Un insieme si dice ben definito quando si può stabilire in modo inequivocabile se un oggetto appartiene o non appartiene a tale insieme

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Un insieme si dice ben definito quando si può stabilire in modo inequivocabile se un oggetto appartiene o non appartiene a tale insieme"

Transcript

1 Gli insiemi In matematica usiamo la parola insieme per indicare un raggruppamento, una collezione, una raccolta di oggetti (persone, simboli, numeri, lettere, figure ) che sono detti elementi dell insieme e che sono ben definiti e distinti tra di loro 1

2 Un insieme si dice ben definito quando si può stabilire in modo inequivocabile se un oggetto appartiene o non appartiene a tale insieme Esempio L insieme formato dalle città più belle d Italia non è ben definito perché non esiste nessun criterio oggettivo in base al quale una città è più bella di un altra. L insieme delle province della Puglia che cominciano con la lettera B è ben definito in quanto è sicuramente formato in maniera inequivocabile dalle città Bari, Brindisi e Barletta. 2

3 Esempi di insiemi ben definiti: 1. l'insieme delle lettere della parola parco 2. l'insieme delle canzoni che ho ascoltato ieri 3. l insieme delle città della Puglia con più di abitanti 4. l insieme delle lettere dell alfabeto italiano 5. l'insieme dei numeri 1, 2, 3, 4, 5 6. l'insieme delle montagne d Italia più alte di 1000 metri 7. l'insieme formato dal numero 3 del e dal monte bianco Esempi di insiemi che non sono ben definiti 1. l'insieme dei numeri più alti 2. l'insieme dei libri più interessanti 3. l'insieme delle città più belle del mondo 4. l'insieme degli amici più simpatici di Marco 5 l'insieme delle automobili più veloci 3

4 Gli oggetti che formano un insieme si chiamano elementi dell insieme gli insiemi si indicano con lettere maiuscole A, B, C, ; gli elementi con lettere minuscole a, b, c, ; 4

5 se un elemento x fa parte dell'insieme A si dice che esso appartiene all'insieme A, si scrive x A e si legge x appartiene ad A ; Il simbolo si chiama simbolo di appartenenza. se un elemento y non fa parte dell'insieme A si dice che esso non appartiene all'insieme A, si scrive ya e si legge y non appartiene ad A. Il simbolo si chiama simbolo di non appartenenza. 5

6 La proprietà caratteristica di un insieme è il criterio in base al quale si stabilisce se un elemento appartiene a un insieme 6

7 Esistono particolare lettere utilizzate per indicare degli insiemi numerici: si utilizza per indicare l insieme dei numeri naturali: ={0,1, 2,3,...} ; si utilizza per indicare i numeri interi relativi: ={..., 3, 2, 1,0,+1,+2,+3,...} si utilizza per indicare i numeri razionali: 7

8 Rappresentazioni di un insieme Esistono tre tipi di rappresentazione di un insieme : TABULARE GRAFICA CARATTERISTICA 8

9 Rappresentazione tabulare A = { 1, 2, 3, 4, 5 } Si elencano in una parentesi graffa tutti gli elementi appartenenti all insieme separati da una virgola 9

10 Rappresentazione Grafica o di Eulero-Venn A Si disegna un ovale o cerchio in cui inserire gli elementi appartenenti all insieme 10

11 Rappresentazione per caratteristica A = {x N x < 6 } Nell esempio in questione l insieme A rappresenta tutti i numeri naturali minori di 6 il simbolo significa appartiene, il simbolo N rappresenta i numeri naturali, e il simbolo significa tale che quindi A = {x N x < 6 } si legge A è uguale all insieme dei numeri x appartenenti ai numeri naturali tale che x siano minori di 6 La rappresentazione per caratteristica consiste quindi nel descrivere sinteticamente la proprietà che caratterizza, gli elementi dell insieme 11

12 INSIEME VUOTO Tipi di insieme INSIEME FINITO INSIEME INFINITO 12

13 Insieme vuoto si dice insieme vuoto e si indica con il simbolo o { } un insieme che non contiene nessun elemento ATTENZIONE { } è diverso da {}, perché {} rappresenta un insieme che contiene l insieme vuoto ESEMPI: L'insieme A dei numeri naturali minori di 0 è vuoto e si rappresenta A = oppure A= { } L insieme B dei punti di intersezione di due rette parallele è vuoto e si rappresenta B = L insieme C delle province con meno di 10 abitanti è vuoto e si rappresenta C = 13

14 Insieme finito Si dice insieme finito un insieme i cui elementi si possono contare ESEMPI: L'insieme A dei numeri naturali compresi tra 2 e 9 è finito e si rappresenta A = { 3, 4, 5, 6, 7, 8 } L insieme B delle lettere della parola mamma e finito e si rappresenta B = { m, a } (nota che gli elementi uguali si scrivono solo una volta) L insieme C degli studenti della 1 A seduti nell ultima fila è finito e si rappresenta C = {..,..,..,..,.., } 14

15 Si dice insieme infinito un insieme i cui elementi non si possono contare ESEMPI: Insieme infinito L insieme A dei punti di una retta è infinito e conviene rappresentarlo per caratteristica. Esempio A = { x tale che x sono numeri di una retta } L insieme B dei numeri naturali maggiori di 40 è infinito e conviene rappresentarlo per caratteristica. L'insieme C dei numeri razionali compresi tra 2 e 9 è infinito e conviene rappresentarlo per caratteristica. 15

16 Cardinalità di un insieme finito Si definisce cardinalità di un insieme A finito il numero degli elementi dell'insieme e viene indicata con il simbolo card (A). ESEMPI: Dato l insieme A = { 3, 4, 5, 6, 7, 8 } la sua cardinalità è card (A) = 6 Dato l insieme B delle lettere della parola lampada la sua cardinalità è card (B) = 5 16

17 Insiemi uguali, insiemi diversi e insiemi disgiunti Due insiemi A e B si dicono uguali se sono formati dagli stessi elementi, anche se disposti in ordine diverso e si scrive A=B Due insiemi uguali hanno la stessa cardinalità. Due insiemi A e B si dicono diversi se non contengono gli stessi elementi e si scrive AB Due insiemi diversi non hanno la stessa cardinalità Due insiemi A e B si dicono disgiunti quando non hanno elementi in comune 17

