Hotel Ustica Punta Spalmatore Tel Cell

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Hotel Ustica Punta Spalmatore Tel. +39.091.844.93.88 - Cell. 333.48.09.666 www.hotelpuntaspalmatore.it - www.hups.it"

Transcript

1

2

3 Con questa miniguida, l hotel Punta Spalmatore chiamato anche Villaggio Punta Spalmatore vuole offrire una sintesi di tutte le valenze turistiche di Ustica, naturalistiche, sportive e culturali, e vuole valorizzare l aspetto poetico e sentimentale dell isola. Ustica, infatti, è un luogo magico, capace di suscitare in ciascuno passioni, interessi, desiderio di svaghi e di evasione dalla routine; o, alternativamente, desiderio di raccoglimento e di meditazione, nel ritrovato contatto con la natura più selvaggia e incontaminata del paesaggio vulcanico. Vi invitiamo a venire a Ustica per riscoprire voi stessi, la gioia di vivere a contatto con il mare, con il cielo e con la natura dell isola, da soli o in compagnia. la direzione dell hotel Punta Spalmatore, Vi augura il benvenuto! Mini guida ideata e scritta da Anna Russolillo che la dedica ai genitori e al figlio Gennaro. Si ringraziano per le foto, i testi e la grafica Alfonso Santoro (Diving Blue Shark) Franco Foresta Martin (Giornalista) Vito Luca Hubler (Marketing) Teresa Carnevale (Dafne s.r.l.) Pietro Bertucci (Ustica Sape) Guido Di Bonito (Eurograph) Sponsor di Ustica Dafne s.r.l. Hotel Ustica Punta Spalmatore Tel Cell un po della storia 8 da visitare 11 escursioni 15 INDICEintroduzione cartina 17 riserva di terra 18 riserva di mare 19 la vera capitale dei sub 21 Ustica vista dal mare 23 indirizzi utili 26 le tradizioni 29 tariffe HUPS 30 gli eventi del Punta Spalmatore 31 Copyright - HUPS Hotel Ustica Punta Spalmatore, Dafne Srl 2015 Tutti i diritti riservati Ogni diritto sui contenuti è riservato ai sensi della normativa vigente. La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione, totale o parziale, di tutto il materiale originale contenuto in questo opuscolo tra cui, a titolo esemplificativo e non esaustivo, i testi, le immagini, le elaborazioni grafiche) sono espressamente vietate in assenza di autorizzazione scritta. 3

4

5 L Hotel Ustica Punta Spalmatore è situato nella parte Ovest dell isola di Ustica, in località Spalmatore, nella più bella posizione dell isola e si affaccia sulla omonima cala caratterizzata dalla Torre Saracena costruita nel 1763 su ordine del re Carlo III di Borbone, sul Faro di Punta Gavazzi e sulla Riserva Marina, la prima istituita in Italia nel Il complesso turistico è una piccola città ideale e si erge su di un promontorio dal quale si ammirano magnifici tramonti e spettacolari stellate. Esso è composto da due tipologie di alloggio, una struttura alberghiera con ampie stanze con servizi privati, alcune con terrazzino vista mare e da bungalow in muratura, con servizi privati e patii, sparsi nella pineta mediterranea. Sia le camere del corpo centrale che i bungalow sono dotati di aria condizionata e di frigo. L Hotel è inoltre munito di una spiaggia privata, un ampia e climatizzata sala meeting per convegni, stage e congressi. Le aree comuni sono di grande respiro e molto confortevoli. Il Ristorante dove si possono gustare cene a tema con menù regionali, è caratterizzato da diverse sale interne e dalle proprie terrazze, in stile eoliano, con vista panoramica sulla baia sottostante, sul faro e sulla Torre Saracena. Il Sunset Lounge bar, con piazzetta adiacente alla piscina, è il luogo ideale anche per il ritrovo serale. L area giochi nella pineta con all interno un maxi gazebo, è dedicata al mini e allo junior club. La piscina, con una vista meravigliosa ed imperdibile, si affaccia direttamente sul mare aperto sottostante e sulla Torre dello Spalmatore. L hotel è l unica struttura dell isola ad avere l accesso diretto al mare. Un agevole percorso e una scala posta accanto alla piscina rendono raggiungibili subito le deliziose calette di Ustica, laddove è consentita la balneazione ed effettuare la pratica dello Seawatching. Hotel Ustica Punta Spalmatore is located on the south-west coast of the island facing the open sea. H.U.P.S consist on a central structure and several comfortables bungalows plunged in a quiet and fresh pine wood. Build on its ridge, the view on the protected wildlife area assure a quite atmosphere. The sunsets are a unique catch. H.U.P.S. has large outdoor salt water pool, a pool bar, an hammock patio, a mini club, a big conference a/c room, a nice terasse restaurant. Our central building rooms all with a/c + refigerator are all furnished with a double and a single bed. Some of them feature a balcony or a patio. They come all with a private bathroom with shower and hairdryer. The mono indipendent bungalow (2 pers) or twin doubble bungalows ( 4-6 pers) come with a/c + refrigerator, private bathroom with shower and hairdryer and an outside private patio. Sport: boat trips, glass-bottomed boat trips, individual or group scuba / diving equipment and courses, donkey trip. Transportation: shuttle bus service to centre town (10mnts), individual taxi. The link with Palermo ( international airport ) on dry land, is guaranteed by a regular daily fast ferry/ferry services that takes about 2 hours trip. Hotel Ustica Punta Spalmatore: Tel: Mob

