALE SI UTILIZZERA : Le numerazioni 9/10 per i livelli di apprendimento sicuri e il giudizio sulla scheda sarà OTTIMO. Le numerazioni 8 per i livelli di apprendimento approfonditi e il giudizio sulla scheda sarà DISTINTO. Le numerazioni 7 per i livelli di apprendimento mediamente approfonditi e il giudizio sulla scheda sarà BUONO. 2

3 La numerazione 6 per i livelli di apprendimento non approfonditi e il giudizio sulla scheda sarà SUFFICIENTE. Le numerazioni 4/5 per i livelli di apprendimento non adeguati e il giudizio espresso sulla scheda sarà NON SUFFICIENTE. CONTENUTI: AMBITO 1: DIO PERCHÈ? Il fascino del mistero. L importante è cercare L uomo alla ricerca di Qualcuno Le religioni nell antichità. La religione nella preistoria Le religioni antiche AMBITO 2: IL MISTERO SI RIVELA. Dio cerca l uomo. Dio si fa conoscere poco a poco Il popolo di Israele e la sua storia La religione di Israele Ebraismo e Cristianesimo Un libro speciale: la Bibbia. Com è nata la Bibbia Conoscere il Nuovo Testamento Le lingue e le traduzioni della Bibbia L ispirazione, la verità e il Canone biblico AMBITO 3: INDAGINE SU GESÙ. Gesù di Nazaret, un indagine storica. La Palestina al tempo di Gesù Gesù è davvero esistito? (fonti cristiane e non cristiane) Gesù di Nazaret, la sua storia Il Gesù dei Vangeli. Gesù di Nazaret: il suo messaggio I miracoli di Gesù Passione, morte, Risurrezione e Ascensione di Gesù OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE SECONDA AMBITO TEMATICO A) DIO e L UOMO OBIETTIVI SCHEDA di VALUTAZIONE A) conoscere i contenuti essenziali della religione. OBIETTIVI SPECIFICI A1- Comprendere alcune categorie fondamentali della fede ebraicocristiana (rivelazione, promessa, alleanza, messia, risurrezione, grazia, regno di Dio, salvezza..) e confrontarle con quelle di altre maggiori religioni. A2- Conoscere l evoluzione storica e il cammino ecumenico della Chiesa, realtà voluta da Dio, universale e locale, articolata secondo carismi e ministeri e rapportarla alla fede cattolica che riconosce in essa l azione dello Spirito Santo. 3

4 B) LA BIBBIA e LE ALTRE FONTI. C) IL LINGUAGGIO RELIGIOSO D) I VALORI ETICI e RELIGIOSI B) Riferirsi in modo corretto alle fonti bibliche e agli altri documenti. C) Leggere i principali segni religiosi espressi dai diversi popoli e i linguaggi specifici. D) Riconoscere ed apprezzare i valori religiosi. B1- Individuare il contenuto centrale di alcuni testi biblici, utilizzando tutte le informazioni necessarie ed avvalendosi correttamente di adeguati metodi interpretativi B2- Individuare i testi biblici che hanno ispirato le principali produzioni artistiche (letterarie, musicali, pittoriche..) italiane ed europee. C1- Comprendere il significato principale dei simboli religiosi, delle celebrazioni liturgiche e dei sacramenti della chiesa. C2- Riconoscere il messaggio cristiano nell arte e nella cultura in Italia e in Europa, nell epoca tardo-antica, medioevale, moderna e contemporanea. C3- Focalizza le strutture e i significati dei luoghi sacri dall antichità ai nostri giorni. D1- Riconoscere l originalità della speranza cristiana, in risposta al bisogno di salvezza della condizione umana nella sua fragilità, finitezza ed esposizione al male. METODOLOGIA: Lo strumento didattico di base è il libro di testo. Il testo permette l utilizzo di svariate attività quali: i giochi didattici, il corredo iconografico, questionari, esercizi per la comprensione del testo e le sintesi dei concetti fondamentali. La struttura per gli audiovisivi della scuola consente la proiezione di CD e DVD didattici. Nella gestione dei gruppi classe si terrà conto dell esperienza personale del ragazzo facendo riferimento al suo vissuto e sollecitando la partecipazione attraverso domande stimolo. Per gli alunni a rischio di insuccesso scolastico si cercherà di promuovere l apprendimento attraverso la semplificazione dei contenuti ed alcune strategie di intervento sull autostima e l autonomia degli allievi. In base al tipo di unità di apprendimento l insegnante si riserva di utilizzare la metodologia e i sussidi più appropriati. VALUTAZIONE: I metodi di verifica della preparazione raggiunta degli alunni terranno in considerazione: il quaderno personale. controllo del regolare svolgimento dei compiti assegnati a casa. prove oggettive basate su items:le prove oggettive consistono in esercizi strutturati: a completamento,vero o falso,corrispondenza e a scelta multipla. NELLA VALUTAZIONE GLOBALE SI UTILIZZERA : Le numerazioni 9/10 per i livelli di apprendimento sicuri e il giudizio sulla scheda sarà OTTIMO. Le numerazioni 8 per i livelli di apprendimento approfonditi e il giudizio sulla scheda sarà DISTINTO. Le numerazioni 7 per i livelli di apprendimento mediamente approfonditi e il giudizio sulla scheda sarà BUONO. La numerazione 6 per i livelli di apprendimento non approfonditi e il giudizio sulla scheda sarà SUFFICIENTE. Le numerazioni 4/5 per i livelli di apprendimento non adeguati e il giudizio espresso sulla scheda sarà NON SUFFICIENTE. CONTENUTI: AMBITO 4: ALLE ORIGINI DELLA CHIESA. La Chiesa delle origini: L incontro con il Risorto. La Pentecoste 4

