QUALITÀ DEI PRODOTTI E DEI PROCESSI PRODUTTIVI LOGISTICA E PIANIFICAZIONE DELLA PRODUZIONE OTTIMIZZAZIONE E GESTIONE DEI PROCESSI PRODUTTIVI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "QUALITÀ DEI PRODOTTI E DEI PROCESSI PRODUTTIVI LOGISTICA E PIANIFICAZIONE DELLA PRODUZIONE OTTIMIZZAZIONE E GESTIONE DEI PROCESSI PRODUTTIVI"

Transcript

1 CATALOGO CORSI

2 QUALITÀ DEI PRODOTTI E DEI PROCESSI PRODUTTIVI IL CONTROLLO STATISTICO DI PROCESSO CORSO BASE PER LA QUALITA E PER IL MIGLIORAMENTO CONTINUO L INNOVAZIONE DI PRODOTTO E IL QUALITY FUNCTION DEPLOYMENT (QFD) SEMINARIO SPECIALISTICO: AFFIDABILITA DI PRODOTTO E FMEA CORSO PROGREDITO PER LA QUALITA E PER IL MIGLIORAMENTO CONTINUO LOGISTICA E PIANIFICAZIONE DELLA PRODUZIONE FONDAMENTI DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DELLA PRODUZIONE CORSO DI SUPPLY CHAIN MANAGEMENT SEMINARIO SPECIALISTICO: STRATEGIE DI APPROVVIGIONAMENTO SEMINARIO SPECIALISTICO: LA GESTIONE E IL CONTROLLO DEI MATERIALI A SCORTA SEMINARIO SPECIALISTICO: LA RAZIONALIZZAZIONE DEI FLUSSI LOGISTICI E PRODUTTIVI OTTIMIZZAZIONE E GESTIONE DEI PROCESSI PRODUTTIVI CORSO INTRODUTTIVO AL TOYOTA PRODUCTION SYSTEM IL WORLD CLASS MANUFACTURING SEMINARIO SPECIALISTICO: LA GESTIONE STRATEGICA DELLA CAPACITA PRODUTTIVA SEMINARIO SPECIALISTICO: LA METODOLOGIA 5S. SEMINARIO SPECIALISTICO: TECNICHE DI ATTREZZAMENTO RAPIDO (SMED) LA GESTIONE DELLA MANUTENZIONE E DELL ENERGIA CORSO BASE IN GESTIONE DELLA MANUTENZIONE CORSO PROGREDITO IN GESTIONE DELLA MANUTENZIONE SEMINARIO SPECIALISTICO: L INGEGNERIA DELLA MANUTENZIONE SEMINARIO SPECIALISTICO: ANALISI DELL EFFICIENZA DEGLI IMPIANTI CHECK-UP DEL SISTEMA DI GESTIONE DELL ENERGIA LA GESTIONE DELLA PROGETTAZIONE E DELL INNOVAZIONE CORSO BASE DI PROJECT MANAGEMENT METODOLOGIE INNOVATIVE PER LA GESTIONE DEI PROGETTI GENERARE IDEE AL SERVIZIO DELL INNOVAZIONE DI PRODOTTO E DI PROCESSO ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DELLE RISORSE UMANE LA PROGETTAZIONE DI UN ORGANIZZAZIONE CORSO DI COMPORTAMENTO ORGANIZZATIVO E LEADERSHIP (PER CAPIREPARTO) CORSO SPECIALISTICO: IL MODELLO ORGANIZZATIVO DELLA LEAN PRODUCTION IL CAMBIAMENTO ORGANIZZATIVO AMMINISTRAZIONE & FINANZA CORSO BASE DI ANALISI DI BILANCIO CORSO BASE DI CONTROLLO DI GESTIONE IL PROCESSO DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO. ANALISI FINANZIARIA DEGLI INVESTIMENTI INDUSTRIALI STRATEGIA, MARKETING & BUSINESS IL BUSINESS PLAN L ANALISI STRATEGICA DEL SETTORE E DEL MERCATO FONDAMENTI DI MARKETING: ASPETTI STRATEGICI E OPERATIVI DEL B2B SVILUPPARE UN PIANO DI MARKETING

3 LA QUALITÀ DEI PRODOTTI E DEI PROCESSI PRODUTTIVI IL CONTROLLO STATISTICO DI PROCESSO Concetti base di statistica descrittiva. Carte di Controllo (carte x-r e carte P). Indici di capacità delle macchine e dei processi. Indici di capacità degli strumenti di misura. Piani di campionamento in accettazione. Esercitazione di compilazione, tracciatura e interpretazione di una carta x-r. Responsabili di Produzione, Responsabili Assicurazione Qualità, Addetti al Controllo Qualità. 20 ore CORSO BASE PER LA QUALITA E PER IL MIGLIORAMENTO CONTINUO I sette strumenti principali per la gestione della Qualità: fogli raccolta dati, istogrammi, diagrammi di Pareto, diagrammi causa-effetto, diagrammi di correlazione, diagrammi di concentrazione dei difetti, carte di controllo. Il problem solving e la procedura 8D. Il Total Quality Management. Esempi di applicazione del TQM nelle aziende automotive. Responsabili di Produzione, Responsabili Assicurazione Qualità, Addetti al Controllo Qualità. 20 ore L INNOVAZIONE DI PRODOTTO E IL QUALITY FUNCTION DEPLOYMENT (QFD) L innovazione dei prodotti e dei processi. Come impostare e costruire la matrice QFD per lo sviluppo di un nuovo prodotto. L analisi delle esigenze degli utilizzatori. Esercitazione: costruzione di una matrice QFD ed analisi dei risultati. Direzione Tecnica, Responsabili di Progettazione, Responsabili Assicurazione Qualità, Progettisti. SEMINARIO SPECIALISTICO: AFFIDABILITA DI PRODOTTO E FMEA Definizione e scopo dell analisi FMEA di prodotto e di processo. La FMEA come base per il Piano di Controllo Qualità. Esempio dettagliato di applicazione dell analisi FMEA nell industria automotive. Le prove affidabilistiche. Direzione Tecnica, Responsabili di Produzione, Responsabili di Progettazione CORSO PROGREDITO PER LA QUALITA E PER IL MIGLIORAMENTO CONTINUO Il Processo di sviluppo dei nuovi prodotti (SNP) nell automotive. Progettare prodotti robusti (Robust Design). L analisi ed il controllo della variabilità. Le tecniche di Design of Experiments per ottimizzare il prodotto. Esempi di applicazione del DOE per la riduzione degli scarti in produzione. Direzione Tecnica, Responsabili di Progettazione, Responsabili di Produzione, Responsabili Qualità, Progettisti. LOGISTICA E PIANIFICAZIONE DELLA PRODUZIONE

