LA CONTABILITA' GENERALE LE SCRITTURE DI COSTITUZIONE. La fase della costituzione, gli apporti iniziali, le spese di costituzione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA CONTABILITA' GENERALE LE SCRITTURE DI COSTITUZIONE. La fase della costituzione, gli apporti iniziali, le spese di costituzione"

Transcript

1 DISPENSE DI RAGIONERIA APPLICATA N 2 LA CONTABILITA' GENERALE LE SCRITTURE DI COSTITUZIONE La fase della costituzione, gli apporti iniziali, le spese di costituzione La fase di costituzione è il primo passo che l'imprenditore compie per creare l'impresa, tale fase è caratterizzata dalla presenza di numerose incombenze di natura oltre che organizzativa, anche di natura giuridica-burocratica. Il primo elemento che affluisce nell'impresa al momento della sua nascita, è il patrimonio di costituzione, che è rappresentato dall'apporto del titolare se trattasi di impresa individuale, o dei soci se l'impresa assume una forma societaria. Gli apporti possono essere di varie forme, la prima che comunque rimane imprescindibile, è quella in denaro, che servirà per adempiere alle incombenze di natura burocratica, quali le spese di costituzione, che sono di svariata natura e molteplici, a secondo del tipo di impresa che si vuole costituire. Mentre un altra forma di apporto è quella in natura, ossia di beni personali dell'imprenditore o dei soci che entreranno a far parte dell'impresa. Gli apporti in natura possono essere di due specie, quelli relativi a beni disgiunti ( beni che non sono vincolati da complementarità e funzionalità economica, e per tanto determinabili autonomamente ) e a beni congiunti ( conferimenti di aziende o di rami aziendali già funzionanti, ossia beni che sono vincolati tra loro per funzionalità e complementarità, la cui utilizzazione e valutazione non può prescindere dagli altri beni ). Si richiama l'attenzione sul termine di azienda, che è cosa diversa dal termine di impresa, l'impresa è l'attività economica organizzata dall'imprenditore al fine della produzione o dello scambio di beni e servizi, mentre l'azienda è il complesso dei beni organizzati messi a disposizione dall'imprenditore per poter esercitare l'attività di impresa, tali beni sono: i beni mobili, immobili, immateriali compreso l'avviamento, nonché debiti, crediti e contratti in essere ( per approfondimenti si veda nelle dispense di diritto commerciale e tributario ). Adesso passeremo ad analizzare le registrazioni relative alla costituzione di un'impresa, nella forma di Ditta individuale, Società di persone e Società di capitali, e ipotizzando tutte le forme di conferimento possibili. Si tenga presente che la differente tipologia giuridica d'impresa, non determina metodi diversi di registrazione, le quali saranno sempre le stesse, ma cambieranno solo alcune denominazioni dei conti per renderli più idonei alla situazione specifica. ESEMPIO N. 1 Imprenditore individuale che inizialmente per costituire la propria impresa apporta valori sia

2 in contanti che in assegni bancari, rispettivamente per e : seguono registrazioni in partita doppia sul libro giornale come segue: data... CASSA (dare) a TITOLARE C/APPORTI (avere) per apporto del titolare... come si può notare l'importo relativo agli assegni, transita dapprima nel conto cassa, solo successivamente al momento del versamento degli stessi sul c/c verrà acceso il c/banca come segue: data... BANCA C/C (dare) a CASSA (avere) per versamento sul c/c bancario successivamente si procederà a girare il conto titolare c/apporti al conto Capitale netto come segue: data... TITOLARE C/APPORTI (dare) a CAPITALE NETTO (avere) per giroconto al conto Capitale netto volendo si poteva imputare il conferimento del titolare direttamente al conto capitale netto, ma per amor di precisione la tecnica contabile prevede questo passaggio, in quanto essendoci anche assegni solo dopo il loro buon fine possono considerarsi parte del capitale netto. Adesso gli importi che hanno interessato i conti registrati in partita doppia sul libro giornale, verranno riportati sui conti di mastro per evidenziare la loro movimentazione. CASSA entrata da conferimento uscita per versamento in banca saldo TITOLARE C/APPORTI per giroconto al c/capitale netto per apporto del titolare BANCA C/C per versamento sul c/c CAPITALE NETTO per apporto del titolare Questa prima operazione, ha interessato solo conti numerari o finanziari, non avendo generato nessuna operazione di carattere economico; si fa presente che il capitale netto o patrimonio netto, è la differenza tra le attività e passività di un'impresa, per tanto la sua collocazione nella sezione non significa che sia una passività, ma bensì il bilanciamento tra le sezioni dare e avere, che come già detto devono essere sempre uguali, la collocazione nella sezione avere sta a significare che le attività (dare) sono superiori alle passività (avere), qualora venga collocato nella sezione dare significa che le passività sono superiori alle attività. Stesso discorso vale per il risultato di esercizio (utile o perdita) che sono parti ideali del capitale

