Periodico d Informazione dell Amministrazione Comunale di Savignano s.p. (Mo)

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Periodico d Informazione dell Amministrazione Comunale di Savignano s.p. (Mo)"

Transcript

1 Savignano Periodico d Informazione dell Amministrazione Comunale di Savignano s.p. (Mo) Anno XXII - n. 2 - luglio Tassa pagata - Invii senza indirizzo - autorizzazione N del 6/6/1997 della Filiale di Modena delle Poste Italiane Spa Il restauro della Chiesa Parrocchiale

2 Impianto di bitume Parliamone La vicenda degli impianti di conglomerato bituminoso e cementizio ha fatto registrare, al momento di andare in stampa con questo giornalino, un altra puntata. Un comunicato sindacale ha rimproverato all Amministrazione comunale di Savignano la mancata apertura degli impianti di produzione, situati nel polo estrattivo 11 in località Magazzeno. Per saperne di più abbiamo chiesto al Sindaco Germano Caroli di illustrare la situazione. Facciamo anzitutto chiarezza sui fatti comincia a dire il Sindaco. Il Comitato di Tutela del Territorio di Savignano nell agosto 2009 ha segnalato alla Provincia, fra le altre cose, il rischio di inquinamento delle falde acquifere poste appena un metro al di sotto del piano di lavoro. Perciò opportunamente è stato aperto un tavolo tecnico in Provincia stessa. Ai lavori di approfondimento e di valutazione della questione, hanno partecipato i tecnici dell ufficio provinciale competente sulle acque, del Bacino dell Emilia Romagna, dell Arpa e del nostro Comune. Ebbene, in seguito alle risultanze condivise dall intero gruppo tecnico, la Provincia ha chiesto all azienda interessata di adempiere ad alcuni importanti obblighi, i quali sono stati valutati necessari alla indispensabile salvaguardia della risorsa idrica del sottosuolo. Soltanto una volta eseguite le prescrizioni e dopo la verifica di quanto realizzato, gli impianti potranno funzionare. La questione dunque è abbastanza delicata. Certo. Si tratta di questioni che riguardano la salvaguardia dell ambiente, che potrebbe essere seriamente compromesso da attività che non rispondono ai requisiti indispensabili per evitare i rischi di inquinamento. In questo caso specifico si tratta anche delle falde acquifere, ed è inutile che io ribadisca quanto sia preziosa l acqua, o che ricordi le battaglie che anche noi stiamo facendo perché questa risorsa fondamentale resti a gestione pubblica. Insomma, stiamo parlando delle risorse e della salute di tutti. A maggior ragione è più che mai opportuno prendere tutte le precauzioni possibili e fare le cose con il supporto di qualificati pareri tecnici e scientifici. Sull altro piatto della bilancia ci sono posti di lavoro, afferma il sindacato. I posti di lavoro, tanto più in una fase critica come questa, sono senz altro un diritto primario da preservare. Figuriamoci se proprio questa Amministrazione, che sta operando in tutti i modi per risparmiare e dare l aiuto possibile alle famiglie in difficoltà, possa mettere a rischio posti di lavoro a cuor leggero. La questione è molto più complessa, e implica una riflessione approfondita, senza facili proclami. Parliamone. La questione investe anche il nostro modo di concepire il rapporto fra economia e ambiente, fra l uomo e il suo habitat, fra il singolo e la collettività. Se mi passate la frase che può sembrare pomposa, la vicenda coinvolge il nostro stesso modo di vivere il presente e di costruire il futuro. A mio parere, intanto sono molte le domande che ci dobbiamo porre. Tutti siamo d accordo che il lavoro è fondamentale e che i posti di lavoro devono essere tutelati. Dobbiamo però assicurare, attraverso il miglioramento nella costruzione degli impianti, che da questi non derivino danni a scapito di tutta la collettività. Anche la legislazione ha preso una posizione chiara in merito. Infatti. Le stesse norme europee sanciscono che la questione ambientale è prioritaria rispetto ad altre questioni, e ad essa possono essere addirittura sacrificati altri diritti fondamentali. Anche la legislazione italiana stabilisce di dare priorità ad un ambiente sano e al diritto alla salute. Per il diritto al lavoro di oggi si devono sacrificare altri diritti, alcuni dei quali coinvolgono tutta la collettività? Sono domande non facili, che pongono molti dubbi, ma che non possono essere eluse né liquidate con giudizi affrettati o di parte. La soluzione è trovare un equilibrio fra tutti i diritti, che uno non distrugga gli altri. Ma questo vuol dire che dobbiamo cominciare a riflettere seriamente su un mucchio di cose. La Chiesa restaurata Sabato 10 aprile sono stati presentati ufficialmente i risultati del restauro conservativo operato sulla chiesa Parrocchiale Beata Vergine Assunta, al borgo antico di Savignano. All interno si possono ammirare splendidi affreschi del 1700, fra i più belli e meglio conservati di quel secolo di tutta la provincia. Alla cerimonia erano presenti il sindaco Germano Caroli, l architetto Massimo Calzolari, Alessandro Giusti di Your Image che ha curato il restauro. Gli affreschi sono un patrimonio inestimabile di gran pregio, donano emozioni e raccontano dello spirito e dell arte settecenteschi. Appartengono al tesoro dell arte italiana, spesso sconosciuta ai più e trascurata, che grazie alla sensibilità e all impegno di alcuni, vengono recuperati dall abbandono. Meritano una visita. La foto di copertina è di Don Pier Giovanni Gallesi 2 - giugno-luglio 2010

3 Il Registro dei Volontari Individuali Il Comune di Savignano ha istituito il Registro dei Volontari individuali del servizio civico di comunità. In altre parole, meno tecniche (diversamente da come a volte impone il linguaggio degli atti amministrativi), si tratta di un registro al quale può iscriversi il singolo cittadino, senza iscriversi necessariamente a un associazione, e fare qualcosa per la comunità. Gli scopi che si prefigge di raggiungere il Registro sono essenzialmente tre chiarisce il Sindaco Germano Caroli. Uno, promuovere i valori della responsabilità e della partecipazione. Due, rispondere al bisogno e al diritto di ognuno alla dignità di sentirsi utile e non emarginato, in particolare quei cittadini che per questa crisi sono stati estromessi dal ciclo produttivo, speriamo solo temporaneamente, e potrebbero vivere la propria condizione con un senso di sconfitta personale. Tre, mettere a frutto tante energie volontarie per il bene della comunità, che ha necessità di persone che dedichino un po del loro tempo ai tanti servizi che renderebbero la vita migliore per tutti. Cosa possono fare i volontari Naturalmente sono ben definite le attività che si possono affidare ai volontari: custodia, vigilanza e piccole manutenzioni nelle strutture pubbliche; il censimento delle aree verdi urbane e la loro salvaguardia; l assistenza a persone disabili e anziane (per attività di compagnia, accompagnamento, preparazione pasti, riordino dell abitazione, ritiro ricette mediche e acquisto medicinali, ritiro documenti, effettuazioni di piccole riparazioni domestiche ecc.); la collaborazione a migliorare l efficacia dei servizi gestiti dal Comune; il supporto a manifestazioni culturali, sportive promosse dall Amministrazione; il supporto alle associazioni di volontariato; la vigilanza e la custodia davanti alle scuole. Il volontario presta in modo spontaneo e gratuito la propria opera a supporto degli operatori pubblici continua Caroli, e possono iscriversi tutti i cittadini maggiorenni residenti nel Comune di Savignano. La Comunità ha bisogno delle energie e della disponibilità di tutti i cittadini, per far fronte alle esigenze che si moltiplicano a fronte di risorse sempre più ridotte; e per alimentare ulteriormente l identità comunale e rivitalizzare il senso civico e sociale del sentirsi uniti e utili alla collettività. La domanda di iscrizione La domanda deve essere compilata unicamente su moduli predisposti dal 3 - giugno-luglio 2010 Comune. I moduli sono disponibili presso l Ufficio Cultura-Sport-Volontariato: nei giorni ed orari apertura al pubblico dal lunedì al venerdì ; il giovedì anche dalle ore alle ore La domanda deve essere consegnata allo stesso Ufficio, con il certificato di idoneità psicofisica rilasciato dal proprio medico o da altra struttura preposta all attestazione. Il bando integrale è pubblicato sul sito del Comune: Anziani: attenti al caldo Un servizio di Asp, Unione Terre di Castelli, Servizio sanitario regionale A chi si rivolge? A tutti gli anziani soli o in coppia o a tutte le persone che presentano elementi di fragilità, quali: isolamento ambientale, particolari condizioni sanitarie. Quali interventi offre? Diffusione di informazioni sulle corrette modalità per fronteggiare le ondate di calore. Possibilità di attivare interventi di Assistenza Domiciliare finalizzati al monitoraggio, informazione, effettuazione della spesa, controlli telefonici, ecc Possibilità di frequenza presso i Centri Diurni climatizzati, presenti sul territorio sia di anziani non autosufficienti sia di anziani senza particolari problemi di autonomie, con la garanzia del trasporto. A chi rivolgersi? Allo Sportello Sociale del Comune di Savignano: tel All ASP: dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 13 Tel Fax SETTIMO CIELO estetica centro abbronzatura Trattamenti VISO-CORPO con apparecchiatura DIBI SKIN MANAGER Dermoplastica luce multipla (epilazione permanente), fotoringiovanimento antiage Trucco semipermanente - Trucco sposa - Trucco sera - Tattoo Ricostruzione unghie - Depilazione - Pedicure - Manicure Piazza Borsellino, 3 - Savignano s.p. (Mo) - tel

4 La Polizia Municipale di Savignano Dall 1 aprile il Comune di Savignano sul Panaro ha riacquisito le funzioni di Polizia Municipale che in precedenza facevano capo all Unione Terre di Castelli. Oltre alle attuali unità sono state attivate le procedure per l assunzione di altro personale come previsto dai parametri regionali. Nel primo periodo si sono organizzati turni di lavoro e delle attività al fine di garantire una copertura efficiente dei servizi per almeno 12 ore giornaliere, con particolare attenzione alle zone di maggiore interesse per la collettività, alle segnalazioni ed esposti. Con il presidio del territorio negli orari di maggior traffico e saltuariamente in orario serale si intende essere sempre più vicini ai cittadini, capirne le necessità, aumentarne la fiducia e la percezione di sicurezza, migliorare la qualità della convivenza civile, dare risposte concrete e veloci. E stata curata l educazione alla legalità con una presenza costante davanti ai plessi scolastici negli orari di entrata ed uscita, con i consueti corsi di educazione stradale nelle scuole elementari e del patentino alle scuole medie con l obiettivo di instillare nei giovani la fiducia nelle istituzioni, il rispetto del prossimo ma anche dell ambiente, nella speranza di avere domani cittadini sempre più attenti al bene comune ed utenti della strada prudenti. Nel breve periodo Considerato che dal mese di giugno è iniziata la gestione autonoma delle sanzioni amministrative, per agevolare i cittadini nel disbrigo di tutte le pratiche amministrative è stata ampliata la fascia oraria di apertura dell ufficio al pubblico nei giorni feriali dalle 09,30 alle 11,30 con la sola esclusione del giovedì. Con l arrivo del nuovo personale oltre all incentivazione dei servizi specialistici (Polizia Edilizia, Commerciale e Polizia Giudiziaria) si intende garantire settimanalmente almeno due turni di servizio serale per il controllo del territorio. Nel periodo autunnale-invernale si intende organizzare all interno dei circoli di ritrovo degli anziani, una serie di incontri per trattare della sicurezza e delle truffe a danno degli anziani. Si ricorda che gli operatori di Polizia Municipale in servizio sono dotati di un cellulare di servizio , che può essere utilizzato per richiedere interventi o segnalare problematiche. Vistared Si informa che il 30 marzo 2010 è stato effettuato un intervento tecnico su tutti gli impianti semaforici durante il quale sono stati modificati i tempi di sicurezza della luce gialla che attualmente è di 6 secondi. Il giorno 10 aprile sono state disinstallate 11 delle 17 telecamere di rilevazione delle infrazioni semaforiche, attualmente rimangono attive solamente quelle posizionate sulla strada provinciale alle intersezioni via Tavoni-Brenta-F.lli Cervi Claudia-Vigna-Doccia Claudia-Magazzeno-Foscolo. Posta elettronica certificata Il Comune di Savignano, con la collaborazione di Aitec s.r.l. si è dotato di una serie di caselle di Posta elettronica certificata. Questa procedura consente di snellire la comunicazione scritta fra ente, consiglieri e assessori. Non solo, questo nuovo sistema per- Il Comandante Paolo Cavazzoli mette al mittente di avere garanzie sulla trasmissione e la ricezione dei messaggi. La Posta Certificata, spiegano i tecnici di Aitec, diventa così il mezzo di comunicazione più immediato e sicuro per la trasmissione di documenti, agevolando gli iter burocratici tra cittadini e pubbliche amministrazioni. F.lli MORISI Vincenzo e Paolo s.n.c. Via Menegoro, 2/A Savignano s/p. MO Tel Fax Officina Tagliandi Freni ABS Impianti Elettronici Iniezione benzina Climatizzatori SAVIGNANO s/p (Mo) Via G. Tavoni, 567 Tel Fax giugno-luglio 2010

