Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""

Transcript

1 Progetto Innovadidattica La scuola incontra il territorio Scuola Secondaria Statale 1 grado Giuseppe Saverio Poli Molfetta Il porto di Molfetta Nel tempo, nei sapori, nella tradizione

2 1 Ti porto a Molfetta 22 Per la realizzazione del presente lavoro, i docenti prof.ri Francesco de Leonardis, Filomena Amato, Ottavia de Gennaro, Mariangela Allegretta e gli alunni della classe 3^ C ringraziano per la disponibilità e la collaborazione Sindaco Sen. Antonio Azzollini Comandante in II, Capitano di Corvetta ( CP ) Pierpaolo Pallotti Tenente di Vascello Giuseppe Laterza Ing. Vincenzo Balducci Associazione ARCHEO CLUB IN MACCHINA SS. ADRIATICA 16 FOGGIA-BARI DISTA 102 KM. DA FOGGIA E 25 KM. DA BARI AUTOSTRADA A 14 NAPOLI-BARI, USCITA MOLFETTA IN TRENO FERROVIE DELLO STATO IN PULLMAN AUTOLINEE PUBBLICHE S.T.P. COLLEGAMENTI PER BARI E FOGGIA AUTOLINEE PRIVATE MAROZZI PER ROMA E MILANO IN AEREO AEROPORTO BARI-PALESE KM. 20

3 21 2 quale numerose imbarcazioni addobbate a festa, accompagnano nelle acque del porto, il simulacro tra suoni festosi di sirene, campane e canti. Una caratteristica pittoresca della festa a mare è rappresentata dalla moltitudine di giovani pescatori che si tuffano nelle acque, circondando con festose moine la varche de la Medonne. Lo sbarco avviene sulla banchina S. Domenico dove sono ad attenderla il Vescovo, il clero, le confraternite, il comitato feste patronali, la civica amministrazione, autorità civili e militari e una marea di gente. La Madonna viene portata in processione dai pescatori nella cattedrale per la Messa solenne e dove resterà oggetto di culto da parte dei cittadini per alcuni giorni prima del suo ritorno in Basilica. In quella parte d Italia quale ora si chiama Terra di Bari nel più bello et ameno luogo della provincia, appare una penisola battuta da tre lati da le onde marine, la quale gira intorno poco meno di un miglio, nomata dagli antichi et naviganti l isola di S. Andrea. Un borgo che non si cala nel suo ristretto territorio perché il suo territorio è l Adriatico. La zappa dell uomo del volgo è il remo, l aratro un bastimento, il ricolto i pesci che vende e le merci che trasporta. Da sempre il rapporto tra i molfettesi e il mare è stato importante, come via di comunicazione determinante per le risorse in esso contenute. Anticamente Molfetta era chiamata città della vela latina per il gran numero di bilancelle che si spingevano al largo per pescare sospinte dal vento che ne gonfiava le vele. Ed è proprio per questo millenario legame, che abbiamo scelto di conoscere meglio le origini e le prospettive che il porto offrirà in futuro alla nostra città. La classe 3^ C

4 3 20 dello scultore napoletano Giuseppe Primo approdo medievale Un primo approdo per le navi, cariche di crociati o di cereali, quadrupedi o munizioni, fu costituito in tutto il Medioevo molfettese da Cala San Giacomo, insenatura naturale allo sbocco di Lama Marcinasa, posta a nord della Basilica Madonna dei Martiri, distante circa 2 km. A ponente della città vecchia. Nei pressi del porto di San Giacomo sorsero strutture di accoglienza di pellegrini e viandanti e importanti luoghi di culto: SS. Filippo e Giacomo, S. Cosma, S. Maria dei Martiri, S. Margherita. Alcune testimonianze storiche indicano l utilizzo di tale insenatura come porto attivo sin dal XII e fino alla metà del XVIII secolo, nel quadro della politica marittima normanno-sveva e dei rapporti con l opposta sponda adriatica e l Oriente. Così quando la Puglia assunse importanza nei commerci tra Italia e Oriente, Molfetta divenne luogo di transito di pellegrini diretti alla Terra Santa. Nonostante dal centro della città, venne usata come porto cittadino, anche dagli agglomerati rurali sorti nell entroterra. Molfetta nel Medioevo disponeva, non solo del porto di S. Giacomo, ma anche di Verzella. Fu da allora, il 1870, che si usò di portare in processione la statua, imbarcandola direttamente al Santuario (secca dei pali), nelle prime ore del pomeriggio del giorno 8 settembre. Attualmente l apertura dei solenni festeggiamenti avviene il 7 settembre e viene segnalata con una fragorosa diana a devozione degli operatori commerciali. Segue in corso Dante, l esecuzione di alcuni brani di musica operistica da parte di rinomate bande. Alle ore16.00, presso la Basilica ha luogo la vestizione della Madonna, presenti i fedeli, che consiste nell adagiare sulla statua un drappo sul quale vengono appuntati oggetti preziosi di ogni tipo donati nel corso dei decenni dai molfettesi di ogni parte del mondo. L 8 settembre si apre con la fiera del bestiame e degli attrezzi agricoli. Verso le ore 15.00, i pescatori bussano alla porta del santuario per prendere in consegna la statua della Madonna che viene portata al molo pennello per essere imbarcata su tre pescherecci affiancati, in precedenza sorteggiati, che per alcune ore stazionano nelle acque antistanti il molo. Comincia così la processione a mare durante la