18 Sottoinsiemi di un insieme Si definisce sottoinsieme proprio di un insieme A un insieme B che contiene gli stessi elementi di A ma in numero minore e si indica A B Si definiscono sottoinsiemi impropri di un insieme A l insieme vuoto e lo stesso insieme La scrittura A B indica tutti i possibili sottoinsiemi, sia quelli propri che quelli impropri La scrittura A B significa che A non è sottoinsieme di B 18

19 Insiemi delle parti di un insieme Dato l insieme A rappresentato graficamente a lato, tutti i suoi possibili sottoinsiemi, sia quelli propri che quelli impropri sono: A.1.3 {}, { 1, 2, 3 }, { 1 }, { 2 }, { 3 }, { 1, 2 }, { 1, 3 }, { 2, 3 }. Si chiama insieme delle parti di A e si indica con P(A) l insieme che contiene tutti i sottoinsiemi di A propri e impropri; cioè: P(A) ={ {}, { 1, 2, 3 }, { 1 }, { 2 }, { 3 }, { 1, 2 }, { 1, 3 }, { 2, 3 } }.2 19

20 Operazioni tra insiemi Unione intersezione differenza 20

21 Operazione di unione tra insiemi Dati due insiemi A e B, si dice insieme unione e si indica A B l insieme che contiene tutti gli elementi di A e tutti gli elementi di B. (Ovviamente se ci sono elementi in comune, si scrivono una sola volta) ESEMPIO 1: Dati gli insiemi A = { 3, 4, 5, 6} e B = { 1, 2, 3, 4} L insieme A B = { 1, 2, 3, 4, 5, 6} A B Graficamente A B

22 ESEMPIO 2: Operazione di unione tra insiemi Dati gli insiemi A = {1, 2, 3} e B = {4, 5, 6} L insieme A B = {1, 2, 3, 4, 5, 6} Osserviamo che gli insiemi A e B non hanno elementi in comune. Due insiemi che non hanno elementi in comune si dicono DISGIUNTI ESEMPIO 3: Dati gli insiemi A = {1, 2, 3, 4, 5, 6} e B = {2, 3, 5} L insieme A B = {1, 2, 3, 4, 5, 6} Osserviamo che gli insiemi B A. Graficamente A B Possiamo affermare che quando B A allora A B = A 22

23 Operazione di intersezione tra insiemi Dati due insiemi A e B, si dice insieme unione e si indica A B l insieme che contiene tutti gli elementi che appartengono contemporaneamente ad A e a B. ESEMPIO 1: Dati gli insiemi A = { a, b, c, d} e B = { l, m, n, o} L insieme A B = { } Graficamente A B.a.b.c.d.l.m.n.o A e B sono disgiunti 23

24 Operazione di intersezione tra insiemi ESEMPIO 2: Dati gli insiemi A = {1, 2, 3, 4} e B = {3, 4, 5, 6} L insieme A B = { 3, 4 } Graficamente A B A B = 24

25 Operazione di intersezione tra insiemi ESEMPIO 3: Dati gli insiemi A = {1, 2, 3, 4, 5, 6} e B = {2, 3, 5} L insieme A B = { 2, 3, 5 } A Graficamente B Possiamo affermare che quando B A allora A B = B 25

26 Operazione di differenza tra insiemi Dati due insiemi A e B, si dice insieme differenza tra A e B e l insieme C che contiene tutti gli elementi di A che non appartengono a B. In simboli: C = A - B che si legge "A differenza B". Mediante proprietà caratteristica si scrive: C = A B = {x x A e x B} ESEMPIO : Siano A = {4,5,6,7,8} e B = {5,7,1,9} allora A B = {4, 6, 8 } e B A = {1, 9} 26

Lezione 1. Gli Insiemi. La nozione di insieme viene spesso utilizzata nella vita di tutti i giorni; si parla dell insieme:

Lezione 1. Gli Insiemi. La nozione di insieme viene spesso utilizzata nella vita di tutti i giorni; si parla dell insieme: Lezione 1 Gli Insiemi La nozione di insieme viene spesso utilizzata nella vita di tutti i giorni; si parla dell insieme: degli iscritti ad un corso di laurea delle stelle in cielo dei punti di un piano

Dettagli

APPUNTI DI MATEMATICA ALGEBRA \ INSIEMISTICA \ TEORIA DEGLI INSIEMI (1)

APPUNTI DI MATEMATICA ALGEBRA \ INSIEMISTICA \ TEORIA DEGLI INSIEMI (1) ALGEBRA \ INSIEMISTICA \ TEORIA DEGLI INSIEMI (1) Un insieme è una collezione di oggetti. Il concetto di insieme è un concetto primitivo. Deve esistere un criterio chiaro, preciso, non ambiguo, inequivocabile,

Dettagli

Percorsi di matematica per il ripasso e il recupero

Percorsi di matematica per il ripasso e il recupero Giacomo Pagina Giovanna Patri Percorsi di matematica per il ripasso e il recupero 1 per la Scuola secondaria di secondo grado UNITÀ CMPIONE Edizioni del Quadrifoglio à t i n U 1 Insiemi La teoria degli

Dettagli

Teoria degli insiemi

Teoria degli insiemi Teoria degli insiemi pag 1 Easy Matematica di dolfo Scimone Teoria degli insiemi Il concetto di insieme si assume come primitivo, cioè non riconducibile a concetti precedentemente definiti. Sinonimi di

Dettagli

I Insiemi e funzioni

I Insiemi e funzioni I Insiemi e funzioni 1. INSIEMI ED OPERAZIONI SU DI ESSI 1.1. Insiemi Dal punto di vista intuitivo, il concetto di insieme può essere fatto corrispondere all atto mentale mediante il quale associamo alcuni

Dettagli

BOOK IN PROGRESS MATEMATICA ALGEBRA PRIMO ANNO TOMO NR. 1

BOOK IN PROGRESS MATEMATICA ALGEBRA PRIMO ANNO TOMO NR. 1 BOOK IN PROGRESS MATEMATICA ALGEBRA PRIMO ANNO TOMO NR. ITIS Majorana Brindisi (BR) ITC Tosi Busto Arsizio (VA) ITC Calabretta Soveraro (CZ) ISISS Scarambine Lecce (LE) ITIS Buzzi Prato (PO) ITIS Ferraris