4 FONDAMENTI DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DELLA PRODUZIONE Principi generali di pianificazione e programmazione della produzione. I sistemi di pianificazione a scorta. Il calcolo del punto di riordino e della scorta di sicurezza. Il modello del lotto economico. Il sistema MRP. La programmazione operativa. Simulazione di un caso di pianificazione della produzione. Responsabili di produzione. Responsabili della logistica. Responsabili della programmazione della produzione. Responsabili degli approvvigionamenti. 16 ore CORSO DI SUPPLY CHAIN MANAGEMENT La filiera logistico-produttiva. L approccio collaborativo cliente-fornitore per il miglioramento delle prestazioni della SupplyChain. Sistemi avanzati per la gestione della Supply Chain. La rete web e l'informatizzazione dei processi. Valutare un nuovo sistema informativo gestionale. Lo stato dell arte nelle PMI. Direttori di Stabilimento. Responsabili della logistica. Responsabili della programmazione della produzione. Responsabili degli approvvigionamenti. SEMINARIO SPECIALISTICO: STRATEGIE DI APPROVVIGIONAMENTO Analisi Make or Buy. Il processo di acquisto nel B2B. L analisi strategica degli approvvigionamenti: la matrice di Kralic. Analisi ABC degli acquisti. Qualificazione dei fornitori: il vendor rating. Il costo totale di acquisto (TCO). Le tecnologie RFID. Direttori di Stabilimento. Responsabili degli approvvigionamenti. Responsabili degli acquisti. SEMINARIO SPECIALISTICO: LA GESTIONE E IL CONTROLLO DEI MATERIALI A SCORTA La filiera logistico-produttiva. I sistemi di pianificazione a scorta. Il calcolo del punto di riordino e della scorta di sicurezza per massimizzare il livello di servizio. Simulazione e discussione su un caso aziendale. Le nuove tecnologie RFID. Responsabili degli acquisti. Addetti alla programmazione della produzione. Responsabili di magazzino. SEMINARIO SPECIALISTICO: RAZIONALIZZARE I FLUSSI LOGISTICI E PRODUTTIVI La razionalizzazione del flusso dei materiali. Lo studio del lay-out e dei processi (tempi di percorrenza, trasporti, tempi di lavorazione del prodotto, ergonomia), handling, trasparenza (linearità flusso logistico). Le nuove tecnologie RFID. Direttori di Stabilimento. Responsabili della logistica. Responsabili di magazzino.

5 OTTIMIZZAZIONE E GESTIONE DEI PROCESSI PRODUTTIVI CORSO INTRODUTTIVO AL TOYOTA PRODUCTION SYSTEM Cosa è il Toyota Production System. Lo stato dell arte nelle PMI. Filmato Toyota. I 7 kinds of waste. Differenze con il sistema tradizionale. Pre-requisiti. Simulazione: Lean Game. One-piece-flow. Schedulazione livellata. Kaizen. SMED. Poka Yoke. Il miglioramento continuo. Gestione a vista. 5S. VSM. Indice di valore. Calcolo del Takt Time. Kanban. Barriere al cambiamento organizzativo. Casi aziendali. Imprenditori, Direttori generali, Direttori Tecnici o di Stabilimento, Responsabili di produzione, Direttori e responsabili delle Risorse Umane. 20 ore IL WORLD CLASS MANUFACTURING Obiettivi e basi del World Class Manufacturing. Integrazione fra TPM, Lean Manufacturing e TQM. Il TPM. La Lean Manufacturing. Il TQM. La metodologia six-sigma. Esempi di applicazione del WCM in grandi aziende del settore industrial. Imprenditori, Direttori generali, Direttori Tecnici o di Stabilimento, Responsabili di produzione, Direttori e responsabili delle Risorse Umane. 20 ore SEMINARIO SPECIALISTICO: LA GESTIONE STRATEGICA DELLA CAPACITA PRODUTTIVA Determinanti economiche e strategiche. Anticipazione o inseguimento della domanda: pro e contro. Scorte, outsourcing e attività complementari. Grado di incertezza. Analisi degli scenari. Unità di cambiamento. Calcolo del personale. Imprenditori, Direttori generali, Direttori Tecnici o di Stabilimento, Responsabili di produzione. SEMINARIO SPECIALISTICO: LA METODOLOGIA 5S Definizione e spiegazione della metodologia 5S. Un livello di standard più elevato. Esempi di applicazione presso le PMI. L Audit 5S ed il ruolo dell Assicurazione Qualità. Responsabili di produzione, Direttori e responsabili delle Risorse Umane, Capireparto. SEMINARIO SPECIALISTICO: TECNICHE DI ATTREZZAMENTO RAPIDO (SMED) La metodologia SMED (Single Minute Exchange of Die). Correlazione tempo di attrezzamento ed efficienza dell azienda. Esempi di applicazione presso le PMI. Vantaggi concreti nell applicazione della metodologia. Responsabili di produzione, Capireparto, Attrezzisti.

6 LA GESTIONE DELLA MANUTENZIONE E DELL ENERGIA CORSO BASE IN GESTIONE DELLA MANUTENZIONE Le forme di manutenzione. Impostazione organizzativa della manutenzione. L indicatore OEE. I principali indicatori di performance di manutenzione: MTTR, MTBF, MTD. Affidabilità, disponibilità e ridondanza. Cenni all MCCE. Piano di manutenzione. Gestione delle risorse umane. La gestione dei materiali tecnici. Direttori Tecnici o di Stabilimento, Responsabili di produzione, Responsabili della Manutenzione. CORSO PROGREDITO IN GESTIONE DELLA MANUTENZIONE Multi-criterion classification of critical equipment (MCCE) e l impostazione del piano di manutenzione. Nuove forme organizzative di manutenzione. La pianificazione degli interventi di manutenzione. Diagrammi di Gantt. Il visible planning. Elementi di Controllo Statistico di Processo e ISO TS Direttori Tecnici o di Stabilimento, Responsabili di produzione, Responsabili della Manutenzione. + di check-up del sistema manutentivo presso l azienda cliente SEMINARIO SPECIALISTICO: L INGEGNERIA DELLA MANUTENZIONE L ingegneria della manutenzione e le tecniche affidabilistiche. Reliability Centered Maintenance. Multi-criterion classification of crititcal equipment (MCCE) e l impostazione del piano di manutenzione. Life Cycle Cost. Direttori Tecnici o di Stabilimento, Responsabili di produzione, Responsabili della Manutenzione. SEMINARIO SPECIALISTICO: ANALISI DELL EFFICIENZA DEGLI IMPIANTI L indicatore OEE (Efficienza Globale degli impianti) e l analisi delle perdite. I principali indicatori di performance di manutenzione: MTTR, MTBF, MTD. Direttori Tecnici o di Stabilimento, Responsabili di produzione, Responsabili della Manutenzione. CHECK-UP DEL SISTEMA DI GESTIONE DELL ENERGIA Verrà fatta una fotografia energetica dell azienda per dare soluzioni per gli aspetti tecnici e gestionali più carenti. Un primo livello stabilirà quali sono i sistemi Energy intensive, fornendo un indicazione su dove concentrare gli sforzi. Il secondo livello permetterà di confrontare i rendimenti con Benchmark di settore. Direttori Tecnici o di Stabilimento, Responsabili di produzione, Responsabili della Manutenzione. LA GESTIONE DELLA PROGETTAZIONE E DELL INNOVAZIONE

7 CORSO BASE DI PROJECT MANAGEMENT L'organizzazione del progetto e il ruolo del Project Manager. Anticipazione delle criticità. Tecniche e strumenti di pianificazione e controllo dei progetti: Gantt, WBS, Pert/CPM. Metodo C/S CSC: criterio del sistema di controllo dei costi/tempi. Cenni alla metodologia Visible Planning. Direttori Tecnici, Responsabili di produzione, Product Manager, Responsabili di commessa. METODOLOGIE INNOVATIVE PER LA GESTIONE DEI PROGETTI Come ridurre il Time-to-Market con le tecniche Lean e riorganizzare il flusso di lavoro nell ufficio tecnico. La metodologia basata sul Visible Planning qualitativo e quantitativo. Direttori Tecnici, Responsabili di produzione, Product Manager, Responsabili di commessa. GENERARE IDEE AL SERVIZIO DELL INNOVAZIONE DI PRODOTTO E DI PROCESSO Come e perché vincere la competizione facendo innovazione. Elementi di project Management. Lo schema della gestione delle innovazioni. Generazione dell idea. Screening. Definizione del progetto. Definizione del Budget. Valutazione del progetto. Selezione dei progetti strategici o di portafoglio. Metodi analitici per lo sviluppo dei nuovi prodotti. Creare un ambiente favorevole all innovazione: KVP e il Knowledge Management. Imprenditori, Amministratori delegati, Direttori Generali, Direttori Tecnici, Product Manager.

