Telefono Fax

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Telefono 06 5722 5259 Fax 06 5722 5292 E-mail tassoni.emilio@minambiente.it"

Transcript

1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo TASSONI EMILIO Telefono Fax Nazionalità Italiana Data di nascita 31 OTTOBRE 1948 ESPERIENZA LAVORATIVA Date (da a) Dal 1976 al 1999 Nome e indirizzo del datore di lavoro ENEA C.R.E. Casaccia Via Anguillarere S.Maria di Galeria (ROMA) Tipo di azienda o settore Agenzia nazionale per le nuove tecnologie,l energia e lo sviluppo economico sostenibile Tipo di impiego Ricercatore presso il Dipartimento Ambiente dell'enea dal 1976, è stato responsabile di numerosi contratti di ricerca stipulati dall'enea con la Commissione delle Comunità Europee nel campo dello smaltimento geologico dei rifiuti radioattivi. Ha condotto ricerche su molti temi inerenti l'ingegneria ambientale, quali instabilità dei versanti, localizzazione e valutazioni di compatibilità ambientale di impianti di trattamento e smaltimento di rifiuti solidi, messa in sicurezza e bonifica di discariche dismesse e siti industriali contaminati nonché ripristino ambientale di aree degradate. E' autore di numerosi articoli e rapporti sui temi sopra citati, pubblicati su riviste tecniche specializzate (allegato 1). Principali mansioni e responsabilità E' stato responsabile in ENEA dell'unità di Progetto "Risanamento Ambientale" dal 1993 al E stato Responsabile della Scheda - Progetto 4.1 "Bonifica di aree inquinate" nell'ambito dell'accordo di Programma Ministero dell'ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ENEA, stipulato nel Date (da a) Dal giugno 1999 al dicembre 2002 Nome e indirizzo del datore di lavoro Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio, Via Cristoforo Colombo n. 44, Roma Tipo di azienda o settore Settore bonifiche di siti inquinati di interesse nazionele (S.I.N.) Tipo di impiego Esperto in materie tecniche, giuridiche e amministrative, nominato in base alle Ordinanze della Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Protezione Civile per l emergenza nel settore dello smaltimento dei rifiuti nella Regione Campania nonché in materia di bonifica dei suoli, delle acque di falda e dei sedimenti contaminati. Principali mansioni e responsabilità Svolgimento, presso la Direzione per la Qualità della Vita (QdV) del Ministero dell ambiente e della Tutela del Territorio - Divisione VII (Bonifica e risanamento ambientale dei siti inquinati di rilevanza nazionale e/o di particolare criticità), dei seguenti compiti: svolgimento delle funzioni di istruttoria dei progetti di messa in sicurezza d'emergenza, caratterizzazione, bonifica e ripristino ambientale delle aree incluse nelle perimetrazioni dei siti di bonifica di interesse nazionale presenti nel territorio Regione Campania; gestione delle problematiche dei predetti siti di bonifica che presentano particolare criticità per la tipologia degli inquinanti e per le condizioni di inquinamento; Pagina 1 - Curriculum vitae di

2 Date (da a) Dal 2003 al 2011 Nome e indirizzo del datore di lavoro Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio, Via Cristoforo Colombo n. 44, Roma Tipo di azienda o settore Settore bonifiche di siti inquinati di interesse nazionele (S.I.N.) Tipo di impiego Con decreto prot. 646/Ri.Bo./M/DI/G/N del 26 febbraio 2003 del Sig. Ministro dell Ambiente e della Tutela del Territorio il sottoscritto è stato inserito nel contingente di esperti previsto dall art. 9 della Legge 9 novembre 1988, n Con decreto a firma del Dirigente Generale della Direzione per le Politiche del Personale e AA.GG. e del Dirigente Generale della Direzione per la Gestione dei rifiuti e delle bonifiche, il sottoscritto è stato assegnato a prestare servizio a tempo pieno presso il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio Direzione Ri.Bo. (ora Direzione per la Tutela del Territorio e delle Risorse Idriche) per un periodo di due anni fino al 2 marzo Il Sig. Ministro dell Ambiente e della Tutela del Territorio ha concesso al sottoscritto, in considerazione del qualitativo apporto professionale fornito, il rinnovo della nomina nel contingente di esperti previsto dall art. 9 della Legge 9 novembre 1988, n. 475, su proposta della Direzione per la Qualità della Vita (ora Direzione per la Tutela del Territorio e delle Risorse Idriche), per ulteriori due anni a partire dal 3 marzo 2005 fino al 2 marzo Tale incarico è stato prorogato successivamente dal 3 marzo 2007 al 2 marzo 2009 e dal 3 marzo 2009 al 2 marzo Principali mansioni e responsabilità Svolgimento, presso la Direzione per la Qualità della Vita (QdV9 del Ministero dell ambiente e della Tutela del Territorio, delle funzioni di coordinamento e controllo delle attività di competenza della Divisione VII Pianificazione degli interventi di bonifica e risanamento ambientale dei siti inquinati di rilevanza nazionale e/o di particolare criticità, con particolare riferimento a: predisposizione degli atti necessari per la definizione e l aggiornamento del Programma nazionale di bonifica; predisposizione degli atti necessari ai fini della perimetrazione dei siti di bonifica di interesse nazionale; svolgimento delle funzioni istruttorie dei progetti di messa in sicurezza d'emergenza, caratterizzazione, analisi di rischio, bonifica e ripristino ambientale delle aree incluse nelle perimetrazioni dei siti di bonifica di interesse nazionale; gestione delle attività del Ministero concernenti gli interventi di bonifica nei siti di interesse nazionale; verifica dello stato di attuazione degli interventi del Programma nazionale di bonifica (D.M. 468/01); gestione dei siti di bonifica che presentano particolare criticità per la tipologia degli inquinanti e per le condizioni di inquinamento; valutazione dello stato di qualità dei corpi idrici superficiali e delle aree marine ricompresi nella perimetrazione dei siti di interesse nazionale e individuazione dei necessari interventi di messa in sicurezza. Date (da a) Dal 2005 al 2008 Nome e indirizzo del datore di lavoro Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio, Via Cristoforo Colombo n. 44, Roma Tipo di azienda o settore Settore bonifiche di siti inquinati di interesse nazionele (S.I.N.) Tipo di impiego Dalla data del 1 giugno 2005 al sottoscritto è stato conferito, fino alla data del 31 dicembre 2005, l incarico di Reggente della Divisione VII - Pianificazione degli interventi di bonifica e risanamento ambientale dei siti inquinati di rilevanza nazionale e/o di particolare criticità della Direzione per la Qualità della Vita (ora Direzione per la Tutela del Territorio e delle Risorse Idriche) del Ministero dell ambiente e della Tutela del Territorio con decreto del Direttore Generale della Direzione medesima, prot. 1414/QdV/DI/G/N del 25 maggio Tale incarico è stato prorogato dal 20 gennaio 2006 fino al 31 dicembre 2006 con decreto del Direttore Generale della Direzione medesima, prot. 2091/QdV/DI/G/N del 16 gennaio 2006 e successivamente fino al 31 dicembre 2007 con decreto del Direttore Generale della Direzione medesima, prot. 3631/QdV/DI/N del 22 maggio 2007 e fino al 31 dicembre 2008 con decreto del Direttore Generale della Direzione medesima, prot. 4317/QdV/DI/N del 14 gennaio Principali mansioni e responsabilità Vedi mansioni e responsabilità descritte al punto precedente Date (da a) Dal 2011 al 2013 Pagina 2 - Curriculum vitae di