Dettagli

RELAZIONI BINARIE. Proprietà delle relazioni Data una relazione R, definita in un insieme non vuoto U, si hanno le seguenti proprietà :

RELAZIONI BINARIE. Proprietà delle relazioni Data una relazione R, definita in un insieme non vuoto U, si hanno le seguenti proprietà : RELAZIONI INARIE Dati due insiemi non vuoti, A detto dominio e detto codominio, eventualmente coincidenti, si chiama relazione binaria (o corrispondenza) di A in, e si indica con f : A, (oppure R ) una

Dettagli

Alcune nozioni preliminari di teoria elementare di insiemi e funzioni

Alcune nozioni preliminari di teoria elementare di insiemi e funzioni Alcune nozioni preliminari di teoria elementare di insiemi e funzioni Alberto Pinto Corso di Matematica - NUCT 1 Insiemi 1.1 Generalità Diamo la definizione di insieme secondo Georg Cantor, matematico

Dettagli

1 Insiemi e terminologia

1 Insiemi e terminologia 1 Insiemi e terminologia Assumeremo come intuitiva la nozione di insieme e ne utilizzeremo il linguaggio come strumento per studiare collezioni di oggetti. Gli Insiemi sono generalmente indicati con le

Dettagli

LE FUNZIONI A DUE VARIABILI

LE FUNZIONI A DUE VARIABILI Capitolo I LE FUNZIONI A DUE VARIABILI In questo primo capitolo introduciamo alcune definizioni di base delle funzioni reali a due variabili reali. Nel seguito R denoterà l insieme dei numeri reali mentre

Dettagli

I Polinomi. Michele Buizza. L'insieme dei numeri interi lo indicheremo con Z. è domenica = non vado a scuola. signica se e solo se.

I Polinomi. Michele Buizza. L'insieme dei numeri interi lo indicheremo con Z. è domenica = non vado a scuola. signica se e solo se. I Polinomi Michele Buizza 1 Insiemi In questa prima sezione ricordiamo la simbologia che useremo in questa breve dispensa. Iniziamo innanzitutto a ricordare i simboli usati per i principali insiemi numerici.

Dettagli

Funzioni tra insiemi niti Numeri di Stirling e Bell. Davide Penazzi

Funzioni tra insiemi niti Numeri di Stirling e Bell. Davide Penazzi Funzioni tra insiemi niti Numeri di Stirling e Bell Davide Penazzi 2 Funzioni tra insiemi niti: i numeri di Stirling e Bell 1 Contare il numero delle funzioni tra insiemi 1.1 Denizioni e concetti preliminari

Dettagli

Tavola riepilogativa degli insiemi numerici

Tavola riepilogativa degli insiemi numerici N : insieme dei numeri naturali Z : insieme dei numeri interi Q : insieme dei numeri razionali I : insieme dei numeri irrazionali R : insieme dei numeri reali Tavola riepilogativa degli insiemi numerici

Dettagli

ROBERTO VACCA - BRUNO ARTUSO - CLAUDIA BEZZI. Aritmetica 1

ROBERTO VACCA - BRUNO ARTUSO - CLAUDIA BEZZI. Aritmetica 1 ROBERTO ACCA - BRUNO ARTUSO - CLAUDIA BEZZI Aritmetica ISBN 978-88-68-0-7 Edizione 4 6 7 8 9 0 009 00 0 0 0 Direzione Editoriale: Roberto Invernici Coordinamento Editoriale: Progetti di Editoria s.r.l.

Dettagli

Esercitazioni (a cura di R. Basili)

Esercitazioni (a cura di R. Basili) Esercitazioni (a cura di R. Basili) E1. Elementi di Algebra Insiemi Nozione intuitiva di insieme L'insieme vuoto Operazioni tra insiemi Domini Prodotto Cartesiano Proprieta' delle operazioni tra insiemi

Dettagli

Come si indica un punto? Un punto si indica (distingue) con una lettera maiuscola dell alfabeto italiano.

Come si indica un punto? Un punto si indica (distingue) con una lettera maiuscola dell alfabeto italiano. Il punto Il punto è un elemento geometrico fondamentale privo di dimensioni ed occupa solo una posizione. Come si indica un punto? Un punto si indica (distingue) con una lettera maiuscola dell alfabeto

Dettagli

ROBERTO VACCA - BRUNO ARTUSO - CLAUDIA BEZZI ARITMETICA 1

ROBERTO VACCA - BRUNO ARTUSO - CLAUDIA BEZZI ARITMETICA 1 ROBERTO VACCA - BRUNO ARTUSO - CLAUDIA BEZZI ARITMETICA 1 Questo volume eá disponibile anche in versione digitale. Per scaricarla: 1. prendi nota del codice stampato sul bollino, presente in questa pagina

Dettagli

2 Rappresentazioni grafiche

2 Rappresentazioni grafiche asi di matematica per la MPT 2 Rappresentazioni grafiche I numeri possono essere rappresentati utilizzando i seguenti metodi: la retta dei numeri; gli insiemi. 2.1 La retta numerica Domanda introduttiva

Dettagli

4 Dispense di Matematica per il biennio dell Istituto I.S.I.S. Gaetano Filangieri di Frattamaggiore EQUAZIONI FRATTE E SISTEMI DI EQUAZIONI

4 Dispense di Matematica per il biennio dell Istituto I.S.I.S. Gaetano Filangieri di Frattamaggiore EQUAZIONI FRATTE E SISTEMI DI EQUAZIONI 119 4 Dispense di Matematica per il biennio dell Istituto I.S.I.S. Gaetano Filangieri di Frattamaggiore EQUAZIONI FRATTE E SISTEMI DI EQUAZIONI Indice degli Argomenti: TEMA N. 1 : INSIEMI NUMERICI E CALCOLO

Dettagli

Lezioni di Geometria e Algebra. Fulvio Bisi, Francesco Bonsante, Sonia Brivio

Lezioni di Geometria e Algebra. Fulvio Bisi, Francesco Bonsante, Sonia Brivio Lezioni di Geometria e Algebra Fulvio Bisi, Francesco Bonsante, Sonia Brivio CAPITOLO 0 Preliminari.. Insiemistica e logica Il presente Capitolo introduttivo ha lo scopo di ripassare alcuni argomenti