5 Vino, dintorni e i nostri prodotti Si sa, questa è terra generosa per i vini, con le sue colline mature, fra Modena e Bologna. Ed è generosa anche di frutta e di tante altre cose. La questione è piuttosto come valorizzare al meglio questo patrimonio che unisce, da sempre, terra e uomo, natura e lavoro. Tanto più in questo lungo periodo di crisi; a maggior ragione sui mercati sempre più saturi di merce, soprattutto scadente e a poco prezzo, o in quelle nicchie super competitive in cui il marketing gioca un ruolo importante. Di questo soprattutto si è parlato durante la prima edizione di Vino e dintorni, una manifestazione organizzata dall Amministrazione comunale, con la collaborazione di Strada dei Vini e dei Sapori e Associazione Ponte Alto, con il contributo di Banca CRV, con la partecipazione dei produttori savignanesi che sono stati l anima dell iniziativa. 3 giorni di maggio dedicati ai vini e agli altri prodotti del nostro territorio racconta Mauro Aldrovandi consigliere delegato, con la partecipazione di alcune associazioni. A loro va il ringraziamento dell Amministrazione per aver contribuito a organizzare e gestire questa prima edizione. Come si diceva in apertura, è stata però anche l occasione per parlare di Viaggio tra i prodotti del territorio, come recita il titolo di un convegno consumato fra tanti invitanti prodotti locali portati dalle aziende savignanesi. Un convegno interessante commenta il vicesindaco e assessore all agricoltura Erio Linari, durante il quale è stato fatto il punto sulle nostre produzioni, sulla crisi generale e su quelle in particolare dell agricoltura e della commercializzazione. Cosa è emerso dagli interventi e dal dibattito? Anzitutto che possiamo contare su prodotti di alta qualità, che hanno un loro spazio nel panorama territoriale, provinciale e regionale. Ma abbiamo messo anche a fuoco i problemi di questa profonda e lunga crisi, che sta mettendo in ginocchio molte aziende, su tutto il territorio nazionale, e nei più disparati settori. La produzione agricola, nel caso specifico, oltre alla crisi vive le contraddizioni delle regole comunitarie che non sempre aiutano, e subisce le zone oscure dei mercati gonfiati con merce contraffatta, di scarsa qualità e che rende tutto più complicato praticando prezzi bassi. Chi lavora bene e con scrupolo, non può andare sotto una certa soglia di costi. Sono venute fuori anche delle soluzioni, delle proposte? Certo. Penso che dobbiamo muoverci su alcune direzioni. La prima è quella di promuovere meglio il nostro territorio e le nostre produzioni. La seconda è quella di farci venire delle idee per organizzare momenti di esposizione e di commercializzazione. In momenti come questo, in cui le risorse finanziarie sono al minimo, dobbiamo lavorare anche con la fantasia. Cosa propone? Penso a manifestazioni di richiamo che coinvolgano anche i territori vicini, che possano fare da vetrina per le produzioni e per il territorio intero. Penso a un mercato contadino che in alcuni momenti possa concentrare in un luogo solo la mostra e la vendita. Penso all opportunità di far circolare anche fuori dal nostro ambito locale le qualità di Savignano e delle sue produzioni. PRONTO SOCCORSO 24 H Piazza dei Tintori, 1 - Spilamberto nella zona artigianale Nord Tel: D.D.I. DISINFESTAZIONI HACCP BLATTE - RODITORI - FORMICHE MOSCHE - VESPE E CALABRONI ALLONTANAMENTI VOLATILI VIA G. VERDI, CASTELLO DI SERRAVALLE - BO TEL.: FAX: CELL giugno-luglio 2010

6 Straniere a scuola d italiano Si sa, fra gli elementi che meglio favoriscono la comprensione di una società vi sono il linguaggio, i modi di dire, le consuetudini. Per chi viene da altri contesti sociali e linguistici, come gli stranieri, è dunque decisivo imparare anzitutto la lingua. Ma non una lingua soltanto scolastica e formale, bensì viva e applicata alla quotidianità. Ecco allora che il linguaggio diventa pure strumento di conoscenza, di orientamento, di minor disagio, di integrazione. Su queste considerazioni, sulla consapevolezza che la conoscenza e la comunicazione sono motivi di maggiore libertà, l assessorato alle Pari Opportunità ha organizzato la prima edizione del corso di alfabetizzazione per le donne straniere, presso lo sportello informadonna del Comune di Savignano, l unico presente nell Unione Terre di Castelli. Abbiamo colto un esigenza reale e sentita delle donne straniere commenta l assessore Ana Maria Tabilio. Riuscire a farsi capire e ad esprimersi contribuisce sia a risolvere molte cose quotidiane che a favorire le relazioni e dunque l integrazione. Dare un piccolo aiuto per facilitare la comunicazione delle donne che non conoscono bene o per niente la nostra lingua, era il minimo che potessimo fare. Tanto più che questo è un tassello importante anche per consentire un opportunità di parità nel contesto sociale. L esigenza di cui dice l assessore è confermata dal successo dell iniziativa, che tradotto in numeri è manifestato nella partecipazione di una trentina di donne straniere. Di più, le partecipanti hanno tanto apprezzato e trovato utile il corso che ne hanno chiesto il prolungamento, sicché è finito quasi un mese dopo, alla fine di aprile invece che i primi giorni di marzo, come previsto. Abbiamo già cominciato a pensare alla seconda edizione annuncia l assessore Tabilio, che sarà avviata in autunno. Intanto non posso fare a meno di ringraziare le insegnanti Anna Volpi, Chiara Zanettini, Giuseppina Caselli; le collaboratrici Irene Tedeschi, Valdimira Gozzoli, Manuela Magni, Sara Bertoni, i rappresentanti delle comunità straniere e le allieve che hanno partecipato attivamente, per l importante lavoro di équipe che ha garantito il successo della iniziativa. Donne e comunicazione politica Comunicare, comunicare in politica, comunicare efficacemente. La comunicazione ci avvolge, tanto più nell immaginario di questa epoca che la mitizza, la rende un bene di consumo, quanto consapevole non si sa. La comunicazione politica, poi, spesso è lontana dal linguaggio comune, e quindi dalla gente, e diventa un ostacolo più che un ponte di avvicinamento e di congiunzione. Così l assessorato e la commissione alle Pari Opportunità del nostro Comune, in collaborazione con il Centro documentazione donna di Modena, hanno dato vita questa primavera al primo laboratorio di formazione politica di genere, rivolto a tutte le donne che sono in qualche modo interessate ad essere attive nella società civile e nelle istituzio- ni. Tema: La comunicazione efficace in politica. Svolgimento: circa 20 donne, in media su 4 serate, hanno ascoltato e discusso l affascinante sistema della comunicazione, anche interpersonale e della propria capacità di esprimersi e farsi capire. Siamo molto soddisfatte dei risultati del corso comunica (per restare in tema n.d.r.) l assessore Ana Maria Tabilio. Si sono infatti iscritte una ventina di donne, e riteniamo sia un buon numero per la prima edizione di un corso tanto particolare. Significa che è vivo l interesse ad approfondire la comunicazione per sentirsi più partecipi della vita istituzionale e sociale. E anche questo un modo per emanciparsi, per acquistare sicurezza in un mondo come quello politico-istituzionale, in cui è ancora forte la predominanza maschile, se non altro numerica. Il corso comunque era rivolto anche alle donne che volevano semplicemente saperne di più sulla comunicazione, anche solo per esprimersi meglio. Un altra edizione, magari di approfondimento su aspetti particolari della comunicazione, è allo studio per il prossimo autunno. A questo proposito, se ci sono donne che vorrebbero partecipare a un corso sui temi della comunicazione, possono mandare una a oppure telefonare in biblioteca comunale allo Si accettano richieste e suggerimenti, si registrano possibili adesioni e partecipazioni. di Borghi Thomas RINNOVO E RESTAURO INFISSI INTERNI ED ESTERNI PRODUZIONE PORTE E FINESTRE SU MISURA ARREDAMENTO SU MISURA Via San Rocco, 165/A Monteorsello di Guiglia (MO) Tel e Fax 059/ Cell. 335/ / giugno-luglio 2010

7 Consiglio comunale sul federalismo D accordo maggioranza e minoranza, in Consiglio comunale, su un analisi della crisi economica e sulle richieste da avanzare a Governo e Regione, tanto che è stato votato all unanimità un ordine del giorno. Si concorda sulla necessità di sostenere la ripresa economica e le famiglie, si chiedono alcuni interventi di carattere strutturale e legislativo. L ordine del giorno sottolinea che la Finanziaria ha tagliato il fondo ordinario; ha bloccato talune forme di autonomia impositiva; ha tagliato le risorse per la sicurezza, il fondo nazionale politiche sociali, le risorse per la scuola dell obbligo; non ha fatto un passo avanti in direzione di un vero e condiviso federalismo fiscale ; e non tutti i Comuni sono stati colpiti da questa manovra allo stesso modo. Ma anche la Regione ha le possibilità normative per alleggerire la situazione. Premesso che con circolare del Ministero dell Economia e delle Finanze è stata prevista la facoltà delle Regioni di rivedere il Patto di Stabilità interno per i propri Enti Locali; chiediamo al Governo e alla Regione Emilia Romagna riferisce il Sindaco Germano Caroli, di condividere le preoccupazioni e lo stato d animo della stragrande maggioranza dei Sindaci, di ogni orientamento politico. In particolare sollecitiamo interviene il vicesindaco Erio Linari, l attuazione del federalismo per accrescere l autonomia finanziaria dei Comuni e allo stesso tempo la responsabilità degli amministratori. Ma anche decisive spiega l assessore al Bilancio Davide Nini, possono essere misure quali la modifica degli obiettivi e delle regole del Patto di Stabilità, per sostenere la spesa per investimenti, favorire politiche di coesione sociale e premiare i Comuni virtuosi; la restituzione e la rivalutazione dell ICI prima casa; adeguati sostegni ai piccoli Comuni per una più forte incentivazione della gestione associata di servizi e funzioni in capo alle Unioni di Comuni, con l aumento del fondo per gli investimenti e il ripristino del Fondo nazionale della montagna; il completo reintegro del fondo per le politiche sociali; un intervento legislativo che riconosca la soppressione dell IVA dalla Tariffa rifiuti ma senza scaricare costi su Comuni, famiglie e imprese. Acqua patrimonio dell umanità Odg congiunto di maggioranza e minoranza sull acqua in Consiglio comunale, nel ritenere l acqua un bene vitale, patrimonio comune dell umanità, che non può essere trattato alla stregua di una merce a scopo di guadagno, e l accesso all acqua un diritto umano e sociale irrinunciabile. Tale convergenza tra i gruppi consiliari si è espressa con l approvazione di due ordini del giorno. Il primo in ordine di tempo, proposto dal gruppo di minoranza Centrosinistra - Savignano Democratica, deplora l approvazione in Parlamento con l uso improprio della decretazione d urgenza e del voto di fiducia, di una norma che rende obbligatoria la gestione privata dell acqua. L ordine del giorno impegna l amministrazione Comunale ad adottare una Carta dell Acqua, la quale dispone una serie di buone prassi per un bene tanto prezioso: dalla promozione della cultura dell acqua come bene comune al mantenimento nella sfera pubblica della sua proprietà e gestione, alla partecipazione dei cittadini nella definizione delle politiche che riguardano ASSEMBLAGGIO CONFEZIONAMENTO FACCHINAGGIO PULIZIE UFFICI E CONDOMINI SVUOTO CANTINE Via per Sassuolo, 36 - Vignola (MO) Cell giugno-luglio 2010 il prezioso elemento, alla promozione dell utilizzo dell acqua dell acquedotto. La Carta inoltre chiede l applicazione di un sistema tariffario giusto e sostenibile, fondato sul principio di solidarietà, così come il risparmio della risorsa acqua attraverso l eliminazione degli sprechi, la corretta manutenzione della rete di distribuzione e l accortezza nei prelievi per evitare gli eccessi. Il documento, infine, invita a rispettare i contenuti del Contratto di Fiume approntato dai comuni di Savignano, Spilamberto e Vignola. Con questa iniziativa i consiglieri del PD hanno voluto stimolare un approfondita riflessione su una gestione del servizio idrico integrato a controllo pubblico, che tuteli gli interessi del Comune e dei suoi cittadini. L ordine del giorno proposto dalla Lista dei Cittadini - Insieme per Savignano riprende, condivide ed espande gli stessi temi, rimarcando ulteriormente l importanza di eliminare dalla gestione dell acqua quelle che sono le logiche del profitto. Per questa ragione la maggioranza ha previsto ed approvato nel suo O.d.G. una modifica allo Statuto Comunale, che riporta la frase : il servizio idrico integrato è un servizio pubblico locale privo di rilevanza economica. Questa dichiarazione stabilisce un principio importante e contrario all attuale normativa nazionale, la quale permette di assegnare la gestione del servizio idrico alle SpA, che realizzano su di esso guadagni in regime di monopolio. La Lista dei Cittadini ha voluto andare oltre un enunciato di buone intenzioni e decide di scrivere nello statuto comunale un principio, un ipotesi di lavoro, un obbiettivo a cui tendere, nella convinzione che l acqua non sia una merce bensì un bene fondamentale per la vita sul quale nessuno deve trarre profitto. L augurio è che altri Comuni seguano l esempio e quello che oggi è un principio possa concretizzarsi in un effettivo controllo pubblico della gestione del servizio idrico, senza scopo di lucro, che consenta una politica accorta di contenimento dei consumi e delle tariffe.