5 19 4 Molfetta in festa Anche nella tradizione, Molfetta ha una storia legata al mare, quella della Madonna dei Martiri. Il Santuario fu eretto nel 1162 come chiesa pre romanica a Sancta Maria ad Martires che divenne per i pellegrini una tappa obbligatoria. Oltre che per l assistenza e l accoglienza spirituale dei pellegrini, fu un luogo di dimora per ecclesiastici, residenza vescovile estiva e foresteria per personaggi di alto rango. Conserva da molto tempo il dipinto, un icona bizantina su legno di cedro raffigurante il busto della Vergine che abbraccia Gesù, oggetto di culto profondo e di un ardente devozione. Un dipinto che, secondo alcuni sarebbe giunto a Molfetta dalla Terra Santa, portato dai crociati al Santuario; per altri, venuta dal mare, a proteggere la città adagiata sull Adriatico. Nel tempo, l icona è diventata la compatrona della città di Molfetta. Verso la metà dell 800, per voto un cittadino donò al Santuario la statua in legno della Madonna,, opera altri approdi, cioè S. Cosma a levante, secca dei Pali, nel litorale di ponente a est di S. Maria dei Martiri, e la rada ad ovest dell antica cattedrale, corrispondente all attuale porto. Il porto alle origini Questo è situato ad ovest della città vecchia, ove si stendeva, sin dall XI secolo, il primo sorgitore, ovvero uno specchio di mare adatto all ancoraggio delle navi, delimitato da uno scoglio sottomarino naturale chiamato Chianca. Il 12 aprile 1464 alla nostra Università (Comune) fu concesso un privilegio, concernente la riparazione ed il completamento del porto. In seguito ai danni subiti dai francesi durante il Sacco della città del 1529, grazie alla concessione dell imperatore Carlo V, nel 1550 sul piccolo molo furono compiuti dei lavori. Nel periodo napoleonico, tra il 1800 e il 1804, mastro Girolamo Boccassini fece mettere nuove pietre sul molo e progettò di allungarlo, in quanto fu constatato che il porto era scoperto dalle avversità del Greco e della Tramontana. La svolta decisiva per la nostra città fu data dal re Ferdinando I di Borbone, quando il 25 luglio 1824 dichiarò di Prima classe

6 5 18 la Dogana di Molfetta. Nello stesso anno fu presentato il primo progetto per la costruzione del porto a cura del Capitano del Genio don Francesco Sponzilli; l anno successivo, il 1825, il Maggiore del Genio Idraulico don Gabriele de Tommaso apportò sostanziali correzioni e integrazioni. Esso proponeva la costruzione di un molo rettilineo per difendere il porto dai venti e successivamente l edificazione del faro sul braccio orientale. Dopo alterne vicende, in seguito alla pubblicazione, nel gennaio 1841, di una memoria per la costruzione di un porto di Molfetta da parte dell avvocato del Comune, Domenico Tortora, il quale denunciava la distruzione quasi totale del piccolo molo ivi esistente, il Ministro degli Affari Interni Niccolò Santangelo approvò la costruzione del porto secondo il progetto del de Tommaso. La gara d appalto per la realizzazione del porto fu vinta da tre soci napoletani ( 20 luglio 1842 ). Tra il 1843 e il 1849 furono costruiti i primi due moli: San Corrado e San Michele ; il 12 gennaio 1857 fu acceso per la prima volta il faro. Il 18 giugno 1882 il Ministro dei Lavori Pubblici Alfredo Baccarini mise la prima pietra dei lavori di ricongiungimento dei due moli, al di là del faro, nonché la costruzione del molo foraneo. A causa delle acque basse della Secca dei Pali, si INGREDIENTI cembotte 700gr. Pesce misto di scoglio freschissimo, 5 pomodori rossi, aglio, prezzemolo, olio d oliva, sale. In un tegame rosolare l aglio tritato nell olio, aggiungere i pomodori spezzettati e lasciarli stufare. Condire con sale e prezzemolo tritato, aggiungere dell acqua e fare bollire il tutto. A parte, pulire e lavare i pesci e quando il brodo bolle, immergerli e terminare la cottura. scorfano cicala di mare