6

7

8 Ustica: un po della sua storia Ustica, isola fuori dal comune, raccontata già dall età antica, mette in serie imbarazzo chiunque voglia descriverla in maniera originale, senza cadere nel già detto o già scritto. E quindi non si può dribblare l introduzione più banale, che fa perno sulla sua straordinaria bellezza. Promontori, calette, grotte, boschetti, panorami mozzafiato dai colori scintillanti: l approccio può essere estetico, di godimento assoluto. In realtà questa piccola isola solitaria nel Tirreno rappresenta la somma di tante specificità che convivono armoniosamente tra loro, in una simbiosi che fonde suggestioni paesaggistiche e testimonianze di arte, di storia, cultura e civiltà. Siamo di fronte al trionfo della diversità: qui ogni lembo è davvero baciato dalla tipicità. Discorso che vale tanto per il suo mondo sommerso che rapisce ed incanta, quanto per la sua terra vulcanica che alimenta la caratteristica lenticchia (presidio slow food), le melanzane, i dolci pomodori e le bacchette di olivastro da cui i demiurghi usticesi creano le artistiche ceste e le incantevoli nasse. Di certo non sono sufficienti il clima, il sole, il mare, la natura, il boschetto, i paesaggi, i tramonti e i sapori a rappresentare l anima dell isola, ma è loro fusione che la rende magica. Procediamo allora per gradi e parliamo un po della sua storia, delle sue emergenze archeologiche ed architettoniche, della sua Riserva marina e della sua Riserva terrestre. Ustica è una piccola isola solitaria, situata circa 67 km a nord dalla costa di Palermo e a un centinaio di km a ovest dalle Eolie, con una superficie di appena 8,6 km quadrati, un circuito di 12 km, un altezza massima di 248 m in corrispondenza del Monte Guardia dei Turchi. Gli usticesi residenti sono circa 1320, concentrati in un unico centro abitato che reca lo stesso nome dell isola, posto nella parte sud orientale, a ridosso del principale approdo: Cala S. Maria. Ustica era già conosciuta nel mondo antico con il nome di Ustum (dal colore scuro della terra vulcanica). Per Plinio vi sono due isole nella costa nord occidentale della Sicilia, Ustum e Osteòdes. Per il geografo Tolomeo, Ustica era un isola abitata, mentre Osteodes un riferimento geografico. L errore di Plinio e Tolomeo potrebbe essere giustificato dal fatto che, da lontano, a causa della sella fra i due maggiori rilievi, Ustica appare come due isolette affiancate. Per il greco Diodoro Siculo, Ustica si chiamava Osteòdes per i resti di soldati ammutinati, deportati dai cartaginesi, che sull isola trovarono la morte. Gli studiosi, a seguito delle diverse testimonianze, condividono l idea che i due nomi si riferiscono alla medesima isola. Il primo insediamento umano risale alla preistoria, all Età Neolitica, come dimostrano frammenti di ceramica rossa rinvenuti nella contrada Spalmatore, databili tra il VI e il V secolo a.c. Ben più consistente appare il villaggio preistorico esistente in contrada Tramontana datato tra il IV e III millennio a.c. Sin d allora Ustica risulta inserita nella rotta commerciale dell Ossidiana del Mediterraneo centrale che la collegava alle coste siciliane e alle Eolie e ciò alimentò gli scambi fra i villaggi preistorici esistenti in vari punti dell isola e altri insediamenti lontani. Le indagini archeologiche eseguite nel villaggio preistorico dei Faraglioni hanno messo in luce l importanza dell insediamento fortificato quale punto di riferimento per le rotte preistoriche. La planimetria che è stata ricavata dal rilievo archeologico, con capanne squadrate o arrotondate, spesso chiuse in recinto, con strade principali e secondarie, rappresenta un organico piano urbanistico. Un altro importante luogo di valenza archeologica è l insediamento della rocca della

9 Ustica: un po della sua storia Falconiera, la scelta del sito è stata dettata da esigenze di difesa. Restano dell insediamento tracce di pavimenti e le cisterne scavate nella roccia utilizzate per l approvvigionamento idrico. Durante le indagini sono stati rinvenuti utensili in bronzo, mosaici, monete, ceramiche databili tra il III sec. a.c. ed il I sec. a.c. Ai piedi della rocca è stata rinvenuta una vasta necropoli caratterizzata da tombe ipogeiche paleocristiane. Le fonti storiche testimoniano della presenza a Ustica, attraverso i secoli, di varie popolazioni: cartaginesi, greci, romani e bizantini; più tardi, anche tracce del passaggio dei corsari barbareschi. Essi, usavano l isola come base strategica per le loro scorrerie, nascondendo le loro navi tra le scogliere per poi attaccare di sorpresa i naviganti. Nel Medioevo giunse sull isola un gruppo di monaci, che realizzò il primo nucleo del piccolo centro abitato di Ustica. I resti di quel monastero si possono oggi rintracciare nella cosiddetta Chiesa consacrata a S. Maria. Il secolo successivo, sempre per volere papale, il monastero e il dominio spirituale di Ustica passarono all Arcivescovo di Palermo. Ma le continue scorrerie dei corsari indussero poi i monaci all abbandono dell isola, tanto che nel Settecento, nel Dizionario Topografico della Sicilia di Vito Amico si legge, a proposito di Ustica: insula nostra aetate deserta. Nel 1735, Carlo III di Borbone venne incoronato nella Cattedrale di Palermo e la costituzione della nuova monarchia liberava dalla condizione di viceregno la Sicilia. Proprio durante il regno borbonico fu realizzata la costruzione delle due torri dello Spalmatore, di Cala Santa e della fortezza della Falconiera. Ma queste difese, con le relative guarnigioni, furono impiantate soltanto dopo l affrettato insediamento di un centinaio dei nuovi coloni, i quali rimasero a lungo esposti agli attacchi dei corsari. Il più tragico di questi attacchi, avvenuto la notte fra il 7 e l 8 settembre 1762, causò decine di morti e oltre 60 prigionieri, i quali furono tratti in schiavitù e deportati in varie città nordafricane. Nel 1771 Ustica fu riconosciuta Universitas, cioè comune autonomo. Intanto si realizzava il moderno centro abitato, affacciato sul principale approdo di Cala Santa Maria, progettato dall ingegnere Emanuele Valenzuola. Di questo periodo è la realizzazione della Chiesa parrocchiale dedicata a San Ferdinando Re, affidata ai padri cappuccini. I Borboni utilizzarono Ustica anche per la deportazione di prigionieri politici; analoga scelta faranno in seguito i Savoia e il regime fascista. L entusiastica aderenza degli usticesi alla causa garibaldina accellera il tramonto dei Borboni. Ustica rimarrà comunque colonia penale e terra di confino fino al Tra i confinati politici in epoca fascista si annoverano Antonio Gramsci, Ferruccio Parri, Amadeo Bordiga, Carlo e Nello Rosselli. L impiego di Ustica come luogo di confino fu abolito nel 1961, a seguito di sollevazione popolare. Ad Ustica nel 1960 nacque la Rassegna Internazionale delle attività Subacquee, grazie alla quale nel 1984 fu fondata l Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche subacquee. Nel 1986 a Ustica fu istituita con Decreto Ministeriale del 12 Novembre la Prima Area Marina Protetta in Italia che si estende per 15,000 ettari per tutelare e gestire il paradiso marino e il territorio ad esso annesso. Nel 1997 fu istituita la Riserva Terrestre Naturale Orientata per conservare lo speciale ambiente naturale. Oggi, anche grazie ad esse, si ha la possibilità di vivere in un paradiso terrestre e marino preservato dai danni del uomo e dalla cattiva gestione del territorio. 9

