sapori e aromi Programma Operativo Regionale 2000/2006

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "sapori e aromi Programma Operativo Regionale 2000/2006"

Transcript

1 Programma Operativo Regionale 2000/2006 Assessorato al Turismo e ai Beni Culturali IL PROGETTO È STATO REALIZZATO CON IL COFINANZIAMENTO DELL UNIONE EUROPEA sapori e aromi Regione Campania Assessorato al Turismo e ai Beni Culturali centro direzionale is. C/ Napoli home.htm numero verde per l Italia e cellulari numero per le chiamate dall estero numero ed per i tour operator campania > artecard biglietto integrato per accedere ai musei e ai siti archeologici della Campania e per usufruire di tutta la rete dei trasporti pubblici via terra e via mare della regione numero verde dai cellulari o dall estero guide tematiche arte e archeologia i luoghi della devozione il mare natura e parchi scuola in viaggio sapori e aromi terme e benessere turismo congressuale

2 sapori e aromi come arrivare in aereo: le principali città italiane ed europee sono collegate a Napoli con voli diretti per l aeroporto di Capodichino (www.gesac.it, tel ). I voli intercontinentali atterrano a Roma Fiumicino (tel ); da qui si può proseguire per Napoli in aereo, in treno o in bus come si usa la guida la collana questo testo fa parte di una collana di otto guide tematiche rivolte al turista che intende programmare un viaggio in Campania il colore-guida ogni titolo della collana è identificato da un colore-guida itinerari ciascuna guida tematica è organizzata per itinerari che si aprono con la sezione da non perdere curiosità, approfondimenti, informazioni utili box con il colore-guida a corredo del testo una serie di box evidenziati dal colore-guida segnalano percorsi consigliati da effettuare in 1 giorno o in 3 giorni, suggerimenti utili su cosa comprare, dove andare se si viaggia con i bambini, cosa c è da fare (shopping, in giro con i bambini ed eventi) Campania in treno: le Ferrovie dello Stato offrono collegamenti da tutta Italia per la stazione di Napoli Centrale (www.trenitalia.com, tel ) in bus: i pulmann della SITA collegano Napoli con molte città italiane e con la Germania (www.sita-on-line.it, tel ) box tematici i box tematici, presenti in ogni itinerario, segnalano le cose più importanti da vedere o da fare su temi complementari a quello della guida in uso. I colori utilizzati rimandano alle rispettive guide della collana dove i luoghi e i temi citati nei box sono trattati in maniera più ampia (arte e archeologia, mare, natura e parchi, per i giovani, sapori e aromi, terme e benessere) abbreviazioni le abbreviazioni Doc, Docg e Dop indicano il riconoscimento comunitario dei prodotti di qualità. I marchi Doc (Denominazione di Origine Controllata) e Docg (Denominazione di Origine Controllata e Garantita) sono riservati ai vini, quello Dop (Denominazione di Origine Protetta) ai prodotti tipici agro-alimentari in auto: i principali collegamenti autostradali sono l A1 dal centronord, l A3 e l A16 dal sud Italia in nave: si sbarca al molo Angioino del porto di Napoli (tel ), meta di crociere italiane e internazionali S. Marco dei Cavoti Piedimonte Matese Cusano Mutri Sessa Aurunca Cerreto Sannita Cellole Mondragone Solopaca S. Agata dei Goti Benevento Castel Volturno Caserta Montesarchio Taurasi Pozzuoli Napoli Nola Monteforte Irpino Avellino Bacoli Sarno Serino Procida Castellammare Miseno di Stabia Vico Equense Ischia Vietri Sorrento Salerno Massa Lubrense Positano Amalfi Capri Nerano Paestum Agropoli Castellabate Ascea Pisciotta Palinuro Marina di Camerota Ariano Irpino Lacedonia Lioni Bisaccia Montella Bagnoli Irpino Roccadaspide Calitri S. Andrea di Conza Padula Sala Consilina Sapri

3 sommario La Campania apre ai turisti le porte delle numerose località da scoprire e da apprezzare per le straordinarie attrazioni naturali: dalle isole del Golfo di Napoli alla Penisola Sorrentina, dalla Costiera Amalfitana al Cilento al Litorale Domitio, alle zone interne della provincia di Benevento, di Caserta e di Avellino. Scenari mozzafiato, molti dei quali tutelati dai parchi ambientali e dalle numerose riserve naturali, dal Matese al Parco dei Monti Picentini, dal Vesuvio al Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Si potranno gustare cibi e vini genuini preparati secondo le antiche tradizioni, nel contesto di monumenti e parchi archeologici che raccontano le affascinanti civiltà del passato. Tra le tante perle, oltre alla straordinaria Pompei, vi sono Ercolano, Stabia, Boscoreale e Oplontis con le loro antiche ville, i Campi Flegrei con il Rione Terra di Pozzuoli (il più grande parco archeologico urbano d Europa), Miseno e la città sommersa di Baia, il parco archeologico di Conza. Ed ancora il Cilento, ove nel magnifico parco naturale splendono le testimonianze dell antica Velia. Alcuni di questi meravigliosi monumenti sono visitabili anche di sera, con emozionanti percorsi tra i Templi di Paestum, negli scavi di Pompei e nella Reggia di Caserta, ove è possibile prendere parte ai suggestivi appuntamenti dopo il tramonto. Se invece si preferisce una vacanza di relax la Campania è ricca di terme, con 29 sorgenti di acque salutari che ne fanno la quinta regione italiana per centri termali. Da Ischia a Telese e Contursi Terme le proposte sono molteplici e di elevata qualità. Tutto questo è possibile grazie agli sforzi della Regione Campania, che ritiene fondamentale per lo sviluppo la valorizzazione dei beni culturali, artistici, paesaggistici ed ambientali, su cui sempre più sta investendo ingenti risorse europee e regionali. Marco Di Lello Assessore al Turismo e ai Beni Culturali della Regione Campania Popolo e aristocrazia: la tradizione di Napoli Una cucina tra terra e mare Il rito del ragù Babà, sfogliatelle e i dolci delle ricorrenze Il re dei dolci Un caffè da intenditori Un tour enogastronomico nei Campi Flegrei La regina delle mele Procida e Ischia: il gusto delle isole Procida, l isola dei limoni Dove gustare un gelato al vino Alla scoperta della cucina ischitana Sotto il Vesuvio: pomodorini a grappolo e altre delizie Tra albicocche monache e siti archeologici unici al mondo A tavola con gli antichi pompeiani Penisola Sorrentina e Capri: piatti da gourmet nella terra dei limoni Carciofi senza spine, pastifici antichi e latticini freschi La pizza? Qui si compra al metro Un paesaggio punteggiato da agrumi e olivi 36 Una cucina da gourmet Il gamberetto di nassa Capri: peccati di gola nell Isola azzurra A tavola sulla divina Costiera Amalfitana La colatura di alici Una sfogliatella nata in convento Terra e mare: la cucina del Cilento Una deviazione d obbligo: Salerno e l agro nocerino-sarnese Nella piana del Sele, tra bufale e templi dorici Il fagiolo di Controne Verso il Vallo di Diano, per gustare la cucina contadina La costa del Cilento, tutti i sapori del mare Le alici di menaica Caserta e Matese, le vie del gusto della Campania felix Sulle tracce della vera mozzarella di bufala La mozzarella di bufala Dop Verso il Matese, tra vini pregiati e formaggi pecorini Nel Sannio, tradizioni antiche e sapori forti Tra borghi medievali e cibi genuini Quel vitigno autoctono, simbolo

4 Terra e mare. Dalle ricche acque costiere e dalle pianure fertilissime, ecco limoni di Sorrento e albicocche vesuviane, carciofi di Paestum e aragoste del Golfo di Salerno. Un continente tutto da scoprire, dove qualità e territorio sono legati strettamente e Natura e Storia siedono alla stessa tavola. Spaghetti, pizza e mozzarella di bufala hanno reso celebre ovunque la cucina partenopea, ma sono tante le sorprese riservate a chi ha voglia di andare oltre le strade battute. Accanto alle linguine ai frutti di mare o al mitico ragù, i piatti della tradizione popolare convivono con quelli della cucina aristocratica di un tempo, come i sartù di riso e i timballi di pasta creati dai monzù, i cuochi francesi venuti a Napoli nel 700. Il resto della Campania ha tutto e di più: la cucina marinara della costiera, delle isole e dei borghi del Cilento che hanno reso famosa la dieta mediterranea, quella contadina del beneventano e dell entroterra casertano, i sapori forti dell Irpinia, con funghi, tartufi e carne a far la parte del leone. Senza dimenticare la produzione dell olio extravergine e quella del vino, fortemente radicata già dall epoca dei Greci e dei Romani: dal Lacryma Christi al Solopaca, fino ai tre Docg (denominazione di origine controllata e garantita) Taurasi, Fiano di Avellino e Greco di Tufo, punte di eccellenza di una tradizione enologica ricca di vitigni autoctoni, che negli ultimi anni ha fatto passi da gigante. Profumi inconfondibili, come quelli del pane, che conserva un importanza particolare nella cultura delle comunità locali e assume forme e consistenze diverse in ogni borgo. Sapori e colori di materie prime che da millenni si identificano con il sole della Campania. In tutta la regione sono state istituite Le Strade del Vino: percorsi di cantine visitabili, vigneti, ristoranti tipici, botteghe di artigianato, per assaggiare prodotti tipici nei centri storici e tra le bellezze dell ambiente naturale. Le Strade rappresentano un modo trasversale per godere il territorio. 5 Pizza di scarole