7 17 6 Calzone alla molfettese INGREDIENTI 500 gr. cipolla lunga, 700 gr. cappellano (nuzze stubete), 500 gr. cavolfiore, 200gr. olive in salamoia, 150 gr. pomodorini rossi, 1 kg. Impasto per focaccia, 50 gr. formaggio grattugiato, olio di oliva, sale, pepe. Lavare e pulire le cipolle, sbollentarle in abbondante acqua, scolarle e tagliarle a fettine sottili. Dopo metterle in una casseruola con l olio d oliva e i pomodorini spezzettati, salare e lasciare cuocere il tutto a fuoco lento per circa un ora, aggiungendo se serve un goccio d acqua. A cottura ultimata lasciare raffreddare. Bollire e spinare il cappellano. Bollire e spezzettare il cavolfiore. Stendere in una teglia unta di olio la metà dell impasto e disporvi a strati le cipolle, il cappellano, il cavolfiore, cospargere le olive denocciolate,il formaggio e l olio d oliva. Coprire il tutto con il rimanente impasto assicurandosi che il ripieno non fuoriesca dal bordo ( sovrapporre lungo il bordo l impasto sottostante a quello di sopra creando un cordoncino). Cospargere di olio, forare al centro e cuocere in forno caldo. sentì la necessità di costruire una diga, il Molo Pennello (1890), che permettesse alle barche di attraccare senza incagliarsi tra i bassi fondali. Nel 1900 fu costruito lo Scalo d alaggio e negli anni Venti la banchina San Domenico. Nonostante ciò il porto continuò ad essere poco sicuro, soprattutto in presenza delle mareggiate e dei venti di tramontana. Infatti, in seguito ad un fortunale avvenuto in gennaio del 1949, per dare più sicurezza alle navi, fu progettata la diga a ponente del porto, intitolata al vescovo di Molfetta Mons. Achille Salvucci. Negli ultimi anni essa è stata prolungata nella prospettiva di un futuro collegamento con la terraferma.

8 7 16 Un cantiere per il futuro Durante la Seconda Guerra Mondiale Molfetta, nei pressi della Prima Cala, ospitava un arsenale militare dell esercito anglo-americano. Nel 1945, a conclusione di tale conflitto, gli ordigni furono affidati ai marinai molfettesi affinché, dietro compenso elargito al termine di ogni carico loro affidato, li disperdessero in alto mare a debita distanza dalla fascia costiera. In realtà i marinai per lucrare maggiori compensi si limitarono a riversare il pericoloso materiale bellico in tutta l area portuale. Sicché per oltre sessant anni nell area portuale tutte le imbarcazioni, soprattutto durante le operazioni di ancoraggio, hanno sempre rischiato di essere travolte da un esplosione imprevista. mangiare, aghestenedde piccole trigliette rosse, alecedde et sarachedde piccole alici e sardine, salipece piccoli gamberetti. La gastronomia molfettese è molto vasta, ma i piatti tradizionali non possono che essere a base di pesce. Tra i più caratteristici ne ricordiamo due su tutti: il calzone (u calzoene) e la zuppa di pesce ( u cembotte).

9 15 Molfetta nei sapori La pesca, intesa come attività di cattura per l approvvigionamento di cibo, ha da sempre accompagnato la vita dei molfettesi. Il consumo di pesce è salito notevolmente con l avvento del Cristianesimo per l osservanza ferrea dei giorni di astinenza dalla carne imposta dalla Chiesa del Medioevo. Il pesce divenne il simbolo della Quaresima e di tutti i venerdì dell anno. Nella nostra alimentazione con il termine generico di pesce si intendono non solo i pesci ma anche molluschi e crostacei. I pesci tipici del nostro mare sono: pesce azzurro (alice, sgombro e sugherello o lacerto), sarago, gambero rosso, merluzzo, orata, seppia, polpo, calamaro, cefalo o muggine, rana pescatrice, totano, triglia, San Pietro, cicala o canocchia, scorfano, bavosa, gallinella o testa, gronco, latterino o vopo, salpa, tracina o parasacco, palombo o penna, granchio favollo o pelosa, cappellano (nuzze stubete). I molfettesi sono anche dei grandi consumatori di frutti di mare come: cozze nere,cozze pelose, datteri, vongole, noci, ricci, tartufi, di mare, cannolicchi,murici (cuozzle), mussoli di mare (czlicch). Altre specialità molfettesi che vengono consumate esclusivamente a crudo sono: merosche pesciolini poco più che avannotti, pulp a teneriedde piccoli polpi che vengono battuti affinché diventino morbidi per poterli 8 Sin dal 1985 gli amministratori dell epoca ipotizzarono il progetto di spostare tutta l attività commerciale marittima in un nuovo porto che avesse un collegamento diretto con le viabilità più importanti, tra cui la SS. 16-bis e l Autostrada: in questo modo i mezzi di trasporto pesante non avrebbero più attraversato le vie urbane, così come avviene oggi. In un futuro un po più lontano si potrà pensare anche ad uno scalo ferroviario che dia la possibilità anche ai containers, trasportati attraverso la ferrovia, di arrivare direttamente al porto. Il porto attuale non verrà toccato, sarà solamente aggiunto un altro braccio nel punto dove adesso c è una diga: quella sarà la nuova banchina di attracco e di carico-scarico delle navi

