Le attività lavorative del terzo incaricato della raccolta del gioco di Antonella Pianzola

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le attività lavorative del terzo incaricato della raccolta del gioco di Antonella Pianzola"

Transcript

1 Le attività lavorative del terzo incaricato della raccolta del gioco di Antonella Pianzola In Personaggi martedì 21 settembre :18:36 (Jamma) Di seguito una relazione di Antonella Pianzola sulla figura del terzo incaricato della raccolta ovvero una categoria inesistente con più di addetti che sta per chiudere bottega. "Terzo incaricato della raccolta del gioco" con questa definizione il legislatore ha voluto classificare il settore imprenditoriale dei GESTORI di apparecchi elettronici di cui al comma 6/a art.110 TULPS. Ma comunque lo si voglia definire o descrivere, poco importa, ciò che é paradossale e sconcertante è il fatto che la spina dorsale di un comparto lavorativo italiano, che versa all'erario circa tre miliardi di euro l'anno, dando lavoro a circa centomila addetti, non venga neppure minimamente considerato da nessun tipo di istituzione, se non per esser spremuto fiscalmente tartassato moralmente ed assoggettato da qualsivoglia amministrazione ed organo di controllo, da continui obblighi e soprusi privi di qualunque reale significato. Il Gestore e' colui che realmente, fisicamente, sta in trincea operando di persona sul territorio, investendo denaro per gli apparecchi, per le attrezzature, per i mezzi di trasporto, per gli immobili entro i quali svolgere la propria attività, immobilizza cifre da capogiro in denaro contante, custodisce e garantisce le somme prelevate per conto terzi, erario monopolio e concessionario, si assorbe danneggiamenti, furti, cambi forzati di apparecchi, e concorrenza sleale ad opera di soggetti operanti nell'illecito. E il tutto sotto gli occhi delle istituzioni, che si accorgono dell'esistenza del comparto in oggetto ogni qualvolta si presenta una necessità di rimpinguare le casse statali e puntualmente il politico di turno propone "innalziamo il preu!" Ma facciamo un passo indietro, nell'aprile 2004, entrò in vigore la normativa che avrebbe dovuto "regolarizzare" questo "famigerato" settore, settore che proveniva da una realtà fatta di videopoker, settore che aveva si preso una brutta piega, ma ricordiamo che il settore fu lasciato per anni allo sbando totale, un buco normativo, accompagnato ad un quasi inesistente controllo portò all'epoca videopoker. Comunque sia l aprile 2004 avrebbe dovuto segnare la fine di un epoca e finalmente il ritorno ad un imprenditoria vera, un imprenditoria seria, consapevole e fiera. L intero settore (la parte seria e lavoratrice) sperò di uscire dal guscio, di cambiare volto alle aziende e lavorare finalmente con la consapevolezza di essere un vero e proprio comparto dell economia italiana, un riconoscimento di categoria, un appoggio istituzionale. Lavorare giustamente, lavorare con la consapevolezza e la fierezza di farlo perché appartieni e fai parte dell economia del tuo Paese, esser fieri e orgogliosi di essere imprenditori. Purtroppo ben presto la realtà si rivelò assai meno positiva, il nuovo sistema fece in modo che il vero imprenditore del gioco fosse lo Stato stesso, seguito da AAMS e infine da questa nuova figura i concessionari. I concessionari di rete, sono dieci e sono coloro i quali hanno provveduto alla realizzazione della rete telematica di controllo degli apparecchi da gioco. Proprio in questa realizzazione il gestore ha avuto il suo ruolo fondamentale poiché la maggior parte delle istallazioni dei terminali di trasmissione presso gli esercizi è stata curata da parte di questi inutili figure, che tra l altro continuano in maniera instancabile a

2 provvedere al corretto collegamento telematico di ogni singolo esercizio e di ogni singolo apparecchio. I concessionari sono il tramite tra il Gestore e AAMS/SOGEI. Noi gestori esistevamo e continuiamo a esistere solo per esser tartassati, umiliati e spremuti fino all osso di ogni nostro avere. Nella pratica però il gestore è colui il quale: -impegna mezzi e personale; -investe enormi capitali per l acquisto degli apparecchi -immobilizza enormi capitali per la carica degli apparecchi stessi -si accolla fidejussioni e paga interessi per varie forme di garanzia verso i concessionari -fidelizza la clientela, offrendo servizi tecnici e amministrativi -si occupa del corretto funzionamento della trasmissione telematica ed innumerevoli altri oneri che quotidianamente è costretto ad assolversi. Insomma il gestore è in realtà la colonna portante del sistema new slot eppure, paradossalmente, è colui il quale non ha prospettive, non può operare piani di investimento, arriva puntualmente a festeggiare le feste Natalizie accompagnato dall ansia di sapere se questo o quell altro emendamento riusciranno a cancellare o variare qualche fantasiosa normativa che rischia di mettere in ginocchio l azienda. Il Gestore vive una costante e assidua ostilità istituzionale aggravato dal fatto di esser consapevole di riuscire a rendere un ottimo e importante riscontro erariale. Nelle prossime righe, cercheremo di far meglio comprendere quanto affermato in premessa, sia sostenuto e dimostrato da fatti e dati reali; si cercherà di far capire come IMPRENDITORI degni di questo nome NON POSSONO PRENDERE DECISIONI DI SVILUPPO AZIENDALE (come un qualsiasi altro imprenditore può fare), si farà capire che questo lavoro impacchettato dallo Stato è stato concepito senza, presuntuosamente tener conto di innumerevoli fattori. Il settore conta decine di migliaia di addetti, si provi a calcolare quanto indotto può ruotare intorno. I politici e i Monopoli legiferano, normano e impongono, oneri e doveri, norme inapplicabili o applicabili con grave e pesante dispendio di risorse umane ed economiche, avvalendosi dell alibi COMBATTERE L ILLEGALITA ma, ironia della sorte, coloro i quali risentono pesantemente, molto pesantemente, di questo continuo e irrefrenabile cambio normativo, sono solo ed esclusivamente le aziende serie, le aziende che già operano nella legalità, quindi paradossalmente il legislatore non fa altro che demolire la legalità a vantaggio dell illecito. Ad alcune aziende per tale motivo non restano e non resteranno che le seguenti opzioni: il fallimento dell azienda; chiudere prima di fallire; appoggiare l illegalità. (Jamma) Dopo aver presentato i problemi generali che attanagliano il terzo incaricato, Antonella Pianzola passa ad elencare e analizzare gli aspetti economico/fiscali che la categoria gestisce per cercare di far meglio comprendere quanto i margini di utile siano esigui. Anzitutto bisogna considerare il dato base che è quello che gli apparecchi in questione, pagano al giocatore il 75% delle somme introdotte, da ciò ne deriva che gli