5 Benevento Caserta Avellino Napoli Salerno Popolo e aristocrazia: la tradizione di Napoli 6 DA NON PERDERE Babà Caffè Mozzarella di bufala Dop Pizza margherita Dop Salame Napoli Sfogliatella frolla e riccia Spaghetti alle vongole veraci Napoli è forse, tra le metropoli europee, quella che mantiene più vive le sue tradizioni gastronomiche, famose in tutto il mondo. La pizza è nata proprio qui. Fatta con ingredienti locali, cotta rigorosamente nel forno a legna, sottile al centro e un po più alta ai bordi, è il cibo-simbolo della città. Oggi la si può assaggiare in un infinità di varianti nate dalla fantasia dei pizzaioli, ma la pizza classica è la Margherita, a base di pomodoro, fiordilatte o mozzarella di bufala, olio, basilico. Non a caso ha ottenuto il marchio Stg (Specialità tradizionale garantita). Prende nome dalla regina Margherita, alla quale un pizzaiolo, sul finire dell 800, dedicò quest invenzione tricolore. Passeggiando per i vicoli del centro storico, lo spuntino tipico è la mitica pizza al fazzoletto (ripiegata cioè come un fazzoletto, da mangiare con le mani). i Regione Campania Assessorato al Turismo centro direzionale is.5 tel numero verde: dai cellulari e dall estero: Ente Provinciale per Turismo di Napoli piazza dei Martiri 58 tel Azienda Autonoma di Cura Soggiorno e Turismo di Napoli piazza Plebiscito Palazzo Reale tel ufficio informazioni piazza del Gesù Nuovo 78 tel Osservatorio turistico-culturale del Comune di Napoli piazza Plebiscito porticato di San Francesco di Paola tel campania > artecard biglietto integrato che permette di accedere senza file ai musei e siti archeologici della Campania e di usufruire di tutta la rete dei trasporti pubblici via terra e via mare numero verde ; dai cellulari e dall estero

6 8 Una cucina tra terra e mare La tradizione culinaria partenopea si divide equamente tra ricette di terra e di mare, tra povere e ricche. Piatti della cucina popolare sono la minestra maritata, con verdure e carne, e la zuppa forte, con carne di maiale e interiora soffritti a lungo prima di essere legati con una salsa piccante. Ricchi piatti dell aristocrazia sono invece il timballo di maccheroni e il sartù di riso, elaborati e molto scenografici. La cucina partenopea si basa su ingredienti semplici e non spreca nulla. Come le pizzette fritte: da un impasto di farina, acqua e sale, imbottito con ricotta, fiori di zucchine o alghe di mare, nasce uno degli stuzzichini più amati dai napoletani. Ottima anche la versione tradizionale, con pomodoro e una spruzzata di parmigiano. Rimanendo nel rustico, è da segnalare il tòrtano, un pane speciale con sugna, formaggio piccante, uova sode, ciccioli di maiale e salame, che nel periodo pasquale viene chiamato casatiello. I napoletani sono così amanti degli ortaggi che nel 600 venivano chiamati mangiafoglia : ecco quindi tra i piatti di terra la pizza di scarola o la parmigiana di melanzane, i peperoni imbottiti o le zucchine alla scapece, fino ai friarielli (broccoli amarognoli coltivati solo in Campania, tipicamente sposati con le salsicce). La preparazione della carne rivela la creatività dei napoletani. Ecco così le tracchie (costine), i fegatini, la trippa, le braciole (involtini), fino al mitico ragù. napoli in 1 giorno Palazzo Reale e piazza del Plebiscito Castel Nuovo Museo Archeologico Nazionale viaggiatori illustri È vero che i maccheroni sono nati a Napoli; ma oggi i maccheroni sono una pietanza europea, che ha viaggiato come la civiltà. Alexandre Dumas, 1835 Spaccanapoli e il centro storico Castel dell Ovo e il lungomare napoli in 3 giorni Palazzo Reale e piazza del Plebiscito Castel Nuovo Certosa e Museo di San Martino arte e archeologia Castel Sant Elmo Castel Nuovo Centro antico e Napoli sotterranea Certosa e Museo di San Martino Museo Archeologico Nazionale Spaccanapoli e il centro storico Museo di Capodimonte Museo Archeologico Nazionale Museo di Capodimonte Museo Duca di Martina Palazzo Reale Castel dell Ovo e Borgo Marinari Il lungomare e Mergellina Posillipo Il rito del ragù Fare il ragù è un vero e proprio rito. In un tegame di creta, alla cipolla e ai pezzi di maiale e manzo si aggiunge il pomodoro San Marzano fresco e l estratto, si rimesta col cucchiaio di legno: deve sobbollire pianissimo per almeno sei ore, come spiega Eduardo De Filippo in Sabato, domenica e lunedì: il ragù deve pippiare. Casatiello natura e parchi Orto Botanico Parco di Capodimonte Parco Virgiliano Villa Comunale Villa Floridiana Parco sommerso di Gaiola i City sightseeing È un bus turistico che funziona con il sistema hop-on hop-off (si può salire e scendere con lo stesso biglietto). Tre linee: Linea A I luoghi dell arte, Linea B Le vedute sul Golfo, Linea C San Martino, tutte con partenza da piazza Municipio. Il biglietto è valido 24 ore e può essere acquistato a bordo o presso le agenzie di viaggio tel terme e benessere Beauty center dei grandi alberghi 9

7 10 Famosa nel mondo la mozzarella di bufala, tutelata dal marchio Dop e Stg. Importante anche la produzione di salumi: dal salame tipo Napoli al capocollo campano; dalle salsicce al finocchietto, alle cervellatine. Da gustare con un bicchiere di Aglianico o di Taurasi, due fra i migliori rossi della regione. Nella cucina di mare già da tempo si sperimentano accostamenti originali: è il caso degli scialatielli (un tipo di pasta fresca) con gamberi e zucchine o dei pàccheri con cozze e broccoli. Senza rinnegare la tradizione: l impepata di cozze, il risotto alla pescatora, gli spaghetti alle vongole, i polpi alla luciana (cioè nati nel quartiere marinaro di Santa Lucia), la spigola all acqua pazza. Con un bel bicchiere di vino freddo, Coda di Volpe, Falanghina o Falerno, solo per fare qualche nome. Babà, sfogliatelle e i dolci delle ricorrenze La tradizione dolciaria, che si basa su alcuni grandi classici come il babà e la sfogliatella (riccia o frolla), dà il meglio di sé durante le festività: dai torroni dei morti (in novembre) alla straordinaria varietà di dolci natalizi (mostaccioli, raffioli, roccocò, susamielli, struffoli, cassatine); dal sanguinaccio, una crema di cioccolato e canditi che si prepara a Carnevale, alle zeppole di san Giuseppe (19 marzo) e alla pastiera pasquale. Per finire, il caffé come solo i napoletani sanno fare: nero, ristretto e profumatissimo. Babà shopping Presepi e pastori di San Gregorio Armeno Coralli e cammei Porcellane di Capodimonte Mercatino di Antignano (Vomero) Mercato alimentare della Pignasecca (Montesanto) Mercato del pesce di Porta Nolana (via Marina) Il re dei dolci Il babà, soffice re dei dolci napoletani, avrebbe davvero origini regali: perché inventato nel 700 dal re polacco Stanislao I Leszczynski, celebre per le sue passioni gastronomiche. in giro con i bambini Acquario della Stazione Zoologica Anton Dohrn Castel dell Ovo Un caffé da intenditori A Napoli la tazzulella e café è un culto da sempre. All inizio dell 800, il caffettiere ambulante con i suoi contenitori pieni di caffè e di latte girava per le strade all alba, munito di un cesto con tazze e zucchero. Anche oggi per prepararlo i veri appassionati utilizzano la particolare caffettiera napoletana, che ne mantiene intatto l aroma. Come dichiarò il ministro Talleyrand nel 1815, un caffé è degno di questo nome solo se caldo come l inferno, nero come il diavolo, puro come un angelo e dolce come l amore. I napoletani concordano. Città della Scienza (Science Center) Museo Archeologico (percorso didattico per bambini) eventi giugno _Vitigno Italia. Salone dei vini da vitigno autoctono e tradizionale italiano luglio _AgriCultura. I saperi e i sapori della Campania settembre _Pizzafest ottobre 11 Scorfano, indispensabile per la zuppa di pesce