Dettagli

Percorsi di matematica per il ripasso e il recupero

Percorsi di matematica per il ripasso e il recupero Giacomo Pagina Giovanna Patri Percorsi di matematica per il ripasso e il recupero 1 per la Scuola secondaria di secondo grado UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio à t i n U 2 Logica delle proposizioni

Dettagli

Appunti del corso di Informatica 1. 6 Introduzione al linguaggio C

Appunti del corso di Informatica 1. 6 Introduzione al linguaggio C Università di Roma Tre Dipartimento di Matematica e Fisica Corso di Laurea in Matematica Appunti del corso di Informatica 1 (IN110 Fondamenti) 6 Introduzione al linguaggio C Marco Liverani (liverani@mat.uniroma3.it)

Dettagli

Appunti del corso di Informatica 1 (IN110 Fondamenti) 6 Introduzione al linguaggio C

Appunti del corso di Informatica 1 (IN110 Fondamenti) 6 Introduzione al linguaggio C Università di Roma Tre Facoltà di Scienze M.F.N. Corso di Laurea in Matematica Appunti del corso di Informatica 1 (IN110 Fondamenti) 6 Introduzione al linguaggio C Marco Liverani (liverani@mat.uniroma3.it)

Dettagli

FUNZIONI. N indica l insieme dei numeri naturali; Z indica l insieme dei numeri relativi interi; Q indica l insieme dei numeri razionali;

FUNZIONI. N indica l insieme dei numeri naturali; Z indica l insieme dei numeri relativi interi; Q indica l insieme dei numeri razionali; 1 FUNZIONI Introduzione Una lingua è fatta di parole; essa si impara soprattutto con la pratica. La matematica, per esprimere i concetti logici, usa un proprio alfabeto fatto di simboli; anche questo si

Dettagli

Dispense del corso di ALGEBRA 1 a.a. 2007 2008. Parte 1: NOZIONI DI BASE

Dispense del corso di ALGEBRA 1 a.a. 2007 2008. Parte 1: NOZIONI DI BASE Dispense del corso di ALGEBRA 1 a.a. 2007 2008 Parte 1: NOZIONI DI BASE 1 Indice 1 Nozioni introduttive 3 1.1 Insiemi..................................... 3 1.2 Operazioni tra insiemi.............................

Dettagli

CORSO DI MATEMATICA Per il primo biennio Algebra 2

CORSO DI MATEMATICA Per il primo biennio Algebra 2 MARIOLINA CAPPADONNA CORSO DI MATEMATICA Per il primo biennio Algebra EDITORE ULRICO HOEPLI MILANO INDICE Presentazione IX Calcolo letterale (ª parte) I radicali Frazioni algebriche. Monomi frazionari.

Dettagli

Figura 2.1. A sottoinsieme di B

Figura 2.1. A sottoinsieme di B G Sammito, ernardo, Formulario di matematia Insiemi F Cimolin, L arletta, L Lussardi Insiemi Generalità Un insieme è una ollezione distinguibile di oggetti, detti elementi dell'insieme Quando un elemento

Dettagli

1. PRIME PROPRIETÀ 2

1. PRIME PROPRIETÀ 2 RELAZIONI 1. Prime proprietà Il significato comune del concetto di relazione è facilmente intuibile: due elementi sono in relazione se c è un legame tra loro descritto da una certa proprietà; ad esempio,

Dettagli

Dispense del corso di ALGEBRA 1 a.a. 2008 2009

Dispense del corso di ALGEBRA 1 a.a. 2008 2009 Dispense del corso di ALGEBRA 1 a.a. 2008 2009 2 Indice I INSIEMI E NUMERI 5 1 Insiemi e applicazioni 7 1.1 Insiemi..................................... 7 1.2 Operazioni tra insiemi.............................

Dettagli

Richiami su alcuni concetti di base

Richiami su alcuni concetti di base PARTE I FUNZIONI DI UNA VARIABILE Capitolo Richiami su alcuni concetti di base Questo capitolo preliminare contiene una sintesi estremamente succinta delle principali nozioni e dei simboli matematici che

Dettagli

I NUMERI DECIMALI. che cosa sono, come si rappresentano

I NUMERI DECIMALI. che cosa sono, come si rappresentano I NUMERI DECIMALI che cosa sono, come si rappresentano NUMERI NATURALI per contare bastano i numeri naturali N i numeri naturali cominciano con il numero uno e vanno avanti con la regola del +1 fino all

Dettagli

Elementi di teoria degli insiemi

Elementi di teoria degli insiemi Elementi di teoria degli insiemi 1 Insiemi e loro elementi 11 Sottoinsiemi Insieme vuoto Abbiamo già osservato che ogni numero naturale è anche razionale assoluto o, in altre parole, che l insieme dei

Dettagli

MATEMATICA. Attività didattiche specifiche Scuole Infanzia Classe 1^ Classe 2^ Classe 3^ Classe 4^ Classe 5^ 1. QUANTITÀ E NUMERO

MATEMATICA. Attività didattiche specifiche Scuole Infanzia Classe 1^ Classe 2^ Classe 3^ Classe 4^ Classe 5^ 1. QUANTITÀ E NUMERO MATEMATICA Attività didattiche specifiche Scuole Infanzia Classe 1^ Classe 2^ Classe 3^ Classe 4^ Classe 5^ 1. QUANTITÀ E NUMERO 1.1. Gioco tra simboli e significati Giochi tra simboli e significati Manipolazione

Dettagli

Lezioni di Matematica 1 - I modulo

Lezioni di Matematica 1 - I modulo Lezioni di Matematica 1 - I modulo Luciano Battaia 16 ottobre 2008 Luciano Battaia - http://www.batmath.it Matematica 1 - I modulo. Lezione del 16/10/2008 1 / 13 L introduzione dei numeri reali si può

Dettagli

Unità 1 Introduzione al sistema MAPLE

Unità 1 Introduzione al sistema MAPLE Unità 1 Introduzione al sistema MAPLE MAPLE come una calcolatrice > 1+2; > 1+1: 2+32; # Il simbolo : inibisce l'output Attenzione! > 7*8 > 7*8; 8/4; > sqrt(25); # sqrt = radice quadrata; > sqrt(%); Il