3 utili sono esattamente il 25% delle somme introdotte negli apparecchi, tale 25% viene così ripartito: 1. PREU (prelievo erariale unico pari al 12,60% delle somme introdotte, da qui ne deriva che dal 25% passiamo al 12,40%) Questa non tassa come definita dal Ministro Tremonti (e apriamo una parentesi, ci piacerebbe sapere di che cosa si tratta, visto che la dobbiamo obbligatoriamente versare allo Stato), viene richiesta con cadenza quindicinale al gestore, da parte del concessionario che a sua volta dovrà riversarla nelle casse statali. Ogni 15gg. le somme da versare sono esorbitanti e raccoglierle in tempo utile è impresa ardua, quasi impossibile, anche perché non si tratta di un rapporto, come quello instaurato da colossi del gioco, quali Lottomatica, Sisal e Snai, con tabaccai (prelevamento a mezzo del RID sui giochi super-enalotto, gratta e vinci ecc. ecc.), categoria quest ultima munita di mentalità già collaudata nella gestione dei giochi dello Stato, ma si tratta di baristi. I baristi, invece, hanno i giorni per cui si può fare l incasso e i giorni no; i giorni in cui le awp per loro hanno pagato e, risultando solo tasse e non guadagno, non vogliono fare l incasso ma, nonostante tutti i suddetti e svariati altri problemi di incasso, il gestore è obbligato a versare comunque quanto dovuto sulla base dei dati telematicamente arrivati a Sogei. Così i giorni trascorrono velocemente ed il gestore è costretto a correre per racimolare queste enormi cifre, se poi nel frattempo, come sovente capita, si è subito anche un furto presso qualche esercizio, la situazione peggiora ulteriormente. Le conseguenze di mancati versamenti di preu potrebbero scaturire in un blocco totale e diretto di tutto il parco macchine da parte del concessionario e penali del 10% sulla cifra da versare per ogni giorno di ritardo. 2. Lo 0,8%: questa percentuale sempre calcolata sulle somme introdotte è la parte che viene prelevata da AAMS (quindi il famoso 25% riducendosi ulteriormente passa ora all 11,60%) tale percentuale viene introitata da aams in quanto essendo amministrazione autonoma giustamente vuole il proprio compenso per i servizi e disservizi resi a gestore ed esercente. 3. Lo 0,75%: percentuale sempre calcolata sulla base dell introdotto, somma spettante al concessionario di rete, per i propri servizi. ( e passiamo ora al 10,85% di utile reale) Tutte le summenzionate somme sono assoggettate nel caso in cui l apparecchio per una ragione qualsiasi non abbia trasmesso dati anche per un solo giorno, ad un calcolo forfettario. Altra bella trovata, il gestore è costretto a pagare se gli apparecchi non vengono letti nella quindicina, oppure se i locali ove sono collocate chiudono per ferie, oppure se viene richiesto un nuovo nulla-osta per la messa in esercizio. Si gioca d anticipo su anticipo! La cifra su cui viene calcolato è un ipotetico incasso giornaliero di 280,00 per apparecchio. Considerato il funzionamento degli apparecchi di ultima generazione, comma 6A, la regola del forfait appare alquanto assurda, poiché ricordiamo tali apparecchi sono dotati di apposito schedino che permette di rendere inalterabile gli apparecchi e di controllarli completamente dalla rete di gestione, bloccandoli, se necessario, telematicamente dal concessionario e dal monopolio, impedendole in qualsivoglia sistema di funzionare e riprendere il gioco. Fatta questa premessa viene spontaneo domandarci perché siamo costretti a pagare un forfettario se hanno garantito che il sistema di funzionamento di queste comma 6a è all avanguardia, bloccabile direttamente per via telematica se queste non si leggono o operano in modo non corretto. Queste, se bloccate, NON FUNZIONANO non raccolgono un solo centesimo di gioco, quindi Ancora una volta, in caso di blocco dell apparecchio, il terzo incaricato gestore deve provvedere al ripristino del collegamento ed allo sblocco dell apparecchio stesso.

4 Il forfettario è quindi applicato quando: - l apparecchio non viene letto nella quindicina e viene mandato in blocco (FF40); - oppure mancano cinque, due ecc. giorni allo scadere dei quindici giorni, per cui a quelli mancanti per il raggiungimento del periodo esatto, vengono calcolati in forfettario ed aggiunti alla reale lettura. - Si chiede un nuovo nulla-osta per la messa in esercizio al concessionario di rete? Ebbene ancora prima che il nulla-osta arrivi, nel momento stesso in cui viene emesso dal monopolio di Roma, parte il forfettario. L apparecchio matura già il PREU, apparecchio fermo in magazzino ancora disattivo. - Il locale ove è collocata la macchina chiude per ferie o per qualunque altro qualsivoglia motivo, il TERZO INCARICATO DELLA RACCOLTA, DEVE DICHIARARE LA CHIUSURA AL CONCESSIONARIO (ALCUNI NEANCHE LO RICHIEDONO), RITIRARE GLI APPARECCHI DAL LOCALE, RIPORTARLE IN MAGAZZENO PER IL PERIODO DELLE FERIE E SUCCESSIVAMENTE, RIPORTARLE NEL LOCALE E RICOLLEGARLE, qualora non si voglia pagare alcuna forma di forfettario. Questa operazione è assolutamente impensabile, i costi che l operazione comporta, la rendono irrealizzabile. Gli apparecchi permangono quindi nel locale ed il forfettario incrementa di giorno in giorno. La norma dei 60 giorni Un ulteriore deterrente all immobilizzazione degli apparecchi presso il magazzino, per neppure un solo giorno, è la norma dei 60 giorni, normativa in base alla quale il gestore rischia che gli vengano dismessi apparecchi d ufficio, condizione perché ciò accada, il posizionamento anche non consecutivo, in magazzino di un apparecchio per qualunque genere di motivo, manutenzione compresa, tutto ciò al raggiungimento di 60 gg., sottolineiamo anche non consecutivi, di mancato esercizio dell apparecchio tesso. La domanda sorge spontanea: Ma se la macchina é bloccabile telematicamente, in tutti i sensi, perché non avere la possibilità con una telefonata di dichiarare, confermandola anche con un apposita documentazione, la chiusura per ferie del locale e chiederne al concessionario il blocco (ff40) per tutto il periodo, riattivandola sul posto allorquando l attività commerciale riprende? In questo modo, nel periodo in cui tutti vanno in ferie, e la raccolta non può avvenire normalmente, il gestore non si trova nella costrizione di anticipare sempre denaro su denaro oppure a fare una rapina a mano armata per reperire somme esorbitanti. Di quanta e inesauribile liquidità hanno bisogno le aziende che gestiscono il gioco, per poter lavorare serenamente? Questo per combattere che cosa? L ILLEGALITA, ma davvero lo Stato e AAMS la pensa così? Ribadisco il concetto che a coloro i quali operano nell illecito non importa assolutamente nulla di alcuna normativa, questi devono esser combattuti dagli organi di controllo, dalle istituzioni e non dai gestori onesti, che puntualmente sono coloro i quali vengono colpiti pesantemente dal rispettare tutte le normative vigenti, che sembrano cucite su misura per favorire l illecito. E quindi imprescindibile compito dello Stato accertare i disonesti e, ben vengano i controlli ma quelli seri e, non quelli per racimolare ulteriore denaro. Alla luce di tutte le summenzionate considerazioni, ciò che realmente resta come utile è il 10,85% delle somme introdotte, somma da suddividere ulteriormente tra gestore ed esercente da qui ne deriva che il gestore introita circa il 5,42% delle somme giocate. Per tale motivo è facilmente comprensibile quanto gli utili aziendali reali, in considerazione degli investimenti e degli oneri costantemente sostenuti, siano