8 Caserta Napoli Campi Flegrei Benevento Avellino Salerno Un tour enogastronomico nei Campi Flegrei 12 DA NON PERDERE Cozze di Miseno Mozzarella di bufala Dop Pesce azzurro La Strada del vino Campi Flegrei La Strada del vino Campi Flegrei da Napoli sale a Posillipo, nel più panoramico dei tracciati urbani, poi scende a Bagnoli e a Pozzuoli. Il clima e la fertilità dei terreni hanno permesso la coltivazione di varietà autoctone, che dal 1994 hanno ottenuto il riconoscimento della denominazione di origine controllata Campi Flegrei. I vitigni doc sono Piedirosso e Falanghina, qui coltivati da secoli, Biancolella e Coda di volpe per i bianchi, Olivella e Sciascinoso per i rossi. I Campi Flegrei uniscono alle strepitose attrattive archeologiche, paesaggistiche, termali e balneari, una raffinata cucina di mare e vini di pregio. La zona può vantare la produzione di vini che hanno ottenuto il marchio Doc: il Campi Flegrei bianco, il Piedirosso e la celebre Falanghina. Il lungomare di Pozzuoli accoglie numerosi ristoranti dove gustare l ottima cucina di pesce. I menù offrono un trionfo di gamberi crudi e bianchetti (novellame) in frittata o al gratin; di tante varietà di pesci del golfo, pezzogne alla brace e saraghi, orate, seppie, polpi. Nelle campagne di Quarto, nella zona dell entroterra flegreo, si assiste a una felice contaminazione tra il mare e la grande varietà dei prodotti dell entroterra. Qualche esempio tra i piatti: la zuppa di fagioli cannellini e calamari, la pasta con verza e pancetta. Sulla costa le vie del gusto si snodano fra sapori di mare e reperti archeologici. Tappe irrinunciabili sono Baia, Bacoli e Miseno, dove gustare le rinomate cozze allevate in zona. i Ente Provinciale per Turismo di Napoli piazza dei Martiri 58 tel Azienda Autonoma di Cura Soggiorno e Turismo di Pozzuoli Via Campi Flegrei ufficio informazioni largo Matteotti 1A tel /

9 i campi flegrei in 1 giorno Pozzuoli Baia Cuma i campi flegrei in 3 giorni Pozzuoli Solfatara Laghi d Averno e di Lucrino Baia Bacoli Cuma per i giovani Bacoli Lungomare di Pozzuoli Miseno Stufe di Nerone terme e benessere Stufe di Nerone (Baia) Terme di Agnano Terme Puteolane shopping Oggetti in ceramica e terracotta Vini in giro con i bambini Anfiteatro di Pozzuoli Antro della Sibilla (Cuma) Solfatara 14 La regina delle mele La mela annurca, prodotta solo in Campania, è diffusissima nelle campagne flegree e nell entroterra montuoso. Plinio la chiama mala orcula perché Pozzuoli era ritenuta, nell antichità, la terra dell Orco, ovvero degli Inferi. Frutto infernale (ma dal sapore paradisiaco) è ora tutelato dal marchio Igp. La mela raccolta acerba viene fatta maturare su un letto di paglia che le fa assumere il caratteristico colore rosso striato. eventi luglio _Sagra delle cozze _Sagra del dolce Bacoli 15 Mele annurche viaggiatori illustri arte e archeologia Anfiteatro di Pozzuoli Antro della Sibilla (Cuma) Casino Reale (lago Fusaro) Museo Archeologico dei Campi Flegrei (Bacoli) Parco Archeologico di Baia Parco Archeologico di Cuma Rione Terra (Pozzuoli) natura e parchi Parco sommerso di Baia Parco Naturale Regionale dei Campi Flegrei Riserva Naturale Cratere degli Astroni Rivaleggiano i vini del Massico e quelli prodotti dai vigneti che dal monte Gauro sono prospicienti a Pozzuoli e Baia. Plinio il Vecchio, I secolo d.c.

10 Benevento Caserta Avellino Procida Napoli Ischia Salerno Procida e Ischia: il gusto delle isole 16 DA NON PERDERE PROCIDA Limoni di Procida ISCHIA Coniglio di fossa ischitano Strada del Vino e dei Sapori Isola d Ischia Da non perdere questo itinerario tra cantine, vigneti, ristoranti tipici, botteghe di artigianato, per assaggiare prodotti tipici e i vini eccellenti che spinsero gli antichi a chiamarla Aenaria, terra del vino. A Procida e Ischia non è il mare a regnare in maniera esclusiva sulla tavola. La tradizione agricola, infatti, si riflette in un infinità di piatti a base di ortaggi, verdure, carni. L origine vulcanica delle isole ha contribuito alla fortuna della coltivazione delle viti, da cui si ottengono ottimi vini, in prevalenza bianchi. i Ente Provinciale per Turismo di Napoli piazza dei Martiri 58 tel Azienda Autonoma di Cura Soggiorno e Turismo di Ischia e Procida via Sogliuzzo 72 Ischia tel ufficio informazioni banchina porto salvo Ischia Porto 081/ Proloco Procida via V. Emanuele 168 Procida tel

11 Procida, l isola dei limoni procida in 1 giorno Marina Grande Terra Murata Marina di Corricella ischia in 1 giorno Ischia Porto Lacco Ameno Forio d Ischia natura e parchi Procida Oasi naturalistica di Vivara Ischia Giardino La Mortella (Forio) Monte Epomeo per i giovani Procida Marina di Chiaiolella Ischia Rive Droite a Ischia Porto Sant Angelo 18 Procida è un isola semplice e mediterranea, come la sua gente. Per gustare le specialità di mare basta sedersi in uno dei ristorantini che si affacciano sulle spiagge o sul porto di Marina Grande, o nel borgo di Marina di Corricella. I piatti locali? La trippa di Volamarina (il Pesce Luna) con peperoncino e pomodoro, alici indorate e fritte, acciughe marinate con cipolle e aceto, spaghetti alle vongole veraci, zuppa di pesce, polpi affogati, calamari ripieni di acciughe. E l originalissimo pesce fujuto ( fuggito ), un condimento per la pasta a base di olio, aglio, peperoncino, prezzemolo e un mestolo di acqua di mare I sapori di terra incontrano puntualmente quelli di mare: ne sono un esempio le cicarelle (cicale di mare) condite con pomodoro, olio, aglio e peperoncino o gli spaghetti con pesce spada e melanzane.le minestre e le zuppe di ortaggi e legumi, la pizza di scarola e farina rossa, gli straordinari carciofi esaltano i profumi di una terra fertile e salmastra. Gli enormi limoni sono una vera specialità: dolci e dalla buccia spessa, possono arrivare al mezzo chilo. I procidani li mangiano in insalata, con menta, aglio e peperoncino; grattugiano la buccia sulla parmigiana di melanzane; li usano per fare liquori, sorbetti e granite e per profumare la crema pasticciera che farcisce la lingua di bue, un dolce dalla sfoglia sottile, ripieno di crema e spalmato di miele. viaggiatori illustri Mettemmo capo su Procida e navigammo come un filo di erba marina che un onda getta su altra onda e che il flutto riprende al flutto Dove gustare un gelato al vino Il gelato al vino non è l unico motivo per andare, in novembre, alla Sagra del vino di Procida, dove si trovano specialità gastronomiche e oggetti di artigianato locale. A colpire è anche l atmosfera di festa nelle contrade, in particolare nel quartiere Madonna della Libera dove ha luogo la sagra. 19 Alphonse de Lamartine, 1852 Calamaro Limoni procida in 3 giorni Marina Grande Terra Murata Marina di Corricella Marina di Chiaiolella ischia in 3 giorni Ischia Porto Lacco Ameno Forio d Ischia Sant Angelo Ischia Ponte arte e archeologia Procida Terra Murata Ischia Castello Aragonese (Ischia Ponte) Museo Archeologico di Pithecusae (Lacco Ameno) Santuario della Madonna del Soccorso (Forio) Scavi di Santa Restituta terme e benessere Ischia Stabilimenti e parchi termali, beauty center dei grandi alberghi