10 7

11 Ustica: da visitare Il paese con la sua storia settecentesca, con molte strade lastricate con pietra greggia, intagliate e dirette e formano di tratto in tratto dei regolari quadrivi, tutti vanno a metter capo al centro comune, che è la piazza, con le sue case di buona costruzione, bianche e pulite costruite con blocchi di tufo (chiappuni) ed intonaco di calce, è reso ancor più affascinante dai murales eseguiti da artisti che le hanno decorate a partire dagli anni 60. Infatti dal 1965 si svolge la Biennale dei Murales e ogni due anni, in agosto, i muri esterni di alcune abitazioni diventano un vero e proprio spazio creativo all aperto. Dal 2012 è stato istituito il Premio Aldo Riso : alla prima edizione hanno partecipato artisti di fama nazionale e internazionale che si sono esibiti nella realizzazione di nuovi murales. Parrocchia S. Ferdinando Re - tel presieduta dal parroco Don Lorenzo Tripoli. La Chiesa di san Ferdinando Re è sita al centro del paese. Progettata dall ing. militare De Luca venne iniziata nel 1768 e terminata sei anni dopo. Spogliata per ordine del Vicerè di tutti gli arredi sacri fu destinata a caserma e dopo nove anni un alluvione danneggiò irreversibilmente l intero edificio. Pertanto nel 1778 fu ricostruita dall ing. Militare Giuseppe Barro ed il parroco ancor prima di terminare il suo completamento la dedicò a San Ferdinando Re di Castiglia. Successivamente fu ampliata nel 1831 e nel 1880 fu inserito nella facciata principale l orologio donato dal parroco Tranchina. La chiesa si erge su una gradinata di 19 scalini e presenta tre ingressi ad arco acuto. Nel 1972 fu arricchita da 17 formelle del pittore, scultore nonché illustre ceramista Giovanni De Simone. Museo Archeologico del Fosso dedicato a Padre Carmelo Seminara da Gangi. Il Museo, sito in Largo Gran Guardia, è stato realizzato nel 2005, recuperando una struttura adibita a carcere nel periodo del confino usticese, quindi utilizzata anche come scuola media. Durante i lavori di recupero è stato rinvenuto un ambiente interrato dotato di botola in superficie, dalla quale venivano calati dall alto i detenuti ritenuti più ribelli. Al fine di comprendere le condizioni di vita dei detenuti in isolamento è stata realizzata una scala che consente di visitare il fosso. Il museo raccoglie, per lo più, i reperti archeologici del villaggio preistorico dei Faraglioni. Numerose sono anche le masserizie esposte, ciotole, scodelle, brocche, anforette e orci adibiti alla conservazione degli alimenti datate tra il 1300 e il 1200 a.c. La Torre di Santa Maria è una torre di difesa che faceva parte del sistema di Torri costiere della Sicilia. La Torre svetta maestosa sul centro abitato e sul porto di Cala Santa Maria di Ustica. Fu costruita a partire dal 1759 su ordine del re Carlo III di Borbone e su disegno dell ingegnere Andrea Pigonati. Nel 1762 i lavori non erano iniziati, allorquando la popolazione che da poco si era insediata venne assalita dai corsari barbareschi. Nel 1763 ad opera dell ingegnere Sgarbi la torre fu edificata con pietre informi e con pietra lavica squadrata nei cantoni. Essa è a pianta quadrata, di circa 16 per lato, ed è alta 15 metri, a forma piramidale tronca. Dal 1885 fu attiva come carcere; poi, nel 1965 la torre passò di proprietà al Comune di Ustica. Dal 1972 al 2005 fu sede del Museo Archeologico e vi furono esposti i reperti rinvenuti nel Villaggio preistorico dei Faraglioni e nelle tombe di età ellenistico-romana di Capo Falconiera. Dopo il passaggio di questi reperti al nuovo Museo Archeologico del Fosso (vedi) si progetta di trasformare la Torre in un Museo dedicato esclusivamente all archeologia marina. 11