3 netto, l'utile di esercizio si collocherà nella sezione Avere, mentre la perdita di esercizio nella sezione Dare. Dopo questa operazione preliminare, l'imprenditore dovrà svolgere tutte le pratiche burocratiche affinché l'impresa possa essere operativa ed avere efficacia giuridica, trattandosi di impresa individuale (DITTA) non necessitano particolari formalità, a differenza delle forme societarie, si limiterà all'apertura della posizione IVA e all'iscrizione nel Registro delle imprese presso la Camera di Commercio, solo successivamente quando l'impresa sarà effettivamente operativa, si provvederà ad altri eventuali iscrizioni, quali INAIL qualora si svolga un'attività per la quale è richiesta ( artigiano o commerciante con dipendenti ) e INPS qualora l'impresa si avvalesse di personale dipendente. Tutte queste operazioni, anche se in misura minima hanno un costo a prescindere se l'imprenditore provveda da solo, o come solitamente avviene ci si rivolge ad uno Studio professionale, in questo caso il costo aumenta per effetto del compenso al professionista. Vediamo le scritture contabili da effettuare, considerando che si è ricorsi all'ausilio di un professionista: NB- quando una sezione accoglie più conti si usa in intestazione il termine DIVERSI... DIVERSI (dare) a DIVERSI (avere) per spese di impianto fatt...dott... SPESE DI COSTITUZIONE 100 COMPENSI V/TERZI 300 IVA NS/CREDITO a RITENUTE DI ACCONTO 60 a DEBITO V/PROFESSIONISTI le spese di costituzione riguardano i costi vivi (bolli, diritti ecc.), la voce compensi riguarda la parcella del professionista soggetta ad iva ed a ritenuta alla fonte, per quale la l'imprenditore agisce come sostituto d'imposta ossia trattiene tale importo per poi versarlo successivamente all'erario per conto del professionista, in questo caso il compenso del professionista è relativo ad una operazione di costituzione, per tanto è da considerarsi come tale e da stornarsi al conto spese di costituzione, è stato indicato preliminarmente come compenso al solo fine di aprire la scheda Percepienti soggetti a ritenute alla fonte utile per la compilazione a fine esercizio del modello 770 la dichiarazione dei sostituti d'imposta.... SPESE DI COSTITUZIONE (dare) a COMPENSI V/TERZI (avere) 300 per giroconto DEBITO V/PROFESSIONISTI (dare) a BANCA C/C (avere) 400 per pagamento parcella con assegno entro il giorno 16 del mese successivo a quello del pagamento della parcella si provvederà a versare la ritenuta di acconto all'erario con il modello F24 RITENUTA DI ACCONTO (dare) a BANCA C/C (avere) 60 per versamento ritenuta Di seguito si riportano le suddette operazioni nei conti di mastro:

4 SPESE DI COSTITUZIONE 100 per spese di marche e diritti iscrizioni 300 per imputazione dal conto compensi COMPENSI V/TERZI 300 per parcella Studio per giroconto al conto spese costituzione IVA NS CREDITO 60 per imposta su parcella Studio... RITENUTE DI ACCONTO 60 per pagamento ritenuta 60 per ritenute trattenute su parcella Studio... DEBITO V/PROFESSIONISTI 400 per pagamento parcella Studio ricevuta parcella Studio... BANCA C/C 400 per pagamento parcella Studio per pagamento ritenuta Queste operazioni hanno interessato sia conti numerari (o patrimoniali) che conti economici (o di reddito), facendo attenzione però che le spese di costituzione sono da considerarsi costi di durata pluriennale ( come già detto nella prima dispensa ), quindi appartengono alla categoria dei conti patrimoniali e ospitati nella sezione attività dello stato patrimoniale del bilancio di esercizio, partecipano alla determinazione del risultato di esercizio mediante quote di ammortamento annuali ospitate nella sezione costi del conto economico del bilancio di esercizio. I costi pluriennali detti anche Immobilizzazioni immateriali, ai fini dell'ammortamento hanno durata quinquennale e quindi, la quota annuale di ammortamento è di un quinto del loro valore. L'esempio fin qui fatto ha riguardato un impresa individuale, qualora invece si fosse trattato di Società di persone ( S.N.C.-S.A.S.) o di capitali ( S.R.L.- S.P.A.- S.A.P.A.) dette registrazioni sarebbero state nella loro struttura e contesto le stesse, con la sola eccezione della variante di alcune voci come segue: CAPITALE NETTO diventa CAPITALE SOCIALE sia per società di persone che di capitali; TITOLARE C/APPORTI diventa SOCI C/CONFERIMENTI per le società di persone, e SOCI C/SOTTOSCRIZIONE per le società di capitali; ovviamente saranno diverse anche le cifre che hanno