12 Alla scoperta della cucina ischitana shopping Procida Limoncello Ischia Ceramiche artistiche Cosmetici naturali (Forio) Vini in giro con i bambini Procida Marina di Chiaiolella Terra Murata Ischia Castello Aragonese (Ischia Ponte) Museo contadino dell isola d Ischia (Panza) Museo del mare (Ischia Ponte) Sant Angelo 20 Sole, mare e natura, un clima incantevole e la più alta concentrazione in Europa di sorgenti termali, hanno fatto di Ischia una meta privilegiata per le vacanze sia d estate che d inverno. Negli ultimi anni la varietà della raffinata offerta enogastronomica ha integrato l immagine consolidata dell isola. A Ischia si producono i vini che, per primi, hanno ottenuto il marchio Doc in Campania, da vitigni quali Biancolella, Forastera e Piedirosso (o Per e Palummo). I boschi, le pinete e i pianori abbondano di bacche, funghi porcini, fiori spontanei. Ovunque, castagneti, agrumeti, frutteti rigogliosi, ma anche oliveti, alberi di noci e nocciole. Gli orti offrono pomodori consistenti e saporiti, cicerchie, lenticchie, fagiolini e fagioli unici quali gli zampognari, piccoli e dal colore rosso scuro, perfetti per la zuppa. Un esplosione di colori e odori arricchisce i piatti della tradizione, che accolgono anche il maiale e i prodotti del mare. Tanti i ristoranti e le enoteche che animano la Riva Destra dell antico Porto d Ischia, e Ischia Ponte, dove spicca la mole del Castello aragonese. I piatti tipici? La parmigiana di melanzane, impreziosita dal profumatissimo basilico a foglie larghe dell isola, e il coniglio all ischitana, emblema della cucina locale. Da Barano a Serrara Fontana, fino alle falde dell Epomeo, il coniglio è allevato anche in fossa (una profonda buca scavata nel terrapieno) e viene cucinato in tegame di terracotta smaltata con olio d oliva, pomodoro, aglio vestito (non sbucciato), peperoncino, basilico, timo selvatico e vino bianco; il sugo è utilizzato come condimento di bucatini o zitoni. Sulla costa, Sant Angelo, Forio, Lacco Ameno e Casamicciola sono luoghi di relax terapeutico (tanti gli stabilimenti termali) e cucina marinara genuina. eventi maggio _Ischia: l isola da gustare Ischia giugno _Sagra del pane e dei prodotti tipici Procida luglio _Sagra del vino Ischia (Panza) novembre _Sagra del vino 21 viaggiatori illustri Ischia può esser vista come un immenso vigneto; i suoi frutti sono squisiti e i suoi fichi sono stati celebrati da Orazio... i suoi abitanti sono briosi e industriosi. Audot, 1834

13 Caserta Napoli Vesuvio Benevento Avellino Salerno 22 DA NON PERDERE Albicocche e pomodorini del Vesuvio Vini del Vesuvio Strada del vino e dei prodotti tipici del Vesuvio Fulcro di questa Strada del vino è la Doc Vesuvio, che interessa le falde del vulcano e tutela un vino d antica fama come il Lacryma Christi. Sotto il Vesuvio: pomodorini a grappolo e altre delizie All ombra del vulcano si rimane colpiti dal caleidoscopio di sapori e profumi: la zona vesuviana è ricca di prodotti tipici, resi unici dalla caratteristica fertilità del terreno. Qui nascono le famose uve citate già da Sallustio e Plinio, a testimonianza di una tradizione che ha origini antichissime: la Falanghina del Vesuvio, la Coda di Volpe, detta comunemente Caprettone, e il Piedirosso del Vesuvio. Da queste uve si ricava il famoso Lacryma Christi (Doc dal 1983). E accanto alle uve, il terreno vulcanico offre un altra prelibatezza: le dolcissime albicocche, qui chiamate crisommole, termine dialettale derivante dal greco ("mele d oro"). Il Vesuvio è poi il regno del pomodorino del piennolo, un pomodoro a grappolo, dalla forma rotonda e dalla punta a pizzo, utilizzato in tante ricette tipiche i Ente Provinciale per Turismo di Napoli piazza dei Martiri 58 tel Azienda Autonoma di Cura Soggiorno e Turismo di Pompei via Sacra 1 tel too-to-train viaggi nei luoghi vesuviani in Circumvesuviana La Circumvesuviana, con i suoi 144 km di percorso, mette a disposizione carrozze e treni riservati per gli escursionisti del too-to-train, un programma di iniziative turistiche volte alla scoperta della civiltà contadina e dei luoghi più celebri della regione raggiungibili in Circumvesuviana tel

14 Tra albicocche monache e siti archeologici unici al mondo arte e archeologia Pompei e Ercolano Reggia di Portici Ville Vesuviane del Miglio d Oro natura e parchi Parco Nazionale del Vesuvio terme e benessere Terme di Torre Annunziata A Portici (con la bella Reggia Borbonica) ed nell antico pastificio Setaro, dove sono ancora A tavola con gli locali, dotati Ercolano (con gli scavi archeologici, famosi in in uso macchinari d epoca. antichi pompeiani di mulini e macine in tutto il mondo) sono tanti i ristoranti e le A Boscotrecase in settembre si svolge una Gli antichi abitanti pietra (visibili ancora trattorie dove assaggiare le specialità di mare o sagra del vino; la salsiccia di cinghiale è di Pompei, chiamati oggi negli scavi). i piatti semplici della tradizione campagnola. invece la specialità della vicina Boscoreale. da Plauto mangiatori Trasformavano le olive Torre del Greco è famosa per la lavorazione A breve distanza, Pompei: negli straordinari di erbe, coltivavano in olio o le del corallo ma anche per le deliziose affreschi che decorano le dimore investite dalla in abbondanza ortaggi, conservavano in albicocche monache che crescono solo qui. terribile eruzione del Vesuvio del 79 d.c., legumi e piante salamoia o aceto; la A Torre Annunziata (l antica Oplontis), spicca il limone, tuttora molto usato nella zona commestibili. frutta veniva essiccata conosciuta per l' arte bianca, si può assistere per la preparazione di dolci, gelati e granite. Accompagnavano i e coperta di miele prodotti della terra con misto a vino. alla lavorazione artigianale della pasta il pane cotto nei panifici area vesuviana in 1 giorno Pompei Parco Nazionale del Vesuvio area vesuviana in 3 giorni Pompei e Ercolano Parco Nazionale del Vesuvio Palazzo Reale di Portici Ville Vesuviane del Miglio d Oro Santuario di Pompei

15 shopping in giro con i bambini Coralli e cammei Pompei Oggetti in pietra lavica, Parco Nazionale rame, ferro battuto, vimini del Vesuvio Quelli che sono stati sul Monte Vesuvio, Osservatorio Vesuviano e hanno avuto l audacia di cercare lo Parco della Reggia di Portici squisito Lacryma Christi prodotto sulle Terzigno vanta un importante produzione vinicola. L uva catalanesca, da cui si ricava un bianco leggero e profumato, fu impianta qui da Alfonso I d Aragona intorno al Nei paesi vicini si assaggia una cucina di terra che impiega gli aromatici pinoli del territorio per pizze di scarola, braciole al ragù, polpette al sugo. Molto saporiti i salumi locali, come la porchetta di Sant Antonio Abate; nella vicina Nola si può assaggiare la salsiccia di Napoli. Da più di un secolo a Somma Vesuviana si lavorano baccalà e stoccafisso (il merluzzo essiccato, da stock fish, bastone di pesce ). Si fa risalire questa tradizione alla seconda metà dell 800, quando i contadini di Somma decisero di vendere i propri prodotti al porto di Napoli, barattandoli con il pesce che arrivava con le navi norvegesi. Uva, miele e vino catalanesco si producono a Pollena Trocchia, dove in settembre si festeggia con una sagra anche il gustoso pomodorino del piennolo. La produzione locale vanta albicocche, ciliegie, noci, nocciole e olive da mensa (negli ultimi anni si sta valorizzando anche la produzione di olio extravergine). viaggiatori illustri pendici sudoccidentali del vulcano, ricorderanno un burrone che corre per quasi un miglio dalla parte sabbiosa del cono, coperto di bassi cespugli dalle foglie piumose come felci. Augustine J. O Reilly, 1884 eventi gennaio _Sagra della porchetta Sant Antonio Abate giugno _Sagra delle albicocche Sant Anastasia San Sebastiano al Vesuvio Somma Vesuviana luglio _Sagra della salsiccia di cinghiale Boscoreale agosto _Sagra del pesce azzurro Torre Annunziata settembre _Sagra del vino Trecase _Festa del miele e del pomodoro Pollena Trocchia ottobre _Sagra dell uva catalanesca Somma Vesuviana _Sagra dell uva e del vino catalanesco Pollena Trocchia novembre _Fiera-concorso dei mieli campani

16 Caserta Benevento Avellino Napoli Capri Penisola Salerno sorrentina Penisola Sorrentina e Capri: piatti da gourmet nella terra dei limoni 28 DA NON PERDERE Biscotti di Castellammare Gamberetti di nassa Latticini di Agerola Limone di Sorrento Noci di Sorrento Pasta di Gragnano Provolone del monaco Spaghetti con le zucchine (Nerano) Limoncello Delizia al limone Insalata caprese Limoncello di Capri Torta caprese La Strada del vino, dei sapori e delle tradizioni Isola di Capri I pendii assolati di Capri accolgono ancora i vigneti che producono uve di Falanghina, di Biancolella, di Greco, di Piedirosso da cui si ricavano i vini della Doc Capri. Un passeggiata sulle pendici del monte Solaro e fra i giardini-orti che coprono l isola sarà un occasione per assaggiare le squisitezze che questa terra ci dona da millenni e le golosità che l uomo ne ha tratto. Nella splendida Penisola sorrentina, dove agrumi e ulivi disegnano il paesaggio, la tradizione gastronomica vanta protagonisti illustri: la pasta di Gragnano, i latticini e i formaggi dei monti Lattari, i limoni e l olio di Sorrento, il pesce di Massa Lubrense e, dulcis in fundo, la torta caprese, magari accompagnata da un bicchierino di limoncello i Ente Provinciale per il Turismo di Napoli piazza dei Martiri 58 tel Azienda Autonoma di Cura Soggiorno e Turismo di Castellammare di Stabia piazza Matteotti 34 tel Azienda Autonoma di Cura Soggiorno e Turismo di Capri piazzetta Cerio 11 tel uffici informazioni piazzetta Umberto I Capri tel banchina del Porto Marina Grande Capri tel via Giuseppe Orlandi Anacapri tel Azienda Autonoma di Cura Soggiorno e Turismo di Sorrento e Sant Agnello via L. De Maio 35 tel Azienda Autonoma di Cura Soggiorno e Turismo di Vico Equense via San Ciro 16 tel