5 In che cosa credono i primi cristiani? La struttura delle prime comunità Fino ai confini del mondo: Il Concilio di Gerusalemme San Paolo, l apostolo delle genti Il messaggio di Paolo AMBITO 5: LA CHIESA NELLA STORIA. Dalle persecuzioni alla libertà: Le persecuzioni romane Le eresie e i primi concili Il monachesimo in Oriente ed Occidente La Chiesa nel Medioevo: Il Cristianesimo di fronte alle prime conquiste dell Islam Il Sacro Romano Impero La riforma di Cluny e la lotta per le investiture Lo Scisma di Oriente e le Crociate Lo Scisma di Occidente e la Chiesa del XIV-XV sec Il bisogno di riforma: il 1500 e il 1600: La Riforma protestante La Riforma di Enrico VIII La Riforma Cattolica La Chiesa missionaria Il bisogno di giustizia: Illuminismo e religione La rivoluzione industriale e la questione sociale (la dottrina sociale della Chiesa) La Chiesa al fianco di chi soffre. Il Concilio Vaticano I La Chiesa dei nostri giorni: La Chiesa nella prima metà del Novecento Il Concilio Ecumenico Vaticano II AMBITO 6: I GESTI DELLA CHIESA. I sacramenti: religione e vita i sacramenti dell iniziazione cristiana i sacramenti di guarigione i sacramenti del servizio della comunione OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE TERZA AMBITO TEMATICO A) DIO e L UOMO OBIETTIVI SCHEDA di VALUTAZIONE A) conoscere i contenuti essenziali della religione. OBIETTIVI SPECIFICI A1- Comprendere alcune categorie fondamentali della fede ebraicocristiana (rivelazione,promessa, alleanza, messia, risurrezione, grazia, regno di Dio, salvezza..) e confrontarle con quelle di altre maggiori religioni. A2- Confrontare la prospettiva della fede cristiana e i risultati della scienza come letture distinte ma non conflittuali dell uomo e del mondo. 5

6 B) LA BIBBIA e LE ALTRE FONTI. C) IL LINGUAGGIO RELIGIOSO D) I VALORI ETICI e RELIGIOSI B) Riferirsi in modo corretto alle fonti bibliche e agli altri documenti. C) Leggere i principali segni religiosi espressi dai diversi popoli e i linguaggi specifici. D) Riconoscere ed apprezzare i valori religiosi. B1- Saper adoperare la Bibbia come documento storico-culturale e apprendere che nella fede della Chiesa è accolta come Parola di Dio. B2- Individuare il contenuto centrale di alcuni testi biblici, utilizzando tutte le informazioni necessarie ed avvalendosi correttamente di adeguati metodi interpretativi C1- Riconoscere il messaggio cristiano nell arte e nella cultura in Italia e in Europa, nell epoca tardo-antica, medioevale, moderna e contemporanea. C2- Individuare gli elementi specifici della preghiera cristiana e farne anche un confronto con quelli di altre religioni. D1- Saper esporre le principali motivazioni che sostengono le scelte etiche dei cattolici rispetto alle relazioni affettive e al valore della vita dal suo inizio al suo termine, in un contesto di pluralismo culturale e religioso. D2- Confrontarsi con la proposta cristiana di vita come contributo originale per la realizzazione di un progetto libero e responsabile. METODOLOGIA: Lo strumento didattico di base è il libro di testo, che privilegia l approccio esistenziale al fatto religioso, così che il ragazzo si confronti con una proposta che gli è vicina;il linguaggio utilizzato si adatta al preadolescente in modo da favorirne un accostamento diretto. Il testo permette l utilizzo di specifiche attività quali: a) proposte di animazioni che rendono l alunno protagonista. b) Il rimando a documenti significativi. c) La sintesi per aiutare l alunno a cogliere i concetti fondamentali. d) L apparato iconografico che aiuta l alunno nel processo di astrazione e di memorizzazione del concetto in esame. e) Gli items per la verifica, funzionali all apprendimento. Il testo presenta un procedimento attento alla corretta istanza antropologica e al principio di correlazione che si sviluppa nel seguente modo: a) Si parte da situazioni problematiche che sollecitano l alunno alla riflessione; b) Viene presentata la risposta cristiana, documentata sulle fonti della tradizione cristiana (Bibbia, Magistero) c) lungo l esposizione si sollecita e si aiuta l alunno a confrontarsi con la visione cristiana sul tema. Le strutture per gli audio-visivi della scuola consentono la proiezione di CD e DVD che saranno utilizzati per rendere più coinvolgente l attività didattica. In base al tipo di unità didattica e al livello di partenza dei vari gruppi classe l insegnante utilizzerà i sussidi didattici più opportuni. Per quanto riguarda la gestione dei gruppi classe tra i mezzi procedurali (organizzativi del processo di insegnamento-apprendimento) per promuovere l individualizzazione 6

7 dell apprendimento si utilizzerà, nelle unità apprendimento che lo permettono, il cooperativelearning durante il lavoro di gruppo. VALUTAZIONE: I metodi di verifica della preparazione raggiunta degli alunni terranno in considerazione: il quaderno personale. controllo del regolare svolgimento dei compiti assegnati a casa. prove oggettive basate su items:le prove oggettive consistono in esercizi strutturati: a completamento,vero o falso,corrispondenza e a scelta multipla. NELLA VALUTAZIONE GLOBALE SI UTILIZZERA : Le numerazioni 9/10 per i livelli di apprendimento sicuri e il giudizio sulla scheda sarà OTTIMO. Le numerazioni 8 per i livelli di apprendimento approfonditi e il giudizio sulla scheda sarà DISTINTO. Le numerazioni 7 per i livelli di apprendimento mediamente approfonditi e il giudizio sulla scheda sarà BUONO. La numerazione 6 per i livelli di apprendimento non approfonditi e il giudizio sulla scheda sarà SUFFICIENTE. Le numerazioni 4/5 per i livelli di apprendimento non adeguati e il giudizio espresso sulla scheda sarà NON SUFFICIENTE. AMBITO 7: LE GRANDI RELIGIONI DEL MONDO. L Islam: la sottomissione a Dio La storia dell Islam In che cosa credono i musulmani? I musulmani come vivono la loro religione? I luoghi di culto e le persone ritenute sacre La vita dopo la morte L Induismo:Dio è in ogni cosa La storia In che cosa credono gli induisti? Gli induisti come vivono la loro religione? Luoghi di culto e persone ritenute sacre La vita dopo la morte Il buddhismo: il giusto mezzo La storia L idea di Dio I buddhisti come vivono la loro religione? Luoghi di culto e persone ritenute sacre La vita dopo la morte AMBITO 8: L UOMO, LA VITA, LA SCIENZA. Credere o non credere? L ateismo: natura e cause Credere: perché? L incontro con grandi credenti della Bibbia La fede, la scienza e le grandi domande: Perché ci sono il mondo e l uomo? Il problema del male nel mondo Scienza e fede: la storia di un confronto AMBITO 9: LA VITA SECONDO IL CRISTIANESIMO. La proposta di vita di Gesù Difendere la propria vita L amore supera la legge Le Beatitudini 7