10 9 14 Oltre al nuovo braccio sarà aggiunto uno sperone sul molo attuale per spezzare le onde e i venti che arrivano da sud-est per far si che il moto ondoso nel porto sia più calmo. Questo progetto del 1985 solo oggi, dopo vent anni, può vedere la luce. Prima di dare inizio alla costruzione del nuovo porto, si è reso indispensabile attuare un capillare preciso lavoro di bonifica di tutto il fondo marino. Militari specializzati stanno lavorando all estrazione di questi. All inizio delle rilevazioni si pensava che gli ordigni fossero circa 700, ma, dopo una prima fase di sminamento da parte di reparti militari specializzati, questi hanno scoperto che in fondo alle acque portuali sono presenti tra i ordigni anche chimici. Alcuni di essi vengono fatti brillare in mare; altri vengono estratti, trasportati in luoghi isolati e spaziosi, ad esempio cave abbandonate, dove è possibile neutralizzarli o farli brillare. Tutte queste operazioni che non potranno essere concluse a breve termine, renderanno comunque le acque più sicure ed ecologicamente più sane. Dopo l estrazione delle bombe, il fondale marino dovrà essere dragato, in modo da consentire anche ad imbarcazioni di stazza medio-alta di poter sostare all interno del porto. Primo esempio di imbarcazione a fondo piatto, senza chiglia, adatta a navigare sia in acque interne che in ambienti marini soggetti ai venti e alle mareggiate. Ebbe larga diffusione come bastimento da pesca. La vela era dipinta con colori vivaci e lo scafo riccamente decorato Presente sin dal 600 aveva forma slanciata, un solo albero, vela latina, fiocco e bompresso. La prua era pronunciata e la poppa leggermente allungata sul timone. Praticava la pesca a strascico.

11 13 10 Trabaccolo da trasporto Presente sin dal 600, era un bastimento da traffico, con poppa e prua tondeggianti e ricurve. Se per la sua semplicità poteva considerarsi una grossa barca, per le possibilità che offriva era una piccola nave dalla manovra facile nei porti e sicura in, mare. Aveva due alberi con vele al terzo e un grosso timone con barra a poppa. Caratteristici erano gli occhi dipinti sulla prua che avevano lo scopo di allontanare ogni pericolo. Trasportava di tutto: carbone, legna, pietre, ghiaia, sabbia, cocomeri, farina e anche il cemento. Fu uno degli ultimi velieri tradizionali a scomparire.

12 11 12 Molfetta marinara Il mito di Molfetta marinara si è costruito nei secoli su impavidi avventurieri, che sin dal Medioevo hanno orientato le loro prue su approdi lontani costruendo solidi rapporti commerciali con i popoli del Mediterraneo, tramandando i segreti di una vita di sacrifici e pericoli che richiede prontezza di spirito, esperienza e coraggio. Alla pesca partecipava un equipaggio di una quindicina di uomini: u sopaviende (capitano) che indicava la rotta, u sottaviende (secondo comandante), u chembesiere (custode delle provviste), il timoniere e il mozzo, che aveva fra l altro il compito di svegliare i marinai dalle rispettive abitazioni. I marinai ricevevano la buzzette, pesce di seconda e terza scelta e la domenica, dopo il rammendo delle reti e la pulizia delle barche, percepivano la chelonne, una somma in denaro. I pescherecci hanno sostituito bilancelle, trabaccoli e tartane. Vengono ancora utilizzate la barchetta a remi (gozzo) e la lembare, che a poppa ha una grossa lampada che ha la funzione di attirare il pesce azzurro nella rete. Paranza Barca per il piccolo cabotaggio ma soprattutto per la pesca a strascico. Aveva un albero con vela latina dipinta a colori vivaci(di forma triangolare), la prua gonfia e rientrante, la poppa leggermente inclinata verso l esterno,lo scafo riccamente decorato. Tiravano la rete in coppia da cui il nome di paranza cioè di barche che procedevano al paro. Dal 1872 furono denominate bilancelle. Usata fino all avvento dei motori, intorno agli anni 30 del presenti nei porti fino al pescavano tutti di tipo di pesce azzurro e triglie, merluzzi, calamari, palombi,cefali.

13 Progetto Innovadidattica la scuola incontra il territorio Scuola Secondaria Statale 1 grado Giuseppe Saverio Poli Molfetta The port of Molfetta History, tastes and tradition

14 How to get to Molfetta The teachers, Mr. Francesco de Leonardis, Mrs. Filomena Amato, Mrs. Ottavia de Gennaro, Mrs. Mariangela Allegretta and the students of class 3 C would like to thank: The Mayor, Senator Antonio Azzollini. The Second in command, lieutenant commander, Pierpaolo Pallotti, Lieutenant, Giuseppe la Terza. Engineer Vincenzo Balducci and the Archeo club for their help and their contribution in writing this booklet. By car S.S. Adriatica 16 Foggia-Bari (it s about 102 km from Foggia and 25 km from Bari) Motorway A14 Napoli-Bari, exit Molfetta By train Italian railways By bus Pubblic bus services S.T.P. Road links to Bari and Foggia Private bus services Marozzi to Rome and Milan By plane Airport Bari-Palese km

15 It had a soaring shape and a marked prow. It was used for trawling. In quella parte d Italia quale ora si chiama Terra di Bari nel più bello et ameno luogo della provincia, appare una penisola battuta da tre lati da le onde marine, la quale gira intorno poco meno di un miglio, nomata dagli antichi et naviganti l isola di S. Andrea. Un borgo che non si cala nel suo ristretto territorio perché il suo territorio è l Adriatico. La zappa dell uomo del volgo è il remo, l aratro un bastimento, il ricolto i pesci che vende e le merci che trasporta. The relationship between the Molfettesi and the sea has always been very important, in particular for the resources the sea offers.molfetta was called città della vela latina because of its great number of sailing boats which moved further to fish, carried by the wind. It s just for this emotional tie, we have chosen to know better the origins and the opportunites our port will offer the town in the future. Class 3 C 17 2