17 Carciofi senza spine, pastifici antichi e latticini freschi 30 Castellammare di Stabia è nota per le terme e i cantieri navali, ma anche per i biscotti. Oltre a quelli ricoperti da una glassa di zucchero, venduti nella famosa carta azzurra, non sono da dimenticare le gallette, legate a una formidabile tradizione. Prodotte già prima della dominazione angioina, erano destinate all approvvigionamento degli equipaggi di velieri, mercantili e navi militari. Nella vicina frazione di Schito si coltiva un carciofo senza spine, dal colore violetto e dalle foglie tenere e delicate. Poco lontano, a Gragnano, il grano è da più di cinquecento anni la principale risorsa dell economia locale: alcuni pastifici artigianali sono visitabili. La zona è famosa anche per la produzione di vini che hanno una lunga storia alle spalle, come il Gragnano e il Lettere. Sui monti Lattari, Agerola e le vicine frazioni di Pogerola e San Lazzaro sono rinomate per i latticini: assolutamente da provare fiordilatte, caciocavallo, ricotta, provola. arte e archeologia Antiquarium di Stabia Museo Correale di Terranova (Sorrento) Museo della tarsia lignea (Sorrento) Certosa di San Giacomo Villa Jovis Villa San Michele (Anacapri) natura e parchi Parco dei Monti Lattari Riserva Naturale Marina di Punta Campanella Monte Solaro (Anacapri) Caciocavallo terme e benessere Beauty center dei grandi alberghi Terme di Stabia Vico Equense i Il Metrò del Mare è il servizio marittimo veloce della Campania: collega le più belle località della costa da Pozzuoli a Palinuro, passando per Napoli, Capri, Sorrento, Ercolano, Amalfi. Un alternativa al traffico delle strade e soprattutto un modo pratico, suggestivo ed economico per raggiungere le località turistiche della Campania call-center viaggiatori illustri penisola sorrentina in 1 giorno Sorrento Vico Equense Massa Lubrense Baia di Ieranto penisola sorrentina in 3 giorni Sorrento Castellammare di Stabia Vico Equense Massa Lubrense Nerano Baia di Ieranto Agerola capri in 1 giorno Grotta Azzurra Punta Tragara e i Faraglioni Villa San Michele (Anacapri) capri in 3 giorni Grotta Azzurra Villa Jovis Certosa di San Giacomo Punta Tragara e Faraglioni Villa San Michele (Anacapri) Monte Solaro (Anacapri) Finalmente il Gragnano, un piccolo vino, ma... veramente insuperabile. Colore rosso rubino carico, che tirava allo scuro; profumo vinoso e campestre, frizzantino e quando giovane addirittura spumoso, di una spuma che calava subito e subito spariva per sempre. Mario Soldati, 1969

18 La pizza? Qui si compra al metro Un paesaggio punteggiato da agrumi e olivi 32 Vico Equense è conosciuta ovunque per la pizza al metro. L invenzione si deve a Gigino Dell Amura, che negli anni 50 ebbe l idea semplice e geniale di fare una pizza rettangolare da vendere a centimetri (a metri per i più golosi). Da assaggiare nei dintorni le innumerevoli varietà di formaggi, tra cui il caciocavallo, il provolone del monaco, le ricottine di fuscella, il burrino incamiciato in un involucro di fiordilatte. Pizza A Sant Agnello si entra nel regno del limone di Sorrento, che colora tutti i paesaggi della zona, insieme al verde degli ulivi da cui si ricava l olio della Penisola sorrentina, che ha ottenuto il prestigioso marchio Dop. Meta amatissima dal turismo internazionale, Sorrento è un polo di squisitezze gastronomiche. Una passeggiata per il Corso non può terminare senza un sorbetto al limoncello, un gelato caldo (il semifreddo locale) o una delizia al limone. Nei vicoli del centro storico si può fare scorta di spezie, di peperoncino piccante in polvere, di pomodori essiccati e di follovielli, fagottini di foglie di vite ripieni di uva passita, di origine antica. Fra i formaggi, da provare il bebè di Sorrento, un caciocavallo dolce dalla forma che ricorda un neonato. I ristoranti sono tantissimi e ovunque è possibile gustare piatti tradizionali come i cannelloni con la ricotta e i rinomati gnocchi alla sorrentina. Dopo il pasto, innaffiato da un Sorrento bianco o rosso, viene offerto un limoncello o un nocino prodotto con le famose noci di Sorrento. Una cucina da gourmet Situata nella parte più selvaggia della Penisola, Massa Lubrense vanta ristoranti che stupiranno anche i palati più raffinati. Assolutamente da provare sono la treccia di fiordilatte e l olio extravergine. È d obbligo poi una sosta a Nerano per assaggiare i leggendari spaghetti con le zucchine; e infine a Sant Agata sui due Golfi, che si identifica con la cucina d alta scuola. Il gamberetto di nassa Nella Penisola sorrentina vive ancora il parapandalo, un gustoso gamberetto rosa che si raduna in banchi all ingresso delle grotte. Per catturarlo i pescatori del luogo usano le nasse, cestelli di mirto e giunco lavorati a mano che consentono di catturare i gamberetti con un sistema di pesca non invasivo per l ambiente naturale. 33 Delizie al limone viaggiatori illustri Verdura e frutta di Sorrento sono eccellenti. Mangiamo limoni che a stento reggiamo con tutte e due le mani e dolci arance che, per taglia, odore e gusto, non sfigurano rispetto a quelle, rinomate, di Malta. Latte e burro sono egualmente squisiti. Friedrich Leopold Stolberg, 1792

19 Capri: peccati di gola nell Isola azzurra shopping Latticini e formaggi Limoncello Oggetti in legno intarsiato Profumi di Capri Sandali capresi in giro con i bambini Funivia del monte Faito funivia del monte Solaro (Anacapri) Grotta Azzurra (Capri) Capri, una delle mete top del turismo internazionale, seduce anche dal punto di vista eventi gennaio gastronomico. Basta assaggiare i delicati ravioli _Sagra delle pacchianelle capresi, gli elaborati totani ripieni, o Vico Equense quell insalata caprese (mozzarella, pomodoro, basilico e olio di oliva) che con la sua semplicità giugno ha conquistato il mondo. Chi ama la mondanità _Sagra del limone potrà sedersi ai tavolini di uno dei bar della Massa Lubrense celebre piazzetta e provare una fetta della deliziosa torta caprese, a base di mandorle e cioccolato, oggi anche in versione al limone. La cucina tradizionale abbina spesso pesce fresco e ortaggi: accanto alle linguine al sugo di cernia o di scorfano o ai vermicelli alla polpa di riccio, ecco la minestra di ceci e seppioline o quella con verdure e frutti di mare. Nei secondi domina il mare: alici indorate e fritte o marinate agli agrumi, calamaretti in umido o ripieni di uva passa e pinoli, orate al forno, zuppe di pesce. Tra le carni - da gustare soprattutto ad Anacapri - prevalgono il pollo e il coniglio, insieme alle quaglie selvatiche. Sempre ad Anacapri, da provare è la zuppa con le cicerchie, un legume tipico dell isola. Il vino di Capri, apprezzato già dall imperatore Tiberio, ha una lunga storia alle spalle. Da vitigni autoctoni nasce il Capri Doc, sia bianco che rosso. Per finire, un sorso di limoncello, il profumatissimo liquore fatto con i limoni di Capri. Torta caprese luglio _Festa del mare _Festa della civiltà contadina Sant Agnello agosto _Sagra del fiordilatte Agerola settembre _Sagra dell uva Capri Sorrento _ Gragnano in pasta Gragnano viaggiatori illustri Erano giunti da Napoli per la festa di Sant Antonio... per stringersi ancora intorno al loro patrono, per riallacciare le loro buone relazioni, per bere il vino di Capri, per ballare la tarantella. Henry James, dicembre _Sagra della salsiccia e del ceppone Sorrento Limoncello