5 veramente risicati all osso. Si comprende facilmente che un innalzamento del PREU ricade pesantemente su questi utili, e su nessun altro soggetto della filiera come qualcuno, poco informato, crede. Abbiamo assistito ad un abbassamento del PREU e, parole uscite dal direttore Monopoli Lombardia, si è rispecchiato un aumento del gettito erariale e del numero di apparecchi collegati alla rete. Ma il legislatore è insaziabile, il legislatore non si documenta, il legislatore è presuntuoso, e quindi in parlamento si fa bello esclamando innalziamo il PREU! a copertura di questa o quell altra spesa straordinaria, addirittura si è pensato che un innalzamento del PREU corrispondesse a togliere entrate ai concessionari. (Jamma) "Alla nascita di questo grande sistema, le apparecchiature avrebbero dovuto avere un ciclo di vita di TRE ANNI - dichiara Antonella Pianzola nella relazione sul terzo incaricato - allo scadere del quale, DOVEVANO ESSERE CAMBIATE (una parentesi è d obbligo: non avendo una normativa fiscale di ammortamento degli apparecchi acquistati è inadeguata, l ammortamento delle apparecchiature è previsto in CINQUE ANNI), naturalmente senza che nessuno pensasse al TERZO INCARICATO DELLA RACCOLTA, perché non essendo categoria egli è il NULLA. Soffocati e spremuti da queste ed altre innumerevoli situazioni, le aziende hanno ripetutamente cambiato il loro parco macchine. Ma... Quando mai un imprenditore degno di questo nome, é stato costretto a cambiare gli strumenti che gli permettono di lavorare, su decisione altrui? E come obbligare Marchionne a cambiare i modelli delle macchine perché lo Stato, oggi ha sbagliato a permettergli di realizzare e mettere in circolazione auto che vanno a gasolio, altamente inquinanti, sicché bisogna sostituirle con quelle che funzionano a benzina verde; domani si sono sbagliati, realizzando che a causa dell effetto serra, deve ritirare le auto a benzina verde e sostituirle con quelle che vanno a metano; dopodomani si accorgono che per un errore burocratico, le auto a metano non vanno ancora bene, devono essere ritirate dal mercato e sostituite con quelle che funzionano a idrogeno! In definitiva se vuoi lavorare DEVI per forza sostituire le AUTO oppure finisci di lavorare! Comunque sia: Cambio macchine anno , un Procuratore di Venezia ha provveduto ad un sequestro di massa in tutt Italia delle awp di tipologia Black Slot, Terza dimensione, Stack slot prodotte dalla Nazionale Elettronica perché, a detta della stessa procura, si trattava di gioco d azzardo illegale. Il processo ancora adesso deve trovare dei colpevoli ed è stata ulteriormente rinviata l udienza nel mese di ottobre 2010; Cambio macchine anno giugno 2009, dal comma 6 al comma 6A, apparecchi definiti di ultimissima generazione, non contraffabili, a gestione e controllo completamente telematico grazie ad un apposito schedino rilasciato esclusivamente dal Monopolio stesso, bloccabili direttamente dal concessionario e Monopolio, in modo tale da non poter permettere in alcun caso il funzionamento del gioco stesso; Svariati ed innumerevoli cambi forzati dovuti questa volta a produttori poco seri e poco responsabili del proprio prodotto, commercializzato con svariati difetti tecnici. Cambi ed aggiornamenti software (a pagamento) a causa di problemi riscontrati a livello di rispetto da parte degli apparecchi, delle normative, ed anziché essere a carico del costruttore o dell ente omologatore e della stessa aams, ricadono sempre ed esclusivamente sul gestore.

6 Si tratta di apparecchiature che: - partono da un costo minimo di oltre 2.000,00 euro cadauna; - sono completamente a carico, come acquisto, del TERZO INCARICATO DELLA RACCOLTA (GESTORE); - sono apparecchi che nel momento in cui IL TERZO INCARICATO DELLA RACCOLTA le acquista, dovrebbero avere tutte le garanzie di LEGALITA, di perfetto funzionamento e rispecchiare le norme generali previste dalla Legge, allo scopo di tutelare sia chi le acquista che chi le utilizza. Operando questi continui cambi di apparecchiature, ed avendo margini irrisori di guadagno, senza alcuna garanzia, neanche da parte dei Monopoli, sulle apparecchiature acquistate, il settore rischia il collasso. Si provi a fare solo un sommario conto, su un azienda che possiede centinaia di apparecchi ed in CINQUE anni si è trovata a dover più volte affrontare la sostituzione totale di questi ultimi, non per propria scelta, non per propri errori, non per esigenze di mercato, ma perche ripetuti tentativi istituzionali di cancellazione del settore, hanno costretto a farlo. Si pensi solo allo sforzo finanziario sostenuto! Eppure NESSUNO lo RICONOSCE! Chi investe e svolge attività imprenditoriale deve poter avere soddisfazione e gratificazione del lavoro su cui investe tempo, denaro e salute! Deve avere la possibilità di offrire opportunità lavorative agli altri e nello stesso tempo poter guadagnare i frutti del suo lavoro e impegno. ciò che nel nostro paese sembra essere solo un sogno. Lo Stato non riconoscendo la categoria, non valorizzando e tutelando questo settore di enorme interesse imprenditoriale, probabilmente per meri e loschi interessi di qualcuno, ha fatto si che i concessionari di rete, nostri esattori e controllori, si controllassero da soli, permettendogli di collocare le loro slot nei locali. È paradossale, il concessionario deve necessariamente o fare il concessionario o fare il gestore. Non può essere col piede in due scarpe, generando così un conflitto d interesse a dir poco scandaloso. La cosa peggiore e và sottolineata, è che I TERZI INCARICATI DELLA RACCOLTA oltre dover affrontare la concorrenza sleale di ditte prive di scrupoli, offrendo ai baristi cifre esorbitanti per collocare le loro apparecchiature illegali, debbano difendersi anche da certi concessionari che con l offerta dei giochi di loro monopolio (gratta e vinci, superenalotto, win for life, ecc.), propongono l istallazione contestuale di apparecchi new slot, generando così per il gestore una forma di concorrenza incontrastabile. Contingentamento normativa anche questa assurda e incompatibile con la realtà territoriale. Viene previsto il numero degli apparecchi da intrattenimento in base ai metri quadrati del locale che le accoglierà. Ma non per un problema di spazi fisici, per qualche altro motivo che nessuno riesce a comprendere se non colui che ha steso questa assurda norma. Sarebbe comprensibile e giusto un numero massimo di apparecchi istallabili, ma non dipendenti dalla superficie. Riportiamo le parole di Iaccarino Direttore dell'ufficio 'Apparecchi da intrattenimento di AAMS: Il contingentamento, infatti, rappresenta un problema di grande attualità e interesse per gli operatori delle new slot. Un'autentica 'piaga' per gestori ed esercenti che devono fare i conti con una normativa rigida (e, va detto, dalla difficile applicazione) alla quale adeguarsi pena varie e pesanti sanzioni da parte delle autorità competenti. Ogni altro commento è superfluo. Presenza di apparecchio di altro genere altro onere assurdo ed ingiustificato sempre a carico del gestore, il quale non si sa per quale assurda ragione è costretto ancora una volta ad investire capitali per l acquisto ed il mantenimento di apparecchi ormai privi di interesse da parte dell utenza, sarebbe come costringere un negozio di calzature a