5 interessato l'esempio, in quanto le società devono essere costituite per atto pubblico ( soc.capitali ) o scrittura privata autenticata ( soc. persone ) con l'ausilio di un Notaio, ed anche i costi di iscrizione nel Registro delle imprese variano a secondo del tipo di forma societaria, così come diversi sono i libri sociali e i registri contabili da istituire( Discorso a parte meritano le scritture di costituzione di Società di capitali, in quanto il capitale sociale sottoscritto dai soci può essere diverso da quello versato, sottoscrizione non significa necessariamente versamento, ma di questo ne parleremo in modo approfondito in altra dispensa ). Ora l'impresa è legalmente costituita, avendo assolto agli adempimenti previsti dalla legge, quindi per poter essere operativa, necessita di quell' attività economica organizzata per la produzione o scambio di beni e servizi, e di quel complessi di beni messi a disposizione dall'imprenditore, cioè l'azienda. Sia l'apporto di un'azienda da parte del titolare o di un socio, che l'acquisto da terzi, sono considerati apporti di beni di natura congiunta, che come già detto in precedenza sono imprescindibili gli uni dagli altri, l'azienda è il complesso di beni, immateriali e materiali, attraverso i quali si raggiunge lo scopo dell'impresa. Non può esistere azienda con soli beni materiali ( attrezzature, impianti, macchinari ecc.) senza merci, o senza avviamento commerciale ( bene immateriale ), l'avviamento commerciale è la capacità dell'azienda di produrre reddito, il quale dipende da svariati fattori, quali la tipologia della clientela, la collocazione geografica, la conoscenza sul mercato del marchio o della denominazione ecc. ( tutto questo è trattato in modo dettagliato nel capitolo Dispense di Economia Aziendale nella dispensa la valutazione di azienda ). Per quanto riguarda altri elementi quali debiti, crediti e contratti in corso di qualsiasi natura, qualora esistenti, fanno parte dell'azienda apportata od acquistata. ESEMPIO N. 2 viene acquistata un'azienda da terzi alle seguenti condizioni: prezzo totale di cui: per attrezzature; per merci; per avviamento commerciale. Il prezzo totale di cui sopra viene regolato come segue: quanto a al momento della stipula della scrittura privata autenticata di acquisto, quanto alle restanti mediante rimesse mensili di Si precisa che l'azienda ceduta come complesso universale di beni, non è considerata cessione di beni ai sensi dell'art.2 del D.P.R. 633/72 istitutivo dell'iva, per tanto i singoli beni non sono soggetti ne a fatturazione ne a iva, ma ad imposta di registro proporzionale in vigore al momento di registrazione dell'atto. Nel riportare le registrazioni in contabilità generale, si terrà conto della situazione finanziaria contabile esistente a tutt'oggi, e precisamente: CASSA = BANCA C/C = Considerando che, per il pagamento della prima parte oltre ai costi di registrazione, a carico dell'impresa acquirente, i fondi attualmente disponibili non sono sufficienti, l'imprenditore provvederà ad effettuare un ulteriore apporto in danaro. ( in caso di società finanziamento soci ) Per prima cosa rileveremo l'apporto del titolare:.. CASSA ( dare ) a TITOLARE C/APPORTI ( avere ) per apporto del titolare

6 TITOLARE C/APPORTI ( dare ) a CAPITALE NETTO ( avere ) per imputazione al conto capitale netto successivamente si procede al versamento sul c/c bancario BANCA C/C ( dare ) a CASSA ( avere ) per versamento sul c/c bancario fatta questa operazione preliminare si provvederà a contabilizzare l'acquisto dell'azienda:. DIVERSI (dare ) a FORNITORI C/CESSIONE ( avere ) per acquisto azienda come da scrittura privata del... reg. a... ATTREZZATURE MERCI C/ACQUISTI da CESSIONE AVVIAMENTO COMMERCIALE nb- si è usata la denominazione del conto MERCI C/ACQUISTI DA CESSIONE per evidenziare dette merci da quelle che saranno acquistate durante la normale gestione, in quanto solitamente nella pratica di tutti i giorni le merci facenti parte dell'acquisto di un'azienda, vengono valutate a corpo rinunciando le parti alla redazione dell'inventario, trattandosi nella maggioranza dei casi, di merci di fondo magazzino. FORNITORI C/CESSIONE ( dare ) a BANCA C/C ( avere ) per pagamento contestuale come da accordo contrattuale contabilizzato l'acquisto dell'azienda si provvederà a contabilizzare la registrazione del contratto, da effettuarsi entro venti giorni dalla data di stipula presso l'agenzia delle entrate: IMPOSTE E TASSE ( dare ) a CASSA ( avere ) per imposta di registro e bolli Le imposte di registro a differenza dalle imposte sul reddito, sono deducibili nella determinazione del risultato di esercizio, per tanto sarebbe opportuno aprire un conto specifico tipo IMPOSTE di REGISTRO Durante il proseguio dell'attività, alle scadenze pattuite verrà pagata la rata concordata nella scrittura privata riguardante il pagamento rateale, per cui ogni mese alla rispettiva scadenza si procederà come segue:. FORNITORI C/CESSIONE ( dare ) a CASSA o (BANCA) ( avere ) per pagamento rata su acquisto azienda Tutte le registrazioni di cui sopra dovranno essere riportate sui conti di mastro come visto in precedenza, con l'avvertenza che andranno aperti i conti non ancora esistenti. Adesso nella successiva dispensa, che forma appendice di questa, vedremo le scritture tipiche di costituzione della società di capitali, e tutte le operazioni che riguarderanno il capitale stesso. Articolo di Marco Natoli del 5 /05/ 2009