3 Nome e indirizzo del datore di lavoro Tipo di azienda o settore Tipo di impiego Principali mansioni e responsabilità Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio, Via Cristoforo Colombo n. 44, Roma Settore bonifiche di siti inquinati di interesse nazionele (S.I.N.) Svolgimento, nel periodo dal 1 giugno 2011 al 31 dicembre 2012, dei compiti connessi all incarico conferito al sottoscritto in data 1 giugno 2011 (prot. n. 1580/TRI/DI/N) ex art. 5, comma 2 dell Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri del 24 luglio 2009 n e ss. mm. ii. recante Disposizioni urgenti per la realizzazione degli interventi di bonifica da porre in essere nel sito di interesse nazionale di Manfredonia per le discariche pubbliche Parirti 1 Rifiuti Solidi Urbani e Conte di Troia. Svolgimento, presso la Direzione per la Qualità della Vita (QdV) del Ministero dell ambiente e della Tutela del Territorio - Divisione VII (Bonifica e risanamento ambientale dei siti inquinati di rilevanza nazionale e/o di particolare criticità), dei seguenti compiti: svolgimento delle funzioni di istruttoria dei progetti di messa in sicurezza d'emergenza, caratterizzazione, analisi di rischio e bonifica e ripristino ambientale delle aree incluse nella perimetrazione del sito di bonifica di interesse nazionale di Manfredonia, con riferimento alle discariche pubbliche Parirti 1 Rifiuti Solidi Urbani e Conte di Troia. ALLEGATI ALLEGATO 1 - Pubblicazioni Tassoni Emilio] Pagina 3 - Curriculum vitae di

4 ALLEGATO 1 PUBBLICAZIONI DI TASSONI EMILIO - Bocola W., Tassoni E., Sensi L., Falcinelli F., Girolimetti G. Studi sperimentali sugli effetti del riscaldamento nelle argille. Rapporto finale del contratto CNEN-CCE WASI, Bocola W., Girolimetti G., Giulianelli G., Tassoni E., Testa L. Studi sperimentali sulla diffusione termica in un blocco di argilla di grandi dimensioni. Rapporto finale del contratto CNEN-CCE WASI, Lenzi G., Giulianelli G., Tassoni E., Moscati M., Scarpa G. Studio sull'attenuazione delle radiazioni gamma da parte delle argille. Rapporto finale del contratto CNEN-CCE WASI, Bocola W., Girolimetti G., Giulianelli G., Tassoni E. Studio sperimentale in situ sulla diffusione termica nelle argille. Rapporto finale (I Parte) del contratto CNEN-CCE WASI, Bocola W., Donato A., Polizzano C., Lenzi G., Sensi L., Tassoni E. Versione italiana del Rapporto "Objective, concepts, and strategies for the management of radioactive waste arising from nuclear power programme" (Report by an ENEA Group of Experts). Notiziario CNEN n.4-aprile An experiment on the heat transmission in a clay rock. Proceedings of the NEA Workshop "The use of argillaceous materials for the isolation of radioactive waste" Parigi, settembre Van Moll J.C., Kroebel R., Tassoni E. Partecipazione, in qualità di esperto, alla stesura del "Radioactive Waste Glossary". (EG.FG.IT.DG.NG.) del Bureau de Terminologie, Division de la traduction, CCE Lussemburgo,1980. Summary of progress made at CNEN-Italy on heating field experiments and associated researches. Technical session on " Field Heating Experiments and Associated Research of Standing Working Party on Geological Disposal". Londra, giugno Bocola W., Girolimetti G., Giulianelli G., Tassoni E., Testa L. Laboratory determination of the thermal properties on large scale samples of natural clays. Abstracts of the 7th International Clay Conference- AIPEA. Poster Session. Bologna e Pavia, settembre 1981., Giulianelli G., Testa L., Bocola W., Girolimetti G., Giacani G. Smaltimento geologico dei rifiuti radioattivi: esperienze in situ sulla dissipazione del calore in formazioni argillose. Rapporto ENEA-RT/PROT(83)17, Benvegnu' F., Brondi A., Giannotti G., Polizzano C., Sensi L., Tassoni E. Selezione di un sito adatto alla costruzione di un laboratorio sotterraneo in formazione argillose. Rapporto finale del contratto WASI. Rapporto EUR 9279 IT, In situ and laboratory heating experiments in clay rocks. Extended Synopses of the IAEA Seminar on "The site investigation techniques and assessment methods for underground disposal of radioactive waste". Sofia, febbraio Bruzzi D., Gera F., Piccoli S., Tassoni E. Geotechnical instrumentation for in situ measurements in deep clays. Proceedings of a joint CEC-NEA Workshop "Design and Instrumentation of in situ experiments in underground laboratories for radioactive waste disposal". Bruxelles, maggio Bonne A., Black J., Gera F., Gonze P., Tassoni E., Thimus J.F. Characterization and behaviour of argillaceous rocks. Proceedings of the II European Community Conferenceon Radioactive Waste Management and Disposal. Lussemburgo, aprile Comportamento termico dei materiali argillosi. Rapporto finale del contratto ENEA-CCE n wasi. Rapporto CCE EUR IT, Pagina 4 - Curriculum vitae di