7 vedere anche i pantaloni senza la libertà di scegliere liberamente qual è il prodotto adatto al tuo negozio, il prodotto che va, il prodotto che la propria clientela chiede ed apprezza. Videolottery Questa è la parte della relazione migliore e và tenuta per ultima. Allora IL TERZO INCARICATO DELLA RACCOLTA si trova di dover ancora pagare l ultima sostituzione degli apparecchi. Indebitato, a fatica riesce ad onorare tutti i suoi debiti, ecco che con la compiacenza da parte dello Stato sbuca un nuovo nome: VIDEOLOTTERIA. Grazie alla pressione politica di certi concessionari (che non vedono l ora di farci sparire vedi Lottomatica e Sisal), lo Stato ha approvato questo nuovo gioco d azzardo (che nuovo non é), evidenziando chi tra la filiera è il vero biscazziere. Quando esistevano i VIDEOPOKER tutti, anche i mass media, ci davano addosso come rovina famiglie. Ora come mai nessuno parla della video lotteria che é il vecchio videopoker anzi, é peggio. Trattasi di un gioco d azzardo estremo che prevede una vincita che arriva a 5.000,00, con un jackpot di sala di ,00, ed un jackpot nazionale di addirittura ,00. Spinto e convinto dalle pressioni dei concessionari, unici titolari di licenze videolottery, lo Stato ha accettato di mettere in circolazione questi apparecchi estremi. E veramente scandaloso. È previsto che tali apparecchi debbano essere collocate in appositi locali e pagano un PREU al 4%. In questi giorni è riportato su Jamma, rivista per i giochi, che a Genova è stato concesso ad un semplice bar di posizionare nel suo locale una video lotteria. Ecco cosa succede in Italia. Informatevi sul funzionamento di una video lotteria ed il funzionamento di un vecchio videopoker troverete delle sorprese. Nascondere la propria natura di biscazziere accusando gli altri (IL TERZO INCARICATO DELLA RACCOLTA), di essere la causa principale della rovina delle famiglie, allo scopo di immettere sul mercato sempre nuovi giochi d azzardo (sempre più estremi), per spillare indisturbati soldi alle famiglie, per uno Stato che si rispetti, non è accettabile. Tutto ciò avviene perché certi pecoroni, credono ancora che siamo NOI I ROVINA FAMIGLIE perché NON RIVELANO CHI SIAMO E COSA REALMENTE FACCIAMO. E giunta l ora di informare e di smetterla con questa ipocrisia. La politica deve assumersi le responsabilità di quello che decide. I Sindaci fanno ordinanze limitative sulle slot nei locali pubblici, nelle sale da gioco ma, chi è ammalato del gioco d azzardo le opportunità per potersi rovinare sono talmente tante che basterebbe anche solo andare al supermercato ove le cassiere al posto di darti il resto di 1,00 uro, ti offrono un Gratta&vinci. Oppure riportato sul Il Giornale di Vittorio Feltri, si può leggere che gli stessi Sindaci, crociati contro le slot, puntano sul superenalotto per tagliare le tasse! Questo in un paese civile e con un certo livello culturale, NON DOVREBBE SUCCEDERE! Le considerazioni da fare, le discussioni su altri argomenti e situazioni paradossali, che questo MESTIERE deve quotidianamente sopportare ed affrontare, sono davvero innumerevoli e non basterebbero giorni e giorni di scrittura, perché solo dalla bocca di un gestore può uscire in maniera corretta ed esauriente ciò che si è brevemente cercato di relazionare con la presente, proprio in considerazione di quest ultima affermazione, i politici, le istituzioni, le amministrazioni dovrebbero imparare, e non solo in questo settore, a confrontarsi, documentarsi e collaborare con le rappresentanze di categoria, per un corretto conseguimento di un obbiettivo comune che possa poter di nuovo donare splendore all economia italiana, nella fattispecie a quella del gioco, un settore importante, un settore pieno di opportunità, ma un settore che purtroppo subisce da troppo tempo le ingiustificate angherie di un sistema ipocrita e corrotto.

Fine del modello italiano dei giochi?

Fine del modello italiano dei giochi? Fine del modello italiano dei giochi? C O N V E G N O 1 8 N O V E M B R E 2 0 1 4 S A L A O R L A N D O, C O N F C O M M E R C I O P I A Z Z A G I U S E P P E G I O A C C H I N O B E L L I, 2, 0 0 1 5

Dettagli

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile Fisco & Contabilità La guida pratica contabile N. 10 19.03.2014 Contabilità e fiscalità delle sale slot Categoria: Imprese Sottocategoria: Varie Anche quest anno è tornata puntuale la scadenza del 17.03

Dettagli

Il gioco d azzardo e FISCALITA

Il gioco d azzardo e FISCALITA Il gioco d azzardo e FISCALITA 11 aprile 2013 di Matteo Iori CoNaGGA e Associazione Onlus «Centro Sociale Papa Giovanni XXIII» 90 80 70 60 50 40 30 20 10 0 14,3 Fatturato dei giochi d azzardo negli ultimi

Dettagli

Dr. Alessandra Alberti Ser.T. zona Valtiberina Dip.to Dipendenze A.USL 8

Dr. Alessandra Alberti Ser.T. zona Valtiberina Dip.to Dipendenze A.USL 8 Dr. Alessandra Alberti Ser.T. zona Valtiberina Dip.to Dipendenze A.USL 8 Normalmente azzardo perché il gioco d azzardo è anch esso una forma di gioco normale, ma anche perché possiamo dire che in qualche

Dettagli

Per quanto riguarda l attenzione alla qualità del prodotto è stato necessario far capire alle persone quale fosse l enorme costo della non qualità.

Per quanto riguarda l attenzione alla qualità del prodotto è stato necessario far capire alle persone quale fosse l enorme costo della non qualità. Anzitutto volevo ringraziare per l opportunità che mi è stata data di presentare qui oggi la mia azienda. Noi imprenditori di solito siamo orgogliosi delle nostre creature, e quindi siamo contenti quando

Dettagli

9 marzo 2016. Tassazione giochi

9 marzo 2016. Tassazione giochi Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori Nota a cura di Paola Serra Tassazione giochi 9 marzo 2016 Introduzione La tassazione dei giochi ha subito profondi cambiamenti nel tempo, rispondendo alle mutate

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100%

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% Risparmiare in acquisto è sicuramente una regola fondamentale da rispettare in tutti i casi e ci consente di ottenere un ritorno del 22,1% all

Dettagli

AUDIZIONE DEL SOTTOSEGRETARIO ON. PIER PAOLO BARETTA

AUDIZIONE DEL SOTTOSEGRETARIO ON. PIER PAOLO BARETTA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SUL FENOMENO DELLE MAFIE E SULLE ALTRE ASSOCIAZIONI CRIMINALI ANCHE STRANIERE AUDIZIONE DEL SOTTOSEGRETARIO ON. PIER PAOLO BARETTA ROMA 08 LUGLIO 2015 PALAZZO SAN

Dettagli

ANALISI MERCATO DEL GIOCO E DEL SETTORE NEWSLOT

ANALISI MERCATO DEL GIOCO E DEL SETTORE NEWSLOT ANALISI MERCATO DEL GIOCO E DEL SETTORE NEWSLOT ELABORAZIONE DATI A CURA DEL CENTRO STUDI AUTOMAT INDICE DEL DOCUMENTO AUDIZIONE DR. MAGISTRO ALLA COMMISSIONE FINANZE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI...2 SCENARIO

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

New Slot e sistemi di gioco VLT a Brescia

New Slot e sistemi di gioco VLT a Brescia COMUNE DI BRESCIA Settore Statistica, audit, programmazione e controllo di gestione Servizio Statistica New Slot e sistemi di gioco VLT a Brescia Documentazione per la Commissione Consiliare Commercio,

Dettagli

SCANDALO SLOT MACHINE: LA CASSAZIONE DA TORTO ALLE CONCESSIONARIE CHE DEVONO 90 MILIARDI AL FISCO

SCANDALO SLOT MACHINE: LA CASSAZIONE DA TORTO ALLE CONCESSIONARIE CHE DEVONO 90 MILIARDI AL FISCO SCANDALO SLOT MACHINE: LA CASSAZIONE DA TORTO ALLE CONCESSIONARIE CHE DEVONO 90 MILIARDI AL FISCO Partiamo da un estratto della trasmissione Prima pagina della Rai Radio3 (clicca qui per sentire il sonoro)

Dettagli

GIOCO D'AZZARDO concetti numeri casi {04/10/2013} CentroStudi

GIOCO D'AZZARDO concetti numeri casi {04/10/2013} CentroStudi GIOCO D'AZZARDO concetti numeri casi {04/10/2013} CentroStudi UN'INDUSTRIA CHE NON CONOSCE CRISI? I DATI DI AAMS RACCOLTA GIOCHI GENNAIO OTTOBRE 2012 70 262 MILIONI DI EURO 38 404 MILIONI DI EURO (APPARECCHI)

Dettagli

GIOCHI, GINESTRA (ASSOSNAI): "AGENZIE IN CRISI: VIA LE TABACCHERIE

GIOCHI, GINESTRA (ASSOSNAI): AGENZIE IN CRISI: VIA LE TABACCHERIE GIOCHI, GINESTRA (ASSOSNAI): "AGENZIE IN CRISI: VIA LE TABACCHERIE SCOMMESSE DA BAR E ROMA - Razionalizzare la rete di scommesse in Italia che "non può sopportare più di 3 mila punti fisici (contro gli