12

13 Ustica: da visitare Torre Punta Spalmatore, La Torre dello Spalmatore situata sulla punta Ovest dell isola di Ustica è una delle 218 torri che facevano parte del sistema difensivo di Torri costiere della Sicilia. Nel 1759 Ferdinando IV di Borbone impose una colonizzazione dell isola e fece edificare tra il 1763 e il 1767 le torri di guardia. Si parla di cinque torri nel documento del 1771 dell architetto regio Nicolò Palma e di queste ne rimangono due, la Torre di Santa Maria e la Torre dello Spalmatore. Presentano struttura simili con pianta quadrata e all interno due livelli, sotterranei e cisterne. In facciata presentano finestre e feritoie che erano armate con cannoni per difendere i coloni dell isola. È stata restaurata nel 1996, oggi è sede dell Area Marina Protetta, ospita un centro studi e ricerche, una biblioteca e una sala congressi ed è oggetto di un nuovo intervento di restauro. La Rocca della Falconiera è uno dei punti più panoramici dell Isola e si erge sull orlo di un cratere, a picco sul mare a 157 metri di altezza. In cima alla Rocca della Falconiera si può visitare un manufatto denominato fortezza della Falconiera che sorge su antiche abitazioni scavate nel tufo abitate dai romani dal III sec. a. C. ma risalenti probabilmente ai popoli più antichi che insediarono l isola. Esso presenta diversi ambienti risalenti alla fortificazione borbonica del 1763 e si può accedere alla torretta di avvistamento. Al suo interno venivano ospitati i soldati borbonici che difendevano l isola dagli attacchi e nel momento del bisogno qui si rifugiava anche la popolazione civile. In epoca borbonica fu costruito un fortino chiamato Rivellino di San Giuseppe come avamposto della fortezza della Falconiera. Fu abitato dal Comandante Di Bartolo, poi dai tedeschi nell ultima guerra e, dopo un lungo periodo di abbandono è stato oggetto di restauro. Il Centro Studi e Documentazione Isola di Ustica, è ospitato nel palazzo del Municipio Antico, in piazza Capitano Vito Longo. E un associazione costituita nel 1997 con lo scopo di studiare e valorizzare il suo patrimonio storico, ambientale, scientifico e artistico. Riunisce alcune centinaia di soci in Italia e all estero. Pubblica una raccolta di memorie e saggi dal titolo Lettera del centro Studi e Documentazione Isola di Ustica : Edita una collana intitolata Le Ossidiane e altri volumi. Nel corso degli anni ha organizzato mostre dedicate a vari temi, fra cui: la storia del confino politico; l emigrazione usticese nel mondo; costumi e usanze usticesi attraverso immagini. Attualmente ( ) è aperta una mostra intitolata Ustica prima dell uomo, dedicata alla ricostruzione della storia geo-vulcanologica dell isola. Il Centro Studi svolge anche attività didattica per l Istituto comprensivo di Ustica; organizza conferenze, manifestazioni artistiche ed escursioni guidate. Villaggio Preistorico di Tramontana è situato nella zona dei Faraglioni, risale al a.c. e testimonia l antica civiltà di Ustica nella media Età del Bronzo. Si tratta di un villaggio munito di mura fortificate, arricchito di torri. Le tracce di capanne emerse dagli scavi archeologici hanno permesso di disegnare una probabile topografia del centro urbano, abbandonato improvvisamente per ragioni misteriose. La sua necropoli si trova presso la Cala del Camposanto. 13

14

15 15

16

17 17

18 Ustica: riserva di terra La Riserva Naturale Orientata, istituita nel 1997, si estende per circa 204,37 ha ed è suddivisa in due aree: Zona A (riserva) di 120 Ha ed in Zona B (preriserva) di 84,37 Ha. La flora comprende circa 570 unità costituite prevalentemente da piante di origine mediterranea. Altrettanto importanti sono le valenze geologiche, paesaggistiche ed in particolare faunistiche dell area protetta. Da un punto di vista faunistico, l isola di Ustica risulta di particolare importanza ornitologica in quanto luogo di sosta e di rifocillimento di numerosi uccelli in migrazione in primavera e in autunno. Dal 2000 è attivo l Osservatorio Ornitologico della R.N.O. Isola di Ustica che opera in collaborazione con la Stazione d Inanellamento Siciliana. Le specie di uccelli sono oltre 170, tra le quali vi sono i Rapaci, Gruccioni, Rondini e le Ardeidi. SENTIERO DEL TRAMONTO O DEL BOSCO (durata circa 2 ore e trenta) Questo itinerario Storico Naturalistico è all interno della Riserva Naturale Orientata inizia a nord del centro antico del XII sec e da qui si percorre la stradina del Bosco ovvero l antico percorso dei carbonari. La strada è stata ampliata e acciottolata verso la metà del 1900 per raggiungere il cosiddetto semaforo o meglio la vecchia stazione meteorologica. Man mano che si sale si incontra dapprima un percorso a gradoni che conduce alla Culunnedda e all ex semaforo poi si prosegue sul sentiero principale dei carbonari. Qui si resta rapiti dal bosco, dalla naturale bellezza e dai magnifici panorami. Si raggiunge poi la vetta delle due colline centrali: Guardia Grande e Guardia del Turco, al bivio a sinistra, si possono vedere le antiche cave denominate Grotte del Lapillo utilizzate fino agli anni 70. L itinerario termina alla Cappellina sacra da dove si può ammirare il tramonto. SENTIERO DI MEZZOGIORNO (durata circa 2 ore e trenta) L itinerario Naturalistico parte dalla settecentesca Torre Santa Maria e precisamente dalla vecchia mulattiera. Il primo tratto porta alla zona dei campi sportivi e al Mulino a Vento. Dopo si percorre un sentiero in terra battuta che separa Piano dei Cardoni dalla costa ripida quasi a strapiombo sul mare. Proseguendo si giunge a Cala San Paolo e poco prima sulla costa si vede la Punta dell Arco. Un piccolo sentiero conduce ad una particolare casa degli anni 60 costruita all interno di una grotta che comunica con la Grotta delle Barche. Si passeggia tra rocce laviche e vegetazione mediterranea, si giunge prima a Punta Galera, una punta che sembra la prua di una antica nave fino ad arrivare alla Piscina Naturale ( Azzuffa ) e al faro di Punta Gavazzi. SENTIERO DELLA COSTA NORD O di TRAMONTANA L itinierario parte dalla Piazza del Comune e prosegue in direzione Tramontana. Al bivio è presente un manufatto che un tempo rappresentava il limite dei confinati. Sulla sua facciata è visibile una lastra di marmo datata13 maggio 1906 che ricorda la visita di V. Emanuele III e della Regina Elena. Interessante è l edicola ottocentesca realizzata in pietra locale e dedicata alla Madonna che segna il luogo dove un tempo esisteva una garitta di avvistamento. A sinistra c è Cimitero e a destra in basso il secondo molo dell isola. Poco più avanti si può ammirare uno tra i più importanti siti archeologici della media età del Bronzo ( a.c.) del Mediterraneo denominato il Villaggio preistorico dei Faraglioni. Si giunge poi ad un nuovo bivio dove a sinistra si va in contrada Tramontana e a destra si va verso la costa, l area Punticedda, il Faraglione, la caletta del Corruggio, la caletta Tri Petri, tre pietre e il Gorgo Salato.