7 DISPENSE DI RAGIONERIA APPLICATA N 2 /BIS ( livello avanzato ) LA CONTABILITA' GENERALE - LE SCRITTURE DI COSTITUZIONE SOCIETA' di CAPITALI Le scritture di costituzione e le scritture tipiche riguardanti il Capitale sociale Come già detto in precedenza, al momento della sua costituzione l'impresa deve essere dotata di un patrimonio, cioè dei mezzi necessari per il suo funzionamento, tali mezzi possono essere monetari o non monetari. Nelle Società commerciali tale patrimonio apportato in sede di costituzione viene chiamato Capitale Sociale e rappresenta la somma vincolata dai soci per lo svolgimento dell'attività commerciale, ( nelle imprese individuali come visto si chiama Capitale Netto. Il capitale è rappresentato da quote o azioni, a secondo del tipo di società che si vuole costituire, le quote riguardano le S.n.c., S.a.s., S.r.l., le azioni le S.p.a. e S.a.p.a. Sia le quote che le azioni, rappresentano titoli di partecipazione al capitale sociale di un'impresa societaria e danno luogo a diritti e doveri nei confronti dei possessori chiamati soci. Per le società di capitali la legge ( codice civile ) prevede un minimo di Capitale sociale e rispettivamente per le S.p.a. e S.ap.a. Euro mentre per le S.r.l. Euro , non è previsto un minimo di Capitale sociale per le Società a base personale ( Snc e Sas ). La disciplina della sottoscizione del capitale sociale è abbastanza complessa nelle società di capitali, data la responsabilità limitata a carico dei soci, eccezione fatta per gli accomandatari nella S.a.p.a., e prevede alcune regole da rispettare. Innanzitutto i soci con la sottoscrizione ( non versamento ) del capitale, si impegnano a conferire quanto promesso, il successivo versamento o liberazione può avvenire in denaro o in natura. L'articolo 2329 del codice civile stabilisce che affinché la costituzione possa avvenire, è necessario oltre all'intera sottoscrizione del capitale sociale, l'avvenuto deposito presso un'istituto di credito di almeno il venticinque per cento dei conferimenti in denaro, questo rimane vincolato presso l'istituto fino a quando la costituzione della società non sarà completata, ossia terminato il procedimento di omologazione e la società acquisisce capacità giuridica, la restante parte può, essere richiamata dagli amministratori in qualsiasi momento in caso si ravvisino necessità. A volte, dopo la sottoscrizione del capitale, la liberazione può avvenire in natura, ossia con l'apporto dei soci di beni in natura, sia disgiunti che congiunti ( apporto di azienda ). La legge prevede che il valore dei beni conferiti in natura, debba essere comprovato da una perizia di stima giurata di un esperto designato dal

8 Tribunale. Questo per evitare annacquamenti del capitale sociale, se la valutazione fosse lasciata alla libera discrezione dei soci apportatori, essi avrebbero tutto l'interesse a dare una maggiore valutazione ai beni conferiti o apportati, permettendo loro di sottoscrivere una quota di capitale superiore a quanto invece ne avrebbero diritto, provocando in buona o mala fede un pregiudizio agli altri soci o ai creditori. In mancanza di tale stima giurata, il notaio non può effettuare la costituzione, entro sei mesi dalla costituzione gli amministratori o i sindaci, qualora esistenti, possono procedere al controllo delle valutazioni effettuate. Di seguito vediamo le registrazioni da effettuarsi sul libro giornale delle scritture in contabilità generale relative alla costituzione di una società di capitale, e delle altre operazioni riguardanti il capitale stesso, verrà usata ad esempio una Società per Azioni, ma in sostanza rispetto ad una Società a Responsabilità Limitata cambierà solo l'intestazione del conto, che per queste sarà SOCI C/SOTTOSCRIZIONI. A COSTITUZIONE. AZIONISTI C/SOTTOSCRIZIONI (dare ) a CAPITALE SOCIALE ( avere ) per sottoscrizione. BANCA C/C VINCOLATO ( dare ) a AZIONISTI C/SOTTOSCRIZIONE ( avere ) versamento obbligatorio vincolato dei conferimenti in denaro BANCA C/C ( dare ) a BANCA C/C VINCOLATO ( avere ) ritiro dei decimi vincolati ( a costituzione ultimata) AZIONISTI C/DECIMI RICHIAMATI (dare) a AZIONISTI C/SOTTOSCRIZIONE (avere) per richiamo dei decimi mancanti BANCA C/C ( dare ) a AZIONISTI C/DECIMI RICHIAMATI ( avere ) per liberazione dei decimi richiamati questa ultima operazione può avvenire in tempi e modi differenti su richiesta degli amministratori. B AUMENTI REALI DI CAPITALE Gli aumenti reali di capitale ( solo per le società a base azionaria ), si verificano con l'emissione di nuove azioni a fronte di nuovi conferimenti, detta operazione si presenta alquanto analoga a quella di costituzione, ad eccezione che non sono richiesti i decimi vincolati. Data... AZIONISTI C/SOTTOSCRIZIONE ( dare ) a CAPITALE SOCIALE ( avere ) per aumento capitale sociale mediante emissione di nuove azioni a titolo oneroso alla pari; CIFRA nel caso di aumento di capitale sociale con emissione di nuove azioni sopra la pari, la sezione sarà composta dalla voce DIVERSI con l'aggiunta del conto:

9 a RISERVA DA SOVRAPPREZZO AZIONI (avere)cifra.. BANCA C/C ( dare ) a AZIONISTI C/SOTTOSCRIZIONE ( avere ) CIFRA per versamento da parte dei sottoscrittori C AUMENTI VIRTUALI DI CAPITALE SOCIALE Gli aumenti di capitale sono detti virtuali, quando non ci sono nuovi conferimenti ossia quando sono a titolo gratuito, vengono chiamati anche aumenti ENDOGENI di capitale, per sottolineare il fatto che si tratta di permutazioni che intervengono tra le voci del patrimonio netto, ad esempio passaggi di riserve a capitale sociale. Gli aumenti gratuiti di capitale sociale possono determinare, o l'emissione di azioni gratuite o l'aumento del valore nominale delle azioni già esistenti.. RISERVE ( dare ) a CAPITALE SOCIALE ( avere ) CIFRA per aumento virtuale capitale sociale D RIMBORSI DI CAPITALE I rimborsi di capitale possono avere luogo per diversi motivi quali: per la riduzione del capitale sociale in esubero, per l'uscita di soci dalla società o per lo scioglimento della società stessa, la quota da rimborsare è rappresentata dal capitale netto e da tutte le sue parti ideali quali, capitale sociale, riserve di tutti i tipi nonché gli utili o le perdite non ancora destinate, essendo anche il risultato di esercizio parte ideale del capitale netto. DIVERSI ( dare ) a AZIONISTI C/LIQUIDAZIONE ( avere ) CIFRA per liquidazione della quota rimborsata CAPITALE SOCIALE RISERVE CIFRA CIFRA AZIONISTI C/LIQUIDAZIONE ( dare ) a BANCA C/C ( avere ) CIFRA per pagamento ai soci della quota rimborsata Per tutte le operazioni fin qui analizzate, sono stati interessati solo i conti numerari o di patrimonio, non essendoci state operazioni di natura economica, che abbiano generato costi o ricavi. Chiaramente tutte le suddette registrazioni contabili andranno riportate sempre con le stesse modalità, usando le giuste sezioni di dare e avere, nei rispettivi conti di mastro. Articolo di Marco Natoli del 5/05/2009