Dettagli

Lettera aperta di Confesercenti ai Parlamentari Ferraresi per i provvedimenti sui POS

Lettera aperta di Confesercenti ai Parlamentari Ferraresi per i provvedimenti sui POS Lettera aperta di Confesercenti ai Parlamentari Ferraresi per i provvedimenti sui POS Egr. On., come certamente saprà la legge di stabilità 2016, tra gli altri provvedimenti, ha previsto l obbligo di accettare

Dettagli

UNA POLTRONA PER DUE - AGGIORNAMENTO del 18/10/2009

UNA POLTRONA PER DUE - AGGIORNAMENTO del 18/10/2009 UNA POLTRONA PER DUE - AGGIORNAMENTO del 18/10/2009 di Sabrina Giannini MILENA GABANELLI IN STUDIO Un mese e mezzo fa ci eravamo occupati della concorrenza sleale che sta mettendo in ginocchio molte imprese

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DEL 28.02.2013 SUL GIOCO D AZZARDO

COMUNICATO STAMPA DEL 28.02.2013 SUL GIOCO D AZZARDO COMUNICATO STAMPA DEL 28.02.2013 SUL GIOCO D AZZARDO Invito alla Conferenza Stampa per il giorno venerdì 01 marzo 2013, alle ore 12, presso la sala giunta, al primo piano di Villa Rana, in via Roma 6 a

Dettagli

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Scopri come i grandi investitori hanno posto le basi per il loro successo. Tutto quello che devi assolutamente conoscere prima

Dettagli

IL MURO DEL GIOCO - scenario degli interessi

IL MURO DEL GIOCO - scenario degli interessi Il Giocatore è solo accessorio al sistema, anche se è l unico che paga e quindi lo mantiene. 1 di 9 Quale è il punto d arrivo dei soldi dei giocatori? Che bisogna fare per far spendere di più il giocatore?

Dettagli

gioco&mercato Il punto vendita terra di conquista L esplosione

gioco&mercato Il punto vendita terra di conquista L esplosione L eterna sfida fra Lottomatica e Sisal e tra questi due concessionari e i Terzi incaricati si fa sempre più accesa. Facciamo i conti in tasca agli esercenti A cura di Remo Molinari e Marco Cerigioni gioco&mercato

Dettagli

Le conseguenze della legge regionale ligure n.17/2012 e del regolamento comunale di Genova sul gioco legale

Le conseguenze della legge regionale ligure n.17/2012 e del regolamento comunale di Genova sul gioco legale CONFINDUSTRIA SISTEMA GIOCO ITALIA FIEPeT Federazione Italiana Esercenti Pubblici e Turistici di Genova, aderente a Confesercenti Federazione Italiana Tabaccai della provincia di Genova CONFERENZA STAMPA

Dettagli

LA DIPENDENZA DALLE SLOT MACHINE MARCON CHIARA E MARTINELLO CHIARA

LA DIPENDENZA DALLE SLOT MACHINE MARCON CHIARA E MARTINELLO CHIARA LA DIPENDENZA DALLE SLOT MACHINE MARCON CHIARA E MARTINELLO CHIARA EFFETTI DELLA DIPENDENZA DALLE SLOT MACHINE CONSEGUENZE DA DIPENDENZA COME USCIRE DA QUESTO FENOMENO QUANTO E DIFFUSO ATTUALMENTE NEL

Dettagli

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Non aspettare, il tempo non potrà mai essere " quello giusto". Inizia da dove ti trovi, e lavora con qualsiasi strumento di cui disponi, troverai

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA SCELTA DEI FORNITORI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA

GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA SCELTA DEI FORNITORI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA SCELTA DEI FORNITORI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO PREMESSA... 3 LE CONSIDERAZIONI STRATEGICHE DA FARE SUI FORNITORI... 4 CONCENTRARSI SUGLI OBIETTIVI... 4 RIDURRE

Dettagli

STUDIO LEGALE. Avv. Giovanni Adamo. Via dei Traghetti 129 Tel. (06) 56.12.274 Fax (06) 56.12.274 00126 ROMA www.studiolegaleadamo.

STUDIO LEGALE. Avv. Giovanni Adamo. Via dei Traghetti 129 Tel. (06) 56.12.274 Fax (06) 56.12.274 00126 ROMA www.studiolegaleadamo. Via Montebello 2 Tel. (051) 58.80.734 Fax (051) 58.80.726 40121 BOLOGNA segreteria@studiolegaleadamo.it Avv. Antonella Roberti Avv. Vittorio Belcastro Avv. Francesca Calà Dott. Anna Rita Marchionda Dott.

Dettagli

Circolare N.93 del 22 Giugno 2011. Operatori new slot e VLT: entro il 30.06.2011 l iscrizione all elenco istituito dall AAMS

Circolare N.93 del 22 Giugno 2011. Operatori new slot e VLT: entro il 30.06.2011 l iscrizione all elenco istituito dall AAMS Circolare N.93 del 22 Giugno 2011 Operatori new slot e VLT: entro il 30.06.2011 l iscrizione all elenco istituito dall AAMS Operatori new slot e VLT: entro il 30.06.2011 l iscrizione all elenco istituito

Dettagli

La Sapar replica ad un articolo del Corriere della Sera

La Sapar replica ad un articolo del Corriere della Sera Da: videoberny@tin.it [mailto:videoberny@tin.it] Inviato: mercoledì 13 ottobre 2010 22.54 A: Cc: lettere@corriere.it Oggetto: La Sapar replica ad un articolo del Corriere della Sera - Videolotterie Parte

Dettagli

Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO IL DIRETTORE GENERALE

Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO IL DIRETTORE GENERALE Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO IL DIRETTORE GENERALE VISTO il decreto legislativo 14 aprile 1948, n. 496, e successive modificazioni ed integrazioni,

Dettagli

Le fondamenta di qualsiasi attività commerciale (online e offline)

Le fondamenta di qualsiasi attività commerciale (online e offline) Seminario gratuito in 5 lezioni: Scopri cos'è e come funziona Google AdWords, lo strumento più efficace per farti trovare 24 ore su 24 da potenziali clienti interessati ad acquistare i tuoi prodotti e

Dettagli

AUDIZIONE PRESSO LA VI COMMISSIONE FINANZE CAMERA DEI DEPUTATI. Memoria sulle problematiche del settore gioco bingo

AUDIZIONE PRESSO LA VI COMMISSIONE FINANZE CAMERA DEI DEPUTATI. Memoria sulle problematiche del settore gioco bingo AUDIZIONE PRESSO LA VI COMMISSIONE FINANZE CAMERA DEI DEPUTATI Memoria sulle problematiche del settore gioco bingo 1. PREMESSE Nel giugno 2001 tutti gli imprenditori che hanno partecipato alla procedura

Dettagli

IL CONTROLLO DI GESTIONE Un opportunità per l imprenditore

IL CONTROLLO DI GESTIONE Un opportunità per l imprenditore IL CONTROLLO DI GESTIONE Un opportunità per l imprenditore Il controllo di gestione è uno strumento che consente di gestire al meglio l impresa e viene usato abitualmente in tutte le imprese di medie e

Dettagli

Quello che i libri sulle diete e sul fitness non ti diranno mai.

Quello che i libri sulle diete e sul fitness non ti diranno mai. Quello che i libri sulle diete e sul fitness non ti diranno mai. Prima di tutto voglio farti i complimenti per l apertura mentale che ti ha portato a voler scaricare questo mini ebook. Infatti, non è da

Dettagli

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Ciao da Matteo Nodari di Network Marketing Top Strategy! Come ti dicevo il network marketing è uno dei settori più controversi e fraintesi di tutti i tempi.