8 Il comandamento nuovo: la legge dell amore Per un mondo migliore Il mondo si è fatto instabile Un mondo più umano La proposta cristiana per cambiare il mondo Progettare il proprio futuro Il tuo domani comincia oggi Crescere bene Un progetto per domani Qualche aiuto per i tuoi sogni Testo Adottato: S. Pagazzi Chi cercate? VOL UNICO ED. IL CAPITELLO. Il docente Prof. Nario Innella 8

SOCIETÀ EDITRICE INTERNAZIONALE

SOCIETÀ EDITRICE INTERNAZIONALE SOCIETÀ EDITRICE INTERNAZIONALE Gentilissima Professoressa, Egregio Professore, riteniamo di farle cosa gradita ricordandole che Tra la terra e il cielo ed. verde è un libro a norma secondo i Traguardi

Dettagli

Istituto Comprensivo di Trescore Scuola Secondaria di primo grado plesso di Trescore Cremasco. Programmazione curricolare - parte comune

Istituto Comprensivo di Trescore Scuola Secondaria di primo grado plesso di Trescore Cremasco. Programmazione curricolare - parte comune Istituto Comprensivo di Trescore Scuola Secondaria di primo grado plesso di Trescore Cremasco Programmazione curricolare - parte comune Area disciplinare: INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA Docenti: Don

Dettagli

RELIGIONE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CLASSE PRIMA

RELIGIONE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CLASSE PRIMA RELIGIONE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CLASSE PRIMA Dio e l uomo La Bibbia e le altre fonti OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO -Definire che cos è religione -Conoscere le credenze principali delle religioni

Dettagli

Curricolo di Religione Cattolica

Curricolo di Religione Cattolica SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO STATALE ALVARO - MODIGLIANI Via Balla, 27 10137 TORINO Tel. 011/3111745 e-mail: alvaro.modigliani@virgilio.it Via Collino, 4 10137 TORINO Tel. 011/3113029 e-mail: nuovamodi@libero.it

Dettagli

IRC PROGETTAZIONE ANNO SCOLASTICO 2013-14 TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

IRC PROGETTAZIONE ANNO SCOLASTICO 2013-14 TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO IRC PROGETTAZIONE ANNO SCOLASTICO 2013-14 TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO L alunno: è aperto alla sincera ricerca della verità; sa interrogarsi

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA OBIETTIVI GENERALI DEL PROCESSO FORMATIVO ( desunti dal POF e comuni a tutte le discipline) Promuovere lo sviluppo armonico della

Dettagli

Curricolo di religione

Curricolo di religione Curricolo di religione Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola secondaria di primo grado a) L alunno è aperto alla sincera ricerca della verità e sa interrogarsi sul trascendente

Dettagli

RELIGIONE - CLASSE PRIMA

RELIGIONE - CLASSE PRIMA RELIGIONE Curricolo verticale Scuola Secondaria di I grado Istituto Comprensivo Statale di Mestrino (PD) TRAGUARDI per lo sviluppo delle COMPETENZE Al termine della classe PRIMA l alunno è aperto alla

Dettagli

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Dipartimento di Religione TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO D.P.R. 11.02.2010 1. L'alunno è aperto alla sincera ricerca della verità e sa interrogarsi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SOAVE SCUOLA PRIMARIA (scuola secondaria ) TRAGUARDI FORMATIVI

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SOAVE SCUOLA PRIMARIA (scuola secondaria ) TRAGUARDI FORMATIVI ISTITUTO COMPRENSIVO DI SOAVE SCUOLA PRIMARIA (scuola secondaria ) TRAGUARDI FORMATIVI COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE CLASSE PRIMA/ SCUOLA PRIMARIA -Scoprire che per

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE PER COMPETENZE DISCIPLINARI. Scuola Secondaria di Primo Grado - RELIGIONE CATTOLICA- Classe Prima

CURRICOLO VERTICALE PER COMPETENZE DISCIPLINARI. Scuola Secondaria di Primo Grado - RELIGIONE CATTOLICA- Classe Prima CURRICOLO VERTICALE PER COMPETENZE DISCIPLINARI Scuola Secondaria di Primo Grado - RELIGIONE CATTOLICA- Classe Prima COMPETENZE CHIAVE EUROPEE: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE COMPETENZE SOCIALI

Dettagli

Curricolo Insegnamento Religione Cattolica - Istituto Comprensivo di Manzano - a. s.2014/2015

Curricolo Insegnamento Religione Cattolica - Istituto Comprensivo di Manzano - a. s.2014/2015 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA Profilo delle competenze dello studente al termine del primo ciclo di istruzione Utilizza gli strumenti di conoscenza per comprendere se

Dettagli

3.11. Religione Scuola Primaria

3.11. Religione Scuola Primaria 3.11. Religione. 3.11.1 Scuola Primaria NUCLEO FONDANTE: Dio e l uomo al termine della classe terza al termine della classe quinta L alunno: riconosce Dio come Padre, riflette su Dio Creatore e si approccia

Dettagli

IL CURRICOLO DI SCUOLA INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA

IL CURRICOLO DI SCUOLA INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA IL CURRICOLO DI SCUOLA INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA - INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA (IRC) SCUOLA PRIMARIA - INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA (IRC) SCUOLA SECONDARIA I

Dettagli

Istituto Comprensivo

Istituto Comprensivo CLASSE I - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DIO E L UOMO Confrontare alcune categorie fondamentali per la comprensione della fede ebraico-cristiana. Approfondire l identità storica di Gesù e correlarla

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Il bambino: scopre nei racconti del Vangelo la persona e l

Dettagli

La scuola attribuisce grande importanza alla centralità dell alunno in costante evoluzione, dalla scuola dell infanzia al primo ciclo di istruzione.

