Le iscrizioni dovranno pervenire entro il 15 Aprile ai seguenti indirizzi:

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le iscrizioni dovranno pervenire entro il 15 Aprile ai seguenti indirizzi:"

Transcript

1 NORME GENERALI - Le scuole si dovranno presentare all incontro con il Modello B/1 generato dalla piattaforma Campionati Studenteschi firmato dal dirigente scolastico - Gli studenti dovranno essere muniti di documento d identità per il riconoscimento (documento personale o modello di certificazione della scuola). - Le rappresentative scolastiche dovranno essere accompagnate da personale docente della scuola di appartenenza. La conduzione tecnica sui luoghi di gara è affidata al docente di educazione fisica e in nessun caso, pena l esclusione, a personale estraneo alla scuola. - Per tutti gli studenti partecipanti ai Campionati Studenteschi è previsto il controllo sanitario per la pratica di attività sportive non agonistiche a norma del D.M. 24/4/2013 e successive modifiche ed integrazioni. - Le scuole si dovranno presentare almeno 30 minuti prima dell inizio gara In caso di ritardo per causa di forza maggiore si invita ad avvertire tempestivamente gli organizzatori e i giudici di gara PARTECIPAZIONE -La partecipazione è riservata esclusivamente agli Istituti Scolastici che hanno effettuato l adesione ai Campionati Studenteschi tramite il sito entro il 15 gennaio u.s. - I grado: La partecipazione è a squadre, una per ciascuna categoria. Ogni squadra è composta obbligatoriamente da sette alunni/e. Ogni atleta deve gareggiare solo in una gara individuale più, eventualmente, nella staffetta. Gli atleti partecipanti ai mt non possono essere inseriti nella staffetta. Non sono ammesse partecipazioni individuali. - II grado: La partecipazione è a squadre, una per ciascuna categoria. Ogni squadra è composta obbligatoriamente da otto alunni/e. Ogni atleta deve gareggiare solo in una gara individuale più, eventualmente, nella staffetta. Gli atleti partecipanti ai mt non possono essere inseriti nella staffetta. Non sono ammesse partecipazioni individuali. -Il giorno delle gara dovrà altresì essere prodotta copia del modulo di iscrizione per ogni categoria contenente l elenco degli alunni/e iscritti alle singole specialità compresi gli alunni disabili. Le iscrizioni dovranno pervenire entro il 15 Aprile ai seguenti indirizzi: allegati: Modello iscrizione cat. ragazzi/e Modello iscrizione cat. cadetti/e Modello iscrizione alunni disabili ragazzi/e-cadetti/e Modello iscrizione cat.allievi/e Modello iscrizione cat. juniores m/f Modello iscrizione alunni disabili allievi/e-juniores m/f Dispositivo tecnico I grado+alunni disabili Dispositivo tecnico II grado+alunni disabili

2 UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA BASILICATA CAMPIONATI STUDENTESCHI DI ATLETICA LEGGERA PISTA 2015/2016 Scuola Secondaria di I grado Modello di iscrizione ISTITUTO DI INDIRIZZO CAP DISTRETTO TELEFONO DOCENTE ACCOMPAGNATORE cell Iscrive alle fase provinciale del giorno a i seguenti atleti/a :SQUADRA RAGAZZI/E Gara Cognome Nome Data di nascita 60 mt 600 mt Alto Peso Vortex Marcia solo individuale I componenti della staffetta devono aver partecipato ad una gara individuale. E escluso il concorrente dei 1000mt. 4x100 Si dichiara che i sopraelencati studenti sono in possesso della prevista certificazione medica non agonistica, che sono assicurati e che frequentano regolarmente questa Scuola. Timbro e firma del Dirigente Scolastico

3 UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA BASILICATA CAMPIONATI STUDENTESCHI DI ATLETICA LEGGERA PISTA 2015/2016 Scuola Secondaria di I grado Modello di iscrizione ISTITUTO DI INDIRIZZO CAP TELEFONO DOCENTE ACCOMPAGNATORE cell Iscrive alle fase provinciale del giorno a i seguenti atleti/a :SQUADRA CADETTI/E Gara Cognome Nome Data di nascita 80 mt 80 Hs 1000 mt Alto Peso Vortex Marcia solo individuale I componenti della staffetta devono aver partecipato ad una gara individuale. E escluso il concorrente dei 1000mt. 4x100 Si dichiara che i sopraelencati studenti sono in possesso della prevista certificazione medica non agonistica, che sono assicurati e che frequentano regolarmente questa Scuola. Timbro e firma del Dirigente Scolastico

4 UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA BASILICATA CAMPIONATI STUDENTESCHI DI ATLETICA LEGGERA PISTA 2015/2016 ALUNNI PARALIMPICI Scuola Secondaria di I grado Modello di iscrizione ISTITUTO DI INDIRIZZO CAP TELEFONO DOCENTE ACCOMPAGNATORE cell Iscrive i seguenti atleti/a alle FINALE PROVINCIALE del. (barrare le caselle corrispondenti alla categoria e alle gare scelte) : RAGAZZI RAGAZZE CADETTE CADETTI Cognome Nome Data di nascita Cat. di disab. 60 mt 80 mt Vortex 4x100 Si dichiara che i sopraelencati studenti sono in possesso della prevista certificazione medica non agonistica, che sono assicurati e che frequentano regolarmente questa Scuola. Timbro e firma del Dirigente Scolastico

5 UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA BASILICATA CAMPIONATI STUDENTESCHI DI ATLETICA LEGGERA PISTA 2015/2016 Scuola Secondaria di II grado Modello di iscrizione ISTITUTO DI INDIRIZZO CAP TELEFONO DOCENTE ACCOMPAGNATORE cell Iscrive i seguenti atleti/a alle FINALE PROVINCIALE del Squadra ALLIEVE/I Gara Cognome Nome Data di nascita hs Alto Peso Disco 4X100 Marcia solo individuale Timbro e firma del Dirigente Scolastico

6 UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA BASILICATA CAMPIONATI STUDENTESCHI DI ATLETICA LEGGERA PISTA 2015/2016 Scuola Secondaria di II grado Modello di iscrizione ISTITUTO DI INDIRIZZO CAP TELEFONO DOCENTE ACCOMPAGNATORE cell Iscrive i seguenti atleti/a alle FINALE PROVINCIALE del squadra JUNIORES m/f Gara Cognome Nome Data di nascita hs Alto Peso Disco 4X100 Marcia solo individuale Timbro e firma del Dirigente Scolastico

7 UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA BASILICATA CAMPIONATI STUDENTESCHI DI ATLETICA LEGGERA PISTA 2015/2016 ALUNNI PARALIMPICI Scuola Secondaria di II grado Modello di iscrizione ISTITUTO DI INDIRIZZO CAP TELEFONO DOCENTE ACCOMPAGNATORE cell Iscrive i seguenti atleti/a alle FINALE PROVINCIALE del.. (barrare le caselle corrispondenti alla categoria e alle gare scelte): ALLIEVI ALLIEVE JUNIORES m JUNIORES f Cognome Nome Data di nascita Cat. di disab. 100 mt Peso 4x100 Timbro e firma del Dirigente Scolastico

8 DISPOSITIVO TECNICO PRIMO GRADO ATLETICA LEGGERA Pista CATEGORIA ANNI DI NASCITA Ragazzi/e Cadetti/e Programma Categoria Gruppi Gare Ragazzi/e Corse x100 (cambio libero) Salti Alto - Lanci Peso gomma 2 kg - Vortex Marcia (solo a titolo individuale) km 1,5 Ragazze - km 2 Ragazzi Cadetti/e Corse hs (0,76) 80hs C/i: 8hs-distanze 13m/8m/11m 80hs C/e: 8hs-distanze 12m/7,50m/15,50m Salti Alto - Lanci Peso (3kg C/e - 4kg C/i) - Vortex Staffetta 4x100 Marcia (solo a titolo individuale) Km 2 Cadetti/e FASE PROVINCIALE REGOLAMENTO Per la fase provinciale, viene demandato agli Organismi Regionali il criterio di partecipazione relativo al numero di studenti da iscrivere in ogni singola gara e al numero degli istituti che si qualificano alla fase successiva. Per la fase provinciale sarà utilizzato il regolamento previsto per la Fase Regionale e Nazionale. FASE REGIONALE