Dettagli

Stai per cambiare l Auto? Allora devi tenere in Considerazione Il Sistema che reputo essere il Migliore in Assoluto

Stai per cambiare l Auto? Allora devi tenere in Considerazione Il Sistema che reputo essere il Migliore in Assoluto Stai per cambiare l Auto? Allora devi tenere in Considerazione Il Sistema che reputo essere il Migliore in Assoluto Valore Toyota Roberto Parolin Consulente alle Vendite - Concessionaria AUTO DUE S.r.l.

Dettagli

Cristiano Carli. BUON LAVORO. Se non puoi evitarlo, rendilo facile. Cristiano Carli about me cristiano.carli.copy@gmail.com. I ed.

Cristiano Carli. BUON LAVORO. Se non puoi evitarlo, rendilo facile. Cristiano Carli about me cristiano.carli.copy@gmail.com. I ed. Cristiano Carli BUON LAVORO. Se non puoi evitarlo, rendilo facile Cristiano Carli about me cristiano.carli.copy@gmail.com I ed. marzo 2014 Copertina: Giulia Tessari about me giulia.tessari@gmail.com DISCLAIMER

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

Approvata con la fiducia al Senato l imposta aggiuntiva di 500 milioni per il gioco automatico (testo)

Approvata con la fiducia al Senato l imposta aggiuntiva di 500 milioni per il gioco automatico (testo) Approvata con la fiducia al Senato l imposta aggiuntiva di 500 milioni per il gioco automatico (testo) In: Politica, Primopiano 19 dicembre 2014-17:39 (Jamma) Con 162 voti favorevoli, 37 contrari e nessun

Dettagli

Note Esplicative. n) T.U.L.P.S., il Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, di cui al regio decreto 18

Note Esplicative. n) T.U.L.P.S., il Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, di cui al regio decreto 18 Note Esplicative Di seguito vengono riportate brevi note esplicative sulle attività connesse all esercizio e all utilizzo degli apparecchi di cui al comma 6 lettera a), art. 110 T.U.L.P.S. Ai soli fini

Dettagli

gioco d azzardo in Italia è un problema serio che va affrontato e risolto; esso

gioco d azzardo in Italia è un problema serio che va affrontato e risolto; esso IL GIOCO D AZZARDO Il gioco d azzardo in Italia è un problema serio che va affrontato e risolto; esso cresce giorno per giorno, portando molte persone a bruciarsi il proprio stipendio in 10 minuti, guadagnato

Dettagli

Lettera aperta al Dottor Draghi Presidente BCE. E p.c Signor Renzi. Caro Signor Draghi,

Lettera aperta al Dottor Draghi Presidente BCE. E p.c Signor Renzi. Caro Signor Draghi, Lettera aperta al Dottor Draghi Presidente BCE E p.c Signor Renzi Caro Signor Draghi, E qualche giorno che pensavo di scriverle, da quando la BCE ha abbassato il costo del denaro al valore dello 0,05%.

Dettagli

LEGGE 23 dicembre 2005, n.266,

LEGGE 23 dicembre 2005, n.266, Proprio mentre la Toffa mandava in onda in suo servizio, in alcune sale delle Marche la vincita del jackpot alle videolotteries si è tramutata in una rapida disillusione: il sistema così è stato detto

Dettagli

Roberto Ciompi VUOI FARE LA RISTRUTTURAZIONE FINANZIARIA DELLA TUA IMPRESA?

Roberto Ciompi VUOI FARE LA RISTRUTTURAZIONE FINANZIARIA DELLA TUA IMPRESA? Roberto Ciompi VUOI FARE LA RISTRUTTURAZIONE FINANZIARIA DELLA TUA IMPRESA? 7+1 suggerimenti per preparare una richiesta di ristrutturazione finanziaria dell impresa. 1 CIOMPI ROBERTO VUOI FARE LA RISTRUTTURAZIONE

Dettagli

LE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI GIOCHI CONTENUTE NELLA LEGGE

LE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI GIOCHI CONTENUTE NELLA LEGGE LE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI GIOCHI CONTENUTE NELLA LEGGE FINANZIARIA 2005 Sommario: 1. - Premessa. - 2. Rideterminazione delle misure destinate al finanziamento dello sport. - 3. Modifiche alla disciplina

Dettagli

COMUNE DI TRESANA. Massa Carrara REGOLAMENTO COMUNALE PER L APERTURA E LA GESTIONE DI SALE GIOCHI

COMUNE DI TRESANA. Massa Carrara REGOLAMENTO COMUNALE PER L APERTURA E LA GESTIONE DI SALE GIOCHI COMUNE DI TRESANA Massa Carrara REGOLAMENTO COMUNALE PER L APERTURA E LA GESTIONE DI SALE GIOCHI Approvato con deliberazione del C.C. n. 3 del 14.01.2012 INDICE TITOLO I NORME GENERALI Art. 1 - Oggetto

Dettagli

Il gioco online in Italia. Carlo Gualandri Presidente e Amministratore Delegato Gioco Digitale e bwin Italia

Il gioco online in Italia. Carlo Gualandri Presidente e Amministratore Delegato Gioco Digitale e bwin Italia Il gioco online in Italia Carlo Gualandri Presidente e Amministratore Delegato Gioco Digitale e bwin Italia Titolo, Le nuove Capri frontiere 8-9 ottobre del mercato consumer, Capri 8 ottobre 2009 Il gioco

Dettagli

Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO

Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO Prot. n. 2005/5176/COA/UDC Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO IL DIRETTORE GENERALE VISTO il decreto legislativo 14 aprile 1948, n. 496, e successive

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LE SALE GIOCHI L INSTALLAZIONE DI APPARECCHI DA GIOCO. (Deliberazione del Consiglio comunale n. 1 del 10.01.

REGOLAMENTO COMUNALE PER LE SALE GIOCHI L INSTALLAZIONE DI APPARECCHI DA GIOCO. (Deliberazione del Consiglio comunale n. 1 del 10.01. REGOLAMENTO COMUNALE PER LE SALE GIOCHI E L INSTALLAZIONE DI APPARECCHI DA GIOCO (Deliberazione del Consiglio comunale n. 1 del 10.01.2011) 1 INDICE TITOLO I - Norme generali Art. 1 - Oggetto ed ambito

Dettagli

1 maggio, festa del lavoro sfruttato a Carrefour. Intervista a una lavoratrice.

1 maggio, festa del lavoro sfruttato a Carrefour. Intervista a una lavoratrice. Primo maggio, festa dei lavoratori, il Carrefour di Lucca rimane aperto. Abbiamo colto l occasione per intervistare una lavoratrice del supermercato e approfondire altri argomenti, tra cui la recente decisione

Dettagli

REGOLAMENTAZIONE DELLE SCOMMESSE A TOTALIZZATORE SULLE CORSE DEI CAVALLI DENOMINATE VINCENTE NAZIONALE ED ACCOPPIATA NAZIONALE.

REGOLAMENTAZIONE DELLE SCOMMESSE A TOTALIZZATORE SULLE CORSE DEI CAVALLI DENOMINATE VINCENTE NAZIONALE ED ACCOPPIATA NAZIONALE. VISTO il decreto legislativo 14 aprile 1948, n. 496, e successive modificazioni ed integrazioni, concernente la disciplina delle attività di gioco; VISTO il decreto del Presidente della Repubblica del

Dettagli

Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO IL DIRETTORE GENERALE

Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO IL DIRETTORE GENERALE Prot. n. 2008/ 18726 /Giochi/SCO Ministero dell economia e delle finanze AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO IL DIRETTORE GENERALE VISTO il decreto legislativo 14 aprile 1948, n. 496, e successive

Dettagli

Il sistema sballa ma è il gestore che paga!