20 Benevento Caserta Avellino Napoli Costiera amalfitana Salerno 36 DA NON PERDERE Pomodoro San Marzano Mozzarella di bufala dop Colatura di alici (Cetara) Limone di Amalfi Tonno rosso di Cetara La Strada del vino Costa d'amalfi La Strada si snoda tra terrazze a strapiombo che sorreggono vigneti e improvvisi squarci di mare, tra valloni e rupi dove si inerpicano i paesini della costa. Qui vengono coltivati i vitigni tradizionali, dotati di suggestivi nomi locali: la Falanghina è diventata Bianca Zita; la Biancolella, Bianca Tenera; lo Sciascinoso, Olivella. I vini che se ricavano sono raccolti nella Doc Costa d Amalfi e Ravello Doc. A tavola sulla divina Costiera Amalfitana La Costiera amalfitana colpisce, emoziona, seduce non solo per i panorami spettacolari e per il mare blu, ma anche per i profumi e i sapori della sua cucina, che riecheggiano i rituali della tradizione. La celebre SS 163 percorre con le sue curve mozzafiato tutta la Costiera, offrendo scorci di rara bellezza e consentendo di fermarsi nelle località balneari per scoprire i piatti tipici della zona. Partendo da Salerno, a Vietri sul mare (famosa per la produzione di ceramiche), si comincia a gustare la cucina di pesce che caratterizzerà tutto il percorso. La Costiera vanta infatti oltre cento specie ittiche: tra le più prelibate, il coccio, lo scorfano, il merluzzo, la pescatrice, la murena, il cefalo. Abbondante anche il pesce azzurro, soprattutto nell incantevole Atrani. Famose le alici di Cetara, pittoresco borgo marinaro dove è d obbligo portar via almeno un vasetto di colatura di alici. Squisito anche il tonno sott olio: Cetara ha una delle flotte più importanti del Mediterraneo per la pesca del tonno, soprattutto quello rosso: cetara significa tonnara. i Ente Provinciale per il Turismo di Salerno via Velia 15 tel informazioni e accoglienza turistica numero verde Azienda Autonoma di Cura Soggiorno e Turismo di Amalfi via delle Repubbliche Marinare tel Azienda Autonoma di Cura Soggiorno e Turismo di Maiori corso Reginna 73 tel Azienda Autonoma di Cura Soggiorno e Turismo di Positano via del Saracino 4 tel Azienda Autonoma di Cura Soggiorno e Turismo di Ravello via Roma 18 bis tel

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi)

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) 1 settimana MENU D Tabella asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) petti di pollo al latte piselli e macedonia di al limone e biscotti risotto giallo involtini di tacchino cavolfiore fresca minestrina di piselli

Dettagli

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO)

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO) PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 Giorno Prima settimana Seconda settimana Terza settimana Quarta Pasta all olio e Uova strapazzate Riso alla zucca Bresaola* / formaggio fresco Pasta olio e Bocconcini

Dettagli

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE Menu MILANO CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE L eventuale attesa è sinonimo di preparazioni espresse e artigianali. Perdonateci! e se avete fretta, ditelo all Oste. L acqua pura microfiltrata è offerta dall

Dettagli

1.Il Ristorante/La Trattoria

1.Il Ristorante/La Trattoria Agli italiani piace andare a mangiare in trattoria. Ma che cos è la trattoria? È un locale tipicamente italiano, che rispecchia il gusto e la mentalità degli italiani. Agli italiani piace mangiare bene,

Dettagli

CATALOGO DEI PRODOTTI. Dall orto alla tavola

CATALOGO DEI PRODOTTI. Dall orto alla tavola CATALOGO DEI PRODOTTI Dall orto alla tavola Tutti i prodotti della nostra gamma sono senza coloranti nè conservanti, per preservare la vera natura delle pregiate materie prime utilizzate nella lavorazione

Dettagli

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER Da oggi Michelle Hunziker è la nuova testimonial di quello che è considerato il Re dei formaggi svizzeri, l Emmentaler

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

Esercitazione pratica di cucina N 11

Esercitazione pratica di cucina N 11 Esercitazione pratica di cucina N 11 Millefoglie di grana Con funghi porcini trifolati alla nepitella --------------------------------- Timballo di anelletti Siciliani al Ragù ---------------------------------

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

le più belle ville del Mediterraneo

le più belle ville del Mediterraneo le più belle ville del Mediterraneo le ville più belle del Mediterraneo Istria, Mediterraneo verde Dettaglio della penisola istriana Ricchezza della Tradizione Scoprite gli angoli ancora inesplorati del

Dettagli

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra???

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra??? DIREZIONE DIDATTICA DI MARANELLO SCUOLA DELL INFANZIA STATALE J.DA GORZANO PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno

Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno 2014 Hai chiesto qual è il piatto del giorno? { } (Il maresciallo Carotenuto Vittorio De Sica Che

Dettagli

Il ristorante. Marco Mazzanti

Il ristorante. Marco Mazzanti Il ristorante I colori del mare, i sapori della tradizione la calda accoglienza e la cantina generosa sono le note caratteristiche della Tartana. Benvenuti nel nostro ristorante. Marco Mazzanti Il mare

Dettagli

o ami la carne o te ne innamorerai Menù

o ami la carne o te ne innamorerai Menù o ami la carne o te ne innamorerai Menù Hanno inventato il matrimonio perché non si può cucinare per una persona sola. Anche per questa ragione amiamo cucinare gli stessi piatti per più persone. Nel caso,

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

É tutto pronto... Scopri le nostre confezioni natalizie!

É tutto pronto... Scopri le nostre confezioni natalizie! É tutto pronto... Scopri le nostre confezioni natalizie! Family Trancio di Prosciutto 2 kg Trancio di Pancetta Arrotolata 600 gr Zampone 1 kg Lenticchie 500 gr Trentingrana 500 gr Mortadella 500 gr Pasta

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

L'appetito vien...assaggiando!

L'appetito vien...assaggiando! SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MAGIC SCHOOL 2 coop. soc. VIA G. MELI, N. 8 90010 FICARAZZI PROGETTO EDUCATIVO A.S. 2014 / 2015 L'appetito vien...assaggiando! INSEGNANTI : Benfante Rosa, Bentivegna Simona,

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

60,99 cad. Monet. Da soli

60,99 cad. Monet. Da soli Monet Da soli 60,99 cad. Cesto in vimini intrecciato bicolore con manici: Panettone classico Milanese, incartato a mano Tre Marie, 750 g Bottiglia legatura Mionetto frizzante Mionetto, 750 ml Bottiglia

Dettagli

Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate.

Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate. VOLO incluso DA MILANO MALPENSA Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate. a n t i l l e mar dei caraibi 2 0 1 3-1 4 Un arcipelago di isole di gioia e colore. Viaggia nel cuore delle Antille. Il ritmo

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI?

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? Dopo la fecondazione il fiore appassisce e i petali cadono. L ovulo fecondato si trasforma in SEME, mentre l ovario si ingrossa e si trasforma in FRUTTO. Il SEME ha il compito

Dettagli

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à Io ò bevuto circa due mesi sera e mattina d una aqqua d una fontana che è a quaranta miglia presso Roma, la quale rompe la pietra; e questa à rotto la mia e fàttomene orinar gran parte. Bisògniamene fare

Dettagli

DISCIPLINARE ATTUATIVO TARIFFARIO. Valido dal 1 Gennaio 2015

DISCIPLINARE ATTUATIVO TARIFFARIO. Valido dal 1 Gennaio 2015 DISCIPLINARE ATTUATIVO TARIFFARIO Valido dal 1 Gennaio 2015 SOMMARIO 1 Premessa... 3 2 Descrizione della Nuova Struttura Tariffaria...4 2.1 Classe Tariffaria URBANO NAPOLI... 6 2.2 Classe Tariffaria URBANO

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione

Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione SELEX ACETI AROMATIZZATI - BALSAMICI - CONDIMENTI Crema Classica all'aceto Balsamico

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Appunti della panificazione rurale

Appunti della panificazione rurale Appunti della panificazione rurale MATERIE PRIME Dal grano duro coltivato nell area del Sarcidano con il metodo di produzione Biologica, alla produzione di farine e semole macinate nel mulino di Nurri,

Dettagli

I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG)

I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG) I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG) EMAA 13/14 XII / 1 DO e IG protette da cosa? Il Regolamento

Dettagli

Vincenzo Antonina e tutto lo Staff

Vincenzo Antonina e tutto lo Staff Tutti i prodotti che potete assaporare, pane, pasta fresca,dolci e quant'altro sono tutti confezionati dalla nostra cucina. Poniamo particolare attenzione ai prodotti tipici locali e alle materie prime

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

PINOT GRIGIO FRIULI COLLI ORIENTALI D.O.C. : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% FORMA DI ALLEVAMENTO : cordone speronato basso

PINOT GRIGIO FRIULI COLLI ORIENTALI D.O.C. : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% FORMA DI ALLEVAMENTO : cordone speronato basso PINOT GRIGIO : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% : in bianco, solo acciaio NOTE GUSTATIVE : colore giallo paglierino con riflessi dorati. Profumo elegante di frutta matura, fiori di campo e fieno

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione Arriva l'estate ed ecco, regolarmente, "spuntare" le solite diete dimagranti. Ne esistono

Dettagli

Al Roccolo. Fattoria Piolanti. A ghè, un bèl sit in mezz al vert Lazàà l è ùl paès ndua te dè andà.