8 Raccolta di alimenti per i bisognosi In aprile il nostro Comune e la Croce Rossa Italiana, hanno raccolto merce da destinare agli indigenti della comunità, davanti al CONAD di Savignano. Si raccoglievano generi alimentari non deperibili e cose utili per i bambini e per le necessità quotidiane come i pannolini o i saponi. Ebbene il risultato è stato rilevante: sono state raccolte merci per oltre euro. E un risultato che ci conforta commenta il sindaco Germano Caroli, sia per le persone bisognose che potranno avere un piccolo aiuto, sia per i savignanesi che, sebbene in un periodo di ristrettezze per tutte le famiglie, hanno dimostrato sensibilità e solidarietà. All ingresso del supermercato continua l assessore Ana Tabilio Testamento biologico: un registro In maggio il Consiglio comunale ha approvato un atto d indirizzo che dà mandato al Sindaco e alla Giunta di predisporre un registro per i testamenti biologici. E un atto di civiltà e di grande sensibilità sociale considera l assessore Ana Maria Tabilio, rispettare la volontà di chi intende lasciare un testamento biologico che indichi in anticipo i trattamenti medici da ricevere o non ricevere in caso non possa più, per motivi traumatici o malattie, esercitare la propria volontà. A queste persone occorre dare una risposta, assicurare una possibilità concreta di realizzare la loro volontà. Per questo avete pensato di istituire il Registro. Infatti. Considerando gli articoli della nostra Costituzione che salvaguardano le libertà personali, l introduzione di leggi apposite in altri stati europei e la Carta dei diritti Fondamentali dell Unione Europea, la convenzione sui Diritti umani ratificata dal Governo italiano e il parere del Comitato Nazionale di Bioetica, e tanta altra vasta giurisprudenza sulla materia, abbiamo deciso di consegnavamo un foglietto con la lista della merce che si raccoglieva e all uscita le persone consegnavano qualcosa. Così abbiamo potuto avere roba utile e non deperibile. Tutta la merce è stata catalogata e riposta in un magazzino e quindi distribuita, con grande discrezione, alla gente che ha bisogno. Un grazie sentito ai cittadini conclude Caroli, per il loro senso della comunità, per l altruismo. Credo che la situazione delle famiglie indigenti richieda la necessità di uno sforzo da parte di tutti, e fra qualche concretizzare una proposta sul delicato argomento. Perciò abbiamo proposto l istituzione di un registro per il deposito delle dichiarazioni anticipate di volontà, chiamato appunto testamento biologico. Funziona in modo che la persona che redige il testamento nomina un fiduciario che, nel caso in cui diventi incapace di esprimere la propria volontà, possa farne eseguire le decisioni espresse prima. Siete soddisfatti anche di come ha risposto il Consiglio alla proposta. Sì, siamo contenti anche perché il Consiglio intero ha mostrato sensibilità alla questione votando all unanimità il punto all ordine del giorno. Posso assicurare che sia io che il Sindaco e la Giunta, faremo in modo di portare a termine il progetto prima possibile, comunque entro il termine di 90 giorni così come richiesto in sede di dibattito consiliare. E un impegno per un progetto in cui crediamo fermamente, ed è anche per rispetto ai quasi cinquecento cittadini savignanesi che hanno firmato avanzando la richiesta di una soluzione. MARMI, GRANITI E PIETRE NATURALI PER SCALE, PAVIMENTI, DAVANZALI, SOGLIE, RIVESTIMENTI. PIANI PER BAGNI E CUCINE. ARTE FUNERARIA 8 - giugno-luglio 2010 tempo penso che ripeteremo la raccolta. Un grazie particolare alla Croce Rossa, ovviamente, che con noi ha organizzato in modo perfetto la raccolta. Raccolta indumenti Si raccolgono indumenti, in buono stato, presso la sede locale della Croce Rossa: in via Falloppie 1/a (ex scuola di Magazzino) Chi volesse donare gli indumenti, la raccolta avviene ogni sabato, alle ore 17. Il materiale raccolto sarà distribuito a favore di cittadini bisognosi di Savignano sul Panaro. Ampliamento cimitero Stanno per partire i lavori per l ampliamento del cimitero. Verrà realizzato il 4 stralcio (204 loculi) e l adeguamento dell ascensore esistente, per garantire la massima accessibilità alle persone con limitate capacità motorie. Durata dei lavori: 200 giorni Termine indicativo: febbraio Il progetto esecutivo è visibile presso l area lavori pubblici del Comune di Savignano sul Panaro nei seguenti giorni: Martedì dalle ore 10:30 alle ore 12:30, Giovedì dalle ore 10:30 alle ore 12:30 e dalle ore 14:30 alle ore 18:30. Contributi auto a gas A cura dell Ufficio Ambiente L Amministrazione di Savignano, con la Regione Emilia Romagna, concede contributi per la trasformazione degli autoveicoli da benzina a gas metano o GPL, fino ad esaurimento del fondo e comunque entro il 31/12/2011. Il contributo è di 500,00 per i veicoli con prima immatricolazione fino all 1/1/2006 e di 650,00 per i veicoli con prima immatricolazione dall 1/1/2006 ad oggi per ogni singola trasformazione. I contributi saranno erogati in ordine di prenotazione. Possono accedere al contributo le persone fisiche e giuridiche proprietarie di autoveicoli o motoveicoli con alimentazione a benzina destinati al proprio utilizzo; esclusi quindi i soggetti che fanno attività di trasporto per terzi. Non possono accedere al contributo diretto le ditte che commerciano autovetture, veicoli leggeri e accessori per gli stessi se non per i mezzi destinati all utilizzo in conto proprio. I requisiti richiesti: residenza nel Comune di Savignano; non abbiano chiesto/usufruito di altro contributo per la stessa installazione. Il richiedente dovrà compilare e trasmettere i moduli come descritto nel bando consultabile nel sito del Comune: nella sezione Ambiente. Per informazioni:

9 La Lotta per la Spada ha 20 anni Riceviamo e pubblichiamo. Cominciammo quasi per scherzo nel lontano 1991, volevamo fare qualcosa per Savignano, magari una festa; fu una scommessa giocata a tavolino da un gruppo di volenterosi pieni di fantasia e senza un soldo. Partimmo inventando una festa in costume; l aiuto di alcune persone dotate di buona cultura storica ci fece scegliere l anno 1409 su cui indirizzare i festeggiamenti: era l anno in cui Nicolò III d Este donò il feudo di Savignano ad Uguccione dei Contrari aprendo la strada ad un lungo periodo di stabilità politica e benessere per la popolazione. Venne subito il titolo: Lotta per la spada dei Contrari. Il progetto, presentato in Comune, fu benevolmente accettato e ci fu dato un piccolo finanziamento per partire e partimmo. Oggi siamo qui a festeggiare i 20 anni da quel lontano giorno del La festa è diventata molto grande, sono coinvolte tutte le contrade del Paese, i volontari di quasi tutte le Associazioni, abbiamo ottenuto il Patrocinio della Provincia di Modena e della Regione Emilia Romagna e giochiamo un Palio tra i più belli della Regione dove un gran numero dei nostri giovani si battono con tutta la loro potenza in giochi di abilità e forza per vincere La spada dei Contrari. In occasione del 20 anno, anche se i tempi sono di crisi, vogliamo provare insieme a tutti Voi, perché questa festa è ormai patrimonio di tutti i Savignanesi, a fare qualche cosa di più e per questo chiediamo il vostro aiuto e coinvolgimento. E nostro gradimento avere molta gente del paese in costume per cui quest anno, in occasione del 20 anniversario, mettiamo a disposizione gratuitamente tutti i costumi fino ad esaurimento degli stessi: ci sono vari costumi da popolano, da ricchi mercanti e da nobili signori, questi ultimi sono della sartoria teatrale Alberani da Bologna. Chiediamo in cambio la partecipazione a tutte le giornate di festa, 18 e 19 settembre, alle sfilate ed alla vita lungo il borgo in mezzo alla gente. Veniteci a trovare il lunedì sera, dopo le 21, nella nostra sede di via Pallotti n.1 al Castello o rivolgetevi alla Sig.ra Giuly, proprietaria della cartoleria-edicola di Doccia. Vi aspettiamo per vivere insieme il 20 anno della nostra e della vostra festa. Per l associazione Borgo Castello Il Presidente Claudio Gibertini Ciclabile Mulino - Doccia Vetreria PADANA di Tarozzi Maurizio Vetrate Artistiche - Box Doccia su Misura Vetri Cristalli e Specchi in genere Via E. De Amicis, 4/A SPILAMBERTO (MO) Tel. e Fax Nuova sala mostra via Roncati, 12 Spilamberto Rosso Ciliegia Vignola, via G. Bruno, 19 tel Merceria, tessuti, filati Intimo uomo, donna bambino, neonato Biancheria per la casa Confezione su misura di biancheria Riparazioni e ricami Novità intimo Fiorucci per bimbi e neonati 9 - giugno-luglio 2010 Il collegamento ciclabile e pedonale fra la frazione di Mulino e Doccia dovrà essere temporaneamente chiuso, a causa dei lavori di urbanizzazione del Polo Culturale Graziosi. Considerate le esigenze di spostamento dei cittadini e quelle dei lavori nel cantiere che devono essere svolti in condizioni di sicurezza, in un primo momento era stata assunta la decisione di deviare, provvisoriamente, la viabilità pedonale/ciclabile sul vicino marciapiedi di via Claudia. Di seguito a segnalazioni di cittadini che chiedevano una diversa soluzione, il sindaco, il responsabile dei lavori pubblici ed il titolare dell impresa esecutrice dei lavori, hanno concordato di aprire un percorso ciclabile e pedonale adiacente al cantiere, naturalmente con un accettabile percorribilità. La ditta appaltatrice ha subito reso percorribile tale percorso provvisorio. Durante i lavori dovranno essere chiusi anche alcuni accessi carrabili. Si prevede l inizio della realizzazione delle opere di urbanizzazione in questo mese di luglio. Le previsioni sono che entro la fine dell anno avranno l accesso libero le case che insistono sulla viabilità dell area, i cui passi carrabili vengono chiusi, in quanto costituiscono il lavoro più urgente. I lavori di urbanizzazione completi richiederanno ovviamente più tempo ma verranno eseguiti nel massimo stato di sicurezza della viabilità.