9 I singoli Organismi Regionali decideranno il numero degli istituti ed atleti individualisti che accederanno dalle fasi Provinciali a quelle Regionali FASE NAZIONALE La Finale sarà effettuata con il seguente Regolamento: Sono ammesse alla fase Nazionale le squadre vincitrici delle fasi Regionali. Sono ammessi, a titolo individuale, alla fase Nazionale gli atleti vincitori delle fasi Regionali di ogni singola specialità, marcia compresa, qualora non facessero già parte della squadra finalista Nazionale. Non sono ammesse sostituzioni per gli atleti che gareggiano a titolo individuale. COMPOSIZIONE DELLE SQUADRE Ogni squadra, alle Finali Regionali e Nazionali, è composta obbligatoriamente da 7 atleti. Ogni atleta deve gareggiare solo in una gara individuale più, eventualmente, nella staffetta. Gli atleti partecipanti ai mt non possono essere inseriti nella staffetta. CLASSIFICHE SQUADRE Gruppi di specialità 1 Grado Corse Salti Lanci Staffetta 80 80hs 1000 (Marcia Km 2*) Alto Peso Vortex 4 x 100 *La gara di marcia è solo a titolo individuale. Le classifiche per squadre verranno redatte sulla somma di 7 miglior punteggi in 7 singole gare, staffetta compresa. (con la possibilità quindi di scartare il punteggio peggiore). Al primo classificato verrà assegnato 1 punto, al secondo 2 punti, al terzo 3 punti e così a salire fino all ultimo classificato. In caso di squalifiche, ritiri o non classificati verrà assegnato all atleta il punteggio dell ultimo classificato più 1 punto e la gara si intenderà, comunque, coperta. Risulterà vincitore l Istituto che avrà totalizzato meno punti nella somma dei punteggi previsti per il 1 Grado. NORME SPECIFICHE In caso di parità tra 2 o più squadre verrà classificata prima la squadra che avrà ottenuto il miglior singolo punteggio in assoluto

10 In caso di squalifiche, ritiri o non classificati verrà assegnato all atleta il punteggio dell ultimo classificato più 1 punto e la gara si intenderà, comunque, coperta. Le staffette saranno composte obbligatoriamente da 4 degli atleti facenti parte la squadra escluso l atleta dei mt Per le false partenze sarà prevista l applicazione del regolamento federale per le categorie promozionali. Per i salti in estensione e per i lanci ogni atleta avrà a disposizione 3 tentativi; i primi otto effettueranno altri 3 tentativi di finale sia nella fase Regionale che in quella Nazionale. Per le gare di corse si adotterà il sistema delle batterie e finale sia nella fase Regionale che in quella Nazionale. CAMPIONATI SPORTIVI STUDENTESCHI SU PISTA GRADO ALUNNI DISABILI GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI SU PISTA 2016 SCHEDE TECNICHE CATEGORIA Scuole 1 Grado Fasi Provinciali e Regionali _ (Ragazzi, Cadetti e Over) Scuole 1 Grado Fase Nazionale (Cadetti) ANNI DI NASCITA Gareggiano nella Cat. Ragazzi/e gli anni , nella Cat. Cadetti/e gli anni , nella Cat. Over gli anni 1999 e precedenti Gareggiano nella Cat. Cadetti/e gli anni (2004 in caso di anticipo scolastico)

11 Programma Categoria Gruppi Gare Scuole 1 Grado Ragazzi/e Corse 60-4x100 Salti Lanci Vortex Scuole 1 Grado Cadetti/e Over Corse 80-4x100 Salti Lanci Vortex CATEGORIE DI DISABILITA Considerata l eterogeneità delle disabilità degli alunni, le classifiche verranno stilate suddividendoli nelle seguenti categorie: Alunni con disabilità intellettivo relazionale (DIR) Alunni con disabilità intellettivo relazionale Down (C21)* Alunni con disabilità fisica ma deambulanti (HFD - amputati, emiparesi, ecc.). Alunni con disabilità fisica in carrozzina (HFC). Alunni non udenti (HS). Alunni non vedenti (NV). *appartengono a questa categoria tutti gli atleti con sindrome di down. Gli alunni che presentano più disabilità dovranno essere iscritti nella categoria di disabilità prevalente. REGOLAMENTO FASI PROVINCIALI E REGIONALI REGOLAMENTO FASE NAZIONALE Per ciascun alunno è consentita la partecipazione ad una sola gara più la staffetta. Il numero di alunni che ogni scuola potrà iscrivere alle varie gare in programma è libero. Classifiche individuali e premiazioni Le classifiche individuali devono essere stilate suddivise per evento, sesso e categoria di disabilità. Devono essere premiati i primi tre classificati, maschi e femmine, per ciascuna gara e categoria di disabilità. L organizzazione potrà prevedere anche l attribuzione di medaglie di partecipazione per i classificati dal quarto posto in poi. Non tutte i campioni regionali potranno partecipare alle Finali Nazionali, alle quale sono ammesse solo cadetti e allievi. TUTELA SANITARIA Per la partecipazione alle Fasi Provinciali e Regionali viene richiesto agli alunni il "Certificato di idoneità alla pratica di attività sportiva di tipo non agonistico D.M. 24 aprile 2013". REGOLAMENTO FASE NAZIONALE AMMISSIONE ALLA FASE NAZIONALE

12 Ogni regione può accedere alla Finale Nazionale con una propria Rappresentativa Regionale composta da un massimo di 12 alunni (tra maschi e femmine), per ciascuna delle specialità individuali previste, individuati dal Coordinatore di Educazione Fisica dell Ufficio Scolastico Regionale in collaborazione con il Rappresentante CIP dell ORSS, tra i Campioni regionali maschili e femminili di ciascuna categoria e gara in programma. Potranno far parte della rappresentativa regionale fino ad un massimo di 7 alunni/e appartenenti alla stessa categoria di disabilità al fine di garantire la più ampia rappresentatività di tutte le tipologie di disabilità. Alla Finale Nazionale ciascun alunno può essere iscritto ad una sola delle gare individuali in programma. Ogni Regione può iscrivere una sola staffetta 4X100. Le staffette sono composte esclusivamente dagli alunni disabili che fanno parte della rappresentativa regionale di cui sopra, indipendentemente dalla categoria di disabilità. Le staffette possono essere miste (maschi e femmine). TUTELA SANITARIA Per le Finali Nazionali viene richiesto agli alunni il Certificato di idoneità alla pratica sportiva agonistica ai sensi del D.M. 4/03/1993.

13 DISPOSITIVO TECNICO SECONDO GRADO ATLETICA LEGGERA Pista CATEGORIA ANNI DI NASCITA Allievi/e (2002) Junior m/f Programma Categoria Gruppi Gare Allievi/e Corse hs (0,76) A/e 110 hs (0,84) A/i 100hs 10hs distanze 13m/8.50m/10.50m 110hs 10hs distanze 13.72m/9.14m/14.02m Salti Alto - Lanci Peso (3kg A/e 5Kg A/i) Disco (1kg a/e 1,5 Kg A/i) Staffetta 4 x 100 Marcia (solo a titolo individuale) km 3 Allievi/e Junior m/f Corse hs (0,76) J/f 110hs (0,91) J/m 100hs 10hs-distanze 13m/8.50m/10.50m 110hs 10hs-distanze 13.72m/9.14m/14,02m Salti Alto - Lanci Peso (4kg J/f - 6kg J/f) Disco (1Kg J/f 1,75Kg J/m) Staffetta 4x100 Marcia (solo a titolo individuale) Km 3 J/f Km 5 J/m FASE PROVINCIALE REGOLAMENTO Per la fase provinciale, viene demandato agli Organismi Regionali il criterio di partecipazione relativo al numero di studenti da iscrivere in ogni singola gara e al numero degli istituti che si qualificano alla fase successiva.