8 ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DELLE RISORSE UMANE LA PROGETTAZIONE DI UN ORGANIZZAZIONE Basi teoriche per un progetto di riorganizzazione aziendale. Compiti, mansioni e ruoli. Le basi dell organizzazione aziendale. Miglioramento continuo e innovazione radicali. Business Process Re-engineering. Progettazione dell organizzazione. La progettazione delle mansioni: Specializzazione, Meccanismi di coordinamento, Formalizzazione. La progettazione della Macrostruttura: Criteri di raggruppamento, Meccanismi e ruoli di collegamento, Organigramma. Analisi dei Processi aziendali: Business Process Improvement. Direttori Generali, Responsabili delle Risorse Umane e/o del Personale, Responsabili dello Sviluppo Organizzativo, Addetti all Ufficio del Personale. CORSO DI COMPORTAMENTO ORGANIZZATIVO E LEADERSHIP (PER CAPIREPARTO) Comunicazione efficace in azienda. Tecniche di focalizzazione e condivisione degli obiettivi. Gestione della delega. Proattività-assertività-leadership. Gli stili di leadership (secondo Hersey & Blanchard). Manager e leader. Fattori di contesto che influenzano l efficacia dell azione del team. Ciclo di vita del team. Esercitazione di gruppo: la performance del team. Responsabili delle Risorse Umane e/o del Personale, Responsabili dello Sviluppo Organizzativo, Capireparto e/o Capifunzione 16 ore CORSO SPECIALISTICO: IL MODELLO ORGANIZZATIVO DELLA LEAN PRODUCTION Una nuova filosofia. Filmato Toyota. Focus sul processo. Un organizzazione basata sul Team. Fiducia e coinvolgimento. Kaizen. Ampliamento delle mansioni. Massimizzare la comunicazione. Semplificare le operazioni. Sistemi visuali. Riduzione dei livelli gerarchici. Flessibilità. Sistemi premianti. Barriere e agenti di cambiamento. Esempi di successo nelle PMI. Direttori Generali, Responsabili delle Risorse Umane e/o del Personale, Responsabili dello Sviluppo Organizzativo, Responsabili della Produzione. IL CAMBIAMENTO ORGANIZZATIVO Il cambiamento radicale: le sfide e le opportunità del cambiamento radicale; il BPR come approccio di cambiamento radicale. Business Process Re-engineering e Business Process Management. Metodologia di analisi e ridisegno dei processi: Analisi del prodotto/servizio e dei confini del processo; Rappresentazione del processo; Analisi delle prestazioni; Diagnosi del processo e individuazione delle criticità; Riprogettazione del processo; Valutazione delle alternative di miglioramento. La gestione del cambiamento organizzativo. Direttori Generali, Responsabili delle Risorse Umane e/o del Personale, Responsabili dello Sviluppo Organizzativo, Addetti all Ufficio del Personale.

9 AMMINISTRAZIONE & FINANZA CORSO BASE DI ANALISI DI BILANCIO Gli obiettivi ed i principi contabili che guidano la redazione di un bilancio di impresa. I documenti di bilancio: Stato patrimoniale, Conto economico, Nota integrativa. Esame di un bilancio redatto secondo la vigente normativa. Relazione e significato delle macrovoci di bilancio. I criteri di riclassificazione dei bilanci. Analisi del bilancio ad indici (ROE, ROI, ROS). Imprenditori, Amministratori delegati di start-up o di PMI. CORSO BASE DI CONTROLLO DI GESTIONE Definizione e classificazione dei costi industriali. Schemi contabili e calcolo dei costi di prodotto. Job order costing. Process costing. Operation costing. Activity Based Costing. Sistemi innovativi per il controllo di gestione. Imprenditori, Amministratori delegati di start-up o di PMI. IL PROCESSO DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO. Il processo di pianificazione e controllo. Il ciclo di pianificazione: generalità. Il Master Budget. Il budget delle vendite. Il budget della produzione e delle scorte finali. Il budget del costo del venduto. Budget dei costi di periodo. Budget degli investimenti. I Budget finanziari: il prospetto fonti-impieghi ed il budget di cassa. L Analisi dei risultati. Imprenditori, Amministratori delegati di start-up o di PMI. ANALISI FINANZIARIA DEGLI INVESTIMENTI INDUSTRIALI Il valore economico. Le determinanti per la valutazione di un investimento. I criteri di valutazione DCF e NDCF. Net Present Value. IRR. Pay-back time. WACC. Kd e Ke. Le componenti del Ke: il parametro beta. Imprenditori, Amministratori delegati di start-up o di PMI.

10 STRATEGIA, MARKETING & BUSINESS IL BUSINESS PLAN Obiettivi di un Business Plan. Contenuti di un business plan: Sommario; Descrizione del business: Descrizione generale dell impresa, Descrizione generale del prodotto/servizio; Piano strategico; Piano di marketing; Piano operativo; Piano organizzativo e delle risorse umane; Piano finanziario; Proiezioni economico-finanziarie. Imprenditori, Amministratori delegati di start-up o di PMI, Direzione Amministrazione e Finanza. L ANALISI STRATEGICA DEL SETTORE E DEL MERCATO Il concept di prodotto. Il vantaggio competitivo del prodotto. Il mercato target. Analisi di settore lato offerta: analisi e descrizione dei competitor. Ripartizione delle vendite per area geografica. Analisi di settore lato domanda. Le esigenze degli utilizzatori finali. Diagramma di Abel. La competitività del prodotto rispetto ai competitors. L analisi delle competenze critiche. L analisi SWOT: punti di forza e di debolezza, opportunità e minacce. Le 5 forze competitive di Porter. Imprenditori, Amministratori delegati di start-up o di PMI FONDAMENTI DI MARKETING: ASPETTI STRATEGICI E OPERATIVI DEL B2B Market share. Mercato potenziale. Previsioni di mercato. Stima delle dimensioni del mercato. Trend di produzione nel mondo: dati consolidati. Elasticità della domanda. Survey. Fissazione del prezzo. Maturità della tecnologia. Marketing strategy e analisi della propensione all acquisto: WTP - Willing to Pay. Mercato target. Leve di marketing. Il Marketing Mix: Prodotto, Prezzo, Promozione, Punto vendita. Marketing operativo. Imprenditori, Amministratori delegati di start-up o di PMI SVILUPPARE UN PIANO DI MARKETING Analisi SWOT: punti di forza e di debolezza, opportunità e minacce. Leve di marketing. Il Marketing Mix: Prodotto, Prezzo, Promozione, Punto vendita. Marketing & Comunicazione. Obiettivo vendite. Piano delle vendite e tasso di penetrazione. Organizzazione e dimensionamento rete di vendita. Imprenditori, Amministratori delegati di start-up o di PMI

11 MET Company S.r.l. Sede Legale: Via Bellini, 7/ Roè Volciano (BS) Unità operativa: Via Calchera, Villanuova s/clisi (BS) Tel Fax C.F. e P.IVA: REA: BRESCIA Capitale Sociale: euro i.v.