Nome e cognome.. I beni strumentali. Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE

Nome e cognome.. I beni strumentali. Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE Nome e cognome.. Classe Data I beni strumentali Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE di Marcella Givone 1. Costituzione di azienda con apporto di beni strumentali, sia in natura disgiunti

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 5 SCRITTURE DI RETTIFICA SU ACQUISTI e SCRITTURE RELATIVE AL REGOLAMENTO DEI DEBITI 24 ottobre 2010 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 3) Rettifiche

Dettagli

Operazioni varie di gestione aziendale

Operazioni varie di gestione aziendale Operazioni varie di gestione aziendale di Teresa Tardia Esercitazione di economia aziendale per la classe terza ITC Nel mese di febbraio la ditta GiLuVi, azienda commerciale, ha compiuto le seguenti: 01-feb

Dettagli

GLI ADEMPIMENTI PUBBLICITARI DELLE SOCIETA DI PERSONE CHE RICHIEDONO LA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE

GLI ADEMPIMENTI PUBBLICITARI DELLE SOCIETA DI PERSONE CHE RICHIEDONO LA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE GLI ADEMPIMENTI PUBBLICITARI DELLE SOCIETA DI PERSONE CHE RICHIEDONO LA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE di Claudio Venturi Sommario: - 1. Premessa. 2. La cancellazione della società senza apertura

Dettagli

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI La stampa dei registri contabili tenuti con sistemi meccanografici deve essere effettuata entro 3 mesi dalla scadenza prevista per la presentazione della

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

RISCONTO ATTIVO = Costo sospeso = costo che riguarda il futuro esercizio

RISCONTO ATTIVO = Costo sospeso = costo che riguarda il futuro esercizio LE SCRITTURE DI RETTIFICA: Attraverso le scritture di rettifica si rinviano al futuro esercizio componenti positivi e negativi di reddito che si sono manifestati nell esercizio, e quindi sono stati in

Dettagli

RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE

RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE Le rettifiche su acquisti (vendite) determinano componenti positivi (negativi) di reddito corrispondenti ad una riduzione dei costi di acquisto (ricavi di vendita) rilevati

Dettagli

StarRock S.r.l. Bilancio 2014

StarRock S.r.l. Bilancio 2014 StarRock S.r.l. Bilancio 2014 Pagina 1 StarRock S.r.l. Sede legale in Milano 20135, Viale Sabotino 22 Capitale sociale sottoscritto Euro 35.910,84 i.v. Registro Imprese di Milano, Codice Fiscale, P.IVA

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

GUIDA ALL IMPRENDITORIA. Guida alla scelta della forma giuridica dell impresa

GUIDA ALL IMPRENDITORIA. Guida alla scelta della forma giuridica dell impresa GUIDA ALL IMPRENDITORIA Guida alla scelta della forma giuridica dell impresa A cura di Tiziana Zagni Provincia di Ferrara Indice Le forme giuridiche dell impresa pag. 3 L Impresa individuale pag. 4 L Impresa

Dettagli

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC Le vendite e il loro regolamento Classe III ITC La vendita di merci La vendita di beni e servizi rappresenta un operazione di disinvestimento, per mezzo della quale l impresa recupera i mezzi finanziari

Dettagli

BILANCIO AL 31/12/2012

BILANCIO AL 31/12/2012 BILANCIO AL 31/12/2012 S T A T O P A T R I M O N I A L E - A T T I V O - B IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 COSTI DI IMPIANTO E DI AMPLIAMENTO 12201 Spese pluriennali da amm.re 480,00

Dettagli

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE.

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE. Trattamento delle somme corrisposte da una società di persone al socio nel caso di recesso, esclusione, riduzione del capitale, e liquidazione, ed aspetti fiscali per la società. Questo convegno ci offre

Dettagli

Beni strumentali: acquisizione, utilizzo e dismissione... Celestina Rovetto

Beni strumentali: acquisizione, utilizzo e dismissione... Celestina Rovetto Svolgimento della prova di verifica n. 17 Classe 4 a IGEA, Mercurio, Brocca, Programmatori, Liceo economico, IPSC Beni strumentali: acquisizione, utilizzo e dismissione. Celestina Rovetto Obiettivi della

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Natura e composizione Non vi sono specifiche indicazioni in merito alle modalità di redazione del bilancio; Il bilancio finale di liquidazione dovrebbe

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2.

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. aziende collettive, quando il soggetto giuridico è costituito

Dettagli

L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939.

L'associarsi di due o più professionisti in un' Associazione Professionale è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. ASSOCIAZIONE TRA PROFESSIONISTI L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. Con tale associazione,non

Dettagli

OIC 28: Il Patrimonio netto Sintesi dei principali interventi

OIC 28: Il Patrimonio netto Sintesi dei principali interventi OIC 28: Il Patrimonio netto Sintesi dei principali interventi Format Si è modificata la struttura del principio utilizzando il format standard dei nuovi principi salvo apportare i necessari adeguamenti

Dettagli

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.)