5 - Chapman N., Tassoni E. Feasibility studies for a radioactive waste repository in a deep clay formation. Rapporto finale del contratto ENEA-CCE n wasi. Rapporto CCE-EUR EN, Baldi G., Borsetto M., Tassoni E. Hard clays as host medium. Thermomechanical experiments and models. Proceedings of the 9th Symposium on Scientific Basis of Radioactive Waste Management. Stoccolma, Baldi G., Borsetto M., Hueckel T., Tassoni E. Thermally induced strains and pore pressures in clays. Proc. Int. Symposium on Environmental Geotechnology. Allentown, Pennsylvania, PA, USA, (pag ), 1986, Gera F. Disposal of high-level radioactive waste in argillaceous formations: in situ and laboratory heating experiments. Nuclear Technology, Vol. 72, gennaio Chapman N., Gera F., Mittempergher M., Tassoni E. Assessment of repository concept for disposal of radioactive waste in argillaceous formations. Proceeding of the IAEA International Symposium on the Siting Design and Construction of Underground Repositories for Radioactive Waste. Hannover, marzo 1986., Brondi A., Benvegnu' F., Baldi G., Gera F., Bruzzi D., Devin P. Studi sulla sigillatura dei fori. Rapporto finale del contratto ENEA-CCE n WASI. Rapporto CCE-EUR IT, Brondi A., Polizzano C., Benvegnu' F., Tassoni E., Cautilli F., Zarlenga F., Grauso S., Sensi L., Bucci M., Lenzi G., Gragnani R., Spat G., Girolimetti G., Semeria D., Blasi L., Giacani G., Studi nella cavita' sotterranea di Pasquasia (Enna). Rapporto finale del contratto CCE-ENEA n WASI. Rapporto EUR IT, 1988, Cautilli F., Polizzano C., Zarlenga F. Studies and researches in the underground laboratory at Pasquasia mine. Proceedings of a Technical Session on "Geomechanics of clay for radioactive waste disposal". Bruxelles, dicembre Rapporto CCE-EUR EN/FR, Chiantore V., Gera F., Tassoni E. Demonstration experiments of deep borehole disposal of simulated radioactive waste in italian clays. Proceedings of the NEA-CEE Workshop on "Sealing of radioactive waste repositories". Braunschweigh (RFT), maggio Cautilli F., Polizzano C., Tassoni E., Zarlenga F. Un approccio metodologico dell'ingegneria ambientale per il recupero e la difesa del territorio. Rapporto ENEA-RT/PAS/89/3, Bonne A., André-Jehan R., Boisson J., Come B., De Slovere P., Peano A., Tassoni E. Testing and modelling of the mechanical, hydrological and thermal phenomena related to geological disposal in clay. Radioactive Waste Management and Disposal - Elsevier Applied Science. Proceedings della III Conferenza della Comunità Europea sulla Gestione e Smaltimento dei Rifiuti Radioattivi. Lussemburgo, settembre Jorda M., Allison J.A., André-Jehan R., Boisson J.Y., Bonne A., Del Olmo C., Gouvenot D., Lees T.P., Schmidt M., Tassoni E. Engineering solution for the backfilling and sealing of radioactive waste repositories. Radioactive Waste Management and Disposal Elsevier Applied Science Proceedings della III Conferenza della Comunità Europea sulla Gestione e Smaltimento dei Rifiuti Radioattivi. Lussemburgo, settembre Benvegnù F., Brondi A., Cautilli F., Polizzano C., Tassoni E.. Smaltimento geologico dei rifiuti radioattivi ad alta attività e a lunga vita. Sintesi degli studi e ricerche Pubblicazioni scientifiche ENEA, ottobre Anselmi B., Blasi L., Brandimarte U., Bucci M., Catalano F., Cautilli F., Giacani G., Grauso S., Polizzano C., Sensi L., Siragusa G., Tassoni E. Gestione del territorio e prevenzione dei dissesti: L'intervento dell'enea nel promontorio di Monte Argentario. Notiziario ENEA "Energia e Innovazione", ottobre Pagina 5 - Curriculum vitae di

