Le griffe che fanno tendenza al giusto prezzo! SIVIGLIA. AERONAUTICA MILITARE Gabs. ORIGINAL Fixdesign. Piazza Garibaldi n 16 tel 0534.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le griffe che fanno tendenza al giusto prezzo! SIVIGLIA. AERONAUTICA MILITARE Gabs. ORIGINAL Fixdesign. Piazza Garibaldi n 16 tel 0534."

Transcript

1 P E M P E T T A LEGGI la Gazzetta dell Appennino on-line su MAGGI -GIUGN 2015 MENSILE DI ANNUNCI ECNMICI VIA MAZZINI 7 PETTA TEME la dell Appennino CNTINUA IL DAMMA DELLE TEME DI PETTA EDITIALE VES LA FUSINE Il 31 ottobre prossimo si svolgerà il referendum per chiedere ai cittadini l'adesione alla fusione tra i comuni di Porretta Terme e Granaglione, una scelta obbligata e strategica- Non dovrebbero esserci dei problemi per il si a patto che i cittadini siano debitamente informati sulle prospettive positive che la fusione creerà. Solo a Granaglione esistono resistenze assurde guidate dall'attuale vice-sindaco, Marta Evangelisti, fondate su vecchie logiche campanilistiche ormai intollerabili. Non siamo più in grado di garantire ai cittadini i servizi essenziali, oggi i piccoli comuni non hanno futuro dichiara Giuseppe Nanni, da sempre strenuo difensore dell'identità e dell'autonomia delle comunità dell'alto eno ed in particolare del suo comune. Pertanto scelta obbligata e ragionevole allo stesso tempo, anche se sarebbe stato molto più produttiva un'unioneatre e magari a cinque. Mi auguro che al più presto nasca il comune Alto eno dalla fusione di tutti i cinque i comuni. Dopo il referendum, verrà nominato un commissario che dovrà traghettare i cittadini alle elezioni nel 2016, quasi sicuramente nel mese di maggio, per la nomina del nuovo sindaco. E già nelle stanze del potere si sono aperte le danze. Ma come dovrà essere il nuovo sindaco del Comune Granaglione-Porretta Terme? itengo che due debbano essere le caratteristiche fondamentali per accedere a questo importante incarico che rappresenterà una nuova, non facile e sperimentale fase di transizione dal vecchio al nuovo sia per quanto concerne il governo dei territori che per irapporti tra gli stessi:in primo luogo una considerevole e radicata esperienza politicoamministrativa e parallelamente una conoscenza approfondita del territorio unita alla passione eall'amore per queste terre. La risposta a queste esigenze prioritarie potrà essere data da Giuseppe Nanni attuale sindaco di Granaglione che, mi auguro, dopo avere perduto alcune occasioni storiche, questa volta decida di misurarsi per garantire all'alto eno un governo locale capace di conoscere e comprendere le esigenze delle due comunità e non solo. E soprattutto per evitare l'arrivo di esterni, funzionari e/o commissari di partito. Un sua ulteriore rinuncia non sarebbe più scusabile. TTICA Giacomo Martini Terme di Porretta I Le griffe che fanno tendenza al giusto prezzo! SIVIGLIA STNE ISLAND LA BAZ Z A Gazzetta GLI ANNUNCI DA PAGINA 9 AENAUTICA MILITAE Gabs IGINAL Fixdesign TWIN-SET Piazza Garibaldi n 16 tel Mentre continua il dramma delle Terme di Porretta sull'orlo del terzo fallimento e nel rischio reale della chiusura definitiva, continua la guerra speciosa per la concessione e l'affidamento delle acque termali al comune. Nel frattempo l'albergo termale Castanea, il gioiello dell'azienda, è chiuso e pignorato, senza nessuna prospettiva di riapertura almeno a medio termine, 17 dipendenti licenziati senza il paracadute della cassa integrazione. Gli stabilimenti in cattive condizioni da poco riaperti dopo alcune chiusure proprio in apertura di stagione che hanno finito per proporre un'immagine devastante dei servizi offerti, evidenziano una gestione scellerata da parte del commissario nominato dal tribunale ed una gestione manageriale di mediocre livello. Ma chi sono i contendenti per l'affidamento delle acque?da una parte l'attuale governo comunale che ha ereditato una situazione drammatica e che si trova a dovere fare scelte frettolosamente per non perdere tutta la stagione già fortemente compromessa. L'altro contendente è la Società Hotel Helvetia che da due mesi chiede con forza che il Comune di Porretta chieda alla regione l'affidamento delle sorgenti termali; su questa richiesta si è formato un comitato che ha raccolto l'adesione di albergatori ed operatori economici del territorio, tra i quali il presidente della Piquadro, Marco Palmieri. Il comitato ha incontrato gli amministratori del comune e si sono impegnata d'istituire un consorzio con lo scopo di supportare l'amministrazione comunale nella gestione operativa ed economicafinanziaria delle sorgenti termali edi sostenere le attività di promozione e valorizzazione del territorio e delle riserve naturali dell'alta Valle del eno. Ed in una lettera richiede ulteriormente al Comune di Porretta Terme affinché sia formalmente investito dell'incarico di redigere il piano economico-finanziario della gestione delle sorgenti previa ricognizione di tutti i costi connessi alla gestione delle sorgenti anche per tramite di un professionista di fiducia. Altro contendente è una società bolognese, di recente costituzione, che ha messo insieme una società espressione della Banca di Bologna, la più esposta economicamente nel fallimento delle terme, si parla di circa 20 milioni insieme ad alcune potenti cooperative. Sulla carta una realtà economica molto forte, ma con un piano finanziario ridotto e deludente per gli obbiettivi ele risorse. Infatti la proposta presentata in un incontro con il comune esclude la riapertura dell'albergo termale Castanea, un impiego di dipendenti molto ridotto, 17 rispetto ai tradizionali 40 ed un investimento che oscilla trai 600 e gli 800 mila euro, cifra ridicola del tutto inadeguata rispetto alle esigenze di rilancio degli stabilimenti termali. Le due proposte paiono del tutto insufficienti,ma l'amministrazione comunale pare guardare con maggiore attenzione alla proposta bolognese, forse anche per ragioni politiche, nonostante che si abbia la sensazione che si tratti di una manovra finanziaria tesa a ridurre l'esposizione consistente della Banca di Bologna. Non siamo in grado di predire come finirà, solo su di una cosa siamo sicuri e cioè che le Terme di Porretta si stanno avviando verso un inesorabile e definitivo declino. ZLLI A pagina 8 P E M P E T T A CMPA VENDITA AFFITTANZE Pulizie Civili e Industriali Facchinaggio Segnaletica rizzontale Disinfestazione Blatte, Vespe, Calabroni Derattizzazione Spalatura Neve Manutenzione progettazione Aree Verdi Potatura Alberi Piazza Mons. A. Smeraldi, 6 Porretta Terme (B) tel fax Giacomo Martini A pag 3 I PETTAAL CAPLINEA IPATIE PPUEÈFINITA Anarchia pura a Porretta Terme, un sistema territoriale al capolinea senza idee progettuali ed un piano concreto di investimento per il rilancio. Questa è la fotografia del principale paese turistico dell'appennino bolognese ad inizio della stagione estiva, con una situazione termale all'apice della crisi ed un calendario eventi pressoché nullo. Non è catastrofismo ma la pura realtà dei fatti. In tutto ciò si salva giusto qualche amministratore che prova a metterci la faccia, tempo e passione, ma purtroppo non è sufficiente. Serve redigere in fretta un piano concreto di sviluppo che possa far cambiare passo a Porretta edi conseguenza anche ai paesi limitrofi. Tralasciando la situazione Terme, da anni gestita con interessi totalmente opposti a quelli di uno sviluppo territoriale ed ancora oggi in balia del nulla, è sufficiente osservare la situazione nelle vie principali del paese per rendersi conto dello stato dei fatti. Ma come vengono gestite le risorse per la promozione e per la valorizzazione del territorio? Non è possibile pensare che volontari, commercianti ed associazioni di categoria debbano sbattersi per organizzare iniziative, mettendoci tempo e risorse, senza avere alle spalle un programma solido e ben definito che sappia valorizzare Porretta durante tutto il corso dell'anno. Se il sistema funzionasse i commercianti sarebbero in negozio a vendere ed al massimo darebbero un loro aiuto. Ma qui non è così, si pesa tutto sull'operato dei commercianti e delle associazioni sportive edi volontario, ad oggi la nostra salvezza. Per ripartire serve un piano di comunicazione capace di presentarsi a livello regionale un anno per l'altro, gestito in modo professionale, con ottimizzazione delle spese e raggiungendo degli obiettivi prefissati. Città dei Bambini o festicciole di strada non sono il rilancio per Porretta, ma solo uno spiraglio di luce nel buio più totale. Iniziamo a ragionare in modo imprenditoriale serio e ripartiamo dalle basi. continuaapag.3

2 2 NTIZIE MAGGI -GIUGN 2015 Gazzetta la dell Appennino MULTISTUDI LA SGENTE LCAZINE UFFICI per liberi professionisti a Porretta Terme con spese incluse Disponibilità da 1 ora a un mese Contratti personalizzabili per informazione : Cellulare LE NSTE MACHE ADIDAS - AIWALK - AKU - ASICS - ASL - BABLAT - BACI & ABBACCI - BIKENSTCK - BILLABNG - BLEND - BTTECCHIA - BEMA - BIK BUNKE - BUTN -CATBALU -CHAMPIN - CLMA CNVESE - CCS-DIADA DIMENSINE - DANZA - DUNLP - EASTPACK -FASSI FEIN - GAS - GLBUS- GEASE - HAVAIANAS VEGAT Tel./Fax SPT MDA & SPT LAGA Tel./Fax CASTIGLINE dei P. Tel HEAD-INVICTA- KCCA - KENNEX - LACSTE - LEGEA- LEVI S- MASS MEELL - MIC - MIZUN - NAPAPIJI NIKE -LANG - PLA - PUMA - PLAYBY - EEBK- LLEBLADE - SSIGNL SALMN - SENSI- SPEED - SUNDEK - SUPEGA - SWEET YEAS- TECNICA - TEVA - TIGE - TIMBELAND TTK - TUNE-UMB - VLKL-WEIDE-WILSN-ZIENE SPT NEW FNITUE E PESNALIZZAZINI DI ABBIGLIAMENT SPTIV, DA LAV EATTEZZATUE PE SCIETA SPTIVE, CMUNI E SCULE. ESPNSABILE: NESI MICHELE