19 Ustica, Prima Riserva di Mare in Italia La legislazione nazionale (leggi 979/1982 e 394/91) definisce così le Riserve marine: Le Riserve naturali marine sono costituite da ambienti marini, dati dalle acque, dai fondali e dai tratti di costa prospicienti che presentano un rilevante interesse per le caratteristiche naturali, geomorfologiche, fisiche, biochimiche con particolare riguardo alla flora e alla fauna marine e costiere e per l importanza scientifica, ecologica, culturale educativa ed economica che rivestono. Ustica è stata la prima Riserva Marina in Italia istituita nel novembre del I Fondali di Ustica sono altresì riconosciti sito di interesse comunitario della Rete Natura L Area Marina Protetta è suddivisa in tre aree, per complessivi ha in mare a cui si aggiungono i 14,45 km di costa Zona A, di riserva integrale, che comprende il tratto di mare, delimitato da cinque boe gialle luminose, antistante Cala Sidoti. In quest area è vietata la navigazione, l ormeggio e la sosta di ogni tipo di imbarcazione e interdetta l attività di pesca e qualsiasi altra azione che possa provocare disturbo o alterare le caratteristiche naturali dell ambiente. La balneazione e lo snorkeling sono consentiti a cala sidoti e a cala acquario. Zona B di riserva generale, che comprende il versante nord-occidentale dell isola, da Punta Cavazzi a Punta Omo Morto. In questa area è vietato il prelievo di qualsiasi forma di vita vegetale o animale ma sono consentite la navigazione da diporto, la pesca sportiva con lenza da fermo e da traino e le attività subacquee ad esclusione della pesca. Zona C di riserva parziale, che comprende il versante sud-orientale. In questa zona sono consentite la navigazione e l attracco. La pesca professionale è consentita solo ai pescatori locali muniti di autorizzazione. Ustica: riserva di mare Lo snorkeling e le calette per i piccoli nell Area Marina Protetta Integrale A. Cala Acquario (zona Spalmatore): La caletta dell Acquario, localizzata sotto la Torre dello Spalmatore è nella Riserva Integrale A con l unica deroga per la balneazione. Così denominata in quanto un tempo vi era un vero acquario comunale che raccoglieva le specie acquatiche del Mediterraneo. Lo snorkeling in questa fascia di mare è spettacolare, infatti è possibile vedere il pomodoro di mare dal colore rosso vivo, l anemone verde e numerosissimi e coloratissimi pesci. Qui si possono ammirare cernie, ghiozzi rasposi, bavose occhiate, salpe, viole e saraghi che tranquilli si muovono tra le rocce vulcaniche; e poi la prateria di Poseidonia su cui sono adagiati ricci di mare, molluschi e stelle di mare. La caletta è una delle più frequentate dell isola grazie alla sua accessibilità da terra e alla sua spiaggia di ciottoli adatta ai bambini. Cala Sidoti e Punta Megna(zona Spalmatore): Le calette, guardando la torre dello Spalmatore dalla strada, sono localizzata alla sua sinistra. Insieme alla caletta dell Acquario sono le tre uniche calette balneabili all interno della Riserva Integrale A. Lo snorkeling in questa baia formata da sabbia vulcanica è spettacolare: infatti è possibile ammirare numerose specie nectoniche (pesci, molluschi e crostacei) e numerose specie bentoniche (piante ed alghe marine). Il mare è accessibile ai bambini e, man mano che ci si sposta verso il largo, si arriva alla profondità di 5 metri dove è possibile trovare anche piccoli branchi di barracuda che si avvicinano alla costa all alba e al tramonto per cacciare. Le calette offrono una distesa di sabbia vulcanica e pertanto adatta ai bambini. 19