6 - Cautilli F., Polizzano C., Tassoni E. L'impatto ambientale delle discariche di rifiuti sul territorio. Rapporto ENEA - RT/AMB/90/16, 1990 Rifiuti Solidi, Vol. V, n 2, marzo-aprile Andretta D., Labarbera G., Cautilli F., Tassoni E. Studi relativi ai fenomeni di instabilità dei versanti nel promontorio di Monte Argentario. Geologia Tecnica, n 4, Andretta D., Anselmi B., Blasi L., Bucci M., Cautilli F., Grauso S., Polizzano C., Sensi L., Tassoni E., Zarlenga F. I dissesti del Promontorio di Monte Argentario (Gr): Studi di base e primi interventi Atti dei Convegni sul dissesto idrogeologico e centri abitati instabili svolti a S. Martino al Cimino e a Viterbo nel Anselmi B., Blasi L., Brandimarte U., Bucci M., Catalano F., Cautilli F., Giacani G., Grauso S., Polizzano C., Sensi L., Siragusa G., Tassoni E., Zarlenga F., Andretta D., Crovato C. Fenomeni di instabilità dei versanti nel promontorio di Monte Argentario. Studi di base e primi interventi Volume monografico ENEA, maggio Blasi L., Cautilli F., Tassoni E. Il programma di calcolo "Cunei" per lo studio della stabilità dei fronti rocciosi. Geologia Tecnica e Ambientale, n 2, Benvegnù F., Brondi A., Polizzano C., Tassoni E., Colica A., Conti P., Guasparri G., Sabatini G. Studies of migration factors in clay in real situation. Commission of the European Communities - Nuclear Science and technology - Report EUR EN, Benvegnù F., Brondi A., Polizzano C., Tassoni E. La capacità di barriera idrologica delle argille Notiziario dell'enea "Energia e Innovazione", n 7, luglio Gera F., Pellegrini R., Tassoni E. Research activities and feasibility analyses for nuclear waste disposal in clay deposits Atti del Convegno di Portoroz (14-16 giugno 1993). - Cautilli F., Cochi C., Polizzano C., Tassoni E. Metodologia di studio per l'individuazione di aree idonee all'insediamento di discariche per rifiuti solidi urbani. Rifiuti Solidi, Vol. VIII, n 3, maggio - giugno Cautilli F., Tassoni E. Un metodo semiquantitativo per valutare l'idoneità di siti all'installazione di discariche per R.S.U. Rifiuti Solidi, Vol. VIII, n 5, settembre - ottobre Ferri F., Mura A., Tassoni E., Mazzotta V., Furgiuele G. Un piano per la bonifica di aree del territorio pugliese. Energia, Ambiente, Innovazione (Mensile tecnico-scientifico ENEA), n 3, marzo Ferri F., Mura A., Tassoni E. Simplified methodology of risk assessment of contaminated areas. Proceedings Sardinia 95, Fifth International Landfill Symposium S. Margherita di Pula, Cagliari, 2-6 ottobre Andriola L., Cautilli F., Polizzano C., Tassoni E. Le frane dell'argentario. Verde Ambiente, Anno XI, numero 5, settembre/ottobre Paronuzzi P., Blasi L., Cautilli F., Tassoni E. La falesia delle "Acque Dolci" di Monte Argentario: modellazione cinematica di caduta massi e progettazione delle opere di difesa. Quarry and Construction, n 2, febbraio L. Andriola, F. Cautilli, C. Polizzano, E. Tassoni. Recupero geologico-ambientale: un esempio rappresentativo di studio sul Promontorio di Monte Argentario. Rapporto Tecnico ENEA - RT/AMB/96/20, ottobre F. Cautilli, E. Tassoni, et alii. Studio della compatibilità ambientale delle discariche non controllate presenti nel bacino imbrifero del fiume Basento. Sviluppo metodologico ed analisi. RT/7 - A09/4 (96) - Linea di attività: Monitoraggio Discariche - Progetto P.I.T. - SI.MO.A. Dicembre C.T.D. (Comitato Tecnico Discariche) - E. Tassoni (Componente del Gruppo di Lavoro) Linee guida per le discariche controllate di rifiuti solidi urbani - 1 Edizione C.I.S.A. (Centro di Ingegneria Sanitaria e Ambientale) - Cagliari, L. Andriola, F. Cautilli, C. Polizzano, E. Tassoni Un modello di indagine geologico-ambientale realizzato dall'enea. Pagina 6 - Curriculum vitae di