Dettagli

Numeri naturali numeri naturali minore maggiore Operazioni con numeri naturali

Numeri naturali numeri naturali minore maggiore Operazioni con numeri naturali 1 Numeri naturali La successione di tutti i numeri del tipo: 0,1, 2, 3, 4,..., n,... forma l'insieme dei numeri naturali, che si indica con il simbolo N. Tale insieme si può disporre in maniera ordinata

Dettagli

Generalità sulle funzioni

Generalità sulle funzioni Capitolo Concetto di funzione Generalità sulle funzioni Definizione di funzione Definizione Dato un sottoinsieme non vuoto D di R, si chiama funzione reale di variabile reale, una relazione che ad ogni

Dettagli

Corso di Laurea in Matematica. Dispense del corso di ALGEBRA I

Corso di Laurea in Matematica. Dispense del corso di ALGEBRA I Corso di Laurea in Matematica Dispense del corso di ALGEBRA I a.a. 2012 2013 2 Cos è l anima?. Al negativo è facile da definire: per l appunto ciò che si affretta a rintanarsi quando sente parlare di serie

Dettagli

Ambiente educativo Digitale

Ambiente educativo Digitale Anna Montemurro Math Genius 1 Aritmetica Contiene: Î Lezioni e attività interattive Î Giochi matematici Î Percorsi di DIDATTICA INCLUSIVA Ambiente educativo Digitale LIBRO MISTO E-BOOK CONTENUTI INTEGRATIVI

Dettagli

RELAZIONI E FUNZIONI. Per ricordare. Figura 1. Figura 2. Figura 3. Figura 4

RELAZIONI E FUNZIONI. Per ricordare. Figura 1. Figura 2. Figura 3. Figura 4 RELAZIONI E FUNZIONI 3 Per ricordare H Dati due insiemi A e B e una proposizione aperta px,y, con x 2 A e y 2 B, si dice che x eá in relazione con y, e si scrive x R y, sepx,y eá vera; si parla allora

Dettagli

IL CONCETTO DI FUNZIONE

IL CONCETTO DI FUNZIONE IL CONCETTO DI FUNZIONE Il concetto di funzione è forse il concetto più importante per la matematica: infatti la matematica e' cercare le cause, le implicazioni, le conseguenze e l'utilità di una funzione

Dettagli

razionali Figura 1. Rappresentazione degli insiemi numerici Numeri reali algebrici trascendenti frazionari decimali finiti

razionali Figura 1. Rappresentazione degli insiemi numerici Numeri reali algebrici trascendenti frazionari decimali finiti 4. Insiemi numerici 4.1 Insiemi numerici Insieme dei numeri naturali = {0,1,,3,,} Insieme dei numeri interi relativi = {..., 3,, 1,0, + 1, +, + 3, } Insieme dei numeri razionali n 1 1 1 1 = : n, m \{0}

Dettagli

Algebra e Geometria. Ingegneria Meccanica e dei Materiali Sez (2) Ingegneria dell Automazione Industriale Sez (2)

Algebra e Geometria. Ingegneria Meccanica e dei Materiali Sez (2) Ingegneria dell Automazione Industriale Sez (2) Algebra e Geometria Ingegneria Meccanica e dei Materiali Sez (2) Ingegneria dell Automazione Industriale Sez (2) Traccia delle lezioni che saranno svolte nell anno accademico 2012/13 I seguenti appunti

Dettagli

Cardinalità. Informatica. Cardinalità. Cardinalità. Cardinalità. Cardinalità. Cardinalità delle associazioni:

Cardinalità. Informatica. Cardinalità. Cardinalità. Cardinalità. Cardinalità. Cardinalità delle associazioni: Informatica Lezione 3 Laurea magistrale in Psicologia Laurea magistrale in Psicologia dello sviluppo e dell'educazione Anno accademico: 2008-2009 delle associazioni: engono specificate per ciascuna partecipazione

Dettagli

RELAZIONI E PROPRIETA 1

RELAZIONI E PROPRIETA 1 C. De Fusco Relazioni e loro proprietà 1 RELAZIONI E PROPRIETA 1 Generalità. 2 Relazioni particolari tra insiemi.. 3 Relazioni tra numeri 6 Proprietà delle relazioni in un insieme 9 Relazioni di equivalenza.

Dettagli

LE FUNZIONI MATEMATICHE

LE FUNZIONI MATEMATICHE ALGEBRA LE FUNZIONI MATEMATICHE E IL PIANO CARTESIANO PREREQUISITI l l l l l conoscere il concetto di insieme conoscere il concetto di relazione disporre i dati in una tabella rappresentare i dati mediante

Dettagli

APPENDICE NOZIONI BASE E VARIE

APPENDICE NOZIONI BASE E VARIE pag. 131 Appendice: Nozioni base e varie G. Gerla APPENDICE NOZIONI BASE E VARIE 1. Funzioni e relazioni di equivalenza Questi appunti sono rivolti a persone che abbiano già una conoscenza elementare della

Dettagli

APPUNTI ED ESERCIZI DI MATEMATICA DISCRETA. Margherita Roggero

APPUNTI ED ESERCIZI DI MATEMATICA DISCRETA. Margherita Roggero APPUNTI ED ESERCIZI DI MATEMATICA DISCRETA Margherita Roggero A.A. 2005/2006 M. Roggero - Appunti ed Esercizi di Matematica Discreta Introduzione Queste note contengono gli appunti del corso di Matematica

Dettagli

Laboratorio di Informatica

Laboratorio di Informatica per chimica industriale e chimica applicata e ambientale LEZIONE 2 Rappresentazione delle informazioni: numeri e caratteri 1 Codice La relazione che associa ad ogni successione ben formata di simboli di

Dettagli

ASSIOMI DELLA GEOMETRIA RAZIONALE

ASSIOMI DELLA GEOMETRIA RAZIONALE ASSIOMI DELLA GEOMETRIA RAZIONALE ASSIOMI DI APPARTENENZA A1 Per ogni coppia di punti A e B di un piano π esiste ed è unica la retta che li contiene. A2 Data nel piano π una retta r esistono almeno due