La scuola attribuisce grande importanza alla centralità dell alunno in costante evoluzione, dalla scuola dell infanzia al primo ciclo di istruzione. La scuola attribuisce grande importanza alla centralità dell alunno in costante evoluzione, dalla scuola dell infanzia al primo ciclo di istruzione. In questo contesto la dimensione religiosa svolge un

Dettagli

RELIGIONE. CLASSE PRIMA_Scuola Primaria Competenze Specifiche Abilità Conoscenze

RELIGIONE. CLASSE PRIMA_Scuola Primaria Competenze Specifiche Abilità Conoscenze RELIGIONE CLASSE PRIMA_Scuola Primaria Colori, suoni, profumi, della natura religione cattolica e sa collegarli alle tradizioni ed espressioni culturali dell ambiente in cui vive Identifica l esperienza

Dettagli

Curricolo di Religione Istituto Comprensivo Gandhi Prato

Curricolo di Religione Istituto Comprensivo Gandhi Prato Istituto Comprensivo Gandhi a.s. 2014-15 Curricolo di RELIGIONE CATTOLICA Scuola Primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

Liceo G. Galilei Trento

Liceo G. Galilei Trento Liceo G. Galilei Trento PIANI DI STUDIO IRC - INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA - Unità orarie settimanali 1^biennio 2^biennio 5^anno Classi 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ Indirizzo Doppia lingua 1 1 1 1 1 Indirizzo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE Religione Cattolica- Classi prime A e B a.s

PROGRAMMAZIONE ANNUALE Religione Cattolica- Classi prime A e B a.s PROGRAMMAZIONE ANNUALE Religione Cattolica- Classi prime A e B a.s. 2015-2016 Competenze Obiettivi di apprendimento Contenuti L alunno è aperto al trascendente, si interroga e si pone domande di senso,

Dettagli

Sezione A. 18/12/2006 Indicazioni Nazionali per il Curricolo 2007 Indicazioni Nazionali per il Curricolo 2012

Sezione A. 18/12/2006 Indicazioni Nazionali per il Curricolo 2007 Indicazioni Nazionali per il Curricolo 2012 ISTITUTO COMPRENSIVO DI BRISIGHELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO G. UGONIA PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSI PRIME A.S. 2014-2015 Sezione A Competenze europee Competenza chiave

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA I GRADO - ISTITUTO COMPRENSIVO EST 1 INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA

SCUOLA SECONDARIA I GRADO - ISTITUTO COMPRENSIVO EST 1 INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA SCUOLA SECONDARIA I GRADO - ISTITUTO COMPRENSIVO EST 1 INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA U.d.A LE DOMADE DELL UOMO COLLOCAZIONE: sett-ott. a 1 (1) Il linguaggio religioso (10) 1. Che cos è

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/2014

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 ANNO SCOLASTICO 2013/2014 RELIGIONE CLASSE 1^ RELIGIONE CLASSE 1^ SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO INDICATORI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO COMPETENZE DIO E L UOMO LA BIBBIA E LE ALTRE FONTI IL LINGUAGGIO RELIGIOSO

Dettagli

SITUAZIONE DI COMPITO

SITUAZIONE DI COMPITO SITUAZIONE DI COMPITO Alla luce della sua esperienza didattica e delle sue conoscenze, dovrebbe presentare all assemblea il modo con cui stila il documento di programmazione annuale secondo una logica

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO Programmazione Religione Cattolica Classe Prima Temi e contenuti Livello 1 Livello2 Livello 3

SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO Programmazione Religione Cattolica Classe Prima Temi e contenuti Livello 1 Livello2 Livello 3 SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO Programmazione Religione Cattolica Classe Prima Temi e contenuti Livello 1 Livello2 Livello 3 Dio è Creatore e Padre. 1. Il mondo intorno a me: un dono da rispettare;

Dettagli

CLASSE QUINTA. 1^ Unità di apprendimento: Apostoli in viaggio. Attività Verifiche Valutazione. Conoscenze ( Contenuti)

CLASSE QUINTA. 1^ Unità di apprendimento: Apostoli in viaggio. Attività Verifiche Valutazione. Conoscenze ( Contenuti) CLASSE QUINTA 1^ Unità di apprendimento: Apostoli in viaggio 1a Identifica nella Chiesa la comunità di coloro che credono in Gesù Cristo e si 1b L alunno si confronta con l esperienza religiosa e del Cristianesimo

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA

CURRICOLO VERTICALE DI INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA CURRICOLO VERTICALE DI INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA Sapere che Dio è Creatore, che Gesù è il Signore che ha rivelato all uomo il nel cristianesimo (ad es. solidarietà, perdono,

Dettagli

R E L I G I O N E C A T T O L I C A C L A S S E 1 ^

R E L I G I O N E C A T T O L I C A C L A S S E 1 ^ R E L I G I O N E C A T T O L I C A C L A S S E 1 ^ OBIETTIVI FORMATIVI Osservare e scoprire nel mondo i segni di una presenza divina. Riconoscere l importanza delle ricorrenze religiose nella vita degli

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA CONOSCENZE (I SAPERI) ABILITA' (SAPER FARE) DIO E L'UOMO DI COMPETENZA

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA CONOSCENZE (I SAPERI) ABILITA' (SAPER FARE) DIO E L'UOMO DI COMPETENZA RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Rflette su Dio Creatore e Padre. Conosce Gesù di Nazaret, L'Emmanuele "Dio con noi". Coglie l'importanza della propria crescita e del vivere insieme nell'accoglienza e

Dettagli

CLASSE PRIMA MACRO ARGOMENTO CONOSCENZE ABILITÀ TEMPI COMPETENZE 1 2 3

CLASSE PRIMA MACRO ARGOMENTO CONOSCENZE ABILITÀ TEMPI COMPETENZE 1 2 3 COMPETENZE DI RELIGIONE PER IL BIENNIO 1. Riconoscere i contenuti culturali della disciplina in riferimento all esperienza dell alunno e alle sue domande di senso. 2. Potenziare il dialogo interdisciplinare,

Dettagli

RELIGIONE: TERZO BIENNIO. classe V scuola primaria e classe I scuola secondaria COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE

RELIGIONE: TERZO BIENNIO. classe V scuola primaria e classe I scuola secondaria COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE RELIGIONE: TERZO BIENNIO classe V scuola primaria e classe I scuola secondaria COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE Riconoscere che il rapporto con Dio è esperienza fondamentale nella vita di molte persone, individuare

Dettagli

Istituto Comprensivo REGINA ELENA Scuola Secondaria di 1ºgrado PIRANDELLO - Solaro ANNO SCOLASTICO Programmazione di RELIGIONE

Istituto Comprensivo REGINA ELENA Scuola Secondaria di 1ºgrado PIRANDELLO - Solaro ANNO SCOLASTICO Programmazione di RELIGIONE Istituto Comprensivo REGINA ELENA Scuola Secondaria di 1ºgrado PIRANDELLO - Solaro ANNO SCOLASTICO 2016-2017 Programmazione di RELIGIONE OBIETTIVI FORMATIVI DELL IRC All IRC viene assegnato il compito

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA - SCUOLA DELL INFANZIA - ISTITUTO COMPRENSIVO I.COCCHI LICCIANA NARDI

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA - SCUOLA DELL INFANZIA - ISTITUTO COMPRENSIVO I.COCCHI LICCIANA NARDI CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA - SCUOLA DELL INFANZIA - ISTITUTO COMPRENSIVO I.COCCHI LICCIANA NARDI per i bambini dell ultimo anno COMPETENZE al termine della SCUOLA DELL INFANZIA OSSERVARE IL

Dettagli

SEZIONE A: TRAGUARDI FORMATIVI: FINE SCUOLA PRIMARIA

SEZIONE A: TRAGUARDI FORMATIVI: FINE SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: RELIGIONE CATTOLICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE FISSATI DALLE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO 2010 TRAGUARDI ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE DELL'INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE FERMI

PROGETTAZIONE ANNUALE DELL'INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE FERMI PROGETTAZIONE ANNUALE DELL'INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE FERMI ANNO SCOLASTICO 2013-2014 NATURA E FINALITA' l'insegnamento

Dettagli

COMPETENZE DI RELIGIONE PER IL PRIMO BIENNIO (primo anno)

COMPETENZE DI RELIGIONE PER IL PRIMO BIENNIO (primo anno) COMPETENZE DI RELIGIONE PER IL PRIMO BIENNIO (primo anno) 1) Riconoscere i contenuti culturali della disciplina in riferimento all esperienza dell alunno e alle sue domande di senso. 2) Saper riconoscere

Dettagli

Il Presidente della Repubblica

Il Presidente della Repubblica VISTO Il Presidente della Repubblica l articolo 87 della Costituzione; la legge 25 marzo 1985, n. 121, recante ratifica ed esecuzione dell Accordo, con Protocollo addizionale, firmato a Roma il 18 febbraio

Dettagli

RELIGIONE. RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE - CLASSI PRIME Scuola Primaria

RELIGIONE. RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE - CLASSI PRIME Scuola Primaria RELIGIONE Premessa L insegnamento della Religione cattolica fa sì che gli alunni riflettano e sì interroghino sul senso della loro esperienza per elaborare ed esprimere un progetto di vita, che si integri

Dettagli

CURRICOLI SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLI SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLI SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE CLASSI PRIMA SECONDA E TERZA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA INDICATORI DI COMPETENZA PER

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO PER LE CLASSI I II III IV - V

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO PER LE CLASSI I II III IV - V ISTITUTO COMPRENSIVO 4 - CORPORENO CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO PER LE CLASSI I II III IV - V Anno scolastico 2015 2016 CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSE 1^ Anno

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Al termine della scuola primaria L alunno: 1.1 Scoprire che la vita, la natura, il. di Gesù: far conoscere il Padre

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Al termine della scuola primaria L alunno: 1.1 Scoprire che la vita, la natura, il. di Gesù: far conoscere il Padre CURRICOLO VERTICALE PER COMPETENZE DISCIPLINARI Scuola Primaria - Religione Cattolica - Classe Prima COMPETENZE CHIAVE EUROPEE: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE Profilo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO IQBAL MASIH TRIESTE Curricolo Insegnamento Religione Cattolica

ISTITUTO COMPRENSIVO IQBAL MASIH TRIESTE Curricolo Insegnamento Religione Cattolica ISTITUTO COMPRENSIVO IQBAL MASIH TRIESTE Curricolo Insegnamento Religione Cattolica La religione cattolica è parte integrante del patrimonio culturale, storico ed umano della società italiana ed europea;

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO D ALESSANDRO VOCINO SAN NICANDRO GARGANICO (FG) RELIGIONE PROGETTO EDUCATIVO E DIDATTICO DEL TRIENNIO RELIGIONE CATTOLICA OBIETTIVI DI PER LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

Dettagli

COMPETENZE DISCIPLINARI Religione

COMPETENZE DISCIPLINARI Religione COMPETENZE DISCIPLINARI Religione AL TERMINE DEL PRIMO BIENNIO RELIGIONE COMPETENZA ABILITA L alunno è in grado di CONOSCENZE L alunno conosce Esperienze di vita - Universalità/molteplicità del fatto religioso

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 4^ - sez. A. Scuola Primaria Classe 4^ - sez.

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 4^ - sez. A. Scuola Primaria Classe 4^ - sez. PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014 Scuola Primaria Classe 4^ - sez. A Disciplina Religione Cattolica Ins. STRIKA LUCIANA Presentazione della classe Livello cognitivo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE - CLASSE PRIMA L alunno riflette su Dio Creatore, sui dati fondamentali della vita di Gesù. Individuare i tratti essenziali della

Dettagli

RELIGIONE - CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE

RELIGIONE - CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE ISTITUTO MARIA CONSOLATRICE SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO VERTICALE DI IRC a.s 2014-2015 RELIGIONE - CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA L'alunno riflette su Dio Creatore e Padre,sui dati fondamentali della vita

Dettagli

Scuola Primaria Longhena Bologna

Scuola Primaria Longhena Bologna Scuola Primaria Longhena Bologna PROGRAMMAZIONE ANNUALE IRC A.S.2013/2014 1 CLASSE PRIMA Unità di Apprendimento Obiettivi Formativi Obiettivi Specifici Di Apprendimento Indicatori di Competenza LA CREAZIONE