Il sistema sballa ma è il gestore che paga! Il sistema sballa ma è il gestore che paga! Il caso-black Slot rischia di mettere in ginocchio tutta la filiera ed in particolare le imprese di gestione, che non hanno alcuna responsabilità per quanto

Dettagli

Probabilmente chiunque

Probabilmente chiunque INVENTARI L inventario. Le attività necessarie e il metodo Costretti ad affrontarlo almeno una volta l anno, l inventario è sentito come un male necessario, un attività da sbrigare nel minor tempo possibile

Dettagli

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Qui voglio fare un esempio per capire dove siamo arrivati col denaro: Ammettiamo che io non abbia a disposizione quasi nulla come denaro, ma voglio

Dettagli

CLASSI QUARTE A e D S. Aleramo SPICCHIO

CLASSI QUARTE A e D S. Aleramo SPICCHIO CLASSI QUARTE A e D S. Aleramo SPICCHIO CLASSE QUARTA B G.Galilei VINCI INSEGNANTI: Melani Cinzia, Parri Donatella, Voli Monica, Anno Scolastico 2011-2012 COMPETENZE INTERESSATE: Raccogliere, organizzare

Dettagli

Grafico del livello di attività per 90 giorni

Grafico del livello di attività per 90 giorni Grafico del livello di attività per giorni "Gli agenti immobiliari di Successo fanno quello che gli agenti immobiliari normali non amano fare." Salvatore Coddetta. Il lavoro di agente immobiliare è quello

Dettagli

Alcune proposte per combattere l azzardo. Luigino Bruni (Lumsa) 18 maggio 2015

Alcune proposte per combattere l azzardo. Luigino Bruni (Lumsa) 18 maggio 2015 Alcune proposte per combattere l azzardo Luigino Bruni (Lumsa) 18 maggio 2015 Alcune premesse Prima di arrivare al tavolo della regolazione, sono necessarie alcune premesse sull azzardo e sull azzardo

Dettagli

Guadagnare Con i Sondaggi Remunerati

Guadagnare Con i Sondaggi Remunerati ebook pubblicato da: www.comefaresoldi360.com Guadagnare Con i Sondaggi Remunerati Perché possono essere una fregatura Come e quanto si guadagna Quali sono le aziende serie Perché alcune aziende ti pagano

Dettagli

Il tema del credito è stato affrontato più volte dalla rivista Microimpresa

Il tema del credito è stato affrontato più volte dalla rivista Microimpresa Banchese Focus 1 Introduzione 2 Il tema del credito è stato affrontato più volte dalla rivista Microimpresa (si rimanda, in particolare, ai numeri 35 e 36 relativi ai alle imprese è un argomento ancora

Dettagli

Trascrizione dell intervento del presidente Boeri all Assemblea Generale di Unindustria Treviso del 10 ottobre 2015

Trascrizione dell intervento del presidente Boeri all Assemblea Generale di Unindustria Treviso del 10 ottobre 2015 Trascrizione dell intervento del presidente Boeri all Assemblea Generale di Unindustria Treviso del 10 ottobre 2015 Mi faccia dire innanzitutto, che è davvero molto bello entrare in questa gigantesca tensostruttura

Dettagli

Bernardi (Cna Parma): Il Legislatore non dimentichi la vera natura delle new slot

Bernardi (Cna Parma): Il Legislatore non dimentichi la vera natura delle new slot Bernardi (Cna Parma): Il Legislatore non dimentichi la vera natura delle new slot Scritto da Alessio CrisantemiVenerdì 09 Marzo 2012 10:14 Diminuzione della percentuale di vincita sugli apparecchi, possibili

Dettagli

AZIONE ENERGIA SOLARE

AZIONE ENERGIA SOLARE PROGRAMMA 2013 Presentazione dell associazione e programma 2013 per il settore fotovoltaico Italiano AES Chi siamo Azione Energia Solare è una associazione di categoria del mondo fotovoltaico Italiano

Dettagli

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi Vi avevo anticipato l anno scorso che il Difensore Civico s interessa dei

Dettagli

2. Lei dice che la mafia oggi sia più discreta che nel passato. Secondo Lei: La Mafia e più potente o meno potente che diciamo dieci anni fa?

2. Lei dice che la mafia oggi sia più discreta che nel passato. Secondo Lei: La Mafia e più potente o meno potente che diciamo dieci anni fa? 1. In Germania c'è l'impressione che in Italia il periodo degli grandi assassini della mafia sia passato: Non si vede più grandi attentati come quellineglianninovanta.comemai?egiustoquestaimpressione?

Dettagli

Ideare e gestire una newsletter

Ideare e gestire una newsletter Ideare e gestire una newsletter Se correttamente gestita, una newsletter può diventare uno strumento davvero utile per tenere informati i visitatori di un sito e conquistare la fiducia e la fedeltà, dei

Dettagli

L Austria segue la via italiana

L Austria segue la via italiana L Austria segue la via italiana U n paio d anni di lavoro a ritmi serrati sono serviti al governo austriaco per rinnovare, in maniera sostanziale, la legge del 1989. e il risultato finale è in linea con

Dettagli

giusta Fai la spesa Inchiesta

giusta Fai la spesa Inchiesta Fai la spesa giusta Qual è la politica etica del tuo supermercato? Cosa c è dietro alle promozioni? La nostra inchiesta traccia il profilo di sei grandi insegne. Coop è la migliore. 20 Altroconsumo 278

Dettagli

Circolari della Fondazione Studi

Circolari della Fondazione Studi ANNO 2014 CIRCOLARE NUMERO 12 Circolari della Fondazione Studi Le Circolari n.12 del 29.05.2014 Niente Sanzioni se non si installa il POS POS PER I PROFESSIONISTI: NORMATIVA A decorrere dal prossimo 30

Dettagli

LA CITTA Gioco di simulazione

LA CITTA Gioco di simulazione LA CITTA Gioco di simulazione Il gioco di simulazione La città propone ai partecipanti di affrontare il tema della legalità riportandolo a vissuti vicini al loro quotidiano e analizzandolo dalla prospettiva

Dettagli

RISULTATI DELLA RICERCA

RISULTATI DELLA RICERCA RISULTATI DELLA RICERCA 2011 Ricerca nazionale sul gioco d'azzardo 2011- Ricerca nazionale sulle abitudini di gioco degli italiani - curata dall Associazione Centro Sociale Papa Giovanni XXIII, e coordinata

Dettagli

In quali casi i reati tributari diventano penalmente rilevanti?

In quali casi i reati tributari diventano penalmente rilevanti? FAQ su riforma del sistema sanzionatorio dei reati tributari In quali casi i reati tributari diventano penalmente rilevanti? Nella legislazione vigente fissata nel decreto legislativo 74 del 2000 sono

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE IL DIRETTORE GENERALE Vista la legge 2 agosto 1982, n. 528, concernente l'ordinamento del gioco del Lotto, e le successive modifiche introdotte con la legge 19 aprile 1990, n. 85; Visto il decreto del

Dettagli

Atti Parlamentari 3 Camera Deputati Senato Repubblica

Atti Parlamentari 3 Camera Deputati Senato Repubblica Atti Parlamentari 3 Camera Deputati Senato Repubblica PRESIDENZA DEL PRESIDENTE MAURIZIO LEO La seduta comincia alle 8,50. Sulla pubblicità dei lavori. PRESIDENTE. Avverto che, se non vi sono obiezioni,

Dettagli

Registro Ufficiale n. 0019453 del 6 3 2014. e, p.c. Alle Direzioni centrali

Registro Ufficiale n. 0019453 del 6 3 2014. e, p.c. Alle Direzioni centrali Direzione Centrale Accertamento e Riscossione Area Monopoli Registro Ufficiale n. 0019453 del 6 3 2014 Alle Direzioni Territoriali e Sezioni distaccate Area Monopoli e, p.c. Alle Direzioni centrali - Coordinamento