3 MAGGI -GIUGN 2015 IL ITN DI CLAUDI SEGHETTI Dal 20 dicembre del 2013 Claudio Seghetti è ritornato nella Giunta del Comune di Porretta Terme come Assessore ai Lavori Pubblici, Ambiente, Viabilità non si tratta della prima esperienza nel governo della città, dal 1984 al 1985, Assessore alla Sanità, Servizi Sociali e Formazione Professionale; dal 1985 al 1990 Assessore ai Servizi e Personale. Lo siamo andati ad incontrare nel Palazzo Comunale e gli chiediamo quali sono stati i suoi primi interventi per razionalizzare le spese dell'amministrazione visti i gravi problemi di bilancio della finanza locale. Siamo intervenuti per ridurre i diversi consumi a cominciare dall'energia elettrica con cambio di gestore e riduzione del 30% del costo di Kw; abbiamo inoltre eliminato i costi di gestione del parcheggio F.S. con un risparmio dai 18 ai 28 mila euro. Sempre nel settore elettrico, abbiamo sostituito l'illuminazione pubblica con un risparmio di 60 mila euro annuali; e con tale risparmio abbiamo finanziato la sostituzione ela messa anorma di tutti i punti luce nel Comune (circa 1500) e conseguentemente riattivati tutti. Inoltre abbiamo avviato un Financial Projet con l'obiettivo di coinvolgere i privati per la costruzione di loculi ela gestione dei tre cimiteri per euro, iter concluso 2 settimane fa con l'aggiudicazione a Ditta locale (Cafar). Da anni la scaletta santa tra Via Mazzini evia Marconi èin uno stato vergognoso. A tal proposito l'amministrazione Comunale ha realizzato un progetto finanziato in parte attraverso un contributo della locale Banca di Credito Cooperativo ein parte sul bilancio 2015 in corso di stesura. I lavori partiranno presumibilmente appena approvato il Bilancio, indicativamente prima della fine dell'estate. Un altro scandalo di questo paese che si trascina da troppi anni è quello del laghetto delle Terme, una volta un luogo piacevole e ben conservato, oggi nel più assoluto abbandono, che cosa state facendo per sistemare finalmente questa vergogna? Attraverso una Commissione tematica si è cercato di dare una risposta con una progettualità, non lasciando alla sola enunciazione la risoluzione del problema; una commissione di giovani tecnici locali che hanno dato insieme all'amministrazione Comunale una risposta di prospettiva. Un progetto d'area suddiviso in 3 trance con possibilità di finanziamento diverse.ad oggi una prima trance è già inserita in un programma di investimenti 2015 della Bonifica enana. La seconda trance verrà inserita in un progetto di financial project allo studio in questi giorni che riguarderà la piscina. La terza trance la stiamo valutando attraverso un accordo con privati. In questo caso ciò che è avvenuto è molto importante valorizzando il lavoro svolto insieme alle espressioni della cittadinanza. Un altro grave problema è quello rappresentato dal dissesto idrogeologico. Abbiamo programmato con il Consorzio della Bonifica enana un primo intervento di euro nella zona di Corvella ed un intervento di ripristino del percorso marconiano tra Casa Ianni ele Croci (Capugnano) con l'autorità di Bacino (egione Emilia omagna) un intervento di sistemazione del piede di frana in località Casa Fazietto euro. Proposta affinché venga avviato il procedimento diretto al trasferimento della concessione delle acque termali al Comune di Porretta Terme. In particolare, le imprese costituenti il Comitato si impegnano ad istituire un Consorzio con lo scopo di supportare l'amministrazione Comunale nella gestione operativa ed economico-finanziaria delle sorgenti termali, di sostenere le attività di promozione e valorizzazione del territorio e delle risorse naturali dell'alta Valle del eno. Il Consorzio avrà natura aperta, nel senso che potranno aderirvi persone fisiche, imprese, e associazioni rappresentative di interessi collettivi, che ne condividano le finalità e le regole interne, improntate al principio di democrazia, trasparenza e correttezza. La proposta elaborata dal Comitato prevede la presentazione da parte dell'amministrazione Comunale alla Città Metropolitana di Bologna e/o alla egione Emilia-omagna della domanda di concessione, corredata dai seguenti documenti: -proposta di gestione che contempli la separazione tra titolarità della concessione e gestione operativa; -dichiarazione di volersi avvalere della facoltà, di cui all'art. 8 lett. a) della legge regionale n. 32 del 1988, con l'affidamento della gestione operativa al Consorzio di imprese locali, sulla base di un contratto di servizio; -piano economico-finanziario per la gestione delle sorgenti termali. La determinazione di affidare la gestione operativa delle sorgenti termali al Consorzio non determinerebbe alcuna restrizione della concorrenza, trovando la propria giustificazione giuridica nei seguenti presupposti: 1)-assenza di rimuneratività dell'affidamento al Consorzio; 2)-necessità e urgenza del Comune di farsi supportare da un organismo qualificato ed economicamente affidabile al fine di conseguire la titolarità della concessione; 3)-temporaneità dell'affidamento, accompagnato dalla previsione di indizione di una gara informale per la scelta del nuovo partner decorsi anni 3; 4)-natura aperta del Consorzio al quale potrebbero aderire diversi imprenditori, persone fisiche e associazioni che ne condividano le finalità ele regole interne; 5)-impegno formale del Consorzio ad adottare regole interne democratiche e ad affidare ogni commessa (forniture, servizi, incarichi professionali) secondo procedure trasparenti, esperite secondo criteri di imparzialità e correttezza. La proposta del Comitato prevede che i contratti di somministrazione dell'acqua termale siano stipulati direttamente dal Comune, quale titolare della concessione, con i terzi richiedenti, secondo le prescrizioni di cui all'art. 9 della legge regionale. Secondo il Comitato, la titolarità della concessione in capo al Comune consentirebbe di: In collaborazione con l'unione dei Comuni dell'appennino Bolognese, stiamo intervenendo nella frana che grava sulla strada Logo Pontevecchio. Gli interventi di cui sopra sono già realizzati o in corso di realizzazione. Abbiamo inoltre progettato con il nostro Ufficio Tecnico interventi su altri tre punti critici di dissesto: 1) strada Pian Favale, 2) Strada in prossimità loc. Francioni; 3) strada comunale Castelluccio loc. Cà Serno per un totale di oltre euro avviando quindi la procedura di finanziamento presso gli organi competenti. In accordo con Atersir sono stati programmati e già realizzati interventi di manutenzione sul io Merlandoli e sul io ampaio. Tutti finalizzati alla salvaguardia del territorio. Sempre con Atersir si sono programmati e realizzati interventi di manutenzione straordinaria degli acquedotti in località La Pennola, La Selva, La Piazza di Capugnano, Via Don Minzoni oltre al rifacimento della fognatura di Via Manservisi acastelluccio per un ammontare complessivo di circa euro. Quando fu realizzata la rete per il gas con Hera, non furono considerate le frazioni e l'area di crinale, privilegiando una parte della popolazione a scapito di altri cittadini. Non essendo più Hera l'unico soggetto titolato alla distribuzione del gas, è stata indetta una nuova gara per la ricerca del nuovo somministratore gestore della rete gas, e nella fase di istruttoria abbiamo chiesto al capo fila del procedimento (Comune di Bologna), di inserire nella medesima l'ampliamento di alcune reti esistenti, chiedendo di vincolare di fatto il vincitore della gara alla realizzazione dei medesimi interventi. Ancora una questione, vista la tua esperienza professionale e politica. Come pensi si risolverà la gravissima crisi delle Terme, ci sono sul tappeto due offerte, così sembra. Per quanto riguarda le Terme personalmente ritengo che il settore termale nel suo complesso sia la più importante risorsa pubblica del territorio e come tale deve essere gestita. Penso che si debba essere in grado di cogliere le sfide del futuro con soluzioni più dinamiche e moderne in sintonia con i mutamenti che si presentano nel settore termale a livello sia n azionale che internazionale Giacomo Martini Scaletta santa Porretta PPSTA DEL CMITAT PE AFFIDAMENT CNCESSINE AL CMUNE a)assicurare e sovrintendere il regolare sfruttamento della risorsa termale; b)creare i presupposti affinché operatori locali e non decidano di investire per una riqualificazione dell'offerta turistica ed il rilancio del termalismo; c)rispettare i vincoli di finanza pubblica, non assumendo oneri economico-finanziari diretti. Alla stregua di quanto sopra, il Comitato fa istanza al Comune di Porretta Terme affinché sia formalmente investito dell'incarico di redigere il piano economico-finanziario della gestione delle sorgenti, previa ricognizione di tutti i costi connessi alla gestione delle sorgenti, anche per il tramite di un professionista di fiducia. A tal fine sarà necessario acquisire formalmente documenti contabili dall'attuale concessionario, accedere ai luoghi ed interloquire con gli uffici competenti della egione Emilia omagna e/o della Città Metropolitana, ciascuna in base alle proprie competenze e funzioni istituzionali. All'esito della ricognizione dei costi e oneri di gestione delle sorgenti, potrà quindi essere elaborato il piano economico-finanziario e potranno essere definiti nel dettaglio ulteriori aspetti, tra i quali: -Modalità di calcolo dei costi di somministrazione dell'acqua ai terzi richiedenti (oggetto dei contratti di somministrazione); -Modalità di copertura degli oneri sostenuti dal Consorzio cui è demandata la gestione operativa (oggetto del contratto di servizio tra Amministrazione e Consorzio); -Clausole di salvaguardia a favore dell'amministrazione al fine di evitare che un eventuale saldo negativo tra introiti derivanti dai Contratti di somministrazione e costi di gestione sostenuti dal Consorzio gravi sul Bilancio pubblico, rimanendo a carico del Consorzio. il Comitato Piscina Termale NTIZIE 3 LA BAZ Z A E' A DI CAMBIAE Le acque termali sono la più importante risorsa pubblica del territorio e come tale deve essere gestita. La relativa concessione è stata storicamente affidata alla società che gestiva anche gli stabilimenti e gli alberghi delle Terme. Società che, nonostante i ripetuti cambi di proprietà edi assetto sociale, è fallita due volte negli ultimi 8 anni. Quest'impianto quindi, basato su un soggetto unico gestore sia delle acque termali che degli stabilimenti, ha ampiamente dimostrato di non funzionare più edi non rispondere alle esigenze di un mercato di settore profondamente mutato. Per questo riteniamo sia indispensabile che si cambi lo schema di gioco evitando di ripetere all'infinito ciò che è accaduto nel passato. ggi è necessario che egione Emilia omagna, Città Metropolitana di Bologna e Amministrazione Comunale di Porretta Terme operino una scelta chiara e netta in favore di un processo di cambiamento: disgiungere la gestione della concessione delle acque termali dalla gestione dallo stabilimento termale. Quella che viene prospettata come la soluzione, ovvero l'affidamento della concessione alla nuova società che avrebbe manifestato interesse per rilevare lo stabilimento termale, non è per noi l'unica soluzione. Non lo èper il territorio, non lo èper il comparto turistico-termale e riteniamo non lo sia nemmeno per le lavoratrici ed ilavoratori delle Terme ai quali va tutta la nostra solidarietà ela nostra volontà di tutelarli in questo cruciale passaggio. Per rilanciare la vocazione turistico-termale del territorio e immaginare nuovi investimenti privati, serve una svolta. Dobbiamo passare da un modello in cui le acque termali sono gestite da un solo soggetto ad un modello in cui ogni struttura alberghiera e termale che lo desideri e che ne abbia i requisiti possa disporre delle acque termali. Così come succede nelle realtà che oggi funzionano meglio, come ad esempioabano Terme. Per fare ciò è indispensabile che la concessione sia nella disponibilità di un soggetto pubblico: per noi l'amministrazione comunale Igor Taruffi Consigliere regionale Nicolò Savigni Vice-Sindaco del Comune di Porretta Claudio SeghettiAssessore del Comune di Porretta Grottini Terme Alte dalla 1 Porretta al capolinea Confcommercio ritiene che sia indispensabile condividere le risorse pubbliche e dal budget annuale definire una linea di azioni da sviluppare nel corso dell'anno. Per esempio, se il Comune investisse ,00 nell'organizzazione di un calendario ben definito di eventi per tutto l'anno si enato Coppi potrebbe arrivare a fare azioni condivise fino anche a ,00 trovando massimo sostegno dalla nostra Associazione, dai commercianti, da numerosi sponsor e dalla promozione turistica regionale che potrebbe cofinanziare tutte le azioni di comunicazione. E pensare che con ,00 in un anno avremmo iniziative a Porretta ogni weekend spendendo 1.000,00 a settimana, eppure ne spendiamo di più ecosa abbiamo? Eventi che si sovrappongono in estate e mesi vuoti, sfruttando amalapena 3 su 12 mesi all'anno. Addirittura per diverse strutture alberghiere l'alta stagione arriva ad ottobre/novembre e quando i loro clienti escono trovano il nulla, così come anche a marzo/aprile durante i periodi di cure termali. E' ora di decidere di lavorare in modo organizzato e professionale per portare le nostre iniziative al di fuori di Porretta creando un nuovo indotto turistico ed economico. In tutto ciò gli operatori del territorio dovranno dire la loro decidendo di cambiare passo per ripartire e troveranno tutto il sostegno della Confcommercio Ascom. Non basta la buona volontà nell'organizzare e promuovere qualche evento, serve ripartire dalle basi, dalle risorse edaun piano chiaro di comunicazione ediorganizzazione. I troppi interessi personali in questi anni hanno danneggiato l'intera collettività ela miopia di alcuni altro non fa in ultimo che danneggiare loro stessi in una zona alla deriva dove le molte proprietà immobiliari non possono che seguire il declino generale. ccorre lavorare tutti insieme in un sano collettivismo per rilanciare Porretta ed ifrutti saranno per tutti, anche per coloro che non hanno un interesse di prima battuta. Presidente ConfcommercioAscom enato Coppi