7 Documenti del Territorio, anno XI, n 34, gennaio-marzo E. Tassoni, F. Cautilli, C.Polizzano, L. Andriola Metodologia per la localizzazione sul territorio di aree ambientalmente compatibili con impianti di smaltimento rifiuti. Rapporto Tecnico ENEA - RT/AMB/97/19, luglio E. Tassoni, F. Cautilli, C. Polizzano, L. Andriola Individuazione di siti per impianti di R.S.U.: il caso Latina Note tecniche del Bimestrale ENEA Energia, Ambiente Innovazione, n. 6/97 - E.Tassoni, C. Polizzano, F. Cautilli, L. Andriola Localizzazione di impianti di smaltimento di rifiuti solidi urbani. Analisi ambientale di aree idonee in provincia di Lucca Ambiente Risorse Salute, n. 59, gennaio - febbraio E. Tassoni, F. Cautilli, C.Polizzano, L. Andriola Metodologie e tecniche di analisi ambientale per l ubicazione sostenibile di impianti di smaltimento rifiuti: l esperienza della Provincia di Lucca. Rapporto tecnico ENEA RT/AMB/98/3 - febbraio F. Mauro, E. Tassoni Localizzazione degli impianti di smaltimento e recupero rifiuti Articolo Tecnico del Bimestrale ENEA Energia, Ambiente Innovazione, anno 44, n. 2/98. - E. Tassoni, C.Polizzano, F. Cautilli, L. Andriola Analisi ambientale per la localizzazione di impianti di smaltimento di R.S.U.: il caso di studio del Comune di Latina. Rivista Rifiuti Solidi, Vol. XII, n. 2, marzo - aprile E. Tassoni, F. Cautilli La localizzazione di un impianto di trattamento e/o smaltimento rifiuti Atti del Convegno Tematico ENEA - Conferenza Nazionale Energia e Ambiente "La gestione dei rifiuti in Italia: aspetti tecnologici e ruolo della ricerca" C.R. Trisaia, ottobre E. Barni, P. De Stefanis, M. Mincarini, E. Tassoni Gestione dei rifiuti: prospettive di ricerca e sviluppo tecnologico ANPA - Atti della Prima Conferenza Nazionale delle Agenzie Ambientali Vol. II, pag , novembre F. Cautilli, F. Musmeci, E. Tassoni Il codice di calcolo "SITEVAL" per l'analisi della compatibilità ambientale degli impianti di smaltimento e recupero dei rifiuti. Rivista RS Rifiuti Solidi, Vol. XIII, n. 1, gennaio - febbraio F. Cautilli, F. Musmeci, E. Tassoni Applicazione del codice di calcolo "SITEVAL" per l'analisi della compatibilità ambientale degli impianti di smaltimento e recupero dei rifiuti alle discariche non controllate presenti nella provincia di Matera. Rapporto tecnico ENEA RT/AMB/98/29 luglio E. Barni, E. Tassoni Il problema della localizzazione degli impianti di trattamento e/o smaltimento di rifiuti solidi. Atti del SEP POLLUTION 2000 Padova, marzo M. Giangrasso, E. Tassoni Il Programma Nazionale di Bonifica dei Siti Inquinati, di cui all art. 1 della legge 426/98. Parte Prima Rivista Siti inquinati, n. 1, gennaio febbraio M. Giangrasso, E. Tassoni Il Programma Nazionale di bonifica e ripristino ambientale dei siti inquinati. Ambiente & Sicurezza Il Sole 24 Ore Pirola, n. 7, pagg , 10 aprile M. Giangrasso, G. Sgalambro, E. Tassoni Il Programma Nazionale delle Bonifiche Atti del Convegno La bonifica dei siti contaminati: Tecniche innovative, Ricerca e trasferimento tecnologico Università La Sapienza Roma, 25 settembre M. Giangrasso, E. Tassoni Il Programma Nazionale di bonifica e ripristino ambientale. 2 Parte Ambiente & Sicurezza Il Sole 24 Ore Pirola, Inserto. Marzo 2002 L. Cori, E. Tassoni Attività di bonifica e fondi strutturali Rapporti ISTISAN, 05/01 Istituto Superiore di Sanità - Roma, marzo 2005 Pagina 7 - Curriculum vitae di

SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE

SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE ORDINE REGIONALE DEI GEOLOGI PUGLIA SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE Antonio Buonavoglia & Vincenzo Barbieri Planetek Italia s.r.l. n 2/2004 pagg. 32-36 PREMESSA Il progetto

Dettagli

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome PASQUALE DE BELLIS Indirizzo Via Piave, nr. 20-60027 Osimo Stazione (AN) ITALIA Telefono 347 8228478 071 7819651 Fax E-mail pasquale.de.bellis@regione.marche.it

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

La risorsa idrica sotterranea tra pressione antropica e salvaguardia ambientale

La risorsa idrica sotterranea tra pressione antropica e salvaguardia ambientale La risorsa idrica sotterranea tra pressione Marco Petitta Società Geologica Italiana Dipartimento di Scienze della Terra Università di Roma La Sapienza Compiti del geologo (idrogeologo) sul tema acqua

Dettagli

La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione

La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione La rilevazione del radon e del toron con strumenti attivi ad elevata risoluzione 1 Carlo Sabbarese Gruppo di ricerca: R. Buompane, F. De Cicco, V. Mastrominico, A. D Onofrio 1 L attività di ricerca è svolta

Dettagli

REALIZZAZIONE DI UNA BANCA DATI AMBIENTALE

REALIZZAZIONE DI UNA BANCA DATI AMBIENTALE REALIZZAZIONE DI UNA BANCA DATI AMBIENTALE Arch. Alverio Camin Progetto Speciale Recupero Ambientale e Urbanistico delle aree Industriali - PAT REALIZZAZIONE DI UNA BANCA DATI AMBIENTALE 1. Esperienza

Dettagli

Cos'è e come funziona una discarica.

Cos'è e come funziona una discarica. Cos'è e come funziona una discarica. La discarica di rifiuti è un luogo dove vengono depositati in modo non differenziato i rifiuti solidi urbani e tutti i rifiuti provenienti dalle attività umane. La

Dettagli

02/05/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 35. Regione Lazio

02/05/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 35. Regione Lazio Regione Lazio DIREZIONE SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE Atti dirigenziali di Gestione Determinazione 23 aprile 2014, n. G06045 POR FESR LAZIO 2007-2013 ASSE I - Attività I.1 "Potenziamento e messa

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT

SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT ARPAT: cos è ARPAT, l Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana, è attiva dal 1996. Attraverso una rete di Dipartimenti provinciali presenti sul territorio

Dettagli

MOD. A DOMANDA TIPO. Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME)

MOD. A DOMANDA TIPO. Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME) MOD. A DOMANDA TIPO Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME) Il sottoscritto (cognome e nome)..., nato a..., prov...., il... codice fiscale..., partita I.V.A.... e residente a..., prov....,

Dettagli

Il suolo è una risorsa essenzialmente non rinnovabile, che garantisce la sopravvivenza degli ecosistemi e fornisce servizi essenziali per le attività

Il suolo è una risorsa essenzialmente non rinnovabile, che garantisce la sopravvivenza degli ecosistemi e fornisce servizi essenziali per le attività Il suolo è una risorsa essenzialmente non rinnovabile, che garantisce la sopravvivenza degli ecosistemi e fornisce servizi essenziali per le attività umane. Le pressioni ambientali a cui è sottoposto sono

Dettagli

Piano Stralcio di Bacino per l Assetto Idrogeologico (P.A.I.) (ART.1 D.L. 180/98 CONVERTITO CON MODIFICHE CON LA L.267/98 E SS.MM.II.