Produzione. Durata e costi. A chi è indirizzato. Obiettivi

Produzione. Durata e costi. A chi è indirizzato. Obiettivi 34 P01 Il miglioramento rapido in produzione in ottica lean : il Quick Kaizen Approccio innovativo ispirato a principi e tecniche di Lean Production e TPS Il QuicK Kaizen è un approccio innovativo per

Dettagli

LEAN ORGANIZATION C A T A L O G O C O R S I L E A N 2 0 1 3 BPR GROUP

LEAN ORGANIZATION C A T A L O G O C O R S I L E A N 2 0 1 3 BPR GROUP LEAN ORGANIZATION Organization fabbrica snella L impatto della sui in ottica 1 8 14 Trasmettere i principi teorici e definire, in termini di logica ed operatività, le principali metodologie del Production

Dettagli

executive master course www.cspmi.it Production Manager Modena, aprile - dicembre 2014 Sempre un passo avanti

executive master course www.cspmi.it Production Manager Modena, aprile - dicembre 2014 Sempre un passo avanti executive master course www.cspmi.it Production Manager Modena, aprile - dicembre 20 Sempre un passo avanti EXECUTIVE MASTER COURSE Production Manager OBIETTIVI Il corso mette in condizione i partecipanti

Dettagli

SERVIZI DI CONSULENZA La proposta Consulman

SERVIZI DI CONSULENZA La proposta Consulman Consulenza organizzativa e formazione www.consulman.it www.e-formazione.net SERVIZI DI CONSULENZA La proposta Consulman Esperienze e Competenze Offerta di consulenza Tratto distintivo Criteri di lavoro

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER LA PRODUZIONE

TECNICO SUPERIORE PER LA PRODUZIONE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER LA PRODUZIONE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE DELLA FIGURA PROFESSIONALE

Dettagli

L INDUSTRIA MANIFATTURIERA

L INDUSTRIA MANIFATTURIERA COME? RILANCIARE L INDUSTRIA MANIFATTURIERA DAL LEAN THINKING AL WORD CLASS MANUFACTURING AL NEW LEAN THINKING, UNA EVOLUZIONE CONTINUA DELLE METODOLOGIE ORGANIZZATIVE PER FARE DI PIÙ E SPENDERE MENO Dott.

Dettagli

Approccio alla logica della finanza aziendale

Approccio alla logica della finanza aziendale Corso Formazione Approccio alla logica della finanza aziendale OBIETTIVI Capire il contenuto del bilancio per creare valore. A CHI SI RIVOLGE Tutti i manager. IMPARERETE A Capire il contenuto del bilancio

Dettagli

1. STRUTTURA, CLASSIFICAZIONI E CONFIGURAZIONI DEI COSTI

1. STRUTTURA, CLASSIFICAZIONI E CONFIGURAZIONI DEI COSTI INTRODUZIONE 1. La visione d impresa e il ruolo del management...17 2. Il management imprenditoriale e l imprenditore manager...19 3. Il management: gestione delle risorse, leadership e stile di direzione...21

Dettagli

Imprenditori con responsabilità diretta sul Responsabili Logistica e loro staff

Imprenditori con responsabilità diretta sul Responsabili Logistica e loro staff Il catalogo MANUFACTURING Si rivolge a: Responsabili Produzione e loro staff Imprenditori con responsabilità diretta sul Responsabili Logistica e loro staff processo produttivo Responsabili Manutenzione

Dettagli

improving performance Il miglioramento dei Processi Aziendali: Lean Thinking e Six Sigma Aldo Gallarà

improving performance Il miglioramento dei Processi Aziendali: Lean Thinking e Six Sigma Aldo Gallarà Il miglioramento dei Processi Aziendali: Lean Thinking e Six Sigma Aldo Gallarà Novara, 10 Luglio 2014 1 Paradigma tradizionale delle prestazioni Nel passato, le aziende credevano che un miglioramento

Dettagli

4 Servizi e soluzioni

4 Servizi e soluzioni Servizi e soluzioni 4 Ogni azienda, nel senso etimologico del termine, è concepita come un sistema complesso composto da processi interdipendenti e correlati tra loro teso al raggiungimento di un obiettivo

Dettagli

ECCELLERE NELLA LOGISTICA. Generare opportunità con la logistica

ECCELLERE NELLA LOGISTICA. Generare opportunità con la logistica ECCELLERE NELLA LOGISTICA Generare opportunità con la logistica INTRODUZIONE Il settore della logistica rappresenta una risorsa strategica per la competitività delle imprese e del territorio ed è attualmente

Dettagli

LEAN MANUFACTURING AND WAREHOUSING

LEAN MANUFACTURING AND WAREHOUSING LEAN MANUFACTURING AND WAREHOUSING La produzione snella: eliminare gli sprechi aziendali 2010 www.ailog.it LEAN MANUFACTURING AND WAREHOUSING La produzione snella: eliminare gli sprechi aziendali 18 gennaio

Dettagli

AREA PRODUZIONE. Milano - Febbraio/Marzo 2015

AREA PRODUZIONE. Milano - Febbraio/Marzo 2015 www.simcoconsulting.it Cert. UNI EN ISO 9001: 2008 N 9175 SMCO Settori: EA 35 EA 37 AREA PRODUZIONE Milano - Febbraio/Marzo 2015 DI FORMAZIONE 2015 Per ottenere ottimi risultati si deve ricercare un cambiamento

Dettagli

Corso di Specializzazione. LEAN SEI SIGMA SPECIALIST Green Belt

Corso di Specializzazione. LEAN SEI SIGMA SPECIALIST Green Belt Corso di Specializzazione LEAN SEI SIGMA SPECIALIST Green Belt Meno sprechi in azienda! La globalizzazione dei mercati ha imposto alle aziende standard qualitativi del prodotto/servizio offerto sempre

Dettagli

COMPANY PROFILE. A cura di: ing. G. Graziadei Founder VALUEPro Tel.: 3939881243 E-mail: gianni.graziadei@valuepro.it

COMPANY PROFILE. A cura di: ing. G. Graziadei Founder VALUEPro Tel.: 3939881243 E-mail: gianni.graziadei@valuepro.it COMPANY PROFILE A cura di: ing. G. Graziadei Founder VALUEPro Tel.: 3939881243 E-mail: gianni.graziadei@valuepro.it 1 1 Il valore che offriamo FORMAZIONE IN AZIENDA - Personalizzazione - Applicazione sul

Dettagli

CORSI A CATALOGO 2014 MIB SCHOOL OF MANAGEMENT

CORSI A CATALOGO 2014 MIB SCHOOL OF MANAGEMENT CORSI A CATALOGO 2014 MIB SCHOOL OF MANAGEMENT BUDGET E GESTIONE DEL CAPITALE CIRCOLANTE Mostrare le tecniche per la costruzione del budget economico, del budget patrimoniale, del budget finanziario e

Dettagli

AREA TEMATICA SVILUPPO DEI SISTEMI GESTIONALI

AREA TEMATICA SVILUPPO DEI SISTEMI GESTIONALI AREA TEMATICA SVILUPPO DEI SISTEMI GESTIONALI Controllo di gestione I fondamentali 1 Corso base di controllo di gestione e budget 2 Fondamenti di supply chain 3 Supply chain management 4 Analisi organizzativa

Dettagli

Lean organization: un opportunità per le aziende

Lean organization: un opportunità per le aziende Lean organization: un opportunità per le aziende Prof. Tommaso Rossi Università Carlo Cattaneo LIUC Lean Club, fondato da LIUC con: Parma, 29 marzo 2012 Lean filosofia produttiva consolidata che sposa

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE 24 ore

PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE 24 ore PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE 24 ore OBIETTIVI DEL CORSO: Il programma si propone di fornire alle aziende indicazioni che possano essere di supporto al miglioramento delle prestazioni del loro processo

Dettagli

1. Project Management. 2. Project Management. 3. Lean Management 4. Time Management 5. SPC 6. Six Sigma AREA PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO

1. Project Management. 2. Project Management. 3. Lean Management 4. Time Management 5. SPC 6. Six Sigma AREA PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO CORSI DI FORMAZIONE PROJECT GROUP AREA PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO 1. Project Management Introduzione 2. Project Management Corso avanzato 3. Lean Management 4. Time Management 5. SPC 6. Six Sigma Project