16 The port in the Middle Ages: Caka San Giacomo The oldest port of Molfetta was represented by Cala San Giacomo, a natural inlet about 2 Km to the west of the old town. Cala San Giacomo has a great historical importance: it was used as an active port from the XII century and until the middle of the XVIII, when Puglia had a central role in the trade beetween Italy and the East. Molfetta, infact, became a passage for pilgrims towards the Holy Land. Infact, near Cala San Giacomo some places of reception and worship rose: SS. Filippo and Giacomo; S. Cosma; S. Maria dei Martiri, S. Margherita. In the Middle Ages, Molfetta not only had the port of San Giacomo but also other ones, such as S. Cosma to the East; Pali to the west and the roadstead to the West of the old cathedral, equivalent to the current port. It was a brightly coloured fishing boat used in the Adriatic and in marine environments subject to winds and sea storms. 3 16

17 The Port and its origins Fishing trawler It s a cabotage boat used for the trawling. It had a triaungular lateen sail pointed with lively colours. It was used around the 1930s. We don t know when the first pier was built but we know that on the 12th April 1464, our Town Hall obtained the permission to repair and finish the port. Because of different historical events ( the arrival of Carlo V at first, and the French Revolution, later), the finishing of the port was forgotten. It was only in 1824, during the reign of Ferdinando I of the Bourbon dynasty, that Captain Francesco Sponzilli presented the first project to build the port. The following next year (1825), the Officer of hydraulics engineer, Gabriele de Tommaso, proposed the building of a straight pier to defend the port from winds and later, the building of the lighthouse. Finally, in January 1841, after different events, the Home Secretary Niccolò Santangelo approved this project. Between 1843 and 1849, the first two piers were built S. Corrado and S. Michele. On the 12th January 1857 the lighthouse was lit for the first 15 4

18 time. On the 18th June 1882, the Minister of public works, Alfredo Baccarini, started the rejoining works of the two piers, as well as the building of the pier outside the town. Because of the low waters of Secca dei Pali, it was necessary to built a dam, Il Molo Pennello. In 1920, the wharf of San Domenico was built. But the port wasn t very safe when there were sea storms and north winds, so to ensure the safety of ships, a new dam was built to the west of the port. It was dedicated to the bishop of Molfetta, Mons. Achille Salvucci. In the last years it has been extended in the prospect of a future link to the land. Molfetta, a maritime town The myth of Molfetta, as a maritime town, was built by fearless seamen who tried to establish business relations with the Mediterranean people, handing on the secrets of a life full of sacrifes and dangers. A crew of about fifteen people took part in fishing : u sopaviende (captain) who indicated the course, u sottaviende (second-incommand), u chembesiere (guardian of ship store), the helmsman and the ship boy who had the task to get up the seamen from their houses. Seamen received the buzzette, fish of second and third quality and on Sunday, after mending the fishing nets and cleaning the boats, they had the chelonne, an amount of money. The fishing boats have replaced luggers and tartans. Rowing boats and lembare (little boats with a big light astern) are still used. 5 14

19 Besides the new branch, another butress will be built in order to mitigate the waves and the winds coming from the South- Est. After twenty years, this project can finally see the light of day. Before starting the building of the new port, great reclamation work has benn necessary. Specialized soldiers are working to take out bombs, bullets and charges. After that, the sea floor will be dredged; in this way the boats of medium-high tonnage will be able to stop inside the port. Molfetta and its traditions Molfetta has a lot of traditions but the most famous is Madonna of Martiri s Day, patron of seamen. The sanctuary, devoted to Her, was built in 1162 and it became on obligatory stop for pilgrims. It was also a residence for ecclesiastics,bishops and guestrooms for people of high social standing. It keeps the painting of the Virgin, a Byzantine icon painted on cedarwood, an object of worship and devotions. Towards the middle of the nineteenth century, a citizen gave a wooden statue to the sanctuary. It was a work of the Neapolitan sculptor, Giuseppe Verzella. Since then, the statue is taken in procession by sea. It is embarked in the early afternoon of the eight of September 13 6

20 (Now, the opening of the festivities happens on the 7 th of September with fireworks and band concerts). A lot of boats follow the statue, but a characteristic of this festivity is represented by young fishermen who dive into the sea surraunding the Varche de la Madonne. The Virgin disembarks on the wharf of S. Domenico. Here are a lot of people, the Bishop, some confraternities, the committee of patronal festivals, the civil and military authorities who are waiting for Her. Finally, the Vergin is taken to the cathedral for the High Mass. The statue will be here for some days before going back to the basilica. Since 1985, the local representatives have tought to move all the business of the town to a new port which had a direct link with the 16bis and the motorway: in this way the means of transport wouldn t have crossed the streets of the town any more. In the future you ll be able to build a yard, too in order to give the containers the possibility to arrive straight the port. The present port will not be altered: another branch will be built just when there s the dam, now. It will be the new wharf. 7 12