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) COSTITUZIONE DELLA SOCIETA INVALIDITA DELLA SOCIETA L ORDINAMENTO PATRIMONIALE Mastrangelo dott. Laura NOZIONE (ART. 2291 C.C) Nella società in

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

FASI DI VITA DELL AZIENDA

FASI DI VITA DELL AZIENDA AZIENDA ORGANIZZAZIONE DI PERSONE E BENI CHE SVOLGE ATTIVITA ECONOMICA IN VISTA DEL SODDISFACIMENTO DEI BISOGNI UMANI. Dalla definizione si estraggono le 3 componenti principali dell azienda. Abbiamo ciò

Dettagli

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE In fase di formazione del bilancio di esercizio spesso accade che l effetto economico delle operazioni e degli altri eventi posti in essere dall impresa, non si manifesti

Dettagli

Uscita dal regime dei minimi

Uscita dal regime dei minimi Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale N. 08 03.03.2014 Uscita dal regime dei minimi A cura di Devis Nucibella Categoria: Regimi speciali Sottocategoria: Contribuenti minimi Dopo

Dettagli

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012 ROMA SOLIDALE ONLUS Codice fiscale 08060901009 Partita iva 09559981007 BORGO PIO 10-00193 ROMA RM Numero R.E.A. 1176430 Fondo di dotazione Euro 350.000 Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C.

Dettagli

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido Sommario: 1. Il rendiconto finanziario 2. L OIC 10 ed il suo contenuto 3. La costruzione del rendiconto finanziario: il metodo diretto

Dettagli

Il consolidamento negli anni successivi al primo

Il consolidamento negli anni successivi al primo Il consolidamento negli anni successivi al primo Il rispetto del principio della continuità dei valori richiede necessariamente che il bilancio consolidato degli esercizi successivi sia strettamente dipendente

Dettagli

LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO:

LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO: LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO: STATO PATRIMONIALE ATTIVO: + ATTIVO IMMOBILIZZATO: Investimenti che si trasformeranno in denaro in un periodo superiore ad un anno + ATTIVO CIRCOLANTE: Investimenti che

Dettagli

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI SI AVVERTE CHE PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MOD.COM1, È NECESSARIA UNA PRELIMINARE ATTENTA LETTURA

Dettagli

IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE

IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE Le immobilizzazioni immateriali sono caratterizzate dalla mancanza di tangibilità

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

La CANCELLAZIONE di: dal REGISTRO delle IMPRESE e dall ALBO delle IMPRESE ARTIGIANE

La CANCELLAZIONE di: dal REGISTRO delle IMPRESE e dall ALBO delle IMPRESE ARTIGIANE Registro Imprese La CANCELLAZIONE di: Imprese Individuali Società di Persone Società di Capitale dal REGISTRO delle IMPRESE e dall ALBO delle IMPRESE ARTIGIANE Indice Introduzione pag. 3 Cancellazione

Dettagli

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Rete Nazionale Gruppi di Acquisto Solidali www.retegas.org INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Febbraio 2007 INTRODUZIONE I Gruppi di Acquisto Solidali (GAS) sono gruppi di persone

Dettagli

Il sistema informativo aziendale

Il sistema informativo aziendale Albez edutainment production Il sistema informativo aziendale III classe ITC 1 Alla fine di questo modulo sarai in grado di: conoscere funzioni, obiettivi e struttura del sistema informativo aziendale;

Dettagli

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC Il bilancio con dati a scelta Classe V ITC Il metodo da seguire Premesso che per la costruzione di un bilancio con dati a scelta si possono seguire diversi metodi, tutti ugualmente validi, negli esempi

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

l agenzia 5 in f orma

l agenzia 5 in f orma l agenzia 5 in f orma 2004 GLI ADEMPIMENTI FISCALI PER L AVVIO DI UN ATTIVITÀ AGENZIA DELLE ENTRATE Ufficio Relazioni Esterne INDICE I. INTRODUZIONE 2 II. DITTA INDIVIDUALE O SOCIETÀ DI PERSONE? 3 Ditta

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE Circolare 10 febbraio 2014, n. 4567 Termini e modalità di presentazione delle domande per la concessione e l erogazione

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Debiti Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LO STATO PATRIMONIALE A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LE MODIFICHE ALLO SCHEMA STATO PATRIMONIALE ATTIVO C.II.4.BIS CREDITI TRIBUTARI C.II.4.TER IMPOSTE ANTICIPATE STATO PATRIMONIALE

Dettagli

I componenti straordinari di reddito

I componenti straordinari di reddito I componenti straordinari di reito Possono essere così classificati: - PLUSVALENZE E MINUSVALENZE. Si originano nel caso di cessione di un cespite, se il valore contabile è diverso dal prezzo di vendita.