Piano Stralcio di Bacino per l Assetto Idrogeologico (P.A.I.) (ART.1 D.L. 180/98 CONVERTITO CON MODIFICHE CON LA L.267/98 E SS.MM.II. REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato Regionale del Territorio e dell Ambiente DIPARTIMENTO REGIONALE DELL AMBIENTE Servizio 3 "ASSETTO DEL TERRITORIO E DIFESA DEL SUOLO (P.A.I.) (ART.1 D.L.

Dettagli

PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E RISCHI DI INCIDENTI RILEVANTI IN LOMBARDIA ESEMPIO DI PIANIFICAZIONE NEL COMUNE DI RHO

PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E RISCHI DI INCIDENTI RILEVANTI IN LOMBARDIA ESEMPIO DI PIANIFICAZIONE NEL COMUNE DI RHO PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E RISCHI DI INCIDENTI RILEVANTI IN LOMBARDIA ESEMPIO DI PIANIFICAZIONE NEL COMUNE DI RHO A.Romano*, C. Gaslini*, L.Fiorentini, S.M. Scalpellini^, Comune di Rho # * T R R S.r.l.,

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI

MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI Dalla tecnica PSInSAR al nuovo algoritmo SqueeSAR : Principi, approfondimenti e applicazioni 30 Novembre - 1 Dicembre 2010 Milano Il corso è accreditato

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

ATTIVITA DELLA REGIONE LIGURIA NELL AMBITO DEGLI STUDI E INDAGINI SULLA MICROZONAZIONE SISMICA

ATTIVITA DELLA REGIONE LIGURIA NELL AMBITO DEGLI STUDI E INDAGINI SULLA MICROZONAZIONE SISMICA STUDI DI MICROZONAZIONE SISMICA: TEORIA ED APPLICAZIONI AOSTA, Loc. Amérique Quart (AO), 18-19 Ottobre 2011 Assessorato OO.PP., Difesa Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica - Servizio Geologico ATTIVITA

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G.

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale G. CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM FRANCO FRATTOLILLO Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G. Rummo" di Benevento, con votazione 60/60.

Dettagli

Europass. Esperienza. Nome / Cognome. Cellulare. Cittadinanza. Date. 07 Sett 03. Funzionario Architetto. Nome e indirizzo. di attività o settore

Europass. Esperienza. Nome / Cognome. Cellulare. Cittadinanza. Date. 07 Sett 03. Funzionario Architetto. Nome e indirizzo. di attività o settore Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome / Cognome Indirizzo Via S. Domenico 93, 80127 Napoli (Italia) Telefono 081 7962009 E-mail dinetti.antonio@tiscali.it Cittadinanza italianaa Data di

Dettagli

LO SVILUPPO SOSTENIBILE Il quadro generale di riferimento LA QUESTIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE La questione ambientale: i limiti imposti dall ambiente allo sviluppo economico Lo sviluppo sostenibile:

Dettagli

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS CONFERENCE Institutional archives for research: experiences and projects in open access Istituto Superiore di Sanità Rome, 30/11-1/12 2006 Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS Paola

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Contenuti dello studio di impatto ambientale (SIA)

Contenuti dello studio di impatto ambientale (SIA) Contenuti dello studio di impatto ambientale (SIA) Ai progetti sottoposti alla procedura di impatto ambientale ai sensi degli articoli 52 e seguenti, è allegato uno studio di impatto ambientale, redatto

Dettagli

LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE

LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE DATI E INFORMAZIONI DI INTERESSE AMBIENTALE E TERRITORIALE Terza sessione: IL CONTESTO NORMATIVO, L ORGANIZZAZIONE, GLI STRUMENTI LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

PIANO STRALCIO PER L ASSETTO IDROGEOLOGICO

PIANO STRALCIO PER L ASSETTO IDROGEOLOGICO Autorità di Bacino Regionale della Campania Centrale PIANO STRALCIO PER L ASSETTO IDROGEOLOGICO G R U P P O D I P R O G E T T O R.U.P. arch. Marina Scala ASPETTI GEOLOGICI geol. Federico Baistrocchi geol.

Dettagli

(Misure per la valorizzazione delle risorse energetiche nazionali) quelle di stoccaggio sotterraneo di gas naturale rivestono carattere

(Misure per la valorizzazione delle risorse energetiche nazionali) quelle di stoccaggio sotterraneo di gas naturale rivestono carattere Decreto Sblocca Italia Art. 38 (Misure per la valorizzazione delle risorse energetiche nazionali) 1. Al fine di valorizzare le risorse energetiche nazionali e garantire la sicurezza degli approvvigionamenti

Dettagli

RADIAZIONI IONIZZANTI: origine, prevenzione dai rischi e impieghi

RADIAZIONI IONIZZANTI: origine, prevenzione dai rischi e impieghi 1 Irraggiamento derrate alimentari Somministrazione di radiazioni a prodotti alimentari (dosi minori rispetto alla sterilizzazione dei presidi medici) Inibisce la germinazione e ritarda il processo di

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Distr. Sc. n 9 - Via V. Veneto 89822 SERRA SAN BRUNO (VV) FONDI STRUTTURALI 2007-2013 PEC: vvis003008@pec.istruzione.it PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE FONDO

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Che cos'è il radon? Il gas radon è rilevabile con i sensi?