Dettagli

www.valuepro.it info@valuepro.it

www.valuepro.it info@valuepro.it www.valuepro.it INDICE IL NOSTRO VALORE ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 2 MISSIONE E VALORI ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Corso di Specializzazione PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DELLA PRODUZIONE E DEGLI ACQUISTI

Corso di Specializzazione PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DELLA PRODUZIONE E DEGLI ACQUISTI Corso di Specializzazione PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DELLA PRODUZIONE E DEGLI ACQUISTI OBIETTIVI Il tema della pianificazione e controllo della produzione, unitamente alla gestione degli approvvigionamenti,

Dettagli

Lean LEAN ORGANIZATION: L ORGANIZZAZIONE DELLA FABBRICA SNELLA

Lean LEAN ORGANIZATION: L ORGANIZZAZIONE DELLA FABBRICA SNELLA Lean 1. LEAN ORGANIZATION: L ORGANIZZAZIONE DELLA FABBRICA SNELLA Trasmettere i principi teorici e definire, in termini di logica ed operatività, le principali metodologie del Lean Production System. L

Dettagli

CORSO LA GESTIONE DEL MARKETING AZIENDALE AI TEMPI DEL WEB 3.0 12 ore

CORSO LA GESTIONE DEL MARKETING AZIENDALE AI TEMPI DEL WEB 3.0 12 ore CORSO LA GESTIONE DEL MARKETING AZIENDALE AI TEMPI DEL WEB 3.0 12 ore OBIETTIVI DEL CORSO: Il corso consente al partecipante di venire a conoscenza delle opportunità che la gestione del web marketing moderno

Dettagli

UMIQ. Il metodo UMIQ. Unindustria Bologna. Corso rivolto a consulenti e auditor per conoscere e saper applicare il Metodo UMIQ nelle aziende

UMIQ. Il metodo UMIQ. Unindustria Bologna. Corso rivolto a consulenti e auditor per conoscere e saper applicare il Metodo UMIQ nelle aziende QUALITA UNINDUSTRIA INNOVAZIONE METODO UMIQ Il metodo UMIQ Unindustria Bologna Corso rivolto a consulenti e auditor per conoscere e saper applicare il Metodo UMIQ nelle aziende Obiettivi del corso Fornire

Dettagli

Percorso di specializzazione: Sviluppo Nuovi Prodotti Tecniche potenti di progettazione e industrializzazione

Percorso di specializzazione: Sviluppo Nuovi Prodotti Tecniche potenti di progettazione e industrializzazione Percorso di specializzazione: Sviluppo Nuovi Prodotti Tecniche potenti di progettazione e industrializzazione Un percorso dedicato Riduzione costi Qualità Oobeya Room Product Development Value Stream Map

Dettagli

6.A.1 Logistica interna ed esterna

6.A.1 Logistica interna ed esterna 6.A.1 Logistica interna ed esterna Il corso si propone di fornire un quadro chiaro di inquadramento della logistica e delle sue principali funzioni in azienda. Si vogliono altresì fornire gli strumenti

Dettagli

Ridisegno Supply-chain. Esempio di un progetto di Consulenza

Ridisegno Supply-chain. Esempio di un progetto di Consulenza Ridisegno Supply-chain Esempio di un progetto di Consulenza Obiettivo dell intervento 1. Mappare l attuale sistema logistico-produttivo dei tappi mettendo in evidenza le criticità ed i potenziali miglioramenti;

Dettagli

Catalogo 2015 OPERATIONS. Formazione in Azienda Formazione a Catalogo Consulenza. www.valuepro.it info@valuepro.it

Catalogo 2015 OPERATIONS. Formazione in Azienda Formazione a Catalogo Consulenza. www.valuepro.it info@valuepro.it Catalogo 2015 OPERATIONS Formazione in Azienda Formazione a Catalogo Consulenza www.valuepro.it INDICE IL NOSTRO VALORE ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

SCM Academy Logistica & Supply Chain Management. I contenuti dei corsi Executive

SCM Academy Logistica & Supply Chain Management. I contenuti dei corsi Executive SCM Academy Logistica & Supply Chain Management Le basi della logistica e della gestione della Supply Chain Dalla logistica al supply chain management. La catena logistica e le sue componenti- Logistica

Dettagli

Consulenza Direzionale www.kvalue.net. Presentazione Società. Key Value for high performance business

Consulenza Direzionale www.kvalue.net. Presentazione Società. Key Value for high performance business Key Value for high performance business Consulenza Direzionale www.kvalue.net KValue Srl Via E. Fermi 11-36100 Vicenza Tel/Fax 0444 149 67 11 info@kvalue.net Presentazione Società L approccio KValue KValue

Dettagli

CORSO LA GESTIONE DEL MARKETING AZIENDALE AI TEMPI DEL WEB 3.0 12 ore

CORSO LA GESTIONE DEL MARKETING AZIENDALE AI TEMPI DEL WEB 3.0 12 ore CORSO LA GESTIONE DEL MARKETING AZIENDALE AI TEMPI DEL WEB 3.0 12 ore OBIETTIVI DEL CORSO: Il corso consente al partecipante di venire a conoscenza delle opportunità che la gestione del web marketing moderno

Dettagli

La soluzione per le aziende di trasformazione, produzione e distribuzione

La soluzione per le aziende di trasformazione, produzione e distribuzione La soluzione per le aziende di trasformazione, produzione e distribuzione Tutti i processi in un'unica piattaforma software Il software Quadra di Quadrivium è una soluzione applicativa di Supply Chain

Dettagli

Corso di alta formazione per imprenditori e manager del settore edile in gestione aziendale

Corso di alta formazione per imprenditori e manager del settore edile in gestione aziendale Corso di alta formazione per imprenditori e manager del settore edile in gestione aziendale Il corso è progettato e strutturato per offrire la possibilità di aggiornare le competenze dell imprenditore

Dettagli

Name/Dept. Project title 07/05/2002 Slide 1

Name/Dept. Project title 07/05/2002 Slide 1 Name/Dept. Project title 07/05/2002 Slide 1 Analisi risposte del panel 1 Modalità di realizzazione: Interviste telefoniche Quali/Quantitative dirette + Questionari Settori Automotive Elettromeccanica Macchine

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L APPROVVIGIONAMENTO

TECNICO SUPERIORE PER L APPROVVIGIONAMENTO ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER L APPROVVIGIONAMENTO STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE DELLA FIGURA PROFESSIONALE

Dettagli

FONDIRIGENTI Avviso 1 / 2013

FONDIRIGENTI Avviso 1 / 2013 CONFINDUSTRIA ALESSANDRIA Unione Industriale della provincia di Asti FONDIRIGENTI Avviso 1 / 2013 Corsi di alta formazione per dirigenti 1 LEAN MANUFACTURING L intervento formativo persegue l obiettivo

Dettagli

PROGRAMMA MASTER IN FOOD MANAGEMENT

PROGRAMMA MASTER IN FOOD MANAGEMENT PROGRAMMA MASTER IN FOOD MANAGEMENT II EDIZIONE Il comitato scientifico si riserva la facoltà di apportare modifiche al programma. GESTIONE STRATEGICA DEI PRODOTTI ALIMENTARI (48 ORE) Docente di riferimento:

Dettagli

QUALITÀ AERONAUTICA AUTOMOTIVE DISPOSITIVI MEDICI AGRO-ALIMENTARE

QUALITÀ AERONAUTICA AUTOMOTIVE DISPOSITIVI MEDICI AGRO-ALIMENTARE PROPOSTA FORMATIVA QUALITÀ Dal modello ISO 9001:08 agli strumenti di controllo e di miglioramento delle performance L evoluzione del sistema qualità secondo la nuova ISO 9001:2008 Definire e migliorare