20

21 Ustica, la vera CAPITALE DEI SUB La fama dell isola di Ustica, denominata capitale dei sub, va ricercata agli inizi degli anni 60: qui infatti nacque la Rassegna Internazionale delle attività Subacquee, la cui maggiore espressione consisteva nell assegnazione del Tridente d Oro, considerato il Nobel delle attività subacquee. Ustica, ogni anno, nel periodo estivo, era la sede della Rassegna. Qui si davano appuntamento per convegni, dibattiti, eventi ed immersioni i massimi esponenti a livello mondiale; qui si svolgevano le competizioni agonistiche, le mostre di fotografia e di cinematografia. Tra i nomi illustri che hanno soggiornato ad Ustica ricordiamo: Giorgio Bini, Folco Quilici, Raimondo Bucher, Victor De Sanctis, Pier Nicola Gargallo, Nino Lamboglia, Enzo Maiorca, Hermany Bruno e finanche Walt Disney. Dalla stessa Rassegna nacque, nel 1984, l Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche subacquee. Dal lontano 1960 lo scopo dell Accademia è stato lo sviluppo e la diffusione delle attività subacquee: scientifiche, tecniche, culturali, artistiche, sportive e divulgative. Un sapere dunque che è nato dall Isola di Ustica e che si è poi diffuso in altre località d Italia. Ustica, un pò delle sue immersioni La fisionomia vulcanica dell isola si riflette anche sott acqua. Qui i panorami sono tra i più vari e suggestivi: fatti di secche, di pareti, di scogli e soprattutto di grotte che rappresentano una delle maggiori attrazioni per gli appassionati di immersioni. La limpidezza delle acque rende uniche le immersioni ed infatti il blu del mare insieme alla varietà dell habitat regala passeggiate per i sub di tutti i livelli. Sott acqua, alle praterie di poseidonia si alternano pareti di paramuricea e di bentonici a cui fanno da sfondo i tagli di luce fantasiosi nelle grotte e negli anfratti. Inoltre, grazie alla Riserva Marina istituita da 30 anni, Ustica offre, oltre a rari scenari di vita sommersa, anche vortici di barracuda, miriadi di gamberetti dalle uova blu, ricciole giganti, cernie brune: un vero incanto in tutti i sensi. Sono moltissime e meritevoli le immersioni da effettuare nel mare di Ustica. Il consiglio è quello di rivolgersi ai centri diving del paese; ed in particolare è possibile contattare anche lo storico Diving center La Perla Nera, che ha sede accanto alla Chiesa ed ha anche un infor- Ustica: la Vera Capitale dei SUB mation point all interno del nostro complesso Turistico, dove effettua battesimi del mare elezioni per brevetti PADI. I diving avranno anche il piacere di guidarvi lungo percorsi e siti d immersione differenziati per tipologia e per il livello di difficoltà. Tra i luoghi più adatti alle immersioni si segnalano: La secca della Colombara, profondità da 3-45 mt: - un tappeto di margherite di mare che formano una parete con un tripudio di spugne e gorgonie gialle e rosse. Punta dell Arpa profondità da 5-40 mt: - la passeggiata nel giardino incantato. Secchitello, profondità 40 mt (Punta dell Arpa): - una discesa nel blu dove poter ammirare, oltre a branchi di barracuda, saraghi, dentici e ricciole giganti, anche i resti di un aereo italiano ammarato durante la seconda guerra mondiale. Scoglio del Medico, profondità da 3 ai 40 mt: - è l immersione per eccellenza, quella in cui tutto ciò che avete sognato di vedere nel Mediterraneo diventa realtà. Punta San Paolo, profondità da 5 ai 45 mt: - massi sul fondale di sabbia con gorgonie rosse fittissime, intorno cui è sviluppata una complessa vita e nuvole di pesci argentei. Sutta a Za Lisa, profondità dai 5 ai 16 mt: - alla scoperta di canali, di grotte, spaccature ricoperte di coralli e dei resti di un relitto di Epoca Romana. Grotta della Pastizza, profondità dai 3 ai 50 mt: - il fascino di grotte, di cunicoli, di passaggi e in particolare la stupefacente grande camera d aria dove è possibile riemergere ed ammirare la statua di San Bartolicchio il tutto contornato da musdee, gamberi, cipree. Punta Galera o Grotta dei Gamberi, profondità dai 5 ai 45 mt: - discesa nel blu profondo, in una grotta magnifica con sospesa a mezz acqua una spettacolare nuvola di gamberetti e l illusione di vedere le rocce muoversi. 21

Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti

Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti Club Alpino Italiano Sezione di Valenza Davide e Luigi Guerci Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti Sabato 19 settembre 2015 Viaggio andata Ritrovo dei

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo Vi preghiamo di tener presente che le sistemazioni offerte sono in linea con lo spirito del luogo, lontane dal comfort e dagli standard delle strutture ricettive. In particolare, alcune abitazioni hanno

Dettagli

wewelcomeyou fate la vostra scelta

wewelcomeyou fate la vostra scelta wewelcomeyou fate la vostra scelta State cercando la vostra prossima destinazione per l estate? Volete combinare spiagge splendide con gite in montagna e nella natura? Desiderate un atmosfera familiare

Dettagli

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso L'ULTIMO PARADISO Lasciarsi alle spalle la vita caotica della città a partire alla volta di località tranquille, senza rumori nel completo relax sentendosi in paradiso,

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

le più belle ville del Mediterraneo

le più belle ville del Mediterraneo le più belle ville del Mediterraneo le ville più belle del Mediterraneo Istria, Mediterraneo verde Dettaglio della penisola istriana Ricchezza della Tradizione Scoprite gli angoli ancora inesplorati del

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Classificazione delle attività economiche nelle categorie TARES sopra i 5000 abitanti

Classificazione delle attività economiche nelle categorie TARES sopra i 5000 abitanti Classificazione delle attività economiche nelle categorie TARES sopra i 5000 abitanti Classe 1 - Musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi di culto Associazioni o istituzioni con fini assistenziali

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate.

Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate. VOLO incluso DA MILANO MALPENSA Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate. a n t i l l e mar dei caraibi 2 0 1 3-1 4 Un arcipelago di isole di gioia e colore. Viaggia nel cuore delle Antille. Il ritmo

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA

VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA MODULO PER I GRUPPI Nel presente modulo sono indicati i possibili percorsi per la Visita Guidata agli Scavi di Ostia Antica e la relativa Scheda di Prenotazione

Dettagli

TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti

TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti 2014/2015 TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti Atene / Canale di Corinto / Epidauro / Micene / Nauplia / Olympia Arachova / Delfi / Kalambaka / Monasteri Bizantini delle Meteore / Termopili

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

Un roseto. le nuvole. Dai suoi 1500 metri, è il più alto d Europa (Bulla, Ortisei - Alto Adige)

Un roseto. le nuvole. Dai suoi 1500 metri, è il più alto d Europa (Bulla, Ortisei - Alto Adige) Dai suoi 1500 metri, è il più alto d Europa (Bulla, Ortisei - Alto Adige) Un roseto Il gazebo adiacente la casa sfrutta l estensione fra di un glicine centenario le nuvole e offre ombra e riparo nelle