4 4 NTIZIE MAGGI -GIUGN 2015 VALLE DEL EN: PIANGE IL SETTE METALMECCANIC Se il comparto turistico termale italiani, e internalizzando dell'alto eno piange la sfera una parte dei fornitori al del settore metalmeccanico proprio interno. Tuttavia (altro fiore all'occhiello della corrono voci su una nostra economia per decenni) prossima vendita di Saeco non ride. E' quanto emerso Vending (il settore dedicato dall'incontro pubblico tenutosi alla costruzione di giovedì 14 maggio al cinema distributori di bevande per Kursaal di Porretta Terme per Stabilimento Saeco l'industria). Se da un lato il volere della FIM-CGIL di sindacato apprezza lo Bologna. In una sala semivuota, sforzo di cambiamento dall'altro esprime che vedeva comunque la presenza dei Sindaci e dei preoccupazioni per la perdita di fatturato, parametro rappresentanti dei Comuni di Porretta Terme, Castel che all'analisi di una multinazionale senza effettivi di Casio, Marzabotto, Lizzano in Belvedere, interessi sul territorio potrebbe portare anche ad una Gaggio Montano, Vergato, Sasso Marconi, decisione secca in favore dello smantellamento Monghidoro, la presenza del rappresentante della progressivo. Altro discorso per la Metalcastello: la Città Metropolitana Gnudi e del consigliere multinazionale indiana che comandava l'azienda è regionale Igor Taruffi, sono stati snocciolati i dati, stata rilevata all'inizio del 2015 da un'altra non certo rassicuranti, che riguardano la situazione multinazionale spagnola che ha azzerato il di crisi delle aziende che occupano gran parte dei precedente debito (30 milioni) e sta operando lavoratori della zona. Innanzi tutto occorre investimenti per una tecnologia moderna e interrogarsi sul perché della mancata partecipazione competitiva. Il mancato utilizzo, fino ad ora, degli proprio dei diretti interessati (i lavoratori). Il ammortizzatori sociali fa ben sperare in una ripresa disinteresse è forse motivato dalla paura di guardare anche occupazionale. Più grave la situazione della in faccia ad una situazione drammatica? Ci si sente Demm. La crisi sta completamente travolgendo la sempre più impotenti di fronte ad una realtà che pare Holding che fa capo ad un gruppo che comprende precipitare in maniera incontrovertibile? Si è persa anche altre aziende. Gli investimenti sono pari a la fiducia nell'opera del Sindacato? ppure il zero da tempo, sono state prosciugate le soccorso degli ammortizzatori sociali ha finito per s ovvenzioni s tatali, la produzione è spegnere la partecipazione, anestetizzando la drammaticamente ferma al palo, il debito supera preoccupazione per il futuro? Sono domande ben abbondantemente i 100 milioni di euro,ilavoratori precise alle quali le organizzazioni sindacali sono sono a forte rischio. Zoli ha poi precisato come il chiamate a fornire una risposta operando un'analisi sindacato fino ad oggi si sia adoperato per la seria alla radice delle cause. salvaguardia dei lavoratori e della produzione,con La serata ha avuto il suo inizio con un'esauriente ogni mezzo, ma il tempo sta scadendo e la introduzione del responsabile FIM per la congiuntura economico politica sfavorevole semina montagna Stefano Zoli. Si è partiti da una forti preoccupazioni. Proprio per questo è stato panoramica generale sullo stato di crisi a livello espresso un forte richiamo all'unità di intenti tra nazionale, crisi che, se come alcuni sostengono ha lavoratori. Dopo gli interventi dei delegati delle terminato il suo decorso, ha lasciato una singole aziende si è avuto il parere unanime degli preoccupante stagnazione economica alla quale amministratori pubblici che hanno focalizzato il poco sono servite le iniezioni tentate dal governo. discorso sulla necessità di compattarsi in fusioni e Permangono infatti difficoltà ad accedere al credito unioni per creare un soggetto politico più forte, bancario, latitano gli effetti benefici sbandierati capace di attrarre sovvenzioni da Stato e egione, all'indomani dell'introduzione del Job act permettendo un abbassamento della pressione (peraltro criticato duramente e additato come fiscale e favorendo un piano di investimenti su responsabile della privazione dei diritti viabilità, formazione e infrastrutture. Si è inoltre fondamentali del lavoratori), manca una politica di riscontrata la volontà di allargare un dialogo per investimenti a servizio delle infrastrutture, manca organizzare al meglio l'utilizzo dei finanziamenti un progetto di strategia industriale complessiva, previsti dalle ormai imprescindibili fusioni dei mancano risorse a servizio della formazione, manca Comuni montani che vedono, giustamente, come un piano capace di restituire competitività sul unica strada percorribile, l'allargamento dei loro mercato delle nostre manifatture. Pure il dialogo tra confini istituzionali e geografici. L'epoca del istituzioni, società civile e sindacato si è fortemente piccolo e bello èfinita da un pezzo, in favore di un sfilacciato e indebolito. Nel particolare, sulla nostra nuovo slogan uniti si conta di più. zona, si è messa al centro la situazione di Saeco, da Matteo Cini anni in mano alla multinazionale Philps. L'azienda che utilizza la cassa integrazione per il 60% dei suoi giorni lavorativi e che registra forti perdite di fatturato, ha provato con una strategia di rinnovamento del management a rimettersi in carreggiata, anche adottando una politica di controtendenza, per esempio spostando parte della produzione operata in omania a beneficio degli stabilimenti Stabilimento Metalcastello TEME ECNCESSINE DELLE ACQUE Viene accolta con piacere la notizia che si stia cercando di costituire un Consorzio di operatori alberghieri porrettani. Quello che non è chiaro però èil reale ruolo che questo Consorzio avrà in futuro. Infatti, se è vero che il termalismo del 2015 non è quello del passato, è anche vero che il cosiddetto "spezzatino" segnerebbe di fatto la morte degli Stabilimenti Termali della Puzzola (senza pensare alle Terme Alte) e porterebbe a una virata di 360 rispetto a quello che veramente ha reso famosa Porretta, cioè "l'alta proprietà curativa delle sue Acque". Senza togliere nulla alla bella struttura dell'helvetia e senza dimenticare l'impegno costante di Santoli e Bertusi (gli unici albergatori rimasti), noi non butteremmo alle ortiche il buono che Porretta ha rappresentato per il termalismo italiano anche perchè la storia è ciclica e non èda escludere che la Sanità presto rivalorizzi l'importanza delle terapie preventive e curative effettuate con le Acque Termali. A questo punto, se ci sappiamo fare, noi correremmo in pole position; infatti di Centri Fitness l'italia è piena ma di veri Centri Termali ce ne sono davvero pochi. Tutto cambia però se il suddetto Consorzio intenderà un po' alla volta rilevare gli stabilimenti della Puzzola. Magari!!! Crediamo che tutta Porretta ne sarebbe lieta! Maria Marta Carboni Maria Marta Carboni LA FUSINE MIGLIA I SEVIZI Granaglione ispondo volentieri alla lettera aperta che Ballerini iccardo mi ha indirizzato dalle pagine della Gazzetta dell'appennino perché mi dà l'occasione di chiarire alcune circostanze che non sono state comprese nella dimensione corretta. ibadisco che la fusione rappresenta un'occasione unica per i nostri Comuni e perderla vorrebbe dire rinunciare a migliorare i servizi e la vita dei nostri cittadini che meritano di beneficiare di tutto quello che le norme oggi permettono. Purtroppo la vita dei piccoli Comuni stretta da vincoli molto rigidi e da risorse finanziarie sempre più limitate non ha prospettive favorevoli e la soluzione può essere quella di unire le forze per mantenere un presidio efficace sul territorio, condizione che credo tutti noi consideriamo fondamentale. Vogliamo tutti preservare i nostri insediamenti, i nostri paesi fornendo a chi li abita servizi più efficienti, messi in pericolo dalla ristretta capacità di manovra che abbiamo oggi. Unire con la fusione i Comuni, e non ancora per obbligo, sfruttando l'opportunità di ottenere risorse per farlo è oggi possibile e utile. Non solo la egione incentiva questa scelta ma anche lo Stato permettendoci per i 15 anni successivi alla creazione del Comune unico di usufruire di finanziamenti per un importo totale di ,00, oltre alla esenzione del patto di stabilità per cinque anni. Questo è il risultato di una normativa in continua evoluzione che guarda con favore i processi di unificazione dei territori e di riduzione degli enti per razionalizzare l'azione. Per questo i contributi sono aumentati e le deroghe ai vincoli ampliate portando da 3a5anni l'esenzione dai limiti del patto. Sono anni ormai che tutti noi abbiamo compreso l'importanza di questi processi. icordo che la proposta di fusione parte da lontano e non si è mai concretizzata come oggi perché il panorama normativo che ne disciplina i passaggi e gli effetti non è mai stato così favorevole. Certo ogni opinione è rispettabile ma deve maturare su dati di fatto reali. Non c'è alcuna situazione debitoria da sistemare con i contributi che la fusione potrà portare: il Comune di Porretta ha investito in passato, realizzando opere e fornendo servizi cui hanno beneficiato i cittadini di tutti i Comuni dell' Alto eno. Nessuno di noi può negare che Porretta abbia sempre svolto un ruolo di centro ordinatore per l'alto eno: i ragazzi di tutti i Comuni della zona frequentano le scuole, lì ci sono i servizi bibliotecari e culturali, lì hanno sede gli uffici che servono le aziende, lì ci sono sempre stati gli uffici giudiziari, i servizi postali sull'intero arco della ACQUE TEMALI SLUZINI PIU' DINAMICHE Le acque termali sono la principale e potenzialmente più redditizia risorsa per il nostro territorio, ed è dovere delle amministrazioni fare in modo e di tutti i soggetti del territorio fare in modo che questa risorsa sia utilizzata al meglio delle sua possibilità. Negli ultimi tempi nel nostro territorio si stanno realizzando cambiamenti impensabili fino a qualche anno fa, questo perché il contesto in cui ci si trova ad agire è profondamente mutato; ciò vale anche per la gestione ela programmazione del comparto termale, per il quale bisogna essere in grado di cogliere le sfide del futuro e rispondere con coraggio ed attenzione. Per quello che riguarda in particolare la situazione delle Terme di Porretta, in cui fino ad adesso un unico soggetto gestiva sia le acque termali che lo stabilimento, è ormai inevitabile una svolta: è necessario orientarsi verso soluzioni più dinamiche e moderne, maggiormente in sintonia con imutamenti occorsi nel settore termale. Contemporaneamente a tutto ciò gli operatori del settore hanno, per la prima volta, presentato una proposta in modo unitario, segno che una larga parte del paese chiede un cambio di rotta. Per questo accolgo con favore che giornata, la stazione ferroviaria principale e quella degli autobus, i maggiori centri sportivi, i servizi commerciali. Per garantire la funzionalità di tutto questo il Comune ha investito e tutti ne abbiamo usufruito. Se gli investimenti fatti hanno generato debito il Comune se ne èfatto carico eneha assicurato con le proprie risorse di bilancio, il pagamento. E questo proseguirà, la fusione non cambierà questa condizione saranno anche in seguito le risorse provenienti da quel bilancio a garantire l'ammortamento dei mutui rimanenti. I finanziamenti aggiuntivi che potranno scaturire dalla fusione serviranno per garantire quegli interventi che i per icomuni singoli oggi sono proibitivi: non solo Porretta ma nemmeno Granaglione oggi hanno la possibilità di contrarre mutui ed investire, hanno difficoltà a continuare ad assicurare un livello qualitativo dei servizi a cui i cittadini hanno diritto. Le nuove risorse ce lo permetteranno. Gli abitanti dei nostri Comuni vogliono davvero rinunciare a questo avendo la consapevolezza dei vantaggi che potrebbero ricevere dalla creazione di un Comune Unico di dimensioni più grandi e più competitivo nei confronti delle diverse istituzioni? Questi sono i dati reali collegati alla fusione. Lo studio di fattibilità elaborato inizialmente è oggi oggetto di revisione anche alla luce delle innovazioni normative intervenute da allora ad oggi in relazione ai trasferimenti e alle deroghe dai vincoli. iepilogo i contributi che nei prossimi 15 anni saranno di dalla egione edi dallo Stato per un totale di A questi si aggiungono le premialità garantite dalla egione: -contributi attribuiti alle gestioni associate per le singole funzioni svolte di cui il nuovo comune potrà beneficiare perché equiparato alle forme associative; -priorità nell'accesso ai finanziamenti previsti dai bandi legati a leggi di settore. E' bene che tutti, nel maturare la propria personale convinzione in ordine al processo di fusione tengano conto di queste informazioni, verificabili sulla disciplina normativa in vigore. Poi, ripeto, ogni opinione è rispettabile purchè formulata con cognizione delle condizioni reali. Quindi parliamo di questo che è reale e che ci permette di proporre ai cittadini nuove forme di sviluppo del territorio, conservando e migliorando i servizi giorno i cittadini richiedono. Giuseppe Nanni Giuseppe Nanni che ogni l'amministrazione comunale di Porretta Terme abbia deciso di intraprendere un percorso di ascolto e condivisione rispetto a questa proposta, e sono altrettanto convinta che la richiesta d i l a c oncessione all'amministrazione Comunale debba essere sostenuta ed appoggiata dal PD a tutti i livelli amministrativi superiori. Questo per rilanciare un settore fondamentale del nostro territorio, in modo da tutelare ì lavoratori e gli operatori economici che hanno deciso di investire competenze e risorse nel e per il nostro sistema paese. Elena Gaggioli Segretaria PD Porretta Terme Elena Gaggioli