Dettagli

Dagli OSA agli OBIETTIVI FORMATIVI RELIGIONE CATTOLICA CLASSE I

Dagli OSA agli OBIETTIVI FORMATIVI RELIGIONE CATTOLICA CLASSE I CLASSE I Dio creatore e Padre di tutti gli uomini. Gesù di Nazaret, l Emmanuele Dio con noi. La Chiesa, comunità dei cristiani aperta a tutti i popoli. 1) Scoprire nell ambiente i segni che richiamano

Dettagli

COMPETENZE DI RELIGIONE PER IL TRIENNIO

COMPETENZE DI RELIGIONE PER IL TRIENNIO COMPETENZE DI RELIGIONE PER IL TRIENNIO 1. Sapersi interrogare sulla propria identità umana, religiosa e spirituale in relazione con gli altri e con il mondo, al fine di sviluppare un maturo senso critico

Dettagli

AMBITO: INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA

AMBITO: INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA AMBITO: INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola Primaria secondo le Indicazioni nazionali : 1. L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli

Dettagli

Nodi concettuali essenziali della disciplina (saperi essenziali)

Nodi concettuali essenziali della disciplina (saperi essenziali) Mod. DIP/FUNZ 1- A BIENNIO MATERIA: Irc (Insegnamento Religione Cattolica) CLASSI: PRIME TERZE SECONDE QUARTE QUINTE INDIRIZZO: Amministrazione Finanza e Marketing, Relazioni internazionali per il Marketing,

Dettagli

TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE PER GRUPPI DIDATTICI

TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE PER GRUPPI DIDATTICI TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE PER GRUPPI DIDATTICI MATERIA: I.R.C. CLASSI TERZE Obiettivi disciplinari * Contenuti o abilità Attività didattica Strumenti Tipologia verifiche Tempi Sapersi confrontare con i

Dettagli

2. OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO (MAPPA R_04)

2. OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO (MAPPA R_04) SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO PROGRAMMAZIONE GENERALE DISCIPLINARE DI RELIGIONE FINALITÀ 1 OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO (MAPPA R_04) 1 CONTENUTI 6 METODOLOGIE E MEZZI 6 VERIFICHE 8 VALUTAZIONE 8

Dettagli

NUCLEI FONDANTI 1 DIO E L UOMO 2 LA BIBBIA E LE FONTI 3 IL LINGUAGGIO RELIGIOSO 4 I VALORI ETICI E RELIGIOSI

NUCLEI FONDANTI 1 DIO E L UOMO 2 LA BIBBIA E LE FONTI 3 IL LINGUAGGIO RELIGIOSO 4 I VALORI ETICI E RELIGIOSI DAI TRAGUARDI DELLE COMPETENZE AGLI OBIETTIVI D APPRENDIMENTO -CURRICOLO DI Religione.. - SCUOLA PRIMARIA FONDANTI 1 DIO E L UOMO 2 LA BIBBIA E LE FONTI 3 IL LINGUAGGIO RELIGIOSO 4 I VALORI ETICI E RELIGIOSI

Dettagli

Programmazione IRC anno scolastico 2014/2015

Programmazione IRC anno scolastico 2014/2015 A. PRIMO BIENNIO Programmazione IRC anno scolastico 2014/2015 Indicatori, obiettivi e contenuti minimi dell IRC relativamente ai cinque anni della scuola secondaria superiore: 1. conoscere i contenuti

Dettagli

DISCIPLINA: Religione Cattolica

DISCIPLINA: Religione Cattolica CLASSE PRIMA DISCIPLINA: Religione Cattolica SCUOLA PRIMARIA COMPETENZE INDICAZIONI SINTETICA DI TEMI (CONTENUTI) O ARGOMENTI TRATTATI 1. Individuare ed esplicitare le domande di senso comuni agli uomini.

Dettagli

RACCORDO TRA LE COMPETENZE

RACCORDO TRA LE COMPETENZE RACCORDO TRA LE COMPETENZE Raccordo tra le competenze Condivisione sintetica ( fine quinta // fine media) 1. AMBITO UOMO - DIO COMPETENZE GENERALI* COMPETENZE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZ

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA Elaborato dai docenti IdR dell I.C.S. Fabio Filzi di Milano Anno scolastico 2015/16 COMPETENZE CHIAVE CITTADINANZA - Imparare a imparare; - competenze sociali e civiche;

Dettagli

importanti della Settimana Santa e scoprire la risurrezione come vita nuova. -Conoscere il significato di alcuni simboli pasquali.

importanti della Settimana Santa e scoprire la risurrezione come vita nuova. -Conoscere il significato di alcuni simboli pasquali. CLASSI PRIME Dio Creatore e Padre di tutti gli uomini Scoprire nell ambiente i segni che richiamano ai cristiani e a tanti credenti la presenza di Dio Creatore e Padre -Conoscere e farsi conoscere per

Dettagli

GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 105 A LLEGATO

GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 105 A LLEGATO A LLEGATO Traguardi per lo sviluppo delle Competenze e Obiettivi di Apprendimento dell insegnamento della religione cattolica per la Scuola dell infanzia e per il Primo Ciclo d istruzione Integrazioni

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSOFERRATO

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSOFERRATO ISTITUTO COMPRENSIVO SASSOFERRATO CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA elaborato dai docenti di scuola primaria Coordinatore Ins. Laura Montecchiani Classe I creatore e Padre Scoprire che per la religione

Dettagli

RELIGIONE: PRIMO BIENNIO CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA

RELIGIONE: PRIMO BIENNIO CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE: PRIMO BIENNIO CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA - RICONOSCERE CHE PER I CRISTIANI E TANTI CREDENTI IL MONDO E LA VITA SONO DONI DI DIO. - OSSERVARE CON STUPORE E MERAVIGLIA IL MONDO. - SCOPRIRE

Dettagli

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE (Indicazioni per il curricolo, Roma, settembre 2012) L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO RIVA 1. Piano di Studio di Istituto RELIGIONE