Dettagli

Malati d azzardo, facciamone una malattia

Malati d azzardo, facciamone una malattia Doc. 1/ Ottobre 2012 Malati d azzardo, facciamone una malattia di Francesco Chiavarini Sommario Decreto legge del governo sul gioco: ridimensionato rispetto agli intenti iniziali, disciplina la pubblicità

Dettagli

proposta di legge n. 348

proposta di legge n. 348 REGIONE MARCHE 1 ASSEMBLEA LEGISLATIVA proposta di legge n. 348 a iniziativa del Consigliere Sciapichetti presentata in data 11 luglio 2013 DISCIPLINA DELLE SALE DA GIOCO, LOTTA ALLE SCOMMESSE E AL GIOCO

Dettagli

Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web

Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web Sono sempre di più i liberi professionisti e le imprese che vogliono avviare o espandere la propria attività e hanno compreso

Dettagli

La funzione dell imprenditore è proprio quella di controllare e di guidare questa costante evoluzione, queste continue influenze sulla vita

La funzione dell imprenditore è proprio quella di controllare e di guidare questa costante evoluzione, queste continue influenze sulla vita PREMESSA L evoluzione dell Industria italiana nel secondo dopoguerra può essere suddivisa in tre fasi distinte: la prima si colloca nel periodo compreso tra gli anni cinquanta e gli anni sessanta, la seconda

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano GABRIELLA tanti master,

Dettagli

Tenuto conto delle gravi affermazioni in essa contenute, le quali risultano assolutamente contrarie alla realtà dei fatti così come accaduti;

Tenuto conto delle gravi affermazioni in essa contenute, le quali risultano assolutamente contrarie alla realtà dei fatti così come accaduti; Preso atto, della Nota pubblicata da Libera sul proprio sito e relativa alla vicenda che interessa la Cooperativa Rinascita Corleonese ed il proprio pastificio; Tenuto conto delle gravi affermazioni in

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

GIORNALE INFORMATIVO MONETA INTERA dicembre 2015

GIORNALE INFORMATIVO MONETA INTERA dicembre 2015 GIORNALE INFORMATIVO MONETA INTERA dicembre 2015 Cara Lettrice, caro Lettore, Festeggiamo un evento storico: grazie a più di 110 000 cittadini, la Svizzera potrà decidere in votazione chi ha il diritto

Dettagli

Il casinò diffuso 19 gennaio 2007

Il casinò diffuso 19 gennaio 2007 Il casinò diffuso 19 gennaio 2007 Di Marilisa Bombi Pericolo giallo! Se i bar e le vecchie trattorie che ormai non esistono più erano luoghi di aggregazione sociale dove il gioco, specie delle carte o

Dettagli

Il settore svizzero dell automobile ha bisogno della Comunicazione Automobili!

Il settore svizzero dell automobile ha bisogno della Comunicazione Automobili! Il settore svizzero dell automobile ha bisogno della Comunicazione Automobili! Argomentario per il mantenimento in vigore della «Comunicazione riguardante gli accordi verticali nel settore del commercio

Dettagli

CESEDA studio associato. Circolare numero 2 del 17 gennaio 2014 IN BREVE

CESEDA studio associato. Circolare numero 2 del 17 gennaio 2014 IN BREVE CESEDA studio associato Circolare numero 2 del 17 gennaio 2014 IN BREVE Compensazione del credito IVA dal 16 gennaio 2014 Nuovi limiti alle compensazioni d imposta (imposte sui redditi, IRAP, ritenute

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

Il ruolo di AAMS nel governo dei giochi ( 1 )

Il ruolo di AAMS nel governo dei giochi ( 1 ) Il ruolo di AAMS nel governo dei giochi ( 1 ) Ente cui è attribuita la riserva Governance Esercizio Scelte politiche Art. 1 D.Lvo. 496 del 14/4/48 L'organizzazione e l'esercizio di giuochi di abilità e

Dettagli

BORSA PROTETTA ARANCIO: DOLCETTO O SCHERZETTO? (25/10/2011)

BORSA PROTETTA ARANCIO: DOLCETTO O SCHERZETTO? (25/10/2011) BORSA PROTETTA ARANCIO: DOLCETTO O SCHERZETTO? (25/10/2011) E uno dei prodotti di maggior successo di Ing, un fondo d investimento lussemburghese collocato dal 2008 e caratterizzato secondo quanto riportato

Dettagli

Scheda didattica IL RUOLO DELLA BANCA

Scheda didattica IL RUOLO DELLA BANCA Perché risparmiare? Scheda didattica IL RUOLO DELLA BANCA La vita è imprevedibile e non sempre è possibile sapere in anticipo cosa accadrà in futuro. Però se si mette da parte qualcosa, si potrà affrontare

Dettagli

Il costi sociali del gioco d azzardo

Il costi sociali del gioco d azzardo Il costi sociali del gioco d azzardo Roma, 4 dicembre 212 Matteo Iori CONAGGA «Coordinamento Nazionale Gruppi per Giocatori d Azzardo» Italia fra i primi paesi al mondo per spesa procapite Nel 211 il mercato

Dettagli

Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG

Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG Giacomo Bruno I 5 SEGRETI DEI BLOG Report tratto da: Fare Soldi Online con Blog e MiniSiti Puoi distribuire gratuitamente questo ebook a chiunque. Puoi inserire i tuoi link affiliato. I segreti dei Blog

Dettagli

Ministero dell economia e delle finanze IL DIRETTORE GENERALE DELL AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO

Ministero dell economia e delle finanze IL DIRETTORE GENERALE DELL AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO Prot. n. 2011/11181/Giochi/ADI Ministero dell economia e delle finanze IL DIRETTORE GENERALE DELL AMMINISTRAZIONE AUTONOMA DEI MONOPOLI DI STATO Visto il Testo Unico di cui al Regio Decreto 18 giugno 1931,

Dettagli

venerdì 28 giugno 2013, 17:22

venerdì 28 giugno 2013, 17:22 A tutto Gas 1 Cambiare il mondo si può A tutto Gas Un modo semplice e rivoluzionario di fare la spesa venerdì 28 giugno 2013, 17:22 di Silvia Allegri A tutto Gas 2 A tutto Gas 3 A tutto Gas 4 A tutto Gas

Dettagli

INTRODUZIONE PRATICA AL LEAN MANAGEMENT

INTRODUZIONE PRATICA AL LEAN MANAGEMENT INTRODUZIONE PRATICA AL LEAN MANAGEMENT Come ottenere più risultati con meno sforzo Immagina di conoscere quella metodologia aziendale che ti permette di: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8. riconoscere e ridurre

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE N. 64 in data 28/09/2010 Proposta n. 65 Oggetto: ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL GRUPPO CAVRIAGO COMUNE RIGUARDO LA MODIFICA DEL REGOLAMENTO DI APPLICAZIONE DELLA TARIFFA PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI SOLIDI

Dettagli

Possiedi il tuo futuro

Possiedi il tuo futuro Galaxy Network Project Piano marketing Possiedi il tuo futuro PREMESSA ISCRIZIONE PIANO MARKETING FONDO NAZIONALE NETWORK PRECHE LA VENDITA DIRETTA Trovarsi insieme è un opportunità, rimanere insieme è

Dettagli

LE VENDITE COMPLESSE

LE VENDITE COMPLESSE LE VENDITE COMPLESSE 1 LE VENDITE COMPLESSE - PRINCIPI GENERALI Le vendite complesse differiscono da quelle semplici per molti importanti aspetti. Per avere successo è essenziale comprendere la psicologia

Dettagli

Ormai sono passati quasi 20 anni da quando, terminate le scuole superiori, ho fondato la prima società di software.

Ormai sono passati quasi 20 anni da quando, terminate le scuole superiori, ho fondato la prima società di software. PREFAZIONE Ormai sono passati quasi 20 anni da quando, terminate le scuole superiori, ho fondato la prima società di software. Ho costituito, oltre 29 aziende in Italia e all estero, ed ormai ho una certa

Dettagli