Dettagli

Capitolo 7 Le scritture di assestamento

Capitolo 7 Le scritture di assestamento Edizioni Simone - vol. 39 Compendio di economia aziendale Capitolo 7 Le scritture di assestamento Sommario 1. Il completamento. - 2. Le scritture di assestamento dei valori di conto secondo il principio

Dettagli

Patrimoni destinati ad uno specifico affare. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista

Patrimoni destinati ad uno specifico affare. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Patrimoni destinati ad uno specifico affare A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Riferimenti normativi D.Lgs. Numero 6 del 17 gennaio 2003 Introduce con gli articoli 2447-bis e seguenti del

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

Copertura delle perdite

Copertura delle perdite Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 107 09.04.2014 Copertura delle perdite Categoria: Bilancio e contabilità Sottocategoria: Varie Le assemblee delle società di capitali che, nelle

Dettagli

OIC 19 Debiti - Sintesi dei principali interventi

OIC 19 Debiti - Sintesi dei principali interventi OIC 19 Debiti - Sintesi dei principali interventi Si è ritenuto di precisare che nel caso di un prestito obbligazionario che prevede un unico rimborso alla scadenza o di obbligazioni senza cedola (zero

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione 1)- PER UN VEICOLO ESPORTATO ALL'ESTERO E SUCCESSIVAMENTE REISCRITTO IN ITALIA DALLO STESSO INTESTATARIO QUALE IPT PAGA?: A - L'IPT si paga in misura proporzionale B - Non si paga IPT C - L'IPT si paga

Dettagli

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE CICLO DI LEZIONI SPERIMENTALI PER GLI STUDENTI DEGLI ITC IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE A cura del prof. Santino Furlan Castellanza, 2 marzo 2001 Il costo del lavoro dipendente Le voci che compongono il

Dettagli

Lezione 8. Ciclo gestionale e sintesi economico-patrimoniale

Lezione 8. Ciclo gestionale e sintesi economico-patrimoniale Lezione 8 Ciclo gestionale e sintesi economico-patrimoniale L AZIENDA SVOLGE UN PROCESSO DI TRASFORMAZIONE RISORSE PROCESSO DI PRODOTTI E SERVIZI TRASFORMAZIONE Valore di mercato delle risorse impiegate

Dettagli

LE ATTIVITA AGRICOLE CONNESSE: DEFINIZIONE, REGOLE E CONCETTI

LE ATTIVITA AGRICOLE CONNESSE: DEFINIZIONE, REGOLE E CONCETTI Forlì, 5 luglio 2013 Prot. n. 115/2013 LE ATTIVITA AGRICOLE CONNESSE: DEFINIZIONE, REGOLE E CONCETTI Continuano a pervenire al nostro ufficio studi, numerose richieste di chiarimenti sulla gestione fiscale

Dettagli

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI STATO PATRIMONIALE CONSOLIDATO ATTIVO A) CREDITI VS STATO E ALTRI AA.PP. PARTECIPAZIONE FONDO DI DOTAZIONE B) IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 Costi di impianto ed ampliamento 2 Costi

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni; D.P.R. 14-12-1999 n. 558 Regolamento recante norme per la semplificazione della disciplina in materia di registro delle imprese, nonché per la semplificazione dei procedimenti relativi alla denuncia di

Dettagli

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile Fisco & Contabilità La guida pratica contabile N. 17 07.05.2014 Riporto perdite e imposte differite Categoria: Bilancio e contabilità Sottocategoria: Varie Il meccanismo del riporto delle perdite ex art.

Dettagli

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione Luca Bilancini (Commercialista, Pubblicista, coordinatore scientifico MAP) OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione 1 OIC 23 - Principali novità Non ci sono più i paragrafi relativi alle commesse in valuta

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano La ricostituzione della pluralità dei soci nella s.a.s. In ogni numero della rivista trattiamo una questione dibattuta a cui i nostri esperti forniscono una soluzione operativa. Una guida indispensabile

Dettagli

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Il profilo della Banca Fondata nel 1871, è una della prime banche popolari italiane ispirate

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE ISTRUZIONI PER L ISCRIZIONE E IL DEPOSITO DEGLI ATTI AL REGISTRO DELLE IMPRESE - MODULISTICA FEDRA E PROGRAMMI COMPATIBILI - MAGGIO 2014 INDICE E SOMMARIO P r e s e n t a z i o n e 9 N O T E G E N E R

Dettagli

Scheda 2.4 Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione

Scheda 2.4 Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione Scheda 2.4 Imprese di, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione SOGGETTI RICHIEDENTI/AMBITO DI APPLICAZIONE La presente scheda riguarda unicamente soggetti ricadenti nella qualifica

Dettagli

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0136693.19-11-2013-U

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0136693.19-11-2013-U COMUNICAZIONE POLIVALENTE (Comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (art. 21 decreto legge n. 78/2010) - Comunicazione delle operazioni legate al turismo effettuate in contanti in deroga all

Dettagli

tra Artigiancassa S.p.A

tra Artigiancassa S.p.A Contratto "tipo" di finanziamento di quota di capitale di rischio di impresa italiana in impresa mista in paese in via di sviluppo, ai sensi dell'articolo 7 della legge 26.2.1987, n. 49 INDICE tra Artigiancassa

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

Regolamento delle fatture di acquisto. Esempio 1 pagamento con denaro contante:

Regolamento delle fatture di acquisto. Esempio 1 pagamento con denaro contante: Regolamento delle fatture di acquisto. Quando paghiamo una fattura di acquisto il nostro patrimonio netto non subisce variazione dal punto di vista quantitativo, ma solo qualitativo. Se paghiamo in contante

Dettagli

SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI. Bologna, 22 luglio 2014

SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI. Bologna, 22 luglio 2014 SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI Bologna, 22 luglio 2014 INQUADRAMENTO NORMATIVO FISCALE La nuova disciplina sulle società tra professionisti non contiene alcuna norma in merito

Dettagli

LE IMPOSTE SUL REDDITO

LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO Il risultato che scaturisce dal bilancio redatto in base alla normativa del codice civile rappresenta il valore di partenza a cui fa riferimento la disciplina