14 Per la fase provinciale sarà utilizzato il regolamento previsto per la Fase Regionale e Nazionale. FASE REGIONALE I singoli Organismi Regionali decideranno il numero degli istituti ed atleti individualisti che accederanno dalle fasi Provinciali a quelle Regionali FASE NAZIONALE La Finale sarà effettuata con il seguente Regolamento: Sono ammesse alla fase Nazionale le squadre vincitrici delle fasi Regionali. Sono ammessi, a titolo individuale, alla fase Nazionale gli atleti vincitori delle fasi Regionali di ogni singola specialità, marcia compresa, qualora non facessero già parte della squadra finalista Nazionale. Non sono ammesse sostituzioni per gli atleti che gareggiano a titolo individuale. COMPOSIZIONE DELLE SQUADRE Ogni squadra, alle Finali Regionali e Nazionali, è composta obbligatoriamente da 8 atleti. Ogni atleta deve gareggiare solo in una gara individuale più, eventualmente, nella staffetta. Gli atleti partecipanti ai mt non possono essere inseriti nella staffetta. CLASSIFICHE SQUADRE Gruppi di specialità 2 Grado Corse Salti Lanci Staffetta /100hs (Marcia Km 3*) Alto Peso Disco 4 x 100 *La gara di marcia è solo a titolo individuale. Le classifiche per squadre verranno redatte sulla somma di 8 miglior punteggi in 8 singole gare, staffetta compresa. (con la possibilità quindi di scartare il punteggio peggiore). Al primo classificato verrà assegnato 1 punto, al secondo 2 punti, al terzo 3 punti e così a salire fino all ultimo classificato. In caso di squalifiche, ritiri o non classificati verrà assegnato all atleta il punteggio dell ultimo classificato più 1 punto e la gara si intenderà, comunque, coperta.

15 Risulterà vincitore l Istituto che avrà totalizzato meno punti nella somma dei punteggi previsti per il 2 Grado. NORME SPECIFICHE In caso di parità tra 2 o più squadre verrà classificata prima la squadra che avrà ottenuto il miglior singolo punteggio in assoluto In caso di squalifiche, ritiri o non classificati verrà assegnato all atleta il punteggio dell ultimo classificato più 1 punto e la gara si intenderà, comunque, coperta. Le staffette saranno composte obbligatoriamente da 4 degli atleti facenti parte la squadra escluso l atleta dei mt Per le false partenze sarà prevista l applicazione del regolamento federale per le categorie promozionali. Per i salti in estensione e per i lanci ogni atleta avrà a disposizione 3 tentativi; i primi otto effettueranno altri 3 tentativi di finale sia nella fase Regionale che in quella Nazionale. Per le gare di corse si adotterà il sistema delle batterie e finale sia nella fase Regionale che in quella Nazionale. Alunni Disabili CAMPIONATI STUDENTESCHI ATLETICA LEGGERA SU PISTA 2016 SCHEDE TECNICHE CATEGORIA ANNI DI NASCITA Scuole 2 Grado Fasi Provinciali (Allievi e Junior) Scuole 2 Grado Fase Regionale e Nazionale (Cat. Unica/Allievi) Gareggiano nella Cat. Allievi/e gli anni Gareggiano nella Cat. Junior m/f gli anni ed oltre, senza limiti d età. Gareggiano nella Cat. Unica - Allievi/e gli anni (2002 in caso i anticipo scolastico)

16 Programma Categoria Gruppi Gare Scuole 2 Grado - Allievi Corse x 100 Salti Lanci Peso (3kg F 4 kg M- allievi) Peso (3kg F 5 kg M junior) CATEGORIE DI DISABILITA Considerata l eterogeneità delle disabilità degli alunni, le classifiche verranno stilate suddividendoli nelle seguenti categorie: Alunni con disabilità intellettivo relazionale (DIR)*. Alunni con disabilità intellettivo relazionale Down (C21)* Alunni con disabilità fisica ma deambulanti (HFD - amputati, emiparesi, ecc.). Alunni con disabilità fisica in carrozzina (HFC). Alunni non udenti (HS). Alunni non vedenti (NV). *appartengono a questa categoria tutti gli atleti con sindrome di down. Gli alunni che presentano più disabilità dovranno essere iscritti nella categoria di disabilità prevalente. REGOLAMENTO FASI PROVINCIALI E REGIONALI REGOLAMENTO FASE NAZIONALE Per ciascun alunno è consentita la partecipazione ad una sola gara più la staffetta. Il numero di alunni che ogni scuola potrà iscrivere alle varie gare in programma è libero. Classifiche individuali e premiazioni Le classifiche individuali devono essere stilate suddivise per evento, sesso e categoria di disabilità. Devono essere premiati i primi tre classificati, maschi e femmine, per ciascuna gara e categoria di disabilità. L organizzazione potrà prevedere anche l attribuzione di medaglie di partecipazione per i classificati dal quarto posto in poi. Non tutte i campioni regionali potranno partecipare alle Finali Nazionali, alla quale sono ammesse solo cadetti e allievi. TUTELA SANITARIA Per la partecipazione alle Fasi Provinciali e Regionali viene richiesto agli alunni il Certificato di idoneità alla pratica di attività sportiva di tipo non agonistici D.M. 24 aprile REGOLAMENTO FASE NAZIONALE AMMISSIONE ALLA FASE NAZIONALE

17 Ogni regione può accedere alla Finale Nazionale con una propria Rappresentativa Regionale composta da un massimo di 12 alunni (tra maschi e femmine), per ciascuna delle specialità individuali previste, individuati dal Coordinatore di Educazione Fisica dell Ufficio Scolastico Regionale in collaborazione con il Rappresentante CIP dell Organismo Regionale per lo Sport a Scuola, tra i Campioni regionali maschili e femminili di ciascuna categoria e gara in programma. Potranno far parte della rappresentativa regionale fino ad un massimo di 7 alunni/e appartenenti alla stessa categoria di disabilità al fine di garantire la più ampia rappresentatività di tutte le tipologie di disabilità. Alla Finale Nazionale ciascun alunno può essere iscritto ad una sola delle gare individuali in programma. Ogni Regione può iscrivere una sola staffetta 4X100. Le staffette sono composte esclusivamente dagli alunni disabili che fanno parte della rappresentativa regionale di cui sopra, indipendentemente dalla categoria di disabilità. Le staffette possono essere miste (maschi e femmine). TUTELA SANITARIA Per le Finali Nazionali viene richiesto agli alunni il Certificato di idoneità alla pratica sportiva agonistica ai sensi del D.M. 4/03/1993.

Oggetto: Fase provinciale Atletica Leggera Scuole Medie Secondarie I II grado C.S. 2016/2017

Oggetto: Fase provinciale Atletica Leggera Scuole Medie Secondarie I II grado C.S. 2016/2017 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Direzione Generale Ufficio IX Ambito Territoriale di Foggia Coordinamento Ed. Motoria, Fisica e Sportiva

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Ufficio VIII Ambito territoriale di Livorno

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Ufficio VIII Ambito territoriale di Livorno Prot. n 1452 Livorno, 05 aprile 2016 Ai la Dirigenti Scolastici I.C. Giusti I.C. Don Angeli S.M.S. Bartolena S.M.S. Mazzini S.M.S. Guardi Dirigente Scolastico Isis Niccolini Palli Presidente Coni Comitato

Dettagli

MIUR.AOOUSPCE.REGISTRO UFFICIALE(U)

MIUR.AOOUSPCE.REGISTRO UFFICIALE(U) MIUR.AOOUSPCE.REGISTRO UFFICIALE(U).0003757.03-04-2017 Ministero dell Istruzione, della Ricerca e dell Università UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA CAMPANIA UFFICIO IX Ambito territoriale per la provincia

Dettagli

MIUR.AOOUSPTO.REGISTRO UFFICIALE(U)