Dettagli

Fondamenti di strategia competitiva ed analisi dei settori industriali

Fondamenti di strategia competitiva ed analisi dei settori industriali Fondamenti di strategia competitiva ed analisi dei settori industriali 1) Illustrare le variabili che descrivono i caratteri dell ambiente in cui operano le imprese industriali 2) Con riferimento alla

Dettagli

www.leanfactoryschool.it catalogo corsi

www.leanfactoryschool.it catalogo corsi www.leanfactoryschool.it catalogo corsi Lean Factory School Gli obiettivi 99 Capire i principi e le tecniche Lean mettendoli in pratica, in modo coinvolgente 99 Lavorare in un ambiente produttivo reale,

Dettagli

Corso semestrale di Analisi e Contabilità dei Costi

Corso semestrale di Analisi e Contabilità dei Costi Corso semestrale di Analisi e Contabilità dei Costi Il target costing Che cosa è il target costing. In prima analisi. E un metodo di calcolo dei costi, utilizzato in fase di progettazione di nuovi prodotti,

Dettagli

Migliorare le prestazioni delle PMI collaborando con clienti e fornitori Sviluppo di nuove abilità e strumenti ICT di supporto

Migliorare le prestazioni delle PMI collaborando con clienti e fornitori Sviluppo di nuove abilità e strumenti ICT di supporto Migliorare le prestazioni delle PMI collaborando con clienti e fornitori Sviluppo di nuove abilità e strumenti ICT di supporto Opportunità per le PMI per ottimizzare la gestione della filiera logistico

Dettagli

PerCorsi Lean Production Training per diventare snelli

PerCorsi Lean Production Training per diventare snelli PerCorsi Lean Production Training per diventare snelli I N D I C E Introduzione pag. 3 Lean Production pag. 4 Percorsi pag. 5 Zoom pag. 6 Contatti pag. 7 La formazione a firma Bosch TEC Bosch Training

Dettagli

PROPOSTA FORMATIVA AREA SUPPLY CHAIN - LOGISTICA

PROPOSTA FORMATIVA AREA SUPPLY CHAIN - LOGISTICA PROPOSTA FORMATIVA AREA SUPPLY CHAIN - LOGISTICA Chi conosce la storia del Mago di Oz, ricorderà perfettamente che il Mago non regala nulla che i bizzarri personaggi non abbiano già in sé. Nel corso delle

Dettagli

Indice. pag. 15. Prefazione. Introduzione» 17

Indice. pag. 15. Prefazione. Introduzione» 17 Indice Prefazione 15 Introduzione 17 1. Pianificazione della qualità 1.1. Il concetto di 6 sigma 1.1.1. Le aree e le fasi del sei sigma 1.2. I processi produttivi e la variabilità 1.2.1. Cause comuni 1.2.2.

Dettagli

Formazione Tecnologica Area Processi Produttivi

Formazione Tecnologica Area Processi Produttivi Formazione Tecnologica Area Processi Produttivi La proposta formativa TEC si suddivide in differenti aree: Interventi formativi su tematiche manageriali consentono l immediata applicabilità dei contenuti

Dettagli

Proposte formative offerte da Trevi S.p.A. in collaborazione con Fraunhofer IML

Proposte formative offerte da Trevi S.p.A. in collaborazione con Fraunhofer IML Proposte formative offerte da Trevi S.p.A. in collaborazione con Fraunhofer IML Corsi internazionali, corsi in house, master e convegni: la qualità dell insegnamento è sempre garantita da docenti selezionati,

Dettagli

LA NEW LEAN THINKING NELLA PRODUZIONE

LA NEW LEAN THINKING NELLA PRODUZIONE COME? RIDURRE GLI SPRECHI ED AUMENTARE LA FLESSIBILITÀ LA NEW LEAN THINKING NELLA PRODUZIONE Dott. G. TORRIDA - Presidente del Gruppo 2G Management Consulting - Responsabile divisione WCM e CSL3 del Gruppo

Dettagli

Management integrato della qualità e miglioramento continuo

Management integrato della qualità e miglioramento continuo Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento tecnologie innovative Istituto CIM per la sostenibilità nell innovazione Management integrato della qualità e miglioramento continuo

Dettagli

Master universitario di I livello in LEAN MANUFACTURING (MULM) (con Corso di Aggiornamento Professionale integrato)

Master universitario di I livello in LEAN MANUFACTURING (MULM) (con Corso di Aggiornamento Professionale integrato) UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TRIESTE SCHEDA DI PRESENTAZIONE Parte integrante del Bando di attivazione dei Master universitari a.a. 2008/2009 Master universitario di I livello in LEAN MANUFACTURING (MULM)

Dettagli

Quality Management and Compliance Monitoring Management Syllabus

Quality Management and Compliance Monitoring Management Syllabus Quality Management and Compliance Monitoring Management Syllabus 1.0 PRINCIPI DI GESTIONE DELLA QUALITÀ: 1.1 Cosa è la Qualità? Introduzione alla Qualità 1.2 Definizione di Qualità 1.3 Cosa non è la Qualità

Dettagli

Contract istruzioni per l uso

Contract istruzioni per l uso Contract istruzioni per l uso v. 1.0 Gennaio 2014 Le informazioni contenute nel presente documento sono classificate riservate e confidenziali ad esclusivo uso del personale Cliente. Nessuna parte può

Dettagli

Quarta - Sistema Informativo Qualità Ambiente Sicurezza

Quarta - Sistema Informativo Qualità Ambiente Sicurezza Quarta - Sistema Informativo Qualità Ambiente Sicurezza Quarta, la soluzione informatica per la costruzione di un Sistema Qualità, Ambiente e Sicurezza fortemente integrato è in grado di garantire l efficacia

Dettagli

Finanza aziendale per non specialisti

Finanza aziendale per non specialisti Corso Formazione Obiettivo Finanza aziendale per non specialisti I fondamenti della finanza aziendale sono indispensabili per completare le competenze di ogni manager con responsabilità aziendali. Il corso

Dettagli

SUPPLY CHAIN MANAGEMENT STRATEGY AND LOGISTIC NETWORK

SUPPLY CHAIN MANAGEMENT STRATEGY AND LOGISTIC NETWORK UNIVERSITÀ POLITECNICA DELLE MARCHE Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Ingegneria Informatica, Gestionale e dell Automazione SUPPLY CHAIN MANAGEMENT STRATEGY AND LOGISTIC NETWORK relators: Marcello

Dettagli

Master in General Management

Master in General Management Master in General Management CALENDARIO Cenni di contabilità e Controllo di Gestione Dott.ssa Annarita Gelasio Venerdì 12 novembre dalle 9,00 13,00 e dalle 14,00 alle 18,00 Finanza e Gestione Aziendale

Dettagli

Dirigere con successo un impresa del settore edile. Corso executive di alta formazione in gestione aziendale

Dirigere con successo un impresa del settore edile. Corso executive di alta formazione in gestione aziendale Dirigere con successo un impresa del settore edile Corso executive di alta formazione in gestione aziendale ITALSOFT GROUP per la formazione degli imprenditori del settore edile Il settore dell edilizia

Dettagli

Percorso di Certificazione Lean Six Sigma Green Belt

Percorso di Certificazione Lean Six Sigma Green Belt Accademia Italiana del Sei Sigma Percorso di Certificazione Lean Six Sigma Green Belt 19/20/21 novembre 2014 17/18/19 dicembre 2014 dalle 9,30 alle13 e dalle 14 alle 17,30 Prato Viale Vittorio Veneto,

Dettagli

MASTER in ORGANIZZAZIONE AZIENDALE

MASTER in ORGANIZZAZIONE AZIENDALE C O N S O R Z I O P E R I L L A V O R O E L E A T T I V I T A I N N O V A T I V E E F O R M A T I V E MASTER in ORGANIZZAZIONE AZIENDALE e CONTROLLO di GESTIONE D I R E T T O R E S C I E N T I F I C O