Che cos'è il radon? Il gas radon è rilevabile con i sensi? Che cos'è il radon? Il Radon è un gas inodore e incolore presente in natura. Il suo isotopo (atomo di uno stesso elemento chimico con numero di protoni fisso e numero di neutroni variabile) 222Rn è radioattivo

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013

Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013 Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013 Dipartimento 51 - Dipartimento della Programmazione e dello Sviluppo Economico Direzione Generale 2 - Direzione Generale Sviluppo Economico e le Attività Produttive

Dettagli

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata Cosa può fare l Istituto per le Energie Rinnovabili dell EURAC? E quando? Il team di EURAC è in grado di: gestire

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

III.8.2 Elementi per il bilancio idrico del lago di Bracciano

III.8.2 Elementi per il bilancio idrico del lago di Bracciano III.8.2 Elementi per il bilancio idrico del lago di Bracciano (Fabio Musmeci, Angelo Correnti - ENEA) Il lago di Bracciano è un importante elemento del comprensorio della Tuscia Romana che non può non

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

Indice degli elaborati del PdG PIANO DI GESTIONE. Ambito territoriale dei Monti di Trapani. versione conforme al DDG ARTA n 588 del 25/06/09

Indice degli elaborati del PdG PIANO DI GESTIONE. Ambito territoriale dei Monti di Trapani. versione conforme al DDG ARTA n 588 del 25/06/09 Unione Europea Regione Siciliana Dipartimento Regionale Azienda Foreste Demaniali Codice POR: 1999.IT.16.1.PO.011/1.11/11.2.9/0334 Ambito territoriale dei Monti di Trapani PIANO DI GESTIONE versione conforme

Dettagli

Scheda 8 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA GESTIONE DEI RIFIUTI. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 8 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA GESTIONE DEI RIFIUTI. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 8 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA GREEN JOBS Formazione e Orientamento LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA La Direttiva 2008/98/CE introduce una importante distinzione

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

Aliquote di imposta alla fonte Tabella B Edizione 2015

Aliquote di imposta alla fonte Tabella B Edizione 2015 Dipartimento delle finanze e dell'economia Divisione delle contribuzioni Aliquote di imposta alla fonte Tabella B Edizione 2015 1-3000 3001-3600 3601-4200 4201-4800 4801-5400 5401-6000 6001-6600 6601-7200

Dettagli

C O DICI IN BORSA. N u m e r o 2 6 CODICE DELL AMBIENTE

C O DICI IN BORSA. N u m e r o 2 6 CODICE DELL AMBIENTE C O DICI IN BORSA N u m e r o 2 6 CODICE DELL AMBIENTE CODICE DELL AMBIENTE Sommario CODICE DEL DIRITTO DELL AMBIENTE... 3 PARTE PRIMA - DISPOSIZIONI COMUNI E PRINCIPI GENERALI ( 1 )... 5 PARTE SECONDA

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

Aliquote di imposta alla fonte Tabella A Edizione 2015

Aliquote di imposta alla fonte Tabella A Edizione 2015 Dipartimento delle finanze e dell'economia Divisione delle contribuzioni Aliquote di imposta alla fonte Tabella A Edizione 2015 1-3000 3001-3600 3601-4200 4201-4800 4801-5400 5401-6000 6001-6600 6601-7200

Dettagli

Digestato da rifiuti e da matrici agricole

Digestato da rifiuti e da matrici agricole Ravenna 2012 Workshop I CIC Consorzio Italiano Compostatori Ravenna, 27 settembre 2012 Digestato da rifiuti e da matrici agricole Lorella ROSSI C.R.P.A. - Reggio Emilia, Comitato Tecnico CIC DIGESTIONE

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

Prof. Ing. Alberto Pistocchi, Ing Davide Broccoli. Ing Stefano Bagli, PhD. Ing Paolo Mazzoli. Torino, 9-10 Ottobre 2013. Italian DHI Conference 2013

Prof. Ing. Alberto Pistocchi, Ing Davide Broccoli. Ing Stefano Bagli, PhD. Ing Paolo Mazzoli. Torino, 9-10 Ottobre 2013. Italian DHI Conference 2013 Implementazione di un modello dinamico 3D densità a dipendente all'interno di un sistema Web-GIS per la gestione e il monitoraggio della qualità delle acque di falda per un comparto di discariche Prof.

Dettagli

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Legge Regionale 28 giugno 2013 n. 15 - Disposizioni transitorie in materia di riordino delle province Legge Regionale 12 marzo 2015 n. 7 - Disposizioni urgenti in materia

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DELLE TERRE E ROCCE DA SCAVO

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DELLE TERRE E ROCCE DA SCAVO Assessorato Ambiente, Parchi e Aree Protette, Promozione del risparmio energetico Risorse Idriche, Acque Minerali e Termali LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DELLE TERRE E ROCCE DA SCAVO PREMESSA Con l emanazione

Dettagli

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE Nuovo collegamento sottomarino a 500 kv in corrente continua SAPEI (Sardegna-Penisola Italiana) SCHEDA N. 178 LOCALIZZAZIONE CUP:

Dettagli

MODELLI DI VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ DELL'ARIA IMPIANTO DISCARICA DI COLLE FAGIOLARA (COLLEFERRO)

MODELLI DI VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ DELL'ARIA IMPIANTO DISCARICA DI COLLE FAGIOLARA (COLLEFERRO) MODELLI DI VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ DELL'ARIA IMPIANTO DISCARICA DI COLLE FAGIOLARA (COLLEFERRO) 1. INQUADRAMENTO TERRITORIALE E METEOROLOGICO Colleferro è un comune di oltre 22.000 abitanti che si trova

Dettagli

Coordinamento generale di progetto. arch. Paolo Tolentino. Autorità di Bacino Nord Occidentale della Campania. geol.