Al Roccolo. Fattoria Piolanti. A ghè, un bèl sit in mezz al vert Lazàà l è ùl paès ndua te dè andà. Al Roccolo Fattoria Piolanti A ghè, un bèl sit in mezz al vert Lazàà l è ùl paès ndua te dè andà. Ragiungèl, l è facil tè po minga sbaglià. Ocio, sculta che tè spieghi mi Ciapa la strada che la và de là.

Dettagli

wewelcomeyou fate la vostra scelta

wewelcomeyou fate la vostra scelta wewelcomeyou fate la vostra scelta State cercando la vostra prossima destinazione per l estate? Volete combinare spiagge splendide con gite in montagna e nella natura? Desiderate un atmosfera familiare

Dettagli

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~ Dr Schàr Foodservice ri Chi è affetto da celiachia non deve assolutamente rinunciare a mangiare al ristorante; attenendosi ad alcune regole e suggerimenti è possibile consumare i propri pasti al ristorante,

Dettagli

PROVINCIA DI AGRIGENTO

PROVINCIA DI AGRIGENTO PROVINCIA DI AGRIGENTO CEREALI LEGUMINOSE DA GRANELLA OLEAGINOSE FORAGGERE ELENCO COLTURE Rese e prezzi medi (triennio 2009/2011) Prezzo medio /q. Resa media q./ha Prezzo medio ottenuto nell'anno 2012

Dettagli

ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI

ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI (i prodotti DOP e IGP che l OEA è tenuto ad offrire sono evidenziati in grassetto e sottolineati) REQUISITI QUALITATIVI DI CARATTERE GENERALE

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

ÒMangio a scuolaó sezione bambini

ÒMangio a scuolaó sezione bambini DISCRIMINANTI DEL CAMPIONE Istituto scolastico Classe Comune 1) Sesso maschio femmina 2) Etˆ 7-10 anni 11-13 anni 3) Preparazione dei pasti preparati nella cucina preparati altrove e della scuola portati

Dettagli

A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica. Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria

A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica. Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria Mangia con gusto A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria Socio fondatore; Comitato Direttivo FIR (Fondazione Italiana del Rene)

Dettagli

La maggior. parte delle attrazioni sono nei paraggi! RESIDENZA BORSARI

La maggior. parte delle attrazioni sono nei paraggi! RESIDENZA BORSARI La maggior parte delle attrazioni sono nei paraggi! La maggior parte delle attrazioni sono nei paraggi! Quando visiti una nuova città, o viaggi per lavoro, spesso senti l incredibile desiderio di immergerti

Dettagli

Schede tecniche LA SOURCE

Schede tecniche LA SOURCE Schede tecniche LA SOURCE s.a.s di Celi Stefano & C. Società Agricola - C.F. e P. IVA 01054500077 Loc. Bussan Dessous, 1-11010 Saint-Pierre (AO) - Cell: 335.6613179 - info@lasource.it Documento scaricato

Dettagli

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Conserve: verdure sott'olio e sott'aceto VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Le verdure non possono essere conservate semplicemente sott'olio: infatti, non hanno sufficiente acidità per scongiurare il pericolo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini.

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini. A) Le feste italiane Naturalmente la più grande festa per i bambini e gli italiani è Natale. In Italia non mancano mai l albero di Natale, il presepio e molti regalini: la sera della Vigilia, il ventiquattro

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium. Essere uno chef non è mai stato così facile

90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium. Essere uno chef non è mai stato così facile 90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium Essere uno chef non è mai stato così facile Congratulazioni per aver acquistato il forno a microonde con tecnologia 6 SENSO Whirlpool Jet Chef Premium! Da oggi

Dettagli

Vini SPUMANTI. Franciacorta Cuve Imperiale Brut. Valdobbiadene Prosecco. Superiore Brut. Prosecco Treviso Extra Dry. Valdobbiadene Prosecco

Vini SPUMANTI. Franciacorta Cuve Imperiale Brut. Valdobbiadene Prosecco. Superiore Brut. Prosecco Treviso Extra Dry. Valdobbiadene Prosecco Carta dei Vini 2015 Vini SPUMANTI Franciacorta Cuve Imperiale Brut Superiore Brut Berlucchi Regione LOMBARDIA Uve Chardonnay e Pinot Nero Vino Bouquet ricco e persistente,con note fruttate e floreali.

Dettagli

UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario

UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario CUCINARE SUPERFACILE cucinaresuperfacile.com BioStory: Il mio nome è Antonella. Sono fatta di esperienza e buonsenso, voglia di vivere e tenacia, il buon cibo è la mia

Dettagli

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS : VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS Un Viaggio indimenticabile attraverso la Storia Venice-Simplon Orient-Express è il treno più famoso del mondo, con una storia ultracentenaria che nasce nel 1864 e prosegue

Dettagli

L INDICE LA PREMESSA. Testo: Agostino Macrì Disegni: Arianna Buzzi LA PREMESSA 1 AMBIENTE E PRODUZIONI ALIMENTARI 3 LA TRASFORMAZIONE DEGLI ALIMENTI 5

L INDICE LA PREMESSA. Testo: Agostino Macrì Disegni: Arianna Buzzi LA PREMESSA 1 AMBIENTE E PRODUZIONI ALIMENTARI 3 LA TRASFORMAZIONE DEGLI ALIMENTI 5 LA PREMESSA L INDICE LA PREMESSA 1 AMBIENTE E PRODUZIONI ALIMENTARI 3 LA TRASFORMAZIONE DEGLI ALIMENTI 5 INIZIATIVE DELL UNIONE EUROPEA 6 TUTELA DELLE PRODUZIONI ALIMENTARI TRADIZIONALI 7 SITUAZIONE ITALIANA

Dettagli

Indice. Ecco alcune idee per gustare i nostri prodotti non solo come antipasto o contorno ma anche come gustosissimi primi piatti!

Indice. Ecco alcune idee per gustare i nostri prodotti non solo come antipasto o contorno ma anche come gustosissimi primi piatti! Ricette ci trovi anche su www.tuttocalabria.com Ecco alcune idee per gustare i nostri prodotti non solo come antipasto o contorno ma anche come gustosissimi primi piatti! Indice Promi Piatti Penne Stuzzicanti....

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

QUALITà IN LOMBARDIA: DOP IGP E PRODOTTI DI MONTAGNA

QUALITà IN LOMBARDIA: DOP IGP E PRODOTTI DI MONTAGNA QUALITà IN LOMBARDIA: DOP IGP E PRODOTTI DI MONTAGNA I T A L I A N O EXPO 2015 I marchi DOP e IGP sono marchi di qualità che vengono assegnati dalla Commissione Europea. I requisiti per il riconoscimento

Dettagli

in evidenza 2013-2014

in evidenza 2013-2014 in evidenza 2013-2014 Liberty of the Seas, la nave più incredibile del Mediterraneo A inaugurare gli imbarchi da Napoli sarà Liberty of the Seas, una nave straordinaria in partenza per la prima volta dall

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

SCIARE AL CORNO ALLE SCALE

SCIARE AL CORNO ALLE SCALE SCIARE AL CORNO ALLE SCALE IL CORNO ALLE SCALE SPORT INVERNALI PER TUTTI E A TUTTI I LIVELLI, CALDA OSPITALITÀ E PIACEVOLI MOMENTI DI SVAGO E DI RELAX: È CIÒ CHE OFFRE IL CORNO ALLE SCALE, LA STAZIONE

Dettagli

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi.

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi. STORIA E TRADIZIONE La Pasticceria Orlandi nasce per volontà di Romano Orlandi che dopo una lunga gavetta nelle più famose pasticcerie milanesi, nel 1952 decide di mettersi in proprio aprendo il suo negozio

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ...

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ... VOLUME 1 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE ACQUE INTERNE 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: valle... ghiacciaio... vulcano... cratere...

Dettagli

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO La mostra è allestita nelle sale del Museo di Storia Naturale di Milano dal 28 Novembre 2014 al 28 Giugno 2015. Affronta il complesso tema del cibo

Dettagli

La gita è riservata ai soci di Ostia in Bici XIII in regola con l iscrizione. Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10, il massimo a 20.

La gita è riservata ai soci di Ostia in Bici XIII in regola con l iscrizione. Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10, il massimo a 20. Versione del 9/3/2015 Pag.1 di 5 FIAB - Ostia in Bici XIII Il Salento in bici 20-28 giugno 2015 Panoramica Una settimana nel Salento: un omaggio ad una delle bellezze d Italia, che ci racconterà di natura,

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

CONSORZIO TUTELA DOC TULLUM

CONSORZIO TUTELA DOC TULLUM CONSORZIO TUTELA DOC TULLUM il nuovo modo di bere Abruzzo Abruzzo DOP Tullum Tullum è il riconoscimento ai produttori di Tollo, cittadina in provincia di Chieti, che vedono premiata la vocazione di un

Dettagli

Livello intermedio DAL GRANO AL PANE

Livello intermedio DAL GRANO AL PANE Livello intermedio DAL GRANO AL PANE Indice Storia del pane 4 Selezione dei cereali 5 Cerealicoltura 6 Dal mugnaio 7 Dal panettiere 8 I tipi di pane 9 Il pane nell alimentazione 10/11 Il pane nelle usanze

Dettagli

Progetto Fattoria Didattica Iscrizione n 301 Sezioni A e B

Progetto Fattoria Didattica Iscrizione n 301 Sezioni A e B Progetto Fattoria Didattica Iscrizione n 301 Sezioni A e B Azienda Agricola Insalata Teresa Oliveto Citra (SA) P.IVA 04059250656 Tel. 0828 793474 web site: www.aziendainsalata.it e-mail: info@aziendainsalata.it

Dettagli

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso L'ULTIMO PARADISO Lasciarsi alle spalle la vita caotica della città a partire alla volta di località tranquille, senza rumori nel completo relax sentendosi in paradiso,

Dettagli

Una selezione delle migliori bollicine: la linea IL ROGGIO.