10 Il Progetto Famiglie ANT La Fondazione ANT Italia Onlus per il tramite di Unione Terre di Castelli, Azienda Pubblica per i Servizi alla Persona G. Gasparini e Distretto Sanitario di Vignola comunica che ha attivato il Progetto Famiglie ANT volto a sostenere economicamente le famiglie che assistono un proprio congiunto malato di tumore. Il Progetto Famiglie ANT, attivo in tutta la provincia di Modena, è sostenuto dai fondi del 5x1000 sottoscritti per La Fondazione ANT Italia Onlus. Il primo tipo di intervento prevede un sostegno di 250 euro al mese per 6 mesi alle Famiglie che stanno assistendo nella loro casa un malato di tumore (sia in assistenza ANT che non). E attivo dal 1 aprile 2010, fino al 31 marzo 2011 o fino ad esaurimento dei fondi disponibili. La procedura è semplicissima. È sufficiente recarsi presso una delle Delegazioni ANT presenti nel distretto di Vignola (Vignola o Savignano sul Panaro) con: certificazione ISEE in corso di validità da cui risulti il reddito familiare inferiore a euro ,00; la richiesta di un medico curante ANT o di altro medico attestante la Da la Zresa a la Barbera Da la Zresa a la Barbera. La 30.ma edizione della camminata organizzata dall Associazione Nazionale Alpini. 20 giugno Nella foto un momento della cerimonia finale, con la consegna della targa dei 30 anni della manifestazione. Agenzia Immobiliare Studio Vignola necessità dell Assistenza Domiciliare per malattia tumorale con prognosi uguale o inferiore a sei mesi, specificando il nome, cognome ed indirizzo del Sofferente. Possono accedere anche i nuclei familiari con un sofferente di tumore a carico il cui capofamiglia sia in disoccupazione e/o cassa integrazione. In questo caso è necessario presentare: certificazione dello stato di disoccupazione o di cassa integrazione; la richiesta di un medico curante ANT o di altro medico attestante la necessità dell Assistenza Domiciliare per malattia tumorale con prognosi uguale o inferiore a sei mesi, specificando il nome, cognome ed indirizzo del Sofferente. Il supporto alla Famiglia resta incondizionatamente anche dopo e per questo l ANT offre anche un secondo tipo di contributo per le spese del giorno dopo fino ad una cifra di 300 euro a tutte quelle famiglie con le caratteristiche sopra riportate. E sufficiente presentare - oltre alla documentazione - anche il certificato di decesso redatto da un medico curante ANT o da altro medico e la fattura o la ricevuta di pagamento per il solo trasporto. Per informazioni o per presentare richiesta: Delegazione ANT di Savignano - via Claudia n. 3640; tel fax Orario: dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle e dalle alle (escluso giovedì pomeriggio). Torneo delle Contrade Torneo di pallavolo delle Contrade. La X edizione si è svolta dal 13 al 19 giugno nel campo da pallavolo della Parrocchia di Mulino. Ha vinto la contrada di Doccia in finale contro Garofano giocando anche sotto la pioggia. Durante il torneo era attivo uno stand gastronomico gestito dal Gruppo Amici del Mulino. La classifica finale: Doccia, Garofano, Formica, Mulino, Magazzino, Castello. I componenti della squadra vincitrice: Matteo Borghi, Federica Scaglioni, Alice Viviani, Caterina Barozzi, Chiara Pianesani, Alberto Facchini, Elisa Bettuzzi, Francesco Baraldi, Chiara Albertini, Nadia Neri, Ilaria Venturi, Luca Venturi, Roberto Montaguti, Alberto Scaglioni, Massimo Facchini. COMUNE DI SAVIGNANO s.p. Proprietario del periodico: Sindaco pro-tempore Redazione: Via Doccia, 64 Anno XXII - N. 2 Luglio 2010 Aut. Trib. Modena n. 994 dell 11/10/1989 Chiuso in Tipografi a il 8/7/2010 Direttore Responsabile: Enzo Perriello Grafi ca, Fotocomposizione e Stampa Visual Project Soc. Coop. Via G. Benini, 2 Zola Predosa (Bo) Unità Locale di Vignola Via Primo Levi, 46/66 - tel giugno-luglio 2010

11 I nostri servizi ambientali A cura dell Ufficio Ambiente Per incentivare la buona riuscita della raccolta differenziata a Savignano sono stati attivati, anche per il 2010, i seguenti Servizi Ambientali. Iniziativa dei conferimenti dei rifiuti con l ausilio di pesa ecologica alla stazione di via S.Anna e conseguente rimborso sulla TARSU ai vincitori. Grazie a questo progetto sono stati conferiti nel 2008 circa kg in più di rifiuto differenziato e di conseguenza è aumentata la percentuale di differenziata nel nostro territorio. Nel 2009 il Comune ha stanziato per la pesa ecologica circa Euro, osservando però la buona riuscita dell evento (circa 600 partecipanti tra cui 140 vincitori), l Amministrazione ha deciso di premiare, per l anno 2010, stanziando una cifra maggiore, 35 cittadini in più che intendano conferire i rifiuti all isola ecologica. L Amministrazione promuoverà l iniziativa di estendere i conferimenti, con l ausilio di pesa ecologica e badge, anche alle Ditte con sede a Savignano. Il servizio di raccolta porta a porta continua per le frazioni di Castello e Magazzino. Continua il ritiro di rifiuti ingombranti, da parte di Hera, il primo ed il terzo martedì del mese previo appuntamento Combattiamo la zanzara tigre NUOVA POLO AUTO DELL ANNO 2010 Vendita e assistenza dal 1965 al numero verde: Anche per quest anno il progetto del compost domestico e relativo sconto sulla Tarsu è attivo, previa presentazione del modulo di richiesta scaricabile dal sito (www. savignano.it) o presente in sede comunale all Ufficio URP. Il nostro Comune, assieme alla Provincia di Modena e al gruppo Hera, ha preso parte al progetto di riqualificazione dei cassonetti stradali della raccolta rifiuti, con lo scopo di migliorare sia il servizio di svuotamento, sia A cura dell Ufficio Ambiente Anche per il 2010 l Amministrazione comunale di Savignano si impegna a realizzare, assieme ad una Ditta specializzata in disinfestazioni, la campagna di lotta alla zanzara tigre. Si svolgeranno da Maggio ad Ottobre 2010, con cadenza mensile, i trattamenti a tutte le caditoie pubbliche con prodotti antilarvali con l ausilio di pastiglie biologiche. Si faranno, inoltre, ma solamente per certi periodi prestabiliti, trattamenti con prodotti che uccidono gli esemplari adulti nei parchi pubblici, nelle scuole ecc.. Sono disponibili gratuitamente, per i cittadini di Savignano s/p, i prodotti antilarvali in gocce presso l Ufficio URP di Via Doccia, 64 negli orari da Martedì al Venerdì dalle 8.30 alle ed al Giovedì anche dalle alle È in vigore, inoltre l Ordinanza Sindacale n. 12 del 2010, dove si pronunciano tutti gli obblighi che cittadini, privati, aziende ed Enti devono rispettare per una buona riuscita dell iniziativa contro la zanzara tigre. Si ricorda, infine, che per tutti i chiarimenti del caso potete contattare l Ufficio Tecnico al numero e consultare il sito internet nella sezione Ufficio tecnico - Ambiente per visionare i materiali inerenti all iniziativa. Service partner Vignola (MO) - Via dell Artigianato, 180 Tel Fax giugno-luglio 2010 l incentivazione alla raccolta differenziata, con più stazioni di base e cercando, dove è possibile, di eliminare i cassonetti indifferenziati. I tecnici stanno eseguendo vari sopralluoghi per iniziare i lavori entro un mese. Il servizio di spazzamento meccanizzato per la raccolta del fogliame presente nelle vie di Savignano è, nel 2010, programmato in modo che si suddividerà la raccolta nelle varie frazioni. Il servizio è attivo fino alla fine dell anno. Savignano pulita A cura dell Ufficio Ambiente Il giorno 19 Giugno 2010 le Amministrazioni comunali di Savignano, Vignola e Marano, assieme a cittadini volontari, agli Ecovolontari e alle GEV, hanno preso parte all iniziativa della raccolta dei rifiuti urbani in alcune zone del territorio, all interno dell iniziativa Puliamo Savignano I soggetti coinvolti, muniti di sacchi, guanti, pinze, e tutto il materiale necessario alla raccolta, hanno monitorato varie zone del territorio tra Marano e Savignano, percorrendo anche le vie del borgo medioevale, raccogliendo i rifiuti abbandonati. Le Amministrazioni ringraziano gli ecovolontari e coloro i quali hanno aderito all iniziativa e sono grate fino ad ora a chi volesse partecipare in futuro ad altre giornate di pulizia assieme. Qualsiasi cittadino può offrire un aiuto alla buona causa della pulizia del suo ambiente.

12 Consiglio Comunale dei Ragazzi Riceviamo e pubblichiamo. Il 5 giugno è terminato l anno scolastico, con esso anche il primo anno di lavoro del CCR ed è il momento dei bilanci. Il 15 Dicembre 2009 sono avvenute le elezioni e sono stati eletti i 14 consiglieri che rimarranno in carica per due anni: 1 A: Osarentin Iyamu, Alessia Merola; 2 A: Mirko Olivieri, Giulia Nini; 1 B: Matteo Rivolta, Marouane Mohafid; 2 B: Luca Tassi, Federica Ferrari; 1 C: Alberto Masetti, Enrico Clo ; 2 C: Chiara Muratori, Alex Giovanelli; 1 D: Andrea Di Iorio, Nicola Solignani. Essi si sono subito concentrati sull incontro con il Consiglio Comunale degli adulti avvenuto il 27 febbraio 2010, nel quale hanno presentato i loro progetti e si è cercato un primo confronto fra i due consigli comunali; successivamente i ragazzi hanno lavorato sul logo da darsi, coinvolgendo tutti gli studenti della scuola. Alcuni consiglieri poi hanno voluto svolgere una ricerca sull eternit che presto verrà pubblicata sul sito dell istituto comprensivo, alla voce Consiglio comunale dei ragazzi (www.savignanomarano.net). Il Consiglio ha poi rivisto le regole per l accesso e l uso del parco giochi situato presso l ARCI, regole già elaborate dal precedente gruppo consigliare, l Amministrazione ha provveduto alla cartellonistica e il 5 giugno, in occasione della festa di fine anno e alla presenza del Sindaco Germano Caroli, sono state inaugurate. Consiglio Comunale congiunto Infine il 3 giugno, presso la sala consiliare, si è tenuto un Consiglio Comunale congiunto, nel quale è emerso che non debba essere la Commissione scuola o l Amministrazione a deliberare cosa realizzare tra i progetti valutati fattibili, effettuando scelte ed occupandosi della loro attuazione, bensì debbano essere i ragazzi stessi, sotto la supervisione di un referente all interno dell Amministrazione e dei docenti che curano il CCR, a poter decidere su quale progetto investire il budget, curandone tutte le fasi necessarie, dalla ideazione alla realizzazione. E infatti opinione condivisa che tale prassi possa ridurre le distanze tra ragazzi e Amministrazione, facendo loro comprendere il funzionamento della macchina amministrativa, spronandoli ed educandoli ad una partecipazione attiva alla vita del loro paese. I progetti individuati come fattibili sono: ristrutturazione aree parco fluviale; skate-park vicino al campo bocce; prevedere zone per murales; campo da calcetto pubblico e gratuito; attrezzature calcetto, basket, pallavolo; fornire la biblioteca comunale di postazioni PC con accesso alla rete gratuito; creazione di un gruppo di volontariato dei ragazzi. Sarà quindi da qui che si partirà coi lavori di settembre. I ragazzi si sono mostrati molto entusiasti e all idea di dover lavorare molto nel prossimo anno scolastico hanno risposto: - Bello!! Un genitore presente al consiglio del 3 giugno ha commentato l incontro dicendo: - Da oggi posso ricominciare a credere nella politica. Il CCR è anche questo, è soprattutto questo: il far politica così come era nelle polis dell antica Grecia. Del concerto di Capodanno Dopo il concerto di Capodanno, abbiamo ricevuto una recensione qualificata. Anche se è passato molto tempo, ci sembra possa interessare i lettori. Perciò la pubblichiamo con molto piacere. Evento particolarmente riuscito il concerto di capodanno che, sul palcoscenico del Teatro La Venere di Savignano sul Panaro, Venerdì 1 Gennaio alle ore 18.00, ha visto protagonisti, applauditissimi, il tenore Giorgio Pederzoli, il soprano Annalisa Curedda, il mezzosoprano residente in loco Erica Fonzar; il primo, cantante notissimo ed apprezzato anche in ambito nazionale ed internazionale, le seconde giovani, promettenti artiste liriche accompagnate alla tastiera dal maestro Giannantonio Manzini. Lo spettacolo organizzato dall Amministrazione Comunale di Savignano con l apporto della signora Mirella Graziosi nipote del celebre scultore Giuseppe Graziosi e del prof. Giorgio Pancaldi, ha offerto al pubblico che gremiva il teatro in tutta la sua capienza (molte persone sono state costrette ad assistere in piedi), un variegato programma spaziante da brani lirici a canzoni partenopee, dall operetta a melodie da camera e classiche. Giorgio Pederzoli che ha vestito anche i panni di presentatore, intervallando la propria performance con estemporanee e simpatiche battute da autentico mattatore qual è, si è esibito nella celebratissima Lucevan le stelle dalla Tosca di Puccini, la cui dimensione evocativa e patetica ha saputo pienamente porre in luce, in virtù dell immediata comunicativa impressa al fraseggio e per il timbro caldo e malioso. Sul versante del repertorio leggero, le qualità del tenore modenese hanno ugualmente suscitato i consensi del pubblico presente, con punte di eccellenza per il Lehar di Tu che m hai preso il cuor e di Tace il labbro (cantata da Annalisa Curedda) nonché per le notissime O sole mio, Granada, Musica proibita di Gastaldon (quest ultima in coppia con Erika Fonzar). Il mezzosoprano savignanese si è mostrata elemento di particolare interesse. La sua vocalità caratterizzata da un colore brunito e suggestivo, ha trovato il proprio terreno di elezione nell Habanera di Carmen giustamente affrontata nel rifiuto di frange veristiche, ovvero nell originaria dimensione che inquadra il capolavoro bizetiano nell ambito, tutto francese, dell opera comique. Anche 12 - giugno-luglio 2010 l accostamento a Rossini si è rivelato convincente ( Una voce poco fa, Canzonetta spagnola e La Danza, ritmatissima tarantella) in grazia di una appropriata conoscenza dello stile del Pesarese e di un uso della coloratura di tutto rispetto. L esibizione del soprano Annalisa Curedda si è sgranata all insegna dell eleganza, dote che il bel colore vocale della giovane artista ha posto maggiormente in rilievo. Nel Vissi d arte, l accorata preghiera di Tosca, in Nuttata e sentimento, in I te vurria vasà e soprattutto in A vucchella piccolo gioiello decadente uscito dalla penna di D Annunzio e musicata da Tosti, la Curedda ha convinto per il giusto dosaggio delle dinamiche e per sensibilità interpretativa. Il Brindisi di Traviata intonato da tutti i partecipanti col coinvolgimento del pubblico, ha concluso in bellezza, con i calici levati in atto benaugurante ad un 2010 in positivo, questo bel concerto. Un fervido grazie all amministrazione comunale di Savignano nella persona del Sindaco Germano Caroli, con la speranza di poter ancora assistere, in futuro, a manifestazioni musicali altrettanto riuscite. Franca Vittoria Verardi