21 The future shipyard Molfetta and its tastes During the Second World War, Molfetta had a military arsenal belonging to the Anglo-American army. In 1945, after the war, the explosive device was lost into the open sea. In reality, the seamen threw this war device in the port area in order to make money. So all the boats have always risked explode. Fishing has always been one of the most important means of support for the Molfettesi. In the Middle Ages it had a great importance because the Church imposed the abstinence from meat during the season of Lent. With the word fish, we mean molluscs and crustaceans, too.the typical fish of our sea are: anchovies, sardines, mackerels, breams, mullets, John Dory, cods, grey mullets, cuttlefish, octopuses, squids, mantis shrimps, shrimps and others. The Molfettesi like eating sea food such as mussels, date mussels, clams, scallops, sea urchins, oysters.the Molfettese coockery is varied but the traditional dishes are based on fish. We remember the calzone ( u calzon ) and the fish soup ( u cembotte ). Here are two recipes for you to try. 11 8

22 U calzon INGREDIENTS U cembotte INGREDIENTS 700 g different types of fish; 5 red tomatoes; garlic, olive oil, salt, parsley 500 gr. Spring onions, 700 gr. cods, 500 gr. cauliflower, 200gr. pickled olives, 150 g red little tomatoes, 1 kg. dough, 50 gr. cheese, olive oil, salt, pepper. METHOD METHOD Put some garlic and oil in a pot and let it brown; add the tomatoes and let them stew. Season with salt and parsley; add some water and bring it to boil. Wash and clean the fish and when the broth boils, put the fish into the broth and finish the cooking. First wash and peel the onions; then boil them into salad water, drain and cut them into thin slides. Put them in a pot with tomatoes, olive oil, salt and cook for about one hour, adding some water if it is necessary. Let it cool in the pot. Boil the couilflower and drain it. Spread half of the dough in a greased pan and make a layer of onions, cod, cauliflower, stoned olives,some cheese and olive oil. Cover with the other half of the dough. Trim and knock up the edges making sure that the ingredients don t leak out. Brush the dough with oil and make a hole in the centre; preheat the oven and bake. 9 10

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

Esercitazione pratica di cucina N 11

Esercitazione pratica di cucina N 11 Esercitazione pratica di cucina N 11 Millefoglie di grana Con funghi porcini trifolati alla nepitella --------------------------------- Timballo di anelletti Siciliani al Ragù ---------------------------------

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS TEMPO PRESENTE In italiano non vi sono differenze particolari tra le due frasi: MANGIO UNA MELA e STO MANGIANDO UNA MELA Entrambe le frasi si possono riferire

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy da noi ogni sapone è unico alveare soap gori 1919 soap factory lavorazione artigianale italiana Handmade in Italy I nostri saponi sono il frutto di un

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Per i primi tempi era davvero stridente la differenza tra una grande città affollata come Milano, e la

Per i primi tempi era davvero stridente la differenza tra una grande città affollata come Milano, e la Ci sono molti ricordi che rimangono impressi nella memoria, quegli eventi che rappresentano una parte importante della propria vita e di cui non ci si dimentica mai. Tra i miei c è questo viaggio, che

Dettagli

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER Da oggi Michelle Hunziker è la nuova testimonial di quello che è considerato il Re dei formaggi svizzeri, l Emmentaler

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

PRESENT PERFECT CONTINUOS

PRESENT PERFECT CONTINUOS PRESENT PERFECT CONTINUOS 1. Si usa il Present Perfect Continuous per esprimere un'azione che è appena terminata, che si è prolungata per un certo tempo e la cui conseguenza è evidente in questo momento.

Dettagli

È un progetto di Project by Comune di Numana Ideazione

È un progetto di Project by Comune di Numana Ideazione LA CALETTA È proprio nell ambito del progetto NetCet che si è deciso di realizzare qui, in uno dei tratti di costa più belli della Riviera del Conero, un area di riabilitazione o pre-rilascio denominata

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014).

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014). COMUNICATO STAMPA ADRIATIC SEA FORUM: al via oggi a Dubrovnik la seconda edizione di Adriatic Sea Forum cruise, ferry, sail & yacht, evento internazionale itinerante dedicato ai settori del turismo via

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO:

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO: Due mondi, due culture, due storie che si incontrano per dare vita a qualcosa di unico: la scoperta di ciò che ci rende unici ma fratelli. Per andare insieme verso EXPO 2015 Tutt altra storia Il viaggio

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

Irepa Informa. Anno 2 Numero 2 2 Trimestre 2009. Analisi trimestrale per il settore della pesca e acquacoltura

Irepa Informa. Anno 2 Numero 2 2 Trimestre 2009. Analisi trimestrale per il settore della pesca e acquacoltura Irepa Informa Anno 2 Numero 2 2 Trimestre Analisi trimestrale per il settore della pesca e acquacoltura Le dinamiche congiunturali del secondo trimestre Nel secondo trimestre, i principali indicatori congiunturali

Dettagli

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA?