ISTITUTO COMPRENSIVO RIVA 1. Piano di Studio di Istituto RELIGIONE ISTITUTO COMPRENSIVO RIVA 1 Piano di Studio di Istituto RELIGIONE CURRICOLO DI BASE di Religione Cattolica per il primo biennio del Primo Ciclo di istruzione Competenza Abilità Conoscenze Individuare l

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

CURRICOLO DI RELIGIONE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO DI RELIGIONE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Classe prima Senso religioso Qualcuno più grande di noi Religioni primitive Religioni dell antichità Religioni abramitiche La e altre Come si usa

Dettagli

PROGRAMMA DI RELIGIONE CLASSI QUARTE ANNO SCOLASTICO 2015/16 AREA STORICO-FENOMENOLOGICO

PROGRAMMA DI RELIGIONE CLASSI QUARTE ANNO SCOLASTICO 2015/16 AREA STORICO-FENOMENOLOGICO CLASSI QUARTE ANNO SCOLASTICO 2015/16 AREA STORICO-FENOMENOLOGICO L UOMO E IL SACRO La Vocazione Missionaria della Chiesa. Il rinnovamento spirituale. Cristianesimo senza confini. Il cristianesimo nelle

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA scuola primaria CLASSE PRIMA 1 Unità di Apprendimento: Dio creatore del mondo e dell uomo - Dio e l uomo 1- comprendere che la vita è crescere insieme agli altri 2- comprendere che

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI RELIGIONE

CURRICOLO VERTICALE DI RELIGIONE ISTITUTO COMPRENSIVO F.DE Sanctis CURRICOLO VERTICALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2016/2017 1 CURRICOLO VERTICALE DI RELIGIONE Il Curricolo verticale propone di partire dalla costruzione di esperienze

Dettagli

nuclei fondanti indicatori descrittori valutazione riconoscimento -presenza di Dio -aspetti dell ambiente di vita del Figlio di Dio

nuclei fondanti indicatori descrittori valutazione riconoscimento -presenza di Dio -aspetti dell ambiente di vita del Figlio di Dio RELIGIONE CATTOLICA nuclei fondanti indicatori descrittori valutazione classe 1^ -presenza di Dio -aspetti dell ambiente di vita del Figlio di Dio sa riflettere -su Dio Creatore -su Dio Padre sa osservare

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE

CURRICOLO DI RELIGIONE LA BIBBIA E LE ALTRE FONTI DIO E L UOMO SCUOLA PRIMARIA Classe Prima L alunno/a riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù. Scoprire che per la religione cristiana Dio è

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE anno scolastico 2011-2012. Istituto di Istruzione Superiore

PIANO DI LAVORO ANNUALE anno scolastico 2011-2012. Istituto di Istruzione Superiore Istituto di Istruzione Superiore ITALO CALVINO telefono: 0257500115 via Guido Rossa 20089 ROZZANO MI fax: 0257500163 Sezione Associata: telefono: 025300901 via Karl Marx 4 - Noverasco - 20090 OPERA MI

Dettagli

TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE PER GRUPPI DIDATTICI

TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE PER GRUPPI DIDATTICI MATERIA: I.R.C. CLASSI PRIME Riconoscere l importanza delle domande di senso per ogni uomo e orientarsi fra le varie proposte odierne con senso critico. Le domande di senso Dibattito. Riflessione personale.

Dettagli

GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 105 A LLEGATO

GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 105 A LLEGATO A LLEGATO Traguardi per lo sviluppo delle Competenze e Obiettivi di Apprendimento dell insegnamento della religione cattolica per la Scuola dell infanzia e per il Primo Ciclo d istruzione Integrazioni

Dettagli

INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA

INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA SAPERI FONDANTI INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA Concetti Conoscenze Strumenti cognitivi/abilità La dimensione religiosa dell essere umano nei suoi risvolti personali

Dettagli

I.T.G. Gian Camillo Gloriosi Battipaglia Corso SIRIO ANNO SCOLASTICO 2010/2011 Programmazione disciplinare

I.T.G. Gian Camillo Gloriosi Battipaglia Corso SIRIO ANNO SCOLASTICO 2010/2011 Programmazione disciplinare I.T.G. Gian Camillo Gloriosi Battipaglia Corso SIRIO ANNO SCOLASTICO 2010/2011 Programmazione disciplinare Del docente Cicalese Santo classe III sez. A Libro di testo Nuovo Religione 2 Finalità dell insegnamento:

Dettagli

DOCUMENTO DI PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE INSEGNAMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA a.s Primo Biennio (classi I e II)

DOCUMENTO DI PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE INSEGNAMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA a.s Primo Biennio (classi I e II) Programmazione curricolare: I.R.C. - 1 - DOCUMENTO DI PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE INSEGNAMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2013-14 1) OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Primo Biennio (classi I e II) -

Dettagli

Istituto comprensivo Arbe - Zara

Istituto comprensivo Arbe - Zara Istituto comprensivo Arbe - Zara Scuola Secondaria di primo grado Falcone Borsellino Viale Sarca, 24 Milano Anno scolastico 2014/2015 PROGETTAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE DELLA CLASSE I A Professore Paolo

Dettagli

PROGRAMMI SVOLTI DI RELIGIONE. Insegnante: prof. Martis Rossano Classe: I - Sez.: B Liceo

PROGRAMMI SVOLTI DI RELIGIONE. Insegnante: prof. Martis Rossano Classe: I - Sez.: B Liceo PROGRAMMI SVOLTI DI RELIGIONE Insegnante: prof. Martis Rossano Classe: I - Sez.: B Liceo I. IL MISTERO DELL ESISTENZA 1. Chi sono io? A. Sempre uguale, sempre diverso B. Un solo io o tanti io? C. Un solo

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO PASSIRANO-PADERNO CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA Revisione Curricolo di Istituto a.s. 2014-2015 Curricolo suddiviso in obiettivi didattici, nuclei tematici e anni

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA NEL PROFESSIONALE GRAFICO AMMINISTRATIVO

RELIGIONE CATTOLICA NEL PROFESSIONALE GRAFICO AMMINISTRATIVO ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE a.s.2014/2015 RELIGIONE CATTOLICA NEL PROFESSIONALE GRAFICO AMMINISTRATIVO PROTOCOLLO DEI SAPERI IMPRESCINDIBILI A CURA DEL RESPONSABILE