13 2 nuovi Assessori in Giunta Come è noto, l assessore Valter Veronesi in aprile è venuto a mancare. L Amministrazione comunale coglie l occasione di questo giornalino per ricordarlo con stima e affetto. A Davide Nini deleghe a Lavoro, Politiche per la Casa e Bilancio Da Aprile la Giunta di Savignano ha un nuovo assessore, Davide Nini, che oltre alle deleghe del Lavoro e delle Politiche per la casa, assume anche quella del Bilancio. Nini, pur avendo partecipato attivamente alla campagna elettorale per la lista che è attualmente al governo di Savignano, non era in lista. 42 anni, laureato in Economia e commercio, è stato consigliere di minoranza per ben 14 anni. Una lunga presenza in Consiglio comunale, assessore. Come ha interpretato il ruolo di consigliere d opposizione? E che rapporto c è con l esperienza che si accinge a fare in Giunta? Sì, è stata una lunga esperienza che in questo nuovo ruolo mi serve molto, anche se amministrare è un conto e fare l opposizione è altro. Ho sempre provato a fare un opposizione costruttiva. Più volte ho votato a favore di provvedimenti della maggioranza che ritenevo giusti per i savignanesi. Allo stesso modo mi prefiggo di assolvere il mio compito istituzionale coinvolgendo costruttivamente anche la minoranza. Credo che alle parole occorra far seguire i fatti. I tempi sono maturi per confrontarsi e dialogare, per mettere a frutto tutte le forze e tutte le idee. Pur ovviamente nel rispetto dei ruoli, dall opposizione possono ve- nire validi suggerimenti che non esiteremmo a prendere in considerazione. Rivolgo dunque all opposizione l invito a collaborare, manifestando da parte mia l interesse e la voglia a creare le condizioni perché ciò avvenga. Anna Volpi nuovo Assessore a Scuola e Servizi Sociali In maggio l assessore Marcella Mantovani che aveva le deleghe all Istruzione e ai Servizi Sociali, si è dimessa per motivi personali. Al suo posto è stata nominata Anna Volpi. Abbiamo fatto una brevissima chiacchierata con lei per conoscerla meglio. Intanto ci dica qualcosa di lei. Sono un insegnante di scuola primaria, sposata con tre figli, originaria di Vignola, risiedo a Savignano e da alcuni anni mi sono trasferita nella scuola primaria Crespellani. Nel mio tempo libero amo leggere, ascoltare musica, disegnare, colorare e scrivere racconti per l infanzia sulla natura. Trovo inoltre molto piacevole fare lunghe passeggiate a piedi o in bici con i miei familiari e con le amiche. Appena mi è possibile mi piace stare con gli amici e dedicare loro poesie o piccoli sonetti, ma soprattutto allargare il mondo delle mie conoscenze. Perché ha accettato di fare l assessore, soprattutto in due settori, scuola e società, che oggi sono i terminali della crisi economica e dei valori? Ho accettato proprio per questo. Ho sempre avuto grande attenzione per i valori della famiglia, dell amicizia, dell integrazione sociale e del rispetto per l ambiente. Nel mio lavoro cerco di trasmetterli ai miei allievi, affinché crescano con senso civico e di appartenenza alla loro terra. Naturalmente ho molto da imparare, e non ho certo la presunzione di cambiare da sola la situazione. Anzi, credo che oggi, lavorando nelle istituzioni pubbliche, si subisca un senso d impotenza: vivendo i problemi che ci sono, scorgendone magari le soluzioni, e non avendo gli strumenti e le risorse per intervenire. A maggior ragione la domanda: perché ha accettato? Perché qualcuno deve provare a fare qualcosa, anche nel suo modesto ma ugualmente importante ambito. Ognuno di noi deve fare qualcosa, come e dove può. Attraverso questo incarico mi propongo di impegnarmi a migliorare l ambiente scolastico perché sia più accogliente e stimolante; e con lo stesso impegno cercherò di creare spazi di incontro tra Romano e Giuliana F.lli BONFIGLIOLI SOCCORSO STRADALE ELETTRAUTO ASSISTENZA E VENDITA SAVIGNANO s.p. (Mo) V.le Emilia Romagna, 812 Tel Fax cittadini e cittadine, quelli nati qui e quelli che vengono da fuori. A bbigliamento Viale Michelangelo, Savignano s.p. - Tel OFFICINA AUTORIZZATA MOTORIZZAZIONE CIVILE MCTC REVISIONE VEICOLI OFFICINA AUTORIZZATA ITALIA 13 - giugno-luglio 2010

14 Gruppo Insieme per Savignano E passato ormai un anno da quando questo gruppo di cittadini coraggiosi chiamato Lista dei Cittadini - Insieme per Savignano ha vinto le elezioni comunali e sta amministrando il nostro Comune. Perché li definisco cittadini coraggiosi, lo voglio spiegare con poche parole di approfondimento. Non è facile per una persona normale, che vive una propria vita normale decidere di punto in bianco di candidarsi. Ancora più difficile è trovarsi a fare l amministratore comunale, soprattutto poi, se non sei appoggiato da nessun partito com è il caso di molti di noi. Che cosa ci ha spinto a fare questo? Non certo la voglia di protagonismo e nemmeno quella sorta di masochismo che ogni tanto ti fa pensare: Ma chi me lo fa fare?. Credo che ciascuno di noi, in cuor suo, abbia inteso aggiungere un piccolo contributo per migliorare la vita del nostro paese, ultimamente un po maltrattato. E questo il grande motivo di orgoglio che dopo un anno prevale sempre nel nostro cuore. Mettersi in gioco in prima persona, affrontare i problemi, La nostra amministrazione è di tutti proporre soluzioni e rapportarsi con gli altri. Queste sono le caratteristiche principali per essere propositivi. Sarebbe stato molto più facile per tutti noi stare nell ombra e criticare chi sta davanti. Ma noi, anche grazie alla Vostra fiducia, siamo qui a metterci la faccia, a proporre soluzioni per migliorare e migliorarci la vita. Ecco perché siamo e saremo ancora coraggiosi. Dopo un anno, qualche cosa abbiamo fatto, altre cose stiamo facendo, altro ancora avremmo voluto fare ma, le difficoltà sono tante non ultima quella economica, e non ci siamo ancora riusciti. Possiamo assicurarvi che ce la stiamo mettendo tutta, per essere all altezza della Vostra fiducia. Non era certo una situazione facile quella che ci aspettava, e noi lo sapevamo. Non ci perdiamo d animo, e affrontiamo i problemi con la consapevolezza di avere su di noi l occhio critico di tutti i cittadini. Chi ci ha votato, si aspetta molto da noi per cambiare, rispetto alla precedente amministrazione. Chi non ci ha votato, è pronto a criticare, qualcuno anche con un po di pregiudizio. Tutto ampiamente preventivabile. Permettetemi di farvi un invito: riconoscete il coraggio con cui abbiamo affrontato questo percorso e fatelo anche Vostro. Date merito a chi si mette in gioco a favore degli altri (è questo il volontariato!). Per amministrare una Nazione o un Comune è importante la partecipazione collettiva anche nelle piccole cose. I gruppi di volontariato sono molto attivi nel nostro territorio, e sono una ricchezza riconosciuta da tutti. Facciamo in modo che ogni azione di volontariato (anche la nostra) venga considerata un valore aggiunto. Siate critici sì, ma propositivi. Mettete a disposizione della collettività il Vostro senso civico e il Vostro spirito di altruismo. Io penso che le azioni di volontariato siano prive di colori di partito. I volontari, si mettono al servizio delle persone e non dei partiti. La nostra amministrazione ha recentemente indetto un censimento dei volontari, possono partecipare tutti i cittadini che ne abbiano i requisiti. E un occasione per partecipare attivamente alla vita del Vostro paese. Ecco, allora capirete perché noi ci sentiamo coraggiosi. Un cordiale saluto a tutti i cittadini Angelo Balestri Gruppo Savignano Democratica Questo primo anno di legislatura Nel pieno di una crisi gravissima il governo è lacerato dai suoi ricatti interni, con un Premier all attacco delle Istituzioni per salvare i suoi interessi e la Lega che sfrutta perfino i mondiali di calcio per dividere l Italia. La manovra Tremonti colpisce i più deboli: famiglie, scuola pubblica, disabili, piccole e medie imprese sfinite, università e ricerca umiliate. E a Savignano? L Amministrazione, in sintonia con il governo centrale, pretende che ai cittadini non si parli di politica. D altronde, per capire l orientamento della giunta, basta vedere la sostituzione dello scomparso Assessore Veronesi, che ha sempre rivendicato la sua appartenenza alla sinistra storica, con Davide Nini, capogruppo di centrodestra della vecchia amministrazione. Ma vediamo alcuni temi di questo primo anno di legislatura: - Savignano ha abbandonato il Corpo Unico di Polizia Municipale, rinunciando a servizi essenziali per il territorio. Esempio: siamo ai margini dell accordo tra Unione Terre di Castelli e Guardia di Finanza per scoprire i furbetti che ottengono abusivamente servizi agevolati. Per rientrarvi dovremo chiedere aiuto al Corpo Unico? - Hanno tolto i Vistared dagli incroci dove non fanno multe! Dove le fanno, li hanno lasciati, ben contenti di aver previsto euro all anno per le casse comunali. - E la bonifica dell amianto dalle scuole medie? A meno di un anno dalle solenni promesse fatte, l hanno rinviata a data da destinarsi ripiegando, forse, su un incapsulamento provvisorio. - Ma il massimo dell arroganza l amministrazione l ha dimostrato sul tema delle escavazioni: quando abbiamo proposto la partecipazione di tutti i cittadini alle scelte sulle cave e sulla tutela del fiume, la maggioranza ha detto no! Perché? Il piano delle escavazioni è stato messo in mano agli avvocati e a un geologo proveniente dal Comitato no cave, cioè a persone gradite a chi governa (ma chi governa Savignano?), quindi la partecipazione non serve più. No cave? Forse fra cent anni. - E l impianto per la produzione di asfalti bituminosi? È tecnologicamente avanzato (lo dice anche il Sindaco) e con le prescrizioni aggiuntive decise dagli Enti preposti può essere controllato in permanenza, ben più strettamente di quanto previsto dalle norme. Tutto è in regola, ma l Amministrazione cerca mille cavilli per bloccarlo. In tempo di 14 - giugno-luglio 2010 grave crisi, quando aziende e lavoratori sono costretti alla cassa integrazione, chi ci governa aggrava la crisi ostacolando il lavoro anziché sostenendolo. La salute non è in vendita? Uno slogan elettorale buono per prendere voti, che ora paralizza Sindaco e Giunta. Noi continuiamo responsabilmente il nostro lavoro. Abbiamo presentato ordini del giorno e proposte su vari temi: per la difesa dell acqua come bene comune, per la valorizzazione del Consiglio Comunale dei Ragazzi, per tempi certi nell istituzione del Registro dei Testamenti Biologici, sul federalismo, sul patto di stabilità, sulle agevolazioni postali per il volontariato, ecc. L ultimo in ordine di tempo, contro la legge sulle intercettazioni telefoniche voluta da Berlusconi per nascondere delinquenti e ruberie, è stato respinto dalla maggioranza con la lodevole eccezione di un consigliere di maggioranza che ha votato a favore e tre astenuti. Siamo contenti di aver unito la voce dei Savignanesi alla ribellione del paese, per la giustizia e la libertà d informazione. E continueremo a lavorare, sempre aperti all ascolto e alla collaborazione dei nostri concittadini. Per il gruppo Maurizio Piccinini

15

16 ,00 euro/mq La tua Nuova Casaa FUORI PORTA con Garanzia di riacquisto Fuori Porta è il complesso residenziale che rende protagonisti il Comfort, la Vivibilità eilrisparmio.afuori Porta scoprirai una grande piazza con numerosi negozi e servizi, piste ciclabili, spazi verdi, parcheggi comodi e l attigua scuola per l infanzia. Non solo, le sue unità abitative sono progettate per essere belle e funzionali e sono realizzate con materiali costruttivi certificati, per rispettare la salute e l'ambiente. Le case di Fuori Porta che assicurano vivibilità, servizi, spazi verdi e qualità costruttiva sono le più ricercate, quindi mantengono nel tempo un più alto valore economico. 1 camera 2 camere

VADEMECUM 2012-2013. Pagina 1 di 19

VADEMECUM 2012-2013. Pagina 1 di 19 VADEMECUM 2012-2013 Pagina 1 di 19 Da compilare e inviare alla Federazione BDS (Annuali) Iscrizione federazione BDS nuovo / rinnovo ( validità anno solare); Modulo adesione Donacibo (Convenzione) Modulo

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009

CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009 CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009 Presso la scuola media Consiglieri, insegnante ed eventuali operatori esterni 6/7 incontri all anno 1 Consapevolezza diritti e doveri 2 Funzioni propositive

Dettagli

DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (C.C.R.)

DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (C.C.R.) DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (C.C.R.) (Approvato con deliberazione consiliare n. 30 del 24.06.2010 e successiva modifica con deliberazione consiliare n. 50 del 25.09.2012) PREMESSA

Dettagli

COMUNE DI CERRETO LAZIALE

COMUNE DI CERRETO LAZIALE COMUNE DI CERRETO LAZIALE REGOLAMENTO COMUNALE DEL CENTRO SOCIALE PER ANZIANI - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - APPROVATO CON DELIBERAZIONE

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato NACCARATO

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato NACCARATO Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1552 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato NACCARATO Disciplina per l affido dell anziano e dell adulto per la salvaguardia del diritto

Dettagli

bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016

bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016 bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016 rivolto a soggetti istituzionali rappresentativi del sistema delle scuole dell infanzia della provincia di Trento budget disponibile:

Dettagli

Progetto di cittadinanza attiva

Progetto di cittadinanza attiva Comune di Sant Antioco Progetto di cittadinanza attiva Il Consiglio Comunale dei ragazzi Il Consiglio Comunale dei ragazzi Nell'ambito del programma dell Amministrazione comunale di Sant Antioco, in particolar

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA Adottato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 74 del 29 Settembre 2006 Modificato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 66

Dettagli

LE ANALISI E LE PROPOSTE DEL SIAP SUI PRESTITI AGEVOLATI, CON RELAZIONE ALLE POLITICHE ABITATIVE IN FAVORE DEI DIPENDENTI DELLA POLIZIA DI STATO

LE ANALISI E LE PROPOSTE DEL SIAP SUI PRESTITI AGEVOLATI, CON RELAZIONE ALLE POLITICHE ABITATIVE IN FAVORE DEI DIPENDENTI DELLA POLIZIA DI STATO LE ANALISI E LE PROPOSTE DEL SIAP SUI PRESTITI AGEVOLATI, CON RELAZIONE ALLE POLITICHE ABITATIVE IN FAVORE DEI DIPENDENTI DELLA POLIZIA DI STATO I PRESTITI AGEVOLATI SONO DELLE FORME DI FINANZIAMENTO (

Dettagli

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE Carissime amiche, nel ringraziare ancora per avermi eletta nel ruolo di vice Presidente del Distretto Sud Est, vi saluto augurandovi un Anno Sociale all insegna dell impegno e dell amicizia vera. Il mio

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA Introduzione Che cos è il Consiglio Comunale dei Ragazzi (CCR)? Si tratta di uno degli istituti di partecipazione all amministrazione

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

IL CENTRO PARLA CON NOI

IL CENTRO PARLA CON NOI Pesaro, in via Diaz n. 10 Tel 0721 639014 1522 parlaconnoi@provincia.ps.it CARTA DEI SERVIZI del Centro Antiviolenza provinciale Parla Con Noi La Carta è lo strumento che permette ai cittadini il controllo

Dettagli

PER BAMBINI DELLA SCUOLA ELEMENTARE E RAGAZZI DELLA SCUOLA MEDIA dal 1 luglio al 26 luglio, dal lunedì al venerdì

PER BAMBINI DELLA SCUOLA ELEMENTARE E RAGAZZI DELLA SCUOLA MEDIA dal 1 luglio al 26 luglio, dal lunedì al venerdì Comune di Lazise, Ass. A.Ge. Colà-Pacengo, Gruppo Oratorio Pacengo, Centro Giovanile Parrocchiale Lazise organizzano PER BAMBINI DELLA SCUOLA ELEMENTARE E RAGAZZI DELLA SCUOLA MEDIA dal 1 luglio al 26

Dettagli

TIROCINI FORMATIVI DI GIOVANI LAUREATI

TIROCINI FORMATIVI DI GIOVANI LAUREATI Città di Vignola seconda edizione INVITO ALLE IMPRESE A PRESENTARE PROGETTI AL COMUNE DI VIGNOLA PER OSPITARE TIROCINI FORMATIVI DI GIOVANI LAUREATI A SUPPORTO DI ATTIVITA DI RICERCA SCIENTIFICA, TECNOLOGICA,

Dettagli

ASSESSORATO ALL ISTRUZIONE RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE DELL ESERCIZIO 2011 E BILANCIO PLURIENNALE 2011-2013.

ASSESSORATO ALL ISTRUZIONE RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE DELL ESERCIZIO 2011 E BILANCIO PLURIENNALE 2011-2013. ASSESSORATO ALL ISTRUZIONE RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE DELL ESERCIZIO 2011 E BILANCIO PLURIENNALE 2011-2013. La scuola rappresenta un campo privilegiato per la formazione dei cittadini di domani.

Dettagli

COSTRUIAMO la CASA per FARE ed ESSERE casa

COSTRUIAMO la CASA per FARE ed ESSERE casa COSTRUIAMO la CASA per FARE ed ESSERE casa Cari Oratori, ci stiamo avvicinando alla settimana diocesana degli Oratori, un momento forte che ci permette di concentrare l attenzione sulle nostre realtà educative.

Dettagli

PROPOSTA DI DELIBERA

PROPOSTA DI DELIBERA COMUNE DI COMO PROPOSTA DI DELIBERA Oggetto: ISTITUZIONE DEL REGISTRO DELLE DICHIARAZIONI ANTICIPATE DI VOLONTA Il consiglio comunale di Como Premesso che: - Con l espressione testamento biologico (o anche

Dettagli

REGOLAMENTO AFFIDO FAMILIARE

REGOLAMENTO AFFIDO FAMILIARE REGOLAMENTO AFFIDO FAMILIARE Premessa L affidamento etero-familiare consiste nell inserire un minore in un nucleo familiare diverso da quello originario per un tempo determinato. È un esperienza di accoglienza

Dettagli

1. Qual è l'idea e il progetto che si intende realizzare (il servizio o l'attività e le sue caratteristiche)?

1. Qual è l'idea e il progetto che si intende realizzare (il servizio o l'attività e le sue caratteristiche)? Il Progetto Caratteristiche del progetto 1. Qual è l'idea e il progetto che si intende realizzare (il servizio o l'attività e le sue caratteristiche)? L idea è di creare un centro giovani in Parrocchia

Dettagli

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità 1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità Roma, 21 Gennaio 2009 Palazzo Marini Sala delle Colonne Discorso di apertura, Luciano Baggiani Presidente ANEA Illustri ospiti,

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIALE

REGOLAMENTO SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIALE COMUNE DI AZZANO SAN PAOLO PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIALE APPROVATO CON DELIBERA C.C. N. N. 52 DEL 30.11.2010 MODIFICATO CON D.C.C. N. 43 DEL 26.10.2011 ART. 1 PREMESSA

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE COMUNE DI BAGNOLO IN PIANO Provincia di Reggio Emilia REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 10 del 22.03.2006 Pubblicato

Dettagli

Domanda di ammissione nella Residenza per Anziani

Domanda di ammissione nella Residenza per Anziani Timbro di entrata Domanda di ammissione nella Residenza per Anziani Per motivi di semplicità questo documento è tenuto in mascolino. Si avverte espressamente che nella Fondazione Sarentino donne e maschi

Dettagli

Bilancio Partecipativo 2015. Una iniziativa promossa dall Assessorato allo Sviluppo dei Processi Partecipativi

Bilancio Partecipativo 2015. Una iniziativa promossa dall Assessorato allo Sviluppo dei Processi Partecipativi Bilancio Partecipativo 2015 Una iniziativa promossa dall Assessorato allo Sviluppo dei Processi Partecipativi Che cos'è il Bilancio Partecipativo? Che cos'è il Bilancio Partecipativo? Il Bilancio Partecipativo

Dettagli

Civiche per il Trentino Principi e linee programmatiche. diegomosna.it

Civiche per il Trentino Principi e linee programmatiche. diegomosna.it Civiche per il Trentino Principi e linee programmatiche diegomosna.it Civiche per il Trentino Principi e linee programmatiche segreteria@diegomosna.it facebook.com/diegomosna.it @diegomosna 3 La coalizione

Dettagli

Regolamento per l attuazione del servizio di Mensa Scolastica

Regolamento per l attuazione del servizio di Mensa Scolastica www.comune.bottanuco.bg.it Regolamento per l attuazione del servizio di Mensa Scolastica (Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale nr. 40 del 29.9.2005 e modificato con deliberazione di Consiglio

Dettagli

A.S. 2015/2016. RAPPRESENTANZA, RESPONSABILITA, PARTECIPAZIONE (punti di forza e

A.S. 2015/2016. RAPPRESENTANZA, RESPONSABILITA, PARTECIPAZIONE (punti di forza e SEMINARIO RESIDENZIALE Percorso di formazione per i rappresentanti in Consulta Provinciale degli Studenti Centro Don Chiavacci Crespano del Grappa 3-4 novembre 2015 A.S. 2015/2016 Premessa A conclusione

Dettagli

Il Consiglio comunale dei ragazzi.

Il Consiglio comunale dei ragazzi. Il Consiglio comunale dei ragazzi. Un Progetto per le bambine e i bambini, per i ragazzi e le ragazze tra intenzioni e scelte Premessa L Amministrazione comunale di Cento, con questo progetto, intende

Dettagli

PROGETTO GIOVANI CITTA. Percorsi di cittadinanza attiva per uno sviluppo sociale sostenibile SCHEDA DI DETTAGLIO DEL

PROGETTO GIOVANI CITTA. Percorsi di cittadinanza attiva per uno sviluppo sociale sostenibile SCHEDA DI DETTAGLIO DEL PROGETTO GIOVANI CITTA Percorsi di cittadinanza attiva per uno sviluppo sociale sostenibile REALIZZAZIONE DELL AZIONE 2 Promuovere stili di vita sani e modelli positivi di comportamento. Educare alla legalità.

Dettagli

È con vivo piacere che Le do il benvenuto tra i titolari della Carta Roma.

È con vivo piacere che Le do il benvenuto tra i titolari della Carta Roma. Caro Cittadino, È con vivo piacere che Le do il benvenuto tra i titolari della Carta Roma. Sono certa che l iniziativa, promossa da Roma Capitale, potrà offrirle servizi utili e, in un momento di forte

Dettagli

Provincia Regionale di Catania. Carta dei servizi. Ufficio U.R.P.