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? OSSERVATORIO IT GOVERNANCE L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? A cura del Professor Marcello La Rosa, Direttore Accademico (corporate programs

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme I pronomi soggetto e complemento Gli aggettivi e pronomi possessivi

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

Appunti della panificazione rurale

Appunti della panificazione rurale Appunti della panificazione rurale MATERIE PRIME Dal grano duro coltivato nell area del Sarcidano con il metodo di produzione Biologica, alla produzione di farine e semole macinate nel mulino di Nurri,

Dettagli

CALDO SGUARDO GRECO PDF

CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF ==> Download: CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF - Are you searching for Caldo Sguardo Greco Books? Now, you will be happy that at this time Caldo Sguardo Greco PDF

Dettagli

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine 40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine Le puttane sanno condividere le parti più private e delicate del corpo con perfetti sconosciuti. Le puttane hanno accesso a luoghi inaccessibili. Le puttane

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015 ORDINE DEI SANTI MAURIZIO E LAZZARO Delegazione Gran Magistrale della Sardegna SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 2 BUFALO MEDITERRANEO ITALIANO Mediterranean Italian Buffalo RICONOSCIUTO

Dettagli

La via del acqua e del sole The Way of The Sea and The Sun

La via del acqua e del sole The Way of The Sea and The Sun La via dell acqua e del sole The Way of The Sea and The Sun ABRUZZO La via dell acqua e del sole The Way of The Sea and The sun 133 chilometri di costa, lungo la quale si alternano arenili di sabbia dorata

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Conserve: verdure sott'olio e sott'aceto VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Le verdure non possono essere conservate semplicemente sott'olio: infatti, non hanno sufficiente acidità per scongiurare il pericolo

Dettagli

VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI

VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI MODAL VERBS PROF. COLOMBA LA RAGIONE Indice 1 VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI ----------------------------------------------- 3 2 di 15 1 Verbi modali: aspetti grammaticali e pragmatici

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi)

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) 1 settimana MENU D Tabella asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) petti di pollo al latte piselli e macedonia di al limone e biscotti risotto giallo involtini di tacchino cavolfiore fresca minestrina di piselli

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

Il ristorante. Marco Mazzanti

Il ristorante. Marco Mazzanti Il ristorante I colori del mare, i sapori della tradizione la calda accoglienza e la cantina generosa sono le note caratteristiche della Tartana. Benvenuti nel nostro ristorante. Marco Mazzanti Il mare

Dettagli

Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO GREEN JOBS Formazione e Orientamento L uomo è il principale agente di trasformazione del territorio sia direttamente,

Dettagli

Allegato IV simulazione della Terza Prova, TIP. B+C. del 27/05/2015

Allegato IV simulazione della Terza Prova, TIP. B+C. del 27/05/2015 Allegato IV simulazione della Terza Prova, TIP. B+C del 27/05/2015 Istituto d Istruzione Superiore Liceo Classico Statale G. Garibaldi Via Roma, 164 87012 Castrovillari ( CS ) Tel. e fax 0981.209049 Anno

Dettagli

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia Ricostruire la storia La terra di Punt Tuthmosi II ebbe, come tutti gli altri faraoni, molte mogli, ma la sua preferita era Hatshepsut, da cui però ebbe soltanto figlie femmine. Alla morte di Tuthmosi

Dettagli

Mappa del fiume Arno, acquerello di Carlo Quercioli, 2009.

Mappa del fiume Arno, acquerello di Carlo Quercioli, 2009. La maggior parte del popolo pisano vive dal fare il navicellaio e tirare l alzaia Mappa del fiume Arno, acquerello di Carlo Quercioli, 2009. Le località che sono state prese in considerazione per questa

Dettagli

PRESENT PERFECT, FIRST/SECOND CONDITIONAL,COMPARATIVI, SUPERLATIVI

PRESENT PERFECT, FIRST/SECOND CONDITIONAL,COMPARATIVI, SUPERLATIVI PRESENT PERFECT, FIRST/SECOND CONDITIONAL,COMPARATIVI, SUPERLATIVI PROF. COLOMBA LA RAGIONE Indice 1 IL PRESENT PERFECT -----------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test TAL LIVELLO A2 Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo PARTE II: Cloze test PARTE III: Grammatica PARTE IV: Scrittura guidata PARTE V: Scrittura

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOASCIUTT 16 SeccoAsciutto EL & SeccoAsciutto Thermo Piccolo e potente, deumidifica e asciuga Small and powerful, dehumidifies and dries Deumidificare

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

FONTI DI ENERGIA SFRUTTATE DALL UOMO NELL ANTICHITA

FONTI DI ENERGIA SFRUTTATE DALL UOMO NELL ANTICHITA FONTI DI ENERGIA SFRUTTATE DALL UOMO NELL ANTICHITA Lavoro della classe III H Scuola secondaria di 1 1 grado L. Majno - Milano a.s. 2012-13 13 Fin dall antichità l uomo ha saputo sfruttare le forme di

Dettagli

le più belle ville del Mediterraneo

le più belle ville del Mediterraneo le più belle ville del Mediterraneo le ville più belle del Mediterraneo Istria, Mediterraneo verde Dettaglio della penisola istriana Ricchezza della Tradizione Scoprite gli angoli ancora inesplorati del

Dettagli

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5).