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2015-2016

RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2015-2016 PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2015-2016 Gli Obiettivi di Apprendimento per ogni fascia di età sono articolati in quattro ambiti tematici : Dio e l uomo, con i principali riferimenti

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE (Al termine della Scuola dell Infanzia) COMPETENZE ( 1 ) /ESPERIENZE - Comprendere

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/2014

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 ANNO SCOLASTICO 2013/2014 RELIGIONE CLASSE2^ RELIGIONE CLASSE1^ RELIGIONE CLASSE 1^ SCUOLA PRIMARIA A.1 - Riconoscere che Dio è Creatore dell uomo e dell Universo. A.2 - Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO LAB. SCUOLA PRIMARIA GRUPPO 2: Marina Nazionale Antonia Di Giacinto Maddalena Recchiuti Donatella De Carolis A.Luisa Di Stefano Derna Gramenzi Rosella Polci Lucia Paoletti Teresina Orsatti. RELAZIONE Non

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria CURRICOLO DI I.R.C. al termine della classe prima della scuola primaria CURRICOLO DI I.R.C. al termine della classe seconda della scuola primaria

Dettagli

Istituto Comprensivo Narcao. Scuola Primaria. Curricolo. Religione Cattolica

Istituto Comprensivo Narcao. Scuola Primaria. Curricolo. Religione Cattolica Istituto Comprensivo Narcao Scuola Primaria Curricolo Religione Cattolica Scuola Primaria L insegnamento della Religione Cattolica si inserisce nel quadro delle finalità della scuola del ciclo primario.

Dettagli

REL. 1. A 1 Riflettere su Dio Padre e Creatore, intuendo il creato e la vita come doni di Dio

REL. 1. A 1 Riflettere su Dio Padre e Creatore, intuendo il creato e la vita come doni di Dio RELIGIONE: CLASSE PRIMA TRAGUARDI IN USCITA L alunno: - scopre Dio Creatore e Padre; - individua la Bibbia quale libro sacro dei cristiani; - riconosce il significato cristiano del Natale e della Pasqua,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA A.S. 2016/2017

PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA A.S. 2016/2017 PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA A.S. 2016/2017 COMPETENZA CHIAVE EUROPEA COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE RELIGIONE CATTOLICA 1 BIMESTRE SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE NUCLEI FONDANTI TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE

Dettagli

1/5. Disciplina Religione Cattolica Classe SECONDA

1/5. Disciplina Religione Cattolica Classe SECONDA Disciplina Religione Cattolica Classe SECONDA PROGRAMMAZIONE DI CLASSE PER IL RAGGIUNGIMENTO DELLE COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO OBIETTIVI FORMATIVI CONTENUTI Dio e l uomo Scoprire che per la religione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MATERNA ELEMENTARE E MEDIA DI BISUSCHIO CURRICULUM VERTICALE DI RELIGIONE SCUOLA DELL INFANZIA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MATERNA ELEMENTARE E MEDIA DI BISUSCHIO CURRICULUM VERTICALE DI RELIGIONE SCUOLA DELL INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MATERNA ELEMENTARE E MEDIA DI BISUSCHIO Anno scolastico 2010/2011 CURRICULUM VERTICALE DI RELIGIONE SCUOLA DELL INFANZIA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Accettare con fiducia

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Comprendere che la vita, la natura, sono dono di Dio. Conoscere l ambiente in cui è vissuto Gesù. Riconoscere la Chiesa come famiglia di Dio. Ascoltare alcune pagine bibliche dell Antico testamento

Dettagli

U.d.A. RELIGIONE CATTOLICA

U.d.A. RELIGIONE CATTOLICA U.d.A. 1, 2, 3, 4, 5, CLASSE PRIMARIA "G. Calò" - "Marinaio d'italia" A. sc. 2016/2017 Le insegnanti: Blasi Giovanna Rebecca Cagnazzo Luigina Lamendola Anna Rita AMICO MONDO CLASSI PRIMA PRIMARIA Ottobre

Dettagli

IIS M. MALPIGHI DI CREVALCORE PROGRAMMAZIONE A.S

IIS M. MALPIGHI DI CREVALCORE PROGRAMMAZIONE A.S IIS M. MALPIGHI DI CREVALCORE PROGRAMMAZIONE A.S. 2017-2018 Materia d Insegnamento: Religione Cattolica BIENNIO INTRODUZIONE Il presente programma di IRC, comune a tutte le classi del biennio dell IIS

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2016/2017 Classe Prima INDICATORI TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE.

PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2016/2017 Classe Prima INDICATORI TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE. EUROPEE CULTURALE Classe Prima 1. DIO E L UOMO Esprimere stupore per le meraviglie del creato. Scoprire che il creato è dono di Dio da amare e rispettare. 2. LA BIBBIA E LE Identifica le caratteristiche

Dettagli

PIANI DI STUDIO DI RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO MEZZOLOMBARDO

PIANI DI STUDIO DI RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO MEZZOLOMBARDO PIANI DI STUDIO DI RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO MEZZOLOMBARDO Competenze a fine Primo Ciclo Conoscenze e abilità dei quattro bienni Traguardi di sviluppo delle competenze a fine bienni (sperimentale)

Dettagli

Scuola Secondaria di 1 grado

Scuola Secondaria di 1 grado Scuola Secondaria di 1 grado ins. Loreno Miotto CLASSE PRIMA - UNITA DI APPRENDIMENTO SCANSIONE UNITA DI APPRENDIMENTO Unità di apprendimento n. 1: RELIGIONE E RELIGIOSITA L alunno scopre l importanza

Dettagli

Religione - classe I Scuola Primaria

Religione - classe I Scuola Primaria Religione - classe I Scuola Primaria Il linguaggio religioso I valori etici e religiosi Obiettivi di apprendimento I 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre. 2. Conoscere Gesù

Dettagli

Conoscere la Chiesa come luogo di incontro dei cristiani CLASSE SECONDA

Conoscere la Chiesa come luogo di incontro dei cristiani CLASSE SECONDA ISTITUTO COMPRENSIVO DI SOVIZZO SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA FINALITA La religione cattolica è parte costitutiva del patrimonio culturale, storico e umano della società italiana, per

Dettagli