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

Centro Studi Consiglio Nazionale Ingegneri. La società tra professionisti

Centro Studi Consiglio Nazionale Ingegneri. La società tra professionisti Centro Studi Consiglio Nazionale Ingegneri La società tra professionisti (c.r.385) Roma, maggio 2013 Ing. Armando Zambrano Ing. Fabio Bonfà Ing. Gianni Massa Ing. Riccardo Pellegatta Ing. Michele Lapenna

Dettagli

ISTRUZIONI MOD.COM6BIS

ISTRUZIONI MOD.COM6BIS ISTRUZIONI MOD.COM6BIS COMMERCIO ELETTRONICO 2 AVVERTENZE GENERALI SI AVVERTE CHE PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MOD.COM6BIS, È NECESSARIA UNA PRELIMINARE ATTENTA LETTURA DELLA CIRCOLARE, ALLA QUALE

Dettagli

Relazione di valutazione

Relazione di valutazione Tribunale Civile e Penale di Milano Esecuzioni Immobiliari N. 10967/2009 RG Giudice: dott. Boroni Valentina * * * * Con provvedimento del Giudice dott. Boroni Valentina del 24 giugno 2010 il sottoscritto

Dettagli

Compensi agli amministratori

Compensi agli amministratori Università Politecnica delle Marche Idee imprenditoriali innovative Focus group 23 ottobre 2009 Le società ed il bilancio Dividendi e compensi agli amministratori aspetti fiscali e contributivi Compensi

Dettagli

MODULO S3 AVVERTENZE GENERALI

MODULO S3 AVVERTENZE GENERALI MODULO S3 Scioglimento, liquidazione, cancellazione dal Registro Imprese AVVERTENZE GENERALI Finalità del modulo Il modulo va utilizzato per l iscrizione nel Registro Imprese dei seguenti atti: scioglimento

Dettagli

Obblighi contabili per gli Enti non commerciali D. Quali sono gli obblighi contabili minimi per gli Enti non commerciali?

Obblighi contabili per gli Enti non commerciali D. Quali sono gli obblighi contabili minimi per gli Enti non commerciali? Obblighi contabili per gli Enti non commerciali D. Quali sono gli obblighi contabili minimi per gli Enti non commerciali? 1 R. Per gli enti non commerciali non sussiste, ai fini civilistici, relativamente

Dettagli

Fondazione Luca Pacioli

Fondazione Luca Pacioli Fondazione Luca Pacioli LE NOVITÀ DELLA RIFORMA DEL DIRITTO SOCIETARIO SUL BILANCIO D ESERCIZIO BILANCIO IN FORMA ABBREVIATA Documento n. 15 del 28 aprile 2005 CIRCOLARE Via G. Paisiello, 24 00198 Roma

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Imposte sul reddito. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Imposte sul reddito. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Imposte sul reddito Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di

Dettagli

RISOLUZIONE N. 13/E. Roma, 20 gennaio 2009

RISOLUZIONE N. 13/E. Roma, 20 gennaio 2009 RISOLUZIONE N. 13/E Roma, 20 gennaio 2009 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso OGGETTO: Istanza di interpello Art. 11 Legge 27 luglio 2000, n. 212 Gestore dei Servizi Elettrici, SPA Dpr 26 ottobre

Dettagli

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE Pag. 1 / 5 Anticipi import export ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

LA REGOLARE TENUTA E LA STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI PER L'ANNO 2012

LA REGOLARE TENUTA E LA STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI PER L'ANNO 2012 LA REGOLARE TENUTA E LA STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI PER L'ANNO 2012 A cura di Celeste Vivenzi Entro il 31 Dicembre 2013 i contribuenti che tengono la contabilità con sistemi meccanografici devono procedere

Dettagli

Maggior IVA, Adeguamento Studi e Parametri

Maggior IVA, Adeguamento Studi e Parametri HELP DESK Nota Salvatempo 0006 MODULO Maggior IVA, Adeguamento Studi e Parametri Quando serve La normativa Termini presentazione Consente la rilevazione automatica sui registri IVA dell adeguamento agli

Dettagli

PRINCIPI CONTABILI per la redazione del BILANCIO D ESERCIZIO delle AZIENDE SANITARIE

PRINCIPI CONTABILI per la redazione del BILANCIO D ESERCIZIO delle AZIENDE SANITARIE REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO SALUTE, SICUREZZA E SOLIDARIETA SOCIALE, SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA COMUNITA PRINCIPI CONTABILI per la redazione del BILANCIO D ESERCIZIO delle AZIENDE SANITARIE Documento

Dettagli

SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 di Antonio Gigliotti

SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 di Antonio Gigliotti SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 di Antonio Gigliotti Premessa - Dallo scorso 1 Gennaio è entrato in vigore il particolare meccanismo c.d. split payment, il quale prevede per le cessione di

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM

LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM Il conto economico che abbiamo esaminato fino ad ora si presenta a sezioni contrapposte: nella sezione del DARE vengono rilevati i costi, e nella

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES)

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO INTRODUZIONE... 3 I REQUISITI... 3 I SOGGETTI PASSIVI.....4 LA PROPORZIONALITÀ

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

Guida agli adempimenti del REGISTRO DELLE IMPRESE

Guida agli adempimenti del REGISTRO DELLE IMPRESE Guida agli adempimenti del REGISTRO DELLE IMPRESE (Modulistica Fedra e programmi compatibili) Versione 1.3 rilasciata in data 20.4.2009 Area Studi Giuridici Settore Anagrafico La redazione del documento

Dettagli