5 MAGGI -GIUGN 2015 NTIZIE 5 LA BAZ Z A IFLESSINI PLITICHE ED ECNMICHE DELLA NSTA ZNA Intervista a Gianni Zaccanti. 1) Come giudichi oggi la situazione politica ed economica dell'alto eno e quali prospettive intravedi? Sulla situazione Economica, non vedo per il futuro immediato nuovi sviluppi, la situazione di stanca non modificherà le possibilità di occupazione nella nostra valle, il Turismo che èin forte recessione ha bisogno di un progetto territoriale, per troppo tempo si è pensato al proprio orticello dimenticando che un territorio può avere successo solo se si uniscono tutte le sinergie e tutte le eccellenze, questo è stato un grave errore e sarà difficile recuperare credibilità, occorre una nuova e più attenta professionalità dell'accoglienza un fiore all'occhiello dei nostri luoghi in passato. Il nostro territorio così attraente in tutte le stagioni dell'anno deve ricreare un'immagine, abbiamo Terme e benessere, Montagna, Laghi, Gastronomia e Sport, bisogna solo far riscoprire e presentarsi con professionalità. L'industria el'artigianato locale ha tenuto nonostante la crisi e tranne qualche caso ha veramente dimostrato come anche in un periodo di così difficile isi può affrontare il mercato nonostante tutte le difficoltà che incontrano le Aziende qui localizzate, forse un pò più di attenzione da parte dei politici avrebbe aiutato, ma anche il Presidente del Consiglio si è limitato ad arrivare solo a Marzabotto, l'alta Valle del eno può aspettare. 2) Sembra che la fusione tra Porretta Terme e Granaglione sia nella fase conclusiva, come giudichi questa scelta, la ritieni sufficiente osi deve lavorare ancora per altre fusioni? Sono sempre stato favorevole al progetto eho partecipato ai primi passi come consigliere comunale di minoranza a Porretta, chiaramente l'ultima parola spetta ai cittadini, il progetto va ben spiegato e chiarito in tutti i suoi aspetti, i cittadini ne devono trarre un chiaro beneficio, credo anche che la vocazione dell'alto eno sia però quella dell'unione dei cinque comuni: Porretta, Granaglione, Lizzano in Belvedere, Castel Di Casio e Gaggio Montano, abbiamo per troppo tempo vissuto all'ombra del campanile, ma oggi dobbiamo ragionare con una mentalità più aperta e collaborativa, l'economia della nazione parte dall'ottimizzazione dei territori, un percorso molto lungo e molto difficile ma sarà indispensabile, non servirà solo unirsi sulla carta, ma servirà dare servizi più efficienti e moderni ad un costo inferiore, in poche parole fare ciò che ogni azienda fa confrontandosi col mercato nazionale e internazionale, non si risolvono i problemi togliendo la Provincia e instaurando la Citta Metropolitana, dove nulla è cambiato e dove tutto sarà ancora come prima. 3) Si è riaperta la questione Terme ed è stata avanzata una proposta di Pavanello ed una da parte di una nuova società tra Banca di BolognaeLega Coop, quale èla tua opinione e che cosa si dovrebbe fare per salvare le Terme e soprattutto se è giusto liberalizzare le acque? Se un operatore locale si mette in gioco credo gli vada riconosciuto il coraggio e soprattutto va aiutato e sostenuto da tutti, chi più di un imprenditore locale può conoscere ed amare il suo territorio, far rinascere le Terme è una grande sfida, che può dare una svolta a tutta l'economia locale, avere una così Anche quest'anno il Parco di Pinocchio a Collodi farà da cornice alla premiazione dei giovanissimi Ambasciatori Verdi ( Green Ambassadors), alunni di altrettante classi terze primarie che si sono distinti nell'ambito del Concorso Pinocchio fa la differenza, progetto di educazione ambientale ideato e promosso da Cosea Ambiente SpA, Società di gestione dei servizi ambientali dell'appennino Tosco-Emiliano, e dalla Fondazione Nazionale di Cultura Carlo Collodi. Alla manifestazione prenderanno parte non solo i Green Ambassadors, ma tutti i bambini delle classi terze che hanno partecipato al Concorso. Saranno cosi circa gli studenti e relativi accompagnatori che raggiungeranno Collodi a bordo di 16 pullman messi a disposizione da Cosea e vivranno una giornata speciale. Il progetto educativo Pinocchio fa la differenza ha coinvolto nell'edizione , oltre alle 42 classi terze primarie dei Comuni Soci di Cosea Ambiente SpA, altre 63 classi terze primarie di scuole appartenenti a Comuni gestiti da altre aziende del settore: Geovest Srl per la pianura nord occidentale della Provincia di Bologna, Valfreddana ecuperi per la Provincia di Lucca, e Poliservice per la Provincia di Teramo. I bambini delle terze hanno ricevuto gratuitamente nel Settembre scorso il diario scolastico Pinocchio fa la differenza, strumento didattico appositamente studiato per conoscere e incentivare la raccolta differenziata dei rifiuti, il riciclo di oggetti e materiali ela sostenibilità ambientale. Insegnanti e alunni hanno potuto seguire durante tutto il corso dell'anno scolastico un percorso formativo di educazione ambientale creato per le scuole, servendosi del diario ediun gioco interattivo sul sito web L'alunno che in ogni classe terza partecipante al Concorso ha risposto più correttamente ai questionari di verifica previsti è Gianni Zaccanti importante realtà sarebbe un risveglio per Porretta e tutto il comprensorio e credo che questa potrebbe essere una grande opportunità. La gestione di un imprenditore qualificato e preparato come Pavanello sarebbe la garanzia di un sicuro successo, le acque inoltre se ben gestite possono essere fonte di reddito per tutti gli operatori locali, certo con le concessioni occorre fare chiarezza, per non essere succubi di chi amministra un bene pubblico, che però può dare e togliere a sua discrezione. 4) Come giudichi la classe politica della nostra regione, dalla regione stessa ai comuni? Ho ottimi rapporti con gli amministratori locali dei Comuni, della Città Metropolitana, della egione anche se negli ultimi anni l'azienda mi ha occupato tanto, non lasciandomi spazio per altre attività, in questo momento debbo confermarvi che quando sento parlare un politico in tv cambio velocemente canale, purtroppo i politici attuali non ne condivido il tono, il metodo e soprattutto l'arroganza ela presunzione, sembra che tutti abbiano frequentato la stessa scuola, dovrebbero aver fatto un'esperienza di lavoro, allora sicuramente si comporterebbero e parlerebbero con un tono differente non arrogandosi la verità indiscussa come avviene, credo che con questa classe politica non andremo molto avanti. Credo anche che l'attuale classe Politica abbia molto da riflettere e da imparare prima di vivere a palazzo occorre aver vissuto una vita vera, piena di sacrifici edi una continua ricerca per fare il meglio come ci avevano insegnato i politici veri, pur con iloro difetti che anziché essere urlatori come quelli attuali riflettevano, mediavano molto e dopo aver ascoltato tutti, decidevano. 5)Quali sono i tuoi rapporti con i nostri amministratori locali? apporti di grande collaborazione anche se spesso purtroppo sono accaduti fatti spiacevoli che tutti conosciamo, ma il tempo porta sempre a dimenticare le cose brutte esi ricomincia da capo, l'importante è che le brutte esperienze passate ti aiutino nel futuro a non fare più errori, edèper questo che negli ultimi anni mi sono momentaneamente allontanato. 6) La tua opinione sulla nuova legge del lavoro targata enzi, Job Act, potrà servire afare riprendere l'occupazione elo sviluppo? Si questa legge come tante altre cose che enzi sta provando a fare, ha la sembianza di un'opera incompiuta, le cose fatte a metà possono temporaneamente dare un pò di fumo negli occhi, ma non sono mai risolutive, il nostro Paese, èil fanalino di coda CLLDI: PEMIAZINE DEGLI AMBASCIATI VEDI stato quindi scelto come Ambasciatore Verde. ltre al diario Pinocchio fa la differenza, come detto dedicato alle classi terze primarie, sono stati distribuiti gratuitamente da Cosea Ambiente SpA anche il diario Pinocchio risparmia l'energia alle classi quarte primarie, il diario Pinocchio rispetta l'ambiente alle classi quinte primarie, e il Quaderno comunicazione scuola/famiglia alle classi secondarie inferiori, per un totale complessivo di diari e quaderni scuola/famiglia. L.B. dell'europa, manca un progetto chiaro per il futuro non dobbiamo illuderci della ripresa ventilata, appena la BCE non metterà più liquidità saremo di nuovo tutti fermi, anzi ne pagheremo le conseguenze, perché in Italia è troppo difficile fare Impresa, non avendo certezze solo lacci e lacciuoli, pensiamo ai processi che durano decenni ese non si ha solidità le aziende chiudono, la scuola che è arretrata e non premiante, le infrastrutture che costano allo stato mediamente il doppio degli altri paesi, ma allora come possiamo reagire a questa situazione, non basta fare piazza pulita dei dirigenti incapaci, bisogna avere vicino collaboratori validi e distanti dalla politica per non essere con essa collusi. 7) Eil Corno alle Scale come giudichi la situazione esoprattutto ci sono prospettive di crescita reale? Il Corno è uno dei gioielli del nostro territorio e per chi come me ama la montagna lo riconosce come la palestra naturale dell'emilia omagna, peccato che non si sia mai voluto aiutare chi credeva nel Corno e chi nel Corno ha investito tempo e denaro, sono stati tanti dal dopoguerra ad oggi, il peccato è che nonostante tanti tentativi fatti nessuno sia riuscito a consolidare il suo lavoro, e qui tanti amministratori pubblici dovrebbero riflettere sul proprio operato. Certo èun progetto difficile e impegnativo ma come tutti i progetti se ci si impegna ecisi crede si può riuscire ad ottenere un buon risultato, dovremmo essere più collaborativi e anche la Politica dovrebbe avere un occhio di riguardo per questi territori, non chiediamo certo quello che viene investito sulla riviera, dovrebbero solo darci qualche spicciolo da ben gestire per garantire a chi in questo territorio abita di poter sopravvivere, basterebbe fare un po' meno di Politica eunpò più di Economia Territoriale. 8) Parliamo ora della tua azienda; come vanno le cose eaquali progetti futuri stai lavorando? E' un momento molto difficile per tutte le aziende, occorre impegnarsi particolarmente a fondo con nuovi progetti e forti investimenti, il mercato è sempre più competitivo e lavorare nel nostro territorio sicuramente crea qualche problema in più, speriamo che le scelte politiche future siano aperte eunpò più attente ai nostri territori eai nostri bisogni. Giacomo Martini Stabilimento Cafitta CMPLETATIILAVI DELLA SS 64 Come una tela di Penelope durata più di dieci anni. Venerdì 8 maggio anche il tratto stradale della nuova Porrettana (ss 64) che collega la frazione gaggese di Silla alla località Cà dei Ladri è stato completato e pertanto aperto al traffico. Quello da Marano acà dei Ladri era stato inaugurato alcuni mesi fa :si può ora scorrere tranquillamente da Vergato a Ponte della Venturina, by-passando i centri abitati di iola e Porretta. Sempre con riferimento alla Porrettana, il Consiglio metropolitano di Bologna (nella seduta del 27 maggio) ha approvato un odg nel quale impegna sindaco e giunta della Città metropolitana ad inoltrare un formale sollecito all'anas riguardo la disastrosa situazione in cui versa l'importante infrastruttura (manto stradale in condizioni preoccupanti, con buche e avvallamenti che rendono difficoltosa e addirittura pericolosa la circolazione) earichiedere allo stesso ente un tempestivo sopralluogo in zona, al fine di sincerarsi della gravità della situazione e della necessità di urgenti lavori di manutenzione straordinaria; inoltre di informare il Consiglio sugli sviluppi futuri esu eventuali provvedimenti assunti da ANAS. Paolo Natalini Statale 64