MIUR.AOOUSPTO.REGISTRO UFFICIALE(U) MIUR.AOOUSPTO.REGISTRO UFFICIALE(U).0003466.21-04-2017 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte Ufficio V - Ambito territoriale di Torino

Dettagli

Giochi Sportivi Studenteschi 2008/2009 Scuole Secondarie di I Grado Regolamento Tecnico Alunni Disabili NORME GENERALI

Giochi Sportivi Studenteschi 2008/2009 Scuole Secondarie di I Grado Regolamento Tecnico Alunni Disabili NORME GENERALI Giochi Sportivi Studenteschi 2008/2009 Regolamento Tecnico Alunni Disabili NORME GENERALI A) Categorie di Disabilità Considerata l eterogeneità delle disabilità degli alunni, le classifiche verranno stilate

Dettagli

FASE REGIONALE E NAZIONALE 1 E 2 GRADO

FASE REGIONALE E NAZIONALE 1 E 2 GRADO GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI SU PISTA 2011 1 E 2 GRADO GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI SU PISTA 2011 1 E 2 GRADO GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI SU PISTA 2011 SCHEDE TECNICHE CATEGORIA ANNI DI NASCITA Cadetti/e

Dettagli

Giochi Sportivi Studenteschi 2010/2011 Istituzioni scolastiche secondarie di I grado NORME TECNICHE ALUNNI CON DISABILITÀ

Giochi Sportivi Studenteschi 2010/2011 Istituzioni scolastiche secondarie di I grado NORME TECNICHE ALUNNI CON DISABILITÀ NORME TECNICHE A) Categorie di Disabilità Considerata l eterogeneità delle disabilità degli alunni, le classifiche verranno stilate suddividendoli nelle seguenti categorie: Alunni con disabilità intellettivo

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOODRCA.REGISTRO UFFICIALE(U).0008260.11-04-2017 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Campania Direzione Generale COORDINAMENTO REGIONALE

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOODRCA.REGISTRO UFFICIALE(U).0009793.05-05-2017 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Uf ficio Scolastico Regionale per la Cam pania Direzione Generale COORDIN AMEN TO RE GIONALE

Dettagli

ATLETICA LEGGERA. Pista

ATLETICA LEGGERA. Pista ATLETICA LEGGERA Pista CATEGORIA ANNI DI NASCITA Ragazzi/e 2004-2005 Cadetti/e 2002-2003 Programma Categoria Gruppi Gare Ragazzi/e Corse 60-600 - 4x100 (cambio libero) Salti Alto - Lungo Lanci Peso gomma

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOODRCA.REGISTRO UFFICIALE(U).00068.05-0-08 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Uf ficio Scolastico Regionale per la Cam pania Direzione Generale COORDIN AMEN TO RE GIONALE

Dettagli

MIUR.AOOUSPFI.REGISTRO UFFICIALE(I) Ufficio V

MIUR.AOOUSPFI.REGISTRO UFFICIALE(I) Ufficio V MIUR.AOOUSPFI.REGISTRO UFFICIALE(I).0001425.16-03-2016 Firenze, 16/03/2016 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ai Al Al Alla Dirigenti Scolastici delle Istituzioni Scolastiche Secondarie

Dettagli

AOODRLA Reg.Uff. Prot uscita Roma, 7 marzo 2011

AOODRLA Reg.Uff. Prot uscita Roma, 7 marzo 2011 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Ufficio X - Ambito territoriale per la provincia di Roma Coordinamento di Educazione Motoria Fisica

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOODRCA.REGISTRO UFFICIALE(U).0005.08-0-07 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Uf ficio Scolastico Regionale per la Cam pania Direzione Generale COORDIN AMEN TO RE GIONALE EDUCAZIONE

Dettagli

Giochi Sportivi Studenteschi 2011/2012 Istituzioni scolastiche del II ciclo di istruzione (scuole secondarie di II grado)

Giochi Sportivi Studenteschi 2011/2012 Istituzioni scolastiche del II ciclo di istruzione (scuole secondarie di II grado) NORME TECNICHE GENERALI FASI PROVINCIALI E REGIONALI A) Categorie di Disabilità Considerata l eterogeneità delle disabilità degli alunni, le classifiche verranno stilate suddividendoli nelle seguenti categorie;

Dettagli

M O D U L O D I I S C R I Z I O N E A T L E T I C A

M O D U L O D I I S C R I Z I O N E A T L E T I C A M O D U L O D I I S C R I Z I O N E A T L E T I C A 2005-2006 F I N A L E ATLETICA LEGGERA Trasmettere entro il 10 marzo 2006 completo dei nominativi degli alunni FAX MIUR 080/5477309 Fax 080/5021483 Fax

Dettagli

DISPOSITIVO TECNICO FINALE NAZIONALE CAMPIONATI STUDENTESCHI ISTITUTI DI 1 e 2 GRADO

DISPOSITIVO TECNICO FINALE NAZIONALE CAMPIONATI STUDENTESCHI ISTITUTI DI 1 e 2 GRADO DISPOSITIVO TECNICO FINALE NAZIONALE CAMPIONATI STUDENTESCHI ISTITUTI DI 1 e 2 GRADO DISPOSIZIONI TECNICHE In ciascuna gara individuale del programma tecnico il numero massimo dei concorrenti è 40, dei

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ai Dirigenti Scolastici Istituti Istruzione Secondaria di I e II grado statali e paritari interessati Ai Docenti Ed. Fisica Ai Docenti referenti Alunni Helper E p.c. Al Presidente CONI Toscana Al Coordinatore

Dettagli

Prot. n 412/C.32.a Macerata 29 gennaio 2015

Prot. n 412/C.32.a Macerata 29 gennaio 2015 Prot. n 412/C.32.a Macerata 29 gennaio 2015 Ai Ai Ai l l direttore regionale USR Dirigenti uffici territoriali USR Coordinatori di educazione fisica sportiva USR Dirigenti scolastici degli istituti di

Dettagli

In allegato alla presente, per gli adempimenti di competenza, si rimette la circolare relativa alla fase in oggetto.

In allegato alla presente, per gli adempimenti di competenza, si rimette la circolare relativa alla fase in oggetto. Catania, 23.04.2013 Ai Dirigenti Scolastici Istituti di I e II Grado Statali e Non Statali di Catania e provincia L O R O S E D I OGGETTO: G. S. S. 2012/2013 - Fase provinciale di Nuoto. In allegato alla

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOODRCA.REGISTRO UFFICIALE(U).0005.0-0-07 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Uf ficio Scolastico Regionale per la Cam pania Direzione Generale COORDIN AMEN TO RE GIONALE EDUCAZIONE

Dettagli

Anno scolastico 2015/2016

Anno scolastico 2015/2016 Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Direzione Generale per lo Studente, l Integrazione e la Partecipazione Ufficio Scolasticoo Regionale per il Lazio Finali Nazionali dei Campionati

Dettagli

2016 C.S. 10. CAMPIONATI STUDENTESCHI 2016 MANIFESTAZIONE PROVINCIALE ATLETICA LEGGERA - Categorie "CADETTE/I" R E G O L A M E N T O

2016 C.S. 10. CAMPIONATI STUDENTESCHI 2016 MANIFESTAZIONE PROVINCIALE ATLETICA LEGGERA - Categorie CADETTE/I R E G O L A M E N T O 2016 C.S. 10 CAMPIONATI STUDENTESCHI 2016 ATLETICA LEGGERA - Categorie "CADETTE/I" R E G O L A M E N T O 1) L Organismo Provinciale per lo Sport a Scuola di Bologna dei Campionati Studenteschi 2016 indice

Dettagli

Oggetto : Giochi Sportivi Studenteschi 2013 Fase Regionale di ATLETICA LEGGERA Cat. Cadetti/e - Lucca Campo Scuola Martini martedì 7 maggio 2013

Oggetto : Giochi Sportivi Studenteschi 2013 Fase Regionale di ATLETICA LEGGERA Cat. Cadetti/e - Lucca Campo Scuola Martini martedì 7 maggio 2013 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Ufficio XIII Ambito territoriale della provincia di Lucca Ufficio Educazione Fisica e Sportiva tel.

Dettagli

Comitato Regionale Marche PROGETTO INDOOR SCUOLA 2004

Comitato Regionale Marche PROGETTO INDOOR SCUOLA 2004 Comitato Regionale Marche PROGETTO INDOOR SCUOLA 2004 Il Comitato Regionale F.I.D.A.L. di Ancona, con la collaborazione del Ufficio Scolastico Regionale per le Marche - Ufficio Educazione Fisica, con la

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOODRCA.REGISTRO UFFICIALE(U).0010138.09-05-2017 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Uf ficio Scolastico Regionale per la Cam pania Direzione Generale COORDIN AMEN TO RE GIONALE

Dettagli

AOODRLA Reg.Uff. Prot Roma, 2/4/2012. e p.c.

AOODRLA Reg.Uff. Prot Roma, 2/4/2012. e p.c. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio - Direzione Generale Ufficio III Coordinamento Regionale del Servizio di Educazione Motoria Fisica e

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per le Marche

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per le Marche MIUR.AOODRMA.REGISTRO UFFICIALE(U).0003431.24-02-2017 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ai Dirigenti Scolastici degli istituti di istruzione secondaria di 1 e 2 grado delle Marche

Dettagli

DISPOSITIVO TECNICO FINALE NAZIONALE CAMPIONATI STUDENTESCHI ISTITUTI DI 1 e 2 GRADO

DISPOSITIVO TECNICO FINALE NAZIONALE CAMPIONATI STUDENTESCHI ISTITUTI DI 1 e 2 GRADO DISPOSITIVO TECNICO FINALE NAZIONALE CAMPIONATI STUDENTESCHI ISTITUTI DI 1 e 2 GRADO DISPOSIZIONI TECNICHE In ciascuna gara individuale del programma tecnico il numero massimo dei concorrenti è 42, dei

Dettagli

MIUR.AOOUSPTO.REGISTRO UFFICIALE(U)

MIUR.AOOUSPTO.REGISTRO UFFICIALE(U) MIUR.AOOUSPTO.REGISTRO UFFICIALE(U).0001743.06-03-2017 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte Ufficio V Ambito territoriale di Torino Ufficio

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Coordinamento regionale attività motorie e sportive Prot. MIURAOODRLO/R.U./ 2823 Milano, 14 marzo

Dettagli

REGOLAMENTI ATTIVITA ESTIVA 2015

REGOLAMENTI ATTIVITA ESTIVA 2015 FEDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA COMITATO REGIONALE MOLISE REGOLAMENTI ATTIVITA ESTIVA 2015 Alle manifestazioni potranno partecipare le società regolarmente affiliate per l anno 2015. Ogni società

Dettagli

Il Referente Territoriale di E.F.S.

Il Referente Territoriale di E.F.S. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca U.S.R. del Piemonte_ Ufficio V A.T. di Torino Ufficio Educazione Fisica e Sportiva Torino - Via Coazze 18 10138 Torino Al Direttore Generale U.S.R.

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOOUSPVA.REGISTRO UFFICIALE(U).0002551.11-03-2015 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Educazione Fisica e Sportiva Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Ufficio

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna Direzione Generale Ufficio 5 - Ambito Territoriale di Cagliari MIUR AOOUSPCA Prot. CC00 Cagliari,

Dettagli

MIUR.AOOUSPVA.REGISTRO UFFICIALE(U)

MIUR.AOOUSPVA.REGISTRO UFFICIALE(U) MIUR.AOOUSPVA.REGISTRO UFFICIALE(U).0002651.15-03-2016 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Ufficio XIV - Varese Via Copelli 6 21100

Dettagli

Ufficio Educazione Fisica e Sportiva di Torino Via Pietro Micca 20-10122 Torino e-mail: uef.to@usrpiemonte.it

Ufficio Educazione Fisica e Sportiva di Torino Via Pietro Micca 20-10122 Torino e-mail: uef.to@usrpiemonte.it Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte Direzione Generale Ufficio Educazione Fisica e Sportiva di Torino Via Pietro Micca Ufficio 20 Educazione

Dettagli

MIUR.AOODRVE-N. 5170-C32f Venezia, 28.04.2015

MIUR.AOODRVE-N. 5170-C32f Venezia, 28.04.2015 MIUR.AOODRVE-N. 5170-C32f Venezia, 28.04.2015 Ai Dirigenti delle Istituzioni scolastiche di istruzione secondaria di I del Veneto ammesse dalle rispettive fasi provinciali dei CS di Atletica Ai Dirigenti

Dettagli

NORME ATTIVITA PROVINCIALE PROMOZIONALE 2014 Approvato Consiglio Provinciale del 24/03/2014

NORME ATTIVITA PROVINCIALE PROMOZIONALE 2014 Approvato Consiglio Provinciale del 24/03/2014 NORME ATTIVITA PROVINCIALE PROMOZIONALE 2014 Approvato Consiglio Provinciale del 24/03/2014 Attività Esordienti (6-11 anni) Gli Esordienti sono suddivisi in tre fasce d età secondo il seguente schema:

Dettagli

MIUR.AOODRPI.REGISTRO UFFICIALE(U)

MIUR.AOODRPI.REGISTRO UFFICIALE(U) MIUR.AOODRPI.REGISTRO UFFICIALE(U).0012775.01-12-2016 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca U.S.R. Piemonte - Ufficio V Ambito Territoriale Torino Ufficio Educazione Fisica e Sportiva

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Provinciale Cagliari Ufficio Educazione Fisica e Sportiva MIUR AOOUSPCA Prot 388/N Cagliari, 15 Aprile 2009 Ai Dirigenti Scolastici

Dettagli

CATEGORIA GRUPPI GARE x100 (cambio libero) Peso gomma 2 kg - Vortex Marcia (solo a titolo individuale) 1500m Ragazze m Ragazzi

CATEGORIA GRUPPI GARE x100 (cambio libero) Peso gomma 2 kg - Vortex Marcia (solo a titolo individuale) 1500m Ragazze m Ragazzi Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Ufficio XII Ambito territoriale della provincia di Livorno Ufficio Educazione Fisica Prot. N.1875

Dettagli

mercoledi 02 maggio 2012 pista atletica di Treviso V. Medaglie d oro per gli istituti di secondo grado

mercoledi 02 maggio 2012 pista atletica di Treviso V. Medaglie d oro per gli istituti di secondo grado MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO Ufficio XI Ufficio scolastico di Treviso Via Cal di Breda 116 31 Treviso tel. 04224297 fax0422429875

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna Direzione Generale Ufficio 5 - Ambito Territoriale di Cagliari MIUR AOOUSPCA Prot. 608 Cagliari,

Dettagli

Prot Uscita Roma, 14/4/2011

Prot Uscita Roma, 14/4/2011 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Ufficio X - Ambito territoriale per la provincia di Roma Coordinamento di Educazione Motoria Fisica

Dettagli

Prot. n Pescara, 3 aprile Ai Dirigenti Scolastici degli Istituti Secondari di 1 e 2 grado aderenti ai G.S.S. di Nuoto

Prot. n Pescara, 3 aprile Ai Dirigenti Scolastici degli Istituti Secondari di 1 e 2 grado aderenti ai G.S.S. di Nuoto Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per l Abruzzo UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE PESCARA Ufficio del Coordinatore di Educazione Fisica e Sportiva (tel. e fax 085/4246242 e-mail:

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA

FEDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA FEDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA COMITATO PROVINCIALE DI TREVISO Viale della Repubblica, 22 31020 Villorba TV Tel. e Fax 0422-412313 - P.I. 01384571004 REGOLAMENTO PROVINCIALE ATTIVITA SETTORE

Dettagli

Oggetto: Giochi Sportivi Studenteschi di Orientamento Scuole Secondarie di 1 2 Grado.

Oggetto: Giochi Sportivi Studenteschi di Orientamento Scuole Secondarie di 1 2 Grado. Prot. 42/EF/17 Foggia 3 aprile 2017 AI DIRIGENTI SCOLASTICI DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO Al C.P FISO di Foggia Alla Delegazione. CONI di Foggia Ai referenti CSS Scuole interessate Oggetto: Giochi

Dettagli

1 a giornata (100hs alto giavellotto) 2 a giornata (lungo )

1 a giornata (100hs alto giavellotto) 2 a giornata (lungo ) CAMPIONATI REGIONALI DI SOCIETÀ RAGAZZI/E CADETTI/E FASE PROVINCIALE il 26-27/04/2014 (sedi varie) FASE REGIONALE 24-25/05/2014 BARI BELLAVISTA 1. Il C.R. Pugliese FIDAL indice i Campionati Regionali di

Dettagli

REGOLAMENTO PROVINCIALE

REGOLAMENTO PROVINCIALE REGOLAMENTO PROVINCIALE ATTIVITA SETTORE PROMOZIONALE 2016 Comitato FIDAL di Treviso Categoria ESORDIENTI M/F C e B - Esordienti C nati negli anni 2010 2009 - Esordienti B nati negli anni 2008 2007 (*)

Dettagli

Ufficio Scolastico Provinciale - Cagliari Ufficio Educazione Fisica e Sportiva

Ufficio Scolastico Provinciale - Cagliari Ufficio Educazione Fisica e Sportiva Ufficio Scolastico Provinciale - Cagliari Ufficio Educazione Fisica e Sportiva Prot. n - 24458/4 Cagliari, 29 Febbraio 2008 Ai Dirigenti Scolastici Scuole ed Istituti di I e II Grado loro sedi e, p.c.

Dettagli

AI DIRIGENTI SCOLASTICI DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO STATALI E PARITARIE CITTA METROPOLITANA TORINO

AI DIRIGENTI SCOLASTICI DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO STATALI E PARITARIE CITTA METROPOLITANA TORINO Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte Ufficio V - Ambito territoriale di Torino Ufficio Educazione Fisica e Sportiva Via Coazze 18, 10138

Dettagli

Manifestazione Provinciale di Corsa di Orientamento - venerdì 4 maggio 2012 Parco di Rimigliano (Livorno) REGOLAMENTO.

Manifestazione Provinciale di Corsa di Orientamento - venerdì 4 maggio 2012 Parco di Rimigliano (Livorno) REGOLAMENTO. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Ufficio XII Ambito territoriale della provincia di Livorno Ufficio Educazione Fisica Piazza Vigo,1

Dettagli

AOODRLA Reg.Uff. Prot. 10659 Roma, 12 aprile 2012

AOODRLA Reg.Uff. Prot. 10659 Roma, 12 aprile 2012 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio - Direzione Generale Ufficio III Coordinamento Regionale del Servizio di Educazione Motoria Fisica e

Dettagli

MIURAOODRVEUff.IV/ N.6249-C32f Venezia,

MIURAOODRVEUff.IV/ N.6249-C32f Venezia, MIURAOODRVEUff.IV/ N.6249-C32f Venezia, 12.05.2014 Ai Dirigenti UUSSTT del Veneto Al Presidente Comitato Regionale C.O.N.I. Veneto All'Assessore allo Sport della Regione Veneto Al Presidente Comitato Regionale

Dettagli

COMITATO REGIONALE FIDAL SICILIA NORME ATTIVITÀ PROMOZIONALE 2015

COMITATO REGIONALE FIDAL SICILIA NORME ATTIVITÀ PROMOZIONALE 2015 COMITATO REGIONALE FIDAL SICILIA NORME ATTIVITÀ PROMOZIONALE 2015 Approvato Consiglio Regionale del 09/03/2015 ESORDIENTI M/F (6-11 anni) Norme Generali Gli Esordienti sono suddivisi in tre fasce d età

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca U.S.R. del Piemonte_ Ufficio V A.T. di Torino Ufficio Educazione Fisica e Sportiva Torino -

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca U.S.R. del Piemonte_ Ufficio V A.T. di Torino Ufficio Educazione Fisica e Sportiva Torino - Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca U.S.R. del Piemonte_ Ufficio V A.T. di Torino Ufficio Educazione Fisica e Sportiva Torino - Via Coazze 18 10138 Torino Prot. n. 1104/U/C32a Torino,

Dettagli

COMMISSIONE ORGANIZZATRICE REGIONALE GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI

COMMISSIONE ORGANIZZATRICE REGIONALE GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI M.I.U.R. COMMISSIONE ORGANIZZATRICE REGIONALE GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI c/o UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO - DIREZIONE GENERALE Riva de Biasio - S.Croce 1299-30135 VENEZIA Ufficio I Ordinamenti

Dettagli

Prot. n. OOUSPPZ Potenza, 8 Marzo 2012 Allegati n Loro Sedi. Comitato Provinciale Potenza LORO SEDI

Prot. n. OOUSPPZ Potenza, 8 Marzo 2012 Allegati n Loro Sedi. Comitato Provinciale Potenza LORO SEDI Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Ufficio II - Ambito Territoriale per la Provincia di Potenza - Coordinamento per l Educazione Fisica

Dettagli

Via Coazze, Torino Tel Fax

Via Coazze, Torino Tel Fax UFFICIO EDUCAZIONE FISICA DI TORINO uef.to@usrpiemonte.it Via Coazze, 18 10138 Torino Tel. 011 4404388 Fax 0114330465 Prot. n. 109/P/C32 Torino, 10 gennaio 2011 Circ. n. 7 AI DIRIGENTI SCOLASTICI DEGLI

Dettagli

REGOLAMENTO PROVINCIALE ATTIVITA SETTORE PROMOZIONALE 2014 Comitato FIDAL di Treviso (approvato 04/04/2014)

REGOLAMENTO PROVINCIALE ATTIVITA SETTORE PROMOZIONALE 2014 Comitato FIDAL di Treviso (approvato 04/04/2014) FEDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA COMITATO PROVINCIALE DI TREVISO Viale della Repubblica, 22 31020 Villorba TV Tel. e Fax 0422-412313 P.I. 01384571004- REGOLAMENTO PROVINCIALE ATTIVITA SETTORE PROMOZIONALE

Dettagli

GRAN PRIX GIOVANILE 2012

GRAN PRIX GIOVANILE 2012 GRAN PRIX GIOVANILE 2012 Il Comitato Regionale, in collaborazione con i Comitati Provinciali, indice il Gran Prix Giovanile 2012 per le categorie maschili e femminili dei Cadetti, dei Ragazzi e degli Esordienti.

Dettagli

Giochi della Gioventù Silenziosi

Giochi della Gioventù Silenziosi Giochi della Gioventù Silenziosi Roma 11/14 ottobre 2007 Comitato Organizzatore L Ente Nazionale Sordi ed il Comitato Italiano Paralimpico indicono, in collaborazione con la Federazione Sport Sordi Italiani,

Dettagli

COMITATO REGIONALE SICILIA NORME ATTIVITÀ PROMOZIONALE 2014

COMITATO REGIONALE SICILIA NORME ATTIVITÀ PROMOZIONALE 2014 COMITATO REGIONALE SICILIA NORME ATTIVITÀ PROMOZIONALE 2014 Approvato Consiglio Regionale del 17/02/2014 ESORDIENTI M/F (6-11 anni) Gli Esordienti sono suddivisi in tre fasce d età secondo il seguente

Dettagli

MIUR.AOOUSPPD.REGISTRO UFFICIALE(U)

MIUR.AOOUSPPD.REGISTRO UFFICIALE(U) MIUR.AOOUSPPD.REGISTRO UFFICIALE(U).0000141.10-01-2017 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ai Dirigenti Scolastici degli Istituti di Istruzione Secondaria di 1 e 2 grado statali

Dettagli

Federazione Italiana di Atletica Leggera Comitato Regionale Emilia-Romagna REGOLAMENTO ESTIVO 2017

Federazione Italiana di Atletica Leggera Comitato Regionale Emilia-Romagna REGOLAMENTO ESTIVO 2017 Federazione Italiana di Atletica Leggera Comitato Regionale Emilia-Romagna REGOLAMENTO ESTIVO 2017 CAMPIONATI DI SOCIETA' 1) Il Comitato Regionale FIDAL dell'emilia Romagna indice i seguenti Campionati

Dettagli

REGOLAMENTI ATTIVITA SETTORE PROMOZIONALE REGIONALE 2010

REGOLAMENTI ATTIVITA SETTORE PROMOZIONALE REGIONALE 2010 REGOLAMENTI ATTIVITA SETTORE PROMOZIONALE REGIONALE 2010 Approvato dal Consiglio Reg. il: 26 Febbraio 2010. Attività Categoria ESORDIENTI M/F C e B - Esordienti C 6-7 anni (nati negli anni 2003-2004) -

Dettagli

Ufficio Educazione Fisica e Sportiva : tel. + fax tel

Ufficio Educazione Fisica e Sportiva : tel. + fax tel Prot. N. MIURAOOUSPGR Grosseto 21 gennaio 2011 o o o o Agli Uffici Scolastici Provinciali della Toscana Uffici di Educazione Fisica e Sportiva All Ufficio Scolastico Regionale Toscana Al Comitato Regionale

Dettagli

CLASSIFICHE DI SQUADRA

CLASSIFICHE DI SQUADRA Agli Istituti secondari della provincia di Treviso All'Assessore allo Sport della Provincia di Treviso Al Comitato Provinciale F.I.S.I. di Treviso Al Comprensorio sciistico Civetta OGGETTO : manifestazione

Dettagli

M O D U L O D I I S C R I ZI O N E N U O T O

M O D U L O D I I S C R I ZI O N E N U O T O M O D U L O D I I S C R I ZI O N E N U O T O F I N A L E NUOTO Compilare e trasmettere entro il 18 febbraio 2006 FAX MIUR 080/5477243- FIN 080/5043807 ISTITUZIONE SCOLASTICA _ 1 Gr. 2 Gr. TEL FAX CITTA

Dettagli

MIUR.AOOUSPTO.REGISTRO UFFICIALE(U)

MIUR.AOOUSPTO.REGISTRO UFFICIALE(U) MIUR.AOOUSPTO.REGISTRO UFFICIALE(U).0003596.02-05-2017 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte Ufficio V - Ambito territoriale di Torino

Dettagli

Giochi Sportivi Studenteschi 2011/2012 Istituzioni scolastiche del I ciclo di istruzione (scuole secondarie di I grado)

Giochi Sportivi Studenteschi 2011/2012 Istituzioni scolastiche del I ciclo di istruzione (scuole secondarie di I grado) NORME TECNICHE FASI PROVINCIALI E REGIONALI A) Categorie di Disabilità Considerata l eterogeneità delle disabilità degli alunni, le classifiche verranno stilate suddividendoli nelle seguenti categorie:

Dettagli

Via Coazze, 18 10138 Torino Tel. 011 4404388 Fax 0114330465

Via Coazze, 18 10138 Torino Tel. 011 4404388 Fax 0114330465 UFFICIO EDUCAZIONE FISICA DI TORINO uef.to@usrpiemonte.it Via Coazze, 18 10138 Torino Tel. 011 4404388 Fax 0114330465 Prot. n. 967/P/C32a Torino, 02 febbraio 2012 Circ. n. 68 AI DIRIGENTI SCOLASTICI DEGLI

Dettagli

19 Campionato Regionale Individuale e di Società su Pista 2016

19 Campionato Regionale Individuale e di Società su Pista 2016 19 Campionato Regionale Individuale e di Società su Pista 2016 Norme di partecipazione 1 Prova Regionale 22/05/2016 Tezze Sul Brenta (VI) Valida come Campionato Individuale Femminile (Stadio Comunale via

Dettagli

20 Campionato Regionale Individuale e di Società Su Pista 2016/2017 1ª Prova Regionale

20 Campionato Regionale Individuale e di Società Su Pista 2016/2017 1ª Prova Regionale 20 Campionato Regionale Individuale e di Società Su Pista 2016/2017 1ª Prova Regionale DOMENICA 21 Maggio 2017 Tezze sul Brenta Vicenza Località di svolgimento : Tezze sul Brenta (VI) (Stadio Comunale

Dettagli

AOODRLA Reg. Uff. Prot Roma, 16 aprile 2012

AOODRLA Reg. Uff. Prot Roma, 16 aprile 2012 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio - Direzione Generale Ufficio III Coordinamento Regionale del Servizio di Educazione Motoria Fisica e

Dettagli

REGOLAMENTO PROVINCIALE INVERNALE ATTIVITA SETTORE PROMOZIONALE 2017 Comitato FIDAL di Treviso (Approvato il 4/1/2017)

REGOLAMENTO PROVINCIALE INVERNALE ATTIVITA SETTORE PROMOZIONALE 2017 Comitato FIDAL di Treviso (Approvato il 4/1/2017) FEDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA COMITATO PROVINCIALE DI TREVISO Viale della Repubblica, 22 31020 Villorba TV Tel. e Fax 0422-412313 P.I. 01384571004- REGOLAMENTO PROVINCIALE INVERNALE ATTIVITA

Dettagli

ORGANIZZA. Giovedì 21 aprile 2016 La Manifestazione Regionale dei Campionati Studenteschi di Orienteering 2015/2016

ORGANIZZA. Giovedì 21 aprile 2016 La Manifestazione Regionale dei Campionati Studenteschi di Orienteering 2015/2016 Ministero dell istruzione, dell università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto DIREZIONE GENERALE Ufficio II - Ordinamenti scolastici. Politiche formative e orientamento. Rapporti

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOOUSPPZ.REGISTRO UFFICIALE(U).0000492.26-02-2015 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Prot. n. Potenza, 26-02-2014 Ufficio Educazione Fisica e Sportiva Molinari Ai Dirigenti

Dettagli

Norme Attività 2010 NORME ATTIVITA' PROMOZIONALE

Norme Attività 2010 NORME ATTIVITA' PROMOZIONALE NORME ATTIVITA' PROMOZIONALE ESORDIENTI M/F (6-11 anni) NORME GENERALI Gli Esordienti sono suddivisi in tre fasce d età secondo il seguente schema: Esordienti C 6-7 anni (nati negli anni 2003-2004) Esordienti

Dettagli

AI DIRIGENTI SCOLASTICI DELLE SCUOLE SECONDARIE II GRADO STATALI E NON STATALI TORINO E PROVINCIA LORO SEDI

AI DIRIGENTI SCOLASTICI DELLE SCUOLE SECONDARIE II GRADO STATALI E NON STATALI TORINO E PROVINCIA LORO SEDI UFFICIO EDUCAZIONE FISICA DI TORINO uef.to@usrpiemonte.it Via Coazze, 18 10138 Torino Tel. 011 4404388 Fax 0114330465 Prot. n. 144/P/C32 Torino, 11 gennaio 2011 Circ. n. 8 AI DIRIGENTI SCOLASTICI DELLE

Dettagli

OGGETTO: G.S.S. - Atletica Leggera su pista.

OGGETTO: G.S.S. - Atletica Leggera su pista. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Ufficio X - Ambito territoriale per la provincia di Roma Coordinamento di Educazione Motoria Fisica

Dettagli

L ATLETICA AGROPOLI PRESENTA IL SUO PRIMO CALENDARIO 2016 PISTA DI ATLETICA P.MENNEA

L ATLETICA AGROPOLI PRESENTA IL SUO PRIMO CALENDARIO 2016 PISTA DI ATLETICA P.MENNEA L ATLETICA AGROPOLI PRESENTA IL SUO PRIMO CALENDARIO 2016 PISTA DI ATLETICA P.MENNEA INFO SU PROGRAMMI ORARI MODIFICHE E LISTA ISCRITTI SARANNO DISPNIBILI SUL RINNOVATO SITO WWW.ATLETICA-AGROPOLI.COM SU

Dettagli

m. 50 dorso m. 50 stile libero m. 50 rana staffetta 4 x 50 stile libero m. 50 farfalla staffetta 4 x 50 mista stile libero ( 2m + 2 f )

m. 50 dorso m. 50 stile libero m. 50 rana staffetta 4 x 50 stile libero m. 50 farfalla staffetta 4 x 50 mista stile libero ( 2m + 2 f ) Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Ufficio XII Ambito territoriale della provincia di Livorno Ufficio Educazione Fisica Prot. 66 Livorno,

Dettagli

Oggetto: 50 Campionato Nazionale AICS di Atletica Leggera - 3 Memorial Pietro Mennea - Lignano Sabbiadoro giugno 2015.