Dettagli

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA con visita della Samaria e dei Monasteri della Palestina dal 28 Maggio al 4 Giugno 2015

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

Le spiagge e i banchi sabbiosi della laguna di Marano e Grado

Le spiagge e i banchi sabbiosi della laguna di Marano e Grado DIREZIONE CENTRALE INFRASTRUTTURE, MOBILITÀ, PIANIFICAZIONE TERRITORIALE, LAVORI PUBBLICI, UNIVERSITÀ SERVIZIO TUTELA DEL PAESAGGIO E BIODIVERSITÀ CON LA COLLABORAZIONE DEL SERVIZIO CACCIA E RISORSE ITTICHE

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

Attravers Arna e Sentieri Aperti

Attravers Arna e Sentieri Aperti La XII^ Circoscrizione ARNA del Comune di Perugia, con le Associazioni del territorio, presenta: Attravers Arna e Sentieri Aperti Edizione 2009 Cinque camminate mattutine tra sapori, colori e suoni nella

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS : VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS Un Viaggio indimenticabile attraverso la Storia Venice-Simplon Orient-Express è il treno più famoso del mondo, con una storia ultracentenaria che nasce nel 1864 e prosegue

Dettagli

MEETING & CONFERENCE ENNA. www.hotelfedericoenna.it

MEETING & CONFERENCE ENNA. www.hotelfedericoenna.it MEETING & CONFERENCE ENNA www.hotelfedericoenna.it Ci presentiamo Il Federico II Palace Hotel Spa & Congress, sorge a Enna circondato da immense vallate che creano una cornice naturale di verde, ma anche

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

Scopriamo insieme il

Scopriamo insieme il Scopriamo insieme il SettemariClub Sol Falcó Durante la visita tecnica della struttura, porta con te questo Mini Book inspection, potrà esserti utile. In molti casi, le notizie contenute nel Mini Book

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à Io ò bevuto circa due mesi sera e mattina d una aqqua d una fontana che è a quaranta miglia presso Roma, la quale rompe la pietra; e questa à rotto la mia e fàttomene orinar gran parte. Bisògniamene fare

Dettagli

Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO GREEN JOBS Formazione e Orientamento L uomo è il principale agente di trasformazione del territorio sia direttamente,

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

4.1.2.1 Prima fase: ipotizzare e verificare cosa il mare può portare a riva

4.1.2.1 Prima fase: ipotizzare e verificare cosa il mare può portare a riva 4.1.2.1 Prima fase: ipotizzare e verificare cosa il mare può portare a riva L attività è stata introdotta da una richiesta di collaborazione, si è chiesto l aiuto degli alunni per riscoprire le caratteristiche

Dettagli

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino Cantiere Pastiglie Leone Rita Miccoli Cell. 335.80.22.975 r.miccoli@studioimmobiliareregina.it www.studioimmobiliareregina.it Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino RINASCE

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Schede rilievo SCHEDA RILIEVO BARRIERE ARCHITETTONICHE SPAZI - strade Vinci Toiano CENTRO ABITATO Sant

Dettagli

in evidenza 2013-2014

in evidenza 2013-2014 in evidenza 2013-2014 Liberty of the Seas, la nave più incredibile del Mediterraneo A inaugurare gli imbarchi da Napoli sarà Liberty of the Seas, una nave straordinaria in partenza per la prima volta dall

Dettagli

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015 Ospitalità STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 BENVENUTI A SAN SIRO Il nuovo modo di vivere la partita Amala e colora un emozione di nero e d azzurro. Inter Corporate 2014-15 è l esclusivo programma di Corporate

Dettagli

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini.

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini. A) Le feste italiane Naturalmente la più grande festa per i bambini e gli italiani è Natale. In Italia non mancano mai l albero di Natale, il presepio e molti regalini: la sera della Vigilia, il ventiquattro

Dettagli

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE Introduzione Il quindici e il sedici ottobre siamo andati in viaggio d'istruzione a Rovereto con la 3 C. Rovereto è una città a sud di Trento ricco di molte attrazioni

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Algebra Geometria Il triangolo è una figura piana chiusa, delimitata da tre rette che si incontrano in tre vertici. I triangoli possono essere

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 Proponente SUSANNA CENNI DIPARTIMENTO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Pubblicita

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione Proposta di iniziativa popolare concernente il programma di recupero urbano laurentino e l'inserimento del Fosso della Cecchignola nella componente primaria della rete ecologica e destinazione dell'intera

Dettagli

L incanto di Boccadarno. Insieme cercammo un titolo da dare al tuo bel libro, ma fosti tu poi a sceglierlo, e d incanto appunto si trattava.

L incanto di Boccadarno. Insieme cercammo un titolo da dare al tuo bel libro, ma fosti tu poi a sceglierlo, e d incanto appunto si trattava. Nuova edizione Copyright 1995 Prima Ristampa 1996 Seconda Ristampa 2012 Edizioni ETS Piazza Carrara, 16-19, I-56126 Pisa info@edizioniets.com - www.edizioniets.com Finito di stampare nel mese di maggio

Dettagli

WILHELM SENONER E UNO DI NOI

WILHELM SENONER E UNO DI NOI WILHELM SENONER E UNO DI NOI Dopo l installazione presso il Padiglione Italia di Torino in occasione della 54 Biennale d Arte di Venezia, una nuova metafora della condizione umana rappresentata dal lavoro

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico La rappresentazione dello spazio nel mondo antico L esigenza di creare uno spazio all interno del quale coordinare diversi elementi figurativi comincia a farsi sentire nella cultura egizia e in quella

Dettagli

Il Bhutan: il regno del dragone tuonante

Il Bhutan: il regno del dragone tuonante : il regno del dragone tuonante di Paolo Castellani 12 Il Memorial Chorten a Thimphu Lo Dzong di Paro? Ma dov è? Questa è la risposta che ti puoi aspettare quando dici che andrai in Bhutan. Questo remoto