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5). Ceramica Nell antichità il vaso non era un semplice un semplice oggetto utile nella vita quotidiana, ma era anche merce di scambio. Il lavoro del vasaio, inizialmente era collegato alle stagioni e dunque

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

MODULO D ISCRIZIONE 2015 41^ EDIZIONE ENTRY FORM LA DUECENTO. Pescaggio/Draft CLASSE

MODULO D ISCRIZIONE 2015 41^ EDIZIONE ENTRY FORM LA DUECENTO. Pescaggio/Draft CLASSE MODULO D ISCRIZIONE 2015 41^ EDIZIONE ENTRY FORM Nome barca/yacht name Cantiere /Shipyard Colore dello scafo/hull color Numero velico/sail number Modello/Model Imbarcazione sponsorizzata/sponsor name Data

Dettagli

i pesci da mettere nel piatto e qvelli da lasciare in mare. Miniguida per combinare piacere e responsabilità

i pesci da mettere nel piatto e qvelli da lasciare in mare. Miniguida per combinare piacere e responsabilità i pesci da mettere nel piatto e qvelli da lasciare in mare. Miniguida per combinare piacere e responsabilità sommario prepararsi all acqvisto 4 passi per compilare la lista della spesa 1 ~ Individuare

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

4.1.2.1 Prima fase: ipotizzare e verificare cosa il mare può portare a riva

4.1.2.1 Prima fase: ipotizzare e verificare cosa il mare può portare a riva 4.1.2.1 Prima fase: ipotizzare e verificare cosa il mare può portare a riva L attività è stata introdotta da una richiesta di collaborazione, si è chiesto l aiuto degli alunni per riscoprire le caratteristiche

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

We are the hollow men Eliot, Thomas Stearns

We are the hollow men Eliot, Thomas Stearns We are the hollow men Eliot, Thomas Stearns Traduzione Letterale I Carmelo Mangano http://www.englishforitalians.com for private use only. = Siamo gli uomini vuoti I Siamo gli uomini vuoti Siamo gli uomini

Dettagli

Una guida su che cosa bere e mangiare quando si ha una colostomia

Una guida su che cosa bere e mangiare quando si ha una colostomia Una guida su che cosa bere e mangiare quando si ha una colostomia Non serve cambiare le proprie abitudini alimentari perche` si ha una stomia E` possibile che si riescano a mangiare dei cibi con i quali

Dettagli

Singapore Paese #1. Best in Travel 2015 estratto gratuito

Singapore Paese #1. Best in Travel 2015 estratto gratuito Singapore Paese #1 Best in Travel 2015 estratto gratuito GETTY IMAGES Top 10 Paesi Feste ed eventi In febbraio carri allegorici riccamente decorati, draghi che sputano fuoco e giochi pirotecnici caratterizzano

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

L Astrofisica su Mediterranea

L Astrofisica su Mediterranea Is tuto Nazionale di Astrofisica Consorzio Interuniversitario per la Fisica Spaziale Proge o Mediterranea L Astrofisica su Mediterranea L Astrofisica su Mediterranea è un progetto d introduzione all Astrofisica

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Elenco dialoghi sia in italiano che in inglese

Elenco dialoghi sia in italiano che in inglese by Lewis Baker 44 Elenco dialoghi sia in italiano che in inglese 1. Present Simple (4 dialogues) Pagina 45 2. Past Simple (4 dialogues) Pagina 47 3. Present Continuous (4 dialogues) Pagina 49 4. Present

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Algebra Geometria Il triangolo è una figura piana chiusa, delimitata da tre rette che si incontrano in tre vertici. I triangoli possono essere

Dettagli

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente.

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. 1. SIMPLE PRESENT 1. Quando si usa? Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. Quanto abitualmente? Questo ci viene spesso detto dalla presenza

Dettagli

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo Prova di verifica classi quarte 1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo lo studente prende 20. Qual è la media dopo il quarto esame? A 26 24

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

ISAF REGULATION 20 CODICE PER LA PUBBLICITÀ

ISAF REGULATION 20 CODICE PER LA PUBBLICITÀ ISAF REGULATION 20 CODICE PER LA PUBBLICITÀ Questo documento deve essere letto congiuntamente all allegato estratto del Regolamento delle attrezzature per lo sport della vela nel quale sono definiti alcuni

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

Riparazione BMW R1150RT 2001 Kit di riparazione gomme aggiornamento febbraio 2007

Riparazione BMW R1150RT 2001 Kit di riparazione gomme aggiornamento febbraio 2007 Riparazione BMW R1150RT 2001 Kit di riparazione gomme aggiornamento febbraio 2007 Procedura ispirata al foglietto istruzioni allegato al kit di riparazione, in dotazione alle moto BMW, riveduto e rimaneggiato

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Onore al carabiniere Antonio Bonavita Medaglia d'argento al Valor Militare

Onore al carabiniere Antonio Bonavita Medaglia d'argento al Valor Militare Onore al carabiniere Antonio Bonavita Medaglia d'argento al Valor Militare Giuseppe Massari ONORE AL CARABINIERE ANTONIO BONAVITA Medaglia d Argento al Valor Militare www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli