- L.F.C.B. - Regolamento Ufficiale XVII Campionato Fantacalcio. Stagione 2015/ (Serie A-B-C)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "- L.F.C.B. - Regolamento Ufficiale XVII Campionato Fantacalcio. Stagione 2015/2016 - (Serie A-B-C)"

Transcript

1 Articolo 1 - L.F.C.B. - Regolamento Ufficiale XVII Campionato Fantacalcio Stagione 2015/ (Serie A-B-C) Tutti i punti di questo regolamento vanno rigorosamente rispettati dai partecipanti, coloro che non lo faranno saranno puniti come si può vedere dal capitolo sulle sanzioni (Art.17 quater). Ogni partecipante deve attenersi, nel gioco come nei rapporti con gli altri partecipanti la lega, ai principi di lealtà e di correttezza. Articolo 2 Sono ammessi a partecipare alla stagione 2015/ giocatori. Le iscrizioni verranno accettate fino ad esaurimento posti previa accettazione da parte del presidente di Lega in carica. Articolo 2 bis La Lega si divide in serie A, serie B e serie C ciascuna composta da 8 partecipanti. Articolo 3 MERCATO INIZIALE Serie A Ogni partecipante cercherà di aggiudicarsi i suoi giocatori preferiti durante l asta che si terrà prima dell inizio della stagione in data da concordare fra i vari partecipanti ammessi al campionato. E obbligatorio che tutti i partecipanti alla medesima serie siano presenti all asta iniziale, eventualmente previa nomina di un delegato esterno alla serie di appartenenza. La rosa di ciascuno sarà formata da 27 giocatori. Il numero di giocatori per ogni ruolo dovrà essere uguale fra tutti i partecipanti ed è così suddiviso: 4 portieri, 8 difensori, 8 centrocampisti, 7 attaccanti. Questo numero è fisso in quanto si potranno effettuare scambi ma sempre mantenendo lo stesso numero di giocatori, sia totale che per ruolo (vedere Art. 4). L ordine di messa all asta, salvo diverso accordo preso direttamente dai partecipanti in sede d'asta, è il seguente: si seguirà l ordine della classifica finale dell ultimo campionato. Quindi, partendo dal primo classificato (i nuovi saranno messi alla fine in ordine alfabetico tenendo conto del cognome) ognuno proporrà un giocatore per il quale verranno effettuate le offerte (partendo dai portieri per arrivare agli attaccanti) fino al completamento delle rose. Le offerte per ogni giocatore hanno una base fissa di 5 fantaeuro ed ogni rilancio deve essere almeno di 1 fantaeuro. Ogni giocatore verrà

2 assegnato al miglior offerente. Ogni partecipante deve tenere conto che il suo budget a disposizione non può essere superiore a 1000 fantaeuro. Inoltre a fine asta verrà effettuato un controllo finanziario per ogni squadra. Qualora una squadra fosse scoperta ad aver speso più di 1000 fantaeuro questa sarà multata per falso in bilancio con una sanzione di 10 Euro e con la penalizzazione di 3 punti nel Campionato. Prima di iniziare l asta è obbligatorio versare la quota di partecipazione corrispondente a 35 euro Articolo 3 bis Serie B Per la serie B valgono le medesime regole della serie A con le sole seguenti differenze: 1. Si seguirà la classifica, con le neo-retrocesse che chiameranno per prime (prima la penultima della serie A del campionato della precedente stagione, poi l ultima classificata e poi via via tutte le squadre di B in ordine di classifica) 2. La quota da versare sarà pari a 25 euro Articolo 3 ter Serie C Per la serie C valgono le medesime regole della serie A con le sole seguenti differenze: 3. Si seguirà la classifica, con le neo-retrocesse che chiameranno per prime (prima la penultima della serie B del campionato della precedente stagione, poi l ultima classificata e poi via via tutte le squadre di C in ordine di classifica) 4. La quota da versare sarà pari a 15 euro Articolo 4 FORME DI MERCATO Al termine dell'asta iniziale ciascuna società riceverà un bonus di ulteriori 250 fantaeuro. Qualora durante la stagione un giocatore venga ceduto ad un campionato estero o ad una serie inferiore alla Serie A italiana, le società che lo posseggano riceveranno un indennizzo in fantaeuro pari alla cifra spesa per aggiudicarselo in sede di asta o di offerta in busta chiusa. Qualora tale giocatore provenga da un altra società a seguito di uno scambio, l indennizzo sarà pari alla cifra a suo tempo spesa dalla società che per ultima lo ha acquistato. Nell ammontare dell indennizzo non hanno alcun rilievo le eventuali contropartite fantaeconominche versate nell ambito di uno scambio fra società. I 250 fantaeuro ricevuti al termine dell asta, sommati all'eventuale rimanenza inerente l'asta iniziale ed agli eventuali indennizzi ricevuti durante la stagione a norma dei due commi precedenti, formeranno il "capitale di mercato" di quella società.

3 Tale capitale di mercato potrà essere utilizzato per acquistare giocatori attraverso: 1. uno scambio con un'altra società, con eventuale contropartita economica in fantaeuro; 2. il sistema delle offerte in busta chiusa (solo per i giocatori svincolati); 3. il sistema dei prestiti di giocatori, con eventuale contropartita economica in fantaeuro; 4. il mercato di riparazione (solo per i giocatori svincolati). 1) Scambio fra società Durante la stagione, dalla conclusione dell asta iniziale alla chiusura ufficiale del mercato, sono ammessi scambi di giocatori fra i partecipanti. E obbligatorio scambiare giocatori dello stesso ruolo ed in stessa quantità. Le società possono peraltro accordarsi affinché lo scambio sia affiancato da una contropartita economica in fantaeuro. Tale contropartita sarà di volta in volta sottratta dal "capitale di mercato" di una delle due società in questione per essere sommato a quello dell'altra. Lo scambio sarà valido se, e dal momento in cui, raccoglierà il consenso di 4 dei 6 partecipanti esterni alla trattativa ma militanti nella stessa serie delle società coinvolte nello scambio. Dopo l annuncio ufficiale da parte delle società coinvolte, le altre società avranno 4 giorni di tempo per esprimere il proprio consenso o dissenso all'operazione. Sono ritenute valide solo le volontà espresse: di persona (in sede di asta iniziale o di mercato di riparazione) oppure attraverso l'apposito topic pubblicato sul sito o via mail indirizzata a tutti i partecipanti alla serie interessata. I partecipanti che entro il termine dei 4 giorni non avranno reso nota la propria posizione sullo scambio saranno considerati favorevoli allo scambio. 2) Offerte in busta chiusa Dalla conclusione dell'asta alla chiusura ufficiale del mercato è possibile acquistare i giocatori "svincolati" attraverso il meccanismo della "offerta in busta chiusa". Sono considerati svincolati i giocatori che non appartengono a nessuna delle società militanti in una stessa serie. L'asta si svolge attraverso il software del software MaxiGames con le modalità descritte dal relativo manuale. La società che intenda acquistare un giocatore svincolato deve aprire l'asta in qualsiasi momento attraverso la sezione "Mercato Libero" del software MaxiGames. All'atto dell'apertura dell'asta si dovrà indicare il giocatore che si intende svincolare in caso di vittoria. L'asta ha durata di 3 giorni con chiusura alla del 3 giorno. Le altre società, interessate all'acquisto, potranno inviare la propria offerta dal software Maxigames entro la scadenza dell'asta indicando anche il giocatore che svincoleranno in caso di vittoria. Le offerte possono essere variate in qualsiasi momento fino alla scadenza dell'asta. Il software a scadenza assegnerà il giocatore al miglior offerente svincolando quello indicato dalla società. In caso di offerte uguali verrà considerata vincitrice l'offerta fatta prima. Lo svincolo di un giocatore dà diritto ad un indennizzo pari al 1% del prezzo pagato per l'acquisto del giocatore, con un minimo di 1 fantaeuro. L'offerta minima necessaria per aprire l'offerta e' fissata in 1 fantaeuro 3) Prestito di giocatori Durante la stagione, dalla conclusione dell asta iniziale alla chiusura ufficiale del mercato, sono ammessi prestiti di giocatori fra i partecipanti. E obbligatorio scambiare giocatori dello stesso ruolo ed in stessa quantità. Il prestito del giocatore/giocatori avrà durata fissa di 4 giornate di campionato. Al termine delle 4 giornate, i giocatori interessati dal prestito torneranno alle rispettive società di appartenenza.

4 Le società possono peraltro accordarsi affinché lo scambio sia affiancato da una contropartita economica in fantaeuro. Tale contropartita sarà di volta in volta sottratta dal "capitale di mercato" di una delle due società in questione per essere sommato a quello dell'altra. Il prestito sarà valido se, e dal momento in cui, raccoglierà il consenso di 4 dei 6 partecipanti esterni alla trattativa ma militanti nella stessa serie delle società coinvolte nello scambio. Dopo l annuncio ufficiale da parte delle società coinvolte, le altre società avranno 4 giorni di tempo per esprimere il proprio consenso o dissenso all'operazione. Sono ritenute valide solo le volontà espresse: di persona (in sede di asta iniziale o di mercato di riparazione) oppure attraverso l'apposito topic pubblicato sul sito o via mail indirizzata a tutti i partecipanti alla serie interessata. I partecipanti che entro il termine dei 4 giorni non avranno reso nota la propria posizione sullo scambio saranno considerati favorevoli allo scambio. 4) Mercato di riparazione In data da stabilirsi da parte del presidente previa valutazione delle disponibilità dei partecipanti, si svolgerà un secondo ritrovo per effettuare il mercato di riparazione. Ciascuna serie avrà un proprio mercato di riparazione. In questo ritrovo si potrà eventualmente stabilire, con il consenso di tutti i partecipanti al mercato, il numero massimo di giocatori che ogni squadra potrà aggiudicarsi. Il ritrovo può comunque essere effettuato anche in presenza di soli 2 partecipanti. La modalità di acquisizione dei nuovi giocatori avverrà attraverso un'asta libera il cui funzionamento è identico a quello dell'asta iniziale. Una volta aggiudicatasi un giocatore svincolato la società aggiudicatrice provvederà a comunicare il giocatore che intende svincolare. I giocatori ceduti in sede di mercato di riparazione per far posto ai nuovi acquisti non potranno più essere riacquistati, in quella stessa sede, dalla società che ha provveduto a svincolarli. Il Presidente, anche attraverso un suo delegato (ad esempio il RESPONSABILE SITO E CONTEGGI), provvederà a tenere aggiornato l ammontare del capitale di mercato di tutte le società in ragione delle operazioni concluse, nonché a curarne la pubblicazione sul sito. Articolo 4 bis DIVIETI IN AMBITO DI MERCATO E' vietato subordinare la realizzazione di uno scambio fra società alla promessa di denaro reale o di ogni altra utilità diversa dai fantaeuro. E altresì vietato che gli scambi di giocatori avvengano in ragione di scommesse, o come prezzo di giochi d azzardo fra i partecipanti. E' vietato l'accordo in ragione del quale, dietro un corrispettivo in denaro reale o altra utilità diversa dai fantaeuro, una società accetti di comprare un giocatore svincolato o di svincolarne uno proprio. Qualunque violazione di tali divieti potrà comportare l irrogazione di sanzioni disciplinari anche nella misura della penalizzazione in classifica delle società coinvolte. Resta ferma la possibilità di individuare in comportamenti diversi da quelli sopra menzionati ipotesi di violazione del dovere di lealtà e correttezza di cui all'articolo 1. Articolo 4 ter Non sono possibili scambi di giocatori fra società di serie diverse.

5 Ciò anche ove gli eventuali giocatori oggetto di scambio non fossero, nelle rispettive serie di destinazione, posseduti da altri partecipanti. Articolo 5 CHIUSURA DEL MERCATO Dalla conclusione della 26^ giornata di campionato non sarà più possibile svolgere nessun tipo di operazione di mercato. Articolo 6 CASSA Raccoglie tutte le entrate derivate dalle quote di partecipazione. La cassa è raccolta e conservata dal presidente. Articolo 7 SVOLGIMENTO DEL CAMPIONATO Il campionato, sia di serie A che di serie B che di serie C, ha una durata di 35 giornate (2 gironi di andata e 2 gironi di ritorno contro ogni partecipante con fattore campo girone di andata senza fattore campo +2/campo neutro). Il calendario stagionale viene redatto random dal software utilizzato dalla Lega. La vittoria dà diritto a 3 punti, il pareggio a 1 e la sconfitta a 0. Vincitore della serie A sarà la squadra che avrà totalizzato il maggior numero di punti in classifica. Lo stesso meccanismo determinerà il vincitore del campionato di serie B. Lo stesso meccanismo determinerà il vincitore del campionato di serie C. Alla fine di ciascuna serie di campionato, se due squadre sono a pari punti, è prima quella che ha totalizzato più fantapunti, in caso di parità si guardano gli scontri diretti (è prima la squadra che ha vinto più scontri diretti, in caso di ulteriore parità sarà prima la squadra che: a) ha totalizzato piùfantapunti nei quattro scontri diretti; b) ha totalizzato più fantapunti fuori casa negli scontri diretti; c) ha la miglior differenza reti; d) ha il miglior attacco.) Se dopo i punti elencati persiste parità si utilizzerà il lancio della monetina alla presenza di tutti i partecipanti. I risultati delle singole partite verranno elaborati, sia per la serie A che per la serie B che per la serie C, tramite lo specifico software fornito da MaxiGames. I risultati così come determinati dal software non possono essere oggetto di ricalcolo se non in caso di errato inserimento dei parametri relativi ai bonus e i malus, così come determinati dal presente regolamento. Articolo 7 bis SERIE B - Al termine del campionato le prime due squadre classificate della serie B accederanno di diritto al campionato di serie A dell anno successivo. Qualora due o più squadre, classificatesi a ridosso della vincente, avessero nel corso dell anno

6 totalizzato lo stesso punteggio per determinare la seconda squadra promossa si utilizzeranno i criteri previsti dall articolo 7 comma 6. SERIE C - Al termine del campionato le prime due squadre classificate della serie C accederanno di diritto al campionato di serie B dell anno successivo. Qualora due o più squadre, classificatesi a ridosso della vincente, avessero nel corso dell anno totalizzato lo stesso punteggio per determinare la seconda squadra promossa si utilizzeranno i criteri previsti dall articolo 7 comma 6. Articolo 7 ter Al termine del campionato le ultime due squadre classificate della serie A perderanno il diritto a partecipare, l anno successivo alla serie A a favore delle due squadre promosse ai sensi dell articolo precedente (sezione serie B). Al termine del campionato le ultime due squadre classificate della serie B perderanno il diritto a partecipare, l anno successivo alla serie B a favore delle due squadre promosse ai sensi dell articolo precedente (sezione SERIE C). Nel caso di più squadre a pari punti in fondo alla classifica retrocederanno le due che: 1. abbiano totalizzato meno fantapunti 2. in caso di parità si guarderà agli scontri diretti (è ultima la squadra che ha vinto meno scontri diretti) 3. in caso di ulteriore parità saranno le squadre che: hanno totalizzato meno fantapunti negli scontri diretti; hanno totalizzato meno fantapunti fuori casa negli scontri diretti; hanno la peggior differenza reti; ha il peggior attacco in termini di goal segnati in campionato; se dopo i punti elencati persiste parità si utilizzerà il lancio della monetina alla presenza del Presidente e dei contendenti. Articolo 7 quater Il diritto di partecipare alla serie A è personale e spetta esclusivamente a chi ha gestito durante l'anno la compagine che ha mantenuto, o ottenuto, il diritto di partecipare al successivo campionato di "serie A". Il diritto di partecipare alla serie B è personale e spetta esclusivamente a chi ha gestito durante l'anno la compagine che ha mantenuto, o ottenuto, il diritto di partecipare al successivo campionato di "serie B". Il diritto a partecipare alla serie A o alla serie B non può essere ceduto né a formazioni già presenti nella Lega né a eventuali nuovi partecipanti alla Lega. Le società che partecipano per la prima volta alla Lega dovranno sempre cominciare il loro cammino dalla serie C. Chiunque dei partecipanti ha il diritto, all'inizio di ogni nuova stagione, di comunicare al presidente l'eventuale modificazione del nome della propria compagine, senza che questo determini il nascere di una nuova società. Qualora quindi una o più società con diritto di partecipazione alla serie A si ritirino dalle competizioni il loro posto sarà preso dalle squadre che nel campionato di serie B precedente si erano classificate appena a ridosso delle società neo-promosse. Qualora quindi una o più società con diritto di partecipazione alla serie B si ritirino dalle

7 competizioni il loro posto sarà preso dalle squadre che nel campionato di serie C precedente si erano classificate appena a ridosso delle società neo-promosse. Articolo 8 SVOLGIMENTO COMPETIZIONI COPPA ITALIA Partecipano tutte le 24 squadre che prendono parte al campionato (serie A-B-C). La competizione prevede un turno preliminare composto dalle società di serie B e di serie C. Il tabellone verrà completato tenendo conto dei piazzamenti in classifica, nelle rispettive serie, al termine della 4 giornata. La prima in classifica della serie B affronterà l ultima della C, la seconda di B la penultima di serie C e così via. Le squadre che passeranno il turno, incontreranno le 8 squadre di serie A e gli accoppiamenti saranno ad estrazione. Le gare sono di andata e ritorno fino alla semifinale. La finale (1 /2 ) è secca e si gioca su campo neutro. In caso la partita di ritorno termini nei 90 minuti regolamentari con lo stesso punteggio dell andata (cioè' una vittoria a testa oppure due pareggi), vale la regola che i gol in trasferta valgono doppio (cioè' a titolo esemplificativo: 2-2 andata e 0-0 ritorno passa la squadra che ha segnato più' gol in trasferta). Diversamente, in caso di perfetta parità di risultato tra andata e ritorno, cioè' medesimo risultato tra l'andata e il ritorno (a titolo di esempio: 1-1 e 1-1 oppure 2-1 e 1-2) si proseguirà con supplementari e calci di rigori. Ecco come funziona. Prendete i 7 panchinari schierati da ciascuna squadra. Togliete il portiere, vi resteranno 6 giocatori. Togliete quelli che sono stati utilizzati in sostituzione di giocatori titolari che non hanno giocato o non hanno ricevuto voto. Calcolate il totale calciatore dei rimanenti e sommatelo. Il numero che avrete ottenuto è il vostro totale squadra per i supplementari. Per convertirlo in un risultato calcistico adottate la seguente tabella di conversione: da 00 a 35.5 punti 0 gol da 36 a 38.5 punti 1 gol da 39 a 41.5 punti 2 gol da 42 a 44.5 punti 3 gol da 45 a 47.5 punti 4 gol da 48 a 50.5 punti 5 gol da 51 a 53.5 punti 6 gol e così via Se nessuna delle due squadre raggiunge i 36 punti ma una delle due ha totalizzato 30 o più e supera l altra di 6 o più punti le si attribuisce ugualmente un gol. Se dopo i conteggi il risultato di parità persiste si ricorre ai calci di rigore. Contestualmente alla consegna delle formazioni i due Allenatori dovranno indicare (ogni partita di ritorno o finale) la loro lista di rigoristi, mettendo in ordine di preferenza gli 11 titolari della loro squadra (portiere incluso). Si prende dunque la lista dei rigoristi e, cominciando con i primi 5 di ciascuna squadra, si confronta il voto puro (senza alcun bonus o malus) di ciascun rigorista con il voto puro del portiere avversario. Ogni rigorista il cui voto puro ha eguagliato o superato quello del portiere avversario ha segnato il suo rigore.

8 Ogni rigorista il cui voto puro è inferiore a quello del portiere si è fatto parare il rigore. Calcolati i primi 5 si tirano le conclusioni: se una squadra ha segnato uno o più rigori dell altra ha vinto. Altrimenti si procede con il sesto nome di ciascuna lista e poi così via fino a quando una delle due squadre non riesca a segnare a fronte di un errore dell altra. Terminati gli 11 titolari (attenzione, nel caso in cui qualcuno dei titolari non abbia giocato il suo rigore verrà calciato dalla riserva che gli è subentrata, altrimenti in caso non ci sia la riserva il rigore sarà considerato sbagliato) ed in caso la parità persistesse si procederà a stabilire la vincitrice seguendo i seguenti criteri nell ordine così stabilito: 1. quella che ha totalizzato più fantapunti nei due scontri 2. quella che ha totalizzato più fantapunti fuori casa 3. quella meglio piazzata in campionato fino alla giornata precedente il turno di coppa (tenendo conto solo dei punti totalizzati) 4. quella che ha totalizzato più fantapunti in campionato fino alla giornata precedente il turno di coppa 5. quella con la miglior differenza reti in campionato fino alla giornata precedente il turno di coppa 6. quella con il miglior attacco in campionato fino alla giornata precedente il turno di coppa 7. lancio della monetina alla presenza di tutti i partecipanti Per quanto riguarda la finale, in caso di parità la partita valgono le stesse regole riportate qui sopra. CHAMPIONS LEAGUE Vi accedono fra le squadre di serie A solamente le 4 squadre meglio piazzate in classifica fino alla 14 giornata compresa. In caso di due squadre a pari punti in campionato passa la squadra che prevale negli scontri diretti con l avversaria, in seguito se c è parità si procede tenendo conto dei punti menzionati per quanto riguarda la Coppa Italia (escluso ovviamente il terzo punto). Se le squadre in situazione di parità sono più di due si procede alla determinazione della classifica avulsa ed in situazione di parità si tiene conto degli ultimi quattro punti menzionati nei casi di parità della Coppa Italia. Le 4 squadre partecipanti si contendono l accesso alla finale (secca, su campo neutro, seguendo le modalità della finale di Coppa Italia) giocando in un girone unico con partite di andata e di ritorno (vale la regola del sorteggio per stabilire il calendario). Passano le 2 squadre meglio classificate nel girone. Anche qui valgono le solite regole dei casi di parità fra 2 o più squadre (a) scontri diretti; b) punti n (vedi Coppa Italia) con riferimento al girone di coppa. Per quanto riguarda la finale, in caso di parità dopo supplementari e calci di rigore si seguono gli stessi punti della coppa Italia. UEFA CUP Valgono le stesse regole utilizzate nella Champions League solo che a parteciparvi sono le ultime squadre 4 della serie A in relazione alla classifica aggiornata alla 14 giornata. MITROPA CUP Valgono le stesse regole utilizzate nella Champions League, ma vi partecipano le prime 4 squadre di serie B, desunte dalla classifica aggiornata alla 14 giornata. COPPA BRESCIAOGGI Valgono le stesse regole utilizzate nella Champions League solo che a parteciparvi sono le ultime squadre 4 della serie B in relazione alla classifica aggiornata alla 14 giornata.

9 COPPA INTERCONTINENTALE E una finale secca (che si disputa nella stessa modalità delle altre competizioni) che verrà giocata fra la squadra vincitrice della Champions League e quella vincitrice della Uefa Cup. In caso di parità dopo supplementari e calci di rigore si seguono gli stessi punti della coppa Italia. SUPERCOPPA ITALIANA E una finale secca che verrà giocata fra la squadra vincitrice dello scudetto e quella vincitrice della Coppa Italia (o la seconda finalista in caso sia la stessa squadra). In caso di parità dopo supplementari e calci di rigore si seguono gli stessi punti della coppa Italia. SUPERCOPPA DI LEGA E una finale secca (che si disputa nella stessa modalità delle altre competizioni) che verrà giocata fra la squadra vincitrice della serie A e quella vincitrice della Serie B. In caso di parità dopo supplementari e calci di rigore si seguono gli stessi punti della coppa Italia. SEMINATORE D ORO E il riconoscimento che la Lega tributa alla Società che, fra serie A e serie B e serie C, avrà totalizzato il maggior numero di fantapunti al termine della stagione. VICE-SEMINATORE D ORO E il riconoscimento che la Lega tributa alla Società che, fra serie A e serie B e serie C, avrà totalizzato il secondo maggior numero di fantapunti al termine della stagione. Articolo 9 DATE TABELLONE COPPA ITALIA Definizione Accoppiamenti Tabellone Turno preliminare (serie B/C) Ottavi di finale Quarti di finale Semifinali classifica alla 4 giornata compresa 6 e 7 giornata 9 e 10 giornata 14 e 15 giornata 22 e 23 giornata DATE GIRONI COPPE: Champions League, Uefa Cup, Mitropa Cup e Coppa Bresciaoggi Definizione partecipanti Andata Ritorno classifica alla 14 giornata compresa giornata giornata DATE DELLE FINALI Coppa Italia 29 giornata

10 Champions League Uefa Cup Mitropa cup Coppa Bresciaoggi Coppa Intercontinentale Supercoppa Italiana Supercoppa di Lega 31 giornata 31 giornata 31 giornata 31 giornata 33 giornata 34 giornata 35 giornata (coincide con ultima giornata LFCB) Articolo 10 SVOLGIMENTO DELLE PARTITE Le formazioni vanno presentate entro e non oltre la mezz ora prima dell inizio della prima partita utile di ciascuna giornata, e comunque entro la possibilità concessa dal software MaxiGames in vigore da quest anno. Entro questo limite si possono effettuare modifiche alla formazione eventualmente già presentata nel corso della settimana, ma non sono ammesse modifiche e/o deroghe dopo tale limite. In nessun modo si può contestare la formazione, anche in considerazione di malfunzionamenti del software MaxiGames. In caso non vengano rispettati i tempi stabiliti la formazione assegnata sarà tassativamente quella della giornata precedente. Nel caso in cui non si rispettino i tempi di invio per la formazione della prima giornata, la squadra verrà schierata con modulo e i giocatori scelti dalla rosa societaria, in ordine alfabetico, nei rispettivi ruoli. Le formazioni vanno caricate da ciascun Fantallenatore direttamente sul programma del software MaxiGames attraverso le credenziali (utente e password) personali fornite ad inizio stagione dal Responsabile Sito e Calcoli e Punteggi. La formazione di ciascuna squadra potrà essere schierata solo in uno dei seguenti moduli: La panchina sarà formata da 1 portiere e 2 giocatori per ogni ruolo. Le sostituzioni disponibili sono 3 e si parte a sostituire i giocatori dal portiere. Se il primo panchinaro è senza voto si prende il secondo (questo però si considera come una singola sostituzione e non due). Il calcolo dei risultati (tenendo conte dei voti pubblicati dal software MaxiGames) lo si può vedere nei prossimi articoli. Articolo 11 CASI PARTICOLARI Portiere senza voto: nel caso che un portiere che ha regolarmente giocato venga giudicato s.v. gli verrà assegnato d ufficio un voto equivalente a 6 se è rimasto in campo per almeno 25 minuti, esclusi i minuti di recupero, altrimenti dovrà essere sostituito dal portiere di riserva. Portiere senza voto + punti azione: nel caso che un portiere abbia subito gol o parato rigori, gli verrà assegnato un 6 d ufficio, a cui saranno ovviamente sottratti o sommati i punti azione, a prescindere dai minuti giocati. Calciatore senza voto + punti azione: Se il calciatore senza voto ottiene un bonus riceve 6 punti d'ufficio (a cui vanno aggiunti i relativi bonus) indipendentemente dal tempo giocato. Espulso senza voto: nel caso un giocatore venga espulso e termini la gara senza voto verrà comunque considerato giocatore titolare e gli verrà assegnato d ufficio un 4 come punteggio

11 Ammonito senza voto: Nel caso un calciatore venga ammonito prima di poter essere giudicato, cioè termini la gara senza voto, non verrà comunque considerato giocatore titolare e subentrerà la riserva in quel ruolo. Marcatore senza voto: nel caso un calciatore segni un gol ma non venga giudicato gli verrà assegnato d ufficio un 6 al quale si dovrà aggiungere +3 per la marcatura. Autogol senza voto: vale come per il marcatore (6 2 per l autogol) Rigore calciato senza voto: nel caso in cui un giocatore calci un rigore ma venga giudicato s.v. gli si assegna un 6 più i punti azione (+3/-3) Assist: Per assist si intende il passaggio volontario da parte di un calciatore, anche se effettuato su calcio d'angolo, calcio di punizione o rimessa laterale, che crea un'occasione da gol e mette un proprio compagno in condizione di segnare. Il bonus dell'assist viene assegnato solo se chi ha ricevuto il passaggio effettivamente segna, senza essere obbligato a scartare nessun avversario, portiere escluso. Gli assist di giornata, vengono valutati a discrezione della redazione del software MaxiGames. Bonus Capitano: Se il Capitano designato ha acquisito un voto maggiore o uguale a 7 porta alla sua Squadra un bonus +1 Modificatore della difesa: modificatore della difesa è un bonus che si calcola solo se il portiere e almeno quattro difensori portano punteggio alla squadra (Quindi e necessario schierare titolari il portiere e almeno 4 difensori). Si considerano il voto in pagella del portiere e i tre migliori voti in pagella ottenuti dai difensori (non vanno considerati i bonus e i malus). Nel caso dei senza voto che ricevono punteggio ai fini del gioco, (valgono le regole previste per le sostituzioni) a tal punteggio si sottraggono i bonus e si aggiungono i malus. Si calcola la media di questi 4 valori. La squadra ottiene: + 6 punti di modificatore difesa se questa media è maggiore o uguale a 7, + 3 punti di modificatore difesa se questa media è maggiore o uguale a 6,5 e minore di 7, + 1 punto di modificatore difesa se questa media è maggiore o uguale a 6 e minore di 6,5.Correzioni e rettifiche: nel caso che la redazione del software MaxiGames rettifichi in una successiva edizione un voto assegnato a un calciatore, il risultato finale della partita verrà ricalcolato in base alle modifiche. Partita sospesa o rinviata o decisa a tavolino : Nel caso di partite rinviate o giocate con un anticipo o posticipo straordinario, superiore alle 48 ore rispetto al turno in calendario, tutti i calciatori in forza alle squadre coinvolte, squalificati esclusi, riceveranno 6 punti d ufficio. La redazione del software MaxiGames informerà dell eventuale decisione di considerare valido un anticipo o posticipo sulle pagine del quotidiano. In caso di comunicazione, da parte della redazione del software MaxiGames, di considerare valido un anticipo o posticipo superiore alle 48 ore, si procederà a conteggiare il punteggio di giornata tenendo conto dei voti effettivi conseguiti dai singoli calciatori, derogando a quanto previsto dal comma primo del presente articolo. In caso di partita sospesa valgono i dati pubblicati sulle pagine del software MaxiGames, come previsto da dati validi per il calcolo dei punteggi ; qualora non venissero pubblicati dei dati sulle pagine del software MaxiGames, tutti i calciatori in forza alle squadre coinvolte, squalificati esclusi, riceveranno 6 punti d ufficio ci si rimette alle decisioni prese dalla redazione del software MaxiGames sia per quanto riguarda l'eventuale considerazione di un anticipo o un posticipo sia per quanto riguarda la decisione di assegnare un voto politico ai giocatori delle squadre coinvolte. Dati validi per il calcolo dei punteggi: Per la Lega valgono solo ed esclusivamente i voti pubblicati sulle pagine del software MaxiGames. In particolare: per i voti valgono le pagelle del software MaxiGames; per i gol, autogol, ammonizioni ed espulsioni valgono i tabellini del software MaxiGames. Il calcolo del punteggio di giornata di ciascuna squadra è affidato al Software MaxiGames

SOGGETTO PROMOTORE RCS Mediagroup SpA divisione Quotidiani- con sede in via Rizzoli 8 20132 Milano (di seguito: Promotore )

SOGGETTO PROMOTORE RCS Mediagroup SpA divisione Quotidiani- con sede in via Rizzoli 8 20132 Milano (di seguito: Promotore ) REGOLAMENTO ART.11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001,430 CONCORSO A PREMI DENOMINATO MAGIC+3 CAMPIONATO 2014-2015 PROMOSSO DALLA SOCIETA RCS MEDIAGROUP SPA MILANO CL 410/2014 SOGGETTO PROMOTORE RCS Mediagroup SpA

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE FEDERAZIONE FANTACALCIO

REGOLAMENTO UFFICIALE FEDERAZIONE FANTACALCIO REGOLAMENTO UFFICIALE FEDERAZIONE FANTACALCIO STAGIONE 2011 2012 INTRODUZIONE Qui di seguito trovate le Regole Ufficiali della Federazione Fantacalcio. Ogni anno, se necessario, vengono modificate e aggiornate

Dettagli

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 PERIODO TEMPORALE CONSIDERATO Viene considerata tutta l attività svolta dalla prima settimana di novembre 2012 (5 11 novembre 2012 ), all ultima

Dettagli

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Matteo Freddi L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Youcanprint Self-Publishing Titolo L arte di vincere al fantacalcio Autore Matteo Freddi Immagine di copertina a cura dell Autore ISBN 978-88-91122-07-0 Tutti

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ Stagione Sportiva 2014/2015 Tornei organizzati da società Norme, disposizioni

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 Art. 1 PRINCIPI GENERALI Il football a 9 contro 9 Master (o 7 contro 7) verrà giocato secondo le regole del regolamento ufficiale NCAA per i campionati a 11 giocatori,

Dettagli

CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015

CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015 CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015 SOGGETTO PROMOTORE: F.C. Internazionale Milano Spa, Corso Vittorio Emanuele II 9, 20122 Milano P.IVA 04231750151 (di seguito Promotore ). SOGGETTO

Dettagli

In base alla formula di torneo adottata i tornei possono pertanto prevedere lo svolgimento di una o più partite.

In base alla formula di torneo adottata i tornei possono pertanto prevedere lo svolgimento di una o più partite. Formule di gioco La successione di mani necessarie per l eliminazione del penultimo giocatore o per la determinazione dei giocatori che accedono ad un turno successivo costituisce una partita. In base

Dettagli

Quali dati potremmo modificare? Impostazioni sul campionato, risultati, designazioni, provvedimenti disciplinari, statistiche e tanto ancora.

Quali dati potremmo modificare? Impostazioni sul campionato, risultati, designazioni, provvedimenti disciplinari, statistiche e tanto ancora. WCM Sport è un software che tramite un sito web ha l'obbiettivo di aiutare l'organizzazione e la gestione di un campionato sportivo supportando sia i responsabili del campionato sia gli utilizzatori/iscritti

Dettagli

GUIDA PROVVISORIA: versione 1.0.5 ATTENZIONE: Non tutte le features sono ancora elencate in questa guida. Saranno inserite di volta in volta dopo la

GUIDA PROVVISORIA: versione 1.0.5 ATTENZIONE: Non tutte le features sono ancora elencate in questa guida. Saranno inserite di volta in volta dopo la GUIDA PROVVISORIA: versione 1.0.5 ATTENZIONE: Non tutte le features sono ancora elencate in questa guida. Saranno inserite di volta in volta dopo la pubblicazione dei componenti. Invitiamo gli utenti a

Dettagli

UEFA EUROPA LEAGUE - STAGIONE 2014/15 CARTELLE STAMPA

UEFA EUROPA LEAGUE - STAGIONE 2014/15 CARTELLE STAMPA UEFA EUROPA LEAGUE - STAGIONE 2014/15 CARTELLE STAMPA Liverpool FC Anfield - Liverpool Giovedì, 19 febbraio 2015 21.05CET (20.05 ora locale) Sedicesimi di finale, Andata Beşiktaş JK Ultimo aggiornamento

Dettagli

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti STATUTO del CNCP Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE E costituita ai sensi degli articoli 36 e seguenti del codice civile un Associazione di rappresentanza,

Dettagli

REGOLAMENTO DEL GIUOCO DEL CALCIO REGOLA 5 DECISIONI UFFICIALI FIGC

REGOLAMENTO DEL GIUOCO DEL CALCIO REGOLA 5 DECISIONI UFFICIALI FIGC REGOLAMENTO DEL GIUOCO DEL CALCIO ALL. D) REGOLA 5 Persone ammesse nel recinto di gioco 1) Per le gare organizzate dalla LNP, dalla Lega PRO e dalla Lega Nazionale Dilettanti in ambito nazionale sono ammessi

Dettagli

REGOLAMENTO NOTTI SUL GHIACCIO Aggiornato al 21 gennaio 2015

REGOLAMENTO NOTTI SUL GHIACCIO Aggiornato al 21 gennaio 2015 REGOLAMENTO NOTTI SUL GHIACCIO Aggiornato al 21 gennaio 2015 Notti sul ghiaccio è una gara di pattinaggio a coppie ad eliminazione in cui alcune celebrità hanno accettato di far coppia con altrettanti

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015

17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015 17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015 Il Campionato di Borsa con Denaro Reale, organizzato in collaborazione con Directa Sim, Binck Bank, Finanza on Line Brown

Dettagli

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0 REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0 PROMOSSO DALLA SOCIETA SCA HYGIENE PRODUCTS SPA Via XXV Aprile, 2 55011 ALTOPASCIO (LU) PIVA 03318780966 REA 186295 SOCIETA

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli

REGOLAMENTO. Articolo 1

REGOLAMENTO. Articolo 1 REGOLAMENTO Il presente Regolamento disciplina, a norma di quanto disposto dallo Statuto, le norme applicative per l organizzazione ed il funzionamento del CRAL e dei suoi organismi, e stabilisce, in prima

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

Regolamento. sullo status e sui trasferimenti dei calciatori

Regolamento. sullo status e sui trasferimenti dei calciatori Regolamento sullo status e sui trasferimenti dei calciatori 1 REGOLAMENTO SULLO STATUS E SUL TRASFERIMENTO DEI CALCIATORI... 3 DEFINIZIONI... 4 I. DISPOSIZIONE INTRODUTTIVA... 5 II. STATUS DEI CALCIATORI...

Dettagli

Regole del gioco UNO CONTENUTO DELLA CONFEZIONE: 108 Carte così distribuite: 19 Carte di colore Rosso che vanno dallo 0 al 9

Regole del gioco UNO CONTENUTO DELLA CONFEZIONE: 108 Carte così distribuite: 19 Carte di colore Rosso che vanno dallo 0 al 9 Regole del gioco UNO CONTENUTO DELLA CONFEZIONE: 108 Carte così distribuite: 19 Carte di colore Rosso che vanno dallo 0 al 9 19 Carte di colore Blu che vanno dallo 0 al 9 19 Carte di colore Giallo che

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

Tale comma 6-bis dell art. 92 del codice è stato abrogato in sede di conversione (cfr. infra). www.linobellagamba.it

Tale comma 6-bis dell art. 92 del codice è stato abrogato in sede di conversione (cfr. infra). www.linobellagamba.it Il nuovo incentivo per la progettazione Aggiornamento e tavolo aperto di discussione Lino BELLAGAMBA Prima stesura 4 ottobre 2014 Cfr. D.L. 24 giugno 2014, n. 90, art. 13, comma 1, nella formulazione anteriore

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 ALTRE DISPOSIZIONI

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 ALTRE DISPOSIZIONI ALTRE DISPOSIZIONI Vengono di seguito fornite le informazioni relative a: campo di gioco attrezzature controlli preliminari modulo CAMP3 componenti delle squadre assenza della squadra o degli Ufficiali

Dettagli

STATUTO ( di Associazione non riconosciuta)

STATUTO ( di Associazione non riconosciuta) 1 Articolo -1 Denominazione e sede sociale STATUTO ( di Associazione non riconosciuta) 1 - E costituita con sede in. ( ) Via un Associazione sportiva, ai sensi degli art. 36 e ss. Codice Civile denominata

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

con il patrocinio di in collaborazione con

con il patrocinio di in collaborazione con con il patrocinio di in collaborazione con La Traders Cup, organizzata dalla rivista TRADERS Magazine Italia punto di riferimento per il mondo del trading e dell investimento professionale, è l unica competizione

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

ACCORDO INTERCONFEDERALE 20 DICEMBRE 1993 TRA CONFINDUSTRIA E CGIL, CISL E UIL - COSTITUZIONE DELLE RAPPRESENTANZE SINDACALI UNITARIE.

ACCORDO INTERCONFEDERALE 20 DICEMBRE 1993 TRA CONFINDUSTRIA E CGIL, CISL E UIL - COSTITUZIONE DELLE RAPPRESENTANZE SINDACALI UNITARIE. ACCORDO INTERCONFEDERALE 20 DICEMBRE 1993 TRA CONFINDUSTRIA E CGIL, CISL E UIL - COSTITUZIONE DELLE RAPPRESENTANZE SINDACALI UNITARIE. Parte prima Premessa Il presente accordo assume la disciplina generale

Dettagli

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Lavoro Modena, 02 agosto 2014 JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Legge n. 78 del 16 maggio 2014 di conversione, con modificazioni, del DL n. 34/2014 Ministero del Lavoro, Circolare n. 18

Dettagli

UISP Toscana www.uisp.it/toscana/pallacanestro CUR 03-2013 COMUNICAZIONI

UISP Toscana www.uisp.it/toscana/pallacanestro CUR 03-2013 COMUNICAZIONI COMUNICAZIONI Si comunica che al fine di disporre in tempo utile dei risultati delle gare per poterli trasmettere in tempo a giornali e televisioni locali, si invitano i responsabili delle società che

Dettagli

FAI IL PIENO DI CALCIO

FAI IL PIENO DI CALCIO REGOLAMENTO INTEGRALE DEL CONCORSO A PREMI FAI IL PIENO DI CALCIO La Beiersdorf SpA, con sede in Via Eraclito 30, 20128 Milano, promuove la seguente manifestazione, che viene svolta secondo le norme contenute

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

WWW.JUNIORGOLFCADDIE.IT. L organizzazione e la gestione economica, didattica e agonistica dei Club dei Giovani

WWW.JUNIORGOLFCADDIE.IT. L organizzazione e la gestione economica, didattica e agonistica dei Club dei Giovani WWW.JUNIORGOLFCADDIE.IT L organizzazione e la gestione economica, didattica e agonistica dei Club dei Giovani Il programma ideato da Luigi Pelizzari con il Patrocinio del Comitato Regionale Lombardo della

Dettagli

Svolgimento del gioco. Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni

Svolgimento del gioco. Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni Anno 1413 Il nuovo re d'inghilterra, Enrico V di Lancaster persegue gli ambiziosi progetti di unificare l'inghilterra e di conquistare la corona

Dettagli

Visto il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia;

Visto il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia; DECRETO LEGISLATIVO RECANTE ULTERIORI DISPOSIZIONI DI ATTUAZIONE DELLA DELEGA DI CUI ALL ARTICOLO 33, COMMA 1, LETTERA E), DELLA LEGGE 7 LUGLIO 2009, N. 88 Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione;

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

CONVENZIONE CONTRO LA TORTURA E ALTRE PENE O

CONVENZIONE CONTRO LA TORTURA E ALTRE PENE O Pubblicazioni Centro Studi per la Pace CONVENZIONE CONTRO LA TORTURA E ALTRE PENE O TRATTAMENTI CRUDELI, INUMANI O DEGRADANTI Conclusa a New York il 10 dicembre 1984 Gli Stati Parte della presente Convenzione,

Dettagli

UISP Toscana www.uisp.it/toscana/pallacanestro CUR 04-2013 COMUNICAZIONI

UISP Toscana www.uisp.it/toscana/pallacanestro CUR 04-2013 COMUNICAZIONI COMUNICAZIONI Si comunica che al fine di disporre in tempo utile dei risultati delle gare per poterli trasmettere in tempo a giornali e televisioni locali, si invitano i responsabili delle società che

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego

Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego La riforma Brunetta, introdotta dal D.Lgs. 150/09, ha modificato profondamente il sistema disciplinare nel pubblico impiego, intervenendo

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO CURLING STAGIONE 2014-15

CAMPIONATO ITALIANO CURLING STAGIONE 2014-15 Pagina 1 CAMPIONATO ITALIANO CURLING STAGIONE 2014-15 FINALI NAZIONALI SERIE B MASCHILE DOCUMENTO INFORMATIVO PER IL TEAM MEETING Team Meeting Finali B Maschili Pagina 1 Pagina 2 Sommario 1 INTRODUZIONE...3

Dettagli

REGISTRO DELLE PERSONE CHE HANNO ACCESSO A INFORMAZIONI PRIVILEGIATE

REGISTRO DELLE PERSONE CHE HANNO ACCESSO A INFORMAZIONI PRIVILEGIATE REGISTRO DELLE PERSONE CHE HANNO ACCESSO A INFORMAZIONI PRIVILEGIATE OVS S.P.A. Approvato dal Consiglio di Amministrazione di OVS S.p.A. in data 23 luglio 2014, in vigore dal 2 marzo 2015 1 1. PREMESSA

Dettagli

REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Delibera n. 17221 del 12.3.2010 A cura della Divisione Tutela del Consumatore Ufficio Relazioni con il Pubblico Giugno 2010 [pagina bianca] Regolamento recante

Dettagli

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI VINCI LA SPESA PER 20 ANNI

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI VINCI LA SPESA PER 20 ANNI REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI VINCI LA SPESA PER 20 ANNI 1. Soggetto promotore Lidl Italia srl, con sede legale e amministrativa in via Augusto Ruffo, 36, Arcole (VR).

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE CENTRO DI TRASMISSIONE DATI (CTD) DI STANLEYBET MALTA (SM) SUL TERRITORIO DELL UNIONE EUROPEA.

REGOLAMENTO GENERALE CENTRO DI TRASMISSIONE DATI (CTD) DI STANLEYBET MALTA (SM) SUL TERRITORIO DELL UNIONE EUROPEA. REGOLAMENTO GENERALE CENTRO DI TRASMISSIONE DATI (CTD) DI STANLEYBET MALTA (SM) SUL TERRITORIO DELL UNIONE EUROPEA. 1) Il presente regolamento è valido dal 10.01.2012, sostituisce ogni altra precedente

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari Decreto Direttoriale n. 51 del 20.06.2011 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL

Dettagli

Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II

Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II 2015/S 082-144972 Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II Bando di gara relativo a un appalto di servizi Ubicazione tutti i paesi ACP 1.Riferimento della

Dettagli

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO La Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio, da compilarsi in caso di Offerta Segreta o Offerta

Dettagli

REGOLAMENTO del CONCORSO MISTO A PREMI denominato RINGO BTS 2014.

REGOLAMENTO del CONCORSO MISTO A PREMI denominato RINGO BTS 2014. REGOLAMENTO del CONCORSO MISTO A PREMI denominato RINGO BTS 2014. 1. SOCIETA PROMOTRICE BARILLA G. e R. Fratelli Società per Azioni, con Socio Unico Via Mantova, 166-43122 Parma C.F. e iscrizione al registro

Dettagli

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430.

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Ditta Promotrice Billa Aktiengesellschaft sede secondaria

Dettagli

DIRITTI DEI CONSUMATORI

DIRITTI DEI CONSUMATORI DIRITTI DEI CONSUMATORI 1. Quali sono i diritti dei consumatori stabiliti dal Codice del Consumo 2. Qual è la portata della disposizione? 3. Qual è l origine dell elencazione? 4. In che cosa consiste il

Dettagli

ACCESSO CIVICO, ACCESSO AGLI ATTI E PROTEZIONE DEI DATI: AMBITO DI RILEVANZA

ACCESSO CIVICO, ACCESSO AGLI ATTI E PROTEZIONE DEI DATI: AMBITO DI RILEVANZA ACCESSO CIVICO, ACCESSO AGLI ATTI E PROTEZIONE DEI DATI: AMBITO DI RILEVANZA L art. 4 della L.P. 4/2014, nel regolamentare (ai commi 2, 3 e 4) la procedura per l esercizio dell accesso civico, ne definisce

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI #WHYILOVEVENICE

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI #WHYILOVEVENICE MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI Soggetto delegato #WHYILOVEVENICE PROMOSSO DALLA SOCIETA BAGLIONI HOTELS SPA BAGLIONI HOTELS S.P.A. CON

Dettagli

NEUTROMED - TI DÀ UNA MANO

NEUTROMED - TI DÀ UNA MANO codice manifestazione: 14/011 REGOLAMENTO DEL CONCORSO A PREMI DENOMINATO: NEUTROMED - TI DÀ UNA MANO Promosso da HENKEL ITALIA S.p.A. Divisione Cosmetica Soggetto Promotore HENKEL ITALIA S.p.A. Divisione

Dettagli

TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34

TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34 Pagina 1 di 7 TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34 Testo del decreto-legge 20 marzo 2014, n. 34 (in Gazzetta Ufficiale - serie generale - n. 66 del 20 marzo 2014), coordinato con la

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

D.R. n. 15 del 26.01.2015

D.R. n. 15 del 26.01.2015 IL RETTORE Vista la legge 30 dicembre 2010, n. 240 Norme in materia di organizzazione delle Università, di personale accademico e reclutamento, nonché delega al Governo per incentivare la qualità e l efficienza

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969).

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969). Il commento 1. Premessa La sospensione feriale dei termini è prevista dall art. 1, co. 1, della L. 07/10/1969, n. 742 1, il quale dispone che: Il decorso dei termini processuali relativi alle giurisdizioni

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

CON ADEGUAMENTO A NUOVI PRINCIPI INFORMATORI CONI APPORTATE DAL COMMISSARIO AD ACTA

CON ADEGUAMENTO A NUOVI PRINCIPI INFORMATORI CONI APPORTATE DAL COMMISSARIO AD ACTA STATUTO FEDERALE CON ADEGUAMENTO A NUOVI PRINCIPI INFORMATORI CONI APPORTATE DAL COMMISSARIO AD ACTA APPROVATO CON DELIBERA PRESIDENTE CONI N. 130/56 E RATIFICATO DALLA GIUNTA C.O.N.I. IL 4/9/2012 INDICE

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via 1 ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via Pitagora n. 7 alle ore 20,00 si sono riuniti i Sigg.: - Iacobellis

Dettagli

Concorso a Premi Con McCain più acquisti più vinci. Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430.

Concorso a Premi Con McCain più acquisti più vinci. Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Concorso a Premi Con McCain più acquisti più vinci Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Ditta Promotrice Indirizzo sede legale McCain Alimentari Italia

Dettagli

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare

Le schede di Sapere anche poco è già cambiare Le schede di Sapere anche poco è già cambiare LE LISTE CIVETTA Premessa lo spirito della riforma elettorale del 1993 Con le leggi 276/1993 e 277/1993 si sono modificate in modo significativo le normative

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

REGOLAMENTO 7 CENSIMENTO I LUOGHI DEL CUORE, 201 4

REGOLAMENTO 7 CENSIMENTO I LUOGHI DEL CUORE, 201 4 REGOLAMENTO 7 CENSIMENTO I LUOGHI DEL CUORE, 201 4 1. Promotori e Obiettivi Il FAI Fondo Ambiente Italiano in partnership con Intesa Sanpaolo SpA, promuove la settima edizione del censimento I Luoghi del

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO TARDIVO OD OMESSO VERSAMENTO SANZIONI - RICORSI IL RAVVEDIMENTO - COMPENSAZIONE RIMBORSI SCHEDA N. 3 Claudio Venturi Camera di Commercio Diritto Annuale

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE AL SZIGET & HOME SOUND FEST 2015 PREMESSE FONDAMENTALI

REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE AL SZIGET & HOME SOUND FEST 2015 PREMESSE FONDAMENTALI REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE AL SZIGET & HOME SOUND FEST 2015 -- selezioni nazionali per il Sziget Festival 2015 di Budapest (HU) e per l Home Festival 2015 di Treviso -- La selezione denominata SZIGET

Dettagli

NORME DI FUNZIONAMENTO DEGLI ORGANI TECNICI DELL A.I.A.

NORME DI FUNZIONAMENTO DEGLI ORGANI TECNICI DELL A.I.A. NORME DI FUNZIONAMENTO DEGLI ORGANI TECNICI DELL A.I.A. Art. 1 - Organi tecnici A. ORGANI TECNICI NAZIONALI Gli Organi Tecnici Nazionali dell A.I.A. composti da un Responsabile e più componenti, sono:

Dettagli

SUNDAY POETS. Destinatari del premio

SUNDAY POETS. Destinatari del premio SUNDAY POETS Destinatari del premio I destinatari del Premio sono i lettori de La Stampa (quotidiano, sito e app) senza limiti di residenza o nazionalità. Il Premio è un talent contest dedicato a poeti

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

(Testo rilevante ai fini del SEE)

(Testo rilevante ai fini del SEE) 25.6.2015 L 159/27 REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2015/983 DELLA COMMISSIONE del 24 giugno 2015 sulla procedura di rilascio della tessera professionale europea e sull'applicazione del meccanismo di allerta

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE E DELL ATTIVITÀ DEI VOLONTARI

REGOLAMENTO GENERALE E DELL ATTIVITÀ DEI VOLONTARI REGOLAMENTO GENERALE E DELL ATTIVITÀ DEI VOLONTARI Art. 1 - PRINCIPI GENERALI Il presente regolamento generale e dell attività dei Volontari è derivato dallo statuto dell Associazione ed in particolare

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI MR & MISS ETCIU

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI MR & MISS ETCIU REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI MR & MISS ETCIU PROMOSSO DALLA SOCIETA SCA HYGIENE PRODUCTS SPA Via XXV Aprile, 2 55011 ALTOPASCIO (LU) PIVA 03318780966 REA 186295 AREA:

Dettagli