Dettagli

Questionario per casa 6 Febbraio 2012

Questionario per casa 6 Febbraio 2012 1 Il numero 4 2004 + 2 4008 è uguale a a) 4 4012 b) 4 4008 c) 4 2004 d) 2 4009 e) 2 2012 Questionario per casa 6 Febbraio 2012 2 La statura media dei 20 studenti di una certa classe è 163,5 cm. Se ciascuno

Dettagli

Ambiente educativo Digitale

Ambiente educativo Digitale Anna Montemurro Math Genius 1 CORSO DI MATEMATICA Contiene: Î Lezioni e attività interattive Î Giochi matematici Î Percorsi di DIDATTICA INCLUSIVA Ambiente educativo Digitale LIBRO MISTO E-BOOK CONTENUTI

Dettagli

Insiemi e funzioni. Lorenzo Pisani Facoltà di Scienze Mm.Ff.Nn. Università degli Studi di Bari

Insiemi e funzioni. Lorenzo Pisani Facoltà di Scienze Mm.Ff.Nn. Università degli Studi di Bari Insiemi e funzioni Lorenzo Pisani Facoltà di Scienze Mm.Ff.Nn. Università degli Studi di Bari ottobre 2007 Indice 1 Insiemi 3 1.1 Inclusione............................... 5 1.2 Famiglie di insiemi..........................

Dettagli

Microsoft Excel. Il foglio elettronico Microsoft Excel Cartelle, Fogli di lavoro e celle Contenuto delle celle. Numeri, date, formule, testo, funzioni

Microsoft Excel. Il foglio elettronico Microsoft Excel Cartelle, Fogli di lavoro e celle Contenuto delle celle. Numeri, date, formule, testo, funzioni Microsoft Excel Sommario Il foglio elettronico Microsoft Excel Cartelle, Fogli di lavoro e celle Contenuto delle celle Numeri, date, formule, testo, funzioni Formattazione dei dati Creazione di serie di

Dettagli

PROBABILITÀ - SCHEDA N. 2 LE VARIABILI ALEATORIE

PROBABILITÀ - SCHEDA N. 2 LE VARIABILI ALEATORIE Matematica e statistica: dai dati ai modelli alle scelte www.dima.unige/pls_statistica Responsabili scientifici M.P. Rogantin e E. Sasso (Dipartimento di Matematica Università di Genova) PROBABILITÀ -

Dettagli

Il sistema di numerazione decimale

Il sistema di numerazione decimale Indice Il pensiero razionale unità 1 Gli insiemi VIII L insieme e la sua rappresentazione 2 Il concetto di sottoinsieme 9 Intersezione e unione di insiemi 13 Insieme differenza e insieme complementare

Dettagli

Indice. Unità 1 Il linguaggio degli insiemi 1. Unità 2. Il pensiero. razionale. Il numero. Numeri e numerazione decimale 23

Indice. Unità 1 Il linguaggio degli insiemi 1. Unità 2. Il pensiero. razionale. Il numero. Numeri e numerazione decimale 23 Indice Il pensiero razionale Unità 1 Il linguaggio degli insiemi 1 Gli insiemi 2 Insieme finito, infinito e vuoto 3 Rappresentiamo gli insiemi 4 I sottoinsiemi 5 L insieme intersezione 7 L insieme unione

Dettagli

1. CHE COS E UN INSIEME

1. CHE COS E UN INSIEME 1. CHE COS E UN INSIEME 79 INSIEMI Con la parola insieme indichiamo un gruppo, una collezione, una totalità di oggetti. Gli oggetti che costituiscono un insieme vengono chiamati i suoi elementi. Non necessariamente

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 57 del 23 04 2015

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 57 del 23 04 2015 15022 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 57 del 23 04 2015 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 57 del 23 04 2015 15023 15024 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 57 del 23 04

Dettagli

ESERCIZI DI PROBLEM SOLVING E COMPOSIZIONE DEI DIAGRAMMI DI FLUSSO per le classi terza

ESERCIZI DI PROBLEM SOLVING E COMPOSIZIONE DEI DIAGRAMMI DI FLUSSO per le classi terza ESERCIZI DI PROBLEM SOLVING E COMPOSIZIONE DEI DIAGRAMMI DI FLUSSO per le classi terza vers.3 in lavorazione Docente SAFFI FABIO Contenuti 01.Esercizi generici sul diagramma di flusso - flow chart... 2

Dettagli

Calcolo Combinatorio

Calcolo Combinatorio Capitolo S-09 Calcolo Combinatorio Autore: Mirto Moressa Contatto: mirtomo@tiscali.it Sito: www.mirtomoressa.altervista.org Data inizio: 16/10/2010 Data fine: 21/10/2010 Ultima modifica: 21/10/2010 Versione:

Dettagli

LE SCALE DI RAPPRESENTAZIONE

LE SCALE DI RAPPRESENTAZIONE IL SUPPORTO La CARTA DA DISEGNO è raggruppabile in due tipi fondamentali: - carta opaca o bianca - carta trasparente o da lucido, usata per disegni a china. GLI STRUMENTI Il gruppo di linee da usare per

Dettagli

Variabili e tipi di dato

Variabili e tipi di dato Variabili e tipi di dato Tutte le variabili devono essere dichiarate, specificandone il tipo La dichiarazione deve precedere l uso Il tipo è un concetto astratto che esprime: L allocazione di spazio per

Dettagli

APPUNTI DI MATEMATICA GEOMETRIA \ GEOMETRIA EUCLIDEA \ GEOMETRIA DEL PIANO (1)

APPUNTI DI MATEMATICA GEOMETRIA \ GEOMETRIA EUCLIDEA \ GEOMETRIA DEL PIANO (1) GEOMETRIA \ GEOMETRIA EUCLIDEA \ GEOMETRIA DEL PIANO (1) Un ente (geometrico) è un oggetto studiato dalla geometria. Per descrivere gli enti vengono utilizzate delle definizioni. Una definizione è una

Dettagli

Insiemi con un operazione

Insiemi con un operazione Capitolo 3 Insiemi con un operazione 3.1 Gruppoidi, semigruppi, monoidi Definizione 309 Un operazione binaria su un insieme G è una funzione: f : G G G Quindi, un operazione binaria f su un insieme G è