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali -

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - (tratto dalla relazione di Martino Buzzi del 17.09.06) Lo stagno: un angolo di natura Avere uno stagno nel proprio

Dettagli

QUADRO GENERALE DELLE PARTICELLE CATASTALI RICADENTI NELLA PERIMETRAZIONE DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELL'AREA COLLINARE

QUADRO GENERALE DELLE PARTICELLE CATASTALI RICADENTI NELLA PERIMETRAZIONE DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELL'AREA COLLINARE QUADRO GENERALE DELLE PARTICELLE CATASTALI RICADENTI NELLA PERIMETRAZIONE DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELL'AREA COLLINARE foglio mappale dimensione in mq 23 42 1.388 mq 23 35 1.354 mq 23

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

1.Il Ristorante/La Trattoria

1.Il Ristorante/La Trattoria Agli italiani piace andare a mangiare in trattoria. Ma che cos è la trattoria? È un locale tipicamente italiano, che rispecchia il gusto e la mentalità degli italiani. Agli italiani piace mangiare bene,

Dettagli

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia Ricostruire la storia La terra di Punt Tuthmosi II ebbe, come tutti gli altri faraoni, molte mogli, ma la sua preferita era Hatshepsut, da cui però ebbe soltanto figlie femmine. Alla morte di Tuthmosi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

SCIARE AL CORNO ALLE SCALE

SCIARE AL CORNO ALLE SCALE SCIARE AL CORNO ALLE SCALE IL CORNO ALLE SCALE SPORT INVERNALI PER TUTTI E A TUTTI I LIVELLI, CALDA OSPITALITÀ E PIACEVOLI MOMENTI DI SVAGO E DI RELAX: È CIÒ CHE OFFRE IL CORNO ALLE SCALE, LA STAZIONE

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

La gita è riservata ai soci di Ostia in Bici XIII in regola con l iscrizione. Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10, il massimo a 20.

La gita è riservata ai soci di Ostia in Bici XIII in regola con l iscrizione. Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10, il massimo a 20. Versione del 9/3/2015 Pag.1 di 5 FIAB - Ostia in Bici XIII Il Salento in bici 20-28 giugno 2015 Panoramica Una settimana nel Salento: un omaggio ad una delle bellezze d Italia, che ci racconterà di natura,

Dettagli

KATE OTTEN Sudafrica

KATE OTTEN Sudafrica Creare edifici che nutrano lo spirito umano e ispirino l immaginazione. Raggiungere l eccellenza architettonica nel contesto specifico dell Africa. Trovare una risposta adeguata alle peculiarità di ogni

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Bando - Avviso Grand Soleil Cup 30 Aprile 3 Maggio 2015

Bando - Avviso Grand Soleil Cup 30 Aprile 3 Maggio 2015 GRAND SOLEIL CUP CALA GALERA 2015 Bando - Avviso Grand Soleil Cup 30 Aprile 3 Maggio 2015 Il Circolo Nautico e della Vela Argentario, in collaborazione con il Marina Cala Galera, il Cantiere del Pardo,

Dettagli

3. L ingresso al campeggio è subordinato al consenso della Direzione.

3. L ingresso al campeggio è subordinato al consenso della Direzione. 1. Per l entrata ed il soggiorno in campeggio è obbligatoria la registrazione di ogni singola persona. All arrivo ogni ospite è tenuto a depositare un documento d identità e controllare l esattezza delle

Dettagli

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi.

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi. STORIA E TRADIZIONE La Pasticceria Orlandi nasce per volontà di Romano Orlandi che dopo una lunga gavetta nelle più famose pasticcerie milanesi, nel 1952 decide di mettersi in proprio aprendo il suo negozio

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città 1 Ciao!! Quando guardi il cielo ogni volta che si fa buio, se è sereno, vedi tanti piccoli punti luminosi distribuiti nel cielo notturno: le stelle. Oggi si apre l immaginario Osservatorio per guardare...

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

Indice degli elaborati del PdG PIANO DI GESTIONE. Ambito territoriale dei Monti di Trapani. versione conforme al DDG ARTA n 588 del 25/06/09

Indice degli elaborati del PdG PIANO DI GESTIONE. Ambito territoriale dei Monti di Trapani. versione conforme al DDG ARTA n 588 del 25/06/09 Unione Europea Regione Siciliana Dipartimento Regionale Azienda Foreste Demaniali Codice POR: 1999.IT.16.1.PO.011/1.11/11.2.9/0334 Ambito territoriale dei Monti di Trapani PIANO DI GESTIONE versione conforme

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

CONSORZIO TUTELA DOC TULLUM

CONSORZIO TUTELA DOC TULLUM CONSORZIO TUTELA DOC TULLUM il nuovo modo di bere Abruzzo Abruzzo DOP Tullum Tullum è il riconoscimento ai produttori di Tollo, cittadina in provincia di Chieti, che vedono premiata la vocazione di un

Dettagli

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi)

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) Autorizzazione/Atto Contenuto Destinatario Documentazione ANNA MARCHI MAZZINI Autorizzazione

Dettagli

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO TRIBUTO AL Fai sfilare la tua passione tra le strade di Torino. Iscrivi la tua vettura al DOMENICA, 14 GIUGNO 2015 la parata celebrativa delle automobili più importanti di sempre PARCO VALENTINO - SALONE

Dettagli

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI LISTE REGIONALI SEZ. 1 SEZ. 2 SEZ.3 SEZ.4 SEZ. 5 SEZ. 6 SEZ. 7 SEZ. 8 SEZ. 9 SEZ. 10 SEZ. 11 SEZ. 12 SEZ. 13 TOTALE LISTA N. 1 CANCELLERI Giovanni Carlo 72 103 104 106 70 53 90 91 59 86 77 89 96 1096 LISTA

Dettagli