Dettagli

Calendario Corsi di Formazione 2008-2009

Calendario Corsi di Formazione 2008-2009 Calendario Corsi di Formazione 2008-2009 2009 1 INTRODUZIONE Da anni di esperienza nella certificazione di sistemi gestionali e nella formazione specializzata, CerTo Training arricchisce il ventaglio di

Dettagli

Come fare un piano di marketing

Come fare un piano di marketing Come fare un piano di marketing Marketing strategico e operativo Definizione Un Un piano di di marketing è un un piano finanziario arricchito di di informazioni su su origini e destinazioni dei dei flussi

Dettagli

LEAN MANUFACTURING E APPLICAZIONI DEL WCM NELL INDUSTRIA AUTOMOTIVE IL CASO IVECO. Workshop organizzato presso il Plant IVECO di Suzzara

LEAN MANUFACTURING E APPLICAZIONI DEL WCM NELL INDUSTRIA AUTOMOTIVE IL CASO IVECO. Workshop organizzato presso il Plant IVECO di Suzzara LEAN MANUFACTURING E APPLICAZIONI DEL WCM NELL INDUSTRIA AUTOMOTIVE IL CASO IVECO Workshop organizzato presso il Plant IVECO di Suzzara AREA Production Planning LEAN MANUFACTURING E APPLICAZIONI DEL WCM

Dettagli

Master SCM Academy Logistica & Supply Chain Management. Programma

Master SCM Academy Logistica & Supply Chain Management. Programma Il programma Master SCM Academy Programma 1. Le basi della logistica e della gestione della Supply Chain 2. Modelli avanzati di Supply Chain Management 3. ABC dell Economia e delle Finanze per il Compratore

Dettagli

Corso di Specializzazione ESPERTO IN LEAN MANUFACTURING

Corso di Specializzazione ESPERTO IN LEAN MANUFACTURING Corso di Specializzazione ESPERTO IN LEAN MANUFACTURING OBIETTIVI L obiettivo formativo del Corso di Specializzazione è quello di permettere ai partecipanti di costruirsi il proprio bagaglio di conoscenze

Dettagli

Specialisti della Supply Chain

Specialisti della Supply Chain Specialisti della Supply Chain Link Management Srl Via S. Francesco, 32-35010 Limena (PD) Tel. 049 8848336 - Fax 049 8843546 www.linkmanagement.it - info@linkmanagement.it Analisi dei Processi Decisionali

Dettagli

Verona, 29-30 ottobre 2013!

Verona, 29-30 ottobre 2013! Verona, 29-30 ottobre 2013! VERONA ottobre 2013 IL METODO WORLD CLASS MANUFACTURING (WCM) RIDUZIONE DEI COSTI CON INCREMENTO DELL EFFICIENZA AZIENDALE. ASPETTI RELATIVI ALLA SICUREZZA ED ALLA MANUTENZIONE

Dettagli

CORSO LEAN PRODUCTION 16 ore

CORSO LEAN PRODUCTION 16 ore LEAN PRODUCTION 16 ore OBIETTIVI DEL CORSO: fornire ai partecipanti gli strumenti di base per riorganizzare l azienda secondo la teoria della Lean Production, che mira in maniera sistematica a minimizzare

Dettagli

www.plannet.it La soluzione software completa per la gestione integrata della Supply Chain

www.plannet.it La soluzione software completa per la gestione integrata della Supply Chain La soluzione software completa per la gestione integrata della Supply Chain - VANTAGGI L introduzione della soluzione software COMPASS e la contemporanea realizzazione di cambiamenti di carattere organizzativo

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE MECCANICA;PRODUZIONE E MANUTENZIONE DI MACCHINE;IMPIANTISTICA Processo Lavorazioni aeronautiche

Dettagli

Indice. Prefazione alla seconda edizione. Ringraziamenti dell Editore

Indice. Prefazione alla seconda edizione. Ringraziamenti dell Editore Indice Prefazione alla seconda edizione Autori Ringraziamenti dell Editore XIII XXI XXII Capitolo 1 Elementi di economia e organizzazione aziendale 1 1.1 La natura e il fine economici dell impresa 1 1.1.1

Dettagli

MOTIVARE E GESTIRE I PROPRI COLLABORATORI IN ASSENZA DI LEVE ECONOMICHE COST REDUCTION: RIDURRE I COSTI SENZA PERDERE VALORE COSTRUIRE ORGANIZZAZIONI

MOTIVARE E GESTIRE I PROPRI COLLABORATORI IN ASSENZA DI LEVE ECONOMICHE COST REDUCTION: RIDURRE I COSTI SENZA PERDERE VALORE COSTRUIRE ORGANIZZAZIONI MOTIVARE E GESTIRE I PROPRI COLLABORATORI IN ASSENZA DI LEVE ECONOMICHE COST REDUCTION: RIDURRE I COSTI SENZA PERDERE VALORE COSTRUIRE ORGANIZZAZIONI ORIENTATE AL CLIENTE: UNA RISPOSTA ALLE NUOVE DINAMICHE

Dettagli

Catalogo dei percorsi formativi per Automotive 5

Catalogo dei percorsi formativi per Automotive 5 Catalogo dei percorsi formativi per Automotive 5 Il processo di formazione Con i termini formazione e addestramento intendiamo identificare quelle attività educative organizzate, che hanno la finalità

Dettagli

Area Logistica e Produzione

Area Logistica e Produzione Area Logistica e Produzione I Kpi nell area operations e supply chain La gestione degli approvvigionamenti e la riduzione del costo d acquisto La gestione delle scorte Le operations secondo la Theory ok

Dettagli

Mod.MeR01 - Regolamento Direzione Amministrazione Finanza e Controllo di Gestione - CFO-CFO ed. 7 - pag. 9 di 12

Mod.MeR01 - Regolamento Direzione Amministrazione Finanza e Controllo di Gestione - CFO-CFO ed. 7 - pag. 9 di 12 SYLLABUS Amministrazione e Bilancio Docente di riferimento: Alessandro Cortesi Il primo macro-modulo ha l obiettivo di permettere ai partecipanti di utilizzare con efficacia i sistemi software per la corretta

Dettagli

Obiettivi conoscitivi

Obiettivi conoscitivi Corso di International Accounting Università degli Studi di Parma - Facoltà di Economia (Modulo 1 e Modulo 2) LAMIB Strumenti avanzati di management accounting. Profili internazionali. Anno Accademico

Dettagli

LA PALESTRA. 3. Le scelte di make or buy si basano esclusivamente sulla convenienza economica fra le due alternative: a) Vero; b) Falso.