Oggetto: 50 Campionato Nazionale AICS di Atletica Leggera - 3 Memorial Pietro Mennea - Lignano Sabbiadoro giugno 2015. Roma, 16.02.2015 Prot.n. 109 Ai Comitati Regionali AICS Ai Comitati Provinciali AICS Alle Società di Atletica Leggera AICS Loro Sedi Oggetto: 50 Campionato Nazionale AICS di Atletica Leggera - 3 Memorial

Dettagli

REGOLAMENTO PROVINCIALE CROSS 2017

REGOLAMENTO PROVINCIALE CROSS 2017 REGOLAMENTO PROVINCIALE CROSS 2017 Il Comitato Provinciale FIDAL VCO indice i Campionati Provinciali Individuali e di Società per le categorie Ragazzi, Cadetti, Allievi, Junior (Under 20), Promesse, Seniores

Dettagli

Sabato 07 maggio 2011 palestra SMS Toti dal Monte Mogliano Veneto V.Roma 84 per gli istituti di primo e secondo grado

Sabato 07 maggio 2011 palestra SMS Toti dal Monte Mogliano Veneto V.Roma 84 per gli istituti di primo e secondo grado Page 1 of 6 MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO Ufficio Scolastico Provinciale di Treviso Ufficio Educazione Fisica e Sportiva Uff. Educaz. Stradale Via Sartorio,

Dettagli

TROFEO CONI CANOA-KAYAK 2017

TROFEO CONI CANOA-KAYAK 2017 TROFEO CONI CANOA-KAYAK 2017 Regolamento Tecnico: In base alle linee guida del Trofeo CONI Nazionale 2017, qui di seguito si stila il regolamento tecnico della Federcanoa, al quale si dovranno attenere

Dettagli

AtleticaCampania. Il Calendario Invernale Regionale 2017 Programmi e Regolamenti Tasse e diritti Federali Calendario gare su strada 2017

AtleticaCampania. Il Calendario Invernale Regionale 2017 Programmi e Regolamenti Tasse e diritti Federali Calendario gare su strada 2017 AtleticaCampania Gennaio 2017 Notiziario periodico del Comitato Regionale Campano della FIDAL anno 8 Il Calendario Invernale Regionale 2017 Programmi e Regolamenti Tasse e diritti Federali Calendario gare

Dettagli

CALENDARIO GRAN PRIX PROVINCIALE PROMOZIONALE GIOVANILE INDIVIDUALE E DI SOCIETÀ SU PISTA 2010 RAGAZZI/E - CADETTI/E

CALENDARIO GRAN PRIX PROVINCIALE PROMOZIONALE GIOVANILE INDIVIDUALE E DI SOCIETÀ SU PISTA 2010 RAGAZZI/E - CADETTI/E CALENDARIO GRAN PRIX PROVINCIALE PROMOZIONALE GIOVANILE INDIVIDUALE E DI SOCIETÀ SU PISTA 2010 RAGAZZI/E - CADETTI/E Il Comitato FIDAL Trentino propone un Gran Prix giovanile su pista articolato sulle

Dettagli

C.D.S. PROVINCIALI FIDAL-BARI SU PISTA RAGAZZI CADETTI m/f 18 e 19 aprile BARI BELLAVISTA

C.D.S. PROVINCIALI FIDAL-BARI SU PISTA RAGAZZI CADETTI m/f 18 e 19 aprile BARI BELLAVISTA C.D.S. PROVINCIALI FIDAL-BARI SU PISTA RAGAZZI CADETTI m/f 18 e 19 aprile 2015 - BARI BELLAVISTA REGOLAMENTO E PROGRAMMA DEFINITIVO AL 17/04/2015 1. Il C.P. FIDAL Bari indice ed organizza la Fase Provinciale

Dettagli

MIUR.AOOCSARE.REGISTRO UFFICIALE(U)

MIUR.AOOCSARE.REGISTRO UFFICIALE(U) MIUR.AOOCSARE.REGISTRO UFFICIALE(U).0001808.21-02-2017 Reggio Emilia, 20 febbraio 2017 Agli Uffici Scolastici di Bologna, Ferrara, Modena, Reggio Emilia Parma, Piacenza, Forlì, Ravenna, Rimini Al Comune

Dettagli

AOODRLA Reg.Uff. Prot Roma, 9/3/12

AOODRLA Reg.Uff. Prot Roma, 9/3/12 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio - Direzione Generale Ufficio III Coordinamento Regionale del Servizio di Educazione Motoria Fisica e

Dettagli

m. 50 farfalla m. 50 stile libero m. 50 rana staffetta 4 x 50 quattro stili m. 50 dorso staffetta 6 x 50 m. stile libero

m. 50 farfalla m. 50 stile libero m. 50 rana staffetta 4 x 50 quattro stili m. 50 dorso staffetta 6 x 50 m. stile libero Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Ufficio XII Ambito territoriale della provincia di Livorno Ufficio Educazione Fisica Prot. 8 Livorno,

Dettagli

Finali Nazionali di ATLETICA LEGGERA SU PISTA Istituzioni scolastiche del I (scuole secondarie di 1 grado) e II ciclo di Istruzione

Finali Nazionali di ATLETICA LEGGERA SU PISTA Istituzioni scolastiche del I (scuole secondarie di 1 grado) e II ciclo di Istruzione Allegato tecnico Finali Nazionali di ATLETICA LEGGERA SU PISTA Istituzioni scolastiche del I (scuole secondarie di 1 grado) e II ciclo di Istruzione LA MANIFESTAZIONE PREVEDE: Anno scolastico 2010-2011

Dettagli

Via Coazze, Torino Tel Fax

Via Coazze, Torino Tel Fax UFFICIO EDUCAZIONE FISICA DI TORINO uef.to@usrpiemonte.it Via Coazze, 18 10138 Torino Tel. 011 4404388 Fax 0114330465 Prot. n. 24181/P/C32a Torino, 2 dicembre 2011 Circ. n. 703 AI DIRIGENTI SCOLASTICI

Dettagli

AOODRLA Reg.Uff. Prot Roma, 21/5/2013. e p.c. Ai Dirigenti degli ATP del Lazio

AOODRLA Reg.Uff. Prot Roma, 21/5/2013. e p.c. Ai Dirigenti degli ATP del Lazio Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio - Direzione Generale Ufficio III Coordinamento Regionale del Servizio di Educazione Motoria Fisica e

Dettagli

CAMPIONATO REGIONALE DI ATLETICA LEGGERA 2017 MODALITÀ PROVVISORIE

CAMPIONATO REGIONALE DI ATLETICA LEGGERA 2017 MODALITÀ PROVVISORIE CAMPIONATO REGIONALE DI ATLETICA LEGGERA 2017 MODALITÀ PROVVISORIE Il Campionato è articolato in 6 prove: 3 prove di Corsa Campestre 2 prove di Corsa su Strada 1 prova su Pista Calendario : 29 gennaio

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Coordinamento regionale attività motorie e sportive Prot. MIURAOODRLO/R.U./ 3351 del 24 febbraio

Dettagli

CAMPIONATO ESTIVO 2017

CAMPIONATO ESTIVO 2017 CAMPIONATO ESTIVO 2017 Comitato Provinciale Fidal Roma Sud Regolamento Campionato - Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO Anno 2017 Il Comitato Provinciale FIDAL Roma Sud indice il Campionato Estivo 2017. Il seguente

Dettagli