Una selezione delle migliori bollicine: la linea IL ROGGIO. La linea Bollicine Una selezione delle migliori bollicine: la linea IL ROGGIO. Una linea composta da sei Bottiglie dal packaging elegante e piacevole che ne esalta appieno lo stile. Prosecchi a denominazione

Dettagli

Provincia di Cas erta

Provincia di Cas erta w Ptouincla di Caserta Provincia di Cas erta Settore Agricoltura, Caccia e Pesca, Foreste Viale Lamberúi (area ex Saint Gobain) Palazzo della Provincia Tel. 0823 247lll Fax.0823 2478170 Pí:uor uff;\iilí

Dettagli

La Leggenda degli Spaghetti alla Carbonara

La Leggenda degli Spaghetti alla Carbonara La Leggenda degli Spaghetti alla Carbonara Prologo Se vi domandate il perchè di questo mio curioso documento è presto detto: il 17 Gennaio è stato festeggiato il Carbonara Day. Quel giorno tutti i ristoranti

Dettagli

antipasto del pescatore insalata di mare tiepida alla catalana piovra tiepida tartare di tonno rosso del Mediterraneo selezione di affettati

antipasto del pescatore insalata di mare tiepida alla catalana piovra tiepida tartare di tonno rosso del Mediterraneo selezione di affettati Quand je n ai rien à faire, et qu à peine un nuage Dans les champs bleus du ciel, flocon de laine, nage, J aime à m écouter vivre, et, libre de soucis, Loin des chemins poudreux, à demeurer assis T. G.

Dettagli

Pane 100% farina di grano saraceno

Pane 100% farina di grano saraceno Questa ricetta l'ho elaborata grazie ai preziosi consigli di un grande chef e amico, ovvero il titolare del Ristorante dal Sem ad Albissola Superiore Sv (http://www.ristorantedasem.it/). Uno sguardo al

Dettagli

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA con visita della Samaria e dei Monasteri della Palestina dal 28 Maggio al 4 Giugno 2015

Dettagli

falzone.eu dal 30 aprile al 2 maggio 2015 piazza walther bolzano

falzone.eu dal 30 aprile al 2 maggio 2015 piazza walther bolzano falzone.eu dal 30 aprile al 2 maggio 2015 piazza walther bolzano Festa dei fiori Bolzano dal 30 aprile al 2 maggio 2015 Programma Primavera a Bolzano Bolzano, dove la primavera ha un fascino tutto particolare,

Dettagli

La Temperatura degli Alimenti

La Temperatura degli Alimenti La Temperatura degli Alimenti L'ATP è la regolamentazione per i trasporti frigoriferi refrigerati a temperatura controllata di alimenti deperibili destinati all'alimentazione umana. A.T.P. = Accord Transport

Dettagli

OH CIELO...SIAMO FRITTI!!!

OH CIELO...SIAMO FRITTI!!! Kitchen Cri OH CIELO...SIAMO FRITTI!!! 10 Ricette per aumentare Grassi e Colesterolo Ecco l'indice delle ricette: 1. Cordonbleu di pollo e prosciutto 2. Gamberi in panatura di patate 3. Mozzarella in carrozza

Dettagli

CREARE DELIZIOSE BEVANDE CALDE A SUO GUSTO FERRARA

CREARE DELIZIOSE BEVANDE CALDE A SUO GUSTO FERRARA CREARE DELIZIOSE BEVANDE CALDE A SUO GUSTO FERRARA COME DEFINISCE LA QUALITÀ DI UNA BEVANDA CALDA? Esigenze per la macchina da caffè del futuro. Il piacere di una deliziosa bevanda aggiunge qualità in

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni )

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa

Dettagli

allargarsi, andare da a Si dice anche: la pianura si estende; i confini si estendono... Scrivi tu una frase con il verbo estendersi...

allargarsi, andare da a Si dice anche: la pianura si estende; i confini si estendono... Scrivi tu una frase con il verbo estendersi... GLI APPENNINI Gli Appennini sono una catena montuosa che si estende da Nord a Sud per circa 1400 chilometri lungo la penisola italiana. Le montagne degli Appennini sono montagne meno alte di quelle delle

Dettagli

TRECCIA AL BURRO RICETTE

TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO 1 kg di farina bianca 1 cucchiaio di sale (20 g ca.) 1 cubetto di lievito fresco (42 g) 1 cucchiaio di zucchero 120 g di burro 6 dl di latte 1 uovo sbattuto per

Dettagli

L incanto di Boccadarno. Insieme cercammo un titolo da dare al tuo bel libro, ma fosti tu poi a sceglierlo, e d incanto appunto si trattava.

L incanto di Boccadarno. Insieme cercammo un titolo da dare al tuo bel libro, ma fosti tu poi a sceglierlo, e d incanto appunto si trattava. Nuova edizione Copyright 1995 Prima Ristampa 1996 Seconda Ristampa 2012 Edizioni ETS Piazza Carrara, 16-19, I-56126 Pisa info@edizioniets.com - www.edizioniets.com Finito di stampare nel mese di maggio

Dettagli

Appendice I - Prodotti tipici da somministrare tal quali o come ingredienti di ricette tipiche

Appendice I - Prodotti tipici da somministrare tal quali o come ingredienti di ricette tipiche I RISTORANTI DEL BUON VINO Marchio OSPITALITA ITALIANA della Ristorazione Tipica Astigiana Appendici I, II, III al Disciplinare per la qualificazione dei ristoranti tipici della provincia di Asti Appendice

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5).

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5). Ceramica Nell antichità il vaso non era un semplice un semplice oggetto utile nella vita quotidiana, ma era anche merce di scambio. Il lavoro del vasaio, inizialmente era collegato alle stagioni e dunque

Dettagli

LAGO. moltissime. famiglie, venire i. Luglio 2012

LAGO. moltissime. famiglie, venire i. Luglio 2012 LAGO DI SUVIANA (BO) IL FRESC CO APPENNINO E UNA GRIGLIATA CON GLI AMICI Luglio 2012 Il lago di Suviana è una delle mete più gradite ai motociclisti bolognesi e toscani,, nonché da moltissime famiglie,

Dettagli

guida ai metodi per la cottura degli alimenti

guida ai metodi per la cottura degli alimenti guida ai metodi per la cottura degli alimenti Progetto a cura di ANDID - Associazione Nazionale Dietisti Member of andid in breve Il dietista é un professionista sanitario competente per tutte le attivitá

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO LA SALUTE VIEN MANGIANDO PERCHÉ MANGIAMO? Il nostro organismo per sopravvivere e stare in buona salute, per crescere, per svolgere attività fisica, per riparare le parti del corpo danneggiate e sostituire

Dettagli

DOLCETTO D ACQUI PIEMONTE GRIGNOLINO BARBERA MONFERRATO. Denominazione di Origine Controllata. Denominazione di Origine Controllata

DOLCETTO D ACQUI PIEMONTE GRIGNOLINO BARBERA MONFERRATO. Denominazione di Origine Controllata. Denominazione di Origine Controllata Piemonte Piemonte Piemonte DOLCETTO D ACQUI PIEMONTE GRIGNOLINO BARBERA MONFERRATO ZONA DI PRODUZIONE Colline del Monferrato, province di Alessandria e Asti ZONA DI PRODUZIONE Colline del Monferrato, nelle

Dettagli

Auguri e vedi di fare il tuo esame, cuoco dilettante che non sei altro!

Auguri e vedi di fare il tuo esame, cuoco dilettante che non sei altro! 1. A parte questo, possedevo un paio di altre caratteristiche che non facevano propriamente pensare a un cuoco in carriera. Ero soprattutto lento. Ero lento a muovermi, lento a pensare, lento di comprendonio,

Dettagli

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili 45 aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE Slowfood aprile 2010 www.slowfood.it Acqua alle corde Azioni sostenibili Professione happycoltore La rete delle comunità

Dettagli

alimentazione come e di promozione della SALUTE

alimentazione come e di promozione della SALUTE LA SALUTE VIEN MANGIANDO: alimentazione come fattore di rischio e di promozione della SALUTE Dr. Saverio Chilese Resp. Unità Operativa di Nutrizione Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione ULSS 4 Referente

Dettagli