LA PALESTRA. 3. Le scelte di make or buy si basano esclusivamente sulla convenienza economica fra le due alternative: a) Vero; b) Falso. DOMANDE CHIUSE CORSO DI ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE (SECONDA PARTE) LA PALESTRA 1. L attività di pianificazione, gestione e controllo dei flussi fisici dei materiali (m.p., semilavorati, e prodotti

Dettagli

LEAN MANUFACTURING E APPLICAZIONI DEL WORLD CLASS MANUFACTURING NELL INDUSTRIA AUTOMOTIVE IL CASO IVECO

LEAN MANUFACTURING E APPLICAZIONI DEL WORLD CLASS MANUFACTURING NELL INDUSTRIA AUTOMOTIVE IL CASO IVECO LEAN MANUFACTURING E APPLICAZIONI DEL WORLD CLASS MANUFACTURING NELL INDUSTRIA AUTOMOTIVE IL CASO IVECO Workshop organizzato presso il Plant IVECO di Brescia AREA Production Planning LEAN MANUFACTURING

Dettagli

SEMINARI & CORSI 2016

SEMINARI & CORSI 2016 UCIMA Unione Costruttori Italiani Macchine Automatiche per il Confezionamento e l Imballaggio SEMINARI & CORSI 2016 Planning delle attività Via Fossa Buracchione 84 41126 Baggiovara (MO) T. 059 510 336

Dettagli

Percorso Generare e Guidare L Innovazione e Sviluppo Prodotto

Percorso Generare e Guidare L Innovazione e Sviluppo Prodotto Percorso Generare e Guidare L Innovazione e Sviluppo Prodotto 1^ edizione Alessandria Avvio 25 novembre 2009 1 AGENDA Festo e L esperienza in R&D Casi ed esempi aziendali Da dove nasce l esigenza L iniziativa

Dettagli

ideas > action > result

ideas > action > result ideas > action > result 1 M ISSION La OPT Solutions è una società di consulenza e progettazione software che opera nel settore industriale, si pone come obiettivo primario il recupero di efficienza e di

Dettagli

oggi Già, perché in Italia, come nelle altre nazioni Giappone compreso, abbiamo:

oggi Già, perché in Italia, come nelle altre nazioni Giappone compreso, abbiamo: oggi Da oltre dieci anni i guru dell organizzazione, italiani e stranieri, supportati dalla stampa tecnica ed economica ci martellano con il meraviglioso esempio della Toyota: Lean Production Lean Manufacturing

Dettagli

Fabrizio Bianchi-Università Carlo Cattaneo LIUC. di più con meno

Fabrizio Bianchi-Università Carlo Cattaneo LIUC. di più con meno Fabrizio Bianchi-Università Carlo Cattaneo LIUC di più con meno Lean Lean Manufacturing Lean Production Lean Factory Fabbrica Snella Produzione Snella Fabbrica Integrata.. Toyota Production System (TPS)

Dettagli

Master universitario di I livello in LEAN MANUFACTURING (MULM) (con Corso di Aggiornamento Professionale integrato)

Master universitario di I livello in LEAN MANUFACTURING (MULM) (con Corso di Aggiornamento Professionale integrato) UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TRIESTE SCHEDA DI PRESENTAZIONE Parte integrante del Bando di attivazione dei Master universitari a.a. 2009/2010 Master universitario di I livello in LEAN MANUFACTURING (MULM)

Dettagli

Catalogo corsi 201 5

Catalogo corsi 201 5 Catalogo corsi 201 5 Rev. 1 Del 01.07.05 ISOA Istituto sorveglianze e Advisory - Sede Operativa: Via America Latina, 365/367-031 00 - Frosinone Tel/Fax: 0775/89801 7 Sede Legale: Via Michelangelo, 1 5

Dettagli

Edizione 2010. www.sovedi.it

Edizione 2010. www.sovedi.it Edizione 2010 www.sovedi.it SOVEDI s.r.l. Via Antica, 3-25080 Padenghe sul Garda (BS) email: info@sovedi.it tel: +39 0302076341 CAP.SOC. 51.480,00 - C.F. p.iva 00632180246 SOVEDI nasce nel 1978 a Vicenza.

Dettagli

Sistemi gestionali integrati (ERP): aspetti organizzativi e tecnologici

Sistemi gestionali integrati (ERP): aspetti organizzativi e tecnologici Sistemi gestionali integrati (ERP): aspetti organizzativi e tecnologici Jennifer Moro Indice L organizzazione: funzioni o processi? Le tecnologie e i cambiamenti organizzativi ERP di cosa stiamo parlando?

Dettagli

Giuseppe Clemente Curriculum Vitae

Giuseppe Clemente Curriculum Vitae Giuseppe Clemente Curriculum Vitae Obiettivo Interessato alla ricerca di ambienti e contesti stimolanti, nazionali ed internazionali, focalizzati su sfidanti progetti di crescita e/o di ristrutturazione

Dettagli

Supply Chain Management

Supply Chain Management Supply Chain Management Tutti i processi economici facendo parte della catena di valore in ambito della LOGISTICA in entrata (fornitori) e in uscita (clienti) necessari per l erogazione e la fornitura

Dettagli

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE CORSO DI SPECIALIZZAZIONE Esperto in Lean Manufacturing luglio/novembre 2011 CONFINDUSTRIA VENEZIA CONFINDUSTRIA PADOVA CONFINDUSTRIA VENEZIA Obiettivi L obiettivo formativo è di accompagnare i partecipanti

Dettagli

L ECCELLENZA NEGLI ACQUISTI Sei moduli efficaci per migliorare il processo di acquisto e accrescere le competenze dei buyers

L ECCELLENZA NEGLI ACQUISTI Sei moduli efficaci per migliorare il processo di acquisto e accrescere le competenze dei buyers L ECCELLENZA NEGLI ACQUISTI Sei moduli efficaci per migliorare il processo di acquisto e accrescere le competenze dei buyers MODULO 2 MODULO 1 L'organizzazione degli acquisti e il ruolo del Buyer Firenze,

Dettagli

Prefazione all edizione italiana

Prefazione all edizione italiana Prefazione all edizione italiana Più di venticinque anni fa Masaaki Imai, guru della strategia di miglioramento continuo, introduceva il mondo occidentale al concetto di Kai Zen e ai sistemi che nelle

Dettagli

Training & improvement solutions

Training & improvement solutions Training & improvement solutions Calendario Corsi Luglio Dicembre 2009 luglio agosto settembre ottobre training novembre An company dicembre sostenere l innovazione, cercare l evoluzione, credere nelle

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO FONDIMPRESA

CATALOGO FORMATIVO FONDIMPRESA CATALOGO FORMATIVO FONDIMPRESA Attraverso il presente catalogo è possibile individuare, in maniera preliminare, le tematiche formative di interesse per la progettazione del Piano formativo aziendale. 01.

Dettagli

Addetti agli approvvigionamenti

Addetti agli approvvigionamenti M generali Fornire le conoscenze di base per gli addetti agli approvvigionamenti, in relazione a tutto il processo relativo Consolidare conoscenze e metodiche di gestione che risultino le più consone allo

Dettagli

*oltre ad essere un acronimo, MESA ha molti significati: una montagna, un tavolo per questo abbiamo scelto il nome MESA, perché per i nostri clienti

*oltre ad essere un acronimo, MESA ha molti significati: una montagna, un tavolo per questo abbiamo scelto il nome MESA, perché per i nostri clienti *oltre ad essere un acronimo, MESA ha molti significati: una montagna, un tavolo per questo abbiamo scelto il nome MESA, perché per i nostri clienti significa soprattutto un supporto professionale concreto!

Dettagli

2.A.1 Il design of experiments (DOE) criteri di attuazione in azienda

2.A.1 Il design of experiments (DOE) criteri di attuazione in azienda 2.A.1 Il design of experiments (DOE) criteri di attuazione in azienda Favorire la comprensione e l applicabilità delle metodiche del DOE nelle sue diverse applicazioni, in modo da permettere un reale controllo

Dettagli

LEAN THINKING 2015. Le nuove frontiere del Lean. WCM World Class Manufacturing e LEAN MANAGEMENT PERCORSI DI FORMAZIONE

LEAN THINKING 2015. Le nuove frontiere del Lean. WCM World Class Manufacturing e LEAN MANAGEMENT PERCORSI DI FORMAZIONE LEAN THINKING 2015 Le nuove frontiere del Lean PERCORSI DI FORMAZIONE WCM World Class Manufacturing e LEAN MANAGEMENT Aprile Dicembre 2015 Sommario pag. 3 4 4 6 6 7 8 11 14 14 15 PREMESSA ARTICOLAZIONE

Dettagli