Coordinamento generale di progetto. arch. Paolo Tolentino. Autorità di Bacino Nord Occidentale della Campania. geol. Autorità di Bacino Nord Occidentale della Campania - Napoli - 2009 c REGIONE CAMPANIA Assesorato all'ambiente Piano Stralcio per l'assetto Idrogeologico dell'autorità di Bacino Nord Occidentale della Campania

Dettagli

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Allegato alla Deliberazione n. 1576 del 19/11/2012 REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Art. 1 OGGETTO E DESTINATARI Il presente regolamento

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze.

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. CURRICULUM VITAE Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. Titolo di Studio: Laurea Economia e Commercio conseguita il 17.04.1973 presso l Università

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n. Spazio riservato al Servizio Urbanistica AGIBILITA' n del L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.160 ) l sottoscritt...

Dettagli

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840 Assessorat des Ouvrages Publics de la protection des sols et du logement public Assessorato Opere Pubbliche, Difesa del Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica Premessa Le fondamentali indicazioni riportate

Dettagli

SAFAP 2012, Napoli 14-15 giugno ISBN 978-88-7484-230-8

SAFAP 2012, Napoli 14-15 giugno ISBN 978-88-7484-230-8 Valutazione della Minimum Pressurizing Temperature (MPT) per reattori di elevato spessore realizzati in acciai bassolegati al Cr-Mo, in esercizio in condizioni di hydrogen charging Sommario G. L. Cosso*,

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

B.U. 13 novembre 1998, n. 45, III Suppl. Straord. d.g.r. 2 novembre 1998, n. VI/39305. Adeguamento della V.I.A. Regionale alle Direttive Comunitarie

B.U. 13 novembre 1998, n. 45, III Suppl. Straord. d.g.r. 2 novembre 1998, n. VI/39305. Adeguamento della V.I.A. Regionale alle Direttive Comunitarie B.U. 13 novembre 1998, n. 45, III Suppl. Straord. d.g.r. 2 novembre 1998, n. VI/39305 Adeguamento della V.I.A. Regionale alle Direttive Comunitarie LA GIUNTA REGIONALE Premesso: che con D.P.R. 12 aprile

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI dalla G.U. n. 59 del 12 marzo 2014 (s.o. n. 20) DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013 Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome CAPPELLI CRISTINA Telefono Uff. 050 509750 Fax 050 509471 E-mail c.cappelli@sns.it Nazionalità ITALIANA ESPERIENZA LAVORATIVA Nome e

Dettagli

5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio

5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio 5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio Pag. 1 di 36 DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI PER LA SALUTE E LA SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO ai sensi degli artt. 17, 28 e 29 del D.lgs 81/08

Dettagli

COMUNE DI VILLACHIARA. Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART TIME, DELLE INCOMPATIBILITA E DEI SERVIZI ISPETTIVI

COMUNE DI VILLACHIARA. Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART TIME, DELLE INCOMPATIBILITA E DEI SERVIZI ISPETTIVI COMUNE DI VILLACHIARA Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART TIME, DELLE INCOMPATIBILITA E DEI SERVIZI ISPETTIVI (Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 174 del 22/10/1997,

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE IL DIRETTORE GENERALE VISTO il decreto del Ministro dello sviluppo economico, di concerto con il Ministro dell economia

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIAROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/71 del 30 dicembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Proroga delle scadenze temporali previste dall'art. 12 del "Regolamento

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 7.1.2014 C(2013) 9651 final REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE del 7.1.2014 recante un codice europeo di condotta sul partenariato nell'ambito dei fondi strutturali

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego Il decreto spiega tutte le possibilità e i limiti dell'eventuale cumulo Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego (Dm Funzione pubblica 331 del 29.7.1997) da CittadinoLex del 12/9/2002

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

LA CONFERENZA UNIFICATA

LA CONFERENZA UNIFICATA Intesa tra il Governo e le Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano e gli Enti locali sulla ripartizione del Fondo nazionale per le politiche giovanili di cui all art. 19, comma 2, del decreto legge

Dettagli

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Progr.Num. 1388/2013 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno lunedì 30 del mese di settembre dell' anno 2013 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori:

Dettagli

Cuscinetti SKF con Solid Oil

Cuscinetti SKF con Solid Oil Cuscinetti SKF con Solid Oil La terza alternativa per la lubrificazione The Power of Knowledge Engineering Cuscinetti SKF con Solid Oil la terza alternativa di lubrificazione Esistono tre metodi per erogare

Dettagli

Il lavoro effettuato dalla pompa di calore non produce calore, ma lo muove

Il lavoro effettuato dalla pompa di calore non produce calore, ma lo muove La pompa di calore Definizioni La pompa di calore è una macchina in grado di trasferire energia da una sorgente a temperatura più bassa ad un utilizzatore a temperatura più alta, tramite la fornitura di

Dettagli

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE.

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. Casi pratici sulla corretta registrazione delle operazioni attinenti la gestione collettiva del risparmio

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

http://www.tassisto.it/

http://www.tassisto.it/ F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TASSISTO FRANCESCO Indirizzo VIA MARTIRI DELLA LIBERAZIONE, 80/2A 16043 CHIAVARI Telefono 0185325331 Cellulare

Dettagli

Geofisica elitrasportata e modeling geologico 3D applicati alla valutazione delle risorse geotermiche superficiali in Sicilia Occidentale.

Geofisica elitrasportata e modeling geologico 3D applicati alla valutazione delle risorse geotermiche superficiali in Sicilia Occidentale. Geofisica elitrasportata e modeling geologico 3D applicati alla valutazione delle risorse geotermiche superficiali in Sicilia Occidentale. Santilano A. 1, Manzella A. 1, Viezzoli A. 2 Menghini A. 2, Donato

Dettagli