6 6 La Próstuma opróstima, se da un lato significò un luogo in vista, esposto ovvero secondo la terminologia luciliana un eventuale posto per l'imbrigliamento di muli e cavalli, tali significati si mantennero nella loro latinizzazione, sia conservando il rho ( ρ) greco preposizionale ovvero la erre () r latina, sia eliminando quest'ultima. Tra ifilologi che sostennero l'eliminazione, come accennai, ci fu Salmasio ( postŏmis, ĭdis ), mentre per il mantenimento ( prostŏmis, ĭdis ) ricordo il canonico e filologo francese Dausquio, cioè Claude Dausque, latinizzato in Claudius Dausqu(e)ius Sanctomarius ovvero di Sante-Marie ( ). Anche il mutamento vocalico fu un fatto naturale nel passaggio dal greco classico e bizantino al latino classico, da questo al latino volgare ed ecclesiastico, da questi al volgare italiano. In greco esistettero anche vari verbi, significanti l'azione di imbrigliare i cavalli odi mettere il morso a quelli ( προ-στ θημι, πι-στομ ζω, πι- στομ τζω, ecc.), ma i omani usarono altri frasarii ( addĕre frena equis, equo frenum inicĕre, equos frenāre, ecc.), fatto che rafforza il grecismo ed i suoi significati. Torniamo alla via medioevale Porrettana, come continuo a chiamarla per comodità, restando ancora sul seguente importante tratto di sottocrinale edi crinale ed utilizzando gli odierni toponimi come riferimento: Lizzo o Lizo, PróstumaoPróstima, Monte Gudello pavanese, Monte Gudello suvianese o bolognese, Fontana Giannerino, (casa dell') momorto (toponimo esistente già nel Settecento), crocevia di Ca' del Cucco, dove si potevano e si possono scegliere due distinti itinerari per raggiungere la Toscana (via Badi etreppio; oppure giù per Moscacchia al pertugio o passo di Taviano vecchio). Per capire l'importanza storica viaria della zona pavanese, sottostante alla via, e che circa dalla località detta di Monte Gudello, posta poco sotto l'omonima cima (687,8 m), tutta suvianese, a forma di un semipetalo mistilineo, fa scendere i suoi confini giù nella Limentra della Sambuca (a sud mediante il rio di Majolo, sfociante presso l'antistante sbarra della stradina che porta alla MAGGI - GIUGN 2015 PETTANA: MNTE GUDELLEL'AUGUTI PEDUT (IV ) PE ABITAE INSIEME Una casa, per viverci serenamente insieme anche se con differenti abilità personali, come una grande famiglia dalle preziose sinergie. La casa - come scrisse John uskin, critico inglese dell'ttocento è il rifugio, non soltanto da ogni torto ma anche da ogni paura, dubbio e discordia. Sarà inaugurato giovedì 4 giugno alle ore 17,30, al numero 202 di via Mazzini a Porretta Terme, il nuovo appartamento per l'attuazione del progetto Abitare Insieme delle associazioni locali Per Mano di Castel di Casio e 1x1 insieme di Borgo Capanne (Granaglione). Parteciperanno: Don Lino Civerra (parroco di Porretta Terme), Gherardo Nesti (sindaco di Porretta Terme), Nadia Panichi (presidente Per Mano ), Angelo Fioritti (direttore sanitario Ausl Bologna), Elisabetta Vecchi (direttrice distretto di Porretta Terme), Valeria Cavallina (responsabile Unità Attività Socio Sanitaria), Ambrogina Bertone (UASS) e Danilo asia (presidente CUF). Con loro ci saranno naturalmente i ragazzi e gli educatori. Alla fine, un socializzante aperitivo per tutti. Gi organizzatori ringraziano particolarmente, per il contributo dato alla realizzazione del progetto, la Parrocchia e l'associazione S. M. Maddalena, la compagnia teatrale I Pronipoti di Lollo, la Fondazione CaisBo, le banche Mediolanum e BCCAlto eno. Paolo Natalini Monte Gudello pavanese, forse l'augutio perduto diga di Pavana e che sta poco più avanti del Molino Guccini ed a nord nella zona detta Il Mazzone (sottostante Serra Marlesca), di faccia a Ponte della Venturina ovvero al eno, che nei pressi riceve la foce della Limentra della Sambuca), in questi ultimi anni ho voluto percorrerla a dovere, avvalendomi in particolare delle conoscenze dei proprietari dell'acutangolo territoriale di Monte Gudello pavanese e di recente anche di Bruno Lorenzelli, residente nella località detta Il Giardino (toponimo già riscontrato nel Cinquecento), cuore del citato semipetalo territoriale pavanese. I coniugi Gilberto Tovoli e Lambertina Biagioli, mi hanno descritto e fatto conoscere la zona citata. Marco Biagioli, nonno della Lambertina, fu tra coloro che dovettero abbandonare le terre e le proprie case, sommerse dall'acqua del lago artificiale di Suviana ( ), progettato fin dal 1920 esi stabilì proprio qui a Monte Gudello. Fu Vilma Guglielmi, suvianese, coniuge del figlio Luigi Biagioli, la persona che tramandò le storie anche viarie di questi luoghi, a sua volta ascoltate dagli antenati, ed a ricordare che lì a Monte Gudello, in una loro casa e nella piccola area verde limitrofa vi sono tracce di un monastero di monache. Bruno Lorenzelli mi indicò l'ultimo tratto, ormai LA SCALA DELLA CHIESA DEI FATI La commissione per il restauro della scala e dei gradini della chiesa dell'immacolata Concezione (o dei Frati ) di Porretta Terme, dopo l'apertura della buste relative alle varie ditte partecipanti ha deliberato di affidare il lavoro all'impresa Nello Cav. Lenzi e soci, per un importo complessivo di euro ingraziamo tutte le ditte che hanno partecipato alla gara comunica il parroco Don Lino Civerra i lavori inizieranno a settembre Nel frattempo è stata avviata una raccolta fondi con l'iniziativa 'Il Gradino della Memoria' mediante la quale è possibile acquistare un gradino della nuova scalinata (od anche una parte di esso) in memoria dei propri cari. Il costo di un gradino èdi 300 euro, di metà gradino 150 euro. L'offerta è libera. Il progetto di riqualificazione, con la messa in sicurezza del Largo dedicato a padre Emanuele Grassi (sagrato chiesa) che prevede lavori sulla rampa d'accesso per disabili con ringhiera, gradinata e selciato è esposto al pubblico nell'ingresso, come pure un foglio indicante le donazioni già fatte. Per informazioni più dettagliate rivolgersi a Leonardo Antonelli (cell ) oppure alla segreteria parrocchiale (tel ). Paolo Natalini Chiesa frati cappuccini Porretta Direttore esponsabile: Giacomo Martini Coordinatore: Salvatore Augelli Paolo Gestri Graficaeimpaginazione: Primiano Augelli edazione: Via Mazzini 7 Porretta Terme Tel/Fax Stampa: Galeati s.r.l.-imola LA BAZ Z A divorato dai campi, della via che da Treppio per ii Giardino scendeva a Serra Marlesca, per giungere alla Castellina e poi a Porretta. Ancora oggi essa è ricordata come la via dei Treppi, cioè dei treppiesi, a ricordo di quando anche questi abitanti di Treppio passavano da qui, dal Giardino, per raggiungere Porretta e viceversa. Tuttavia c'erano altre importanti strade che dal crinale di Monte Gudello, scendevano al ponte detto Pontaccio, per giungere a Pavana e viceversa. Lo storico bolognese padre Cherubino Ghirardacci ( ) tra le località confinarie pistoiesi che dovevano rispettare i patti di pace, stabiliti nel 1298 coi Bolognesi nel cuore dell'appennino, citò la localita Augutio o Auguzio (Historie, I tomo, libro XI, 1596, p. 363), che nessuno fino ad oggi è mai riuscito ad identificare, compreso il noto storico e geografo Emanuele epetti ( ). Mi viene da pensare che proprio la località pavanese di Monte Gudello o Montegudello già Acutello, posta in quest'ultimo originale lembo strategico, ad angolo acuto, incuneato per poco tratto nella via e nel territorio medioevale suvianese verso l'omonima cima, potrebbe avere avuto proprio il nome di Augutio (Monte Agutello, Acutello nel Settecento), ricordato dal Ghirardacci, poi perduto. Peraltro questa fu una delle zone più combattute edi transito tra Pistoiesi e Bolognesi, visto anche il toponimo del poco distante Poggio alla Guardia. Quanto s'è detto affonda le proprie radici nei precedenti secoli medioevali ed apre un importante capitolo su questo territorio pavanese di transito, inerpicato sul versante destro della Limentra della Sambuca. Gli abitanti di questa zona nei tempi andati venivano apostrofati come spinaioli, ossia gente che vive tra gli spini, dagli antistanti conterranei pavanesi, residenti sul versante di sinistra della Limentra. Per contrappeso questi furono apostrofati con l'epiteto di acquaioli, come se fossero gente di poco conto. PierAngelo Ciucci LA PESIA DI CHIAPPELLI Dentro mi scuote un'assidua verità, dice: cerca di comprendere bene l'altro: questoèl'inciampo spinoso da superare per la buona salute dell'umanità nel mondo allora sprona tuoi sensi-cuore-mente siano una sola energia raggiante luce nell'anima dell'altra persona che pure prontaafarsi comprendere non saprà esprimere tutta se stessa sì,èin tutti un mistero eci domina e nonèuno spento astroèun sole acceso che giace nel profondo dell'essere nostro-: Che giace nel profondo dell'essere nostro-: riusciremoafarlo risorgereapieno affinché c'illuminiipensieri le parole gli sguardiigestiipassi e tutte cancelli l'ombre empie quasi scolpite su questa terra di tuttiedi nessuno?: -da Dentroil tempo - Genesi - Torino Walter Chiappelli CME SI CLLABA La collaborazione a La Gazzetta dell'appennino è gratuita. Non ci sono limiti circa i temi da trattare, a parte il buon gusto eil rispetto della legge. Naturalmente gli autori si assumono la responsabilità delle opinioni espresse e della veridicità dei fatti descritti. I testi debbono riportare sempre le seguenti indicazioni circa l'autore: Nome, Cognome, professione o qualifica, anno di nascita, indirizzo, telefono. Saranno tuttavia accolte eventuali richieste di omettere la firma o di utilizzare uno pseudonimo. La redazione di riserva il diritto di apportare agli articoli eventuali tagli o modifiche di forma (rispettando il senso ela sostanza) edi scegliere il materiale per la pubblicazione in base al suo insindacabile giudizio circa l'interesse generale degli argomenti e la qualità dei testi. In ottemperanza alla Legge 675/96, l'editore garantisce la riservatezza dei dati forniti dai collaboratori, dai fornitori e dai clienti; e la possibilità di richiedere (con comunicazione scritta) la lotro rettifica o cancellazione. Le informazioni custodite nel nostro archivio verranno utilizzate solo per le operazioni relative alla produzione del giornale.