Dettagli

Corso Intensivo di Formazione per Redattore di Casa Editrice

Corso Intensivo di Formazione per Redattore di Casa Editrice Corso Intensivo di Formazione per Redattore di Casa Editrice Bando del corso 2016 I. IL CORSO IN BREVE L obiettivo del corso è quello di formare delle figure che siano in grado di operare nel difficile

Dettagli

Introduzione al Foglio Elettronico

Introduzione al Foglio Elettronico Microsoft Excel Introduzione al Foglio Elettronico Il Foglio Elettronico Si presenta come una grande tabella su un foglio di carta Le celle contengono differenti dati Numeri Testo Date Ecc I dati possono

Dettagli

Appunti del corso. Matematica e Statistica

Appunti del corso. Matematica e Statistica Appunti del corso di Matematica e Statistica Università degli Studi di Udine - Sede di Pordenone Facoltà di Scienze della Formazione Appunti del corso di Matematica e Statistica Luciano Battaia Versione

Dettagli

Esistenza di funzioni continue non differenziabili in alcun punto

Esistenza di funzioni continue non differenziabili in alcun punto UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI CORSO DI LAUREA IN MATEMATICA Esistenza di funzioni continue non differenziabili in alcun punto Relatore Prof. Andrea

Dettagli

La misura degli angoli

La misura degli angoli La misura degli angoli In questa dispensa introduciamo la misura degli angoli, sia in gradi che in radianti, e le formule di conversione. Per quanto riguarda l introduzione del radiante, per facilitarne

Dettagli

Anno 5 4. Funzioni reali: il dominio

Anno 5 4. Funzioni reali: il dominio Anno 5 4 Funzioni reali: il dominio 1 Introduzione In questa lezione impareremo a definire cos è una funzione reale di variabile reale e a ricercarne il dominio. Al termine di questa lezione sarai in grado

Dettagli

Programma di Matematica

Programma di Matematica Programma di Matematica Modulo 1. Topologia in R 2. Funzioni in R 3. Limite e continuità di una funzione Unità didattiche Struttura algebrica di R Insiemi reali limitati e illimitati Intorno di un punto

Dettagli

Modello probabilistico di un esperimento aleatorio. Psicometria 1 - Lezione 6 Lucidi presentati a lezione AA 2000/2001 dott.

Modello probabilistico di un esperimento aleatorio. Psicometria 1 - Lezione 6 Lucidi presentati a lezione AA 2000/2001 dott. Modello probabilistico di un esperimento aleatorio Psicometria 1 - Lezione 6 Lucidi presentati a lezione AA 2000/2001 dott. Corrado Caudek 1 Un esperimento è il processo attraverso il quale un osservazione

Dettagli

1. I limiti delle funzioni.

1. I limiti delle funzioni. 1. I iti delle funzioni. 1.1. Considerazioni introduttive. La nozione di ite di una funzione reale di variabile reale costituisce una naturale generalizzazione della nozione di ite di una successione.

Dettagli

1. PRODOTTO CARTESIANO DI DUE INSIEMI

1. PRODOTTO CARTESIANO DI DUE INSIEMI 468 RELAZIONI E FUNZIONI 1. PRODOTTO CARTESIANO DI DUE INSIEMI Si dice "prodotto cartesiano" di due insiemi A e B, l'insieme A B (leggi: "A cartesiano B") formato da tutte le coppie ordinate aventi come

Dettagli

Appunti di Analisi Matematica 1. Docente: Klaus Engel. Università degli Studi dell Aquila Facoltà di Ingegneria A.A. 2011/12

Appunti di Analisi Matematica 1. Docente: Klaus Engel. Università degli Studi dell Aquila Facoltà di Ingegneria A.A. 2011/12 Appunti di Analisi Matematica Docente: Klaus Engel Università degli Studi dell Aquila Facoltà di Ingegneria A.A. / http://univaq.it/~engel ( = %7E) (Versione del 4 dicembre ) Note scritte in collaborazione

Dettagli

Funzione reale di variabile reale

Funzione reale di variabile reale Funzione reale di variabile reale Siano A e B due sottoinsiemi non vuoti di. Si chiama funzione reale di variabile reale, di A in B, una qualsiasi legge che faccia corrispondere, a ogni elemento A x A

Dettagli

Geometria analitica di base (prima parte)

Geometria analitica di base (prima parte) SAPERE Al termine di questo capitolo, avrai appreso: come fissare un sistema di riferimento cartesiano ortogonale il significato di equazione di una retta il significato di coefficiente angolare di una

Dettagli

Corso Universitario Intensivo per Redattore di Casa Editrice

Corso Universitario Intensivo per Redattore di Casa Editrice Corso Universitario Intensivo per Redattore di Casa Editrice I. Il corso in breve L obiettivo del corso è quello di formare delle figure che siano in grado di operare nel difficile e sempre più articolato

Dettagli

Introduzione alle variabili aleatorie discrete e continue notevoli Lezione 22.01.09 (ore 11.00-13.00, 14.00-16.00)

Introduzione alle variabili aleatorie discrete e continue notevoli Lezione 22.01.09 (ore 11.00-13.00, 14.00-16.00) Introduzione alle variabili aleatorie discrete e continue notevoli Lezione 22.01.09 (ore 11.00-13.00, 14.00-16.00) Richiami di matematica pag. 2 Definizione (moderatamente) formale di variabile aleatoria

Dettagli

Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME

Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME A.S. 2014-2015 ITALIANO 1 - Ascoltare e parlare. Ascoltare, comprendere ed

Dettagli

CONCETTO DI LIMITE DI UNA FUNZIONE REALE

CONCETTO DI LIMITE DI UNA FUNZIONE REALE CONCETTO DI LIMITE DI UNA FUNZIONE REALE Il limite di una funzione è uno dei concetti fondamentali dell'analisi matematica. Tramite questo concetto viene formalizzata la nozione di funzione continua e

Dettagli

APPUNTI DI MATEMATICA GEOMETRIA ANALITICA: LA RETTA ALESSANDRO BOCCONI

APPUNTI DI MATEMATICA GEOMETRIA ANALITICA: LA RETTA ALESSANDRO BOCCONI APPUNTI DI MATEMATICA GEOMETRIA ANALITICA: LA RETTA ALESSANDRO BOCCONI Indice 1 La Geometria analitica: la retta 1.1 Introduzione......................................... 1. Il piano cartesiano.....................................

Dettagli

I sistemi di numerazione

I sistemi di numerazione I sistemi di numerazione 01-INFORMAZIONE E SUA RAPPRESENTAZIONE Sia dato un insieme finito di caratteri distinti, che chiameremo alfabeto. Utilizzando anche ripetutamente caratteri di un alfabeto, si possono

Dettagli

lo 4 1. SELEZIONARE; le celle da tagliare (spostare) 2. Comando TAGLIA

lo 4 1. SELEZIONARE; le celle da tagliare (spostare) 2. Comando TAGLIA Capittol lo 4 Copia Taglia Incolla 4-1 - Introduzione Durante la stesura di un foglio di lavoro o durante un suo aggiornamento, può essere necessario copiare o spostare dati e formule. Per questo sono

Dettagli

SCUOLE PRIMARIE DI BELLUSCO MEZZAGO CONOSCENZE ABILITÀ CONTENUTI

SCUOLE PRIMARIE DI BELLUSCO MEZZAGO CONOSCENZE ABILITÀ CONTENUTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI BELLUSCO MEZZAGO a.s. 2009/ 10 SCUOLE PRIMARIE DI BELLUSCO MEZZAGO PROGRAMMAZIONE DI MATEMATICA CLASSE QUINTA CONOSCENZE ABILITÀ CONTENUTI NUMERI 1 Rappresentare i numeri in base

Dettagli

APPUNTI ANALISI MATEMATICA

APPUNTI ANALISI MATEMATICA APPUNTI DEL CORSO DI ANALISI MATEMATICA PER IL DIPLOMA UNIVERSITARIO PARTE PRIMA INDICE Capitolo Primo: INSIEMI, APPLICAZIONI, RELAZIONI Gli insiemi... Pag 2 Operazioni fra insiemi... 3 3 Applicazioni...

Dettagli

(anno accademico 2008-09)

(anno accademico 2008-09) Calcolo relazionale Prof Alberto Belussi Prof. Alberto Belussi (anno accademico 2008-09) Calcolo relazionale E un linguaggio di interrogazione o e dichiarativo: at specifica le proprietà del risultato

Dettagli

Le equazioni. Diapositive riassemblate e rielaborate da prof. Antonio Manca da materiali offerti dalla rete.

Le equazioni. Diapositive riassemblate e rielaborate da prof. Antonio Manca da materiali offerti dalla rete. Le equazioni Diapositive riassemblate e rielaborate da prof. Antonio Manca da materiali offerti dalla rete. Definizione e caratteristiche Chiamiamo equazione l uguaglianza tra due espressioni algebriche,

Dettagli

Corso di PHP. Prerequisiti. 1 - Introduzione

Corso di PHP. Prerequisiti. 1 - Introduzione Corso di PHP 1 - Introduzione 1 Prerequisiti Conoscenza HTML Principi di programmazione web Saper progettare un algoritmo Saper usare un sistema operativo Conoscere il concetto di espressione 2 1 Introduzione

Dettagli

Informatica B a.a 2005/06 (Meccanici 4 squadra) PhD. Ing. Michele Folgheraiter

Informatica B a.a 2005/06 (Meccanici 4 squadra) PhD. Ing. Michele Folgheraiter Informatica B a.a 2005/06 (Meccanici 4 squadra) Scaglione: da PO a ZZZZ PhD. Ing. Michele Folgheraiter Architettura del Calcolatore Macchina di von Neumann Il calcolatore moderno è basato su un architettura

Dettagli

Appunti del corso. Matematica e Statistica

Appunti del corso. Matematica e Statistica Appunti del corso di Matematica e Statistica Università degli Studi di Udine - Sede di Pordenone Facoltà di Scienze della Formazione Appunti del corso di Matematica e Statistica Luciano Battaia Versione

Dettagli

OGNI SPAZIO VETTORIALE HA BASE

OGNI SPAZIO VETTORIALE HA BASE 1 Mimmo Arezzo OGNI SPAZIO VETTORIALE HA BASE CONVERSAZIONE CON ALCUNI STUDENTI DI FISICA 19 DICEMBRE 2006 2 1 Preliminari Definizione 1.0.1 Un ordinamento parziale (o una relazione d ordine parziale)

Dettagli

Coordinate Cartesiane nel Piano

Coordinate Cartesiane nel Piano Coordinate Cartesiane nel Piano O = (0,0) origine degli assi ascissa, y ordinata sistemi monometrici: stessa unità di misura sui due assi, y sistemi dimetrici: unità di misura diverse sui due assi (spesso

Dettagli

5. La teoria astratta della misura.

5. La teoria astratta della misura. 5. La teoria astratta della misura. 5.1. σ-algebre. 5.1.1. σ-algebre e loro proprietà. Sia Ω un insieme non vuoto. Indichiamo con P(Ω la famiglia di tutti i sottoinsiemi di Ω. Inoltre, per ogni insieme

Dettagli

Rita Fazzello. Le operazioni fondamentali in N e le

Rita Fazzello. Le operazioni fondamentali in N e le Le operazioni fondamentali in N e le proprieta' 1 Le operazioni fondamentali - Insieme N Clicca qui per effettuare il download dell'e-book in formato pdf 2 Le operazioni aritmetiche Le prime operazioni

Dettagli

Programmare in Java. Olga Scotti

Programmare in Java. Olga Scotti Programmare in Java Olga Scotti Linguaggi di programmazione linguaggio macchina assembler linguaggi ad alto livello Linguaggi ad alto livello istruzioni comprensibili linguaggio simile a quello naturale

Dettagli

ESERCIZI DI PREPARAZIONE E

ESERCIZI DI PREPARAZIONE E ESERCIZI DI PREPARAZIONE E CONSOLIDAMENTO PER I FUTURI STUDENTI DEL PRIMO LEVI si campa anche senza sapere che cos è un equazione, senza sapere suonare uno strumento musicale, senza conoscere il nome del

Dettagli

I Fogli di Calcolo. Fogli di Calcolo

I Fogli di Calcolo. Fogli di Calcolo I Fogli di Calcolo Prof. Vincenzo Auletta 1 Fogli di Calcolo Programmi specializzati nell analisi di dati numerici Consentono di eseguire calcoli anche molto complessi e visualizzare i risultati in modo

Dettagli