Provincia Regionale di Catania. Carta dei servizi. Ufficio U.R.P. Provincia Regionale di Catania denominata Libero Consorzio Comunale ai sensi della L.R. n. 8/2014 Carta dei servizi Ufficio U.R.P. Palazzo Minoriti Via Etnea, 67 95124 Catania Come si accede ai servizi

Dettagli

CONVEGNO NAZIONALE. Palermo, 16-18 gennaio 2005

CONVEGNO NAZIONALE. Palermo, 16-18 gennaio 2005 CONVEGNO NAZIONALE SCUOLA E VOLONTARIATO Palermo, 16-18 gennaio 2005 "Non so quale sarà il vostro destino, ma una cosa la so: gli unici tra voi che saranno felici davvero saranno coloro che avranno cercato

Dettagli

1) Titolo del progetto: 2) Settore ed area di intervento del progetto con relativa codifica (vedi allegato 3): 3) Obiettivi del progetto:

1) Titolo del progetto: 2) Settore ed area di intervento del progetto con relativa codifica (vedi allegato 3): 3) Obiettivi del progetto: 1) Titolo del progetto: Pronto Intervento Sociale 2) Settore ed area di intervento del progetto con relativa codifica (vedi allegato 3): Area: Assistenza Settori: Anziani (A01) Assistenza Disabili (A06)

Dettagli

PROGETTO ORTO SOLIDALE. Orto del Sorriso

PROGETTO ORTO SOLIDALE. Orto del Sorriso PROGETTO ORTO SOLIDALE Orto del Sorriso INDICAZIONI GENERALI DEL PROGETTO: Il progetto di Orto Solidale Orto del Sorriso nasce dal desiderio di riscattare il termine LAVORO dandogli una valenza positiva.

Dettagli

Provincia di Modena. Deliberazione della Giunta Comunale

Provincia di Modena. Deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI SAVIGNANO SUL PANARO Provincia di Modena Deliberazione della Giunta Comunale N. 71 del 07/05/2014 OGGETTO: CAMPAGNA DI CENSIMENTO DEGLI ELEMENTI EDILIZI CONTENENTI AMIANTO. PROVVEDIMENTI FINALIZZATI

Dettagli

Comune di Comune di Comune di Comune di. San Marco in Lamis San Giovanni Rotondo Rignano Garganico San Nicandro Garganico

Comune di Comune di Comune di Comune di. San Marco in Lamis San Giovanni Rotondo Rignano Garganico San Nicandro Garganico Comune di Comune di Comune di Comune di San Marco in Lamis San Giovanni Rotondo Rignano Garganico San Nicandro Garganico PRESENTAZIONE L art. 1 della legge 149 del 2001 Diritto del minore ad una famiglia

Dettagli

Accogliere e trattenere i volontari in associazione. Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile

Accogliere e trattenere i volontari in associazione. Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile Accogliere e trattenere i volontari in associazione Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile Accoglienza Ogni volontario dovrebbe fin dal primo incontro con l associazione, potersi sentire accolto e a proprio

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO TRASPORTO TRAMITE TAXI SOCIALE. Art. 1 - Finalità

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO TRASPORTO TRAMITE TAXI SOCIALE. Art. 1 - Finalità REGOLAMENTO DEL SERVIZIO TRASPORTO TRAMITE TAXI SOCIALE Art. 1 - Finalità Il Comune di San Giovanni Lupatoto, in un ottica di politica sociale finalizzata al miglioramento della vita dei cittadini che

Dettagli

INSIEME PER IL VOLONTARIATO

INSIEME PER IL VOLONTARIATO INSIEME PER IL VOLONTARIATO FARE SISTEMA AL SERVIZIO DELLA COMUNITÀ BERGAMASCA Bergamo, 24 gennaio 2013 Intervento di Carlo Vimercati Presidente Comitato di Gestione Fondi Speciali Lombardia Il convegno

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE «PANTINI PUDENTE» VASTO (CH) IL MAGGIO DEI LIBRI nella SCUOLA

Dettagli

35(0(662. C:\Documents and Settings\melotti.l\Desktop\SITO WEB PROVINCIA\pedrazzi\incentivi gas metano e GPL\protocollo d intesa.

35(0(662. C:\Documents and Settings\melotti.l\Desktop\SITO WEB PROVINCIA\pedrazzi\incentivi gas metano e GPL\protocollo d intesa. 35272&2//2',17(6$ 75$/$3529,1&,$',02'(1$(/($662&,$=,21,',&$7(*25,$3(5/$35202=,21( '(// 862'(,02725,$*3/(0(7$123(5$87275$=,21( La PROVINCIA DI MODENA, rappresentata da, autorizzato alla firma del presente

Dettagli

1) MOTIVAZIONE SCOLASTICA: promuovere le risorse personali degli studenti per aiutarli a stare e andare bene a scuola.

1) MOTIVAZIONE SCOLASTICA: promuovere le risorse personali degli studenti per aiutarli a stare e andare bene a scuola. Passo dopo Passo Insieme supporta la motivazione scolastica dei preadolescenti, promuovendo percorsi che mettano al centro le risorse personali dei ragazzi e offrendo progetti di formazione e sensibilizzazione

Dettagli

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Pagina 2 Contenuto Il progetto TIDE...4 Il manifesto TIDE...6 La nostra Dichiarazione...8 Conclusioni...12 Pagina 3 Il progetto TIDE Verso un

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DEL COMUNE DI COLONNA

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DEL COMUNE DI COLONNA REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DEL COMUNE DI COLONNA Premessa Il Comune di Colonna istituisce il "Consiglio Comunale dei Ragazzi" (CCR), come previsto dall'art. 5 Bis dello Statuto Comunale

Dettagli

COMUNITA PASTORALE Beati Giovanni Mazzucconi e Luigi Monza San Giovanni - Rancio - Laorca FONDO SOLIDALE DELLA COMUNITA

COMUNITA PASTORALE Beati Giovanni Mazzucconi e Luigi Monza San Giovanni - Rancio - Laorca FONDO SOLIDALE DELLA COMUNITA COMUNITA PASTORALE Beati Giovanni Mazzucconi e Luigi Monza San Giovanni - Rancio - Laorca FONDO SOLIDALE DELLA COMUNITA R E G O L A M E N T O Premessa Facendo proprie le considerazioni dell arcivescovo

Dettagli

g) il personale accompagnatore assume l obbligo di un attenta ed assidua vigilanza; ad esso fanno carico le responsabilità di cui all art.

g) il personale accompagnatore assume l obbligo di un attenta ed assidua vigilanza; ad esso fanno carico le responsabilità di cui all art. Istituto Comprensivo Rovereto Nord REGOLAMENTO VISITE GUIDATE, VIAGGI DI ISTRUZIONE E ATTIVITA DIDATTICHE E FORMATIVE SVOLTE IN AMBIENTE EXTRA-SCOLASTICO Art.1 Finalità e tipologia 1. Tutte le iniziative

Dettagli

REGOLAMENTO PER PRESTAZIONI DI ASSISTENZA DOMICILIARE, TRASPORTO SOCIALE E TELESOCCORSO

REGOLAMENTO PER PRESTAZIONI DI ASSISTENZA DOMICILIARE, TRASPORTO SOCIALE E TELESOCCORSO REGOLAMENTO PER PRESTAZIONI DI ASSISTENZA DOMICILIARE, TRASPORTO SOCIALE E TELESOCCORSO Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 443 del 11/12/1989. Art. 1 Oggetto del servizio Il presente Regolamento

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Servizio Assistenza Domiciliare. del Comune di. Poggio Rusco (MN)

CARTA DEI SERVIZI. Servizio Assistenza Domiciliare. del Comune di. Poggio Rusco (MN) C O M U N E D I P O G G I O R U S C O c. a. p. 46025 T e l. 0386 / 51001 PROVINCIA DI MANTOVA CAP 46025 - Piazza 1 Maggio, 5 SERVIZI SOCIALI P a r t. I V A 0040203 020 9 Fax 0386/733009 Codice Ente 10860

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

COMUNE DI PUTIGNANO - Provincia di Bari -

COMUNE DI PUTIGNANO - Provincia di Bari - UFFICIO SERVIZI SOCIALI 1^ Ripartizione REGOLAMENTO CENTRO SOCIALE POLIVALENTE PER ANZIANI (Approvato con delibera di Consiglio Comunale n.67 del 14.12.2010) Regolamento generale Centro Sociale Polivalente

Dettagli

So quello che voglio! Compro quello che voglio!

So quello che voglio! Compro quello che voglio! So quello che voglio! Compro quello che voglio! Le persone con disturbi dell apprendimento hanno la capacità di scegliere i loro servizi di assistenza. Questo libricino è scritto in modo che sia facile

Dettagli

REGOLAMENTO E ISTITUZIONE SERVIZIO ABITATIVO APPARTAMENTI CASALGRANDE ALTO

REGOLAMENTO E ISTITUZIONE SERVIZIO ABITATIVO APPARTAMENTI CASALGRANDE ALTO REGOLAMENTO E ISTITUZIONE SERVIZIO ABITATIVO APPARTAMENTI CASALGRANDE ALTO Premessa Il Comune di Casalgrande proprietario dell immobile, sito nella frazione di Casalgrande Alto, all incrocio tra Via Statutaria

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE. Notizie Operative ed Informazioni Pratiche

CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE. Notizie Operative ed Informazioni Pratiche CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE Notizie Operative ed Informazioni Pratiche 15/04/2014 ESTRATTO notizie operative ed informazioni pratiche numeri utili Relativi al servizio di Assistenza

Dettagli

AI GENITORI STRANIERI Com è oggi la scuola in Italia

AI GENITORI STRANIERI Com è oggi la scuola in Italia Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate via Codussi, 7 414 Bergamo Tel 03543373 Fax: 0357033- www.darosciate.it e-mail: segreteria@darosciate.it -

Dettagli

PROGETTO RACCORDO SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO RACCORDO SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA PROGETTO RACCORDO SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA FINALITÀ Creare le condizioni ed i presupposti per un sereno passaggio dei bambini dalla Scuola dell Infanzia alla scuola primaria, con particolare

Dettagli

1. Leggi il testo e indica se l affermazione è vera o falsa.

1. Leggi il testo e indica se l affermazione è vera o falsa. Livello A2 Unità 6 Ricerca del lavoro Chiavi Lavoriamo sulla comprensione 1. Leggi il testo e indica se l affermazione è vera o falsa. Vero Falso L archivio telematico contiene solo le offerte di lavoro.

Dettagli

COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI. Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives

COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI. Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives Prefazione Se mi fosse chiesto di indicare il senso di Fiabe giuridiche, lo rintraccerei nelle

Dettagli

è con grande piacere che vi presentiamo la III edizione del concorso forma

è con grande piacere che vi presentiamo la III edizione del concorso forma Torino, 30 settembre 2013 Gentili Dirigenti Scolastici ed Insegnanti, è con grande piacere che vi presentiamo la III edizione del concorso forma il tuo Natale, promosso dalla Fondazione Ospedale Infantile

Dettagli

ECHO Informazioni sulla Svizzera: Regole pratiche per l insegnamento

ECHO Informazioni sulla Svizzera: Regole pratiche per l insegnamento ECHO Informazioni sulla Svizzera: Regole pratiche per l insegnamento Giugno 2005 Cari docenti, Vi ringraziamo per aver aderito al progetto ECHO mirante a fornire ai partecipanti al corso di orientamento

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE VOLONTARI LA REALTÀ

STATUTO ASSOCIAZIONE VOLONTARI LA REALTÀ ASSOCIAZIONE VOLONTARI LA REALTÀ Via Contea, 1 31055 QUINTO DI TREVISO Cod. Fisc. 94020520261 Iscritta al registro regionale delle Associazioni di Volontariato al n. TV/0130 ONLUS STATUTO ASSOCIAZIONE

Dettagli

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 Sintesi per le partecipanti Laboratorio LAVORO 1 e 2 Progetto Leadership femminile aprile-giugno 2013 Elena Martini Francesca Maria Casini Vanessa Moi 1 LE ATTESE E LE MOTIVAZIONI

Dettagli

Lo sportello d ascolto.

Lo sportello d ascolto. Lo sportello d ascolto. La presenza di uno sportello di ascolto psicologico all interno della scuola è una grande occasione e opportunità per affrontare e risolvere problematiche inerenti la crescita,

Dettagli

6 Strategie per valorizzare ed espandere più velocemente la tua attività artiginale su Facebook. SPECIAL REPORT di Claudia Baruzzi

6 Strategie per valorizzare ed espandere più velocemente la tua attività artiginale su Facebook. SPECIAL REPORT di Claudia Baruzzi 6 Strategie per valorizzare ed espandere più velocemente la tua attività artiginale su Facebook SPECIAL REPORT di Claudia Baruzzi AVVISO NON HAI IL DIRITTO DI RISTAMPARE, MODIFICARE, COPIARE O RIVENDERE

Dettagli

Caso Pratico Stili di Direzione

Caso Pratico Stili di Direzione In questo caso, vi proponiamo di analizzare anche 4 situazioni relative alla presa di decisioni. Questa documentazione, come sapete già, è centrata su modelli di stili di direzione e leadership, a seconda

Dettagli

Progetto co-finanziato da MINISTERO DELL INTERNO UNIONE EUROPEA. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi L OSPEDALE IN TASCA

Progetto co-finanziato da MINISTERO DELL INTERNO UNIONE EUROPEA. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi L OSPEDALE IN TASCA Progetto co-finanziato da UNIONE EUROPEA MINISTERO DELL INTERNO Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi H L OSPEDALE IN TASCA 1 INDICE Il Pronto Soccorso Il ricovero in ospedale Le

Dettagli

www.servizisocialionline.it SEZIONE ARTICOLI Assistenza Domiciliare Minori: una buona prassi innovativa in provincia di Brescia di Silvia Clementi

www.servizisocialionline.it SEZIONE ARTICOLI Assistenza Domiciliare Minori: una buona prassi innovativa in provincia di Brescia di Silvia Clementi www.servizisocialionline.it SEZIONE ARTICOLI Assistenza Domiciliare Minori: una buona prassi innovativa in provincia di Brescia di Silvia Clementi Si affronta qui un tema delicato per gli operatori che

Dettagli

Essere fratelli di. Supporto psicologico ai fratelli di persone con gravi disabilità EDIZIONE 2012

Essere fratelli di. Supporto psicologico ai fratelli di persone con gravi disabilità EDIZIONE 2012 Essere fratelli di Supporto psicologico ai fratelli di persone con gravi disabilità EDIZIONE 2012 Contesto di riferimento e obiettivi generali La famiglia è senza dubbio il luogo più importante per la

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA LA PROVINCIA DI MODENA E LE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA PER LA PROMOZIONE DELL USO DEI MOTORI A GPL E METANO PER AUTOTRAZIONE

PROTOCOLLO D INTESA TRA LA PROVINCIA DI MODENA E LE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA PER LA PROMOZIONE DELL USO DEI MOTORI A GPL E METANO PER AUTOTRAZIONE PROTOCOLLO D INTESA TRA LA PROVINCIA DI MODENA E LE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA PER LA PROMOZIONE DELL USO DEI MOTORI A GPL E METANO PER AUTOTRAZIONE 2006 / 2008 - La PROVINCIA DI MODENA, rappresentata da,

Dettagli

1. DESTINATARI 2. FINALITA GENERALI DEGLI INTERVENTI:

1. DESTINATARI 2. FINALITA GENERALI DEGLI INTERVENTI: BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER I MIGLIORI PROGETTI PRESENTATI DALLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE AUTONOME FINALIZZATI AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE E DELLA SALUTE DELL INFANZIA ED ADOLESCENZA E

Dettagli

CARTA del VOLONTARIO ASSOCIAZIONE PORTA APERTA

CARTA del VOLONTARIO ASSOCIAZIONE PORTA APERTA CARTA del VOLONTARIO Le poche note che caratterizzano la Carta del volontario vogliono essere solamente un aiuto a vivere serenamente e con responsabilità il servizio che ognuno di noi liberamente sceglie

Dettagli

LINEE D INDIRIZZO REGIONALE PROGETTO ETA LIBERA INVECCHIAMENTO ATTIVO - EDIZIONE 2011 -

LINEE D INDIRIZZO REGIONALE PROGETTO ETA LIBERA INVECCHIAMENTO ATTIVO - EDIZIONE 2011 - LINEE D INDIRIZZO REGIONALE PROGETTO ETA LIBERA INVECCHIAMENTO ATTIVO - EDIZIONE 2011 - 1. AZIONI DI PROTEZIONE delle persone anziane con fragilità fisiche e sociali: Azione 1.1 Consolidamento del Call

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

RELAZIONE SUL PERCORSO ESPERIENZIALE (prof. Trinchero)

RELAZIONE SUL PERCORSO ESPERIENZIALE (prof. Trinchero) RELAZIONE SUL PERCORSO ESPERIENZIALE (prof. Trinchero) Ins. Margherio Guglielmina. Scuola Primaria di Mazzè. Classe Seconda. Anno scolastico 2013-2014 Gli incontri con il prof. Trinchero sono stati molto

Dettagli

PROGETTO di ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO POMERIDIANO Fuori Classe

PROGETTO di ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO POMERIDIANO Fuori Classe Allegato DGC 110/2015 PROGETTO di ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO POMERIDIANO Fuori Classe Premessa Negli ultimi anni si sta registrando una presenza di alunni che manifestano, all ingresso della scuola primaria

Dettagli

Comune di Monchio delle Corti

Comune di Monchio delle Corti Comune di Monchio delle Corti PROVINCIA DI PARMA C.A.P. 43010 Tel. 0521.896521 Fax 0521.896714 Cod. Fisc. e Part. IVA 00341170348 REGOLAMENTO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ARTICOLO 1 Il Servizio di Assistenza

Dettagli

Per rendere fruttuosa la riunione che faremo, preghiamo tutti di lavorare con la seguente modalità:

Per rendere fruttuosa la riunione che faremo, preghiamo tutti di lavorare con la seguente modalità: Tutti i gruppi delle parrocchie di S.Agnese e S.Andrea sono invitati a confrontarsi sulla seguente bozza di progetto educativo e a dare il proprio contributo nel corso dell incontro di venerdì 28 marzo

Dettagli

CRESCERE LAVORANDO IN GRUPPI AUTENTICI

CRESCERE LAVORANDO IN GRUPPI AUTENTICI Progetto in rete I CARE CRESCERE LAVORANDO IN GRUPPI AUTENTICI ISTITUTO COMPRENSIVO DI CURNO SCUOLA PRIMARIA DI CURNO GIOCHI LOGICI MATEMATICI REFERENTE: Ins. EPIFANI VINCENZA Tempi : II QUADRIMESTRE Classe

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

bando per progetti di inserimento lavorativo in campo sociale

bando per progetti di inserimento lavorativo in campo sociale bando per progetti di inserimento lavorativo in campo sociale programmati e realizzati con logiche di rete e di collaborazione tra più realtà per fronteggiare situazioni di disagio o esclusione sociale

Dettagli

e ilgioco com inciò..

e ilgioco com inciò.. e ilgioco com inciò.. PROGETTO EDUCATIVO 1.1 PRESENTAZIONE GENERALE Il progetto CRD si rivolge a bambini/e e ragazzi/e della scuola primaria e secondaria di primo grado del paese con attività diurne presso

Dettagli

LA BIOGRAFIA LINGUISTICA

LA BIOGRAFIA LINGUISTICA LA BIOGRAFIA LINGUISTICA Lavoro di gruppo: Casapollo, Frezza, Perrone e Rossi Classi coinvolte: 5 classi di scuola primaria e 5 classi di scuola secondaria di primo grado Docenti coinvolti: 3 della scuola

Dettagli

Come fare una scelta?

Come fare una scelta? Come fare una scelta? Don Alberto Abreu www.pietrscartata.com COME FARE UNA SCELTA? Osare scegliere Dio ha creato l uomo libero capace di decidere. In molti occasioni, senza renderci conto, effettuiamo

Dettagli

Comune di Rovigo Assessorato Pari Opportunità Commissione per le Pari Opportunità CARTA SERVIZI CASA RIFUGIO CENTRO ANTIVIOLENZA DEL POLESINE

Comune di Rovigo Assessorato Pari Opportunità Commissione per le Pari Opportunità CARTA SERVIZI CASA RIFUGIO CENTRO ANTIVIOLENZA DEL POLESINE Comune di Rovigo Assessorato Pari Opportunità Commissione per le Pari Opportunità CARTA SERVIZI CASA RIFUGIO CENTRO ANTIVIOLENZA DEL POLESINE LA CASA RIFUGIO Finalità La Casa Rifugio è una struttura nella

Dettagli

Introduzione. A chi è destinato il programma? Obiettivi

Introduzione. A chi è destinato il programma? Obiettivi Introduzione Tina e Toni è un programma di prevenzione globale destinato alle strutture che accolgono bambini dai 4 ai 6 anni, come le scuole dell infanzia, le strutture d accoglienza e i centri che organizzano

Dettagli

Il Comune di Ravenna a-

Il Comune di Ravenna a- "Sicurezza dei pedoni": ecco la risposta di Ravenna LA CAMPAGNA REGIONALE II Comune aderisce a "Nati per Camminare" e il sindaco scrive una lettera che verrà distribuita nelle scuole: "L'auto non deve

Dettagli

Sezione 2 INTERVENTI A FAVORE DEI DISABILI

Sezione 2 INTERVENTI A FAVORE DEI DISABILI Sezione 2 INTERVENTI A FAVORE DEI DISABILI Contributo per acquisto o adattamento di autoveicoli privati per il trasporto di disabili Legge Regionale n. 29 del 21.08.97 articolo 9 Servizio Trasporto Inserimenti

Dettagli

Le Donne: il motore della vita

Le Donne: il motore della vita Le Donne: il motore della vita Il team di questo progetto è composto da me stessa. Sono una giovane laureata in Giurisprudenza e praticante avvocato, molto sensibile e attenta al tema riguardante la violenza

Dettagli

PROGRAMMA PER. LE - Percorsi sulla legalità

PROGRAMMA PER. LE - Percorsi sulla legalità PROGRAMMA PER. LE - Percorsi sulla legalità Programma delle attività finalizzate alla celebrazione della Giornata Regionale sulla Legalità Finalità L iniziativa promossa dalla Regione Abruzzo è finalizzata

Dettagli

La Giornata Nazionale degli Alberi. La Festa dell Albero. Alle radici dell accoglienza

La Giornata Nazionale degli Alberi. La Festa dell Albero. Alle radici dell accoglienza La Festa dell Albero Festa dell Albero è la campagna di Legambiente per la tutela del verde e del territorio che quest anno si realizza nell ambito della Giornata Nazionale degli Alberi, finalmente istituita

Dettagli

COMUNE DI CASARANO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL. CONSIGLIO COMUNALE dei RAGAZZI e delle RAGAZZE

COMUNE DI CASARANO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL. CONSIGLIO COMUNALE dei RAGAZZI e delle RAGAZZE COMUNE DI CASARANO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE dei RAGAZZI e delle RAGAZZE Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 2 del 23.01.2015 Art. 1 ISTITUZIONE

Dettagli

PROGETTO STAR BENE INSIEME A SCUOLA

PROGETTO STAR BENE INSIEME A SCUOLA CLASSI PRIME A/B ANNO SCOLASTICO 2014 2015 PROGETTO STAR BENE INSIEME A SCUOLA Premessa Le attuali classi prime sono composte da 44 alunni, 35 dei quali provengono dalla scuola dell Infanzia del quartiere

Dettagli

Avviso pubblico. importo finanziabile minimo 5.000,00 massimo 20.000,00 pari a IRS 5y + 3,10 punti

Avviso pubblico. importo finanziabile minimo 5.000,00 massimo 20.000,00 pari a IRS 5y + 3,10 punti Avviso pubblico Finanziamenti a favore delle imprese commerciali, artigianali ed agricole con sede nel Comune di Vignola (Determinazione dirigenziale n. 174 del 18.4.2011) 1. Premessa Il Comune di Vignola,

Dettagli

CENTRI DI PROMOZIONE GIOVANILE AUTOGESTITI

CENTRI DI PROMOZIONE GIOVANILE AUTOGESTITI All. B10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO SICUREZZA E SOLIDARIETA SOCIALE R.Gio/CPA AMBITO ZONALE ALTO AGRI CENTRI DI PROMOZIONE GIOVANILE AUTOGESTITI Art.1 Definizione Il centro di aggregazione giovanile

Dettagli

Colloquio di vendita GRUPPO TELECOM ITALIA. La gioia di vendere

Colloquio di vendita GRUPPO TELECOM ITALIA. La gioia di vendere Colloquio di vendita GRUPPO TELECOM ITALIA La gioia di vendere Il nostro processo comunicativo 1) 2) 3) 4) 5) 6) 7) 8) 9) 10) Presentazione Personale Feeling Motivo dell'incontro Conferma consulenza Analisi

Dettagli

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 OGGETTO: ADESIONE AL PROGETTO METANO PROMOSSO DAL COMUNE DI TORINO E PREORDINATO A LIMITARE GLI EFFETTI INQUINANTI SULL AMBIENTE DEI TRADIZIONALI GAS DI SCARICO.

Dettagli

Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE

Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE Programma Elettorale Elezioni Amministrative 25 Maggio 2014 1 Presentazione La lista civica OBIETTIVO COMUNE nasce dalla volontà di una numerosa squadra

Dettagli

domanda di contributo

domanda di contributo modulo di pag. 1/5 L Ufficio Pio della Compagnia di San Paolo interviene a favore di persone e famiglie in situazioni di grave difficoltà economica, mediante contributi, o in alcuni casi, altre forme di

Dettagli

Presentazione XIX Magnalonga dell Alta Vallagarina Castel Pietra 5 settembre 2014.

Presentazione XIX Magnalonga dell Alta Vallagarina Castel Pietra 5 settembre 2014. Presentazione XIX Magnalonga dell Alta Vallagarina Castel Pietra 5 settembre 2014. Foto: https://plus.google.com/photos/105970845897404373370/albums/6 056614842153513505?authkey=COqw_8yx9tCgDA Cordiale

Dettagli