7 Gazzetta la dell Appennino STUDI AMMINISTATIV FNTANA di FILMENA FNTANA Associato A.N.A.P.I. n. iscrizione Z950 MAGGI - GIUGN 2015 AMMINISTAZINI CNDMINIALI riceve su appuntamento a Porretta Terme via Stazione 4 051/ a Vergato piazza IV Novembre 5/1 051/ Cell NTIZIE 7 Azienda Agricola Franzaroli Dal produttore al consumatore garanzia di Qualità LA BAZ Z A PESENTE SUL TEITI CN LA NSTA PDUZINE LEGATA AL PEID Infoline: Federico Matteo LE NSTE FFETE DEL PEID GNFII ADDMINALI? La pancia gonfia èun disturbo che può avere carica o Tilia tomentosa, tisane di Melissa e numerose cause: eccessiva introduzione di Passiflora, semi di Finocchio e Anice in aria durante i pasti (pasto frettoloso, infusione, spesso aiutano a risolvere il masticazione non adeguata, parlare durante il disturbo. Essenziale è, poi, il riequilibrio della pasto, eccessiva assunzione di bevande flora batterica intestinale con yogurt (se non si gasate, ecc.); assunzione di particolari è intolleranti) e probiotici, da assumere alimenti (fagioli, ceci, lenticchie) che lontano dai pasti, eil mantenimento di una provocano fermentazioni intestinali; funzione epatica efficiente (utile ad es. stitichezza o diarrea; sindrome del colon l'assunzione di inositolo). Anche la irritabile dovuta a stati di ansia e/o cattiva floriterapia viene in aiuto. In aggiunta a alimentazione; utilizzo di farmaci quanto detto sopra è possibile associare tre antidepressivi / antibiotici / antinfiammatori; fiori di Bach specifici: Mustard (dalle intolleranze alimentari. Nelle donne il proprietà antidepressive); Gentian (per i gonfiore addominale è peggiorato malinconici) e Willow (per "addolcire" la dall'approssimarsi del ciclo mestruale. rabbia). Per informazioni e consulenze Escluse patologie del tratto intestinale, personalizzate: l'infiammazione dovuta al cibo introdotto èla causa più frequente del disturbo, che si manifesta, in genere, con gonfiore, tensione addominale, senso di pesantezza alla bocca tel Massimo Bernardini naturopata, studioso Di discipline naturali dello stomaco, e dolori al colon, adestra e/o a sinistra. La prevenzione si basa sull'utilizzo di un'alimentazione variata, senza ripetere l'assunzione sistematica degli stessi alimenti; sull'accortezza di iniziare il pasto con un pezzetto di frutta o verdura cruda; su una masticazione lenta che porti ad assaporare il cibo introdotto earidurre le fermentazioni intestinali. La naturopatia suggerisce un'alimentazione dissociata che eviti l'assunzione all'interno dello stesso pasto di amidi (pane, pasta, riso, pizza) e zuccheri; di amidi e proteine; la riduzione temporanea di Tilia tomentosa legumi; l'utilizzo di verdure preferibilmente cotte; il consumo di frutta a colazione o prima di pranzo; l'introduzione di alga kombu che oltre a limitare i processi fermentativi, contiene nutrienti utili alla salute della mucosa intestinale. Alcuni cibi, quali carote, finocchi, albicocche, ananas, mela, miele, mirtilli, peperoncino, possono essere utilizzati per le loro proprietà antifermentative, emollienti e regolarizzanti del tratto intestinale. Preparati erboristici, come Ficus Ficus carica 100kg di patate rosse a pasta gialla 100kg di patate pasta gialla Dal 4 luglio al 12 settembre avrà luogo presso il Comune di Lizzano in belvedere e di Porretta terme la terza edizione della rassegna musicale Vox Vitae, la quale grazie anche al successo dei suoi primi due anni di attività, ein particolar modo dell'evento realizzato per la chiusura della seconda edizione, edi apertura per la festa crocifisso "La resurrezione" di George F.Hændel, si può definire come una delle più importanti realtà culturali e musicali (di stile "classico") del nostro territorio insieme ad alcune rassegne quali "vivi e ascolta la montagna", "voci e organi dell'appennino" sia per il prodotto musicale di altissima qualità, sia per la professionalità con la quale agisce sul territorio. Non a caso, il premio (uno dei tanti) ricevuto per l'evento del 6 settembre 2014 da Giorgio Napolitano, la medaglia di rappresentanza del presidente della epubblica, è prova di questa professionalità e dell'alto livello al quale l'associazione Vox Vitae può arrivare. La terza edizione della rassegna, aprirà il 4 luglio, alle ore 16:00, presso l'oratorio di San occo nella chiesa parrocchiale di Porretta terme, in occasione dell'inaugurazione della mostra pittorica dedicata ad Alessandro Tiarini organizzata dal gruppo di studi locale Nueter, E vedrà la presenza dell'ensemble vocale strumentale Accademia dei Galanti per collaborare alla presentazione dei dipinti con un commento musicale idoneo e inerente ai soggetti. Il 1 agosto presso la chiesa dei Santi Giacomo e Anna di Pianaccio, in Lizzano, alle 21:00 andremo riscoprire i tesori della musica medievale e degli albori dell'organo, insieme alla scola gregoriana della cattedrale di San Pietro in Bologna edel suo organista titolare il Maestro Gallo. L'8 agosto alle 21:00 presso la chiesa parrocchiale di Porretta terme avremo un importantissimo evento, che vuole sancire una 100kg di patate rosse a pasta bianca 100kg di patate pasta bianca 3 ASSEGNA MUSICALE VX VITAE tradizione con il territorio a livello artistico e musicale: la seconda edizione dell'oratorio in forma scenica. Quest'anno, dopo il successo de "La resurrezione" avremo il grandioso oratorio "Il diluvio universale" di Michelangelo Falvetti. Eseguito dal coro e orchestra Euridice. Infine il 12 settembre alle 21:00 presso il teatro Testoni di Porretta avremo un ensemble vocale e strumentale da Arezzo, che ci presenterà un allegro e gioioso spettacolo in musica: "Il festino del giovedì grasso" di Adriano Banchieri, che ci proietterà nelle musiche e nelle danze del carnevale di Venezia. L'associazione Vox Vitae inoltre vuole realizzare un grande progetto per il nostro territorio: salvare l'organo storico monumentale della chiesa parrocchiale di Porretta, che necessita di un intervento di manutenzione straordinaria molto urgente. Tutti gli eventi della rassegna sono infatti a ingresso libero e le offerte raccolte saranno devolute per il recupero di questo magnifico strumento. Per info: le donazioni posso essere fatte anche sull'iban della parrocchia di Santa Maria Maddalena: it 03 N causale - donazione pro rgano L.B.

8 Anche quest'anno si svolgerà la seconda edizione del concorso per sigle musicali inedite a tema, nell'ambito del Festival Nazionale dell'acqua, organizzato dall'unione dei Comuni dell'alto eno, concorso nazionale per canzoni con parole e musiche inedite dedicate al tema dell'acqua, organizzato in collaborazione con la Pro Loco di Vidiciatico e l'associazione Culturale Emozioni, con serata finale sabato 11 luglio nella piazza di Vidiciatico alle 20:30. ltre al vincitore del concorso, il cui brano diventerà la sigla della seconda Edizione del Festival dell'acqua che si svolgerà dal 24 al 27 settembre, sono previsti premi per il secondo e il terzo classificato e riconoscimenti della critica, al miglior testo e alla migliore musica. Nell'occasione tutti i finalisti saranno ospiti della Pro Loco di Vidiciatico. I equisiti sono oltre al vincolo del tema dell'acqua, il brano in lingua italiana non dovrà superare i tre NTIZIE 8 minuti, senza distinzione di genere musicale. La partecipazione è gratuita e aperta sia ai singoli sia ai gruppi musicali. La giuria sarà composta da tecnici esperti del settore e rappresentanti degli enti organizzatori. Il fine del concorso è valorizzare l'acqua, individuata dall'unione Alto eno come l'elemento distintivo e qualificante del nostro territorio e della qualità ambientale che lo caratterizza; promuovere la cultura del canto e della musica, fornendo ai giovani artisti partecipanti un'occasione d'incontro con operatori artistici, culturali e professionali del settore. Per informazioni telefonare al oppure il regolamento e scheda di partecipazione sul sito e sulla pagina Facebook Mostra il tuo talento. Le iscrizioni chiuderanno il 30 giugno 2015 FedericoAugelli MAGGI - GIUGN 2015 Gazzetta la dell Appennino LA BAZ Z A LA FANFAA CAABINIEI AL SUL FESTIVAL Porretta Terme: Novità molto interessante per la serata iniziale del Porretta Soul Festival quest'anno (23 Luglio). Grazie ad una felice idea del Capitano Luigi Ingrosso, Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Vergato e della collaborazione del Comune di Porretta l'apertura del festival sarà fatta dalla Fanfara del III eggimento Carabinieri Lombardia diretta dal Maestro Maresciallo Antonio Bagnolo. Il repertorio sarà esclusivamente dedicato ai classici della musica soul e rhythm & blues con un omaggio a James Brown e tis edding. I30 elementi della fanfara avranno alcuni ospiti d'eccezione, come il trombonista Mike inta eil sassofonista Sax Gordon che fanno parte della house band del Porretta Soul Festival. L'evoluzione della Fanfara dei Carabinieri ha origine nel 1820, alcuni anni dopo la fondazione del Corpo dei Carabinieri eali (avvenuta nel 1814), quando vennero arruolati i primi militari trombettieri chiamati "Trombetti". Dopo l'unità d'italia, con egio Decreto del 18 giugno 1862 vengono ufficialmente assegnati alla Legione Carabinieri Lombardia: un brigadiere, un vicebrigadiere e quattro carabinieri a cavallo per disimpegnare i servizi di trombettiere. Da questo iniziale nucleo si evolverà, nel corso degli anni, la Fanfara della Legione Carabinieri "Lombardia" che, nell'inverno del 1946, dopo la reintroduzione dei Battaglioni Mobili Carabinieri, diventerà Fanfara del 3 Battaglione e successivamente, il 22 dicembre 2014, assumerà l'attuale denominazione. Il termine Fanfara è rimasto legato al complesso bandistico nel corso dei secoli anche se l'attuale organico è in realtà quello della Piccola Banda Vesselliana che prevede anche strumenti ad ancia e percussioni. Tale i n e s a t t a denominazione deriva dal fatto che, come già detto, le prime formazioni erano composte principalmente da trombe e comunque esclusivamente da strumenti ad ottone. Attualmente la Fanfara, ai tradizionali compiti svolti durante parate e cerimonie militari, affianca una intensa attività concertistica con un ampio repertorio che va dalle tradizionali marce militari ai brani classici, a quelli moderni e contemporanei. ltre ai diversificati ed importanti impegni affrontati in ambito nazionale la Fanfara vanta anche numerosi interventi all'estero; tra questi possiamo citare le tournée in Germania, Spagna, Francia, Bulgaria, nel Liechtenstein, la partecipazione all'exp 2010 a Shanghai in Cina ela serie di concerti atoronto ed in ntario (Canada) nel 2014 per ifesteggiamenti del bicentenario della fondazione dell'arma dei Carabinieri. Diretta dal Maresciallo rdinario Andrea Bagnolo che dopo aver frequentato il corso presso la Banda centrale dell'arma dei Carabinieri in oma è stato destinato dal Comando Generale a questo incarico. Il Capo Fanfara ha iniziato a studiare pianoforte in giovane età e qualche anno più tardi intraprende lo studio del jazz e della composizione. E' iscritto da molti anni alla SIAE ed ha al suo attivo numerose composizioni originali e arrangiamenti per varie formazioni. E' laureato a pieni voti in Musica d'uso presso il conservatorio Martini di Bologna ein Musica Applicata presso il c onservatorio Fanfara dei carabinieri Frescobaldi di Ferrara. L'organico base ècostituito da un flauto, cinque clarinetti soprani, un fagotto, un sax alto, un sax tenore, un sax baritono, un corno, quattro trombe, due flicorni soprani, tre tromboni, due bassi tuba, un contrabbasso, un pianoforte elettrico, una b atteria e percussioni. FedericoAugelli Preventivieconsulenze gratuite La Pulizia, l igiene ed il prezzo sono il nostro forte. Il ns. Personale vanta oltre 15 anni di esperienza! Professionalità ed aggiornamento continuo. Pulizie civili e industriali Facchinaggio Segnaletica orizzontale Disinfestazione derattizzazione Servizio neve Progettazione e manutenzione aree verdi Assistenza all infanzia in contesti Socio - educativi Parco auto Piazza Mons. A. Smeraldi, 6 Porretta Terme (B) tel fax

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Approvato con Deliberazione consiliare n 94 del 21 giugno 2004 INDICE Articolo

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte DOCUMENTI 2013 Premessa 1. Sul quadro istituzionale gravano rilevanti incertezze. Se una situazione di incertezza è preoccupante

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi La Regione Puglia nel percorso del POAT DAGL Laboratori e sperimentazioni per il miglioramento della qualità della

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA E I RAPPRESENTANTI DEI GOVERNI DEGLI STATI MEMBRI, I. INTRODUZIONE

IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA E I RAPPRESENTANTI DEI GOVERNI DEGLI STATI MEMBRI, I. INTRODUZIONE C 183/12 IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea 14.6.2014 Risoluzione del Consiglio e dei rappresentanti dei governi degli Stati membri, riuniti in sede di Consiglio, del 21 maggio 2014, sul piano di

Dettagli

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Anno Scolastico 2013-2014 PERSONE IN CAMMINO OLTRE LE FRONTIERE PER RICONQUISTARE IL FUTURO Premessa Il Concorso Sulle vie dell Europa è promosso

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO FONDAZIONE FORENSE DI PESARO Palazzo di Giustizia, Piazzale Carducci n. 12 GUIDA PRATICA ALL ACQUISTO DI IMMOBILI ALL ASTA Perché acquistare un immobile all asta? Acquistare all asta è spesso più conveniente.

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Senato della Repubblica

Senato della Repubblica Senato della Repubblica Commissioni riunite 10 a (Industria, commercio, turismo) e 13 a (Territorio, ambiente, beni ambientali) Audizione nell'ambito dell'esame congiunto degli Atti comunitari nn. 60,

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Project Work. La campagna di sensibilizzazione sull affido familiare

Project Work. La campagna di sensibilizzazione sull affido familiare Project Work La campagna di sensibilizzazione sull affido familiare Autori Barbara Gastaldin, Elisabetta Niccolai, Federica Lodolini Servizi ASP Seneca Distretto Pianura Ovest, Servizio Sociale Minori

Dettagli

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO in collaborazione con Il contesto di riferimento BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO L obiettivo fissato dall Unione Europea che si prefiggeva di raggiungere una ricettività del 33% dei nidi e in generale

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Maggio 2015 Scusi presidente, ma il commercio equo e solidale è profit o non profit? La

Dettagli

Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali. Sezione I: Ente aggiudicatore. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto

Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali. Sezione I: Ente aggiudicatore. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto 1/ 14 ENOTICES_alessiamag 14/11/2011- ID:2011-157556 Formulario standard 6 - IT Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Luxembourg

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

2013-2018 ROMA CAPITALE

2013-2018 ROMA CAPITALE 2013-2018 ROMA CAPITALE Proposte per il governo della città Sintesi stampa IL VINCOLO DELLE RISORSE ECONOMICO-FINANZIARIE Il debito del Comune di Roma al 31/12/2011 ammonta a 12,1 miliardi di euro; di

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI E GESTIONI GENERALI - UFFICIO APPALTI. Città: TRENTO Codice postale: 38100

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI E GESTIONI GENERALI - UFFICIO APPALTI. Città: TRENTO Codice postale: 38100 Automa di TrentoUNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (352) 29 29-42670 E-mail: ojs@publications.europa.eu Info

Dettagli

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA REGOLAMENTO PER LA EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, SOVVENZIONI ED ALTRE AGEVOLAZIONI ART. 1 FINALITA 1. Con il presente Regolamento la Comunità della Valle di Cembra, nell esercizio

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

Codice univoco Ufficio per fatturazione elettronica: UFNGS6

Codice univoco Ufficio per fatturazione elettronica: UFNGS6 54 Distretto Scolastico ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE AD INDIRIZZO MUSICALE De Amicis Baccelli di Sarno (Sa) Sede Legale: Corso G. Amendola, 82 - C.M.: SAIC8BB008 - C.F.:94065840657 E mail:saic8bb008@istruzione.it

Dettagli

11. Risorse ed aspetti organizzativi dell'agenzia

11. Risorse ed aspetti organizzativi dell'agenzia 11. Risorse ed aspetti organizzativi dell'agenzia 11.1 La nuova organizzazione dell'agenzia L'attuazione del disegno organizzativo delineato dal regolamento sull'organizzazione ed il funzionamento dell'agenzia

Dettagli

L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA

L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA L ATTUAZIONE DELLA LEGGE 56/14: IL RIORDINO DELLE FUNZIONI DELLE PROVINCE E DELLE CITTA METROPOLITANE E L ACCORDO IN CONFERENZA UNIFICATA Roma 3 luglio 2014 PREMESSA La legge 7 aprile 2014, n. 56, Disposizioni

Dettagli

DEFINIZIONE DELLE COMPETENZE E DELLE MODALITA PER ACCERTAMENTO DELLA RESPONSABILITA DISCIPLINARE IN CAPO AI DIPENDENTI DELL ERSU DI CAMERINO.

DEFINIZIONE DELLE COMPETENZE E DELLE MODALITA PER ACCERTAMENTO DELLA RESPONSABILITA DISCIPLINARE IN CAPO AI DIPENDENTI DELL ERSU DI CAMERINO. 5 del consiglio di Amministrazione 242 Allegato A DEFINIZIONE DELLE COMPETENZE E DELLE MODALITA PER ACCERTAMENTO DELLA RESPONSABILITA DISCIPLINARE IN CAPO AI DIPENDENTI DELL ERSU DI CAMERINO. Art. 1 Oggetto

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 Presidenza Comm. Graziano Di Battista Positive anche le previsioni degli imprenditori per il futuro. Unico elemento negativo l occupazione che da gennaio alla

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale 1 1 LEGGE REGIONALE 24 giugno 2002, n. 12 #LR-ER-2002-12# INTERVENTI REGIONALI PER LA COOPERAZIONE CON I PAESI IN VIA DI SVILUPPO E I PAESI IN VIA DI TRANSIZIONE, LA SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE E LA PROMOZIONE

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE Ricerca condotta dall Ufficio della Consigliera di Parità sul personale part time dell Ente (luglio dicembre 007) INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ

CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ A) ASPETTI GENERALI SU CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD na Carta di Credito TOP senza uguali sul mercato. Per gli Associati che non vorranno o non potranno avere

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 La spesa complessiva

Dettagli

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Roger Read. Architetto e Urbanista Segretario Generale di METREX, la Rete delle Regioni e delle aree metropolitane europee

Roger Read. Architetto e Urbanista Segretario Generale di METREX, la Rete delle Regioni e delle aree metropolitane europee Quale governance per le Aree metropolitane europee? Roger Read. Architetto e Urbanista Segretario Generale di METREX, la Rete delle Regioni e delle aree metropolitane europee METREX Nye Bevan House 2 20

Dettagli

Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime -

Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime - Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime - Progetto Continuità" Scuola dell Infanzia - Scuola Primaria 2010-11 11 Anno Scolastico 2010 Funzioni Strumentali A. Rubino Scuola Infanzia P. Stramonio Scuola

Dettagli

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto LA PROGETTAZIONE 1 LA PROGETTAZIONE Oggi il raggiungimento di un obiettivo passa per la predisposizione di un progetto. Dal mercato al terzo settore passando per lo Stato: aziende, imprese, organizzazioni,

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

Nuove regole per i comitati aziendali europei. Presentazione della direttiva 2009/38/CE

Nuove regole per i comitati aziendali europei. Presentazione della direttiva 2009/38/CE Nuove regole per i comitati aziendali europei Presentazione della direttiva 2009/38/CE A cosa servono i Comitati aziendali europei? I Comitati aziendali europei (CAE) sono enti che rappresentano i lavoratori

Dettagli

DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO

DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO Art. 1 Disposizioni generali 1.1. Per gli anni scolastici 1997-98, 1998-99 e 1999-2000, nell'autorizzazione al funzionamento

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 13 maggio 2013 - Delibera n. 35 INDICE: Articolo

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute The Ottawa Charter for Health Promotion 1 Conferenza Internazionale sulla promozione della salute 17-21 novembre 1986 Ottawa, Ontario, Canada La 1 Conferenza

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 2.1 Principi generali Pag. 2 2.2. Principi di condotta Pag. 2 2.3 Comportamenti non etici Pag. 3 2.3. Principi di trasparenza Pag. 4 3 Relazioni can il personale

Dettagli

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA FORMAZIONE PER LA PA FINANZIATA DAL FSE PARTE II - CAPITOLO 2 LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA PROGRAMMAZIONE DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME

Dettagli

Repower guarda al futuro con fiducia

Repower guarda al futuro con fiducia Repower guarda al futuro con fiducia Giovanni Jochum Quale membro della Direzione di Repower, società con sede a Poschiavo, desidero presentare il mio punto di vista sui fattori che stanno cambiando radicalmente

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

Richiesta di eccezione al trasferimento di licenza

Richiesta di eccezione al trasferimento di licenza Autodesk Inc. United States 111 McInnis Parkway San Rafael CA 94903 www.autodesk.com Richiesta di eccezione al trasferimento di licenza Le licenze del software Autodesk sono in genere non trasferibili,

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Allegato A COMUNE DI ALANO DI PIAVE Provincia di Belluno PIANO TRIENNALE DI AZIONI POSITIVE PER LE PARI OPPORTUNITÀ 2015-2017 (ART. 48, COMMA 1, D.LGS. 11/04/2006 N. 198) Il Decreto Legislativo 11 aprile

Dettagli